PETFLASH - PET-Recycling Schweiz

 
PETFLASH - PET-Recycling Schweiz
PETFLASH
IL BOLLETTINO INFORMATIVO DI PET-RECYCLING SCHWEIZ                  N. 65 // OTTOBRE 2017

RICICLAGGIO DEL PET // ROAD SHOW   RETROSCENA // STUDIO «KURVE»   RICICLAGGIO DEL PET // RACCOLTA
I MATERIALI NON                    RACCOLTA DELLA                 50’000O PUNTO
COMPATIBILI SONO                   PLASTICA: TRA                  DI RACCOLTA ALLE
UN VERO PROBLEMA                   COSTI E BENEFICI               CASCATE DEL RENO
PETFLASH - PET-Recycling Schweiz
EDITORIALE // OBIETTIVO EFFICIENZA ECOLOGICA

MEGLIO ANZICHÉ DI PIÙ

                                                   Care lettrici, cari lettori,

                                                   La rete dei punti di raccolta del PET ha superato la soglia delle 50'000 unità! Il
                                                   caso ha voluto che il 50’000° punto di raccolta della Svizzera venisse collocato
                                                   proprio presso il ristorante Schlössli Wörth a Neuhausen alle famose Cascate del
                                                   Reno. Il 31 agosto ho avuto l’onore di consegnare un contenitore dorato per la
                                                   raccolta di PET all’impresa Rheinfall Gastronomie AG che gestisce il ristorante.
                                                   Ulteriori particolari a pagina 4.

                                                   L’associazione PET-Recycling Schweiz è fiera della rete straordinariamente ramifi-
                                                   cata di punti di raccolta. In Svizzera, la quantità dei punti di raccolta del PET è,
                                                   oggi, più che doppia rispetto a quella delle fermate dei mezzi pubblici. Grazie ai
                                                   quasi 9'000 punti di raccolta presso gli esercizi commerciali e ai ben 41'000 ge-
                                                   stori volontari di punti di raccolta, i consumatori hanno la possibilità di riporre le
                                                   proprie bottiglie per bevande in PET negli appositi contenitori, senza percorrere
                                                   lunghi tragitti. Attraverso questo sistema raggiungiamo, da anni, una quota di
                                                   riciclaggio di ben oltre l’80%. Ciononostante non dormiamo sugli allori: l’obietti-
                                                   vo di PET-Recycling Schweiz è quello di migliorare ulteriormente l’efficienza eco-
                                                   logica. E innalzando, a tutti i costi, la quota di riciclaggio o aumentando il nume-
                                                   ro dei punti di raccolta a 100’000 unità, questo obiettivo non verrebbe raggiunto.
Jean-Claude Würmli                                 È più sensato puntare su punti di raccolta collocati in luoghi strategici come, ad
Direttore                                          esempio, presso le stazioni ferroviarie, su una buona qualità di raccolta e su una
PET-Recycling Schweiz                              costante ottimizzazione del ciclo del PET.

                                                   Il nuovo studio «KuRVe» (Kunststoff-Recycling und Verwertung / Riciclaggio della
                                                   plastica e riutilizzo), condotto dall’Ufficio federale dell’ambiente (UFAM) insieme
                                                   a otto Cantoni e a diverse associazioni di categoria, ci dà ragione: «KuRVe» con-
                                                   ferma che, in fatto di tutela dell’ambiente e nel rapporto tra costi e benefici, la
                                                   raccolta differenziata delle bottiglie per bevande in PET ottiene risultati sensibil-
                                                   mente migliori rispetto alla raccolta indifferenziata della plastica. A pagina 6 illu-
                                                   striamo i risultati di tale studio. In questo numero di PETflash vi forniamo, inoltre,
                                                   uno sguardo alla storia della tassa sui sacchi dei rifiuti in Svizzera, immagini
                                                   dell’edizione 2017 del Clean-up Day, prese di posizione da parte di alcuni giovani
                                                   sul tema dei rifiuti e molto altro ancora. Vi auguro un’avvincente lettura.

                         PERFO RMAN CE

                                  neutral
                                Stampato
No. 01-17-603580 – www.myclimate.org
© myclimate – The Climate Protection Partnership

Contatto: PET-Recycling Schweiz, Naglerwiesenstrasse 4, 8049 Zurigo, Telefono 044 344 10 80
E-mail info@prs, www.petrecycling.ch, www.facebook.com/proudpetrecyclers

2
                                                                                                                                            PETflash 65 // petrecycling.ch
PETFLASH - PET-Recycling Schweiz
RICICLAGGIO DEL PET // ROAD SHOW

                                 RACCOGLIERE IN MANIERA
                                 DIFFERENZIATA E VINCERE
                                 PET-Recycling Schweiz gira la Sviz-           Professionisti dello smaltimento e           vengano tutti mischiati. «Il road show
                                 zera portando il proprio road show            falsi miti nel riciclaggio                   ci consente di eliminare simili falsi miti
                                 nei centri commerciali e trasforma i          Con ben 2'000 visitatori, il road show       e spiegare ai consumatori quanto sia
                                 ligi consumatori in felici vincitori.         ha riscosso un enorme successo già           importante per il ciclo del PET che il
                                                                               nelle prime due tappe a Bienne e             PET non venga mischiato – e quindi
                                 Chi lancia, vince: da luglio fino a           Neuchâtel. Anastazija De Carlo, Re-          «messo in pericolo» – con materiali
                                 novembre 2017, l’associazione PET-            sponsabile progettuale marketing, si         non compatibili come, ad esempio,
                                 Recycling Schweiz porta il proprio            rallegra di questo grande interesse:         bottiglie per shampoo o detergenti»
                                 road show in complessivamente undici          «Grandi e piccini si sono cimentati          sottolinea Anastazija De Carlo.
                                 centri commerciali Coop e Migros, e           nei lanci dimostrando spesso di esse-
                                 invita i passanti a riporre correttamen-      re ben informati sulla corretta raccol-      Chi desidera testare le proprie cono-
                                 te svariati imballaggi di plastica negli      ta differenziata delle bottiglie per be-     scenze in fatto di rifiuti ne ha l’ultima
                                 appositi contenitori. A tal fine, i parte-    vande in PET e di oggetti in plastica.»      opportunità il 10 e 11 novembre 2017
                                 cipanti hanno a disposizione un conte-        Tuttavia, ripetutamente è stato pale-        presso il centro commerciale Tägipark
                                 nitore per la raccolta di PET, un conte-      sato il sospetto che, alla fine, i rifiuti   Wettingen.
                                 nitore per la raccolta delle bottiglie di
                                 plastica e un contenitore per i rifiuti in
                                 generale. Chi lancia gli imballaggi nel         Anastazija De Carlo,
                                 container corretto vince un mini con-           Responsabile progettuale marketing,
                                                                                 spiega la corretta raccolta
                                 tenitore di raccolta di PET-Recycling           differenziata degli imballaggi.
                                 Schweiz e ogni partecipante riceve una
                                 bevanda rinfrescante.

                                 Tre Sì per un corretto riciclaggio
                                 del PET
                                 L’obiettivo del road show è quello di
                                 sensibilizzare la popolazione sull’im-
                                 portanza della corretta raccolta diffe-
                                 renziata dei rifiuti. Poiché i materiali
                                 non compatibili che finiscono in quan-
                                 tità sempre maggiore nei contenitori
                                 per la raccolta di PET minacciano il ci-
                                 clo altamente ecologico delle bottiglie
                                 in PET. Molti partecipanti tentennano
                                 con rifiuti come, ad esempio, la va-
                                 schetta per la frutta che è contrasse-
                                 gnata come PET ma non è una botti-
                                 glia per bevande. Gli addetti di PET-
                                 Recycling Schweiz li aiutano, quindi,
                                 ponendo le tre seguenti domande
                                 chiarificatrici: E una bottiglia? Si tratta
                                 di PET? Conteneva una bevanda? Solo
                                 chi può rispondere Sì alle tre doman-
                                 de, può riporre la bottiglia per bevan-
                                 de in PET nel contenitore per la raccol-
                                 ta di PET.

                                                                                                                                                                    3
PETflash 65 // petrecycling.ch
PETFLASH - PET-Recycling Schweiz
RICICLAGGIO DEL PET // RETE DI RACCOLTA

50’000° PUNTO DI RACCOLTA
CON PANORAMA MOZZAFIATO
Presso lo Schlössli Wörth, uno dei           rante Schlössli Wörth, situato in questo     onorati di essere stati premiati come
più famosi emblemi della Svizzera            emblematico luogo svizzero, quest’e-         50'000° punto di raccolta.»
sposa i valori elvetici: siccome il          state ha predisposto il proprio punto di
ristorante situato presso le Casca-          raccolta. Jean-Claude Würmli, Diret-         Smaltimento comodo grazie all’im-
te del Reno a Neuhausen gestisce,            tore dell’associazione PET-Recycling         pegno volontario
da poco, il 50'000° punto di rac-            Schweiz, ha consegnato ai gestori del        I punti di raccolta volontari come quello
colta del PET, ha ricevuto in omag-          ristorante un contenitore dorato per la      situato presso lo Schlössli Wörth rive-
gio un contenitore dorato per la             raccolta di PET. Marco Pezzetta, Diret-      stono un’importanza fondamentale
raccolta di PET.                             tore commerciale di Rheinfall Gastro-        per il sistema ecologico di riciclaggio
                                             nomie AG, ha particolarmente gradito         del PET. Oltre ai quasi 9'000 punti di
La popolazione svizzera può essere de-       questo speciale omaggio: «Le Cascate         raccolta obbligatori situati presso gli
finita esemplare per quanto riguarda la      del Reno e lo Schlössli Wörth attirano       esercizi al dettaglio, ben 41'000 orga-
raccolta differenziata dei rifiuti. In tal   ogni giorno numerosi turisti. Grazie al      nizzazioni effettuano la raccolta volon-
senso può essere ritenuto quasi simbo-       nostro punto di raccolta del PET offria-     taria delle bottiglie per bevande in PET.
lico il fatto che il 50'000° punto di rac-   mo ai visitatori la possibilità di riporre   Per tale ragione, secondo Jean-Claude
colta del PET si trovi presso le famose      comodamente le loro bottiglie in PET         Würmli il ringraziamento va rivolto an-
Cascate del Reno a Neuhausen. Il risto-      negli appositi contenitori. Siamo molto      che a tutti gli altri gestori di punti di

4
                                                                                                                                      PETflash 65 // petrecycling.ch
PETFLASH - PET-Recycling Schweiz
raccolta in Svizzera: «Il loro impegno
                                 fornisce un contributo determinante a
                                 favore della tutela dell’ambiente e della
                                 storia di successo dell’associazione PET-
                                 Recycling Schweiz. Essi consentono ai
                                 consumatori di riporre comodamente e
                                 correttamente le loro bottiglie per be-
                                 vande in PET negli appositi contenitori.»
                                 Grazie alla ramificata rete di punti di
                                 raccolta, uno zurighese deve percorre-
                                 re, in media, soli 341 metri per rag-
                                 giungere il più vicino contenitore per la
                                 raccolta di PET; un basilese addirittura
                                 soli 299 metri, un ginevrino soltanto
                                 156 metri.

                                                                               Jean-Claude Würmli, Direttore dell’associazione
                                                                               PET-Recycling Schweiz (a destra) insieme a
                                                                               Marco Pezzetta, Direttore commerciale
                                                                               di Rheinfall Gastronomie AG, e al suo staff.

                                                                             Impressionante ampliamento della               ampliata negli anni: «Siamo molto fe-
                                                                             rete di raccolta                               lici che la nostra rete di punti di raccol-
                                                                             In Svizzera vengono riciclati, ogni anno,      ta abbia raggiunto quota 50'000. Con
                                                                             oltre 1,3 miliardi di bottiglie per bevan-     ciò, in tutta la Svizzera la quantità di
                                                                             de in PET. Il loro riciclaggio è del 74%       contenitori per la raccolta di PET è più
                                                                             più ecologico rispetto al loro smalti-         che doppia rispetto a quella delle fer-
                                                                             mento insieme ai rifiuti, al successivo        mate dei mezzi pubblici» evidenzia
                                                                             incenerimento negli impianti di incene-        Jean-Claude Würmli.
                                                                             rimento dei rifiuti urbani e all’impiego
                                                                             di materiale di nuova produzione. Per
                                                                             far sì che il riciclaggio del PET sia ecolo-
                                                                             gico è assolutamente necessario che i
                                                                             consumatori ripongano in maniera
                                                                             corretta e differenziata le bottiglie per
                                                                             bevande in PET negli appositi conteni-
                                                                             tori. Per facilitare tale operazione, la
                                                                             rete di raccolta è stata sensibilmente

                                                 Il contenitore dorato e
                                              il panorama mozzafiato:
                                   il 50'000° punto di raccolta del PET
                                              presso lo Schlössli Wörth
                                                  alle Cascate del Reno.

                                                                                                                                                                     5
PETflash 65 // petrecycling.ch
PETFLASH - PET-Recycling Schweiz
RETROSCENA // STUDIO «KURVE»

RACCOLTA INDIFFERENZIATA DELLA
PLASTICA: SPESE E BENEFICI
La raccolta indifferenziata dei rifiu-         guagliata per quanto riguarda i costi, i       potrebbero essere raccolti 14 chilo-
ti plastici domestici offre, rispetto          benefici e l’efficienza.                       grammi di materiale sintetico in più per
agli elevati costi, pochi benefici                                                            persona e per anno, ma la maggior
per l’ambiente. Questa è una delle             I benefici ambientali dipendono                parte deve essere infine incenerita. I
conclusioni dello studio «KuRVe»               dalla qualità                                  potenziali vantaggi ecologici risultanti
(Kunststoff-Recycling und Verwer-              I benefici per l’ambiente dipendono,           corrispondono all’incirca al risparmio di
tung/Riciclaggio della plastica e riu-         quindi, in maniera determinante dalla          un tragitto in auto di soli 30 km per
tilizzo) condotto dall’Ufficio fede-           qualità del materiale riciclato ricavato       persona e per anno. A titolo di con-
rale dell’ambiente (UFAM) insieme              e dalla corrispettiva possibilità di sosti-    fronto: uno svizzero percorre, in media,
a otto Cantoni e a diverse associa-            tuire il materiale di nuova produzione.        23,8 km in auto in una sola giornata.
zioni di categoria.                            Lo studio giunge pertanto alla conclu-
                                               sione che la raccolta differenziata delle      L’associazione Swiss Recycling, l’Orga-
Infastiditi dall’elevata percentuale di        bottiglie per bevande in PET offra la          nizzazione Infrastrutture comunali (OIC
plastica nei loro sacchi dell’immondi-         più alta efficienza ecologica, seguita          centro di competenza dei Comuni e
zia, molti consumatori sono disposti a         dalla raccolta differenziata delle botti-      delle città per la gestione delle infra-
impegnarsi a effettuare la raccolta di         glie di plastica e dei cartoni per bevan-      strutture pubbliche) e l’Associazione
diversi imballaggi di plastica. In tal         de. Nella raccolta indifferenziata della       svizzera dei dirigenti e gestori degli im-
senso, in alcuni Comuni svizzeri viene         plastica, il rapporto tra costi e benefici     pianti di trattamento dei rifiuti (ASIR)
offerta la raccolta indifferenziata dei        raggiunge, invece, all’incirca soltanto        giungono anch’esse alla chiara conclu-
rifiuti plastici. A tale riguardo, lo stu-     un terzo dell’efficienza ascritta al rici-     sione che, in un prossimo futuro, i rifiu-
dio «KuRVe» ha tuttavia dimostrato             claggio del PET.                               ti plastici domestici indifferenziati vada-
ora che la raccolta indifferenziata di                                                        no riposti nei sacchi dell’immondizia.
tutti gli imballaggi plastici domestici        Ridotti vantaggi ecologici
presenta il più basso livello di efficien-     Con la raccolta indifferenziata della          La sola raccolta non basta per tute-
za ecologica: a fronte dell’attuale sta-       plastica viene raccolto troppo materia-        lare l’ambiente
to della tecnica, i benefici ambientali        le che deve essere incenerito  e tanto        Lo studio «KuRVe» fornisce indica-
sono pochi rapportati ai costi spropor-        materiale riciclabile non offre vantaggi       zioni basilari sul riciclaggio delle ma-
zionatamente elevati. Le materie sin-          ecologici rilevanti. Secondo lo studio,        terie sintetiche in Svizzera. Per questo
tetiche sono troppo diverse sotto l’a-         soltanto il 25 – 30% può essere utiliz-        motivo, in occasione di un simposio
spetto chimico e fisico, pertanto sono         zato per la realizzazione di prodotti di       sulla plastica che si terrà a metà no-
inadeguate per un riciclaggio sensato.         alta qualità. Un relativo esempio di           vembre, l’Ufficio federale dell’ambien-
Per tale ragione non stupisce il fatto         calcolo: secondo lo studio, attraverso         te e i Cantoni avvieranno una grande
che la raccolta differenziata sia ine-         la raccolta indifferenziata della plastica     discussione sul futuro del riciclaggio

La raccolta indifferenziata di tutti gli imballaggi plastici domestici (flaconi, bicchieri, sacchetti ecc.) presenta il più basso livello
di efficienza ecologica.

6
                                                                                                                                            PETflash 65 // petrecycling.ch
PETFLASH - PET-Recycling Schweiz
delle materie sintetiche. Bisognerà ca-     Si tratta, in realtà, del seguente prin-      che, alla fine, possano essere riciclati.
                                 pire attraverso quali efficienti misure     cipio: «reduce, reuse and recycle» − e        Per un riciclaggio intelligente sono,
                                 si potrebbe fornire il più alto contri-     proprio in questa sequenza. La cosa           infine, determinanti sistemi di raccol-
                                 buto a difesa dell’ambiente. La sola        più importante è che la quantità di           ta nazionali ed efficienti.
                                 raccolta non basta per tutelare l’am-       imballaggi di plastica venga ridotta
                                 biente. Va raccolto soltanto il mate-       soprattutto attraverso prodotti con           Ulteriori informazioni sullo studio (in
                                 riale che può essere riciclato poiché       una più lunga data di scadenza. Do-           tedesco): www.carbotech.ch/kurve
                                 un relativo dispendio ha senso solo se      podiché, l’attenzione è rivolta al co-
                                 con esso viene realizzato un prodotto       siddetto «Design for Recycling», ov-
                                 nuovo ed ecocompatibile.                    vero produrre imballaggi in modo tale

                                                                                                1 Fr    .

                                 La raccolta differenziata delle bottiglie per bevande in PET presenta, per ogni franco investito, il più alto livello
                                 di efficienza ecologica.

                                 RETROSCENA // POSTULATO HEGGLIN

                                 LA POLITICA SI OCCUPA DEL RICICLAGGIO
                                 DEGLI APPARECCHI ELETTRICI ED ELETTRONICI
                                 Peter Hegglin, Consigliere agli Stati        ditte importatrici di apparecchi elettri-     ro volontari. Se il Consiglio degli Stati e
                                 PPD del Canton Zugo, nel mese di di-         ci sono tenuti a pagare una tassa di          il Consiglio nazionale votano a favore
                                 cembre 2016 aveva presentato un              smaltimento anticipata, a meno che            della mozione, il Consiglio federale
                                 postulato nel quale chiedeva al Consi-       non si associno a uno dei sistemi di riti-    deve attivarsi sul piano legislativo.
                                 glio federale un rapporto su come po-
                                 ter garantire il finanziamento della
                                 raccolta e dello smaltimento ecocom-
                                 patibile degli apparecchi elettrici ed
                                 elettronici. Hegglin lamentava gli in-
                                 sufficienti indennizzi ai punti di rac-
                                 colta volontari comunali da parte del-
                                 le tre organizzazioni di raccolta volon-
                                 tarie Sens, SLRS e Swico Recycling. La
                                 Commissione d’esame preliminare del
                                 Consiglio degli Stati ha chiesto, in set-
                                 tembre, di respingere il postulato e ha
                                 formulato una propria mozione deno-
                                 minandola «Misure urgenti relative al
                                 sistema di ritiro e riciclaggio di appa-
                                 recchi elettrici dismessi» che prevede,
                                 per il finanziamento del sistema, un
                                 «obbligo con possibilità d’esenzio-
                                 ne». Ciò significa che i produttori e le

                                                                                                                                                                       7
PETflash 65 // petrecycling.ch
PETFLASH - PET-Recycling Schweiz
RETROSCENA // RIFIUTI DOMESTICI

LA TASSA SUI SACCHI DEI RIFIUTI
CONQUISTA LA SVIZZERA
Il Ticino è stato il penultimo Cantone a decidere, in primavera tramite votazione popolare, di introdurre una
tassa sui rifiuti. La votazione era stata preceduta da un acceso dibattito politico: una parte della popolazione
e alcuni Comuni si erano fortemente opposti all’introduzione della tassa. Uno sguardo al passato mostra che,
a tale riguardo, il Ticino non è un caso isolato.

OGGI               Comuni ancora senza tas-
                   sa sui sacchi dei rifiuti
Spreitenbach: Nella Svizzera tedesca, solo
il Comune di Spreitenbach non riscuote al-
cuna tassa sui sacchi dei rifiuti. Siccome la
sentenza del Tribunale federale vale anche
per Spreitenbach è molto probabile che a
partire dal 2018 tale tassa verrà introdotta
anche qui.
Basso Vallese: Mentre l’Alto Vallese di lin-
gua tedesca riscuote la tassa sui sacchi dei
rifiuti dal 1993, il Basso Vallese gestisce il
proprio sistema dei rifiuti senza relative tas-
se – almeno fino alla fine del 2017. Dal
2018, anche nelle valli alpine del Basso Val-
lese verrà riscossa una tassa sui rifiuti.
Ginevra: Il cantone di Ginevra è l’ultimo
grande baluardo che rifiuta la tassa sui sac-
chi dei rifiuti. Per sfuggire alle pressioni del-
la sentenza del Tribunale federale, il Canto-
ne punta su una raccolta differenziata dei
rifiuti volontaria: il Governo ha distribuito a
tal fine centinaia di migliaia di contenitori
per gli scarti vegetali. Al più tardi entro il
2018 si mira a riciclare il 50% di tutti i rifiu-
ti. Si vedrà se con questa misura il Canton
Ginevra riuscirà a sottrarsi alla legge.

       2017             Il Ticino approva l’introduzione
                        della tassa sui rifiuti
       In Ticino, i votanti bocciano un referendum pre-
       sentato dalla Lega dei Ticinesi e decidono, di
       conseguenza, di introdurre una tassa sui sacchi
       dei rifiuti valida sull’intero territorio cantonale. In
       base alla nuova legge, entro la metà del 2019
       anche i rimanenti 66 dei 115 Comuni che non ri-
       scuotono ancora alcuna tassa sui sacchi dei rifiuti
       devono cambiare il proprio sistema dei rifiuti.

                                                                 2014             Il Canton Nidvaldo sottostà all’obbligo
                                                                                  di pagare la tassa sui sacchi dei rifiuti
                                                                 Come ultimo Cantone della Svizzera tedesca, per parecchio
                                                                 tempo Nidvaldo non vuole sentir parlare di tasse sui rifiuti. In
                                                                 base alla sentenza del Tribunale federale, nel 2014 il Cantone
                                                                 della Svizzera centrale introduce una tassa sui sacchi dei rifiuti
                                                                 valida sull’intero territorio cantonale − non senza resistenze: i
                                                                 Comuni di Hergiswil, Beckenried, Ennetbürgen ed Emmetten
                                                                 devono essere letteralmente costretti a riscuotere la tassa.

8
                                                                                                                                      PETflash 65 // petrecycling.ch
PETFLASH - PET-Recycling Schweiz
1975               San Gallo inventa la tassa
                                                sui sacchi dei rifiuti
                                 La città di San Gallo è il primo Comune
                                 svizzero a introdurre, tramite referendum,
                                 la tassa sui sacchi dei rifiuti – nonostante il
                                 parere contrario del Consiglio comunale
                                                                                            ANNI ’90                     Boom
                                                                                                                         della tassa
                                                                                            La tassa sui sacchi dei rifiuti in base al modello sangallese si impone e
                                 che preferiva riscuotere presso i proprietari              viene introdotta, fino all’inizio del 2000, nella maggior parte dei Comuni
                                 di casa un relativo importo forfettario. La                della Svizzera tedesca. Nella Svizzera francese, invece, non si registra al-
                                 popolazione tuttavia decise di far pagare la               cun boom al riguardo.
                                 tassa in base alla quantità di rifiuti prodotti.

                                                                                                                             2011             Il Tribunale federale impone la
                                                                                                                                              tassa sui sacchi dei rifiuti
                                                                                                                             Nella propria sentenza inerente al Comune di Ro-
                                                                                                                             manel-sur-Lausanne nel Canton Vaud, i giudici
                                                                                                                             federali stabiliscono che i Comuni debbano smal-
                                                                                                                             tire i rifiuti in base al principio di causalità. Ciò
                                                                                                                             significa che lo smaltimento dei rifiuti può essere
                                                                                                                             finanziato con i soldi dei contribuenti per al mas-
                                                                                                                             simo il 30%. La sentenza viene motivata con il
                                                                                                                             fatto che, senza una tassa sui sacchi dei rifiuti, i
                                                                                                                             consumatori non sarebbero incentivati a evitare
                                                                                                                             di produrre rifiuti e a effettuare la raccolta diffe-
                                                                                                                             renziata. Al momento della sentenza del Tribuna-
                                                                                                                             le federale ci sono 517 Comuni che non hanno
                                                                                                                             ancora introdotto la tassa sui sacchi dei rifiuti.

                                                                                                                                             2012          Gli ultimi Comuni argo-
                                                                                                                                                           viesi si adeguano
                                                                                                                                             In conseguenza della sentenza del Tri-
                                                                                                                                             bunale federale, anche gli ultimi Comu-
                                                                                                                                             ni nel Canton Argovia introducono la
                                                                                                                                             tassa sui sacchi dei rifiuti – a eccezione
                                                                                                                                             di Spreitenbach.

                                                                                    2013            Rivoluzione sulla tassa
                                                                                                    nella Svizzera francese
                                                                                    La sentenza emessa dal Tribunale federale
                                                                                    smuove anche la Svizzera francese, contraria a
                                                                                    questo tipo di tasse: nel 2013, il Cantone di
                                                                                    Neuchâtel e la maggior parte dei Comuni del
                                                                                    Canton Vaud introducono la tassa sui rifiuti.
                                                                                    Oggi, nel Canton Vaud tutti i Comuni riscuoto-
                                                                                    no la tassa sui sacchi dei rifiuti.

                             Tassa sui sacchi dei rifiuti: modello di successo o grattacapo?
                             Nonostante alcuni Comuni e alcune regioni abbiano introdotto controvoglia la tassa sui sacchi dei rifiuti, il passaggio da un
                             sistema di smaltimento dei rifiuti finanziato con i soldi dei contribuenti a un sistema basato sul principio di causalità può
                             essere ritenuto un successo: in base a rilevamenti effettuati dalla Confederazione in relazione ai rifiuti domestici, la tassa sui
                             sacchi dei rifiuti ha contribuito a produrre ca. il 30% in meno di rifiuti pro capite. Al tempo stesso, la quantità raccolta di
                             PET, vetro, alluminio, carta e batterie ha continuato a crescere.

                                                                                                                                                                                     9
PETflash 65 // petrecycling.ch
PETFLASH - PET-Recycling Schweiz
REPORTAGE // CLEAN-UP DAY

GIORNATA DELLA PULIZIA:
PICCOLE INIZIATIVE
PER GRANDI RISULTATI
Nelle giornate di venerdì 8 e sabato 9 settembre 2017 si è tenuta la quinta edizione del Clean-up Day naziona-
le. Il Gruppo d’interesse ambiente pulito (IGSU) è riuscito, anche quest’anno, a coinvolgere in tutta la Svizzera
Comuni, scuole, aziende e associazioni. Attraverso le più disparate iniziative di pulizia locali sono stati liberati
dai rifiuti strade, corsi d’acqua, prati e boschi. Grazie allo straordinario impegno da parte di tutti i partecipan-
ti è stato nuovamente dato un segnale forte nella lotta al littering, a favore di una Svizzera pulita. Il prossimo
Clean-up Day avrà luogo venerdì 14 e sabato 15 settembre 2018. Ulteriori informazioni al riguardo sono repe-
ribili su www.clean-up-day.ch

                                                                                                   Coira

                                                                                     Opfikon

                                     Glattbrugg

10
                                                       Basilea                                                         PETflash 65 // petrecycling.ch
Dachsen           Mendrisio

                                          Zurigo

                                 Romont

                                                             Uster

                                                                            11
PETflash 65 // petrecycling.ch
DIALOGANDO // GESTIONE DELLE RISORSE

ECONOMIA DOMESTICA:
CORSI CON EFFETTO DURATURO
                                                                                        Quali sono i confini dell’educazione
                                                                                        ambientale incentrata sui rifiuti?
                                                                                        Quello che possiamo fare noi è spiega-
                                                                                        re, fornire nozioni. Poi saranno le allie-
                                                                                        ve e gli allievi a decidere come compor-
                                                                                        tarsi. In tutti i casi riscontriamo che,
                                                                                        oltre a lasciare i partecipanti a bocca
                                                                                        aperta, i nostri corsi hanno realmente
                                                                                        un effetto duraturo. Anni dopo, i par-
                                                                                        tecipanti parlano ancora in maniera
                                                                                        entusiasta del corso – e della gestione
                                                                                        delle risorse e dei rifiuti.

                                                                                        Offrite anche corsi per adulti, ovve-
                                                                 Regula Kressig,
                                                                                        ro corsi di aggiornamento?
                                                      Responsabile di economia
                                                               domestica presso         Certo – e ne vale la pena. Lo Strickhof
                                                       le scuole medie superiori        a cui apparteniamo organizza regolar-
                                                              nel Canton Zurigo
                                                                                        mente «Corsi di economia domestica
                                                                                        – perfezionamento in economia dome-
Nei corsi di economia domestica          di vita» analizzando gli ambiti più dispa-     stica, alimentazione e artigianato».
per le allieve e gli allievi di scuola   rati. Si inizia dagli acquisti effettuati in
media superiore nel Canton Zurigo        maniera consapevole e dal recupero de-         Per maggiori informazioni sullo Strick-
viene insegnato anche come gesti-        gli avanzi di cucina − parola chiave           hof (in tedesco): www.strickhof.ch
re le risorse e i rifiuti. Abbiamo vi-   «food waste». Si prosegue con la ge-
sitato una cosiddetta «Huusi» ad         stione delle risorse nelle proprie quattro
Affoltern am Albis, raccogliendo         mura e nella società nonché con l’intero       *
                                                                                            Nell’upcycling, i prodotti da
testimonianze dei giovani e di Re-       ambito della minimizzazione dei rifiuti,           gettare o materiale apparente-
gula Kressig, Responsabile di eco-       del riciclaggio e del riciclo creativo, noto       mente inutile vengono trasformati
nomia domestica presso le scuole         come «upcycling»*. La tematica attra-              in prodotti nuovi.
medie superiori.                         versa tutti gli ambiti specialistici e offre
                                         una panoramica globale.
PETflash: Nel Canton Zurigo, nei
corsi di economia domestica le al-       Che approccio hanno i giovani a
lieve e gli allievi di scuola media      queste tematiche?
superiore imparano non solo a cu-        Molti giovani posseggono già cono-
cinare, ad alimentarsi in maniera        scenze approfondite al riguardo, a casa
corretta e a cucire ma anche a ge-       mettono in pratica già tante cose e
stire i rifiuti. Quali aspetti vengono   sono affamati di sapere. Noi ci inseria-
affrontati in dettaglio?                 mo qui e cerchiamo di mostrare i retro-
Regula Kressig: Su questa tematica, il   scena utilizzando strumenti moderni,
piano di studio 21 si concentra sulle    ad esempio nell’industria tessile − op-
competenze «Delineare consumo e stile    pure visitiamo esposizioni ed eventi du-
                                         rante il corso. Inoltre acquistiamo molti
                                         generi alimentari da un vicino contadi-
                                         no, e a due passi c’è un’impresa di rici-
                                         claggio dove possiamo seguire, passo
                                         dopo passo, la procedura di riciclaggio.

12
                                                                                                                                     PETflash 65 // petrecycling.ch
Laura Weidmann (16)
                                                                                                        «Ultimamente mi sono dedicata più in-
                                                                                                        tensamente al tema dei rifiuti, soprat-
                                                                                                        tutto alle linee guida di ‹Zero Waste›.
                                                                                                        Il riciclaggio e il riciclo creativo, ovvero
                                                                                                        l’upcycling*, che qui abbiamo affrontato
                                                                                                        in singoli progetti, mi affascinano. Più si
                                                                                                        riflette su questi aspetti, più si cambia il
                                                                                                        proprio comportamento nei consumi e
                                                                                                        negli acquisti.»

                                 Michael Schnyder (18)
                                 «Anche se, a casa, abbiamo sempre se-
                                 parato attentamente i rifiuti mi sono
                                 reso conto solo ora di quanto sia effetti-
                                 vamente ampia la raccolta differenziata.
                                 Quando siamo in compagnia cerchiamo
                                 inoltre di non abbandonare i rifiuti in
                                 giro. Per di più mi impegno a prendere
                                 possibilmente sempre i mezzi pubblici
                                 per tutelare l’ambiente.»

                                                                              Julia Widrig (17)
                                                                              «Prima di visitare con la mia classe l’esposizione ‹Clever› a
                                                                              Zugo** credevo di essere già fortemente sensibilizzata sulla
                                                                              tematica dei rifiuti e del riciclaggio nei miei acquisti ma sia
                                                                              in quell’occasione sia durante il nostro corso mi sono accor-
                                                                              ta che posso e voglio fare ancora molto di più.»

                                                                                                                                            Nadja Gmür (16)
                                                                                                                                            «Cerco da sempre di effettuare la rac-
        Melina Wälty (15)                                                                                                                   colta differenziata dei rifiuti e di ricicla-
        «Ho sempre cercato di riciclare il più                                                                                              re più cose possibili. Grazie al corso,
        possibile ma ora mi rendo conto che                                                                                                 ora so molto di più sul tema. Mi ha
        posso fare di più. Sono inoltre rimasta                                                                                             stupito quanti rifiuti produciamo qui
        impressionata dalle informazioni relati-
                                                                                                                                            noi 30 partecipanti. Nella vita di tutti i
        ve al comportamento negli acquisti e
        allo spreco di cibo.»                                                                                                               giorni cerco inoltre di non abbandona-
                                                                                                                                            re i rifiuti in giro e di riporli negli appo-
                                                                                                                                            siti contenitori. A mio avviso servireb-
                                                                                                                                            bero molti più contenitori per la
                                                                                                                                            raccolta di PET.»

                                                                                                            **
                                                                                                                 www.clever-konsumieren.ch
                                                                                                                 (in tedesco)
                                                                                                                                                                              13
PETflash 65 // petrecycling.ch
LIFESTYLE // CALZATURE
40 BOTTIGLIE
IN PET PER UNA
ROLLERINA
Le Rollerina sono ballerine prodotte a
San Gallo che, grazie al fatto di essere
arrotolabili, si adattano perfettamente
come calzature tascabili. L’assortimen-
to è stato ora arricchito con la Rollerina
by Camilla Fischbacher, particolarmente

                                                                                                                                                           Immagine: Rollerina
ecocompatibile e la cui tomaia viene re-
alizzata con 40 bottiglie per bevande in
PET riciclate da mezzo litro.
www.myrollerina.com

LIFESTYLE // PULLOVER                                          NUOVE BEVANDE // GAZZOSE BIO                        NUOVE BEVANDE // TÈ FREDDO
POLIESTERE       LA FAMIGLIA                                                                                       TÈ FREDDO SENZA
RICICLATO CONTRO DELLE GAZZOSE                                                                                     ZUCCHERO MA CON
IL FREDDO        È CRESCIUTA                                                                                       UNA NOTA ESOTICA
Dal 1993, il marchio Patagonia produce                         L’assortimento di gazzose bio di Migros             Con un nuovo tè freddo, Coop segue
poliestere riciclato utilizzando bottiglie                     è stato ampliato con i due nuovi gusti              la tendenza dei prodotti e delle bevan-
di plastica vuote, per realizzare pullover                     ciliegia e melagrana. Queste gustose                de senza zucchero. Il tè verde non zuc-
in pile. Il «Synchilla Snap-T Pullover»                        bevande dolci – disponibili in bottiglie            cherato Max Havelaar è disponibile
con certificazione Fair Trade Certified™                       per bevande in PET da mezzo litro –                 nel gusto lemongrass (citronella). Il
è prodotto con caldo e robusto pile di                         vengono prodotte in Svizzera utilizzan-             prodotto bio con nota esotica è acqui-
poliestere che trattiene il calore, pro-                       do acqua minerale naturale e succo di               stabile in pratiche bottiglie per bevan-
tegge dal vento leggero ed è resistente                        amarena e melagrana in qualità bio.                 de in PET da mezzo litro.
all’abrasione. www.patagonia.com                               www.migros.ch                                       www.coop.ch
                                         Immagine: Patagonia

                                                                                                Immagine: Migros

                                                                                                                                              Bild: Coop

LIFESTYLE // BORSE
                                                                                                                                                           Immagine: VAUDE Sport GmbH & Co. KG

LA BOTTIGLIA DIVENTA UNA BORSA
Il materiale – impermeabile all’acqua e alquanto resistente – con cui viene prodotta
la borsa da città «torPET II» di VAUDE è costituito da bottiglie per bevande in PET
riciclate. La linea Recycled di VAUDE comprende anche altre borse e zaini realizzati
con bottiglie per bevande in PET riciclate, identificati dal denominatore comune
«PET» nel nome. www.vaude.com

                                                                                                                                                                                                 PETflash 65 // petrecycling.ch
PET-RECYCLING // CONCORSO

                                                    INDOVINELLO PETFLASH
                                 Risolvete l’indovinello utilizzando le informazioni contenute nel presente numero di PETflash:

                                 Tema trattato durante le lezioni di economia domestica

                                 Ballerina in PET riciclato

                                 Solo il PET ridiventa …

                                 Uno studio analizza la raccolta della …

                                 50'000o punto di raccolta alle Cascate del Reno a …

                                 Conferisce al tè freddo una nota esotica

                                 Località svizzera senza tassa sui sacchi dei rifiuti

                                 Nei lanci bisogna centrare quello corretto

                                 Organizzatore del Clean-up Day

                                 Partecipazione:
                                 Inviateci la parola chiave, il vostro indirizzo postale completo e il vostro numero di scarpe scrivendo un’e-mail a:
                                 concorso@prs.ch In questo modo parteciperete automaticamente al sorteggio dei seguenti premi:

                                 2 x paio di Rollerina by Camilla Fischbacher
                                 Una pratica calzatura tascabile e sostitutiva,
                                 disponibile nelle misure 36 – 41.

                                 1 x borsa da città «torPET II» di VAUDE
                                 Una borsa impermeabile all’acqua e alquanto resistente.

                                 1 x buono di Rheinfall Gastronomie
                                 Un buono del valore di CHF 100 valido nei ristoranti Park am
                                 Rheinfall, Schlössli Wörth oppure Café & Eventlokal Mühleradhaus.

                                 Partecipate al concorso!
                                 Termine ultimo d’invio: 30 novembre 2017.
                                 PET-Recycling Schweiz vi augura buona fortuna.
                                 È escluso il ricorso alle vie legali.

                                 PETflash 64 // GIUGNO 2017
                                 La parola chiave dell’ultimo indovinello è RACCOLTA DI PET.
                                 I dieci vincitori del premio principale «2 biglietti per lo spettacolo di Karl’s kühne Gassenschau» sono:
                                 Marcel Kalt di Seengen, Oliver Wyss di Riedikon, Miriam Lambek di Kreuzlingen, Michèle Chambettaz di St. Ursen,
                                 Thomas Schlegel di Langenthal, Liane Schneider di Villigen, Daniel Martin di Berna, Jasmina Würmli di Pfäffikon,
                                 Catia Ramalho di San Gallo, Adrian Kehl di Zurigo.

                                                                                                                                                        15
PETflash 65 // petrecycling.ch
SOLO IL PET RIDIVENTA PET!

IL MATERIALE NON COMPATIBILE IMPEDISCE IL RICICLAGGIO DEL PET.
Per produrre bottiglie nuove utilizzando quelle usate, nella raccolta è necessario differenziare le bottiglie
per bevande in PET dagli altri oggetti in materia sintetica − per amore dell’ambiente. www.petrecycling.ch

Queste confezioni vanno smaltite separatamente tramite la raccolta delle bottiglie    Queste confezioni vanno
di plastica presso i maggiori commercianti al dettaglio (p. es. Migros, Coop ecc.).   gettate nei rifiuti.
Puoi anche leggere
DIAPOSITIVE SUCCESSIVE ... Annulla