ISTITUTO STATALE OMNICOMPRENSIVO ISTRUZIONE SECONDARIA - Omnicomprensivo di ...

 
ISTITUTO STATALE OMNICOMPRENSIVO ISTRUZIONE SECONDARIA
                                              PANTELLERIA

                         Collegio dei Docenti - anno scolastico 2018/19

                                              VERBALE N. 3
Il giorno 8 del mese di Febbraio dell’anno 2019, alle ore 15:30, in un’aula dell’edificio del Circolo
didattico “A. D’Ajetti”, in corso Umberto I, si riunisce il Collegio dei Docenti dell’Istituto Statale
Omnicomprensivo Istruzione Secondaria di Pantelleria, per trattare il seguente

                                               Ordine del Giorno
1.    Approvazione verbale seduta precedente –
2.    Funzioni strumentali al P.O.F.: lo stato dei lavori –
3.    Criteri per verifica attività didattica dei docenti in anno di formazione –
4.    Verifica della programmazione educativa ed adattamenti, sulla base dei risultati del 1°
      quadrimestre.

Per una migliore efficacia dei lavori, il quarto punto viene discusso separatamente da ciascuna sezione del
CdD (media o superiore).
I lavori hanno inizio alle ore 15.30 con la sola sezione “scuola media”.
Alle ore 16.15, si continuerà con l’intero collegio per la trattazione dei punti 1, 2 e 3; si proseguirà poi con la
sola sezione “istituto superiore” per la trattazione del punto 4.
Alle ore 15:30 sono presenti: Alario Luciana, Ales Teresa, Angelo Alessio Febo, Barracco Maria Rita,
Bellitti Caterina, Bernardo Giuseppe, Consolo Antonia, Di Bartolo Giambattista, Di Giuseppe Sergio, Fatini
Giuseppe, Fatini Paola, Infranca Salvatore, Licari Antonella Maria, Lionti Caterina, Maltese Marcello,
Marino Gabriella, Moncada Caterina, Morana Paola, Pavia Gianfranco, Raineri Carla, Tarricone Maria
Antonietta, Troiano Francesca, Fino Chiara Maria (ex Castiglione), Ippolito Vita Maria (ex Gandolfo), Trani
Francesca (ex Giovannelli).
Sono assenti: Castiglione Giuliana, Gandolfo Lisa Betta, Gerardi Sabrina, Giovannelli Giuseppa,
Modica Giuseppe, Visconti Alberto Amerigo, Belvisi Elisa (ex Gerardi).
Presiede il Dirigente Scolastico Prof. Francesco Pavia.
Svolge le funzioni di segretario il prof. Giuseppe Bernardo
Constatata la validità legale della seduta, per il numero degli intervenuti, il Dirigente Scolastico
apre i lavori del Collegio, invitando i coordinatori a relazionare in merito al punto 4 dell’ordine del
giorno.

Classe I A ( Relaziona la coordinatrice, prof.ssa Antonietta Tarricone)
La classe è ora composta da 22 alunni (11 maschi e 11 femmine). Due alunni si sono trasferiti: una
prima dell’inizio dell’a.s.; l’altro (per educazione parentale) in data 30/10/2018 senza aver mai
frequentato. Nella classe ci sono due alunne che hanno il sostegno con rapporto 1:2, mentre un
alunno ha Disturbi Specifici dell’Apprendimento.
Il comportamento degli alunni è generalmente corretto, infatti alcuni necessitano di maggiore
autocontrollo. Riguardo alla socializzazione risultano quasi tutti integrati in maniera positiva e
disponibili alla collaborazione. Frequentano con regolarità.
L’impegno risulta essere quasi sempre adeguato, alcuni sono più costanti e partecipano al dialogo
educativo, altri devono essere spesso sollecitati.
Molti, rispetto ai livelli di partenza, hanno fatto registrare regolari progressi negli obiettivi
programmati.
Nella maggior parte dei casi il grado di apprendimento è più che sufficiente o buono.
Media degli alunni:
n.8 alunni hanno avuto la media del 6;
n.11 alunni hanno avuto la media del 7;
n.3 alunni hanno avuto una media che supera il 7.50.

Tenuto conto delle "Indicazioni Nazionali per il Curricolo" del 2012, degli orientamenti contenuti
nel PTOF e delle necessità della classe, il Consiglio di Classe si propone di rafforzare l’operato
sul conseguimento dei seguenti obiettivi educativi:
-Far acquisire agli alunni un proprio metodo di studio;
-Far definire ed applicare proprie ed efficaci strategie di apprendimento e abilità di studio e di
lavoro;
-Far organizzare il proprio apprendimento individuando varie fonti e varie modalità di informazioni.

Classe IB (Interviene la prof.ssa Troiano delegata dal coordinatore Di Giuseppe)
La classe I B è composta da 22 alunni, 11 femmine e 11 maschi di cui due, in situazione di
handicap, seguito anche dall’insegnante di sostegno per 18 ore settimanali.
La maggior parte hanno una frequenza regolare, tranne tre alunni che hanno frequenza saltuaria.
Due di questi, dopo le assenze giustificate del primo periodo scolastico, hanno cominciato ad avere
frequenza regolare.
Dal punto di vista comportamentale, la maggior parte della classe, segue le regole ed è partecipe al
dialogo educativo e all’ascolto reciproco, tranne alcuni alunni che, a volte, hanno un atteggiamento
poco rispettoso per i compagni e per il corpo docente specialmente in assenza del docente di
sostegno.
Relativamente all’area cognitiva la classe risulta eterogenea per preparazione di base, per capacità
logiche ed espressive e per abilità operative; qualche alunno, tuttavia, mostra ancora, grosse lacune
di base ed evidenzia poca autonomia nell’organizzazione del lavoro scolastico e del lavoro a casa.
Dai risultati degli scrutini è emerso il seguente quadro:
     3 alunni ha conseguito la media del nove
     2 alunni hanno conseguito la media dell’otto
     3 alunni hanno conseguito la media del sette
     13 alunni hanno conseguito la media del sei
     1 alunno ha conseguito la media del cinque

Classe 1 C ( Interviene la coordinatrice prof.ssa Francesca Troiano)
La I C è composta da 23 alunni, 11 femmine e 12 maschi. Un alunno si avvale dell’educazione
parentale.
Un alunno è seguito anche dall’insegnante di sostegno per 9 ore settimanali.
Per tre alunni il Consiglio di Classe ha predisposto dei pdp, a un’alunna per Disturbi Specifici
dell’Apprendimento, a due alunni per Bisogni Educativi Speciali.
Quasi tutti gli alunni frequentano con assiduità; due alunni hanno invece una frequenza irregolare.
Per quanto riguarda il profitto, dallo scrutinio al termine del primo quadrimestre emerge la seguente
situazione:
5 alunni hanno raggiunto la media dell’8
6 alunni la media del 7
10 alunni la media del 6
1 alunno la media del 5
Classe 2 A (Interviene la coordinatrice prof.ssa M. Barracco)
La classe I I A è composta da 21 alunni, di cui 10 maschi e 11 femmine. Due allievi sono seguiti
anche dall’insegnante di sostegno per 18 ore settimanali. .
Gli alunni costituiscono un gruppo, nel complesso scolarizzato e manifestano un buon
livello di socializzazione. Dal punto di vista comportamentale, il gruppo classe, pur con la
vivacità tipica del’età adolescenziale, manifesta una buona disponibilità al dialogo educativo,
dimostrando un adeguato rispetto delle regole scolastiche.
Dal punto di vista didattico, accanto ad alunni che interagiscono positivamente con l’attività
scolastica e si dimostrano diligenti nelle attività individuali sia in classe che a casa, ci sono
altri che presentano difficoltà di concentrazione e attenzione in classe e spesso non sempre
rispettano le consegne affidate per casa. Tutti, tranne 2 allievi, frequentato in modo regolare.
Alla fine del I quadrimestre la maggior parte ha raggiunto gli obiettivi programmati in modo
positivo tutti hanno mostrato entusiasmo e disponibilità per le attività integrative proposte
dalla scuola.
3 allieve hanno la media del 9
2 allievi la media dello 8
7 la media del 7
8 la media del 6
1 la media del 5

Classe 2 B (Interviene la coordinatrice prof.ssa C.Bellitti)
La Classe II° B all'inizio dell’anno scolastico risultava composta da 20 alunni di cui 10 femmine e
10 maschi. Due alunni sono in situazione di handicap, per cui la classe si avvale anche di un
insegnante di sostegno per 12 ore settimanali; uno ha una certificazione DSA ed un BES.
Durante questa prima parte dell’anno la classe è stata oggetto di vari movimenti. Due allievi hanno
lasciato la classe, un allievo è stato trasferito in una scuola del nord Italia, mentre una famiglia ha
scelto per la propria figlia un'educazione parentale.
Dal punto di vista comportamentale, il gruppo classe manifesta una buona disponibilità al dialogo
educativo, e assume un adeguato rispetto delle regole scolastiche.
Dal punto di vista didattico, accanto ad alunni che interagiscono positivamente con l’attività
scolastica e si dimostrano generalmente diligenti nelle attività individuali sia in classe che a casa, ci
sono altri che presentano difficoltà di concentrazione e attenzione in classe e spesso non rispettano
le consegne affidate per casa. Gli alunni mostrano un buon grado di socializzazione, ma tra di loro
si distinguono elementi vivaci che a volte rendono problematico il regolare svolgimento delle
attività didattiche. Alcuni alunni hanno difficoltà nell’organizzazione quotidiana dello studio e del
materiale didattico e non hanno la possibilità di essere seguiti dai genitori.
Si rileva una frequenza regolare ad eccezione di un'alunna che frequenta con elevata discontinuità.
Dai risultati degli scrutini del giorno 06/02/2019 è stato possibile determinare diverse fasce di
livello per preparazione, abilità, interesse e stili di apprendimento ed è emerso il seguente quadro:
    1 alunna ha conseguito la media del dieci
 3 alunni hanno conseguito la media dell'otto
      4 alunni hanno conseguito la media del sette
      9 alunni hanno conseguito la media del sei
      1 alunno ha conseguito la media del cinque

Classe 2 C (Interviene la coordinatrice prof.ssa P.Fatini)
All’inizio dell’anno scolastico la classe IIC risulta formata da 19 alunni, di cui 10 femmine e 9
maschi. A fine novembre l’alunna Modica Fiamma, diversamente abile, viene trasferita in un’altra
scuola.
Tutti frequentano regolarmente, ad eccezione dell’alunno Pinna Dennis che ha fatto registrare
numerose assenze.
Dai risultati degli scrutini del giorno 06/02/2019 è emerso quanto segue:

4   alunni hanno conseguito la media del 6
7   alunni hanno conseguito la media del 7
6   alunni la media dell’8
1   alunna la media del 9

Classe 3 A (Interviene il coordinatore prof. G. Bernardo)
La classe III A è composta da 23 alunni, di cui due seguiti anche dall’insegnante di sostegno con
certificazione 104/92 per 12 ore settimanali e una con diagnosi per “Disturbi Specifici di
Apprendimento” (DSA). Tutti hanno frequentato con regolarità, ad eccezione di una alunna che per
motivi di salute è costretta ad assentarsi frequentemente. Dal punto di vista comportamentale, gran
parte degli alunni si sono dimostrati disponibili al dialogo educativo ed al rispetto delle regole
scolastiche, mantenendo anche buoni rapporti tra pari e con i docenti. Dal punto di vista didattico,
allo scrutinio del primo quadrimestre si evidenziano i seguenti risultati:
13 alunni presentano una o più insufficienze. Tra questi, 1 alunno presenta una media dei voti
riconducibile al 6 per arrotondamento in eccesso.

1 alunna riporta una media dei voti che viene arrotondata al 9 (8.64)
4 alunni riporta una media dei voti che viene arrotondata a 8 (7.64 - 8.27)
6 alunni riporta una media dei voti che viene arrotondata al 7 ( 6.55 - 7.36)
12 alunni riporta una media dei dei voti che viene arrotondata al 6 ( 5.82 - 6.45)

Come attività per l’arricchimento del curricolo i seguenti alunni partecipano ai PON proposti,
5 alunni partecipano al PON “Cittadinanza europea” (francese)
4 alunni partecipano al PON “
3 alunni hanno partecipato al PON “Matelogica”
8 alunni parteciperanno al PON di scienze “Ad occhi in su..” (da avviare)
Classe 3 B (Interviene il coordinatore prof. G. Pavia)
La componente alunni della classe III B è costituita da 23 individui: 8 femmine e 15 maschi. Tra questi
sono presenti due ragazzi disabili certificati, per i quali è stato assegnato alla classe un docente di
sostegno per 18 ore settimanali (9+9 ore). Inoltre alcuni ragazzi o ragazze, pur non presentando
difficoltà cognitive, appaiono emotivamente immaturi rispetto alla loro età cronologica. Altri alunni/e,
al contrario, hanno raggiunto un buon livello di maturità.
Si tratta in sostanza di un insieme di personalità variegate e in alcuni casi complesse, aggregate in un
gruppo con dinamiche relazionali tra i pari sostanzialmente positive. La gestione di tali dinamiche, a
volte, risulta però complicata, sia in ragione di fattori di disagio emotivo legati all’età degli alunni/e,
che per la presenza di soggetti ancora piuttosto immaturi e/o rappresentanti casi di effettivo disagio
socio ambientale. Ne consegue che non sempre le strategie messe in atto conducono agli effetti
desiderati.

Quasi tutti gli alunni e le alunne durante il primo quadrimestre hanno fatto registrare frequenze
regolari, ed in tre casi persino assidue. Pochi alunni/e invece hanno frequentato la scuola con qualche
discontinuità, in genere frazionate nell’arco dell’intero quadrimestre. Un alunno infine, normalmente
frequentante in modo assiduo, è stato assente dalla scuola per questioni famigliari e per un lungo
periodo, dalla metà di dicembre 2018 alla metà di gennaio 2019.

I risultati della valutazione sintetica finale del primo quadrimestre dell’anno scolastico in corso hanno
determinato la situazione di seguito esposta:

Un’alunna con un giudizio di valutazione ottimo ed una media dei voti pari a 9,34;
Due alunni con un giudizio di valutazione più che buono e medie dei voti comprese tra l’8,00 e l’8,45;
Un’alunna e due alunni con un giudizio di valutazione buono e medie dei voti comprese tra il 7,45 e il
7,55;
Tre alunni con un giudizio di valutazione più che sufficiente e medie dei voti comprese tra il 6,73 ed il
6,91;
Sei alunni ed un’alunna con un giudizio di valutazione sufficiente e medie dei voti comprese tra il 6,00
ed il 6,36;
Due alunni ed un’alunna con un giudizio di valutazione quasi sufficiente e medie dei voti comprese tra
il 5,73 e il 5,82;
Quattro alunne con un giudizio di valutazione mediocre e medie dei voti comprese tra il 5,00 e il
5,36;

Ben quindici tra gli alunni e le alunne hanno conseguito un giudizio insufficiente in una o più
discipline. Di seguito si riporta un elenco sintetico dei casi:

      Tre alunni con un’insufficienza non grave in una disciplina;
      Un’alunna con insufficienze non gravi in due discipline;
      Un alunno con insufficienze non gravi in due discipline e grave in una disciplina;
      Un alunno con insufficienze non gravi in quattro discipline;
      Un alunno con insufficienze non gravi in cinque discipline;
      Due alunni con insufficienze non gravi in quattro discipline e grave in una disciplina;
      Un alunno con insufficienze non gravi in tre discipline e gravi in due discipline;
   Un’alunna con insufficienze non gravi in cinque discipline e grave in una disciplina;
      Due alunne con insufficienze non gravi in tre discipline e gravi in tre discipline;
      Un’alunna con insufficienze non gravi in tre discipline e gravi in quattro discipline;
      Un’alunna con insufficienze non gravi in tre discipline e gravi in cinque discipline.

Per gli alunni e le alunne che hanno conseguito giudizi insufficienti, durante il secondo quadrimestre il
Consiglio di Classe porrà in essere adeguate strategie di recupero.

Classe 3 C (Interviene la coordinatrice prof.ssa A. Consolo)
La classe è composta da 19 alunni (11 maschi e 8 femmine) di cui uno con disabilità seguito
dall’insegnante di sostegno per sei ore settimanali due alunni con unPDP. La frequenza non risulta
essere molto regolare, qualcuno si assenta con una certa facilità, mentre qualche altro a seconda
della giornata preferisce entrare a seconda ora.
L’ambiente socio-culturale di provenienza è medio-basso, pertanto la fisionomia della classe è
eterogenea sotto tutti i punti di vista, sono pochi gli alunni che ricevono stimoli culturali proficui
per un processo di crescita sano.
Sotto il profilo comportamentale siamo difronte ad alunni molto vivaci, tuttavia anche se non
sempre riescono a contenere la loro vivacità, comunque la situazione è abbastanza gestibile
Dal punto di vista didattico gli allievi sono disponibili ad instaurare con gli insegnanti un dialogo
costruttivo attraverso un attiva partecipazione, ciò che ancora in alcuni lascia a desiderare è
l’impegno domestico non sempre in rapporto alla complessità di certi argomenti sebbene a volte
dipenda anche da un metodo di studio poco organizzato, situazione che la si può dedurre dai
risultati.

Infatti tale è la configurazione della classe a conclusione del primo quadrimestre, in base alla
media: sette alunni hanno avuto la media del 6; cinque la media del 7; tre la media del 5; due
dell’otto; due del nove.

Classe 3 D (Interviene la coordinatrice prof.ssa C.Lionti)

La classe terza sez. D è composta da 22 alunni, di cui 13 maschi e 9 femmine. Un alunno
diversamente abile è seguito dall’insegnante di sostegno per n. 9 ore e segue una programmazione
differenziata ed individualizzata e un allievo BES per disagi socio-economici.
La frequenza scolastica della classe è mediamente assidua, tranne che in tre casi, uno dei quali
particolarmente significativo e già opportunamente segnalato.
Si registra un notevole miglioramento dal punto di vista comportamentale e conseguentemente
anche della resa scolastica, anche se si ritiene che ci siano ancora margini di miglioramento in
entrambi gli ambiti.
Tutti gli alunni sono inseriti nella classe anche se alcuni di questi preferiscono stare in gruppi; solo
una piccolissima parte dei ragazzi riesce a mettere a disposizione le proprie competenze e a
confrontarle con gli altri, mentre un piccolo numero di alunni incontra difficoltà a confrontarsi con i
compagni. La maggior parte rispetta le norme della vita scolastica, alcuni presentano eccessiva
vivacità e per questo necessitano di maggiore controllo. Riguardo alla resa scolastica soltanto 3
ragazzi hanno riportato una valutazione media insufficiente (5), Sette ragazzi ha riportato una media
del 6, otto alunni una valutazione media del 7, tre allievi una valutazione media dell’8 e una sola
alunna una media del 9.
Buona è stata l’adesione all’offerta formativa della scuola, infatti diversi ragazzi hanno dato
adesione per la partecipazione ai PON.
Anche per la gita scolastica prevista per Aprile in Puglia,si è registrato un buon riscontro, infatti
quasi la metà degli studenti ha manifestato la volontà di parteciparvi.

Alle ore 16.20, si continua con l’intero collegio per la trattazione dei punti 1, 2 e 3.
 Sono presenti:

  1. Aristodemo Patrizia                        1. Alario Luciana                          1.   Morana
  2. Belvisi Diego                              2. Ales Teresa                                  Paola
  3. Belvisi Giuseppe                           3. Angelo Alessio Febo
  4. Bordonaro Giuseppe                         4. Barracco Maria Rita
  5. Caimi Gianluca                             5. Bellitti Caterina
  6. Candela Alessandro                         6. Bernardo Giuseppe
  7. Castrogiovanni Antonella                   7. Consolo Antonia
  8. Catalano Anna Maria                        8. Di Bartolo Giambattista
  9. Cataldo Salvatrice Maria                   9. Di Giuseppe Sergio
  10. Catarinicchia Licia                       10. Fatini Giuseppe
  11. Di Bartolo Fortunato                      11. Fatini Paola
  12. Di Benedetto Angela                       12. Infranca Salvatore
  13. Fazio Maria Luisa                         13. Lionti Caterina
  14. Fontana Diego                             14. Maltese Marcello
  15. Genovesi Nathalie                         15. Marino Gabriella
  16. Martinez Flora                            16. Moncada Caterina
  17. Messina Maria Gabriella                   17. Pavia Gianfranco
  18. Minore Francesco                          18. Raineri Carla
  19. Monaco Loredana                           19. Tarricone Maria Antonietta
  20. Napoli Graziella                          20. Troiano Francesca
  21. Pineda Adelina                            21. Fino Chiara Maria (ex Castiglione)
  22. Ponticello Francesca                      22. Ippolito Vita Maria (ex Gandolfo)
  23. Pugliesi Eufemia                          23. Trani Francesca (ex Giovannelli)
  24. Raffaele Anna Maria Luisa
  25. Scialanga Simona
  26. Scimeca Simona
  27. Silvia Bernardo
  28. Silvia Daniela
  29. Todaro Simona
  30. Zarzana Teresa
  31. Craparotta Luisella (ex Algozino)
  32. Ponzo Maurilio (ex Ciacio)
  33. Scavone Donatella (ex Calamusa)
  34. Sergi Maria Luana (ex Palmeri)
  35. Zambon Diana (ex Milazzo)

Risultano assenti i docenti:

    1.   Agosta Giuseppa                        1.   Castiglione Giuliana
    2.   Algozino Giuseppina                    2.   Gandolfo Lisa Betta
    3.   Ammoscato Erica Zaira                  3.   Gerardi Sabrina
    4.   Calamusa Valentina                     4.   Giovannelli Giuseppa
    5.   Ciacio Antonella                       5.   Licari Antonella Maria
    6.   Martorana Donatella                    6.   Modica Giuseppe
    7.   Migliore Maddalena                     7.   Visconti Alberto Amerigo
8. Milazzo Annachiara                    8. Belvisi Elisa (ex Gerardi)
   9. Palmeri Valeria
   10. Pellicane Antonino

Docenti presenti 59 (35 i.s., 23 s.m., 1 in comune)
Docenti assenti 17 (10 i.s., 8 s.m. ,)
Organico: 41 i.s. + 28 s.m. – 1( in comune ) = 68.
Preside: 1
Quorum: la metà + 1 = 35.

Presiede il Dirigente Scolastico Prof. Francesco Pavia.
Svolge le funzioni di segretario il prof. Giuseppe Bernardo

Constatata la validità legale della seduta, per il numero degli intervenuti, il Dirigente Scolastico
apre i lavori del Collegio.
Punto n. 1
Nessun docente chiede lettura del verbale della seduta precedente del 9 ottobre 2018 e si procede,
pertanto, all’approvazione. Il C.d.D approva all’unanimità.

Punto n. 2
Il D.s invita i docenti con incarico di Funzione Strumentale al Piano dell’Offerta Formativa a
relazionare al Collegio dei Docenti quanto finora svolto.
Per la F.S - Area N. 1 “Gestione del Piano dell’Offerta Formativa e Rapporti con Enti Esterni”, la
Prof.ssa Pineda Adelina espone la propria relazione che viene allegata al presente verbale.
Per la F.S -Area N. 3 “Sostegno al lavoro dei docenti e interventi e servizi per gli studenti nella
Scuola Secondaria di secondo grado”, la Prof.ssa Graziella Napoli espone la propria relazione che
viene allegata al presente verbale.
Per la F.S - Area N. 2 “Sostegno al lavoro dei docenti e interventi e servizi per gli studenti nella
Scuola Secondaria di secondo grado”, a causa dell’assenza della Prof.ssa Antonella Licari, la
relazione non risulta agli atti del Collegio, ma, fatta pervenire, viene allegata al presente verbale.

Punto n. 3
Il D.s, invita il Collegio a formalizzare quanto già espresso nelle note 1 ottobre 2018 prot. 8146, 24
novembre 2018 prot. 9954 e prot, 10691 del 15.12.18, cui si è aggiunta la prot. 823 del 2 febbraio
2019, dando enfasi ai seguenti quattro criteri:
a) corretto possesso ed esercizio delle competenze culturali, disciplinari, didattiche e
metodologiche, con riferimento ai nuclei fondanti dei saperi e ai traguardi di competenza e agli
obiettivi di apprendimento previsti dagli ordinamenti vigenti;
b) corretto possesso ed esercizio delle competenze relazionali, organizzative e gestionali;
c) osservanza dei doveri connessi con lo status di dipendente pubblico e inerenti la funzione
docente;
d) partecipazione alle attività formative e raggiungimento degli obiettivi dalle stesse previsti.
Il C.d.D all’unanimità concorda con quanto proposto dal Ds.

Esauriti, alle ore 17:15 i punti in comune, si continua con la sola componente del Superiore per la
trattazione del punto 4.

Iniziano a relazionare i coordinatori delle classi quinte.
Classe 5^ B Liceo Scienze Umane (Interviene la coordinatrice prof.ssa Annalisa Raffaele)

La V B del Liceo Scienze Umane è formata da 9 alunni, perché uno studente non ha mai
frequentato, l’altra studentessa ha interrotto ufficialmente il 23 gennaio la frequenza. Tra i nove
alunni c’è una studentessa diversamente abile che segue la programmazione della classe supportata
da un’insegnante di sostegno, dall’assistente alla comunicazione e dall’assistente igienico- sanitaria.
Tra le otto ragazze si aggiunge uno studente ben accolto all’interno del gruppo prevalentemente
femminile. Gli studenti tutti rispettosi ed educati, sono interessati al dialogo educativo, partecipano
attivamente con creatività ed ironia garbata alla vita scolastica, non solo aderendo alle iniziative ma
pensandole e organizzandole.
 Raggiungono risultati buoni, spiccano tre eccellenze e ci sono solo due mediocrità in inglese.
I ragazzi hanno partecipato alle iniziative proposte dall’Istituto quali:
     Giochi d’autunno di Matematica organizzati dall’Università Bocconi di Milano (alunni
        partecipanti: Liuzza, Pavia e Resta), in particolare l’alunna Resta parteciperà alle semifinali
        di L2 che si terranno a Trapani nel mese di Marzo;
     Laboratori formativi bi-zonali “Lavoriamocisu” organizzati dalla pastorale Giovanile della
        Diocesi di Mazara del Vallo (alunni partecipanti: Farina, Liuzza, Pavia, Salvo, Sana e
        Spata);
     Attività di Educazione alla salute: incontro con il dr. Tullio Prestileo sull’infezione da
        HIV/AIDS proposto dal Rotary Club di Pantelleria (tutta la classe);
     Music Play (alunni partecipanti: Salvo e Resta);
     Elezione dei rappresentanti degli alunni negli Organi Collegiali (tutta la classe);
     Assemblee d’Istituto (tutta la classe);
     Attività di Cineforum (tutta la classe);
     Spettacolo di Natale “Xmas is” (tutta la classe);
     Giornata dello Sport (tutta la classe);
     Giornata della Memoria (tutta la classe);
     “Olimpiadi della cultura” (D’Ancona, Farina, Pavia, Resta, Salvo e Sana);
       Andranno a Matera per partecipare alla finale.
     Concorso Rotary “Good News Agency” dal titolo Pace, giustizia e istituzioni forti.

     La condotta è per tutti nove.
     Il consiglio di classe ha indicato i membri interni per gli esami di maturità:
 Prof.ssa Raffaele Anna Maria Luisa SCIENZE UMANE (Seconda Prova Scritta)
 Prof.ssa Scialanga Simona STORIA
 Prof.ssa Monaco Loredana FISICA

Interni nominati dal C.d.C : prof.ssa L. Monaco (Fisica); prof.ssa S.Scialanga (Storia)- Prof.ssa
Raffaele (Scienze umane -nominata dal Ministero)

Classe 5^ A- Tecnico A.F.M (Interviene il coordinatore prof. G. Belvisi)

La classe è composta da 15 alunni, tutti frequentanti. Non sono presenti alunni diversamente abili o
con bisogni educativi speciali. Pertanto tutti gli alunni seguono la stessa programmazione didattica
della classe.
La frequenza è mediamente regolare, eccetto per 4 alunni che hanno già fatto rilevare una
percentuale di assenze che potrebbe comportare la non validazione dell’anno scolastico; la
partecipazione al dialogo educativo è passiva e inesistente in taluni casi. L’atteggiamento generale è
comunque remissivo ed improntato da apatia e disinteresse verso le attività proposte.
Per la maggior parte degli alunni lo studio domestico è superficiale, non continuativo e insufficiente
a raggiugere gli obiettivi di apprendimento nelle singole discipline, eccetto per pochi alunni. Le
verifiche sono pressoché programmate.
Il comportamento di alcuni studenti non è sempre adeguato al rispetto delle regole e degli altri,
soprattutto nei confronti di alcuni docenti che lamentano un atteggiamento ostile e conflittuale, o
talvolta indifferente, nel corso dello svolgimento delle lezioni.
In seguito agli scrutini relativi al primo quadrimestre, si evidenziano i seguenti risultati riportati
dalla classe:
Solo 3 alunni hanno conseguito una valutazione positiva in tutte le discipline, con una media
appena superiore al 7. Gli altri studenti hanno riportato diverse insufficienze, tra questi 6 presentano
una situazione di profitto molto grave avendo oltre 5 insufficienze.
Riguardo alla condotta, 4 alunni hanno avuto voto 9, 6 alunni voto 8, 5 alunni voto 7.

Interni nominati dal C.d.C : prof.ssa Catarinicchia (Francese); prof.ssa Ammoscato(Matematica) e
prof.ssa Castrogiovanni ( Economia Aziendale - nominata dal Ministero)

Classe 5^ B Tecnico – Turismo (Interviene la coordinatrice prof.ssa Catalano)

La classe V sez. B è composta 24 alunni, uno dei quali ha interrotto la frequenza. Una sola alunna è
ripetente. Sono presenti due alunni diversamente abili, per entrambi è stato predisposto il PEI. Un
alunno, segue una programmazione differenziata e viene seguito dall’insegnante di sostegno per 18
ore settimanali, mentre l’altro segue una programmazione con obiettivi minimi con un insegnante di
sostegno per numero di nove ore settimanali.
La frequenza scolastica mediamente assidua (nel caso di assenze reiterate, la scuola ha già
provveduto ad inviare le relative comunicazioni alle famiglie).
La maggior parte degli alunni mostra uno scarso impegno e poca partecipazione alle attività
scolastiche e quasi assente è lo studio domestico. Tutto ciò ha una ricaduta negativa sul profitto,
come emerge dalle numerose insufficienze a seguito del presente scrutinio. Altri invece mostrano
partecipazione e interesse a tutte le attività proposte raggiungendo risultati sufficienti. Solamente
cinque alunni hanno riportato la piena sufficienza in tutte le materie.
Dal punto di vista delle relazioni interpersonali il gruppo classe si presenta disomogeneo.
Per quanto attiene al voto di condotta una sola alunna ha 10, 3 hanno avuto sette, 13 hanno avuto 8,
e 5 hanno avuto 9.
Le insufficienze risultano nelle seguenti discipline:
Italiano 12 insufficienze, 13 in storia, 8 in inglese, 2 in francese, 4 in spagnolo, 9 in matematica, 9
in diritto, 7 in economia aziendale, 9 in geografia e 1 in arte.
Interni nominati dal C.d.C : prof.ssa T. Zarzana (Inglese); prof.ssa Pellicane (Discipline turistico
aziendali); prof.ssa Catalano (Diritto)

Classe 4^ A Liceo Scientifico (Interviene la coordinatrice prof.ssa F. Ponticello)

La classe è composta da 16 alunni (7 femmine e 9 maschi), regolarmente frequentanti, ad eccezione
di un alunno del quale si registra l’irregolarità nella frequenza. Nonostante i numerosi colloqui con
la madre e i tentativi, il più delle volte vani, di interazione con lo studente, la situazione non ha
prodotti variazioni e rimane critica e, quelle rare volte in cui è presente, lo studente si isola dal
contesto classe, mostrando apatia ed un atteggiamento passivo e di disinteresse alla partecipazione
alla quotidianità scolastica. Se dovesse mantenersi invariato tale andamento, lo studente rischia la
non validazione dell’anno scolastico. Una studentessa, inoltre, sta accumulando numerose assenze
    legate a motivi di salute.
    Vi sono due alunni diversamente abili per i quali è stato predisposto un PEI. Un discente presenta
    una lieve forma di dislessia con disortografia, motivo per cui segue un piano di studi personalizzato.
    Dal punto di vista didattico un buon numero di studenti risponde alle attività proposte con adeguata
    attenzione ed una buona partecipazione. In generale le spiegazioni sono seguite con interesse,
    soprattutto le lezioni dialogate. Un gruppo più esiguo ha bisogno di essere sollecitato, non rispetta
    sempre le consegne domestiche ed ha prodotto conoscenze lacunose ed approssimate a causa di un
    impegno incostante e di un ancora non valido metodo di studio.
    Le verifiche per il rilevamento delle conoscenze acquisite sono state prove orali, prove strutturate,
    semi-strutturate e aperte, secondo tempi e modalità di ciascuna disciplina. Si sta, inoltre, tenendo
    conto delle competenze trasversali che gradualmente gli studenti stanno raggiungendo nella
    partecipazione a progetti didattici.
    Il grado di socializzazione raggiunto dagli alunni risulta buono e si è creato un affiatamento. In
    questo processo ha anche contribuito il fatto di variare periodicamente la disposizione dei posti e i
    lavori di apprendimento cooperativo che spesso il team dei docenti propone. Sotto il profilo umano
    la classe si è dimostrata sempre aperta e pronta ad accogliere ed integrare: il loro rapporto è stato
    improntato al reciproco rispetto, alla collaborazione e al confronto.
    I rapporti con le famiglie sono stati mantenuti attraverso i canali istituzionali delle riunioni del Cdc
    con i genitori ma la partecipazione è stata parziale, come risulta dall’esiguo numero di genitori che
    si sono recati a scuola a ritirare il pagellino dei loro figli e ad interagire con i docenti.

                  Dal prospetto dei voti del primo quadrimestre emerge questa situazione:
                               Numero delle insufficienze conseguite dagli alunni
       9 alunni non hanno conseguito insufficienze riportando una
        media tra il sette e l’otto e mezzo
       1 alunna ha conseguito una sola insufficienza;
       1 alunna ha conseguito due insufficienze;
       1 alunno ha conseguito tre insufficienze;                                       6 alunni
       2 alunni hanno conseguito sette insufficienze;                             hanno conseguito
       1 alunno ha riportato non classificato in tutte le discipline ed         da 1 a 7 insufficienze
        una votazione in una disciplina gravemente insufficiente

                        Discipline in cui gli allievi hanno conseguito le insufficienze
       3 insufficienze in Lingua e letteratura italiana;
       2 insufficienze in Storia
       2 insufficienze in Filosofia
       3 insufficienze in Lingua e letteratura latina;
       5 insufficienze in Matematica;
       3 insufficienze in Fisica;
Voto di comportamento
          Il Consiglio di Classe ha attribuito voto di condotta:
        9     a     11     alunni
        8     a      4     alunni
       NC     a      1     alunno

    La classe, coadiuvata dal docente di diritto ed economia Giuseppe Belvisi, ha aderito al progetto “A
    Scuola di OpenCoesione”, conosciuto anche con l’acronimo ASOC, citato nel Piano Nazionale
    Scuola Digitale del Miur come valido esempio di percorso innovativo di didattica sperimentale che
    promuove principi di cittadinanza attiva e consapevole, realizzando attività di ricerca e di
    monitoraggio civico dei finanziamenti pubblici, attraverso l’impiego di innovative tecnologie di
    informazione, comunicazione e Data Journalism, lo sviluppo di dati in formato aperto. Tale
    progetto aiuta gli studenti a conoscere e comunicare con l’ausilio di tecniche informatiche,
    statistiche e giornalistiche, come le politiche pubbliche, e in particolare le politiche di coesione,
    intervengono nei luoghi in cui vivono ed unisce educazione civica, competenze digitali, story
    telling, nonché competenze trasversali quali sviluppo di senso critico, problem solving, lavoro di
    gruppo e abilità interpersonali e comunicative. Il progetto risulta essere molto impegnativo, gli
    studenti vengono sollecitati e stimolati ad essere propositivi, ad affinare lo spirito critico, andando
    anche a risolvere le situazioni che in itinere si manifestano. Questo modus operandi richiede
    flessibilità e capacità di adattamento in base agli step da affrontare e agli obiettivi da perseguire, per
    questo i colleghi del team docenti sono stati invitati ad essere comprensivi e a non sovraccaricare gli
    studenti quando si è in vista delle deadlines ovvero dei momenti di scadenza in cui bisogna
    perentoriamente inviare i report.
           La classe ha partecipato alle seguenti attività:
     13 Novembre 2018
           Giochi d’autunno di Matematica organizzati dall’Università della Bocconi di Milano
           Alunni partecipanti: Savio Casano, Matteo Patanè, Nicolò Rizzo, Gaia Spata
     17 Novembre 2018
           Attività di educazione ambientale “Alberi per il futuro”: incontro con il Consigliere Comunale
           Stefano Scaltriti
           Alunni partecipanti: TUTTA LA CLASSE
     18 Novembre 2018
           Laboratori formativi bi – zonali “Lavoriamocisu” organizzati dalla Pastorale Giovanile della
           Diocesi di Mazara del Vallo
           Alunni partecipanti: Edoardo Brignone, Nicolò Rizzo
     21 Novembre 2018
           Attività di Alternanza Scuola – Lavoro: incontro con la dott.ssa Simona Cannada sul tema “Il
           percorso duale scuola – lavoro”
           Alunni partecipanti: TUTTA LA CLASSE;
     01 Dicembre 2018
           Attività di educazione alla salute: incontro con il dott. Tullio Prestileo sull’infezione da
           HIV/AIDS proposto dal Rotary Club di Pantelleria
           Alunni partecipanti: TUTTA LA CLASSE;
     07 Dicembre 2018
           Music Play
Alunni partecipanti:     Aurora Busetta, Laura Brignone, Nicolò Rizzo
     26 Ottobre 2018:         Elezione dei rappresentanti degli alunni negli Organi Collegiali;
     07 Novembre 2018:        Assemblea d’Istituto del mese di Novembre;
     29 Novembre 2018:        Attività di Cineforum: visione del film “Sette anime”;
     07 Dicembre 2018:        Assemblea d’Istituto del mese di Dicembre;
     17 Dicembre 2018:        Spettacolo di Natale “Xmas is”;
     18 Dicembre 2018:        Giornata dello Sport;
     22 Gennaio 2019:         Assemblea d’Istituto del mese di Gennaio;
     25 Gennaio 2019:         Giornata della Memoria.

Classe 4^ A Tecnico A.F.M (interviene la coordinatrice prof.ssa E. Pugliesi)

Diciassette alunni, tutti con frequenza regolare tranne un alunno che non ha più frequentato dopo le
vacanze natalizie. Tra questi 1 alunno è stato valutato sulla base del PEI , e sta seguendo una
programmazione differenziata.
Solo 4 alunni hanno concluso il primo quadrimestre senza nessuna insufficienza, con una media che
va dal 8,00 al 6,73.
Dal punto di vista comportamentale la classe è maturata, sa riflettere sui propri errori ed è sensibile
ai richiami, dimostrando senso di responsabilità.
Gli alunni più meritevoli collaborano con gli insegnanti, anche nelle azioni di recupero per i
compagni in difficoltà.
I 2 alunni DSA hanno fatto registrare significativi miglioramenti, sia sotto il profilo didattico che
dal punto di vista relazionale.

Classe 4^ Tecnico (Interviene la coordinatrice prof.ssa A. Pineda)

La classe è composta da 17 studenti, 7 maschi e 10 femmine, tutti frequentanti, due dei quali
ripetenti; sono presenti due studenti con PDP. La classe non presenta problemi relativamente alla
disciplina, mentre per quanto riguarda il profitto si sono registrate diverse insufficienze dovute
prevalentemente a uno studio domestico scarso e a un impegno saltuario e superficiale
Dallo scrutinio emerge quanto segue:
5 studenti non presentano alcuna insufficienza; una studentessa in particolare si è distinta per aver
conseguito la media dell’8,83;
Tutti gli altri studenti presentano da 2 a 9 insufficienze.
Per quanto riguarda la condotta si registrano un 10, quattro 9, otto 8, tre 7 e un 6.
La classe è stata coinvolta in un’attività dell’Ente Parco di Pantelleria.

Classe 3^ A Liceo Scientifico (Interviene la coordinatrice prof.ssa L. Monaco)

La classe 3a A LICEO SCIENTIFICO dell’Istituto Statale Omnicomprensivo Istruzione Superiore
“Vincenzo Almanza” di Pantelleria (TP) è costituita da 15 alunni (6 ragazze + 9 ragazzi).
Quasi tutti gli studenti hanno frequentato regolarmente nel primo quadrimestre.
Tre discenti hanno fatto registrare un congruo numero di assenze ma non tale da compromettere la
    validazione dell’anno scolastico: due per motivi familiari che gli hanno impedito la presenza
    sull’isola e la conseguente frequenza delle lezioni nelle prime settimane dell’anno scolastico, una
    per motivi di salute e conseguenti accertamenti fuori dall’isola.
           Il Consiglio di Classe ha predisposto per due allievi (un BES e un DSA) un Piano Didattico
    Personalizzato.
           Il gruppo – classe si presenta eterogeneo dal punto di vista didattico; omogeneo appare,
    invece, dal punto di vista disciplinare.
           Tutti gli alunni sono attenti durante le spiegazioni ma alcuni si distinguono per gli interventi
    pertinenti con i quali manifestano il desiderio di apprendere nuove conoscenze e di acquisire nuove
    competenze.
           La maggior parte degli allievi svolge il lavoro assegnatogli ma non sempre l’impegno ed il
    metodo di studio risultano adeguati ad una classe del triennio liceale; in alcuni casi, la conoscenza
    dei contenuti di qualche discente è frammentaria oppure vengono commessi errori nell’applicazione
    delle conoscenze acquisite semplicemente per distrazione o per la superficialità con cui si legge la
    consegna.
           Tutti gli studenti si dimostrano sempre rispettosi nei confronti dei docenti e dei compagni;
    rispettosi sono anche delle regole sebbene qualcuno continui a far registrare frequenti ritardi
    all’ingresso.
           Dallo scrutinio del primo quadrimestre svoltosi il 05 Febbraio 2019, è emerso quanto segue:

    Numero delle insufficienze conseguite dagli alunni
       9 alunni non hanno conseguito insufficienze;
       3 alunni hanno conseguito una sola insufficienza;
       2 alunni ha conseguito due insufficienze;
       1 alunno ha conseguito cinque insufficienze.

    Discipline in cui gli allievi hanno conseguito le insufficienze
       2 insufficienze in Lingua e letteratura italiana;
       5 insufficienze in Lingua e cultura latina;
       1 insufficienza in Lingua e cultura straniera (Inglese);
       3 insufficienze in Matematica;
       1 insufficienza in Fisica.

    Voto di comportamento
         Il Consiglio di Classe ha attribuito voto di condotta:
       9      a     10    alunni      (67 %);
       8      a     5     alunni      (33 %).

            La classe ha partecipato alle seguenti attività:
           13 Novembre 2018
            Giochi d’autunno di Matematica organizzati dall’Università della Bocconi di Milano
Alunni partecipanti: ALFIERI Fabio, BELVISI Elena, BIANCO Jonathan, CULOMA
      Valerio, DI BARTOLO Vincenzo, ERRERA Benedetta, VALENZA Antonello;
 17 Novembre 2018
      Attività di educazione ambientale “Alberi per il futuro”: incontro con il Consigliere Comunale
      Stefano Scaltriti
      Alunni partecipanti: TUTTA LA CLASSE tranne Alfieri Fabio, Belvisi Elena, Bianco
      Jonathan, Burlas Andreea, Sciacca Serena;
 18 Novembre 2018
      Laboratori formativi bi – zonali “Lavoriamocisu” organizzati dalla Pastorale Giovanile della
      Diocesi di Mazara del Vallo
      Alunni partecipanti: ALFIERI Fabio, AMANTE Noemi, BELVISI Elena, BURLAS Andreea,
      ERRERA Benedetta, SILVIA Flavio;
 21 Novembre 2018
      Attività di Alternanza Scuola – Lavoro: incontro con la dott.ssa Simona Cannada sul tema “Il
      percorso duale scuola – lavoro”
      Alunni partecipanti: TUTTA LA CLASSE;
 01 Dicembre 2018
      Attività di educazione alla salute: incontro con il dott. Tullio Prestileo sull’infezione da
      HIV/AIDS proposto dal Rotary Club di Pantelleria
      Alunni partecipanti: TUTTA LA CLASSE;
 07 Dicembre 2018
      Music Play
      Alunni partecipanti: ALFIERI Fabio, BIANCO Jonathan, BURLAS Andreea, DI BARTOLO
      Vincenzo, FERRERI Federico, VALENZA Antonello;
 26 Ottobre 2018:            Elezione dei rappresentanti degli alunni negli Organi Collegiali;
 07 Novembre 2018: Assemblea d’Istituto del mese di Novembre;
 29 Novembre 2018: Attività di Cineforum: visione del film “Sette anime”;
 07 Dicembre 2018:           Assemblea d’Istituto del mese di Dicembre;
 17 Dicembre 2018:           Spettacolo di Natale “Xmas is”;
 18 Dicembre 2018:           Giornata dello Sport;
 22 Gennaio 2019:            Assemblea d’Istituto del mese di Gennaio;
 25 Gennaio 2019:            Giornata della Memoria.
      Due discenti della classe parteciperanno alle Semifinali dei Campionati Internazionali di
Giochi Matematici 2019 (per la categoria L1) che si svolgeranno il 16 Marzo 2019 presso il Liceo
Scientifico Statale “Vincenzo Fardella” di Trapani.

Classe 3^ B Tecnico - (Interviene il prof. F. Di Bartolo in sostituzione della coordinatrice
prof.ssa Antonella Ciacio)

Il gruppo classe è composto da 16 alunni, 6 maschi e 10 femmine. Pur provenendo da due classi
seconde diverse e con la presenza di un alunno non promosso, il gruppo degli studenti si presenta
ben amalgamato. In classe è presente anche un’alunna con disabilità che segue un Piano Educativo
Individualizzato, con obiettivi differenziati. Per quanto riguarda la frequenza scolastica, si rileva
che un’alunna non ha mai frequentato e un alunno ha accumulato numerose assenze e negli ultimi
mesi, di fatto, ha abbandonato la frequenza, a causa di difficoltà familiari. A tal proposito viene
comunicato che in entrambi i casi i genitori sono stati contattati dalla Coordinatrice Prof.ssa Ciacio,
nei mesi precedenti. Si riscontra nel complesso una sufficiente attenzione per le attività proposte,
anche se non tutti hanno maturato un adeguato metodo di studio. Positiva risulta la partecipazione al
dialogo educativo e la “rete” di relazioni fra tutti gli studenti. Sul piano comportamentale non è
stata rilevata alcuna problematicità, tanto è vero che nessun provvedimento disciplinare è stato
adottato a carico degli studenti. La valutazione del comportamento oscilla fra i voti 8 e 9. Dal
quadro finale delle valutazioni emerge la presenza di un piccolo gruppo di studenti con risultati
pienamente positivi, che in due casi sfiora livelli quasi buoni. Le valutazioni insufficiente sono nella
quasi totalità delle mediocrità e riguarda circa un terzo degli allievi e solo per due di essi supera il
numero di tre discipline. Ottimi sono i risultati dell’azione di inclusione della studentessa con grave
disabilità.

Classe 3^ C Tecnico – Turismo (Interviene la coordinatrice prof.ssa G. Napoli)

Alunni iscritti n. 15 (8 maschi e 7 femmine), provenienti dalle due seconde dell’anno precedente.
Presente un allievo BES che segue la programmazione ordinaria della classe, seppur con talune
semplificazioni.

Sono stati scrutinati 15 alunni , e dallo scrutinio risulta :

   1.   2 alunni con voti pienamente positivi in tutte le discipline e con media da 6,67 a 7,50;
   2.   13 alunni hanno riportato voto negativo in 1 o più discipline.
   3.   2 alunni hanno voto di condotta nove , 11 hanno riportato 8, 2 hanno riportato 7.
   4.   Le insufficienze più diffuse in Inglese, spagnolo e diritto.

Gli alunni, tranne 2, hanno partecipato al modulo PON di orientamento al lavoro e potranno
partecipare ai moduli di prossima attuazione di cittadinanza europea.
Un gruppo di alunni ha partecipato alle Olimpiadi della cultura e del talento e 3 parteciperanno alle
semifinali nazionali.
La classe partecipa al Concorso della Banca d’Italia “ Crea una banconota”
Verrà attivata un’impresa formativa simulata di Agenzia viaggi.

Classe 2^A Liceo Scientifico (Interviene la coordinatrice prof.ssa N. Genovesi)

La classe è composta da 18 alunni, tutti più o meno regolarmente frequentanti. Due alunni seguono
un P.E.I. e per un alunno è stato previsto un PDP. Dei docenti della classe fa parte una docente di
sostegno per 18 ore settimanali.
La classe segue le attività didattiche, sia curriculari che extra curriculari, con una discreta
partecipazione anche se per alcuni lo studio domestico è carente. Quanto al comportamento, si sono
verificati episodi di eccessiva esuberanza e di mancato rispetto del Regolamento o dei
compagni/docenti, pertanto sono state registrate alcune note disciplinari che hanno influito sul voto
di condotta.
Per quanto riguarda il profitto, 10 alunni non hanno riportato insufficienze; di questi, due alunni
hanno avuto la media superiore a 8. Gli altri 8 alunni presentano insufficienze in numero variabile
da 1 a 4, alcune gravi; le materie coinvolte sono soprattutto Latino, Fisica, Scienze Naturali e
Storia.
Per quanto riguarda la condotta, 1 alunno ha avuto il voto 10, 6 alunni hanno avuto il voto 9, i
restanti 11 hanno avuto il voto 8.
Classe 2^B Liceo S. Umane (Interviene la coordinatrice prof.ssa S. Scialanga)

La classe II B liceo delle Scienze Umane opz. Economico-sociale è composta da 21 alunni, tutti
frequentanti. La maggior parte degli studenti partecipa al dialogo educativo attivamente, tuttavia gli
alunni, se non si desta costantemente la loro attenzione anche con frequenti richiami, tendono
facilmente alla distrazione. Nella classe non vi sono eccellenze con medie superiori all’otto, anche
se un piccolo gruppo di discenti si distingue per interesse e impegno. Vi sono quattro alunni con
quattro o più insufficienze; tra questi, una ha riportato insufficienze in tutte le discipline, ad
eccezione della Religione. Altri otto alunni hanno riportato insufficienze in due o tre discipline. Un
alunno ha un’insufficienza in una sola materia. La maggior parte delle insufficienze riguardano la
matematica e le lingue straniere. Il voto di condotta va dal sette al nove.
Il comportamento degli studenti è alquanto vivace, tendono spesso ad essere caotici e in diverse
occasioni hanno polemizzato in maniera non sempre costruttiva.
I ragazzi della classe hanno partecipato a tutte le attività proposte dalla scuola: cineforum, giornata
dello sport, Giornata della Memoria. In occasione di quest’ultima, alcuni di loro hanno lavorato ad
un progetto di drammatizzazione con entusiasmo ed impegno.
I programmi della maggior parte delle discipline, ad eccezione di Scienze Umane, hanno subito
lievi rallentamenti a causa dello studio domestico poco costante di molti alunni.

Classe 2^A Tecnico (Interviene la coordinatrice prof.ssa G. Napoli)

Alunni iscritti n. 19 (09 maschi e 10 femmine). Alunni ripetenti n.2, provenienti dallo stesso
Istituto; due allievi BES, per il quale si è redatto un PDP.
Sono stati scrutinati 19 alunni, e dallo scrutinio risulta:

   1.   6 alunni con voti pienamente positivi in tutte le discipline e con media da 6,85 a 8,23;
   2.   13 alunni hanno riportato voto negativo in 1 o più discipline.
   3.   7 alunni hanno voto di condotta nove, 6 hanno riportato 8, 6 hanno riportato 7.
   4.   Le insufficienze più diffuse in Inglese e matematica

Gli alunni stanno partecipando ai moduli di Francese e saranno avviati ai moduli di Matematica e di
Italiano nell’ambito della Progettazione Miglioriamoci, legata al recupero delle competenze di base.

Classe 2^B Tecnico (Interviene la coordinatrice prof.ssa T. Zarzana)

La classe è composta da 17 studenti di cui una alunna diversamente abile con un PEI che prevede
una programmazione semplificata rispetto a quella della classe e due alunni con DSA e uno con
BES per i quali è stato predisposto un Piano Didattico Personalizzato. La frequenza è mediamente
assidua con esclusione di uno studente che ancora frequenta con discontinuità e una studentessa
che non frequenta per gravi motivi di salute, ma che durante il suo periodo ricovero ha usufruito del
servizio Scuola in Ospedale, di cui si possiedono gli attestati ma nessuna valutazione per cui
l’alunna non viene valutata in questa sede. Per tale studentessa si sta predisponendo un progetto di
istruzione domiciliare, come stabilito in occasione del Consiglio di Classe straordinario il 27-11-
2018. Rispetto alla situazione di partenza del gruppo classe si evidenzia un mancato miglioramento
riguardo allo studio domestico in particolare, che rimane superficiale o poco sviluppato e in alcuni
casi inesistente. Anche l’attenzione al dialogo educativo rimane nel complesso quasi sufficiente,
seppur con le inevitabili gradualità. La socializzazione risulta ancora parziale, a gruppi, con qualche
apertura. A causa della situazione della classe, lo svolgimento della programmazione delle
discipline ha subito dei rallentamenti proprio per favorire il coinvolgimento degli studenti che meno
si impegnano nello studio. Infine risulta da migliorare la capacità di ascolto. Si segnalano due casi
fortemente negativi: due alunni che riportano rispettivamente 11 e 10 insufficienze, in alcuni casi
anche gravi. Si segnala inoltre che 10 studenti stanno frequentando il progetto PON di Lingua
francese con una certa costanza, una alunna ha partecipato ai giochi matematici della Bocconi lo
scorso dicembre, una piccola rappresentanza della classe si è impegnata nella realizzazione di un
momento commemorativo della Shoah condiviso con la scuola durante la Giornata della Memoria,
svoltasi lo scorso 25 gennaio presso i locali dell’oratorio. Infine l’insegnante di sostegno ha svolto
delle attività di Team Building finalizzate a sviluppare la cooperazione e il dialogo all’interno del
gruppo classe.
Alla luce dei risultati ottenuti al primo scrutinio dell’anno scolastico si evincono solo tre casi con
piene positività in tutte le discipline ( con medie di 7,85 ; 7,31 e 7,08).
Tre alunni presentano una lieve insufficienza in una sola disciplina, mentre le rimanenti medie si
collocano al di sotto della sufficienza, con debiti formativi in minimo 5 discipline, fino ad un
massimo di 8.
I voti della condotta vanno dal 7 al 9.

Classe 1° Liceo scientifico (Interviene la coordinatrice prof.ssa Silvia Daniela)

Il gruppo classe, composto da 14 alunni, ha frequentato con regolarità, anche se un alunno,
nell’ultimo mese ha fatto registrare numerose assenze. I rapporti tra gli alunni e i docenti sono
collaborativi e rispettosi; alcuni alunni evidenziano lacune pregresse ed un metodo di studio non
ancora autonomo e organico. Lo svolgimento dei programmi delle singole discipline risulta in linea
con quanto pianificato all’inizio dell’anno scolastico.
Dal prospetto dei voti risultano 2 casi di alunni con valutazioni mediocri diffuse ed 1 caso
particolarmente grave.
Nel dettaglio:
6 alunni hanno conseguito risultati positivi in tutte le discipline con una media da 7 a 8,80
4 alunni hanno riportato una insufficienza
1 alunno ha avuto 3 insufficienze
1 alunno ha avuto 4 insufficienze
1 alunno ha avuto 5 insufficienze
1 alunno ha avuto 8 insufficienze
Le insufficienze più diffuse riguardano il Latino.
Voti di condotta:
2 alunni hanno avuto 10
9 alunni hanno avuto 9
3 alunni hanno avuto 8 (voto legato alle assenze e alle numerose insufficienze)
Classe 1B Liceo Scienze umane -economico sociale (Interviene la coordinatrice prof.ssa S.
Scialanga)

La classe I B Liceo delle Scienze Umane opz. Economico sociale è composta da 20 alunni, di cui
due ripetenti. Per due alunni è stato predisposto, dal consiglio di classe, un PDP per difficoltà
nell’apprendimento. La maggior parte degli studenti partecipa attivamente al dialogo educativo, ma
non sempre studia adeguatamente a casa.
Due alunni si sono assentati per oltre un quarto del monte ore previsto per il primo quadrimestre.
Altri quattro discenti hanno un numero elevato di assenze.
Il comportamento della classe è, nel complesso, corretto. Tuttavia, alcuni studenti tendono ad
intervenire durante alcune lezioni in maniera disordinata. Due studenti sono particolarmente vivaci,
spesso disturbano le lezioni e, pertanto, hanno diversi richiami verbali e note . Uno, in particolare,
ha avuto anche un provvedimento disciplinare. Gli stessi, negli ultimi due mesi, si sono mostrati, in
diverse occasioni, più inclini al rispetto delle regole.

Relativamente al profitto, otto studenti hanno quattro o più insufficienze, per lacune pregresse e
carenza di studio domestico.
I programmi hanno subito rallentamenti in quasi tutte le discipline, a causa dell’impegno
discontinuo degli studenti e della difficoltà degli stessi nello studio domestico e nella decodifica di
testi e lezioni, dovuta anche alla povertà lessicale, non solo relativa al linguaggio specifico delle
discipline, ma anche inerente alla lingua standard.

I ragazzi hanno partecipato a tutte le attività organizzate dalla scuola, quali cineforum, giornata
dello sport, giornata della Memoria. In occasione di quest’ultima, due alunne, consultandosi con i
compagni e raccogliendo le idee di tutta la classe, hanno scritto un breve racconto, che è stato poi
letto a due voci nel corso della manifestazione.

Classe 1 A Tecnico (Interviene la coordinatrice prof.ssa E. Pugliesi)
Sedici alunni con frequenza regolare ad eccezione di due ripetenti che hanno compiuto 16 anni.
Solo 4 alunni non hanno fatto registrare nessuna insufficienza.
L’alunno straniero, ripetente, nonostante le difficoltà linguistiche, sta dimostrando impegno in
classe ma non sempre riesce a svolgere adeguatamente ed autonomamente le consegne.
Due alunni hanno gravi e numerose insufficienze, a causa dello scarso impegno ed interesse
insistente.
9 alunni stanno frequentando il PON di francese.
Altri partecipano ai PON di Italiano e Matematica.

Dal punto di vista comportamentale la classe non manifesta particolari problematiche, nonostante
alcuni momenti di vivacità.
Classe 1B tecnico (Interviene la coordinatrice prof.ssa A. Pineda)
La classe è composta da 16 studenti, 10 maschi e 6 femmine; è presente uno studente che segue un
PEI. Una studentessa non ha mai frequentato, mentre uno studente non frequenta da diverse
settimane. Si registrano altri 2 casi di frequenza irregolare e saltuaria. Fin dall’inizio dell’a.s. la
classe presentava poche competenze e scarse conoscenze oltre che problemi comportamentali che
appaiono parzialmente risolti. Appaiono ancora inadeguati e superficiali sia lo studio domestico che
l’impegno.
Dallo scrutinio emerge quanto segue:
3 studenti non presentano alcuna insufficienza;
1 studente presenta un’insufficienza;
uno studente presenta due insufficienze;
gli altri studenti presentano tutti più di sei insufficienze.
Per quanto riguarda la condotta si registrano quattro 9, sei 8, due 7 e tre 6

Esaurita la trattazione di tutti i punti all’ordine del giorno, la seduta viene chiusa alle ore 18:10.

           Il    Segretario                                                Il     Dirigente     Scolastico

        Prof. Giuseppe Bernardo                                                 Prof. Francesco Pavia
Puoi anche leggere
DIAPOSITIVE SUCCESSIVE ... Annulla