News Trasporti - Unindustria

 
News Trasporti - Unindustria
News
Trasporti
Sezione trasporto e logistica

n. 29 anno VII, dal 10 settembre al 17 settembre 2018

Redatta con la collaborazione di
News Trasporti - Unindustria
NEWSLETTER SEZIONE TRASPORTI E
                                                   LOGISTICA
                                      Dal 10 settembre al 17 settembre 2018

INTERNAZIONALE ............................................................................................................. 4
    Maersk Line lancia la prima portacontainer sulla rotta artica. Viaggio
    sperimentale ............................................................................................................... 4
    InnoTrans: Alena Seredova presenta la locomotiva CZ LOKO 744 di Mercitalia
    Shunting & Terminal .................................................................................................. 4
    Danimarca: HaCon e Rejseplanen presentano l’app multimodale Maas
    MinRejseplan .............................................................................................................. 4
    Ryanair: Filt Cgil e Uiltrasporti, piloti bocciano a larga maggioranza accordo
    Anpac azienda ............................................................................................................ 5
    FS Italiane, Trainose: in Grecia prove di Alta Velocità. Raggiunti i 207 km/h sulla
    Salonicco – Katerini ................................................................................................... 5
    Innotrans 2018: FS Italiane presenterà ufficialmente i nuovi treni Rock e Pop ..... 6
    La Commissione accoglie favorevolmente le città europee che aderiscono
    all’iniziativa Urban Air Mobility ................................................................................. 6
    Alitalia: dal 1/11 triplicata offerta voli R. Calabria-Roma. Garantito volo del
    primo mattino ............................................................................................................. 7
ITALIA................................................................................................................................. 8
    ART: avviata revisione modelli di regolazione diritti aeroportuali vigenti ............. 8
    Innovazione e politiche urbane al Forum QualeMobilità di Legambiente a
    Milano ......................................................................................................................... 8
    Citytech 2018: le proposte per far crescere la new mobility economy .................. 9
    FS: Battisti rinnova. Via Colaneri (RFI), Ghilardi (personale), Strisciuglio (pax
    Trenitalia). Arrivano Alessandra Bucci, Riccardo Pozzi, Paolo Attanasio ........... 11
    Transpotec Logitec: la sicurezza sulle strade passa per l’innovazione
    nell’autotrasporto .................................................................................................... 11
    Cambia e vai con BicinCittà! Il network di bikesharing più esteso in Italia
    aderisce alla Settimana Europea della Mobilità 2018 ............................................ 12
    Crollo ponte Morandi: Anita chiede interventi urgenti a sostegno delle imprese
    di autotrasporto ....................................................................................................... 13
    A35 Brebemi: le infrastrutture del futuro, approdano a Roma. Domani un
    intervento di Bettoni ................................................................................................ 13
    Nuovi treni Alta Capacità, FNM e Hitachi Rail Italy firmano Accordo Quadro ..... 14
    car2go conquista quota 500.000 iscritti in Italia e aumenta la dimensione della
    flotta .......................................................................................................................... 15
    Al via il Master per Responsabile delle Questioni Doganali in collaborazione
    con Assologistica Cultura e Formazione ............................................................... 15
REGIONE LAZIO .............................................................................................................. 17
    Autostrada Roma-Latina, il Consiglio di Stato accoglie il ricorso: gara da rifare17
    Autostrada Roma-Latina, un altro stop. La Regione: facciamola noi ................... 17
    Klinger: frastornati da sentenza inaspettata, Roma-Latina si faccia .................... 18
    ANAS: avvio progetto Smart Road su Grande Raccordo Anulare di Roma e
    Roma-Aeroporto Fiumicino ..................................................................................... 19
    AdSP Mar Tirreno Centro-Settentrionale: riunito Comitato di Gestione
    dell’Ente .................................................................................................................... 20

                                                                                                                                       2
News Trasporti - Unindustria
NEWSLETTER SEZIONE TRASPORTI E
                                                    LOGISTICA
                                 Dal 10 settembre al 17 settembre 2018
   SEAS incrementa gli organici sulle basi degli aeroporti di Roma Fiumicino e
   Ciampino .................................................................................................................. 21
ROMA CAPITALE ............................................................................................................ 23
   Roma: largo al mezzo pubblico, al via lavori preferenziale via Emanuele
   Filiberto..................................................................................................................... 23
   Atac: al via vendita titoli di viaggio con prezzo maggiorato sul bus con
   tornello...................................................................................................................... 23
   Roma: i filobus 60 e 90 effettueranno fermate tra Termini e il deposito di Tor
   Pagnotta ................................................................................................................... 23
   Roma: nuova ciclabile periferia-centro. Sulla Prenestina, tra viale Togliatti e
   Porta Maggiore ......................................................................................................... 24
   Roma: Meleo, proseguono lavori linea C. Infrastrutture su ferro fondamentali
   per la città ................................................................................................................. 25
   Atac: confermata anche in agosto forte crescita nelle vendite di titoli di
   viaggio ...................................................................................................................... 25
AGENDA........................................................................................................................... 25
   EUROPEANMOBILITYWEEK 2018: ‘Multimodality. Move and Mix!’Dal 16 al 22
   settembre .................................................................................................................. 25
   Anas: seminario su trasporti intelligenti, verdi e integrati .................................... 25
   Porti: la sessione a cura dell’Adsp Tirreno settentrionale. Il porto smart naviga
   rotte digitali globali .................................................................................................. 27
   FSI protagonista a Maker Faire, in programma alla Fiera di Roma dal 12 al 14
   ottobre ...................................................................................................................... 29

                                                                                                                                  3
NEWSLETTER SEZIONE TRASPORTI E
                                              LOGISTICA
                                 Dal 10 settembre al 17 settembre 2018
INTERNAZIONALE

Maersk Line lancia la prima portacontainer sulla rotta artica. Viaggio
sperimentale
(FERPRESS) – Roma, 14 SET – Maersk apre la via del Nord. Nei prossimi giorni la prima nave portacontainer
navigherà attraverso la Northern Sea Route (NSR). A compiere la rotta sarà la Venta Maersk, unità da 3.600
teu, consegnata l’anno scorso e ora a Vladivostok pronta a compere la prima traversata artica di una
portacontainer.
“È solo un viaggio che ci serve per accogliere dati scientifici su un maggiore utilizzo della rotta nel prossimo
futuro”, hanno spiegato dalla compagnia danese.

InnoTrans: Alena Seredova presenta la locomotiva CZ LOKO 744 di Mercitalia
Shunting & Terminal
(FERPRESS) – Roma, 14 SET – Alla fiera Innotrans di Berlino viene esposta la locomotiva Cz Loko 744.105
(EffiShunter 1000) di Mercitalia Shunting & Terminal – 1000esima locomotiva prodotta da Cz Loko – che sarà
presentata il 18 settembre 2018 alle ore 13 alla presenza dell’ospite speciale Alena Seredova.
La locomotiva Cz Loko 744 (EffiShunter 1000) è una moderna locomotiva a 4 assi e cabina unica semicentrale,
spinta da un vivace motore 8 cilindri Caterpillar da 895kW stage 3B. Il peso assiale di 20 tonnellate per asse,
la trasmissione diesel-elettrica con motori di trazione in corrente alternata, nonché la moderna logica di veicolo
con dispositivi antislittamento, consentono di ottenere in ogni condizione prestazioni di rilievo, riducendo nel
contempo consumi, costi di esercizio, emissioni inquinanti e rumore. La conformità ai requisiti europei STI è
garanzia degli elevati standard di sicurezza della locomotiva, che si fa immediatamente apprezzare anche per
la silenziosità, l’ergonomia e il comfort in cabina di guida.
Le cinque locomotive Cz Loko 744 di Mercitalia Shunting & Terminal sono equipaggiate dall’origine con BL3 e
sistema antincendio; in questa prima fase hanno ottenuto Ammissione Tecnica ANSF per servizi di manovra e
saranno impiegate a Milano Smistamento, Ravenna e Livorno. A completamento dell’iter omologativo, l’utilizzo
potrà essere esteso a servizi di linea, anche in trazione multipla. Mercitalia Shunting & Terminal ha un’opzione
per altre cinque locomotive 744.
Con l’entrata in servizio della locomotiva da manovra e da linea 744, Cz Loko estende verso l’alto la propria
gamma, affiancando la 741 presente in Italia dal 2015, in possesso di AMIS 1/2015 e dedicata a servizi di
manovra. Attualmente in Italia circolano 10 Cz Loko 741, presso Dinazzano Po, Terminali Italia (RFI), Mercitalia
S&T e Costruzioni Ferroviarie Ventura.
Cz Loko ha creato nel 2016 Cz Loko Italia, che ha attualmente in Italia contratti di full service per 20 locomotive
Cz Loko 741 e Cz Loko 753 esercite da diverse imprese ferroviarie italiane, in molti casi anche con funzione di
ECM.
Grazie al magazzino ricambi di Porto Mantovano e alle officine mobili, Cz Loko Italia offre una presenza diretta
sul mercato italiano che assicura supporto logistico e commerciale, servizi di manutenzione e disponibilità di
ricambi, con la possibilità di avvalersi sempre del supporto della casa madre in Repubblica Ceca.

Danimarca: HaCon e Rejseplanen presentano l’app multimodale Maas
MinRejseplan
(FERPRESS) – Roma, 14 SET – HaCon fornirà una nuova app multimodale per la Danimarca, MinRejseplan,
in grado di offrire agli utenti varie opzioni di viaggio: dal treno, alla metropolitana e persino un bus navetta self-
                                                                                                                    4
NEWSLETTER SEZIONE TRASPORTI E
                                              LOGISTICA
                                 Dal 10 settembre al 17 settembre 2018
driving per traghetti e servizi di condivisione. Come highlight speciale per l’ITS World Congress 2018 dal 17 al
21 settembre, l’app fornirà ai visitatori del congresso un biglietto elettronico che garantisce il trasporto gratuito
con tutte le modalità pubbliche a Copenaghen e sconti speciali per la condivisione di servizi e taxi.
Oltre ai normali servizi di trasporto pubblico in tutta la Danimarca, HaCon ha aiutato Rejseplanen a integrare
diversi servizi di mobilità a richiesta e condivisi come Flextrafik, taxi e carpooling. Ciò garantisce che, anche
nelle aree rurali, la mobilità come servizio (MaaS) diventi realtà, indipendentemente dalla proprietà privata delle
automobili. “Il successo del traffico on-demand sta vivendo un grande impulso, soprattutto grazie alla
digitalizzazione nel processo di prenotazione e pagamento, MinRejseplan offre già la possibilità di prenotazione
di servizi di mobilità condivisa con un semplice clic”, afferma Michael Frankenberg, CEO di HaCon. “L’ITS
World Congress è una grande opportunità per focalizzarsi su MaaS: MinRejseplan mostrerà a oltre 10.000
partecipanti quanto è lontana la Danimarca quando si tratta di unire i dati delle forme di trasporto pubbliche e
private in una soluzione digitale.”
Christina Hvid, CEO Rejseplanen: “Insieme a tutte le società di trasporto pubblico in Danimarca, vogliamo
aumentare la mobilità e facilitarla. Una migliore mobilità ha tre grandi risultati: il cittadino ottiene una migliore
qualità della vita, l’uso dei trasporti pubblici aumenta e, in generale, la società beneficia dell’aumento della
mobilità, pertanto abbiamo sviluppato MinRejseplan in cui sono integrati tutti i mezzi di trasporto”.

Ryanair: Filt Cgil e Uiltrasporti, piloti bocciano a larga maggioranza accordo
Anpac azienda
(FERPRESS) – Roma, 14 SET – “Alta adesione al 64% e larghissima maggioranza di No con l’82%”. Lo
riferiscono Filt Cgil e Uiltrasporti riguardo il referendum che si è concluso oggi, sul gradimento dei piloti
dell’accordo siglato tra Ryanair e l’associazione professionale Anpac.
“L’esito del voto referendario espresso dai piloti, basati in Italia, sia alle dipendenze di Ryanair, sia assunti dalle
agenzie di lavoro interinale – sostengono le due organizzazioni sindacali – è la dimostrazione di come sia
sbagliato trattare unilateralmente solo con alcuni interlocutori, scelti dal management, e di come l’assenza di
democrazia generi attriti e conflitti, dannosi per l’azienda, i dipendenti e i passeggeri”.
“Adesso – sostengono Filt Cgil e Uiltrasporti – l’azienda prenda atto della volontà dei lavoratori e delle
indicazioni dei giudici del Tribunale e ci convochi per la definizione di un contratto collettivo di lavoro di diritto
italiano che preveda le tutele del nostro ordinamento e soddisfi le legittime istanze dei piloti e degli assistenti
di volo di Ryanair”.
“Contro l’approccio della compagnia irlandese verso i propri lavoratori – sottolineano infine Filt Cgil e Uiltrasporti
– il prossimo 28 settembre si terrà il secondo sciopero di 24 ore di tutto il personale navigante della compagnia
e delle agenzie interinali collegate, basato in Italia, unitamente a Belgio, Olanda, Portogallo e Spagna”.

FS Italiane, Trainose: in Grecia prove di Alta Velocità. Raggiunti i 207 km/h sulla
Salonicco – Katerini
(FERPRESS) – Roma, 13 SET – Sabato 8 settembre il primo l’ETR 485 ha viaggiato sulla tratta Salonicco –
Katerini raggiungendo la velocità di 207 km/h. Il treno, della flotta Trenitalia con livrea Frecciargento e
personalizzata con il logo Trainose, società greca del Gruppo FS Italiane, ha battuto il record ellenico di velocità
su ferro nel test inaugurale su una porzione della linea tra Atene e Salonicco.
Presenti i vice Ministri delle Infrastrutture e dei Trasporti Nikos Mavraganis, dello Sviluppo Rurale Vasilis
Kokkalis, degli Esteri Markos Bolaris, i deputati di Salonicco e l’ambasciatore italiano in Grecia Luigi Marras.
Per il Gruppo FS Italiane, la responsabile della DC Governance Partecipate Estere Barbara Morgante e l’AD
di Trainose Filippos Tsalidis.
Dal 2020 i 495 km da Atene a Salonicco saranno percorsi in 3 ore e 20 minuti (oggi occorrono più di 5 ore)
grazie ai lavori infrastrutturali, ancora in corso, comprensivi del completamento dell’elettrificazione e

                                                                                                                     5
NEWSLETTER SEZIONE TRASPORTI E
                                               LOGISTICA
                                  Dal 10 settembre al 17 settembre 2018
dell’installazione dell’ETCS e ad una flotta di materiale rotabile adeguata ai nuovi standard di linea, più
performanti.
L’introduzione di nuovi servizi di qualità, con pricing, consentirà di ridurre i tempi di percorrenza sul principale
asse ferroviario greco, diventando un diretto concorrente dell’aereo e dell’autobus. In un Paese dove il settore
dei trasporti ha visto nel 2017 un aumento del 18%, con una previsione di ulteriore crescita per i prossimi 10
anni.
Il trasporto del Frecciargento ETR 485, dall’Italia alla Grecia è stato curato da Mercitalia Rail, società FS di
trasporto merci su ferro. Partito da Trieste, il treno è arrivato a Salonicco dopo aver attraversato la Slovenia, la
Bosnia–Erzegovina, la Serbia e la Repubblica di Macedonia.
Un istruttore di Trenitalia ha affiancato il macchinista durante il viaggio inaugurale. Per lui e per altri due colleghi
di Trainose la formazione è avvenuta a Roma.
L’iniziativa si inserisce nell’ambito del processo di integrazione di Trainose nel Gruppo. Un’integrazione volta
ad assicurare una maggiore competitività attraverso il miglioramento dell’offerta e l’efficientamento operativo.

Innotrans 2018: FS Italiane presenterà ufficialmente i nuovi treni Rock e Pop
(FERPRESS) – Roma, 12 SET – Martedì 18 settembre, alle 13.00, nello Stand FS CityCube (Hall A – 305)
della Fiera internazionale InnoTrans 2018 (Berlino, 18 – 21 settembre), il Gruppo FS Italiane presenterà
ufficialmente i nuovi treni Rock (prodotto da Hitachi Rail) e Pop (prodotto da Alstom), usciti dalle fabbriche.
I nuovi convogli rivoluzioneranno il trasporto regionale e miglioreranno l’esperienza di viaggio delle persone
che quotidianamente utilizzano i treni per motivi di lavoro o studio e per i viaggi personali e per turismo.
Da mercoledì 19 a venerdì 21 nello stand del Gruppo FS Italiane ci saranno incontri e sessioni di
approfondimento su infrastrutture, trasporto merci e viaggiatori. Inoltre, sarà presentata al mondo
internazionale nugo, la app per acquistare l’intero viaggio door to door in un’unica soluzione.
Alla Fiera internazionale InnoTrans 2018 – la più importante del trasporto ferroviario e della tecnologia dei
trasporti – saranno presenti Gianluigi Vittorio Castelli Presidente FS Italiane; Gianfranco Battisti AD e DG FS
Italiane; Orazio Iacono AD e DG Trenitalia; Maurizio Gentile AD e DG Rete Ferroviaria Italiana; Carlo Carganico
AD e DG Italferr FS; Marco Gosso AD Polo Mercitalia, Stefano Rossi AD Busitalia e Carmine Zappacosta, AD
Italcertifer.
Scarica l’invito Innotrans 2018

La Commissione accoglie favorevolmente le città europee che aderiscono
all’iniziativa Urban Air Mobility
(FERPRESS) – Roma, 12 SET – Sono molte le città europee che aderiscono all’iniziativa Urban Air Mobility
(UAM) che fa parte del partenariato europeo per l’innovazione nelle città e comunità intelligenti (EIP-SCC).
Questo partenariato, sostenuto dalla Commissione europea, riunisce città e regioni, cittadini, industrie, PMI,
investitori, ricercatori e altri attori di smart city.
Dopo Ginevra anche le città di Amburgo, Ingolstadt, Ghent e Plovdiv hanno dato la loro adesione.
Da luglio 2018 Bruxelles guida l’applicazione dei droni per le emergenze aderendo a Urban Air Mobility Initiative
Nel mese di settembre sono entrate nel programma le città di Enschede e Munster e infine Anversa.
Il commissario per i trasporti Violeta Bulc ha dichiarato: “I droni offrono interessanti opportunità per nuovi servizi
e modelli di business, in particolare nelle nostre città, ma allo stesso tempo dobbiamo garantire che le
operazioni           con          i         droni          avvengano             in         totale         sicurezza.
L’iniziativa di mobilità Urban Air è un importante progetto che coinvolge diverse città europee per affrontare
queste sfide e pianificare il futuro del trasporto. Contribuirà anche allo U-Space, che è un progetto faro
dell’Unione europea per la gestione del traffico aereo a basso livello. ”
Per maggiori informazioni.
                                                                                                                      6
NEWSLETTER SEZIONE TRASPORTI E
                                               LOGISTICA
                                  Dal 10 settembre al 17 settembre 2018

Alitalia: dal 1/11 triplicata offerta voli R. Calabria-Roma. Garantito volo del
primo mattino
(FERPRESS) – Roma, 12 SET – Dal 1 novembre Alitalia triplicherà il numero di collegamenti sulla rotta Reggio
Calabria-Roma tornando a servire questa tratta con tre voli al giorno. La decisione di rafforzare l’operativo
Alitalia sullo scalo ‘Tito Minniti’ di Reggio Calabria segue l’incontro avvenuto questa mattina tra il presidente
della Sacal, Arturo De Felice, e il Chief Strategy and Operations Officer di Alitalia, Massimo Iraci.
Il nuovo operativo della Compagnia italiana prevede, oltre al potenziamento dell’offerta per Roma Fiumicino, il
mantenimento di un collegamento giornaliero fra Reggio Calabria e Milano Linate. Inoltre, un aereo Alitalia
effettuerà la sosta notturna presso l’aeroporto ‘Tito Minniti’ così da assicurare ai viaggiatori reggini un volo per
Roma in partenza nel primo mattino e il rientro in giornata la sera.
La Compagnia italiana offrirà ogni settimana ai passeggeri di Reggio Calabria un totale di 28 frequenze per
soddisfare le esigenze di mobilità del territorio.
I nuovi voli per Roma Fiumicino, che saranno presto in vendita, consentiranno comode connessioni con il
network internazionale e intercontinentale di Alitalia e partiranno da Reggio Calabria tutti i giorni alle ore 6:45
(arrivo a Fiumicino alle 8:00), alle 11:10 (arrivo alle 12:25) e alle 18:30 (arrivo alle 19:45). Da Roma i voli per
Reggio Calabria decolleranno alle ore 9:10 (arrivo al ‘Tito Minniti’ alle 10:20), alle 13:30 (arrivo alle 14.40) e
alle 21:35 (arrivo alle 22:45).
I collegamenti fra Milano e Reggio Calabria prevedono la partenza da Linate alle ore 8:40, con arrivo a Reggio
alle 10:20. Dall’Aeroporto dello Stretto il volo per Milano decolla alle 11:05 e atterra a Linate alle 12:45.
I soci del programma MilleMiglia possono accumulare e spendere miglia su tutti i collegamenti da e per Reggio
Calabria. I biglietti potranno essere acquistati su tutti i canali di vendita Alitalia: sito web alitalia.com, call center,
agenzie di viaggio e biglietterie aeroportuali.

                                                                                                                         7
NEWSLETTER SEZIONE TRASPORTI E
                                                 LOGISTICA
                                    Dal 10 settembre al 17 settembre 2018

ITALIA
ART: avviata revisione modelli di regolazione diritti aeroportuali vigenti
(FERPRESS) – Roma, 14 SET – Il Consiglio dell’Autorità di regolazione dei trasporti, con Delibera n. 84/2018
del 13 settembre 2018, ha approvato l’avvio del procedimento di revisione dei Modelli di regolazione dei diritti
aeroportuali vigenti.
L’Autorità procederà a richiedere quanto prima alle società concessionarie aeroportuali e agli altri
“stakeholders” le informazioni e i dati tecnico-economici necessari a redigere la proposta dei nuovi modelli di
regolazione, che sarà oggetto nel primo trimestre 2019 di una consultazione pubblica e di un’audizione con i
soggetti interessati.
I documenti di regolazione sottoposti a consultazione saranno pubblicati sul sito web dell’Autorità insieme a
una nota metodologica e alle istruzioni per partecipare alla consultazione.
Il procedimento, che per il calcolo degli obiettivi di efficienza si avvarrà della metodologia della concorrenza per
confronto già applicata da ART per altre modalità di trasporto, porrà particolare attenzione ai temi:
1. dell’efficienza e dell’elasticità dei costi di gestione;
2. dell’utilizzo ottimale della capacità aeroportuale;
3. del trattamento dei margini commerciali;
4. dei riflessi tariffari dell’incentivazione all’attività volativa;
5. della definizione dei piani relativi ai nuovi progetti di infrastrutture aeroportuali;
6. degli aeroporti con traffico inferiore al milione di passeggeri annui e le reti aeroportuali;
7. del tasso di remunerazione del capitale investito;
8. della contabilità regolatoria.
Il termine per la conclusione del procedimento di revisione dei Modelli di regolazione dei diritti aeroportuali è
fissato al 30 settembre 2019.

Innovazione e politiche urbane al Forum QualeMobilità di Legambiente a Milano
(FERPRESS) – Milano, 14 SET – Questa mattina, presso la Fiera CityTech, alla Fabbrica del Vapore a Milano,
si è svolto l’appuntamento annuale del Forum QualeMobilità di Legambiente e Lorien Consulting, il network di
una trentina di imprese, istituzioni, professionisti e associazioni che intende promuovere l’affermazione della
nuova mobilità sostenibile in Italia. Erano presenti e sono intervenuti esperti del settore, le istituzioni cittadine
che stanno dando vita ai piani più interessanti di uscita dalla mobilità fossile, come Milano e Bologna, società
di consulenza (come RWA Consulting, mobilità come parte del welfare nelle imprese), i distributori di energia
elettrica (come EnelX e A2A) e alcune delle aziende più innovative del settore come Pirelli, Share’ngo, BMW
e la lussemburghese Ujet, una start-up che presenta per la prima volta a Milano un avveniristico e leggerissimo
scooter elettrico in fibra di carbonio.
Dai dati dell’Osservatorio Mobilità degli Italiani, curato semestralmente per il Forum QualeMobilità da Lorien
Consulting, “emerge come i livelli di mobilità nazionali siano sempre più elevati e multiformi – ha osservato
Elena Melchioni, A D di Lorien Consulting –. Se, da un lato, a livello nazionale cresce ancora l’uso quotidiano
del mezzo privato, dall’altro cresce anche quello saltuario della sharing mobility, complementare con gli altri
mezzi”.
In media gli italiani utilizzano tre mezzi differenti, ma i più “multi-modali” – quelli che usano la sharing mobility,
la condivisione dei viaggi o dei mezzi – sono ricorsi questa estate a più di sette mezzi diversi alla settimana
(più 2, in media, rispetto ai dati di 6 mesi fa, all’inizio della primavera).
                                                                                                                    8
NEWSLETTER SEZIONE TRASPORTI E
                                              LOGISTICA
                                 Dal 10 settembre al 17 settembre 2018
L’Italia è sempre più spaccata in due anche sul fronte della mobilità. E la distinzione in termini di abitudini di
mobilità è netta anche dal punto di vista sociale: da un lato, cresce il numero dei multi-mobili (che si spostano
molto e con molti mezzi) che appartengono alle fasce alte, più ricche e istruite della popolazione; dall’altro lato,
diminuisce la quota di stanziali composti da persone ai margini, pensionati e disoccupati o a basso reddito e di
mono-mobili (che utilizzano solo l’auto privata), che fanno parte del ceto medio attivo e dei piccoli centri. C’è
una parte d’Italia condannata a potersi muovere solo con l’auto privata, sempre più cara, e un 20% della
popolazione che non esce più di casa: la proprietà dell’auto non è più sinonimo di libertà di movimento.
Inoltre, per la prima volta l’Osservatorio ha messo a fuoco i comportamenti di mobilità a Milano, città laboratorio
della nuova mobilità: “Secondo i milanesi essere una smart city comporta soprattutto avere un sistema di
mobilità efficiente e moderno e una gestione sostenibile delle risorse ambientali, anche grazie all’uso delle
tecnologie. In questo servizi di mobility as a service (disponibili quando servono), integrati con il trasporto
pubblico sono molto utili e usati soprattutto dai city users”. E’ così che Milano ha perso 100 mila auto e aggiunto
100 mila nuovi abitanti nel corso degli ultimi vent’anni.
“La mobilità sostenibile è già una realtà in molte città italiane – ha spiegato Andrea Poggio, responsabile
mobilità sostenibile di Legambiente – per vederla non basta, però, guardare il numero, esiguo, delle auto
elettriche in circolazione, né le ancor più rare colonnine di ricarica; E’ la mobilità pubblica elettrica con
metropolitane, treni urbani, tram, autobus e filobus, ma persino scale mobili, tapis roulant, funivie e cremagliere.
Il 73% degli spostamenti con il trasporto pubblico a Milano, per esempio, oggi è già elettrico”.
L’elettrico cresce rapidamente nella sharing mobility: le auto elettriche in condivisione sono 49% a Firenze,
26% a Roma. I taxi elettrici sono già 70 a Firenze. L’anno scorso sono state immatricolate solo 1.879 auto
elettriche (0,1%), ma già a fine agosto 2018 eravamo a 3.098. E soprattutto, sono state vendute nel 2017 ben
148.000 e-bike (10%) e 1.374 moto e scooter elettrici (1%).
Ecco perché è proprio nelle città che la mobilità del prossimo futuro potrà diventare non solo elettrica, quindi a
zero emissioni, ma anche connessa – individuabile con lo smartphone, dalla bici all’autobus- e condivisa, e i
viaggi diventeranno sempre più plurimodali. Useremo cioè più mezzi di locomozione per compiere lo stesso
spostamento: per esempio bici più treno, metropolitana più monopattino, aereo e auto a noleggio o in sharing,
auto più treno, ecc.
Queste nuove opportunità di spostamento, già pienamente sfruttate dai giovani digitali italiani, offrono occasioni
uniche alle città, che si stanno ridisegnando oggi con i Piani Urbani per la Mobilità Sostenibile (i così detti
PUMS) in corso di elaborazione in ben 97 città italiane. Come sta avvenendo a Milano, vorremmo che i PUMS
fossero l’occasione per pianificare l’uscita dalla mobilità inquinante e fossile. Milano nel 2025 sarà “gasolio
free”, grazie alla nuova AreaB, e nel 2030 i mezzi pubblici saranno tutti elettrici.
Ai PUMS è stato dedicato l’ultimo panel di discussione del Forum QualeMobilità: un confronto di esperienze
nazionali per comprendere quanto i nuovi PUMS siano l’occasione per ridisegnare non solo la mobilità ma
anche lo spazio pubblico , togliendo spazio alle auto in sosta o alla careggiata stradale, come si sta facendo a
Parigi, e i Piani di risanamento della qualità dell’aria, per limitare progressivamente i veicoli a combustione,
facendo delle città europee la frontiera più avanzata di cambiamento della mobilità. Sullo sfondo le nuove
politiche governative che si preannunciano, come applicare il bonus – malus per favorire davvero la nuova
mobilità sostenibile, a emissioni zero, accessibili a tutti. Presente anche l’esperienza di Bologna, dove la
pianificazione si propone di influenzare anche la mobilità pedonale, riorganizzando le strade e lo spazio
pubblico e sfruttando, per mappare gli spostamenti e adattando l’offerta dei mezzi pubblici gli “open data”.
Anche il cittadino, il pedone, come i mezzi di trasporto sono sempre più connessi.

Citytech 2018: le proposte per far crescere la new mobility economy
(FERPRESS) – Milano, 13 SET – Taglio del nastro per la sesta edizione di Citytech, evento B2B leader in Italia
per le tecnologie legate alla mobilità e all’urbanistica in corso oggi e domani alla Fabbrica del Vapore di Milano.
La Sessione Istituzionale intitolata “Guidare il cambiamento della mobilità, ripensare la gestione e la
connessione degli spazi per favorire la qualità della vita nelle città” ha aperto i lavori e ha visto la partecipazione
                                                                                                                     9
NEWSLETTER SEZIONE TRASPORTI E
                                               LOGISTICA
                                  Dal 10 settembre al 17 settembre 2018
dei rappresentanti del Comune di Milano e della Commissione europea, oltre che dei partner dell’evento: Polis
Network, MaaS Global, Ernst&Young, ATM, ANIASA, ANCMA, Politecnico di Milano, Ordine degli Architetti di
Milano e Legambiente.
L’analisi                                                  di                                                settore
Secondo lo studio Mobility Think Tank 2018 di EY presentato a Citytech, il comparto Automotive, compresi i
servizi di mobilità, vale oltre il 10% del PIL italiano. Come già accaduto in mercati internazionali, il settore sta
affrontando uno dei più profondi cambiamenti di sempre anche nel nostro Paese: lo sviluppo di servizi in sharing
(nel 2030 il 35% delle persone si sposterà in modo condiviso), la mobilità elettrica (nel 2025 il settore varrà
2.400 miliardi di dollari), le auto connesse (nel 2020 l’80% delle auto vendute in Italia sarà connessa e capace
di scambiare dati con l’esterno), l’integrazione dei trasporti, sono solo alcuni degli abilitatori del cambiamento
che sta investendo il settore della mobilità. Il tutto accompagnato dal macro trend del momento, ovvero la
crescente urbanizzazione con più del 60% della popolazione concentrata nelle aree urbane.
Queste sono alcune dei dati raccolti nel Mobility Think Tank di EY ed illustrati durante la sessione istituzionale
di Citytech, che delineano come l’economia della new mobility possa rappresentare un volano di crescita per il
nostro sistema Paese, uscendo da situazioni di early stage in particolare nel settore dell’elettrico, dell’autonomo
e del “Mobility as a service”
Mobility          as        a        Service         il       vero       competitor          dell’auto        privata
Il mantenimento di un’auto privata costa, mediamente, in Europa, 616 euro al mese, che salgono a 678 euro
mensili nel caso dell’Italia. Considerando la spesa destinata alla mobilità nel suo complesso, l’85% è destinato
al mantenimento dell’auto privata. Sono invece solo il 4% le auto private in uso durante il loro ciclo di vita.
Questi dati* mostrano come ci sia ampio spazio per realizzare delle alternative reali e appetibili che creino le
basi per abbandonare il mezzo privato, a beneficio dell’ambiente e risparmiando parte delle proprie risorse
dedicate alla mobilità. Ed è qui che entra in campo il mobility as a service come integrazione di servizi di
mobilità, fruibili in pacchetti flessibili e personalizzati secondo le diverse specifiche esigenze di mobilità di
ognuno di noi. Quando il mobility as service avrà preso piede a livello globale, permetterà una flessibilità di
movimento maggiore dell’auto privata. Siamo attualmente in una fase di early-stage di sviluppo, in cui i
cambiamenti avverranno step by step, ma una volta affermatosi porterà a risultati dirompenti, soprattutto
nell’abbandono di auto private in favore del trasporto pubblico e del relativo shift di risorse dall’acquisto di auto
all’utilizzo dei mezzi pubblici. Potremo così viaggiare dall’Europa all’Asia senza soluzione di continuità.
*Sources: LeasePlan, WorldBank, World Health organization, Inrix. European Commission, Eurostat, Frost &
Sullivan
Il         mercato          della          guida           autonoma:           l’opportunità      per          l’Italia.
La guida autonoma è un’opportunità di sviluppo di nuove competenze e nuovi business per aziende e start-up
del sistema Italia. La tecnologia dell’intelligenza artificiale e della guida autonoma è stata oggetto di investimenti
miliardari negli ultimi 3-4 anni da parte di grandi aziende tech e automotive di tutto il mondo, prevalentemente
nei tradizionali Hub tecnologici (Silicon Valley, Israele e Cina per quanto riguarda l’accesso ai capitali). L’Italia
non può competere su questo fronte e, al netto di qualche peculiarità del nostro Paese, la sfida oggi si sposta
sul fronte della gestione e dei servizi. Secondo Carlo Iacovini, Partner di Clickutility on Earth e director per
Local Motors dell’area EMEA: “Questo è il terreno dove possiamo recuperare un gap tecnologico e giocare
d’anticipo creando valore per quelle aziende che riusciranno a costruire competenze e know how. Le prossime
sfide internazionali sulla guida autonoma vertono sugli aspetti normativi, sulla classificazione dei veicoli, sulla
gestione di flotte di auto e bus autonomi. Questi sono tutti ambiti che richiedono competenze nuove, il cui
sviluppo è già possibili in Italia, paese che oggi conta una leadership internazionale nel settore della sharing
mobility.”
Le                                            esperienze                                            internazionali
I trend e le opportunità del settore mobilità sono chiaramente delineate dalle esperienze degli ospiti
internazionali di Citytech: Peter Sogenfrei, CEO della prima azienda dedicata esclusivamente alla gestione di
servizi di guida autonoma che ha avviato progetti di autonomous driving e servizi di ridehailing in più città della
Germania, mentre i rappresentanti della MaaS Alliance (organizzazione internazionale delle imprese che
operano nel “mobility as a service”) hanno evidenziato la sfida globale che si sta giocando per i grandi
                                                                                                                    10
NEWSLETTER SEZIONE TRASPORTI E
                                              LOGISTICA
                                 Dal 10 settembre al 17 settembre 2018
aggregatori di mobilità dove le più grandi aziende stanno investendo (dai gruppi automotive alle tech companies
ai giganti come Google e UBER).
La               nuova                urbanistica:              MIND                 e              MILANO2030
Anche quest’anno Citytech propone una specifica sessione di lavoro sull’urbanistica, dal titolo “La nuova
urbanistica: master plan , digitalizzazione, quartiere e parchi per il vivere urbano di domani”, organizzata in
collaborazione con Systematica. Due elementi di novità hanno caratterizzato il Workshop di questa edizione: il
respiro internazionale dell’evento, grazie alla presenza di KCAP Architects&Planners e Skidmore, Owings &
Merrill LLP (SOM), due fra le più importanti società di progettazione architettonica ed urbana a livello mondiale
e il focus su MIND – Milano Innovation District , il processo di trasformazione urbana che porterà alla
realizzazione di un parco scientifico e tecnologico all’interno del sito che ha ospitato l’Esposizione Universale
di Milano del 2015.
Demetrio Scopelliti (Assessorato a Urbanistica, Verde e Agricoltura, Comune di Milano) ha aperto la sessione
illustrando il percorso di Milano 2030 e, conseguentemente, gli obiettivi e le linee di indirizzo strategico dello
sviluppo urbano di Milano. Ute Schneider (KCAP) ha presentato case studies internazionali di conversione di
brownfield urbani, quali nevralgici asset di sviluppo e nuove centralità urbane, mentre Haley Van Wagenen
(SOM) ha declinato il concetto di rigenerazione nella valorizzazione del patrimonio edilizio, attraverso puntuali
ed articolati processi di fit-out, con l’obiettivo di donare nuova vita a edifici complessi.

FS: Battisti rinnova. Via Colaneri (RFI), Ghilardi (personale), Strisciuglio (pax
Trenitalia). Arrivano Alessandra Bucci, Riccardo Pozzi, Paolo Attanasio
(FERPRESS) – Roma, 14 SET – E’ iniziata ormai da più di un mese l’era Battisti nel Gruppo Ferrovie dello
Stato Italiane. Dopo la sua nomina come amministratore delegato e quella di Gianluigi Vittorio Castelli come
presidente si stanno susseguendo i cambiamenti all’interno del palazzo di Piazza della Croce Rossa a Roma.
Mauro Ghilardi, a capo del personale, è stato sostituito da Riccardo Pozzi, Paolo Attanasio ha sostituito
Giampiero Strisciuglio, responsabile divisione passeggeri, Alessandra Bucci prenderà il posto di Christian
Colaneri, direttore commerciale di RFI.
Altro cambio importante è quello di Carlo Carganico, attuale AD di Italferr, di cui però attualmente non si
conosce il successore in attesa della presentazione del piano industriale che si terrà la settimana prossima.

Transpotec Logitec: la sicurezza sulle strade passa per l’innovazione
nell’autotrasporto
(FERPRESS) – Milano, 14 SET – In questi mesi diversi fatti di cronaca hanno acceso i riflettori sulle urgenze
dell’autotrasporto, un settore che rappresenta una risorsa strategica per l’intero sistema economico italiano,
dove l’86,5% delle merci viaggia su gomma (in Europa è il 76,4%, fonte Eurostat).
La sicurezza delle strade, la tutela delle merci trasportate, ma anche la sostenibilità ambientale passano infatti
anche dalla capacità di innovare di un comparto che sente sempre più forte l’urgenza di svecchiare il parco
mezzi (in Italia l’età media dei veicoli pesanti è di circa 11,3 anni secondo UNRAE) e che proprio da una
maggiore diffusione delle nuove tecnologie – dai sistemi di assistenza alla guida alle alimentazioni alternative
– può trovare nuova linfa, contribuendo in parallelo al benessere di tutta la società, sia in termini di sicurezza
sulle strade che di sostenibilità. La competenza espressa da questo settore rappresenta infatti una vera e
propria risorsa nel dialogo con le istituzioni sullo sviluppo delle infrastrutture e delle reti stradali, offrendo un
punto di vista importante sulle strategie da adottare.
In questo contesto, la nuova edizione di Transpotec Logitec, la manifestazione di riferimento per il mercato
italiano dell’autotrasporto organizzata da Fiera Milano che si terrà dal 21 al 24 febbraio 2019 a Verona, offrirà
agli operatori del comparto l’occasione per incontrarsi e valutare le urgenze del cambiamento.
Grazie a un’ampia proposta espositiva su cinque padiglioni, tre aree esterne dedicate alla prova dei mezzi e
un ricco palinsesto di appuntamenti di approfondimento e formazione, la manifestazione sarà un momento

                                                                                                                  11
NEWSLETTER SEZIONE TRASPORTI E
                                              LOGISTICA
                                 Dal 10 settembre al 17 settembre 2018
indispensabile per aggiornarsi sulle novità disponibili sul mercato, ma soprattutto per confrontarsi su strategie,
responsabilità e prospettive.
Sullo sfondo, il trend di mercato italiano è positivo: nel giugno 2018 le immatricolazioni dei veicoli industriali
con massa totale a terra superiore alle 3,5 t (2.310 unità) sono cresciute del 13,6% rispetto al giugno del 2017,
mentre quelle dei veicoli pesanti con massa totale a terra uguale o superiore a 16 t hanno visto un aumento
del 14,3% rispetto al giugno 2017, con 1.788 unità immatricolate. Secondo le ultime stime, il 2018 potrebbe
chiudersi con 26.000 unità vendute, pari al +7% sull’anno scorso (dati: UNRAE).
A muovere tutti i comparti, la continua ricerca di nuovi modi per essere sostenibili ed efficienti, riducendo i costi,
ma garantendo al contempo la massima sicurezza. Soluzioni e prodotti di cui Transpotec Logitec offrirà una
visione completa delle novità di mercato: truck e veicoli commerciali, rimorchi, allestimenti, componentistica e
servizi indispensabili per la professione dell’autotrasportatore. Motori di ultima generazione, veicoli studiati per
ridurre al minimo i consumi o soluzioni ibride sono in continuo sviluppo, soprattutto per rendere più profittevole
il trasporto sull’ultimo miglio. Ma efficienza significa anche lavorare in comodità e sicurezza, grazie a strumenti
in grado di aiutare l’autotrasportatore a svolgere al meglio il suo compito: qui entrano il gioco il comfort e la
semplicità d’uso dei mezzi, ma anche una caratteristica meno materiale come la connettività, che consente di
razionalizzare viaggi e tempi di percorrenza, coordinandosi con la flotta, monitorando il veicolo anche da remoto
in                                                    ogni                                                 momento.
Un’area focalizzata sulla logistica completerà la filiera dell’autotrasporto aprendo la manifestazione a tutte le
proposte legate a questo comparto, sempre più integrato all’attività di trasporto merci e altamente strategico
per l’ottimizzazione degli investimenti.
L’aggiornamento professionale e la visione sulle prospettive del mercato saranno garantite da un ampio
palinsesto di eventi formativi che si sta sviluppando grazie alla rinnovata collaborazione con le maggiori realtà
del settore: editori, associazioni, società di servizio vicine al mondo del trasporto.
Infine test drive ed esperienze dirette permetteranno di comprendere fino in fondo i nuovi mezzi e le tecnologie
oggi in campo.

Cambia e vai con BicinCittà! Il network di bikesharing più esteso in Italia
aderisce alla Settimana Europea della Mobilità 2018
(FERPRESS) – Roma, 14 SET – La Settimana Europea della Mobilità 2018, giunta quest’anno alla 17^
edizione, è ormai diventata un appuntamento fisso e irrinunciabile per BicinCittà, per tutte le Istituzioni e per
tutti i cittadini che si vogliono impegnare sulla strada della sostenibilità e del miglioramento della qualità della
vita                                                                                                           delle
nostre città.
Il tema dell’edizione 2018 della Settimana Europea della Mobilità è la “Multimodalità”, per il quale è stato scelto
lo slogan “Cambia e vai”. La multimodalità rappresenta una delle caratteristiche che contraddistinguono
BicinCittà e tutti i servizi di bike sharing del network. L’integrazione con il tessuto di trasporti locali e il
posizionamento                                                                                                 delle
stazioni rendono le biciclette di BicinCittà il mezzo ideale per gli spostamenti veloci e per sviluppare un’offerta
di viaggio completa.
BicinCittà invita i propri utenti e chi ancora non lo è ad aderire alla Settimana Europea della Mobilità 2018 e
approfondire il concetto di multimodalità, ripensando il modo in cui ci si muove nelle città, sperimentando nuove
forme di mobilità: più multimodali, più efficienti, più economiche e sostenibili. Per incoraggiare questo nuovo
approccio, in occasione della Settimana Europea della Mobilità 2018, BicinCittà ha pensato a una speciale
promozione per tutti gli utenti e per chi non ha mai provato i servizi di bike sharing.
Dal 17 al 22 settembre 2018 sarà possibile rinnovare o acquistare un abbonamento della durata di 15 mesi allo
stesso prezzo della tessera annuale. La promozione è valida per i servizi del network BicinCittà di Torino,
Padova, Treviso, Como e Cernobbio, Cremona, Lecco, Monza, Perugia e San Donato Milanese.

                                                                                                                   12
NEWSLETTER SEZIONE TRASPORTI E
                                               LOGISTICA
                                  Dal 10 settembre al 17 settembre 2018
Tutti i dettagli della promozione dedicata alla Settimana Europea della Mobilità 2018 sono disponibili sul portale
www.convenzioni.bicincitta.com/promozioni.
Inoltre, durante tutta la Settimana della Mobilità sarà pubblicato sui profili social di BicinCittà uno speciale
storytelling nel quale si andranno ad approfondire i principali motivi per cui è necessario modificare le proprie
abitudini di spostamento e quali vantaggi se ne possono trarre, non solo a livello individuale ma anche collettivo.
Primo fra tutti la salvaguardia e la tutela del nostro ambiente, utilizzare mezzi di trasporto condivisi – la bicicletta
in primis – infatti, è una delle soluzioni per abbattere l’inquinamento dei nostri centri urbani e migliorare la
qualità di vita di moltissime persone.

Crollo ponte Morandi: Anita chiede interventi urgenti a sostegno delle imprese
di autotrasporto

ANITA, l’Associazione delle imprese di autotrasporto e logistica di Confindustria, con la lettera indirizzata al
Governo e alle Autorità locali, ha motivato e chiesto interventi urgenti a sostengo delle imprese del settore che
operano da e per il Porto di Genova, per compensare il calo di produttività e i maggiori costi conseguenti al
crollo del Ponte Morandi.

A35 Brebemi: le infrastrutture del futuro, approdano a Roma. Domani un
intervento di Bettoni
(FERPRESS) – Roma, 11 SET – L’esperienza e la crescita in termini di traffico e investimenti della A35 Brebemi
– primo project financing infrastrutturale italiano ed esempio di collaborazione tra pubblico e privato – approda
con un intervento del Presidente Francesco Bettoni all’importante seminario di mercoledì 12 settembre 2018 a
Roma in piazza Montecitorio. Il titolo dell’incontro è “Innovazione e Analisi Costi Benefici: gli strumenti per le
infrastrutture del futuro”. Una partecipazione fortemente voluta anche a seguito degli ottimi risultati dell’incontro
di sabato 8 settembre “Il Trasporto Elettrico delle Merci su Strada” e del progetto pilota di elettrificazione di una
prima                          tratta                    di                      A35                        Brebemi.
La testimonianza del Presidente di A35 Brebemi, Francesco Bettoni, permetterà di meglio comprendere la
“road map” di questa infrastruttura, dalla volontà territoriale nel realizzarla, passando per le analisi costi
benefici, la costruzione, l’avvio e ora la crescita in termini di traffico e ricadute, con uno sguardo sempre
proiettato verso il futuro. Lo sviluppo del nuovo progetto Smart Roads da parte di ANAS, oltre che l’idea di una
mobilità sostenibile partendo dall’economia circolare, hanno incoraggiato la A35 Brebemi e Concessioni
Autostradali Lombarde a “guardare oltre” e presentare il progetto pilota di elettrificazione dell’autostrada per il
trasporto merci. Smart Road è un programma all’avanguardia a livello mondiale e attraverso il paradigma IoT
permetterà di avere strade e autostrade sempre più sicure, inter¬connesse e capaci di interagire con l’utenza
fornendo informazioni sul traffico e sullo stato dell’infrastrut¬tura e il nuovo progetto di elettrificazione di A35
ben                   si                inserisce                 in                questo                  contesto.
“Il nostro progetto sviluppato assieme a CAL (Concessioni Autostradali Lombarde) e in allineamento con il
Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti e il Ministero dell’Ambiente, è la naturale evoluzione della più
moderna e tecnologica autostrada italiana – ha affermato Francesco Bettoni. – È una rivoluzione copernicana
nel trasporto merci su gomma, che permette alla nostra autostrada di inserirsi di una economia circolare, in cui
anche l’energia elettrica verrà prodotta accanto alla A35, in un contesto che ci vede sempre più proiettati al
futuro, sostenibili e sicuri. La partnership con Siemens e Scania, entrambi punti di riferimento di questo settore,
e l’interesse da parte di grandi operatori della logistica e dei trasporti sono per noi una garanzia di un progetto
che darà grande valore al sistema infrastrutturale lombardo e nazionale”.

                                                                                                                    13
NEWSLETTER SEZIONE TRASPORTI E
                                              LOGISTICA
                                 Dal 10 settembre al 17 settembre 2018
Nuovi treni Alta Capacità, FNM e Hitachi Rail Italy firmano Accordo Quadro
(FERPRESS) – Milano, 12 SET – FNM S.p.A. e Hitachi Rail Italy S.p.A. hanno sottoscritto oggi l’Accordo
Quadro per la fornitura di treni ad Alta Capacità per il servizio ferroviario regionale. La firma di oggi fa seguito
all’aggiudicazione alla stessa Hitachi Rail Italy della gara indetta da FNM lo scorso anno, in base a quanto
stabilito dal programma di acquisto di nuovi treni, approvato da Regione Lombardia (delibera n. X/6932 del 24
luglio 2017 e legge regionale “Assestamento al bilancio 2017-2019” n. 22 del 10-08-2017).
L’Accordo Quadro, che ha una durata di 8 anni, prevede la fornitura di convogli ad Alta Capacità, a doppio
piano, che saranno destinati alle linee ad alta frequentazione. La quantità minima garantita è di 50 treni: 30 a
configurazione corta (4 casse) e 20 a configurazione lunga (5 casse); la quantità massima è di 120. Il prezzo
di       fornitura       è         di       7.917.000        euro         per        il      convoglio         a
configurazione corta e di 9.317.000 euro per il convoglio a configurazione lunga.
L’Accordo Quadro prevede anche la possibilità affidare a Hitachi Rail Italy la manutenzione dei convogli per un
periodo di 3 anni.
Contestualmente alla firma dell’Accordo Quadro, FERROVIENORD, società controllata al 100% da FNM, ha
sottoscritto con Hitachi Rail Italy il primo contratto applicativo per 30 convogli a configurazione corta per un
importo complessivo di 237.510.000 euro. La consegna dei primi treni è prevista a partire dal ventesimo mese
dalla sottoscrizione del contratto.
Si tratta di convogli a doppio piano, bidirezionali, a composizione bloccata, a trazione elettrica 3 kV e potenza
distribuita. Questi i principali numeri.

Sul fronte tecnologie e sicurezza, da segnalare la presenza di: illuminazione LED, Wi-Fi, prese 220V e USB,
sistema informazione a passeggeri, misuratore energia, conta-persone, telecamere laterali e frontali,
telediagnostica da remoto, videosorveglianza intelligente con tecnologia “Anomalous Behavior detection”. I
convogli saranno inoltre dotati del più moderno e avanzato sistema di sicurezza ERTMS/ETCS che, oltre a
garantire elevatissimi standard di sicurezza, permetterà di incrementare la capacità di traffico sulle linee
ferroviarie.
L’accessibilità per le persone a mobilità ridotta è resa agevole dalla presenza di pedane mobili che compensano
la distanza tra porta e banchina. Quanto ai benefici ambientali, è da sottolineare la riduzione del 30% dei
consumi di energia elettrica, la riduzione della rumorosità, il recupero di energia elettrica in frenatura, l’utilizzo
di materiali innovativi che permettono la riduzione del peso ed elevati tassi di riutilizzabilità (96%) e
biodegradabilità (95%). Presenti anche postazioni per le biciclette e prese elettriche per la ricarica delle e-bike.
“Il rinnovamento della flotta che stiamo realizzando seguendo le indicazioni di Regione Lombardia – commenta
il presidente di FNM Andrea Gibelli – permetterà di offrire un servizio migliore alle centinaia di migliaia di
persone che ogni giorno viaggiano sui treni in Lombardia. Sappiamo che la qualità del servizio genera

                                                                                                                   14
NEWSLETTER SEZIONE TRASPORTI E
                                               LOGISTICA
                                  Dal 10 settembre al 17 settembre 2018
domanda; nostro obiettivo è anche quello di aumentare il numero di persone che scelgono il treno per
spostarsi”.
“Questo contratto costituisce una grande opportunità per noi perché ci da la possibilità di poter contribuire, con
un altro nostro prodotto, al miglioramento della mobilità in Lombardia – dichiara Maurizio Manfellotto, CEO
Hitachi Rail Italy. L’innovazione dei nostri nuovi treni regionali garantirà ai passeggeri elevatissimi livelli di
affidabilità e confort e all’ambiente un impatto pari a 5 grammi di CO2eq, valore che rende il nostro veicolo il
mezzo di trasporto di massa a minor impatto ambientale in Italia”.

car2go conquista quota 500.000 iscritti in Italia e aumenta la dimensione della
flotta
(FERPRESS) – Milano, 11 SET – car2go, la più grande società al mondo di carsharing free-floating, raggiunge
in Italia il traguardo dei 500.000 iscritti, che sono aumentati del 30% rispetto ad agosto 2017. La crescita del
servizio si riflette anche nel numero dei noleggi effettuati, che in Italia è salito del 12,3% nell’ultimo anno. Il Bel
Paese si posiziona dunque al secondo posto tra le nazioni car2go con il maggior numero di utenti, subito dopo
la Germania, che conta 958.000 clienti.
Gianni Martino, Managing Director Italy & Country Manager Europe South di car2go annuncia: “Quando per
primi in Italia abbiamo lanciato il nostro carsharing a flusso libero, solo in pochi avrebbero scommesso sul
successo del servizio. Invece, oggi festeggiamo con orgoglio il raggiungimento dell’importante traguardo dei
500.000 iscritti nel nostro Paese. E per ringraziare tutti i clienti che ci hanno sempre sostenuto, abbiamo deciso
di introdurre 235 nuovi veicoli: entro la fine dell’anno la flotta italiana di car2go sarà, così, composta da oltre
2.300 vetture Euro6. Inoltre, molte delle vetture verranno progressivamente sostituite da modelli più nuovi.
Introdurre nuovi veicoli nella flotta italiana di car2go ci sembra il modo migliore per dire grazie!”
Come                        cambia                        la                      flotta                     italiana
Nel capoluogo lombardo, i veicoli car2go passano da 800 a 940 smart fortwo e forfour. Dopo cinque anni dal
lancio del servizio nel 2013, i 198.000 clienti car2go milanesi hanno percorso 41,2 milioni di chilometri non solo
in città, ma anche per raggiungere l’aeroporto di Linate e muoversi nei comuni di Sesto San Giovanni, Assago,
San Donato, Basiglio e Segrate, dove car2go è presente con delle aree parcheggio dedicate. Rispetto ad
agosto 2017, Milano è la città italiana che ha registrato la più grande crescita sia nel numero di utenti (+30,4%).
Nella Capitale, dove invece i 194.000 clienti romani hanno già percorso 29 milioni di chilometri, verranno
aggiunti 65 nuovi veicoli, per cui la flotta romana alla fine dell’anno conterà 665 vetture in totale. Inoltre, la flotta
della Capitale ha recentemente accolto 20 smart fortwo cabrio, una novità assoluta nella storia decennale di
car2go, che ha già riscosso un enorme successo: in soli tre mesi, infatti, i veicoli decapottabili hanno percorso
più di 61.000 chilometri che equivalgono a un giro e mezzo intorno alla Terra.
Anche sotto la Mole, il numero di vetture car2go disponibili per gli oltre 70.000 clienti torinesi salirà a 450 unità.
Invece, lungo l’Arno, dove car2go conta 47.000 utenti, non arriveranno nuove auto, ma le attuali vetture
verranno sostituite gradualmente da veicoli più nuovi. A Torino e Firenze, nel corso dell’ultimo anno, i clienti
sono aumentati, rispettivamente, del 49,7% e del 37,7% ed hanno percorso 9,7 e 5,9 milioni di chilometri

Al via il Master per Responsabile delle Questioni Doganali in collaborazione
con Assologistica Cultura e Formazione
(FERPRESS) – Milano, 11 SET – Il 26 settembre 2018 parte il master di 200 ore (25 giornate) per Responsabile
delle Questioni Doganali organizzato da Unindustria Servizi e Formazione Treviso e Pordenone in
collaborazione con Assologistica Cultura e Formazione.
Come stabilito dal regolamento dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli (in ottemperanza al Regolamento
UE n. 952/2013), il corso si rivolge a tutte le aziende già certificate AEO, che intendano mantenere tale status
nel rispetto dei nuovi requisiti del CDU (Codice Doganale dell’Unione) o che ne intendano chiedere
l’autorizzazione, individuando al loro interno uno o più referenti che dovranno interfacciarsi con l’Agenzia delle
Dogane e dei Monopoli.

                                                                                                                     15
Puoi anche leggere
DIAPOSITIVE SUCCESSIVE ... Annulla