PERSONALE, PATRIMONIO, PROVVEDITORATO, SISTEMA INFORMATIVO

 
Sezione 3: Organizzazione, personale, patrimonio, provveditorato, sistema informativo             pag. 367

Programma 43: ORGANIZZAZIONE,
              PERSONALE, PATRIMONIO,
              PROVVEDITORATO,
              SISTEMA INFORMATIVO

Responsabile:
                     Per gli incombenti di direzione politica e di controllo:
                              Assessore Alessandra Speranza

                     Per la gestione:
                              - il Direttore dell’Area Decentramento, sistema informativo e
                                  organizzazione;
                              - il Dirigente del Servizio Organizzazione e qualità;
                              - il Dirigente del Servizio Sviluppo sistema informativo e
                                  telecomunicazioni;
                              - il Dirigente del Servizio Gestione sistema informativo e
                                  telecomunicazioni;
                              - il Direttore dell’Area Risorse umane;
                              - il Dirigente del Servizio Acquisizione e gestione risorse umane;
                              - il Dirigente del Servizio Valutazione, sistema informativo,
                                  incentivazione;
                              - il Dirigente del Servizio Sviluppo risorse umane;
                              - il Dirigente del Servizio Relazioni sindacali e gestione del contenzioso;
                              - il Dirigente del Servizio Bilancio, trattamento economico e servizi
                                  sociali ai dipendenti;
                              - il Direttore dell’Area Patrimonio e servizi interni;
                              - il Dirigente del Servizio Logistica;
                              - il Dirigente del Servizio Prevenzione e protezione rischi;
                              - il Dirigente del Servizio Patrimonio;
                              - il Dirigente del Servizio Provveditorato;
                              - il Dirigente del Servizio Servizi Generali;
                              - il Dirigente del Servizio Edilizia generale;
                              - il Dirigente del Progetto Gestione riscaldamento scuole ed edifici
                                  provinciali.

3.4.1 Descrizione del programma

                     Il programma garantisce all’ente l’operatività dell’organizzazione “fisica” (sedi,
                     logistica, approvvigionamento di beni e servizi), e del sistema informativo, insieme
                     alla gestione della risorsa forse più importante di tutte, ovvero quella costituita dal
                     personale dell’Ente.

                     Fanno specifico riferimento al programma le seguenti attività necessarie al
                     funzionamento interno dell’ente o propedeutiche allo svolgimento di altre attività:

Relazione Previsionale e Programmatica 2005-2007                                          Provincia di Torino
pag. 368                Sezione 3: Organizzazione, personale, patrimonio, provveditorato, sistema informativo

 Servizio              Descrizione
 SVILUPPO SISTEMA      Indirizzo del sistema informativo e di telecomunicazioni dell'ente nelle sue implicazioni interne ed esterne.
 INFORMATIVO E
                       Definizione, concertata con i servizi dell’ente, delle strategie e delle modalità operative che attengono i
 TELECOMUNICAZIONI
                       servizi informatici e delle telecomunicazioni.
                       Supporto ai servizi e le aree per quanto attiene la raccolta ed elaborazione dei dati, la predisposizione e
                       gestione anche integrata di archivi e procedure.
                       Stimolo e supporto all’integrazione tra le diverse componenti del sistema informativo dell'ente.
                       Indirizzo e coordinamento dei Servizi sistema informativo delle aree finali, con particolare riferimento
                       all'architettura degli archivi, alla definizione dei sistemi di codifica delle informazioni, alle soluzioni
                       informatiche da applicare e alle componenti hardware da acquisire, anche mediante la formulazione di
                       proposte di direttive ed indirizzi del direttore generale.
                       Rapporti con i soggetti esterni che operano nel settore dell'informatica e delle telecomunicazioni e
                       collaborazione con altri enti, in particolare Regione Piemonte ed altri enti locali, per la realizzazione di
                       ottimali livelli di integrazione.
 GESTIONE SISTEMA      Gestione del sistema informativo e di telecomunicazione dell'ente, sia in forma diretta che attraverso
 INFORMATIVO E         affidamento all'esterno, curandone l'attuazione, la verifica ed il controllo.
 TELECOMUNICAZIONI
                       Funzioni connesse agli aspetti impiantistici, di attrezzaggio e funzionamento dei posti di lavoro elettronico
                       e dei terminali di telefonia fissa e mobile.
                       Analisi, gestione e controllo delle attività svolte da soggetti esterni che concorrono o realizzano la gestione
                       di servizi informatici e di telecomunicazione.
                       Connessione di reti informatiche e di comunicazione tra autonomie scolastiche, enti locali, enti formativi
                       etc.

 ORGANIZZAZIONE E      Attuazione dei contenuti organizzativi delle strutture, dei principi e delle regole organizzative emanate
 QUALITÀ               dagli organi di indirizzo dell'ente.
                       Collaborazione con la direzione generale all'emanazione delle direttive necessarie e alla corretta
                       attuazione degli indirizzi e principi in materia di organizzazione e di qualità emanati all'interno dell'ente.
                       Collaborazione all'attivazione ed al coordinamento dei progetti programmati dall'ente per le problematiche
                       organizzative ed in materia di qualità.
                       Controllo della corretta applicazione, anche in fase di programmazione, pianificazione e progettazione
                       delle attività svolte dai servizi , delle indicazioni e direttive emanate in materia di "qualità" dei servizi dagli
                       organi di indirizzo dell'ente.
                       Analisi e ottimizzazione dei procedimenti.
                       Progettazione, tenuta e aggiornamento del dizionario dati dell'ente (strutture, login, etc.);
                       Assistenza ai servizi dell'ente nell'ambito delle materie della organizzazione e della qualità, verificando
                       l'applicazione di principi, regole e direttive emanate nelle materie stesse dagli organi competenti.
                       Assistenza alla direzione generale per la predisposizione del regolamento sull'ordinamento dei servizi e
                       degli uffici, curandone il necessario aggiornamento anche a seguito della evoluzione normativa ed
                       organizzativa degli ambiti di competenza.
                       Supporto al Direttore Generale nello sviluppo del Sistema di Gestione per la Qualità secondo la politica
                       della qualità dell'Ente, della sua diffusione presso i Servizi coinvolti e della verifica del relativo grado di
                       applicazione.
                       Progettazione, gestione e manutenzione del sistema di rilevazione dei carichi di lavoro e dei relativi
                       indicatori.
                       Riprogettazione dei servizi in forma integrata, sia sviluppando la multifunzionalità delle sedi decentrate, sia
                       ricercando forme di gestione ed erogazione integrata con altri enti locali e loro associazioni sul territorio
                       provinciale.
                       Promozione di azioni di semplificazione amministrativa volte alla migliore fruibilità dei servizi destinati
                       all'utenza esterna, in particolare mediante l'implementazione dei servizi interattivi presenti sul portale WEB
                       della Provincia.
                       Collaborazione con le Aree ed i Servizi per la predisposizione e aggiornamento dei regolamenti di
                       organizzazione e svolgimento delle funzioni provinciali.

Relazione Previsionale e Programmatica 2005-2007                                                                     Provincia di Torino
Sezione 3: Organizzazione, personale, patrimonio, provveditorato, sistema informativo                                         pag. 369

 ACQUISIZIONE E         Programmazione della acquisizione di risorse umane curando la rilevazione e l'analisi dei fabbisogni dei
 GESTIONE RISORSE       servizi dell'ente e predisponendo le proposte inerenti i piani di assunzione.
 UMANE
                        Definizione, elaborazione e attuazione della progressione verticale avvalendosi dell'apporto dei servizi di
                        valutazione e di sviluppo risorse umane.
                        Procedimenti di concorso e di selezione del personale preordinati alla costituzione di rapporti di lavoro
                        subordinato, anche fornendo supporto alle commissioni esaminatrici.
                        Procedimenti preordinati all'assunzione in servizio fino alla predispone dei contratti individuali di lavoro.
                        Tenuta dei fascicoli personali dei dipendenti, provvedendo al rilascio agli stessi delle certificazioni relative
                        al servizio.
                        Istruttoria, predisposizione e periodica revisione della pianta organica dell'ente e dei profili professionali.
                        Gestione della dotazione organica dell'ente, curando la trasmissione dei dati anche all'esterno dell'ente
                        (denuncia copertura posti riservati alle categorie protette, ecc.).
                        Procedimenti amministrativi e predisposizione dei provvedimenti concernenti le vicende del rapporto di
                        lavoro che comportano mutamenti nello stato di servizio e mobilità interna ed esterna all'ente.
                        Gestione del sistema generale di rilevazione delle presenze/assenze dei dipendenti.
                        Supporto ai servizi dell'ente per la gestione periferica dei rapporti di lavoro, verificandone l'aderenza ai
                        criteri ed alle direttive emanate in materia.
 VALUTAZIONE,           Supporto alla direzione generale per la predisposizione di piani, programmi e progetti volti alla valutazione
 SISTEMA                delle posizioni del personale con qualifica dirigenziale, del personale incaricato di posizione organizzativa
 INFORMATIVO,           e del restante personale interessato.
 INCENTIVAZIONE
                        Supporto alla direzione generale per la predisposizione di piani, programmi e progetti volti alla valutazione
                        delle prestazioni e dei risultati del personale.
                        Gestione integrata dei diversi sistemi di valutazione del personale.
                        Supporto alla direzione generale per la determinazione delle retribuzioni di posizione e di risultato.
                        Determinazione dei compensi incentivanti, verificando la corretta applicazione nell'ente dei sistemi
                        predisposti.
                        Adempimenti relativi:
                             •     alla definizione e attuazione dell'area delle posizioni organizzative;
                             •     alla pianificazione degli sviluppi economici orizzontali dei dipendenti.
                        Interventi finalizzati al miglioramento della motivazione dei dipendenti (es. analisi del clima).
                        Supporto al direttore dell'area per il coordinamento di metodi e tecniche, anche informatiche sulla base
                        degli indirizzi del servizio sistema informativo e telecomunicazioni, di conservazione, aggiornamento e
                        analisi delle informazioni d'archivio, ottimizzandone la gestione e coordinandole, tramite il servizio sistema
                        informativo e telecomunicazioni, con gli altri sistemi informativi dell'ente.
                        Implementazione, gestione e sviluppo del sistema informativo generale delle risorse umane.
                        Implementazione, in collaborazione con i diversi dirigenti, di tutte le procedure informatizzate di
                        trattamento dei dati del personale, curandone l'integrazione con il sistema informativo generale delle
                        risorse umane.
                        Collaborazione con il servizio sistema informativo e telecomunicazioni per l'attuazione nell'area Risorse
                        Umane degli indirizzi da questo forniti, con particolare riferimento all'architettura degli archivi, alla
                        definizione dei sistemi di codifica delle informazioni dell'area e ai programmi specifici da adottare.
                        Reporting generale dell'area Risorse Umane.
 SVILUPPO RISORSE       Rilevazione ed aggiornamento dei fabbisogni formativi dei dipendenti dell'ente.
 UMANE
                        Predisposizione del piano di formazione e cura delle attività concernenti la realizzazione del sistema
                        formativo e l' analisi e valutazione della ricaduta sui servizi.
                        Progettazione e gestione dei corsi di formazione interna, curando la formazione per l'utilizzo dei formatori
                        interni.
                        Procedure di affidamento di corsi di formazione ad enti o ditte.
                        Supporto per la frequenza a corsi esterni specialistici da parte di dipendenti provinciali.

Relazione Previsionale e Programmatica 2005-2007                                                                    Provincia di Torino
pag. 370                Sezione 3: Organizzazione, personale, patrimonio, provveditorato, sistema informativo

                       Accoglimento e inserimento dei neo-assunti.
                       Supporto alla direzione generale, anche con la collaborazione dell'area relazioni e comunicazione, per la
                       comunicazione interna.
                       Supporto al sistema di valutazione per gli aspetti relativi alla formazione.
 RELAZIONI             Supporto alle delegazioni trattanti e ai singoli dirigenti per la gestione delle relazioni sindacali di
 SINDACALI E           competenza anche tramite:
 GESTIONE DEL
                             •     la trasmissione di tutte le comunicazioni alle organizzazioni sindacali;
 CONTENZIOSO
                             •     la verbalizzazione degli incontri;
                             •     la conservazione della documentazione inerente le relazioni sindacali.
                       Istruttoria dei provvedimenti relativi alla gestione delle relazioni sindacali e cura dei connessi
                       adempimenti.
                       Procedimenti per l'elezione dei rappresentanti sindacali.
                       Supporto alle relazioni con le rappresentanze sindacali in conformità con le direttive degli organi di
                       direzione politica e del direttore generale.
                       Interpretazione e verifica dell'attuazione dei contratti collettivi nazionali e decentrati.
                       Redazione dei testi di contrattazione e concertazione e per ogni altra intesa od accordo tra le delegazioni
                       trattanti, in collaborazione con i dirigenti interessati.
                       Informazione verso i dipendenti in relazione ai risultati delle trattative sindacali.
                       Istruttoria dei procedimenti disciplinari, su segnalazione dei dirigenti competenti, e assistenza al direttore
                       generale per i procedimenti di sua competenza.
                       Cura dei procedimenti di conciliazione promossi dai dipendenti.
 BILANCIO,             Adempimenti concernenti la gestione dei trattamenti retributivi del segretario generale, del direttore
 TRATTAMENTO           generale e dei dipendenti con rapporto di lavoro a tempo indeterminato o determinato ed alla
 ECONOMICO E           conservazione della relativa documentazione.
 SERVIZI SOCIALI AI
                       Gestione delle pratiche assicurative concernenti gli infortuni del personale, coordinando la tenuta dei
 DIPENDENTI
                       registri infortuni.
                       Erogazione di trattamenti dovuti per inserimento di lavoratori socialmente utili.
                       Liquidazioni delle indennità spettanti al presidente ed ai componenti della giunta.
                       Adempimenti concernenti il trattamento pensionistico e previdenziale del presidente e dei componenti della
                       giunta.
                       Adempimenti concernenti il trattamento pensionistico e previdenziale di tutti i dipendenti dell'ente.
                       Dichiarazioni e certificazioni di sostituto di imposta relativamente a i dipendenti, amministratori e
                       collaboratori esterni.
                       Predisposizione dei bilanci dell'area Risorse Umane e attività di coordinamento contabile dei servizi in
                       essa compresi.
                       Monitoraggio e controllo di gestione della spesa complessiva del personale, anche curando il reporting per
                       gli organi dell'ente.
                       Assistenza e supporto a tutti i servizi dell'area Risorse Umane per le attività di controllo di gestione.
                       Segreteria per il servizio interno di medicina del lavoro.
                       Procedimenti per le visite mediche fiscali e per le visite mediche collegiali, per la verifica dell'idoneità alle
                       mansioni o al lavoro e per le richieste di equo indennizzo.
                       Attività di assistenza ai dipendenti in situazione di difficoltà o di svantaggio personale.
                       Inserimento al lavoro, attraverso forme di tirocinio, del personale disabile.
 LOGISTICA             Coordinamento di tutte le attività logistiche inerenti il funzionamento della "struttura fisica" attraverso cui
                       l'ente Provincia opera con propri uffici.
                       Presidio delle sedi su cui la Provincia opera così da assicurare l'ottimale funzionamento delle medesime,
                       anche gestendo direttamente o indirettamente le richieste di manutenzione di locali, di arredi e di
                       attrezzature.

Relazione Previsionale e Programmatica 2005-2007                                                                     Provincia di Torino
Sezione 3: Organizzazione, personale, patrimonio, provveditorato, sistema informativo                                               pag. 371

                        Definizione delle norme e regole necessarie alla corretta gestione degli spazi e dei locali componenti le
                        sedi provinciali, coordinandone e controllandone la corretta applicazione.
                        Contributo al rispetto della legislazione e delle norme concernenti il corretto utilizzo delle sedi e delle
                        strumentazioni della Provincia.
                        Individuazione della ottimale distribuzione, secondo gli indirizzi ricevuti dagli amministratori e dalla
                        direzione, dei posti di lavoro negli spazi disponibili nei locali in cui la Provincia opera.
                        Collaborazione al costante contenimento ed alla ottimizzazione dei costi inerenti il funzionamento della
                        "struttura fisica" dell'ente (quali ad esempio: utenze, servizi interni specifici ecc.).
                        Sistemi di sicurezza interni all'ente con la collaborazione dei servizi generali e del servizio prevenzione e
                        protezione rischi.
                        Verifica del corretto svolgimento del servizio di riscaldamento e condizionamento nelle sedi affidate alla
                        sua cura.
                        Gestione dei contratti relativi ai servizi di pulizia delle aree interne/esterne e di trasloco per tutte le sedi di
                        uffici provinciali.
                        Manutenzione e restauro degli arredi di valore storico - artistico della Provincia.
 PREVENZIONE E          Individuazione dei fattori di rischio e delle misure per la sicurezza e la salubrità degli ambienti di lavoro, nel
 PROTEZIONE RISCHI      rispetto della normativa vigente, avvalendosi della collaborazione dei dirigenti dell'ente per l'acquisizione
                        di tutte le informazioni necessarie.
                        Elaborazione delle procedure di sicurezza a livello generale e, per quanto di competenza, delle misure
                        preventive e protettive.
                        Cura, in collaborazione con il servizio sviluppo delle risorse umane, dei necessari programmi di
                        informazione e formazione dei lavoratori.
                        Collaborazione con il medico competente e partecipazione alle consultazioni in materia di tutela della
                        salute e sicurezza.
                        Collaborazione con i servizi competenti per l'attuazione delle norme in tema di sicurezza negli edifici forniti
                        a servizi diversi da quelli provinciali.
 PATRIMONIO             Gestione amministrativa degli immobili adibiti ad uffici provinciali ed a servizi provinciali, curando in
                        particolare gli acquisti, le alienazioni (previa eventuale sdemanializzazione), gli altri contratti di locazione
                        attivi e passivi, le concessioni nonché il pagamento delle relative imposte e tasse.
                        Predisposizione dei provvedimenti di assegnazione dei locali agli uffici e ai servizi dell'ente.
                        Gestione dell'archivio di tutti i dati funzionali, dimensionali, delle tipologie edilizie, componentistiche
                        relative agli edifici adibiti ai servizi provinciali, ai servizi diversi da quelli scolastici e della viabilità.
                        Inventariazione dei beni immobili.
                        Gestione contabile delle concessioni demaniali, licenze precarie, in esecuzione dei provvedimenti
                        amministrativi di competenza del servizio della viabilità e dell'edilizia.
                        Cura di tutte le assicurazioni dell'ente.
 PROVVEDITORATO         Acquisizione dei beni, delle risorse strumentali e dei servizi impiegati da parte di una pluralità di uffici,
                        assicurando di norma l'esecuzione e il controllo sui relativi contratti.
                        Ricerche e verifica di esperienze al fine di razionalizzare la scelta delle risorse da acquisire e le modalità di
                        scelta del contraente, anche a supporto degli acquisti di competenza dei singoli servizi.
                        Provvedimenti finalizzati all'acquisizione di beni e servizi in economia destinati al funzionamento della
                        pluralità dei servizi con le modalità espresse nei provvedimenti regolamentari e di indirizzo dell'ente.
                        Cura della fornitura di gas, acqua ed energia elettrica per quanto di competenza dell'ente.
                        Monitoraggio dei consumi di fornitura gas, acqua ed energia elettrica in relazione ai diversi edifici e centri
                        di costo.
                        Procedimenti di inventariazione dei beni mobili e di assegnazione ai dirigenti competenti, ovvero agli enti
                        destinatari, anche in esecuzione di provvedimenti di concessione.
                        Gestione dei magazzini provinciali e provvede alle concessioni ed alle cessioni ad ogni titolo dei beni
                        mobili, nonché alle dichiarazioni di fuori uso dei beni mobili.
 SERVIZI GENERALI       Servizi generali a supporto di tutte le attività dell'ente e in particolare:

Relazione Previsionale e Programmatica 2005-2007                                                                         Provincia di Torino
pag. 372                    Sezione 3: Organizzazione, personale, patrimonio, provveditorato, sistema informativo

                                •     gestione del parco autovetture dell'ente per quanto riguarda la manutenzione, la fornitura di
                                      carburante e la gestione delle spese di mantenimento, provvedendo altresì alla
                                      razionalizzazione dell'uso delle autovetture;
                                •     controllo dell'uso delle autovetture destinate alla generalità dei servizi nonché di quelle di
                                      rappresentanza utilizzate dagli organi istituzionali;
                                •     servizi di spedizione e recapito della posta esterna ed interna;
                                •     utilizzo delle sale riunioni e delle aree pertinenziali degli edifici sedi d'ufficio;
                                •     servizi riproduzione di documentazione cartacea a uso interno ed esterno;
                                •     gestione del servizio di centralino e di reperibilità telefonica dell'ente;
                                •     pulizie delle aree interne ed esterne sia direttamente con personale proprio sia indirettamente
                                      tramite appalti;
                                •     servizi di assistenza agli organi istituzionali;
                                •     servizi di custodia dei locali;
                                •     servizi ausiliari di trasporto con autovettura;
                                •     servizi ausiliari di accoglienza anche a supporto dell'ufficio relazioni con il pubblico;
                                •     servizio di ristorazione aziendale a tutti i dipendenti nonché agli altri aventi diritto, provvedendo
                                      alla gestione del relativo appalto e curando la fornitura dei buoni pasto od altri titoli di accesso
                                      ai consumi.
 EDILIZIA GENERALE        Realizzazione degli interventi edilizi relativi ai beni immobili, diversi da quelli scolastici, per i quali non
                          provvede direttamente il servizio logistica, con riferimento sia alla manutenzione ordinaria e straordinaria
                          finalizzate ad assicurare l'agibilità e la funzionalità degli edifici, sia alla realizzazione di nuove strutture, in
                          particolare provvedendo agli interventi relativi agli impianti termici, elettrici e di elevazione degli edifici.
                          Progettazione, affidamento ed attuazione degli interventi edili di competenza, alle pratiche urbanistiche
                          ed a quelle concernenti l'agibilità degli edifici.
                          Verifica del corretto svolgimento del servizio di riscaldamento e condizionamento nelle sedi di
                          competenza.
 GESTIONE                 Verifica e controllo tecnico, amministrativo e gestionale delle prestazioni relative al contratto di
 RISCALDAMENTO            condizionamento termico degli edifici provinciali di competenza, ivi compresi gli interventi relativi ai lavori
 EDIFICI                  straordinari.In particolare:
                                •     rilevazione delle richieste dell'utenza relative al contratto di gestione calore, in ordine alle
                                      problematiche di funzionalità degli impianti nonché alle modifiche degli orari di erogazione del
                                      servizio, con elaborazione dei relativi dati al fine di monitorare l'efficacia e la tempestività
                                      dell'erogazione del servizio;
                                •     verifica e controllo periodico dei consumi relativi ai singoli impianti, con analisi ed elaborazione
                                      dei dati anche mediante strumenti informatici al fine di monitorare l'economicita' dell'erogazione
                                      del servizio;
                                •     adempimenti relativi al rilascio della certificazione energetica degli edifici ed analisi e
                                      progettazione dei conseguenti interventi relativi al contenimento energetico.

                     Una quota consistente delle risorse finanziarie ed umane assegnate al presente
                     programma è destinata in via prevalente allo svolgimento delle funzioni e delle
                     attività sopra elencate, che contribuiscono in misura fondamentale al
                     raggiungimento delle finalità proprie della Provincia. Esse dovranno essere svolte
                     regolarmente, garantendo i livelli di servizio attuali.

3.4.2 Motivazione delle scelte

                     1.     “Nel quadro dello sviluppo dell’area provinciale torinese come area ad elevato
                            standard di diffusione dell’ICT la Provincia ha posto in essere dalla metà degli anni

Relazione Previsionale e Programmatica 2005-2007                                                                          Provincia di Torino
Sezione 3: Organizzazione, personale, patrimonio, provveditorato, sistema informativo                         pag. 373

                          novanta molteplici azioni volte a diffondere l’accesso a reti a banda larga ed a
                          contrastare forme di discriminazione territoriale in questo campo.
                          Tale azione prosegue tuttora, con le recenti decisioni in materia di destinazione di
                          residui fondi europei rivolti allo sviluppo locale, per i quali è stato privilegiato l’impiego a
                          favore del completamento di reti di questo tipo.
                          Saranno certamente necessari ulteriori passi in questa direzione, così come nella
                          diffusione integrativa di tecnologie di comunicazione wi-fi. Gli investimenti in questo
                          senso dovranno assecondare da un lato le esigenze del mondo delle imprese, ma
                          dall’altro dovranno associarsi ai contenuti di pertinenza delle pubbliche
                          amministrazioni da veicolare tramite tali canali: Rimane molto rilevante infatti
                          l’interesse collettivo a migliorare per questa strada la qualità del rapporto tra cittadini,
                          imprese e amministrazioni pubbliche locali, coinvolgendo altre realtà
                          dell’amministrazione pubblica e dello Stato” (dal Programma di governo della Giunta,
                          pag. 26).

                     2. La politica del personale ha seguito e seguirà quattro indirizzi fondamentali:
                           - qualificazione delle risorse;
                           - flessibilità dell’impiego delle risorse;
                           - riconoscimento dei meriti ed equità;
                           - coinvolgimento delle risorse e potenziamento degli strumenti di co-
                               municazione interna ed esterna.

                     3.   Il Sistema Informativo dell'Ente è costituito da un sistema composto di
                          applicazioni, dati, collegamenti e macchine, progettato e realizzato per
                          supportare le attività degli uffici e per questo rivolto, principalmente, all'interno
                          dell'Ente.
                          L'affermazione delle tecnologie Web consente ora, senza nulla togliere dal
                          punto di vista funzionale a quanto è stato messo a punto, di aprire all'esterno il
                          Sistema Informativo, non solo pubblicando, in modo semplice e tempestivo, il
                          considerevole patrimonio di informazioni di cui è titolare l'Ente, ma anche
                          realizzando nell'ambiente Web nuovi applicativi che consentano anche alla più
                          ampia platea degli utenti della rete telematica Internet di utilizzare le
                          informazioni e gli strumenti informatici messi a punto.
                          D'altro canto, gran parte degli adempimenti, connessi all'esercizio delle nuove
                          deleghe, che devono essere assolti dagli operatori economici che
                          interagiscono con gli uffici provinciali, possono essere risolti, senza
                          spostamenti, utilizzando canali sicuri di comunicazione telematica, riducendo
                          inoltre i tempi di esecuzione delle singole attività.

                     4.   Acquisizione e gestione di beni e servizi.
                          Le attività che si svolgono in questo ambito sono finalizzate a garantire alla
                          struttura dell’Ente le condizioni indispensabili per la realizzazione delle finalità
                          istituzionali, ottimizzando l'erogazione delle risorse in modo da assicurare la
                          massima funzionalità del servizio. Ciò vale sia per l’acquisizione di beni e
                          servizi dall’esterno, sia per l’erogazione dei cosiddetti “servizi generali”.

                     5.   L’attività di conservazione e gestione del patrimonio mobiliare e
                          immobiliare della Provincia è retta in primo luogo dal generale obbligo di
                          diligenza nella formulazione delle scelte e nell’amministrazione. La specifica
                          gestione della logistica degli edifici provinciali, degli uffici e dei posti di
                          lavoro, sarà orientata nei prossimi anni a completare il processo di

Relazione Previsionale e Programmatica 2005-2007                                                     Provincia di Torino
pag. 374                 Sezione 3: Organizzazione, personale, patrimonio, provveditorato, sistema informativo

                         razionalizzazione e rilocalizzazione funzionale degli attuali servizi, senza
                         trascurare l’ordinaria manutenzione e conservazione del patrimonio attuale.
                         Tutti gli interventi dovranno adottare in modo più sistematico criteri di
                         sostenibilità ambientale, introducendo modalità di progettazione e
                         realizzazione che valorizzino le possibilità di risparmio energetico e prevedano
                         criteri di sostenibilità ambientale per la scelta dei materiali.

                    6.   Organizzazione e Qualità
                         La necessità di erogare servizi di qualità alla popolazione è una scelta politica
                         e strategica di primo piano, che allinea la Provincia non solo ai concetti di
                         trasparenza espressi dalla L.241/90, ma anche alle tematiche di "customer
                         care" che caratterizzano da qualche anno anche i rapporti fra pubblico e
                         istituzioni. Una scelta strategica orientata - non solo formalmente - alla qualità
                         deve prevedere azioni ad alto contenuto organizzativo affinché la sua
                         realizzazione incida realmente sull'azione dell'Ente.
                         I risultati che si intendono conseguire negli ambiti descritti insistono sia su
                         concetti organizzativi sia su aspetti più tradizionali della gestione della qualità,
                         che, da soli, non avrebbero la possibilità di incidere efficacemente sul livello di
                         qualità riscontrabile nell'azione dei Servizi:
                         −     la presa di coscienza della reale struttura dell'Ente, fatta di flussi
                               informativi e di mutua erogazione di servizi;
                         −     il ridisegno orientato alla rintracciabilità ed alla trasparenza delle
                               procedure operative o dei flussi informativi;
                         −     la rilevazione della qualità richiesta ed erogata;
                         −     la effettiva possibilità di utilizzare l’autonomia normativa per formulare in
                               termini regolamentari alcune regole di organizzazione delle funzioni
                               dell’Ente ed alcune modalità comuni e codificate di svolgimento delle
                               stesse.

Relazione Previsionale e Programmatica 2005-2007                                             Provincia di Torino
Sezione 3: Organizzazione, personale, patrimonio, provveditorato, sistema informativo                                               pag. 375

3.4.3 Finalità da conseguire

                           Nell’ambito delle funzioni e delle attività elencate nel precedente paragrafo 3.4.1 –
                           Descrizione del programma, vengono qui indicate alcune finalità più specifiche del
                           programma. Si tratta di questioni che per la loro rilevanza richiedono per prime
                           l’attenzione, anche nel portare a compimento processi di portata pluriennale avviati
                           dalla precedente amministrazione.

                            REALIZZAZIONE DELLA NUOVA SEDE DI CORSO INGHILTERRA A TORINO
 Descrizione                Il progetto di razionalizzazione delle sedi dell’Ente tende al completamento tramite l’adeguamento della nuova
 dettagliata:               sede di Corso Inghilterra e la conseguente riallocazione ottimale degli uffici e dei posti di lavoro seguendo
                            criteri di massima funzionalità
 Tipologia:                 Realizzazione strategica
 Tempi di                   I lavori di adeguamento dovranno consentire l’utilizzo della nuova sede nel 2007.
 realizzazione previsti:
 Finalità generale (da      Adeguare l'organizzazione ad un ente con nuove competenze.
 programma di
 governo):

                            ATTUAZIONE DEL PIANO DI DISMISSIONE DELLE SEDI ATTUALI
 Descrizione                In stretta coerenza con la finalità precedente, si tratta di dare attuazione al piano di dismissione di quelle, tra
 dettagliata:               le attuali sedi dell’ente, che si liberino a seguito del trasferimento nella nuova sede di Corso Inghilterra.
 Tipologia:                 Realizzazione strategica
 Finalità generale (da      Adeguare l'organizzazione ad un ente con nuove competenze.
 programma di
 governo):

                            ADEGUAMENTO DELL’ORGANIZZAZIONE DELL’ENTE
 Descrizione                Si tratta di dare unitarietà alla costante evoluzione organizzativa cui è naturalmente soggetto un ente delle
 dettagliata:               nostre dimensioni. Gli strumenti e gli elementi da integrare sono:
                                      -     l’aggiornamento della struttura organizzativa, da realizzare a breve nella direzione di una
                                            maggiore omogeneità delle aree “finali”;
                                      -     la produzione e la revisione dei regolamenti che normano il rapporto della cittadinanza con
                                            l’ente;
                                      -     la gestione e lo sviluppo dei sistemi informativi e di telecomunicazione (di cui si parla
                                            specificamente nella successiva Finalità)
                                      -     la prosecuzione del percorso di certificazione dei servizi secondo il modello e la normativa ISO
                                            9000/2000;
                                      -     il monitoraggio della soddisfazione dell’utenza.
 Tipologia:                 Realizzazione strategica
 Risorse necessarie:        Sono necessarie in prevalenza risorse umane. In parte sono quelle dell’area collocate in parte nei servizi
                            dell’area Decentramento, sistema informativo e organizzazione, che cooperano con il personale delle
                            strutture di volta in volta coinvolte nei processi di revisione organizzativa e di certificazione.
 Finalità generale (dal     Adeguare l'organizzazione ad un ente con nuove competenze.
 programma di
 governo):

Relazione Previsionale e Programmatica 2005-2007                                                                          Provincia di Torino
pag. 376                      Sezione 3: Organizzazione, personale, patrimonio, provveditorato, sistema informativo

                          SVILUPPO DEI SISTEMI INFORMATIVI E DI TELECOMUNICAZIONE A SERVIZIO CONGIUNTO
                          DELL’ENTE E DEL TERRITORIO.
 Descrizione              Lo sviluppo dei sistemi informativi e di telecomunicazione rientra naturalmente nel disegno unitario di
 dettagliata:             evoluzione organizzativa delineato poco sopra.
                          Le principali direttrici di sviluppo, già individuate ed avviate nel precedente mandato amministrativo, sono le
                          seguenti:
                                    -     analizzare il contenuto informativo degli archivi disponibili presso l’ente, in vista di un loro
                                          utilizzo più pieno ed efficace;
                                    -     completare e mettere in esercizio i progetti di e-government (a partire dal progetto AtoB e dai
                                          servizi telematici per il lavoro e l’agricoltura) che concretizzano l’apertura verso l’esterno del
                                          sistema informativo provinciale;
                                    -     proseguire il programma di estensione della cablatura del territorio, favorendo nel contempo
                                          l’utilizzo più pieno della rete in fibra ottica già esistente.
 Tipologia:               Realizzazione strategica
 Finalità generale (dal   Adeguare l'organizzazione ad un ente con nuove competenze.
 programma di
 governo):

Relazione Previsionale e Programmatica 2005-2007                                                                         Provincia di Torino
Sezione 3: Organizzazione, personale, patrimonio, provveditorato, sistema informativo             pag. 377

        3.4.3.1 Investimento
        Per la realizzazione del programma sono previste le seguenti spese di investimento:
        34.939.467,00 Euro per il 2005, 8.259.017,00 Euro per il 2006 e 5.769.017,00 Euro per il
        2007.

        3.4.3.2 Erogazione di servizi di consumo
        Per la realizzazione del programma, la spesa per erogazione di servizi di consumo
        programmata è di 48.477.939 euro per l’anno 2005, di 48.397.326,00 Euro per l’anno 2006 e
        infine di 48.354.533,00 Euro per l’anno 2007.

3.4.4 Risorse umane da impiegare
                     Per la realizzazione del programma sono disponibili n. 11 dirigenti, n. 79,68 unità
                     appartenenti all'area direttiva e n. 135,35 unità appartenenti all'area di concetto, n.
                     51,61 unità appartenenti all’area esecutiva e n. 33,33 unità appartenenti all’area
                     ausiliare.

3.4.5 Risorse strumentali da utilizzare
                     Per la realizzazione del programma sono disponibili beni immobili per 45,53 milioni
                     di Euro, attrezzature per 1,24 milioni di Euro, arredi ed altri beni mobili per 0,69
                     milioni di Euro.
                     N.B.: la valorizzazione delle risorse strumentali di ciascun programma corrisponde
                     alle consistenze finali dell’ultimo conto del patrimonio approvato (2003).

Relazione Previsionale e Programmatica 2005-2007                                          Provincia di Torino
pag. 378                                 Sezione 3: Organizzazione, personale, patrimonio, provveditorato, sistema informativo

3.5 Risorse correnti ed in conto capitale per la realizzazione del
    programma

 ENTRATE (in Euro)                                                             2005                          2006                        2007
  Entrate specifiche:
      Stato                                                                                   0,00                     0,00                        0,00
      Regione Piemonte                                                                        0,00                     0,00                        0,00
    Unione Europea                                                                            0,00                     0,00                        0,00
    Cassa Depositi e Prestiti,
  credito sportivo, istituti di
  previdenza                                                                    26.594.257,20                 5.708.500,00                3.955.000,00
      Altri indebitamenti (1)                                                   11.397.538,80                 2.446.500,00                1.695.000,00
      Altre entrate                                                               2.780.485,00                   32.485,00                   32.485,00
  TOT. Entrate specifiche (A)                                                   40.772.281,00                 8.187.485,00                5.682.485,00
  Proventi dei servizi (B)                                                                    0,00                     0,00                        0,00
  Quote di risorse generali                           (C)                       42.645.125,00                48.468.858,00               48.441.065,00
  Totale (A+B+C)                                                                83.417.406,00                56.656.343,00               54.123.550,00
(1) Prestiti da istituti privati, ricorso al credito ordinario, prestiti obbligazionari e simili

3.6 Spesa prevista per la realizzazione del programma

                                                             2005                                     2006                           2007
                                                                          % sul                              % sul                           % sul
  IMPIEGHI (in Euro)                                 Euro                 TOT.                 Euro          TOT.             Euro           TOT.
  Spesa Corrente
  consolidata (a)                              40.649.811,00              48,73%         40.556.705,00        71,58%   40.475.782,00            74,78%
  Spesa Corrente di
  sviluppo (b)                                   7.828.128,00               9,38%          7.840.621,00       13,84%     7.878.751,00           14,56%
  Spesa Corrente                               48.477.939,00              58,11%         48.397.326,00        85,42%   48.354.533,00            89,34%
  Spesa per
  investimento                                 34.939.467,00              41,89%           8.259.017,00       14,58%     5.769.017,00           10,66%
  Totale                                       83.417.406,00            100,00%          56.656.343,00       100,00%   54.123.550,00            100,00%
  Incidenza sulle spese
  finali dell'Ente, Titoli I
  e II                                                   15,03%                                    10,67%                       11,25%

Relazione Previsionale e Programmatica 2005-2007                                                                                     Provincia di Torino
Puoi anche leggere
DIAPOSITIVE SUCCESSIVE ... Annulla