Harry Potters I Promessi Sposi - La Pietra - Alessandro Manzoni - Istituto comprensivo "Dante Alighieri ...

 
Harry Potters I Promessi Sposi - La Pietra - Alessandro Manzoni - Istituto comprensivo "Dante Alighieri ...
Alessandro
    Harry
      Manzoni

    Potters
       e
         e
I   Promessi
    La Pietra
     Sposi
    filosofale

       Prof.ssa Marcella Costato IC Cornate d’Adda   a.s. 2008/09   1
Harry Potters I Promessi Sposi - La Pietra - Alessandro Manzoni - Istituto comprensivo "Dante Alighieri ...
Il bambino sopravissuto
                                                                                  cap 1

I coniugi Dursley vivono a Londra                    in Inghilterra.

Il marito lavora in una fabbrica di trapani. E’ un uomo grande e
grosso con due baffoni.

La moglie, alta e magra, è una persona molto curiosa e pettegola.
I signori Dursley hanno un figlio di nome Dudley.

La signora Dursley ha una sorella che si chiama Lily Potter.

                     Prof.ssa Marcella Costato IC Cornate d’Adda   a.s. 2008/09       2
Harry Potters I Promessi Sposi - La Pietra - Alessandro Manzoni - Istituto comprensivo "Dante Alighieri ...
Un mattino il    signor      Dursley , mentre si reca al lavoro, vede
strane cose:

Un gatto legge un giornale.
Alcune persone vestite con mantelli colorati chiacchierano fra loro.
Alcuni gufi volano, in pieno giorno.

Il signor Dursley è       preoccupato.
Egli ha paura che il      responsabile, di questi fatti strani, sia Harry,
il figlio dei Potter.
Il signor Dursley sa      che Harry, suo nipote, è un                                bambino molto
strano.
Il signor Dursley non   vuole bene ad Harry.

Viene la notte e, nella strada vicino alla casa dei Dursley, succede
un altro fatto strano.

                        Prof.ssa Marcella Costato IC Cornate d’Adda   a.s. 2008/09               3
Harry Potters I Promessi Sposi - La Pietra - Alessandro Manzoni - Istituto comprensivo "Dante Alighieri ...
Compare, improvvisamente, un              uomo         vecchio, alto,              magro,   con   i
capelli e la barba lunghissima.

L’uomo indossa un mantello color porpora.
Il suo nome è Albus Silente.

Nella strada c’è un gatto, quello che leggeva il giornale al mattino.
Il gatto, ad un tratto, si trasforma in una vecchia professoressa.
La professoressa si chiama Mc Granitt.
Ella ha i capelli neri e un aspetto severo.
Anche lei indossa un mantello color verde smeraldo.

                      Prof.ssa Marcella Costato IC Cornate d’Adda   a.s. 2008/09                  4
Harry Potters I Promessi Sposi - La Pietra - Alessandro Manzoni - Istituto comprensivo "Dante Alighieri ...
L’ uomo e la professoressa si incontrano e iniziano a chiacchierare.
Essi parlano del mago malvagio Voldemort .

Albus     racconta alla professoressa              che       Voldemort ha ucciso i
genitori di Harry Potter.

Voldemort ha ferito Harry, ma non è riuscito ad ucciderlo.
Harry, ora, ha una cicatrice a forma di saetta sulla fronte.

Voldemort ha fallito il suo compito ed ora è scomparso.

                      Prof.ssa Marcella Costato IC Cornate d’Adda   a.s. 2008/09   5
Harry Potters I Promessi Sposi - La Pietra - Alessandro Manzoni - Istituto comprensivo "Dante Alighieri ...
Hagrid, un amico, ha salvato Harry e adesso lo sta portando da
Albus.

Hagrid è un uomo enorme e arriva volando su una moto.
Egli porta con sé il piccolo Harry.

Albus ha deciso che il bambino vivrà con gli zii.
I maghi chiamano tutti gli uomini con il nome di Babbani.

Harry dorme tranquillo.

Egli non sa che vivrà per sempre nella casa degli zii.

In   città   i
          maghi festeggiano.              Sono         contenti        perché     il   malvagio
Voldemort è scomparso.

                     Prof.ssa Marcella Costato IC Cornate d’Adda   a.s. 2008/09               6
Harry Potters I Promessi Sposi - La Pietra - Alessandro Manzoni - Istituto comprensivo "Dante Alighieri ...
Vetri che scompaiono
                                                                                   Cap.2

Sono passati dieci anni.
Harry è cresciuto e vive nella casa degli zii.

Anche suo cugino Dudley è cresciuto ed è diventato un ragazzo
grande e grasso.
Egli possiede anche una gran massa di capelli biondi.
Harry dice di lui, che sembra un maiale con la parrucca.
Dudley è viziato, coccolato e prepotente
Dorme in una bella cameretta e possiede tanti giocattoli.
I suoi genitori gli comprano tutto quello che vuole.

Harry, al contrario, è piccolo, magro con i capelli neri che crescono
continuamente.
Egli indossa gli occhiali ed è mite e gentile.
Suo cugino Dudley, lo picchia spesso.
Harry dorme in un ripostiglio e non possiede giocattoli.
Gli zii non amano Harry.

                      Prof.ssa Marcella Costato IC Cornate d’Adda   a.s. 2008/09       7
Harry Potters I Promessi Sposi - La Pietra - Alessandro Manzoni - Istituto comprensivo "Dante Alighieri ...
Oggi è il compleanno di Dudley.

Gli zii, portano Dudley ed Harry allo zoo, per festeggiare.
Dudley, però, è arrabbiato perché non vuole la compagnia di Harry.

                      Prof.ssa Marcella Costato IC Cornate d’Adda   a.s. 2008/09   8
Harry Potters I Promessi Sposi - La Pietra - Alessandro Manzoni - Istituto comprensivo "Dante Alighieri ...
All’ interno dello zoo, i due ragazzi vanno a visitare il serpentario.
Nel serpentario vi sono serpenti di ogni tipo.

Ben presto Durdley si annoia.
Egli dice ad Harry di far muovere i serpenti che stanno dormendo.
Ad un tratto un grosso serpente pitone si mette a fissare Harry.
Harry, allora, inizia a parlare, a bassa voce, con il serpente.

Il serpente sembra capire e ben presto esce dalla teca dove vive.
Esso scivola silenzioso nella sala.

I visitatori si mettono ad urlare.
Nessuno capisce come ha fatto il serpente a liberarsi.

                        Prof.ssa Marcella Costato IC Cornate d’Adda   a.s. 2008/09   9
Harry Potters I Promessi Sposi - La Pietra - Alessandro Manzoni - Istituto comprensivo "Dante Alighieri ...
Lo zio capisce che Harry ha parlato al serpente.
Lo zio si arrabbia molto.

Quando tornano a casa lo zio chiude Harry nel ripostiglio.
Harry è molto triste e si sente solo.

Egli non ha amici e a scuola tutti gli stanno lontano perché dicono che è
un tipo strano.

                          Lettere da nessuno
                                                                                    Cap. 3

Harry aspetta con ansia l’ arrivo delle vacanze estive.
L’ anno prossimo lui e Dudley, andranno alle Scuole Superiori.
Dudley andrà in un Collegio molto importante.
Harry, invece, andrà in una scuola vicino a casa degli zii.

Dudley ha comperato una bella divisa, per la scuola nuova.

Harry, al contrario, indosserà i vestiti vecchi e tinti di grigio, di
Dudley.

                       Prof.ssa Marcella Costato IC Cornate d’Adda   a.s. 2008/09       10
Un giorno, mentre tutti stanno                 pranzando, arriva una lettera per
Harry.

Harry la prende e vede che sulla lettera sono disegnati un leone, un
corvo, un tasso e un serpente intorno ad una grande H.

Harry non riesce ad aprire la lettera perché lo zio gliela strappa di
mano.

Lo zio, prende la lettera e non la fa leggere ad Harry.

Gli zii, leggono la lettera e si spaventano molto.

Harry è molto deluso e triste.
Egli vuole sapere cosa c’ è scritto sulla lettera.

                      Prof.ssa Marcella Costato IC Cornate d’Adda   a.s. 2008/09   11
Passano i giorni e continuano ad arrivare lettere per Harry.
Lo zio le nasconde tutte e alla fine le brucia.

Lo zio è stanco, perché le            lettere        continuano           ad       arrivare ,     così
decide di cambiare casa.

Gli zii ed Harry si trasferiscono in una                   casa vicino al mare.
La casa è brutta, fredda e diroccata.

Quando scende la notte, arriva una brutta tempesta.
Il mare è molto agitato e la pioggia scende fortissimo.

Harry si ricorda che il giorno dopo sarà il suo compleanno.
Egli compirà undici anni.

Durante la notte , del suo compleanno,                  mentre        piove        e   tira     vento,
Harry sente bussare alla porta.

Chi sarà mai?

                      Prof.ssa Marcella Costato IC Cornate d’Adda   a.s. 2008/09                   12
Il custode delle chiavi

                                                                                    Cap. 4

Ad un tratto si sente uno schianto.
La porta si apre di colpo ed entra Hagrid.
Tutti si spaventano vedendo il gigante.

Zio Vernon corre a prendere il fucile, ma Hagrid lo afferra e ne fa un
nodo.
Hagrid dice di essere il custode delle chiavi e dei luoghi a Hogwarts.

Hagrid vede Harry nascosto in un angolo. Si avvicina a lui e gli dà una
scatola.
Dentro la scatola c’è il regalo per il suo compleanno: una torta.
.

Hagrid però è affamato, così si avvicina al camino e si mette a cuocer delle
salsicce.
Harry è molto sorpreso perché non conosce Hagrid.

Il gigante spiega al ragazzo che i suoi genitori erano maghi quindi, anche
Harry è un mago.
                       Prof.ssa Marcella Costato IC Cornate d’Adda   a.s. 2008/09       13
Nelle lettere, che lo zio ha bruciato, c’era scritto che Harry poteva
iscriversi alla scuola di MAGIA E STREGONERIA di Hogwarts.

Zia Petunia si arrabbia molto e incomincia a raccontare di sua sorella
la mamma di Harry.
La zia dice che la madre e il padre di Harry erano persone strane.
Essi, quando erano vivi, facevano sempre accadere cose strane.
Gli zii non vogliono che Harry diventi un mago.

Poco dopo Hagrid estrae dalla tasca un gufo. Il gigante scrive una
lettera e poi la lega al gufo che la porterà ad Albus Silente, il
direttore della scuola di magia.

Sul messaggio c’è scritto che Harry ha ricevuto la lettera e tutto
procede bene.

Hagrid racconta, poi, ad Harry che i suoi genitori sono stati uccisi da
Voldemort.
Harry si è salvato perché Voldemort non è riuscito ad ucciderlo.

Per questo motivo Harry è un mago molto potente.

Lo zio Vernon e zia Petunia sono sempre più arrabbiati.
Essi non vogliono che Harry vada alla scuola dei maghi.
                      Prof.ssa Marcella Costato IC Cornate d’Adda   a.s. 2008/09   14
Lo zio inizia ad insultare Albus Silente.

Hagrid, molto inferocito, prende un ombrello e lo fa roteare in aria per fare
una magia.
Poco dopo al cugino Dudley                  spunta una coda, come quella di un
maialino.

Gli zii e il cugino escono di corsa gridando dalla stanza.

Harry si addormenta al caldo, sotto il grosso cappotto di Hagrid.

                                   Diagon Alley

                                                                                           Cap. 5

Harry, il mattino dopo, crede di aver sognato.
Hagrid, invece, è lì e lo sta aspettando.
Devono       andare, insieme, a        comperare            il necessario             per la nuova
scuola.
Harry ha bisogno di soldi per fare gli acquisti.

Harry ed Hagrid si recano quindi in banca, per prendere i soldi
necessari.

                         Prof.ssa Marcella Costato IC Cornate d’Adda   a.s. 2008/09             15
La banca, chiamata Gringott, è speciale perché è la banca dei
maghi.
Essa è situata in un posto segreto sotto terra, a grande profondità.
I folletti sono i custodi della banca.
Nella banca ci sono molti corridoi bui e si sente odore di muffa.

Hagrid ha due chiavi d’oro, che aprono due stanze segrete.
In una stanza ci sono montagne di monete d’oro e d’argento.
Harry prende un po’ di denaro per fare gli acquisti.
Tutto quel tesoro apparteneva ai suoi genitori.
Nell’altra stanza, in mezzo a una nuvola di polvere verde, c’è un
fagotto avvolto nella carta.
Hagrid raccoglie il fagotto, in segreto, ma non dice a Harry che
cosa contiene.

Harry adesso ha il denaro.
Egli per bisogno di alcune uniformi, i libri                       di magia        e   i manuali
per gli incantesimi.
Gli servono      anche degli accessori : una                       bacchetta magica, alcune
provette di vetro e un calderone di piombo.

Hagrid porta Harry in tanti negozi, dove può acquistare ciò che
gli serve.

Harry, si      reca, infine, nel negozio di Madama McCan, per
comperare l’ uniforme.
Madama McCan è una strega piccola, grossa e vestita di viola.

Harry, nel negozio, incontra un ragazzo che andrà, con lui,                                 alla
scuola dei maghi.
Il ragazzo racconta ad Harry che nella scuola per maghi, ci sono
quattro case .
Lui andrà in quella chiamata Serpeverde, perché nella casa chiamata
Tassorosso, ci sono gli imbranati.
Questo ragazzo non è simpatico ad Harry, perché si dà molte
arie.

                     Prof.ssa Marcella Costato IC Cornate d’Adda    a.s. 2008/09              16
Harry non sa nulla della nuova scuola e si sente a disagio.

Hagrid   regala   ad   Harry,      per      il    suo compleanno,                    una   bellissima
civetta bianca.
La civetta sarà amica di Harry e lo aiuterà portandogli la posta.
Harry è molto felice perché gli zii non gli hanno mai fatto
regali.

Adesso Harry ha bisogno di una bacchetta magica.
Hagrid porta Harry da Olivander: il più famoso negozio di bacchette
magiche.
Il negozio è buio e sporco.

Il signor Olivander        è    un       uomo        anziano          con due          grandi   occhi
chiari.

                        Prof.ssa Marcella Costato IC Cornate d’Adda   a.s. 2008/09                 17
Olivander abbraccia Hagrid e riconosce subito Harry.
Egli sa chi erano i genitori di Harry.

Harry prova ad usare varie bacchette finché trova quella ideale.

La bacchetta è stata fatta con le piume di una fenice.

                      Prof.ssa Marcella Costato IC Cornate d’Adda   a.s. 2008/09   18
Appena Harry afferra la bacchetta, questa sprizza nell’aria molte
scintille rosse .
Harry è felice perché ha trovato la bacchetta che va bene per lui.
Olivander spiega che solo un altro mago possiede una bacchetta come
quella di Harry.
Questo mago è il terribile Voldemort.

Adesso Harry deve tornare a casa dagli zii.
Le persone guardano Harry mentre cammina per la strada con tutti i
pacchetti e la civetta candida addormentata.

Hagrid lo accompagna a prendere il treno.

                     Prof.ssa Marcella Costato IC Cornate d’Adda   a.s. 2008/09   19
Il binario nove e tre quarti

                                                                                              Cap. 6
Harry trascorre tutte le vacanze estive a casa degli zii.
Il giorno di inizio della scuola Harry chiede allo zio                                                 di
accompagnarlo in stazione.
Harry deve prendere il                   treno        sul        binario             nove     e       tre
quarti.
Egli deve andare alla scuola di Hogwarts.
Harry ha molte valigie e la sua amica civetta Edvige.

Harry è    in   ansia      perché         non        trova       il binario            nove       e   tre
quarti.
Ad un tratto, vede una signora con un gruppo di ragazzi.
Harry la segue.
Harry insieme alla signora ed i ragazzi, passa attraverso una
nube di fumo.

                        Prof.ssa Marcella Costato IC Cornate d’Adda   a.s. 2008/09                     20
Per magia Harry si trova             vicino al treno per Hagwarts sul
binario nove e tre quarti.

Harry sul treno conosce Ron , un ragazzo con i capelli rossi
che sta andando a Hogwarts.

                  Prof.ssa Marcella Costato IC Cornate d’Adda   a.s. 2008/09   21
Harry e Ron iniziano a chiacchierare e subito, diventano amici.
I due   ragazzi  hanno fame.
Ron è un ragazzo povero, ha pochi soldi e non può comperare i
dolci che vendono sul treno.

Harry invece ha molte monete d’oro e d’argento.
Egli compra molti dolci e delle figurine e ne dà anche a Ron.

Sulle figurine ci sono tutti i professori maghi di Hagwarts.

Harry trova una figurina con l’ immagine di Albus Silente.
Ron spiega ad Harry che Albus è il più grande mago
moderno.
In ogni figurina c’è l’immagine di un mago.
Il fatto strano è che ogni immagine dopo un po’                                  sparisce   e
poi ricompare.

I due ragazzi iniziano    a    mangiare le Cioccorane che   sono
gelatine di frutta.
Alcune hanno dei sapori strani come di cavolo, trippa o fegato.

Ad un tratto   nella cabina         del treno, entra un ragazza di nome
Hermione.

                    Prof.ssa Marcella Costato IC Cornate d’Adda   a.s. 2008/09              22
La ragazza ha folti capelli scuri    e un atteggiamento molto
deciso.
Lei sta cercando il rospo che è scappato a Neville, un ragazzo
suo amico.

Hermione      conosce Harry e, insieme a Ron                                     iniziano   a
parlare della scuola dove andranno a studiare magia.

                    Prof.ssa Marcella Costato IC Cornate d’Adda   a.s. 2008/09              23
Essi si divertono a giocare            con        la bacchetta magica                di   Ron.

Il   treno   intanto      continua           la     sua          corsa,        per   raggiungere
Hogwarts.

Ad un certo punto, nella cabina entrano tre ragazzi.
Uno di loro è il ragazzo pallido che Harry ha                                         conosciuto
nel negozio, dove ha comprato la divisa.
Egli si chiama Draco.

                       Prof.ssa Marcella Costato IC Cornate d’Adda   a.s. 2008/09             24
Gli altri due ragazzi   sono tarchiati                              e        hanno   un’ aria
cattiva.
Essi si chiamano Tiger e Coyle.

I tre ragazzi sono venuti per litigare con Harry e Ron.
Ad un certo punto, però, Crosta che è         il topo di                                Ron,
morde un dito di Coyle.
I tre ragazzacci scappano.

Harry guarda    fuori dal finestrino.
Sta arrivando la notte e il cielo è diventato viola.
Il treno inizia a rallentare, perché sta arrivando alla stazione.

Alla stazione c’è Hagrid.
Egli sta aspettando i ragazzi che devono andare alla scuola.
Nel buio, tutti si incamminano lungo un sentiero.

                     Prof.ssa Marcella Costato IC Cornate d’Adda   a.s. 2008/09            25
Ad un tratto i ragazzi vedono sulla cima di un’ alta montagna, un
grandissimo castello.
Esso appare nella notte piena di stelle.
Il castello ha molte torri e tutte le finestre sono illuminate.

I ragazzi salgono la scalinata di pietra e si trovano                               davanti   ad
un portone immenso.
Harry è      finalmente arrivato a Hogwarts !

                          Il cappello parlante
                                                                                        Cap. 7

La porta del castello si apre e appare una strega alta, con i capelli neri
e un abito verde.

                       Prof.ssa Marcella Costato IC Cornate d’Adda   a.s. 2008/09             26
E’ la professoressa McGranitt.

La professoressa accompagna i ragazzi in una grande sala dove si
prepara una cerimonia molto importante.

Ogni studente dovrà   andare in una Casa.

Nella scuola ci sono quattro Case chiamate:
Grifondoro, Tassorosso, Corvonero e Serpeverde.

La   professoressa mette uno sgabello in                  mezzo alla stanza.

Sullo sgabello c’è un cappello, molto vecchio e consumato.

                      Prof.ssa Marcella Costato IC Cornate d’Adda   a.s. 2008/09   27
Ogni allievo del primo anno indossa il cappello.
Esso dice in quale casa deve andare il ragazzo.

Quando è il turno di Harry, il cappello grida: Grifondoro.

                      Prof.ssa Marcella Costato IC Cornate d’Adda   a.s. 2008/09   28
Draco Malfoy è   destinato, invece, alla Casa di Serpeverde.

                 Prof.ssa Marcella Costato IC Cornate d’Adda   a.s. 2008/09   29
Al centro della sala c’è il Direttore: Albus                         Silente, con la sua
 lunga barba bianca.

Vicino    ad  Albus ci sono la                   professoressa                McGranitt e il
professor Raptor.

Quando finisce la cerimonia, la professoressa porta via il cappello..

Adesso è il momento di dare inizio al banchetto.

                       Prof.ssa Marcella Costato IC Cornate d’Adda    a.s. 2008/09         30
Albus   Silente si alza in piedi e allarga le braccia.

Harry vede comparire improvvisamente, sul tavolo, tanti buoni cibi.
Ci sono braciole di maiale, salsicce , bistecche, patate arrosto, ragù e
molti dolci.
Vicino ai ragazzi ci sono anche i fantasmi che appartengono alle
varie Case.

Fra i fantasmi ce n’è uno che si chiama Nick quasi senza testa perché
ha la testa che si stacca dal corpo.

Ad un tratto, il professor Piton guarda Harry e lui sente un forte
dolore alla testa, vicino alla cicatrice.

                      Prof.ssa Marcella Costato IC Cornate d’Adda   a.s. 2008/09   31
Piton è un esperto di pozioni magiche.

Viene sera e i ragazzi devono andare dormire.
Durante la notte Harry sogna il professor Piton che ride forte.
Harry vede anche una forte luce verde e poi si sveglia.

                    Il maestro delle Pozioni
                                                                                  Cap. 8

Il giorno dopo Harry si sveglia e inizia le lezioni scolastiche.
Egli conosce così i vari professori.
C’è il professore Vitius che spiega come fare gli Incantesimi.

                     Prof.ssa Marcella Costato IC Cornate d’Adda   a.s. 2008/09       32
Il professor Raptor, invece,      insegna la Difesa contro le Arti Oscure.

La civetta Edvige, ad un certo punto della giornata, porta un messaggio
ad Harry.
Hagrid scrive che vuole incontrare Harry per sapere come è
andata la sua prima settimana di scuola.

La lezione di Pozioni col professor Piton è faticosa.

                       Prof.ssa Marcella Costato IC Cornate d’Adda   a.s. 2008/09   33
Harry si accorge di non piacere al professor Piton.

Il professor Piton, infatti, cerca in tutti i modi di mettere in difficoltà
Harry, facendogli domande difficili.

Per fortuna, arriva il momento in cui Harry deve andare                             a trovare
Hagrid.
Harry legge sul giornale    che nella Banca,                           dove lui e    Hagrid
sono andati , c’è stata una rapina.

                       Prof.ssa Marcella Costato IC Cornate d’Adda   a.s. 2008/09          34
Il duello di mezzanotte

                                                                                        Cap. 9

Harry è molto contento perché è arrivato il momento in cui deve
imparare a volare, sul manico di una scopa.

La sua classe, quella del Grifondoro, insieme a quella dei
Serpeverde sono pronte, sul campo, per la prima lezione di volo.

Madama Bumb è l’insegnate di volo.

Il povero Neville parte prima del tempo, sfreccia nell’aria e                              cade
rompendosi un polso.

Draco, tutto felice, si mette a ridere .
Egli trova, in mezzo all’erba, una pallina che ha perso                            Neville e la
prende.
Draco prende la pallina e ridendo si mette a scappare.
                      Prof.ssa Marcella Costato IC Cornate d’Adda   a.s. 2008/09             35
Harry si arrabbia e sale su una scopa per                               rincorrere il   cattivo
Draco.

Harry si accorge di essere molto bravo a volare e tutti gli battono
le mani.

Harry mentre vola riesce a prendere la pallina di Neville.

                     Prof.ssa Marcella Costato IC Cornate d’Adda   a.s. 2008/09             36
La professoressa McGranit vede Harry volare bene e veloce.

Ella decide che Harry giocherà nella squadra di Quidditch dei
Grifondoro.

Il Quidditch assomiglia al gioco della pallacanestro, però                           i giocatori
volano sulle scope.
Harry è molto contento.

Quando viene sera ed Harry sta cenando, arriva Draco.
Draco odia Harry e lo sfida ad un duello tra maghi.

Il duello è deciso per mezzanotte.
Harry porterà con sé Ron, mentre Draco verrà con                                   Tiger.

A mezzanotte Harry si reca nella Sala dei Trofei insieme a Ron,
Hermione e Neville.

Draco      non si vede, ma al suo posto c’è Gazza, il custode, che li
sta cercando.

                      Prof.ssa Marcella Costato IC Cornate d’Adda   a.s. 2008/09               37
Con lui c’è la sua gatta Mrs Purr

Draco ha mentito ad Harry.
Egli non aveva intenzione di fare un duello con Harry e ha fatto
la
spia con Gazza.

Gazza è molto arrabbiato.
Egli sta cercando Harry e i suoi amici, per tutte le stanze del
castello.

I quattro ragazzi scappano, ma finiscono                in una         stanza dove c’è   un
grosso cane con tre teste.

                       Prof.ssa Marcella Costato IC Cornate d’Adda   a.s. 2008/09         38
E’ un cane mostruoso, alto fino al soffitto.
Ha gli occhi gialli e feroci e la saliva che pende dalle zane giallastre.

Harry e i suoi amici riescono a scappare e a tornare nelle loro
stanze.

Hermione dice che il cane è seduto sopra una botola.

Harry capisce che nel castello c’è un nascondiglio                            dove     è nascosto
qualcosa di molto importante.

Harry, allora si ricorda del pacchetto che Hagrid                                   ha preso dalla
banca Gringott.

Harry ha il sospetto che nella botola                     ci sia quel pacchetto.

                                      Halloween

                                                                                          Cap. 10

Alcuni giorni dopo, sei grossi gufi entrano nella grande sala e
trasportano un pacco lungo e sottile.
Il pacco è per Harry.
Il pacco contiene una scopa volante: la Nimbus Duemila.
La Nimbus è una scopa veloce e moderna.

                       Prof.ssa Marcella Costato IC Cornate d’Adda   a.s. 2008/09               39
Harry è felice e non vede l’ora di provare a volare con la Nimbus
Duemila.

Quando viene sera     Harry si reca al campo di Quidditch                          per
imparare a giocare.

Harry     incontra Oliver Baston,                   il capitano della squadra di
Quidditch del Grifondoro.

Oliver porta sotto il braccio una grossa cassetta di legno.

La cassetta contiene quattro palle per giocare.
Egli spiega ad Harry le regole del gioco.

                      Prof.ssa Marcella Costato IC Cornate d’Adda   a.s. 2008/09     40
Oliver dice che la palla rossa e grande si chiama Pluffa.
I giocatori devono far entrare la Pluffa negli anelli, per fare goal.

Nella cassetta ci sono anche i Bolidi.
I bolidi sono due palle nere che schizzano da tutte le parti                        e
cercano di colpire i giocatori.
I bolidi sono palle molto pericolose perché possono ferire                          i
giocatori.

Oliver prende, in mano, il Boccino d’Oro.
Il Boccino d’Oro è una palla piccola come una noce e possiede due alette
d’argento.

                       Prof.ssa Marcella Costato IC Cornate d’Adda   a.s. 2008/09       41
Il Boccino è la palla più importante di tutte.
Il giocatore che riesce a prendere il Boccino fa vincere la sua
squadra.

Intanto, durante la lezione di incantesimi del professor Vitious,
Hermione ha preso in giro Ron perché non sa fare le magie.
Ron, allora ha offeso Hermione dicendole che è antipatica.

Hermione si è messa a piangere e si è chiusa nel bagno.

Nel castello   si sta preparando la festa per Halloween.

                      Prof.ssa Marcella Costato IC Cornate d’Adda   a.s. 2008/09   42
Nella grande sala i ragazzi sono pronti per il banchetto.

Ad un tratto arriva il professor Raptor, tutto spaventato.

Raptor ha visto un terribile mostro nei sotterranei della scuola.

Tutti i ragazzi terrorizzati scappano nelle loro camere.

Harry e Ron si accorgono che manca Hermione.

Hermione non c’è perché è arrabbiata con Ron .

Harry e Ron, allora, decidono di andare a cercare Hermione che non
sa nulla del mostro.

                       Prof.ssa Marcella Costato IC Cornate d’Adda   a.s. 2008/09   43
Il mostro è un Troll gigantesco.

Harry e Ron lo vedono mentre sta cercando di colpire Hermione,
con la sua grande mazza.

Hermione è terrorizzata e allora Harry salta addosso al troll
per fermarlo.

Harry infila la sua bacchetta magica nel naso del troll.

Ron pronuncia una formula                magica e fa cadere la mazza del troll
sulla testa del mostro.

Il troll, finalmente, stramazza a terra.

Arrivano di corsa e arrabbiati                il     professor Albus                 Silente e la
professoressa Mc Granitt.

Hermione, per difendere i suoi amici, dice che la colpa è sua.
Hermione racconta la bugia di essere andata lei cercare il
mostro.

I     professori, allora,      assegnano dieci                punti         alla         squadra   del
Grifondoro.

                            Prof.ssa Marcella Costato IC Cornate d’Adda   a.s. 2008/09                   44
Il Quidditch

                                                                                   Cap. 11

All’inizio di Novembre comincia a fare molto freddo.
Harry è ormai pronto per giocare al Quidditch.
Egli ha letto un libro che gli ha prestato Hermione.

Il professor Piton, però ha preso il libro ad Harry .

Harry vuole farselo restituire e cerca Piton per riavere il libro.
Harry si accorge che il professore è ferito e scopre che è colpa
del cane a tre teste.

Harry e Ron pensano che il professor Piton sia una persona
malvagia.
Essi credono   che   Piton          voglia rubare                  la cosa nascosta nella
botola.

                     Prof.ssa Marcella Costato IC Cornate d’Adda    a.s. 2008/09        45
Il giorno      dopo   Harry         deve giocare la                   sua       prima partita di
Quidditch.
Harry è molto emozionato e ha paura.

La   squadra     dei Grifondoro               deve gareggiare                 contro quella dei
Serpeverde.

Ron, Herminone e Hagrid assistono alla partita.

All’inizio il Grifondoro segna, ma in poco tempo i Serpeverde
vanno in vantaggio.
Harry è molto attento perché lui è un cercatore e deve prendere
il boccino d’oro.

Ad un certo punto la scopa di Harry impazzisce.
Essa continua ad oscillare ed Harry non riesce più a guidarla.

                        Prof.ssa Marcella Costato IC Cornate d’Adda   a.s. 2008/09            46
Hagrid sta guardando la partita e capisce che la scopa è stregata.

Qualcuno sta facendo una magia contro Harry.

Hermione osserva , col binocolo, gli spettatori.
Ella si accorge che il professor Piton sta fissando Harry.

Hermione, crede che Piton voglia fare del male ad Harry.
Ella decide di fare un dispetto a Piton e gli incendia il vestito
facendo, anche lei, una magia.

Il professore scappa, mentre Harry riesce ancora a volare bene.

                     Prof.ssa Marcella Costato IC Cornate d’Adda   a.s. 2008/09   47
Harry, finalmente, può raggiungere il boccino d’oro.

Harry afferra il Boccino d’oro.

La squadra del Grifondoro ha vinto.
La squadra dei Serpeverde, invece, ha perso.

                     Prof.ssa Marcella Costato IC Cornate d’Adda   a.s. 2008/09   48
Lo specchio delle brame

                                                                                    Cap. 12

Natale si sta avvicinando.
La Sala Grande è davvero uno spettacolo !
Attorno alle pareti sono disposti dodici giganteschi abeti, tutti decorati
con ghiaccioli e candeline scintillanti.

Harry non andrà a casa dagli zii, per le feste.
Egli resterà a Hogwarts, insieme a Ron.

Harry, Ron ed Hermione decidono di scoprire il mistero della
botola.
Essi hanno sentito Hagrid pronunciare il nome di Nicolas Flamel e
vogliono sapere chi è.

Hermione porta i suoi amici in biblioteca.
I tre ragazzi hanno intenzione di cercare, sui libri di magia, il nome
di Nicolas Flamel.

Nel frattempo arriva Natale.
Harry trova, al suo risveglio, molti regali.

                       Prof.ssa Marcella Costato IC Cornate d’Adda   a.s. 2008/09        49
In un pacchetto c’è un grosso maglione verde, fatto dalla mamma
di Ron.
In un altro pacco trova un flauto, costruito da Hagrid.
Harry trova caramelle e qualche soldo.
In un pacchetto speciale e molto leggero trova uno strano tessuto.
E’ un mantello prezioso che gli ha lasciato suo padre, prima di
morire.
Il mantello rende invisibili chi lo indossa.
E’ il mantello dell’invisibilità.

Harry è molto felice!

Egli si mette il mantello sulle spalle e si guarda allo specchio.
Nello specchio è riflessa solo la sua testa mentre il corpo è
completamente invisibile.

Harry pensa.
Con quel mantello può andare ovunque senza essere visto da nessuno.
Egli decide, così, di andate in biblioteca, nella zona proibita.
Harry prende una lampada e si avvia nei corridoi bui della
biblioteca, dove ci sono molti libri.
Egli prende , ad un certo punto, un grosso libro di color nero e
argento.

                     Prof.ssa Marcella Costato IC Cornate d’Adda   a.s. 2008/09   50
Dal libro, improvvisamente, esce un urlo lacerante.
Gazza e il professor Piton corrono a vedere cosa sta succedendo
in biblioteca.

Harry, per fortuna, è nascosto dal mantello e così loro non lo
vedono.
Il ragazzo, per scappare, entra in una stanza.
Nella stanza Harry vede uno specchio meraviglioso.

Esso è grande fino al soffitto e con una cornice d’ oro.
Sullo specchio c’è scritto: NON RIFLETTE IL VOLTO, MA IL
CUORE.

Harry si specchia, ma non vede solo il proprio volto.

                      Prof.ssa Marcella Costato IC Cornate d’Adda   a.s. 2008/09   51
Egli vede la sua famiglia, riflessa nello specchio: la mamma, il
papà, i nonni.

Harry tutto felice torna nella sua stanza e racconta tutto a Ron.
I due ragazzi insieme tornano nella stanza dove c’è                               lo specchio.
Harry vuol far vedere la sua famiglia a Ron.

                     Prof.ssa Marcella Costato IC Cornate d’Adda   a.s. 2008/09                  52
Nello specchio, però, questa volta si vede Ron, capitano della squadra di
Quidditch.
Il giorno dopo Harry si reca ancora nella stanza dello specchio.

Questa volta Harry trova il mago Albus Silente ad aspettarlo.

Silente, spiega ad Harry che lo specchio riflette i desideri di chi si
specchia.

Harry, per esempio, desidera tanto poter vedere la sua famiglia e
così lo specchio gliela fa vedere.
Ron, invece, desidera tanto diventare capitano della                                squadra   di
Quidditch e così lo specchio glielo fa vedere.

Lo specchio, purtroppo, non mostra la realtà, ma solo ciò che
si vuole.

Albus Silente spiega ad Harry che         molte persone , a furia di
guadarsi, si sono confuse e hanno perso la ragione.
Il mago dice che, per questo motivo, farà togliere lo specchio da
quella stanza.

                       Prof.ssa Marcella Costato IC Cornate d’Adda   a.s. 2008/09              53
Nicolas            Flamel

                                                                                  Cap. 13

Le vacanze di Natale sono finite.

Harry, Ron ed Hermione ritornano ai loro studi.

I ragazzi hanno sempre in mente il nome di Nicholas Flamel.
Essi, però, non riescono a trovare sue notizie, sui libri in
biblioteca.

Un giorno, per caso, Harry trova scritto dietro ad una figurina il
nome di Flamel.
I ragazzi scoprono, così, che Flamel è un alchimista.
Hermione corre a prendere un libro dove trova scritte notizie
di Flamel.

                     Prof.ssa Marcella Costato IC Cornate d’Adda   a.s. 2008/09         54
I tre amici scoprono che Flamel è famoso per aver fabbricato la PIETRA
FILOSOFALE.

Essa era nascosta in quel pacchetto che Hagrid ha portato via dalla
banca Gringott.

La pietra può trasformare qualsiasi metallo in oro.
Essa produce, anche, un elisir di lunga vita , che rende immortali
chi lo beve.

Harry, a questo punto, crede che Fuffi, il cane a tre teste, sia a
guardia della botola, dove è nascosta la famosa pietra.

                     Prof.ssa Marcella Costato IC Cornate d’Adda   a.s. 2008/09   55
Si avvicina, intanto, il giorno della partita di quidditch.

Piton sarà l’arbitro ed Harry ha paura di lui.
Il giorno della gara Harry sa che deve afferrare il boccino
d’oro, al più presto, per far vincere la sua squadra.
Piton farà di tutto per far perdere il Grifondoro e vincere la squadra di
Tassorosso.

Tra gli spettatori, però, c’è          anche Silente ed Harry si sente più
tranquillo.

                       Prof.ssa Marcella Costato IC Cornate d’Adda   a.s. 2008/09   56
Quando inizia la partita, Harry sfreccia velocissimo.

In breve tempo raggiunge e afferra il boccino d’oro.

La squadra del Grifondoro, vince.
Tutti sono felici e festeggiano.

Quando viene sera, Harry esce nel parco e pensa alla vittoria.
Egli, ad un tratto, vede il professor Piton che parla col professor
Raptor.
Harry, crede che Piton stia minacciando Raptor a causa della Pietra
filosofale.

                     Prof.ssa Marcella Costato IC Cornate d’Adda   a.s. 2008/09   57
Piton vuole che Raptor faccia un incantesimo per addormentare il
cane a tre teste.
Harry è convinto che Piton voglia rubare la Pietra Filosofale.
         Norberto,     drago Dorsorugoso di Norvegia

                                                                                  Cap. 14

Passa il tempo ed Harry, con i sui amici, continua a controllare
la porta dove c’è il cane Fuffi.
Fuffi è sempre lì, così, la botola con la Pietra filosofale è al
sicuro.
Un giorno i tre ragazzi vanno a casa di Hagrid.
Essi scoprono che il gigante ha comperato un uovo di drago.

E’ proibito allevare draghi e allora Hagrid tiene l’uovo nascosto.
Arriva il giorno in cui l’uovo sta per schiudersi.
Harry, Ron ed Hermione vanno alla capanna di Hagrid per
assistere alla nascita del draghetto.

                     Prof.ssa Marcella Costato IC Cornate d’Adda   a.s. 2008/09        58
Il draghetto nasce , possiede due piccole corna e gli occhi arancioni.

Hagrid è molto felice e decide di chiamarlo Norberto.

Ad un tratto Hagrid si accorge che qualcuno sta spiando dietro la
finestra della capanna.
Si tratta di Draco Malfoy.
Draco ha visto che Hagrid sta allevando un drago, di nascosto.

                      Prof.ssa Marcella Costato IC Cornate d’Adda   a.s. 2008/09   59
Passano i giorni e il draghetto cresce nutrendosi di topi e brandy.
Hagrid capisce che non può più tenerlo.
Norberto sta diventando troppo grande.

Si decide di mandare il draghetto                  in     Romania, un paese molto
lontano e ricco di belle foreste.

                      Prof.ssa Marcella Costato IC Cornate d’Adda   a.s. 2008/09   60
Arriva il giorno della partenza di Norberto.
Hagrid è molto triste quando mette il suo draghetto in una
grossa scatola.
Harry, Ron ed Hermione coprono la scatola con il mantello
che rende invisibili.

Quando arriva la mezzanotte, i tre amici trascinano la scatola
pesantissima in cima alla torre del castello.
Poco dopo, quattro amici del fratello di Ron, arrivano sulle scope
volanti.

Essi hanno portato tutto l’occorrente per trasportare Norberto in
Romania.
Norberto, finalmente, parte.

Harry     ed Hermione tutti contenti, scendono dalla torre per
tornare nelle loro stanze.
Purtroppo incontrano Gazza, il custode, e si accorgono di aver
dimenticato il mantello, sulla torre.

                       La foresta proibita

                     Prof.ssa Marcella Costato IC Cornate d’Adda   a.s. 2008/09   61
Cap. 15
Gazza porta i tre ragazzi dalla professoressa MCGranitt.
La professoressa è molto arrabbiata            e toglie 150 punti                    alla squadra
di Grifondoro.

Tutti i compagni di Harry sono arrabbiati con lui.
Per colpa sua, adesso, la squadra è ultima in classifica.

Harry è molto triste e promette che non si metterà più nei guai.

Gazza , quando viene       sera, porta            Harry e i                   suoi    amici   nel
bosco.
La professoressa MCGranitt              ha detto che anche Draco Malfoy
deve essere punito.

Nel bosco i ragazzi incontrano Hagrid.

                      Prof.ssa Marcella Costato IC Cornate d’Adda   a.s. 2008/09                62
Hagrid spiega ai ragazzi che la loro punizione consiste nel cercare
un unicorno ferito.

L’unicorno è un animale bellissimo e magico.
Esso assomiglia ad un cavallo, ma ha sulla fronte un grande ed
unico corno.

I giovani hanno molta paura, a camminare nel bosco.

Essi sanno che ci sono tanti pericoli.

                     Prof.ssa Marcella Costato IC Cornate d’Adda   a.s. 2008/09   63
Drago, che è il più pauroso, porta con sé il cane di Hagrid.

Ad   un   tratto, Harry vede delle tracce di sangue: è quello dell’
unicorno ferito.
I ragazzi, nel bosco, incontrano alcuni centauri.
I centauri sono creature con metà corpo di uomo e metà di
cavallo.

                     Prof.ssa Marcella Costato IC Cornate d’Adda   a.s. 2008/09   64
Hagrid chiede ai centauri se hanno visto qualcosa di strano nel
bosco.

Nessuno ha visto nulla.
Harry e i suoi compagni continuano la ricerca dell’ unicorno.

Alla fine lo trovano ferito e disteso sull’erba.

Ad un tratto, però, essi sentono uno strano umore.

I ragazzi si spaventano e si nascondono.
Essi vedono una figura incappucciata che striscia nel buio.

                           Prof.ssa Marcella Costato IC Cornate d’Adda   a.s. 2008/09   65
La figura incappucciata si inginocchia accanto all’animale ferito e ne
succhia il sangue.
Draco, a quel punto, si mette ad urlare, per lo spavento.

La figura incappucciata alza lo sguardo su Harry e poi scappa.

Harry sente un dolore fortissimo alla testa e subito cade a terra.

Egli, quando si alza, vede accanto a se un centauro: Fiorenzo.
Egli fa salire sulla sua groppa Harry e lo porta al sicuro.

Fiorenzo    dice   ad    Harry           che l’unicorno è stato ucciso per il
suo sangue.
Chi beve il sangue        dell’ unicorno                 non          muore mai, però vive
una vita maledetta.

                        Prof.ssa Marcella Costato IC Cornate d’Adda    a.s. 2008/09      66
La creatura col cappuccio,               che ha bevuto il sangue dell’ unicorno,
è Valdemort

Egli, adesso, vuole la Pietra                   Filosofale per tornare ad essere
forte e vivere per sempre.

Harry ha         molta      paura           che Valdemort                      rubi       la   pietra
filosofale.

Egli    è   convinto che       solo Albus Silente                        possa          proteggerlo da
Valdemort.

Quando    Harry va a letto, la sera, trova sotto il cuscino il mantello dell’
invisibilità che aveva perso.

                                        La botola

                                                                                               Cap. 16
L’anno scolastico è ormai finito.
Harry, Ron ed Hermione hanno fatto gli                                      esami e aspettano i
risultati.
E’ una bella giornata di sole.

Harry, però, è preoccupato perché la cicatrice continua a fargli
male.
Harry è convinto che stia per succedere qualche cosa.

Egli sa che un uomo incappucciato ha venduto ad Hagrid l’uovo
di drago.
Harry crede che l’uomo incappucciato sia Valdemort.

Mentre i tre ragazzi stanno discutendo, vedono volare un gufo con una
lettera.

                           Prof.ssa Marcella Costato IC Cornate d’Adda   a.s. 2008/09                67
Essi vanno dalla professoressa McGranitt perchè vogliono parlare con il
professore Silente.

La professoressa dice che il professor Silente ha ricevuto una lettera ed è
partito d’urgenza.

Harry     capisce che quella stessa notte, Valdemort o Piton
entreranno nel castello per rubare la Pietra filosofale.

Harry conosce il sistema per addormentare Fuffi, il cane a tre
teste.
Hagrid     gli   ha   rivelato        che        basta        suonare           il   flauto   per
addormentarlo.

Harry ha deciso che di notte si nasconderà sotto il mantello
dell’invisibilità
e andrà a controllare la botola.

Hermione e Ron decidono di aiutare Harry.

Quando viene sera, i tre amici raggiungono la stanza segreta dove
c’è la botola.

                       Prof.ssa Marcella Costato IC Cornate d’Adda   a.s. 2008/09               68
Fuffi fiuta la loro presenza, ma non li vede.
Harry suona il flauto e il cane si addormenta.

I tre ragazzi aprono la botola e scendono.
Essi atterrano su qualche cosa di morbido: una pianta.
La pianta però è stregata e incomincia ad attorcigliarsi                          attorno ai
tre amici.

Hermione, però, fa una magia e la pianta li lascia andare.

Ragazzi camminano in passaggio tra due pareti.

                     Prof.ssa Marcella Costato IC Cornate d’Adda   a.s. 2008/09            69
Ad un tratto entrano in una camera tutta illuminata e piena di
uccellini.
Gli uccellini hanno splendidi colori e brillano come gemme
preziose.
Harry si avvicina ad un grande portone di legno.
I ragazzi hanno paura che gli uccellini siano cattivi.
In realtà essi sono tante piccole chiavi con le ali.

Harry capisce che devono trovare la chiave che apre il portone.
Harry è un cercatore molto abile, di Quidditch e riesce a trovare
e prendere la chiave giusta.
I tre ragazzi, con la chiave, riescono ad aprire il portone.
Essi entrano in una grande stanza e si trovano su un’immensa
scacchiera.

.
I pezzi della scacchiera ( pedine, cavallo, alfiere, torre, regina
e re ) sono molto grandi.

Quando i ragazzi muovono i pezzi, essi prendono vita.

Ron è molto bravo a giocare a scacchi.
Egli capisce che devono giocare e vincere la partita se vogliono
uscire da quella stanza vivi.
La     partita inizia e Ron si      fa colpire dalla   regina per
permettere ai suoi amici di    passare in un’altra stanza.

                     Prof.ssa Marcella Costato IC Cornate d’Adda   a.s. 2008/09   70
Harry ed       Hermione           entrano,          così,        in     una           stanza     molto
strana.
Nella stanza    c’è   un      tavolo         e       su       di      esso           vi   sono    sette
bottiglie.

Harry è convinto che nelle bottiglie ci sia un veleno fatto da
Piton.
Harry dice ad Hermione di tornare indietro e correre a chiamare
Albus Silente,
Harry invece ha deciso di bere il liquido di una bottiglia
che lo porterà in     un'altra      stanza.

Harry       beve e sente un grande freddo.
Egli si ritrova in un'altra stanza, ma davanti a lui non c’è Piton e nemmeno
Voldemort.

                      L’uomo             dai        due          volti

                                                                                               Cap. 17

La persona che Harry vede è Raptor: il professor Raptor.
Harry è sconvolto.
Egli credeva che Raptor fosse un mago buono, mentre Piton
cattivo.

Adesso Raptor lega Harry con delle funi.
Egli vuole , prima trovare la pietra filosofale. e poi uccidere
Harry.

Vicino a Raptor c’è lo specchio delle brame e il mago crede
che la pietra sia nascosta lì.

Raptor racconta ad Harry di essere molto amico di Valdemort.
Il   malvagio vuole trovare la pietra per lui.

                        Prof.ssa Marcella Costato IC Cornate d’Adda   a.s. 2008/09                    71
Harry si avvicina allo specchio e in quel momento vede la rossa
pietra filosofale.
Essa, per magia, entra nella sua tasca.

Raptor, a quel punto, si toglie il turbante.

Harry è spaventato perché dietro la                       nuca di Raptor c’ è      un
viso orrendo: quello di Valdemort.

                      Prof.ssa Marcella Costato IC Cornate d’Adda   a.s. 2008/09   72
Valdemort sa che Harry ha in tasca la pietra e la vuole.
Raptor cerca di prendere Harry , ma lui cerca di scappare.

Harry, tuttavia, è un mago potente.

Quando Raptor afferra Harry,                   sul      viso        di Raptor compaiono
delle dolorose vesciche.

Raptor ed Harry lottano a lungo, mentre Valdemort continua a
gridare di volerlo uccidere.

Ad un certo punto Harry cade a terra svenuto.

Quando  riprende conoscenza, si trova nell’infermeria del castello.
Albus Silente è vicino a lui.

                      Prof.ssa Marcella Costato IC Cornate d’Adda   a.s. 2008/09     73
Albus racconta ad Harry di essere arrivato appena in tempo a
salvarlo.
La pietra filosofale è andata distrutta per sempre e Valdemort
è fuggito.

Harry, allora, fa molte domande sui propri genitori, ad Albus.
Albus spiega che la mamma di Harry gli ha voluto tanto bene.
Questo bene grandissimo lo ha protetto anche dopo che lei è
morta.
Per questo Raptor e Valdemort non sono riusciti ad ucciderlo.

Albus racconta anche che un tempo, Piton e il padre di Harry
si odiavano.
Un giorno, però, il        padre        di       Harry               ha     salvato   la vita a
Piton.
Per quel   motivo, Piton    ha      cercato         in      tutti i modi di proteggere
Harry da Raptor: per riconoscenza.

Ora che Harry ha saputo la verità si sente meglio.
I suoi amici Ron ed Hermione, vanno a trovarlo.

                       Prof.ssa Marcella Costato IC Cornate d’Adda    a.s. 2008/09           74
Egli racconta ai ragazzi tutto quello che è successo.

                      Prof.ssa Marcella Costato IC Cornate d’Adda   a.s. 2008/09   75
Anche Hagrid va a trovare Harry                    e gli           porta un libro magico
con le fotografie dei suoi genitori.

Ormai Harry sta meglio e decide di                     partecipare alla festa di fine
anno.

La Casa dei Grifondoro ha perso molti punti.
Tutti credono la Casa dei Serpeverde vincerà la coppa.

Quando tutti i ragazzi sono a tavola entra Albus Silente.

                     Prof.ssa Marcella Costato IC Cornate d’Adda   a.s. 2008/09       76
Egli legge la classifica.
Si capisce che al primo posto c’è la casa dei                            Serpeverde.

Albus Silente, tuttavia,     spiega a            tutti        cosa       hanno      fatto   Ron,
Hermione ed Harry.
Per questo motivo la Casa del Grifondoro guadagna molti punti
e vince la coppa.
I ragazzi sono felici, mentre Draco Malfoy e i suoi amici sono
pieni di rabbia.

La scuola , finalmente, finisce.
Tutti i ragazzi possono tornare alle loro famiglie.

Harry tornerà a casa dagli zii, ma non è dispiaciuto.
Egli ha intenzione di provare le magie imparate                           sull’odioso cugino.

                       Prof.ssa Marcella Costato IC Cornate d’Adda   a.s. 2008/09             77
Puoi anche leggere
DIAPOSITIVE SUCCESSIVE ... Annulla