CORONAVIRUS, IL CUORE GRANDE DELLA ROMAGNA - Le reazioni del territorio nell'emergenza sanitaria - Confindustria ...

 
CORONAVIRUS, IL CUORE GRANDE DELLA ROMAGNA - Le reazioni del territorio nell'emergenza sanitaria - Confindustria ...
Poste Italiane Spa Spedizione in abbonamento postale D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 n.46) art.1 comma 1 – CN/RA - 1,50 €

 Le reazioni del territorio
nell’emergenza sanitaria
       DELLA ROMAGNA
      IL CUORE GRANDE
          CORONAVIRUS,
                                                                                                                                                         N .02 - 2 0 20
CORONAVIRUS, IL CUORE GRANDE DELLA ROMAGNA - Le reazioni del territorio nell'emergenza sanitaria - Confindustria ...
OPITO

 2
CORONAVIRUS, IL CUORE GRANDE DELLA ROMAGNA - Le reazioni del territorio nell'emergenza sanitaria - Confindustria ...
D   all’ultima volta che ho scritto su queste pagine il mondo è cambiato, let-
    teralmente. Mai avrei immaginato che in tre mesi le nostre vite sarebbero
state sconvolte da una pandemia globale in ogni aspetto, pubblico e privato,
personale e professionale, nel rapporto con i nostri cari e i nostri collaboratori.
Eppure, in questo numero leggerete storie di tenacia, di coraggio e di genero-
sità. Il cuore grande della Romagna ha saputo reagire, in qualche modo distri-
candosi in mezzo al caos totale e riuscendo ad andare avanti, con la priorità
di aiutare chi è in prima fila e di garantire la sicurezza di tutti. E allora ecco le
imprese che hanno donato macchinari e mascherine, quelle che hanno portato a
conclusione progetti importanti, quelle che hanno celebrato un secolo di storia.
Confindustria Romagna ha fatto e sta facendo di tutto per essere una spalla
ferma e una voce alta in questo stravolgimento, cercando di dare risposte in
tempo reale sulla moltitudine di decreti e ordinanze, lavorando con la Regio-
ne e l’Ausl per una guida sui test sierologici, ascoltando gli associati per de-
lineare i trend del prossimo futuro, dicendo chiaramente che le aziende in re-
gola con i protocolli non possono essere ritenute responsabili dei contagi.
Ci vediamo dal monitor, ma nonostante tutto siamo più vicini di prima.
Nella sua crudeltà, il virus ci ha ricordato che insieme possiamo farcela.

                                                                   Paolo Maggioli
                                                Presidente Confindustria Romagna

                                                                                 3
CORONAVIRUS, IL CUORE GRANDE DELLA ROMAGNA - Le reazioni del territorio nell'emergenza sanitaria - Confindustria ...
GROUP
CORONAVIRUS, IL CUORE GRANDE DELLA ROMAGNA - Le reazioni del territorio nell'emergenza sanitaria - Confindustria ...
INDICE                                                               06
                                                                          numero chiuso in redazione il 26 giugno 2020

                                                                           EMERGENZA CORONAVIRUS:
                                                                           DAGLI ASSOCIATI 700 MILA EURO
                                                                           ALLA SANITÀ DEL TERRITORIO

                                                                     07    DA ALMA PETROLI DOTAZIONI
                                                                           MEDICHE AL REPARTO ANESTESIA
                 Direttore responsabile                                    E RIANIMAZIONE DELL’OSPEDALE
                                                                           DI RAVENNA
                 Carlo Serafini
                                                                     08    A FUSIGNANO UNA LINEA AUTOMATICA
                                                                           PER LA PRODUZIONE DI MASCHERINE
                                                                           CHIRURGICHE

Comitato di Redazione                                                09    ASSICURAZIONE PER I DIPENDENTI
Marco Chimenti, Massimo Ferrante, Franco Raffi, Carlo Serafini             E DONAZIONE ALLA PROTEZIONE
                                                                           CIVILE, IL CONTRIBUTO DI SMURFIT
                                                                           KAPPA

                                                                     11    EDIT ITALIA A FAVORE DI
                                                                           CUORE & TERRITORIO

                                                                     12    DA ORION ENGINEERED CARBONS
Coordinamento testi                                                        TREMILA MASCHERINE E UN AIUTO
Federica Vandini                                                           ALLA PUBBLICA ASSISTENZA
Roberta Silverio
                                                                     13    NEWSTER ‘VOLA’ IN CINA
                                                                           PER COMBATTERE IL CORONAVIRUS
Iscrizione                                                                 NASCE UN’AZIENDA ITALO-CINESE
n. 1418 del 04/05/2015 nel Registro                                        PER PRODURRE MACCHINARI
                                                                           ANTI-COVID IN CINA
della Stampa del Tribunale di Ravenna
                                                                     17    RIPARTENZA E STRATEGIE
                                                                           PER IL FUTURO DELLA ROMAGNA
Editore
Edit Italia Srl - P.zza Bernini, 6 - 48124 Ravenna                   20    RIPRESA ATTIVITA’ LAVORATIVE,
Tel. 0544-511311                                                           SOTTOSCRITTO PROTOCOLLO
                                                                           PER I TEST SIEROLOGICI IN AZIENDA
Proprietario                                                         23    E’ ONLINE IL NUOVO MARKETPLACE
Confindustria Romagna                                                      TARGATO ROMAGNA
                                                                           BUSINESS MATCHING
Immagini                                                             25    DENTRO LA FASE 2: COME
Archivio editoriale, fotografi vari,                                       IL CORONAVIRUS STA CAMBIANDO
acquistate su www.shutterstock.com                                         L’INDUSTRIA ROMAGNOLA

                                                                     28    CAMBIO AI VERTICI DI VIALE
Stampa                                                                     DELL’ASTRONOMIA
Ra PI 02464670393
                                                                     32    IN ITALIA RIPARTENZA DIFFICILE
                                                                           PER INDUSTRIA E SERVIZI
Diffusione
Poste Italiane Spa Spedizione in abbonamento postale D.L. 353/2003   35    IN AUTUNNO LA SETTIMA ARTE
(conv. in L. 27/02/2004 n.46) art.1 comma 1 - CN/RA - 1,50 €               CINEMA INDUSTRIA 2020.
                                                                           A RIMINI UNITI PER RILANCIO
                                                                           E FUTURO DEL SETTORE
Concessionaria esclusiva per la pubblicità
                                                                     38    PAGAMENTO FORNITORI E AZIENDA
                                                                           SICURA, LE DUE CAMPAGNE
        I    T     A   L   I   A
                                                                           DELL’ASSOCIAZIONE DURANTE
                                                                           IL LOCKDOWN
Publimedia Italia srl
P.zza Bernini, 6 - 48124 Ravenna                                     40    COME GARANTIRE
Tel. 0544-511311 - info@publimediaitalia.com                               LA CONTINUITA’ DI IMPRESA
www.publimediaitalia.com                                             41    LA PETROLIFERA ITALO RUMENA (PIR)
                                                                           CELEBRA UN SECOLO DI VITA

                                                                     45    BONUS SUGLI INVESTIMENTI
                                                                           PUBBLICITARI, UNA NUOVA
                                                                           OPPORTUNITA’ DA GESTIRE
                                                                           STRATEGICAMENTE
                                                                           di Elena Babini
CORONAVIRUS, IL CUORE GRANDE DELLA ROMAGNA - Le reazioni del territorio nell'emergenza sanitaria - Confindustria ...
EMERGENZA CORONAVIRUS:
DAGLI ASSOCIATI 700 MILA EURO
ALLA SANITÀ DEL TERRITORIO

LA GENEROSITÀ DELLE AZIENDE CHE HANNO ADERITO
ALLA RACCOLTA FONDI LANCIATA DALL’ASSOCIAZIONE
SULLE TRE PROVINCE ROMAGNOLE O CHE HANNO
CONTRIBUITO CON DONAZIONI PROPRIE
                                                                                   Numerose altre imprese associa-
                                                                                   te hanno manifestato la propria
                                                                                   solidarietà e vicinanza al territo-
                                                                                   rio donando materiali, macchinari
                                                                                   e strumentazioni all’Ausl (v. box)
                                                                                   “Vogliamo ringraziare tutti gli im-
                                                                                   prenditori che hanno risposto alla
                                                                                   raccolta fondi che abbiamo propo-
                                                                                   sto o che hanno voluto contribuire
                                                                                   con iniziative proprie e altre forme
                                                                                   di donazione – commenta Paolo
                                                                                   Maggioli Presidente Confindustria
                                                                                   Romagna – Ci siamo trovati improv-

V   ista l’emergenza sanitaria do-       mostrando grande sensibilità ed           visamente a dovere affrontare un
    vuta al diffondersi del Coro-        attenzione    all’emergenza,     insie-   momento critico che ci ha messo du-
navirus ed in particolare al grande      me a Confindustria Romagna, per           ramente alla prova in una situazione
impegno richiesto al nostro sistema      il territorio di Forlì-Cesena: ATL        senza precedenti, sia come impren-
sanitario, Confindustria Romagna,        Group, B&T, Cocif, Eqo, Fosfita-          ditori sia come persone e cittadini.
con le sue delegazioni territoriali di   lia, Netpack/Gruppo Sorma, Ro-            Nella Fase 1 sono stati gli operatori
Ravenna, Forlì-Cesena e Rimini, ha       batech Italia, Sogliano Ambiente.         sanitari ad essere impegnati in pri-
realizzato una raccolta fondi fra gli    Per   Ravenna:     Bucchi,     Bunge,     ma fila e ad avere il carico maggiore
associati delle tre province con l’o-    Cisa, Dosi, Eni, Madel, Metalsi-          in una dura lotta senza sosta. Per
biettivo di dare un apporto concreto.    der, Natura Nuova, Ottima, O.R.M,
                                                                                   questo ci è sembrato fondamenta-
Ad oggi sono stati raccolti circa 700    TozziGreen,      Yara,       Vulcaflex.
                                                                                   le e doveroso sostenerli e pensa-
mila euro destinati alla sanità della    Per Rimini: Aeffe, Aikom Techno-
                                                                                   re al bene sociale e alla comunità.
Romagna ed utilizzati per le neces-      logy, AiRiminum, D - Entity, Focchi,
                                                                                   Le risposte arrivate sono la di-
sità nelle pratiche messe in campo       Fondazione Gigi Tadei, Gruppo Carli,
                                                                                   mostrazione di una grande sen-
e per l’acquisto di materiali, come      Gruppo Maggioli, GSR, IEG, Indel B,
ad esempio sistemi di monitoraggio       Istituto Giordano, Krona Koblenz, La      sibilità e di un forte senso di re-
multi parametrici (ossigeno, pres-       Galvanina, MagellanoStore.it, New         sponsabilità   delle   aziende   che
sione, temperatura e respirazione)       Factor, Photosì, Salcavi Technic,         hanno deciso di aderire, consi-
per pazienti affetti da Coronavirus.     Scm Group, SimpleNetworks, So-            derato anche il difficile momen-
Hanno aderito alla raccolta, di-         cietà Italiana Gas Liquidi, Vici & C.     to economico in cui ci troviamo”.

     6
CORONAVIRUS, IL CUORE GRANDE DELLA ROMAGNA - Le reazioni del territorio nell'emergenza sanitaria - Confindustria ...
DA ALMA PETROLI DOTAZIONI MEDICHE
      AL REPARTO ANESTESIA E RIANIMAZIONE
      DELL’OSPEDALE DI RAVENNA

T   re stazioni di monitoraggio non
    invasivo per pazienti sedati e otto
                                            Petroli - ”Le attrezzature saranno
                                            a beneficio di tutti, anche una volta
                                                                                      (che sono limitati in disponibilità di
                                                                                      posti letto). I dispositivi permetto-
sistemi di telemonitoraggio a distan-       superata l’emergenza Coronavirus.”        no un controllo continuo delle con-
za: è il contributo dato dall’azienda       Il Dott. Maurizio Fusari, direttore del   dizioni dei pazienti ricoverati anche
ravennate Alma Petroli nella fase           reparto di anestesia e rianimazio-        in aree diverse e distanti. La dona-
acuta di lotta contro il coronavirus        ne e del dipartimento chirurgico          zione, strutturata permanentemen-
“In un momento di emergenza come            dell’ambito provinciale di Raven-         te ed ulteriormente implementabile,
questo, sentiamo il desiderio e il do-      na, ha sottolineato: “Le attrezzatu-      permette un’evoluzione strategica
vere di supportare il nostro territorio     re donate permettono di migliorare        sensibile sulla qualità delle cure of-
e di sostenere l’incredibile sforzo         in modo altamente significativo la        ferte ai nostri concittadini non solo
compiuto da medici, infermieri e ope-       qualità delle cure dei pazienti acuti     in questo periodo di emergenza
ratori sanitari per i pazienti affetti da   e gravi nel nostro ospedale, attra-       ma anche in futuro: rende il nostro
Covid-19 - ha commentato Antonio            verso la possibilità di prenderli in      ospedale più moderno e consente
Serena Monghini, Presidente di Alma         carico non solo nei reparti intensivi     soluzioni organizzative innovative.”

                                                                                                                    7
CORONAVIRUS, IL CUORE GRANDE DELLA ROMAGNA - Le reazioni del territorio nell'emergenza sanitaria - Confindustria ...
A FUSIGNANO UNA LINEA AUTOMATICA
     PER LA PRODUZIONE DI MASCHERINE
     CHIRURGICHE

N   ascono a Fusignano le ma-
    scherine chirurgiche distri-
                                       berto Dosi – Abbiamo pensato di
                                       applicare le nostre tecnologie alle
                                                                                 L’intero progetto è stato svilup-
                                                                                 pato in smart working a tempo
buite in Romagna: la Baruffaldi        necessità di questo difficile e com-      di record ed è entrato a far parte
Plastic Technology, divisione del      plesso momento, venendo anche in-         dell’offerta Baruffaldi, già presente
Gruppo Dosi, ha infatti sviluppato     contro all’esigenza di tenere basso       nel settore biomedicale con mac-
una linea per la produzione di ma-     il costo del prodotto finito grazie a     chine per la produzione di tubi per
scherine completamente automa-         una macchina ad alta produttività”.       i respiratori: “La linea sta riscon-
tica, in grado di produrre 100-120     Con questa nuova linea si produ-          trando un grande interesse sia in
pezzi al minuto. La prima linea è      cono mascherine chirurgiche in            Italia che all’Estero, anche perché il
stata venduta proprio alla società     tessuto non tessuto a tre strati,         marchio Baruffaldi esporta quasi il
Codice Srl, sempre di Fusignano,       saldati con un esclusivo sistema          90% della propria produzione ed è
prima azienda in Romagna per vo-       di saldatura ad ultrasuoni: la ma-        conosciuto in tutto il mondo – ag-
lumi nella commercializzazione di      scherina risulta così morbida, con        giunge Dosi – e si prospettano al-
dispositivi medici di questo tipo.     una buona permeabilità all’aria ed        tri ordini in brevissimo tempo. La
                                       un’ottima filtrazione degli agenti        competenza dei nostri tecnici e il
“E’ stata la naturale evoluzione del   patogeni e della polvere, secondo le      coinvolgimento di tutto il personale
know-how sviluppato in Baruffal-       norme e i requisiti tecnici chirurgici.   nel progetto garantirà anche un’ef-
di – spiega l’amministratore Al-                                                 ficiente assistenza post vendita”.

     8
CORONAVIRUS, IL CUORE GRANDE DELLA ROMAGNA - Le reazioni del territorio nell'emergenza sanitaria - Confindustria ...
ASSICURAZIONE PER I DIPENDENTI E
     DONAZIONE ALLA PROTEZIONE CIVILE,
     IL CONTRIBUTO DI SMURFIT KAPPA
     UN MILIONE E MEZZO DI EURO È LA CIFRA TOTALE MESSA A
     DISPOSIZIONE DAL GRUPPO A LIVELLO EUROPEO, DI CUI UNA
     PARTE DEDICATA ALL’EMERGENZA NEL NOSTRO PAESE. LA
     SOCIETÀ ITALIANA, INOLTRE, HA FIRMATO CON GENERALI UNA
     COPERTURA SPECIFICA PER I 2.000 LAVORATORI OCCUPATI NEI
     26 STABILIMENTI SUL NOSTRO TERRITORIO.

S   murfit Kappa, leader mondiale
    nel settore del packaging a base
carta operativa in Romagna con tre
                                          presidi di protezione, sanificazio-
                                          ne degli ambienti, rispetto delle di-
                                                                                  tarci in questo difficile momento.
                                                                                  Le nostre persone stanno lavoran-
                                          stanze minime nell’esecuzione delle     do al meglio nel rispetto di tutte le
stabilimenti a Forlì, Bertinoro e Mas-    attività lavorative, smart working.
                                                                                  misure di sicurezza implementate,
sa Lombarda, ha deciso di mettere a
                                                                                  a loro va il mio ringraziamento per
disposizione dei Paesi in cui opera       La polizza prevede un pacchet-
la cifra di 1,5 milioni di euro con la    to di garanzie e servizi per la tu-     l’impegno e il senso di responsabi-
quale supportare la battaglia contro      tela di chiunque contragga il vi-       lità messi quotidianamente al ser-
il Covid-19 e contribuire finanziaria-    rus   Covid-19   e   debba    essere    vizio non solo della nostra azienda
mente alle spese sanitarie e all’ac-      di    conseguenza     ospedalizzato.    ma di tutta la comunità e del no-
quisto di attrezzature per far fronte
                                                                                  stro Paese, per il ruolo chiave che
all’emergenza. Parte dell’ammonta-        “La nostra priorità è garantire la
                                                                                  svolgiamo nella filiera produttiva”.
re – 100mila euro – sono destina-         massima sicurezza dei nostri dipen-
ti al dipartimento della Protezione       denti continuando nello stesso tem-
Civile Italiana per gli interventi più    po a essere operativi in conformità     Il management, inoltre, ha voluto
urgenti sul nostro territorio. A que-     con le disposizioni governative e per   dare visibilità al senso di apparte-
sta cifra si aggiungeranno i fondi        non far mancare il nostro supporto      nenza all’azienda dimostrato dai
raccolti spontaneamente dai dipen-        al Paese – commenta Gianluca Ca-        dipendenti che non hanno fatto
denti italiani anche tramite ore di fe-   stellini, CEO di Smurfit Kappa Italia
                                                                                  mancare il loro impegno in questo
rie e permessi arretrati, somma che       -. E’ per me e per tutti i nostri di-
                                                                                  periodo terribile. Sotto l’#insieme-
sarà poi raddoppiata dall’azienda.        pendenti motivo di orgoglio sapere
                                          che, se le merci possono viaggiare      piùforti, sono state raccolte centi-
Oltre alla donazione, Smurfit Kap-        e se gli scaffali dei supermerca-       naia di immagini, video e pensieri
pa Italia ha stipulato nelle scorse       ti continuano a essere riforniti con    che raccontano momenti di lavoro e
settimane con Generali una poliz-         tutti i prodotti di prima necessità,    daranno vita a un filmato da condi-
za assicurativa specifica a favore        è anche grazie al ruolo essenziale
                                                                                  videre in tutte le sedi. Un messaggio
dei 2.000 dipendenti che lavorano         della carta e del cartone ondula-
                                                                                  per mostrare che con il contributo
nei 26 stabilimenti diffusi sul ter-      to che produciamo e degli imbal-
ritorio italiano. Iniziativa che si ag-   laggi che forniamo ai nostri clienti,   di tutti sarà possibile traghettare

giunge a tutte le misure messe in         quindi frutto del lavoro nostro e dei   Smurfit Kappa e le vite di tutti colo-
atto fin dall’inizio dell’emergenza:      fornitori che continuano a suppor-      ro che vi lavorano oltre questa crisi.

                                                                                                               9
CORONAVIRUS, IL CUORE GRANDE DELLA ROMAGNA - Le reazioni del territorio nell'emergenza sanitaria - Confindustria ...
insieme abbiamo
                                   fatto tanto.
                                   e continuiamo
                                   a farlo.
                               Cuore e Territorio, Ravenna24ore: un binomio di lunga
                               data, da sempre basato su impegno e solidarietà.
                               E in questo periodo assolutamente imprevedibile, abbiamo
                               ovviamente moltiplicato i nostri sforzi, organizzando una
                               campagna di raccolta fondi a supporto dell’Ospedale Santa
                               Maria delle Croci, e dando a questa una forza mediatica im-
                               portante, per raggiungere il massimo risultato.
                               L’iniziativa ha già oltrepassato i 90.000 euro, e ha permesso di
                               donare all’ospedale attrezzature indispensabili per superare il
                               momento più critico di questa emergenza sanitaria: ausili re-
                               spiratori, caschi per la ventilazione non invasiva, mascherine,
                               visiere, termoscanner, piattaforme di monitoraggio per respi-
                               ratori... Una parte di questi dispositivi è stata anche destinata
Un grazie di cuore da          alle forze dell’ordine, per agevolare il loro prezioso lavoro.
Ravenna24ore.it, a tutti i
lettori che stanno premiando   Un aiuto vero e tangibile di cui siamo orgogliosi e di cui deve
la sua informazione,           essere orgogliosa ogni persona che ha dato il suo contributo:
regalandole performances       Un immenso Grazie a chi ha donato e ai testimonial del progetto.
davvero eccezionali.
                               Non è ancora finita, ma noi saremo sempre in prima linea.

      10
EDIT ITALIA A FAVORE
       DI CUORE & TERRITORIO

I   l quotidiano online ravenna24ore.
    it edito da Edit Italia e il network
collegato (www.forli24ore.it; www.
                                           condivide rilevanti progetti sociali sul
                                           territorio ravennate, ha lanciato una
                                           raccolta fondi destinata all’acquisto
                                                                                      da Siare Engineering International
                                                                                      Group, leader nella progettazione
                                                                                      e produzione di apparecchiature
rovigo24ore.it;     www.ferrara24ore.      di attrezzature mediche, DM, DPI,          medicali nel panorama mondiale,
it; www.rimininews24.it) fin dal pri-      di prima necessità per l’Ospedale e        due caschi per ventilazione Dimar,
mo giorno del lockdown naziona-            per le forze dell’ordine di Ravenna.       due piattaforme di monitoraggio
le, hanno lanciato e promosso la           L’adesione finora è stata straordina-      nihon kohden per respiratore, 2.500
campagna voluta dall’Associazione          ria e ad oggi sono stati raccolti da       scudi facciali, migliaia di Masche-
Cuore e Territorio con una impo-           Cuore e Territorio circa 90mila euro       rine KN95 FFP2, 550 litri di gel
nente attività di fundraising deno-        che hanno consentito l’acquisto di         disinfettante,        50      termoscanner.
minata “Mille piccoli battiti formano      attrezzature    mediche,    dispositivi
un mare di solidarietà” per le cate-       medici e dispositivi di protezione
                                                                                      Da sinistra Dr.ssa Irene Miglia direzione sanitaria
gorie più esposte al virus (ospeda-        individuale di prima necessità per
                                                                                      Ospedale di Ravenna, Carlo Serafini editore del
lieri e forze dell’ordine, concentran-     il personale ospedaliero, i medici         quotidiano online ravenna24ore.it/Edit Italia,
dosi su Ravenna), nel tentativo di         di base e per le forze dell’ordine di      Direttore sanitario dell’Ospedale di Ravenna Dott.
migliorare le condizioni lavorative        Ravenna: un ventilatore per tera-          Paolo Tarlazzi, Giovanni Morgese Presidente
                                                                                      Cuore & Territorio, Dott. Maurizio Fusari Direttore
e quindi salvare più vite possibile.       pia intensiva Siaretron 4000 Siare
                                                                                      Rianimazione degli ospedali di Ravenna, Faenza
Per l’Associazione Cuore & Territorio,     e un ventilatore per terapia intensi-      e Lugo, Dr.ssa Aura Brighenti direzione sanitaria
con cui la società Edit Italia da anni     va Falco 202 EVO Siare – prodotti          Ospedale di Ravenna

                                                                                                                              11
DA ORION ENGINEERED CARBONS
     TREMILA MASCHERINE E UN AIUTO
     ALLA PUBBLICA ASSISTENZA

A   lla direzione di presidio del
    “Santa Maria delle Croci” di
Ravenna, sono state consegnate
                                          “In questo difficile momento – si
                                          legge nella lettera di accompagna-
                                          mento della ricevuta di versamento
                                                                                    che in questo momento necessita
                                                                                    ancor più di un sostegno economi-
                                                                                    co per poter far fronte alle maggiori
dalla ditta Orion Engineered Car-         – che il nostro Paese sta attraver-
                                                                                    spese dovute all’approvvigionamen-
bons di Ravenna, nella persona del        sando a causa della pandemia da
                                                                                    to dei materiali e delle attrezzature
vicepresidente Matteo Gianera e di        Covid-19, la nostra società ha deci-
Luis Molinari, amministratore de-         so, grazie ad un’iniziativa proposta      necessarie per lo svolgimento del
legato dell’impianto di Ravenna,          dalla RSU, di effettuare una raccolta     proprio servizio di volontariato”.
tremila mascherine per gli opera-         fondi tra tutti i dipendenti per soste-   Un’iniziativa nata dunque dalla con-
tori dell’ospedale ravennate. Sen-        nere chi sta operando in prima linea      statazione di una necessità davvero
titi i ringraziamenti del direttore di    per affrontare questa pesante emer-       impellente e che rappresenta anche
presidio Paolo Tarlazzi e del Diret-      genza. Dopo un’attenta valutazione
                                                                                    un esempio di sintonia fra lavoratori e
tore del Servizio Tecnico Infermie-       – prosegue la missiva indirizzata
                                                                                    dirigenti: “Vi comunichiamo – si leg-
ristico di Ravenna, Cristina Fabbri.      alla presidente della Pubblica Assi-
                                                                                    ge infatti ancora nella lettera – che
La multinazionale, che ha il suo stabi-   stenza di Ravenna Angela Gulminelli
limento in Via Baiona, ha inoltre rac-    – delle diverse realtà del territorio,    riceverete un bonifico pari a 6.400
colto e donato alla Pubblica Assisten-    abbiamo deciso di devolvere quan-         Euro, 3.200 da parte dei dipendenti
za di Ravenna la cifra di 6.400 euro.     to raccolto alla vostra associazione,     e altrettanti da parte della società”.

     12
NEWSTER ‘VOLA’ IN CINA
    PER COMBATTERE IL CORONAVIRUS
    NASCE UN’AZIENDA ITALO-CINESE PER
    PRODURRE MACCHINARI ANTI-COVID IN CINA
    IL FONDO CHAO CAPITAL APRE UNA JOINT VENTURE
    CON NEWSTER SYSTEM DI RIMINI NELLO STATO ASIATICO:
    IN UNO STABILIMENTO DI 10MILA MQ TROVERANNO LAVORO
    DA 200 A 300 DIPENDENTI E VERRANNO PRODOTTE DA
    1.000 A 3.000 MACCHINE ALL’ANNO SPECIALIZZATE NELLO
    SMALTIMENTO DI RIFIUTI SANITARI POTENZIALMENTE
    PERICOLOSI, IN PARTICOLARE QUELLI COVID19

V    ista la situazione pandemica do-
     vuta al Covid19, che in Cina ha
creato delle vere emergenze nello
                                            ster System di Coriano. Dopo alcuni
                                            incontri, la società collegata di Chao
                                            Capital ha firmato l’accordo con l’a-
                                                                                       Qingshan lake science and technoligi-
                                                                                       cal city di Hangzhou.
                                                                                       Lo stabilimento sarà inizialmente di
smaltimento di rifiuti potenzialmen-        zienda romagnola per partire subito        10.000 mq per poi raggiungere gra-
te infetti, Chao Capital ha deciso di ri-   con la creazione di uno stabilimento       dualmente i 30.000 mq, con dipen-
volgersi all’Europa per scovare azien-      nella città di Hangzhou, capoluogo         denti che varieranno dalle 200 alle
de specializzate nel settore.               della provincia di Zhejiang. La cerimo-    300 unità. Le macchine prodotte, solo
La scelta è stata quella ‘made in Italy’    nia si è svolta in diretta Zoom tra la     ed esclusivamente per il mercato ci-
con gli innovativi macchinari di New-       Cina e l’Italia: tra Rimini, Hong Kong e   nese, saranno un migliaio l’anno, per

                                                                                                                    13
rio cinese e dall’altra parte noi potre-
                                                                                         mo beneficiare di questi macchinari
                                                                                         con tecnologia “Frictional Heat Treat-
                                                                                         ment” - continua Song di Chao Capital
                                                                                         - che porteranno un sensibile contri-
                                                                                         buto alla riduzione di emissioni di gas
                                                                                         inquinanti: l’implementazione di que-
                                                                                         sta tecnologia ci aiuterà nel persegui-
                                                                                         re gli obiettivi di sostenibilità ambien-
                                                                                         tale come indicato dalla Convenzione
                                                                                         di Stoccolma sugli inquinanti organici
                                                                                         persistenti POPs. Il progetto ha anche
                                                                                         ottenuto, per questo motivo, il soste-
                                                                                         gno delle autorità”.
                                                                                         L’accordo JVA (joint venture agree-
                                                                                         ment) dà il via alla seconda fase per la
                                                                                         costituzione dell’azienda italo-cinese
                                                                                         per espandere il business di Newster
                                                                                         nel paese asiatico ad avviare concre-
                                                                                         tamente il progetto di collaborazione.
                                                                                         “E’ la prima occasione per noi dove un
                                                                                         grande gruppo di investimento lancia
                                                                                         la nostra tecnologia - commenta An-
                                                                                         drea Bascucci, amministratore unico
                                                                                         Newster System - riconoscendola
                                                                                         come una soluzione innovativa e am-
raggiungere le 3.000 unità in quelli        lizzazione di rifiuti a rischio infettivo.
                                                                                         bientalmente sostenibile. Su questa
successivi. Newster entra anche in          Vogliamo collaborare insieme a dare
                                                                                         soluzione ci abbiamo creduto fin dalla
una join adventure con quote pari-          una vera svolta al sistema del tratta-
tarie, dove investirà e gestirà diretta-    mento dei rifiuti sanitari in Cina che fi-   fondazione della nostra azienda”.
mente il know-how nella produzione          nora adotta maggiormente il sistema          A presenziare alla cerimonia, Romano
di detti macchinari.                        degli inceneritori. Purtroppo questo         Prodi, ex presidente della Commis-
“Abbiamo accolto questa opportunità         ultimo sistema sta creando seri pro-         sione europea ed ex premier: “Un ac-
in questo momento particolare - dice        blemi connessi all’inquinamento am-          cordo tra un’impresa italiana piccola
il signor Song Xuchao, rappresen-           bientale e alla salute pubblica. Se tutti    ma tecnologicamente molto avanzata
tante di Chao Capital - Il presidente       i rifiuti sanitari in Cina venissero trat-   italiana, e una grande impresa cinese,
della Cina Xi Jinping, attribuisce gran-    tati in modo sicuro, potremmo rispar-        nel settore ambientale. Un accordo
de importanza alla protezione am-           miare oltre 20 milioni di tonnellate di      che va nella direzione giusta perché
bientale e alla gestione corretta del       emissioni standard di carbone e dare         tratta dell’ottimizzazione del tratta-
problema legato all’ambiente per a          un enorme contributo alla riduzione          mento dei rifiuti ospedalieri, che negli
riduzione l’inquinamento e proteggere       delle emissioni nel mondo”.                  ultimi mesi sono diventati molto più
la salute delle persone. Con il rapido      La collaborazione è già partita con          importanti e come ci creino problemi
incremento delle prestazioni sanitarie,     la firma di un MoU (Memorandum of            peggiori rispetto a quello che pensa-
le crescenti esigenze in cure mediche       Understanding) e con l’acquisto di           vamo prima. Un accordo che arriva
di alto livello e l’assoluta necessità di   9 macchinari prodotti nella sede ita-        in un momento complicato, difficile,
coniugare sviluppo tecnologico e ri-        liana di Newster da parte di Weidun          nel quadro internazionale, nelle trat-
spetto per l’ambiente, dopo aver cer-       Environmental Technology Co. LTD,            tative commerciali, nella politica. Ogni
cato in tutta Europa aziende del setto-     holding di Chao Capital, pronti entro        accordo che rompe situazioni di ten-
re, abbiamo scelto l’azienda riminese       luglio.                                      sione e porta cooperazione e pace è
Newster che opera da decenni nel            “Con questo progetto di collaborazio-        positivo. Ora la firma è solo un atto
campo della progettazione, produzio-        ne a lungo termine, Newster System           iniziale. Il mio è un grande augurio:
ne e vendita di macchine per la steri-      espanderà il suo business nel territo-       questa cooperazione deve continuare

      14
a esserci, non solo negli affari, che è
fondamentale per far sì che funzio-
ni economicamente, ma anche nella
capacità di cooperazione e crei una
                                               LA SITUAZIONE RIFIUTI IN CINA
vera amicizia. Rapporti umani fonda-
mentali che saranno la linea sui quali
portare avanti questa cooperazione di
                                             Sulla base dell’attuazione del regola-          medici monouso come quelli per le infu-
oggi”.
                                             mento per gestione dei rifiuti sanitari, la     sioni e trasfusioni;
A complimentarsi con Newster Sy-             Commissione Nazionale per la Salute e           • costi di smaltimento sempre più elevati
stem anche Gloria Lisi, vicesindaco,         Ministero per l’ambiente, insieme ai di-        a carico del sistema sanitario;
a nome del Comune di Rimini: “È un           partimenti competenti, hanno migliorato         • necessità di una supervisione integrata
momento importante per la vostra             costantemente (dal 2017 ad oggi) la si-         tra vari attori della filiera;
azienda ma non solo, anche per tutto         tuazione. Tra la capacità di smaltimento        Al fine di attuare l’importante direttiva
il nostro territorio. E’ un orgoglio avere   e le aspettative del sistema sanitario esi-     del presidente Xi Jinping sulla lotta all’in-
un’azienda come la vostra, che nasce         ste però ancora un certo divario che si è       quinamento, per rafforzare ulteriormente
proprio da qui, che si impegna in un         manifestato principalmente nei seguenti         la gestione nazionale dei rifiuti sanitari e
ambito così importante. Recuperare           punti:                                          proteggere la salute dei cittadini e degli
tutto quello che è il rifiuto sanitario      • i centri di trattamento esterni non           operatori dedicati, il Comitato Nazionale
                                             sempre riescono a garantire un servizio         per la Salute, Ministero per l’Ambiente
è quanto mai importante. La vostra
                                             adeguato alle richieste del sistema sa-         e altri 10 dipartimenti hanno studiato
azienda ha una valenza internaziona-
                                             nitario, anche e soprattutto in relazione       costantemente un perfezionamento del
le, un grande in bocca al lupo per la
                                             all’aumento dei quantitativi dovuti all’e-      piano in atto e ad aprile è stato infatti
vostra avventura e grazie di esserci”.
                                             mergenza COVID19;                               redatto il nuovo “Piano di gestione inte-
Nella sede di Confindustria a Rimini si      • difficoltà nella gestione dei dispositivi     grata dei rifiuti sanitari”.
è svolta la cerimonia in territorio ita-
liano. “Vogliamo complimentarci per
questa un’iniziativa perché dimostra
quanto sia importante, soprattutto
in momenti critici come quello che
stiamo vivendo, avere uno spirito im-        LA TECNOLOGIA IDEATA PER
prenditoriale positivo e intraprendente
– ha affermato Simone Badioli, Pre-          LA STERILIZZAZIONE DEI RIFIUTI SANITARI
sidente delegazione riminese Con-
                                             “Ci basiamo su una tecnologia tutta ita-        sulle migliori tecnologie BAT per la ge-
findustria Romagna e Vicepresidente
                                             liana e brevettata – spiegano Andrea            stione dei rifiuti ospedalieri”. “In Italia
Confindustria Romagna - Grande at-           Bascucci, amministratore unico Newster          – continua Magrini l’attuale normativa
tenzione alla ricerca, all’innovazione,      System e Ing. Marco Pericoli, direttore
                                                                                             di riferimento, D.P.R. 254/03, già prevede
all’internazionalizzazione e capacità        tecnico – per la sterilizzazione completa
                                             dei rifiuti solidi, basata su calore gene-      la possibilità per le strutture ospedaliere
di sapere trasformare le difficoltà in                                                       di installare sterilizzatori in loco. Questo
                                             rato per frizione. Durante il processo il
opportunità: quello di oggi è un segna-      rifiuto viene finemente triturato e l’attrito   permetterebbe di trasformare immedia-
le importante e uno stimolo in questa        generato rilascia calore fin a raggiunge-       tamente un rifiuto infetto e pericoloso,
fase di ripartenza che vede le imprese       re una temperatura di 150°C. In questo          in un rifiuto assimilabile all’urbano. Inol-
                                             modo viene eliminato completamente il
impegnate a rimettersi in gioco dopo                                                         tre negli ultimi due anni abbiamo a fatto
                                             rischio biologico. Al termine dello smal-
il lockdown. Sono stati mesi compli-                                                         specifici studi per verificare che il rifiuto
                                             timento resta un prodotto disidratato,
cati e la salita non è certamente finita.    completamente irriconoscibile, senza            rimanga sterile anche fino a 28 giorni dal
Ma non dobbiamo e non possiamo               cattivi odori, ridotto dell’80% in volume e     processo. Questo permetterebbe, in una
arrenderci. L’Associazione continuerà        del 15% in peso”.                               situazione emergenziale come questa, la
                                             “La tecnologia Newster è riconosciuta           drastica riduzione di tutti gli spostamen-
ad essere al fianco delle aziende del        dalle più importanti agenzie internazio-        ti quotidiani per ritirare i rifiuti infetti e
territorio con un’idea di unione, soste-     nali – sottolinea Gianluca Magrini, Re-
                                                                                             portarli all’incenerimento e metterebbe
nendo iniziative di crescita e di svilup-    sponsabile Ricerca e Sviluppo – tra le
                                             quali l’Organizzazione Mondiale Sanità          anche in sicurezza tutti gli operatori del-
po”.
                                             che inserisce i nostri sistemi nell’ulti-       la filiera, con un conseguente risparmio
                                             ma revisione del manuale di riferimento         economico”.

                                                                                                                                    15
16
RIPARTENZA E STRATEGIE PER IL FUTURO
DELLA ROMAGNA

COESIONE E VISIONE COMUNE PER ESSERE COMPETITIVI
ED ATTRATTIVI

A    gire con determinazione, credere
     nella nostra intraprendenza, nella
nostra determinazione e capacità di
                                          Un’idea che già alcuni mesi fa Con-
                                          findustria Romagna, insieme a Fede-
                                          ralberghi Rimini, Cisl Romagna, Con-
                                                                                     piano a livello nazionale ed internazio-
                                                                                     nale.
                                                                                     L’area vasta Romagna, ovvero le pro-
inventiva e cambiamento. Superare         fagricoltura Forlì-Cesena e Rimini,        vince di Forlì-Cesena, Ravenna e Ri-
l’immobilismo causato da campanili-       Confcooperative Ravenna e Rimini,          mini, rappresenta l’embrione sul quale
smi ed inutili contrapposizioni.          Legacoop Romagna, ha raccolto nel          far nascere un nuovo ente intermedio,
Per affrontare nel modo giusto la Fase    progetto Città Romagna pensando            fuori da logiche concorrenziali, dotato
3, nella consapevolezza che stiamo        che un’unità d’intenti tra le realtà am-   degli stessi poteri e delle stesse fun-
affrontando una grande crisi, la stra-    ministrative, economiche, associative      zioni assegnati alla Città Metropolita-
tegia principale deve essere un nuovo     e sociali sia indispensabile per garan-    na di Bologna.
modo di pensare, un nuovo modello di      tire alla Romagna la forza necessaria      In questa ottica, i consigli di Confin-
efficienza istituzionale, im-                                                                           dustria Romagna, si
prenditoriale e sociale. Un                                                                             sono confrontati su
modello che parta da un’i-                                                                              alcuni temi cardine
dea di insieme e che superi                                                                             il cui sviluppo è in-
interessi individuali.                                                                                  dispensabile per la
I temi sono stati al centro                                                                             ripresa economica
del consiglio di Presiden-                                                                              ed il rilancio del ter-
za e del Consiglio Generale                                                                             ritorio.
di Confindustria Romagna
che si sono tenuti nei giorni                                                                          Economia ed impre-
scorsi e da cui è emersa la                                                                            se
convinzione che per mette-                                                                             È innegabile, vivia-
re in moto quel processo di                                                                            mo un momento
crescita necessario al rilan-                                                                          molto difficile. Ma
cio, occorre che la Romagna                                                                            la crisi non deve es-
agisca come territorio unita-                                                                          sere un alibi per ar-
rio.                                                                                                   rendersi, bensì uno
                                                                                                       stimolo per ripen-
Abbiamo ottime prospettive                                                                             sarci e reinventarci
di benessere e di sviluppo,                                                                            creando nuove op-
ma ci sono ancora grandi                                                                               portunità.
potenzialità non del tutto spri-                                                                     Facendo fronte co-
gionate a causa di interessi                                                                         mune, la Romagna è
locali e particolari: le singole realtà   per confrontarsi alla pari delle regioni   riuscita a superare l’emergenza sa-
romagnole, pur importanti ed espres-      più sviluppate.                            nitaria, dimostrando di avere tutte le
sione di eccellenza, non hanno le di-     Una Romagna coesa, voce di oltre un        capacità e la determinazione per af-
mensioni demografiche ed econo-           milione e 200 mila abitanti, che po-       frontare all’improvviso una crisi senza
miche tali da competere in una sfida      trebbe raggiungere le dimensioni ne-       precedenti come questa.
globale con le grandi città.              cessarie per giocare un ruolo di primo     L’ultima analisi del centro studi di

                                                                                                                      17
18
Confindustria Romagna ha eviden-               pre fatto nei vari step di questo lungo     alla crescita della nostra economia. Si
ziato che l’impatto della pandemia di          percorso, monitoreremo i futuri pas-        tratta, infatti, di iniziative imprendito-
Covid-19, per le imprese campione, nei         saggi, auspicando l’avvio dei cantieri      riali significative, ma solo collaboran-
primi quattro mesi del 2020 rispetto           entro fine anno.                            do, con piani programmati, si potranno
allo stesso periodo del 2019 il valore         Da molti anni insistiamo sulla neces-       evitare gli errori del passato, quando
medio della perdita di fatturato è stato       sità di un piano infrastrutturale che       inutili lotte e concorrenze hanno finito
per le piccole aziende pari a 15,8 mi-         parta dallo sviluppo mai attuato della      per indebolire entrambi.
lioni di euro, per le medie 21,5 milioni       strategica dorsale adriatica, con il pro-   Inoltre, possiamo contare, su fiere e pa-
e 186 milioni per le grandi. In regione        seguimento dell’Alta Velocità/Alta Ca-      lacongressi, fra le nostre infrastrutture
il livello pre-crisi è previsto per il 2023.   pacità ferroviaria da Bologna a Rimini      più strategiche ed in grado di garantire
Dopo la chiusura le imprese si sono            e il suo congiungimento con una futu-       un’offerta internazionale e di alto livel-
rimesse in moto ponendo una grande             ra linea AV/AC Trieste-Venezia-Raven-       lo, indispensabile per permettere al no-
attenzione alla sicurezza e rispetto ai        na-Rimini-Ancona-Foggia e Bari che          stro territorio di essere competitivo a
protocolli, continuano ad investire in ri-     rappresenterebbe un fondamentale            livello mondiale. Anche in questo caso,
cerca, sviluppo ed attività di marketing,      asse alternativo di scambi tra il bacino    visto anche il difficile momento che il
si stanno ripensando e ristrutturando          del Mediterraneo, il centro e nord Euro-    comparto si trova ad affrontare, siner-
per adeguarsi ad un nuovo sistema,             pa e i paesi dell’Est. Nuove tratte che     gie e piani comuni, purché seriamente
ad un nuovo mondo. Ma occorre che              servirebbero alcuni dei più importanti      condivisi, vanno visti come occasione
questo passaggio venga fatto da tut-           porti italiani tra cui quello di Ravenna,   di crescita.
ti. Servono decisioni ed interventi che        porto a vocazione europea che attra-
abbiano tempi brevi, burocrazia snel-          verso l’approfondimento dei fondali         Turismo
la, chiarezza e liquidità. Alle imprese        ed una adeguata rete infrastrutturale       In Romagna è nata l’industria del tu-
non servono parole, ma azione ed un            aumenterà la propria capacità com-          rismo, siamo per vocazione attrattivi:
approccio basato sugli investimenti e          petitiva; inoltre, servirebbero la costa    abbiamo la costa, la spiaggia, il mare,
sulla semplificazione a tutti i livelli, na-   romagnola, uno dei principali distret-      l’entroterra e i borghi, le città d’arte e
zionale, regionale e locale.                   ti turistici del nostro Paese e territori   la cultura i parchi tematici, il benessere
                                               di straordinarie capacità industriali e     e il termale, i percorsi storico-cultura-
Infrastrutture                                 agroalimentari. L’attuale rete ferro-       li e quelli enogastronomici. La gran-
Se vogliamo competere con il resto             viaria esistente nel triangolo che col-     de campagna comunicativa lanciata
del mondo dobbiamo essere connes-              lega il Riminese con CastelBolognese        dopo l’emergenza sanitaria, che iden-
si e facilmente accessibili: da questo         e Ravenna permetterebbe già da ora,         tifica il nostro territorio con un grande
punto di vista la nostra dotazione in-         con alcuni accorgimenti, un suo utiliz-     sorriso, ricorda a tutti che la Romagna
frastrutturale è fattore di competitività      zo, con corse più frequenti e mezzi più     c’è ed è la destinazione ideale perché
imprescindibile.                               ecologici, come Metropolitana di Ro-        siamo affidabili, sicuri ed attrattivi.
Il corridoio adriatico è stato, in questi      magna. Quindi sarebbe possibile col-        In particolare in questo momento
anni, colpevolmente derubricato dalle          legare tutte le città romagnole. Il fatto   storico, dove il comparto ha subito un
priorità nazionali: noi pensiamo invece        che il tema sia stato recepito a livello    duro colpo a causa della pandemia di
che vada fortemente rilanciato come            nazionale, viste le recenti dichiarazioni   Coronavirus, siamo convinti che oc-
grande asse strategico di sviluppo del         del ministro Dario Franceschini, per noi    corrano più attenzione e grandi inve-
Paese. L’ammodernamento e la riqua-            è fonte di soddisfazione. L’importante      stimenti per sostenere gli operatori:
lificazione dell’E45 e E55 deve tornare        ora è che si concretizzi in tempi brevi.    per questo chiediamo interventi stra-
ad essere una grande priorità. In un           Gli aeroporti della Romagna possono         ordinari immediati sia a livello gover-
momento delicato di ripresa per il ter-        e devono giocare un ruolo importan-         nativo sia regionale in modo da potere
ritorio e per tutto il Paese, l’attesa as-     te in regione. Sia l’impegno messo in       avere un sostegno concreto affinché
segnazione dei lavori per la prima fase        campo per la riapertura del Ridolfi di      la nostra industria, che ricordiamo im-
del progetto hub portuale di Ravenna           Forlì, sia l’importante piano di investi-   porta persone e non esperta merci e
è una notizia di speranza e un positivo        menti del privato fatto a Rimini per il     che coinvolge un vasto indotto, conti-
passo avanti. Il porto di Ravenna potrà        rilancio del Fellini, dimostrano quanto     nui ad essere elemento portante della
dare un contributo significativo nella         l’impegno degli imprenditori romagno-       nostra economia.
ricostruzione economica: come sem-             li sia in grado di dare una forte spinta

                                                                                                                            19
Sviluppo sostenibile e transizione            ta universitaria di qualità, differenziata   cietà migliore.
energetica                                    e che interessa vari ambiti e settori.
La Romagna ha sin qui dimostrato di           Anche in questo campo bisogna fare           Cultura
saper far convivere in maniera virtuosa       scelte condivise in un’idea di Romagna       Investire in cultura è sinonimo di con-
turismo, agroalimentare, l’industria, la      strategicamente unita.                       tribuire allo sviluppo e alla crescita del
chimica e le filiere estrattive. Forte di     Il problema del gap fra domanda              territorio.
questa esperienza, il territorio ritiene di   espressa dalle imprese dell’industria e      Le nostre province sono musei a cielo
poter giocare un ruolo da protagonista        offerta presente sul mercato, continua       aperto ricchi di percorsi storico-cultu-
nello sviluppo sostenibile, in partico-       ad essere un problema molto sentito.         rali e di tradizione che devono esse-
lare nell’attuale periodo di transizione      Per risolverlo è necessario che scuole
                                                                                           re valorizzati al meglio come motore
energetica: per questo è necessario           secondarie, università ed imprese, sia-
                                                                                                       economico. Le nostre città
arrivare alla cancellazione
                                                                                                       stanno investendo molto
della moratoria che blocca
                                                                                                       in questo ambito. Si pensi
il rilascio di nuove conces-
                                                                                                       a tutti i percorsi nati per la
sioni di trivellazione per l’e-
                                                                                                       valorizzazione della storia,
strazione di gas naturale,
                                                                                                       agli investimenti per i mu-
con grave danno per l’oc-
cupazione, gli investimenti                                                                            sei come il San Domenico
e i conti pubblici. Giungere                                                                           a Forlì, reso possibile grazie
quanto prima all’utilizzo di                                                                           al recupero del comples-
fonti energetiche rinnovabili                                                                          so monastico e agli inve-
è un obiettivo condiviso, allo                                                                         stimenti nelle arti visive, al
stesso tempo, con realismo,                                                                            PART il nuovo museo di arte
c’è la consapevolezza che                                                                              contemporanea di Rimini e
sarà necessaria una fase di                                                                            quello dedicato a Fellini in
transizione durante la quale                                                                           fase di realizzazione.
sarebbe dannoso rinunciare                                                                             Le nostre biblioteche sono
alle risorse energetiche del                                                                           un grande valore: la Mala-
mare Adriatico, pena pe-                                                                               testiana a Cesena per l’Une-
santi ricadute per il territorio                                                                       sco Mémorie du Monde, la
romagnolo e l’intero paese.                                                                            Gambalunga di Rimini che
L’energia e le infrastruttu-                                                                           nel 2019 ha raggiunto i 400
re sono leve imprescindibili                                                                         anni e la classense di Raven-
per la ripartenza e non è più                                                              na.
tempo di incertezze: l’annuncio del-          no sempre più unite e fortunatamente,
                                                                                           In sostegno della cultura, nel 2020,
la nascita a Ravenna del più grande           da entrambe le parti, pare crescere la
                                                                                           sono confermati il Premio Guidarello
centro di stoccaggio di CO2 al mon-           consapevolezza di quanto sia indi-
                                                                                           per il Giornalismo d’Autore e La Setti-
do è un’ottima notizia in prospettiva,        spensabile muoversi verso la stessa
                                                                                           ma Arte –Cinema e Industria festa del
ma all’entusiasmo per nuovi progetti          direzione.
                                                                                           cinema di Rimini, realizzata con insie-
si affianca la preoccupazione per la          Quello che è accaduto in questi mesi
                                                                                           me all’università di Bologna/Rimini e
sofferenza di tutta la filiera ravennate      deve stimolarci a fare una riflessione
                                                                                           al cinema Fulgor, in collaborazione col
dell’energia, bloccata da mesi in una         costruttiva su come rilanciare il siste-
                                              ma dell’istruzione. La scuola non può        comune di Rimini.
situazione resa ancora più pesante
dall’emergenza sanitaria. Serve una           essere una realtà distinta, che ospita       Infine ricordiamo che quest’anno ri-
strategia nazionale che ascolti e coin-       naufraghi di passaggio, deve essere          corrono il centenario della nascita di
volga le eccellenze del nostro distretto,     uno stimolo, il luogo della conoscenza,      Federico Fellini e di Tonino Guerra e il
tutelandone know-how e occupazione,           del confronto e del dialogo.                 bicentenario di quella di Artusi, mentre
senza limitarsi solo alle importazioni di     I giovani sono la nostra linfa e devono      nel 2021 celebreremo i 700 anni della
gas naturale dall’estero.                     potersi formare per avere quelle com-        morte di Dante: anniversari importan-
                                              petenze di alto livello di cui le imprese    ti che rappresentano un’occasione di
Formazione-Università.                        ed il mondo del lavoro hanno bisogno         promozione e rilancio del nostro terri-
La Romagna può contare su un’offer-           per creare insieme un modello di so-         torio che non possiamo perdere.

      20
RIPRESA ATTIVITA’ LAVORATIVE,
SOTTOSCRITTO PROTOCOLLO
PER I TEST SIEROLOGICI IN AZIENDA

C    onfindustria Romagna ha sotto-
     scritto un protocollo redatto dal
professore Pierluigi Viale, direttore
                                           altre se ne aggiungeranno in tutta la
                                           Romagna, per coniugare l’urgenza di
                                           riprendere l’attività con la priorità as-
                                                                                        lativa agli ultimi due mesi, per identifi-
                                                                                        care coloro che abbiano un’anamnesi
                                                                                        compatibile con pregressa diagnosi di
dell’Unità Operativa di Malattie Infet-    soluta della sicurezza delle persone –       infezione da COVID-19, un passaggio
tive del Sant’Orsola, e condiviso con      dichiara il presidente Paolo Maggioli        importante per una migliore interpre-
l’assessorato regionale alla sanità, e     – Testare le modalità di prevenzione         tazione del test sierologico. Viene poi
lo sta proponendo alle imprese as-         dell’infezione oltre la fase di epide-       eseguito il test con la metodica labo-
sociate come approccio guidato alla        mia è un’opportunità importante per          ratory based (ELISA o chemio-lumi-
realizzazione di test sierologici in       prepararci alla prevedibile lunga con-       nescenza) perché dotata di maggiore
questa fase di ripresa dell’attività la-   vivenza con una condizione di ende-          sensibilità rispetto ai test rapidi.
vorativa. “Stiamo ricevendo numero-        mia”.                                        “Linee guida molto utili in questa
se richieste per l’adesione: le prime      Il documento, “Per una ripresa soste-        fase di ripresa delle attività produtti-
aziende sono partite in via sperimen-      nibile delle attività lavorative nell’area   ve, in cui le aziende sono chiamate al
tale nella provincia di Rimini, vista la   romagnola”, propone per ogni lavora-         massimo rigore e al massimo sforzo
storia epidemiologica del territorio, e    tore la raccolta della storia clinica re-    per garantire una priorità assoluta: la

                                                                                                                         21
22
sicurezza e la tutela della salute dei       valutazione medica di lavoratori che          zione dell’epidemia a livello nazionale”.
lavoratori e delle lavoratrici- afferma      dovessero presentate febbre o altri           Ovviamente tutto ciò non rappresenta
l’assessore regionale alle Politiche per     sintomi potenzialmente compatibili            una deroga alla massima attenzione
la salute, Raffaele Donini-. Questo          con infezione da COVID-19.                    alle regole di distanziamento sociale,
protocollo è frutto di un lavoro proficuo    “La valutazione pilota nell’area rimine-      anch’esse progressivamente e pro-
e condiviso, che consente alle imprese       se, dove l’incidenza di infezione è stata     spetticamente mediate dalla valuta-
di farsi trovare pronte in questa fase       massimale, è condotta su aziende del-         zione dei livelli di circolazione virale.
molto delicata, a maggior ragione in         la stessa macro area ma impegnate su          In un contesto sociale ed economico
un’area che è stata particolarmente          filiere produttive differenti, per valutare   dove “ripartire è d’obbligo”, farlo in un
colpita dall’epidemia”.                      se ci siano livelli di penetrazione virale    ambito di massima attenzione alla sa-
Per disporre di una struttura di labo-       diversi in rapporto al settore di attività:   lute del lavoratori, ha un profondo si-
ratorio di alto livello, adeguatamen-        sarà poi condotta una seconda valu-           gnificato di impegno civile.
te certificata e in grado di aggiornare      tazione coinvolgendo filiere analoghe
rapidamente le tecnologie in base ai         nell’area ravennate, dove la penetra-
progressi della ricerca scientifica, ci si   zione virale è stata inferiore – spie-
è affidati al Laboratorio Unico dell’AU-     ga il professore Pierluigi Viale - Se si
SL Romagna, diretto dal prof. Vittorio       verificasse un livello di penetrazione
Sambri. Lo stesso test sierologico sarà      elevato, questo dovrebbe guidare una
ripetuto dopo due settimane: si avrà         ripresa più prudente della piena ope-
così una fotografia della penetrazio-        ratività, la messa in atto di misure di
ne del virus all’interno di uno specifi-     screening più ravvicinate. A fronte di
co agglomerato sociale e lavorativo,         un livello di penetrazione omogeneo
che fungerà da base per le successive        e contenuto, la tempistica dello scre-
misure di controllo. Associato a que-        ening potrebbe passare a un controllo
sto intervento sarà implementato un          sierologico mensile per i successivi tre
                                                                                           Nella pagina precedente:
sistema di corsie preferenziali per la       mesi, con variazioni dettate dall’evolu-      Pierluigi Viale

                                                                                                                           23
E’ ONLINE IL NUOVO MARKETPLACE
TARGATO ROMAGNA BUSINESS MATCHING

                                                       prodotti e servizi resi neces-   ormai fondamentale per fare affari e
                                                       sari dall’emergenza sanita-      ampliare il proprio mercato.
                                                       ria, ed ha quindi un focus       Per cominciare ad esplorare la piatta-
                                                       inziale su prodotti e servizi    forma visita il sito www.romagnabu-
                                                       anti Covid-19, ma che è già      sinessmatching.net
                                                       predisposto ad ospitare dif-     Per entrare a far parte del progetto e
                                                       ferenti e molteplici catego-     scoprirne tutti i dettagli, scrivi a mar-
                                                       rie merceologiche.               ketplace@confindustriaromagna.it
                                                       Il progetto, che mira a faci-
                                                       litare lo sviluppo di
                                                       relazioni di busi-
                                                       ness, trasforma l’e-
                                                       vento annuale RBM
                                                       in un evento digita-
                                                       le, accessibile tutti i
                                                       giorni, tutto l’anno:
                                                       secondo i dati del
                                                       Politecnico di Mila-
                                                       no il fatturato 2019
                                                       d e l l ’e c o m m e r c e

E   ’ online dal 3 giugno la nuova piat-
    taforma e-commerce Romagna
Business Matching, che nasce da una
                                           b2b tra aziende italiane (il
                                           20% del totale) ha sfiorato i
                                           440 miliardi di euro.
collaborazione con Unirete per favo-
                                           Con tassi di crescita a doppia
rire l’incontro tra domanda e offerta
                                           cifra incalzati dall’emergenza
delle aziende, ripartendo dal digitale.
                                           sanitaria, si sta dispiegando
Un marketplace a 360° che rappre-
                                           tutto il potenziale di un canale
senta l’evoluzione del Catalogo sui

      24
DENTRO LA FASE 2: COME IL CORONAVIRUS
    STA CAMBIANDO L’INDUSTRIA ROMAGNOLA

L   a pandemia da Coronavirus Co-
    vid-19, che ad oggi ha toccato
188 paesi e ha contagiato 6.300.000
                                           terno lordo e dei consumi, hanno inol-
                                           tre obbligato molte aziende private a
                                           ripensare il proprio modello produtti-
                                                                                        necessità delle imprese e l’utilità delle
                                                                                        misure di sostegno proposte dal go-
                                                                                        verno italiano per il superamento della
persone in tutto il mondo (Center for      vo affidandosi a modalità di lavoro più      fase iniziale di crisi.
Systems Science and Engineering            agili e sostenibili.                         L’indagine ha avuto un tasso di ri-
(CSSE), Johns Hopkins University),         Come hanno vissuto la fase di chiusu-        sposta del 23,27% e ha coinvolto 45
rappresenta una cesura nella storia        ra obbligatoria? Di quali effetti hanno      microaziende, 88 aziende di piccole
della civiltà umana, un punto di svolta    risentito e come hanno pensato di af-        dimensioni, 57 aziende di dimensio-
nella vita quotidiana delle persone e      frontare la fase di riapertura? Sono al-     ne media e 9 aziende di grandi di-
nel modo di fare impresa. Le misure,       cune delle domande a cui si è cercato        mensioni associate a Confindustria
adottate dalla maggioranza dei pae-        di dare risposta attraverso l’indagine       Romagna. Un numero molto limitato
si coinvolti come è ben noto, hanno        “Dentro la fase 2: come il coronavirus       di aziende (11) non è stato obbligato
riguardato la limitazione degli spo-       sta cambiando l’industria romagno-           ad interrompere l’attività nella fase di
stamenti delle persone e delle merci,      la”. L’indagine è stata somministrata        chiusura obbligatoria. Nelle restanti
distanziamento sociale spinto con          alle aziende associate a Confindustria       188 aziende gli effetti della chiusura
l’obbligo di rimanere presso la pro-       Romagna dal 04 al 14 maggio 2020             hanno richiesto la revisione totale o
pria dimora limitando i contati con i      attraverso questionario elettronico,         parziale del piano industriale (71%)
non conviventi e la chiusura di tutte      con l’obiettivo di rappresentare gli         per l’anno 2020 inoltre, il 6% ha di-
le aziende non strettamente coinvol-       impatti dalla fase di chiusura obbliga-      chiarato di dover ridimensionare l’oc-
te con la filiera sanitaria. Tali misure   toria sul sistema produttivo locale e        cupazione per contenere le negatività
hanno generato effetti negativi sull’e-    le difficoltà connesse alla cosiddetta       della fase di chiusura. Nel 70% delle
conomia globale, con un vistoso calo       “fase 2” di riapertura e ripresa delle at-   microimprese si riscontrano effet-
delle stime di crescita del prodotto in-   tività. Inoltre, l’indagine ha indagato le   ti rilevanti che vanno dalla revisione

                                                                                                                        25
parziale degli obiettivi annuali alla ridu-   e di questi, con l’avvento della fase       166, 162 aumenteranno i turni di pu-
zione dell’occupazione, le medesime           2, le aziende stimano che il 40% ver-       lizia dei luoghi di lavoro e 111 modifi-
ricadute riguardano il 75% delle piccole      rà reintegrato al lavoro mentre il 26%      cheranno gli spazi fisici di lavoro con
imprese, 83% delle medie e l’86% del-         dei lavoratori verranno posti in cassa      barriere, distanziatori etc... Invece, solo
le grandi imprese che hanno risposto          integrazione. Il lavoro agile continuerà    32 aziende hanno dichiarato sottopor-
all’indagine (FIGURA 1).                      ad interessare 2250 lavoratori che po-      re i dipendenti, che lo vorranno, a test
Per mitigare o ridurre gli effetti nega-      tranno operare da casa. Il rientro totale   sierologici mentre nel caso di tamponi
tivi sui lavoratori 137 aziende hanno         o parziale dei dipendenti sul luogo di      il numero di aziende che si farà carico
fatto ricorso a cassa integrazione o a        lavoro verrà accompagnato da misure         di pagare le spese cliniche è pari a 13.
programmi di disoccupazione tempo-            finalizzate a ridurre gli assembramenti     I costi delle misure di prevenzione e
ranea o a esenzioni dalla previdenza          e la congestione del personale, a tale      gli investimenti necessari per adegua-
sociale mentre 131 hanno optato per           scopo 128 aziende hanno deciso di           mento dei luoghi di lavoro sono molto
la scelta del lavoro agile. Il lavoro agi-    modificare la turnazione di lavoro: il      elevati e riducono la possibilità del-
le è stato accolto positivamente nelle        17% aumenterà i turni di lavoro giorna-     le aziende di farsi carico delle attività
aziende, con impatti limitati sulla pro-      lieri, mentre il 7% pensa di scaglionare    di tracciamento. I costi mensili che le
duttività: solo il 7% ha valutato che il      la presenza dei lavoratori aumentando       aziende hanno stimato per l’approv-
lavoro agile ha ridotto in modo elevato       le giornate lavorative durante la setti-    vigionamento dei dispositivi di pro-
la produttività dei dipendenti (sono in       mana.                                       tezione personale e per la pulizia dei
prevalenza micro e piccole imprese) ,         Il rientro in azienda verrà accompagna-     luoghi di lavoro vanno dai 7.431,00
il 43% delle aziende ha dichiarato che        to da una serie di misure obbligatorie      euro delle microimprese ai 3.667,00
i dipendenti hanno avuto una bassa ri-        e volontarie per ridurre il contagio dei    euro delle grandi imprese: ovviamente
duzione della produttività mentre per il      dipendenti e la diffusione del virus sui    aumentando il numero dei dipendenti
19% delle aziende i dipendenti hanno          luoghi di lavoro, le misure di prevenzio-   e gli spazi di lavoro aumentano i co-
mantenuto la medesima produttività            ne (in parte per la loro obbligatorietà)    sti. Anche gli investimenti necessari
come se fossero presenti sul luogo            sono preponderanti rispetto a quelle di     per l’adeguamento degli spazi di la-
di lavoro (FIGURA 2). Sono 14.235 i           tracciamento. Le aziende che forniran-      voro subiscono l’effetto dimensionale:
lavoratori impiegati nelle aziende che        no dispositivi di protezione personale      le imprese di micro-dimensioni han-
hanno subito effetti da coronavirus           ad ogni cambio turno di lavoro sono         no investito in media 12.271,00 euro

      26
Puoi anche leggere
DIAPOSITIVE SUCCESSIVE ... Annulla