Piano dell'Offerta Formativa ai genitori - Anno scolastico 2020/2021 P. Calamandrei - Direzione Didattica ...

 
Piano dell'Offerta Formativa ai genitori - Anno scolastico 2020/2021 P. Calamandrei - Direzione Didattica ...
“Trasformare i sudditi in cittadini è miracolo che solo la scuola può compiere.”
                                                                           P. Calamandrei

               Piano dell’Offerta
                   Formativa
                  ai genitori
                       Anno scolastico 2020/2021
Piano dell'Offerta Formativa ai genitori - Anno scolastico 2020/2021 P. Calamandrei - Direzione Didattica ...
Tutto parte… dalla nostra Costituzione

Art. 1
L'Italia è una Repubblica democratica, fondata sul lavoro. La sovranità appartiene al popolo, che la
esercita nelle forme e nei limiti della Costituzione.
Art. 2
La Repubblica riconosce e garantisce i diritti inviolabili dell'uomo…
 Art. 3
Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione
di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche,
di condizioni personali e sociale…
Art. 9
La Repubblica promuove lo sviluppo della cultura e la ricerca
scientifica e tecnica. Tutela il paesaggio e il patrimonio storico e
artistico della Nazione.
Art. 33
L'arte e la scienza sono libere e libero ne è l'insegnamento…
Art. 34
La scuola è aperta a tutti. L'istruzione inferiore, impartita per almeno
otto anni, è obbligatoria e gratuita…

                                    SCELTE EDUCATIVE
❖     Viviamo in una società complessa. Il processo di globalizzazione e il dominio della
 tecnica hanno cambiato i modelli valoriali , etici e culturali di riferimento. La presenza
 contemporanea di culture e valori diversi, i cambiamenti estremamente rapidi, la
 diffusione delle tecnologie di informazione e di comunicazione richiedono a ciascuno una
 continua ridefinizione della propria appartenenza e della propria identità.
❖ Neppure il nostro territorio si sottrae alla liquidità dei modelli di riferimento, tutto ciò
 si riscontra nelle situazioni familiari sempre più fragili e complesse, nella conseguente
 incertezza da parte degli adulti sull’adozione di linee educative ferme e coerenti, nella
 dipendenza da modelli di vita e di consumo proposti dai mass media.
❖ La scuola ha quindi il ruolo di trasmettere alle nuove generazioni il patrimonio
 culturale ed etico della società di appartenenza, ma anche quello di “dare un senso
 compiuto” alla frammentazione culturale ed etica del nostro tempo.
❖ In tale contesto la scuola ha infatti il duplice compito di garantire a tutti “gli
 strumenti di pensiero necessari per apprendere e utilizzare le “informazioni” e di
 “formare cittadini in grado di partecipare consapevolmente alla costruzione di nuovi e
 adeguati modelli di convivenza”.
❖
Piano dell'Offerta Formativa ai genitori - Anno scolastico 2020/2021 P. Calamandrei - Direzione Didattica ...
I principi fondamentali della Scuola
   UGUAGLIANZA
   IMPARZIALITA’
   RISPETTO
   DISPONIBILITA’
   PARTECIPAZIONE
   DIRITTO ALLO STUDIO
   LIBERTA’ D’INSEGNAMENTO
   TRASPARENZA
   RICERCA DIDATTICA
   FORMAZIONE CONTINUA

❑ L’uguaglianza: nessuna discriminazione può essere compiuta per motivi riguardanti
  sesso, razza, lingua, religione, opinioni politiche, condizioni psicofisiche e
  socioeconomiche.
❑ L’imparzialità: i docenti e il personale agiscono secondo criteri di obiettività ed
  equità.
❑ Il rispetto: nello svolgimento della propria attività ogni operatore ha pieno rispetto
  dei diritti e degli interessi dello studente.
❑ La disponibilità: una particolare attenzione viene posta alla realizzazione di un
  clima       positivo e produttivo fondato sull’accoglienza, sul dialogo, sulla
  collaborazione, sulla serenità.
❑ La partecipazione: il personale scolastico, i genitori e gli alunni sono protagonisti e
  responsabili dell’attuazione del piano formativo che potrà, dunque, realizzarsi nella
  misura in cui essi collaboreranno positivamente e responsabilmente.
❑ Il diritto allo studio: i processi educativi tengono conto dei bisogni degli studenti e
  intendono costituire efficaci risposte.
❑ La libertà d’insegnamento, la chiarezza e la trasparenza: il rapporto educativo si
  definisce nei termini di “contratto formativo” così che tutti i soggetti coinvolti,
  alunni compresi, siano invitati all’osservanza delle intese concordate.
❑ La ricerca didattica e la formazione continua: lo sviluppo di nuove strategie
  educative, fondate sulla valorizzazione dell’apprendimento in autonomia e sulla
  flessibilità degli approcci metodologici, consentiti da una didattica laboratoriale.

                                        Idea di insegnante
                   ☺ Assume il ruolo di facilitatore: non trasferisce il suo sapere ma
                     “sa essere con” gli allievi in modo funzionale al loro processo di
                     apprendimento.
                   ☺ Organizza un contesto adeguato per far conseguire agli alunni un
                     apprendimento significativo e duraturo.
                   ☺ Rispetta la personalità di ciascun bambino e lo aiuta a crescere
                     con impegno attivo e personale.
Piano dell'Offerta Formativa ai genitori - Anno scolastico 2020/2021 P. Calamandrei - Direzione Didattica ...
Idea di scuola
☺ Organizza un curricolo formativo per gli alunni.
☺ Attiva percorsi personalizzati e di potenziamento per le difficoltà di apprendimento.
                           ☺ Predispone attività di arricchimento formativo.
                           ☺ Sviluppa un percorso unitario che favorisca la continuità tra i
                                    vari ordini di scuola.
                           ☺ Collega ed integra le diverse aree disciplinari.
                           ☺ Progetta percorsi educativi in riferimento al territorio.
                           ☺ Soddisfa le richieste dell’utenza predisponendo modalità
                             organizzative adeguate.
                           ☺ Concorda modalità educative comuni con le famiglie.
☺ Progetta percorsi in rete con altre scuole e con le agenzie territoriali.

                                Bisogni formativi del bambino
   ➢ Essere riconosciuto come persona con la valorizzazione
     del suo saper fare, delle sue caratteristiche e della sua
     storia.
   ➢ Essere ascoltato ed essere accettato per com’è.
   ➢ Trovare un clima relazionale sereno, intenso e positivo.
   ➢ Trovare nell’adulto una figura di mediazione che lo
     aiuti nella scoperta e nell’interazione con l’ambiente.
   ➢ Sperimentarsi nella relazione con l’altro attraverso
     vissuti che favoriscano il confronto e la condivisione.
   ➢ Rafforzare la stima di sé, la fiducia nelle proprie
     capacità di apprendere;
   ➢ Percepire i percorsi didattici ed educativi proposti dalla scuola come significativi
     rispetto alla loro rappresentazione della realtà e rispettosi dei loro tempi e dei loro
     modi di apprendimento.

                                 DIVERSABILITA' E DISAGIO
Una scuola flessibile al passo con i tempi deve offrire e garantire a tutti il pieno esercizio
del diritto allo studio, creando i presupposti per il successo scolastico di ciascuno.
A tal fine la scuola :
   ▪ crea un clima positivo all'interno della classe e della scuola in genere;
   ▪ formula un modello educativo integrato nella programmazione didattica ed educativa della
     classe;
   ▪ predispone un apposito P.E.I. stilato da insegnanti, genitori e specialisti ASL;
   ▪ rileva BES e DSA e utilizza il Protocollo di Accoglienza, ASL-Pediatri-Scuola;
   ▪ utilizza tutte le risorse esistenti sul territorio;
   ▪ favorisce i contesti di comunicazione ed estende le opportunità relazionali;
   ▪ considera l'alunno protagonista del proprio progetto di crescita;
   ▪ assicura la collaborazione e il raccordo con le altre agenzie educative;
   ▪ programma incontri per attuare obiettivi formativi e di continuità didattico e educativa tra i
     diversi ordini di scuola.
Piano dell'Offerta Formativa ai genitori - Anno scolastico 2020/2021 P. Calamandrei - Direzione Didattica ...
INDICAZIONI NAZIONALI PER IL CURRICOLO 30 MAGGIO 2012
    Nelle Indicazioni Nazionali per il Curricolo si sottolinea che la scuola primaria si prefigge
    lo scopo di:
    - far acquisire gli apprendimenti di base come primo esercizio dei diritti costituzionali
        attraverso lo sviluppo cognitivo, emotivo, affettivo, sociale, corporeo, etico e
        religioso;
    - favorire l’espressione dei diversi stili cognitivi attraverso ciascuna disciplina;
    - sviluppare il pensiero riflessivo e critico.
Tali presupposti consentono di formare cittadini consapevoli e responsabili sia in relazione
alla nazione di appartenenza, sia in relazione alla dimensione europea.

     COSTITUZIONE: educazione alla cittadinanza attiva e alla sostenibilità

Il Consiglio d’Europa, come già affermato nel documento del 2016, indica le competenze,
abilità e conoscenze che gli individui dovrebbero sviluppare durante la formazione di base
per una corretta convivenza democratica, in
termini di responsabilità e autonomia.
 L’agire autonomo e responsabile rende le
persone competenti non solo sul piano
cognitivo e pratico, ma in particolare sul piano
etico. Obiettivi fondamentali sono, quindi, lo
sviluppo del senso di legalità e di un’etica della
responsabilità che si concretizzano nella
capacità di scelta e dell’agire in modo
consapevole al fine di elaborare idee e produrre
azioni      che     possano     contribuire     al
miglioramento della vita quotidiana a scuola e
nell’ambiente di vita.
La Scuola Primaria in continuità con la Scuola
dell’Infanzia attiva percorsi significativi tenendo presente che: “L’Educazione alla
Cittadinanza viene promossa attraverso esperienze significative che consentano di
apprendere il concreto prendersi cura di se stessi, degli altri e dell’ambiente e che
favoriscano forme di cooperazione e di solidarietà” (Indicazioni Nazionali per il Curricolo
2012).
I percorsi educativi e didattici, pertanto, devono favorire la consapevolezza di valori
condivisi e di atteggiamenti cooperativi, che sono alla base della convivenza civile. La nostra
Scuola, pertanto, fa propria la conoscenza della Costituzione Italiana, in particolare dei
Diritti fondamentali di ogni essere umano, che realizza attraverso lo sviluppo della
competenza linguistica: diritto alla parola (art.21) la quale permette di accedere
all’istruzione.
Così intesa, la nostra scuola diventa ambiente attivo di confronto libero e pluralistico, una
comunità educante che genera una dimensione relazionale, intessuta di linguaggi affettivi
ed emotivi volti a promuovere la condivisione di quei valori che fanno sentire i membri
della società come parte di una comunità vera e propria.
Piano dell'Offerta Formativa ai genitori - Anno scolastico 2020/2021 P. Calamandrei - Direzione Didattica ...
L’AMBIENTE DI APPRENDIMENTO
Un ambiente di apprendimento strutturato per garantire lo
sviluppo delle competenze, si prefigge di:
valorizzare l’esperienza e le conoscenze degli alunni
attraverso il riconoscimento dei loro vissuti e delle loro
aspettative;
attuare interventi adeguati nel rispetto delle diversità al fine di promuoverne il rispetto
all’interno delle scuole e garantire una significativa ed efficace integrazione;
favorire l’esplorazione e la scoperta per promuovere la curiosità verso nuove
conoscenze        attraverso    la     problematizzazione
dell’esperienza;
incoraggiare l’apprendimento collaborativo in quanto
“il fare” insieme svolge un ruolo significativo in ogni
situazione di apprendimento;
promuovere la consapevolezza del proprio modo di
apprendere per consentire ad ogni bambino di
“imparare ad apprendere” ed essere capace di costruire
il suo sapere;
realizzare attività didattiche in forma di laboratorio per “fare insieme” e riflettere in
gruppo sulle esperienze vissute.
Piano dell'Offerta Formativa ai genitori - Anno scolastico 2020/2021 P. Calamandrei - Direzione Didattica ...
I progetti del Circolo
❖ Il nostro Circolo Didattico, nel corso degli anni, si è
  impegnato a dare un senso alla propria azione
  educativa anche attraverso l’ideazione e la condivisione
  di numerosi e significativi progetti in partenariato col
  territorio. La riflessione sui percorsi realizzati, che hanno
  formato la memoria e l’identità della nostra scuola, si è
  tradotta nella elaborazione di una nuova struttura
  progettuale che dà maggiore organicità e sistematicità
  alle scelte educative condivise.
❖ Due sono i nuclei tematici individuati: “Pensare i linguaggi” e “Pensare il futuro”
  che corrispondono al duplice compito della scuola di creare cultura attraverso la
  padronanza dei linguaggi espressivi e formare cittadini attivi e responsabili. I due
  nuclei tematici sono espressi da quattro parole chiave:
  “CONDIVISIONE, RESPONSABILITÀ, COMUNICAZIONE, SOSTENIBILITÀ,”
  e sono articolati in curricoli verticali che costituiscono il percorso unitario sia per gli
  alunni della scuola dell’infanzia che della scuola primaria.

              La progettualità trasversale della Scuola

      PENSARE IL FUTURO                               PENSARE I LINGUAGGI
            Intercultura                                    Lettura
    Educazione alla cittadinanza                             Musica
        Sviluppo sostenibile                                  Arte
                                                           Gestualità

                           Pensare il futuro
Piano dell'Offerta Formativa ai genitori - Anno scolastico 2020/2021 P. Calamandrei - Direzione Didattica ...
Condivisione                       Responsabilità                             Sostenibilità

  Accoglienza e                          Educazione alla                             Sviluppo
   intercultura                        Cittadinanza Attiva                          sostenibile

                                   Pensare i linguaggi

                                      Comunicazione

                                      •   Lettura
                                      •   Musica
                                      •   Arte
                                      •   Gestualità

Dalla Progettualità Trasversale alle opportunità di Ampliamento dell’Offerta Formativa
Si tratta di progetti, di attività e di percorsi educativi specifici, che coinvolgono tutti gli alunni, in
linea con il Progetto d’Istituto “Una scuola per crescere”, i quali danno importanza
all’ambiente, alla storia e alle tradizioni della Lunigiana e mettono in luce le doti di creatività
personale nell’ambito artistico, musicale e interpretativo.
Piano dell'Offerta Formativa ai genitori - Anno scolastico 2020/2021 P. Calamandrei - Direzione Didattica ...
In collaborazione con il territorio, le scuole del Circolo Didattico possono sviluppare i seguenti percorsi:
per educare ai valori della democrazia e della convivenza civile tra i popoli
    • La Grande Guerra             Giornata della Memoria             Unità D’Italia        25 aprile
    • Giornata Nazionale delle Vittime delle Migrazioni
    • Incontri per conoscere tradizioni di culture diverse
    • Incontri con il Sindaco di Aulla sulla Costituzione
    • Premio Amorfini
    • Giornate di Educazione ambientale
    • Internet Day
    • Incontri con Polizia e carabinieri
Per educare ad un atteggiamento scientifico verso la realtà e potenziare le capacitò logiche
    • Laboratori scientifici: settimana della scienza in collaborazione con il Liceo Classico e scientifico
    • Esploranda
Per educare alla salute
     • Progetti di Educazione Sanitaria in collaborazione con ASL di Massa Carrara
    • Progetto “Donazione” in collaborazione con I.C. Tifoni di Pontremoli
    • Blue Day: giornata dell’autismo
    • Progetto del MIUR “Frutta nelle scuole”
    • Progetto “L’atletica va a scuola” in collaborazione con la Società Atletica Lunigiana di Aulla
    • Progetto motorio regionale “Sport e scuola compagni di banco”
    • Giornata dello sport di primavera Progetto Pallavolo “Volley Lunigiana”
 Per educare all’espressività e alla comunicazione
   •    Percorsi in biblioteca
   • Progetto “Libriamoci” e Progetto “Io leggo perché 2020”
   • Progetto “Scrittori di classe” concorso letterario di scrittura e lettura critica dei testi
   • Pensiero di Natale
   • Incontro con scrittori/poeti
   • Progetto Giunti Scuola “Leggimi ancora”
  Per favorire l’acquisizione di linguaggi diversi
    • Progetto di lingua inglese nelle scuole dell’infanzia
    • Progetto “Se non è zuppa, è…” in collaborazione con il Museo di San Caprasio di Aulla
    • Percorsi e attività laboratoriali artistici, musicali, teatrali
    •   Progetto “Il bello…fuori e dentro di me” in collaborazione con il Centro Icaro e Soc. della salute
    • Percorsi laboratoriali e teatrali con la Società della Salute Lunigiana – Centro Icaro e Soc. della salute
    • Percorsi presso i musei anche con MUSEANDO
    • Manifestazioni per il Natale e fine anno scolastico
Per educare alla solidarietà, alla pace, alla non violenza
    • Percorsi e attività laboratoriali inerenti la solidarietà e la pace
    • Progetto “Africa chiama”
    • Progetto “A due passi da casa”
Per educare al rispetto dell’uomo e dell’ambiente, alla conoscenza del proprio territorio e alla sicurezza
   Percorsi con Lega Ambiente Lunigiana: “Puliamo il mondo”; “La festa dell’albero”
   • Progetto “ Earth – Ambiente, beni culturali”; Percorsi MAB UNESCO; Giornata delle Terra;
   • I Falconieri. Progetto “Sigeric” per scoprire e conoscere la Lunigiana
   • Itinerari ambientali con l’associazione “I Sentieri Liguri Apuani”
   • Percorsi di Educazione Ambientale “Parco delle Alpi Apuane - La Centaurea”. Progetto “GAIA , alla scoperta
        dell’acqua”
   • Percorsi con le fattorie didattiche e aziende agricole del territorio
   • Progetto Sicurezza: “100 anni dal sisma della Garfagnana e Lunigiana”
Per l’acquisizione di strumenti e conoscenze utili al successo formativo e per operare scelte personali
   • Percorsi museali e laboratori sulla multiculturalità
   • Progetto Continuità con gli istituti comprensivi Scuola secondaria di 1° grado e le scuole dell’infanzia
   • Progetto di recupero e potenziamento;
   •     Progetto di alfabetizzazione per neo immigrati:
        Progetto “Una lingua per tutti” - Progetto PEZ
Piano dell'Offerta Formativa ai genitori - Anno scolastico 2020/2021 P. Calamandrei - Direzione Didattica ...
VALUTAZIONE DEGLI ALUNNI
Lo scopo della valutazione è quello di:
     • Accertare i prerequisiti indispensabili per iniziare un itinerario formativo
     • Accompagnare costantemente il processo didattico nel suo svolgersi
     • Accertare il livello globale di maturazione
Si valuta il comportamento come insieme delle norme e dei doveri e come partecipazione attiva alla vita
della comunità scolastica facendo riferimento al DL 13/04/2017, n. 62, norme in materia di valutazione e
certificazione delle competenze nel 1° ciclo ed esami di Stato e norma art. 1, CM 180 e 181, lettera i
 L. 31/07/2015 n. 107, con particolare attenzione ai seguenti aspetti:
     • Impegno
     • Partecipazione
     • Interesse
     • Relazione con gli altri
L’Istituto Nazionale per la Valutazione del Sistema Educativo di Istruzione e di Formazione (INVALSI),
inoltre, nel mese di maggio, procede alla rilevazione degli apprendimenti degli studenti che frequentano le
classi seconda e quinta della scuola primaria, attraverso la somministrazione di prove scritte in italiano,
matematica e inglese.
                                   ORARIO SETTIMANALE DELLE DISCIPLINE
DISCIPLINE                     Classe 1^        Classe 2^       Classe 3^       Classe 4^       Classe 5^
ITALIANO                         9                    8               6               6                6
INGLESE                          1                    2               3               3                3
MATEMATICA                       6                    6               6               6                6
SCIENZE                          2                    2               2               2                2
TECNOLOGIA                       1                    1               1               1                1
STORIA                           1.5                 1.5              2               2                2
GEOGRAFIA                        1.5                 1.5              2               2                2
MUSICA                           1                    1               1               1                1
ARTE                             1                    1               1               1                1
MOTORIA                          1                    1               1               1                1
IRC                              2                    2               2               2                2
ORE OPZIONALI                    1                    1               1               1                1

                               PATTO DI CORRESPONSABILITA SCUOLA-FAMIGLIA
                                            L’ALUNNO SI IMPEGNA A:
•   rispettare le idee altrui ed essere disponibile al dialogo;
•   rispettare gli altri, accettando la diversità di ciascuno;
•   lavorare con continuità, impegno, precisione;
•   disporre del materiale scolastico necessario;
•   prendere regolarmente nota dei compiti assegnati;
•   non assumere atteggiamenti che disturbino il lavoro della classe;
•   collaborare con compagni ed insegnanti;
•   rispettare gli orari;
•   mantenere un comportamento corretto all’entrata ed all’uscita della scuola, durante gli intervalli, il
    cambio degli insegnanti, gli spostamenti nell’edificio e durante le eventuali supplenze;
•   rispettare il personale operante nella scuola, il materiale, l’ambiente scolastico;
•   adottare un linguaggio corretto, anche familiare, ma mai maleducato;
•   curare l’igiene personale.
L’INSEGNANTE SI IMPEGNA A:
•     accogliere gli alunni nel miglior modo possibile;
•     creare un ambiente piacevole;
•     ascoltare tutte le osservazioni e riflessioni dei bambini;
•     motivare i propri interventi didattici e formulare degli obiettivi da raggiungere chiari e precisi;
•     esplicitare le strategie, gli strumenti di verifica ed i criteri di valutazione;
•     fornire tutte le consegne necessarie e verificare la buona comprensione delle spiegazioni;
•     esplicitare le strategie, gli strumenti di verifica e i criteri di valutazione;
•     aiutare gli alunni: quello che essi dicono non è mai del tutto sbagliato; qualsiasi causa è difendibile; se
      non lo fosse è importante analizzare e comprendere l’errore;
•     rendere gli alunni autonomi e indipendenti;
•     non ricorrere a sanzioni particolari;
•     rispettare le idee degli alunni;
•     avvertirli, nei limiti del possibile, di eventuali assenze.

                                        I GENITORI SI IMPEGNANO A:
•     favorire l’autonomia dei propri figli;
•     concordare con gli insegnanti gli atteggiamenti educativi;
•     collaborare alle iniziative proposte dalla scuola;
•     partecipare agli incontri scuola-famiglia;
•     controllare e seguire le attività svolte dai bambini;
•     fornire ai propri figli il materiale necessario per lo svolgimento delle attività;
•     rispettare il personale operante nella scuola, evitando di formulare giudizi negativi su insegnanti e
      compagni, almeno in presenza dei bambini;
•      rispettare gli orari di funzionamento della scuola;
•     curare l’igiene personale dei bambini;
•     non interferire con le scelte metodologico-didattiche delle insegnanti.

T U T E L A D E L L A D I G N I T A ' E D E L L A P E R S O N A L I T A ' DELL' ALUNNO

    1.    L' alunno ha diritto ad esprimere liberamente il proprio pensiero, nell’ambito di una educazione
     volta a promuovere un civile e democratico dibattito fra posizioni diverse.
    2.    Qualora i comportamenti dell’alunno d enot ino d iff icoltà di inte graz ione f ra
     c o m p a g n i e s i a n o c a u s a d i d i s t u r b o , è assolutamente illegittima qualsiasi forma di
     maltrattamento o valutazione offensiva.
    3.    L' utilizzo di info rmazio ni e valut azioni critiche sulla famiglia e sul contesto culturale
     d i p ro ven ienz a d ell' alunno de ve e ssere esclusivamente finalizzato ad obiettivi di
     crescita ed integrazione del medesimo.
    4.    L' alunno ha diritto ad un insegnamento che non faccia della competitività fra compagni lo
     strumento portante dell' azione educativa, ma favorisca l’interesse per il sapere e attivi la spinta di
     ciascuno a migliorare se stesso, in d ip e n d e n t e me n t e d ai su c ce ss i e d agl i insuccessi altrui.
    5.    Al fine di evitare divisioni e contrapposizioni negative, che impoveriscano i rapporti fra
     compagni, l’ alunno ha diritto ad una pratica educativa che eviti il giudizio negativo e
     denigratorio di un alunno sull' altro.
    6.    L' alunno che si trovi in situazione di disagio, ha diritto ad una scuola che cerchi soluzioni a
     questa sua condizione, anche attraverso la collaborazione delle famiglie, se possibile, ed
     eventualmente, dei servizi sociali.
Rapporti Scuola – Famiglia
Durante l’anno sono previste le seguenti forme di incontro:
- Assemblea dei genitori, degli alunni neo iscritti alla Scuola Primaria, nel mese di settembre.
- Assemblea per l’elezione dei rappresentanti dei genitori nel mese di ottobre.
- Incontri bimestrali del Consiglio d’Interclasse/Intersezione (n. 3).
- Colloqui individuali (n. 2) 1° e 2° quadrimestre.
- Colloqui individuali relativi alla valutazione intermedia e finale (n. 2), 1° e 2° quadrimestre.
- Iniziative varie organizzate dalle Scuole del Circolo (mostre, convegni, spettacoli e uscite didattiche.
Si terranno inoltre:
- incontri con esperti su temi specifici;
- manifestazioni per eventi e festività;
- formazione docenti e genitori: convegni, seminari, incontri formativi, iniziative culturali organizzate sul
    territorio

                                       SCUOLE E ORGANIZZAZIONE ORARIA
       Denominazione              Indirizzo                  Classi      Orario di funzionamento
    SCUOLE PRIMARIE
      “R. Micheloni”              Via Barcara, 4               Sez. A    8.00- 12.40 da lunedì a venerdì
           Aulla                  Tel. 0187/420761               5       Martedì e giovedì 8.00 -16.00
      R. Micheloni”               Via Barcara, 4              Sez. B/C   8.00 -16.00 da lunedì a venerdì
           Aulla                  Tel. 0187/420761               6
      “M. Mazzoni”                Montedivalli                   1        8.00 – 13.00 da lunedì a venerdì
       Montedivalli               Tel. 0187/945082                       Martedì 8.00-16.00
         “B. Ricci”               Via della Chiesa               3        8.00 – 13.00 da lunedì a venerdì
        Podenzana                 Tel. 0187/411009                       Martedì e giovedì 8.00-15.30
       “M. Gandhi”                Via Sottorivazzo               8       8.00 – 12.40 da lunedì a venerdì
      Albiano Magra               Tel. 0187/414029                       Lunedì e mercoledì 8.00-16.00
        “C. Collodi”              Via E. Casciari                5       8.00 – 13.00 da lunedì a venerdì
          Ragnaia                 Tel. 0187/421514                       Martedì e giovedì 8.00-15.30
        Serricciolo               Serricciolo                    5       8.00 – 13.00 da lunedì a venerdì
                                  Tel. 0187/418056                       Martedì e giovedì 8.00-15.30

L’impostazione oraria potrebbe subire variazioni legate alle esigenze dell’Amministrazione comunale

                                            CIRCOLO DIDATTICO DI AULLA

Sede amministrativa: Via Circonvallazione “ D.Alighieri” 28 - 54011 Aulla (MS)
                    Tel. 0187 420034 Fax 0187 422860 e-mail: msee014007@istruzione.it
                                                                     msee014007@per.istruzione.it
                                                           sito web: www.direzionedidatticaaulla.edu.it
Dirigente Scolastica: Prof.ssa Paola Bruna Speranza
Direttore servizi amministrativi: Rag. Ada Brunelli

Orario ufficio di segreteria:
Dal lunedì al venerdì dalle h. 11.00 alle h. 13.00
Il martedì e il giovedì dalle ore 15.30 alle ore 16.30

Per essere ricevuti dalla Dirigente Scolastica è opportuno fissare un appuntamento telefonico.
Puoi anche leggere
DIAPOSITIVE SUCCESSIVE ... Annulla