CONVITTO CITTA' - CONVITTO TIVOLI

 
CONVITTO CITTA' - CONVITTO TIVOLI
CONvittO CittA’
                             Una terrazza su
                       Villa d’Este e Villa Adriana
          U.N.E.S.C.O. ASSOCiAtED    SChOOLS   - AULA CONfUCiO
Anno X - N.29 - Periodico del Convitto Nazionale Amedeo di Savoia di Tivoli

   Cittadinanza attiva e diritti civili
        Lingue e culture diverse
          Didattica innovativa
CONVITTO CITTA' - CONVITTO TIVOLI
p. 2 CONvittO SCOmmAriO
                    ittà            CONvittO Città              ANNO x     N.   29 - PrimAvErA 2019

                                                                   DIRETTORE EDITORIALE
 3 EDITORIALE
                                                                   Rettore Prof. Antonio Manna
  Antonio Manna: Saluto di Natale
                                                                   DIRETTORE DI REDAZIONE
 4 CULTURA EVENTI E SOCIETA’                                       Ed. Prof. Angelo Moreschini
  Angelo Moreschini: Xin nian hao                                  COMITATO DI REDAZIONE
  Vincenzo Bucciarelli: Mascherati                                 Vincenzo Bucciarelli
  Vincenzo Bucciarelli: il Convitto bombardato                     Alessia Conti
                                                                   Giuseppe Cassibba
14 LABORATORI DI CITTADINANZA ATTIVA                               Marianna Cirillo
  Angelo Moreschini: Mai più sole...                               GRAFICA E IMPAGINAZIONE
  Angelo Moreschini: Friday for future                             Angelo Moreschini
  Angelo Moreschini: Semi volanti                                  FOTOGRAFIA
                                                                   Angelo Moreschini
20 LABORATORI INTERNAZIONALIZZAZIONE
                                                                   HANNO COLLABORATO
  A. Moreschini: Le attività dell’Aula Confucio
                                                                   Marica Ariano
  Tina Capezzuto: Certificazioni Cambridge e Delf                  Rosaria Battisti
  Daniela Russano: Progetto UNESCO                                 Chiara Belluz
  E. Mannarino e B. Valenza: Monumenti e angoli nascosti           Mario Cambise
                                                                   Tina Capezzuto
  Classi Ve Primaria: Una mattina diversa, al Santuario            M. Antonia Carlucci
  M. Falchi e A. Conti: PON Coding                                 Antonio Dell’Aquila
  Luana Lori: PON Adotta un monumento                              Clara De Propris
                                                                   Mara Falchi
  Studenti 3e Scuola Sec.I gr.:To be or not to be                  Anna Fradiacono
  E. Mannarino: IMUN                                               Elisabetta Giocondi
                                                                   Daniele Liberati
31 LABORATORI LETTERARI E SCIENTIFICI SCUOLA PRIMARIA              Luana Lori
  Alunni e Insegnanti classi 2e: Aria di primavera                 Amelia Mantovani
                                                                   Fiorella Marcotulli
  Alunni e Insegnanti classi 3e: Arte e sapori                     Nicolina Pandiscia
  Alunni e Insegnanti classi 4e: Esplorare Explora                 Emanuela Pietrocini
  E. Giocondi: Adelandia                                           Irene Poropat
                                                                   Daniela Russano
36 LABORATORI ENOGASTRONOMICI ALBERGHERO                           Mara Salvati
                                                                   Franca Sbordoni
  Irene Poropat: Impasti di passione                               Daniela Tarsia
  Daniele Liberati: Orto Estensi e pizzutello; Orto botanico       Tiziana Tretola
                                                                   Maria Ziantoni
40 VIAGGI D’ISTRUZIONE DELLA SCUOLA SEC. I GR.
                                                                   DIRETTORE RESPONSABILE
  E. Mannarino, F. Resciniti: Milano da visitare                   Fulvio Ventura
  Gioia Moreschini: Viaggio ...in seconda
                                                                    IN ATTESA DI REGISTRAZIONE
  Paolozzi, Benedetti, Moreschini, Cardinetti: Le Convittiadi          Chiuso in redazione il
                                                                          31 maggio 2019
CONVITTO CITTA' - CONVITTO TIVOLI
S
  il saluto del rettore prof. Antonio manna

      aluto con grande rispetto e affetto i lettori del nostro
      giornale Convitto Città, sento il dovere di farlo per il
      sostegno costante fornito alla scuola dalle famiglie, dai
docenti e da tutto il personale scolastico durante il corso
dell’anno scolastico. In particolare ringrazio i miei più stretti
collaboratori, i docenti Erminia Palombi, Mara Salvati, Da-
niele Liberati e il vicerettore prof. Angelo Moreschini. Soste-
gno e collaborazione costituiscono condizione necessaria per
dare entusiasmo e forza sufficienti alla promozione e allo
svolgimento delle innumerevoli attività realizzate presso le
nostre scuole; un anno ricchissimo di iniziative, come potrete
ben vedere sfogliando il giornale.
Un aspetto molto importante che salterà agli occhi dei lettori
è la consapevolezza, da parte di chi opera, che è importante
il raccordo costante tra l’istituzione Convitto e le istituzioni
del territorio, le agenzie educative dello stesso, in una sorta
di rete dell’offerta formativa: la scuola vincente è quella che
giorno dopo giorno crea opportunità e anelli di congiun-
zione con il resto della società, con finalità essenzialmente
formative.
Questo numero apre con il racconto di una nuova tappa del
rapporto, duraturo negli anni, tra il Convitto e i prestigiosi
referenti del sistema d’istruzione cinese; di questo successo
mi corre l’obbligo ringraziare il mio primo collaboratore, il
prof. Angelo Moreschini il quale, con l’impegno, la profes-
sionalità e la convinzione - che del resto profonde in molti
                                                                        sionali da meritare, come avviene sempre, il plauso degli
altri ambiti dell’attività scolastica, tra cui l’edizione di questo
                                                                        ospiti che intervengono alle manifestazioni. Tutto questo è
periodico - facilita l’interazione tra le due culture, diverse sì,
                                                                        reso possibile anche dal regolamento d’Istituto che il Con-
ma che offrono l’occasione, grazie alle loro singolari pecu-
                                                                        vitto si è dato, che richiama gli studenti e gli operatori al
liarità, di ampliare i confini della conoscenza e educare in
                                                                        senso di responsabilità, di rispetto e del dovere, contri-
particolar modo le nuove generazioni ai valori irrinunciabili
                                                                        buendo a stabilire un equilibrio indispensabile alle esigenze
tra cui: saper accogliere, saper ascoltare, aprire le barriere
                                                                        dei tre livelli di scuole interne.
territoriali in quanto la diversità è un bene prezioso e sicura-
                                                                        Siamo alla fine dell’anno scolastico e quindi porgo un calo-
mente contribuirà a rendere noi stessi cittadini del mondo.
                                                                        roso saluto a tutti gli alunni, gli studenti e alle loro famiglie.
L’Aula Magna del Convitto è divenuta luogo d’incontri ad
                                                                        Un cordiale arrivederci a settembre per un nuovo anno di
alto livello per i tanti convegni, seminari, attività culturali
                                                                        lavoro insieme; buona lettura e buone vacanze.
che vi si svolgono. Il numero che avete tra le mani narra con
la necessaria sintesi le manifestazioni centrate sulla Cittadi-
nanza attiva, sul contrasto alla violenza di genere, sui diritti
civili e sociali, naturali e universali legati alla difesa della bio-
diversità e alla presa di coscienza nei confronti dei cambia-
menti climatici. Intendiamo la scuola come una palestra di
vita, dove acquisire cultura, conoscenza e dove si sviluppano
                                                                                                                            In alto, la lo-
le competenze e la capacità critica di discernere il bene dal
                                                                                                                             candina del-
male. Il lavoro svolto dalle nostre scuole dona agli studenti
                                                                                                                           l’incontro del
anche la grande opportunità d’incontro con le personalità
                                                                                                                               29 maggio
del mondo della cultura e delle istituzioni locali. A tal pro-
                                                                                                                          “Cittadinanza
posito ringrazio il Procuratore della Repubblica presso il Tribu-
                                                                                                                            nella storia e
nale di Tivoli, dott. Francesco Menditto e il Presidente
                                                                                                                            nella costitu-
dell’Ordine degli avvocati Avv. David Bacecci, per aver pro-
                                                                                                                                zione”; a
mosso presso il Convitto le molte iniziative sul tema dei diritti.
                                                                                                                            fianco, la co-
Abbiamo una forte consapevolezza dell’importanza delle at-
                                                                                                                               pertina del
tività sopra menzionate al punto che stipuleremo come già
                                                                                                                          libro di Cinzia
d’accordo un protocollo d’intesa, da approvare in Collegio
                                                                                                                             Merletti pre-
docenti nell’ambito del PTOF 2019 - 2020, per lo svolgi-
                                                                                                                             sentato il 31
mento di un nuovo programma sull’educazione alla legalità
                                                                                                                           maggio. I ser-
e la cittadinanza attiva.
                                                                                                                         vizi relativi agli
Siamo altresì entusiasti per il livello di crescita, in termini di
                                                                                                                              eventi sono
contenuti e competenze, raggiunto da parte degli studenti
                                                                                                                            nelle pp. 14 e
del nostro Alberghiero, i quali, anche grazie alle tantissime
                                                                                                                                        15.
iniziative intraprese, hanno acquisito atteggiamenti profes-
CONVITTO CITTA' - CONVITTO TIVOLI
p.4 CONvittO Città                                     Celebrazione del Capodanno cinese

        a cura di
                                           Xin nian hao ...a tutti
L
    Angelo Moreschini

      a tensione tipica delle       molti gli ospiti presenti alla Celebrazione del Capodanno cinese, per la prima volta festeg-
      grandi           occasioni,   giato qui al Convitto di tivoli, segno della crescente e rafforzata amicizia con le persone e
      quando si organizza un        la cultura della grande Cina. L’evento dedicato alla Primavera si è diviso in due parti: la
evento articolato e com-            prima svolta nella Sala dell’Aula magna, animata dai saluti delle autorità presenti e dallo
plesso con protagonisti gli         spettacolo che ha visto protagonisti i nostri studenti.
alunni delle nostre scuole e si     La seconda parte si è svolta nella Sala dei banchetti, dove ci si è divertiti ad esercitare la calligrafia
ricevono ospiti amici, istitu-      cinese e gustare il buffet interculturale realizzato dagli studenti del nostro Alberghiero, anch’essi
zionali e internazionali.           impegnati nello studio della lingua e della cultura cinese, anche attraverso la sperimentazione
Ospite d’onore natural-             enogastronomica, che tutti i presenti hanno potuto gustare.
mente il Consigliere per
l’Istruzione dell’Ambasciata
della Repubblica Popolare
                                                                                                              Il 2019 è l’anno del Maiale
Cinese di Roma, il dott. Luo
                                                                                                              e sarà il quarto anno di at-
Ping accompagnato dalla Di-
                                                                                                              tività della nostra Aula
rettrice dell’Istituto Confucio
                                                                                                              Confucio, per cui, conside-
Zhang Hong e i suoi docenti.
                                                                                                              rando la natura “diligente”
Ad omaggiare la loro pre-
                                                                                                              che lo Zodiaco Cinese asse-
senza e la nostra festa le fa-
                                                                                                              gna alle persone nate nel
miglie di tutti gli alunni e
                                                                                                              segno del Maiale, con-
studenti coinvolti nell’inizia-
                                                                                                              tiamo su un fruttuoso 2019
tiva (di più non si poteva in-
                                                                                                              per il successo nell’appren-
vitare per ovvi motivi di
                                                                                                              dimento dei nostri studenti
capienza dell’Aula Magna) e
                                                                                                              e del potenziamento del
molte personalità istituzio-
                                                                                                              programma di insegna-
nali, tra le quali: il sindaco di
                                        La calorosa accoglienza riservata dal Rettore Manna alla delega-
                                                                                                              mento della cultura e lin-
Tivoli prof. Giuseppe Pro-
                                    zione cinese appena giunta in Convitto, all’ingresso e nella sala labo-   gua cinese.
ietti; il Comandante della
Compagnia dei Carabinieri               ratorio - bar dove è stato offerto un simpatico drink di benvenuto.
di Tivoli Cap. Marco Be-
rardo; il presidente del Tribu-
nale di Tivoli dott. Stefano
Carmine De Michele.
Lo svolgimento ha avuto
l’incipit con l’arrivo della de-
legazione cinese, accolta dal
Rettore nel laboratorio sala
bar allestito dal prof. Nico
Maria di Marino, i cui ra-
gazzi hanno preparato e ser-
vito agli avventori colorati
drink alla frutta. Ai saluti si
aggiungono i ricordi degli ul-
timi tre anni di collabora-
zione, a partire dalla nascita      profilo didattico, messe in         nazionali.                            che purtroppo in questo pe-
dell’Aula Confucio inaugu-          atto per la realizzazione           L’intervento del rettore prof.        riodo storico erigono muri…
rata alla presenza degli stessi     dell’evento        …un’ottima       manna, con la traduzione              per dividere popoli”.
Luo Ping e Zhang Hong il 27         esercitazione di laboratorio        della prof.ssa Chen Chen, ha          “…il messaggio che vo-
novembre 2015.                      in situazione…                      centrato alcuni temi fonda-           gliamo dare oggi soprattutto
Nel frattempo l’Aula Magna          Con l’arrivo delle autorità         mentali: “…da tempo il                ai giovani ma anche a noi
iniziava ad affollarsi e il ser-    istituzionali si è entrati nel      Convitto di Tivoli ha nelle           stessi è che non può esservi
vizio di guardaroba curato          vivo della manifestazione.          sue linee di indirizzo l’aper-        scuola se non si riconosce
dagli studenti dell’Alber-          Riccardo Cheng, alunno di           tura verso il nuovo e l’atteg-        che siamo cittadini del
ghiero diretti dalla prof. Pa-      terza media, ha tradotto per        giamento di inclusione,               mondo e non cittadini chiusi
lizzi, ha dato modo di              gli ospiti cinesi la mia breve      privilegiando l’accoglienza e         nel rispettivo orticello…”.
apprezzare un’altra delle           introduzione, culminata con         il dialogo con chi è diverso          “…con queste certezze rela-
specifiche competenze del           l’ascolto dei rispettivi inni       da noi a differenza dei tanti         tive all’impegno professio-
CONVITTO CITTA' - CONVITTO TIVOLI
La festa della Primavera                                                         ANNO ix     N.   25 p.5

 il Capodanno cinese è la festa più importante del-
 l’anno per il popolo cinese, è l’occasione per riunirsi
 in famiglia, stare insieme, scambiare i doni, mangiare
 buon cibo e divertirsi. L’evento è stato l’occasione per
 l’Aula Confucio del Convitto di tivoli di dimostrare
 simbolicamente tutto questo, avendo riunito qui in-
 sieme le istituzioni Cinesi e della Città di tivoli, i no-
 stri amici dell’istituto Confucio e le famiglie del
 Convitto, per stare insieme con i propri figli e studenti
 che si sono esibiti in canti e danze tradizionali del Ca-
 podanno Cinese.

  Sotto, l’intervento del Consigliere Luo Ping, tradotto dalla prof.ssa   In alto, il Consigliere Luo Ping, il Rettore Manna, la Direttrice Zang
 Chen Chen. A fianco in basso, Cheng Riccardo traduce la presenta-          Hong, i docenti Chen Chen e Moreschini si recano in Aula Magna.
                              zione introduttiva del prof. Moreschini.    Sopra, gli interventi del Rettore Manna e della Direttrice Zang Hong.

nale teso al dialogo e al-          per la collaborazione fornita         che dimostrano non solo ap-         congiunti del C.N. di Tivoli,
l’apertura verso nuovi oriz-        per la realizzazione del-             plicazione nello studio della       dell’Istituto Confucio e delle
zonti culturali, diventa facile     l’evento e la formazione dei          lingua e della cultura cinese,      istituzioni comunali di Tivoli,
superare certe barriere, come       nostri studenti.                      ma anche di credere all’op-         ciò dimostra che si è condi-
dimostra anche il progetto di       L’intervento della Direttrice         portunità da essa rappresen-        viso un unico obiettivo,
enogastronomia intercultu-          Zhang hong con la tradu-              tata, di cogliere l’occasione       come dice anche il Rettore:
rale che abbiamo realizzato         zione della prof.ssa Chen             per rivalutare le proprie ra-       far crescere questi ragazzi in
in occasione del Capodanno          Chen, in sintesi: “…imma-             dici culturali: noi crediamo        una prospettiva più ampia,
cinese con i docenti e gli stu-     gino che negli ultimi mesi i          molto nel valore degli              diventare      cittadini   del
denti del nostro Alber-             ragazzi dell’Aula Confucio            scambi culturali di questo ge-      mondo. Negli ultimi quattro
ghiero”. Il Rettore conclude        abbiano lavorato molto per            nere. Questo evento cultu-          anni siamo stati testimoni di
ringraziando i docenti e            preparare gli spettacoli che          rale è il risultato di              ogni passo in avanti di questi
tutto il personale della scuola     vedremo, mesi d’impegno               collaborazione e impegno            alunni e il loro progresso ci
CONVITTO CITTA' - CONVITTO TIVOLI
p.6 CONvittO Città                                    Celebrazione del Capodanno cinese

                                                                            Mo li Hua, eseguito dalle alunne delle classi terze della Primaria.

porta ad esprimere oggi il        l’Aula Confucio di Tivoli e                                               fessionalmente e dal punto
massimo augurio che essi          dell’Istituto Confucio di                                                 di vista interculturale. Perciò
possano un giorno vicino vi-      Roma per festeggiare insieme                                              credo che gli studenti dell’Al-
sitare la Cina, partecipare al    a voi questa cerimonia che                                                berghiero del Convitto un
Summer Camp dell’Univer-          testimonia l’arrivo della pri-                                            domani potranno diventare
sità di Pechino e presentarsi     mavera. E’ la seconda volta                                               protagonisti        nell’ambito
in cinese dicendo: ciao sono      che vengo qui al C.N. di Ti-                                              dello scambio culturale tra i
italiano e vengo da una bel-      voli ed è stato un doppio                                                 nostri due paesi e di sicuro
lissima città, Tivoli.            piacere rivedere il Rettore e                                             questa realtà può portare più
L’intervento di Luo Ping con      il sig. Moreschini, perché per                                            innovazione nella forma e
la traduzione della prof.ssa      me è un ritorno, mi hanno                                                 nei contenuti negli scambi
Chen Chen”: …con vivo pia-        accolto con grande cordialità                                             tra i nostri paesi.
cere ho accettato l’invito del-   familiare, infatti appena mi                                              Quindi, auguro ai giovani di
                                                                                                            entrambi i paesi, che hanno
                                                                                                            una civiltà antica e splen-
                                                                                                            dida, di portare avanti que-
                                                                                                            sta amicizia millenaria e
                                                                                                            insieme sviluppare un bel fu-
                                                                                                            turo per il nostro mondo, di
                                                                                                            pace e prosperità.
                                                                                                            In Cina c’è un detto popo-
                                                                                                            lare “in primavera si pianifica
                                                                                                            tutto l’anno”, quindi la pri-
                                                                                                            mavera è un simbolo di spe-
                                                                                                            ranza per un buon inizio.
                                                                                                            Infatti, il prof. Moreschini ha
                                                                                                            citato la collaborazione con
                                                                                                            Slow Food e la tradizione
                                                                                                            che entrambi i nostri paesi
                                                                                                            hanno sempre avuto per

                      Gong xi gong xi, eseguito dalle alunne delle classi quarte e quinte della Primaria.

ha visto il Rettore mi ha sa-     gua e cultura cinese e in            allo studio della lingua ci-
lutato: bentornato! Ricordo       molte manifestazioni cultu-          nese, noi crediamo che que-
bene nel 2015 l’occasione         rali. All’ingresso i ragazzi         sto percorso per loro può
della cerimonia d’inaugura-       della scuola alberghiera ci          diventare una chiave, una
zione dell’Aula Confucio, era     hanno dato un saluto calo-           chiave per aprire una nuova
appena iniziato il mio primo      roso, rispetto a quattro anni        porta ed entrare nel mondo
periodo della missione qui in     fa questa volta i ragazzi ci         orientale.
Italia, quindi a Tivoli ho pas-   hanno salutato anche in ci-          Parlando con il Rettore
sato bei momenti con questi       nese, con professionalità di         Manna ho capito che il C.N.
amici.                            alto livello: ciò testimonia         di Tivoli con la scuola alber-
In questi anni l’Aula Confu-      una crescita completa. Sul           ghiera si sta impegnando
cio ha coinvolto sempre più       territorio nazionale molti           molto a formare una nuova
studenti nelle lezioni di lin-    giovani sono stati interessati       generazione di talenti, pro-               Il Taji delle docenti dell’I.C.
CONVITTO CITTA' - CONVITTO TIVOLI
Sanz zi jing, eseguito dagli studenti della Scuola Media, chitarre dirette dal maestro Yari Biferale.

l’agricoltura e per il rispetto    tività svolte negli ultimi tre
della natura. La primavera è       anni dall’Aula, contributi si-
la stagione importante per         gnificativi dati ad eventi im-
seminare la speranza per il        portanti                 quali
futuro, per questo oggi colgo      l’inaugurazione del laborato-
l’occasione per gli auguri ai      rio sala bar, le celebrazioni
nostri ragazzi, all’Aula Con-      delle feste di fine anno, il sa-
fucio di Tivoli e a tutti i pre-   luto di Natale del Convitto
senti di un bell’inizio per un     insieme alle istituzioni del
anno positivo e di successo.       territorio; l’inaugurazione
                                   dell’Orto in condotta in-
A seguire la proiezione del        sieme a Sloow Food Tivoli.
Video “Buon compleanno             La lettura del testo cinese a cura
Aula Confucio”, che rac-            di Cheng Riccardo e Lombardi
chiude in pochi minuti le at-                               Arianna.

                                      Xin nian hao, tradizionale canto cinese, eseguito da tutti gli studenti della Primaria e Media dell’Aula
                                                                                      Confucio, presentato dai docenti Tonfei e Moreschini.
CONVITTO CITTA' - CONVITTO TIVOLI
p.8 CONvittO Città              Celebrazione del Capodanno cinese

Lo spettacolo è entrato nel
vivo con le rappresentazioni
degli alunni dell’Aula Confu-
cio, preparati e diretti dall’in-
segnante Ding Tongfei:
abbiamo aperto le danze
con mo li hua eseguito da:
Martinelli Greta, Fallibene
Sofia, Ficacci Rita, De Paola
Vittoria, Vaccaro Giulia, San-
tolamazza Lisa, Cipriani Sara
delle classi Terze della Scuola
Primaria; a seguire: Gong xi
gong xi eseguito da: Carruba
Giulia, Gemmo Eva, More-
schini Lucia, Pallante Marta,
Pelliccia Vittoria, Tomei
Arianna, Vergelli Valeria
delle classi quarte e Altobelli
Claudia, Bonanni Flaminia
della 5B Primaria. Il gruppo                                   In alto, il laboratorio di calligra-
di alunni della Scuola Secon-                                   fia cinese; sopra la delegazione
daria di I grado ha eseguito                                     ospite al banchetto multicultu-
il canto Sanz zi jing. Il                                      rale; qui a fianco il gustosissimo
gruppo, composto da Lom-                                         Menù studiato dai docenti del-
                                                                l’Alberghiero, bagnato dai pre-
bardi Arianna, Bambini Lu-
                                                                    ziosi vini dell’azienda Alois.
dovica,      Mari      Manuel,
Facchini Alessandro, Tara-
bella Tommaso, Ichim Ales-
sandra,      Rufini    Giorgia,
Castellani Benedetta, Stefa-
nelli Edoardo, Caressa Ema-
nuele, è stato accompagnato
alle chitarre da Sforza Ga-
briele, Ubaldi Rebecca e Bot-
                                                               di Roma e dei suoi dintorni
tone Eleonora diretti dal
                                                               descrive Villa d’Este come
Maestro Yary Biferale.
                                                               luogo incantevole.
Ogni pezzo rappresentato
                                                               A seguire una scenografica
conteneva un gradino supe-
                                                               dimostrazione di taji, da
riore di difficoltà linguistica,
                                                               parte di due docenti dell’I.C.
il culmine è stata toccato con
                                                               Sapienza di Roma. A conclu-
la Lettura dall’antico testo
                                                               dere la prima parte della ma-
del viaggiatore cinese Ai
                                                               nifestazione il canto eseguito
rulue, del 1623, a cura degli
                                                               da tutti i gruppi studio del-
studenti medi: Cheng Ric-
                                                               l’Aula Confucio della Scuola
cardo 3C e Lombardi
                                                               Primaria e Sec. di I grado:
Arianna 2A. Il testo parlando
                                                               xin nian hao tradizionale
CONVITTO CITTA' - CONVITTO TIVOLI
Il laboratorio enogastronomico interculturale                                               ANNO ix    N.   25 p.9

canto cinese che augura il         ospite dei frutti del lavoro     gastronomico “in situazione”       in sala e in cucina, alle assi-
buon anno nuovo.                   del laboratorio enogastrono-     che ha permesso ai nostri stu-     stenti amministrative e alla
                                   mico interculturale realizzato   denti un immersione nel            DSGA Anna Casino per la
La seconda parte si è svolta       dagli studenti e dai docenti     food stile orientale. L’allesti-   parte relativa agli acquisti.
nella Sala dei banchetti, dove     dell’Alberghiero del Con-        mento della sala, i coperti le     Grazie agli alunni di prima-
è stato possibile per i genitori   vitto. Lo studio del menù e      luci, la scelta della cantina      ria e secondaria, agli stu-
ospiti divertirsi con il labora-   la sua realizzazione ha impe-    per il vino, hanno donato          denti dell’alberghiero, diretti
torio di Calligrafia Cinese,       gnato molto docenti e stu-       un’atmosfera di grande             dal prof. di sala Nico Maria
curato dagli studenti e dai        denti, trattandosi di un         classe.                            di Marino, di cucina Seba-
docenti dell’Istituto Confu-       evento colorato da ritmi,        Un ringraziamento è dove-          stiano Signati e dall’assi-
cio; ma soprattutto godere         suoni sapori e gusti interna-    roso rivolgerlo al personale       stente tecnica Irene Poropat.
insieme alla delegazione           zionali, un laboratorio eno-     scolastico che ha collaborato      Grazie a tutti loro e al Ret-
                                                                                                       tore Manna l’Aula Confucio
                                                                                                       del Convitto ha onorato nel
                                                                                                       modo migliore l’impegno
                                                                                                       assunto con gli amici cinesi:
                                                                                                       festeggiare “alla grande e
                                                                                                       tutti insieme” l’evento più
                                                                                                       importante dell’anno.

                                                                      In queste pagine alcuni momenti della fase enogastronomica
                                                                      dell’evento. La sala mensa del Convitto, allestita in modo ele-
                                                                          gante e funzionale come non mai, ha sorpreso il pubblico
                                                                       ospite composto da tutti gli studenti impegnati nella manife-
                                                                    stazione culturale, dai loro familiari, da educatori e insegnanti
                                                                                             del Convitto e dalla delegazione ospite.
CONVITTO CITTA' - CONVITTO TIVOLI
p.10 CONvittO Città                              La tradizionale Festa di Carnevale

                                          Mascherati!
M
di Vincenzo Bucciarelli

         ercoledì 27 Feb-
                               Tanta allegria e fantasia, belle maschere, mu-
         braio e Lunedi 4
                               sica, balli e un ricco buffet: gli ingredienti del
         Marzo scorsi si
sono svolte, come da con-      successo delle feste di carnevale della scuola
solidata e gioiosa tradi-      primaria del Convitto.
zione,     le    feste    di
Carnevale che hanno visto
coinvolti tutti i numerosi
alunni semiconvittori della
scuola primaria guidati dai
rispettivi educatori ed
educatrici. Mercoledì 27
hanno iniziato i bambini
delle classi prime, seconde
e terze, mentre Lunedì 4
Marzo sono “scesi in pista”
i bambini più grandi delle
classi quarte e quinte per
un totale di sedici classi e
oltre 300 alunni.
Le due ore e mezzo di
festa sono state intense,
riempite da balli di gruppo,
canzoni, giochi, da tanta
allegria e fantasia di ma-
schere, il tutto spensiera-
tamente                    e
armoniosamente mesco-
lato, come in un caleido-
scopio colorato che ha
piacevolmente animato il        Foto a cura degli Educatori e delle Educatrici, alcune delle
Convitto e le sale della ri-                              quali sono qui sotto raffigurate.
creazione che hanno ospi-
tato l’evento. Il successo
delle feste è stato ricono-
sciuto in primis dai bam-
bini ma anche dagli
educatori e dalle inse-
gnanti, tornate il pomerig-
Nelle sale ricreative del Convitto   ANNO ix   N.   25 p.11

gio per condividere con i
bambini il momento di
gioia.
Tutto ciò grazie al funzio-
namento dell’aspetto orga-
nizzativo, curato dalla
vicedirezione, alla felice
scelta del team di anima-
zione composto dal re-
sponsabile, Cesare Del
Mirani e gli assistenti Car-
men Albanese e Flavio Lu-
ciani. Del Mirani ha
sottolineato la disponibi-
lità dei bambini: “…splen-
dida espressione e fonte
di gioco e fantasia…”, nel
seguire le indicazioni degli
animatori nei vari momenti
delle feste, nei giochi gui-
dati, nei balli di gruppo e
nella loro spontanea alle-
gria, nel clima tipico che
caratterizza il carnevale.
Ad arricchire le feste ha
contribuito un ricco e fan-
tasioso buffet, che ha ri-
scosso               grande
apprezzamento da parte
di tutti i partecipanti.
Anche per questo un rin-
graziamento particolare
va al Rettore prof. Anto-
nio Manna, alle collabora-
trici scolastiche, che
hanno gestito lo svolgi-
mento del banchetto e al
personale amministrativo.
p.12 CONvittO Città                 75° anniversario del bombardamento della città di Tivoli

                                  tivoli e il Convitto
L
di Vincenzo Bucciarelli                               26 maggio 1944                                 con direttrice dal Monte
                                                                                                     della Croce verso gli attuali
                                                                                                     giardini con le fontane di

                                  sotto le bombe
      a mattina del 26 mag-                                                                          Piazza Garibaldi, dove al-
      gio 1944, settantacin-                                                                         lora, però, si trovavano solo
      que anni fa, la città di                                                                       grandi edifici molto popo-
Tivoli subì un violento bom-                                                                         lati. Le vittime dei due bom-
bardamento da parte di                                                                               bardamenti furono circa
circa 60-80 bombardieri del-                                                                         450 e fu distrutto il 40%
l’USAAF        (United States     in queste vecchie immagini si nota la piazza antistante            delle abitazioni civili e il
Army Air Force ). La prima        il Convitto Nazionale prima e dopo la cura. La parte               Convitto Nazionale. A pro-
incursione avvenne all’in-        centrale completamente distrutta, le parti laterali,               posito del nostro Istituto,
circa alle ore 10 ed era com-                                                                        così come riportato dal libro
                                  gravemente danneggiate, saranno poi demolite per
posta, per l’appunto, da                                                                             “Convitto Nazionale di Ti-
non meno di 7 squadrons di
                                  far largo all’attuale Piazza Garibaldi.
                                                                                                     voli – la Storia”, a cura dei
6 quadrimotori ciascuno del                                                                          professori Angelo More-
tipo B–24 Liberator con 12                                                                                schini e Onorio Picardi,
membri di equipaggio e                                                                                    all’indomani del 26
ognuno in grado di traspor-                                                                               maggio la parte ante-
tare 3.630 Kg. di bombe                                                                                   riore, prospiciente l’at-
.Secondo quanto riportato                                                                                 tuale Piazza Garibaldi,
dal prof. Franco D’Alessio                                                                                non esisteva più, mentre
nel suo libro “Il 26 maggio                                                                               l’ala sinistra era grave-
1944 tra fascismo e Libera-                                                                               mente danneggiata e
zione” prima dell’incursione                                                                              pericolante. Va sottoli-
ci fu per tre volte il sorvolo                                                                            neato che il Convitto
della città tra Tivoli, Guido-                                                                            era stato requisito dai
nia e Bagni di Tivoli, ma i                                                                               Tedeschi il 13 settembre
cittadini di Tivoli non avver-                                                                            1943 per ospitare il per-
tirono il pericolo perché                                                                                 sonale dell’aviazione te-
prima di allora la città era                                                                              desca che operava
stata oggetto solo di incur-                                                                                    all’aeroporto     di
sioni isolate nelle periferie                                                                                   Guidonia, ma dal
da parte di bimotori B-25 e                                                                                     23 gennaio 1944,
B–26, mai da quadrimotori                                                                                       dopo lo sbarco
i quali, era da tutti risaputo,                                                                                 degli Alleati presso
erano destinati ad obiettivi                                                                                    Anzio e Nettuno,
strategici, cioè rilevanti da                                                                                   era stato adibito ad
un punto di vista sia militare                                                                                  ospedale militare
che industriale e Tivoli non                                                                                    per circa 500 mili-
aveva certamente queste ca-                                                                                     tari (si ha ragione
ratteristiche. Gli aerei ameri-                                                                                 di pensare che fos-
cani (che bombardavano di                                                                                       sero      ricoverati
giorno, mentre quelli inglesi                                                                                   anche alcuni sol-
di notte) non incontrarono                                                                                      dati alleati, fatti
nessuna resistenza da parte                                                                                     prigionieri e feriti)
della contraerea e nem-                                                                              per cui sulla terrazza del
meno dagli aerei da caccia        la prima incursione. Alla se-     seconda incursione perché i      Convitto, all’ultimo piano,
Me.109 della Luftwaffe            conda incursione che av-          tiburtini erano usciti dai ri-   era stata dipinta una grande
(l’aviazione militare tedesca)    venne,       stando        alle   fugi per soccorrere i feriti.    e visibile croce rossa. Oc-
perché l’aeroporto di Gui-        testimonianze, intorno alle       Tutti gli aerei appartenevano    corre ricordare che bombar-
donia era stato evacuato su-      12, due ore dopo la prima,        alla Fifteenth Air Force ame-    dare un ospedale militare,
bito dopo lo sbarco di            partecipò un numero impre-        ricana che aveva come basi       allora come oggi, è un cri-
Anzio e Nettuno. Così i Li-       cisato di velivoli, quasi sicu-   in Italia le città pugliesi di   mine di guerra, da qualun-
berators, senza nemmeno           ramente dello stesso tipo,        Vincenzo, nei pressi di Fog-     que parte provengano le
una scorta di caccia, pote-       ma si ha ragione di ritenere      gia e Galatina, per cui è si-    bombe. Nel Convitto si tro-
rono tranquillamente scari-       che fossero almeno 20, se         curo       che     gli   aerei   vava solo il rettore Raffaele
care su Tivoli circa 450          non altrettanti 40. La mag-       provenivano da sud anche         Biscione con la sua famiglia,
bombe da 500 libbre e – va        gior parte delle vittime fu       se il bombardamento iniziò,      mentre convittori e semi-
sottolineato – solo durante       registrato proprio dopo la        secondo alcuni testimoni,        convittori erano rimasti a
ANNO ix   N.   25 p.13

                                                                                                        gli Alleati, in un periodo sto-
                                                                                                        rico in cui non esistevano le
                                                                                                        cosiddette “bombe intelli-
                                                                                                        genti”, capaci di essere gui-
                                                                                                        date dai satelliti su precisi
                                                                                                        obiettivi, avevano inventato
                                                                                                        la cosiddetta “area bom-
                                                                                                        bing”, cioè la saturazione di
                                                                                                        diverse aree ritenute di inte-
                                                                                                        resse strategico senza distin-
                                                                                                        zione tra obiettivi militari e
                                                                                                        civili. Ironia della storia: a
                                                                                                        teorizzare per primo la
                                                                                                        guerra indiscriminata dal-
                                                                                                        l’aria fu, negli anni venti,
                                                                                                        l’italiano Giulio Douhet, ma
                                                                                                        ad applicarla nella pratica
                                                                                                        furono prima gli Inglesi con
                                    Sopra, Piazza Garibaldi mostra sulla sinistra edifici che sa-       il comandante del Bomber
                                 ranno completamente rasi al suolo, sulla cui area vennero poi          Command, sir Arthur Harris,
                                  edificati gli attuali giardini. Sotto, il bronzo di Amedeo di Sa-     seguiti, con altrettanta spie-
casa dopo l’occupazione            voia tra le macerie, verrà recuperato e dopo anni di oblio in-
                                                                                                        tata efficacia, dagli Ameri-
dell’Istituto da parte tede-                                        stallato nell’atrio del Convitto.
                                                                                                        cani. Gli Alleati estesero la
sca.                                                                                                    capacità distruttiva dei bom-
La domanda, come diceva                                                                                 bardamenti aerei, che i Te-
un noto giornalista Rai di al-                                                                          deschi avevano iniziato
cuni anni fa, sorge sponta-                                                                             pesantemente sulle città in-
nea: perché fu bombardata                                                                               glesi ma ricorrendo a poche
Tivoli e perché fu bombar-                                                                              decine di aerei, utilizzan-
dato il Convitto? Tivoli non                                                                            done invece centinaia e cen-
aveva, come detto prima,                                                                                tinaia, con i tragici risultati
importanti obiettivi militari                                                                           che la storia della seconda
o industriali, ma fu bombar-                                                                            guerra mondiale ci ha rac-
data per la sua posizione                                                                               contato.
che gli Alleati considera-                                                                              Nel 1960 alla città di Tivoli
vano, sopravvalutandola,                                                                                fu conferita la medaglia
strategica. Tanto è vero che                                                                            d’argento al valor civile che
essi ritenevano che i Tede-                                                                             tuttora è presente nel gonfa-
schi stessero tentando di                                                                               lone comunale. Questa la
riorganizzarsi su una linea                                                                             motivazione: “Tivoli sop-
tra Frascati e Tivoli, dove si   proponevano di fermare             dere in nessun modo il risul-       portava con fermezza nu-
proponevano di fermare           l’avanzata alleata nei pressi      tato militare dell’incursione       merosi          e      violenti
l’avanzata alleata verso         di Roma). Questo spiega            con la distruzione delle abi-       bombardamenti nel corso
Roma. Questa convinzione         perché siano stati impiegati       tazioni e di un ospedale mi-        dei quali perdevano la vita
è riportata da una nota del      i quadrimotori a lungo rag-        litare. Si è detto che il           centinaia di cittadini mante-
25 maggio 1944 della             gio prestati dalla XV Air          Convitto, in realtà, ospitasse      nendo intatta la sua fede nei
Twelfth Air Force, Divisione     Force, Divisione strategica:       armi e munizioni o addirit-         destini della Patria. “Dal
tattica, annotata dal prof.      Tivoli era diventato, all’im-      tura vi fosse un centro se-         2015 davanti alle fontane
Franco D’Alessio nel suo         provviso, un obiettivo stra-       greto di comando e                  dei Giardini Garibaldi si
libro sull’argomento: “on        tegico, ma a Tivoli non            controllo direttamente col-         trova una scultura in traver-
25 may, ...powerful german       c’erano forze tedesche così        legato con Frascati, quartier       tino dell’artista Riccardo
forces attempted to reform       massicce da giustificare l’in-     generale del maresciallo Kes-       Gazzi in memoria delle vit-
on a line between Frascati       tervento dei quadrimotori          selring, comandante in capo         time del 26 maggio e lo
and Tivoli where they pro-       Liberators. Anzi, dopo il          della X Armata tedesca in           stesso giorno l’Amministra-
posed to stop the Allied ad-     bombardamento i Tedeschi           Italia, ma possiamo dire che        zione Comunale, alla pre-
vance short of Rome” (il 25      si ritirarono da Tivoli e dalle    queste ipotesi non sono mai         senza del Sindaco, depone
maggio ...potenti forze ger-     zone vicine senza alcuna op-       state avvalorate da prove           una corona di fiori e alloro
maniche stavano tentando         posizione aerea. Ancora            concrete e risultano abba-          al monumento che si trova
di riorganizzarsi su una linea   oggi, a 75 anni dalla trage-       stanza fantasiose.                  nel cimitero di Tivoli.
tra Frascati e Tivoli dove si    dia non si riesce a compren-       Bisogna anche ricordare che
p.14 CONvittO Città                 Diritti civili e sociali a contrasto della violenza di genere

L
        a cura di
    Angelo Moreschini

      ’opuscolo presentato
      in occasione del-
      l’evento verrà presto
tradotto e diffuso in otto
lingue. Esso è il frutto dei
due anni di attività dello
Spazio di Ascolto e acco-
glienza delle vittime di         Lunedì 15 aprile 2019 nell’Aula magna del Convitto
reato in condizioni di par-      Nazionale di tivoli, alla presenza dei primi cittadini di            Sopra, la copertina dell’Opu-
ticolare vulnerabilità, isti-    tivoli e Guidonia, degli assessori regionali competenti                  scolo. Sotto, la platea del-
tuito dalla Procura della        e delle più alte cariche locali delle forze dell'ordine, ha              l’Aula Magna. A fianco il
Repubblica di Tivoli, in         avuto luogo l’evento di presentazione dell’Opuscolo                   tavolo con le rappresentanze
collaborazione con l'or-                                                                                 istituzionali, in evidenza il
                                 dal titolo "vittime di reato. mai più sole". L’occasione
                                                                                                                   Procuratore della
dine degli Psicologi del         per tracciare il bilancio dei primi anni di vita dello Spa-            Repubblica del Tribunale di
Lazio, la Asl Roma 5, l'or-      zio di Ascolto e accoglienza delle vittime di reato.                   Tivoli, Francesco Menditto.
dine degli avvocati di Ti-
voli e la Camera Penale di                                                                            presso la Procura della Re-
Tivoli.                                                                                               pubblica è aperto tre
Lo Spazio di Ascolto, inau-                                                                           giorni la settimana (mar-
gurato il 17 gennaio 2017,                                                                            tedì e venerdì ore 10/14,
ha lo scopo di realizzare                                                                             mercoledì ore 14/18), è
un sistema integrato di                                                                               organizzato per offrire
protezione delle vittime di                                                                           consulenze psicologiche
reato e di migliorare le                                                                              anche telefoniche, allo
azioni di presa in carico,                                                                            0774 451803, per garan-
prevenzione e contrasto di                                                                            tire una prima accoglienza
reati violenti. Lo Spazio è                                                                           alle vittime e alle loro fa-
un luogo accogliente, arre-                                                                           miglie. Esso è riservato ai
dato in modo consono                                                                                  residenti nei comuni di

                                 L
(col sostegno fornito in tal                                                                          competenza della Procura
senso da Ikea Italia), dove          ’evento si è aperto con i saluti istituzionali, in primis por-   della Repubblica di Tivoli
la vittima può ricevere una          tati dal “padrone di casa” il Procuratore francesco men-         ed è rivolto a cittadini
prima consulenza psicolo-        ditto. A seguire gli interventi di Laura Bonaccorsi, Assessora       adulti e minori, che vi-
gica e/o legale gratuita ed      al turismo e pari opportunità della regione Lazio e di Alessio
                                                                                                      vono in forma diretta o
essere orientata tra i servizi   D’Amato, Assessore alla Sanità e all’integrazione Socio – Sa-
                                 nitaria della regione Lazio. Poi è stata la volta di Elisa Ercoli,   indiretta      l’esperienza
legali, giudiziari e socio –                                                                          dell’abuso e della vio-
                                 Presidente dell’Associazione Differenza donna Onlus e di
sanitari. In tal senso la col-   Giuseppe Quintavalle Commissario straordinario della ASL             lenza, agli operatori dei
laborazione dei soggetti         roma 5. Ovviamente atteso l’intervento di Giovanni Salvi,            Servizi Pubblici che inten-
coinvolti ha una grande          Procuratore Generale della repubblica presso la Corte d’Ap-          dano ricevere informa-
valenza funzionale in            pello di roma. Con il contributo di fiorenza Sarzanini, gior-        zioni, quali insegnanti,
quanto: la Procura assicura      nalista del Corriere della Sera, si è conclusa la fase               forze dell’ordine, opera-
la reperibilità della Polizia    dell’evento relativa ai saluti istituzionali.                        tori sanitari.
giudiziaria; l’Ordine degli      Gli interventi programmati, iniziati dopo un gustoso coffe
avvocati e la Camera Pe-         break, sono stati moderati dal giornalista Daniele rotondo
nale forniscono consu-           e preceduti dalla proiezione di un video, con apertura degli
                                 interventi del Sostituto Procuratore Andrea Calice, seguito
lenze legali; la ASL la
                                 da Alfredo maria Bonagura, Giudice per le indagini prelimi-
fruibilità dei servizi socio-    nari del tribunale di tivoli il quale ha parlato del punto di
sanitari; l’Ordine degli psi-    vista del giudice, ossia testimonianza della vittima nel pro-
cologi la compresenza di         cesso. L’Avvocata presso la Camera Penale di tivoli, Elisa-
due professionisti presso lo     betta Gentile, ha parlato della difesa della persona offesa. E
Spazio di Ascolto.               poi molti altri interventi, tra i quali quello di vera Cuzzocrea,
Lo Spazio di Ascolto             Coordinatrice dello “Spazio di Ascolto vittime di reato”.
15 aprile, 29 e 31 maggio: laboratori di cittadinanza attiva                                           G    razie al Presidente dell’Or-
                                                                                                                 dine degli Avvocati di Ti-

G
                                                                                                            voli Avv. David Bacecci e al
                                                                                                            Presidente della Camera Penale
      li studenti dell'istituto Al-                                                                         di Tivoli, Avv. Carmelo Tripodi,
      berghiero del Convitto                                                                                il 29 maggio l’Aula Magna del
hanno avuto la possibilità di                                                                               Convitto di Tivoli è stata una
contribuire alla realizzazione                                                                              delle quattro sedi (oltre a
degli eventi del 15 aprile, del                                                                             Roma, Torino, Modena), scelte
29 e 31 maggio 2019, orga-                                                                                  per l’incontro finale del “pro-
nizzando e offrendo il servi-                                                                               getto scuola” - dell’Unione delle
zio di accoglienza e sala - bar                                                                             camere penali di Roma, Mo-
agli ospiti intervenuti. Come                                                                               dena, Tivoli del Piemonte Occi-
sempre ottimo il lavoro                                                                                     dentale e Valle d’Aosta e
svolto dai docenti di Labora-                                                                               Osservatorio per l’attuazione
torio: prof. Nico maria Di                                                                                  del protocollo MIUR -, che nel

                                           CITTADINI E
marino, di sala-bar; Seba-                                                                                  corso dell’a.s. 2018–2019 ha te-
stiano Signati e irene Poropat                                                                              nuto numerosi incontri negli
di Cucina e Pasticceria; Giu-

                                       DONNE ...IN CAMMINO
                                                                                                            istituti superiori sui temi della
seppina Palizzi di Acco-                                                                                    legalità e del giusto processo.
glienza, sempre coordinati                                                                                  Dopo l’apertura da parte del
dal prof. Daniele Liberati. Per                                                                             presidente Tripodi, si sono sus-
gli studenti sono state gior-
                                      Il 29 e il 31 maggio gli studenti del Convitto hanno par-
                                                                                                            seguiti i seguenti relatori: la re-
nate di “attività in situa-                                                                                 sponsabile MIUR della Camera
zione", dove i docenti hanno
                                      tecipato a due eventi in Aula Magna: il primo sul tema
                                                                                                            Penale di Tivoli, Avv. Chiara
potuto valutare “dal vivo” le
                                      della Cittadinanza: Essere e sentirsi Cittadini nel
                                                                                                            Busca; il responsabile MIUR
competenze raggiunte.
                                      tempo e nella Legge; il secondo relativo alla presen-
                                                                                                            della Regione Lazio, Avv. Mau-
in tal senso le attività didatti-
                                      tazione del libro: Donne in cammino …verso la pie-
                                                                                                            rizio Forte; lo storico prof. Gian-
che nelle scuole interne al
                                      nezza dei diritti umani, autrice la docente Cinzia
                                                                                                            franco Moscon dell’Università
Convitto, dalla Primaria al-                                                                                della Tuscia, la scrittrice Amalia
l’Alberghiero, sono sempre
                                      Merletti. Gli studenti delle classi (1A e 3A Alberghiero;
                                                                                                            Bonafura, autrice del libro pre-
attraversate in maniera mul-
                                      3C Scuola Media e 2A Alberghiero), hanno curato la
                                                                                                            sentato per l’occasione dal ti-
tidisciplinare dai temi e dalla
                                      partecipazione nel merito dell’evento, lavorando nelle
                                                                                                            tolo “Il paese delle fate
pratica della Cittadinanza at-
                                      settimane precedenti intorno ai temi oggetto delle
                                                                                                            bianche”.
tiva, che si traduce un giorno
                                      giornate.
                                                                                                            Il pubblico era composto da
dopo l’altro: nella difesa del                                                                              studenti della scuola seconda-
diritto naturale della vita                                                                                 ria di I grado e Alberghiero del
sulla terra; nella difesa dei di-     Il libro presentato, della docente Cinzia Merletti, edito dall’As-
                                      sociazione culturale PRO.DO.C.S. (progetto domani: cultura e
                                                                                                            Convitto; del Liceo Classico e
ritti civili e sociali delle per-
                                      solidarietà), va ad arricchire la sua collana Città e Cittadinanze.
                                                                                                            artistico di Tivoli, del Liceo
sone; nel contrasto a tutte le                                                                              Classico e Artistico di Pale-
forme di bullismo e alla vio-         Il 31 maggio gli studenti del Convitto hanno partecipato in Aula
                                      Magna alla presentazione del libro: Donne in cammino …verso
                                                                                                            strina, dai loro docenti e da
lenza di genere; alla promo-
                                      la pienezza dei diritti umani, autrice la docente Cinzia Merletti.
                                                                                                            molti addetti ai lavori.
zione dei diritti umani                                                                                     In sintesi l’incontro ha affer-
universali. temi sui quali in         Un libro pubblicato in occasione del 70° anniversario della Di-       mato che la cultura delle garan-
modo trasversale si inne-             chiarazione Universale dei Diritti Umani.                             zie e del diritto è un bene che si
scano inevitabilmente attività        La violazione dei diritti umani delle donne permane in modo           coltiva a partire dalla scuola, af-
relative ai progetti di interna-      aggravato, non solo perché non sono state superate le varie           finché si radichi nei giovani cit-
zionalizzazione svolti nelle          forme di sfruttamento, di emarginazione e di violenza nei loro        tadini la consapevolezza dei
scuole del Convitto di tivoli,        confronti, ma anche perché sono aumentate le condizioni socio         propri diritti, perché si crei una
non a caso insignita dei fregi        economiche della disuguaglianza, che incide su di esse con per-       società fondata sulla cittadi-
Unesco e Aula Confucio.               centuali molto più alte rispetto a quelle degli uomini.               nanza consapevole. Molto inte-
                                                                         Secondo l’autrice la società ha    ressanti gli interventi dei
                                                                         tre grandi “motori primi”, la      relatori, che da diversi punti di
                                                                         donna, la musica e la scuola.      vista hanno dimostrato come il
                                                                         La donna è il primo motore in      processo di sedimentazione
                                                                         quanto porta con sé la vita,       culturale, del diritto e della giu-
                                                                         che trasmette il sapere; la mu-    stizia, sia rintracciabile nella
                                                                         sica, quell’arte meravigliosa      storia del popolo italiano, dal-
                                                                         che sa esprimere ogni identità     l’antica Roma all’illuminismo
                                                                         nel contesto di ogni tempo e       fino alla Costituzione Repubbli-
                                                                         di ogni luogo; la scuola, agen-    cana del 1948. Un DNA insito in
                                                                         zia formativa che accompagna       ciascun cittadino, in cui ciò che
                                                                         l’essere umano dalla prima in-     va destata è appunto la consa-
                                                                         fanzia fino alla sua maturità e    pevolezza.
                                                                         spesso anche oltre.
p.16 CONvittO Città                      Il Convitto di Tivoli ha aderito al Global Climate Strike

        A cura di
    Angelo Moreschini                 FRIDAYS FOR FUTURE
                                      Un evento che ha coinvolto tutte le scuole del Convitto, nato da un pensiero condiviso con il
                                      rettore e da lì propagatosi in modo fluido tra i docenti della scuola primaria, media e alber-
                                      ghiera: era la cosa giusta da fare! Questi ultimi hanno realizzato nel laboratorio di cucina con
                                      l’AtP irene Poropat i dolcetti offerti al pubblico e con stralci di vecchie lenzuola hanno ricavato
                                      le scritte calate dalle finestre delle camerette, diretti dalla prof.ssa Di Domenicantonio con la
                                      collaborazione delle signore guardarobiere. Gli studenti medi guidati dalla prof.ssa Lori hanno
                                      elaborato i testi per le letture fatte in piazza, per la cui diffusione audio ringraziamo il sig.
                                      meucci che ha offerto le casse amplificate. fantastici sono stati i bambini delle classi 4 e 5 della
                                      Primaria, coinvolti dall’entusiasmo delle loro maestre tra le quali: Salvati, Sbordoni, tarsia, Bel-
                                      luz, ruggero, Pizzarelli, Pandiscia, De Propris, Conti, fradiacono, con la regia di Luna Pratesi,
                                      esperta esterna del Coni autrice delle coreografie realizzate in piazza. Gli alunni hanno sfoggiato
                                      una tunica verde albero, riciclata dalla recita di Natale e attualizzata con ì simboli della natura,

S
                                      animando spirali avvolgenti e suggestive. Uno spettacolo che ha sorpreso tutti, gli amici, i pa-
                                      renti intervenuti più i numerosi cittadini e turisti passanti rimasti a guardare increduli e curiosi.

     tudenti e docenti del Con-                                                                            dere il fenomeno di fridays
     vitto di Tivoli, classi quarte                                                                        for future.
     e quinte della primaria,                                                                              La scuola educa anche ai valori
studenti della scuola Media e                                                                              della giustizia climatica, il Con-
Alberghiera, sono scesi in                                                                                 vitto di Tivoli si unisce al coro
Piazza Garibaldi dalle 10,00                                                                               per il futuro della Terra, poiché
alle 11,30.                                                                                                “…i decisori stanno agendo
Non uno sciopero, quasi un                                                                                 come bambini irresponsabili”.
flash mob, un evento di mu-
sica, dolci e colori, per condi-                                                                              Alcuni momenti dell’evento. A
videre il messaggio lanciato dal                                                                            sinistra in alto il Rettore Manna
Movimento internazionale Fri-                                                                                e la maestra Tarsia, in basso gli
                                                                                                            studenti delle medie intervenuti.
days for Future, composto da
studenti e adulti, formatosi
spontaneamente e in diverse                                                               L'uomo è stato dotato della ragione e del
nazioni sull’esempio dato dalla                                                           potere di creare, così che egli potesse aggiun-
studentessa svedese di 16 anni                                                            gere del suo a quanto gli è stato donato. Ma
Greta Thunberg, che da oltre                                                              finora egli non ha mai agito da creatore, ma
un anno manifesta ogni Ve-                                                                soltanto da distruttore. Rade al suolo le fo-
nerdì davanti al Parlamento di                                                            reste, prosciuga i fiumi, estingue la flora e la
Stoccolma.                                                                                fauna selvatica, altera il clima e abbruttisce
Gli studenti di tutto il pianeta                                                          la terra ogni giorno di più. (Tratto da “Zio
stanno ora scendendo in                                                                   Vania” Antov Cechov) malvestio Sofia 3C
piazza sempre più numerosi,
per stimolare i decisori politici
e i potenti della Terra ad agire
per il futuro e dunque contro i
cambiamenti climatici.
Secondo l’ultimo report del-
l’Ipcc, l’organismo scientifico
dell’Onu ritenuto fra i più au-
torevoli in materia di riscalda-
mento globale, servono
misure drastiche entro dodici
anni per evitare di oltrepassare
il punto di non ritorno. La
consapevolezza dell’emer-
genza, unita a un sistema poli-
tico giudicato inadeguato per
affrontare il tema, ha fatto in
pochissime settimane esplo-
Laboratori di cittadinanza attiva                                        ANNO ix     N.   25 p.17

STUDENTI PER LA TERRA                                                                        “Il mio nome è Greta
                                                                                             Thunberg, ho sedici anni e

                     La Terra è un bel posto...                                              vengo dalla Svezia. Molte
                                                                                             persone dicono che la Sve-
                   per essa vale la pena di lottare                                          zia sia solo un piccolo
                                                                                             Paese e a loro non importa
                                                                                             cosa facciamo. Ma io ho
                                                                                             imparato che non sei mai
                                                                                             troppo piccolo per fare la
                                                                                             differenza. Se alcuni ragazzi
                                                                                             decidono di manifestare
                                                                                             dopo la scuola, immagi-
                                                                                             nate cosa potremmo fare
                                                                                             tutti insieme, se solo lo vo-
                                                                                             lessimo veramente. Ma per
                                                                                             fare ciò dobbiamo parlare
                                                                                             chiaramente, non importa
                                                                                             quanto questo possa risul-
 “Tutti in marcia per il                                                                     tare scomodo. Voi parlate
 clima". E' l'appello del me-                                                                solo di una crescita senza
 tereologo e divulgatore                                                                     fine in riferimento alla
 scientifico Luca Mercalli a                                                                 green economy, perché
 noi studenti per aderire                                                                    avete paura di diventare
 alla marcia globale, il Cli-                                                                impopolari. Parlate solo di
 mate strike, in programma                                                                   andare avanti con le stesse
 il 15 marzo, cioè oggi! Noi                                                                 idee sbagliate che ci hanno
 seguiamo l'esempio della                                                                    messo in questo casino. Ma
 giovane attivista Greta                                                                     non mi importa risultare
 Thunberg. La sedicenne                                                                      impopolare, mi importa
 svedese che porta l’argo-                                                                   della giustizia climatica e di
 mento del cambiamento                                                                       un pianeta vivibile. La ci-
 climatico ad un gradino su-                                                                 viltà viene sacrificata per
 periore, davanti ai nostri                                                                  dare la possibilità a una
 occhi, per farci capire che                                                                 piccola cerchia di persone
 l’emergenza c’è, ma ancora                                                                  di continuare a fare pro-
 non siamo nel punto di                                                                      fitti. La nostra biosfera
 non ritorno. Scegliendo di                                                                  viene sacrificata per far sì
 "scioperare" dalle lezioni va                                                               che le persone ricche in
 a sedersi davanti al Parla-                                                                 Paesi come il mio possano
 mento cercando di interes-                                                                  vivere nel lusso. Molti sof-
 sare i politici ad agire sul                                                                frono per garantire a pochi
 cambiamento climatico,                                                                      di vivere nel lusso”.
 per non farsi “consegnare”                                                                        Eleonora De Santis 3C
 un mondo così incurabile.
 La sua voce ha incitato noi                   Sopra, altri studenti delle medie intervenuti. Sotto, l’insegnante Luna Pratesi.
                                                                 In costume verde gli alunni delle classi 4 e 5 della Primaria.
 giovani ad azionarci, affin-
 ché i politici e i potenti
 della Terra, dei Paesi emer-
 genti e non, comincino a
 fare un punto della situa-
 zione fattivo. L'inquina-
 mento e i conseguenti
 cambiamenti climatici sono
 opera dell'uomo e solo
 l'uomo può porvi rimedio.
 Greta Thunberg siamo tutti
 con te!
    Elisabetta mannarino 3C
p.18 CONvittO Città                    Cabaret scientifico e consapevolezza degli stili di vita

        A cura di
                                  Altri mondi bike tour in...
I
    Angelo Moreschini

    coordinatori di tutte le      Un viaggio sorprendente, che mostra il lato meraviglioso della natura e
    classi delle scuole del       della scienza, che ricorda che la specie umana è una specie giovane;
    Convitto, a partire dalle
classi 4e della Primaria fino
                                  l’epoca che viviamo, denominata Antropocene, ci dovrebbe rendere con-
alla classe terza della scuola    sapevoli che le aggressioni che stiamo portando alla biosfera ci stanno con-
                                  ducendo alla sesta estinzione di massa. il nostro pianeta merita cura e

                                                                                                             i
Alberghiera, sulla scia della

                                                                                                            t
manifestazione del 15 marzo       rispetto e forse la conoscenza del lato sorprendente della natura ci può sal-

                                                                                                           n
inerente la difesa della          vare.

                                                                                                        l a
madre Terra e su proposta

                                                                                                      o
del Rettore hanno promosso

                                                                                                   i v
tra i docenti del diparti-
mento scientifico - tecnolo-

                                                                                                 em
gico lo svolgimento di un

                                                                                             ..S
lavoro didattico sulla natura

                                                                                         .
e sull’ambiente, preparatorio
alla visione di uno spettacolo
teatrale dal titolo Semi Vo-
lanti.
A tal fine il Convitto ha for-
nito per ciascuna classe un kit
di materiale didattico appo-
sitamente elaborato dall’As-
sociazione Altri Mondi Bike
Tour che con i suoi attori,
Guido Bertorelli e Valerio
Gatto Bonanni, coadiuvati
da Alessandra, ha messo in
scena nell’Aula Magna del
Convitto uno spettacolo ri-
petuto in tre date diverse per
dar modo a tutti gli alunni e
studenti delle scuole del          Nelle foto gli attori Bertorelli e Bonanni si esibiscono di fronte ad un pubblico di volta in volta
Convitto di prendervi parte.             più grande, che interagisce in modo diverso e sempre più nello specifico dei temi trattati.
Va detto che Altri Mondi
Bike Tour è un progetto che
si basa sull’idea che tutela      Lo spettacolo racconta in         nostra. Della vita, di come è     mande interagendo con gli
ambientale,      divulgazione     maniera divertente le storie      nata ed è arrivata sulla no-      attori su temi inerenti le
scientifica, cultura, arte e      scientifiche di come sono         stra Terra.                       piante, la loro antichissima
buone pratiche di sostenibi-      fatte le galassie, dei miliardi   I nostri studenti incuriositi     origine. Hanno ragionato sul
lità siano, in verità, facce      di pianeti che esistono, con      dalla narrazione dello spetta-    lavoro di scienziati geniali,
della stessa medaglia.            forme e chimica diversa dalla     colo hanno fatto molte do-        che studiano l’intelligenza
Laboratori di cittadinanza attiva                                          ANNO ix   N.   25 p.19

 Altri mondi bike tour è un cabaret scienti-
 fico, basato su informazioni e dati di neuro-
 biologia          vegetale,           etologia
 comportamentale e astrobiologia.
 Lo spettacolo dal titolo Semi volanti sta gi-
 rando le scuole attraversando l’Italia con
 tappe che gli attori compiono in bicicletta,
 protagonista indiscussa di una rivoluzione
 sensibile che parte dalla mobilità e ci coin-
 volge in uno stile di vita sostenibile.

                                                                    Le date degli spettacoli
                                                                    sono state le seguenti:

                                                                    Classi 4e e 5e Scuola Prima-
                                                                    ria, Martedì 26 marzo
                                                                    2019, ore 10,00 – 12,00.

                                                                    Classi 1e e 2e Scuola secon-
                                                                    daria di I grado, Mercoledì
                                                                    27 marzo 2019, ore 10,00
                                                                    – 12,00.

                                                                    Classi 3e Scuola secondaria
                                                                    di I gr. e 1A, 2AeB, 3A IPS-
                                                                    SAR, Giovedì 28 marzo
                                                                    2019, ore 10,00 – 12,00.

delle piante, la capacità di      strumenti, che provano emo-
comunicare tra loro scam-         zioni, che soffrono per la
biandosi informazioni, av-        morte. Animali che si curano
vertendosi dei pericoli. Le       con le erbe, animali che si
piante che dormono e che          inebriano con la frutta fer-
hanno molto più sensi di          mentata!
noi: vista, udito, gusto, naso,   Tutte le date hanno regi-
equilibrio, elettromagneti-       strato il sold out e sono ter-
smo, senso chimico, pres-         minate tra le domande degli
sione.                            alunni sempre più incuriositi.
E poi gli animali, i nostri si-
mili. Animali che usano il lin-    Lo spettacolo nei diversi mo-
guaggio,           adoperano        menti di ascolto e di intera-
                                            zione con gli attori.
p.20 CONvittO Città                               Studio della cultura e della lingua cinese

        A cura di
                                    Le attività dell’Aula Confucio
N
    Angelo Moreschini

          ell’anno scolastico       Lezioni di lingua cinese da ottobre a fine maggio,                   hanno superato la prova),
          che volge al termine      eventi interculturali che coinvolgono le famiglie e                  tre alunni di scuola media
          le attività dell’Aula                                                                          per l’YCT2 (hanno tutti supe-
Confucio hanno ottenuto             le istituzioni del territorio, esami di certificazione               rato l’esame). A novembre
buoni risultati, sia in termini     linguistica riconosciuti a livello internazionale                    2018 in Convitto hanno
di partecipazione agli eventi                                                                            svolto l’esame di primo li-
culturali di alunni studenti e                                                                           vello (YCT1) tredici alunni di
familiari (come testimonia                                                                               scuola primaria, sei di loro
l’articolo sul Capodanno ci-                                                                             hanno superato la prova.
nese), sia in termini numerici                                                                           L’11 maggio 2019 hanno
di adesione ai corsi di lingua.                                                                          preso parte alla sessione di
Nello specifico hanno ade-                                                                               esame presso il Marymount
rito per la scuola primaria 27                                                                           diciotto alunni: nove per il li-
alunne e alunni nelle classi                                                                             vello YCT1, sette per il livello
terze, 28 nelle classi quarte e                                                                          YCT2, due di livello YCT3.
quinte; per la scuola secon-                                                                             Le lezioni di lingua cinese,
daria di I grado 11 alunni.                                                                              iniziate ad ottobre, sono ter-
Le classi dell’Alberghiero                                                                               minate mercoledì 29 mag-
hanno invece seguito per in-                                                                             gio.
tero il corso di un’ora setti-
manale, dimostrando, al di là
delle difficoltà oggettive, di
avere buone potenzialità e
ampi margini di migliora-
mento.
In tal senso s’inquadra il risul-
tato raggiunto dalla classe 2B,
che ha ottenuto il terzo posto
nella competizione interna-
zionale promossa dall’Uni-
versità di Pechino di Lingue
Straniere (Beiwai) nell’anno
2019 in recitazione dei classici
letterari.

Anche quest’anno è stato                                                                                  Le foto sopra relative alla ses-
proposto l’acquisto dei Libri                                                                              sione d’esame al Marymount
di testo per ciascun corso e li-                                                                                       sabato 11 maggio.
vello di età, con un impegno                                                                               A fianco, i certificati mostrati
di spesa al quale l’Aula Con-                                                                             dagli alunni sono relativi alla
fucio ha contribuito per il                                                                              sessione del 16 novembre 2018
50% con i fondi messi a di-                                                                                svolta in Convitto. Sotto, una
sposizione da Hanban, la                                                                                        lezione di Taij in classe.
centrale del Ministero della
pubblica istruzione cinese
che gestisce le attività delle
aule confucio.
L’attività d’insegnamento del
Mandarino, portata avanti
dalla giovane docente Lei Lei
lo scorso anno scolastico e
da Ding Tonfei quest’anno,
sta iniziando a produrre una        alunni che iscrittisi all’esame   sione d’esame presso il Ma-
certa crescita nei livelli di ap-   di certificazione internazio-     rymount di Via Nomentana
prendimento degli alunni,           nale YCT. Facendo un breve        diciannove alunni, tredici
come dimostra il numero di          escursus, il 12 maggio 2018       della scuola primaria per il li-
                                    hanno preso parte alle ses-       vello YCT1 (di cui nove
Puoi anche leggere