RASSEGNA STAMPA MARTEDÌ 25 SETTEMBRE 2018 - CGILCGIL - CGIL Bergamo

 
RASSEGNA STAMPA MARTEDÌ 25 SETTEMBRE 2018 - CGILCGIL - CGIL Bergamo
UFFICIO COMUNICAZIONE CGIL

RASSEGNA STAMPA
MARTEDÌ 25 SETTEMBRE 2018

                       CGIL
RASSEGNA STAMPA MARTEDÌ 25 SETTEMBRE 2018 - CGILCGIL - CGIL Bergamo
RASSEGNA STAMPA MARTEDÌ 25 SETTEMBRE 2018 - CGILCGIL - CGIL Bergamo
RASSEGNA STAMPA MARTEDÌ 25 SETTEMBRE 2018 - CGILCGIL - CGIL Bergamo
8                                                                                                                                                                                                                          L’ECO DI BERGAMO
                                                                                                                                                                                                                                                         MARTEDÌ 25 SETTEMBRE 2018

                                     Economia
                                       ECONOMIA@ECO.BG.IT
                                                                                                                                                                          Un codice Qr che identifica
                                                                                                                                                                          i prodotti alimentari italiani
                                                                                                                                                                          Si chiama «SmartTag» ed è un codice QR che
                                                                                                                                                                          identificherà d’ora in poi tutte le fasi della filiera
                                       www.ecodibergamo.it/economia/section/                                                                                              sulle etichette dei prodotti alimentari italiani

                                       I servizi di welfare
                                       nell’integrativo
                                       del Gruppo Radici
                                       Intesa triennale. L’accordo riguarda gli 800 dipendenti
                                       degli stabilimenti di Ardesio, Villa d’Ogna e Casnigo
                                       Il premio di risultato potrà superare 1.500 euro
                                       GIUSEPPE ARRIGHETTI                     Femca bergamasca – per chiu-           mente come orientare il proprio
                                                  Nei nuovi contratti in-      dere l’accordo che, ritengo, sia       premio: se tutto spalmato sul-
                                       tegrativi della Radici Yarn (che        soddisfacente per i lavoratori         l’aumento salariale, oppure al
                                       ha impianti produttivi ad Arde-         coinvolti. Il premio annuale su-       contrario preferire che venga
                                       sio e Villa d’Ogna) e della Radici-     perare, a seconda delle diverse        erogato tutto attraverso stru-
                                       Fil (situata a Casnigo) è stata in-     realtà aziendali, i 1.500 euro al-     menti di welfare che, ormai, co-
                                       serita la possibilità, rivolta a tut-   l’anno». Importo economico             prono una amplissima gamma
                                       ti i lavoratori, di accedere a ser-     che reso ancora più interessante       di opportunità e scelte. Si va dal-
                                       vizi di welfare monetizzando in         dalla possibilità di accedere a        l’assistenza agli anziani fino alle
                                       questo modo il premio di risul-         una serie di servizi di welfare        iniziative culturali. Possono es-      Un reparto della RadiciFil di Casnigo: l’azienda produce filati in naylon destinati alla pavimentazione
                                       tato.                                   aziendale(in gran parte detassa-       sere finanziate le spese della
                                           È la novità più importante          ti) con tempi e modi che saranno       scuola dei figli e quelle per le       mettere a punto opportunità e
                                       che riguarda quasi ottocento di-        stabiliti in un incontro venerdì.      proprie attività sportive:. C’è an-    servizi che permettano anche              La storia
                                       pendenti delle due realtà di Ra-        Quel che è già certo, in quanto        che la possibilità di una terza via:   delle ricadute dirette dove i no-
                                       diciGroup prevista dal contrat-
                                       to di secondo livello siglato nei
                                                                               previsto dalle normative vigen-
                                                                               ti, è che il premio di risultato po-
                                                                                                                      un lavoratore potrà chiedere
                                                                                                                      che in parte il premio gli venga
                                                                                                                                                             stri lavoratori vivono. Nel dna di
                                                                                                                                                             RadiciGroup è forte, infatti, l’at-
                                                                                                                                                                                                       Albini Group:                             conduzione familiare, oggi diret-
                                                                                                                                                                                                                                                 ta con grande passione dalla
                                       giorni scorsi. I lavoratori riceve-
                                       ranno un premio di risultato
                                                                               trà essere «ritirato» dai lavora-
                                                                               tori mensilmente in busta paga
                                                                                                                      riconosciuto in busta paga e in
                                                                                                                      parte attraverso l’erogazione di
                                                                                                                                                             tenzione alle persone e al terri-
                                                                                                                                                             torio in cui si trovano gli stabili-
                                                                                                                                                                                                       un video narra                            quinta generazione della fami-
                                                                                                                                                                                                                                                 glia destinata, come si spiega una
                                       quest’anno, nel 2019 e nel 2020
                                       se le aziende in cui lavorano rag-
                                                                               oppure accedendo a una serie di
                                                                               servizi. «I dipendenti – aggiunge
                                                                                                                      servizi di assistenza».
                                                                                                                          Dal punto di vista aziendale,
                                                                                                                                                             menti».
                                                                                                                                                                 RadiciFil, nata nel 1964, pro-
                                                                                                                                                                                                       i suoi 140 anni                           delle felici definizioni del filmato
                                                                                                                                                                                                                                                 «a tessere il globo da polo a
                                       giungeranno gli obiettivi indivi-       il sindacalista – hanno la possi-      la novità è che negli accordi è sta-   duce filati in nylon destinati alla                                                 polo». È un viaggio anche geo-
                                       duati da tre diversi indici: uno        bilità di scegliere autonoma-          ta inserita una nota integrativa       pavimentazione tessile (mo-               Un nuovo video per raccontare             grafico che porta in Egitto, tra le
                                       sulla redditività (che in un bilan-                                            che pone le basi per la successiva     quette, tappetini per automobi-           una storia di eccellenza e passio-        piramidi e il Nilo, dove nascono i
                                       cio è identificata dal Margine                                                 implementazione del progetto           li) e filati ad altissima resistenza      ne lunga oltre 140 anni. Albini           finissimi filati Giza 45 e 87, fino a
                                       operativo lordo), uno sulla qua-                                               welfare di RadiciGroup coinvol-        per gli airbag. Radici Yarn, nata
                                       lità e uno sulla sicurezza. L’ac-       n Allo studio                          gendo direttamente le realtà che       nel 1974, è oggi un leader euro-
                                                                                                                                                                                                       Group, con un filmato, visibile su
                                                                                                                                                                                                       Youtube e sul sito aziendale,
                                                                                                                                                                                                                                                 nord, tra le colline della Norman-
                                                                                                                                                                                                                                                 dia con il loro raffinatissimo lino;
                                       cordo è stato sottoscritto dai          l’implementazione                      operano sul territorio. «Stiamo        peo nella produzione di polime-           ripercorre le tappe di un’azienda         per poi attraversare l’Oceano
                                       rappresentanti delle due società                                               lavorando in stretta collabora-        ri di PA 6, fiocco e filato di nylon 6    familiare che dal 1876 è diventa-         approdando in California, tra le
                                       del gruppo e da Filctem-Cgil e          dell’offerta                           zione con gli interlocutori locali     e nylon 6.6, per impieghi nei set-        ta famosa in tutto il mondo gra-          fibre bianche e forti del Supima,
                                       Femca–Cisl. «Abbiamo lavorato           di servizi                             – ha commentato Ottavio Calia,         tori del tessile abbigliamento e          zie alla bellezza dei suoi tessuti e      fino alle Barbados, per riscoprire
                                       alcuni mesi – spiega Raffaele                                                  responsabile delle relazioni in-       del tessile tecnico e industriale.        al tipo di lavorazioni. Albini            il cotone più raro al mondo, il
                                       Salvatoni, segretario della             per i lavoratori                       dustriali di RadiciGroup– per                          ©RIPRODUZIONE RISERVATA   Group è da sempre un’azienda a            «West Indian Sea Island».

                                       «Contratto aziendale in stallo»                                                                                       st’ultimo, che dopo essere stato
                                                                                                                                                             riconosciuto nell’accordo pon-
                                                                                                                                                             te, vorrebbero rendere struttu-
                                                                                                                                                                                                       Economia                                  Una trentina
                                                                                                                                                                                                       circolare                                 le bergamasche
                                       Alla Tenaris sciopero di 8 ore                                                                                        rale. «Le nostre richieste non
                                                                                                                                                             sono state nemmeno prese in
                                                                                                                                                             considerazione - rimarca Ca-
                                                                                                                                                             pelli -, probabilmente quello di          Intesa investe                            presenti
                                       Dopo le assemblee
                                                                                                                                                             domani non sarà l’ultimo scio-
                                                                                                                                                             pero necessario per far cambia-           5 miliardi                                a Marmomac
                                       Domani il fermo in tutti i siti                                                                                       re idee e atteggiamenti alla de-
                                                                                                                                                             legazione della Tenaris». Un at-          Imprese innovative                        Da domani a sabato
                                       italiani del Gruppo                                                                                                   teggiamento di chiusura che ha
                                       Capelli (Cisl): posizioni                                                                                             sorpreso chi è seduto al tavolo                     Intesa Sanpaolo e Fon-                   Sono una trentina le
                                       distanti                                                                                                              di confronto. «È un’azienda che           dazione Cariplo danno vita a              aziende bergamasche presenti
                                       L’azienda: troppe richieste                                                                                           ha sempre negoziato - evidenza            Milano al primo laboratorio ita-          da domani a sabato a Verona
                                                                                                                                                             il sindacalista -, mi aspetto che         liano dedicato alla circular eco-         all’edizione numero 53 di
                                                  Otto ore di sciopero,                                                                                      torni a farlo».                           nomy. Intesa metterà a disposi-           Marmomac, il salone interna-
                                       domani, in tutti gli stabilimenti                                                                                          Tenaris, dal canto suo, pur          zione fino a 5 miliardi di euro nel       zionale dedicato a marmo, tec-
                                       Tenaris italiani. A Dalmine, in                                                                                       non chiudendo la porta al con-            triennio 2018-2021 per le im-             nologie e design. Si tratta di:
                                       particolare, previsti presidi alle                                                                                    fronto, ribadisce le sue posizio-         prese maggiormente innovative             Carobbio, Cms, Prussiani En-
                                       portinerie. Motivo: lo stallo           Interrotte le trattative per il rinnovo dell’integrativo alla Tenaris         ni. «La nostra valutazione -              dell’economia circolare. Il labo-         gineering, Valenti Romolo &
                                       nella trattative per il rinnovo                                                                                       spiega l’azienda - è che le richie-       ratorio è stato presentato dal            figli, Granulati Zandobbio;
                                       del contratto integrativo che           le fabbriche per spiegare ai la-       una nota Pier Capelli, della se-       ste siano attualmente troppe,             presidente della Fondazione               Marmi Remuzzi, Minali Mac-
                                       nella Bergamasca coinvolge              voratori lo stato della trattativa,    greteria Fim Csil di Bergamo - .       su troppi versanti e troppo one-          Cariplo, Giuseppe Guzzetti, da            chine, Omag; Marini Marmi,
                                       circa duemila lavoratori.               durante le quali è emerso il           La trattativa avviata alla fine        rose. Sono quindi inevitabili le          Dame Ellen Mac Arthur, fonda-             Lantania, Turra, Belotti Tiles,
                                          Attualmente, infatti, è in vi-       malcontento per l’impasse do-          dello scorso anno ancora non è         difficoltà del confronto, peral-          trice della principale organizza-         A.m.s. Group, Nespoli officina
                                       gore l’ultimo accordo-ponte si-         po l’ultimo incontro con la dire-      arrivata ad affrontare il noccio-      tro non interrotto dall’azienda,          zione che promuove la transi-             meccanica, Pulitor, Pedrini,
                                       glato nel marzo del 2017 dopo           zione aziendale al rientro dalle       lo della questione». Secondo i         che è sempre pronta a riparti-            zione globale verso il modello            Ddx, Stone Care Europe, Ci-
                                       trattative serrate che aveva in-        ferie. Malcontento che si è con-       sindacati, attualmente le posi-        re». «Occorre inoltre ricordare           circolare, e dal direttore genera-        ber, Cave Gamba, Wall Granite
                                       trodotto gratifiche una tantum,         cretizzato nella decisione di          zioni sono molto distanti. Sia         - conclude - un elemento rile-            le dell’Innovation Center, Ma-            Service, Kort Forme, Terzago
                                       buoni spesa e benzina che ave-          proclamare lo sciopero. «Tena-         sul fronte economico, sia su           vante, ovvero quanto sia già ar-          rio Costantini. «La Circular eco-         macchine, Bagattini, Zm Te-
                                       va portato il premio a superare i       ris sta facendo solo “melina”          quello delle richieste in merito       ticolato e ricco l’accordo in es-         nomy -ha detto Guzzetti è una             chnologies, Marmi Orobici
                                       1.300 euro. La decisione dello          per impedire che l’integrativo         all’organizzazione del lavoro e        sere».                                    strada obbligata».                        Graniti, Cortan di Cortinovis
                                       sciopero dopo le assemblee nel-         possa vedere la luce - scrive in       sulla flessibilità. Un punto, que-                     ©RIPRODUZIONE RISERVATA                   ©RIPRODUZIONE RISERVATA   Antonio, Avelli e Tools project.

2h8vjok8VKKht0Gqfb5pEODxp4WDVNPRB2PlN86xk6Y=
RASSEGNA STAMPA MARTEDÌ 25 SETTEMBRE 2018 - CGILCGIL - CGIL Bergamo
Economia 9
                                         L’ECO DI BERGAMO
                                         MARTEDÌ 25 SETTEMBRE 2018

                                                                                                                                                                                                                                                Centri per l’impiego

                                         Impresa Percassi, chiusa con successo                                                                                                                                                                  Posti di lavoro
                                                                                                                                                                                                                                                negli enti pubblici

                                         collocazione del minibond da 10 milioni                                                                                                                                                                Le offerte di lavoro negli enti
                                                                                                                                                                                                                                                pubblici che saranno evase doma-
                                                                                                                                                                                                                                                ni dalle 9 alle 12,30 nei Centri per
                                                                                                                                                                                                                                                l’impiego della provincia. Gli
                                                                                                                                                                                                                                                interessati dovranno presentarsi
                                                                                                                                                                                                                                                personalmente muniti dei se-

                                         Edilizia e finanza. La fase di sottoscrizione ha trovato l’interesse di investitori istituzionali                                                                                                      guenti documenti: dichiarazione
                                                                                                                                                                                                                                                di disponibilità Dlgs 150/15;

                                         L’a.d. Palermo: «Hanno creduto nella capacità di crescita e di sviluppo della nostra società»                                                                                                          eventuali attestati di qualifica (se
                                                                                                                                                                                                                                                richiesti), certificato di stato di
                                                                                                                                                                                                                                                famiglia. Le graduatorie saranno
                                                   Closing con successo          un ammontare complessivo di                                                                                                                                    pubblicate presso i Centri per
                                         dell’operazione legata al mini-         10 milioni. I proventi derivati                                                                                                                                Impiego e sul sito della Provincia
                                         bond da 10 milioni di euro: lo          dalle sottoscrizioni del presti-                                                                                                                               di Bergamo (www.provincia.ber-
                                         annuncia l’emittente Impresa            to saranno finalizzati a soste-                                                                                                                                gamo.it) dal mercoledì successivo.
                                         Percassi, società bergamasca            nere la crescita organica di vo-
                                         tra i principali general con-           lumi prevista nei prossimi an-                                                                                                                                 Asst Papa Giovanni XXIII
                                         tractor in Italia nel segmento          ni e a realizzare nuovi investi-
                                         dell’edilizia civile privata e, in      menti in linea con gli obiettivi                                                                                                                               Luogo di lavoro
                                         particolare, nella progettazio-         strategici che Impresa Percas-                                                                                                                                 Bergamo
                                         ne, costruzione, ristruttura-           si si è prefissata».                                                                                                                                           Numero di posti
                                         zione e restauro di immobili                «Siamo molto soddisfatti -                                                                                                                                 Uno
                                         per conto di committenti pri-           spiega Jacopo Palermo, am-                                                                                                                                     Profilo professionale
                                         vati di primario standing sia           ministratore delegato di Im-                                                                                                                                   Coadiutore amministrativo
                                         domestici che internazionali.           presa Percassi - di annunciare                                                                                                                                 (Ccnl Sanità)
                                            Il prestito obbligazionario          il closing di questa importante                                                                                                                                Requisiti richiesti
                                         (minibond denominato «Im-               operazione di mercato che                                                                                                                                      Cittadinanza italiana, salve le
                                         presa Percassi S.p.A. Fixed Ra-         considero di pieno successo. A                                                                                                                                 equipollenze stabilite dalle leggi
                                         te 6.25% due 2017-2022»)                sottoscrivere questa ulteriore                                                                                                                                 vigenti, o cittadinanza di uno dei
                                         emesso e negoziato sul Seg-             tranche di obbligazioni sono                                                                                                                                   paesi dell’Unione Europea ovvero
                                         mento Professionale Extra-              stati infatti investitori istitu-                                                                                                                              cittadinanza di un paese non
                                         Mot Pro di Borsa Italiana ha            zionali che evidentemente                                                                                                                                      comunitario unitamente a per-
                                         una durata di 5 anni.                   hanno creduto nella capacità                                                                                                                                   messo di soggiorno Ce per sog-
                                            Dopo l’inizio delle negozia-         di crescita e di sviluppo della                                                                                                                                giornanti di lungo periodo rila-
                                         zioni avvenuto il 31 agosto             nostra società - come previsto         Chiusa la sottoscrizione del minibond di Impresa Percassi: l’inizio delle negoziazioni nell’agosto 2017                 sciato dallo Stato Italiano, e pas-
                                         2017 e una prima tranche di             nel nostro ambizioso Piano                                                                                                                                     saporto in corso di validità o altro
                                         obbligazioni interamente sot-           Industriale 2017-2021 – non-           be aggregare nel tempo anche         in forte crescita pari a oltre 68         dell’hotel Brun, ma anche la             documento equipollente.
                                         toscritte da investitori istitu-        ché nelle competenze del ma-           altre realtà del settore.            milioni di euro e con un porta-           ristrutturazione dell’edificio           - Scuola dell’obbligo
                                         zionali per un valore di 4,2 mi-        nagement».                                La società di costruzioni         foglio lavori di oltre 150 milio-         storico della Rolex, e più di re-        Prova idoneità
                                         lioni di euro, si conclude ora la           Solo tre mesi fa Impresa           guidata da Francesco Percassi        ni di euro, entrando così a pie-          cente la consegna del quartier           Il lavoratore dovrà dimostrare,
                                         seconda e ultima fase di sotto-         Percassi aveva visto l’ingresso        ha registrato un fatturato 2017      no titolo tra i principali con-           generale Siemens di via Vipi-            mediante prova pratica e collo-
                                         scrizione con un ulteriore col-         nella compagine sociale di Po-                                              tractor dediti all’edilizia civile        teno, tutte a Milano. Nel Mila-          quio, di saper svolgere alcune
                                         locamento di 5,8 milioni di eu-         lifin, la holding di Domenico                                               privata. Impresa Percassi si              nese, a Pozzuolo Martesana,              attività amministrative quali:
                                         ro, che ha trovato sempre l’in-         Bosatelli, con una partecipa-                                               pone al livello delle più quali-          anche la costruzione di un ma-
                                         teresse di investitori istituzio-       zione pari al 40% e l’intento di       n n I proventi                       ficate imprese del settore, im-           gazzino refrigerato per il
                                                                                                                                                                                                                                                -conoscenza dei principali appli-
                                                                                                                                                                                                                                                cativi Office;
                                         nali.                                   dare ancora più forza a una so-        saranno finalizzati                  pegnata nella realizzazione di            gruppo Ferrero, mentre a Ber-            -classificazione, archiviazione e
                                            «Questa seconda fase - spie-         cietà che fa dell’edilizia inte-                                            importanti opere nel campo                gamo è in costruzione la nuova
                                         ga Impresa Percassi - chiude            grata e dell’innovazione in            a sostenere la                       dell’edilizia civile. Tra le com-         sede di Confindustria Berga-
                                                                                                                                                                                                                                                protocollo di atti;
                                                                                                                                                                                                                                                -attività di sportello.
                                         quindi con successo il colloca-         campo immobiliare una prio-            crescita di volumi e                 messe più recenti realizzate              mo al Kilometro Rosso.                   Tipologia di rapporto
                                         mento integrale dell’intero             rità. Una progettualità da me-                                              dal gruppo, la nascita del
                                         prestito obbligazionario per            dio-lungo periodo che potreb-          nuovi investimenti»                  «Bocconi Urban Campus» e
                                                                                                                                                                                                       M. F.
                                                                                                                                                                                                                     ©RIPRODUZIONE RISERVATA
                                                                                                                                                                                                                                                Tempo determinato
                                                                                                                                                                                                                                                (sost. dipendente tempo pieno).

                                         Strada al grafene                                                                                                                                             Venete, Etruria
                                                                                                                                                                                                       Marche: al via
                                                                                                                                                                                                                                                   ORGANIZZATO DA CNA
                                                                                                                                                                                                                                                   Pmi e il brand:
                                                                                                                                                                                                                                                   come promuoverlo

                                         di Iterchimica:                                                                                                                                               le richieste
                                                                                                                                                                                                       risparmiatori
                                                                                                                                                                                                                                                   Domani alle 18 prende il
                                                                                                                                                                                                                                                   via presso la sede di Cna
                                                                                                                                                                                                                                                   Bergamo a Gorle la prima
                                                                                                                                                                                                                                                   di quattro date di «Bran-

                                         la prova pratica                                                                                                                                              Iniziata la procedura
                                                                                                                                                                                                                                                   ding nell’era digitale», un
                                                                                                                                                                                                                                                   seminario gratuito per le
                                                                                                                                                                                                                                                   Pmi sul tema dello svilup-
                                                                                                                                                                                                                                                   po del brand come fattore
                                                                                                                                                                                                                  È iniziata la procedura          di business. Docenti di Ne-
                                         Sulla Strada Ardeatina                  tratto altamente dissestato del-                                                                                      per la richiesta di ristoro da par-         verblank, società leader
                                                                                 la pavimentazione esistente. Sa-                                                                                      te dei risparmiatori danneggia-             con clienti come Samsung
                                                   Era stata annunciata          ranno rifatti solo gli ultimi due                                                                                     ti che hanno perso i propri soldi           e partner del livello di Por-
                                         mesi fa e ora vede la prima appli-      strati in asfalto superficiali.                                                                                       investendo in titoli emessi dalle           sche.
                                         cazione reale della prima strada           «Grazie agli additivi rigene-                                                                                      banche poste in risoluzione a fi-
                                         al mondo fatta con Grafene. Il          ranti - spiega Iterchimica - la                                                                                       ne 2015 (Banca delle Marche,                CONFARTIGIANATO
                                         progetto, ideato e realizzato dal-      sperimentazione prevede an-                                                                                           Banca Popolare dell’Etruria e               Artigiani, nasce
                                         la bergamasca Iterchimica, vede         che di riutilizzare il 40% di asfal-                                                                                  del Lazio, Cassa di Risparmio di
                                         come partner l’Università La            to fresato riciclato (materiale da                                                                                    Ferrara e Cassa di Risparmio di
                                                                                                                                                                                                                                                   sportello privacy
                                         Sapienza di Roma e la stessa Cit-       demolizione della vecchia pavi-                                                                                       Chieti) e in liquidazione coatta            Per consentire alle impre-
                                         tà Metropolitana di Roma Capi-          mentazione); le strade costruite                                                                                      amministrativa nel giugno 2017              se di adeguarsi alla nuova
                                         tale.                                   con i supermodificanti saranno                                                                                        (Banca Popolare di Vicenza e                normativa della privacy in
                                            L’obiettivo è validare su stra-      riciclabili all’infinito: si può in-   Da sinistra, Vito Gamberale presidente Iterchimica e Marcello De Vito,         Veneto Banca, anche per titoli              modo semplice, rapido e
                                         da i risultati (almeno +250% di         fatti riutilizzare fino al 100% del    consigliere delegato viabilità di Roma, durante la posa della strada           delle controllate Banca Nuova e             conveniente, Confartigia-
                                         resistenza a fatica) già ottenuti       loro asfalto fresato per realizza-                                                                                    Banca Apulia). Lo rende noto la             nato Imprese Bergamo ha
                                         in laboratorio inerenti l’utilizzo      re la nuova pavimentazione evi-                                             sono eccezionali: la vita della           Consob, sul cui sito sono stati             predisposto un servizio
                                         di additivi al grafene per gli asfal-   tando lo smaltimento in discari-                                            strada aumenta notevolmente               pubblicati in home page l’avviso
                                         ti che permetterebbero così di          ca del materiale».                     n Sperimentazione                    grazie all’incremento della resi-         e il modulo per fare domanda.
                                                                                                                                                                                                                                                   apposito con lo scopo di
                                                                                                                                                                                                                                                   fornire gli strumenti ade-
                                         aumentare notevolmente la vita             Nella terza e ultima fase, il       su un km di strada                   lienza dell’asfalto e, quindi, la ca-     L’avvio della procedura è effetto           guati al livello di rischio
                                         utile delle strade. Così ieri, dopo     tratto stradale verrà costante-                                             pacità dell’asfalto di resistere          dell’entrata in vigore di una               dell’artigiano, mettendolo
                                         le prove di laboratorio, l’innova-      mente monitorato con la colla-         Ora la terza fase                    agli alti stress di traffico, termici     norma contenuta nel decreto                 in grado di risolvere facil-
                                         tivo prodotto della società di          borazione di Nicola Fiore, tecni-      di monitoraggio                      e climatici - spiega Federica             «Milleproroghe». Beneficiari                mente ogni tipo di proble-
                                         Suisio è stato utilizzato, sotto gli    co Laboratorio Materiali Stra-                                              Giannattasio, amministratore              sono i risparmiatori che hanno              ma. Con il nuovo servizio
                                         occhi del presidente di Iterchi-        dali e Docente di Tecnica e sicu-      e prove dinamiche                    delegato di Iterchimica -: grazie         già presentato ricorso all’Arbi-            l’imprenditore avrà la pos-
                                         mica Vito Gamberale, per il rifa-       rezza dei cantieri de La Sapienza                                           alla Città Metropolitana di Ro-           tro per le controversie finanzia-           sibilità di costruirsi diret-
                                         cimento degli ultimi due strati         di Roma. Il monitoraggio preve-                                             ma possiamo dimostrare che                rie (Acf ) e che abbiano ottenuto           tamente le informative, i
                                         della pavimentazione stradale           de controlli sia in fase di posa in                                         esistono tecnologie tutte italia-         o otterranno entro il 30 novem-             consensi e il registro dei
                                         di un chilometro nella Strada           opera dell’asfalto, con la raccolta                                         ne all’avanguardia nel mondo              bre una decisione a loro favore-            trattamenti in modo per-
                                         Provinciale Ardeatina, nei pres-        e analisi di campioni delle mi-                                             che permettono di migliorare              vole. Il rimborso è pari al 30%             sonalizzato in base al pro-
                                         si di Roma. La sperimentazione          scele, sia nei mesi successivi at-                                          sensibilmente le caratteristiche          del danno liquidato dall’Acf,               prio tipo di attività con
                                         è stata inserita all’interno di un      traverso carotaggi e prove dina-                                            delle strade con importanti be-           con un tetto massimo di 100 mi-             l’aiuto di esperti specializ-
                                         Accordo Quadro che prevede il           miche. «In laboratorio i risultati                                          nefici ambientali».                       la euro.                                    zati nel settore.
                                         ripristino solo superficiale di un      del supermodificante al grafene                                                             ©RIPRODUZIONE RISERVATA                  ©RIPRODUZIONE RISERVATA

2h8vjok8VKKht0Gqfb5pEL2iJR1bJD615rDAuLl+pSc=
RASSEGNA STAMPA MARTEDÌ 25 SETTEMBRE 2018 - CGILCGIL - CGIL Bergamo
Federconsumatori Bergamo rinnova i vertici - Bergamo News   http://www.bergamonews.it/2018/09/24/federconsumatori-bergamo-rinnova-vertici/291904/

                                                                                                        Impostazioni sulla privacy

1 di 5                                                                                                                          25/09/2018, 08:59
Federconsumatori Bergamo rinnova i vertici - Bergamo News   http://www.bergamonews.it/2018/09/24/federconsumatori-bergamo-rinnova-vertici/291904/

                                                                                                        Impostazioni sulla privacy

2 di 5                                                                                                                          25/09/2018, 08:59
Federconsumatori Bergamo rinnova i vertici - Bergamo News   http://www.bergamonews.it/2018/09/24/federconsumatori-bergamo-rinnova-vertici/291904/

                                                                                                        Impostazioni sulla privacy

3 di 5                                                                                                                          25/09/2018, 08:59
IL MATTINALE della CGIL Nazionale
                   Martedì 25 settembre 2018

LA VITA, IL LAVORO, IL FUTURO DOPO IL PONTE MORANDI. DIRETTA DI
RADIOARTICOLO1 DA GENOVA
A partire dalle 10,30 di questa mattina RadioArticolo1 (www.radioarticolo1.it e a Roma 97.700 Fm) trasmetterà
in diretta da Genova l‘iniziativa ―La vita, il lavoro, il futuro dopo il Ponte Morandiǁ. Obiettivo dell‘incontro
ripensare, in seguito al crollo del Ponte Morandi, ad un nuovo sviluppo per la città che la riscatti da quanto
accaduto e che la riconsegni ad un futuro migliore. Sarà l‘occasione per discutere e lanciare delle proposte di
riscatto dopo la tragedia. Interverranno il segretario generale della Cgil, Susanna Camusso; il segretario
generale della Camera del lavoro metropolitana di Genova, Ivano Bosco; il sindaco di Genova, Marco Bucci; il
presidente della Camera di commercio di Genova, Paolo Odone; il presidente dell‘Ordine degli architetti della
provincia di Genova, Paolo Andrea Raffetto;il professore di Economia dei trasporti presso l'Università degli
Studi di Genova, Enrico Musso; il presidente del Comitato degli sfollati di Via E. Porro, Franco Ravera. Gli
interventi saranno moderati dal segretario confederale della Cgil Liguria, Igor Magni. All‘evento saranno
presenti i segretari confederali della Cgil nazionale, Gianna Fracassi e Maurizio Landini.

DECRETO FANTASMA
Avrebbe dovuto essere un provvedimento lampo e invece il decreto per Genova è diventato rebus, un testo
che viene continuamente rimaneggiato. Oggi dovrebbe comunque arrivare al Quirinale sul tavolo del
presidente Mattarella. Tanti i nodi ancora da sciogliere a partire dalle coperture finanziarie.

SULLE PRIME PAGINE
Sono due le notizie, anzi i temi principali che troviamo oggi sulle prime pagine dei quotidiani nazionali. Da una
parte le questioni economiche in vista della presentazione formale del Def. In particolare fa notizia l’annuncio
dato ieri dal presidente francese Macron di voler alzare al 2,8 per cento il tetto del deficit. Un annuncio che è
rimbalzato in Italia con il rilancio del vicepremier Di Maio: allora se lo fa la Francia, dice, perché non possiamo
farlo anche noi? Un ragionamento che fa presa su tutti i critici delle rigidità europee anche se i fondamentali
della Francia e quelli dell’Italia sono tuttora molto diversi. L’altra questione trasversale è ancora
l’immigrazione. Il Consiglio dei ministri ha votato all’unanimità il pacchetto di misure del ministro Salvini. Le
interpretazioni dei giornali sono ovviamente molto diverse. Esultano i giornali di destra che parlano di una
nuova importante vittoria di Salvini. Molti commentatori mettono invece l’accento sul rischio che le nuove
norme sull’immigrazione invece di portare regolarizzazioni e normalizzazioni produrranno altra immigrazione
clandestina e illegalità. Avvenire, il giornale dei vescovi italiani, titola “Porte chiuse”. Per il manifesto il titolo è
“Chiudo asilo”. “Migranti, la linea dura di Salvini. Allarme dei vescovi e dell’Europa”. Sul quotidiano diretto da
Mario Calabresi il commento di Carlo Bonini: “L’ideologia che cancella il diritto”. Molto critico il giudizio della
Cgil.

DL IMMIGRAZIONE E SICUREZZA. CGIL: ENNESIMA RISPOSTA SBAGLIATA
Ci troviamo di fronte all‘ennesima risposta sbagliata ad un tema che non viene affrontato come un fenomeno
strutturale, ma solo in chiave di ordine pubblico e di emergenzaǁ. Così, in una nota, la Cgil commenta il
decreto immigrazione e sicurezza.
Un intervento legislativo - sottolinea il sindacato di Corso d‘Italia - che ancora una volta interviene nella
dimensione umanitaria e sul principio di accoglienza, con l'obiettivo di spingere ancor più, in assenza di
specifiche regolazioni come i flussi d'ingresso, verso l'assioma immigrazione - irregolarità". Il decreto -
aggiunge la Cgil - opera un giro di vite su questioni che andavano affrontate in modo opposto. Si cancella, per
esempio, il permesso di soggiorno per motivi umanitari, introducendo solo due tipizzazioni ammissibili: di
salute e stato di calamità. Viene superato il modello SPRAR di accoglienza diffusa per tornare ai centri con
alta concentrazione. Si interviene nel procedimento con limitazioni al gratuito patrocinio e alla cancellazione
della possibilità di ricorso. In un‘ottica securitaria viene incrementato il numero di reati per i quali può essere
revocata, o sospesa nei casi nei quali non si sia arrivati a sentenza, la protezione internazionale e la
cittadinanza. Insomma, ci troviamo di fronte ad un insieme di norme - conclude la Cgil - che nei fatti limitano la
sfera dei diritti e che spingono verso la condizione di irregolarità, limitando fortemente la possibilità di
riconoscimento del permesso di soggiorno.

LAVORO. SCACCHETTI (CGIL): SENZA CIG A RISCHIO MIGLIAIA DI LAVORATORI.
RIFINANZIARLA CON LA LEGGE DI BILANCIO
Senza nuove norme che correggano provvedimenti ingiusti e sbagliati, come il dlgs 148/2015, migliaia di
lavoratrici e lavoratori a fine settembre si ritroveranno disoccupati poiché scadranno gli ammortizzatori
socialiǁ. È quanto dichiara la segretaria confederale della Cgil Tania Scacchetti. Per questo - ha aggiunto -
sosteniamo la mobilitazione di Fim Cisl, Fiom Cgil, Uilm Uil, in corso davanti al Mise per chiedere risposte
immediate al Governo e per evitare migliaia di licenziamentiǁ. Da un‘analisi degli ultimi dati Inps sulla Cassa
integrazione, quelli di luglio, la Cgil rileva un quadro ―allarmanteǁ: è evidente, su base annuale, che vi è stato
un calo complessivo medio della Cig del 32,4%, ma questo è accompagnato ad un aumento del 9,4% della
cessata occupazione. In particolare, preoccupa il raddoppio della NASpI a seguito dell‘aumento di 136.617
posizioni, ovvero un +98%, rispetto al mese di giugno. La crescita del ricorso all‘indennità mensile di
disoccupazione, dimostra che sono molte le aziende che si approssimano all‘esaurimento della loro
disponibilità di cassa. Cresce quindi il ricorso alla Disoccupazione che nei primi 7 mesi del 2018, rispetto al
2017, ha fatto segnare un +6,2%. Alla fine di dicembre termineranno anche le proroghe di cassa e mobilità in
deroga per le aree di crisi complessa e preoccupano le persistenti difficoltà nel ricorso al FIS, ammortizzatore
che ha sostituito la cassa integrazione in deroga. La prossima legge di Bilancio - aggiunge in conclusione
Scacchetti - dovrà assolutamente dare risposte a questa emergenza e individuare interventi strutturali capaci
di garantire gli ammortizzatori fino alla ripresa delle attività aziendali o fino a nuove opportunità di
occupazione.

LAVORO. RE DAVID (FIOM): POSITIVO L‘AVVIO DEL CONFRONTO CON IL GOVERNO
"È positivo il fatto che il Ministro dello Sviluppo Economico Luigi Di Maio abbia convocato un tavolo con le
organizzazioni sindacali come risposta al presidio di oggi sulla scadenza degli ammortizzatori sociali per
migliaia di lavoratori. Siamo riusciti a dare visibilità a questo tema che non è una richiesta di assistenza, ma è
una richiesta di continuità e sviluppo industriale. E' una follia che negli anni della crisi economica siano stati
tagliati gli ammortizzatori sociali. Sono 140.000 i lavoratori metalmeccanici coinvolti da situazioni di crisi dei
comparti degli elettrodomestici, della siderurgia, dell‘ICT e telecomunicazioni, dell‘elettronica, dell‘automotive,
con oltre 80.000 lavoratori metalmeccanici interessati dalla Cassa integrazione straordinaria. E sono ben 144 i
tavoli di crisi aziendale dei vari settori aperti al Ministero dello Sviluppo Economico al 30 giugno 2018 che
riguardano 189.000 lavoratori; 31 aziende hanno cessato l‘attività in Italia per delocalizzare all‘estero mettendo
a repentaglio oltre 30.000 posti di lavoro; vi sono inoltre 147 gruppi di imprese interessate da procedure di
amministrazione straordinariaǁ. Lo dichiara in una nota Francesca Re David, segretaria generale della Fiom-
Cgil.
Nel corso dell'incontro di ieri con i due Ministeri, dello Sviluppo Economico e del Lavoro, - continua Re David -
oltre alla cassa integrazione per cessazione, abbiamo posto il tema delle aziende in curatela fallimentare. I
processi di riorganizzazione e di reindustrializzazione hanno bisogno di un sostegno per i lavoratori. A questo
va aggiunta la necessità di prolungare i contratti di solidarietà. Bisogna bloccare l'emergenza, ma poi bisogna
pensare ad ammortizzatori universali, è ora di finirla con le disuguaglianze. Occorre connettere gli
ammortizzatori sociali allo sviluppo di politiche industriali e all'innovazioneǁ. Al presidio organizzato da Fim,
Fiom e Uilm davanti al Ministero dello Sviluppo economico per chiedere risposte immediate al Governo ed
evitare quindi migliaia di licenziamenti erano presenti rappresentanze di lavoratrici e lavoratori da tutto il
Paese. In particolare, hanno partecipato delegazioni di lavoratrici e lavoratori, tra i quali, Electrolux, Whirlpool,
Industria Italiana Autobus, Tecno di Reggio Emilia, Cerutti di Alessandria, Comital di Volpiano (Torino), Emarc
di Chivasso (Torino), De Masi di Gioia Tauro, la Jabil di Caserta, Nidec Sole Motors Corporation, Lavinox,
Sarinox, Imat Marcegalia di Pordenone, la Piaggio di Savona, la Jp Industries di Fabriano e di Nocera Umbra,
la Om Carrelli di Bari, le aziende dell'indotto Alcoa del Sulcis e quelle dell'indotto del petrolchimico di Siracusa,
la Wanbao-Acc di Belluno, la Comdata di Padova, la Agis di Vicenzaǁ, conclude la nota.

DOPO GENOVA. CI VUOLE UN NUOVO PROGETTO PER IL PAESE. VINCENZO COLLA
(CGIL) A RADIOARTICOLO1
I genovesi attendono ancora il decreto per la loro città. Il testo è stato varato dal Consiglio dei ministri 10 giorni
fa, tra dichiarazioni roboanti e ottimistiche, ma non è ancora arrivato alla presidenza della Repubblica, né
tantomeno ha raggiunto la Gazzetta ufficiale. ―Servirebbe molta più sobrietà, e conoscere bene cosa si può
fare e cosa non si può fare. Non avere quel decreto dopo un mese, vuol dire che il governo si assume una
grossa responsabilità. Perché ogni giorno che passa Genova viene umiliataǁ. A dirlo, ai microfoni di
RadioArticolo1 è stato ieri Vincenzo Colla, segretario confederale della Cgil.
Per riascoltare l‘intervista condotta da Roberta Lisi è disponibile il podcast sul sito della radio:
http://www.radioarticolo1.it/audio/2018/09/24/37704/infrastrutture-e-non-solo-serve-un-progetto-paese.
Su Rassegna Sindacale la sintesi dei ragionamenti di Colla.
Dopo quella tragedia e quei 43 morti – ha il segretario confederale – la città ha bisogno come non mai di
vedere un Paese unito che parli la stessa lingua. Perché Genova è strategica per l'economia italiana. Il porto è
la vita stessa del capoluogo ligure ma anche un elemento strategico per l'economia nazionaleǁ.
Anche per questo lo scontro in atto sul commissario, per il segretario Cgil, è inverosimileǁ, ed è anche un
problema di democrazia: Quando vengono investite figure estranee, che non conoscono il territorio si sono
sempre fatti dei pasticciǁ. Ma c‘è di più, dato che nel decreto del governo ―manca un pezzo fondamentale: il
soggetto che ricostruisceǁ. Da qui nasce un secondo contenzioso: perché se si esce dalla concessione, si è
soggetti alle norme europee. E se lo Stato vuole ricostruire, allora bisogna stanziare risorseǁ.
Oltre alla ricostruzione del ponte, però, per Colla servono “certezze sugli investimenti per la città, sia sul ferro
sia sulle grandi strutture come la Gronda e il terzo valicoǁ. I collegamenti che dovrebbero essere ―il nuovo
rinascimento di Genovaǁ. Parti sociali, politica e istituzioni dovrebbero stringersi intorno alla cittadinanza , per
dare dignità a questo Paese.
C'è poi il tema della sicurezza delle strade che investe tutta Italia. Un tema che la Cgil aveva già posto in tempi
non sospetti col Piano per il lavoro. Lì, spiega Colla, c‘è già ―un'idea precisa dei bisogni di questo Paeseǁ. I
costi per la manutenzione del ponte Morandi danno infatti ―la dimensione del bisogno di investimenti sul
territorioǁ. In Italia, invece, non sono state fatte finora ―operazioni mirate di politiche industriali pazientiǁ e
non è un caso se ―i posti di lavoro che abbiamo perso e mai più recuperato stanno soprattutto nella filiera
edile, nella manutenzione e nelle ricostruzioni.
Le infrastrutture, quindi, diventano fondamentali. Abbiamo bisogno di concludere quelle che sono di traiettoria
europea, e che sono già deliberate – ha concluso Colla -. Si tratta di un grande investimento sul ferro, per
cambiate il fatto che in Italia il 90% delle merci viaggia ancora su gomma. Questo stimolerebbe nuove filiere e
una risposta positiva ai problemi ambientali. Stare sui binari ed essere interconnessi è infatti la vera soluzione
per l‘ambiente e per lo sviluppo. Altri paesi stanno già marciando in questa direzione, spostando risorse su
ricerca e competenze. Dobbiamo farlo anche noi.

SANITÀ. FILIPPI (FP CGIL MEDICI):
INCREMENTARE IL FONDO SANITARIO NAZIONALE PER IL PIANO ASSUNZIONI
È indispensabile partire dall‘incremento del Fondo sanitario nazionale anche per avviare un piano
assunzionale straordinario che, oltre a completare il percorso di stabilizzazione avviato con la legge Madia,
integri gli organici a partire dai servizi con maggiore sofferenzaǁ. Ad affermarlo è il segretario nazionale della
Fp Cgil Medici e Dirigenti Ssn, Andrea Filippi, che commenta così le linee d‘indirizzo tracciate dal Ministro
della Sanità, Giulia Grillo, sulle criticità del Servizio sanitario nazionale, sostenendo come siano ―apprezzabili
gli elementi di innovazione introdotti nel ragionamento complessivo e, soprattutto, la ricerca di una visione
aperta che vuole tenere insieme le diverse problematiche emerseǁ. Come medico del Servizio sanitario
nazionale, osserva Filippi, ―mi sembra fondamentale sottolineare l‘importanza di inserire gli interventi urgenti
indicati dal Ministro in un contesto di programmazione di più ampio respiro. Le criticità trovano soluzioni
efficaci e durature se si incardinano in una visione generale dei problemi del Ssn. In riferimento alle carenze di
personale sanitario, ad esempio, sarebbe controproducente intervenire su specifici ambiti di criticità, senza
avere chiare le problematiche che insistono su tutti i servizi e su tutte le professionalità del Servizio sanitario.
Da medico sono portato a diffidare di interventi che mirano a tamponare i sintomi di una malattia, anche
quando danno sollievo, se non sono accompagnati da processi diagnostico-terapeutici che ne curano le
causeǁ. Per questo, continua Filippi, ―no a soluzioni tampone ma interventi strutturali e sistemici, a partire dal
piano assunzionale passando per la necessità, come dice il ministro Grillo, di avviare un percorso di revisione
dell‘accesso alla Facoltà di medicina e da subito incrementare i posti per la formazione specialistica. Cosi
come è fondamentale, se vogliamo evitare la fuga dei professionisti verso il privato, valorizzare le competenze
e le professionalità, a partire dal rinnovo contrattuale che per i Dirigenti del Ssn non è ancora garantito. Solo
successivamente saremo disponibili a discutere le soluzioni transitorie e di emergenza proposte per
tamponare quelle carenze causate negli anni dal definanziamento del Fondo sanitario nazionale, dal blocco
del turn-over e dall‘imbuto formativo della formazione medica e specialisticaǁ, conclude.

SCIOPERO APPALTI FERROVIE: ALTISSIME ADESIONI IN TUTTA ITALIA
Altissime adesioni fino al 100% in alcuni territoriǁ. Lo affermano unitariamente Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti,
Ugl TAF e Fast Confsal sullo sciopero degli addetti ai servizi ferroviari in appalto di pulizia dei treni e delle
stazioni, della ristorazione a bordo treno e accompagnamento sui vagoni notte, aggiungendo che ―sono in
corso presidi in molte stazioni e città tra cui Torino, Genova, Milano, Bologna, Firenze, Roma e Bari e Paola,
dove sono a rischio centinaia di posti di lavoro a causa dell‘esaurimento degli ammortizzatori socialiǁ. ―Al
Ministero del Lavoro – spiegano le organizzazioni sindacali – spetta il compito di risolvere la questione degli
ammortizzatori che scadono oggi ed alle Fs Italiane di attivarsi affinché tali situazioni di crisi occupazionale
possano trovare fattive e definitive soluzioni.

SCIOPERO APPALTI FS:
MASSICCIA ADESIONE ALLO SCIOPERO NAZIONALE IN EMILIA ROMAGNA
Si sono tenuti ieri, in occasione della seconda azione di sciopero degli Appalti Ferroviari a livello nazionale, i
presidi dei lavoratori davanti alle Stazioni di Bologna C.le. e Rimini. Alta l'adesione allo sciopero in tutti gli
appalti della Regione con picchi superiori al 90%. I lavoratori si sono astenuti per l'intero turno di lavoro
(garantendo i servizi minimi) per denunciare le criticità del settore: affidamento dei lotti messi a gare con
ribassi eccessivi; cambi continui delle imprese alle quali vengono affidati i servizi; mancata applicazione delle
clausole sociali e occupazionali in palese violazione del dlgs 50/2016 e s.m.i e del Contratto di lavoro;
esaurimento degli ammortizzatori sociali introdotti dal D.L.148/15.
Davanti alle Stazioni sono state illustrate ai cittadini e agli utenti le cause di quella che è una degenerazione di
sistema che sta avendo ricadute sulla qualità del lavoro e sui livelli occupazionali. I sindacati registrano con
piacere la disponibilità e il sostegno dell'Assemblea Legislativa dell'Emilia Romagna che, in risposta alla nostra
―Lettera aperta alle istituzioni”, esprime per voce della Presidente Simonetta Saliera “attenzione e
preoccupazione” per le criticità nel settore, ribadendo ―l'importanza della legalità negli appalti e la contrarietà
a prassi che sviliscano il lavoro e la sua dignità”. Come organizzazioni regionali unitamente ai lavoratori - che
ringraziamo per la massiccia adesione alla protesta – chiediamo al Gruppo FS di affrontare responsabilmente
tale situazione, per tutelare il lavoro e la dignità dei lavoratori, per evitare i possibili effetti negativi anche sui
servizi offerti e per non vanificare gli ingenti investimenti e sforzi che la Regione Emilia Romagna ha messo in
campo nel settore nell'ultimo mandato.

H&M. SOTTOSCRITTO IL PRIMO ACCORDO INTEGRATIVO AZIENDALE PER I 5.000
DIPENDENTI DEL GRUPPO
È stato siglato ieri il primo accordo integrativo aziendale H&M tra azienda e le organizzazioni sindacali del
commercio Filcams Cgil, Fisascat Cisl e UILTuCS che interessa complessivamente più di 5mila lavoratori in
forza presso gli oltre 150 punti di vendita a marchio H&M, COS e & Other Stories presenti sul territorio
nazionale in 17 regioni. Finalmente una svolta positiva per i dipendenti della multinazionale svedese, una delle
più grandi catene a livello globale tra quelle che hanno contribuito al consolidamento del modello di business
del fast fashion, dopo la procedura di licenziamento collettivo avviata a livello nazionale nel maggio dello
scorso anno e la chiusura di alcuni negozi. L‘intesa che prevede un rafforzamento delle relazioni sindacali
finalizzato in primo luogo alla tutela occupazionale, definisce una serie di misure in tema di organizzazione del
lavoro, di conciliazione dei tempi di vita e lavoro e di welfare che rappresenta un primo ma importante
avanzamento rispetto alle condizioni di lavoro dei dipendenti del Gruppo. Tra i punti qualificanti dell‘accordo: la
gestione condivisa a livello decentrato dell‘organizzazione del lavoro, nell‘ambito di linee guida definite a livello
nazionale, attraverso programmazione degli orari di lavoro e regolamentazione dei carichi di lavoro; condizioni
di miglior favore in ordine a part-time post maternità; congedo per formazione; congedo per il lavoratore padre;
aspettativa e anticipo TFR. In considerazione di un impegno in tal senso tra le parti, sono state inoltre definite
importanti ed ulteriori tutele in tema di violenza di genere. ―Dopo la parziale riorganizzazione avvenuta lo
scorso anno da parte dell‘aziendaǁ, sostiene Jeff Nonato della FIlcams Cgil Nazionale, ―la priorità che la
Filcams si è posta, con la definizione del primo accordo integrativo aziendale H&M, è la tutela
dell‘occupazione, attraverso un rafforzamento delle relazioni tra sindacato ed aziendaǁ. ―Nel contempoǁ,
dichiara ancora Nonato, ―si è disciplinata una serie di trattamenti di miglior favore in tema di organizzazione
del lavoro, conciliazione dei tempi di vita e di lavoro e welfare che rappresenta un primo ma importante
avanzamento rispetto alle condizioni di lavoro dei dipendenti H&Mǁ. Nei prossimi giorni è prevista la
convocazione di assemblee nei punti di vendita per condividere con i lavoratori i termini ed i contenuti
dell‘intesa siglata.
Sull‘accordo H&M sul Sole 24 ore (p. 8) scrive Cristina Casadei. ―H&M anticipa il Tfr per matrimonio, divorzio
e baby sitter.

NUCLEARE, SCIOPERO IN SOGIN. FILCTEM CGIL: UN‘AZIENDA CHE HA
RESPONSABILITÀ STRATEGICHE PER IL PAESE NON PUÒ ABBANDONARE I SUOI
LAVORATORI
Siamo allo sciopero, non possiamo farne a meno. Il futuro di 80 lavoratori con contratto in somministrazione si
decide in questi giorni e non c‘è tempo da perdere. Visti i buoni risultati presentati dal gruppo e le garanzie
sulla stabilizzazione del personale dichiarate dall‘ad in persona negli incontri passati, non si possono far
ricadere la responsabilità di questa decisione sul solo Decreto Dignitàǁ: ha detto ieri Mauro Tudino, Filctem
Cgil nazionale.
Ci preoccupa l‘incertezza della politica rispetto ad alcune decisioni vitali per il Paese – ha continuato Tudino -:
lo stallo del decommissioning; la rescissione dell‘appalto Saipem; il ridimensionamento dell‘attività di Nucleco;
la scelta sul deposito nazionale di scorie nucleari che ormai sembra essere argomento tabu per l‘esecutivoǁ.
Per questo, nei giorni dello sciopero, ci faremo sentire dal MiSE – ha concluso il sindacalista -, perché il
dissenso dei lavoratori che rischiano il proprio futuro è anche quello di questo Paese che ha bisogno che si
compiano velocemente scelte autorevoli in grado di risolvere questi problemi.

GRUPPO CERUTTI. ACCORDO CHE CAMBIA I CONTRATTI DI SOLIDARIETÀ
Ne parla Rita Querzè sul Corriere della Sera (p.28 ). ―Il vero accordo solidale se lo sono inventato alla
Cerutti, in Piemonte. Il gruppo — fondato nel 1920 da Giovanni Cerutti e ora guidato dal nipote Giancarlo —
produce macchine per la stampa di giornali, etichette ma anche banconote e francobolli (compresi quelli della
regina d'Inghilterra). Negli stabilimenti di Casale Monferrato e Alessandria gli ammortizzatori sono finiti ieri,
complice la riforma del Jobs act che nel 2015 li ha ridotti a tre anni. Che fare? Visti i livelli della produzione, 8o
dipendenti su 350 sarebbero di troppo. Invece di far partire le lettere di licenziamento, i dipendenti hanno
accettato tutti un taglio all'orario di lavoro. A seconda del settore, si va da una riduzione del 5 fino al 50%.
Oltre all'accordo collettivo dell'azienda con Fiom, Fim e Uilm, ogni dipendente firma una revisione individuale
dell'orario. Dal canto suo l'azienda integrerà gli stipendi di chi si trova costretto alle maggiori riduzioni d'orario:
nessuno alla fine porterà a casa meno di mille euro al mese. Sindacato e azienda fanno notare che l'accordo è
temporaneo, il nuovo assetto infatti vale per sei mesi. Poi l'azienda conta, grazie alle uscite di chi è vicino alla
pensione e alla ripresa degli ordini, di riuscire a riportare i lavoratori a tempo pieno. Se da una parte Fiom, Fim
e Uilm sono soddisfatte dell'intesa, dall'altra non vogliono enfatizzarne troppo il risultato. D'altra parte oggi alle
17 è fissato l'incontro con il ministro del Lavoro Di Maio. E l'obiettivo è strappare un allungamento della
coperta degli ammortizzatori. Come dire: per il sindacato (ma anche per le imprese) il «modello Cerutti»
rappresenta una soluzione per affrontare l'emergenza. Ma non si vorrebbe che diventasse la regola.

OPERATORI DELLE RISERVE NATURALI, 90 POSTI IN BILICO. CONVENZIONI IN
SCADENZA A FINE DICEMBRE, MA LA REGIONE SICILIA RASSICURA
Saranno garantiti i posti di lavoro dei 90 operatori che da oltre 20 anni si occupano delle riserve siciliane
all'interno delle associazioni ambientaliste. Ne ha dato notizia la Filcams Cgil Palermo. La rassicurazione è
arrivata dalla Regione, durante un incontro con l'assessore al Territorio e Ambiente Salvatore Cordaro. La
riunione era stata chiesta dai sindacati, preoccupati per gli stipendi a rischio da ottobre e i posti di lavoro in
bilico.
La convenzione di affidamento a Wwf, Rangers, Legambiente Sicilia, Cai Sicilia, Lipu, Gre, Italia Nostra, per la
gestione delle 27 riserve naturali esistenti in Sicilia, scade infatti il 31 dicembre. E la decurtazione del 40 per
cento dei finanziamenti al settore ha messo in forse gli stipendi da ottobre a dicembre. Da qui l'allarme dei
sindacati. "Siamo soddisfatti per le rassicurazioni ricevute: tutti i posti di lavoro saranno garantiti - dichiarano
Laura Di Martino, della segreteria Filcams Cgil Palermo e le Rsa Giovanni Battista Puleo e Giuseppe Mancini -
L'assessore ha inoltre assicurato la copertura finanziaria fino a dicembre 2018. Per cui vengono meno le
preoccupazioni sulle retribuzioni imminenti e da metà ottobre sarà in dirittura di arrivo un nuovo disegno di
legge che prevede una riorganizzazione delle gestione dei siti. Restiamo in attesa di conoscere il nuovo
disegno di legge per esprimerci nel merito. Auspichiamo contenga un cambiamento culturale che nella
valorizzazione del territorio trovi l'occasione per generare lavoro di qualità.

ROMA. IN BILICO LE ASSUNZIONI ALL‘AMA. SI PARLA DI NUOVO DI SCIOPERO
Dalle pagine di Roma del Messaggero: In bilico ci sono 235 nuove assunzioni, che arriverebbero dallo sblocco
del turnover promesso dal Campidoglio ai sindacati. E l'acquisto di nuovi mezzi, chiamati a sostituire quelli -
ormai vecchi, obsoleti e troppo spesso guasti - che non permettono di pulire decentemente le strade della
Capitale, contribuendo ad alimentare il degrado cittadino. Lo stop al bilancio dell'Ama - approvato dal cda
dell'azienda ma non dall'assemblea dei soci, ossia dal Campidoglio - rischia di creare una pericolosa reazione
a catena, bloccando anche il consolidato del Comune, che potrebbe portare alla paralisi della municipalizzata.
Con i lavoratori pronti allo sciopero se non saranno rispettati gli accordi con l'amministrazione e lo spettro del
blocco degli stipendi dal prossimo mese. (…)

GLI APPUNTAMENTI NELL‘AGENDA CGIL
OGGI
    Genova – Cinema Albatros, Via Roggerone 8, ore 9.30. Iniziativa pubblica Cgil Genova ‗La vita, il
      lavoro, il futuro dopo il Ponte Morandi‘. Partecipano il segretario generale della Cgil Susanna
      Camusso e i segretari confederali Gianna Fracassi e Maurizio Landini
DOMANI
    Algeri. 41° OATUU General Council and International Trade Union Conference. Partecipa il segretario
      generale della Cgil Susanna Camusso
    Palermo – ex chiesa di San Mattia ai Crociferi, via Torremuzza 21, ore 16.30. Iniziativa Fp Cgil, Fsc
      Ccoo ed Epsu ‗UeCare – L‘Europa Solidale‘ – dibattito ‗Europa solidale?Una rete europea delle
      lavoratrici e dei lavoratori per l‘accoglienza ai migranti‘. Partecipa il segretario confederale della Cgil
      Franco Martini
    Civita (CS) - Piazza del Municipio, ore 10.30. Iniziativa Cgil Calabria su 'Sicurezza del territorio e
      sviluppo delle Aree interne'. Partecipa la segretaria confederale della Cgil Gianna Fracassi
GIOVEDÌ
    Algeri. 41° OATUU General Council and International Trade Union Conference. Partecipa il segretario
      generale della Cgil Susanna Camusso
Palermo – ex chiesa di San Mattia ai Crociferi, via Torremuzza 21, ore 14.30. Iniziativa Fp Cgil, Fsc
     Ccoo ed Epsu ‗UeCare – L‘Europa Solidale‘ – dibattito ‗Costruire una Europa solidale tramite il
     lavoro. La parola ai sindacati europei‘. Partecipa il segretario confederale della Cgil Giuseppe
     Massafra Roma – Cgil nazionale, Corso d‘Italia 25 (sala F.Santi), ore 10. Seminario Cgil ‗Laicità dello
     stato, progresso scientifico, democrazia e futuro‘. Partecipa la segretaria confederale della Cgil
     Rossana Dettori
    Roma - Senato, 10ª Commissione Senato Industria, commercio, turismo, ore 8.30. Audizione Cgil
     sulla gestione e messa in sicurezza dei rifiuti nucleari sul territorio nazionale. Partecipa la segretaria
     confederale della Cgil Gianna Fracassi
VENERDÌ
    Panama City. Tuca Executive Council. Partecipa il segretario generale della Cgil Susanna Camusso
    Reggio Emilia – Camera del Lavoro (Sala Di Vittorio), Via Roma 53, ore 18.00. Festival IT.A.CÀ
     migranti e viaggiatori. Festival del turismo responsabile – Città, sharing economy e turismo. Partecipa
     il segretario confederale della Cgil Maurizio Landini Cernobbio (CO) - Villa Erba, ore 09.15. World
     Manufacturing Forum (WMF) Annual Meeting 2018. Partecipa la segretaria confederale della Cgil
     Gianna Fracassi
    Torino - Centro Congressi Torino Incontra, Sala Cavour e Sala Einaudi, Via Nino Costa 8, ore 9.30.
     Conferenza regionale sul sistema delle Infrastrutture in Piemonte. Partecipa il segretario confederale
     della Cgil Vincenzo Colla
SABATO
    Panama City - Panama Marriott Executive Finisterre, Hotel Sala Reino de Galicia, ore 9. Tuca
     Executive Council. Partecipa il segretario generale della Cgil Susanna Camusso Lecce - riserva delle
     Cesine, ore 11.00. Iniziativa 'XII Itinerario Previdenziale. Governance, costi e nuovi asset: il mix per
     buone performance'. Partecipa il segretario confederale della Cgil Roberto Ghiselli
DOMENICA
    Bitonto (BA) – Piazza Cavour, ore 11.00. Festival del diritto ‗Il Diritto in Piazza‘ – dibattito ‗Perchè
     conviene assumere. Agevolazioni fiscali e contributive per i nuovi contratti‘. Partecipa il segretario
     confederale della Cgil Maurizio Landini
Puoi anche leggere
DIAPOSITIVE SUCCESSIVE ... Annulla