Fitch conferma il rating della Regione Marche a prospettive - Il Mascalzone

 
Fitch conferma il rating della Regione Marche a prospettive - Il Mascalzone
Fitch conferma il rating
della Regione Marche a
“BBB”    con  prospettive
“stabili”
Ancona – L’agenzia internazionale di rating Fitch ha
confermato il rating di lungo termine della Regione Marche
al valore “BBB” con prospettive “stabili”. Anche il rating
di breve termine è stato confermato al valore “F2”.
Secondo   l’agenzia,   la   conferma   del   rating   e   delle
prospettive riflette la solidità dei profili di debito e
della liquidità. L’agenzia ha inoltre riscontrato un
margine operativo stabile e il mantenimento in equilibrio
della gestione della sanità, che come noto rappresenta la
gran parte del bilancio regionale. La performance della
Regione Marche nel settore sanitario è ripetutamente presa
come benchmark per i costi standard delle regioni italiane.
Fitch ha inoltre apprezzato la gestione prudenziale da
parte del management regionale.
In base alla metodologia di Fitch, il rating della Regione
Marche, come quello di tutte le Regioni italiane a statuto
ordinario, è limitato dal rating di lungo termine della
Repubblica italiana, pari a “BBB”.
Fitch conferma il rating della Regione Marche a prospettive - Il Mascalzone
Nei prossimi anni, anche grazie ai trasferimenti statali e
comunitari a seguito del terremoto del 2016, Fitch prevede
che sarà possibile avviare un consistente livello di spesa
in conto capitale per investimenti sul territorio.

Debito pubblico: che fare?
   Martedì 23 gennaio la conferenza di Carlo Cottarelli
               “Debito pubblico: che fare?”

Urbino – L’Università di Urbino avrà ospite martedì 23
gennaio il Direttore dell’Osservatorio sui Conti Pubblici
Italiani, Carlo Cottarelli. Il professore della Cattolica
di Milano terrà alle 14,30 nell’Aula Magna del Rettorato in
Via Saffi, 2 una conferenza sul tema “Debito pubblico: che
fare? Perché è un problema e scenari per la sua gestione”.
Carlo Cottarelli è Nato a Cremona nel 1954, laurea in
Scienze Economiche e Bancarie presso l’Università di Siena,
Fitch conferma il rating della Regione Marche a prospettive - Il Mascalzone
Master in Economia presso la London School of Economics
dirige l’Osservatorio sui Conti Pubblici dell’Università
Cattolica del Sacro Cuore. Ha lavorato nel Servizio Studi
della Banca d’Italia (1981-1987) e dell’ENI (1987-1988).
Dal settembre 1988 ha lavorato per il Fondo Monetario
Internazionale, dove ha curato specifici programmi di
sostegno e assistenza a diversi paesi, tra cui Albania,
Croazia, Russia, Turchia, Regno Unito e la stessa Italia.
Ha inoltre ricoperto diverse cariche, fra cui vicedirettore
del Dipartimento europeo e del Dipartimento Strategia,
Politica e Revisione. Dal novembre 2008 al 2013 ha assunto
l’incarico di Direttore del Dipartimento Affari Fiscali del
FMI. Nel novembre 2013 è stato nominato dal Governo Letta
Commissario straordinario per la Revisione della spesa
pubblica. L’attività del Commissario straordinario ha
riguardato le spese delle pubbliche amministrazioni, degli
enti pubblici, nonché della società controllate
direttamente o indirettamente da amministrazioni pubbliche.
Nell’ottobre 2014 ha lasciato l’incarico di commissario
alla revisione della spesa dopo che il Governo Renzi lo ha
designato come Direttore Esecutivo nel Board del Fondo
Monetario Internazionale con decorrenza 1º novembre 2014.
Incarico terminato il 30 ottobre 2017.
Ha pubblicato numerosi libri, fra cui il più recente: “Il
macigno. Perché il debito pubblico ci schiaccia e come si
fa a liberarsene”, Roma, Feltrinelli, 2016. In esso vi sono
indicazioni che anticipano ciò che dovrà essere fatto nei
prossimi anni: terminata l’emergenza legata al perdurare
della stagnazione, diventa fondamentale riprendere le
politiche di tagli selettivi, non lineari, che permettano
di non frenare la crescita e allo stesso tempo eliminare le
sacche di inefficienza del sistema economico, anche con un
riavvio delle liberalizzazioni e delle privatizzazioni.
Fitch conferma il rating della Regione Marche a prospettive - Il Mascalzone
Aggiungi un posto… anche
per me!
San Benedetto del Tronto, 19/01/2018 – Avrà avvio dal mese
di Gennaio 2018 l’iniziativa “Aggiungi un posto… anche per
me!” promossa dall’Associazione Santa Teresa D’Avila –
ONLUS e realizzata insieme alla Fondazione Cassa di
Risparmio di Ascoli Piceno.
Il progetto è un intervento di sostegno alle persone con
disagio: uomini privi di fissa dimora, famiglie
monoparentali formate da padri separati e donne della
tratta, famiglie e persone in situazione di grave disagio
economico. Il progetto intende soprattutto proporre un
cambiamento nel modo di pensare la problematica
dell’emarginazione sociale, proponendo il modello della
Comunità educante dove, tutti i soggetti coinvolti fino ad
arrivare al singolo cittadino, si sentano spinti a mettere
in campo azioni di sostegno ponendo al centro del loro
agire, il senso di rispetto verso la dignità umana.
Per questo ragione sono coinvolti direttamente
all’attuazione del progetto diversi partner del territorio:
Caritas Diocesana di San Benedetto del Tronto; Comune di
San Benedetto del Tronto; Comune di Monteprandone;
Parrocchia     SS.   Annunziata;     Parrocchia     Regina
Pacis; Parrocchia Sacro Cuore di Gesù; Parrocchia S.
Fitch conferma il rating della Regione Marche a prospettive - Il Mascalzone
Antonio da Padova; Parrocchia Madonna del Suffragio;
Fondazione Maria Rosa Novelli e Carlo Sgariglia.
Il progetto persegue i seguenti obiettivi:
1) Favorire l’individuazione del bisogno sommerso:
individuare i casi più
opportuni da seguire sia per la concessione degli alloggi
che per eventuali servizi;
2) Favorire l’offerta di alloggi di emergenza: rispondere
al bisogno di alloggi di
emergenza per la notte per persone particolarmente
emarginate;
3) Favorire l’offerta di alloggio per medio lungo periodo:
rispondere
all’esigenza di giovani disoccupati e senza dimora, uomini
separati con basso reddito
inserendoli in un contesto abitativo unico per periodi
temporali medio lunghi;
4) Formare operatori sociali e rafforzare il ruolo della
rete quale strumento
di gestione di progetti complessi: rafforzare l’azione di
orientamento e formazione
dei volontari all’attivazione sociale;
5) Sensibilizzare la comunità tutta al tema delle nuove
povertà: è impensabile
che la comunità civile non si renda conto dello stato di
emergenza sociale all’interno del
quale si vive. Il progetto intende essere un campanello di
allarme per segnalare la
problematica e nello stesso tempo avvicinare la comunità
tutta al tema delle nuove
povertà.
Le azioni previste per il conseguimento di tali obiettivi
sono: alloggi gratuiti grazie alla
ristrutturazione di edifici con realizzazione di posti
letto gratuiti a disposizione dei
Fitch conferma il rating della Regione Marche a prospettive - Il Mascalzone
bisognosi; presa in carico della persona in difficoltà con
tutte le sue problematiche,
attraverso servizi di orientamento ed ascolto, supporto
psicologico e consulenza legale;
sostegno economico alle persone in situazioni di grave
disagio; percorsi di orientamento
e formazione di operatori sociali; animazione pedagogica ed
attività di sensibilizzazione e
informazione rivolte alla comunità tutta; inserimento
lavorativo di giovani disoccupati.
La progettualità è resa possibile grazie al particolare
sostegno messo in campo dalla
Fondazione Cassa di Risparmio di Ascoli Piceno che investe
in iniziative innovative e di
sperimentazione di nuovi modelli di rete con ricaduta sul
territorio.
Fitch conferma il rating della Regione Marche a prospettive - Il Mascalzone
Alessandro Zaccuri, “Come
non letto. 10+1 classici
che possono ancora cambiare
il mondo”
        Gli studenti incontrano Alessandro Zaccuri

– Sabato 27 gennaio il giornalista di Avvenire presenta il
suo libro “Come non letto. 10+1 classici che possono ancora
                    cambiare il mondo” –
Urbino – Il CTU Cesare Questa in collaborazione con Urbino
e le città del libro, l’I.I.S. Raffaello, il Liceo
Scientifico e delle Scienze Umane Laurana-Baldi organizza
un incontro ? alla presenza degli studenti liceali e
universitari ? con lo scrittore e giornalista
di Avvenire Alessandro Zaccuri, autore di Come non letto.
10 + 1 classici che possono ancora cambiare il mondo (Ponte
alle Grazie), i cui proventi sono devoluti in beneficenza
all’associazione “Nocetum” di Milano. L’incontro, alla
presenza del Rettore Vilberto Stocchi e dei presidi dei
licei, ?si terrà sabato 27 gennaio alle ore 10 nell’Aula
Rossa di Palazzo Battiferri.
Il libro in questione è ripartito in dieci capitoli più
uno, che affrontano altrettante opere di narrativa
(soprattutto      alcuni    dei   maggiori     capolavori
dell’Ottocento), individuandone le rispettive tematiche
essenziali. Il sogno per Don Chisciotte, la città
per Oliver Twist, la giustizia per I miserabili, la storia
per Guerra e pace e così via. Il saggio offre, in questo
modo, un’inedita chiave di lettura e apre le porte di nuove
interpretazioni, stimolando al contempo il lettore a
sviluppare una propria esegesi dei testi (e inoltre a
leggerli o a rileggerli). Ma Come non letto non è solo un
libro: è un progetto, nato a Milano, di alleanza tra
letteratura e solidarietà, un vero e proprio piano di
assistenza per i bisognosi dunque, capace di testimoniare
concretamente come si possa “dare da mangiare” con i
classici. Le serate di Come non letto sono semplici: beni
(non soldi) da raccogliere e un libro di cui parlare.
Zaccuri racconta, interpreta e crea il dibattito, il
pubblico porta in cambio la sua offerta materiale. La
grande letteratura dimostra così di non essere un futile
passatempo e si conferma invece un’esperienza incisiva, non
solo per il piacere del singolo lettore, ma per il bene e
per l’equilibrio della società nel suo complesso.
Letteratura che, se anche a rigor di critica non è
possibile definire “impegnata”, può ancora fornire il suo
piccolo contributo per rendere il mondo un posto migliore.
Alessandro Zaccuri è inviato culturale di Avvenire.
Narratore e saggista, ha pubblicato diversi libri tra cui
ricordiamo Il signor figlio (Mondadori, 2007, premio
Selezione Campiello) e Lo spregio (Marsilio, 2016, premio
Mondello e finalista premio Comisso).
Gli O’Scenici, “Vado per
vedove” al San Filippo Neri
                    L’ACCHIAPPA VEDOVE
 Teatro San Filippo Neri di San Benedetto del Tronto (AP)

La Compagnia Teatrale “Gli O’Scenici” di Marco Trionfante,
dopo il grande successo, riscosso in diverse città
d’Italia, ben 4 anni fa, torna alla ribalta con una
versione tutta rinnovata e ancora più divertente della
commedia brillante “Vado per vedove” di Marotta e Randone.
“L’Acchiappa Vedove”
Lo spettacolo teatrale vedrà Marco Trionfante, regista e
attore protagonista, nei panni di Eduardo Palumbo,
personaggio che incarna alla perfezione la genialità e
l’arte di arrangiarsi tipica del popolo napoletano. La sua
professione, oltre che vocazione ed arte, sarà la
consolazione delle vedove. I suoi ferri del mestiere
saranno, dunque, gli annunci mortuari.
È lì che, con l’occhio infallibile di una sicura
esperienza, sceglie la sua merce. La classifica, la
selezione, la valuta. Non basta leggere “La vedova
inconsolabile”; deve essere anche priva di parenti
collaterali della buonanima, disporre di mezzi
sufficientemente comodi. Soprattutto, non aver superato una
certa età; essere, cioè, ancora nella stagione in cui può
essere consolata senza che ciò comporti un eccessivo sforzo
da parte del consolatore.
Ed è così che si susseguono le vicende che porteranno
Palumbo a trovarsi nei guai in quanto non riuscirà a
districarsi tra vedove e mariti gelosi. Sotto la regia di
Marco Trionfante sul palco Antonio Talamonti, Sonia
Tartabini, Cristian Mecozzi, Nadia Olivieri, Emy D’Erasmo,
Alessandro Cameli, Alfonsina Vannucci, Piero Mongelli,
tecnico audio-luci Cosimo Guadalupi.
BIGLIETTI
INTERO 10€   I   RIDOTTO 8 €
Biglietti     direttamente      al   botteghino   oppure
online   https://www.eventbrite.it/e/biglietti-vado-per--
vedove-spettacolo-teatrale-41286670543?ref=ecount

dall’Amat
2018-01-20
RECANATI, LA DOMENICA AL PERSIANI IL 21 GENNAIO
CON ZAC_COLPITO AL CUORE!

Domenica 21 gennaio al Teatro Persiani si scocca una
freccia al cuore di grandi e bambini con lo
spettacolo Zac_colpito al cuore! una produzione de Il
Laborincolo, PaneDentiTeatro, ATGTP per la rassegna di
teatro per ragazzi La domenica al Persiani promossa
dal Comune di Recanati e dall’AMAT con il sostegno di Astea
energia e Roana. Il pubblico accompagna Zac, distaccato
autore di storie di avventura, nel suo tentativo di
scrivere una storia diversa, una storia di amore.
Con muppets animati a vista, in una scena essenziale Zac
dovrà fare i conti con se stesso, i suoi limiti e la sua
paura di amare.

“Sono Zac, scrivo storie d’avventura. Questo è tutto”. Così
si presenta il protagonista – nelle note allo spettacolo
della compagnia -, sicuro di sé e abile nell’inventare
storie di draghi e cavalieri coraggiosi. Sembra tutto
perfetto, finché non gli chiedono di scrivere una storia
d’amore. Ma l’amore non fa per lui: “l’amore non ha nulla
in comune con il coraggio e l’avventura!”. Lo scrittore dal
“cuore di ghiaccio” si ritroverà, suo malgrado, coinvolto
in una storia tra sogno e realtà, fatta di conigli che si
vogliono sposare, tenere effusioni, canzoni sdolcinate e
promesse di matrimonio: proprio la storia rifiutata da Zac!
“Il problema – si legge ancora nelle note della compagnia –
è che il nostro scrittore ha chiuso sotto chiave il proprio
cuore e non lo vuole ammettere. E allora, cosa farà Zac in
questa storia d’amore? Cederà al richiamo della volpe che
risolve tutto in un boccone? Oppure troverà il coraggio di
liberare il proprio cuore? Ma per fare questo ci vuole
coraggio!”.
La regia di Simone Guerro, anche autore delle musiche,
dirige sulla scena Enrico De Meo insieme ai muppets e i
burattini di Marco Lucci, nelle scenografie a cura di
Frediano Brandetti.
Biglietto 6 euro (0,50 euro fino a tre anni). Prevendite e
informazioni 071 7579445. Inizio spettacolo ore 17.

DOMENICA 21 GENNAIO FESTA A TEATRO PER TUTTA LA FAMIGLIA
AL TEATRO GENTILE DI FABRIANO CON MUSI LUNGHI E NERVI TESI
AL TEATRO CASANOVA DI CERRETO D’ESI ALICE NELLA SCATOLA
DELLE MERAVIGLIE
Una festa di teatro per tutta la famiglia promossa
dall’AMAT domenica 21 gennaio a Fabriano e Cerreto d’Esi.
Il Teatro Gentile di Fabriano attende il pubblico con Musi
Lunghi e nervi tesi di ATGPT (appuntamento realizzato
nell’ambito del progetto AbitiAMO le Marche nei comuni
inseriti nel cratere sismico promosso dal Consorzio Marche
Spettacolo con il Comune di Fabriano e l’AMAT), mentre
al Teatro Casanova di Cerreto d’Esi va in scena Alice nella
scatola delle meraviglie della Compagnia delle Meccaniche
semplici (nell’ambito del progetto Double Fa.ce, promosso
da MiBACT, Regione Marche, Comune di Cerreto d’Esi in
collaborazione con AMAT). Grazie ai progetti che finanziano
i due appunatemnti, l’ingresso agli spettacoli è gratuito
sia per i giovani spettatori sia per i loro genitori,
offrendo l’opportunità di avvicinarsi al magico mondo del
teatro e scoprire anche due dei più suggestivi comuni delle
Marche insieme a tutta la famiglia.
Quanto è attuale parlare di gentilezza oggi? proprio
nell’era in cui le relazioni sono diventate un problema
sociale, nasce Musi lunghi e nervi tesi spettacolo che
indaga le emozioni, a partire proprio da quelle negative,
da una filastrocca di Marco Moschini, scritto e
interpretato da Enrico Marconi e Candida Ventura diretti da
Simone Guerro, con le scene di Ilaria Sebastianelli e le
musiche di Pietro De Gregorio. Musi lunghi e nervi tesi è
un paese dove tutte le persone sono costantemente
arrabbiate e maleducate, tanto da far diventare questo
sentimento la normalità. Un giorno le cose cambieranno con
la nascita di una bambina che non riuscendo a comprendere
questo modo assurdo di relazionarsi, intraprenderà un
viaggio che la porterà nel paese di Dov’è adesso, un luogo
abitato da gente allegra e accogliente. Uno spettacolo
d’attore pieno di ironia e divertenti gag in cui la
maleducazione e l’aggressività prendono connotati
grotteschi, su cui poter ridere per comprenderne
l’effettiva natura “alterata”. Per accedere allo spettacolo
è necessario ritirare dei tagliandi dalle ore 15 del giorno
stesso presso il botteghino del Teatro Gentile.
Informazioni disponibili al n. 0732 709223 e 0732 3644
(biglietteria del teatro).
Nella suggestiva cornice del comune medievale di Cerreto
d’Esi, viene offerto al pubblico (ingresso libero) lo
spettacolo Alice nella scatola delle meraviglie della
Compagnia delle Meccaniche Semplici che propone ai bambini
una rivisitazione del classico della letteratura di Lewis
Carroll, sempre capace di stregare con la fantasia di
personaggi e ambientazioni. “È sera, Alice deve andare a
dormire ma non ne ha voglia. È troppo grande per avere
sonno a quell’ora, ma piccola per uscire da sola. E così
nella sua stanza, giocando, la nostra giovane protagonista
– scrive la compagnia nelle note allo spettacolo – entra
nel mondo della sua fantasia, e ci svela l’inevitabile
confusione che crea il passaggio in atto tra le percezioni
di bimba e quelle di ragazza. Nel suo sonno il Cappellaio
Matto e lo Stregatto l’attendono impazienti per iniziare il
loro “lavoro”. Fra immaginazione e realtà lo spettacolo
scorre veloce tra comici litigi attorno alle trasformazioni
di una “scatola”. Interpretazione, regia, drammaturgia e
coreografie dello spettacolo sono di Clio Gaudenzi e
Valeria Muccioli che firma anche le scenografie. Le musiche
e le luci sono di Vincenzo Pedata.
Inizio spettacoli ore 17.

      Amat Informa

AMATinforma 3/18 – Nei Teatri delle Marche
n. 3 del 18/01/2018 | anno 23
PLATEADELLEMARCHE
22_28 gennaio 2018
FERMO | mercoledì 24 gennaio 2018
Teatro dell’Aquila ore 21.15
CAROLINE BAGLIONI
GIANNI
ispirato alla voce di Gianni Pampanini
di Caroline Baglioni
[spettacolo vincitore Premio Scenario per Ustica 2015 e
vincitore Bando InBox 2016]
URBINO | mercoledì 24 gennaio 2018
Teatro Sanzio ore 21.00
ISABELLA CARLONI
ARTEMISIA_LO SGUARDO AUDACE
viaggio attorno alla Cleopatra di Artemisia Gentileschi
MACERATA FELTRIA | giovedì 25 gennaio 2018
Teatro Battelli ore 21.15
IL MULINO DI AMLETO
L’ALBERGO DEL LIBERO SCAMBIO
da Georges Feydeau, ma interamente riscritto da Davide
Carnevali
regia Marco Lorenzi
PESARO | giovedì 25 gennaio 2018
Teatro Rossini ore 21.00
ALE & FRANZ
NEL NOSTRO PICCOLO
Gaber, Jannacci, Milano
regia Alberto Ferrari
SENIGALLIA | giovedì 25 gennaio 2018
Teatro La Fenice ore 21.00
CLAUDIO BISIO
FATHER & SON
ispirato a «Gli sdraiati» e a «Breviario comico» di Michele
Serra
regia Giorgio Gallione
OSIMO | venerdì 26 gennaio 2018
Teatro La Nuova Fenice ore 21.15
Ricerca di Teatro
GIACOMO LILLIÙ / COLLETTIVO ØNAR
78!
PESARO | venerdì 26 gennaio 2018
Teatro Rossini ore 21.00
ALE & FRANZ
NEL NOSTRO PICCOLO
Gaber, Jannacci, Milano
regia Alberto Ferrari
SAN COSTANZO | venerdì 26 gennaio 2018
Teatro Concordia ore 21.00
TeatrOltre 18
ANDREA LASZLO DE SIMONE
IN CONCERTO
[in collaborazione con KLANG Altri suoni, altri spazi]
SENIGALLIA | venerdì 26 gennaio 2018
Teatro La Fenice ore 21.00
CLAUDIO BISIO
FATHER & SON
ispirato a «Gli sdraiati» e a «Breviario comico» di Michele
Serra
regia Giorgio Gallione
ASCOLI PICENO | sabato 27 gennaio 2018
Teatro Ventidio Basso ore 20.30
CLAUDIO BISIO
FATHER & SON
ispirato a «Gli sdraiati» e a «Breviario comico» di Michele
Serra
regia Giorgio Gallione
MATELICA | sabato 27 gennaio 2018
Teatro Piermarini ore 21.15
RYOMA TAKAGI pianoforte
CONCERTO
musiche di Beethoven, Prokofiev, Schumann
MONDAVIO | sabato 27 gennaio 2018
Teatro Apollo ore 21,00
TeatrOltre 18
TIDA -TEATRO INSTABILE DI AOSTA
QUINTETTO
[in collaborazione con l’Associazione Asini Bardasci per
“Anche questo è teatro”]
PESARO | sabato 27 gennaio 2018
Teatro Rossini ore 21.00
ALE & FRANZ
NEL NOSTRO PICCOLO
Gaber, Jannacci, Milano
regia Alberto Ferrari
ASCOLI PICENO | domenica 28 gennaio 2018
Teatro Ventidio Basso ore 17.30
CLAUDIO BISIO
FATHER & SON
ispirato a «Gli sdraiati» e a «Breviario comico» di Michele
Serra
regia Giorgio Gallione
FABRIANO | domenica 28 gennaio 2018
Teatro Gentile ore 17.00
PAOLO CEVOLI
LA BIBBIA RACCONTATA NEL MODO DI PAOLO CEVOLI
di Paolo Cevoli
regia Daniele Sala
MONDAVIO | domenica 28 gennaio 2018
Teatro Apollo ore 17,30
TeatrOltre 18
TIDA -TEATRO INSTABILE DI AOSTA
QUINTETTO
[in collaborazione con l’Associazione Asini Bardasci per
“Anche questo è teatro”]
PESARO | domenica 28 gennaio 2018
Teatro Rossini ore 17.00
ALE & FRANZ
NEL NOSTRO PICCOLO
Gaber, Jannacci, Milano
regia Alberto Ferrari
e per i più piccoli
MACERATA | domenica 28 gennaio 2018
Teatro Lauro Rossi ore 16.30
Finalmente domenica!
ATGTP – ASSOCIAZIONE TEATRO GIOVANI TEATRO PIRATA
MUSI LUNGHI E NERVI TESI
SAN BENEDETTO DEL TRONTO | domenica 28 gennaio 2018
Teatro Concordia ore 17.00
Domenica in famiglia
IL LABORINCOLO
SOMARI
URBINO | domenica 28 gennaio 2018
Teatro Sanzio ore 17.30
Andar per fiabe
ACCADEMIA PERDUTA – ROMAGNA TEATRI
IL GATTO CON GLI STIVALI

BIGLIETTERIE AMAT/VIVATICKET
_ ANCONA Casa Musicale Ancona, corso Stamira, 68 tel. 071
202588
_ ASCOLI PICENO Biglietteria del Teatro Ventidio
Basso piazza del Popolo, 17 0736 244970
_ FANO Biglietteria del Teatro della Fortuna piazza XX
Settembre, 0721 800750
_ FERMO Biglietteria del Teatro dell’Aquila via Mazzini, 8
0734 284295
_ JESI Biglietteria del Teatro Pergolesi piazza della
Repubblica, 9 0731 206888
_ LORETO Pro Loco Felix Civitas Lauretana corso Traiano
Boccalini, 2 071 977748
_ MACERATA Biglietteria dei Teatri di Macerata piazza
Mazzini, 10 0733 230735 _ 0733 230508
_ PESARO Biglietteria Teatro Rossini piazza Lazzarini,
1 0721 387621 – 387620 e Biglietteria AMAT c/o
Tipico.Tips Via Rossini, 41 0721 3592058
_ RECANATI Biglietteria del Teatro Persiani corso Cavour
071 7579445
_ CALL CENTER DELLO SPETTACOLO DELLE MARCHE 071 21 33 600
_ AMAT Palazzo delle Marche, piazza Cavour 23 60121 ANCONA
I programmi possono subire variazioni di date, titoli e
interpreti per cause indipendenti dalla volontà degli
organizzatori.
Si raccomanda di verificare eventuali aggiornamenti e
modifiche negli avvisi esposti nei teatri, pubblicati dagli
organi di informazione e in questo sito nelle pagine
dedicate alle diverse stagioni.
Flag, interviene Nazzareno
Torquati sul finanziamento
di 1.3 milioni per una
svolta al settore pesca

Al Sig. Sindaco
Città di San Benedetto del Tronto
Siamo a rappresentare il nostro dissenso verso la gestione
dei fondi previsti per la realizzazione del Reg. (UE) n.
1303/2013. artt 32. 35. attraverso i fondi SIE per lo
sviluppo locale di tipo partecipativo (CLLD) detti Flag che
prevede un finanziamento di circa 1.3 milioni di euro che
potrebbe fare una svolta positiva al settore. Dopo aver
perso un anno in attesa della soluzione dei rapporti tra
dirigenti comunali, in modo repentino e senza il pieno e
consapevole coinvolgimento dei componenti del Flag, si è
diramato un Bando sulla cosiddetta Risorsa Urbana che
niente a che vedere con la grave congiuntura che le
attività di pesca stanno vivendo. Così come tutta
l’articolazione strategica del nuovo programma che corre il
rischio di un nuovo fiasco dopo quello precedente che non
ha apportato nessun beneficio al settore. A questo si
aggiunge che per una mancanza di visione politica di
gestione e sviluppo si permette il libero arbitrio a
dirigenti tecnici che non favoriscono forme e modalità
operative che consentano l’integrazione tra le diverse
rispettive competenze ed esperienze settoriali, necessaria
ad assicurare il più ampio impatto della strategia di
ripresa e sviluppo locale. Secondo noi con l’utilizzo di
fondi a titolarità necessita attivare:
– Crescita della rappresentatività e dell’ organizzazione
della marineria.
– Sinergie nel settore della pesca e con le altre attività
locali quali la ristorazione e l’industria in una logica
distrettuale.
– Aiutare i professionisti della pesca / acquacoltura e
altre parti interessate a migliorare e innovare la qualità
dei processi di produzione e la sostenibilità della
risorsa.
– Incrementare il valore del pescato.
– Promozione di corsi di formazione e know.how.
– Raccolta dei rifiuti marini.
– Il risparmio energetico dei mezzi di produzione.
– Promuovere la conoscenza collettiva della pesca e delle
culture marine come prospettiva nell’orientamento
professionale.
Per non vedere un nuovo spreco di risorse pubbliche
chiediamo un immediato ed urgente riesame del progetto con
l’individuazione di interventi effettivamente efficaci per
dare una svolta al settore anche con l’utilizzo di
finanziamenti collegati ad altri con maggiori
disponibilità.
Firmato I componenti dell’Associazione Temporanea di Scopo
“Gruppo di Azione Costiera Marche Sud . Fisheries Local
Action Group Marche Sud” Vincenzino Crescenzi Presidente
O.P. Abruzzo Pesca Giuseppe Pallesca Presidente Ass.
Imprese Pesca Pietro Ricci Presidente Ass. Nati in
Adriatico Nazzareno Torquati Presidente Consorio Ceimas
San Benedetto del Tronto, 18 gennaio 2018
PallaCanestro serie C, la
Samb     Basket   espugna
Recanati
RECANATI 62:
Cuccoli 9, Cingolani 5, Larizza 14, Mordini, Armento 10,
Sorrenti 2, Vidakovic 22 Labate, Schiavoni F., Ottaviani,
Pezzotto, Schiavoni S.
All.Giorgi
SAMBENEDETTESE 83:
Roncarolo 8, Quercia, Angellotti 4, Quinzi, Guadagno ne, Di
Silvestro 6, Perini 29, Centonza, Antonini 9, Kibildis 27.
All: Romano
Parziali: 19-18, 35-38, 53-61, 62-83.
Falli: Recanati 28, Samb 17
Fallo Tecnico a Larizza e Armento (Recanati)
Arbitri: Scaramellini e Buresta
La Sambenedettese Basket espugna Recanati e riesce
addirittura nell’impresa di ribaltare il -19 della gara di
andata, cosa che potrebbe rivelarsi fondamentale nella
corsa ai Play-off per la serie B. Serviva una grande
partita sul campo della squadra che fino ad ora era forse
la maggiore sorpresa del campionato e così è stato. Dopo un
primo tempo equilibrato la partita si spaccava
definitivamente nel terzo periodo per colpa di Perini che
con una schiacciata a due mani dava il via alla fuga
definitiva dei rossoblù. Davvero un incubo oggi l’ala
sambenedettese per i “leopardiani” capace di segnare in
ogni modo e da ogni posizione del campo. Ottima come sempre
anche la prova di Kibildis, sempre immarcabile nonostante
sia ogni volta al centro delle attenzioni difensive
avversarie. Nel finale a risultato ormai acquisito la Samb
intravedeva la clamorosa possibilità di poter rovesciare la
differenza canestri della partita di andata. Sul 62-81
Kibildis recuperava l’ultimo pallone e serviva Angellotti
che proprio sulla sirena realizzava il canestro del +21.
Encomiabile la direzione arbitrale di Scaramellini e
Buresta, entrambi estremamente professionali e concentrati
in tutte le decisioni da prendere.
Con questa vittoria la Samb sale a quota 12 punti in
classifica, con 5 vinte nelle ultime 7 gare. Sabato 20
gennaio al Palaspeca ore 18.15 altro scontro diretto contro
Urbania; sarà necessario il supporto di tutti i tifosi
rossoblù per conquistare la terza vittoria consecutiva.
Samb Basket -Urbania
Rassegna Macerata Jazz al
Teatro Lauro Rossi

MACERATA JAZZ 2018, DA GENNAIO A MARZO CINQUE GRANDI
CONCERTI AL LAURO ROSSI

Da Boltro a Bosso passando per Musica Nuda, Di Bonaventura,
Ben Wendel, Joe Sanders, Gregory Hutchinson, Walter Ricci,
Alessandro Lanzoni, la Colours Jazz Orchestra e tantissimi
altri

MACERATA – Dopo le tantissime iniziative che hanno segnato
il percorso di Musicamdo Jazz nel 2017, tra le consuete
rassegne e i tanti concerti per le terre colpite dal sisma,
l’associazione culturale di Camerino capitanata da Daniele
Massimi torna a mettere in fila gli appuntamenti invernali.
Dal 26 gennaio al 23 marzo infatti, presso il Teatro Lauro
Rossi   di   Macerata    alle    ore   21.30,   torna    la
rassegna Macerata Jazz versione winter, possibile grazie al
prezioso sostegno del Comune di Macerata e dell’Assessorato
alla Cultura. Cinque grandi concerti segnano un cartellone
di grandissima qualita? e rilievo internazionale che fa
della rassegna l’appuntamento jazz invernale piu?
interessante della regione. Una proposta artistica pensata
come unione, nel campo del jazz e dell’improvvisazione, tra
maestri riconosciuti e giovani artisti emergenti dotati di
talento incredibile e proiettati verso un futuro artistico
di successo. E allora ecco che calcheranno il palco artisti
del calibro di Fabrizio Bosso, Flavio Boltro, Andrea Pozza,
Daniele Di Bonaventura, Petra Magoni, Ferruccio Spinetti,
Jesse Davis, Ben Wendel, Joe Sanders, Gregory Hutchinson,
la Colours Jazz Orchestra di Massimo Morganti al fianco di
giovanissimi talenti del jazz contemporaneo come Alessandro
Lanzoni e Walter Ricci che si sono messi in luce proprio
tra le fila del prestigioso Premio Internazionale Massimo
Urbani di Camerino, concorso per solisti jazz tra i piu?
apprezzati.
«Siamo contenti del programma che presenta formazioni non
preconfezionate ma incontri unici – spiega Massimi –
mantenendo in tal senso lo spirito che ha sempre
caratterizzato il jazz maceratese di grandissima qualita?».
E la qualita? attrae qualita?. Accanto alle stelle del jazz
chiamate per la rassegna maceratese tornano i grandi
partner che accompagnano e sostengono la rassegna: APM, il
cappellificio di Montappone Hats&Dreams, Borgani,
Domizioli, Antinori Assifin, Italiano&Co, Principi e
GreenVision.
Si parte venerdi? 26 gennaio con l’incontro esclusivo per
la rassegna tra il giovane talento italiano del piano
jazz, Alessandro Lanzoni con uno dei piu? quotati gruppi
jazz di New York del momento che vede protagonisti tre
magnifici musicisti molto apprezzati dai giovani, il
sassofonista Ben Wendel, il contrabbassista Joe Sanders, il
batterista Gregory Hutchinson.
Sabato 17 febbraio un concerto prodotto in esclusiva. La
direzione artistica ha voluto formare una All Stars del
Jazz mettendo insieme per la prima volta sullo stesso palco
alcuni tra i piu? importanti jazzisti del momento: Jasse
Davis, Flavio Boltro, Andrea Pozza aiutati alla ritmica
da Aldo Zunico e Matteo Rebulla.
Sabato 24 febbraio e? la volta della big band marchigiana
de jazz, composta dai maggiori jazzisti marchigiani e
diretta dal maestro Massimo Morganti. Il Concerto di
Macerata vedra? la Colours jazz Orchestra affiancata dal
trombettista Fabrizio Bosso e dalla giovane voce promessa
italiana del jazz Walter Ricci, che ha collezionato gia?
molti importanti riconoscimenti.
Sabato 17 marzo il musicista marchigiano Daniele di
Bonaventura presenta in esclusiva il nuovo progetto in duo
grazie alla collaborazione con il contrabbassista
norvegese Arild Andersen, musicista incredibile, un maestro
del contrabbasso e colosso della ECM. Musiche ed atmosfere
di estrema eleganza e raffinatezza, dal sound mediterraneo
alle sonorita? del nord Europa con le sue rarefatte
atmosfere dell’artico si mescolano di mediterraneo e si
contaminano di sonorita? italiche e balcaniche.
La Rassegna Macerata Jazz 2018 si chiude sabato 23
marzo con uno spettacolo di grande successo Musica Nuda &
Inventario. Musica Nuda l’incontro tra la cantante Petra
Magoni e il contrabbassista Ferruccio Spinetti. In dodici
anni di intensa attivita? concertistica in tutto il mondo,
Musica Nuda ha collezionato riconoscimenti prestigiosi
vantando nel proprio palmare?s la “Targa Tenco 2006” nella
categoria interpreti, il premio per “Miglior Tour” al Mei
di Faenza 2006 e “Les quatre cle?s de Te?le?rama” in
Francia nel 2007. Lo spettacolo che il duo Musica Nuda
presenta a Macerata e? ancora piu? ricco perche? vede al
loro fianco la band Inventario.
Continua poi la rassegna allo storico locale del jazz
maceratese, Il Pozzo che, per ogni serata prevede a partire
dalle 19 una degustazione dei vini del territorio in
accordo con il Consorzio Colli Maceratesi DOC con concerto
di giovani artisti del territorio tutti in diretta
Skyline e, al termine del concerto a teatro, l’apertura
della jam session delle 23.30.
Il Gusto del Jazz al Pozzo.
Tornano anche quest’anno poi gli appuntamenti al Ristorante
Il Pozzo, storico club del jazz maceratese, organizzati in
collaborazione con il Consorzio Vini Colli Maceratesi Doc.
Alle ore 19,00, davanti ad un calice di vino accompagnato
da un apericena e in seconda serata alle 23.30, si
esibiranno alcune delle piu? interessanti formazioni jazz
del tessuto locale, tutti in diretta Skyline.
Si inizia venerdi? 26 con Alberto Napolioni trio featuring
Leonardo Rosselli al sax alto. Sabato 17 sara? la volta
invece del Jazz Casual Quartet composto da Organtini,
Monachesi, Cicconi e Alisei. Sabato 24 febbraio omaggio a
Charles Mingus con Tonight at Noon. Arriva poi il B Flat
Quartet sabato 17 marzo mentre sabato 23 marzo va a
chiudere la rassegna proprio l’emittente Skyline con il suo
Jazz Lab.
Macerata Jazz 2017: torna JAZZ FOR HATS con Hats&Dreams
Dopo il successo delle scorse due edizioni, con un vero e
proprio tormentone web con l’hashtag #JazzForHats, torna
anche quest’anno il dialogo tra il mondo del cappello
incarnato dal cappellificio di Montappone Hats&Dreams di
Maurilio Vecchi e il mondo del jazz.
I maggiori jazzisti di sempre hanno amato il cappello e ne
hanno fatto un segno distintivo. Grazie al prezioso
contributo del Cappellificio Hats&Dreams di Montappone, che
da oltre 25 anni produce cappelli uomo/donna rigorosamente
Made in Italy si e? potuto realizzare questo progetto che
vedra? in ogni concerto un’occasione per stringere un
sodalizio tra il mondo del jazz e quello del cappello. Ogni
artista potra? farsi testimonial del cappellificio
indossando i cappelli e posando in alcune foto che verranno
poi veicolate sui social aziendali, del singolo artista e
di Musicamdo Jazz.
IL CARTELLONE
VENERDI’ 26 GENNAIO
Ore 21,30 Teatro Lauro Rossi
BLUE VELVET
Alessandro Lanzoni, piano
Ben Wendel, sax tenore
Joe Sanders, contrabbasso
Gregory Hutchinson, batteria
SABATO 17 FEBBRAIO
Ore 21,30 Teatro Lauro Rossi
STARS QUINTET
Jesse Davis, sax alto
Flavio Boltro, tromba
Andrea Pozza, pianoforte
Aldo Zunino, contrabbasso
Matteo Rebulla, batteria
SABATO 24 FEBBAIO
Ore 21,30 Teatro Lauro Rossi
COLOURS JAZZ ORCHESTRA
Special guest FABRIZIO BOSSO e WALTER RICCI
Colours Jazz Orchestra, direttore Massimo Morganti
Fabrizio Bosso, tromba
Walter Ricci, voce
SABATO 17 MARZO
Ore 21,30 Teatro Lauro Rossi
ARCTIC DUET
Daniele di Bonaventura, bandoneon
Arild Andersen, contrabbasso
VENERDI’ 23 MARZO
Ore 21,30 Teatro Lauro Rossi
MUSICA NUDA & INVENTARIO
Petra Magoni, voce
Ferruccio Spinetti, contrabbasso
Giovanni Ceccarelli, pianoforte
Francesco Petreni, batteria

BIGLIETTERIA DEI TEATRI
Piazza Mazzini, 10
Tel. 0733/230735
Abbonamento Intero 60,00
Abbonamento Ridotto 40,00 (Studenti UNIMC e UNICAM, soci
Marche Jazz Network)
Intero 15,00
Ridotto 10,00 (Studenti UNIMC e UNICAM, soci Marche Jazz
Network)
IL GUSTO DEL JAZZ AL POZZO
Il Pozzo, via Costa, 5 – Macerata
Prenotazione Tavoli 0733//232360
Info: www.musicamdo.it
La   rassegna,      organizzata    da   Musicamdo   Jazz   in
collaborazione con Tam, Marche Jazz Network e Premio
Internazionale Massimo Urbani e con il sostegno
fondamentale del Comune di Macerata, ha ottenuto il
patrocinio del Ministero per i Beni e le Attivita?
Culturali e della Regione Marche
Atletica, boom di presenze
al Palaindoor di Ancona
Altri tre meeting nel fine settimana verso le rassegne
tricolori, con più di 2000 atleti-gara iscritti. Tutto in
diretta streaming.
Ancona – Una vera e propria invasione di atleti al
Palaindoor di Ancona. Nel weekend del 20 e 21 gennaio sono
attese più di 2000 presenze-gara tra i due meeting
pomeridiani, con inizio alle 15.30 in entrambe le giornate,
e il doppio appuntamento di domenica che prevede anche la
riunione giovanile del mattino dalle 9.10. Tutte le
manifestazioni saranno trasmesse in diretta video
streaming sulla pagina Facebook FIDAL Marche
(fb.com/fidalmarche). Nei 1500 metri di sabato è iscritto
il 19enne Simone Barontini (Sef Stamura Ancona), campione
italiano assoluto degli 800 metri, insieme all’ascolano e
compagno di club Stefano Massimi.
Attenzione poi alle sfide di velocità sui 200 con i
pesaresi Lorenzo Angelini ed Elisabetta Vandi, ambedue
dell’Atletica Avis Macerata, ma anche con il debutto
stagionale di Lorenzo Veroli (Fiamme Azzurre), ostacolista
cresciuto nell’impianto di Montecassiano. Nuovo impegno sui
60    ostacoli      per     il    tricolore      promesse
Andrea Pacitto (Collection Atl. Sambenedettese) che troverà
l’osimano Manuel Nemo (Team Atletica Marche), invece la
multiplista sambenedettese Enrica Cipolloni (Fiamme Oro) ha
in programma due gare: 60 ostacoli e lungo. In chiave
azzurra, da seguire la pedana del triplo con il campione
italiano Daniele Cavazzani (Studentesca Rieti Milardi) e
quella dell’asta che vedrà ancora in azione la primatista
nazionale Roberta Bruni (Carabinieri).
Nel pomeriggio di domenica, protagoniste le sprinter dei 60
metri con le giovani marchigiane Melissa Mogliani
Tartabini, 15enne dell’Atletica Recanati in netto
progresso,     e   la   tricolore    junior    del   lungo
Martina Aliventi (Collection Atl. Sambenedettese) che
affronteranno le romane Jessica Paoletta e Ilenia Draisci,
velociste azzurre dell’Esercito. Sui 400 metri annunciata
di nuovo Elisabetta Vandi opposta all’allieva
Emma Silvestri(Collection Atl. Sambenedettese) e alla
camerte Daniela Reina (Romatletica Footworks). Al maschile
debutto stagionale per il tricolore della specialità, il
trentino Marco Lorenzi(Fiamme Gialle). Sarà quindi un altro
fine settimana di grande partecipazione, in vista dei
campionati italiani che occuperanno l’intero mese di
febbraio nel capoluogo marchigiano.
CROSS – Nel fine settimana si gareggia anche a Porto
Potenza Picena (Macerata), domenica 21 gennaio, per la
terza prova dei Campionati di società master di corsa
campestre.
ISCRITTI E RISULTATI
SABATO 20 GENNAIO: http://www.fidal.it/risultati/-
2018/REG15998/Index.htm
DOMENICA                    21                GENNAIO
(pomeriggio):         http://www.fidal.it/risultati/-
2018/REG16000/Index.htm
LINK ALLA FOTO
Simone Barontini in azione al Palaindoor di Ancona (foto
Renai/FIDAL):            http://www.fidal.it/upload/-
gallery/2017/Campionati-Italiani-Juniores-e-Promesse--
Indoor-2017-giornata-1/1J5A8909.jpg
Le foto indicate sono libere da diritti per l’uso
editoriale, fatto salvo l’obbligo di citazione dell’autore.
E’ escluso ogni altro genere di utilizzo.
Puoi anche leggere
DIAPOSITIVE SUCCESSIVE ... Annulla