MUTUO IPOTECARIO PER LIQUIDITA' E MUTUO FONDIARIO E/O EDILIZIO

 
FOGLIO INFORMATIVO relativo a MUTUO IPOTECARIO

          MUTUO IPOTECARIO PER LIQUIDITA’ E MUTUO FONDIARIO E/O EDILIZIO

 INFORMAZIONI SULLA BANCA / INTERMEDIARIO

BANCA DI CREDITO COOPERATIVO GIUSEPPE TONIOLO
Via Sebastiano Silvestri n.113 - cap 00045 - Genzano di Roma (RM)
Capitale e riserve al 31/12/2013 - 34.368.294
Tel.: 06937121 – Fax: 069390934
email : banca@bcctoniolo.it
sito internet : www.bcctoniolo.it
Registro delle Imprese della CCIAA di Roma n. 140404
Iscritta all’albo delle società cooperative n. A150063
Iscritta all’Albo della Banca d’Italia n. 4452 – cod. ABI 08951- 6
Aderente al Fondo Idi Garanzia dei Depositanti del Credito Cooperativo e al Fondo di Garanzia degli Obbligazionisti del
Credito Cooperativo.

 CHE COS’E’ IL MUTUO

Il mutuo ipotecario per liquidità e mutuo fondiario e/o edilizio è un finanziamento a medio – lungo termine (superiore
ai 18 mesi).
In genere la sua durata va da un minimo di 5 anni ad un massimo di 15 anni.
Il mutuo ipotecario per liquidità e mutuo fondiario e/o edilizio, si definisce ipotecario perché è assistito da una
garanzia ipotecaria normalmente acquisita sul diritto di proprietà di un bene immobile.
Il cliente richiede il mutuo ipotecario per liquidità e mutuo fondiario e/o edilizio per acquistare, ristrutturare o
costruire un immobile, liquidità, consolidamento o per altre finalità (ad esempio sostituire o rifinanziare mutui già ottenuti
per le stesse finalità).
Con il contratto di mutuo ipotecario la banca consegna una somma di denaro al cliente che si impegna a rimborsarla,
unitamente agli interessi, secondo un piano di ammortamento definito al momento della stipulazione del contratto stesso. Il
rimborso avviene mediante il pagamento periodico di rate, comprensive di capitale e interessi, secondo un tasso che può
essere fisso o variabile.
Le rate possono essere mensili, trimestrali, semestrali per i mutui a tasso variabile; mensili, trimestrali, semestrali ed annuali
per i mutui a tasso fisso.
Il cliente, a garanzia dell'adempimento delle obbligazioni assunte, conferisce normalmente in garanzia un immobile (che
eventualmente, può essere lo stesso per il cui acquisto o ristrutturazione è stato richiesto il mutuo medesimo) e sul quale la
banca iscrive ipoteca.
Se il cliente non riesce, per qualunque motivo, a restituire la somma ricevuta dalla banca, la banca può procedere alla
vendita dell'immobile ricevuto in ipoteca per di soddisfare il proprio credito.
Al cliente viene reso noto il tasso annuo effettivo globale (TAEG), cioè un indice che esprime il costo complessivo del credito
a suo carico espresso in percentuale annua del credito concesso.
I tipi di mutuo e i loro rischi
Mutuo a tasso fisso
Rimangono fissi per tutta la durata del mutuo sia il tasso di interesse sia l'importo delle singole rate.
Lo svantaggio è non poter sfruttare eventuali riduzioni dei tassi di mercato.
Il tasso fisso è consigliabile a chi vuole essere certo, sin dal momento della firma del contratto, della misura del tasso, degli
importi delle singole rate, e dell'ammontare complessivo del debito da restituire, indipendentemente dalle variazioni delle
condizioni di mercato.

Aggiornato al 16 Marzo 2015                                                                                             1
FOGLIO INFORMATIVO relativo a MUTUO IPOTECARIO

Rischio di tasso
Tasso fisso - Il mutuo ipotecario a tasso fisso presenta per il cliente un "rischio di tasso"; in sostanza, nel corso del
rapporto può determinarsi una variazione al ribasso dei tassi di interesse, mentre l'impegno finanziario del cliente rimane
agganciato al tasso originariamente pattuito.
Mutuo a tasso variabile
Rispetto al tasso iniziale, il tasso di interesse può variare, con cadenze prestabilite, secondo l'andamento di uno o più
parametri di indicizzazione (ad esempio il tasso Euribor) fissati nel contratto.
Il rischio principale è l'aumento imprevedibile e consistente dell'importo delle rate.
Il tasso variabile può assumere valori che non possono scendere al di sotto del valore del tasso d’ingresso del mutuo.
Il tasso variabile è consigliabile a chi vuole un tasso sempre in linea con l'andamento del mercato e può sostenere eventuali
aumenti dell'importo delle rate.
Le condizioni economiche relative al tasso variabile riferito all’Euribor 6 mesi sono le seguenti :
-    applicazione di un tasso iniziale d’ingresso pari al valore dell’euribor semestrale 360 giorni riferito all’ultimo giorno del
     semestre precedente la stipula del mutuo. Tale tasso resterà valido sino alla scadenza del 30 giugno o del 31 dicembre
     del primo semestre in ammortamento;
-    applicazione di un tasso variabile indicizzato all’euribor semestrale 360 giorni più uno spread come di seguito indicato,
     per i successivi semestri in ammortamento, a partire dal 1 luglio o 1 gennaio di ciascun semestre. La rata comprensiva
     di capitale e interesse verrà rivista il 1° gennaio ed il 1° luglio successivo la scadenza di ciascun semestre; essa potrà
     cambiare per l’applicazione dello spread ed in funzione della variazione dei tassi di mercato.
Rischio di tasso
Tasso indicizzato ("tasso variabile") - Il mutuo ipotecario a tasso indicizzato, cioè agganciato all'andamento di determinati
parametri (es. Euribor) variabili nel corso del tempo, presenta per il cliente un "rischio di tasso"; in sostanza, nel corso del
rapporto può verificarsi un aumento del valore del parametro preso a riferimento con conseguente aggravio dell'impegno
finanziario richiesto al cliente.
Altro
Il cliente deve aderire ad una polizza di assicurazione obbligatoria a copertura del valore dell'immobile contro i danni
derivanti da incendio, caduta di fulmini, scoppio o esplosione.
Il cliente ha la possibilità di scegliere una polizza di assicurazione facoltativa a copertura dei rischi morte per infortunio,
malattia, etc. In caso di polizza contratta da persona giuridica gli eventi di cui sopra si riferiscono al soggetto assicurato.
Ulteriori dettagli sono contenuti negli appositi "Fascicoli Informativi" che sono disponibili presso gli sportelli della banca.

"La/e polizza/e assicurativa/e accessoria/e al finanziamento è/sono facoltativa/e e non indispensabile/i per
ottenere il finanziamento alle condizioni proposte ".

Per saperne di più:
La Guida pratica al mutuo, che aiuta a orientarsi nella scelta, è disponibile sul sito www.bancaditalia.it, presso tutte le
Agenzie / Filiali e sul sito (www.bcctoniolo.it) della Banca di Credito Cooperativo “G. Toniolo” di Genzano di Roma.

Aggiornato al 16 Marzo 2015                                                                                                 2
FOGLIO INFORMATIVO relativo a MUTUO IPOTECARIO

                     MUTUO IPOTECARIO PER LIQUIDITA’ A PERSONE FISICHE

CONDIZIONI ECONOMICHE

     QUANTO PUÒ’ COSTARE IL MUTUO IPOTECARIO PER LIQUIDITA’ A PERSONE FISICHE A TASSO FISSO
                                         RATA MENSILE

                 Tasso annuo effettivo globale (TAEG):            6,801% (incluse le spese di Assicurazione Obbligatoria ed
                                                                             escluse le spese di Assicurazione facoltativa)
Il TAEG è calcolato su un finanziamento di € 50.000,00, al tasso 6,20%, di durata pari a 10 anni, con una periodicità
della rata mensile, spese di istruttoria, spese perizia, spese di comunicazioni ai sensi di legge, spese pagamento rata,
spese di Assicurazione obbligatoria 0,023%, oneri fiscali, altre spese.

Oltre al TAEG vanno considerati altri costi, quali le spese e le imposte per la stipula del contratto e l'iscrizione dell'ipoteca
nonché le spese per ulteriori assicurazioni scelte dal cliente.

  QUANTO PUÒ’ COSTARE IL MUTUO IPOTECARIO PER LIQUIDITA’ A PERSONE FISICHE A TASSO VARIABILE
                                        RATA MENSILE

                 Tasso annuo effettivo globale (TAEG):            5,445% (incluse le spese di Assicurazione Obbligatoria ed
                                                                             escluse le spese di Assicurazione facoltativa)
Il TAEG è calcolato su un finanziamento di € 50.000,00, al tasso 4,921%, (Spread 4,75 + euribor 6 mesi/360 al
31/12/2014), di durata pari a 10 anni, con una periodicità della rata mensile, spese di istruttoria, spese perizia, spese
di comunicazioni ai sensi di legge, spese pagamento rata, spese di Assicurazione obbligatoria 0,023%, oneri fiscali, altre
spese.

Oltre al TAEG vanno considerati altri costi, quali le spese e le imposte per la stipula del contratto e l'iscrizione dell'ipoteca
nonché le spese per ulteriori assicurazioni scelte dal cliente.

Prima della conclusione del contratto è consigliabile                     prendere    visione   del   piano   di   ammortamento
personalizzato allegato al documento di sintesi.

Il Tasso Effettivo Globale Medio (TEGM) previsto dall'art. 2 della legge sull'usura (legge numero 108/1996), relativo ai
contratti di mutuo, può essere consultato in Agenzia/Filiale e sul sito internet (www.bcctoniolo.it).

                               MUTUO IPOTECARIO PER LIQUIDITA’ A PERSONE FISICHE

VOCI                                                              COSTI

Tipologia                                                         Mutuo Ipotecario a tasso fisso e a tasso variabile

Importo massimo finanziabile                                      L’importo massimo concedibile è pari al minore tra l’80% del
                                                                  prezzo di vendita dell’immobile indicato nell’atto di
                                                                  compravendita e il valore cauzionale dello stesso (che è pari
                                                                  al valore commerciale indicato in perizia decurtato
                                                                  prudenzialmente del 10%).

Durata massima                                                    15 Anni

Aggiornato al 16 Marzo 2015                                                                                                   3
FOGLIO INFORMATIVO relativo a MUTUO IPOTECARIO

Scopi per i quali la somma data in prestito può essere        Liquidità
utilizzata

Forme di garanzia                                          Ipoteca di primo grado

Periodicità delle rate                                     Mensile, trimestrale, semestrale.

Criterio di calcolo degli interessi                        Anno commerciale

Particolarità della rata                                   Nessuna

                                                         TASSI

                                                                                    TASSO FISSO

Tassi di interesse nominali annui                            Durata 5 Anni          Durata 10 Anni      Durata 15 Anni

A SOCI BCC                                                        6,10                  6,20                   6,30

ORDINARIO (NON SOCI)                                              6,30                  6,40                   6,50

                                                                                TASSO VARIABILE

Tassi di interesse nominali annui                            Tasso BCE + spread            Euribor 360 6 mesi + spread
                                                                   Max 5,50                         Max 5,50

Spread

A SOCI BCC                                                               4,75                           4,75

ORDINARIO (NON SOCI)                                                     5,50                           5,50

Tasso iniziale di ingresso                                 Non applicabile Indice BCE      Tasso      pari    al    valore
                                                                                           dell’Euribor 6 mesi /360
                                                                                           riferito all’ultimo giorno del
                                                                                           semestre precedente. Tale
                                                                                           tasso resterà valido fino alla
                                                                                           scadenza del 30 giugno o del
                                                                                           31     dicembre    del   primo
                                                                                           semestre in ammortamento.

Periodicità di revisione                                   Non applicabile                 Semestrale (30 giugno o del
                                                                                           31 dicembre)

Tasso di mora                                              Tasso del contratto + 3 punti percentuali
                                                           (e comunque nei limiti di legge, da applicare all'importo
                                                           totale delle rate scadute)

                                                         SPESE

SPESE PER LA STIPULA DEL CONTRATTO

Istruttoria                                                Per importi fino a € 100.000,00                 € 250,00
                                                           Per importi fino a € 300.000,00                 € 500,00
                                                           Per importi oltre i € 300.000,00                € 700,00

Aggiornato al 16 Marzo 2015                                                                                           4
FOGLIO INFORMATIVO relativo a MUTUO IPOTECARIO

                                                              Per i Soci della BCC il costo dell’istruttoria è ridotto del 40%
                                                              con un minimo di € 250,00.

Imposta sostitutiva                                           Come da Disposizione di Legge

Spese per la perizia tecnica                                  € 300,00

SPESE PER LA GESTIONE DEL RAPPORTO

Gestione pratica                                              €     0,00

Rimborso spese per stipula atti di mutuo fuori dalla sede     €     0,00
della Banca

Spese per variazione e/o restrizione di ipoteca               €    60,00

Accollo Mutuo                                                 €     0,00

Spese per estinzione anticipata del mutuo                     2% (in percentuale al debito residuo)
                                                                   con un minimo di € 60,00

Penale                                                        Penale dell’ 1% dell’importo della rata per ciascun ritardo nel
                                                              pagamento.

Spese per decurtazione         del   Mutuo   in   corso     di €    0,00
ammortamento

Spese per Sospensione pagamento rate                          Se prevista come da normativa

Spese per rimborso parziale                                   €     0,00

Altre Spese                                                   €    25,00

Spese invio comunicazioni:
ai sensi di legge
    Cartacea                                                 €     3,00
    On Line                                                  €     0,00

Spese per avviso di scadenza                                  €     0,00

Incasso rata
   con addebito automatico in conto corrente                 €     1,55
   con pagamento per cassa                                   €     1,55

PIANO DI AMMORTAMENTO

Tipo ammortamento                                             Francese

Tipologia di rata                                             Costante o Prefissata con maxi rata finale

Periodicità delle rate                                        Mensile
                                                              Trimestrale
                                                              Semestrale

Aggiornato al 16 Marzo 2015                                                                                             5
FOGLIO INFORMATIVO relativo a MUTUO IPOTECARIO

SERVIZI ACCESSORI

ASSICURAZIONE OBBLIGATORIA

Il cliente deve aderire ad una polizza di Assicurazione Obbligatoria a copertura del valore dell'immobile contro i danni
derivanti da incendio, caduta di fulmini, scoppio o esplosione. Come da normativa IVASS.

ALTRE SPESE DA SOSTENERE

Adempimenti Notarili                                            A carico del mutuatario (da definire n sede di stipula)

                            MUTUO IPOTECARIO PER LIQUIDITA’ A PERSONE GIURIDICHE

  QUANTO PUÒ’ COSTARE IL MUTUO IPOTECARIO PER LIQUIDITA’ A PERSONE GIURIDICHE A TASSO FISSO
                                       RATA MENSILE

                 Tasso annuo effettivo globale (TAEG):          6,801% (incluse le spese di Assicurazione Obbligatoria ed
                                                                           escluse le spese di Assicurazione facoltativa)
Il TAEG è calcolato su un finanziamento di € 50.000,00, al tasso 6,20%, di durata pari a 10 anni, con una periodicità
della rata mensile, spese di istruttoria, spese perizia, spese di comunicazioni ai sensi di legge, spese pagamento rata,
spese di Assicurazione obbligatoria 0,023%, oneri fiscali, spese per rata.

Oltre al TAEG vanno considerati altri costi, quali le spese e le imposte per la stipula del contratto e l'iscrizione dell'ipoteca
nonché le spese per ulteriori assicurazioni scelte dal cliente.

      QUANTO PUÒ’ COSTARE IL MUTUO IPOTECARIO PER LIQUIDITA’ A PERSONE GIURIDICHE A TASSO
                                     VARIABILE RATA MENSILE

                 Tasso annuo effettivo globale (TAEG):          5,445% (incluse le spese di Assicurazione Obbligatoria ed
                                                                           escluse le spese di Assicurazione facoltativa)
Il TAEG è calcolato su un finanziamento di € 50.000,00, al tasso 4,921%, (Spread 4,75 + euribor 6 mesi/360 al
31/12/2014), di durata pari a 10 anni, con una periodicità della rata mensile, spese di istruttoria, spese perizia, spese
di comunicazioni ai sensi di legge, spese pagamento rata, spese di Assicurazione obbligatoria 0,023%, oneri fiscali, spese
per rata.

Oltre al TAEG vanno considerati altri costi, quali le spese e le imposte per la stipula del contratto e l'iscrizione dell'ipoteca
nonché le spese per ulteriori assicurazioni scelte dal cliente.

Prima della conclusione del contratto è consigliabile                  prendere     visione    del   piano   di   ammortamento
personalizzato allegato al documento di sintesi.

Il Tasso Effettivo Globale Medio (TEGM) previsto dall'art. 2 della legge sull'usura (legge numero 108/1996), relativo ai
contratti di mutuo, può essere consultato in Agenzia/Filiale e sul sito internet (www.bcctoniolo.it).

Aggiornato al 16 Marzo 2015                                                                                                 6
FOGLIO INFORMATIVO relativo a MUTUO IPOTECARIO

                              MUTUO IPOTECARIO PER LIQUIDITA’ A PERSONE GIURIDICHE

VOCI                                                       COSTI

Tipologia                                                  Mutuo Ipotecario a tasso fisso e a tasso variabile

Importo massimo finanziabile                               L’importo massimo concedibile è pari al minore tra l’80% del
                                                           prezzo di vendita dell’immobile indicato nell’atto di
                                                           compravendita e il valore cauzionale dello stesso (che è pari
                                                           al valore commerciale indicato in perizia decurtato
                                                           prudenzialmente del 10%).

                                                           Non superiore al 70% del valore dell’immobile residenziale
                                                           oggetto di ipoteca, accertato dal Perito.

Durata massima                                             10 Anni

Scopi per i quali la somma data in prestito può essere        Liquidità o consolidamento
utilizzata

Forme di garanzia                                          Ipoteca di primo grado

Periodicità delle rate                                     Mensile, trimestrale, semestrale.

Criterio di calcolo degli interessi                        Anno commerciale

Particolarità della rata                                   Nessuna

                                                         TASSI

                                                                                     TASSO FISSO

Tassi di interesse nominali annui                                    Durata 5 Anni                 Durata 10 Anni

A PERSONE GIURIDICHE SOCIE BCC                                           6,10                            6,20

ORDINARIO (NON SOCIE)                                                    6,30                            6,40

                                                                                TASSO VARIABILE

Tassi di interesse nominali annui                            Tasso BCE + spread             Euribor 360 6 mesi + spread
                                                                   Max 5,50                          Max 5,50

Spread
                                                                                                         4,75
A PERSONE GIURIDICHE SOCIE BCC                                           4,75
                                                                                                         5,50
ORDINARIO (NON SOCIE)                                                    5,50

Aggiornato al 16 Marzo 2015                                                                                         7
FOGLIO INFORMATIVO relativo a MUTUO IPOTECARIO

Tasso iniziale di ingresso                                    Non applicabile Indice BCE      Tasso      pari    al    valore
                                                                                              dell’Euribor 6 mesi /360
                                                                                              riferito all’ultimo giorno del
                                                                                              semestre precedente. Tale
                                                                                              tasso resterà valido fino alla
                                                                                              scadenza del 30 giugno o del
                                                                                              31     dicembre    del   primo
                                                                                              semestre in ammortamento.

Periodicità di revisione                                      Non applicabile                 Semestrale (30 giugno o del
                                                                                              31 dicembre)

Tasso di mora                                                 Tasso del contratto + 3 punti percentuali
                                                              (e comunque nei limiti di legge, da applicare all'importo
                                                              totale delle rate scadute)

                                                            SPESE

SPESE PER LA STIPULA DEL CONTRATTO

Istruttoria                                                   0,35% dell’importo del mutuo con un minimo di € 250,00
Clientela Corporate
                                                              Per le persone giuridiche Socie della BCC il costo
                                                              dell’istruttoria è ridotto del 40% con un minimo di € 250,00
                                                              fino all’importo massimo di € 500.000,00; oltre è lo 0,35%.

Imposta sostitutiva                                           Come da Disposizione di Legge

Spese per la perizia tecnica                                  € 300,00

SPESE PER LA GESTIONE DEL RAPPORTO

Gestione pratica                                              €      0,00

Rimborso spese per stipula atti di mutuo fuori dalla sede     €      0,00
della Banca

Spese per variazione e/o restrizione di ipoteca               €     60,00

Accollo Mutuo                                                 €      0,00

                                                              2% (in percentuale al debito residuo)
Spese per estinzione anticipata del mutuo                          con un minimo di € 60,00

Penale
                                                              Penale dell’ 1% dell’importo della rata per ciascun ritardo nel
                                                              pagamento.

Spese per decurtazione         del   Mutuo   in   corso     di €     0,00
ammortamento

Spese per Sospensione pagamento rate                          Se prevista come da normativa

Spese per rimborso parziale                                   €      0,00

Altre Spese                                                   €     25,00

Aggiornato al 16 Marzo 2015                                                                                           8
FOGLIO INFORMATIVO relativo a MUTUO IPOTECARIO

Spese invio comunicazioni:
ai sensi di legge
    Cartacea                                              €      3,00
    On Line                                               €      0,00

Spese per avviso di scadenza                               €      0,00

Incasso rata
   con addebito automatico in conto corrente              €      1,55
   con pagamento per cassa                                €      1,55

PIANO DI AMMORTAMENTO

Tipo ammortamento                                          Francese

Tipologia di rata                                          Costante o Prefissata con maxi rata finale

Periodicità delle rate                                     Mensile
                                                           Trimestrale
                                                           Semestrale

SERVIZI ACCESSORI

ASSICURAZIONE OBBLIGATORIA

Il cliente deve aderire ad una polizza di Assicurazione Obbligatoria a copertura del valore dell'immobile contro i danni
derivanti da incendio, caduta di fulmini, scoppio o esplosione. Come da normativa IVASS.

ALTRE SPESE DA SOSTENERE

Adempimenti Notarili                                       A carico del mutuatario (da definire n sede di stipula)

                               ULTIME RILEVAZIONI DEI PARAMETRI DI INDICIZZAZIONE

PARAMETRI DI INDICIZZAZIONE             DATA                                    VALORE

                                        30 Giugno 2014                          0,303%
EURIBOR 6 MESI BASE 360 gg.
                                        31 Dicembre 2014                        0,171%
Il Tasso BCE (Banca Centrale Europea)   ultima modifica 4 settembre 2014        0,05%

Prima della conclusione del contratto è consigliabile prendere visione del piano di ammortamento personalizzato allegato al
documento di sintesi.

CALCOLO ESEMPLIFICATIVO DELL'IMPORTO DELLA RATA IN PRESENZA DI TASSO FISSO RATA MENSILE,
TRIMESTRALE, SEMESTRALE

                                                               Rata mensile         Rata trimestrale    Rata semestrale

Tasso di interesse applicato                                   6,20                 6,20                6,20

Aggiornato al 16 Marzo 2015                                                                                          9
FOGLIO INFORMATIVO relativo a MUTUO IPOTECARIO

Durata del finanziamento                                        10 Anni                10 Anni             10 Anni

Importo del Finanziamento                                       € 50.000,00            € 50.000,00         € 50.000,00

Importo della rata                                              €       560,14         €   1.686,65        €   3.391,93

CALCOLO ESEMPLIFICATIVO DELL'IMPORTO DELLA RATA IN PRESENZA DI TASSO VARIABILE RATA MENSILE,
TRIMESTRALE, SEMESTRALE

                                                                Rata mensile           Rata trimestrale    Rata semestrale

Tasso di interesse applicato                                    4,921                  4,921               4,921
(Euribor 6 mesi / 360 alla data del 31/12/2014 pari a 0,171
più 4,75 punti percentuale)

Durata del finanziamento                                        10 Anni                10 Anni             10 Anni

Importo del Finanziamento                                       € 50.000,00            € 50.000,00         € 50.000,00

Importo della rata                                              €       528,40         €   1.590,21        €   3.195,40

Se il tasso di interesse aumenta del 2% dopo 12 mesi            €       578,51         €   1.742,43        €   3.505,49

   ESTINZIONE ANTICIPATA, PORTABILITA’ E RECLAMI

Diritto di recesso spettante al cliente e all'intermediario
Estinzione anticipata
Il cliente può estinguere anticipatamente in tutto o in parte il mutuo in qualsiasi momento pagando unicamente un
compenso omnicomprensivo stabilito dal contratto, che non potrà essere superiore al 2% del debito residuo, fuori dai casi di
cui all'art. 120-ter del D.Lgs. n. 385/93 - mutui stipulati o accollati a seguito di frazionamento per l'acquisto o per la
ristrutturazione di unità immobiliari adibite ad abitazione ovvero allo svolgimento della propria attività economica o
professionale da parte di persone fisiche - fatto salvo quanto previsto dall'Accordo ABI Consumatori, siglato in data 2
maggio 2007 per i mutui di cui sopra stipulati anteriormente al 2 febbraio 2007.

Procedura semplificata per la cancellazione delle ipoteche
La Banca comunica all'Agenzia del Territorio competente, entro 30 giorni dalla data in cui il mutuo è estinto, l'estinzione
dell'obbligazione medesima, ai sensi dell’art.13, commi da 8-sexies a 8-terdecies, del D.L. 31 gennaio 2007, n. 7, convertito
in legge dalla L. 2 aprile 2007, n. 40.
L'Agenzia del Territorio, acquisita tale comunicazione di estinzione dell'obbligazione e verificata la mancanza di una
dichiarazione di permanenza dell'ipoteca, procede a cancellare l'ipoteca medesima d'ufficio, cioè senza necessità di
un'apposita domanda, entro il giorno successivo alla scadenza del termine di trenta giorni dall'estinzione dell'obbligazione. Il
rilascio, da parte della banca, della dichiarazione di cancellazione d'ipoteca non comporta alcuna spesa a carico del cliente.

Aggiornato al 16 Marzo 2015                                                                                           10
FOGLIO INFORMATIVO relativo a MUTUO IPOTECARIO

Portabilità del mutuo
Nel caso in cui, per rimborsare il mutuo, il cliente ottenga un nuovo finanziamento da un'altra banca/intermediario, il cliente
non deve sostenere neanche indirettamente alcun costo (ad esempio commissioni, spese, oneri e penali). Il nuovo contratto
mantiene i diritti e le garanzie del vecchio.

Tempi massimi di chiusura del rapporto
La banca conclude gli adempimenti connessi alla richiesta del mutuatario entro n. 10 giorni decorrenti dalla data
dell'integrale pagamento di quanto dovutole a seguito del recesso.

MEZZI DI TUTELA STRAGIUDIZIALE DI CUI LA CLIENTELA PUO’ AVVALERSI
Reclami
Il cliente può presentare un reclamo alla Banca attraverso la compilazione del modulo Reclami disponibile in Agenzia, per
lettera raccomandata a/r (Banca di Credito Cooperativo Giuseppe Toniolo – via Sebastiano Silvestri n.113 – Genzano di
Roma – Ufficio Reclami), o inviando una richiesta e-mail all’indirizzo ufficio.reclami@bcctoniolo.it..
La Banca risponde entro 30 giorni dal ricevimento. Peraltro, qualora il reclamo abbia ad oggetto l'esercizio del diritto di
rimborso di somme relative a operazioni di pagamento autorizzate e disposte ad iniziativa del beneficiario, di cui agli artt.
13 e 14 del D.Lgs. n. 11/2010, il predetto termine è ridotto a 10 giorni lavorativi dal ricevimento della richiesta di rimborso.
Se il cliente non è soddisfatto o non ha ricevuto risposta entro i 30 o i 10 giorni può rivolgersi a:

Arbitro Bancario Finanziario (ABF)
Controversie relative ad operazioni e servizi bancari e finanziari, che rivestono un valore non superiore a 100.000 euro, con
esclusione dei servizi di investimento. Controversie aventi ad oggetto l’accertamento di diritti, obblighi e facoltà
indipendentemente dal valore del rapporto al quale si riferiscono. Controversie in materia di bonifici transfrontalieri, fermo
restando quanto previsto dal D.M. 13 Dicembre 2001, n. 456, emanato in attuazione del D.Lgs. 28 luglio 2000 n. 253.

Per sapere come rivolgersi all'Arbitro si può consultare il sito www.arbitrobancariofinanziario.it, chiedere presso le Filiali
della Banca d'Italia, oppure chiedere alla banca;

Conciliatore Bancario Finanziario
-         Se sorge una controversia con la banca, il cliente può attivare una procedura di mediazione finalizzata alla
          conciliazione, che consiste nel tentativo di raggiungere un accordo con la banca, grazie all'assistenza di un
          conciliatore indipendente. Per questo servizio è possibile rivolgersi al Conciliatore BancarioFinanziario (Organismo
          iscritto nel Registro tenuto dal Ministero della Giustizia), con sede a Roma, Via delle Botteghe Oscure 54, tel.
          06.674821, sito internet www.conciliatorebancario.it. Per ulteriori informazioni inerenti all’Ombudsman-Giurì
          Bancario ed al Conciliatore Bancario e Finanziario, si può consultare il sito www.conciliatorebancario.it o chiedere
          alla banca.

          Si ricorda che   Qualora il cliente intenda, per una controversia relativa all’interpretazione ed applicazione del
          presente contratto, rivolgersi all’autorità giudiziaria, egli deve preventivamente, pena l’improcedibilità della relativa
          domanda, esperire la procedura di mediazione, di cui all’art. 5, comma 1, del d.lgs. 28/2010, innanzi all’organismo
          Conciliatore Bancario Finanziario di cui al comma 4, ovvero attivare il procedimento presso l’ABF secondo la

Aggiornato al 16 Marzo 2015                                                                                              11
FOGLIO INFORMATIVO relativo a MUTUO IPOTECARIO

              procedura di cui al comma 3. Rimane fermo che le parti possono concordare, anche successivamente alla
              conclusione del presente contratto, di rivolgersi ad un organismo di mediazione diverso dal Conciliatore
              BancarioFinanziario purché iscritto nell’apposito registro ministeriale.

 LEGENDA

Accollo                                                             Contratto tra un debitore e una terza persona che si impegna a
                                                                    pagare il debito al creditore.
                                                                    Nel caso del mutuo, chi acquista un immobile gravato da ipoteca
                                                                    si impegna a pagare all’intermediario, cioè “si accolla”, il debito
                                                                    residuo.

Ammortamento                                                        E' il processo di restituzione graduale del mutuo
                                                                    mediante il pagamento periodico di rate comprendenti
                                                                    una quota capitale e una quota interessi, calcolati al
                                                                    tasso convenuto in contratto.

Imposta sostitutiva                                                 Imposta pari allo 0,25% (prima casa) o al 2% (seconda casa)
                                                                    della somma erogata in caso di acquisto, costruzione,
                                                                    ristrutturazione dell’immobile.

Ipoteca                                                             Garanzia su un bene, normalmente un immobile. Se il debitore
                                                                    non può più pagare il suo debito, il creditore può ottenere
                                                                    l’espropriazione del bene e farlo vendere.

Istruttoria                                                         Pratiche e formalità necessarie all'erogazione del mutuo.

Parametro di indicizzazione (per i mutui a tasso variabile)/        Parametro di mercato o di politica monetaria preso a riferimento
Parametro di riferimento (per i mutui a tasso fisso)                per determinare il tasso di interesse.

                                                                    Relazione di un tecnico che attesta il valore dell’immobile da
Perizia
                                                                    ipotecare.

                                                                    Piano di rimborso del mutuo con l’indicazione della composizione
Piano di ammortamento                                               delle singole rate (quota capitale e quota interessi), calcolato al
                                                                    tasso definito nel contratto.

                                                                    Il piano di ammortamento più diffuso in Italia. La rata prevede una
Piano di ammortamento “francese”                                    quota capitale crescente e una quota interessi decrescente.
                                                                    All’inizio si pagano soprattutto interessi; a mano a mano che il
                                                                    capitale viene restituito, l'ammontare degli interessi diminuisce e
                                                                    la quota di capitale aumenta.

Piano di ammortamento “italiano”                                    Ogni rata è composta da una quota di capitale sempre uguale per
                                                                    tutto il periodo di ammortamento e da una quota interessi che
                                                                    diminuisce nel tempo.

Aggiornato al 16 Marzo 2015                                                                                                        12
FOGLIO INFORMATIVO relativo a MUTUO IPOTECARIO

                                            Prevede una rata costante e il pagamento degli interessi in
Piano di ammortamento “tedesco”             anticipo, cioè all'inizio del periodo in cui maturano. La prima rata è
                                            costituita solo da interessi ed è pagata al momento del rilascio del
                                            prestito; l’ultima è costituita solo dal capitale.

Preammortamento                             E' il periodo di ammortamento preliminare al piano
                                            rateale di rimborso del mutuo in cui il cliente ha la piena
                                            disponibilità del capitale iniziale. Durante questo periodo,
                                            la cui durata è fissata in contratto, il cliente si limita a
                                            pagare alle scadenze la sola quota di interessi sulla
                                            somma mutuata, al tasso convenuto nel contratto
                                            medesimo.
Quota capitale                              Quota della rata costituita dall’importo del finanziamento restituito.

Quota interessi                             Quota della rata costituita dagli interessi maturati.

Rata costante                               La somma tra quota capitale e quota interessi rimane uguale per
                                            tutta la durata del mutuo.

Rata crescente                              La somma tra quota capitale e quota interessi aumenta al
                                            crescere del numero delle rate pagate.

Rata decrescente                            La somma tra quota capitale e quota interessi diminuisce al
                                            crescere del numero delle rate pagate.

Rimborso in un’unica soluzione              L’intero capitale viene restituito tutto insieme alla scadenza del
                                            contratto. Durante il rapporto le rate sono costituite dai soli
                                            interessi.

Spread                                      Maggiorazione     applicata ai    parametri    di riferimento   o di
                                            indicizzazione.

Tasso Annuo Effettivo Globale (TAEG)        Indica il costo totale del mutuo su base annua ed è espresso in
                                            percentuale sull'ammontare del finanziamento concesso.
                                            Comprende il tasso di interesse e altre voci di spesa, ad esempio
                                            spese di istruttoria della pratica e di riscossione della rata.
                                            Alcune spese non sono comprese, per esempio quelle notarili.

Tasso di interesse di preammortamento       Il tasso degli interessi dovuti sulla somma finanziata per il periodo
                                            che va dalla data di stipula del finanziamento alla data di
                                            scadenza della prima rata.

Tasso di interesse nominale annuo           Rapporto percentuale, calcolato su base annua, tra l’interesse
                                            (quale compenso del capitale prestato) e il capitale prestato.

Tasso di mora                               Maggiorazione del tasso di interesse applicata in caso di ritardo
                                            nel pagamento delle rate.

Disponibilità dell’importo                  Giorni lavorativi che intercorrono tra la                 stipula    e
                                            l’effettiva messa a disposizione della somma.

Tasso Effettivo Globale Medio (TEGM)        Tasso di interesse pubblicato ogni tre mesi dal Ministero
                                            dell’Economia e delle Finanze come previsto dalla legge
                                            sull’usura. Per verificare se un tasso di interesse è usurario,
                                            quindi vietato, bisogna individuare, tra tutti quelli pubblicati, il
                                            TEGM dei mutui, aumentarlo della metà e accertare che quanto
                                            richiesto dalla banca/intermediario non sia superiore.

Aggiornato al 16 Marzo 2015                                                                                     13
FOGLIO INFORMATIVO relativo a MUTUO IPOTECARIO

Aggiornato al 16 Marzo 2015                                           14
Puoi anche leggere
Prossima slide ... Annulla