Documento descrittivo - Presentazione della soluzione StarLeaf V0.1

 
Documento descrittivo - Presentazione della soluzione StarLeaf V0.1
V0.1   Documento descrittivo
       Presentazione della soluzione StarLeaf™

        Mauro SPAGNOLI
        STARLEAF ITALIA
Documento descrittivo - Presentazione della soluzione StarLeaf V0.1
Sommario
1.        Introduzione .................................................................................................................................... 2
2.        Presentazione della soluzione StarLeaf ........................................................................................... 4
     2.1.        Il Cloud StarLeaf....................................................................................................................... 4
     2.2.        Il portale d’accesso e gli amministratori ................................................................................. 6
     2.3.        Le conferenze Multipunto ....................................................................................................... 9
     2.4.        La Video Segreteria................................................................................................................ 12
3.        I terminali StarLeaf ........................................................................................................................ 13
     3.1.        Il Controller Touch : Al centro dell’ergonomia ...................................................................... 14
     3.2.        Il Software StarLeaf Breeze™................................................................................................. 18
     3.3.        Personal Telepresence 3020 (PT Mini) .................................................................................. 19
     3.4.        Group Telepresence 3330 (GT Mini) ..................................................................................... 20
     3.5.        Group Telepresence 3351 ..................................................................................................... 21
     3.6.        I Microfoni da tavolo ............................................................................................................. 22
     3.7.        In sintesi : Il portafoglio in base all’utilizzo ........................................................................... 22
4.        Informazioni Tecniche ................................................................................................................... 23
     4.1.        Attraversamento del Firewall ................................................................................................ 23
     4.2.        Gestione dei flussi di rete ...................................................................................................... 24
     4.3.        Chiamate da e verso terminali SIP e H.323 ........................................................................... 26
     4.4.        Interoperabilità con Microsoft™ .......................................................................................... 27
     4.5.        I protocolli di comunicazione ................................................................................................ 29
     4.5.1.          La sicurezza ........................................................................................................................ 29
     Per garantire la massima sicurezza tutti i terminali Harware e Software parlano con i Cloud
     mediante una connessione SSL con certificati StarLeaf presenti sia sui Client che sul Cloud. ......... 29

      1
Documento descrittivo - Presentazione della soluzione StarLeaf V0.1
1. Introduzione

Il successo di un servizio e di una soluzione di videocomunicazione si basano principalmente su
tre aspetti

                L’ Affidabilità - La Qualità - La Semplicità

La nostra soluzione si basa sulla tecnologia StarLeaf, società Inglese presente con varie filiali in
tutto il mondo.

I fondatori e dirigenti di StarLeaf sono dei veterani in ambito di aziende di comunicazione
innovative. Sono un team che opera assieme da oltre 20 anni ed hanno fondato
(principalmente) Codian Ltd. (Venduta a Tandberg per 270 Milioni di dollari nel 2007), lo stesso
Team fondò Calista Ltd. (Venduta a Cisco per 55 Milioni di dollari nel 1999) oggi la tecnologia
Voip di Cisco utilizza ancora software Calista ; anche Madge Network (portata al NASDAQ
con una capitalizzazione di 400 milioni di dollari nel 1993). Tutti questi progetti si sono sempre
basati su fondi propri di investimento privato senza ausilio di banche o investitori esterni.

StarLeaf produce una gamma completa di terminali di videoconferenza Software e
Hardware; StarLeaf offre una serie di
servizi di Videocomunicazione e
conferenze Multipunto sulla base di
una nuovissima tecnologia Cloud di
totale proprietà di StarLeaf.

Le soluzioni proposte da StarLeaf
rivoluzionano il modo di fare
Videoconferenza offrendo, per la
prima volta, un servizio semplice ed
intuitivo come il telefono; senza più il
bisogno di sapere che siano i
partecipanti, cosa utilizzino e senza dover chiedere supporto tecnico.

StarLeaf si appoggia ad una rete di oltre 100 partner certificati in 40 paesi del mondo, dispone
e gestisce direttamente i Pop (point of presence) all’interno dei DataCenter in EMEA, USA,
Giappone, Cina, e Nuova Zelanda.

La visione di StarLeaf è quella di poter aumentare l’adozione di soluzione di
videocomunicazione fornendo una gamma di prodotti e servizi semplici da usare, semplici da
implementare, completamente interoperabili ed ad un ragionevole costo.

   2
Documento descrittivo - Presentazione della soluzione StarLeaf V0.1
L’intera gamma di prodotti e servizi sono stati sviluppati da zero secondo una logica Cloud.
Eliminando sin da subito le problematiche legate alle infrastrutture di rete tradizionali

                           La conseguenza di questa scelta strategica (iniziata 7 anni fa) ha
                           permesso di ottimizzare al meglio i servizi del Cloud, aumentare
                           l’intelligenza dei sistemi di conferenza ed eliminare le infrastrutture on-
                           premisis che spesso sono obsolete, costose e complesse da gestire; al
contrario il Cloud è sempre aggiornato, ridondato, con risorse illimitate e capace di
interoperare con tutti (PSTN, H.323, SIP, Microsoft Lync, Skype for Business) ed il costo è minimo
e rapportato al reale utilizzo.

   3
Documento descrittivo - Presentazione della soluzione StarLeaf V0.1
2. Presentazione della soluzione StarLeaf

La soluzione StarLeaf si basa sul concetto di servizi in outsourcing in modalità VaaS (video as a
service) basandosi su di una rivoluzionaria tecnologia Cloud interamente progettata da
StarLeaf e senza utilizzo di prodotti e o servizi di terze parti. Questo nuova soluzione permette
agli utenti di usufruire al massimo delle funzionalità del Cloud ed accedere a servizi evoluti pur
mantenendo i costi di investimento e di supporto tecnico molto contenuti.

Al fine di facilitare l’uso del servizio l’interfaccia grafica sviluppata è molto intuitiva ed uguale
per qualsiasi apparato Hardware (mediante un Touch-Screen) o Software.

Questo tipo di interfaccia permette di avere una user-expirence unica dei servizi StarLeaf:

    -   Usabilità identica su qualsiasi terminale sia Hardware che Software
    -   Utilizzo dei servizi Cloud in maniera trasparente per l’utente
    -   Interfaccia intuitiva e semplice

2.1. Il Cloud StarLeaf

La soluzione StarLeaf è basata interamente su di un servizio hosted gestito
direttamente da StarLeaf con punti di accesso in tutto il mondo. Attualmente ci sono
7 PoP distribuiti nei vari continenti e 4 Pop dedicati solo al mercato EMEA ed EU.

Questo tipo di architettura ad oggi è l’unica al mondo, non esistono più componenti
Hardware o prodotti di terze parti e quindi con limitazioni fisiche; ma soltanto
architetture Software bilanciate, ridondate e capaci di crescere in base all’esigenza.

Il controllo diretto del Cloud garantisce massime performance 365 giorni annui 24/24.

   4
Documento descrittivo - Presentazione della soluzione StarLeaf V0.1
Ogni azienda opererà con il Data-Center più vicino ed in caso di emergenza, in caso
o di problemi di banda il sistema potrà riconfigurarsi automaticamente verso un altro
Data-Center in modalità trasparente per il cliente.

Il Cloud StarLeaf supporta la funzione MultiVersion, in questo modo si possono avere
svariate configurazioni e versioni del Cloud attive contemporaneamente (Versione
Release, versioni beta, versioni specifiche per singolo cliente e/o Hot-Fix, …)

La piattaforma StarLeaf grazie alla tecnologia Cloud può offrire:

   -   Un’interfaccia semplice ed uguale per tutta la gamma dei prodotti
   -   Voce, Video e Condivisione in alta definizione
   -   Chiamate semplificate con un solo tocco.
   -   Robusto ed ottimizzato Firewall/Traversal
   -   Audio e Video Segreteria e registro chiamate
   -   Non disturbare, Attesa di chiamata e trasferimento
   -   Favoriti & Presenza (libero, occupato, non disturbare, trasferimento)
   -   Rubrica Globale e Privata
   -   Aggiornamenti automatici
   -   Multiconferenza spontanea sino a 5 utenti
   -   Multiconferenza Schedulata sino a 17 partecipanti
   -   Portale di Schedulazione ed invito
   -   Chiamate verso terminali standard (H323, SIP)
   -   Chiamate verso Microsoft Lync server e Office 365 Skype for Business
   -   Chiamate audio (Dial-in)
   -   Interfaccia unica di gestione
   -   Dettagli delle chiamate e CDR

  5
Documento descrittivo - Presentazione della soluzione StarLeaf V0.1
Il Cloud StarLeaf sostituisce tutti gli elementi comunemente usati per fare
videoconferenza come:

   -   Il sistema di controllo chiamate (Gatekeeper o Sip Registrar)
   -   L’apparato di multiconferenza (MCU)
   -   La transcodifica dei protocolli (H323, SIP, RDP, H.239, PSTN, etc. …)
   -   Il sistema di gestione centralizzato (Management server)
   -   La piattaforma di schedulazione (Scheduler)
   -   La piattaforma di amministrazione (Monitoraggio, provisionning,
       aggiornamento, diagnostica, …)
   -   Elementi di bordo per superare i Firewall (SBC)

Tutti questi prodotti richiedono un discreto numero di risorse umane e costi finanziari
importanti ed ulteriori costi di gestione, con limitate risorse, scarsa ridondanza ed il
forte rischio di una obsolescenza tecnologia. Tutto questo con StarLeaf non è più
necessario. Tutto è incluso nel servizio Cloud di StarLeaf.

   2.2. Il portale d’accesso e gli amministratori

Alla base di un qualsiasi progetto sviluppato il
monitoraggio del servizio e dei prodotti installati è
fondamentale. Il portale StarLeaf riunisce tutte le
esigenze amministrative e gestionali per il
monitoraggio     dell’intero   parco      installato.
Troviamo per esempio:

   -   La creazione e gestione di account da
       amministratore e/o di utenze normali.
   -   La creazione ed il provisioning dei sistemi da sala.

L’amministrator all’interno dell’azienda potrà creare gli account utenti, gestire le sale
virtuali o affidare questo compito a servizi di segreteria.

Nel corso di una nuova installazione, l’amministratore può creare l’account utente e
generare un codice univoco per la
configurazione        automatica       del
terminale, questo codice (detto Quick
Connection       Code)      si    digiterà
direttamente sul Touch-Screen del sistema ed in modo automatico il sistema
scaricherà tutte le informazioni necessarie dal Cloud.

   6
Documento descrittivo - Presentazione della soluzione StarLeaf V0.1
-    Gestione della Rubrica Aziendale

L’amministratore potrà configurare la Rubrica Globale sia manualmente che
mediante importazioni standard.

-       Vista delle chiamate in corso e statistiche di chiamata

-       Storico delle chiamate effettuate con generazione di CDR (Call Detail
        Record)

7
Documento descrittivo - Presentazione della soluzione StarLeaf V0.1
I CDR sono conservati 3 mesi nel Cloud, l’utente può scaricare i CDR a suo piacimento quando vuole.

   8
Documento descrittivo - Presentazione della soluzione StarLeaf V0.1
2.3.Le conferenze Multipunto

Esistono due modalità per instaurare una Multiconferenza

Soluzione N°1: Conferenza Spontanea (ad Hoc) QuickMeet™

In questa modalità l’utente aggiunge i suoi interlocutori alla
conferenza direttamente dall’interfaccia del Terminale
Hardware o Software. La modalità è simile a quella utilizzata con
i telefonini per creare una conferenza audio.

Il numero massimo dei partecipanti in questa modalità è 5 (il locale + 4 remoti)

  9
Soluzione N°2: Conferenza Schedulata

In questa modalità l’utente utilizza il portale di prenotazione per organizzare la
conferenza.

Mediante il portale StarLeaf è
possibile creare conferenze
con:

   -   Titolo e Descrizione
   -   Data ed ora
   -   Permanente ?
   -   Ricorsiva ?
   -   Registrata ? (Q1-2016)

Invitare     alla  conferenza
qualsiasi tipo di partecipante
mediante il suo indirizzo email.

I partecipanti riceveranno
una mail con un invito e con
le istruzione per partecipare
alla conferenza:

   -   Utenti StarLeaf
   -   Utenti Guest (Breeze)
   -   Telefono e cellulari
   -   Utenti Lync e Skype for
       Business

All’interno della email viene
allegato il Calendar (ics)
per l’integrazione con i
client di Posta.

10 minuti prima dell’inizio
della conferenza tutti i
sistemi   StarLeaf,   sia    i
terminali da sala che i client
Breeze, attivano un bottone
verde per l’accesso rapido
alla conferenza.

  10
Sul monitor degli apparati da Sala apparirà una scritta con i dettagli della conferenza (Titolo
ed ora di inizio e fine della riunione):

  11
2.4.La Video Segreteria

  Qualsiasi utente registrato al Cloud StarLeaf ha accesso alla Video Segreteria. Questo
  servizio è molto simile alla segreteria telefonica con l’aggiunta della possibilità di
  lasciare un video messaggio e configurarsi il proprio Video Welcome-Message.

Configurazione messagio di
benvenuto e del proprio Nome

               Elenco Messaggi

Visione e gestione dei messaggi

     12
3. I terminali StarLeaf

Per garantire la massima flessibilità anche a livello economico e di requisiti tecnici, StarLeaf ha
sviluppato una linea di prodotti che si adatta a qualsiasi esigenza partendo dal Client Software
Breeze sino a codec per grandi sale riunioni.

Grazie all’utilizzo dei prodotti StarLeaf si possono garantire una serie di servizi e di
funzionalità uniche offerte dal Cloud.

  13
3.1.Il Controller Touch: Al centro dell’ergonomia

Tutta la gamma StarLeaf utilizza un sistema di controllo di tipo Touch, semplice ed integrato con
tutti i servizi e funzioni del Cloud (come il directory, la Presence, …)

Esistono 2 modelli di Touch:

Lo StarLeaf Phone 2120

Questo prodotto è dotato di Cornetta, Speaker e sistema
Viva Voce (come un telefono tradizionale) oltre alla sua
interfaccia Touch per le funzioni di gestione delle chiamate
e delle conferenze.

                                                                     Le StarLeaf Touch 2035

       Di nuovissima concezione è il Touch Screen per le sale riunioni, elegante ed accattivante

  14
Grazie ad un’interfaccia veramente intuitiva, la gestione di una conferenza non è mai stata
    così facile.

                                            Bottone Verde                                                Numero da chiamare
                                                  Il bottone si illumine 10 minuti prima                      Sip URI
                                                  Accesso diretto                                             IP Address
                                                                                                               Numero Interno

    Elenco Favoriti Touch-Dial
          14 bottoni massimo
          Informazioni sulla Presence

          Controllo della chiamata
                Non disturbare
                Accettare chiamate
                Trasferire chiamate

                                                                                                            Rubrica
          Video Segreteria                                                                                        Directory Aziendale
                Registrare un messaggio                                                                           Elenco personale
                Vedere i messaggi lasciati e cancellarli

                                                                                               Invito di utenze Guest
                                                                                                      Inserire indirizzo email

    Gestione della rubrica aziendale e di quella personale:

      15
Notifica di chiamate perse e di messaggi in video segreteria:

Test automatico della banda per l’ottimizzazione del sistema:

  16
In fase di chiamata è possibile:

   -   Creare una conferenza Ad hoc (5 partecipanti)
   -   Mettere in Attesa
   -   Trasferire la chiamata
   -   Condividere i Dati

Gestione del Monitor, del PIP e dei contenuti          Controllo della Camera

Controllo della conferenza:

   -   Attiva / Disattiva audio
   -   Gestione degli utenti

  17
3.2.Il Software StarLeaf Breeze™

L’applicazione Breeze consente agli utenti in
mobilità o dalla propria postazione di lavoro
(mediante PC, MAC o iPad) di usufruire di tutti i
servizi Cloud di StarLeaf utilizzando un
interfaccia grafica simile a quella presente sul
Touch Screen delle sale riunioni offrendo quindi
la stessa ergonomia, la stessa esperienza di
utilizzo ed avendo accesso ai servizi di Directory,
Presence, …

Questo software è di facile installazione e non richiede i diritti di amministratore per utenze
Windows.

L’applicazione è disponibile per tutti gli utenti attivi nel Cloud con tutte le funzionalità disponibili;
esiste anche una versione Guest che ha una interfaccia più limitata in grado di parlare con
l’interlocutore che ha invitato l’utente Guest o entrare in una Conferenza per la quale si è
ricevuto un invito.

L’applicazione accetta Webcam USB generiche e periferiche audio professionali (come
Jabbra)

    -   Disponibile per PC, MAC, iPad, Linux
    -   Android e iPhone (Q1-2016)
    -   Supporto Multilingua

   18
3.3.Personal Telepresence 3020 (PT Mini)

Il PT Mini è un sistema compatto in grado
di trasformare qualsiasi monitor in potente
sistema di videoconferenza utilizzando
una normale Webcam (Logitech C920)
ed il sistema di controllo Touch incluso.

Questo sistema è composto da:

   -   Un codec molto compatto ed integrato
   -   Una webcam HD Logitech
   -   Un sistema di controllo Touch con Cornetta, Speaker e Via Voce.
   -   Un ingresso HDMI per connetter il computer
   -   Un uscita HDMI per il collegamento al monitor

  19
3.4.Group Telepresence 3330 (GT Mini)

Il GT Mini è un codec compatto per piccole
e medie Sale riunioni. Il GT Mini è disponibile
con l’opzione 1 o 2 Monitor e può operare
con diverse tipologie di telecamera da
quella USB sino a quelle professionali HDMI
con tecnologia PTZ.

Il sistema è composto da:

   -   Un codec compatto e ricco di
       connessioni professionali
   -   Una Telecamera o USB o HDMI
   -   Un controller Touch Screen

Dispone di:

   -   Un ingresso DVI-I per connettere PC fissi o portatili
   -   Due uscite HDMI per collegare sino a 2 Monitor
   -   Due ingressi microfonici di tipo XLR (con alimentazione phantom)
   -   1 porta seriale RS232 per l’integrazione con sistemi AMX o Crestron
   -   1 Ingresso HDME e Visca per telecamere professionali
   -   1 Ingresso USB per Webcam (più un secondo ingresso USB per usi futuri)

  20
3.5.Group Telepresence 3351

Il top di Gamma della linea StarLeaf è il prodotto
più completo in termini di connessioni ideale per
ambienti complessi appositamente sviluppato
per integrazioni audiovisive. Ha tutto il necessario
per l’integrazione in sale riunioni molto grandi

Il sistema è composto da:

   -   Un codec rack 2U 19’’ ricco di connessioni
   -   Supporta sino tre telecamere Full HD HDMI
   -   Un controller Touch Screen

Il dispositivo include:

   -   Un ingresso DVI-I per connettere PC fissi o portatili
   -   Due uscite HDMI per collegare sino a 2 Monitor
   -   Due ingressi microfonici di tipo XLR (con alimentazione phantom)
   -   Tre ingressi HDMI ed i relativi ingressi Visca per il controllo del brandeggio
   -   2 porte seriali RS232 per l’automazione con sistemi AMX o Crestron

  21
3.6.I Microfoni da tavolo

  Tutti i terminali della famiglia StarLeaf GT supportano:

      1 o 2 microfoni professionali XLR con capacità di coprire 4 metri di diametro ciascuno

  Lo StarLeaf Conference Phone ideale per grosse sale con tavolo riunione superiore ai 4
  metri di lunghezza o che richieda uno Speaker Integrato.

  3.7. In sintesi: Il portafoglio in base all’utilizzo

                                            Controller
  Modello                 Tipo                                 Monitor          Camera
                                             Touch
Breeze            Postazione di Lavoro         No            Mediante PC     USB tramite PC
PT Mini 3020       Soluzione Desktop          2020                1             HD USB
                                                                             HD USB o HDMI
GT Mini 3330         Sala Riunione             2035             1o2
                                                                                   PTZ
GT 3351                Auditorium              2035             1o2           3x HDMI PTZ

 22
4. Informazioni Tecniche

   4.1. Attraversamento del Firewall

StarLeaf utilizza una tecnologia innovativa per poter passare i Firewall, arrivando ad utilizzare
una sola porta (443 https) per far passare audio, video, dati, Segnaletica di controllo e
presenza, aggiornamenti software e allarmistica.
Per valorizzare al meglio le performance Video si suggerisce di usare una porta UDP (una ed
una sola)

Il meccanismo di registrazione di un terminale verso il Cloud viene effettuato come segue:

   -   Fase 1: Provisionning

   L’amministrazione crea una Organizzazione sul portale StarLeaf. Dopo la creazione
   dell’azienda vengono inseriti gli utenti ed i terminali hardware, a quest’ultimi vengo
   assegnati dei codici (Quick Connect Code) per associare il terminale ai relativi servizi Cloud.

   -   Fase 2: Registrazione

   Una volta che il terminale è collegato e configurato nella rete aziendale mediante DHCP
   o IP fisso verrà richiesto il codice direttamente sul Touch Screen, la richiesta di
   autenticazione viene inoltrata al Cloud mediante la porta HTTPS 443 verso l’indirizzo
   . Tutti i servizi di Gatekeeper corrisponderanno all’indirizzo
   .

   -   Fase 3: Tunne Ling

   Il terminale crea una connessione di tipo Tunnel SSL autenticata e crittografata verso il
   Cloud StarLeaf (nomeazienda.call.sl) utilizzando una singola porta UDP (a scelta fra la
   24704, 3478, 1194 o 123). Se nessuna di queste porte fosse disponibile allora il sistema
   ricadrebbe nuovamente sulla porte HTTPS 443. Si prega di notare che quest’ultima
   configurazione non è ideale per applicazioni Video real-time e quindi la qualità della
   chiamata potrebbe essere inferiore dovendo utilizzare un trasporto TCP.

   Attenzione: è risaputo che moltissimi proxy non gestiscono i flussi UDP e di conseguenza si
   potrebbe richiedere una configurazione di tipo «White-list» da inserire come regola nel
   proxy.

  23
4.2. Gestione dei flussi di rete

 Una volta che il sistema ha superato il firewall è pronto ed ottimizzato per fare chiamate
 avendo già eseguito test di velocità di upload e download verso il Cloud stesso.

 -   Chiamata punto-punto (SmartPath™)

 Durante una chiamata punto-punto all’interno della propria rete i sistemi attiveranno una
 connessione diretta per i flussi Audio, Video e Dati senza dover passare dal Cloud e
 preservando la banda internet. Soltanto alcune informazioni legate alla segnalazione
 vengono gestite dal Cloud.

 Durante una chiamata fra aziende differenti i flussi vengono gestiti interamente dal Cloud

24
-   Chiamate Multipunto

Durante una chiamata Multipunto i Cloud ottimizzerà i vari flussi per ciascun terminale in modo
da offrire le massime performance ad ogni singolo partecipante:

Tutte le chiamate effettuate internamente o fra aziende diverse vengono controllate dal
Cloud me gestite in modalità trasparente verso l’utente. :

  25
4.3.Chiamate da e verso terminali SIP e H.323

Qualsiasi terminale o client software StarLeaf può effettuare chiamate H.323 e SIP
semplicemente inserendo l’URI dell’utente o l’indirizzo IP.

Qualsiasi terminale StarLeaf può ricevere chiamate H.323 e SIP mediante un indirizzo univoco
che viene assegnato a qualsiasi terminale o client software per essere raggiungibili da
Internet mediante un indirizzo URI:

                                   1234556778@company.call.sl

Tutti i terminali H.323 o SIP possono essere salvati nella rubrica aziendale per facilitarne la
composizione rapida.

La complessità e diversità dei protocolli viene gestita automaticamente dal Cloud, il quale
supporta anche gli standard per toni DTMF o codici con asterischi e cancelletti.

  26
4.4.Interoperabilità con Microsoft™

Il Cloud StarLeaf supporta nativamente le soluzioni Microsoft Lync 2013 e Office 365
Skype for Business. Sia per chiamate punto-punto (come sopra) sia per conferenze
schedulate:

   1- Schedulazione di una conferenza (Scheduling)

           Attraverso il portale posso
           creare la mia conferenza

                                Invitiamo i partecipanti mediante il loro indirizzo email

   2- Invito alla conferenza

       I partecipanti ricevono un invito con le informazioni su come accedere alla
       conferenza anche per Microsoft Lync oltre che a terminali H.323, SIP e Dial-In
       telefonico

                                                89965452919@starleaf.call.sl

  27
3- Connessione alla Conferenza

Prerequisiti tecnici di funzionamento

Il Cloud StarLeaf è compatibile con Microsoft Lync Server 2013 e Office 365 Skype for
Business

   -   Per Microsoft Lync 2013:

       1- Federare il Lync Server verso il Cloud (. call.sl)
       2- Configurare il firewall per l’utilizzo delle seguenti porte:
             a. TCP port 5061 (Federazione con Lync e connessioni SIP/TLS)
             b. UDP ports 16384-24575 (Media RTP verso il Cloud StarLeaf)
       3- Aggiornare la voce SRV per la federazione creata
       4- Consentire Best Effort su crittografia esterna

   -   Per Office 365:

       Entrando come amministratore nel pannello di Office 365:
       portal.microsoftonline.com si può abilitare una associazione con
       l’organizzazione create sul Cloud StarLeaf: . call.sl

  28
4.5. I protocolli di comunicazione

       4.5.1. La sicurezza
Per garantire la massima sicurezza tutti i terminali Hardware e Software parlano con i Cloud
mediante una connessione SSL con certificati StarLeaf presenti sia sui Client che sul Cloud.

  29
Puoi anche leggere
Prossima slide ... Annulla