L'era di Trump Russia, Cina, Iran e le altre sfide al sistema unipolare Roma, 3 marzo - 26 maggio 2018 - GEOPOLITICA.info

 
DIAPOSITIVE SUCCESSIVE
L’era di Trump
     Russia, Cina, Iran e le altre sfide
     al sistema unipolare

     Roma, 3 marzo – 26 maggio 2018
     Palazzetto Mattei in Villa Celimontana
     Via della Navicella, 12 -   Colosseo

In collaborazione con

                                              1
1. Presentazione

Donald Trump, come tutti i suoi predecessori, ha un compito principale nella
dimensione internazionale: preservare quanto più a lungo possibile il
cosiddetto “momento unipolare”. Per conseguirlo deve sciogliere alcuni nodi,
con cui anche gli altri presidenti americani si sono confrontati: presenza
globale o disimpegno? Multilateralismo o unilateralismo? Deterrenza o
prevenzione?
L’Amministrazione Trump deve compiere queste scelte al cospetto di
un’opinione pubblica americana che sembra sempre meno propensa ad
accettare sacrifici e all’interno di una cornice internazionale più instabile
rispetto al passato. I rapporti di Washington con Mosca, Pechino e Teheran
sono sempre più marcati dalla competizione, anche se questa rimane
circoscritta su scala prevalentemente regionale. Nonostante l’uccisione di
Osama bin Laden e l’annientamento in termini territoriali dello Stato Islamico,
l’idra del terrorismo è lungi dall’essere debellata ed è tornata a colpire
ciecamente nel cuore d’Europa (Stoccolma, Manchester, Londra e
Barcellona). I Paesi europei, dal canto loro, non hanno assunto quella
maggiore responsabilità nella sfera della sicurezza più volte richiesta dagli
Stati Uniti in sede NATO, pur dovendo fronteggiare le sfide poste dal
terrorismo, dai flussi migratori e dal disordine che colpisce gli Stati delle
sponde sud ed est del Mediterraneo. Nel frattempo, come indicato dagli ultimi
rapporti di Freedom House, numerosi Stati hanno registrato un peggioramento
nella qualità della loro democrazia o hanno sperimentato una regressione o un
consolidamento autoritario, segnalando così un disallineamento sempre più
ampio dal modello politico uscito vincitore dalla Guerra fredda.
Il tentativo di descrivere le principali dinamiche politiche che caratterizzano
l’era di Trump e come l’Amministrazione in carica le sta affrontando,
nell’ambito di una strategia orientata al riconsolidamento dell’ordine unipolare,
costituisce il fil rouge della XII edizione della Winter School in Geopolitica e
Relazioni internazionali. Rispetto all’edizione del 2017, quando si è provato a
rappresentare l’orientamento internazionale del nuovo presidente, sulla base
del suo programma elettorale e delle primissime decisioni prese, quest’anno
abbiamo molte notizie in più a disposizione per ricostruirne le linee guida nel
corso delle lezioni.
La Winter School vuole fornire agli studenti gli strumenti per interpretare i
mutamenti in atto negli equilibri politici e strategici mondiali, senza tralasciare
l’analisi delle loro ricadute sulla sfera politica interna. Per garantire un
approccio olistico agli argomenti trattati, contemperando la necessità di fare
riferimento a framework teorici solidi e di decifrare le evoluzioni in corso, le
lezioni saranno tenute da docenti che provengono dai settori dell’accademia,
del giornalismo e dell’impresa.

2
2. Informazioni Generali

2.1 Organizzazione

La XII edizione della Winter School in Geopolitica e Relazioni Internazionali è
organizzata dal Centro Studi Geopolitica.info, in collaborazione con Link Lab-
Link Campus University, Società Geografica Italiana, Centro Studi Americani,
USPI, FEMCA-CISL, Centro di Ricerca “Cooperazione con l’Eurasia, il
Mediterraneo e l’Africa Subsahariana” (CEMAS) e Rivista Trimestrale di
Scienza dell’Amministrazione.

2.2 Dove e quando

La Winter School si svolge presso la sede della Società Geografica Italiana
(Palazzetto Mattei in Villa Celimontana - Via della Navicella 12, Roma – Metro
Colosseo). La lezione conclusiva si tiene presso il Centro Studi Americani (via
Caetani, 32). La Winter School ha una durata di tre mesi. L’attività didattica
prevede 12 giornate di lavoro, programmate il sabato mattina. Il programma
potrebbe essere soggetto a piccole variazioni, che verranno tempestivamente
comunicate agli studenti. Tutti i materiali didattici sono resi disponibili su una
piattaforma online dedicata.

2.3 Obiettivi

Gli obiettivi della Winter School sono:

    strutturare un percorso didattico indirizzato agli studenti universitari,
     ai neolaureati, ai dottorandi, a semplici appassionati e a figure già
     inserite nel mondo del lavoro;
    fornire le conoscenze teoriche ed empiriche necessarie per
     interpretare le dinamiche geopolitiche internazionali;
    favorire il dibattito sugli aspetti più significativi della politica
     internazionale attraverso il contributo di docenti selezionati nei settori
     della ricerca, della grande impresa e del giornalismo;
    formare le professionalità necessarie ai settori della diplomazia, della
     ricerca, del business della comunicazione.

2.4 Settori di interesse disciplinare

      Relazioni internazionali;
      Geopolitica;
      Studi diplomatici;
      Studi strategici e sulla sicurezza;
      Geografia politica ed economica;
      Scienza politica;
      Storia delle relazioni internazionali;
      Energia e risorse.

                                                                                3
3. Modalità d’iscrizione

3.1 Quote di partecipazione

• Quota di partecipazione: €440;

• Quota di partecipazione per dottorandi e studenti (richiesta attestazione): €420;

• Quota di partecipazione per gli studenti del Corso Interfacoltà di Cooperazione e
Sviluppo di Sapienza Università di Roma, della Link Campus University e per i
soci della Società Geografica Italiana: €390;

• Quota di partecipazione per gli iscritti alle precedenti edizioni della Winter
School, iscritti USPI e FEMCA-CISL: €230.

• Quota per la partecipazione a una singola giornata: €50.

3.2 Modalità di pagamento e Contatti

Per iscriversi alla Winter School è sufficiente versare un acconto di €100 (via
bonifico bancario) e inviare un’email con in allegato la ricevuta del pagamento.
Successivamente si potrà versare il saldo in un’unica soluzione il giorno dell’inizio
delle lezioni (3 marzo) o nella settimana immediatamente successiva (via bonifico
bancario o brevi manu con rilascio di ricevuta).

Previa richiesta, è possibile rateizzare il pagamento in 3 soluzioni: primo acconto
(€100), secondo acconto (prima metà della quota restante: 3-10 marzo) e saldo
finale (seconda metà della quota restante: 7 aprile).

Il pagamento può essere effettuato con:
     bonifico, inviando a education@geopolitica.info la copia del bonifico e il
       modulo d’iscrizione compilato (la ricevuta sarà rilasciata durante la prima
       lezione della Winter School);
     brevi manu, per il saldo o il secondo acconto (in caso di rateizzazione).

A tutti gli iscritti sarà rilasciata una ricevuta o, su richiesta, emessa fattura.

Per ulteriori informazioni: education@geopolitica.info.
Gabriele Natalizia tel. 338.1634411 o Alessandro Ricci tel. 331.6346148.

3.3 Dati Bonifico

Conto corrente intestato a: Geopolitica.info
Banca: Unicredit (agenzia 719)
Iban: IT 34 B 02008 05108 000401219762
Causale: WS Roma 2018 – Nome e Cognome

4
4 Riconoscimenti

4.1 Riconoscimenti per i partecipanti

Gli studenti che partecipano al 70% delle giornate e producono una relazione
scritta di verifica sui temi trattati (di 8.000 caratteri), conseguono l’attestato di
frequenza. L’attestato, corredato di dichiarazione di frequenza rilasciata dal
Centro Studi, viene generalmente riconosciuto presso le Università italiane
come attività formativa a scelta dello studente e per l’ottenimento di CFU. A
conclusione della Winter School, il Centro Studi Geopolitica.info può
selezionare alcuni corsisti per la collaborazione, a titolo di stage gratuito, con
la testata www.geopolitica.info.

4.2 Riconoscimenti presso Sapienza – Università di Roma e Link Campus
University

La partecipazione alla Winter School, per gli iscritti alla Laurea magistrale in
“Scienze dello Sviluppo e della cooperazione internazionale” (LM/81) di
Sapienza – Università di Roma, attribuisce l’esonero dei 6 CFU del Prof.
Marco Cilento per l’esame di Sistemi politici comparati (da 9 CFU), previa
valutazione positiva dell’elaborato di fine corso.

La partecipazione garantisce altresì il conseguimento di minimo 3 CFU di
attività a scelta dello studente per gli iscritti al corso di laurea in Cooperazione
internazionale e sviluppo (L-37) della Sapienza – Università di Roma e per gli
iscritti al corso di laurea in Scienza politica e delle Relazioni internazionali (L-
36, L-16) della Link Campus University.

5. Centro Studi Geopolitica.info

5.1 Comitato Scientifico

Gianluca Ansalone, Antonello Folco Biagini, Mariano Bizzarri, Giovanni
Brianza, Alessandro Campi, Alessandro Colombo, Joseph M. Grieco, Carlo
Jean, Ellis Krauss, Roberto Pasca di Magliano, Carlo Pelanda, Marco Mayer,
Mario Morcellini, Giuseppe Sacco, Franco Salvatori, Camillo Zuccoli.

5.2 Coordinatore

Gabriele Natalizia

5.3 Comitato organizzatore

Andrea Carteny, Marco Cilento, Ilaria De Angelis, Piero De Luca, Chiara
Missikoff, Marta Panaiotti, Beatrice Pecchiari, Stefano Pelaggi, Giorgia
Prorietti, Alessandro Ricci, Lorenzo Termine, Gabriele Vargiu, Lorenzo Zacchi.

                                                                                   5
6. Programma

Primo Modulo
Gli Stati Uniti e il “problema” dell’egemonia

Sabato 3 marzo 2018

Ore 10.00 – 13.30
I Lezione
Tavola rotonda
La geopolitica nell’era di Trump
Intervengono: Antonello Folco Biagini, Franco Salvatori, Vincenzo Scotti
Modera: Alessandro Ricci
II Lezione
Il problema dell’ordine: dal sistema bipolare al sistema unipolare
Gabriele Natalizia

Sabato 10 marzo 2018

Ore 10.00 – 13.00
III Lezione
Proteggere o dominare? Diritti umani e responsibility to protect nel nuovo
ordine internazionale
Luca Scuccimarra
IV Lezione
A che punto è la Pax Americana?
Dario Fabbri

Sabato 17 marzo 2018

Ore 10.00 – 13.00
V Lezione
Sicurezza nazionale e Intelligence Governance negli Stati Uniti
Marco Provvidera
VI Lezione
Il sistema istituzionale e politico degli Stati Uniti
Gianluca Passarelli

Secondo Modulo
Lo Spazio post-sovietico dopo le presidenziali in Russia

Sabato 24 marzo 2018

Ore 10.00 – 13.00
VII Lezione
La leadership di Putin e le traiettorie ideologiche della Russia post-sovietica
Salvatore Santangelo
VIII Lezione
L’Ucraina post-Maidan: lo scontro tra élite West-oriented e Russia-oriented
Marco Cilento

6
Sabato 7 aprile 2018

Ore 10.00 – 13.00
IX Lezione
Eurasia: uno spazio identitario della geopolitica contemporanea
Andrea Carteny
X Lezione
Istituzioni, partiti ed elezioni nella Russia di Putin
Mara Morini

Terzo Modulo
Il Medio Oriente e Nord Africa dopo la sconfitta dell’ISIS

Sabato 14 aprile 2018

Ore 10.00 – 13.00
XI Lezione
Il Medio Oriente tra Arabia Saudita e Iran
Giuseppe Bettoni
XII Lezione
Armi nucleari e medie potenze: l’Iran tra Ahmadinejad e Rouhani
Marco Valigi

Sabato 21 aprile 2018

Ore 9.30 – 13.30
XII Lezione
Il pendolo della sicurizzazione nella Turchia dell’AKP
Carlo Frappi
XIII Lezione
L’ISIS oltre la geografia: propaganda e lotta sulla rete
Alessandro Ricci
XIV Lezione
La strategia di Trump in Africa
Marco Cochi

Quarto Modulo
Il quadrante Asia-Pacifico. Verso il secolo cinese?

Sabato 28 aprile 2018

Ore 10.00 – 13.00
XV Lezione
Diventare una superpotenza: la Cina e il progetto One Belt One Road
Alessandro Vagnini
XVI Lezione
The Chinese dream: la nuova era della Cina di Xi Jinping
Stefano Pelaggi

                                                                      7
Sabato 5 maggio 2018

Ore 10.00 – 13.00
XVII Lezione
La catena di perle: Taiwan, Corea del Sud, Giappone
Gabriele Vargiu
XVIII Lezione
L’Asia come nuovo baricentro geopolitico
Gianluca Ansalone

Quinto Modulo
La crisi dell’Unione Europea e il ruolo dell’Italia

Sabato 12 maggio 2018

Ore 10.00 – 13.00
XIX Lezione
Le sfide centrifughe al progetto di integrazione europea
Simone Bozzato
XX Lezione
Catalogna, Scozia, Vallonia: l’Europa si disgrega?
Oreste Massari

Ore 15.00 – 18.00
XXI Lezione
Geopolitica e manipolazione dell'informazione
Edoardo Boria
XXII Lezione
La paura vien twittando: terrorismo, sicurezza e social media
Marica Spalletta

Sabato 19 maggio 2018

Ore 9.30 – 13.00
Introduzione
Angelo Colombini
XXIII Lezione
Geopolitica dell’energia: mix energetico e decarbonizzazione
Andrea Gemma
XXIV Lezione
La diplomazia nell’era della transizione energetica
Marco Alberti

Ore 15.00 – 18.00
XXV Lezione
Le missioni militari dell’Italia: ragioni strategiche, percezioni dell'opinione
pubblica e dibattito politico
Fabrizio Coticchia
XXVI Lezione
Trasformazioni e costanti nella conflittualità degli ultimi tre secoli: le guerre
degli uomini, dei mezzi e delle menti
Francesco Lombardi

Sabato 26 maggio 2018

Ore 10.00 – 13.00
XXVII Lezione
La politica estera dell'amministrazione Trump. Tra continuità e discontinuità
Alessandro Colombo

8
7. Docenti

Alberti, Marco – ENEL
Ansalone, Gianluca – Società Geografica Italiana
Bettoni, Giuseppe – Università degli Studi di Roma “Tor Vergata”
Biagini, Antonello Folco – Sapienza Università di Roma
Boria, Edoardo – Sapienza Università di Roma
Bozzato, Simone – Università degli Studi di Roma “Tor Vergata”
Carteny, Andrea – Sapienza Università di Roma, Geopolitica.info
Cilento, Marco – Sapienza Università di Roma
Cochi, Marco – Link Campus University
Colombini, Angelo – FEMCA-CISL
Colombo, Alessandro – Università degli Studi di Milano
Coticchia, Fabrizio – Università di Genova
Fabbri, Dario – Limes Rivista di Geopolitica
Frappi, Carlo –Università Ca’ Foscari di Venezia, ISPI
Gemma, Andrea – ENI
Lombardi, Francesco – ISSMI
Massari, Oreste – Sapienza Università di Roma
Morini, Mara – Università di Genova
Natalizia, Gabriele – Link Campus University, Geopolitica.info
Passarelli, Gianluca – Sapienza Università di Roma
Pelaggi, Stefano – Sapienza Università di Roma, Geopolitica.info
Provvidera, Marco – American Bar Association, Committee on National Security Law
Ricci, Alessandro – Università degli Studi di Roma “Tor Vergata”, Geopolitica.info
Salvatori, Franco – Università degli Studi di Roma “Tor Vergata”
Santangelo, Salvatore – Huffington Post, Geopolitica.info
Scotti, Vincenzo – Link Campus University
Scuccimarra, Luca – Sapienza Università di Roma
Spalletta, Marica – Link Campus University
Vagnini, Alessandro – Sapienza Università di Roma
Valigi, Marco – Alma Mater Studiorum, Università di Bologna, Geopolitica.info
Vargiu, Gabriele – Centro Studi Geopolitica.info

                                                                                     9
8. Syllabus

AA.VV., Il terrore che voleva farsi Stato. Riflessioni sull’ISIS, Eurilink, Roma, 2015.

Biagini A.F. (a cura di), Libia 1911-2015. Dalla quarta sponda alla minaccia del
Califfato, Miraggi, Torino, 2015.

Biagini A.F., Storia della Turchia contemporanea, Bompiani, Milano, 2017.

Bonanate L., La crisi. Il sistema internazionale vent’anni dopo la caduta del Muro di
Berlino, Milano, Bruno Mondadori, Milano, 2009.

Boria E., Carte come armi. Geopolitica, cartografia, comunicazione, Nuova Cultura,
Roma, 2012.

Carteny, A., Il micro-nazionalismo e l’Europa, Nuova Cultura, Roma, 2009.

Cilento M., Democrazia (in)evitabile, Egea, Milano, 2013.

Colombo A., La disunità del mondo, Feltrinelli, Roma, 2010.

Colombo A., Tempi decisivi. Natura e retorica della crisi internazionale, Feltrinelli,
Milano, 2014.

Gaidar E., (a cura di G. Natalizia & A. Giannotti), Il collasso di un impero. Lezioni per
la Russia contemporanea, Nuova Cultura, Roam, 2017

Gilpin R., Guerra e mutamento nella politica internazionale, il Mulino, Bologna, 1987.

Morgenthau H., Politica tra le nazioni. La lotta per il potere e la pace, il Mulino,
Bologna, 1997.

Natalizia G. (a cura), Il Caucaso meridionale. Processi politici e attori di un’area
strategica, Aracne, Roma, 2016.

Parsi V.E., L’alleanza inevitabile. Europa e Stati Uniti oltre l’Iraq, EGEA, Milano, 2003.

Passarelli, G. (a cura), The Presidentialization of Political Parties. Organizations,
Institutions and Leaders, Palgrave, London, 2015.

A. Ricci, Il Principe ovvero alle origini della geografia politica, Roma, Società
Geografica Italiana, 2015.

A. Ricci, La Geografia dell'incertezza. Crisi di un modello e della sua
rappresentazione in età moderna, Roma, Exorma, 2017.

Santangelo S., Gerussia. L’orizzonte infranto della geopolitica europea, Castelvecchi,
Roma, 2016.

Valigi M., Le medie potenze. Teoria e prassi in politica estera, Vita&Pensiero, Milano,
2017.

Waltz K.N, Teoria della politica internazionale, il Mulino, Bologna, 1987.

10
Puoi anche leggere
DIAPOSITIVE SUCCESSIVE ... Annulla