Alla scoperta del nostro ruscello - Dossier didattico

 
Alla scoperta del nostro ruscello - Dossier didattico
Alla scoperta                                                              © WWF Svizzera

del nostro ruscello
                                                  Età
                                                  dai 5 ai 14 anni

                                                  Durata
                                                  da ½ giornata a 2 giorni
Dossier didattico
                                                  Argomenti
                                                  – Alla scoperta dell’habitat
                                                    del ruscello
                                                  – Test del ruscello
                                                  – Influenza dell’uomo

                                                  Contenuti
                                                  – Commenti per l’insegnante
                                                  – Attività
                                                  – Schede di lavoro

                                                  © WWF Svizzera
                                                  © Wild Wonders Of Europe/Konrad Wothe/WWF
                                                  © MichèleDepraz/WWF-Canon

WWF Svizzera: www.wwf.ch/scuola – scuola@wwf.ch
Alla scoperta del nostro ruscello - Dossier didattico
Il ruscello è un habitat
                                                                                                            Informazioni per i docenti

                          molto comune, ma preziosissimo

                     © Wild Wonders Of Europe/Jesper Tonning/WWF

                     Il ruscello: un elemento molto speciale del nostro          moderni sistemi di depurazione, utilizziamo respon-
                     quotidiano. È sempre un luogo affascinante, sebbe-          sabilmente i prodotti chimici per l’igiene personale, la
                     ne a molti di noi capiti ogni giorno di vederne uno.        pulizia della casa e il bucato, e ridoniamo la forma e
                     Comprende piccoli habitat estremamente eteroge-             la dinamica originaria ad alcuni tratti di ruscello me-
                     nei, come anse laterali dalle acque stagnanti, rive         diante opere di rinaturazione.
                     sassose e secche oppure pendii ricoperti di vegeta-         La biodiversità del ruscello, facilmente fruibile poi-
                     zione che offrono rifugio a bisce dal collare, toporagni    ché parte integrante della nostra realtà quotidiana,
                     d’acqua, gamberi di fiume, a molteplici specie ittiche      si presta benissimo per una lezione interdisciplina-
                     e larve d’insetti e a numerosi altri organismi viventi.     re e orientata alla pratica. Il presente dossier forni-
                     Questa incredibile varietà biologica e la sua bellezza      sce gli strumenti per realizzarla. Le attività proposte
                     sono molto apprezzate anche dall’uomo, che spesso           consentono agli allievi di sperimentare sul posto,
                     sceglie il ruscello come luogo di relax.                    avvalendosi dei cinque sensi, i vari habitat presenti
                     Partendo dall’ecosistema ruscello, è semplice con-          nell’ecosistema ruscello. Potranno percepirne la va-
                     statare il notevole influsso esercitato dall’uomo           rietà biologica con mani e piedi, passare all’azione
                     sull’ambiente: una realtà del tutto evidente se pen-        eseguendo rilevamenti e stupirsi di fronte ai diversi
                     siamo alla cementificazione delle rive dei ruscelli, alle   piccoli organismi che lo popolano.
                     opere di correzione del loro corso e alle zone circo-       Il test del ruscello rappresenta il fulcro del dossier ed
                     stanti snaturate. Se si compiono alcuni semplici test,      è suddiviso in tre parti: rilevamento dei dati fisici, os-
                     emerge che i rifiuti della nostra civiltà hanno riper-      servazione delle piccole forme di vita per definire la
                     cussioni negative anche sulla qualità dell’acqua. È         qualità dell’acqua e analisi della naturalità del ruscel-
                     quindi estremamente semplice riconoscere il nesso           lo e dell’ambiente circostante. In ognuna di esse gli
                     che collega due sistemi – in questo caso l’ecosistema       allievi avranno modo di scoprire in loco nuovi aspetti
                     ruscello e le attività dell’uomo. Un passo successivo       della biodiversità che contraddistingue l’ecosistema
                     può essere quello di evidenziare le iniziative intra-       ruscello e di verificare l’influenza esercitata dagli es-
© WWF Svizzera       prese dall’uomo per preservare questo importante            seri umani su questo magnifico tassello del mosaico
    Marzo 2012
                     habitat: miglioriamo la qualità delle acque grazie a        natura.

                 2             Alla scoperta del nostro ruscello
Alla scoperta del nostro ruscello - Dossier didattico
Riguardo al dossier
                                                                                                             Informazioni per i docenti

                     Grazie al presente dossier gli allievi vivono il ruscello   lavori di gruppo senza alcuna introduzione o fornen-
                     in prima persona e imparano a conoscerlo e apprez-          do istruzioni molto succinte. I singoli gruppi possono
                     zarlo come habitat inestimabile per il mondo animale,       svolgere le attività autonomamente anche in punti
                     vegetale e per l’uomo. Scoprono la sua varietà biolo-       diversi del corso d’acqua, una prassi che consentirà
                     gica e capiscono quanto possa essere profondo l’in-         successivamente di istituire un confronto tra i diversi
                     flusso dell’uomo sull’ambiente acquatico.                   tratti del ruscello.

                     Il dossier contiene informazioni di base per gli inse-      Non sono richieste nozioni pregresse da parte degli
                     gnanti e una serie di attività da svolgere in riva al ru-   allievi. Può essere tuttavia vantaggioso aver matura-
                     scello, durante un’escursione, così come in classe,         to precedenti esperienze di lavoro in gruppo, poiché
                     a titolo di lavoro preparatorio o rielaborazione delle      numerose attività presentano questa forma. La se-
                     esperienze fatte. Le attività possono essere realiz-        guente tabella fornisce una panoramica delle attività
                     zate singolarmente oppure raggruppate a piacere. Il         pratiche, dei metodi di svolgimento e dell’età ideale
                     test del ruscello rappresenta l’elemento centrale del-      in cui svolgerle.
                     la proposta didattica. In base all’età degli allievi e al
                     loro grado di autonomia, gli incarichi presenti all’in-     Auguriamo a voi e alla vostra classe buon divertimen-
                     terno del test possono essere svolti come semplici          to nella scoperta e nello studio dell’habitat ruscello!

                       Panoramica delle attività

                                          Attività                       Metodo                                 Classi            Pagina
                      Preparazione        «Un’istantanea                 Lavoro di preparazione e pianifi-      Dall’asilo alla
                                                                                                                                    8
                                          del nostro ruscello»           cazione in gruppi o come classe        scuola media
                      Escursione          Percepire il ruscello con      Percezioni sensoriali a livello indi- Dall’asilo alla
                                                                                                                                    9
                      al ruscello         i cinque sensi                 viduale, in gruppi o come classe      scuola media
                                          Test del ruscello.             Ricerche e osservazioni in gruppi      Dall’asilo alla
                                          Parte A: test della qualità    o come classe                          scuola media        11
                                          dell’acqua
                                          Test del ruscello.             Misurazioni e valutazioni in gruppi Dall’asilo alla
                                          Parte B: caratteristiche       o come classe                       scuola media           13
                                          fisiche
                                          Test del ruscello.             Rilevamento dati e analisi             Dalla scuola
                                          Parte C: naturalezza del       in gruppi o come classe                elementare
                                          ruscello                                                              2° ciclo fino       16
                                                                                                                alla scuola
                                                                                                                media
                                          Pericolo d’inondazione         Sperimentazione in gruppi              Dall’asilo alla
                                                                                                                                    18
                                                                                                                scuola media
                      Rielaborazione      «Un’istantanea                 Presentazione e interpretazione        Dall’asilo alla
© WWF Svizzera                                                                                                                      8
    Marzo 2012
                                          del nostro ruscello»           in gruppi o come classe                scuola media

                 3            Alla scoperta del nostro ruscello
Alla scoperta del nostro ruscello - Dossier didattico
Informazioni di base
                                                                                                            Informazioni per i docenti

                          relative al test del ruscello
                       Caratteristiche fisiche                                     Test della qualità dell’acqua
                     Durante i rilevamenti, la classe si occupa delle ca-        In questo test, che si può effettuare per definire la
                     ratteristiche fisiche del ruscello. Esse esercitano una     qualità dell’acqua, la varietà biologica risulta evidente
                     notevole influenza sulla biodiversità presente nel cor-     nel microcosmo dei piccoli esseri viventi. Non è sem-
                     so d’acqua e sulle sue sponde:                              pre possibile vedere i pesci, ma ovunque sono pre-
                                                                                 senti piccoli organismi affascinanti. Contando e clas-
                        Maggiori sono le differenze riscontrabili in termi-      sificando le specie rinvenute si può definire lo stato di
                        ni di velocità di scorrimento – da lenta (0,4 m/s) a     salute del ruscello, poiché è la qualità delle sue acque
                        media (0,4–1 m/s) fino ad arrivare a veloce (oltre 1     a determinare la presenza di alcune specie piuttosto
                        m/s) – oppure di larghezza e profondità del ruscel-      che di altre. Tale metodo viene utilizzato, con un li-
                        lo, maggiore sarà la varietà di habitat e di organi-     vello di dettaglio superiore, anche dai ricercatori. Na-
                        smi viventi che lo popolano. Nei corsi d’acqua mol-      turalmente lo stato delle acque influisce anche sulla
                        to eterogenei è presente ad esempio un numero            presenza di animali e piante di dimensioni maggiori.
                        nettamente superiore di larve d’insetti e di specie      In caso di un notevole tasso d’inquinamento, solo un
                        ittiche; tali acque sono quindi più ricche di alimenti   numero esiguo di specie riesce a sopravvivere.
                        per specie predatrici come i lucci e le trote.
                                                                                 La salute di un ruscello può essere compromessa
                        La temperatura è un elemento determinante per            anche dall’abbondanza di sostanze nutritive (fosfa-
                        il benessere dei pesci: se supera i 23 °C è ec-          ti, nitrati) che sono contenute nel liquame sparso sui
                        cessiva per gran parte delle specie ittiche. Infatti     campi, oppure intaccata da prodotti attivi a livello
                        maggiore è la temperatura, minore è il contenuto         ormonale, agenti chimici e altri elementi non biode-
                        d’ossigeno.                                              gradabili, impossibili da abbattere, eliminare o filtra-
                                                                                 re persino con l’ausilio di impianti di depurazione.
                        Anche il colore dell’acqua permette di ricavare          Anche il cemento o i rifiuti di diversa natura presenti
                        importanti informazioni. L’acqua pulita è traspa-        nei ruscelli incidono in misura negativa sulla qualità
                        rente, spesso è visibile il fondo. Se è marrone          dell’acqua.
                        significa che contiene agenti inquinanti e agisce
                        sul fondale smuovendone i materiali. Se invece
                        appare verdastra, significa che nell’acqua sono
                                                                                   Naturalità del ruscello
                        presenti alghe in quantità. Un loro eccessivo pro-         e dell’ambiente circostante
                        liferare può intorbidire il ruscello e impedire alla
                        luce di raggiungere il fondale, provocando così la       La forma assunta da un ruscello influisce notevol-
                        morte della vegetazione acquatica.                       mente sulla varietà biologica che ne popola le acque
                                                                                 e le sponde. I pesci necessitano di un corso d’acqua
                     È possibile stabilire la portata dell’impatto umano su      non cementificato. Se il corso del fiume viene bloc-
                     questo ecosistema già sulla base delle misurazioni          cato con dighe o sbarramenti per la produzione di
                     effettuate lungo il ruscello: i corsi d’acqua fortemen-     elettricità, oppure se presenta barriere alte, la fauna
                     te snaturati presentano per lo più valori costanti per      ittica non è più in grado di risalire o seguire la corren-
                     quanto concerne la velocità di scorrimento, la lar-         te. Persino le trote, capaci di compiere balzi notevoli,
© WWF Svizzera
                     ghezza e la profondità.                                     rimangono bloccate o finiscono persino nelle turbine,
    Marzo 2012                                                                   dove le attende una fine terribile. I pesci devono ave-

                 4            Alla scoperta del nostro ruscello
Alla scoperta del nostro ruscello - Dossier didattico
Informazioni per i docenti

                     re la possibilità di migrare per giungere al cibo, per        tro. I fiumi e i torrenti non artificiali, con acque che
                     fuggire se la temperatura dell’acqua è eccessiva, op-         scorrono libere, sono utili anche per l’uomo, poiché
                     pure per risalire la corrente e deporre le uova, come         offrono una protezione efficace dalle inondazioni: le
                     nel caso di salmoni, trote e barbi.                           aree golenali sono in grado infatti di assorbire gran-
                     Affinché ciò continui ad essere possibile, in alcuni          di quantità d’acqua e di rilasciarla in seguito lenta-
                     fiumi sono stati fortunatamente introdotti canali di di-      mente. Senza tralasciare che una passeggiata lungo
                     versione o scale di risalita per i pesci, che aggirano        un ruscello allo stato naturale o attraverso una zona
                     l’ostacolo con una pendenza contenuta in modo tale            golenale incontaminata rappresenta indubbiamente
                     che la fauna ittica possa balzare da un gradino all’al-       un’esperienza magnifica.

                          Suggerimenti per la realizzazione
                       Individuazione del tratto di ruscello
                     È necessaria un’escursione preliminare di sopralluo-             Informatevi inoltre se sussiste il pericolo di ondate
                     go. Nella ricerca di un ruscello idoneo, può essere              di piena, per la presenza di centrali idroelettriche
                     utile considerare i seguenti criteri:                            poste a monte del tratto di ruscello da voi prescelto.
                         L’accesso al corso d’acqua deve essere semplice              Assicuratevi che sia presente un numero sufficien-
                         e non presentare pericoli. Le sponde non devono              te di accompagnatori per sorvegliare la classe.
                         essere eccessivamente ripide.                                Poco prima dell’escursione consultate le previsio-
                         Il tratto prescelto per il test del ruscello dovrebbe        ni del tempo.
                         essere lungo almeno 50 metri.
                         Dovrebbero essere presenti punti in cui l’acqua
                         scorre lentamente, poiché consentono più facil-             Sicurezza durante l’escursione
                         mente di effettuare rilevamenti e scovare piccoli
                         animali. Inoltre simili zone permettono agli allievi      Richiamate l’attenzione degli allievi sul fatto che l’e-
                         di stare in piedi nell’acqua, scalzi o con gli stivali,   scursione al ruscello comporta anche dei rischi. È
                         senza correre alcun pericolo.                             possibile illustrare le principali norme di sicurezza ad
                         Si deve poter attraversare il ruscello in totale si-      esempio con l’ausilio delle pubblicazioni allegate.
                         curezza. Generalmente ciò è ancora possibile nei
                         ruscelli di media grandezza, larghi circa 5 metri.
                         Le sponde dovrebbero offrire luoghi di sosta ido-           Tutela dell’ambiente circostante
                         nei e accessi a parti asciutte, cosparse di sassi e
                         sabbia.                                                   Spiegate alla classe che, nel tragitto fino al ruscello e
                                                                                   una volta giunti a destinazione, entrerete in contatto

                       Ulteriori chiarimenti in vista                              con ambienti che per altri esseri viventi rappresen-
                                                                                   tano quello che per noi è la “casa”. Bisogna quindi
                       dell’escursione                                             prestare la massima attenzione e, nel limite del pos-
                                                                                   sibile, riposizionare le pietre e gli altri oggetti, una vol-
                        Verificate se, in occasione dell’escursione al ru-         ta analizzati, laddove si erano prelevati, non danneg-
                        scello, vi soffermerete in un’area di proprietà priva-     giare la vegetazione presente sulle sponde e seguire
© WWF Svizzera
                        ta, in una riserva naturale oppure su terreni coltiva-     il medesimo percorso per raggiungere la sponda e
    Marzo 2012          ti; nel caso, procuratevi i permessi necessari.            viceversa.

                 5             Alla scoperta del nostro ruscello
Alla scoperta del nostro ruscello - Dossier didattico
Norme di sicurezza
                     1                                      2                                               3

                             Durante le mie ricerche,
                         mi accompagna sempre un adulto.         Entro nel ruscello il meno possibile.        Evito le sponde scivolose o instabili.
                             Resto vicino al gruppo.

                     4                                      5                                               6

                         Non spingo nessuno in acqua.      Guardo attentamente tutto quello che succede   Non apro mai bottiglie né lattine trovate in giro,
                                                                        in acqua e attorno.                  e non bevo né annuso il loro contenuto.

                     7                                      8                                               9

                          Attenzione ai cocci di vetro              Non bevo l’acqua del ruscello                    A casa mi lavo le mani.
                             e ai chiodi arrugginiti.           e non mangio mai durante le ricerche.

                     		 Alle mie spalle, lascio solo le mie impronte dei piedi!
                        Porta a casa i tuoi rifiuti – Non disturbare inutilmente
                     		 gli abitanti del ruscello.
© WWF Svizzera
    Marzo 2012       		 Prudenza – rispetto – piacere.

                 6          Alla scoperta del nostro ruscello
Alla scoperta del nostro ruscello - Dossier didattico
Materiale didattico utile
                                                                            Informazioni per i docenti

                        per gli approfondimenti
                     Numero del «Panda Club» dedicato all’acqua.
                     Ordinate un set di giornalini per la vostra classe
                     all’indirizzo wwf.ch/acquaviva.

                     Dossier didattico del WWF Svizzera Italiana
                     «Il gambero di fiume»
                     Potete ordinare il dossier scrivendo a
                     servizio@wwf.ch

                     Guide didattiche di Pronatura dedicate all’acqua.
                     «Pesci del Ticino» e «Vita acquatica sotto la lente»
                     Ordinate le guide per la vostra classe all’indirizzo
                     www.pronatura-ti.ch/educazione/didattica.php

                       Links
                       wwf.ch/acquaviva
                       wwf.ch/acqua

© WWF Svizzera
    Marzo 2012

                 7          Alla scoperta del nostro ruscello
Alla scoperta del nostro ruscello - Dossier didattico
Un’istantanea del nostro ruscello
                                                                                                                                    Attività

                                                                                               Obiettivo
                                                                                               Gli allievi possono farsi un’idea generale
                                                                                               del (tratto di) ruscello che analizzeranno.
                                                                                               Si esercitano nel cambio di prospettiva
                                                                                               dal dettaglio all’insieme.
                                                                                               Apprendono un metodo creativo di sinte-
                                                                                               si e si esercitano ad applicarlo, riportan-
                                                                                               do le proprie esperienze alla classe.
                                                                                               Imparano ad interpretare i dati.

                                                                                               Durata
                                                                                               120 minuti

                                                                                               Materiale
                     Istantanea – © WWF Svizzera                                               carta, penne, colla, forbici, ulteriore
                                                                                               materiale per collage, eventualmente
                                                                                               fotografie e cartina geografica
                       Svolgimento
                     Prima dell’escursione al ruscello, l’insegnante pre-         go prescelto per la ricerca, riportare i risultati ottenuti
                     senta brevemente l’attività agli allievi.                    nel corso dei rilevamenti e illustrare i diversi elemen-
                     Hanno una missione da svolgere come ricercatori:             ti del ruscello (acqua, banchi di sabbia e di ghiaia,
                     devono andare alla scoperta del loro ruscello e ana-         vegetazione, opere artificiali, animali) con l’aiuto di
                     lizzarlo.                                                    diverso materiale da collage.
                     L’estensione del perimetro di ricerca varia a seconda        Si procede infine con la presentazione, il confronto e
                     dell’età degli allievi:                                      l’analisi dei dati.
                         un luogo particolare lungo il ruscello
                         un tratto del ruscello                                   Le seguenti domande possono essere utili
                         un intero ruscello dalla sorgente alla foce              per la valutazione:
                                                                                     Il nostro ruscello è prossimo allo stato naturale?
                     Se il perimetro si estende oltre un singolo luogo, si           Com’è la qualità delle sue acque?
                     definiscono con la classe più punti di rilevamento              Il corso d’acqua offre un habitat accogliente per
                     (avvalendosi di una cartina geografica). Ogni punto             la fauna?
                     dovrà essere analizzato da un gruppo.                           Ci sono tratti snaturati? Perché? Chi ne trae
                     Prima di effettuare l’escursione, si discute dei dati da        vantaggio?
                     raccogliere per il test del ruscello. La classe potrebbe        Che azioni possiamo intraprendere affinché il
                     proporre ulteriori idee circa gli aspetti da esaminare.         ruscello rimanga allo stato attuale, oppure cosa
                                                                                     possiamo/dovremmo modificare per migliorarne
                     I dati raccolti (rilievi, valutazioni, immagini, foto, os-      lo stato.
                     servazioni…) devono essere riportati in classe, al ri-
                     torno dall’escursione.
                     Al termine verranno riprodotti in una «carta del ru-           Suggerimenti e varianti
                     scello», relativa al perimetro analizzato ed elaborata
                     con l’apporto dell’intera classe.                            Una piacevole variante consiste nel riprodurre il pae-
                     Per iniziare si può eseguire un disegno (tracciato in        saggio del ruscello nella sabbia.
© WWF Svizzera
                     base alla cartina geografica) dell’intero perimetro da       Ecco come potrebbe apparire un’istantanea del ru-
    Marzo 2012       esaminare. Sul foglio, ogni gruppo può segnare il luo-       scello esaminato (vedi immagine sopra).

                 8             Alla scoperta del nostro ruscello
Alla scoperta del nostro ruscello - Dossier didattico
Percepire il ruscello con
                                                                                                                            Attività

                          i cinque sensi

                     © WWF Svizzera

                       Bruco in escursione
                       Svolgimento
                                                                                                 Obiettivo
                     Gruppi di massimo dieci allievi vengono condotti nella zona circostan-      Agli allievi vengono presentati gli
                     te al ruscello bendati e a piedi nudi, se le condizioni del terreno lo      elementi del paesaggio nei dintorni
                     consentono.                                                                 del ruscello.
                     L’insegnante e l’accompagnatore si mettono ciascuno alla testa di           Gli allievi esercitano le proprie
                     un gruppo. Gli allievi si dispongono in fila indiana e appoggiano una       facoltà mnemoniche e imparano
                     mano sulla spalla del compagno di fronte, così facendo si viene a           a organizzarsi in gruppo.
                     formare un «bruco» umano.
                     Alla fine ci si siede per ascoltare attentamente i rumori che provengo-     Durata
                     no dall’ambiente circostante.                                               30 minuti.
                     Durante la discussione finale ci si confronta sulle emozioni provate.
                     Cosa hanno percepito gli allievi, come si sono sentiti?                     Materiale
                                                                                                 Un asciugamano per ciascun
                                                                                                 gruppo e uno per l’insegnante.
                       Suggerimenti e varianti
                        Il bruco deve procedere in silenzio.
                        Anziché appoggiare la mano sulla spalla del compagno che li pre-
                        cede nella fila, i partecipanti possono tenersi a una fune. Il terreno
© WWF Svizzera
                        dovrebbe essere eterogeneo (sabbia, sassi, terra, acqua, fango,
    Marzo 2012          rami spessi, ecc.).

                 9             Alla scoperta del nostro ruscello – Percepire il ruscello con i cinque sensi
Alla scoperta del nostro ruscello - Dossier didattico
Attività

                      Gioco di memoria: obiettivo natura
                      Svolgimento
                                                                                                Obiettivo
                  In preparazione all’esercizio, il docente raccoglie da 8 a 10 oggetti         agli allievi vengono presentati
                  nell’area del ruscello e nelle sue immediate vicinanze e li pone su un        gli elementi del paesaggio nei
                  asciugamano, coperti.                                                         dintorni del ruscello.
                  Gli allievi vengono suddivisi in gruppi, ogni gruppo stende il proprio        Gli alunni esercitano le proprie
                  asciugamano a raggiera intorno a quello dell’insegnante.                      facoltà mnemoniche e imparano
                  Gli oggetti vengono scoperti e presentati agli allievi. Ora, in un tempo      a organizzarsi in gruppo.
                  prestabilito, ogni gruppo deve cercare i medesimi oggetti e deporli sul
                  proprio asciugamano. Chi riuscirà a trovarli tutti?                           Durata
                                                                                                30 minuti.

                      Suggerimenti e varianti                                                   Materiale
                                                                                                Un asciugamano per ciascun
                      Dopo circa 30 secondi, gli oggetti possono essere nuovamente              gruppo e uno per l’insegnante.
                      coperti. In questo modo si richiede agli allievi un ulteriore sforzo
                      mnemonico.

                      Mappa sonora
                      Svolgimento
                                                                                                Obiettivo
                  Ogni partecipante riceve un foglio di carta e una penna e sceglie un          gli allievi scoprono l’incredibile va-
                  luogo, nelle immediate vicinanze, che ritiene particolarmente bello.          rietà di rumori che caratterizzano
                  Si siede nel posto prescelto e ascolta ad occhi chiusi i rumori dell’am-      il ruscello.
                  biente circostante. Trascorsi un paio di minuti inizia ad annotare i ru-
                  mori sul foglio. Al centro del foglio riporta sé stesso e segna la direzio-   Durata
                  ne da cui provengono i suoni.                                                 30 minuti
                  Questi ultimi possono essere illustrati con disegni, simboli, tratti, linee
                  o altri elementi grafici.                                                     Materiale
                                                                                                carta e penne
                  Trascorsi dai 10 ai 15 minuti, gli allievi si incontrano nuovamente nel
                  punto di partenza. Presentano la propria scheda ai compagni e illu-
                  strano le sensazioni provate quando ascoltavano la natura a occhi
                  chiusi.

© WWF Svizzera
    Marzo 2012

                 10         Alla scoperta del nostro ruscello – Percepire il ruscello con i cinque sensi
Test del ruscello
                                                                                                                                 Attività

                  © WWF Svizzera

                      A – Test della qualità dell’acqua
                      Svolgimento
                                                                                                   Obiettivo
                  Prima di eseguire il test, si spiega agli allievi come e dove cercare i          Gli allievi imparano a riconoscere
                  piccoli organismi viventi:                                                       i piccoli organismi che popolano
                  si trovano soprattutto sotto grosse pietre, oppure nella ghiaia e nel fango.     questo ecosistema acquatico.
                  Bisogna girare i sassi con cautela e toglierli dall’acqua. Se gli animali si     Apprendono come sia possibile
                  accorgono che la pietra a cui sono aggrappati si muove, spesso molla-            definire la qualità dell’acqua di un
                  no la presa. Per catturarli bisogna tenere un colino immerso nell’acqua,         tratto di ruscello con l’ausilio di un
                  a valle della pietra rimossa. Se un animaletto rimane attaccato a un             semplice metodo scientifico.
                  sasso, può essere trasferito con cautela in un recipiente pieno d’acqua,
                  con l’aiuto del pennello.                                                        Durata
                  Si può setacciare lentamente il fango e la ghiaia con il colino. Se con-         45 minuti
                  tengono piccoli organismi, è possibile , anche in questo caso, rimuover-
                  li delicatamente con il pennello e trasferirli nel contenitore con l’acqua.      Materiale
                                                                                                   Penne, scheda di lavoro «Defi-
                  I bambini e i ragazzi osservano gli animaletti presenti nell’acqua con la        nizione della qualità dell’acqua»,
                  lente a bicchiere e, con l’aiuto della scheda per la definizione della qua-      contenitori di plastica, pennelli,
                  lità dell’acqua, scoprono il loro nome e la specie a cui appartengono.           colini piccoli e grandi, vasetti
                  Per poter definire la qualità dell’acqua del ruscello è inoltre indispensa-      provvisti di lenti d’ingrandimento.
                  bile annotare sulla scheda di lavoro il numero di esemplari delle singole        Se disponibili, ulteriori supporti per
                  specie.                                                                          la classificazione delle specie.

                      Suggerimenti e varianti
                      Gli allievi più piccoli possono dare agli animali nomi       Gli animali necessitano di acqua fresca e corren-
                      di fantasia e suddividerli a seconda dell’aspetto,           te, dovrebbero pertanto essere rimessi in libertà
                      anziché procedere con la loro classificazione.               nel luogo in cui sono stati prelevati, dopo un pe-
                      Per evitare lesioni agli esemplari catturati è indi-         riodo variabile tra i 20 e i 30 minuti. Gli esemplari
                      spensabile prestare la massima attenzione quan-              catturati non devono rimanere esposti al sole.
© WWF Svizzera
                      do si utilizza il pennello per trasferirli nei conteni-
    Marzo 2012        tori di plastica.

                 11         Alla scoperta del nostro ruscello – Test del ruscello
Scheda di lavoro
                  Nome

                                                               Esercizio A
                           Definizione della qualità dell’acqua
                      Gruppo 1                       N.       Gruppo 2                       N.       Gruppo 3                          N.
                                                  esemplari                               esemplari                                  esemplari
                      Specie indicatrici di                   Specie indicatrici di                   Specie indicatrici di
                      corsi d’acqua sani,                     corsi d’acqua poco                      corsi d’acqua da in-
                      non degradati                           degradati                               quinati a gravemente
                                                                                                      degradati
                      Larva di plecotteri                     Larva di effimera                       Larva di eristalis
                      (plecoptera)                            (ephemeroptera)                         (Eristalis tenax)

                      Larva di tricotteri                     Larva di effimera                       Planaria bianca
                      (trichoptera)                           (ephemeroptera)                         (Dendrocoelum lacteum)

                      Planaria grigia                         Patella (Patella vulgata)               Asello acquatico
                      (planaria gonocephala)                                                          (Asellus aquaticus)

                       Larva di Blephariceridae               Anfipode (Amphipoda)                    Sanguisuga (Hirudinea)
                      (liponeura sp.)

                      Larva di salamandra                     Larva di tricotteri                     Larva rossa di chironomidi
                      maculata                                (trichoptera)                           (Chironomidae)
                      (salamandra salamandra)

                       Larva di tricotteri                    Larva di simulidi                       Tubificidi (Tubifex tubifex)
                      (trichoptera)                           (Simuliidae)

                      Totale esemplari                        Totale esemplari                        Totale esemplari

                                                                                                                     © WWF Svizzera/Res Zinniker

                  La qualità dell’acqua è data dal gruppo con il maggior numero di esemplari rilevati.
                  La tua valutazione: in questo punto il nostro ruscello è

© WWF Svizzera
    Marzo 2012

                 12             Alla scoperta del nostro ruscello – Test del ruscello
Attività

                      B – Caratteristiche fisiche
                      Svolgimento
                                                                               Obiettivo
                  In fase di preparazione dell’escursione è consiglia-         Gli allievi si esercitano con le unità di misura; a
                  bile che gli allievi reperiscano autonomamente il            seconda dell’età, tali parametri possono essere
                  materiale necessario e discutano i metodi di misu-           introdotti in forma semplificata.Scoprono le caratteri-
                  razione. Si possono valutare i dati raccolti con l’atti-     stiche fisiche del ruscello ed elaborano supposizioni
                  vità «Un’istantanea del nostro ruscello».                    circa la loro importanza per il mondo vegetale e
                  Gli allievi delle classi superiori possono compilare         animale.
                  in gruppo in maniera autonoma la scheda «Misura-
                  zioni fisiche» e procedere ai rilevamenti in diversi         Durata
                  tratti del ruscello.                                         45 minuti

                  Le seguenti opzioni illustrano come gli allievi più          Materiale
                  piccoli possono procedere con i rilievi.                     termometro, corda o fune, metro, metro a nastro,
                                                                               ramo, scotch di carta o pennarello evidenziatore, sti-
                                                                               vali di gomma, cronometro, pezzo di legno o anatra
                                                                               di gomma

                       Misurare la larghezza
                       Svolgimento                                                               Materiale
                       Tendere la corda o la fune da sponda a sponda e apporre su di             – corda o fune
                       essa un segno, utilizzando ad esempio lo scotch di carta. Chie-           – scotch di carta
                       dere in seguito agli allievi di misurare la distanza rilevata con un
                       metro oppure di quantificarla in passi. Definire con gli allievi l’am-
                       piezza del ruscello utilizzando dei termini di paragone: è ampio x
                       passi, x bambini, x piedi ecc.

                       Misurare la profondità
                       Svolgimento                                                               Materiale
                       Definire tre punti dove procedere con i rilevamenti:                      – ramo
                                                                                                 – scotch di carta o pennarello
                       A seconda della profondità dell’acqua, gli allievi possono indossa-         evidenziatore
                       re gli stivali, stare in piedi nel ruscello e misurare la distanza dal    – stivali di gomma
                       fondo alla superficie avvalendosi di un ramo lungo (la misura rile-
                       vata va segnata sull’asta con lo scotch). In seguito, sulla sponda, è
                       possibile osservare i rami con cui si sono effettuati i rilevamenti in
                       diversi punti del ruscello ed effettuare un confronto.

                       Domande per un ulteriore approfondimento
                         Esistono animali o piante che vivono soprattutto nelle zone
© WWF Svizzera
                         profonde e altri che prediligono le acque basse?
    Marzo 2012

                 13         Alla scoperta del nostro ruscello – Test del ruscello
Attività

                      Misurare la velocità di scorrimento
                      Svolgimento                                                                Materiale
                      Si definisce insieme un punto di partenza e uno di arrivo. Per con-        – anatra di gomma
                      statare di persona la velocità del ruscello, gli allievi camminano o         o un pezzo di legno
                      corrono lungo la sponda, procedendo in parallelo con le proprie
                      “barchette” (pezzo di legno o papera di gomma). È possibile orga-
                      nizzare anche una gara tra i diversi oggetti galleggianti.

                         In quali punti il ruscello scorre rapidamente e in quali tratti
                         è lento?

                      Se il corso d’acqua non è troppo impetuoso, si può chiedere agli
                      allievi di posizionarsi nei tratti in cui la corrente è maggiore o mino-
                      re – notano una differenza?

                      Domande per un ulteriore approfondimento
                        Perché un corso d’acqua presenta tratti in cui la corrente è più
                        forte e altri in cui invece è più debole?
                        In che punti vivono meglio determinati animali e piante?

                      Misurare la temperatura
                      Svolgimento                                                                Materiale
                      Gli allievi verificano la temperatura del ruscello con le mani o i piedi   – termometro
                      nudi. Successivamente li bagnano con dell’acqua calda e/o tiepida          – thermos contenente acqua
                      (da portare in un thermos). Ora le temperature vengono misurate              calda e/o tiepida
                      con un termometro in modo da creare un rapporto tra il valore rile-
                      vato e la sensazione percepita.

                      Domande per un ulteriore approfondimento
                        Cosa succede agli animali quando la temperatura del ruscello
                        cambia? In caso di gelo? Quando arriva la bella stagione?

© WWF Svizzera
    Marzo 2012

                 14         Alla scoperta del nostro ruscello – Test del ruscello
Scheda di lavoro
                  Nome

                                                          Esercizio B
                        Misurazioni fisiche
                      Le cifre importanti del nostro ruscello
                  Larghezza
                  Misurare la larghezza con l’aiuto di una fune e un metro o di un lungo metro a nastro.

                  In questo punto il nostro ruscello è ampio                 metri.

                  Profondità
                  Misurare la profondità del ruscello, utilizzando un ramo lungo.
                  Tenere il ramo il più possibile perpendicolare al fondo.

                  Punto A:            < 10 cm          10 – 50 cm        > 50 cm
                  Punto B:            < 10 cm          10 – 50 cm        > 50 cm
                  Punto C:            < 10 cm          10 – 50 cm        > 50 cm

                  Velocità di scorrimento
                  Definire un tratto di 10 metri. Con un orologio, misurare quanto tempo impiega
                  una «barchetta» a percorrere quella distanza.

                  La «barchetta» percorre 10 metri in                   secondi.

                  Temperatura
                  Misurare la temperatura del ruscello, con l’aiuto di un termometro.
                  Tenerlo almeno 1 minuto immerso nell’acqua.

                  Il ruscello ha una temperatura di               °C.

                  Che colore ha l’acqua?
© WWF Svizzera
    Marzo 2012        trasparente		             giallognolo		             verdognolo

                 15        Alla scoperta del nostro ruscello – Test del ruscello
Attività

                      C – Naturalezza del ruscello e dell’ambiente circostante
                      Svolgimento
                                                                                                      Obiettivo
                  Durante la fase preparatoria si discute in classe dei criteri di valuta-            Gli allievi imparano i criteri per va-
                  zione. Con l’ausilio della scheda di lavoro «Valutare il ruscello e le              lutare la naturalezza di un ruscello
                  sue sponde», gli allievi esaminano un punto del ruscello in gruppi o a              e possono così definire quanto sia
                  coppie. L’area prescelta può essere inoltre immortalata con una foto.               integro il proprio ruscello e l’am-
                  Infine i risultati ottenuti dai diversi gruppi vengono presentati a tutta la        biente circostante.
                  classe.                                                                             Comprendono che un corso d’ac-
                  I dati e le foto raccolte possono essere valutati con l’attività «Un’istan-         qua può presentare aspetti molto
                  tanea del nostro ruscello».                                                         diversi a seconda del terreno e
                                                                                                      dell’influsso dell’uomo.

                      Suggerimenti e varianti                                                         Durata
                                                                                                      da 20 a 30 minuti
                      Con gli allievi più piccoli, la valutazione può avvenire nell’ambito
                      di una discussione in classe.                                                   Materiale
                      I gruppi possono analizzare diversi punti del ruscello (piuttosto               Penne, scheda di lavoro «Valutare
                      distanti gli uni dagli altri). In questo modo si ottiene un’immagine            il ruscello e le sue sponde», even-
                      complessiva del corso d’acqua.                                                  tualmente una macchina fotografica

                  Domande per un ulteriore approfondimento
                    Perché numerosi ruscelli hanno subito interventi da parte
                    dell’uomo?
                    Che conseguenze comporta per gli animali, le piante e anche per
                    gli esseri umani un aspetto scarsamente naturale di un ruscello e
                    dell’ambiente che lo circonda?

© WWF Svizzera
    Marzo 2012    Ruscello rinaturato – © Chistian Imesch                       Ruscello cementificato – © Chistian Imesch

                 16          Alla scoperta del nostro ruscello – Test del ruscello
Scheda di lavoro
                  Nome

                                                                     Esercizio C
                          Valutare il ruscello e le sue sponde
                      Criteri           1 punto                             2 punti                                  3 punti
                                        Nel ruscello si alternano tratti    La larghezza del ruscello                La larghezza del ruscello
                      Larghezza
                                        ampi e stretti.                     presenta poche variazioni                è costante.
                      del ruscello

                                        Il ruscello presenta diverse        Il ruscello presenta diverse             La profondità del ruscello
                      Profondità        profondità, sia nel centro che      profondità almeno in prossimità          è costante.
                      dell’acqua        in prossimità delle sponde.         delle sponde.

                                        L’acqua del ruscello scorre         L’acqua del ruscello scorre              La corrente del ruscello
                      Scorri-           lenta in alcuni tratti, veloce      lenta in alcuni tratti e veloce          è sempre costante.
                      mento             in altri, e ci sono anche punti     in altri.
                      dell’acqua        in cui ristagna.

                                        Presenta elementi naturali          Presenta elementi naturali di            Il fondo è artificiale. Consiste
                      Fondo del         di vario genere come sassi,         vario genere, ma anche materi-           di un unico elemento (cemento,
                      ruscello          ghiaia, sabbia o fogliame.          ali artificiali come il cemento.         sabbia o ghiaia).

                                        Le sponde hanno un aspetto          Le sponde alternano tratti natu-         Le sponde sono totalmente
                                        molto vario, a tratti sono piane,   rali e artificiali: blocchi di pietra,   uniformi e regolari. Presentano
                                        in altri ripide.                    vegetazione e prati opera                mura di cemento o blocchi
                                                                            dell’uomo oppure siepi                   di pietra allineati.
                                        Sono soggette all’azione            e alberi di un’unica varietà.
                      Sponde            di dilavamento dell’acqua.                                                   La vegetazione è spesso
                                                                                                                     assente.
                                        Presentano piante, arbusti,
                                        cespugli o alberi di vario                                                   Le aree adiacenti sono snatu-
                                        genere.                                                                      rate o sono superfici agricole.

                                        Nel ruscello sono presenti          Le barriere sono basse (sotto            Ci sono barriere alte (a partire
                      Migrazione        ostacoli e barriere.                i 20 cm) e sono fatte di legno           da 30 cm, esse ostacolano la
                      dei pesci                                             o di pietra.                             migrazione dei pesci).

                                        Nessuno riconoscibile.              Lievi ripercussioni ad opera di          Forti ripercussioni ad opera di
                                                                            centrali idroelettriche, liquame         centrali idroelettriche, liquame
                      Utilizzo
                                                                            o simili.                                o simili.

                                        Il ruscello presenta numerose       Il ruscello ha un tracciato più          Il ruscello scorre rettilineo
                      Tracciato         anse e serpeggia attraverso il      o meno rettilineo, sono visibili         ed è canalizzato.
                      del ruscello      paesaggio.                          interventi dell’uomo.

                  Valutazione complessiva                                         Il nostro ruscello in questo punto è:

                      Somma di tutti punti                                           allo stato naturale (1 pt)                  snaturato, chiaramente
                                                                                     abbastanza prossimo                      		 cementificato (2,5 pt)
© WWF Svizzera                                                                    		 allo stato naturale (1,5 pt)                snaturato, gravemente
                      Media (somma divisa per 8)
    Marzo 2012                                                                       lievemente snaturato (2 pt)              		 cementificato (3 pt)

                 17             Alla scoperta del nostro ruscello – Test del ruscello
Pericolo d’inondazione
                                                                                                                               Attività

                  © WWF Svizzera

                      Svolgimento
                                                                                                  Obiettivo
                  In classe si discute delle principali caratteristiche di un ruscello natura-    Gli allievi capiscono la differenza
                  le e di uno cementificato. Per stimolare il dibattito è possibile avvalersi     tra un corso d’acqua naturale e
                  delle immagini A – D.                                                           uno cementificato (caratteristiche,
                  Basandosi sulle schede di lavoro A – ruscello allo stato naturale e             funzioni ed effetti).
                  B – ruscello snaturato si assegna agli allievi il compito di costruire in
                  gruppo, con il materiale disponibile, un modello dei due corsi d’acqua.         Durata
                  Una volta realizzati i progetti, i gruppi simulano una piena e annotano         60 minuti
                  le proprie osservazioni e ipotesi.
                  Queste saranno oggetto di una successiva discussione e analisi, che             Materiale
                  coinvolgerà tutta la classe.                                                    Secchielli, palette, luogo idoneo:
                  Le informazioni elaborate possono fungere da spunto per approfondi-             una zona ripariale, ovvero un’area
                  re il tema delle inondazioni.                                                   lungo la riva di un corso d’acqua,
                                                                                                  in lieve pendenza, con sabbia e
                                                                                                  sassi da utilizzare come materiale
                      Suggerimenti e varianti                                                     da costruzione

                  In alternativa alla sponda di un ruscello, l’attività può         Nel caso di un ruscello cementificato, l’acqua non
                  essere svolta anche a scuola, utilizzando sabbiere o              ha alcuna possibilità di disperdere la propria for-
                  strutture simili.                                                 za: scorre rabbiosa nel corso d’acqua artificiale,
                                                                                    senza trovare ostacoli. Erode il fondo del ruscello,
                  Supporti per l’interpretazione                                    travolge parzialmente le opere di contenimento
                    In un ruscello allo stato naturale l’acqua può trova-           realizzate dall’uomo e distrugge la casetta di le-
                    re un corso alternativo e quindi disperdersi: gran              gno posta a valle del suo corso.
                    parte delle zone ripariali vengono inondate. Un
                    corso d’acqua sufficientemente ampio, con aree              Domande per un ulteriore approfondimento
                    di esondazione in prossimità delle sponde, riduce             Quali vantaggi e svantaggi presentano per l’uomo
                    la forza della massa d’acqua in caso di piena. È              un corso d’acqua allo stato naturale e uno cemen-
                    ciò che dimostra l’esperimento con la casetta di              tificato?
                    legno posta a valle del ruscello (si veda la descri-          Cosa succede agli animali, alle piante che vivono
                    zione riportata sulla scheda di lavoro). Al termine           nel ruscello o lungo le sue sponde in caso di un’i-
© WWF Svizzera
                    della simulazione di piena il piccolo edificio appa-          nondazione? Che caratteristiche devono posse-
    Marzo 2012      re assolutamente integro.                                     dere per sopravvivere?

                 18         Alla scoperta del nostro ruscello – Pericolo inondazione
Scheda di lavoro
                  Nome

                                                           Esercizio A
                       Ruscello allo stato naturale
                  Realizzate il percorso di un ruscello allo stato naturale. A
                  valle del corso d’acqua costruite una casetta.

                  Come materiale da costruzione potete utilizzare sabbia, sassi,
                  steli di piante, rami e tutto ciò che trovate nell’ambiente circo-
                  stante.

                  Un ruscello allo stato naturale presenta diverse diramazioni la-
                  terali, numerose anse e a volte anche piccole pozze. Il suo corso
                  è rallentato da massi, banchi di sabbia e di ghiaia e le sponde
                  sono ricoperte dalla vegetazione.

                  Una volta conclusa la fase di costruzione, si passa alla simula-         © WWF Svizzera

                  zione di un’inondazione: riempite i secchi d’acqua e svuotateli
                  contemporaneamente all’inizio del percorso del vostro ruscello.

                  Cosa è successo?
                  Come mai?

                  Prendete nota delle riflessioni fatte

© WWF Svizzera
    Marzo 2012

                 19        Alla scoperta del nostro ruscello – Pericolo inondazione
Scheda di lavoro
                  Nome

                                                           Esercizio B
                       Ruscello snaturato
                  Realizzate il percorso di un ruscello cementificato. A valle
                  del corso d’acqua costruite una casetta.

                  Come materiale da costruzione potete utilizzare sabbia, sassi,
                  steli di piante, rami e tutto ciò che trovate nell’ambiente circo-
                  stante.

                  Un ruscello che ha subito notevoli interventi da parte dell’uomo
                  presenta un corso rettilineo, una totale assenza di diramazioni
                  laterali e un numero insufficiente di zone con acqua poco pro-
                  fonda. Il suo letto e le sue sponde sono spesso consolidate con
                  pietre. Gli argini sono praticamente privi di vegetazione, quella
                  presente non è diversificata.                                             © WWF Svizzera

                  Una volta conclusa la fase di costruzione, si passa alla simula-
                  zione di un’inondazione: riempite i secchi d’acqua e svuotateli
                  contemporaneamente all’inizio del percorso del vostro ruscello.

                  Cosa è successo?
                  Come mai?

                  Prendete nota delle riflessioni fatte

© WWF Svizzera
    Marzo 2012

                 20        Alla scoperta del nostro ruscello – Pericolo inondazione
21
                                                                                                                                   Immagini A – D

                                                           A – Rodano nel Pfynwald   © WWF Svizzera   B – Sense   © WWF Svizzera

Alla scoperta del nostro ruscello – Pericolo inondazione
                                                                                     © WWF Svizzera   D – Bünz      © Emil Hänni
                                                                                                                                           Immagini

                                                           C – Morge
Puoi anche leggere
DIAPOSITIVE SUCCESSIVE ... Annulla