Foglio Informativo 08/b - MUTUO IPOTECARIO/FONDIARIO

 
DIAPOSITIVE SUCCESSIVE
Foglio Informativo 08/b
MUTUO IPOTECARIO/FONDIARIO
Questo foglio informativo, di cui si può ottenere copia presso questa Banca, non costituisce offerta al pubblico. Le
informazioni in esso contenute sono riportate in buona fede e costituiscono un’esatta riproduzione dell’offerta che la
Banca potrebbe proporre stanti le attuali condizioni di mercato e sulla base delle informazioni disponibili. Il presente
foglio non obbliga in alcun modo la Banca al perfezionamento del contratto.

  Informazioni sulla banca

HYPO TIROL BANK AG
Succursale Italia
39100 Bolzano, Via del Macello 30/A
Tel. +39 0471 19 61 000, Fax +39 0471 19 61 900
bank@hypotirol.it, www.hypotirol.it
Sede: Meraner Straße 8, A-6020 Innsbruck, Capitale sociale EUR 50.000.000,-
Codice fiscale e numero d'iscrizione al Registro delle Imprese di Bolzano: 94065180211, Partita IVA 02794340212,
N. di identificazione IVA IT02794340212. Aderente al Fondo tutela depositi Hypo ed al Fondo Nazionale di
Garanzia. Codice Abi: 03151.8, sottoposta ai sensi delle disposizioni sulla sorveglianza della Banca d’Italia
“Istruzioni di Vigilanza per le banche” anche al controllo delle Autorità bancarie di Sorveglianza italiane.

  Che cos’è il mutuo ipotecario/fondiario

Mutuo ipotecario: Il mutuo ipotecario è un finanziamento a medio lungo termine variamente finalizzato, il cui
rimborso viene garantito dalla concessione di ipoteca su immobili.
Di solito viene richiesto per acquistare, ristrutturare o costruire un immobile. Può servire anche per sostituire o
rifinanziare mutui già ottenuti per le stesse finalità.
Il rimborso avviene mediante pagamento periodico di rate, comprensive di capitale e interessi, secondo un tasso
fisso o variabile e che possono essere mensili, trimestrali o semestrali.
La durata medio-lunga del prestito, poi, permette di beneficiare di un regime fiscale agevolato.

Mutuo fondiario: Il mutuo fondiario è un finanziamento a medio lungo termine variamente finalizzato, il cui rimborso
viene garantito dalla concessione di ipoteca, normalmente di 1° grado, su immobili. L’ammontare massimo della
somma erogabile di norma è pari all’80% del valore dei beni ipotecati. Il rimborso avviene mediante pagamento
periodico di rate comprensive di capitale e interessi, secondo un tasso fisso o variabile.
Il mutuo fondiario consente al cliente di godere di onorari notarili ridotti alla metà; la durata medio-lunga del prestito,
poi, permette di beneficiare di un regime fiscale agevolato.

I TIPI DI MUTUO E I LORO RISCHI

Mutuo a tasso fisso:
Rimangono fissi per tutta la durata del mutuo sia il tasso di interesse sia l’importo delle singole rate. Lo svantaggio è
non poter sfruttare eventuali riduzioni dei tassi di mercato. Il tasso fisso è consigliabile a chi vuole essere certo, sin
dal momento della firma del contratto, della misura del tasso, degli importi delle singole rate, e dell’ammontare
complessivo del debito da restituire, indipendentemente dalle variazioni delle condizioni di mercato.

Mutuo a tasso variabile:
Rispetto al tasso iniziale, il tasso di interesse può variare, con cadenze prestabilite, secondo l’andamento di uno o
più parametri di indicizzazione fissati nel contratto.
Il rischio principale è l’aumento imprevedibile e consistente dell’importo o del numero delle rate.
Il tasso variabile è consigliabile a chi vuole un tasso sempre in linea con l’andamento del mercato e può sostenere
eventuali aumenti dell’importo delle rate.

HYPO TIROL BANK AG           39100 Bozen/ Bolzano
                             Schlachthofstraße/ Via del Macello 30/A
                                                                       Sitz: Meraner Straße 8, A-6020 Innsbruck, Gesellschaftskapital EUR 50.000.000,-
                                                                       Steuer-Nr. u. Nr. Eintragung im Handelsregister Bozen: 94065180211, MwSt.-Nr. 02794340212, UID-Nr. IT02794340212.
Zweigniederlassung Italien   Tel. +39 0471 19 61 000                   Dem Hypo Einlagensicherungsfonds und Nationalen Garantiefonds angeschlossen. Abi Kodex: 03151.8
Succursale Italia            Fax +39 0471 19 61 900
                                                                       Sede legale: Meraner Straße 8, A-6020 Innsbruck, Capitale sociale EUR 50.000.000,-
                             bank@hypotirol.it                         Codice fiscale e numero d'iscrizione al Registro delle Imprese di Bolzano: 94065180211, Partita IVA 02794340212, N. di identificazione IVA
                             www.hypotirol.it                          IT02794340212. Aderente al Fondo tutela depositi Hypo ed al Fondo Nazionale di Garanzia. Codice Abi: 03151.8
Per saperne di più: La Guida pratica al mutuo, che aiuta a orientarsi nella scelta, è disponibile sul sito
www.bancaditalia.it, presso tutte le filiali e sul sito della banca.

 Principali condizioni economiche

                                          Quanto può costare il mutuo
                 Tasso Annuo Effettivo Globale (TAEG), ovvero Indicatore Sintetico di Costo (ISC)
                                                     4,86

Riferito ad un mutuo ipotecario/fondiario di euro 100.000,00, a tasso variabile, tasso nominale ammontante al
4,375% (Parametro Euribor 3 mesi (365)*, come pubblicato sul sistema di informazione REUTERS un giorno
Target prima dell’adeguamento, arrotondato ad 1/8% superiore, aumentato dello spread del 4,00%), durata 20 anni
e con cadenza mensile, imposta sostitutiva del 0,25% e piano di ammortamento francese.

Oltre al TAEG (ISC) vanno considerati gli altri costi, quali le spese e costi per la stipula del contratto e l’iscrizione
dell’ipoteca.

* Si richiama l’attenzione della Clientela sull’Euribor che oscilla secondo l’andamento del mercato finanziario e creditizio ed il cui valore è
pubblicato quotidianamente sulla stampa specializzata, che comunque verrà considerato non inferiore allo 0,00 %.

ULTIME RIVELAZIONI DEL PARAMETRO DI RIFERIMENTO

Euribor 3 Mesi (365)
Data                 Valore                          Arrotondato a 1/8%
31.03.2014           0,317                           0,375

Prima della conclusione del contratto è consigliabile prendere visione del piano di ammortamento personalizzato
allegato al documento di sintesi.

CALCOLO ESEMPLIFICATIVO DELL’IMPORTO DELLA PRIMA RATA

Tasso di       Durata del            Importo della rata mensile             Se il tasso di interessi          Se il tasso di interessi
interessi      finanziamento         per € 100.000,00 di capitale           aumenta del 2% dopo               diminuisce del 2% dopo
applicato                                                                   due anni*                         due anni*
4,375          10 anni               € 1.032,87                             € 1.171,77                        € 893,99
4,375          15 anni               € 761,12                               € 911,35                          € 610,89
4,375          20 anni               € 628,42                               € 784,18                          € 472,66
4,375          25 anni               € 551,26                               € 710,25                          € 392,28
* Solo per i mutui che hanno una componente variabile al momento della stipula

                                            Quanto può costare il mutuo
               Tasso Annuo Effettivo Globale (TAEG), ovvero Indicatore Sintetico di Costo (ISC)
                                                         5,84
Riferito a un mutuo ipotecario/fondiario di euro 100.000,00, a tasso fisso, tasso nominale ammontante al 5,125%
(Parametro “lettera ” per operazioni “Interest Rate Swap” (IRS)*– riferito alla durata dell’operazione in
ammortamento contro Euribor a 3 mesi (365)* – come pubblicato sul sistema di informazione REUTERS l’ultimo
giorno utile prima del rogito notarile e arrotondato all’1/8% superiore), durata 10 anni e con cadenza mensile,
imposta sostitutiva del 0,25% e piano ammortamento francese.

Oltre al TAEG (ISC) vanno considerati gli altri costi, quali le spese per la stipula del contratto e l’iscrizione
dell’ipoteca.

* Si richiama l’attenzione della Clientela sull’IRS, che oscilla secondo l’andamento del mercato finanziario e creditizio ed il cui valore viene
pubblicati quotidianamente sulla stampa specializzata.

ULTIME RIVELAZIONI DEL PARAMETRO DI RIFERIMENTO

Data                                                 Valore                         Arrotondato a 1/8%
16.05.2014                 IRS 8Y                    0,84                           0,875
16.05.2014                 IRS 10Y                   1,08                           1,125

FI 08/b IT 2015-04-15
sostituisce FI 08/c IT 2014-07-01
                                                                                                                                 Pagina 2 di 6
Prima della conclusione del contratto è consigliabile prendere visione del piano di ammortamento personalizzato
allegato al documento di sintesi.

CALCOLO ESEMPLIFICATIVO DELL’IMPORTO DELLA RATA

Tasso di       Durata del           Importo della rata mensile
interessi      finanziamento        per € 100.000,00 di capitale
applicato
4,875          8 anni               € 1.262,55
5,125          10 anni              € 1.069,28

 Principali condizioni economiche riguardanti tutti i Mutui ipotecari/fondiari

Le commissioni ed i tassi sono indicati nella misura massima praticata. Pertanto al momento della stipula
del contratto con i singoli clienti, una o più specifiche voci di costo potranno essere concordate in misura
inferiore.

                                            Voci di costo                                                    Commissioni
                 Importo massimo            Mutuo fondiario: massimo 80% del valore dell’immobile
                 finanziabile               Mutuo ipotecario: massimo 100% del valore dell’immobile
                                            Per mutuo fondiario/ipotecario a tasso variabile:
                                            Minima: 18 mesi e un giorno
                                            Massima: 30 anni;
                 Durata
                                            Per mutuo fondiario/ipotecario a tasso fisso:
                                            Minima: 18 mesi e un giorno
                                            Massima: 10 anni.
                                            “lettera” per operazioni “Interest Rate Swap” (IRS*) –
                                            riferito alla durata dell’operazione in ammortamento contro
                 Tasso fisso                Euribor a 3 mesi (365)* – rilevato l’ultimo giorno utile prima
                                            del rogito notarile e arrotondato all’ 1/8 superiore,
                                            maggiorato di massimo 10,00%
                                            Euribor 3-/6- mesi (365)* come pubblicato sul sistema di
                 Tasso variabile            informazione REUTERS un giorno Target prima dell’
                 indicizzato Euribor        adeguamento periodico arrotondato ad 1/8 superiore,
                                            comunque non inferiore allo 0,00 %, maggiorato di
                                            massimo 10,00%
                                            Parametro BCE (Main Refinancing Operations ECB) riferito
       TASSI

                 Tasso variabile a tasso    al tasso di rifinanziamento principale della Banca Centrale
                 indicizzato BCE*           Europea in vigore un giorno Target prima
                                            dell’adeguamento periodico, maggiorato di massimo
                                            10,00%
                 Spread                     Variabile, previsto dal contratto, max. 10,00%
                 Tasso di
                                            Come da contratto, previsto per l’ammortamento
                 preammortamento
                                                                                                             Tasso debitore +
                 Tasso di mora              entro il massimo consentito dalla Legge sull’Usura
                                                                                                             5,00%
                 Modalità del calcolo
                                            in base all’anno commerciale 365/360
                 degli interessi
                                                                                                             1,50% sul mutuo
                                            Spese d’istruttoria                                              deliberato
                                                                                                             min. EUR 500,00
                                                                                                             Variabili - da
                 Spese per la stipula del   Spese di perizia
                                                                                                             pattuire con il perito
                 contratto
                                                                                                             Come da tariffario
                                            Spese notarili
       SPESE

                                                                                                             notarile
                                            Spesa aggiuntiva per mutui ipotecari/fondiari con durata
                                                                                                             EUR 250,00
                                            ultraventennale
                                            Spese di istruttoria per svincolo parziale                       EUR 250,00

                 Spese per la gestione      Spese di cancellazione ipoteca ai sensi del decreto Bersani
                                                                                                             non previste
                 del rapporto               bis, convertito in Legge 40/2007
                                                                                                             0,10% calcolato sul
                                            Spese per eventuale frazionamento
                                                                                                             valore frazionato
FI 08/b IT 2015-04-15
sostituisce FI 08/c IT 2014-07-01
                                                                                                                          Pagina 3 di 6
min. EUR 500,00

                                                                                                                        0,50% calcolato sul
                                                Spese per eventuale accollo                                             debito residuo
                                                                                                                        min. Euro 500,00
                                                                                                                        0,10 % calcolato sul
                                                Prolungamento della durata                                              debito residuo
                                                                                                                        min. Euro 500,00
                                                                                                                        0,10% calcolato sul
                                                Spese per erogazione SAL (certificazione                                valore del SAL
                                                stato avanzamento lavori)                                               erogato min. Euro
                                                                                                                        250,00
                                                                                                                        Euro 500,00
                                                Spesa per modifica contratto
                                                                                                                        Per ogni modifica
                                                Spese d’incasso
                                                per rata mensile                                                        EUR 2,50
                                                per rata trimestrale                                                    EUR 5,00
                                                per rata semestrale                                                     EUR 7,50
                                                Spese d’ingiunzione
                                                1° sollecito                                                            EUR 25,00
                 Spese per la gestione          2° sollecito                                                            EUR 25,00
                 del rapporto                   3° sollecito                                                            EUR 25,00
                                                Rimborso anticipato
                                                                                                                        0,50 % per
                                                                                                                        semestre del
                                                                                                                        periodo rimanente,
                                                Penale per mutuo a tasso fisso
                                                                                                                        calcolata
                                                                                                                        sull’importo
                                                                                                                        rimborsato **
                                                                                                                        1,00 % calcolato
                                                Penale per mutuo a tasso variabile                                      sull’importo
                                                                                                                        rimborsato **
                                                Spese per le perizie periodiche ed obbligatorie                         Variabili - da
                                                Quando:                                                                 pattuire con il perito
                                                -trattasi di Immobili residenziali, a cadenza minima
                                                triennale;
                                                -trattasi di Immobili commerciali, a cadenza minima
                                                annuale;
                                                -ci siano manifeste oscillazioni del mercato;
                                                -si abbia notizia di una grossa perdita di valore, se
                                                confrontato ai prezzi usuali di mercato.
                 Tipo di ammortamento           francese
    TAMENTO
    PIANO DI
     AMMOR-

                 Tipologia di rata              costante

                 Periodicità delle rate         Mensile, trimestrale o semestrale

* Si richiama l’attenzione della Clientela sull’Euribor, sull’IRS e sul tasso BCE, che oscillano secondo l’andamento del mercato finanziario e
creditizio ed i cui valori sono pubblicati quotidianamente sulla stampa specializzata, che comunque verranno considerati non inferiori allo 0,00 %.
** penale non prevista, se il finanziamento è per l’acquisto o la ristrutturazione di unità immobiliari adibite ad abitazione ovvero allo svolgimento
della propria attività professionale da parte di persone fisiche.

Il Tasso Effettivo Globale Medio (TEGM) previsto dall’art. 2 della legge sull’usura (legge n. 108/96), relativo ai
contratti di mutuo può essere consultato in filiale e sul sito internet www.hypotirol.it.

ALTRE SPESE DA SOSTENERE

Al momento della stipula del mutuo il cliente deve sostenere costi relativi a servizi prestati da soggetti terzi:
 adempimento notarili (le spese vengono fatturate direttamente dal notaio al cliente)
 assicurazione immobile (polizza assicurativa scoppio-incendio oppure CAR in fase di costruzione)
 imposta sostitutiva (0,25% se prima abitazione; 2,00% se seconda abitazione)
 imposte per iscrizione ipoteca
 imposta di bollo sul contratto

FI 08/b IT 2015-04-15
sostituisce FI 08/c IT 2014-07-01
                                                                                                                                      Pagina 4 di 6
TEMPI DI EROGAZIONE

Durata dell’istruttoria: 60 giorni dalla presentazione di tutta la documentazione richiesta, salvo interruzione dei
tempi al fine del reperimento di documentazione integrativa.

Disponibilità dell’importo: entro cinque giorni bancari dalla stipula, salvo che la messa a disposizione dell’importo
di mutuo sia condizionata al verificarsi di eventi particolari.

Estinzione anticipata, recesso, reclami e mediazione obbligatoria

1)ESTINZIONE ANTICIPATA
Il mutuatario ha facoltà di anticipare in tutto in parte il rimborso del credito. Se in tali casi è dovuto o meno un indennizzo è
specificato nella tabella sopra riportata.

2)OBBLIGO DI RESTITUZIONE
Si avvisa il beneficiario che il credito deve essere rimborsato alla banca al più tardi alla fine della durata del contratto, come
sopra indicata, e che in tale momento l’importo residuo ancora dovuto dal beneficiario potrebbe essere maggiore di quello
indicato nel piano di ammortamento, ciò per effetto dell’applicazione di un tasso d’interessi variabile.

3)RECESSO
Il Cliente ha diritto di recedere entro 14 giorni dalla conclusione del contratto. Nel caso in cui il cliente abbia avuto le condizioni e
le informazioni di cui all’art. 125-bis, 1° comma, TUB, in un secondo momento, detto termine decorrerà da allora.
La comunicazione dovrà essere effettuata nei modi previsti dal codice del consumo.
Nel caso in cui il contratto sia già in esecuzione in tutto o in parte, in caso di recesso dovrà essere restituito il capitale, oltre agli
interessi maturati, entro 30 giorni dall’invio della comunicazione sopramenzionata. Inoltre il cliente è tenuto a rimborsare i costi
non ripetibili al finanziatore, sostenuti da costui alla Pubblica Amministrazione.

4)RECLAMI, RICORSI E CONCILIAZIONE
Il reclamo è ogni atto con cui il cliente chiaramente identificabile contesta in forma scritta (lettera A/R, fax, e-mail) alla banca un
suo comportamento o un’omissione.
I reclami vanno inviati all’ufficio reclami istituito presso la banca, al seguente indirizzo: HYPO TIROL BANK AG, via del Macello
30/A, 39100 Bolzano, e-mail: bank@hypotirol.it. La banca deve rispondere entro 30 giorni.
Se il cliente non è soddisfatto o non ha ricevuto risposta, prima di ricorrere al giudice può rivolgersi all`
Arbitro Bancario Finanziario (ABF). Per sapere come rivolgersi all’Arbitro si può consultare il sito
www.arbitrobancariofinanziario.it, chiedere presso le Filiali della Banca d'Italia, oppure chiedere direttamente alla banca. L’ ABF
può decidere su tutte le controversie che riguardano operazioni e servizi bancari e finanziari quali ad esempio i conti correnti, i
mutui e i prestiti personali:
          > fino a 100.000 EUR se il cliente chiede una somma di denaro;
          > senza limiti di importo, quando si chiede soltanto di accertare diritti, obblighi e facoltà (ad esempio quando si lamenta
          la mancata consegna della documentazione di trasparenza o la mancata cancellazione di un’ipoteca dopo aver estinto il
          mutuo).

Per la risoluzione stragiudiziale delle controversie che possono sorgere dal contratto, il Cliente singolarmente o in forma
congiunta con la Banca può:
    -    attivare una procedura di conciliazione finalizzata al tentativo di trovare un accordo rivolgendosi al Conciliatore
         BancarioFinanziario – associazione per la soluzione delle controversie bancarie, finanziarie e societarie – ADR; tale
         regolamento può essere consultato sul sito www.conciliatorebancario.it,
oppure:
    -    prima di rivolgersi ad un Giudice, presentare istanza presso uno degli Organismi di Mediazione iscritti nell´apposito
         registro istituito dal Ministero della Giustizia e specializzato in materia bancaria e finanziaria (www.giustizia.it) come
         previsto decreto legislativo 4 marzo 2010 n. 28.
In caso di controversie inerenti servizi e attività di investimento:
    -     Ombudsman-Giurí Bancario: si può presentare ricorso all’Ombudsman Giurì Bancario, attivo presso il Conciliatore
         Bancario, inoltrandolo al seguente indirizzo: Via delle Botteghe Oscure 54, 00186, Roma, oppure via fax al numero
         06/67482251, o tramite e-mail a: segreteria@ombudsmanbancario.it.
    -    Alla camera di Conciliazione ed Arbitrato istituita presso la Consob.

5)MEDIAZIONE OBBLIGATORIA
Ai sensi dell’art. 5 D.Lgs. 28/2010, con successive modifiche e integrazioni, le parti sono tenute, a pena d’improcedibilità del
contenzioso, ad invocare un procedimento di mediazione stragiudiziale dinanzi ad un organo previsto dalla Legge o registrato in
apposito Registro presso il Ministero della Giustizia (www.giustizia.it), ai fini dell’interpretazione e l’attuazione del presente
contratto, prima dell’istauro del procedimento dinnanzi all’Autorità Giudiziaria.

6) [Solo se consumatore o micro impresa] PORTABILITÀ DEL FINANZIAMENTO (SURROGAZIONE)
In qualsiasi momento il mutuatario ha facoltà di trasferire il finanziamento ad altra banca ai sensi dell’art. 120 quater del Testo
Unico Bancario, con surrogazione della nuova banca nei diritti e nelle garanzie eventualmente prestate, il tutto senza addebito di
penali, indennizzi o altre spese e commissioni a carico del mutuatario.

FI 08/b IT 2015-04-15
sostituisce FI 08/c IT 2014-07-01
                                                                                                                            Pagina 5 di 6
Legenda

 Accollo                                         Contratto tra un debitore e una terza persona che si impegna a pagare il
                                                 debito al creditore. Nel caso del mutuo, chi acquista un immobile gravato
                                                 da ipoteca si impegna a pagare all’intermediario, cioè “si accolla”, il debito
                                                 residuo.
 Imposta sostitutiva                             Imposta pari allo 0,25% (prima casa) o al 2% (seconda casa) della
                                                 somma erogata in caso di acquisto,costruzione, ristrutturazione
                                                 dell’immobile.
 Ipoteca                                         Garanzia su un bene, normalmente un immobile. Se il debitore non può
                                                 più pagare il suo debito, il creditore può ottenere l’espropriazione del bene
                                                 e farlo vendere.
 Istruttoria                                     Pratiche e formalità necessarie all'erogazione del mutuo.
 Parametro di indicizzazione                     Parametro di mercato o di politica monetaria preso a riferimento per
 (per i mutui a tasso variabile)/ Parametro di   determinare il tasso di interesse, considerato comunque non inferiore allo
 riferimento (per i mutui a tasso fisso)
                                                 0,00 %.
 Perizia                                         Relazione di un tecnico che attesta il valore dell’immobile da ipotecare.
 Piano di ammortamento                           Piano di rimborso del mutuo con l’indicazione della
                                                 composizione delle singole rate (quota capitale e quota
                                                 interessi), calcolato al tasso definito nel contratto.
 Piano di ammortamento „francese“                Il piano di ammortamento più diffuso in Italia. La rata prevede una quota
                                                 capitale crescente e una quota interessi decrescente. All’inizio si pagano
                                                 soprattutto interessi; a mano a mano che il capitale viene restituito,
                                                 l'ammontare degli interessi diminuisce e la quota di capitale aumenta.
 Quota capitale                                  Quota della rata costituita dall’importo del finanziamento restituito.
 Quota interessi                                 Quota della rata costituita dagli interessi maturati.
 Rata costante                                   La somma tra quota capitale e quota interessi rimane uguale per tutta la
                                                 durata del mutuo.
 Rata crescente                                  La somma tra quota capitale e quota interessi aumenta al crescere del
                                                 numero delle rate pagate.
 Rata decrescente                                La somma tra quota capitale e quota interessi diminuisce al crescere del
                                                 numero delle rate pagate.
 Rimborso in un’unica soluzione                  L’intero capitale viene restituito tutto insieme alla scadenza del contratto.
                                                 Durante il rapporto le rate sono costituite dai soli interessi.
 Spread                                          Maggiorazione applicata ai parametri di riferimento o di indicizzazione.
 Tasso Annuo Effettivo Globale                   Il TAEG e l’ISC hanno caratteristiche identiche e Indicano il costo totale
 (TAEG)                                          del mutuo su base annua. Sono espressi in percentuale sull'ammontare
 Indicatore Sintetico di Costo                   del finanziamento concesso. Comprendono il tasso di interesse e altre
 (ISC)                                           voci di spesa, ad esempio spese di istruttoria della pratica e di riscossione
                                                 della rata.
                                                 Alcune spese non sono comprese, per esempio quelle notarili.
 Tasso di interesse nominale annuo               Rapporto percentuale, calcolato su base annua, tra l’interesse (quale
                                                 compenso del capitale prestato) e il capitale prestato.
 Tasso di mora                                   Maggiorazione del tasso di interesse applicata in caso di ritardo nel
                                                 pagamento delle rate.
 Tasso Effettivo Globale Medio                   Tasso di interesse pubblicato ogni tre mesi dal Ministero dell’Economia e delle
 (TEGM)                                          Finanze come previsto dalla legge sull’usura. Per verificare se un tasso di
                                                 interesse è usurario, quindi vietato, bisogna individuare, tra tutti quelli pubblicati, il
                                                 TEGM dei mutui, aumentarlo di un quarto, cui si aggiunge un margine ulteriore di
                                                 quattro punti percentuali. La differenza tra il limite e il tasso medio non può essere
                                                 superiore a otto punti percentuali. Confrontare che quanto richiesto dalla banca
                                                 non sia superiore.
 Spese per le perizie periodiche ed              Gli Istituti di credito hanno l’obbligo di controllo continuo del valore dell’bene
 obbligatorie                                    pignorato per la durata del finanziamento, ai sensi degli artt. 208 e suss,
                                                 dell’ordinanza Nr. 575/2013 del Parlamento Europeo e del Consiglio di data
                                                 26.06.2013, per una valida e regolare tenuta degli immobili dati in garanzia

FI 08/b IT 2015-04-15
sostituisce FI 08/c IT 2014-07-01
                                                                                                                             Pagina 6 di 6
Puoi anche leggere
DIAPOSITIVE SUCCESSIVE ... Annulla