UN MANDATO A FAVORE DELLA DIASPORA AFRICANA IN ITALIA E DELL'AFRICA - Quaderno di Cecile Kyenge - Cécile Kyenge

 
UN MANDATO A FAVORE DELLA DIASPORA AFRICANA IN ITALIA E DELL'AFRICA - Quaderno di Cecile Kyenge - Cécile Kyenge
Quaderno di Cecile Kyenge

  UN MANDATO A FAVORE
DELLA DIASPORA AFRICANA
  IN ITALIA E DELL’AFRICA
UN MANDATO A FAVORE DELLA DIASPORA AFRICANA IN ITALIA E DELL'AFRICA - Quaderno di Cecile Kyenge - Cécile Kyenge
UN MANDATO A FAVORE DELLA DIASPORA AFRICANA IN ITALIA E DELL’AFRICA
                                                                               INTRODUZIONE................................................................................. 3

                                                                                                                                                                                                               UN MANDATO A FAVORE DELLA DIASPORA AFRICANA IN ITALIA E DELL’AFRICA
                                                                               TUTELARE GLI AFRICANI IN EUROPA ED IN ITALIA.............................. 5
                                                                               Immigrazione: la necessità di una risposta europea......................................... 5
                                                                               Democratic processes and political dialogues in the Great Lakes region:
                                                                               what role for the European Union and the international community”........... 5
                                                                               Diaspora au fèminin: l’engagement des femmes immigreés dans l’Ue......... 5
                                                                               Inclusione finanziaria dei migranti: l’esperienza dell’Osservatorio
                                                                               Nazionale Italiano.................................................................................................... 6
                                                                               Verso una migrazione sostenibile......................................................................... 6
                                                                               Audizione pubblica sui finanziamenti europei dedicata alla
                                                                               cooperazione con l’Africa....................................................................................... 6
                                                                               Conférence sur le déplacement des populations africaines............................ 7
                                                                               EuropAfrica............................................................................................................... 7
                                                                               Decade for People of African Descent 2015-2025............................................ 8
                                                                               Africa Week............................................................................................................... 8
                                                                               European Development Days................................................................................ 9
                                                                               Promouvoir l’autonomisation et le leadership des femmes............................. 9
                                                                               Global Diaspora Week............................................................................................ 9
                                                                               Black history month Conference........................................................................... 9
                                                                               BAME Annual Conference.....................................................................................10
                                                                               API - Afro-Italian Power Initiative.........................................................................10
                                                                               CONTRASTARE IL RAZZISMO CON FORZA......................................... 11
                                                                               Eventi organizzati con Intergruppo ARDI:............................................................11
                                                                               Eventi in Italia...........................................................................................................14
                                                                               PROMUOVERE LA CONOSCENZA DELL’AFRICA.................................17
                                                                               Missioni della Commissione Libe......................................................................... 17
                                                                               Missioni di Deve.......................................................................................................18
                                                                               Missioni della Delegazione con i Paesi ACP........................................................18
                                                                               Missioni della Delegazione con il Parlamento Panafricano.............................19
                                                                               Missioni Ardi............................................................................................................20
Quaderno di Cecile Kyenge

                                                                                                                                                                                                               Quaderno di Cecile Kyenge
                                                                               Missioni gruppo S&D.............................................................................................20
                                                                               LAVORARE PER UNA AFRICA PIÙ DEMOCRATICA..............................21
                                                                               Missioni di Osservazione Elettorale (MOE).........................................................21
                                                                               COLLABORARE CON PARLAMENTARI AFRICANI E NON SOLO.......... 23
                                                                               Delegazione ACP-EU............................................................................................ 24
                                                                               Alcuni lavori dell’APP UE-ACP.............................................................................. 27

                                                                         •2•                                                               •1•
UN MANDATO A FAVORE DELLA DIASPORA AFRICANA IN ITALIA E DELL'AFRICA - Quaderno di Cecile Kyenge - Cécile Kyenge
UN MANDATO A FAVORE DELLA DIASPORA AFRICANA IN ITALIA E DELL’AFRICA         Introduzione

                                                                                                                                                                  UN MANDATO A FAVORE DELLA DIASPORA AFRICANA IN ITALIA E DELL’AFRICA
                                                                               È stato un onore essere parte dell’ottava legislatura del Parlamento euro-
                                                                               peo, durata da luglio 2014 a giugno 2019. Durante questi 5 anni di passione,
                                                                               ho dedicata gran parte della mia energia a sostenere la migrazione ed un
                                                                               corretto approccio ad essa, fintanto ad essere relatrice per il Parlamento del
                                                                               rapporto sulla situazione nel Mediterraneo e la necessità di un approccio
                                                                               globale dell’UE in materia di immigrazione.
                                                                               Il lavoro si è dunque concluso con l’adozione della risoluzione, votata a larga
                                                                               maggioranza dal Parlamento Europeo. Con il mio lavoro su questo tema ho
                                                                               cercato di cambiare il paradigma dominante delle politiche della migrazione
                                                                               in Europa. Dalle politiche emergenziali, che soffrono di una visione tempo-
                                                                               rale molto breve, siamo passati a teorizzare l’approccio olistico alla migra-
                                                                               zione, ricordando che la migrazione è un processo sociologico caratteristico
                                                                               del tempo in cui stiamo vivendo, e che esso rientra nel più ampio fenomeno
                                                                               della globalizzazione.
                                                                               Con l’approccio olistico, ho cercato di spiegare che per poter intervenire sulla
                                                                               migrazione occorre approfondire la conoscenza delle quattro macro-aree
                                                                               che la caratterizzano. Le problematiche relative alla migrazione possono
                                                                               essere infatti ricondotte a:
                                                                               • L’esistenza di cause profonde;
                                                                               • Le problematiche di viaggio;
                                                                               • Le politiche di accoglienza e di integrazione nei contesti di arrivo;
                                                                               • Le misure di incitamento e di supporto per un ritorno ordinato in patria.

                                                                               Cause profonde e problematiche di viaggio sono tematiche che vanno af-
                                                                               frontate direttamente sul suolo africano, mentre accoglienza, integrazione
                                                                               e ritorno sono sfide politiche puramente europee.
                                                                               L’Europa in relazione con l’Africa e l’Africa in relazione con l’Europa. Su que-
                                                                               sto grande terreno di sfida ho svolto il mio primo mandato da Eurodeputata.
Quaderno di Cecile Kyenge

                                                                                                                                                                  Quaderno di Cecile Kyenge
                                                                               Un grande impegno volto al beneficio di italiani, europei ed africani.
                                                                               In questo breve quaderno, ho cercato di condensare una parte delle attività
                                                                               che ho svolto sulla migrazione, e che ricadono all’interno di una delle quattro
                                                                               macro aree elencate. Risoluzioni, missioni, audizioni, eventi e convegni, tutti
                                                                               affrontati con grande serietà e voglia di cambiamento. Sono state attività
                                                                               fatte con enorme passione. Mi sono sempre sentita portatrice della lotta

                                                                         •2•                                         •3•
UN MANDATO A FAVORE DELLA DIASPORA AFRICANA IN ITALIA E DELL'AFRICA - Quaderno di Cecile Kyenge - Cécile Kyenge
UN MANDATO A FAVORE DELLA DIASPORA AFRICANA IN ITALIA E DELL’AFRICA
                                                                         per la giusta causa di parificare i diritti degli africani a quelli di tutti i cittadini   Tutelare gli africani in Europa ed in Italia

                                                                                                                                                                                                                                                           UN MANDATO A FAVORE DELLA DIASPORA AFRICANA IN ITALIA E DELL’AFRICA
                                                                         del mondo. In tempi di migrazione, i diritti delle persone purtroppo variano a
                                                                         seconda delle latitudini in cui si trovano. Fare politica giusta, di sinistra e de-        In questa parte dell’opuscolo, ho selezionato alcuni momenti forti del mio
                                                                         stinata ad aiutare le persone deve significare oggi richiedere la parificazione            mandato, che mi hanno visto concentrarmi su temi utili o comunque in re-
                                                                         dei diritti, come sancito nella Dichiarazione Universale dei Diritti Umani.                lazione agli africani o all’Africa. Si tratta in gran parte di eventi organizzati in
                                                                                                                                                                    Parlamento o fuori dal parlamento.

                                                                                                                                                                    IMMIGRAZIONE: LA NECESSITÀ DI UNA RISPOSTA EUROPEA
                                                                                                                                                                    Testimonianze, racconti e immagini di chi vive in prima linea il dramma degli
                                                                                                                                                                    sbarchi, ad un anno dalla tragedia di Lampedusa.
                                                                                                                                                                    Ad un anno dalla tragedia di Lampedusa dove persero la vita 368 perso-
                                                                                                                                                                    ne dirette in Italia. Tra i partecipanti il presidente del gruppo dei Socialisti e
                                                                                                                                                                    Democratici, Gianni Pittella, al presidente della commissione LIBE, Claude
                                                                                                                                                                    Moraes, che si sono alternati insieme ad esponenti della Guardia di Finanza,
                                                                                                                                                                    Caritas, Commissione europea e sindaci di vari comuni italiani.

                                                                                                                                                                    DEMOCRATIC PROCESSES AND POLITICAL DIALOGUES
                                                                                                                                                                    IN THE GREAT LAKES REGION: WHAT ROLE FOR THE
                                                                                                                                                                    EUROPEAN UNION AND THE INTERNATIONAL COMMUNITY
                                                                                                                                                                    L’importanza di dare stabilità e democraticità alla Regione dei Grandi Laghi:
                                                                                                                                                                    C’è ancora molta strada da fare, i leader europei devono lavorare in collabora-
                                                                                                                                                                    zione con la popolazione di quest’area e contribuiranno a difendere le libertà
                                                                                                                                                                    fondamentali - evitando il cieco sostegno ai leader abusivi - il preoccupante
                                                                                                                                                                    cambiamento verso il dominio repressivo potrebbe essere eliminato.

                                                                                                                                                                                           DIASPORA AU FÈMININ: L’ENGAGEMENT
                                                                                                                                                                                           DES FEMMES IMMIGREÉS DANS L’UE
                                                                                                                                                                                            L’8 marzo è stato celebrato con un evento dal titolo
                                                                                                                                                                                            “Diaspora al femminile”, un momento dedicato a tutte
                                                                                                                                                                                            le donne, in particolare, alle donne della diaspora. Per-
Quaderno di Cecile Kyenge

                                                                                                                                                                                                                                                           Quaderno di Cecile Kyenge
                                                                                                                                                                                             ché le donne sono il motore da cui ripartire, ovunque nel
                                                                                                                                                                                             mondo, perché le donne sono in prima linea sui temi
                                                                                                                                                                                             fondamentali della pace, della salute, dell’educazione,
                                                                                                                                                                                             del rispetto e dell’ambiente. La loro partecipazione alla
                                                                                                                                                                                              vita politica, economica, sociale e culturale è decisiva
                                                                                                                                                                                              per realizzare cambiamenti profondi nella società, per
                                                                                                                                                                                              renderla più giusta, equa, aperta e pacifica.

                                                                                                                   •4•                                                                                      •5•
UN MANDATO A FAVORE DELLA DIASPORA AFRICANA IN ITALIA E DELL'AFRICA - Quaderno di Cecile Kyenge - Cécile Kyenge
UN MANDATO A FAVORE DELLA DIASPORA AFRICANA IN ITALIA E DELL’AFRICA   INCLUSIONE FINANZIARIA DEI MIGRANTI: L’ESPERIENZA                                    CONFÉRENCE SUR LE DÉPLACEMENT DES POPULATIONS

                                                                                                                                                                                                                                                 UN MANDATO A FAVORE DELLA DIASPORA AFRICANA IN ITALIA E DELL’AFRICA
                                                                         DELL’OSSERVATORIO NAZIONALE ITALIANO                                                 AFRICAINES
                                                                         Organizzato con CESPI, Ministero dell’interno, Unicredit con la partecipazio-        Insieme all’organizzazione «Benessere per tutti», una conferenza sullo spo-
                                                                         ne di Piero Fassino, Stefano Manservisi e Marco Minniti, l’evento ha presen-         stamento delle popolazioni in Africa. La Diaspora africana in Europa può
                                                                         tato la quinta ricerca e i risultati ottenuti dall’Osservatorio Nazionale Italiano   dare una mano decisiva nella gestione delle cause profonde della migrazio-
                                                                         per l’Inclusione Finanziaria dei migranti, fondato nel 2001 con la collabora-        ne. Ospite speciale il campione Congo-francese di calcio Claude Makélélé
                                                                         zione del Ministero degli Affari Interni.                                            che ha parlato della sua esperienza fuori dal campo e del suo attivismo per
                                                                                                                                                              Africa ed Europa.
                                                                         VERSO UNA MIGRAZIONE SOSTENIBILE
                                                                         Presentazione del report “Towards a Sustainable Migration”, un importante            EUROPAFRICA
                                                                         rapporto dell’Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo (AICS) che          Progetto di sensibilizzazione e divulgazio-
                                                                         analizza le tipologie di interventi messi in atto da attori privati e pubblici per   ne per il pubblico italiano e della diaspora
                                                                         gestire il fenomeno migratorio. Uno studio ambizioso che pone le basi per            per promuovere le proposte dalle istitu-
                                                                         un approccio diverso alla gestione dei flussi migratori visti e vissuti come         zioni europee in relazione alla coopera-
                                                                         fenomeno da amministrare e governare, tenendo conto delle opportunità                zione con il continente africano. L’Africa
                                                                         che le stesse diaspore sono in grado di offrire, sia ai Paesi di provenienza che     e l’Europa si stanno impegnando per
                                                                         a quelli di destinazione.                                                            costruire soluzioni efficaci, che possano
                                                                                                                                                              combattere le cause profonde della mi-
                                                                         AUDIZIONE PUBBLICA SUI FINANZIAMENTI EUROPEI                                         grazione offrendo opportunità lavorati-
                                                                         DEDICATA ALLA COOPERAZIONE CON L’AFRICA                                              ve ai giovani del continente africano. Le
                                                                         Europa e Africa hanno un destino comune:                                             istituzioni europee hanno rivisitato l’insieme degli strumenti finanziari a so-
                                                                         soltanto attraverso la cooperazione tra i due                                        stegno della cooperazione, promuovendone dei nuovi che contemplano la
                                                                         continenti è possibile investire sullo sviluppo e                                    possibilità per le piccole e medie imprese di partecipare alla cooperazione.
                                                                         sul benessere reciproco. La conferenza centrata                                      Il principio alla base del Nuovo Piano per gli Investimenti Esterni dell’Unione
                                                                         sui programmi di cooperazione, con particola-                                        europea è che tutti gli attori coinvolti debbano lavorare su un piano paritario,
                                                                         re riferimento alle concrete possibilità riservate                                   attraverso un partenariato win-win, dove istituzioni e imprese dell’Europa
                                                                         alla Diaspora di parteciparvi con successo. Un                                       e dell’Africa collaborano e guadagnano, entrambe e insieme. Il guadagno,
                                                                         impulso per riportare al centro del dibattito le                                     nella nuova visione di questo tema, si concretizza in: nuovi mercati e nuove
                                                                         questioni del co-sviluppo, che non solo consen-                                      prospettive di crescita per l’Europa, posti di lavoro, emancipazione femmi-
                                                                         tono alla diaspora imprenditoriale di impegnarsi                                     nile, management d’impresa, emancipazione giovanile investimento sociale
Quaderno di Cecile Kyenge

                                                                                                                                                                                                                                                 Quaderno di Cecile Kyenge
                                                                         nei propri paesi d’origine, ma rendono effettiva-                                    e sviluppo economico-industriale per l’Africa. EuropAfrica si è concretizzata
                                                                         mente percorribili le vie di un ritorno ordinato dei                                 in 4 workshop svoltisi nei mesi di marzo, aprile, maggio e giugno 2018 nelle
                                                                         migranti.                                                                            4 regioni del nord-est italiano, ha toccato tematiche di rilievo per la crescita
                                                                                                                                                              e lo sviluppo dell’Africa e ha dato modo a tutti i presenti di conoscere quan-
                                                                                                                                                              to, vivo, attivo e forte è il mondo della cooperazione allo sviluppo italiano.

                                                                                                                •6•                                                                                 •7•
UN MANDATO A FAVORE DELLA DIASPORA AFRICANA IN ITALIA E DELL'AFRICA - Quaderno di Cecile Kyenge - Cécile Kyenge
UN MANDATO A FAVORE DELLA DIASPORA AFRICANA IN ITALIA E DELL’AFRICA   DECADE FOR PEOPLE OF AFRICAN DESCENT 2015-2025                                      EUROPEAN DEVELOPMENT DAYS

                                                                                                                                                                                                                                                UN MANDATO A FAVORE DELLA DIASPORA AFRICANA IN ITALIA E DELL’AFRICA
                                                                         Apertura della decade dedicata alle persone di discendenza africana, con la         L’edizione 2017 degli EDD ha evidenziato l’impellente necessità di raggiun-
                                                                         partecipazione all’Alto Commissario per gli Affari esteri e la Politica di sicu-    gere una crescita socio-economica sostenibile, con in particolare posti di
                                                                         rezza, Federica Mogherini, del gruppo di lavoro delle Nazioni Unite e di altri      lavoro dignitosi per tutti. L’edizione 2018 intitolata “Women and Girls at the
                                                                         illustri oratori quali Anthony Grimes, Trevor Philips e il Dott. Joy deGruy Leary   Forefront of Sustainable Development: protect, empower, invest”. Rinnova-
                                                                                                                                                             re l’impegno dell’Unione europea in favore della diffusione dell’uguaglianza
                                                                         AFRICA WEEK                                                                         di genere e dell’emancipazione femminile, in accordo con gli obiettivi sanciti
                                                                         Ogni anno al Parlamento europeo il Gruppo S&D organizza e promuove                  dall’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite. L’ugua-
                                                                         Africa Week, una settimana promossa di incontri e dibattiti interamente de-         glianza di genere e l’emancipazione delle donne sono al centro dei valori
                                                                         dicati al continente africano. Per tre giorni i partecipanti, venuti dall’Europa    europei e sono inserite nel quadro giuridico e politico dell’Ue, per questo
                                                                         e dall’Africa, si incontrano sia all’interno del Parlamento sia presso le sedi      si sancisce il loro ruolo vitale nella società e la necessità di una loro piena
                                                                         delle organizzazioni co-promotrici (l’Università Libera di Bruxelles, il Global     e uguale partecipazione e leadership nel raggiungimento degli obiettivi di
                                                                         Progressive Forum, etc) per seguire conferenze e approfondimenti sui temi           sviluppo sostenibile. Con oltre 120 sessioni tra discussioni e dibattiti di alto
                                                                         più importanti delle politiche di cooperazione economica, sociale e politica        livello, presentazioni di progetti, sessioni di brainstorming, l’EDD Global Vil-
                                                                         tra Europa e Africa.                                                                lage e un entusiasmante programma culturale, queste edizioni degli Euro-
                                                                                                                                                             pean Development Days è stata le edizioni di maggior successo.

                                                                                                                                                             PROMOUVOIR L’AUTONOMISATION ET LE LEADERSHIP
                                                                                                                                                             DES FEMMES
                                                                                                                                                             Un passo avanti per il riconoscimento delle donne come leader economiche
                                                                                                                                                             e politiche tanto per la diaspora quanto per l’Europa. A Parigi presso la sede
                                                                                                                                                             Unesco affrontando il tema “Les femmes en politique”, si è data voce alla
                                                                                                                                                             necessità di portare più donne al centro della vita politica.

                                                                                                                                                             GLOBAL DIASPORA WEEK
                                                                                                                                                             Partecipazione alla cerimonia di chiusura della Global Diaspora Week al
                                                                                                                                                             Parlamento europeo. Approfondimento sul ruolo della Diaspora nella tra-
                                                                                                                                                             sformazione dell’Africa. La diaspora posta al centro del dibattito, un nuovo
                                                                                                                                                             motore di sviluppo sostenibile da rafforzare per il benessere dell’Africa e per
                                                                                                                                                             una maggiore cooperazione economica con l’Europa.
Quaderno di Cecile Kyenge

                                                                                                                                                                                                                                                Quaderno di Cecile Kyenge
                                                                                                                                                             BLACK HISTORY MONTH CONFERENCE
                                                                                                                                                             Alla Casa dei Comuni del Parlamento Inglese in celebrazione del Black Hi-
                                                                                                                                                             story Month, il mese della storia dei neri. Attraverso il ricordo e la sensibi-
                                                                                                                                                             lizzazione dell’apporto fondamentale delle persone nere alla società, alla
                                                                                                                                                             storia, all’economia e alla politica mondiale è possibile dare nuovo slancio
                                                                                                                                                             per i giovani neri-europei come leader del futuro.

                                                                                                               •8•                                                                                 •9•
UN MANDATO A FAVORE DELLA DIASPORA AFRICANA IN ITALIA E DELL'AFRICA - Quaderno di Cecile Kyenge - Cécile Kyenge
UN MANDATO A FAVORE DELLA DIASPORA AFRICANA IN ITALIA E DELL’AFRICA                                           BAME ANNUAL CONFERENCE                        Contrastare il razzismo con forza

                                                                                                                                                                                                                                                    UN MANDATO A FAVORE DELLA DIASPORA AFRICANA IN ITALIA E DELL’AFRICA
                                                                                                                BAME (Black Asian Minority Ethnic)
                                                                                                                parte del Partito Labour inglese, è            Durante il mandato al Parlamento Europeo ho voluto dare vita ad ARDI –
                                                                                                                nata per dare rappresentanza, digni-           Anti Racism and Diversity Intergroup, l’intergruppo parlamentare che si
                                                                                                                 tà e riconoscimento alle minoranze            occupa di politiche di antirazzismo e
                                                                                                                  etniche. Un confronto con coloro che         tutela delle diversità, della quale sono
                                                                                                                  hanno vissuto esperienze di succes-          Co-Presidente. ARDI nasce per pro-
                                                                                                                  so e che portano avanti un processo          muovere l’uguaglianza razziale, con-
                                                                                                                   di sensibilizzazione. Da anni i gruppi      trastare il razzismo ed educare alla
                                                                                                                   BAME e OBV (Operation Black Vote)           non discriminazione e mira a essere
                                                                                                      lavorano per creare comunità di cittadini non            al centro del lavoro parlamentare per
                                                                         inglesi sempre più partecipi nella vita sociale e politica del loro Paese.            l’uguaglianza razziale e il contrasto
                                                                                                                                                               a ogni tipo di discriminazione basata
                                                                         API - AFRO-ITALIAN POWER INITIATIVE                                                   sulla nazionalità, sulla religione o sul
                                                                         API fu un’iniziativa finalizzata al rafforzamento della partecipazione dei cit-       credo religioso e politico, sull’orienta-
                                                                         tadini italiani di origine africana alla vita socio-economica e politica d’Italia.    mento sessuale o sull’età.
                                                                         Un appuntamento di due giorni svoltosi a Modena dedicato alle imprese e
                                                                         ai cittadini, per offrire a tutti l’opportunità di sentire vicina l’Europa, i suoi    EVENTI ORGANIZZATI CON INTERGRUPPO ARDI
                                                                         finanziamenti e le sue opportunità di progresso economico e sociale.
                                                                         L’appuntamento ha visto la partecipazione di imprese, società civile, istitu-          “Clinical Legal Education in Europe: creating a new generation of
                                                                         zioni e cittadinanza, dando dimostrazione di quanta potenzialità ci sia nella         lawyers to promote equality and access to justice” e stesura del
                                                                         collaborazione fattiva tra la diaspora afro-italiana, le istituzioni e le imprese     report “Legal clinics in Europe”
                                                                         del territorio. ImpresAfrica si è concretizzata come una piccola fiera dove le        Promuovere in Europa il potenziale della Clinical Legal Education come
                                                                         vivaci imprese afro-italiane hanno dato dimostrazione del loro valore e del lo-       mezzo per la diffusione dell’eguaglianza, dell’educazione diffusa e della
                                                                         ro impatto positivo sul mondo economico nazionale; EuropAfrica, invece, si            non discriminazione. Il progetto di Legal Clinic consiste nella sperimenta-
                                                                         è sviluppata in un convegno che ha visto alternarsi relatori provenienti dalle        zione di attività e laboratori legali volti a garantire assistenza legale a coloro
                                                                         istituzioni nazionali, dalle istituzioni europee e dalle imprese che, con dedi-       che ne sono sprovvisti come richiedenti asilo, rifugiati, beneficiari della pro-
                                                                         zione e impegno, hanno ottenuto successi lodevoli nella costruzione di nuove          tezione sussidiaria e apolidi.
                                                                         economie sostenibili in vari Paesi dell’Africa. API si è concluso con Afro-Italiani
                                                                         in movimento: una mattinata di dibattito, condivisione, presa                         “Race, Racism, Xenophobia in a Global Context III”
Quaderno di Cecile Kyenge

                                                                                                                                                                                                                                                    Quaderno di Cecile Kyenge
                                                                         di coscienza del grande lavoro fatto e                                                Dibattito riguardante il modo in cui il razzismo e la discriminazione operano
                                                                         degli impegni ancora da portare a ter-                                                in diversi contesti geografici, riflettendosi in tensioni e pregiudizi locali che
                                                                         mine per l’affermazione della cultura                                                 incrociano anche questioni di nazionalità, classe, genere, religione, margi-
                                                                         afro-italiana in Italia, una cultura nuova                                            nalità, cittadinanza e globalizzazione.
                                                                         che arricchisce il già ricco patrimonio
                                                                         socio-culturale della penisola.

                                                                                                                • 10 •                                                                                • 11 •
UN MANDATO A FAVORE DELLA DIASPORA AFRICANA IN ITALIA E DELL'AFRICA - Quaderno di Cecile Kyenge - Cécile Kyenge
UN MANDATO A FAVORE DELLA DIASPORA AFRICANA IN ITALIA E DELL’AFRICA   Combating racism, xenophobia and other forms of intolerance                            Black Europeans and People of African Descent (PAD) Week

                                                                                                                                                                                                                                                UN MANDATO A FAVORE DELLA DIASPORA AFRICANA IN ITALIA E DELL’AFRICA
                                                                         Gruppo di lavoro di alto livello delle istituzioni europee volto a dibattere sulle     Nel 2015 è cominciato il decennio internazionale sulle persone di discen-
                                                                         iniziative politiche e legislative per prevenire e combattere i crimini d’odio e       denza africana (People of African Descent, (PAD) indetto dalle Nazioni
                                                                         l’hate speech, e per valutare le metodologie più valide da usare per racco-            Unite. A questo proposito ARDI, in collaborazione con Each One Teach One
                                                                         gliere e registrare i dati sui reati legati all’odio razziale.                         (EOTO), European Network Against Racism (ENAR) e Transatlantic Minori-
                                                                                                                                                                ty Leadership Conference (TMPLC), ha promosso e organizzato un evento
                                                                         International women’s day: perspective of Christian, Jewish,                           dedicato ai neri europei e a tutti gli afro-discendenti d’Europa. La settima-
                                                                         Muslim, Buddhist and secular women                                                     na ha avuto come scopo di celebrare le persone di discendenza africana,
                                                                         La conferenza ha affrontato il tema del “Double glass ceiling”, le difficoltà          focalizzare l’attenzione sulle loro condizioni di vita nel mondo, mettere in
                                                                         e le sfide che le donne debbono affrontare in società ultra-ortodosse per la           luce le discriminazioni che subiscono e cercare di trovare soluzioni concrete
                                                                         loro affermazione e per la loro libertà in contesti in cui essa è messa a dura         ai problemi esistenti.
                                                                         prova da comportamenti sessisti, razzisti e discriminatori.

                                                                         “Being black in the European Union”
                                                                         Presentazione del primo report sull’afrofobia, redatto dall’Agenzia dei Diritti
                                                                         Fondamentali dell’Unione Europea (FRA). Il report intitolato “Being Black in
                                                                         the EU” si pone l’obiettivo di analizzare, attraverso sondaggi e statistiche,
                                                                         quali siano le maggiori discriminazioni che gli europei neri subiscono ogni
                                                                         giorno in Europa. Stiamo parlando di varie forme di discriminazione: dalla
                                                                         violenza verbale a quella fisica, dai discorsi d’odio agli insulti razzisti per il
                                                                         colore della pelle o per la nazionalità.

                                                                                                                         Football Unites, Racism
                                                                                                                         divides
                                                                                                                         Fuori il razzismo dal mondo del
                                                                                                                         calcio. Eliminare il razzismo e la
                                                                                                                         xenofobia dallo sport è possibile,
                                                                                                                          soprattutto attraverso una stret-
                                                                                                                          ta ed efficace collaborazione tra
                                                                                                                          istituzioni e mondo sportivo per
Quaderno di Cecile Kyenge

                                                                                                                                                                                                                                                Quaderno di Cecile Kyenge
                                                                                                                          porre fine alle continue manife-
                                                                                                                           stazioni di odio razziale e perché
                                                                                                                           lo sport abbia un ruolo guida
                                                                                                                           nell’integrazione.

                                                                                                                • 12 •                                                                              • 13 •
UN MANDATO A FAVORE DELLA DIASPORA AFRICANA IN ITALIA E DELL'AFRICA - Quaderno di Cecile Kyenge - Cécile Kyenge
UN MANDATO A FAVORE DELLA DIASPORA AFRICANA IN ITALIA E DELL’AFRICA   EVENTI IN ITALIA                                                                       si fatichi ad abolire il reato di clandestinità o a far passare leggi come quella

                                                                                                                                                                                                                                                     UN MANDATO A FAVORE DELLA DIASPORA AFRICANA IN ITALIA E DELL’AFRICA
                                                                                                                                                                di riforma della cittadinanza.
                                                                         La lotta contro l’Afrofobia in Europa
                                                                         Partecipazione al dibattito all’interno del festival Afropolitan, sui temi della       Manifestazione #20MAGGIOSENZAMURI a Milano
                                                                         lotta al razzismo e delle relazioni tra Africa ed Europa. Insieme a Maria Are-         Milano è stata attraversata da una mobilitazione festosa e popolare. Una
                                                                         na, Enar, Lilian Thuran e tanti altri per portare testimonianze e rinnovare            mobilitazione carica di speranza: la speranza di chi ritiene che la società
                                                                         l’impegno nella lotta al razzismo.                                                     plurale sia un’occasione di crescita per tutti e
                                                                                                                                                                che la logica dei muri che fomentano la paura
                                                                                                                    Chi ha paura di Cécile Kyenge?              debba essere sconfitta dalle scelte che pon-
                                                                                                                    Reato di razzismo e libertà di opinio-      gono al centro la forza dell’integrazione e del-
                                                                                                                    ne non sono due facce di una stessa         la convivenza.
                                                                                                                    medaglia. Dibattere con libertà di
                                                                                                                    espressione e non offendere, con            Museum of Non Humanity a
                                                                                                                    aggravante razziale gli avversari.          Santarcangelo di Romagna
                                                                                                                     Contro ogni forma di discriminazio-        Museum of Non Humanity indaga la de-uma-
                                                                                                                     ne e di violenza, anche verbale, per       nizzazione come elemento di interconnessio-
                                                                                                                     la costruzione di un futuro equo e         ne tra xenofobia, sessismo, razzismo, tran-
                                                                                                                     lontano dalla discriminazione.             sfobia e, non ultimo, sull’abuso della natura e
                                                                                                                                                                delle altre specie animali.
                                                                                                                       Democrazia e Islam nella
                                                                         stagione del terrore: conoscere per comprendere                                                                        Iniziativa sullo Ius Soli con Cécile Kyenge
                                                                         Parlare e puntare i riflettori sulle politiche dell’accoglienza e sulla dimensione                                     Lo Ius Soli deve essere un diritto. Riportare al
                                                                         proattiva dell’Ue per principi di accoglienza. Contro la politica del terrore e del-                                   centro il diritto di cittadinanza per coloro che
                                                                         la sicurezza ci vuole una maggiore apertura alla comprensione ed al dialogo.                                            nascono in Italia e non vengono riconosciuti
                                                                                                                                                                                                 come tali dallo Stato, pur essendo a tutti gli
                                                                         Assemblea della pace e della fraternità in occasione della marcia                                                       effetti Italiani. Lo Ius Soli rimane una grande
                                                                         PerugiAssisi                                                                                                            battaglia di civiltà contro la discriminazione
                                                                         Lezioni di speranza con gli studenti e gli insegnanti che partecipano alla                                               che non va abbandonata.
                                                                         marcia Perugia-Assisi, alla presenza anche degli studenti e gli insegnanti
                                                                         della scuola di Amatrice, colpita dal sisma. Marcia e dibattiti per la pace, tra                                         Manifestazione antifascista a Macerata
Quaderno di Cecile Kyenge

                                                                                                                                                                                                                                                     Quaderno di Cecile Kyenge
                                                                         le nazioni e tra le persone, un insegnamento contro l’odio e la guerra.                                                  Corteo e manifestazione per dire un grande
                                                                                                                                                                                                  no all’odio razziale dopo i terribili e crimino-
                                                                         Festival “Vicino-Lontano - Premio Tiziano Terzani. “Emigrare: un                                                        si atti avvenuti nella città di Macerata. A se-
                                                                         diritto o una colpa?”                                                                  guire una visita ai giovani ricoverati all’ospedale di Macerata, feriti dall’odio
                                                                         Un confronto per capire quali sono le difficoltà che impediscono di uscire da          e dalla violenza razzista.
                                                                         un approccio emergenziale del sistema di accoglienza italiano e sul perché

                                                                                                                 • 14 •                                                                                • 15 •
UN MANDATO A FAVORE DELLA DIASPORA AFRICANA IN ITALIA E DELL'AFRICA - Quaderno di Cecile Kyenge - Cécile Kyenge
UN MANDATO A FAVORE DELLA DIASPORA AFRICANA IN ITALIA E DELL’AFRICA                                                  Volere è Potere                        Promuovere la conoscenza dell’Africa

                                                                                                                                                                                                                                                    UN MANDATO A FAVORE DELLA DIASPORA AFRICANA IN ITALIA E DELL’AFRICA
                                                                                                                        Con l’Associazione NIBI: Neri Ita-
                                                                                                                        liani Black Italians. Afro-discen-     Ho trascorso cinque anni da Europarlamentare, dedicati alla conoscenza
                                                                                                                         denza e diritti di cittadinanza: un   dell’Africa. Durante le missioni parlamentari che ho fatto in Africa, mi sono
                                                                                                                         tema fondamentale data l’impor-       certo istruita, ma nello stesso tempo, ho cercato di approfondire il dialogo
                                                                                                                         tanza del ruolo degli Afro-discen-    a favore degli interlocutori africani, con i quali ho sempre avuto un rapporto
                                                                                                                          denti nel panorama istituzionale     privilegiato.
                                                                                                                          Italiano ed Europeo.                 Tre Libe, Deve, ACP e Dpap, ho fatto circa 40 missioni in diversi paesi afri-
                                                                                                                                                               cani. Nell’ambito delle commissioni, sono state tutte missioni di studio e di
                                                                                                                      Abbattere stereotipi e                   ricognizione. Eccone alcune, selezionate e classificate per commissioni.
                                                                                            pregiudizi: a 80 anni dalle Leggi razziali, il punto in
                                                                         Italia e in Europa sulla difesa dei diritti                                           MISSIONI DELLA COMMISSIONE LIBE
                                                                         A partire dall’80° anniversario della promulgazione delle Leggi razziali, il bi-
                                                                         lancio del percorso realizzato e la strada ancora da fare per la promozione di        2018 - Missione in Niger
                                                                         un piano nazionale ed europeo etico e antidiscriminatorio nei confronti del           La migrazione ha rappresentato il tema principale della missione, che si è
                                                                         rapporto con l’altro, con l’organizzazione di ANPI.                                   strutturata su incontri con le autorità nigerine, con le ONG che forniscono
                                                                                                                                                               aiuto umanitario presenti sul territorio, con UNHCR, OIM e con i rappresen-
                                                                         Afrophobia in Europe: discrimination and inequalities on the rise                     tanti della società civile del Niger.
                                                                         Nel Simposio internazionale dell’Università Ca’ Foscari di Venezia, l’afrofo-
                                                                         bia e la discriminazione poste al centro del dibattito intellettuale e istituzio-     2017 - Missione Roma e Catania
                                                                         nale dopo il grande clima di odio che viene riportato nella vita quotidiana.          Missione in terra europea (Roma e Catania), ma per discutere di temi della
                                                                                                                                                               migrazione con la autorità italiane. Ho fatto parte della delegazione della
                                                                         L’Italia che Resiste                                                                  commissione LIBE per visite al Centro di Coordinamento Internazionale per
                                                                         Manifestazione con le associazioni e i cittadini di Rimini per resistere alle         la ricerca e il soccorso, ai porti e ai centri di accoglienza, per incontri con le
                                                                         scelte del governo nei confronti di chi scappa dalla guerra, per i percorsi           autorità locali che lavorano per il contrasto al traffico di esseri umani.
                                                                         d’integrazione interrotti ed istiga all’odio.
                                                                                                                                                               2015 - Missione della commissione LIBE su
                                                                         La solidarietà femminile esiste, tra esperienze e contaminazioni                      “Search and rescue in te context of the strategic
                                                                         Costruire una rete solidale culturale ed informata Per&Con le Donne, con              INI report on Migration” in Italia
                                                                         questo obbiettivo L’Associazione NIBI (Neri Italiani-Black Italians) ha co-           Un appuntamento incentrato su una serie di meeting te-
Quaderno di Cecile Kyenge

                                                                                                                                                                                                                                                    Quaderno di Cecile Kyenge
                                                                         ordinato la realizzazione ed il dibattito tra donne residenti in Italia di ogni       nutisi a Lampedusa con Save the Children, OIM, Centro
                                                                         nazionalità per la costruzione della rete solidale delle donne contro le di-          di Evacuazione dei malati CASEVAC e conclusosi con una
                                                                         scriminazioni.                                                                        visita alle navi dell’operazione Mare Sicuro e alle navi della
                                                                                                                                                               Marina Militare Italiana.

                                                                                                               • 16 •                                                                                 • 17 •
UN MANDATO A FAVORE DELLA DIASPORA AFRICANA IN ITALIA E DELL’AFRICA   MISSIONI DI DEVE                                                                   2019 - Missione in Togo

                                                                                                                                                                                                                                              UN MANDATO A FAVORE DELLA DIASPORA AFRICANA IN ITALIA E DELL’AFRICA
                                                                                                                                                            La missione di studio e informazione
                                                                         2018 - Missione a Marrakech alle Nazioni                                           inviata dall’Assemblea parlamentare
                                                                         Unite per il Global Compact on Migration                                           paritetica ACP-UE a Lomé in Togo dal
                                                                         Partecipazione alla delegazione del Parla-                                         31 marzo al 2 aprile 2019 ha consentito
                                                                         mento europeo in riunione a Marrakech per la                                       alla delegazione dell’APP di raccogliere
                                                                         discussione insieme ai rappresentanti di go-                                       informazioni sulla situazione sempre più
                                                                         verno e membri delle Nazioni Unite per l’ap-                                       instabile in Togo, dalle riforme demo-
                                                                         provazione del Global Compact on Migration.                                        cratiche mancate del governo togolese
                                                                                                                                                            agli episodi di violenza e le violazioni dei
                                                                         2018 - Missione in Senegal                                                         diritti umani commesse dalle forze go-
                                                                                                                Partecipazione alla missione del Par-       vernative e la conseguente mancanza di
                                                                                                                lamento europeo in Senegal con la           impunità per i crimini commessi.
                                                                                                                delegazione della commissione DEVE
                                                                                                                 per verificare l’attuazione dei fondi      MISSIONI DELLA DELEGAZIONE CON IL PARLAMENTO
                                                                                                                 europei in Africa, in particolare del      PANAFRICANO
                                                                                                                 Fondo europeo di Garanzia per l’Afri-
                                                                                                                 ca (Trust Fund for Africa). Altro tema     Summit Abidjan, Novembre 2017
                                                                                                                  centrale è stata la migrazione forzata    I parlamentari della delegazione con il Parlamento Panafricano hanno par-
                                                                                                                  e la tratta degli esseri umani. La mis-   tecipato al Summit parlamentare PAP-EP di Abidjan che si è svolto il 27 e il
                                                                                                                  sione è stata strutturata attraverso      28 novembre 2017, in cui sono stati adottati due fondamentali documenti:
                                                                                                                  meeting con le autorità senegalesi,       “l’Appello di Abidjan” e la “Dichiarazione sulla Libia”, successivamente pre-
                                                                                                                   incontri con OIM e visite a centri del   sentati dai presidenti Antonio Tajani e Roger Nkodo Dang, alla sessione di
                                                                                                                   lavoro e aree rurali del paese.          apertura dei capi di stato e di governo del vertice Ua-Ue del 29 e 30 no-
                                                                                                                                                            vembre 2018. La dichiarazione finale del quinto Summit Ua-Ue ha stabilito
                                                                         MISSIONI DELLA DELEGAZIONE CON I PAESI ACP                                         l’impegno comune tra Ue e Ua a investire nei giovani per un futuro sosteni-
                                                                                                                                                            bile. Tale accordo, sfociato nella Dichiarazione di Abidjan, ha come obbiet-
                                                                                     2018 - Missione in Mauritania                                          tivo primario portare reali miglioramenti nella vita delle persone, incentivare
                                                                                     La missione di studio e informazione è stata inviata dall’As-          un uso sostenibile delle risorse sul nostro pianeta e aprire la strada all’e-
                                                                                     semblea parlamentare paritetica ACP-Ue a Nouakchott nel-               lettrificazione del continente africano, implementazione base per qualsiasi
Quaderno di Cecile Kyenge

                                                                                                                                                                                                                                              Quaderno di Cecile Kyenge
                                                                                     la Repubblica islamica di Mauritania dal 24 al 26 aprile 2018.         sviluppo futuro.
                                                                                      Essa ha consentito alla delegazione di raccogliere informa-
                                                                                      zioni su questioni relative allo Stato di diritto, ai diritti uma-
                                                                                      ni, alle libertà fondamentali, alla discriminazione razziale e
                                                                                      all’attuazione della tabella di marcia per l’eliminazione della
                                                                                       schiavitù.

                                                                                                             • 18 •                                                                                • 19 •
UN MANDATO A FAVORE DELLA DIASPORA AFRICANA IN ITALIA E DELL’AFRICA   MISSIONI ARDI                                                                       Lavorare per un’Africa più democratica

                                                                                                                                                                                                                                                  UN MANDATO A FAVORE DELLA DIASPORA AFRICANA IN ITALIA E DELL’AFRICA
                                                                         2017 - Washington                                                                   Questo è un capitolo molto interessante del mio lavoro in parlamento.
                                                                         Una missione personalizzata con l’intergruppo ARDI a Washington per par-            Quando sono stata eletta, avevo sentito parlare delle missioni di osserva-
                                                                         tecipare e dibattere con i maggiori esponenti afroamericani e non solo di te-       zione elettorale dell’Ue ma non sapevo come funzionasse. Ho poi scoperto
                                                                         matiche di lotta al razzismo. Tra le conferenze principali alle quali ho parte-     che si tratta di una importante leva di legittimazione (osavo dire di certifica-
                                                                         cipato durante la missione: “Beyond Brexit, European perspective”, “Forum           zione) delle elezioni in Africa. In tal senso, partecipare alle missioni di osser-
                                                                         on civil rights” organizzato dalla Open society foundation, ed infine “Global       vazione elettorale, spesso come capo-missione, è stata una delle migliori
                                                                         forum- black leedership in international and security affairs”.                     attività che io abbia fatto a favore dell’Africa durante tutto il mio mandato.

                                                                         MISSIONI GRUPPO S&D                                                                 MISSIONI DI OSSERVAZIONE ELETTORALE (MOE)
                                                                                                                                                             L’osservazione elettorale è uno strumento importante per promuovere la
                                                                         2017 - Partecipazione alla Fact Finding Mission del Gruppo S&D in                   democrazia, i diritti umani e lo Stato di diritto. Una corretta gestione delle
                                                                         Guinea Conakry e Nigeria                                                            elezioni può concorrere al pacifico trasferimento del potere politico. A tal
                                                                         Partecipazione alla missione del Gruppo S&D insieme al presidente del               fine, l’Unione europea svolge attività di osservazione elettorale in tutto il
                                                                         gruppo Gianni Pittella. I punti principali analizzati attraverso incontri bilate-   mondo attraverso osservatori elettorali che raccolgono e analizzano gli ele-
                                                                         riali e multilaterali con ambasciatori, società civile e organizzazioni interna-    menti fattuali inerenti al processo elettorale e forniscono una valutazione
                                                                         zionali sono stati: il terrorismo, lo sviluppo economico e sociale, la migrazio-    indipendente. Una missione di osservazione elettorale dell’UE ha luogo sol-
                                                                         ne, la democratizzazione e la tutela dei diritti fondamentali.                      tanto quando l’Unione ritiene che essa sia utile e possa contribuire a raffor-
                                                                                                                                                             zare il processo democratico. Questa avviene in ogni caso solo nei paesi che
                                                                                                                                                             hanno fatto formale richiesta.
                                                                                                                                                             Le missioni sono guidate da un deputato al Parlamento europeo che agisce
                                                                                                                                                             in qualità di osservatore capo.
Quaderno di Cecile Kyenge

                                                                                                                                                                                                                                                  Quaderno di Cecile Kyenge
                                                                                                               • 20 •                                                                               • 21 •
UN MANDATO A FAVORE DELLA DIASPORA AFRICANA IN ITALIA E DELL’AFRICA                                                              Collaborare con Parlamentari africani

                                                                                                                                                                                                                       UN MANDATO A FAVORE DELLA DIASPORA AFRICANA IN ITALIA E DELL’AFRICA
                                                                         Anno   Paese          Ruolo           Numero osservatori
                                                                         2015   Nigeria        Membro          30                   e non solo
                                                                         2015   Haiti          Membro          80
                                                                         2015   Burkina Faso   Capo Missione   124                  Durante il mio mandato, sono stata Vice-Presidente dell’Assemblea parla-
                                                                         2016   Gabon          Membro          73
                                                                                                                                    mentare paritaria, un vero e quasi autonomo organismo interparlamentare
                                                                         2016   Zambia         Capo Missione   80
                                                                                                                                    che coinvolge gli eurodeputati con i deputati dei paesi dell’Africa, dei Caraibi
                                                                         2017   Gambia         Membro          50
                                                                         2018   Mali           Capo Missione   98                   e del pacifico. è stato un onore rappresentare l’Italia e l’Ue europea in que-
                                                                                                               535 osservatori      sto parlamento paritario, dove spesso ho agito da mediatrice, per conciliare
                                                                                                                                    le visioni degli europei con quelle degli altri.
Quaderno di Cecile Kyenge

                                                                                                                                                                                                                       Quaderno di Cecile Kyenge
                                                                                                  • 22 •                                                                 • 23 •
UN MANDATO A FAVORE DELLA DIASPORA AFRICANA IN ITALIA E DELL’AFRICA   DELEGAZIONE ACP-EU

                                                                                                                                                                  UN MANDATO A FAVORE DELLA DIASPORA AFRICANA IN ITALIA E DELL’AFRICA
                                                                         L’unione del gruppo degli Stati dell’Africa, dei Caraibi e del Pacifico nasce
                                                                         nel 1975 con l’Accordo di Georgetown, stipulato con lo scopo di coordina-
                                                                         re la cooperazione tra i propri membri nei negoziati con l’Unione europea.
                                                                         Ad oggi il gruppo dei Paesi ACP conta 79 membri, 48 provenienti dall’Africa
                                                                         Sub-Sahariana, 16 dalla zona caraibica e 15 dalla zona del Pacifico. L’As-
                                                                         semblea Parlamentare Paritetica ACP-Ue, di cui sono Vice-Presidente, è
                                                                         composta da un numero uguale di rappresentanti dell’Ue e dei paesi ACP
                                                                         (78 membri del Parlamento europeo e 78 membri dei Parlamenti dei paesi
                                                                         ACP). Essa si riunisce specificatamente due volte ogni anno: una volta in un
                                                                         Paese europeo ed una volta in un Paese ACP.

                                                                         11 Sessioni di riunione dell’Assemblea Parlamentare Paritetica ACP-EU dal
                                                                         2014 ad oggi:

                                                                         Data                                  Paese
                                                                         Marzo 2014                            Strasburgo, Francia
                                                                         Dicembre 2014                         Strasburgo, Francia
                                                                         Giugno 2015                           Suva, Isole Fiji
                                                                         Dicembre 2015                         Bruxelles, Belgio
                                                                         Giugno 2016                           Windhoek, Namibia
                                                                         Dicembre 2016                         Nairobi, Kenya
                                                                         Giugno 2017                           St. Julian's, Malta
                                                                         Dicembre 2017                         Port-au-Prince, Haiti
                                                                         Giugno 2018                           Bruxelles, Belgio
                                                                         Dicembre 2018                         Cotonou, Benin
                                                                         Marzo 2019                            Bucarest, Romania
Quaderno di Cecile Kyenge

                                                                                                                                                                  Quaderno di Cecile Kyenge
                                                                                                             • 24 •                                      • 25 •
UN MANDATO A FAVORE DELLA DIASPORA AFRICANA IN ITALIA E DELL’AFRICA
                                                                         Oltre a queste sessioni, vengono organizzati ogni anno delle riunioni regio-   ALCUNI LAVORI DELL’APP UE-ACP

                                                                                                                                                                                                                                             UN MANDATO A FAVORE DELLA DIASPORA AFRICANA IN ITALIA E DELL’AFRICA
                                                                         nali nelle singole aree dei Paesi ACP:
                                                                         Data                                  Paese                                    2017 - Risoluzione sul finanziamento dei partiti politici nei paesi
                                                                         Febbraio 2014                         Port Louis, Mauritius                    ACP e dell’UE
                                                                         Aprile 2016                           Gaborone, Botswana
                                                                                                                                                        L’intrusione di fondi illeciti in politica rappresenta una minaccia per la de-
                                                                         Febbraio 2017                         Freetown, Sierra Leone
                                                                                                                                                        mocrazia e le sue istituzioni in tutti i continenti. I finanziamenti per i partiti
                                                                         Luglio 2017                           Port Vila, Vanuatu
                                                                         Aprile 2018                           Nairobi, Kenya                           politici derivano generalmente da fonti sia pubbliche che private, tuttavia la
                                                                         Luglio 2018                           Yaoundé, Cameroon                        fonte primaria è l’autofinanziamento. Per garantire il reale beneficio esclusi-
                                                                         Marzo 2019                            Paramaribo, Suriname                     vo del pubblico e della democrazia, la risoluzione invita ad istituire organismi
                                                                                                                                                        di regolamentazione indipendenti incaricati di sorvegliare la gestione dei
                                                                                                                                                        conti finanziari dei partiti politici e avere il potere di far rispettare la con-
                                                                                                                                                        formità, di indagare sulle relazioni finanziarie delle parti e di monitorare lo
                                                                                                                                                        status finanziario dei rappresentanti eletti, anche imponendo sanzioni pe-
                                                                                                                                                        nali o finanziarie. Alcuni Paesi ACP non hanno la capacità di sovvenzionare
                                                                                                                                                        i partiti politici perché il sottosviluppo economico e le risorse limitano i fi-
                                                                                                                                                        nanziamenti pubblici e le donazioni private, questo porta ad un pericoloso
                                                                                                                                                        vuoto che viene colmato da privati. Il finanziamento pubblico, infatti, benché
                                                                                                                                                        complementare al finanziamento privato, resta essenziale per migliorare la
                                                                                                                                                        trasparenza, la responsabilità e l’equità nel finanziamento politico. A questo
                                                                                                                                                        scopo l’Assemblea invita tutti i governi a stabilire e applicare pienamente
                                                                                                                                                        una serie di regolamenti sui finanziamenti dei partiti politici al fine di con-
                                                                                                                                                        trastare la corruzione, l’abuso di risorse statali ed assicurare un corretto e
                                                                                                                                                        trasparente esercizio democratico nel pieno interesse dei cittadini.

                                                                                                                                                        2016 - Risoluzione sulla migrazione tra Stati membri ACP e UE:
                                                                                                                                                        cause, conseguenze e strategie per una gestione comune
                                                                                                                                                        Guerre, minacce delle organizzazioni terroristiche, instabilità politica, socia-
                                                                                                                                                        le ed economica, povertà, violazioni dei diritti umani, estremismo e odio,
                                                                                                                                                        disoccupazione, corruzione, interferenze politiche, crisi umanitarie e cam-
                                                                                                                                                        biamenti climatici sono le principali forze trainanti della migrazione e dello
Quaderno di Cecile Kyenge

                                                                                                                                                                                                                                             Quaderno di Cecile Kyenge
                                                                                                                                                        spostamento forzato di milioni di persone. Nonostante l’allarmismo, la mi-
                                                                                                                                                        grazione verso l’Europa è un fenomeno nettamente inferiore alla migrazio-
                                                                                                                                                        ne Sud-Sud che contraddistingue i molti paesi ACP. L’Assemblea ritiene un
                                                                                                                                                        diritto inalienabile di qualsiasi persona migrare per sfuggire alla persecuzio-
                                                                                                                                                        ne o per cercare migliori condizioni di vita per sé, in conformità con l’articolo
                                                                                                                                                        13 della Dichiarazione universale dei diritti dell’uomo. Per questo, tutta la

                                                                                                             • 26 •                                                                           • 27 •
UN MANDATO A FAVORE DELLA DIASPORA AFRICANA IN ITALIA E DELL’AFRICA
                                                                         politica in materia di migrazione e asilo deve porre il rispetto dei diritti umani

                                                                                                                                                                       UN MANDATO A FAVORE DELLA DIASPORA AFRICANA IN ITALIA E DELL’AFRICA
                                                                         al centro, nel tentativo di prevenire violazioni dei diritti umani e di difendere
                                                                         i diritti dei rifugiati. L’UE e i paesi ACP devono unire le forze per fornire una
                                                                         risposta efficace all’attuale crisi migratoria e prevenire quelle future, che
                                                                         possono essere raggiunte solo affrontando le cause profonde della migra-
                                                                         zione, garantendo l’accessibilità e l’inclusività delle politiche di gestione del
                                                                         fenomeno migratorio, dando una particolare attenzione alle esigenze dif-
                                                                         ferenti che sono riscontrate tra uomini, donne e bambini. Entrambe le parti
                                                                         dell’Assemblea ACP-UE concordano che l’unica soluzione sia una strategia
                                                                         a lungo termine ben definita che vada a contrastare cause e fattori della mi-
                                                                         grazione forzata, dando allo stesso tempo opportunità di migrazione legale
                                                                         istituendo dei cosiddetti canali di accesso legali e corridoi umanitari efficaci.
Quaderno di Cecile Kyenge

                                                                                                                                                                       Quaderno di Cecile Kyenge
                                                                                                               • 28 •                                         • 29 •
Quaderno di Cecile Kyenge                               UN MANDATO A FAVORE DELLA DIASPORA AFRICANA IN ITALIA E DELL’AFRICA

• 30 •
                                     Quaderno di Cecile Kyenge
Puoi anche leggere
DIAPOSITIVE SUCCESSIVE ... Annulla