LE SFIDE DEL NUOVO DECENNIO - Confindustria Romagna

 
LE SFIDE DEL NUOVO DECENNIO - Confindustria Romagna
Poste Italiane Spa Spedizione in abbonamento postale D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 n.46) art.1 comma 1 – CN/RA - 1,50 €

          DECENNIO
LE SFIDE DEL NUOVO
                                                                                                                                              N .01 - 2 0 20
LE SFIDE DEL NUOVO DECENNIO - Confindustria Romagna
LE SFIDE DEL NUOVO DECENNIO - Confindustria Romagna
L   a fusione che ha dato vita a Confindustria Romagna uni-
    ta è una buona notizia.              Oggi le organizzazioni imprenditoria-
li giocano un ruolo centrale nel rapporto con la società e i governi: tan-
to maggiore è la rappresentatività che siamo in grado di esprimere, tanto
più efficace è la nostra capacità di far comprendere le ragioni dell’impresa.
Come sistema Confindustria ci poniamo costantemente l’obiettivo di coniuga-
re la visione degli interessi specifici delle imprese con quelli generali del Pa-
ese. È questa l’ottica con cui abbiamo proposto, insieme a tutte le Confindu-
strie della regione, Ance Emilia-Romagna e Confindustria Ceramica, il progetto
Traiettoria 2030: una visione centrata sulle priorità nel medio e lungo termine
per rendere la nostra regione un territorio sempre migliore e più competitivo.
Le sfide economiche e sociali con cui si deve confrontare l’Emilia-Romagna nei
prossimi dieci anni sono numerose e importanti, a partire da alcuni asset prioritari
sui quali la Regione potrà giocare un ruolo determinante: capitale umano, impre-
se ed innovazione, reti internazionali, benessere e qualità della vita. Le politiche e
le azioni per affrontare questi temi daranno risultati concreti tra 5, 10 o 20 anni.
Per questo abbiamo proposto condivisione e determinazione al nuovo go-
verno della Regione, nella consapevolezza che solo con un lavoro costan-
te e coerente da parte delle imprese e delle Istituzioni sarà possibile cen-
trare gli obiettivi di crescita e sostenibilità che l’Emilia-Romagna merita.

                                                                     Pietro Ferrari
                                         Presidente Confindustria Emilia-Romagna

                                                                                  3
LE SFIDE DEL NUOVO DECENNIO - Confindustria Romagna
OPITO
LE SFIDE DEL NUOVO DECENNIO - Confindustria Romagna
INDICE
                                                                     07   LE ASSEMBLEE APPROVANO
                                                                          LA FUSIONE, ROMAGNA INDUSTRIALE
                                                                          UNITA
                 Direttore responsabile
                 Carlo Serafini                                      12   IL NUOVO CONSIGLIO DI PRESIDENZA

                                                                     14   IL CONSIGLIO GENERALE

                                                                     17   SEZIONI MERCEOLOGICHE
Comitato di Redazione
Marco Chimenti, Massimo Ferrante, Franco Raffi, Carlo Serafini       23   VISIONE UNITARIA,
                                                                          INTRAPRENDENZA,
                                                                          DETERMINAZIONE
                                                                          di Paolo Maggioli

                                                                     28   RACCONTO DI DUE QUARTIERI

                                                                     31   CANTIERE FUTURO
Coordinamento testi
Federica Vandini                                                     34   VOGLIA DI FARE E NUOVE SFIDE
Roberta Silverio                                                     39   IL PRESIDENTE MILLENNIAL

Iscrizione                                                           41   LA SETTIMA ARTE
                                                                          E LE INDUSTRIE CREATIVE
n. 1418 del 04/05/2015 nel Registro
della Stampa del Tribunale di Ravenna

Editore
Edit Italia Srl - P.zza Bernini, 6 - 48124 Ravenna
Tel. 0544-511311

Proprietario
Confindustria Romagna

Immagini
Archivio editoriale, fotografi vari,
acquistate su www.shutterstock.com

Stampa
Ra PI 02464670393

Diffusione
Poste Italiane Spa Spedizione in abbonamento postale D.L. 353/2003
(conv. in L. 27/02/2004 n.46) art.1 comma 1 - CN/RA - 1,50 €

Concessionaria esclusiva per la pubblicità

        I    T     A   L   I   A

Publimedia Italia srl
P.zza Bernini, 6 - 48124 Ravenna
Tel. 0544-511311 - info@publimediaitalia.com
www.publimediaitalia.com
LE SFIDE DEL NUOVO DECENNIO - Confindustria Romagna
INSEGNE LUMINOSE:
   a cassonetto - a lettere scatolari
   in plastica e metallo - a filo neon
                                                      WW
   TOTEM                                                   W.
                                                                PU
   CARTELLONISTICA                                                BB
                                                                     LIN
                                                                        EO
   TUBI AL NEON:                                                           N.
                                                                             CO
   per illuminazione e decorativi                                                M
   INSEGNE TABACCHI - LOTTO
   LAVORAZIONE LASTRE ACRILICHE
   per arredamento - edilizia
   OROLOGI/GIORNALI ELETTRONICI
   DECORAZIONI PER VETRINE e STAND FIERISTICI
   SCRITTE e MARCHI ADESIVI PRESPAZIATI
   CON PLOTTER COMPUTERIZZATO
   UFFICIO TECNICO: studi e progetti con sistemi computerizzati

Sede e Produzione: CESENA - Via Arla Vecchia, 645 - Tel. 0547 347077 Fax 0547 347162
 6                 Ufficio Commerciale: RAVENNA - Via Cesarea, 14 - Tel. 0544 67134
LE SFIDE DEL NUOVO DECENNIO - Confindustria Romagna
LE ASSEMBLEE
         APPROVANO LA FUSIONE,
         ROMAGNA INDUSTRIALE UNITA

L   e assemblee di Confindustria Ro-
    magna e Confindustria Forlì-Ces-
ena hanno approvato la fusione tra
                                          siglio Generale transitorio è compo-
                                          sto dalla somma dei due precedenti
                                          Consigli in carica, mentre la direzio-
                                                                                     della rappresentanza imprenditoria-
                                                                                     le si unisce, grazie ai valori comuni e
                                                                                     alla visione unitaria che esprimono le
le due territoriali: è nato così dal 1°   ne generale di Confindustria Roma-         imprese della Romagna. Oggi abbia-
gennaio 2020 un unico soggetto in         gna resta affidata a Marco Chimenti.
                                                                                     mo una grande responsabilità: dare
rappresentanza di oltre mille impre-
                                                                                     risposte sempre più efficaci alle im-
se romagnole, che danno lavoro a 50       “Un progetto importante che ha por-
                                                                                     prese dei nostri territori. L’interesse
mila dipendenti producendo un fattu-      tato alla nascita di un soggetto di rap-
                                                                                     di tutti gli imprenditori è costruire un
rato aggregato di 25 miliardi di euro.    presentanza più forte e strutturato,
Il progetto, dopo il via libera dai ri-   al servizio di un territorio che ha un     ambiente più competitivo e più favo-
spettivi Consigli direttivi a novembre    vivace e solido tessuto industriale -      revole all’impresa e allo sviluppo del
2019, conclude il percorso inizia-        ha commentato la vicepresidente di         territorio. La Romagna vanta impre-
to il 28 ottobre 2014 dalle assem-        Confindustria per l’organizzazione,        se d’eccellenza, produzioni e servizi di
blee delle tre territoriali romagnole     Antonella Mansi - Mettendo a fattor        grande qualità, un territorio ricco di po-
di Confindustria, che aveva trovato       comune le competenze e le cono-            tenzialità che con la nuova Confindu-
un’importante tappa intermedia con        scenze le imprese potranno conta-          stria Romagna potranno svilupparsi in
la nascita di Confindustria Romagna       re su servizi migliori e su una mag-
                                                                                     modo ancora più deciso ed efficace”
attraverso la fusione tra Rimini e Ra-    giore capacità di far sentire la loro
venna il 1° ottobre 2016, per volon-      voce.   Più forti insieme conservan-
                                                                                     Subito dopo il voto di approvazione
tà e iniziativa degli allora presidenti   do le proprie preziose diversità.”
                                                                                     del progetto a Cesena Fiera, gli im-
Paolo Maggioli e Guido Ottolenghi.
Si è aperta quindi una fase transitoria   “La fusione deliberata - ha dichia-        prenditori romagnoli si sono riuniti alla
che si concluderà con l’assemblea del     rato il Presidente di Confindustria        presenza degli amministratori del ter-
2021, e viene guidata da Paolo Mag-       Emilia-Romagna Pietro Ferrari - è di       ritorio e del presidente della Regione
gioli alla presidenza. Il nuovo Con-      straordinaria importanza: il sistema       Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini.

                                                                                                                      7
LE SFIDE DEL NUOVO DECENNIO - Confindustria Romagna
8
LE SFIDE DEL NUOVO DECENNIO - Confindustria Romagna
In alto, da sinistra:
- l’assessore ravennate Roberto Fagnani;
- il presidente della Regione Stefano
Bonaccini;
- il brindisi tra Floriano Botta, Andrea
Maremonti e Giovanni Giannini;

Foto centrale: un momento della conferenza
stampa;

In basso, da sinistra:
- la firma degli atti notarili;
- interviste in sala stampa;
- Paolo Maggioli, Pietro Ferrari e Andrea
Maremonti

                                             9
LE SFIDE DEL NUOVO DECENNIO - Confindustria Romagna
10
In alto, da sinistra:
- gli amministratori locali sul palco;
- i rappresentanti di Confindustria Romagna;
- la prima fila della platea;

Foto centrale: platea

In basso, da sinistra:
- il sindaco di Cesena, Enzo Lattuca;
- il sindaco di Forlì, Gian Luca Zattini;
- il sindaco di Rimini, Andrea Gnassi;

                                               11
Presidente                                      IL NUOVO CONSIGLIO DI PRESIDENZA

                                                   VICEPRESIDENTI ELETTIVI
                     PAOLO MAGGIOLI
  PRESIDENTE CONFINDUSTRIA ROMAGNA

                        PIERLUIGI ALESSANDRI                 SIMONE BADIOLI                       ROBERTO BOZZI
                          (TECHNOGYM S.P.A.)                  (VELMAR S.P.A)                   (VULCAFLEX S.P.A.)
                     INTERNAZIONALIZZAZIONE               DELEGAZIONE RIMINI               RELAZIONI INDUSTRIALI

                           CARLO COMANDINI                 GIOVANNI GIANNINI                GIACOMO GOLLINUCCI
               (VOSSLOH-SCHWABE ITALIA S.P.A)       (SOGLIANO AMBIENTE S.P.A)                 (GOLLINUCCI S.R.L.)
                       POLITICHE INDUSTRIALI       DELEGAZIONE FORLÌ-CESENA                          EDUCATION
                                                                    ENERGIA

                             LUCA MENEGHIN               ALESSANDRO PESARESI                   TOMASO TAROZZI
                             (VERSALIS S.P.A)        (PESARESI GIUSEPPE S.P.A.)      (BUCCI AUTOMATIONS S.P.A.)
                                  AMBIENTE              SVILUPPO ASSOCIATIVO             DELEGAZIONE RAVENNA
                                  SICUREZZA                            CREDITO    INNOVAZIONE E ORGANIZZAZIONE

12
VICEPRESIDENTI DI DIRITTO

                                                                                         DIRETTORE GENERALE

                         DANILO CASADEI               SAURO PASSERI                                           MARCO CHIMENTI
       PRESIDENTE DEL COMITATO PICCOLA    PRESIDENTE GRUPPO GIOVANI
 INDUSTRIA PER CULTURA E RESPONSABILITÀ      IMPRENDITORI PER NUOVA
                     SOCIALE D’IMPRESA            IMPRENDITORIALITÀ

COMPONENTI ELETTI DAL
CONSIGLIO GENERALE

                                                                      ETTORE SANSAVINI                              LUCA VICI

COMPONENTE IN RAPPRESENTANZA
DELLA SEZIONE EDILI - ANCE ROMAGNA

                                                                                                             ULISSE PESARESI
                                                                                                PRESIDENTE ANCE ROMAGNA PER
                                                                                                      TERRITORIO URBANISTICA

                                                                                                                  13
IL CONSIGLIO GENERALE

CONSIGLIERI                             Giovanni Andrea Farina (ITWAY)         Metalmeccanica
Guido Ottolenghi - Presidente           Informatica e telecomunicazioni        Enrico Dalmonte (Cisa)
Fondatore                               Eleonora Bergamaschi (New              Metalmeccanica
Andrea Maremonti - Past President       Palariccione) Terziario                Aldo Fiorini (Marcegaglia Ravenna)
Confindustria Forlì-Cesena              Mario Boccaccini (Creditpartner)       Metalmeccanica
                                        Terziario                              Riccardo Losappio (Soilmec)
Maurizio Focchi - Consigliere           Andrea Carnemolla (Cittadini           Metalmeccanica
generale (Focchi)                       dell›ordine) Terziario                 Matteo Muti (Masterwood)
Giovanni Gemmani - Consigliere          Stefano Gismondi (Il Sestante          Metalmeccanica
generale (S.C.M. Group)                 Romagna) Terziario                     Alberto Manzati (ENI) Energia e
Alessandro Curti - Consigliere          Lucia Magnani (Longlife Formula)       Petrolio
generale (CURTI - Costruzioni           Salute                                 Antonio Serena Monghini (Alma
Meccaniche)                             Matteo Vaccari (Sol et salus) Salute   Petroli) Energia e Petrolio
                                        Luca Ferri (Ferrimobili srl) Legno e   Bruno Tani (Gruppo Società Gas
Roberto Berardo (Compagnia              mobile                                 Rimini) Energia e Petrolio
Progetti) Ingegneria e consulenza       Remo Lucchi (Lucchi) Legno e           Massimo Lo Rizzo (Tozzigreen)
Maurizio Minghelli (ASTIM) Impianti     mobile                                 Energia e Petrolio
Stefano Silvestroni (Rosetti Marino)    Marco Piazzi (Pollini) Abbigliamento   Leonardo Spadoni (Molino Spadoni)
Cantieristica, Manufatti Off-shore      Daniele Polidori (Eurotop & Brador)    Alimentari
Ettore Franchini (Cosmi)                Abbigliamento                          Alessandro Annibali (New Factor)
Cantieristica, Manufatti Off-shore                                             Alimentari
Paolo Pagani (Oremplast) Gomma          Alessandro Pettinari (F.O.M.           Elena Bagli (Target2000) Alimentari
Plastica                                Industrie) Metalmeccanica              Gabriele Longanesi (Natura Nuova)
Marco Cavina (Cray Valley Italia)       Alessandro Andreini (Andreini          Alimentari
                                        Motori) Metalmeccanica                 Michele Marconi (Gruppo Ripa
Gomma Plastica
                                        Luca Camprini (Marini)                 Bianca) Materiali non metalliferi
Giambattista Mazzotti (O.R.M. –
                                        Metalmeccanica                         Giuseppe Rossi (Morina) Materiali
Omnia Resina Mazzotti) Gomma
                                        Massimo Colombo (Coser)                non metalliferi
Plastica
Giuseppe Costa (Costa Edutainment)
Turismo
Gianluigi Casalegno (R.L.C.) Turismo
Quinto Protti (Centro Stampa
Digitalprint) Carta Stampa
Riccardo Zannoni (Etichettificio LGL)
Carta Stampa
Antonella Bandoli (Matitegiovanotte.
Ravenna) Comunicazione
Ulisse Pesaresi (Pesaresi) Ance
Romagna
Massimiliano Casavecchia (Ranran)
Ance Romagna
Roberto Ballardini (Cabot Italiana)
Chimica e farmaceutica
Gianmarco Montanari (Yara Italia)
Chimica e farmaceutica
Sauro Passeri (CFS Europe) Chimica
e farmaceutica
Stenilio Morazzini (Montega)
Chimica e farmaceutica
Daniele Torcolacci (Telecom Italia
Informatica e telecomunicazioni

     14
Andrea Gentile (Docks Cereali) Porto     Marco Campomaggi (Campomaggi                Claudio Balestri (Oikos) Chimica e
Mauro Pepoli (Porto Intermodale          e Caterina Lucchi) eletto                   Farmaceutica
Ravenna SAPIR) Logistica                 dall’assemblea                              Stefano Marulli (PLT Energia) Energia
Leopoldo Niro (Trenitalia) Logistica     Barbara Battistini (Carrozzerie e
                                                                                     e Petrolio
Stefano Pucci (Pucci) delegazione        Officine F.lli Battistini & C.) Terziario
                                                                                     Villiam Ballini (Poste Italiane)
Ravenna                                  Matteo Casadei (Casadei &
Filippo Vaghetti (Metalsider)                                                        Logistica
                                         Pellizzaro) consigliere comitato
delegazione Ravenna                      Piccola Industria                           Elena Babini (Publione)
Giorgio Cavassi (Faentia Consulting)     Raffaella Vignatelli (Club House-           Comunicazione
delegazione Ravenna                      Italia) eletta dall’assemblea               Alessandro Riminucci (S.G.S.)
Alberto Dosi (Dosi) delegazione          Maria Chiara Corzani (CRZ)                  Materiali non metalliferi
Ravenna                                  consigliere gruppo Giovani                  Francesco Molari (Sacim)
Davide Roncuzzi (Roncuzzi &              Imprenditori
                                                                                     Metalmeccanica
Associati) delegazione Ravenna           Mario Corsi (Emicon) delegazione
                                                                                     Carlo Savorelli (Solimar) Cantieristica
Giacomo Fabbri (Società Italiana Gas     Forlì-Cesena
Liquidi) delegazione Rimini              Annalisa Samorani (Etica’s) Carta-          e Manufatti offshore
Alessia Valducci (Valpharma)             Stampa                                      Paolo Bellenghi (Telecom
delegazione Rimini                       Luca Giorgini (Fores Engineering)           Italia - TIM) Informatica e
Andrea Albani (Santa Monica)             Impianti                                    Telecomunicazioni
delegazione Rimini                       Andrea Amadori (Gesco) Alimentari           Davide Stefanelli (Vem Sistemi)
Laura Fincato (Airiminum 2014)           Giammarco Rossi (GGR) eletto                delegazione Forlì-Cesena
delegazione Rimini                       dall’assemblea
                                                                                     Vittoria Zannoni (Viazoil) consigliere
Roberto Stefano Patumi (Webit)           Paolo Casadei (Gruppo Sistema)
                                                                                     comitato Piccola Industria
delegazione Rimini                       eletto dall’assemblea
Mario Riciputi (Ayrion) past president   Maurizio Bertozzi (Isoltema) Gomma          Jenny Zanotti (Vip shoes) Calzature
Confindustria Forlì-Cesena               Plastica                                    e Accessori
Riccardo Tura (B&T) Legno e Mobile       Kevin Bravi (L.M.S.) eletto                 Marco Zani (Zani Marco) Ingegneria
Rita Bandini (Bandini                    dall’assemblea                              e Consulenza
Casamenti) eletta dall’assemblea         Mauro Ravaglia (Linea Sterile)              Nicola Calisesi (Simple Networks)
Marco Riciputi (Baraghini                Terziario                                   vicepresidente vicario Giovani
Compressori) consigliere                 Lorenzo Bonacina (Marcegaglia
                                                                                     Imprenditori
comitato Piccola Industria               Specialties) Metalmeccanici
                                                                                     Filippo Zamagni (Sipla Casa)
Magalì Prati (Camac) Abbigliamento       Bruno Ricci (Medoc) Salute
                                                                                     vicepresidente vicario Giovani
                                                                                     Imprenditori

                                                                                     PROBIVIRI
                                                                                     Elio Bagnari - Ravaioli Legnami
                                                                                     Alfio Longo - Angelo Longo Editore di
                                                                                     Alfio Longo & C.
                                                                                     Adriano Aureli - Scm Group Spa
                                                                                     Luigi Gambarini - Gambarini & Muti
                                                                                     Stefania Milanesi - A.P.I.M.A. Centro
                                                                                     Servizi
                                                                                     Mauro Righi - Righi Elettroservizi

                                                                                     REVISORI
                                                                                     Renzo Galeotti - Service
                                                                                     Gianluigi Longhi - Longhi Service di
                                                                                     Drei Maria Teresa & C.
                                                                                     Fabio Pula - Studio Pula
                                                                                     Marco Tognacci - Associati
                                                                                     Di Tella Francesco - Cogest
                                                                                     Aldo Ferretti - Ferretti Consulting

                                                                                                                    15
16
ABBIGLIAMENTO
SEZIONI MERCEOLOGICHE

                                                                VICEPRESIDENTI      PRESIDENTE
                                                                DANIELE POLIDORI    MARCO PIAZZI
                                                                MAGALÌ PRATI

                                         ALIMENTARI                                      CALZATURE E ACCESSORI

    VICEPRESIDENTI
    ALESSANDRO ANNIBALI                                                             PRESIDENTE
                          PRESIDENTE
    ANDREA AMADORI                                                                  JENNY ZANOTTI
    ELENA BAGLI           LEONARDO SPADONI
    GABRIELE LONGANESI

                           CANTIERISTICA, MANUFATTI OFF-SHORE                                       CARTA STAMPA

     VICEPRESIDENTI        PRESIDENTE                           VICEPRESIDENTI      PRESIDENTE
     ETTORE FRANCHINI      STEFANO SILVESTRONI                  ANNALISA SAMORANI   QUINTO PROTTI
     CARLO SAVORELLI                                            RICCARDO ZANNONI

                                                                                                              17
CHIMICA FARMACEUTICA                                                 COMUNICAZIONE

                                 VICEPRESIDENTI
                                 CLAUDIO BALESTRI
RESIDENTE                        GIANMARCO MONTANARI       PRESIDENTE                         VICEPRESIDENTE
ROBERTO BALLARDINI               STENILIO MORAZZINI        ANTONELLA BANDOLI                  ELENA BABINI
                                 SAURO PASSERI

            ENERGIA E PETROLIO                                          GOMMA PLASTICA

                                 VICEPRESIDENTE
PRESIDENTE                       MASSIMO LO RIZZO          PRESIDENTE                         VICEPRESIDENTI
                                 STEFANO MARULLI                                              MAURIZIO BERTOZZI
ALBERTO MANZATI                  ANTONIO SERENA MONGHINI   PAOLO PAGANI
                                                                                              MARCO CAVINA
                                 BRUNO TANI                                                   GIANBATTISTA MAZZOTTI

                     IMPIANTI                               INFORMATICA E TELECOMUNICAZIONI

PRESIDENTE                       VICEPRESIDENTI            PRESIDENTE                         VICEPRESIDENTI
LUCA GIORGINI                    MAURIZIO MINGHELLI        DANIELE TORCOLACCI                 PAOLO BELLENGHI
                                 FABIO SAMPAOLESI                                             ANDREA FARINA

    18
INGEGNERIA CONSULENZA

SEZIONI MERCEOLOGICHE

                                                            VICEPRESIDENTE        PRESIDENTE
                                                            MARCO ZANI            ROBERTO BERARDO

                                           LEGNO E MOBILE                                        LOGISTICA

    VICEPRESIDENTI         PRESIDENTE                        VICEPRESIDENTE       PRESIDENTE
    LUCA FERRI             RICCARDO TURA                     VILLIAM BALLINI      MAURO PEPOLI
    REMO LUCCHI                                              LEOPOLDO NIRO

                             MATERIALI (NON METALLIFERI)                                       METALMECCANICA

                                                            VICEPRESIDENTI
                                                            ALESSANDRO ANDREINI
                                                            LORENZO BONACINA
                                                            LUCA CAMPRINI
                                                            MASSIMO COLOMBO
                                                            ENRICO DALMONTE
    VICEPRESIDENTI         PRESIDENTE                       ALDO FIORINI          PRESIDENTE
    ALESSANDRO RIMINUCCI                                    RICCARDO LOSAPPIO
                           MICHELE MARCONI                                        ALESSANDRO PETTINARI
    GIUSEPPE ROSSI                                          FRANCESCO MOLARI
                                                            MATTEO MUTI

                                                                                                             19

     
     
     

20
SALUTE
SEZIONI MERCEOLOGICHE

                                                       VICEPRESIDENTI            PRESIDENTE
                                                       BRUNO RICCI               LUCIA MAGNANI
                                                       MATTEO VACCARI

                                          TERZIARIO                                                 TURISMO

    VICEPRESIDENTI
    BARBARA BATTISTINI
    MARIO BOCCACCINI     PRESIDENTE                    VICEPRESIDENTE            PRESIDENTE
    ANDREA CARNEMOLLA                                  GIANLUIGI CASALEGNO
    STEFANO GISMONDI     ELEONORA BERGAMASCHI                                    GIUSEPPE COSTA
    MAURO RAVAGLIA

                          SEZIONE TRASVERSALE PORTO                                                ANCE ROMAGNA

                         PRESIDENTE                   VICEPRESIDENTE             PRESIDENTE
                         ANDREA GENTILE               MASSIMILIANO CASAVECCHIA   ULISSE PESARESI
                                                      GIORGIO GIULIANI

                                                                                                               21
VISIONE UNITARIA, INTRAPRENDENZA,
    DETERMINAZIONE
SONO LE DOTI CHE CI HANNO PERMESSO DI DIVENTARE
CONFINDUSTRIA ROMAGNA, REALTÀ CHE RAPPRESENTA PIÙ DI
1000 AZIENDE, CON OLTRE 50 MILA DIPENDENTI, E UN FATTURATO
AGGREGATO DI 25 MILIARDI DI EURO

                      D     al
                            quando
                                   2014,

                        stato intrapre-
                                       è
                                           sociali e culturali per competere alla
                                           pari con le zone più avanzate d’Euro-
                                           pa e del mondo.
                                                                                       le zone del Paese all’avanguardia. Le
                                                                                       nostre singole città, anche se eccel-
                                                                                       lenti, non hanno la forza e le dimen-
                        so il percorso     Un’idea che stiamo portando avanti          sioni demografiche ed economiche
                        di fusione, ab-    anche con il progetto Città Romagna         per poter competere in una sfida in
                        biamo fatto un     nato proprio con l’obiettivo di valo-       cui le grandi città e le aree metropo-
                        lungo cammino,     rizzare questa visione unitaria per lo      litane sono le capofila dello sviluppo.
                        certamente non     sviluppo del territorio e che raccoglie     Però non dobbiamo dimenticare che
semplice, durante il quale non sono        associazioni e categorie differenti fra     partiamo dal fatto che la Romagna ha
mancati gli ostacoli, ma indispensa-       cui Federalberghi Rimini, Cisl Roma-        il vantaggio di essere completa: ab-
bile e fondamentale in un momento          gna, Confagricoltura Forlì-Cesena e         biamo il mare ed un ricco entroterra,
storico-culturale in cui la politica dei   Rimini, Confcooperative Ravenna e           manifattura, turismo, ospitalità ed in-
campanilismi non ha nessun senso.          Rimini, Confindustria Forlì-Cesena,         trattenimento, agroalimentare, storia
Un cammino in effetti, che parte da        Confindustria Romagna e Legacoop            e cultura. Quello che dobbiamo fare è
lontano. Già dal 2004 le nostre as-        Romagna: oltre 4.000 aziende e 104          valorizzarli sempre di più. Per riuscirci
sociazioni avevano provato a rag-          mila lavoratori, per un fatturato di cir-   dobbiamo essere coesi perché solo
giungere questo obiettivo: i tre presi-    ca 39 miliardi di euro. Senza pretese       in questo modo potremo fare sentire
denti di allora, Adriano Aureli, Andrea    autonomistiche, ma per una Roma-            con forza la nostra voce. Dobbiamo
Maremonti e Andrea Trombini, con il        gna più forte in una regione più forte.     agire unitariamente su temi strategici
supporto del vicepresidente regionale      L’unità d’intenti tra le realtà econo-      per tutti.
Mario Riciputi, firmarono il “patto del    miche, associative, sociali e ammi-
tovagliolo”, così passato alla storia      nistrative deve essere il motore per        INFRASTRUTTURE
perché durante una cena fu scritto         confrontarsi e competere alla pari con      La Romagna deve potere avere a di-
proprio su un tovagliolo. Testimone
che nel 2014 ho raccolto insieme a
Guido Ottolenghi e Vincenzo Colonna
per arrivare nel 2016 all’unione delle
territoriali di Ravenna e Rimini, fino
alla sigla finale di oggi con Andrea
Maremonti.
Siamo orgogliosi del nostro percorso
e di quello che siamo diventati.
Forlì-Cesena, Ravenna, Rimini, tre
province con la propria storia e con
le proprie peculiarità, oggi strategica-
mente uniti, con l’obiettivo di rendere
sempre più protagonista un’area cha
ha grandi potenzialità imprenditoriali,

                                                                                                                       23
sposizione infrastrutture efficienti che   per i collegamenti Forlì-Cesena; ai        per indebolire entrambi, e potere con-
possano collegarla al resto dell’Italia    collegamenti ancora insufficienti con      tare sul supporto di una regia regio-
e al mondo. Non è possibile non avere      il porto di Ravenna che si trova alla      nale.
ancora l’alta velocità, per il trasporto   vigilia di una trasformazione epoca-
sia di persone che di merci, indispen-     le con l’approfondimento dei fondali.      LAVORO, FORMAZIONE E UNIVERSI-
sabile per la crescita di un territorio,   Così come occorre intervenire sulla        TÀ
come dimostra il vantaggio che ha          Statale 16 nei comuni di Rimini, Misa-     Il problema del gap fra domanda
portato a Bologna e all’incremento del     no e Riccione.                             espressa dalle imprese dell’industria
turismo.                                   Abbiamo due aeroporti, Rimini e Forlì,     e offerta presente sul mercato, con-
                                           gestiti da privati che hanno voglia di     tinua ad essere un problema sentito
Ci sono ancora troppi buchi neri: si
                                           fare impresa. Su Rimini l’importante       dalle nostre aziende in tutti i settori.
pensi al difficile collegamento con
                                           piano di investimenti, che sta dimo-       Per risolvere il problema è necessa-
Roma, alla E45-E55, alla necessità di
                                           strando una buona gestione, può dare       rio che scuole secondarie, università
una via Emila Bis e al peoplemover
                                                                 una spinta forte     ed imprese, siano sempre più unite e
                                                                 alla crescita del    fortunatamente, da entrambe le par-
                                                                 territorio. Così     ti, pare crescere la consapevolezza di
                                                                 come       l’impe-   quanto sia indispensabile muoversi
                                                                 gno messo in         vero la stessa direzione. Da parte loro
                                                                 campo per la         le aziende devono dare ai giovani non
                                                                 riapertura     del   solo un lavoro e competenze, ma una
                                                                 Ridolfi. Ma per      vera e propria identità professionale in
                                                                 essere vincen-       cui potersi riconoscere. Dall’altro lato,
                                                                 ti è importante      il mondo della formazione, deve stare
                                                                 evitare gli erro-    al passo con le richieste del merca-
                                                                 ri del passato,      to e delle imprese. Il fatto che scuole
                                                                 con inutili lotte    superiori ed università oggi sembrino
                                                                 e concorrenze        impegnarsi a fondo per capire ciò che
                                                                 che hanno finito     serve, è sicuramente un segnale inco-

     24
del food, dell’enoga-
                                                                                                          stronomia e dell’agro-
                                                                                                          alimentare, e dei per-
                                                                                                          corsi storico-culturali:
                                                                                                          dobbiamo essere sem-
                                                                                                          pre più al passo con le
                                                                                                          richieste di un mercato
                                                                                                          internazionale.

                                                                                                           SOSTEGNO ALLA CUL-
                                                                                                           TURA
                                                                                                           Investire in cultura si-
                                                                                                           gnifica contribuire allo
                                                                                                           sviluppo e alla crescita
                                                                                                           del territorio. Come im-
                                                                                                           prenditori ci crediamo
                                                                                                           fortemente. Le nostre
                                                                                                           province sono musei
                                                                                                           a cielo aperto ricchi di
                                                                                                           percorsi storico-cultu-
                                                                                                           rali e di tradizione che
                                                                                                           devono essere valoriz-
                                                                                                        zati al meglio come mo-
raggiante.                                  è fortemente attrattiva da vari punti
                                                                                                        tore economico.
In particolare, dal punto di vista acca-    di vista. La nostra costa, 110 km, si
                                                                                          Le nostre città stanno investendo
demico, possiamo contare sulla realtà       estende dai Lidi di Comacchio a Cat-
                                                                                          molto in questo ambito. Si pensi a
del Campus romagnolo che però deve          tolica rappresentando una delle aree
                                                                                          tutti i percorsi nati per la valorizzazio-
concretizzarsi, garantendo un’offerta       attrezzate più ampie dell’Adriatico. Da
                                                                                          ne della storia, agli investimenti per i
in diversi settori, facendo scelte con-     noi è nata l’impresa turistica balneare
                                                                                          musei come il San Domenico a Forlì,
divise in un’idea di Romagna strategi-      che ha fatto da traino per creare tutte
                                                                                          reso possibile grazie al recupero del
camente unita che investa in ricerca        le altre forme di turismo, come quel-
                                                                                          complesso monastico e agli investi-
ed in novazione.                            lo congressuale, enogastronomico,
                                                                                          menti nelle arti visive, al nuovo museo
Una formazione che deve partire già         d’intrattenimento. Abbiamo fatto del
                                                                                          di arte contemporanea di Rimini, che
dai primi anni. Scuola primaria e se-       concetto di ospitalità a 360° una delle
                                                                                          sarà inaugurato il prossimo 14 marzo,
condaria devono aver una centralità.        punte di diamante della Romagna. Lo
                                                                                          e quello dedicato a Fellini.
Per questo Confindustria Romagna            abbiamo creato, lo abbiamo esporta-
                                                                                          Le nostre biblioteche sono un gran-
sta pensando alla creazione di una          to ed oggi siamo pronti a rilanciarlo
                                                                                          de valore: la Malatestiana a Cesena
Scuola Internazionale, che vada dal-        con continue nuove proposte come il
                                                                                          per l’Unesco Mémorie du Monde, la
le elementari alle superiori, in grado      wellness, il turismo storico-culturale,
                                                                                          Gambalunga di Rimini che nel 2019
di dare basi, orientamento e percorsi       quello sportivo, del benessere e del
                                                                                          ha raggiunto i 400 anni e la classense
di specializzazione, indispensabili per     termale, solo per fare qualche esem-
                                                                                          di Ravenna.
garantire ai nostri giovani un bagaglio     pio.
                                                                                          In particolar modo i prossimi due anni,
di conoscenze che permetta loro di          Occorre investire per lo sviluppo della
                                                                                          dal punto di vista della cultura, saran-
competere nel mondo.                        costa: pensiamo ad esempio alla rea-
                                                                                          no molto significativi per la Roma-
Senza dimenticare l’importanza di           lizzazione del parco del mare di Rimi-
                                                                                          gna. Ricorre quest’anno il centenario
dovere investire, sia come aziende          ni, al rilancio dei lidi ravennati. Occorre
                                                                                          di Federico Fellini le cui celebrazioni
che come scuole ed università, in ri-       riqualificare l’offerta turistico alber-
                                                                                          sono già partire e che Confindustria
cerca ed innovazione.                       ghiera, anche per il rilancio del settore
                                                                                          Romagna sostiene direttamente. Sia-
                                            dell’edilizia, ed essere innovativi con
                                                                                          mo main sponsor della mostra “Fellini
TURISMO                                     le proposte. Ma occorre anche punta-
                                                                                          100. Genio Immortale” a Castel Si-
Il turismo è uno dei pilastri dell’econo-   re sulla valorizzazione dell’entroterra,
                                                                                          smondo fino al 13 aprile. Al Maestro
mia del nostro territorio. La Romagna       pensando alla promozione delle vie

                                                                                                                           25
Competence, power and performance

 Excellence in motion
 CM srl - LUGO (RA) Italy
www.cm-elevatori.it
sarà dedicata anche la seconda edi-        impegneremo nel nostro ruolo di im-         portare i nostri temi a livello naziona-
zione de La Settima Arte – Cinema e        presa sociale, per creare valore ag-        le; continueremo a proporre e favorire
Industria, la Festa del cinema che dal     giunto, sviluppo ed occupazione. A          momenti di confronto incominciando
3 al 5 aprile 2020 riproporremo insie-     partire, ad esempio, dalla difesa del       dai nostri grandi eventi, come Roma-
me all’università di Bologna - Dipar-      settore oil&gas che in Romagna ha il        gna Business Matching, Il Festival
timento Scienze per la Qualità della       suo più importante distretto nazionale      dell’Industria e dei Valori di Impresa,
Vita di Rimini, al cinema Fulgor e in      e che da decenni contribuisce allo svi-     Il Premio Guidarello per il Giornalismo
collaborazione col comune di Rimini.       luppo sostenibile delle comunità locali     d’Autore, La Settima Arte - Cinema e
Si festeggiano anche i 100 anni del-       in sintonia con gli altri settori produt-   Industria, non mancando di parteci-
la nascita del poeta e sceneggiatore       tivi. Il gas naturale è l’unica risorsa     pare agli appuntamenti importanti per
Tonino Guerra che sarà ricordato con       che può traghettarci nella transizione      la condivisione dei temi della Roma-
iniziative sul territorio iniziando da     energetica ed è inammissibile il bloc-      gna, come ad esempio Fattore R.
Santarcangelo di Romagna e Penna-          co scellerato imposto che ha portato        Insieme, uniti, renderemo la Romagna
billi.                                     al congelamento o l’annullamento di         sempre più attrattiva, aperta al mondo
Sempre quest’anno, Forlimpopoli ri-        investimenti programmati. Continue-         e in grado di offrire servizi e proposte
corderà il bicentenario della nascita      remo ad appellarci al Governo affin-        di qualità e di richiamo internazionale.
di Pellegrino Artusi, eccellenza nel       ché si possa aprire un tavolo di lavoro
settore culinario conosciuto in tutto il   prima che ci siano altre conseguenze.                             Paolo Maggioli
mondo dove, grazie al Centro Artusia-      In generale continueremo a lavorare                                    Presidente
no, è stata esportata la sua “cucina di    per chiedere ed ottenere maggiore                         Confindustria Romagna
casa”.                                     sostegno alle imprese, politiche la-
Nel 2021 ricorreranno i settecento         vorative più in linea con le esigenze
anni dalla morte a Ravenna di Dante        delle aziende e delle famiglie, una ri-
Alighieri. Per l’anniversario, come ab-    duzione della tassazione e uno snelli-
biamo annunciato in occasione del          mento della burocrazia che, nel nostro
                                                                                       Nella prima pagina: costa romagnola
48° Premio Guidarello d’Autore realiz-     Paese, continua ad essere una delle
zato da Confindustria Romagna, con-        tenaglie che ci bloccano. Ora è il mo-      a seguire: Sant’Apollinare Nuovo, la piazza di
                                                                                       Rimini e la Biblioteca Malatestiana di Cesena
tribuiremo al rifacimento del portale      mento della partenza definitiva con la
della basilica di San Francesco realiz-    realizzazione di progetti mirati. Sare-     in questa pagina: il Museo S. Domenico di Forlì
zato nell’ambito delle iniziative per le   mo attivi per dare servizi efficienti ed
celebrazioni per il sommo poeta.           innovativi alle nostre associate e per
La Romagna per loro è stata terra di
grande ispirazione, l’hanno studiata,
interpretata, e rappresentata in tutte
le sue sfaccettature. Per tutti noi sarà
un’occasione per potere raccontare la
loro opera, celebrarli e farli conoscere
alle nuove generazioni affinché non
perdano il valore della nostra storia.
Perché nella grandezza delle nostre
radici risiede la forza per affrontare e
vincere le sfide del presente e del fu-
turo.

Il raggiungimento della fusione com-
pleta non è la fine del cammino, ma
l’inizio di una nuova strada. Insieme
lavoreremo per garantire sviluppo e
crescita economica. Continueremo
ad impegnarci per valorizzare i punti
forti e per risolvere le debolezze. Ci

                                                                                                                              27
RACCONTO DI DUE QUARTIERI

LE PRIORITÀ DI FORLÌ E CESENA, CARDINI DELLA ROMAGNA TRA
RIQUALIFICAZIONI, CONNESSIONI E ARTE

                     D    al
                          gennaio
                      s c o r s o
                                 primo    locali, come da statuto.
                                          “Questo nuovo assetto ci consentirà
                                                                                     connettersi tra loro e di mettere in
                                                                                     luce le proprie eccellenze. Iniziative
                                                                                     che dimostrano come l’adesione a
                                          di ripartire di slancio nell’anno nuovo:
                      G i o v a n n i     incontreremo le amministrazioni, le        Confindustria Romagna rafforzi la
                      Giannini,      in   autorità e gli enti locali, illustrando    nostra rappresentanza e i servizi alle
                      qualità        di   le nostre priorità, ascoltando le loro,    imprese di Forlì-Cesena: io e i miei
                      vicepresidente      e raccontando il percorso che ci           colleghi continueremo con impegno
                      di Confindustria    ha portato a diventare un tassello         ed energia a dare loro un supporto
                      Romagna con         importante          dell’organizzazione    adeguato ai tempi in continuo
delega alla provincia di Forlì-Cesena,    romagnola - dichiara Giannini – Già        cambiamento, affiancandole nelle
ha assunto la presidenza della            l’anno scorso, pur in una situazione       sfide quotidiane e aiutandole a
relativa Delegazione territoriale,        complessa, siamo riusciti sia a            rendere la Romagna sempre più
a cui è affidato il compito di                                                       attrattiva e competitiva su tutti
                                          risolvere problemi interni, sia a
rappresentare le imprese associate                                                   i fronti – industriale, turistico e
                                          gettare le basi per rafforzarci sul
a Confindustria Romagna con sede                                                     culturale”.
                                          territorio, e di questo dobbiamo
nella provincia verso le istituzioni      ringraziare Andrea Maremonti e la
                                                                                     RETI E INFRASTRUTTURE
                                                                                     Vediamo Forlì e Cesena come due
                                                                                     grandi quartieri della stessa città, e
                                                                                     come tali le immaginiamo integrate
                                                                                     in una sola metropoli, attraverso
                                                                                     un canale contemporaneo come
                                                                                     potrebbe essere una monorotaia a
                                                                                     guida automatica ed elettrica, un
                                                                                     “peoplemover Forlì-Cesena”. Senza
                                                                                     dimenticare i percorsi esistenti
                                                                                     da sistemare, primi tra tutti l’asse
                                                                                     E45-E55 e la via Emilia bis.
                                                                                     La connessione con la rete ad
                                                                                     Alta Velocità Rimini-Bologna è
                                                                                     sottodotata: Forlì e Cesena devono
                                                                                     essere collegate.
                                                                                     Il potenziamento delle infrastrutture
                                                                                     logistiche romagnole deve partire
                                                   sua squadra per il lavoro         dallo scalo ferroviario di Villa Selva e
                                                   svolto. Penso all’adesione        da un coordinato utilizzo dei servizi
                                                   a progetti come Città             e delle opportunità del Porto di
                                                   Romagna e Fattor R sul            Ravenna.
                                                   piano strategico, mentre
                                                                                     ASSET TERRITORIALI
                                                   con Romagna Business
                                                                                     La Romagna deve sviluppare un
                                                   Matching ed Excelsa Award
                                                                                     unico polo fieristico di alto livello a
                                                   abbiamo dato alle nostre
                                                                                     Rimini: in questo contesto, le Fiere
                                                   aziende la possibilità di
                                                                                     di Forlì e Cesena devono svolgere

       28
attività distintive come supporto e
sostegno.
La      riattivazione  dell’aeroporto
di Forlì, sostenuta da una rete di
imprenditori e dunque in una logica
di sostenibilità, deve inserirsi nel
quadro del sistema aeroportuale
regionale per rafforzare le azioni di
marketing territoriale da parte delle
amministrazioni pubbliche.

AMBIENTE,   PREVENZIONE                ED
ECONOMIA CIRCOLARE

Sul fronte delle risorse idriche
occorrono nuovi investimenti in
bacini di raccolta dell’acqua che
affianchino la diga di Ridracoli. Per
esempio, ripristinare l’invaso del lago
di Quarto nel comune di Sarsina, un
nuovo invaso, come ipotizzato nel
Comune di Bagno di Romagna o                  che si ha la crescita della nostra           che grazie al “Centro Artusiano” ha
Verghereto.                                   identità. Ecco dunque la necessità           portato nel mondo la fama della sua
La Provincia di Forlì Cesena, come del        di progettualità e di visione, anche         “cucina di casa”, perché il cibo segna
resto tutta la Romagna, per quanto            attraverso       la       collaborazione     appartenenza e identità.
riguarda il riciclo, il riuso e soprattutto   pubblico-privato. Produrre cultura           E Forlimpopoli ha un altro progetto
la produzione di energia da fonti             significa ampliare gli orizzonti             significativo per far conoscere a un
rinnovabili è già a dei buoni livelli, in     operativi e lavorativi delle giovani         pubblico più ampio la sua storia, i
questi settori occorrerebbe investire         generazioni, e in Romagna può                suoi monumenti, le sue eccellenze
un po’ di più in sperimentazione e            sicuramente ambire ad essere un              proprio a partire proprio dalla figura
ricerche.                                     settore economico d’eccellenza               di Pellegrino Artusi: un libro, tradotto
                                              nazionale. Lo hanno dimostrato i             in vernacolare e in lingua inglese,
RICERCA E INNOVAZIONE                         Musei del San Domenico a Forlì,              così come è accaduto per altre città
Una grande occasione in questo                grazie al recupero del complesso             della Romagna, già patrocinato dal
ambito decisivo per l’attrattività            monastico e agli investimenti ingenti        Touring Club Italiano.
del territorio è la destinazione              nel settore delle arti visive: arte antica   A Cesena, la Biblioteca Malatestiana,
industriale    dell’Ex    Zuccherificio       e fotografia stanno diventando infatti       ha applicato l’Art Bonus, strumento
Eridania di Forlì, che potrebbe essere        punte di eccellenza riconosciute a           legislativo finalizzato al mecenatismo
riqualificato sul modello dell’Opificio       livello europeo.                             culturale ancor poco conosciuto e
Golinelli a Bologna o delle Officine          Quest’anno ricorrono alcuni centenari        utilizzato, per dare alle stampe il libro
reggiane a Reggio Emilia. Quest’area          di nascite eccellenti per la nostra          “La Biblioteca Malatestiana – Storie
può diventare un acceleratore di              Romagna: oltre al centenario della           & Segreti” che colma una lacuna nella
sviluppo grazie a spazi di coworking,         nascita Fellini e all’avvicinamento          promozione di questo straordinario
laboratori condivisi fra aziende, enti        alle celebrazioni dantesche del              contenitore del sapere, unico bene
di ricerca e centri per l’innovazione,        2021, Santarcangelo e Pennabilli             inscritto nel Registre Mémoire du
sale polifunzionali tecnologicamente          ricorderanno il poeta-sceneggiatore          monde dell’Unesco.
attrezzate.                                   Tonino Guerra, che sosteneva che             A Cesena c’è un’altra eccellenza
                                              «la cultura è il petrolio dell’Italia».      ancora tutta da far conoscere al
CULTURA DEL TERRITORIO                        Brisighella e Santa Sofia celebreranno       grande pubblico, il percorso artistico
La cultura è un volano d’eccellenza           il pittore e scultore Mattia Moreni.         dell’architetto-scultore           Ilario
che va potenziato con i dovuti                Forlimpopoli ricorderà il bicentenario       Fioravanti (Cesena 1922 - Savignano
investimenti economici: è infatti nella       della nascita di Pellegrino Artusi,          2012): oltre quaranta opere collocate
cultura intesa come “bene comune”             un’eccellenza nell’ambito culinario          all’aperto e disseminate in undici città

                                                                                                                           29
apporto, più credibile, più sostenibile,
                                                                                  più umano. Così facendo bellezza
                                                                                  e cultura diventeranno non solo
                                                                                  risorse economiche, ma pure fini
                                                                                  dell’economia. Questo è il più
                                                                                  desiderabile punto di approdo della
                                                                                  società post-industriale”.

                                                                                  Nella prima pagina, a sinistra: Casa Artusi; Il
                                                                                  libro di ricette di Artusi;

                                                                                  a seguire: la diga di Ridracoli;

                                                                                  in questa pagina: lo zuccherificio di Forlì,
                                                                                  Palazzo Romagnoli;

                                                                                            CONSIGLIO DELLA
                                                                                              DELEGAZIONE
del territorio romagnolo. Su questo    Lavoreremo perché si faccia strada,                  DI FORLÌ-CESENA
progetto potrebbero nascere “start     come diceva il sociologo Daniele
                                                                                   Vicepresidente
up” che valorizzino un originale       Callini “una nuova idea di impresa, di
percorso d’arte e di storia.           un qualcosa che crea ricchezza non          		                      Magalì Prati
Ulteriori progetti per un “Museo       solo economica, ma anche estetica           Consiglieri
diffuso” della Romagna, a partire      e culturale. Un sistema che ha sì,
                                                                                   		Mario Corsi
dalla realtà forlivese e cesenate,     come obiettivo primario il profitto,
sono in via di definizione: occorre    ma non più quale finalità esclusiva,        		Luca Giorgini
dunque aprirsi a questi nuove idee     bensì complementare al benessere            		Davide Stefanelli
strategiche di sviluppo, credere       della collettività. Tutto ciò potrà dare
                                                                                   Coordinatore territoriale
in queste qualità intangibili per      vita a maggior bellezza e cultura,
immaginare il “nuovo” in una visione   dentro e fuori l’organizzazione,            		Massimo Ferrante
evolutiva per la collettività.         e questo renderà migliore il suo

     30
CANTIERE FUTURO
RAVENNA TRA I LAVORI DI ESCAVO DEL PORTO E LA SFIDA
DELL’OFFSHORE, IN ATTESA DI CELEBRARE DANTE

                    T    o m a s o
                         Tarozzi,
                     amministratore
                                        riposizionandolo ai vertici nazionali.
                                        E’ ottima notizia in sé, a cui abbiamo
                                        lavorato per anni in prima linea, ma
                                                                                 uno sviluppo E55 per connessioni
                                                                                 più rapide verso il Nord Europa, oltre
                                                                                 che la circonvallazione di Ravenna.
                     delegato     del   vanno posti al centro dell’attenzione    Infine non è più prorogabile un
                     Gruppo Bucci       anche tutti gli interventi sulle         intervento concreto e rapido di
                     di Faenza, è       infrastrutture viarie e ferroviarie a    ANAS sulla E45 asse viario, di
                     oggi presidente    supporto dello scalo, che devono         interesse strategico non solo per
                     d e l l a          essere realizzate per garantire il       Ravenna ma per l’intera Romagna,
delegazione        ravennate       di   rapido ed efficiente flusso delle        per i collegamenti che attraversano
Confindustria     Romagna       dopo    merci.                                   l’appennino verso il centro e sud
una lunga attività associativa, sia                                              Italia.
nella territoriale di Ravenna sia       AL TEMA DEL PORTO SI COLLEGA
nell’associazione dei costruttori       QUELLO DI TUTTE LE ALTRE                 QUAL È IL PUNTO SULLE ALTRE
                                        CONNESSIONI                              INFRASTRUTTURE RAVENNATI?
italiani di macchine utensili, robot,
                                        Il paradosso infatti sarebbe un          Strategico è anche il potenziamento
automazione UCIMU, di cui è
                                        porto con profondità idonee senza        delle connessioni ferroviarie e
consigliere.
                                        idonee modalità di deflusso delle        viarie per consentire a cittadini e
                                        merci in arrivo e partenza: ci           turisti di essere collegati in modo
DOPO MOLTO ANNI DI ATTESA,
                                        riferiamo in particolare agli scali      efficiente al resto del paese. In tal
È STATO APERTO IL BANDO PER
                                        merci, al secondo ingresso al porto,     senso, auspichiamo fortemente che
L’AFFIDAMENTO DEI LAVORI DI
                                        potenziamento della SS16 Adriatica,      Ravenna venga collegata alla rete
ESCAVO DEI FONDALI DEL PORTO
                                        per i collegamenti Sud-Nord di           Alta Velocità.
DI RAVENNA
                                        Ravenna fino alla A13 in attesa di
Finalmente! I lavori daranno nuova
                                        Sotto: il porto di Ravenna               QUALI SONO GLI ALTRI
linfa e competitività al nostro scalo
                                                                                 INGREDIENTI FONDAMENTALI PER
                                                                                 AUMENTARE L’ATTRATTIVITÀ DEL
                                                                                 TERRITORIO?
                                                                                 Senza dubbio, le risorse umane e
                                                                                 le loro competenze: in una parola,
                                                                                 le persone. I trent’anni di campus
                                                                                 ravennate sono una scommessa
                                                                                 vinta, bisogna continuare a spingere
                                                                                 sulla filiera della formazione e
                                                                                 dell’università. I giovani sono
                                                                                 un’energia decisiva, senza cui si
                                                                                 spegne la migliore impresa: oggi le
                                                                                 aziende hanno freni allo sviluppo
                                                                                 proprio per carenza di risorse
                                                                                 umane con competenze adeguate.
                                                                                 Dai dati nostro centro studi vediamo
                                                                                 che crescere o meno non è più tanto
                                                                                 una questione di settori, quanto
                                                                                 di capacità di adattamento agli

                                                                                                               31
stem   i.it
                                        i, Ravenna -   www.biessesi
                       Fornace Zarattin
                              e t t a z io n  e  e   Consulenza
                       Prog                                 e Controllo
                                         t ri b u z io n e
                       Quadri Dis
                                                - DCS - PLC
                       Automazione                           t e n z io n e Industriale
                                                e Ma     n u
studiopagina.it

                        Impiantistica                        Meccanica
                                            m  e n t a le  -
                        Elettrostru
                             m m   is s io  n in g - Collaudi
                         C o

                                                                                          ts.it
                                                            na - www.lo   tus-instrumen
                                 Fornace Za  rattini, Raven
                                                          n t o  e  R e v is ione Valvole
                                                     me
                                  Ricondiziona                      ra z io n e P o s izionatori
                                                       e e Calib
                                  Manutenzion                      S t rumentazion
                                                                                         e
                                                    t ro lo g ic a
                                  Verifica me
                                   di Processo                                e
                                      rn it u ra  S t ru  mentazione
                                   Fo
                                                        Speciali
                                   Applicazioni
                                               z io n i in  A re  e classificate
                                    Applica

                  32
entusiasmo          alle
                                                                                                       celebrazioni
                                                                                                       dantesche           del
                                                                                                       prossimo         anno,
                                                                                                       quando cadrà il
                                                                                                       settimo centenario
                                                                                                       della morte del
                                                                                                       sommo poeta.
                                                                                                       Crediamo che nei
                                                                                                       vari     comprensori
                                                                                                       della provincia ci
                                                                                                       siano potenzialità
                                                                                                       su cui costruire
                                                                                                       nuove opportunità
                                                                                                       di crescita delle
                                                                                                       imprese e delle
                                                                                                       occupazioni più in
                                                                                                       generale, ma ciò
                                                                                                       richiede coraggio
                                                                                                     e impegno da parte
scenari internazionali (dazi, Brexit…)      eccellenza a livello internazionale,
                                                                                       di tutti – imprese, istituzioni,
e di uso ampio ed efficace di nuove         vive uno stato di forte disagio a
                                                                                       rappresentanti sociali e cittadini.
tecnologie digitali, che però da            seguito della entrata in vigore del
                                                                                       Confindustria Romagna è fortemente
sole non cambiano nulla se non              Decreto Semplificazioni        che ha
                                                                                       impegnata sullo sviluppo di azioni
sono supportate da risorse umane            sospeso indiscriminatamente le
                                                                                       che rafforzino la competitività
con capacità adeguate per potere            attività di prospezione e ricerca, nelle
                                                                                       di Ravenna e della Romagna
consentirne l’utilizzo efficace. Per        more dell’emanazione del Piano per
                                                                                       nel contesto internazionale per
questo oggi cresce chi esporta, chi ha      la Transizione energetica sostenibile
                                                                                       assicurare prospettive per un futuro
una buona gestione finanziaria, chi         delle Aree idonee congelando le
                                                                                       più solido.
innova e investe in capitale umano.         prospettive di investimento e le
                                            attività delle aziende, costrette a
SU COSA SI STA CONCENTRANDO                 tagliare posti di lavoro ad elevata
L’ATTIVITÀ DELLA DELEGAZIONE                specializzazione o a chiudere. Oggi
RAVENNATE?                                  il comparto ravennate Oil & Gas, che
In primis sullo sviluppo delle imprese      rappresenta il 13% delle aziende e il
e delle condizioni che favoriscono          29% dell’occupazione regionale del
la loro crescita. A questo riguardo,        settore, impiega circa 4.000 addetti            CONSIGLIO DELLA
oltre al ruolo strategico del porto, e      contro i 10000 di pochi anni fa. Lo          DELEGAZIONE RAVENNATE
alle attività economiche correlate          ripetiamo da oltre un anno in ogni
menzionate, sono importanti i               iniziativa pubblica, anche a Roma,          Stefano Pucci
fattori di innovazione e di sviluppo        assieme ai lavoratori del settore: il
                                                                                        Filippo Vaghetti
di competenze di risorse umane              gas naturale è l’unica risorsa che
fondamentali per tutte le imprese.          può traghettarci nella transizione          Giorgio Cavassi
Forte importanza ha poi per noi             energetica verso il futuro sostenibile
l’attività in corso da oltre un anno        dell’energia. Sostenibilità che si          Alberto Dosi
per contrastare il blocco che ha            declina su tre aspetti; ambientale
inchiodato il distretto del gas naturale,   sociale ed economico, che vanno             Davide Roncuzzi
compromettendo              investimenti    sviluppati in stretta connessione.
                                                                                        Coordinatore territoriale
approvati e oscurando talenti ed            Ravenna può diventare la capitale di        		                   Marco Chimenti
eccellenze tecnologiche riconosciute        questa rivoluzione dell’energia verso
a livello mondiale. Il comparto Oil         futuro.
& Gas della Provincia di Ravenna,           Ci stiamo poi preparando con

                                                                                                                       33
VOGLIA DI FARE E NUOVE SFIDE

COME CAMBIA IL VOLTO DI RIMINI, DAL MARE ALL’ENTROTERRA

                    S    i m o n e
                         Badioli, 51
                     anni, è nato a
                                          e servizi a cui si sommano il nostro
                                          ottimismo, la voglia di fare ed una
                                          naturale apertura alle nuove sfide.
                                                                                    COM’È IL RAPPORTO FRA MONDO
                                                                                    ACCADEMICO ED IMPRESE?
                                                                                    “Sosteniamo UniRimini dalla sua
                     Rimini e risiede a   Il nostro tessuto imprenditoriale         nascita. Ho accolto con entusiasmo
                     Cattollica (Rn), è   è rappresentato da aziende di             questo incarico proprio per fare in
                     Amministratore       tutti i settori, molte leader a livello   modo che la sinergia, già attiva,
                     Delegato        di   mondiale. Una realtà imprenditoriale      fra le due realtà, si sviluppi sempre
                     Aeffe Spa e          che con il turismo rappresenta            di più. Da anni, lavoriamo insieme
                     Presidente           la forza della nostra economia.           con varie iniziative come tirocini,
Pollini Spa, già Vicepresidente           Dal mare all’entroterra, siamo            tesi e stage in azienda. Con il
di Unindustria Rimini, dal 2016           certamente attrattivi e competitivi.      dipartimento       di      Management
è Presidente della delegazione            Ma occorre continuare a lavorare per      dell’Università di Bologna sede di
riminese       e       Vicepresidente     valorizzare i punti forza e risolvere     Rimini, abbiamo cofinanzianato
di    Confindustria    Romagna        e   le criticità. Il completamento            l’attivazione di un assegno di ricerca
consigliere del cda di Airiminum. Dal     di Confindustria Romagna ed il            per un progetto dedicato al welfare.
2019 è Presidente di UniRimini.           progetto di Città Romagna, saranno        L’offerta accademica è importante
                                          certamente di aiuto”.                     e qualificata, con corsi, anche
LA PROVINCIA DI RIMINI, DA TEMPO                                                    internazionali in lingua inglese, in
STA DIMOSTRANDO UN CERTO                  UN TERRITORIO CHE VUOLE                   vari campi.
DINAMISMO IN UN PERCORSO DI               CRESCERE DEVE INVESTIRE NELLA             Per avvicinare scuola e imprese,
CRESCITA E SVILUPPO. QUALI SONO           FORMAZIONE DEI GIOVANI. LEI È             non manca poi la formazione
I PUNTI DI FORZA?                         ANCHE PRESIDENTE DI UNIRIMINI,            anche per gli studenti delle medie
“Il territorio riminese si caratterizza   LA SOCIETÀ CONSORTILE CHE                 e delle superiori con percorsi
per una grande offerta di proposte        SOSTIENE L’UNIVERSITÀ DI RIMINI.                   mirati       all’orientamento,
                                                                                             alla    specializzazione    e
                                                                                             alla valorizzazione delle
                                                                                             eccellenze”.

                                                                                            SUL TEMA
                                                                                            INFRASTRUTTURE, QUAL È
                                                                                            LA SITUAZIONE?
                                                                                            “Possiamo       contare       su
                                                                                            infrastrutture come IEG, che
                                                                                            nel 2019 si è quotato in borsa,
                                                                                            ed i palacongressi di Rimini e
                                                                                            Riccione che rappresentano
                                                                                            il valore aggiunto per
                                                                                            destagionalizzarsi            ed
                                                                                            internazionalizzarsi.
                                                                                            Per l’aeroporto Fellini l’attuale
                                                                                            gestione sta dimostrando
                                                                                            che, con piani concreti di
                                                                                            sviluppo e l’apertura di nuove
                                                                                            destinazioni, lo scalo può
                                                                                            rappresentare una risorsa
                                                                                            non solo per il turismo, ma

     34
per tutta l’economia.
È indispensabile portare l’alta
velocità. Per la rete viaria la priorità
resta la realizzazione delle due
rotatorie sulla consolare per San
Marino e sulla provinciale per Coriano.
Così come sarebbe importante
procedere con gli interventi sulla
Statale 16 nei Comuni di Rimini,
Misano e Riccione. Fondamentale,
anche per Rimini, soprattutto per il
turismo, il miglioramento della E45
                                           di un turismo storico-culturale a        promozione del territorio. Siamo
e la realizzazione del passante di
                                           partire da tutti gli interventi per la   main sponsor della mostra Fellini
Bologna”.
                                           valorizzazione del centro storico        100.Genio Immortale, a Castel
                                           di Rimini che culmineranno con la        Sismondo di Rimini fino al 13
L’OFFERTA          TURISTICA          È
                                           realizzazione del Museo dedicato a       aprile. Dal 3 al 5 aprile realizzeremo,
COMPETITIVA?
                                           Fellini a Castel Sismondo e quello       insieme all’università di Bologna -
“Dal mare all’entroterra, siamo
                                           d’arte     contemporanea.       Senza    Dipartimento Scienze per la Qualità
completi. Dobbiamo lavorare per
                                           dimenticare poi tutta l’offerta dei      della Vita di Rimini, al cinema Fulgor,
migliorare l’offerta. In ambito
                                           percorsi enogastronimici e storici       e in collaborazione col comune di
alberghiero bisogna agire sulla
                                           promossi dai comuni e dai borghi         Rimini, la seconda edizione de La
riqualificazione. A Rimini il Parco del
Mare resta una priorità per il rilancio    dell’entroterra, come Santarcangelo,     Settima Arte Cinema e Industria:
per la zona mare, così come il             che quest’anno ricorda anche i cento     tre giorni di appuntamenti, tutti
proseguimento della realizzazione del      anni della nascita del poeta Tonino      gratuiti, dedicati alle professioni
nuovo sistema di depurazione delle         Guerra, e quelli della Valmarecchia
                                                                                    del cinema che culmineranno il 5
acque. A Riccione, già interessata         e della Valcona. E ancora il termale,
                                                                                    aprile con la consegna del Premio
dal rifacimento del lungomare,             i parchi tematici e l’offerta sportiva
                                                                                    di Confindustria Romagna “Cinema
è stata accolta positivamente              di cui il Circuito di Misano World
                                                                                    e Industria”. Inoltre, sosteniamo, la
l’azione lanciata dal comune per le        Circuit Marco Simoncelli è piena
                                                                                    Sagra Musicale Malatestiana”.
manifestazioni di interesse indirizzate    espressione”.
alla riqualificazione del territorio.
                                                                                    Nella pagina precedente: due vedute del Ponte
Così come non mancano progetti             PER IL SOSTEGNO ALLA CULTURA             Tiperio, Rimini;
dedicati al rilancio del balneare in       COSA SI STA FACENDO?
                                           “Il centenario di Fellini rappresenta    Dall’alto: Il panorama della Valconca,
altri comuni, ad esempio Cattolica e
                                                                                    FedericoFellini e Tonino Guerra;
Misano. A ciò si aggiunge lo sviluppo      una grande opportunità per la

                                                                                          IL CONSIGLIO DELLA
                                                                                         DELEGAZIONE RIMINESE

                                                                                      Giacomo Fabbri

                                                                                      Alessia Valducci

                                                                                      Andrea Albani

                                                                                      Laura Fincato

                                                                                      Roberto Stefano Patumi

                                                                                      Coordinatore terriotriale
                                                                                      		                             Franco Raffi

                                                                                                                             35
VELOCE E’ BELLO
      ISTINTO, ESPERIENZA E CAPACITÀ DI PREVISIONE PER I
      PICCOLI IMPRENDITORI DI DOMANI

                     D    a n i l o
                          Casadei,
                     imprenditore
                                         per conoscere sia il territorio, sia le
                                         aziende che ne fanno parte.
                                                                                         imprenditore: la grande impresa ha
                                                                                         comunque risorse per creare uffici
                                         Lavoreremo per far capire agli                  dedicati o appoggiarsi a consulenti
                     e     associato     associati tutti, non solo alle piccole          su tematiche particolari. In questo
                     di      seconda     imprese – a cosa serve il Comitato:             l’associazione    è      fondamentale,
                     generazione,        i vari vicepresidenti avranno deleghe           perché    le   competenze     richieste
                     è titolare delle    ben precise e da queste formeranno              dal mercato oggi sono altissime.
                     Grafiche MDM        gruppi    di    lavoro    su        tematiche   Vent’anni fa mio padre mi diceva
di Forlì e presidente del Comitato       concrete come education, finanza,               “l’importante è vendere”. Oggi non
Piccola Industria di Confindustria       politiche industriali e formazione.             è più solo così: bisogna incastrare,
Romagna.                                 Sono queste le principali necessità             seguire dopo, avere skill quasi
                                         dei nuovi associati. Mi piacerebbe              infinite: qui subentra il ruolo di
QUALI SONO I PRIMI OBIETTIVI             poi anche girare fuori dai confini              Confindustria, ci deve aiutare a
DEL NUOVO COMITATO?                      regionali per analizzare le eccellenze          fronteggiare esigenze nuove che
Il primo in assoluto è quello di         nei vari settori: aprire i propri               emergono in poco tempo, e vanno
conoscersi a vicenda: veniamo da         orizzonti oggi è indispensabile.                risolte in poco tempo.
territorio diversi, eterogenei e molto
sfaccettati. Abbiamo la fortuna di       COSA FA LA DIFFERENZA OGGI PER                  UNA      VOLTA   SI   DICEVA      CHE
avere una rappresentanza altrettanto     UNA PICCOLA IMPRESA?                            “PICCOLO È BELLO”, È ANCORA
variegata:   organizzeremo     quindi    La differenza la fa la preparazione             VALIDO?
riunioni itineranti per la Romagna,      che      deve     avere        il     piccolo   Non più. Veloce è bello, oggi è la

     36
ogni generazione è
                                                                                                la prima: la mia ha
                                                                                                vissuto un contesto
                                                                                                diverso da quella
                                                                                                precedente,     e     la
                                                                                                prossima     avrà     le
                                                                                                proprie   sfide     che
                                                                                                saranno ancora molto
                                                                                                diverse dalle nostre.
                                                                                                L’associazione deve
                                                                                                servire a ragionare
                                                                                                e a confrontarsi su
                                                                                                tutto questo, a darci
                                                                                                un tempo di dialogo
                                                                                                lontano dalle notifiche
                                                                                                del telefono, tempo
velocità che fa la differenza. Le         generazionale.                                      che        normalmente
tecnologie, che tanto ci hanno            Io, per esempio, mi auguro per i miei    manca nella routine quotidiana.
aiutato a innovarci, ci obbligano         figli un periodo all’estero. Il limite
alla velocità. Ci sono decisioni da       della mia generazione è stato questo,
prendere quotidianamente, che             di non aver aperto abbastanza
ci impongono di mixare istinto,           gli occhi al mondo. E’ vero, oggi
esperienza e capacità di previsione.      possiamo raggiungere i mercati           Nella prima pagina: la prima riunione del
                                                                                   comitato
E’ un insieme di competenze, e “fare      con un click, ma poterli vivere in
impresa” oggi vuol dire questo: tenere    prima persona è diverso. Per come        In alto: I vicepresidenti
insieme tutti questi pezzi. Passata la    è cambiato lo scenario globale,
crisi, resta il cambiamento imposto
dai tempi velocissimi, ed è qui che
                                               VICE PRESIDENTE VICARI                         Fantini Claudio
entra in gioco l’associazione, perché
                                                       Minghelli Maurizio                     Filippi Andrea
spesso le imprese, soprattutto quelle
                                                       Colombo Massimo
piccole, non sono strutturate per far                                                         Formica Alessandro
fronte a questa accelerazione.                                                                Giama Omar
                                               VICE PRESIDENTI
                                                       Babini Elena                           Guardigli Roberto
COME CAMBIA IN TUTTO QUESTO
IL RUOLO DELL’ASSOCIAZIONE?                            Riciputi Marco                         Guerra Fabio
Parlo da associato di seconda                          Zannoni Riccardo                       Lombardi Marco
generazione: anche mio padre                                                                  Marconi Michele
ha avuto ruoli associativi, e io               CONSIGLIERI
                                                                                              Morazzini Stenilio
stesso vengo da esperienza come                        Bellini Andrea
presidente del gruppo giovani                          Berardo Roberto                        Muccini Roberto
di Forlì-Cesena e di consigliere                       Borsetti Antonio                       Polidori Daniele
Confidi. Per me è una palestra di                      Bravi Eris                             Ravaioli Roberto
vita che mi ha dato la possibilità di                  Brighi Alberto
                                                                                              Rinieri Emanuele
confrontarmi con i colleghi in modo                    Cacciaguerra Ugo
diverso, persone che hanno sempre                                                             Rossi Maurizio
                                                       Casadei Matteo
gli stessi problemi, cambiano solo                     Diversi Daniele                        Zaccheroni Alessandro
gli zeri: per dirne uno su tutti, anche                Fabbri Pietro                          Zannoni Vittoria
nelle piccole industrie c’è il tema

                                                                                                                          37
SISTEMI DOCUMENTALI PER L’ UFFICIO
            MACCHINE PROFESSIONALI DA UFFICIO

            Servizi di :
            ASSISTENZA TECNICA
            OTTIMIZZAZIONE DEI FLUSSI
            PROGETTAZIONE HARDWARE-SOFTWARE
            OTTIMIZZAZIONE DEI COSTI
            MONITORAGGIO E SERVIZI DI GESTIONE
            ARCHIVIAZIONE
            WORK FLOW

            SISTEMI di STAMPA SISTEMI
                              DIGITALE
SISTEMI DOCUMENTALI PER L’ UFFICIO           daDIGITALE
                                      di STAMPA PRODUZIONE
                                                        da PRODUZIONE

MACCHINE PROFESSIONALI
           MACCHINE                     MACCHINE
                          PROFESSIONALI DA       PROFESSIONALI
                                           PRODUZIOINE
DA UFFICIO                               DA PRODUZIONE
               Servizi di :
Servizi di:    ASSISTENZA TECNICA        Servizi di:
 Assistenza tecnica
               OTTIMIZZAZIONE DEI FLUSSI Assistenza tecnica
 Ottimizzazione dei flussi                Ottimizzazione dei flussi
               OTTIMIZZAZIONE
progettazione hardware-       DEI COSTI   Ottimizzazione dei costi
software       MONITORAGGIO E SERVIZI DI GESTIONE e servizi di gestione
                                          Monitoraggio
 Ottimizzazione dei costi                 Attrezzature di finitura fuori linea
               ATTREZZATURE
 Monitoraggio e servizi di   DI FINITURA FUORI
                                          SoftwareLINEA
 Gestione archiviazione
               SOFTWARE
Work flow
              CONCESSIONARI UFFICIALI per la
              ROMAGNA
CONCESSIONARI UFFICIALI
per la ROMAGNA

   LARA Service - Via Luigi Galvani, 23 Forlì - Tel: 0543 34747 - www.laraservice.it
Puoi anche leggere
DIAPOSITIVE SUCCESSIVE ... Annulla