Adobe Flash CS3 CORSO UFFICIALE ADOBE - NOTE PER I DOCENTI

 
Adobe® Flash® CS3
CORSO UFFICIALE ADOBE – NOTE PER I DOCENTI
2 Introduzione
   Adobe Flash CS3 Classroom in a Book

 Introduzione
 Le lezioni in questo libro richiedono l’uso
 di alcuni documenti Flash che sono inclu-
 si nella cartella Lessons sul CD-ROM al-
 legato al libro. Prima di iniziare a lavorare
 con le lezioni, copiate i file sul disco rigido
 del computer dei vostri studenti. Sebbene
 Flash CS3 Professional richieda un mini-
 mo di 512 MB di RAM, Adobe consiglia
 di utilizzare un computer che disponga
 di almeno 1 GB di RAM, soprattutto in
 previsione del lavoro con file video più
 grandi, come quelli della Lezione 9.
 Potete decidere di illustrare tutte le lezioni
 del libro o solo alcune; potete spiegare le
 lezioni in qualsiasi ordine, ma alcuni stru-
 menti e tecniche sono descritti in dettaglio
 solo nella prima lezione in cui vengono
 presentati.
 Introducete gli studenti alle risorse sup-
 plementari, come Adobe Design Center e
 Adobe Developer Center, dove potranno
 accedere alle informazioni fornite da altri
 utenti di Flash e da Adobe.
Lezione 1 3
                                                              Adobe Flash CS3 Classroom in a Book

Lezione 1: Primi passi

La Lezione 1 utilizza un progetto d’ esem-      Se avete installato Adobe Creative Suite 3,
pio per fornire una panoramica sull’area        potete mostrare agli studenti le analogie
di lavoro di Flash. Agli studenti vengono       tra i pannelli di Flash CS3 e quelli delle
presentati i pannelli Strumenti e Libreria,     altre applicazioni della suite. La linea tem-
la finestra di ispezione Proprietà e la linea   porale è simile a quella di Adobe Premiere
temporale. Vengono inoltre introdotti i         Pro o Adobe After Effects.
livelli e i fotogrammi chiave.

                                                La linea temporale
Avviare Flash e aprire un file                  Invitate gli studenti a spostare l’indicatore
Mostrate i vari modi per aprire un docu-        di riproduzione lungo la barra temporale
mento in Flash: facendo doppio clic su          per vedere l’animazione; Flash visualizzerà
un documento in Esplora risorse o nel           il contenuto del fotogramma sullo stage.
Finder, avviando Flash e selezionando           Visualizzate e nascondete i diversi livelli
File>Apri o selezionando un documento           sui fotogrammi per mostrare come i livelli
dalla schermata di benvenuto che appare         sono impilati, e per mostrare come in ogni
quando si avvia Flash.                          fotogramma può esserci del contenuto
                                                proveniente da più livelli.
Sottolineate l’importanza di salvare una
copia di lavorazione del file nella cartel-     I fotogrammi chiave sono fondamentali
la Start della lezione. In molte lezioni, i     nell’animazione. Un fotogramma chiave
documenti Flash fanno riferimento ad            indica un cambiamento, nella posizione
altri file, che devono trovarsi nella stessa    o in altri attributi, di quanto si trova sullo
cartella del documento.                         stage, o mostra l’inizio o la fine di un file
                                                audio. Gli studenti utilizzeranno i foto-
                                                grammi chiave in tutti i progetti Flash;
Conoscere l’area di lavoro                      è quindi importante che ne capiscano
Identificate e descrivete le seguenti zone      chiaramente lo scopo.
dell’ area di lavoro: la linea temporale, il
                                                Spiegate la differenza tra inserire un foto-
pannello Strumenti, lo stage, il pannello
                                                gramma chiave e inserire un fotogramma
Libreria, la finestra di ispezione Proprietà
                                                vuoto. Quando inserite un fotogramma
e la barra di modifica sopra lo stage.
                                                chiave, questo contiene il contenuto
4 Lezione 1
   Adobe Flash CS3 Classroom in a Book

 originale del fotogramma finché non lo si     Sotto agli strumenti si trova l’ area delle
 modifica; quando inserite un fotogramma       opzioni. Le opzioni disponibili dipendo-
 vuoto, tutto il contenuto viene rimosso       no dallo strumento selezionato, e anche
 dal fotogramma in modo che sia possibile      l’ area delle opzioni cambia di conse-
 aggiungere del contenuto nuovo.               guenza. Quando selezionate lo strumen-
                                               to Rettangolo, appare l’icona Disegno
                                               oggetto; quando selezionate lo strumento
 Utilizzare la finestra                        Zoom, diventano disponibili le icone
 di ispezione Proprietà                        Ingrandisci e Riduci; quando selezionate
 Spiegate come le opzioni della finestra di    lo strumento Matita, diventano disponibili
 ispezione Proprietà cambino a secondo         le icone Modalità matita.
 di ciò che è selezionato. La finestra di
 ispezione Proprietà può visualizzare le
 proprietà dell’intero documento, del foto-
 gramma selezionato o dell’istanza selezio-
 nata di un simbolo. Le opzioni disponibili
 dipendono dal fatto che il simbolo sia un
 clip filmato, un’immagine o il simbolo di
 un pulsante (i simboli vengono trattati nel
 dettaglio nella Lezione 3). Per applicare i
 valori che sono stati impostati nella fine-
 stra di ispezione Proprietà, premete Invio
 (Windows) o A capo (Mac).

 Utilizzare il pannello
 Strumenti
 Il pannello Strumenti contiene numerosi
 strumenti per selezionare, disegnare, mo-
 dificare e navigare. Mostrate come alcuni
 strumenti siano raggruppati, e spiegate
 che uno strumento può essere nascosto
 sotto un altro. Per selezionare uno stru-
 mento nascosto, fate clic sul triangolino
 nell’icona dello strumento visualizzato, e
 poi selezionate quello nascosto dal menu a
 comparsa.
Lezione 2 5
                                                             Adobe Flash CS3 Classroom in a Book

Lezione 2: Lavorare con le immagini

La Lezione 2 utilizza un progetto d’ esem-      Nella modalità di disegno oggetto, che è
pio per introdurre gli studenti agli stru-      attiva quando l’icona Disegno oggetto è
menti di disegno e alle animazioni sempli-      selezionata nell’ area delle opzioni del pan-
ci. Il progetto è l’ animazione di un liquido   nello Strumenti, i rettangoli, gli ovali e le
frizzante da utilizzare come logo o come        linee sono elementi distinti, anche quando
preloader. Creando il preloader, gli stu-       si sovrappongono. I singoli elementi sono
denti imparano a utilizzare gli strumenti       chiamati oggetti di disegno. Quando si
Rettangolo, Ovale e Linea, a importare un       seleziona un oggetto di disegno, vengo-
riempimento bitmap, a eseguire selezioni,       no selezionati sia il riempimento sia la
a raggruppare gli oggetti e a manipolare le     traccia.
forme. Inoltre imparano la differenza tra
                                                Nella modalità di disegno di base, che è
le modalità di disegno di Flash.
                                                attiva quando si utilizzano gli strumenti
                                                di disegno Rettangolo di base o Ovale di
Le modalità di disegno                          base, gli elementi disegnati sono oggetti
                                                distinti, ma è possibile modificarne gli
di Flash
                                                angoli o il raggio interno.
Di default, Flash utilizza la modalità di
disegno unione quando si disegnano ret-         La modalità di disegno unione è più van-
tangoli, ovali o linee. In modalità disegno     taggiosa quando si creano forme insolite e
unione, gli elementi disegnati vengono          complesse; la modalità di disegno oggetto
chiamati forme. Le forme sovrapposte si         consente di spostare gli oggetti senza pre-
uniscono a creare un unico elemento sullo       occuparsi che possano cambiare rispetto
stage. Quando selezionate una forma,            agli altri oggetti; la modalità di disegno
l’ area selezionata appare tratteggiata.        di base permette di disegnare forme più
Sebbene gli elementi siano uniti, è possibi-    complesse senza dover unire più forme tra
le selezionarli separatamente; per esem-        loro.
pio, ogni lato della traccia di un rettangolo   Invitate gli studenti a disegnare e manipo-
è un elemento distinto. Per selezionare il      lare gli elementi utilizzando ciascuna di
riempimento e la traccia di una forma,          queste modalità di disegno man mano che
trascinate lo strumento Selezione attorno       acquisiscono familiarità con le differenze
a tutta la forma.                               e che imparano a riconoscerle mentre
6 Lezione 2
   Adobe Flash CS3 Classroom in a Book

 lavorano con esse. Potete convertire una       Dividere gli oggetti
 forma in un oggetto selezionandola e sce-      In questa lezione, le linee sono state create
 gliendo poi il comando Elabora>Combina         utilizzando la modalità di disegno og-
 oggetti>Unione; potete convertire un           getto. Per eliminare i singoli segmenti, è
 oggetto in una forma selezionandolo e          necessario separare le linee, convertendole
 scegliendo il comando Elabora>Separa.          in forme. Sottolineate la differenza tra
                                                forme e oggetti in Flash, e il vantaggio del-
 Creare una semplice                            le forme quando si vogliono selezionare
                                                segmenti di forma.
 animazione
 In questa lezione, gli studenti utilizzano
 una semplice interpolazione di movimen-        Mascherare oggetti
 to per animare una bolla che si sposta dal     Una maschera di carnevale nasconde ciò
 fondo del bicchiere verso l’ alto modifi-      che copre; una maschera grafica svela ciò
 cando man mano la propria dimensione.          che è sotto di essa. Gli studenti che hanno
 Potete anche utilizzare una linea tem-         utilizzato Adobe Photoshop potrebbe-
 porale per ottenere lo stesso effetto. La      ro avere già una certa familiarità con le
 linea temporale fornisce alcune semplici       maschere.
 opzioni di animazione.
                                                In questa lezione, la maschera serve per
 Per mostrare agli studenti un metodo           mantenere le bolle nel bicchiere. Le bolle
 di animazione alternativo, illustrate          vengono svelate solo quando la maschera
 l’ effetto Espandi (Inserisci>Effetti linea    è presente, e spariscono quando raggiun-
 temporale>Effetti>Espandi).                    gono la cima del bicchiere. Di default,
 L’ effetto Espandi espande, contrae o          una maschera influisce solo su un unico
 espande e contrae gli oggetti nel tempo, e     livello sotto di essa, ma in questa lezione,
 funziona al meglio con due o più oggetti       gli studenti mascherano più livelli. Nelle
 raggruppati o uniti in un clip animato o       lezioni successive, gli studenti animeranno
 in un simbolo grafico. Gli oggetti che con-    le maschere per modificare la parte di un
 tengono testo e singole lettere si prestano    elemento che viene svelata nel tempo.
 particolarmente a questo tipo di effetto.
 Potete espandere la durata in fotogram-
 mi, espandere gli oggetti, restringerli o
 entrambe le cose; potete espandere la
 direzione, impostare distanze in pixel tra i
 frammenti, spostare il centro del gruppo o
 modificare la dimensione del frammento.
Lezione 3 7
                                                               Adobe Flash CS3 Classroom in a Book

Lezione 3: Creare e modificare simboli

La lezione 3 utilizza un progetto d’ esem-        • Importa i simboli di Illustrator e di
pio per introdurre i simboli, le istanze e        Flash.
i file di Illustrator importati durante la        • Mantiene il numero e la posizione dei
creazione dell’interfaccia di un DVD. Gli         punti di controllo Bezier.
studenti imparano inoltre a conoscere i
                                                  • Mantiene la fedeltà delle maschere di
pulsanti, gli stati pulsante e la trasparenza.
                                                  ritaglio.
                                                  • Mantiene la fedeltà delle tracce e dei
Importare file Illustrator                        riempimenti dei pattern.
Flash consente di importare file di Adobe         • Mantiene la trasparenza degli oggetti.
Illustrator e di mantenere la modifi-
                                                  • Converte i livelli dei file di AI in singoli
cabilità del disegno e la fedeltà visiva.
                                                  livelli Flash, fotogrammi chiave o un
L’importatore di Flash fornisce inoltre un
                                                  unico livello Flash. Potete importare il file
elevato grado di controllo nel determinare
                                                  di AI come singola immagine bitmap, nel
come il disegno di Illustrator viene impor-
                                                  qual caso Flash unisce (rasterizza) il file.
tato in Flash, consentendo di specificare
come importare oggetti specifici in un file       • Fornisce un flusso di lavoro copia-e-
di AI.                                            incolla migliorato tra Illustrator e Flash.
                                                  Un’  apposita finestra di dialogo contiene
L’importatore di Flash fornisce le seguenti
                                                  le impostazioni da applicare ai file di AI
funzione chiave:
                                                  che devono essere incollati nello stage di
• Mantiene la modificabilità degli effetti        Flash.
di Ilustrator e dei filtri di Flash più utiliz-   Potete specificare il modo in cui il disegno
zati.                                             viene importato nella finestra di dialogo
• Mantiene la modificabilità dei metodi           Importa. Potete selezionare quali livelli
di fusione che Flash e Illustrator hanno in       (e quale contenuto su ciascun livello)
comune.                                           importare. Flash può importare i livelli di
• Mantiene la fedeltà e la modificabilità         Illustrator come livelli Flash, come singolo
dei riempimenti sfumati.                          livello, come fotogrammi chiave o come
                                                  simboli.
• Mantiene l’ aspetto dei colori RGB (ros-
so, verde, blu).
8 Lezione 3
   Adobe Flash CS3 Classroom in a Book

 In questa lezione, gli studenti importano        convertendo le immagini statiche, come
 un file di Illustrator con livelli che di-       quelle di sfondo, in simboli e poi riuti-
 ventano livelli di Flash per realizzare lo       lizzandole. L’ uso dei simboli può anche
 sfondo dell’ interfaccia del DVD. Tuttavia,      velocizzare la riproduzione dei file SWF,
 molte delle stesse opzioni sono disponi-         perché un simbolo deve essere scaricato
 bili anche quando si copia e si incolla un       su Flash Player solo una volta.
 disegno. Se Illustrator è installato sul com-
                                                  I simboli clip filmato, pulsante e grafici
 puter, aprite il file di Illustrator e copiate
                                                  hanno ciascuno vantaggi e limiti. Createne
 e incollate, o trascinate e rilasciate, un
                                                  uno per tipo, e mostrate agli studenti le
 disegno da Illustrator sullo stage di Flash
                                                  rispettive differenze nella linea temporale
 per dimostrare tali analogie.
                                                  e nella finestra di ispezione Proprietà.
                                                  I simboli pulsante includono automati-
 I simboli                                        camente stati rollover (o stati pulsante)
 Un simbolo è un’immagine, un pulsante            nella linea temporale. Illustrate ogni stato
 o un clip filmato che create in Flash e che      pulsante: Su, Sopra,Giù e Premuto.
 potete poi riutilizzare nello stesso docu-
                                                  • Lo stato Su determina l’ aspetto predefi-
 mento o in altri. Un simbolo può inclu-
                                                  nito del pulsante quando il mouse è in un
 dere un disegno importato da un’ altra
                                                  punto nei suoi pressi.
 applicazione. Qualsiasi simbolo che create
 diventa automaticamente parte della libre-       • Lo stato Sopra appare quando il mouse
 ria del documento corrente.                      passa sopra il pulsante.
                                                  • Lo stato Giù appare quando si fa clic
 Un’istanza è una copia di un simbolo
                                                  sul pulsante.
 collocata sullo stage o nidificata dentro a
 un altro simbolo. Un’istanza può essere          • Lo stato Premuto definisce l’ area attiva
 differente dal suo simbolo in quanto a co-       del pulsante, ovvero l’ area che risponde al
 lore, dimensione e funzione. La modifica         passaggio del mouse o al clic sul pulsante.
 del simbolo comporta l’ aggiornamento di
 tutte le sue istanze, ma l’ applicazione degli   Convertire oggetti
 effetti su un’istanza influisce solo questa.
                                                  in simboli
 L’ uso dei simboli nei documenti riduce          Nella finestra di dialogo Converti in
 drasticamente la dimensione del file; il         simbolo, potete assegnare un nome al
 salvataggio di più istanze di un simbolo         simbolo, selezionare un tipo di simbolo e
 richiede meno spazio di memoria del              specificare un punto di registrazione.
 salvataggio di più copie del contenuto
 del simbolo. Per esempio, potete ridurre         Il nome di un simbolo, e ancora più quello
 la dimensione del file di un documento           di un’istanza, dovrebbe sempre essere in
Lezione 3 9
                                                Adobe Flash CS3 Classroom in a Book

minuscolo o con una capitalizzazione mi-
sta. Nel secondo caso, il nome inizia con
una minuscola, ma ogni parola concate-
nata ha l’iniziale maiuscola; un esempio è
versaBottiglia. Evitate di mettere l’iniziale
maiuscola ai nomi di simboli e istanze,
perché ActionScript riserva le maiuscole a
classi specifiche e altre parole chiave.
Il punto di registrazione determina il
punto in cui Flash riporta le coordinate
del simbolo e da dove si ridimensiona o
trasforma lo stesso.

Aggiungere trasparenza
La trasparenza o, in negativo, l’ opacità,
viene determinata dal valore alfa di un
simbolo o colore. La diminuzione del
valore alfa riduce l’ opacità e aumenta la
trasparenza. Potete modificare il valore
alfa per un simbolo, influenzando così
ogni istanza dello stesso, o per una singola
istanza.
10 Lezione 4
    Adobe Flash CS3 Classroom in a Book

   Lezione 4: Lavorare con il testo

   La Lezione 4 utilizza il progetto di un          Aggiungere un file audio
   biglietto d’ auguri animato per introdurre       Per aggiungere un file audio a un fo-
   gli studenti alla creazione, formattazione       togramma di Flash, importatelo nella
   e animazione del testo in Flash CS3. Gli         libreria. Quindi selezionate il fotogramma
   studenti lavorano poi con i fotogrammi           in corrispondenza del quale volete che il
   chiave, le maschere e i livelli, e vengono       file audio inizi a essere riprodotto e, nella
   introdotti ai filtri.                            finestra di ispezione Proprietà, selezionate
                                                    un file audio dal menu Audio.
   Organizzare i livelli                            La selezione dell’ opzione opportuna dal
   in una linea temporale                           menu Sincr. è fondamentale; se un file au-
   I livelli vengono visualizzati sullo stage       dio non parte quando dovrebbe, control-
   nell’ ordine in cui appaiono nella linea         late il menu Sincr. per assicurarvi di aver
   temporale, con il livello inferiore che          selezionato l’ opzione giusta.
   appare per primo nella pila, il livello suc-     • Evento sincronizza l’ audio all’ acca-
   cessivo che appare sopra di esso e così via,     dimento di un evento, come un clic su
   fino a che il livello superiore nella linea      un pulsante. Un evento viene riprodotto
   temporale è anche il livello superiore nello     quando il suo primo fotogramma chiave
   stage. I designer che pianificano i progetti     appare e viene eseguito nella sua interez-
   considerano l’ ordine in cui vogliono far        za, anche se l’ esecuzione del file SWF si
   apparire gli oggetti. Nel caso di progetti       interrompe. Se si verifica un altro evento,
   complessi, è buona abitudine creare cartel-      la prima istanza del suono continua a
   le di livelli e pensare all’ ordine desiderato   essere riprodotta mentre viene riprodotta
   piuttosto che creare livelli al volo.            la seconda istanza.
   Solitamente si crea un livello delle azioni      • Avvio sincronizza l’ audio all’ accadi-
   in Flash che contenga tutto l’ ActionScript      mento di un evento, proprio come l’ op-
   per la linea temporale, e poi lo si colloca      zione Evento. Tuttavia, se il suono è già in
   in cima alla linea temporale in modo che         esecuzione, non viene riprodotta alcuna
   sia semplice per il designer o per altri         nuova istanza del suono.
   accedere o modificare l’ActionScript e           • Interrompi rende muto il suono speci-
   risolverne i problemi.                           ficato.
Lezione 4 11
                                                               Adobe Flash CS3 Classroom in a Book

• Stream sincronizza l’ audio per la              utilizzando la finestra di dialogo Modifica
riproduzione su un sito web. Flash vinco-         involucro.
la l’ animazione all’ emissione del suono;
se non riesce a trascinare i fotogrammi
dell’ animazione in modo da tenere il passo
                                                  Utilizzare interpolazioni
con il file audio, salta i fotogrammi. Il flus-   per animare gli oggetti
so audio si interrompe se l’ esecuzione del       Le interpolazioni di movimento posso-
file SWF si interrompe. Accanto al menu           no animare il movimento degli oggetti
Sincr. si trova un menu che determina             sullo stage, come nel caso delle bolle nella
quante volte il file audio viene riprodotto.      Lezione 1, ma possono anche animare
                                                  la modifica delle proprietà degli oggetti,
• Ripeti specifica il numero di volte in
                                                  come la luminosità e la trasparenza.
cui il file audio viene riprodotto; specifica-
te un numero.                                     Mostrate agli studenti che dopo aver ap-
• Ciclo ripete il suono in continuazione.         plicato un’interpolazione ai fotogrammi,
Nota: la ripetizione dei suoni non è con-         appare una freccia nella linea temporale.
sigliata, perché al file vengono aggiunti
fotogrammi, aumentando così la dimen-
                                                  Creare testo in Flash
sione del file del numero di volte in cui il
                                                  Creare testo in Flash è simile a creare testo
suono è ripetuto. Potete anche applicare
                                                  in Adobe InDesign, Adobe Photoshop
degli effetti al file audio.
                                                  o molte altre applicazioni. Utilizzate lo
• Nessuno non applica effetti.                    strumento Testo per creare un punto di
• Canale sinistro/Canale destro ripro-            inserimento sullo stage e iniziate a digita-
duce il suono solo nel canale destro o            re, o trascinate lo strumento Testo per cre-
sinistro.                                         are una casella di testo. Per formattare un
• Dissolv. da sinistra a destra/Dissolv.          testo, selezionatelo con lo strumento Testo
da destra a sinistra sposta il suono da un        e poi selezionate le opzioni di formatta-
canale all’ altro.                                zione nella finestra di ispezione Proprietà.
                                                  Per manipolare una casella di testo come
• Dissolvenza in entrata aumenta gra-
                                                  un oggetto, selezionatela con lo strumento
datamente il volume del suono lungo la
                                                  Selezione e apportate le modifiche nel-
sua durata.
                                                  la finestra di ispezione Proprietà o nel
• Dissolvenza in uscita riduce gradata-           pannello Trasforma, oppure trascinate
mente il volume del suono lungo la sua            le sue maniglie per ridimensionarla. Il
durata.                                           ridimensionamento di una casella di testo
• Personalizzata permette di persona-             non influisce sulle dimensione del testo,
lizzare i punti di inizio e fine di un suono      ma comporta il rifluire dello stesso nella
12 Lezione 4
    Adobe Flash CS3 Classroom in a Book

   casella. Potete convertire un testo in un      L’ aggiunta di fotogrammi chiave ai
   simbolo e animarlo quindi come qualsiasi       fotogrammi 206, 213 e 220 garantisce
   altro simbolo. Potete anche applicarvi un      innanzitutto che ognuno di essi conterrà
   filtro, come un’ ombra esterna o un baglio-    il simbolo di batteria scarica; l’ aggiunta
   re. In questa lezione, gli studenti creano     di fotogrammi chiave ai fotogrammi 203,
   un testo statico che appare esattamente        210, 217 e 224 cancella il loro contenuto,
   come è stato digitato sullo stage. Nella       così che il simbolo di batteria scarica non
   Lezione 8, gli studenti utilizzano il testo    appaia fino al fotogramma chiave suc-
   dinamico, che cambia a seconda dell’input      cessivo. Il simbolo apparirà quindi tra i
   di chi lo visualizza o degli eventi nell’Ac-   fotogrammi 206 e 210, tra il 213 e il 217 e
   tionScript.                                    tra il 220 e il 224.

   Animare il testo
   con le maschere
   Flash può riconoscere un solo oggetto
   maschera su un livello maschera. Di con-
   seguenza, per mascherare con efficacia il
   testo in questa lezione dovrete disegnare
   dei rettangoli nella modalità di disegno
   unione e assicurarvi che si sovrappongano,
   creando un’ unica forma di maschera. Per
   ogni modifica alla maschera, gli studenti
   devono prima creare un fotogramma chia-
   ve e poi aggiungerlo alla maschera.

   Creare un effetto
   lampeggiante
   Quando inserite un fotogramma chiave, il
   contenuto del fotogramma viene conser-
   vato finché non lo modificate. Quando
   inserite un fotogramma chiave vuoto, il
   suo contenuto viene cancellato. Di con-
   seguenza, potete utilizzare fotogrammi
   chiave vuoti per creare un effetto lampeg-
   giante per il simbolo di batteria scarica.
Lezione 5 13
                                                             Adobe Flash CS3 Classroom in a Book

Lezione 5: Aggiungere animazione

Nella Lezione 5, gli studenti animano una       Potete fare riferimento a essa per vedere
pagina titolo per un cartone animato di         quale linea temporale state modificando e
una creatura aliena mentre scoprono le          per vedere tutti i simboli in cui è nidificata.
interpolazioni di movimento e di forma, i       Per tornare alla linea temporale principale,
simboli nidificati e l’ animazione di movi-     fate clic su Scena 1 nella barra di modifica.
mento lungo un tracciato.                       Per passare alla linea temporale di percorso
                                                di un altro simbolo, fate clic sul nome di
                                                quel simbolo nella barra di modifica.
Lavorare con i simboli
nidificati
I simboli dei clip filmato hanno linee tem-     Trasformare gli oggetti
porali proprie, simili a quella principale.     Le interpolazioni di forma differisco-
In un simbolo di clip filmato possono           no da quelle di movimento per il fatto
essere nidificati altri simboli. In questa      che trasformano un oggetto in un altro.
lezione, per esempio, il simbolo dell’ alie-    Flash interpola i valori o le forme per i
no contiene il simbolo alien_body, che          fotogrammi che si trovano tra il primo
contiene il simbolo alien_head, che a sua       fotogramma chiave e il secondo, creando
volta contiene il simbolo alien_head_eye.       l’ animazione.

Potete modificare un simbolo inserito tra       Potete applicare l’interpolazione di forma
altri oggetti sullo stage facendo doppio clic   per disegnare le forme. Per applicarla a
sulla sua istanza sullo stage. Potete modi-     gruppi, istanze o immagini bitmap, dovete
ficare un simbolo singolarmente, così che       prima dividere gli oggetti. Per applicarla
sia l’ unica cosa che vedete, facendo doppio    al testo, come nel caso della lettera“O” in
clic su di esso nel pannello Libreria.          questa lezione, dividete il testo per due
                                                volte per convertirlo in forme.
Per modificare un simbolo nidificato, fate
doppio clic sul simbolo che lo contiene. Se
un simbolo è nidificato tra molti altri sim-    Animare il movimento
boli, dovrete spostarvi tra di essi. Quando     lungo un tracciato
siete in modalità di modifica di un sim-
                                                I livelli delle guide movimento vi con-
bolo, Flash visualizza il nome del simbolo
                                                sentono di disegnare i tracciati insieme
nella barra di modifica sopra lo stage.
14 Lezione 5
    Adobe Flash CS3 Classroom in a Book

   alle istanze di interpolazione, ai gruppi
   o ai blocchi di testo da animare. Potete
   collegare più livelli a un livello di guida
   movimento per fare in modo che più og-
   getti seguano lo stesso tracciato. Un livello
   normale collegato a un livello di guida
   movimento diventa un livello guida.
   Per ottenere i risultati migliori, mantenete
   una guida movimento fluida. Gli studenti
   potrebbero trovare più semplice disegnar-
   ne una utilizzando una tavoletta Wacom
   o un dispositivo di puntamento a penna,
   piuttosto che con il mouse.
   Le opzioni nella finestra di ispezione
   Proprietà determinano come viene creata
   l’interpolazione di forma:
   • Orienta verso tracciato: la linea di
   base dell’ elemento interpolato si orienta
   verso il tracciato di movimento.
   • Aggancia: il punto di registrazione
   dell’ elemento interpolato si aggancia al
   tracciato di movimento.
   • Sincronizzazione: l’ animazione delle
   istanze del simbolo grafico viene sincro-
   nizzata con la linea temporale principale.
   Il numero di fotogrammi in un’ interpola-
   zione viene ricalcolato perché corrisponda
   al numero di fotogrammi a essa riservati
   nella linea temporale.
Lezione 6 15
                                                              Adobe Flash CS3 Classroom in a Book

Lezione 6: Creare file interattivi

La Lezione 6 punta sull’interattività, so-       Allineare i pulsanti
prattutto attraverso l’uso di pulsanti e file    Il pannello Allinea facilita l’ allineamen-
audio. Gli studenti manipolano le sfuma-         to o la spaziatura regolare degli oggetti
ture, nidificano tipi diversi di simboli in      orizzontalmente o verticalmente. Potete
un unico simbolo e preparano un file per         allineare gli oggetti rispetto allo stage o
l’ ActionScript. La Lezione 7 affronta in        l’ uno rispetto all’ altro.
profondità ActionScript, ma questa lezio-
ne riepiloga questo ActionScript specifico       Illustrate le opzioni del pannello Allinea
in un riquadro.                                  e incoraggiate gli studenti a fare qualche
                                                 esperimento per acquisire familiarità con
                                                 le diverse opzioni.
Creare pulsanti
I pulsanti in questa lezione sono simboli
che includono clip filmato e simboli grafi-
                                                 Attivare pulsanti
ci nidificati. Ripassate i vari tipi di simbo-   Gli stati rollover dei pulsanti funzionano
lo e i vantaggi di ognuno.                       senza l’ActionScript, ma questo è neces-
                                                 sario se i clic sui pulsanti devono avere
I simboli pulsante contengono stati              effetti diversi. Sebbene gli studenti non
rollover nelle rispettive linee temporali.       creeranno l’ActionScript in questa lezione,
Ai simboli clip filmato possono essere           impareranno come denominare le istan-
applicate ombre esterne; inoltre compren-        ze e come preparare un file per lo scopo.
dono linee temporali che possono essere          Sottolineate l’importanza della denomi-
animate proprio come quella principale.          nazione delle istanze in modo tale che
I simboli grafici vi consentono di ripetere      l’ActionScript possa farvi riferimento.
un’ unica immagine più volte senza dover
includere i dati ripetutamente. Inoltre,         Quando denominate le istanze, utilizzate
potete creare un simbolo grafico che con-        le minuscole o la capitalizzazione mista.
tiene più immagini e utilizzare immagini         Spesso è utile denominare un’istanza con
diverse nella stessa istanza di simbolo.         un’ estensione che ne identifichi il tipo
                                                 di simbolo. I designer di Flash in genere
                                                 denominano i simboli dei clip filmato con
16 Lezione 6
    Adobe Flash CS3 Classroom in a Book

   un’ estensione _mc, i simboli pulsante con
   un’ estensione _btn e i simboli grafici con
   un’ estensione _gr.
   Le istanze di nome variano in un modo
   che sia descrittivo, così che possiate
   ricordare come le avete chiamate quando
   scrivete l’ActionScript. I nomi più brevi
   sono più facili da digitare senza commet-
   tere errori, ma i nomi più lunghi sono più
   facili da ricordare e identificare quando si
   modifica l’ActionScript successivamente.

   L’ActionScript dietro
   le quinte
   Invitate gli studenti a visualizzare l’Ac-
   tionScript incluso nel file della lezione.
   Selezionate il fotogramma 9 sul livello
   delle azioni nella linea temporale princi-
   pale, e poi selezionate Finestra>Azioni per
   aprire il pannello Azioni.
   L’ActionScript utilizzato nella lezione è
   descritto in riquadro alla fine della stessa.
   Gli studenti apprenderanno di più sull’Ac-
   tionScript nella Lezione 7 e potranno
   fare riferimento a quello utilizzato nella
   Lezione 6.
Lezione 7 17
                                                             Adobe Flash CS3 Classroom in a Book

Lezione 7: Fondamenti di ActionScript

La Lezione 7 introduce ActionScript 3.0,        sultate gli argomenti “Programmazione
il linguaggio di scripting che estende la       ActionScript 3.0”, “Apprendimento di
funzionalità di Flash e consente l’inte-        ActionScript 2.0 in Adobe Flash” o “Guida
rattività nei progetti Flash. Gli studenti      di riferimento del linguaggio e dei com-
che non hanno mai lavorato con i lin-           ponenti ActionScript 3.0”, tutti disponibili
guaggi di programmazione potrebbero             nella Guida di Flash.
essere inizialmente spaventati e confusi
                                                Per iniziare con lo scripting, non do-
da ActionScript, che è un linguaggio di
                                                vete conoscere tutti gli elementi di
scripting orientato agli oggetti simile a
                                                ActionScript; se avete un obiettivo chiaro,
JavaScript. Questa lezione introduce i
                                                potete iniziare a creare gli script partendo
concetti fondamentali, la terminologia e
                                                dalle azioni più semplici. Poiché esistono
la sintassi dello scripting, oltre al codice
                                                più versioni di ActionScript e più modi
ActionScript specifico.
                                                per incorporarlo nei propri file di docu-
                                                mento Flash, esistono anche modi diversi
Lavorare con ActionScript                       per impararlo.
Il linguaggio di scripting ActionScript vi      La Guida di Flash descrive l’interfaccia
consente di aggiungere interattività com-       grafica per lavorare con ActionScript;
plessa, un controllo della riproduzione e la    questa comprende il pannello Azioni, la
visualizzazione dei dati alla vostra appli-     finestra dello script, la modalità Assistente
cazioni. Potete aggiungere l’ActionScript       script, il pannello Comportamenti, il
nell’ ambiente di authoring utilizzando il      pannello Output e il pannello Errori del
pannello Azioni.                                compilatore. Questi elementi si applicano
                                                a tutte le versioni di ActionScript.
ActionScript segue le proprie regole di
sintassi e parole chiave riservate, e vi con-   Un’ ulteriore documentazione su
sente di utilizzare le variabili per memo-      ActionScript, disponibile nella Guida di
rizzare e recuperare le informazioni.           Flash, vi aiuterà ad avere informazioni
                                                sulle singole versioni di ActionScript; con-
ActionScript include un’ ampia libreria di
                                                sultate gli argomenti “Programmazione
classi che vi permette di creare oggetti per
                                                ActionScript 3.0”, “Apprendimento
eseguire molte operazioni utili. Per infor-
                                                di ActionScript 2.0 in Adobe Flash”,
mazioni dettagliate su ActionScript, con-
18 Lezione 7
    Adobe Flash CS3 Classroom in a Book

   “Sviluppo di applicazioni Flash Lite 1.x” o
   “Sviluppo di applicazioni Flash Lite 2.x”.
   Per ulteriori informazioni sul vocabolario
   di ActionScript, consultate “Linguaggio e
   sintassi ActionScript” relativa alla versione
   di cui disponete.
   Per i tutorial video relativi ad ActionScript
   3.0, al flusso di lavoro in Flash e ai compo-
   nenti, consultate i seguenti siti:
   • Primi passi con ActionScript 3.0: www.
   adobe. com/go/vid0129
   • Creare interattività con ActionScript
   3.0: www.adobe.com/go/vid0130
   Tutorial video sono inclusi anche nel CD-
   ROM allegato a Flash CS3 Professional
   Classroom in a Book. In particolare, ese-
   guite il file ScriptAssist.mov di Lynda.com.

   Aggiungere un’azione stop
   Gli studenti hanno già fatto esperienza
   con ActionScript e il pannello Azioni nelle
   lezioni precedenti quando hanno aggiun-
   to azioni stop. Le azioni stop sono molto
   semplici: interrompono il movimento
   nella linea temporale e impediscono la
   riproduzione ciclica dei file.
   Quando affrontate le azioni stop, parlate
   del ruolo di quelle aggiunte nelle lezioni
   precedenti. Eliminate un’ azione stop dal
   file finale di una lezione passata e visua-
   lizzate il filmato in anteprima. Discutete
   ciò che accade quando l’ azione non è più
   presente: nella maggior parte dei casi, il
   filmato, o alcune sue parti, viene ripetuto.
Lezione 8 19
                                                           Adobe Flash CS3 Classroom in a Book

Lezione 8: Utilizzare i componenti

La Lezione 8 introduce gli studenti ai         Quando trascinate un componente dal
componenti, che sono simboli di clip           pannello Componenti sullo stage, Flash
filmato predefiniti che possono essere         importa un clip filmato modificabile nella
personalizzati per creare elementi interat-    libreria, dopodiché potete trascinarne
tivi per l’interfaccia utente o video. Nella   varie istanze sullo stage sia dal pannello
lezione, gli studenti creano due compo-        Libreria sia dal pannello Componenti.
nenti TextArea, uno con ActionScript e
                                               Potete impostare le proprietà per ciascuna
uno senza, e un componente TileList.
                                               istanza di un componente nella scheda
                                               Parametri della Finestra di ispezione dei
I componenti                                   componenti o nella finestra di ispezio-
                                               ne Proprietà. Potete anche modificare il
In Flash potete creare i componenti
                                               colore e la formattazione di un compo-
trascinandoli dal pannello Componenti
                                               nente impostandone le proprietà di stile o
o creandoli in ActionScript. Per aggiun-
                                               personalizzandone l’ aspetto modificando
gere componenti utilizzando l’interfac-
                                               i suoi skin. Denominate le istanze dei
cia di Flash, trascinateli dal pannello
                                               componenti per potervi fare riferimento
Comportamenti sullo stage, impostatene i
                                               nell’ActionScript.
parametri nel pannello Parametri o nella
Finestra di ispezione dei componenti, e        Gli studenti possono saperne di più sui
assegnate comportamenti e metodi utiliz-       componenti creando i loro progetti e
zando ActionScript.                            utilizzando il componenti del pannello
                                               Componenti. Esempi di componenti
Nota: potete utilizzare il pannello
                                               sono inclusi nel riquadro al termine della
Comportamenti per assegnare compor-
                                               lezione.
tamenti ai componenti se l’impostazione
Versione di ActionScript, nella finestra
Impostazioni pubblicazione, è impostata
ad ActionScript 2.0. In questo libro utiliz-
ziamo sempre ActionScript 3.0, ragione
per cui i comportamenti nel pannello
Comportamenti non sono disponibili.
20 Lezione 9
    Adobe Flash CS3 Classroom in a Book

   Lezione 9: Lavorare con audio e video

   Nella Lezione 9, gli studenti assemblano          dell’involucro; per rimuoverle, trascinatele
   file audio e video con ActionScript per           fuori dalla finestra.
   creare un chiosco dello zoo interattivo e         • Per visualizzare più o meno suono nella
   dinamico. Lavorando nel progetto, impa-           finestra, fate clic sui pulsanti Ingrandisci o
   rano a modificare i file audio, a importare       Riduci.
   e ottimizzare i file video e ad aggiungere
                                                     • Per spostarvi tra le unità di tempo dei
   l’ActionScript per caricare file esterni.
                                                     secondi e dei fotogrammi, fate clic sui
                                                     pulsanti Secondi e Fotogrammi.
   Modificare un clip audio
   In Flash, potete modificare il punto in cui       Preparare contenuto video
   inizia e finisce la riproduzione di un suono
                                                     Flash
   o controllare il volume del suono mentre
                                                     Prima di importare un video in Flash, sta-
   viene eseguito. In questa lezione, gli stu-
                                                     bilite la qualità video che vi occorre, quale
   denti rimuovono metà della forma d’ onda
                                                     formato video utilizzare e come scaricarlo.
   di un suono per accorciare il clip audio.
                                                     Quando incorporate un video in un docu-
   Per modificare un file audio, iniziate con        mento Flash, aumentate la dimensione del
   l’ aggiungerlo a un fotogramma e poi fate         file SWF che pubblicate. Il video incorpora-
   clic su Modifica nella finestra di ispezione      to inizia a essere scaricato progressivamen-
   Proprietà.                                        te sul computer dell’utente a prescindere
   • Per modificare i punti iniziale e finale di     dal fatto che questi lo visualizzi o meno.
   un suono, trascinate i relativi controlli nella   Potete anche scaricare o trasmettere pro-
   finestra di dialogo Modifica involucro.           gressivamente il video in runtime da un
   • Per modificare l’involucro del suono,           file esterno Flash Video (FLV) sul vostro
   trascinate le maniglie dell’involucro per         server. Il momento di inizio del trasfe-
   modificare i livelli in diversi punti del suo-    rimento dipende da come strutturate la
   no. Le linee dell’involucro mostrano il vo-       vostra applicazione.
   lume del suono mentre viene riprodotto.           Nota: il video viene scaricato progressiva-
   Per creare altre maniglie di involucro (fino      mente dal server come i file SWF, per cui
   a un massimo di otto), fate clic sulle linee      non si può parlare di streaming. Il carica-
Lezione 9 21
                                                              Adobe Flash CS3 Classroom in a Book

mento dinamico del contenuto presenta            Lavorate con video nel formato nativo
notevoli vantaggi rispetto al mantenere          del vostro progetto fino all’ output finale
tutto il contenuto in un unico file SWF.         Se convertite un formato video digitale
Per esempio, le dimensioni di file sono          precompresso in un altro formato come
più piccole, il caricamento è più veloce e       FLV, il codificatore precedente potrebbe
l’utente scarica solo ciò che vuole vedere o     introdurre del disturbo. Il primo compres-
utilizzare.                                      sore ha già applicato il proprio algoritmo
Potete visualizzare un video FLV esterno         di codifica al video, riducendo la qua-
utilizzando un componente o un oggetto           lità, la dimensione del fotogramma e la
video. Un componente facilita lo sviluppo        frequenza. Potrebbe anche aver introdotto
di applicazioni con video FLV, perché i          artefatti digitali o un disturbo. Questo
controlli video sono precostruiti, e occor-      disturbo aggiuntivo influisce il processo di
re semplicemente specificare un percorso         codifica finale, e potrebbe essere necessa-
per il file FLV per riprodurre il contenuto.     ria una frequenza maggiore per codificare
In Flash CS3 Professional il componente          un file di buona qualità.
FLVPlayback ha una dimensione di file            Cercate la semplicità
più ridotta dei componenti Media delle           Evitate le transizioni elaborate, perché non
versioni precedenti di Flash. In genere è        si comprimono bene e possono far appa-
una buona idea offrire agli utenti un qual-      rire il vostro file compresso finale “spez-
che tipo di controllo sul video in un file       zettato” durante la modifica. In genere le
SWF (come la possibilità di interrompere,        transizioni nette (al contrario delle dissol-
mettere in pausa, riprodurre, riprendere il      venze) sono la scelta migliore. Le sequenze
video e controllare il volume).                  video più complesse, per esempio quelle
Per un controllo su un’istanza video             che mostrano un oggetto che avanza come
migliore di quello offerto dalla classe          se si stesse girando una pagina, non si
Video, inserite il video in un’istanza di clip   comprimono al meglio e dovrebbero essere
filmato. La linea temporale del video viene      utilizzate con criterio.
riprodotta in modo indipendente rispetto         Informatevi sulla frequenza usata
a quella di Flash, e potete inserire il con-     dai vostri destinatari
tenuto in un clip filmato per controllare le
                                                 Quando pubblicate un video in Internet,
linee temporali.
                                                 producete i file con le frequenze più basse
                                                 possibili. Gli utenti con connessioni a
Suggerimenti per creare                          Internet veloci riescono a visualizzare i
                                                 file con poco o nessun ritardo nel carica-
video Adobe Flash
                                                 mento, ma gli utenti con accesso remoto
Seguite queste linee guida per ottenere il
                                                 devono attendere il download dei file.
video Flash migliore possibile.
22 Lezione 9
    Adobe Flash CS3 Classroom in a Book

   Mantenete i clip brevi per garantire tempi      utilizzate le impostazioni AVC (Advanced
   di download accettabili anche agli utenti       Video Encoding) nell’Autocomposizione
   con accesso remoto.                             Importa video di Flash.
   Selezionate la frequenza dei fotogrammi         Selezionate una dimensione
   corretta                                        di fotogramma che si adatti alla vostra
   La frequenza indica i fotogrammi al             frequenza dei dati e alle proporzioni
   secondo (fps). Se avete un clip con fre-        A una certa frequenza di dati (velocità
   quenza maggiore, una frequenza minore           di connessione), l’ aumento della dimen-
   potrà migliorarne la riproduzione su una        sione dei fotogrammi riduce la qualità
   larghezza di banda limitata. Per esempio,       video. Quando la impostate per le vostre
   se comprimete un clip che contiene un           configurazioni di codifica, considerate la
   piccolo movimento, dimezzare la frequen-        frequenza dei fotogrammi, il materiale di
   za dei fotogrammi probabilmente vi farà         origine e le preferenze personali. Per evi-
   risparmiare solo il 20% della frequenza dei     tare l’impilamento, è importante selezio-
   dati. Tuttavia, se comprimete un video che      nare una frequenza dei fotogrammi delle
   contiene un movimento rapido, la ridu-          stesse proporzioni di quelle del metraggio
   zione della frequenza dei fotogrammi avrà       sorgente. Per esempio, l’impilamento si ha
   un effetto maggiore su quella dei dati.         quando codificate un metraggio NTCS in
                                                   una dimensione di fotogramma PAL.
   Poiché i video hanno un aspetto migliore
   alle frequenze native, lasciate la frequenza    Adobe Premiere Pro rende disponibili
   dei fotogrammi alta se i canali di distri-      molte delle preimpostazioni Adobe Flash
   buzione e le piattaforme riproduzione           Video attraverso Adobe Media Encoder.
   lo permettono. Nel caso di distribuzione        Queste includono le dimensioni e la fre-
   web, informatevi su questi dettagli presso      quenza dei fotogrammi per i diversi stan-
   il vostro servizio di hosting. Nel caso di      dard televisivi a frequenze dei dati diverse.
   dispositivi mobili, utilizzate le preimpo-      Utilizzate come guida l’elenco che segue
   stazioni di codifica specifiche del dispo-      di dimensioni dei fotogrammi comuni (in
   sitivo e Device Central. Se vi occorre          pixel), o sperimentate le varie opzioni di
   ridurre la frequenza dei fotogrammi, i          Adobe Media Encoder per trovare l’impo-
   risultati migliori si ottengono dividendo la    stazione più adatta per il vostro progetto.
   frequenza per numeri interi.
                                                   Flusso per le prestazioni migliori
   Nota: quando incorporate i clip video nel       Per eliminare il tempo di download, for-
   file SWF, la frequenza dei fotogrammi           nite funzionalità di interattività e naviga-
   del clip video deve essere la stessa del file   zione, monitorate la qualità del servizio,
   SWF. Per codificare il video utilizzando        trasmettete i file Adobe Flash Video con
   la frequenza dei fotogrammi del file FLA,       Flash Media Server o utilizzate il servizio
Lezione 9 23
                                                               Adobe Flash CS3 Classroom in a Book

di hosting di uno dei provider Flash Video        pena, possono essere molto evidenti sullo
Streaming Service di Adobe disponibili            schermo di un computer.
sul sito web di Adobe.
                                                  Adobe Flash è concepito per la visualizza-
Informatevi sui tempi progressivi                 zione progressiva sui monitor dei computer
di download                                       e di altri dispositivi piuttosto che su display
Informatevi su quanto tempo occorre per           interlacciati come quelli dei televisori. Il
scaricare buona parte del video in modo           metraggio interlacciato visualizzato su un
che possa essere riprodotto fino alla fine        display progressivo può mostrare linee ver-
senza interruzioni. Mentre la prima parte         ticali alternate nelle aree di maggior movi-
del video viene scaricata, potete visualiz-       mento. Le impostazioni Adobe Flash Video
zare altre contenuto in contemporanea al          in Adobe Media Encoder hanno quindi il
download. Nel caso di clip brevi, utilizzate      deinterlacciamento attivo di default.
la seguente formula: Pausa = tempo di             Seguite le stesse linee guida per l’ audio
download – tempo di riproduzione + 10%
                                                  Le stesse considerazioni si applicano
del tempo di riproduzione. Per esempio, se
                                                  tanto alla produzione audio che a quella
il vostro clip è lungo 30 secondi e impiega
                                                  video. Per ottenere una buona compres-
1 minuto a essere scaricato, fornite al vo-
                                                  sione video, iniziate con un audio pulito.
stro clip un buffer di 33 secondi (60 secon-
                                                  Se state codificando del materiale da un
di – 30 secondi + 3 secondi = 33 secondi).
                                                  CD-ROM, provate a registrare il file uti-
Eliminate il disturbo e l’interlacciamento        lizzando il trasferimento digitale diretto
Per una codifica ottimale, potreste dover         invece che l’input analogico della vostra
rimuovere il disturbo e l’interlacciamento.       scheda audio. La scheda audio introdu-
Più alta è la qualità dell’ originale, migliore   ce una conversione digitale-analogico e
sarà il risultato finale. Sebbene la frequen-     analogico-digitale non necessaria che può
za e la dimensione dei fotogrammi dei             creare un disturbo nella fonte audio. Gli
video Internet siano sempre inferiori a           strumenti per il trasferimento digitale
quelle del televisore, i monitor dei compu-       diretto sono disponibili per le piattaforme
ter hanno fedeltà dei colori, saturazione,        Windows e Mac. Per registrare da una
contrasto e risoluzioni migliori di quelle        fonte analogica, utilizzate una scheda au-
degli apparecchi TV convenzionali.                dio della qualità più elevata possibile.

Anche con una finestra piccola, la qualità
dell’ immagine può essere più importante          Incorporare video
per il video digitale che per i televisori
                                                  in un file SWF
analogici tradizionali. Gli artefatti e i
                                                  Il video incorporato vi consente di inseri-
disturbi che su un televisore si vedono ap-
                                                  re un file video all’interno di un file SWF.
24 Lezione 9
    Adobe Flash CS3 Classroom in a Book

   Quando importate il video in questo modo,      memoria per il download e la riproduzio-
   questo viene collocato nella linea tempora-    ne dei file SWF grandi con il video incor-
   le, dove potete vedere i singoli fotogrammi    porato, cosa che potrebbe comportare il
   del video rappresentati nei fotogrammi del-    fallimento della procedura.
   la stessa. Un file video incorporato diventa   • I file video più lunghi di 10 secondi
   parte del documento Flash.                     mostrano spesso problemi di sincroniz-
   Quando create un file SWF con un video         zazione tra le porzioni video e audio di
   incorporato, la frequenza dei fotogrammi       un clip video. Nel tempo, la traccia audio
   del clip e del file SWF devono coincide-       inizia a essere riprodotta fuori sincrono ri-
   re. Se sono diversi, la riproduzione non       spetto al video, comportando una pessima
   risulta omogenea. Per utilizzare frequenze     esperienza di visualizzazione.
   dei fotogrammi diverse, importate il video     • Per eseguire un video incorporato in
   utilizzando il download progressivo o          un file SWF, l’intero file video deve essere
   Flash Media Server. Quando importate i         scaricato prima di iniziarne la riprodu-
   file video in uno di questi modi, i file FLV   zione. Se incorporate un file video troppo
   sono autocontenuti e vengono eseguiti a        grande, potrebbe volerci molto tempo
   una frequenza distinta da quella di tutte le   prima che il file SWF sia scaricato nella
   altre frequenze di linea temporale incluse     sua interezza e che quindi possa partire la
   nel file SWF di Flash.                         riproduzione.
   Potete importare clip video in Flash come
   file incorporati in video QuickTime            Riprodurre dinamicamente
   (MOV), file Audio Video Interleaved
                                                  i file FLV esterni
   (AVI), file Motion Picture Experts Group
                                                  Un’ alternativa all’importazione dei video
   (MPEG) o altri formati, a seconda del
                                                  nell’ ambiente di authoring di Flash
   vostro sistema.
                                                  è quella di utilizzare il componente
   I video incorporati sono ideali per i clip     FLVPlayback o ActionScript per ripro-
   video più piccoli, con un tempo di ri-         durre dinamicamente i file FLV esterni in
   produzione inferiore ai 10 secondi. Se i       Flash Player. Potete riprodurre il file FLV
   tempi sono più lunghi, potete ricorrere al     inseriti come download HTTP o come file
   download progressivo del video o alla sua      su media locali.
   trasmissione attraverso Flash Media Server.
                                                  I file FLV si creano importando il video
   Tra i limiti del video incorporato vi sono i   nello strumento di authoring di Flash ed
   seguenti:                                      esportandolo come file FLV. Potete utiliz-
   • Potrebbero sorgere dei problemi qualo-       zare il plug-in FLV Export per esportare i
   ra i file SWF risultanti dovessero diventare   file FLV dalle applicazioni di editing video
   troppo grandi. Flash Player riserva molta      supportate.
Lezione 9 25
                                                            Adobe Flash CS3 Classroom in a Book

Per riprodurre un file FLV esterno, inse-      mento Flash, e quindi non interrompere la
rite un file FLV presso un URL (o un sito      riproduzione.
http:// o una cartella locale), e aggiungete   • Con i file FLV esterni è più semplice
il componente FLVPlayback o il codice          creare dei sottotitoli, perché potete utiliz-
ActionScript al documento Flash per ac-        zare funzioni di callback per accedere ai
cedere al file e controllare la riproduzione   metadati per il video.
durante il runtime.
L’ uso di file FLV esterni fornisce le se-
                                               Lavorare con Flash
guenti potenzialità, che non sono disponi-
bili quando si usa video importato:
                                               e After Effects
                                               Se utilizzate Adobe Flash per creare video
• Potete utilizzare clip video più lunghi      e animazioni, potete utilizzare After
senza dover rallentare la riproduzione. I      Effects per modificare e perfezionare il
file FLV esterni vengono riprodotti utiliz-    video. Per esempio, potete esportare le
zando la memoria cache, che comporta           animazioni Flash e le applicazioni come
che i file grandi vengano memorizzati in       filmati QuickTime o come file Flash
piccoli segmenti e che vi si possa accedere    Video (FLV) e poi passare ad After Effects
dinamicamente; non richiedono tanta            per modificare e ritoccare il video.
memoria quanto i file video incorporati.
                                               Se utilizzate After Effects per alterare e
• Un file FLV esterno può avere una fre-
                                               comporre i video, potete utilizzare Flash
quenza dei fotogrammi diversa da quella
                                               per pubblicare il video. Potete anche
del documento Flash in cui viene eseguito.
                                               esportare un video di After Effects come
Per esempio, potete impostare una fre-
                                               contenuto Flash per un editing ulteriore
quenza del documento a 30 fps e una del
                                               in questa applicazione.
video a 21 fps, così da ottenere un control-
lo maggiore e garantire una riproduzione
del video che sia fluida.                      Esportare video QuickTime
• Con i file FLV esterni, la riproduzio-       da Flash
ne del documento Flash non deve essere         Se create animazioni o applicazioni con
interrotta mentre il file del video viene      Flash, potete esportarle come filma-
caricato. A volte file video importati         ti QuickTime utilizzando il comando
possono interrompere la riproduzione del       File>Esporta>Esporta filmato. Per un’ ani-
documento per eseguire alcune funzio-          mazione Flash, potete ottimizzare l’ output
ni (per esempio per accedere a un’ unità       video per l’ animazione. Per un’ applica-
CD-ROM). I file FLV possono eseguire           zione Flash, questo renderizza il video
funzioni indipendentemente dal docu-           dell’ applicazione mentre viene eseguito,
                                               consentendo all’ utente di manipolarlo,
26 Lezione 9
    Adobe Flash CS3 Classroom in a Book

   permettendovi di acquisire le parti o gli       la composizione complessa di video e
   stati dell’ applicazione che volete includere   immagini. L’applicazione da utilizzare di-
   nel file video.                                 pende dalle vostre preferenze personali e
                                                   dal tipo di output finale che volete creare.
                                                   Tra le due applicazioni, Flash è quella più
   Esportare video Flash (FLV)                     orientata al Web, grazie alle dimensioni
   da After Effects                                più piccole dei suoi file; inoltre consente
   Quando renderizzate un video finito da          il controllo dell’ animazione durante il
   After Effects, selezionate FLV come for-        runtime. After Effects è più orientato alla
   mato di output nella coda di rendering per      produzione video e cinematografica, for-
   esportare direttamente nel formato Flash        nisce un’ ampia gamma di effetti visivi ed
   Video (FLV). Viene così avviata l’ applica-     è in genere utilizzato per creare file video
   zione Flash Video Encoder, che fornisce         come output finale.
   dimensioni, compressione e altre opzioni
                                                   Entrambe le applicazioni possono essere
   di output. Gli eventuali marcatori di After
                                                   utilizzate per creare immagini e animazio-
   Effects vengono aggiunti al file come pun-
                                                   ni originali, utilizzano una linea temporale
   ti cue. Potete quindi importare il file FLV
                                                   e offrono funzioni di scripting per con-
   in Flash e pubblicarlo in un file SWF, che
                                                   trollare l’ animazione in modo program-
   può essere riprodotto da Flash Player.
                                                   mato. After Effects include un insieme
                                                   di effetti più esteso, mentre il linguaggio
   Importare e pubblicare                          ActionScript di Flash è il più solido dei
                                                   due ambienti di scripting. Tutte e due le
   video in Flash
                                                   applicazioni vi consentono di inserire
   Quando importate un file FLV in Flash,
                                                   immagini ed effetti su livelli distinti per la
   potete utilizzare diverse tecniche, come lo
                                                   composizione; i livelli possono essere atti-
   scripting o i componenti Flash, per con-
                                                   vati o disattivati a seconda delle esigenze.
   trollare l’ interfaccia grafica che racchiude
   il video. Per esempio, potreste includere       In Flash, le composizioni non influisco-
   controlli di riproduzione o altre immagini.     no direttamente sul contenuto del video,
   Potete anche aggiungere livelli grafici in      bensì sull’ aspetto di questo durante la
   cima al file FLV per creare effetti composti.   riproduzione in Flash Player. Per contro,
                                                   quando create una composizione con un
                                                   video importato in After Effects, il file
   Immagini composte,                              video che esportate incorpora realmente
   animazione e video                              le immagini e gli effetti composti.
   Flash e After Effects includono numero-         Poiché in After Effects tutti i disegni e le
   se funzioni che permettono di eseguire          colorazioni vengono effettuati su livelli
Lezione 9 27
                                                            Adobe Flash CS3 Classroom in a Book

separati da qualsiasi video importato, la      ta, con il supporto per i canali alfa. Poiché
procedura è sempre non-distruttiva. Flash      la rasterizzazione è continua, l’immagine
prevede invece sia la modalità distruttiva     vettoriale nel file SWF che è scalata viene
sia quella non distruttiva.                    ridimensionata senza problemi in After
                                               Effects. Questo metodo di importazione
                                               vi consente di utilizzare il livello o l’ og-
Esportare contenuto                            getto radice dei file SWF come elemento
di After Effects da utilizzare                 renderizzato in After Effects, permettendo
in Flash                                       un’integrazione tra le capacità migliori di
Potete esportare contenuto di After Effects    ciascuno strumento.
da utilizzare in Flash. Potete esportare
un file SWF che può essere riprodotto
immediatamente in Flash Player o utiliz-
zato come parte di un altro progetto Flash.
Quando esportate contenuto di After
Effects nel formato SWF, il contenuto
viene unito e rasterizzato nel file SWF.

Importare file Flash SWF
in After Effects
Flash offre un insieme unico di stru-
menti di disegno vettoriale che offrono
una flessibilità di disegno non possibile
in After Effects o in Adobe Illustrator.
Potete importare file SWF in After Effects
per comporli con altri video o renderiz-
zarli come video con altri effetti creativi.
Quando After Effects importa un file
SWF, i suoi fotogrammi chiave interni
vengono conservati, così che possiate
continuare a utilizzarli per impostare
la temporizzazione degli altri effetti. La
funzione di importazione di SWF rasteriz-
zato in modo continuo di After Effects vi
permette di inserire il contenuto di un file
SWF in After Effects come immagine uni-
Puoi anche leggere
DIAPOSITIVE SUCCESSIVE ... Annulla