CARTA DEI SERVIZI NIDO-SCUOLA DELL'INFANZIA - via Confalonieri, 18, Monza ...

 
CARTA DEI SERVIZI NIDO-SCUOLA DELL'INFANZIA - via Confalonieri, 18, Monza ...
CARTA DEI SERVIZI
NIDO-SCUOLA DELL’INFANZIA

                       via Confalonieri, 18, Monza
 http://www.h-is.com/it/scuole/monza/asilo-nido
                             www.h-ismandorla.it
                            info.monza@h-is.com
                                    800.62.90.37
H-IS Mandorla è il Nido Scuola dell’infanzia di H-International School
Monza, un progetto di eccellenza scolastica nel territorio di Monza e Brianza.
        Il Nido-Scuola si ispira al Reggio Emilia Approach,ovvero un’esperienza
educativa di qualità conosciuta in tutto il mondo.
        Reggio Children, società che valorizza e promuove il Reggio Emilia
Approach, seguirà l’avvio e l’implementazione di questo nuovo progetto
dedicato all’infanzia, collaborando sia sul piano architettonico sia su quello
educativo.
        Il Reggio Emilia Approach è stato creato da Loris Malaguzzi,
pedagogista e insegnante che credeva nell’innata abilità e curiosità dei
bambini, come veri e propri esseri umani portatori di forti potenzialità di
sviluppo, che apprendono, crescono nella relazione con gli altri e con
l’ambiente in cui vivono quotidianamente. Questo progetto educativo
globale si fonda su alcuni tratti distintivi: la partecipazione delle famiglie, il
lavoro collegiale di tutto il personale, l’importanza dell’ambiente educativo,
la presenza dell’atelier e della figura dell’atelierista, della cucina interna, il
coordinamento pedagogico e didattico.
        Ai bambini viene quindi garantita la possibilità di esplorare, di fare,
di lavorare insieme, di divertirsi, di esprimere la loro creatività e la loro
originalità, di interagire con l’ambiente che li circonda, con gli insegnanti,
gli altri bambini: questo permette ai bambini di costruire e vivere la propria
conoscenza e la propria crescita, invece di assorbire passivamente una
conoscenza precostituita.
        Seguendo la centralità dei “cento linguaggi” di cui l’essere umano
è dotato, tramite gli spazi atelier viene offerta quotidianamente ai bambini
la possibilità di avere incontri con più materiali, più linguaggi, più punti di
vista, di avere contemporaneamente attive le mani, il pensiero e le emozioni,
valorizzando l’espressività e la creatività di ciascun bambino e dei bambini
in gruppo.

La centralità del bambino è la caratteristica principale del Nido-Scuola H-IS
Mandorla.

      ’Il bambino... è fatto di cento, Il bambino ha cento lingue, cento mani, cento pensieri,
                         cento modi di pensare di giocare e di parlare....’’ (Loris Malaguzzi)

     Da Settembre 2018 H-IS Mandorla accoglierà bambini e bambine
da 0 a 6 anni, in un progetto pedagogico che valorizza la continuità
educativa e sostiene un approccio alla conoscenza che rispetta i tempi, le
personalità e i talenti di ciascuno.
IDENTITÀ E FINALITÀ
Reggio Children
       Reggio Children s.r.l. – Centro Internazionale per la difesa e la promozione dei diritti e delle
potenzialità dei bambini e delle bambine - è una società a capitale misto pubblico-privato, nata
nel 1994, su iniziativa di Loris Malaguzzi e sollecitazione di un comitato di cittadini, per gestire gli
scambi pedagogici e culturali, già da tempo avviati tra le istituzioni per l’infanzia del Comune di
Reggio Emilia e numerosi insegnanti, ricercatori e studiosi di tutto il mondo.
       La società ispira le proprie ragioni e finalità ai contenuti e ai valori propri dell’esperienza
educativa delle Scuole e dei Nidi d’infanzia del Comune di Reggio Emilia e opera per sperimentare,
promuovere e diffondere nel mondo educazione di qualità.
       Il riconoscimento internazionale a questa esperienza e la collaborazione con molti Paesi
hanno generato un Network Internazionale di rilievo, che oggi conta 34 Paesi.
   Reggio Children, a livello locale, nazionale e anche attraverso il proprio Network Internazionale:
      • organizza iniziative di formazione
      • promuove progetti di ricerca
      • attua interventi di consulenza in campo educativo
      • partecipa a iniziative di cooperazione con istituzioni per l’infanzia in vari Paesi
      • realizza pubblicazioni, tradotte a oggi in 19 lingue
      • gestisce le Mostre itineranti “I cento linguaggi dei bambini” e “Lo stupore del conoscere”
      • in collaborazione con gli altri soggetti promotori, gestisce e coordina le attività e i
          progetti del Centro Internazionale Loris Malaguzzi
Sede: Centro Internazionale Loris Malaguzzi Viale Ramazzini 72/a – Reggio Emilia tel. +39.0522.513752
www.reggiochildren.it

Identità e finalità del Nido-Scuola dell’infanzia H-IS Mandorla
       Il Nido-Scuola d’Infanzia H-IS Mandorla inizia la sua attività a partire
dall’anno scolastico 2018-2019. È gestito da H-International School Monza
in collaborazione con Reggio Children.
       Reggio Children, quale impresa mandataria, è garante per la
realizzazione del progetto pedagogico e gestionale del servizio e per la
formazione.
       H-International School Monza quale impresa mandante,è responsabile
della gestione diretta del servizio. Il nido d’infanzia accoglie 28 bambini di
età compresa tra i 6 e i 36 mesi, suddivisi in 2 sezioni. La scuola dell’infanzia
accoglie 3 sezioni da 18/20 bambini ciascuna divisi per fascia d’età.

Il nido-scuola dell’infanzia è aperto a tutte le famiglie del territorio.

       H-IS Mandorla si avvale della consulenza di Reggio Children, a cui
è stata affidata l’elaborazione del progetto pedagogico ed organizzativo
del nido-scuola, dell’ambiente educativo e della formazione del personale.
L’iscrizione dei bambini al nido-scuola presuppone l’assunzione consapevole
da parte delle famiglie di un ruolo estremamente attivo e responsabile nei
confronti di tutti i valori educativi e culturali e degli aspetti organizzativi e
sanitari del nido-scuola.
I valori di riferimento il bambino al centro
       L’idea di bambino è quella di un organismo attivo che ha in sé tutte
le potenzialità per svilupparsi incontrando ambienti ricchi, occasioni di
esplorazione, espressione e linguaggi diversi. L’infanzia è un tempo di immense
potenzialità nel quale i bambini, attraverso relazioni ed esperienze, possono
cominciare a costruire la conoscenza e ad esprimere la propria personalità.
       La centralità del bambino è la caratteristica principale del nido e della
scuola d’infanzia, insieme all’offerta di occasioni e materiali di sviluppo e
all’atteggiamento di continua ricerca.

I cento linguaggi dei bambini
       Nel credere che il bambino abbia in sé cento linguaggi, compete
all’adulto ascoltarli, riconoscerli, valorizzarli, favorendo situazioni in cui
possono emergere molteplici potenzialità. L’atelier e i mini-atelier diventano
pertanto luoghi capaci di accogliere alcuni dei molteplici linguaggi dei
bambini tra cui quelli grafici, pittorici, manipolativi e quelli del corpo legati
al movimento. Atelier e mini-atelier sono intesi come laboratori, all’interno
del laboratorio più grande rappresentato dal nido e dalla scuola d’infanzia,
laboratori capaci di favorire incontri e sperimentazioni con materiali e
strumenti che accolgono e sostengono i diversi linguaggi espressivi e
simbolici dei bambini; di essere piazza d’incontro per bambini, insegnanti,
famiglie; di amplificare progetti nati nelle sezioni, che in questi laboratori
trovano una naturale cassa di risonanza per sviluppi, soste e rilanci
continuativi nel tempo, sostenuti anche dalla presenza dell’atelierista.
       L’atelierista è una figura professionale con una formazione artistica,
la cui presenza nel nido e nella scuola dell’infanzia ha, tra le sue finalità,
quella di arricchire la ricerca e la documentazione relativa ai molti linguaggi
dei bambini con nuovi saperi e nuove sensibilità.

L’Ambiente Educativo
       Lo spazio, oltre ad essere una struttura architettonica, è luogo di
vita, d’incontro, di affetti, che accoglie al suo interno relazioni tra persone
ed interazione tra oggetti. Il nido-scuola si propongono come ambiente di
vita continuamente segnato e modificato dalle esplorazioni, dalle ricerche
e dai vissuti di tutti i suoi protagonisti. L’ambiente non va pensato quindi
come uno spazio strutturato in modo rigido, ma piuttosto come un luogo-
organismo vivente, in cui possono convivere più dimensioni. Un ambiente
che prende forma e identità dalle relazioni che in esso si costituiscono; uno
spazio inteso come interlocutore attivo, metafora di conoscenza. Ci sembra
dunque fondamentale pensare e progettare questo ambiente creando
contesti di rilievo per i soggetti che lo abitano, dove ognuno possa sentirsi
accolto, possa sentirsi parte di esso e possa lasciare tracce di sé. Tutto ciò
porta a considerare lo spazio un progetto di ricerca, capace di misurarsi ogni
giorno con il proprio successo, con l’efficacia del proprio linguaggio, con la
sua capacità di dialogare con il divenire che caratterizza l’educazione.

L’educazione Alimentare
       I continui riscontri scientifici sostengono l’importanza di riflettere
sulla qualità delle scelte alimentari. Fin dai primi giorni di vita il bambino
si nutre per soddisfare un bisogno fisiologico, ma al contempo, scopre il
gusto, i profumi, i sapori, i colori del cibo, si sperimenta in nuove autonomie
e insieme agli altri bambini. Il nido-scuola possono valorizzare l’idea
che l’alimentazione è salute, piacere, cultura, ponendo attenzione alla
provenienza, al tipo di produzione, alla stagionalità, alla tipicità dei prodotti
che vengono consumati all’interno del servizio. Il nido-scuola, pur non
avendo una cucina interna, assicura la qualità dei pasti sulla base di un menù
predisposto su quattro settimane, che tiene conto delle linee guida per una
corretta alimentazione, oltre che del gusto del cibo che non è soltanto dato
dal suo sapore e dal suo profumo, ma dalle modalità in cui viene preparato,
letto e interpretato. La responsabilità è quella di costruire un dialogo attorno
all’educazione alimentare assieme alle famiglie circa le abitudini alimentari
e di gusto dei bambini nel rispetto anche delle indicazioni mediche
(intolleranze, allergie,...) e delle scelte religiose. Il momento del pranzo
contribuisce ulteriormente a creare un clima di convivialità, a restituire
un’immagine di nido-scuola come ambiente di vita.

La partecipazione
      Il nido-scuola riconosce i genitori come preziosi interlocutori del
progetto educativo ed il loro diritto di poter sperimentare la propria funzione
anche in un contesto più allargato di quello familiare, dove sia possibile
confrontarsi, ed arricchirsi dell’esperienza educativa di altri. Il servizio
promuove nel corso dell’anno scolastico forme articolate di confronto tra
operatori e genitori per favorire la conoscenza e la partecipazione della
famiglia alla vita del nido- scuola.

La valutazione
      La valutazione, in quanto azione che mira ad una continua attribuzione
di senso e di valore, è un processo strutturante l’esperienza educativa e
gestionale. Il processo valutativo appartiene alla totalità degli aspetti della
vita scolastica, quali apprendimento dei bambini, professionalità del per-
sonale, organizzazione e qualità del servizio, viene inteso e proposto come
opportunità per riconoscere e per negoziare i significati e le intenzionalità
del progetto educativo e si configura come azione pubblica di dialogo e di
interpretazione.
      A tale scopo il nido-scuola è dotato di un team di consulenza e
coordinamento pedagogico di Reggio Children formato da pedagogisti
e insegnanti ma anche di strumenti come ad esempio il coordinamento
pedagogico, il gruppo di lavoro e la compresenza di operatori corresponsabili
e co-titolari e di pratiche come la documentazione e la partecipazione delle
famiglie che favoriscono e monitorano il processo valutativo.

    FUNZIONAMENTO E ORGANIZZAZIONE DEL SERVIZIO

Calendario, orari e funzionamento del servizio
       Il Nido-scuola è aperto dal mese di settembre a luglio. In Agosto
la frequenza è facoltativa, e si attiva con una richiesta minima di bambini
frequentanti pari a 15 e prevede un progetto specifico dedicato all’estate. La
richiesta, per usufruire del mese di agosto, dovrà essere inoltrata attraverso
un apposito modulo fornito dall’ente gestore (H-International School Monza)
da restituire compilato entro e non oltre il 20 maggio di ogni anno.
       Il servizio sarà sospeso in occasione delle festività natalizie e pasquali
oltre che per le festività nazionali
       Il nido-scuola è attivo dal lunedì al venerdì, dalle 7.30 alle 18.30.
La frequenza è regolata dalle seguenti opzioni di funzionamento:

•    dalle 7.30 alle 12.30 - part time
•    dalle 7.30 alle 16.00 – full time
•    dalle 7.30 alle 18.30 – all inclusive

       L’ingresso dei bambini dopo il primo periodo di ambientamento, dovrà
avvenire entro le ore 9.00. L’orario di ingresso e uscita dei bambini deve
essere scrupolosamente osservato. Il personale, al momento dell’uscita, è
autorizzato ad affidare il bambino esclusivamente ai genitori. Nel corso del
colloquio individuale con gli insegnanti, i genitori hanno facoltà di indicare
preventivamente i nominativi delle persone che riprenderanno il bambino
in loro vece.
       I genitori possono autorizzare al ritiro del bambino, persone diverse
da quelle già autorizzate, avendo cura di avvisare il gestore e fornendo
altresì delega scritta, precompilata su apposito modulo, (predisposto dal
gestore), accompagnata dalla fotocopia della carta d’identità del delegato.
Non vengono affidati i bambini a persone minorenni, anche se autorizzate
dai genitori.
       L’inizio della frequenza al nido-scuola è possibile durante tutto l’anno
scolastico, secondo la disponibilità dei posti fermo restando che ogni nuovo
ingresso deve prevedere e rispettare le modalità e i tempi di accoglienza e
ambientamento previsti e riportati di seguito nel documento.
       Relativamente al tema delle vaccinazioni obbligatorie, si precisa che
il nido-scuola applicherà le normative previste dalla legislazione Regionale
e Nazionale.

Iscrizioni e rette
      L’iscrizione del bambino al nido-scuola comporta il pagamento del
corrispettivo mensile dovuto (retta), a decorrere dal mese di assegnazione
del posto, indipendentemente dalla data di inserimento e fino al 31 luglio
2019;
      Il pagamento avverrà tramite accredito sul c/c di H-IS Monza dietro
presentazione di idonea fattura mensile.
Le rette delle scuole internazionali hanno il seguente schema:
  • admission (quota una tantum, dovuta solo dai nuovi studenti)
  • registration (quota d’iscrizione)
  • tutition (retta di frequenza)
      • Dalle 7.30 alle 12.30 part time (solo per il nido)
      • Dalle 7.30 alle 16.00 full time
      • Dalle 7.30 alle 18.30 all inclusive
(per le rette fare riferimento alla segreteria info.monza@h-is.com oppure numero verde 800629037)
Inoltre per il nido-scuola la famiglia deve garantire la frequenza di almeno uno dei
seguenti periodi: settembre - dicembre, gennaio - giugno, settembre - giugno

Rinuncia all’iscrizione o alla frequenza del bambino
       In caso di ritiro di un bambino frequentante il servizio educativo in
corso d’anno, il genitore dovrà comunque corrispondere la retta mensile
completa dell’ultimo mese di frequenza più ulteriori tre mensilità a copertura
dei costi della struttura. Il ritiro dell’iscrizione comunicato dal 1 di Maggio in
poi determina il pagamento di tutte le rate fino alla fine dell’anno scolastico.
       I ritiri debbono essere comunicati tramite apposito modulo e inviati
all’indirizzo mail office.monza@h-is.com
       Il genitore iscritto/a è comunque tenuto al pagamento della retta
mensile, nell’ipotesi di mancata frequenza del bambino, per qualsiasi motivo.
       Il genitore che ha inviato domanda di iscrizione verrà contattato
dall’organizzazione del nido-scuola, sulla base della graduatoria, per un
colloquio e per la sottoscrizione del contratto. Il contratto decorre dalla data
di inserimento del bambino proposta dall’organizzazione al momento della
sottoscrizione, fermo restando che per il primo mese la retta corrisponderà
ai giorni di frequenza effettiva sulla base della data comunicata per
l’inserimento.
       L’eventuale richieste da parte dei genitori di un inizio di frequenza
posticipato rispetto alla data proposta dall’organizzazione, verrà accolta
per un massimo di 60gg che decorrono dalla data indicata nel contratto di
servizio, salvo certificazione pediatrica.
       Il versamento della retta è dovuto dalla data di inserimento indicata
nel contratto decurtato della quota relativa ai pasti.

Il gruppo di lavoro
        In un contesto culturale dove emerge costantemente il pensiero
sistemico e il concetto di complessità, l’azione educativa diviene anche per
gli adulti un momento di confronto, di sviluppo e arricchimento personale e
di gruppo.
        Il lavoro di gruppo costituisce un fondamentale momento di riflessione
e di progettazione educativa su tutti gli aspetti connessi alle attività del nido-
scuola. Il gruppo di lavoro elabora e individua i progetti educativi, attraverso
una dinamica costante di confronto e verifica rispetto alle esperienze, alla
progettazione, alle criticità, all’organizzazione, ai percorsi formativi e a tutti
i momenti di incontro con i genitori.
Il gruppo di lavoro presente al nido-scuola è composto da:
• il personale educativo, che si occupa della relazione e della costruzione
    quotidiana del progetto educativo con i bambini e con le famiglie;
• l’educazione plurilingue si pone come asse portante dell’integrazione
    e della convivenza in una realtà sociale multiculturale. L’intento è
    di permettere al bambino di entrare in contatto con altre culture, di
    conoscere nuovi valori e i costumi altrui e di condividere le esperienze
    vissute in altre comunità. Inoltre, lavorare in quest’ottica, significa
    realizzare, mediante l’apprendimento dei sistemi simbolico-culturali dei
    linguaggi e delle lingue (lingua italiana e lingua inglese) lo sviluppo del
    pensiero, affinché l’apprendimento delle strutture linguistiche possa
    consentire al bambino di esprimere saperi, idee ed emozioni e il suo
    pensiero (ovvero che attraverso il linguaggio, impari a riflettere su se
    stesso e ad elaborare nuove idee);
• il personale ausiliario si occupa della cura e della pulizia degli ambienti,
    della preparazione e della distribuzione del pranzo e delle merende e si
    affianca al personale educativo in alcuni momenti della giornata come il
    pranzo e il cambio. Al nido-scuola è presente una ausiliaria;
• coordinatore pedagogico del nido-scuola figura che gestisce le
relazioni del gruppo di lavoro, la formazione del personale e condivide la
   progettuale educativa del nido-scuola all’interno di un team pedagogico
   con Reggio Children, contribuendo a sviluppare in modo continuativo
   le informazioni sia all’interno che all’esterno del nido-scuola, con
   particolare attenzione alla cura delle relazioni con le famiglie;
• il coordinatore pedagogico pianifica le attività del gruppo educativo e
   di tutto il personale coinvolto verificandone la qualità, confrontandosi a
   riguardo con tutti i soggetti coinvolti. Garantisce la massima trasparenza
   nella gestione dei servizi prevedendo forme di parteci- pazione delle
   famiglie alle scelte educative del nido- scuola;
• l’atelierista, che garantisce la sua presenza al nido-scuola affiancando
   le insegnanti sui progetti didattici e abitando direttamente l’atelier, i
   miniatalier e gli spazi dedicati.
Tutto il personale è in possesso dei titoli di studio richiesti per legge. Il
personale educativo, prima di entrare in servizio, svolge un percorso di
selezione e di formazione teorica e pratica. Il personale partecipa inoltre a
percorsi di formazione permanente durante il corso di ogni anno scolastico.
        Tali risorse umane complessive sono state previste in base ai rapporti
indicati dalla normativa vigente nella regione Lombardia e da quella nazionale
attraverso un meccanismo di turnazioni e orari settimanali alternati, in modo da
garantire la copertura dell’intero arco della giornata con la massima compresenza
possibile; per il personale educativo la compresenza è ritenuta, infatti, fattore
significativo per la realizzazione del servizio.
        La compresenza, alla base della collegialità del lavoro, permette infatti di
privilegiare il più possibile esperienze ed attività a piccolo gruppo, mantenendo i
rapporti numerici educatore/bambino in base alla normativa vigente, ed evidenzia
la interdipendenza di tutte le figure che lavorano al nido-scuola favorendo un forte
senso di appartenenza.
        A supervisione del gruppo di lavoro è previsto un team di coordinamento/
consulenza di Reggio Children con competenze interdisciplinari e compiti di
formazione e scambio con le famiglie e il territorio, in particolare svolge una
funzione di indirizzo e sostegno del gruppo di lavoro, di promozione della qualità del
servizio, di monitoraggio e documentazione delle esperienze, di sperimentazioni
di soluzioni innovative e raccordo tra i servizi sociali e sanitari anche la fine di
promuovere la cultura per la prima infanzia.

Corredo personale
       Si consiglia un abbigliamento comodo che favorisca l’autonomia e la libertà
di movimento e di uso. Si richiede altresì la dotazione di almeno 2 cambi completi
(da cambiare in base alla stagione), contenuti in un sacchetto personalizzato da
lasciare a disposizione delle insegnanti oltre che calzini antiscivolo.
       I genitori dovranno provvedere a garantire il cambio e la pulizia della
biancheria. Le lenzuola, le federe dei cuscini, le coperte (in base alla stagione) i
tovaglioli per l’igiene personale saranno fornite dalle famiglie.
       Il corredo del sonno e il tovagliolo saranno consegnati alle famiglie, di
norma, ogni venerdì e/o in tutti i casi in cui se ne ravvisi la necessità e dovranno
essere riportati al nido-scuola il lunedì/giorno successivo.

Organizzazione della giornata
       L’organizzazione della giornata è flessibile e modificabile, con ritualità che
si ripetono quotidianamente per favorire il benessere dei bambini. I tempi della
quotidianità al nido-scuola costituiscono la struttura su cui si costruiscono intrecci
relazionali e di apprendimento. La quotidianità, con le sue routines, accoglie il
bisogno dei bambini di vivere in un contesto di situazioni conosciute o attese,
che permettono loro di costruirsi una regolarità spazio-temporale riconoscibile e
confortevole.

Fascia Oraria e Attività
7.30 - 9.00 - Accoglienza bambini
9.00 - 10.00 - Assemblea (tutto il gruppo sezione si ritrova insieme con le educatrici
di riferimento). Piccola merenda, cambio, possibili giochi legati al riconoscimento
di sé e degli altri. Letture e narrazioni
10.00 - 11.00 - Esperienze a piccolo gruppo, proposte a piccolo o grande gruppo
nei diversi spazi della sezione e del nido-scuola
11.00 - 11.15 - Preparazione al pranzo (bagno, lavaggio mani ...) 11.15/11.30 -
12.30 - Pranzo
12.30 - 13.00 - Prima uscita
13.00 - 15.00 - Riposo per i bambini che rimangono
15.00 - 15.30 - Risveglio e cambio
15.30 - 16.00 - Merenda/ uscita mezza giornata
16.00 - 18.30 - Seconda uscita, attività e proposte a piccolo e grande gruppo

Il pranzo al nido-scuola: menu e servizi
       L’alimentazione è salute, piacere, cultura di un luogo e del suo territorio;
il nido-scuola, quindi, può valorizzare principi come la stagionalità, la tipicità
e la provenienza dei prodotti consumati da bambini e famiglie. Il cibo veicola
valori come le appartenenze familiari, culturali, di cura di sé e del proprio corpo,
benessere affettivo e adesione a tendenze emergenti.
       Dedicare particolare cura e attenzione non solo alla scoperta multisensoriale
degli alimenti ma anche ai rituali che accompagnano il pranzo, la frutta del
mattino, parlando di Linguaggi del cibo: atelier del gusto, diventa una strategia
per rinnovare e accrescere ogni giorno la quotidianità e la didattica al nido-scuola.
       Preparare e prepararsi al pranzo inteso non solo come soddisfacimento di
bisogni fisiologici alimentari ma come predisposizione estetica e valorizzazione
etica (pranzo come luogo di socializzazione e rispetto), dentro una dimensione
di convivialità, restituisce un’immagine di nido-scuola come ambiente di vita
che arricchisce la relazione con la cultura di appartenenza e con la città, in uno
scambio osmotico tra dentro e fuori.
       Il nido-scuola dell’infanzia H-IS Mandorla ha operato una scelta importante
dotandosi di un menù ricco e articolato predisposto su quattro settimane , e su
quattro stagioni dando così grande rilievo alla qualità della materia prima e della
stagionalità .Il menù tiene conto delle linee guida per una corretta alimentazione
e dei livelli di Assunzione Raccomandati di Energia e Nutrienti (LARN)e prevede
con massima disponibilità , nel caso di allergie e intolleranze e su presentazione
del certificato medico, la creazione di diete speciali o dedicate. Il pasto è fornito
dal catering esterno biologico riconosciuto da Reggio Children e riscaldato e
porzionato nella nostra cucina interna.
       Il pranzo viene preparato sulla base della fascia d’età e della tabella
dietetica qualitativa e quantitativa approvata dall’ASL competente, con tutte le
garanzie di sicurezza e igiene previste dalla normativa vigente.
       La giornata alimentare prevede:
   • una merenda a base di frutta a metà mattina (ore 9.15/9.30);
   • il pranzo (11.15/11.30);
   • una merenda nel primo pomeriggio (15.30);
   • una merenda per i bambini che frequentano il tempo lungo verso le 17.30.

Manutenzione, organizzazione e cura degli interventi di pulizia
        H-IS Mandorla garantirà tramite regolare esecuzione la manutenzione
e sostituzione dei singoli arredi, danneggiati o usurati per motivi diversi dal
deterioramento, nonché la pulizia di tutti gli ambienti che fanno parte del nido-
scuola durante gli orari di apertura del servizio.
        Tutti gli ambienti delle strutture educative sono soggetti quotidiana- mente
a igienizzazione e sanificazione; per le pulizie dei locali relative alle attività di
ristorazione, si applicano le disposizioni contenute nei piani H.A.C.C.P. predisposti
per ogni struttura. Vengono organizzati regolarmente momenti di verifica delle
attività di pulizia.
        Le strutture per la prima infanzia richiedono una grande attenzione nella
scelta dei prodotti e dei materiali, sulla base della qualità dei pro- dotti stessi e
dei tempi di consegna. Per la tutela dei bambini e delle persone che lavorano al
nido-scuola, sono stati selezionati fornitori che operano nel rispetto dei tempi e
dei bisogni del servizio, garantendo un’alta qualità e sicurezza dei prodotti e dei
materiali forniti.

                                                      via Confalonieri, 18, Monza
                                http://www.h-is.com/it/scuole/monza/asilo-nido
                                                            www.h-ismandorla.it
                                                           info.monza@h-is.com
                                                                   800.62.90.37
Puoi anche leggere
DIAPOSITIVE SUCCESSIVE ... Annulla