MANUALE INSTALLAZIONE - TeamSystem

 
MANUALE INSTALLAZIONE - TeamSystem
MANUALE INSTALLAZIONE
MANUALE INSTALLAZIONE - TeamSystem
Manuale installazione
                                                                            (versione 8.1)

1. PREREQUISITI.......................................................................................................................................................... 3

2. CONFIGURAZIONE SOFTWARE PRE-INSTALLAZIONE ............................................................................................... 5

   LATO SERVER DATABASE ....................................................................................................................................................... 5
   LATO SERVER WEB .............................................................................................................................................................. 5
      Windows 2003 Server................................................................................................................................................ 5
      Windows 2008 Server e Windows 2008 R2 Server ..................................................................................................... 6
      Windows 7 ............................................................................................................................................................... 10
      Windows 8 ............................................................................................................................................................... 12
      Windows 2012 e Windows 2012 R2 ......................................................................................................................... 15
      Windows 10 ............................................................................................................................................................. 21
      Server Cognos........................................................................................................................................................... 24

3. INSTALLAZIONE LATO SERVER................................................................................................................................25
   INSTALLAZIONE DATA BASE ................................................................................................................................................. 26
   INSTALLAZIONE SITO WEB .................................................................................................................................................... 29

4. CONFIGURAZIONE SOFTWARE POST-INSTALLAZIONE ............................................................................................35

   LATO SERVER: CONFIGURARE UTILIZZO .NET 4.0.X . ................................................................................................................. 35
   LATO SERVER: INSTALLAZIONE SERVIZI KNOSSERVICEMANAGER E ICMAILSERVICE. .......................................................................... 36
   LATO SERVER: INTEGRAZIONE COL SERVIZIO WINDOWS SEARCH. ................................................................................................ 36
   LATO CLIENT: CONFIGURAZIONE DEL BROWSER........................................................................................................................ 48
   VISIBILITÀ DEL WORKFLOW .................................................................................................................................................. 56

5. ESECUZIONE DI TEAMSYSTEM DMS .......................................................................................................................58

6. INSTALLAZIONE LATO CLIENT .................................................................................................................................58

7. RISOLUZIONE PROBLEMI NOTI ...............................................................................................................................60

   KNOSSERVICEMANAGER..................................................................................................................................................... 60
   CONFLITTO CON EXCHANGE O ALTRE APPLICAZIONI .................................................................................................................. 61
   APERTURA FILE CON ESTENSIONE .P7M .................................................................................................................................. 61
   CONFLITTO IN PRESENZA DI SHAREPOINT O WSUS (WINDOWS SERVER UPDATE SERVICES) ............................................................ 62

8. PROCEDURA DI RICHIESTA LICENZA .......................................................................................................................63

                                                                            Pagina        2
MANUALE INSTALLAZIONE - TeamSystem
1. Prerequisiti

Piattaforme Client

- Microsoft Windows XP Professional SP3 o successivo (X86 o X64)
- Microsoft Windows Vista Business, Ultimate o Enterprise SP1 o successivo (X86 o X64)
- Microsoft Windows 7 Professional, Ultimate o Enterprise (X86 o X64)
- Microsoft Windows 8 e 8.1
- Microsoft Windows 10

Piattaforme Server

- Microsoft Windows Server 2003 SP2 o successiva (X86 o X64)
- Microsoft Windows Server 2003 R2 SP2 o successiva (X86 o X64)
- Microsoft Small Business Server 2008 (X86 o X64)
- Microsoft Windows Server 2008 (X86 o X64)
- Microsoft Windows Server 2008 R2
- Microsoft Windows Server 2012
- Microsoft Windows Server 2012 R2

Piattaforme DataBase

- Microsoft SQL Server 2005 SP3 (32 e 64 bit)
- Microsoft SQL Server 2008 SP1 (32 e 64 bit)
- Microsoft SQL Server 2008 R2 (32 e 64 bit)
- Microsoft SQL Server 2012 (32 e 64 bit)
- Microsoft SQL Server 2014 (32 e 64 bit)
- Microsoft SQL Server 2016 (32 e 64 bit)

Per i programmi elencati occorre che sia installato il servizio SQL Full Text Filter; tipicamente questo è
contenuto nei pacchetti standard con licenza a pagamento e nei pacchetti “Express with advanced services”

Altre Applicazioni lato server

- IIS6 Internet information service o successivi
- Microsoft.Net Framework 4.0 (o superiore)
- SQL Server Native Client
- IE 11 Internet Explorer o superiore (in alternativa qualunque browser che supporti lo standard HTML5
  come Chrome, Firefox, Safari, Mozilla, Opera – ultime versioni)

Altre Applicazioni lato client

- Microsoft .Net Framework 4.0 (o superiore) per KnosClient ed altre applicazioni satellite
- IE 11 o superiore (in alternativa qualunque browser che supporti lo standard HTML5 come Chrome,
  Firefox, Safari, Mozilla, Opera – ultime versioni)

Prerequisiti Hardware minimi per il solo DMS

       CPU: Intel Pentium-compatibile da 1 gigahertz (GHz) o superiore
       Memoria: almeno un 1GB aggiuntivo rispetto ai requisiti minimi del Sistema Operativo

                                                Pagina   3
MANUALE INSTALLAZIONE - TeamSystem
   Almeno 20 gigabyte (GB) di spazio libero su hard disk. Il dimensionamento corretto è da valutare in
        base alla mole dei dati da archiviare.

Prerequisiti Hardware minimi DMS + Microsoft SQL Server

       CPU come richiesto dalla versione specifica di SQL Server
       Memoria come richiesta dalla versione specifica di SQL Server
       Almeno 20 gigabyte (GB) di spazio libero su hard disk. Il dimensionamento corretto è da valutare in
        base alla mole dei dati da archiviare

Prerequisiti minimi Lato Client

       Internet Explorer 11 (o superiore) o in alternativa qualunque browser che supporti lo standard
        HTML5 (come Chrome, Firefox, Safari, Mozilla, Opera – ultime versioni)
       Qualsiasi versione di Windows in grado di supportare i browser di cui sopra
       Microsoft .NET 4.0 e Internet Explorer 11 per KnosClient ed altre applicazioni satellite

                                             Pagina   4
MANUALE INSTALLAZIONE - TeamSystem
2. Configurazione Software pre-installazione

Lato Server Database
Installare il servizio SQL Server Full Text Filter, se non già installato, e configurarlo con partenza automatica.
Per vedere se il servizio è attivo basta fare la seguente query sul DB:
         SELECT SERVERPROPERTY(‘IsFullTextInstalled’);
Se il valore è 1, il servizio è attivo.

Lato Server Web
-   Installare Sql Server Native client
-   Verificare se il server web accede al server database, se questi non coincidono, utilizzare per il test un
    client SQL (es. SQLDBX)
-   Installare e configurare IIS.
-   Installare il servizio Indicizzazione oppure il servizio Windows Search (in alternativa, non vanno
    installati contemporaneamente altrimenti causano conflitti). Tali servizi sono indispensabili per
    effettuare la ricerca full-text all’interno dei documenti. Il servizio Indicizzazione non è più disponibile a
    partire da Windows 8 e da Windows Server 2012

Vedremo ora nel dettaglio a seconda del sistema operativo, come procedere nell’attivazione delle
funzionalità indispensabili al funzionamento del DMS. Le seguenti videate possono cambiare leggermente a
seconda della versione del medesimo sistema operativo installata ed anche in funzione di eventuali service
pack e aggiornamenti di sistema. Avvertiamo inoltre che l’installazione di talune funzionalità potrebbe
richiedere il riavvio del server.

Occorre prestare la massima attenzione nell’abilitazione di tutte le funzionalità qui descritte; in caso
contrario si potrebbe compromettere il corretto funzionamento del DMS.

Nota: il DMS utilizza unicamente la “SQL Server authentication”, perciò SQL Server deve essere configurato
in modo da accettare autenticazioni “miste” (SQL Server e autenticazione integrata)

Windows 2003 Server

    -   Verificare se installato con IIS il “Server Side Includes”
    -   Installare il servizio indicizzazione
    -   Abilitare i servizi WCF
    -   Devono essere aggiunte le seguenti estensioni al servizio web:
             All Unknown ISAPI Extension
             Active Server Pages
             ASP.NET v4.0.x

                                                 Pagina   5
MANUALE INSTALLAZIONE - TeamSystem
Windows 2008 Server e Windows 2008 R2 Server

Aprire “Server Manager” dal menu Windows, aggiungere i seguenti ruoli e configurarli nel modo seguente
    - Server Application
    - Server Web
    - Servizi File

                                            Pagina   6
MANUALE INSTALLAZIONE - TeamSystem
Pagina   7
MANUALE INSTALLAZIONE - TeamSystem
Pagina   8
MANUALE INSTALLAZIONE - TeamSystem
Pagina   9
MANUALE INSTALLAZIONE - TeamSystem
In questo caso, non essendo previsto tra le funzionalità di Windows, va obbligatoriamente scaricato e
installato .NET 4.5 (o versione superiore).

Attenzione: in alternativa al servizio di indicizzazione si può installare il servizio Windows Search (v. videata
precedente)

Windows 7

ATTENZIONE! Nelle configurazioni seguenti, le funzionalità da attivare, sono tutte obbligatorie (compresa
la compatibilità con IIS 6).
Nel caso di sistema operativo Windows 7 occorre andare nel Pannello di Controllo, scegliere “Programmi e
funzionalità” e successivamente “Attivazione/Disattivazione Funzionalità di Windows”.

                                                Pagina   10
In questo caso, non essendo previsto tra le funzionalità di Windows, va obbligatoriamente scaricato e
installato .NET 4.5 (o versione superiore).
                                              Pagina   11
Attenzione: in alternativa al servizio di indicizzazione si può installare il servizio Windows Search (in questo
caso nell’ultima videata va deselezionato “servizio di indicizzazione” e selezionato “Windows Search”)

Windows 8

ATTENZIONE! Nelle configurazioni seguenti, le funzionalità da attivare, sono tutte obbligatorie (compresa
la compatibilità con IIS 6).
Nel caso di sistema operativo Windows 7 occorre andare nel Pannello di Controllo, scegliere “Programmi e
funzionalità” e successivamente “Attivazione/Disattivazione Funzionalità di Windows”.

                                                Pagina   12
Pagina   13
Pagina   14
Windows 2012 e Windows 2012 R2

ATTENZIONE! Nelle configurazioni seguenti, le funzionalità da attivare, sono tutte obbligatorie (compresa
la compatibilità con IIS 6).
Nel caso di sistema operativo Windows 7 occorre andare nel Pannello di Controllo, scegliere “Programmi e
funzionalità” e successivamente “Attivazione/Disattivazione Funzionalità di Windows”.

                                             Pagina   15
Pagina   16
Pagina   17
Pagina   18
Pagina   19
Pagina   20
Windows 10

ATTENZIONE! Nelle configurazioni seguenti, le funzionalità da attivare, sono tutte obbligatorie (compresa
la compatibilità con IIS 6).
Nel caso di sistema operativo Windows 7 occorre andare nel Pannello di Controllo, scegliere “Programmi e
funzionalità” e successivamente “Attivazione/Disattivazione Funzionalità di Windows”.

                                             Pagina   21
Pagina   22
Pagina   23
Server Cognos

L’utilizzo del server Cognos comporta tipicamente anche l’installazione del web server Apache. Questo apre
due possibili scenari per chi volesse installare il DMS e Cognos sullo stesso server:
     Coesistenza di IIS e Apache sullo stesso server
     Utilizzo di IIS al posto di Apache per Cognos.

Coesistenza di IIS e Apache sullo stesso server

Vanno effettuate le seguenti modifiche:

        -   Su file httpd.conf di Apache va modificata la porta di ascolto (ad es. da 80 a 81):
            la stringa “Listen 80” seguendo l’esempio va modificata in “Listen 81”

        -   Nella Cognos Configuration la porta specificata nell URI Gateway e nell’ URI Controller per
            Gateway deve essere modificata (ad es. da 80 a 81):
            Seguendo l’esempio gli indirizzi diventano rispettivamente i seguenti
            http://localhost:81/ibmcognos/cgi-bin/cognos.cgi
            http://localhost:81/ibmcognos/controllerServer

Seguendo queste indicazioni l’URL del portale Cognos diventa il seguente:

http://:81/ibmcognos

Utilizzo di IIS al posto di Apache per Cognos

Vanno seguite le indicazioni specificate nel seguente Technote IBM:

http://www.ibm.com/developerworks/data/library/cognos/infrastructure/web_servers/page599.html?ca=
drs-

Seguendo queste indicazioni l’URL del portale Cognos rimane invariata:

http:///ibmcognos

                                                Pagina   24
3. Installazione lato server

 1) Eseguire il log on sulla macchina Server Database come Administrator o come membro di un gruppo
    di Amministratori locali

 2) TeamSystem DMS supporta l’integrazione con diversi software gestionali. Occorre quindi eseguire il
    pacchetto di installazione appropriato al gestionale in uso (Alyante, Metodo, Lynfa, ecc.). I package di
    installazione e upgrade del DMS si trovano al seguente indirizzo:
    http://knos-dev.teamsystem.com/pub/
    si tratta del repository completo comprendente tutte le versioni del DMS e utilità varie.

 3) Installare i componenti Database e/o Sito WEB, insieme o separati in base alla configurazione server
    scelta. Tipicamente si hanno 2 scenari: un unico server destinato ad ospitare sia il sito web del DMS
    che il database, oppure 2 server distinti, uno dedicato al sito web e l’altro a SQL Server. Nel primo
    caso bisogna selezionare entrambe le opzioni “Database” e Sito web”, nel secondo prima va
    installato il database del DMS sul server di database, quindi il sito web sul server web.

 Di seguito dettaglieremo le installazioni separate.

                                              Pagina   25
Installazione Data Base

1) Selezionare la casella corrispondente e premere avanti

   2) Nella successiva form “Verifica prerequisiti” premere “Avanti”.

                                            Pagina   26
3) Nella successiva form scegliere il percorso in cui andare a posizionare la cartella KnoS:

Questa cartella conterrà l’applicazione TeamSystem DMS, con le sottocartelle utilizzate per la creazione
del sito Web e le sottocartelle che conterranno i file per ciascun sito DMS installato. È quindi importante
prestare attenzione a tale parametro di installazione, andando a impostare il percorso ove si è
ragionevolmente sicuri di avere lo spazio sufficiente per i file che si intendono gestire con il DMS.

4) Nella successiva form “Creazione database”, introdurre I parametri per la connessione a SQL Server.

        -    Istanza SQL Server da utilizzare: nome (es. KNOSSERVER) o indirizzo IP (es. 192.168.0.1)
             della macchina su cui è installato SQL Server. Può essere “local” se SQL Server è installato
             sulla stessa macchina su cui è installato IIS.

        -    Nome Database: nome del database che si vuole creare alla fine del setup

        -    Login di un utente amministratore: è un login valido di SQL Server login che abbia permessi
             di amministratore (creazione database, creazione login, …)

        -    Password: password abbinata al login precedentemente indicato.

        -    Directory database: directory in cui si vuole salvare il file del database di TeamSystem DMS,
             lasciare vuoto se si vuole utilizzare il “default” di MSSQL.

Nota: TeamSystem DMS utilizza unicamente la “SQL Server authentication”, perciò SQL Server deve
essere configurato in modo da accettare autenticazioni “miste” (SQL Server e autenticazione integrata)

                                            Pagina   27
5)   premere “Avanti” per eseguire l’installazione

                                      Pagina   28
Installazione sito web

  1) Aprire il setup, selezionare la casella corrispondente a Sito Web e premere avanti

                                             Pagina   29
2) La form “Verifica prerequisiti” lancia l’installazione di alcuni componenti necessari (se non sono già
   installati): Microsoft XML Parser 4.0 SP2 e Adobe PDF IFilter.

3) Se i prerequisiti non sono presenti vanno installati. Premere “Installa”.

     I prerequisiti addizionali sono solitamente assenti ed il setup li propone come “da installare”.
     Premendo avanti tali prerequisiti addizionali vengono automaticamente installati in sequenza dal
     setup del DMS.

4) Nella form “Scelta della cartella di Installazione”, scegliere la root directory per i file del DMS (se non
   esiste verrà creata)

    Nota. Questa richiesta non viene fatta se si è già installato il database sullo stesso server.

                                              Pagina   30
5) Nella form relativa alla configurazione del database del DMS, scegliere il nome dell’istanza ed il nome
   del database relativi al database precedentemente installato. Cambiare l’utente predefinito per
   l’accesso al database del DMS se diverso da quello di default creato dall’installazione database

                                            Pagina   31
6) Nella form “Creazione Sito Web”, introdurre I parametri di configurazione di IIS:

-   Nome Sito Web: descrizione del nuovo sito Web

-   Indirizzo IP: indirizzo IP utilizzato da IIS per rispondere alle richieste HTTP dirette verso il DMS. Deve
    essere uno degli indirizzi IP assegnati alla macchina su cui è installato IIS. Si può lasciare vuoto questo
    campo per utilizzare un qualsiasi indirizzo IP valido tra quelli assegnati alla macchina

-   Porta TCP: è la porta HTTP utilizzata da IIS. È consigliabile lasciare il valore di default 80 per evitare
    problemi con il firewall. Nel caso però sia già occupata sceglierne una alternativa.

-   Host Header name: nome dell’Host Header, cioè del dominio del DMS a cui accedere via http. Per
    esempio se si ha un “Host Header” = “KNOSSETUP” e la “Porta TCP” è la 80         (come riportato
    nell’esempio sottostante), si dovrà digitare http://KNOSSETUP/knos/web in Internet Explorer per
    accedere alla home page del DMS.
    NOTA IMPORTANTE: l’host header name è normalmente un nome di dominio risolto da DNS o
    mappato nel file hosts (es. dms.teamsystem.com) oppure il nome del server su cui è eseguita
    l’installazione. In questo ultimo caso però il nome del server deve contenere solo caratteri validi per
    per un nome di dominio e vale a dire: lettere, numeri e – (meno), non sono ammessi altri caratteri (ad
    esempio _ (underscore) NON E’ AMMESSO).
    Se il nome del server contiene un underscore, ad esempio MET_SERVER non va utilizzato come host
    header. In questi casi se non è disponibile un nome di dominio l’unica alternativa è utilizzare come
    host header l’indirizzo IP del server.

-   SMTP server address: nome (o l’indirizzo IP) assegnato al server SMTP da utilizzare per le notifiche
    via e-mail (è un parametro opzionale).

                                               Pagina   32
7) premendo “Avanti “partirà l’installazione. Confermando la richiesta se si vuole accedere al sito, si
     aprirà IExplorer con il link del sito web creato.

Se nell’Host Header Name viene specificato un nome differente dal nome macchina e tale nome non è
disponibile nell’elenco DNS, l’apertura del sito appena installato andrà in errore. Per risolvere localmente
tale problema occorre specificare nel file C:\Windows\System32\drivers\etc\hosts l’host header name

                                               Pagina   33
utilizzato; per es:

# Copyright (c) 1993-2009 Microsoft Corp.
#
# This is a sample HOSTS file used by Microsoft TCP/IP for Windows.
#
# This file contains the mappings of IP addresses to host names. Each
# entry should be kept on an individual line. The IP address should
# be placed in the first column followed by the corresponding host name.
# The IP address and the host name should be separated by at least one
# space.
#
# Additionally, comments (such as these) may be inserted on individual
# lines or following the machine name denoted by a '#' symbol.
#
# For example:
#
# 102.54.94.97 rhino.acme.com               # source server
#     38.25.63.10 x.acme.com             # x client host

# localhost name resolution is handled within DNS itself.
#        127.0.0.1    localhost
#        ::1       localhost
127.0.0.1     Knos
127.0.0.1     knossetup

Questa soluzione è praticamente obbligatoria nel caso di installazione del DMS su macchine virtuali demo o
può essere d’aiuto nel caso di installazione server utilizzati in modalità Terminal Server.

Nel caso di una installazione aziendale, prima dell’installazione occorre accertarsi che l’Host Header Name
che si vuole utilizzare sia raggiungibile, con un ping da linea di comando dai client che dovranno accedere
al sito del DMS.

                                                   Pagina   34
4. Configurazione Software post-installazione
Lato Server: configurare utilizzo .Net 4.0.x .
Configurare IIS il sito DMS appena creato per l’utilizzo di .Net 4.0.x .

Per i server 2003:

Per i server 2008:

                                                 Pagina   35
Se capita di aggiornare IIS o installarne delle componenti dopo aver installato .net 4.0 bisogna eseguire di
nuovo il comando aspnet_regiis.exe -iru lanciandolo dalla cartella:
        C:\Windows\Microsoft.NET\Framework\v4.0.30319 (per 32 bit)
oppure
        C:\Windows\Microsoft.NET\Framework64\v4.0.30319 (per 64 bit)

In generale è buona norma provare a farlo ogni volta che non funzionano pagine di tipo .net ovvero con
estensione .aspx o .asmx

Lato Server: installazione servizi KnosServiceManager e icmailservice.
Per installare eseguire da riga di comando dalla cartella dove installato il DMS:

C:\KnoS7\bin>KnosServiceManager.exe -install

C:\KnoS7\bin>KnosServiceManager.exe –start

C:\KnoS7\bin>icmailservice.exe –install

Lato Server: integrazione col servizio Windows Search.
Per effettuare la ricerca full-text all’interno dei documenti del DMS scegliendo di appoggiarsi al servizio
Windows Search (obbligatorio a partire da Windows 8 e da Windows 2012 Server) occorre effettuare una
configurazione aggiuntiva descritta di seguito.

  1) Verificare che sia installata la componente di Windows “Windows Search” (OS supportati: Windows
     Vista, Windows 7, Windows Server 2008 R2, Windows 8, Windows 8.1, Windows 10, Windows Server
     2012)
     NOTA BENE: la componente deve essere installata sia nel server dove viene eseguita l’indicizzazione
     sia (nell’eventualità) nel server DB che interroga il servizio di indicizzazione.
     Per l’installazione su una specifica versione di Windows si vedano i dettagli nel paragrafo
     “Configurazione Software pre-installazione”

                                               Pagina   36
2) Verificare successivamente che il servizio sia attivo e avviato

3) Aprire il Pannello di Controllo e recarsi sulle “Indexing Options” e successivamente cliccare sulla voce
   sottostante (“Change how Windows searches”)

                                             Pagina   37
4) Comparirà la maschera di Opzioni Indice (“Indexing Options”); a questo punto si configura la
     directory dove verrà effettuata la ricerca dei documenti del DMS. Cliccare sul bottone Modifica.

Selezionare la directory dove il DMS registra i documenti, in questo caso d’esempio
C:\KNOS\Sites\KnoSWebSite\files

                                              Pagina   38
Premere OK e ritornare alla schermata precedente; sarà visualizzata la directory precedentemente
    scelta.

5) Successivamente cliccare sul tasto “Avanzate” (“Advanced”); si visualizzerà la pagina sottostante,
   dove bisogna indicare come i files vengono indicizzati. Scegliere la seconda opzione evidenziata in
   giallo (Indicizza proprietà dei files e contenuti).

                                            Pagina   39
Confermare premendo OK. A questo punto il sistema propone di effettuare una nuova
     indicizzazione in base alle scelte eseguite: confermare l’esecuzione.

6) A questo punto, la directory configurata per l’indicizzazione dei files del DMS, del servizio Windows
   Search, DEVE essere configurata come directory condivisa di rete. Nel caso di esempio supponiamo
   che il percorso di rete sia \\HOSTNAME\DMSFiles, essendo HOSTNAME il nome del server dove sono
   archiviati i documenti del DMS (nel caso piu’ semplice questo coincide col server Web del DMS, e il
   percorso di rete \\HOSTNAME\DMSFiles coincide col percorso locale
   C:\KNOS\Sites\KnoSWebSite\files ).

    Per quanto riguarda i permessi per accedere a tale directory condivisa, è necessario utilizzare
    un’utenza di amministratore locale della macchina oppure di dominio, che deve essere utilizzata
    anche dall’application pool di IIS utilizzato dal DMS (vedere screenshot successivo).

    Supponiamo ad esempio di creare un utente “TeamSystemDMS”:

                                           Pagina   40
Si aggiunge l’utente creato come membro del gruppo Administrators:

                                    Pagina   41
Creiamo ora la condivisione \\HOSTNAME\DMSFiles , corrispondente al percorso di archiviazione dei
documenti del DMS (ad es. C:\KNOS\Sites\KnoSWebSite\files). Apriamo, dal pannello di controllo,
“Strumenti di Amministrazione” e “Gestione Computer”, quindi entriamo in “Cartelle Condivise”,
“Condivisioni”, clickando col pulsante destro del mouse selezionare “Nuova condivisione”:

                                            Pagina   42
Pagina   43
Pagina   44
Pagina   45
Di seguito un’immagine di come è configurato l’application pool del DMS (WEBSITE), deve avere
come identity lo stesso utente (con stessa password) abilitato a leggere dalla directory di rete
condivisa.
Lo stesso vale anche nel caso la macchina WEBSERVER e la macchina Windows Search siano 2
macchine diverse.

                                      Pagina   46
Vediamo infine la configurazione che deve essere effettuata sul DMS per permettergli di utilizzare
      correttamente il servizio Windows Search : selezionare la voce di menù Amministrazione Sito
      Documenti e compilare i seguenti campi:

- File server: nome macchina
- Percorso condiviso: la condivisione deve essere espressa come percorso di rete
     (//nome_macchina/dir_files )
- Dominio: nome macchina
- Utente: utente locale o di dominio con pieni diritti di accesso sulla cartella dei file
- Pwd: la sua pass word

                                               Pagina   47
Lato Client: configurazione del browser

Internet Explorer

Qualora si volesse utilizzare Internet Explorer come browser per richiamare il DMS, occorre effettuare una
serie di configurazioni.

Occorre innanzitutto inserire il sito TeamSystem DMS creato nell’area “Intranet locale”; le impostazioni di
sicurezza di tale area vanno configurate come segue (selezionare, dal menu’ di Internet Explorer,
Strumenti Opzioni Internet):

                                              Pagina   48
Successivamente occorre impostare la sicurezza come evidenziato di seguito:

                                             Pagina   49
Pagina   50
Pagina   51
Pagina   52
Pagina   53
Pagina   54
Altri browser

TeamSystem DMS prevede la navigabilità multibrowser.
I settaggi visti nel paragrafo precedente per Internet Explorer sono assai più semplici utilizzando browser
alternativi.

In generale bisogna permettere l’apertura di finestre popup e fare attenzione a impostare correttamente le
scelte nel momento in cui ci viene richiesto; ad esempio, quando si cerca dal DMS di modificare
direttamente un documento, viene invocato il KnoS Client e viene chiesto se il browser deve ricordare la
scelta.

Vediamo come impostare queste opzioni ad esempio con Google Chrome, in quanto utilizzando altri
browser normalmente le impostazioni sono analoghe.

Per disinserire il blocco popup, selezionare “Impostazioni” e successivamente “Mostra impostazioni
avanzate” dal menu’ di Chrome e procedere come indicato di seguito:

Se non si desidera che tutti i siti possano aprire finestre popup, si può invece raffinare l’opzione premendo
il successivo pulsante “Gestisci eccezioni”.

Nel caso l’utente sbagli a impostare per esempio la modifica dei documenti mediante l’invocazione del
KnoS Client, e specifichi anche a Chrome di “Ricordare la scelta”, bisogna andare ad editare (ad esempio
mediante notepad con privilegi di amministratore), nella cartella

        C:\Users\\AppData\Local\Google\Chrome\User Data

                                               Pagina   55
il file “Local State”, cercare la stringa “Knos” dopo “protocol_handler” ed “excluded schemes”, specificando
il valore “false” invece di “true”.

Visibilità del workflow

Se sui client il workflow grafico non è visibile, occorre verificare che sul server dove è installato il DMS, sia
presente il mime-type per i file con estensione .xaml. Per farlo occorre aprire la console di gestione di IIS e
sul sito del DMS andare ad aggiungere il mime-type mancante.

                                                 Pagina   56
Nota Bene: in generale, tutte le estensioni di file che il DMS deve riconoscere devono essere
opportunamente configurate nella console di IIS sul sito del DMS

                                              Pagina   57
5. Esecuzione di TeamSystem DMS
Per accedere al DMS occorre:

   1) Aprire il browser su una macchina “client” che possa accedere, via HTTP, al server web
   2) Impostare l’indirizzo HTTP del DMS. E’ una stringa tipo http:///knos/web.
       è l’Host Header impostato durante l’Installazione dell’applicazione (per es.:
      http://KNOSSETUP/knos/web). Se durante l’installazione si è lasciato vuoto “Host Header Name”,
       è il nome di rete della macchina server. Notare che si deve sempre digitare il path
      virtuale “/knos/web”.
   3) Quando si accede all’applicazione per la prima volta, non si è ancora autenticati. Impostare
      “administrator” come nome utente, non impostare password e premere “Accedi”.
   4) Si entrerà nella home page dalla quale si potrà accedere alle varie funzionalità.
   5) La prima volta che ci si collega apparirà la schermata seguente:

   6) Occorre richiedere la licenza a TeamSystem, seguendo le indicazioni del capitolo “Procedura di
      richiesta licenza”

6. Installazione lato client

   1) Dalla Home page del DMS scegliere Utenti Preferenze

   2) Nella pagina che viene visualizzata selezionare il Tab “Plug-in”

                                              Pagina   58
Nel caso in cui questa schermata non sia visibile, controllare le impostazioni di Internet Explorer.

3) Eseguire l’istallazione dei Plug-in necessari.
   Nel dettaglio:
   1. KnoS Api: libreria di funzioni per l’integrazione con Teamsystem DMS
   2. KnoS Client: client di integrazione con Teamsystem DMS
   3. Acquisizione documenti con OCR dei codici a barre
   4. KnoS Framework: componente per l’integrazione tra Metodo e Teamsystem DMS

4) Nel menu “servizi e moduli aggiuntivi” configurare e far partire i servizi desiderati

                                           Pagina   59
7. Risoluzione Problemi Noti
KnosServiceManager
Su installazioni Windows Server 2008, se il servizio KnosServiceManager genera un errore quando viene
configurato all’interno di un client TeamSystem DMS verificare la gestione mapping in IIS, ci deve essere
l’autorizzazione all’esecuzione:

                                              Pagina   60
Conflitto con Exchange o altre applicazioni
In alcuni casi se presente in IIS il server exchange (o altre applicazioni server) potrebbe verificarsi il
problema del mancato caricamento delle pagine del DMS (una pagina bianca come se caricasse all’infinito).

Occorre verificare gli eventi di sistema se viene riportato un errore relativo alla “kerbauth.dll” che indica
l’impossibilità di caricarla in un ambiente a 32 bit.
L’applicazione Exchange (o talune applicazioni) installa a livello globale i seguenti due moduli nel file:

C:\Windows\System32\inetsrv\config\applicationHost.config
…

…

…

…

Anche se questi due moduli servono solo ad Exchange vengono caricati globalmente e vanno in conflitto
con eventuali application pool a 32 bit.

Per non farli caricare dagli application pool a 32 bit occorre aggiungere l’attributo:

        preCondition="bitness64"

Per cui (facendo molta attenzione) le due righe sopra devo diventare:

…

Il percorso delle dll potrebbe essere diverso su alter machine ma quello che conta è l’aggiunta dell’attributo
evidenziato.

Può essere necessario riavviare IIS dopo la modifica.

Apertura file con estensione .p7m
TeamSystem DMS può prevedere la gestione di file firmati digitalmente che hanno estensione .p7m.

Il file firmato può avere diverse estensioni, il file con estensione p7m contiene il file originale più i dati del
certificato digitale che è stato apposto sul file originale.

Quanto un allegato ha tale estensione vengono mostrate due icone :

                                                Pagina   61
Quella tradizionale col documento permette il download del file contenuto all’interno del file con estensione
p7m, l’icona aggiuntiva (il “pennino”) permette di scaricare il file p7m

Può succedere che in alcuni casi, tentando di scaricare il file con la firma (quello con estensione p7m) il
browser proponga di salvarlo come p7c.

Per risolvere questo problema occorre intervenire nel modo seguente sui mime type del sito TeamSystem
DMS sul server ove è installato:

       andare sul web server iis (sul web site di riferimento)
       aggiungere o modificare l'estensione .p7m con il seguente mime type: x-application/pkcs7-mime.
       riavviare l'application pool di riferimento.

Conflitto in presenza di SharePoint o WSUS (Windows Server Update Services)
Il problema è dovuto a problemi di compatibilità delle librerie di compressione di SharePoint o WSUS
(Windows Server Update Services).
Per poter far funzionare TeamSystem DMS occorre rimuovere dal sito i moduli di compressione con questa
procedura:

    1. Lanciare un prompt dei comandi come Amministratore
    2. Posizionarsi nella directory: c:\windows\system32\inetsrv\
    3. Rimuovere per il sito TeamSystem DMS (da indicare con il nome) la compressione dinamica con il
       comando:
       Appcmd.exe delete module dynamiccompressionmodule /site.name:yourWebsiteName
    4. Rimuovere per il sito TeamSystem DMS (da indicare con il nome) la compressione statica con il
       comando:
       Appcmd.exe delete module staticcompressionmodule /site.name:yourWebsiteName

Dopo il lancio dei comandi verificare che non vengano restituiti errori.

NOTA: se si modifica il nome del sito potrebbe essere necessario ripetere la procedura indicando il nuovo
nome

                                               Pagina   62
8. Procedura di richiesta licenza

La procedura di richiesta licenza prevede che per la gestione dei nuovi ordini, i rivenditori con contratto
pacchettizzato dovranno inviare una webrecall a Comm.le Swp Ordini, mentre coloro che hanno sottoscritto
un contratto forfait potranno ritirare autonomamente le licenze in BBS. Una volta in possesso di licenza (sia
i rivenditori pacchettizzati che i rivenditori con forfait) dovranno richiedere, in fase di installazione, la “stringa
di attivazione” inviando una e-mail all’indirizzo knoslicenze@teamsystem.com.

Per la richiesta della stringa di attivazione:

Accedere alla voce di menu “Amministrazione → Licenza”

Selezionare la voce “Richiesta Licenza”, compilare i campi in base al tipo di licenza richiesto:
    - La voce Sito e MAC address vengono compilati automaticamente dall’applicazione;
    - Data scadenza licenza: verrà compilata dall’operatore TeamSystem che rilascerà la licenza in
        presenza di Licenza Demo o Licenza ad uso interno;
    - Versione: flaggare demo per licenza Demo e licenza ad uso interno, oppure standard per le licenze
        relative ad installazioni presso clienti;
    - Numero max di utenti contemporanei: lasciare il campo in bianco, in caso di licenza demo o ad uso
        interno (verrà compilato dall’operatore TeamSystem)
    - Moduli aggiuntivi: per licenza Demo e licenza ad uso interno indicare tutti i moduli. Per licenza
        Standard indicare i moduli effettivamente acquistati dal cliente e già scaricati dalla BBS.

                                                  Pagina   63
Una volta compilati i campi cliccare sul pulsante “Genera codice di richiesta licenza”.
La stringa generata deve essere copiata (vedi tasto copia) ed inviata a: knoslicenze@teamsystem.com
All’interno dell’email che verrà’ inviata per la richiesta di rilascio si prega di specificare quanto segue:
     - le info relative al cliente (ragione sociale, p.iva, etc…) in caso di licenze Standard;
         OPPURE
     - le info relative al rivenditore e se la richiesta è per una licenza Demo o una licenza ad Uso Interno

                                               Pagina   64
Puoi anche leggere
Prossima slide ... Annulla