ATTIVITÀ DIDATTICA - ANNO SCOLASTICO 2015 / 2016 SCUOLA SECONDARIA DI II GRADO

 
ANNO SCOLASTICO
2015 / 2016

SCUOLA SECONDARIA
DI II GRADO

ATTiVITà
didattica
ANNO SCOLASTICO
2015 / 2016

SCUOLA SECONDARIA
DI II GRADO

                    3
indice                           Pratomusei:
                                 opportunità
                                 educative per
Introduzione
                                 la scuola
Pratomusei: opportunità
educative per la scuola     3    Il sistema Pratomusei nasce nel 2013 per raccogliere i quattro
                                 principali musei della città: Centro per l’Arte Contemporanea
Attività                         Luigi Pecci, Musei Diocesani, Museo di Palazzo Pretorio e

                            4
                                 Museo del Tessuto al fine di sviluppare ampie sinergie territoriali e
Centro per l’Arte                organizzative, capaci di rafforzare il ruolo di Prato tra le città d’arte
Contemporanea Luigi Pecci        a vocazione turistico-culturale.

Musei Diocesani di Prato    10   Anche per l’anno scolastico 2015 / 2016 Pratomusei presenta un
                                 pacchetto di offerte educative rivolte alla scuola secondaria di II

Museo di Palazzo Pretorio   14   grado.

                                 Quattro sezioni, ciascuna dedicata a un museo, in cui trovare

Museo del Tessuto           22   un’offerta articolata e una sezione rivolta ai progetti integrati che
                                 vedono i musei impegnati nella progettazione di percorsi in forma
                                 coordinata e integrata su tematiche comuni. La storia, l’arte, le
                                 arti applicate, la religiosità, la contemporaneità uniscono i musei
                                 della rete e danno l’opportunità ad alunni e insegnanti di trovare un
                                 valido strumento di approfondimento delle discipline scolastiche,
                                 oltre ad attivare nuovi e inaspettati collegamenti tra le risorse
                                 culturali del territorio.
CENTRO
    PER L’ARTE
    CONTEM-                                                        Centro, firmato dallo studio Maurice Nio / NIO architecten
                                                                   di Rotterdam, è stato pensato per potenziare e intensificare
                                                                   la programmazione e l’offerta culturale. Nei prossimi anni il

    PORANEA
                                                                   Centro intende muoversi nella ricerca di un’arte vicina alla
                                                                   gente, capace di investigare le tematiche più interessanti per
                                                                   la società, costituendo così un ponte tra arte contemporanea
                                                                   e la vita quotidiana delle singole persone.

    LUIGI                                                          L’attività didattica gioca pertanto un ruolo fondamentale
                                                                   in questo sviluppo, sia quella per gli adulti che per gli
                                                                   studenti. I progetti, presentati in queste pagine, sono una

    PECCI
                                                                   serie di esperienze indirizzate alla comprensione dell’arte
                                                                   contemporanea non solo e non tanto sul piano manuale,
                                                                   bensì su quello concettuale. Sappiamo che l’ostilità
                                                                   maggiore nei confronti dell’arte contemporanea deriva dalla
                                                                   difficoltà di comprenderne il significato.
    Il Centro per l’Arte Contemporanea Luigi Pecci di Prato è la   Attraverso semplici laboratori, realizzati in relazione ad
    prima istituzione italiana costruita ex novo per presentare,   opere di artisti contemporanei, sarà possibile assimilare
    collezionare, documentare e promuovere le ricerche             i meccanismi di pensiero propri della creatività artistica
    artistiche più avanzate. Dalla sua apertura nel 1988 ha        attuale e capire che l’arte di oggi non è qualcosa di distante
    prodotto una vasta attività espositiva, programmi didattici    da altre attività della vita, ma può, al contrario, gettare luce
    e di documentazione sull’arte contemporanea con numerosi       sulla realtà e farci comprendere alcuni suoi aspetti inediti.
    spettacoli ed eventi multimediali. Oggi il Centro Pecci ha
    il ruolo di coordinamento del sistema regionale dell’arte      In attesa della riapertura del Centro nel 2016 e al fine di
    contemporanea ed è guidato dalla Fondazione per le Arti        facilitare l’organizzazione delle attività scolastiche, tutti i
    Contemporanee in Toscana. Il progetto d’ampliamento del        progetti si svolgono nelle rispettive scuole.

6                                                                                                                                     7
CENTRO PER PORANEA
L ’ART E C ONT E M
LUIGI PECCI

  Offerta
                     10 CAPOLAVORI PER                                    pittorica il modo per consolidare il suo
                     IL NUOVO MILLENNIO                                   posto nel pantheon delle arti. Conoscere
                                                                          le sperimentazioni attuate dagli artisti che
                     1 incontro di 2 ore                                  negli ultimi decenni hanno utilizzato questi
                                                                          due mezzi significa creare degli strumenti

  didattica
                     L’arte degli ultimi decenni ha avuto il compito      utili a capire come ci relazioniamo con il
                     di rappresentare un mondo complesso e                flusso di immagini che caratterizza la nostra
                     colmo di contraddizioni. Nonostante ciò              società. Durante l’incontro gli studenti
                     alcuni artisti sono riusciti attraverso le proprie   commenteranno le opere degli autori che
                     opere a cogliere e sintetizzare l’essenza dei        negli ultimi trent’anni hanno dato il maggior
                     nostri tempi. Durante l’intervento saranno           impulso all’uso di fotografia e pittura,

  2015
                     mostrate e discusse dieci opere di altrettanti       producendo capolavori che oggi sono
                     artisti che tra la fine del XX secolo e i primi      conservati nelle collezioni dei principali musei
                     due decenni del XXI segnano con il proprio           del mondo.
                     lavoro l’arte e il pensiero dei nostri giorni,
                     contribuendo a tracciare una direzione per

  2016
                     l’arte che verrà.                                    IL MONUMENTO DEL XXI SECOLO
                                                                          1 incontro di 2 ore
                     FOTOGRAFIA VS PITTURA
                                                                          Passeggiando per le strade delle città
                     1 incontro di 2 ore                                  toscane è facile imbattersi in una statua
                                                                          o in un’architettura che siamo abituati a
                     A partire dalla seconda metà del XX secolo           definire “monumento”. Utilizzando questo
                     il ruolo primario della pittura sembra essere        termine intendiamo dare a quegli oggetti
                     stato soppiantato dall’uso di nuovi mezzi più        presenti nello spazio pubblico la capacità
                     vicini alle esigenze del vivere contemporaneo        di mettere in relazione un dato momento
                     come la fotografia. La pittura ha però trovato       della storia con il luogo specifico in cui
                     la sua strada, spesso cercando proprio nella         sono inseriti. I monumenti ci servono a
                     fotografia stimoli e forme di ibridazione.           ricordare personaggi o eventi, a fermare
                     La fotografia, d’altro canto, ha trovato             il tempo in oggetti concreti ma anche a
                     nella regole compositive della tradizione            creare dei segni che definiscano lo spazio
  8                                                                                                                          9
CENTRO PER PORANEA                                                                                    Come prenotare le attività

L ’ART E C ONT E M                                                                                    È possibile prenotare le attività durante tutto l’anno scolastico.
                                                                                                      Inviare il modulo di prenotazione per
                                                                                                      - fax 0574 531901

LUIGI PECCI
                                                                                                      - e-mail s.bilenchi@centropecci.it

                                                                                                      Per informazioni: tel. 0574 531840
                                                                                                      Referente: Simona Bilenchi

                                                                                                      L’attività può essere disdetta entro 48 ore prima della data stabilita

  urbano. Oggi la concezione tradizionale del       ESTETICA DEL BANALE
  monumento sembra essere in crisi e molti                                                            Costi
  artisti e architetti si confrontano con questo    1 incontro di 2 ore
  genere attraverso una rinnovata sensibilità.                                                        Scuole di Prato, Firenze, Pistoia, Lucca e Siena
  Durante la presentazione saranno mostrate         Negli ultimi anni il banale sembra essere         euro 60,00     a classe per progetti di un incontro
  e discusse le opere di alcuni scultori e          diventato il focus della riflessione di molti
  architetti che negli ultimi anni hanno dato       artisti. Prodotti di consumo, manifesti
  un contributo fondamentale alla definizione       pubblicitari, abiti usati: tutto ciò che un
  del monumento contemporaneo facendo               tempo era definito comune e di poco valore        Altre sedi
  emergere una riflessione profonda sul nostro      oggi sembra potersi permettere un posto           euro 100,00         a classe per progetti di un incontro
  rapporto con i luoghi e con la storia.            nel museo di arte contemporanea cittadino.
                                                    Questa esaltazione della banalità è alimentata
                                                    dai valori del consumismo ma anche dalla
  I CRITICI IGNORANTI                               facilità con cui possiamo realizzare e            Tutti i progetti si svolgono nelle rispettive scuole
                                                    diffondere le immagini del nostro vivere
  1 incontro di 2 ore                               quotidiano grazie all’uso di smartphone e
                                                    social network. L’estetizzazione del banale è     Centro per l’Arte
  L’attività è struttura in forma di laboratorio    anche al centro dell’opera dell’artista Victor    Contemporanea Luigi Pecci
  dialogico durante il quale gli studenti sono      Alimpiev: i suoi video mostrano coreografie       Viale della Repubblica 277 Prato
  chiamati a un confronto diretto con opere         costruite sulla ripetizione calcolata di          tel. 0574 531840
  d’arte realizzate negli ultimi decenni. Ogni      quei gesti minimi che appartengono alla           fax 0574 531901
  partecipante al laboratorio dovrà indossare       quotidianità di ognuno. I ragazzi, dopo una       www.centropecci.it
  per un giorno gli ideali panni di un artista      discussione sul significato che assume nella
  contemporaneo e raccontare ai propri              loro vita la parola “banale”, realizzeranno con
  compagni il significato del lavoro di un                                                            Seguici su
                                                    i propri smartphone dei brevi video ispirati
  autore. La conoscenza sensibile dei ragazzi,      all’opera di Alimpiev da condividere in rete.
  stimolata dalla visione delle opere, li porterà
  a produrre dei significati da associare
  autonomamente a ciò che stanno osservando
  nell’intento di produrre una riflessione libera
  ma di qualità.

  10                                                                                                                                                                           11
E I D I O C ESAN I P RATO
     MUSEI                                                               MUS
     DIOCESANI
     PRATO
     Il Museo dell’Opera del Duomo è nato nel 1967 con la
                                                                            LABORATORI DIDATTICI                            PITTURA A PRATO DAL
                                                                                                                            GOTICO AL RINASCIMENTO
     finalità di conservare ed esporre opere d’arte provenienti             IL SOGNO DI COSTANTINO                          Percorso tra la Cattedrale e il
     dalla Cattedrale e dalle chiese della diocesi di Prato. Il                                                             Museo dell’Opera del Duomo
     percorso si snoda tra le antiche sale del Palazzo Vescovile,
                                                                            Il percorso vuole mostrare l’evoluzione         Visita guidata agli affreschi trecenteschi
     il chiostro romanico e le “Volte” della Cattedrale. Ampliato           della Croce da segno a simbolo nel corso        di Agnolo Gaddi nella Cappella della Sacra
     più volte nel corso degli anni, si è arricchito dal 1999 di una        dei secoli.                                     Cintola e agli affreschi rinascimentali di
     sezione archeologica che documenta interessanti reperti dal            Lezione introduttiva al tema con il             Filippo Lippi nella Cappella Maggiore
                                                                            supporto di audiovisivi.                        del Duomo. Visita guidata al Museo
     periodo etrusco a quello rinascimentale.                               Visita guidata al museo e al Duomo              dell’Opera del Duomo e confronto tra i
                                                                            soffermandosi in particolare su alcuni          dipinti gotici e rinascimentali.
     La sezione didattica offre percorsi rivolti a tutti gli ordini di      importanti capolavori di Giovanni               Durata: 2 ore
                                                                            Pisano, Botticelli, Ferdinando Tacca fino
     scuola. Sono inoltre state pensate visite speciali rivolte alle
                                                                            ai contemporanei Robert Morris e Pino
     famiglie al fine di avvicinare bambini e adulti all’arte e alla        Spagnulo.
     storia attraverso il gioco.                                            Durata: 2 ore

     Tutti i percorsi sono curati da esperti in didattica museale.          LO ZOO DI PRATO
     Al termine dell’anno scolastico sarà organizzata la mostra
     degli elaborati degli alunni che hanno partecipato ai vari
                                                                            Alla scoperta del significato simbolico delle
     percorsi.
                                                                            figure zoomorfe raffigurate nelle opere
                                                                            d’arte. Lezione introduttiva al tema con il
     Programma delle attività                                               supporto di audiovisivi. Visita guidata al
     // Laboratori didattici                                                Museo e al Duomo soffermandosi in
                                                                            particolare sulle opere che raffigurano
     // Visite guidate                                                      animali simbolici.
     // Attività per adulti e famiglie                                      Durata: 2 ore

12                                                                                                                                                                       13
E I D I O C ESAN I P RATO
MUS
                                                                                              Come prenotare le attività
                                                                                              È possibile prenotare le attività durante tutto l’anno scolastico.
                                                                                              Inviare il modulo di prenotazione per
                                                                                              - fax 0574 445084
                                                                                              - e-mail musei.diocesani@diocesiprato.it

                                                                                              Per informazioni: tel. 0574 29339
                                                                                              Referente: Felicita Pradelli

                                                                                              L’attività può essere disdetta entro 24 ore prima della data stabilita

  DONATELLO E IL PULPITO DI PRATO              RACCONTI SUL MURO
                                                                                              COSTI
  Viaggio nel Rinascimento attraverso uno      Storia e tecnica dell’affresco
  dei suoi più importanti protagonisti.        In collaborazione con il Laboratorio
  Laboratorio pratico di scultura.             per affresco Elena e Leonetto Tintori          euro 50,00         Lezione + Visita guidata + biglietto d’ingresso euro 3,00
  Lezione introduttiva al tema con il          di Vainella                                    euro 70,00         Lezione + Visita guidata + Laboratorio + biglietto
  supporto di audiovisivi. Visita guidata al                                                  		                 d’ingresso euro 3,00
  Duomo e al Museo per osservare da vicino     Tocchiamo con mano la tecnica                  euro 120,00        Percorso “Racconti sul muro”. Laboratorio in classe
  i marmi originali del pulpito di Donatello   dell’affresco, i materiali e gli strumenti
  e le sculture rinascimentali presenti.
                                                                                                                 + visita al museo e al Duomo + biglietto d’ingresso
                                               guidati da un esperto attraverso
  Laboratorio pratico di scultura, guidati     dimostrazioni e prove pratiche.                                   euro 3,00
  da un esperto scalpellino con l’impiego di   Laboratorio in classe (4 ore): a cura di un
  appositi kit .                               esperto incentrato sulla tecnica
  Durata: 3 ore                                dell’affresco e laboratorio a gruppi di n.     Museo dell’Opera del Duomo
                                               4/5 allievi con realizzazione di opere su      Piazza Duomo 49 Prato
                                               supporti semilavorati.                         tel. 0574 29339
  LA CHIMICA NEL RESTAURO                      Materiali inclusi nel costo del laboratorio.   fax 0574 445084
                                               Un paio delle opere prodotte, scelte di        musei.diocesani@diocesiprato.it
  Quale impiego ha la chimica nel restauro     comune intesa tra l’operatore e
  delle opere d’arte? Lezione e visita         l’insegnante della classe, resteranno ai
  guidata alle opere restaurate del Museo      partecipanti.
  dell’Opera del Duomo e approfondimento       Visita guidata (2 ore): visita al Museo e al
  del tema: dalla progettazione, diagnostica   Duomo con le cappelle affrescate da
  e indagini preliminari, al consolidamento,   Filippo Lippi e Paolo Uccello.
                                                                                              Seguici su                             TUTTE LE ATTIVITà SONO REALIZZATE
  fermatura e pulitura.                        Durata: 6 ore                                                                         CON IL CONTRIBUTO DI
  Laboratorio: preparazione di un solvent
  gel o di un’emulsione grassa.
  Durata: 2 ore

  14                                                                                                                                                                         15
MUSEo di                                                            DESCRIZIONE
                                                                         DELLE ATTIVITÁ
     PALAZZO
     PRetorio
     Per la progettazione dell’attività didattica, il Museo di Palazzo   Il Museo offre una serie di attività la cui durata può essere modulata dai docenti a
     Pretorio tiene conto della varietà dei destinatari in relazione     seconda dell’interesse. Dalla “semplice” visita guidata, che ha lo scopo di introdurre
     al bagaglio di conoscenze e competenze già possedute e ha           i ragazzi ad una delle sezioni del Museo, alla visita tematica che permette di
     come obiettivo principe la funzione educativa del Museo,            approfondire un argomento a scelta e alla visita con esperienza, che arricchisce il
     luogo d’arte per la comunità locale e per tutto il pubblico         percorso con una parte pratica.
     nazionale e internazionale che ne è potenzialmente fruitore.
                                                                         Visita guidata (1 ora)
     Altri obiettivi, invece, scaturiscono da alcuni principi di         Scopriamo insieme ad un operatore specializzato Palazzo Pretorio.
     carattere generale tra cui la fruizione del patrimonio culturale    Un primo approccio alle diverse sezioni del Museo
     come diritto di ogni individuo; l’avvicinamento di un pubblico
     sempre più vasto al patrimonio culturale, tenendo conto delle       Visita tematica (1 ora/2 ore)
     diverse abilità e ponendo costante attenzione alla creazione        C’è qualche curiosità da soddisfare? Si può visitare il Museo in un modo diverso dal
     di valore; la sensibilizzazione delle coscienze al patrimonio       solito scegliendo una visita tematica con un approfondimento sui temi definiti.
     culturale come bene della collettività da tutelare e come           E se il tema che incuriosisce non è incluso? È possibile richiederlo al servizio
     fattore di integrazione sociale per la comunità territoriale;       didattico del Museo che ne valuterà la fattibilità.
     l’ampliamento e approfondimento della base di conoscenze su
     un argomento specifico.                                             Laboratorio didattico (1 ora e trenta minuti)
                                                                         Scoprire il mondo dell’arte con una visita al percorso museale che si arricchisce
     A partire da queste premesse di carattere generale discendono       di un laboratorio didattico.
     gli obiettivi specifici in relazione alle diverse fasce d’età
     scolare e coerenti alla vocazione didattica della collezione del
     Museo o di un evento particolare come le mostre temporanee.
     Le attività sono gestite in concessione da Società Cooperativa
     Culture.
16                                                                                                                                                                17
d i PALAZ ZO P R eto r i o
MUSEo
  In visita a Palazzo Pretorio                                                              Il Rinascimento a Prato                           può diventare il simbolo di un complesso
  Visita guidata standard                                                                                                                     vissuto interiore e dare vita ad un interessante
                                                                                                                                              narrazione per parole e immagini
  Descrizione                                                                               Descrizione
  Percorso di visita all’interno del museo tra le meravigliose opere di Filippo e           Scoprire il più bel secolo dell’arte a Prato      Tipologia attività: laboratorio didattico
  Filippino Lippi, i grandi polittici di Giovanni da Milano e Lorenzo Monaco Andrea         attraverso le figure di Filippo e Filippino       Durata: 1 ora e 30 minuti
                                                                                            Lippi, Donatello, Paolo Uccello: un percorso
  di Giusto, le opere di Daddi, Donatello, Signorelli. L’opportunità di conoscere
                                                                                            storico artistico per conoscere a ammirare
  artisti interessanti come Allori, Butteri, Caracciolo fino alle opere di Ottocento e      capolavori di celebri maestri, che rendono        Le storie di Lorenzo Bartolini
  Novecento di Bartolini, Franchi, Lipchitz.                                                concreto e diretto lo studio di questo
                                                                                            importante periodo storico-artistico.
                                                                                            Attraverso l’osservazione delle tavole in         Descrizione
  Tipologia attività: visita didattica                                                      collezione al Pretorio si delineano personalità   La collezione del Museo conserva opere
  Durata: 1 ora                                                                             e stili.                                          notevoli di Lorenzo Bartolini. I personaggi
                                                                                            La visita prosegue al Duomo con la visione        che sono stati resi immortali dallo
                                                                                            del pulpito esterno e la visita al ciclo          scultore racchiudono storie interessanti e
  Possibilità di estendere la visita guidata didattica al Museo con un tour del centro      di affreschi della Cappella Maggiore e            affascinanti.
  storico di Prato (durata 2 ore).                                                          dell’Assunta.                                     I ragazzi verranno condotti in visita
  Descrizione                                                                                                                                 alla collezione “Bartolini” del museo
                                                                                            Tipologia attività: visita didattica;             e proseguiranno in aula didattica con
  Castello dell’Imperatore, Palazzo Datini, Santa Maria delle Carceri, Duomo: gli edifici
                                                                                            itinerario didattico sul territorio               un’attività di approfondimento ed
  pubblici e le chiese di Prato per ripercorrere la storia della città dal Medioevo al      Durata: 2 ore                                     elaborazione materica.
  Rinascimento. Un percorso nel cuore di Prato abbinabile alla visita a Palazzo Pretorio.
                                                                                                                                              Tipologia attività: laboratorio didattico
                                                                                            Dall’oggetto al simbolo                           Durata: 1 ora e 30 minuti
  Tipologia attività: itinerario sul territorio
  Durata: 2 ore
                                                                                            Descrizione
                                                                                            Itinerario attraverso le numerose opere di
                                                                                            natura morta presenti nella collezione del
                                                                                            museo. Il richiamo alla vanitas, tipico di
                                                                                            queste raffigurazioni identifica l’oggetto
                                                                                            quale simbolo di un messaggio non fine a se
                                                                                            stesso.
                                                                                            Si immagina un percorso di raffronto tra
                                                                                            gli esempi italiani ed i celeberrimi dipinti
                                                                                            dei maestri fiamminghi. In aula didattica si
                                                                                            propone la creazione di un proprio elaborato
                                                                                            personale in cui anche l’oggetto più banale

  18                                                                                                                                                                                             19
MOSTRE TEMPORANEE
Visite tematiche su richiesta                       Educational per insegnanti                       In occasione delle mostre saranno attivate         artistico permanente e temporaneo, storico e
                                                                                                     visite e laboratori con un collegamento con le     contemporaneo.
                                                                                                     opere già in collezione: offerte sia alle scuole   Ad accompagnare l’evento sarà un catalogo/
Il Museo offre la possibilità di poter effettuare   Sono previsti educational gratuiti per gli       che al pubblico di famiglie che consentiranno      guida del percorso contemporaneo nel Museo
visite guidate tematiche con alcuni percorsi        insegnanti per presentare la programmazione      una scelta adatta anche i più piccoli.             di Palazzo Pretorio a Prato, che documenterà
delineati nella presente offerta.                   delle attività proposte dal museo. L’obiettivo                                                      le opere esposte con immagini accompagnate
Se la classe ha necessità di percorsi specifici     è consentire agli insegnanti delle scuole di     Le prossime mostre in programma saranno:           da apposite note storiche e critiche, insieme
di supporto alla didattica e non sono inclusi       ogni ordine e grado di esperire i percorsi                                                          ad alcuni scorci dell’allestimento originale con
nella presente programmazione è possibile           proposti con l’aiuto di un esperto in grado                                                         viste e dettagli delle raccolte civiche di Prato.
comunque richiederli al Servizio Didattico del      di fornire non solo una lettura delle opere      Syncronicity
Museo che ne valuterà la fattibilità.               esposte ma anche ulteriori indicazioni
                                                    sui contenuti affrontati nelle visite e nei      Dal 26 settembre 2015                              L’ombra degli Etruschi. Simboli etruschi
Suggerimenti di percorsi tematici:                  laboratori.                                      al 10 gennaio 2016                                 tra pianura e collina.
// Palazzo Pretorio, storia di un edificio          Per le esposizioni temporanee verranno
   e della città                                    organizzati educational dedicati.                Alcune fra le ricerche artistiche più              Da marzo 2016
// Le grandi pale tra Cinque e Seicento                                                              significative dal secondo dopoguerra ad
// Donatello e la scultura del Rinascimento         Le attività di Coopculture sono riconosciute     oggi saranno accolte nel rinnovato Museo di        L’ombra degli Etruschi. Simboli etruschi tra
   a Prato                                          come attività di formazione per il personale     Palazzo Pretorio e inserite dal 24 settembre       pianura e collina. Da marzo 2016
// L’Ottocento a Prato                              della scuola (ex direttiva ministeriale MIUR     2015 al 10 gennaio 2016 all’interno del            L’esposizione, mirata a far luce su alcuni
// Jacques Lipchitz                                 90/2003), in forza dell’accreditamento           percorso storico-artistico della città di Prato,   aspetti peculiari del territorio posto a Nord
                                                    ministeriale riconosciuto a Società              che rilancia la vocazione a promuovere l’arte      dell’Arno — dove in età etrusca arcaica
                                                    Cooperativa Culture con decreto del 3 agosto     contemporanea coltivata in questa parte            emergono i centri di Artimino, Fiesole e
                                                    2011.                                            della Toscana, tra Firenze, Prato e Pistoia        Gonfienti — si articola in due sezioni: la
                                                                                                     negli ultimi sessant’anni, decenni di intenso      prima sezione è dedicata a Gonfienti, in
                                                                                                     sviluppo economico, sociale e culturale.           particolare al mondo del sacro, rappresentato
                                                                                                     Il percorso contemporaneo avrà un’ampia            dai bronzi dei devoti; la seconda sezione
                                                                                                     premessa al piano terra del Palazzo,               apre l’orizzonte su una delle produzioni che
                                                                                                     per introdurre i visitatori del museo alla         meglio caratterizzano un vasto territorio,
                                                                                                     concezione dell’attualità dell’arte fin            nel quale in età etrusca emergono i centri
                                                                                                     dall’ingresso del Palazzo e in tre sale            di Artimino, Fiesole e Gonfienti: le pietre
                                                                                                     espositive temporanee, per poi svilupparsi         fiesolane, monumenti identificativi di contesti
                                                                                                     dentro l’allestimento storico nei tre piani        funerari, provenienti da un’area omogenea e
                                                                                                     superiori.                                         delimitata, posta a nord dell’Arno, una “sorta
                                                                                                     Il progetto espositivo per il rinnovato            di fossile guida privilegiato per la lettura della
                                                                                                     Museo di Palazzo Pretorio a Prato, a cura di       storia del popolamento di questo territorio”
                                                                                                     Stefano Pezzato, propone uno straordinario         e per la comprensione dell’organizzazione
                                                                                                     compendio di minimo venti e massimo trenta         socio-politica etrusca su base gentilizia della
                                                                                                     opere contemporanee di vari protagonisti           seconda metà del VI secolo a.C., in quanto
                                                                                                     dell’arte dell’ultimo secolo, inserito in          identificativi di una “famiglia” e di una
                                                                                                     “sincronicità” con una parte di storia             proprietà precisa.
                                                                                                     italiana per promuovere il nostro patrimonio
20                                                                                                                                                                                                           21
Syncronicity                                    L’OMBRA DEGLI ETRUSCHI. SIMBOLI ETRUSCHI
                                                TRA PIANURA E COLLINA.                                Come prenotare le attività
Visita guidata standard
                                                Visita guidata standard                               È possibile prenotare le attività durante tutto l’anno scolastico.
Descrizione
La visita presenta video, installazioni e       Descrizione                                           Per informazioni e prenotazioni contattare CoopCulture ai seguenti
opere di artistici contemporanei esposti “in    L’esposizione, mirata a far luce su alcuni
sincronicità” e in dialogo con l’arte antica    aspetti peculiari del territorio posto a Nord
                                                                                                      numeri:
e moderna attraverso un percorso a tappe        dell’Arno, dove in età etrusca arcaica
che si sviluppa all’interno della collezione    emergono i centri di Artimino, Fiesole e              - 0574 1934996
permanente del Museo.                           Gonfienti. La visita illustrerà il percorso con       - 848 082408 (numero verde)
                                                particolare attenzione alla storia di Gonfienti
                                                                                                      Referente: Erica Peron
Tipologia attività: visita didattica            e alle “pietre fiesolane” , stele e cippi in pietra
Durata: 1 ora                                   con decorazione a rilievo e a tutto tondo
                                                (figure umane, animali, elementi fitomorfi).          Oppure inviare il modulo di prenotazione per e-mail edu@coopculture.it
                                                È possibile proseguire la visita con una visita
L’officina di Synchronicity                     guidata al Museo Archeologico di Artimino             L’attività può essere disdetta fino a 6 giorni lavorativi
                                                “F. Nicosia”.
                                                                                                      prima della data stabilita
Descrizione                                     Tipologia attività: visita didattica
Con l’obiettivo di sperimentare attraverso il   Durata: 1 ora
fare le connessioni artistiche proposte dalla                                                         Costi attività
mostra, la visita prosegue in aula didattica                                                          (da aggiungersi ai biglietti d’ingresso)
con un laboratorio esperienziale. Nel           L’ombra degli Etruschi nell’officina
laboratorio gli allievi potranno sperimentare   di Palazzo Pretorio                                   euro 55,00 visita guidata/visita tematica
le suggestioni ricevute durante la visita
componendo un elaborato artistico originale
ed innovativo.                                  Descrizione                                           euro 70,00 laboratorio didattico
                                                L’ombra degli Etruschi nell’officina di
Tipologia attività: laboratorio didattico       Palazzo Le classi verranno condotte                   euro 100,00 itinerario didattico sul territorio; Il Rinascimento a Prato
Durata: 1 ora e 30 minuti                       alla visita dell’esposizione temporanea
                                                che in particolare si concentrerà sulle
                                                pietre fiesolane. Si tratta di monumenti              euro 25,00 Museo Archeologico di Artimino
                                                identificativi di contesti funerari, provenienti
                                                da un’area omogenea e delimitata, posta a             È possibile l’ingresso al Museo per una visita con guida propria,
                                                Nord dell’Arno, una “sorta di fossile guida
                                                                                                      secondo il regolamento del Museo.
                                                privilegiato per la lettura della storia del
                                                popolamento di questo territorio”. In aula
                                                didattica gli allievi potranno sviluppare un
                                                elaborato manuale sulla base delle indicazioni        Museo di Palazzo Pretorio
                                                ricevute durante la visita.                           Piazza del Comune
                                                                                                      www.palazzopretorio.prato.it
                                                Tipologia attività: laboratorio didattico
                                                Durata: 1 ora e 30 minuti
                                                                                                      Seguici su

22                                                                                                                                                                               23
MUSEo
                                                                       Il percorso museale                        4) Sala Prato Città Tessile
                                                                       si articola in 6 sezioni                   (XII secolo-1950)
                                                                                                                  La storia della produzione tessile
                                                                       1) Locale Caldaia                          pratese viene ripercorsa fin dalle sue

     del
                                                                       Nei suggestivi locali che ospitano la      origini attraverso le sue tappe più
                                                                       vecchia caldaia Cornovaglia viene          significative: il sistema delle gore, il
                                                                       illustrata la storia della fabbrica        ruolo del mercante, l’industrializzazione
                                                                       Campolmi – una fabbrica tessile della      e la nascita delle grandi fabbriche
                                                                       seconda metà dell’Ottocento che

     tessuto
                                                                                                                  pratesi, il ciclo della lana rigenerata, la
                                                                       è considerata uno dei monumenti            produzione militare durante la guerra.
                                                                       di archeologia industriale tra i più
                                                                       importanti della Toscana.                  5) Sala Prato e il Sistema Moda
                                                                                                                  (1960-2000)
                                                                       2) Sala dei Tessuti Antichi                La nascita del sistema moda, la
     Con i suoi 3.600 mq di superficie espositiva, il Museo del
                                                                       Espone le collezioni del Museo che         diversificazione del prodotto, Prato e il
     Tessuto è il più dinamico centro culturale d’Italia dedicato
                                                                       ripercorrono la storia del tessuto         rapporto con i grandi stilisti sono alcuni
     alla valorizzazione dell’arte e della produzione tessile sia
                                                                       antico, europeo ed extraeuropeo, dal       spunti di riflessione sull’evoluzione
     antica che contemporanea.
                                                                       IV secolo d. C. al XX secolo grazie a      della città negli anni recenti.
                                                                       mirate rotazioni tematiche.
     La sezione didattica del museo propone un ricco programma
     educativo rivolto a tutte le fasce scolastiche. Visite guidate,                                              6) Sala dei Tessuti
                                                                       3) Area Materiali e Processi               Contemporanei
     laboratori creativi e percorsi di approfondimento affrontano
                                                                       Un percorso recentemente rinnovato         e Sala Mostre Temporanee
     i diversi aspetti della produzione tessile, della moda e del
                                                                       sia nelle modalità di esposizione          Due grandi sale destinate alle
     design.
                                                                       — con nuovi materiali e prodotti           esposizioni temporanee concludono
     Su richiesta delle scuole, il Museo collabora alla
                                                                       multimediali — sia nei contenuti, con      il percorso di visita.
     progettazione di percorsi educativi specifici.
                                                                       maggiori approfondimenti sulle fibre e
                                                                       sui processi di lavorazione: un percorso   È disponibile Ubilia, app per
     Consultare il sito www.museodeltessuto.it per conoscere
                                                                       “touch please!” per l’esplorazione         smartphone e tablet in lingua italiana
     la programmazione delle mostre temporanee in corso e delle
                                                                       tattile di fibre e tessuti.                e cinese come supporto alla visita del
     attività educative collaterali.
                                                                                                                  Museo con approfondimenti tematici
                                                                                                                  sull’esposizione e sulle mostre.
                                                                                                                  Il Museo propone ai visitatori il servizio
                                                                                                                  ristoro presso la caffetteria, adiacente
                                                                                                                  alla biglietteria, con eventuale
                                                                                                                  possibilità di prenotazione.

24                                                                                                                                                              25
Eo de l t es s uto
MUS
 Dal défilé al fashion show                     Le tendenze moda                                L’architettura nella moda                         T-SherTiAmo

 La lezione racconta la storia e l’evoluzione   Viaggio nell’evoluzione del concetto di         La lezione mira a rintracciare la                 La T-shirt è tra i capi d’abbigliamento più
 della presentazione di moda, dai primi         tendenza attraverso le decadi della moda        contaminazione tra architettura e moda            blasonati, al centro di continue rivisitazioni
 défilé organizzati nelle maison parigine di    a partire dagli anni Cinquanta fino ai          nello stile di molti altri stilisti, da Vionnet   da parte del mondo della moda. Numerosi
 fine Ottocento fino alle più contemporanee     nostri giorni. È prevista un’esercitazione      a Chanel, da Karl Lagerfeld a Gianfranco          artisti ne hanno fatto la propria icona e
 fashion week internazionali.                   di gruppo per creare — attraverso collage       Ferré, fino ai creatori giapponesi.               spesso la grafica impiegata è stata definita
 Verranno illustrate mode e tendenze che di     di ritagli da riviste specializzate — una       Durata: 2 ore                                     una piccola opera d’arte. Analizzando
 decennio in decennio hanno caratterizzato      lavagna tendenza, strumento presente in                                                           la sua storia, gli slogan più significativi
 il modo in cui la moda presenta — ma           tutti gli uffici stile e vera e propria guida                                                     e la sua diffusione come strumento di
 soprattutto rappresenta — se stessa al         per lo sviluppo di una tendenza.                Tessere ad Arte                                   marketing e tendenza, la T-shirt è la
 pubblico e agli addetti ai lavori.             Durata: 2 ore                                                                                     protagonista di un momento creativo per
 Durata: 2 ore                                                                                                                                    ogni studente.
                                                                                                Conoscere la tessitura come mezzo                 Durata: 2 ore
                                                                                                espressivo-artistico, utilizzabile anche
                                                                                                nella creazione di abiti, accessori di moda
                                                                                                e opere d’arte. Dopo una breve lezione
                                                                                                sull’interesse espresso per la tessitura
                                                                                                da molti movimenti artistici - dalla fine
                                                                                                dell’Ottocento alle attuali forme espressive
                                                                                                – gli studenti sono invitati a realizzare
                                                                                                “pitture tessili” con intrecci, colori e
                                                                                                applicazioni.
                                                                                                Durata: 2 ore

 26                                                                                                                                                                                                27
Portami con te                                Visita in Fabbrica                             Come prenotare le attività
La borsa come “teatro di strada”,             Su richiesta della scuola è possibile
                                                                                             È possibile prenotare le attività durante tutto l’anno scolastico.
accessorio da sempre presente nella storia    organizzare la visita ad un’azienda del        Inviare il modulo di prenotazione per
del costume e oggetto di trasformazioni       distretto pratese. Costi e modalità verranno   - fax 0574 444585
artigianali e interpretazioni artistiche,     concordati in fase di prenotazione.            - e-mail didattica@museodeltessuto.it
dalle stampe, ai tagli alle applicazioni
più estrose. Un glossario di suggestioni                                                     Per informazioni: tel. 0574 611503
descrive la borsa nelle sue infinite forme
e varianti. A conclusione della lezione gli
                                                                                             Referente: Francesca Serafini
studenti si cimentano nella decorazione di
una shopping bag che potranno “portare                                                       L’attività può essere disdetta entro 24 ore prima della data stabilita
via con sé”.
Durata: 2 ore                                                                                Costi

                                                                                             euro 45,00 visita guidata al museo o laboratorio +
                                                                                             biglietto d’ingresso euro 4,00
                                                                                             euro 60,00 visita guidata al museo e laboratorio +
                                                                                             biglietto d’ingresso euro 4,00
                                                                                             euro 75,00 visita guidata al museo, alla mostra e laboratorio +
LE ATTIVITà EDUCATIVE DEL MUSEO
SONO SOSTENUTE E PROMOSSE DA                                                                 biglietto d’ingresso euro 4,00

                                                                                             Museo del Tessuto
                                                                                             Via Puccetti 3 Prato
                                                                                             tel. 0574 611.503
                                                                                             fax 0574 444.585
                                                                                             www.museodeltessuto.it

                                                                                             Seguici su

28                                                                                                                                                                    29
Museo di Palazzo                                                        Centro per l’arte
     Pretorio                                                                contemporanea
                                                                             Luigi Pecci
     Progetto integrato                                                      DISCIPLINE
                                                                             coinvolte
                                                                                              Storia, storia dell’arte, letteratura

     tra Museo di Palazzo Pretorio                                                            1° incontro di 2 ore
     e Centro per l’Arte                                                     LUOGO            Museo di Palazzo Pretorio
     Contemporanea                                                                            Visita guidata alla mostra Synchronicity

     Luigi Pecci                                                             COSTo            euro 55,00 + euro 3,00 a studente

                                                                                              Museo di Palazzo Pretorio

     LA TRADIZIONE                                                           COordinamento
                                                                             e prenotazioni
                                                                                              Referente: Erica Peron
                                                                                              tel. 0574 1934996 fax 0574 1837313
     DEL NUOVO                                                                                e-mail edu@coopculture.it

     In occasione della mostra Synchronicity organizzata dal Centro                           2° incontro di 2 ore
     per l’Arte Contemporanea Luigi Pecci presso il Museo di Palazzo
     Pretorio a Prato saranno esposte le opere di artisti contemporanei      LUOGO            In classe
     internazionali messe in dialogo con i capolavori di arte antica della                    Nel XX secolo si è assistito alla fioritura di una grande varietà
     collezione permanente del museo. In un percorso tra avanguardia e                        di espressioni artistiche. Questo ha spinto gli artisti a rinnovare
     tradizione, le opere di artisti come Marcel Duchamp, Andy Warhol                         continuamente il proprio linguaggio creando, paradossalmente,
     o Marina Abramovic alimenteranno una riflessione sulla rottura con                       una nuova tradizione: la “tradizione del nuovo”. Ma se nuovo
     l’arte del passato avvenuta nel Novecento e con il senso che oggi                        significa ciò che non è mai stato e quindi ciò a cui non siamo
     attribuiamo a questo cambiamento.                                                        abituati, come possiamo riuscire ad apprezzare le opere che
                                                                                              questi artisti ci propongono? Attraverso un dibattito che chiederà
                                                                                              ai ragazzi di confrontarsi con le proprie abitudini quotidiane,
                                                                                              l’incontro in classe proporrà una riflessione sul significato dei
                                                                                              concetti di novità e trasgressione in arte, ma anche sull’importanza
                                                                                              di rompere gli schemi precostituiti della nostra quotidianità.

                                                                             COSTo            euro 60,00

                                                                                              Referente: Simona Bilenchi
                                                                             COordinamento    tel. 0574 531840 fax 0574 531901
                                                                             e prenotazioni   e-mail s.bilenchi@centropecci.it
30                                                                                                                                                                   31
Scheda                                                                    Scheda
di prenotazione                                                           di prenotazione
delle attività                                                            dell’attività integratA
Fotocopiare e inviare via fax o via mail ai referenti dei singoli musei   Fotocopiare e inviare via fax o via mail ai referenti delle attività
È necessario compilare un modulo per ciascuna classe                      È necessario compilare un modulo per ciascuna classe

DATI SCUOLA                                                               DATI SCUOLA
Nome e grado dell’Istituto                                                Nome e grado dell’Istituto

Indirizzo                                                                 Indirizzo

Città			Prov.			                                                          Città			Prov.

Tel.			Fax                                                                Tel.			Fax

E-mail                                                                    Email

Classe                                                                    Classe

n. alunni 		                                                              n. alunni
di cui      maschi e         femmine           portatori di handicap      di cui        maschi e        femmine            portatori di handicap

DATI INSEGNANTE                                                           DATI INSEGNANTE
Nome e Cognome                                                            Nome e Cognome

Materia                                                                   Materia

Tel.			e-mail                                                             Tel.			e-mail

Giorni di reperibilità a scuola                                           Giorni di reperibilità a scuola

DATI ATTIVITà                                                             DATI ATTIVITà
   CENTRO PECCI				 MUSEI DIOCESANI                                       LA TRADIZIONE DEL NUOVO

   MUSEO DI PALAZZO PRETORIO		 MUSEO DEL TESSUTO                          Museo di Palazzo Pretorio               Attività in classe

Percorso scelto                                                           Mese o periodo preferito
Mese o periodo preferito                                                  Giorno della settimana preferito
Giorno della settimana preferito
                                                                          Data     /   /				                              Firma dell’insegnante
Data / /				                                   Firma dell’insegnante
Contatti

Centro per l’arte                        Museo
contemporanea                            di Palazzo
Luigi Pecci                              Pretorio
Referente: Simona Bilenchi               Referente: Erica Peron
tel. 0574 531840                         tel. 0574 1934996 - 848 082408
fax 0574 531901                          e-mail edu@coopculture.it
e-mail s.bilenchi@centropecci.it

Musei Diocesani                          Museo
di Prato                                 del Tessuto
Referente: Felicita Pradelli             Referente: Francesca Serafini
tel. 0574 29339                          tel. 0574 611503
fax 0574 445084                          fax 0574 444585
e-mail musei.diocesani@diocesiprato.it   e-mail didattica@museodeltessuto.it

www.prato-musei.it
                                                                               35
www.prato-musei.it
Puoi anche leggere
DIAPOSITIVE SUCCESSIVE ... Annulla