Rapporto di gestione 2014 - Braunvieh Schweiz

 
Rapporto di gestione 2014 - Braunvieh Schweiz
Rapporto di gestione 2014

          Bild: 21 x 9 cm

Braunvieh Schweiz
Chamerstrasse 56
6300 Zugo
Tel. 041 729 33 11
Fax 041 729 33 77
info@braunvieh.ch
www.braunvieh.ch

1                           Braunvieh Schweiz – rapporto di gestione 2014
Rapporto di gestione 2014 - Braunvieh Schweiz
2   Braunvieh Schweiz – rapporto di gestione 2014
Indice
1 Prefazione .........................................................................................................................4

2 Organizzazione .................................................................................................................6
  2.1 Organigramma.............................................................................................................6
  2.2 Organi della federazione ..............................................................................................7
  2.3 Panoramica dei principali dati ......................................................................................9
  2.4 Partecipazioni ............................................................................................................10

3 Selezione.........................................................................................................................12
  3.1 Gestione del libro genealogico ...................................................................................12
    3.1.1 Effettivo dei membri e degli animali iscritti al libro genealogico ...........................12
    3.1.2 Controlli dell’ascendenza ....................................................................................13
  3.2 Esame funzionale del latte .........................................................................................13
    3.2.1 Analisi dei contenuti del latte...............................................................................15
    3.2.2 Controllo superiore .............................................................................................15
  3.3 Valutazione morfologica ............................................................................................16
    3.3.1 Descrizione lineare e classificazione...................................................................16
    3.3.2 Famiglie d’allevamento e premi di custodia .........................................................16
    3.3.3 Corsi di valutazione ............................................................................................17
  3.4 Cifre sulle inseminazioni delle organizzazioni IA ........................................................17
  3.5 Stima dei valori genetici e selezione genomica ..........................................................18
    3.5.1 Stima dei valori genetici tradizionali ....................................................................18
    3.5.2 Stima dei valori genetici genomici .......................................................................19
  3.6 Obiettivo zootecnico e programma zootecnico...........................................................20
    3.6.1 Obiettivo zootecnico 2016 – la longeva razza da proteine ..................................20
    3.6.2 Programma zootecnico .......................................................................................21
  3.7 Consulenza zootecnica ..............................................................................................22
  3.8 Registrazione dei dati sulla salute..............................................................................22

4 Marketing / vendite .........................................................................................................24
  4.1 Esposizioni ................................................................................................................24
    4.1.1 Esposizioni in Svizzera .......................................................................................24
    4.1.2 Mercati dei tori ....................................................................................................24
    4.1.3 Esposizioni all’estero ..........................................................................................25
  4.2 Rivista della federazione “razzabrunaCH” ..................................................................25
  4.3 Stampa di cataloghi ...................................................................................................25
  4.4 Persone di contatto ....................................................................................................26
  4.5 Esportazioni ...............................................................................................................26
  4.6 Media elettronici ........................................................................................................26
  4.7 Consulenza PLCSI ....................................................................................................27

5 Finanze ............................................................................................................................28
  5.1 Conti annuali..............................................................................................................28
     5.1.1 Bilancio al 31.12.2014.........................................................................................28
     5.1.2 Conto perdite e profitti 2014 ................................................................................28
  5.2 Rapporto ufficio di revisione .......................................................................................32

Allegato ..............................................................................................................................33

Braunvieh Schweiz – rapporto di gestione 2014                                                                                               3
1 Prefazione
L’estate piovosa è stata una grande sfida soprattutto durante la raccolta del foraggio
grossolano. Le rese delle colture erano buone, ma la qualità del foraggio ha sofferto secondo le
condizioni metereologiche durante la raccolta. I pezzi per il latte e la carne, ad eccezione di una
riduzione del prezzo del latte verso fine anno, erano lieti. Nell’insieme, assieme agli anni 2000,
2004 e 2008, il 2014 era tra i migliori anni agricoli dal nuovo millennio.

Esaminando in dettaglio il settore dell’economia animale (fonte: Agristat 15-01) si nota la
continua diminuzione degli effettivi. La tendenza degli scorsi anni con una diminuzione delle
macellazioni di vitelli e l’aumento delle macellazioni del bestiame grosso è continuata anche
durante l’anno di rapporto. Per l’economia lattiera, dopo un buon inizio, la situazione è
peggiorata durante il secondo semestre. Nel 2014, le forniture di latte sono aumentate fino a
raggiungere il nuovo valore record di 3.5 tonnellate di latte. Questa quantità ha portato una
notevole pressione sui prezzi. La richiesta di prodotti lattieri con offerta crescente è diminuita
anche al livello internazionale portando ad un peggioramento della situazione per l’economia
lattiera svizzera. Nonostante la fine dell’anno piuttosto difficile, i prezzi del latte erano
mediamente ad un livello lieto.

Per molte aziende agricole, il 2014 era però principalmente caratterizzato dalla nuova politica
agraria. La nuova direzione dei pagamenti diretti ha creato sia vincitori, sia perdenti. Tra i
vincitori contiamo soprattutto le aziende nella zona alpina e nel Giura con superfici superiori alla
media.

Nuovo esame funzionale per la salute
In luglio 2014, su iniziativa della ASB, il nuovo esame funzionale per la salute è stato ripreso
nell’Ordinanza sull’allevamento – un’importante pietra miliare nella storia dell’incoraggiamento
dell’allevamento in Svizzera. Abbiamo mostrato delle possibili vie per deviare fondi dall’esame
funzionale del latte in un nuovo esame funzionale permettendo a lungo termine un
miglioramento della salute dei nostri effettivi bovini anche a livello selettivo e quindi, il possibile
aumento della redditività della tenuta di bovini. In questo modo sarà anche possibile soddisfare
le attese della società all’allevamento, rafforzando il sostegno all’allevamento a livello politico.
Abbiamo ancora molta strada da percorrere e molto lavoro di convinzione nei propri ranghi.
L’attuale partecipazione degli allevatori alla registrazione dei dati sulla salute deve essere
migliorata.

Nuovi servizi
Nell’ambito della politica agraria 2014-2017 sono stati introdotti dei nuovi contributi ai sistemi di
produzione che si basano sulla produzione di latte e carne sulla superficie inerbita (PLCSI).
Molte aziende della Bruna possono rispondere alle esigenze poste senza aver bisogno di grossi
adattamenti. Braunvieh Schweiz vuole sostenere i suoi clienti a livello amministrativo e ha
quindi allestito un servizio di consulenza per i contributi ai sistemi di produzione.

Da giugno 2014, gli allevatori della razza Bruna possono profittare di un nuovo test di
gravidanza. Grazie al test FERTALYS proposto da Suisselab, è possibile ottenere informazioni
sullo stato di gravidanza di bovine in lattazione dai campioni di latte dell’esame funzionale. Il
nuovo test è stato ben accolto dagli allevatori.

Valori genetici genomici per la Bruna Originale
Qualitas SA, grazie al sostegno dal programma di promozione BO, è riuscita a introdurre una
stima dei valori genetici genomici per la razza Bruna Originale. Questa nuova tecnologia è ora
disponibile per tutti i tori bruni. Sono stati introdotti anche i valori genetici genomici per i caratteri
di produttività carnea e un valore carne che permetteranno una selezione più efficiente sulla
doppia attitudine della razza Bruna Originale.

4                                                         Braunvieh Schweiz – rapporto di gestione 2014
Nuova stima del valore genetico fertilità
La fertilità è la principale causa di uscita delle lattifere. Per questo carattere produttivo sono
quindi necessari anche dei miglioramenti zootecnici. Qualitas ha sviluppato una nuova stima del
valore genetico per la fertilità. Di conseguenza sono stati adattati i valori genetici totali ed è
stato sviluppato un nuovo valore genetico pastura per i tori. Questo valore genetico semplifica
la scelta di genetica adatta al pascolo durante la pianificazione degli accoppiamenti.

Ringraziamenti
Il comitato e la direzione ringraziano tutti i clienti per la fiducia dimostrata, tutte le organizzazioni
partner per l’ingaggio a favore degli allevatori della razza Bruna, le autorità per la buona
collaborazione e il notevole sostegno e i collaboratori per il lavoro effettuato.
Tutti hanno contribuito al successo della nostra impresa.

Markus Zemp                           Lucas Casanova
presidente                            direttore

Braunvieh Schweiz – rapporto di gestione 2014                                                          5
2 Organizzazione
2.1 Organigramma                      10’435
                                    aziende LG
(stato 31.12.2014)

                              538 consorzi d’allevamento
                                  4 membri collettivi
                                245 membri individuali

                                   assemblea dei
                                      delegati

                                      comitato
                                 presidente M. Zemp

                                                                          commissioni

                                comitato di gestione
                                presidente M. Zemp

                                      direttore

                                    L. Casanova*

    assistente della                                                     consulenza PLCSI
       direzione                                                             J. von Ah
       M. Meier

           servizi centrali      marketing / vendite                selezione
             M. Elmiger*             J. Hähni*                       M. Rust*

* membri della direzione

6                                            Braunvieh Schweiz – rapporto di gestione 2014
2.2 Organi della federazione
Membri onorari
Carl Brandenburger, ex vicepres., Plantahof, Kantonsstrasse 17, 7302 Landquart (dal 19.11.2014)
Harder Markus, ex vicepresidente, Rebenstrasse 3, 8272 Ermatingen (deceduto il 17.07.2014)
Herzog Heinz, ex direttore, Eschenring 3, 6300 Zugo
Meli Heinrich, ex presidente, Flurweg 1, 7310 Bad Ragaz (presidente onorario)
Zogg Martin, ex direttore, Thuraustrasse 24, 9500 Wil

Comitato
Zemp Markus, Seeberg, 5503 Schafisheim (presidente)                       dal 17.11.1993
Altwegg Hansjürg, Bädlistrasse 40, 8583 Sulgen                            dal 19.11.2008
Annen Walter, Chollerhof, 6300 Zugo                                    fino al 19.11.2014
Bachmann Gody, Rechtenberg, 4206 Seewen SO                                dal 19.11.2014
Birchler Gerold, Kühlmattli 5, 8840 Einsiedeln                            dal 19.11.2003
Brandenburger Carl, Plantahof, 7302 Landquart (vicepresidente)         fino al 19.11.2014
Bucher Anton, Hauptstrasse 26, 4655 Stüsslingen                        fino al 19.11.2014
Eggel Dominic, Postfach 17, Gewerbestrasse 41, 3911 Ried-Brig             dal 18.11.2009
Gruet Philippe, Sermuz, 1432 Gressy                                       dal 17.11.1999
Grünenfelder Reto, Rheinhofstrasse 11, 9465 Salez (vicepresidente)        dal 22.11.2006
Käslin Bruno, Mittelbächli, 6375 Beckenried                               dal 21.11.2007
Ledergerber Peter, Schlattstrasse 67, 8704 Herrliberg                     dal 20.11.2013
Meier Pius, Oberschluen, 6315 Oberägeri                                   dal 19.11.2014
Müller Josef, Holzmatt, 6206 Neuenkirch                                fino al 19.11.2014
Pedrini Nicola, Nante, 6780 Airolo                                        dal 23.11.2011
Portmann Josef, Rütmatt, 6170 Schüpfheim                                  dal 19.11.2014
Preisig Martin, Sonnenfeld 153, 9063 Stein                                dal 17.11.2004
Regli Sebastian, Oberalpstrasse 69, 6490 Andermatt                        dal 22.11.2006
Schiesser Peter, Riedwald, 8783 Linthal                                   dal 23.11.2011
Walser Andreas, Sänder 1, 7023 Haldenstein                                dal 19.11.2014
Winterberger Franz, Willigen, 3860 Meiringen                              dal 18.11.2009

Comitato di gestione
Zemp Markus, Seeberg, 5503 Schafisheim (presidente)
Brandenburger Carl, Plantahof, 7302 Landquart (vicepresidente fino al 19.11.2014)
Grünenfelder Reto, Rheinhofstrasse 11, 9465 Salez (vicepresidente dal 25.11.2014)
Müller Josef, Holzmatt, 6206 Neuenkirch (fino al 19.11.2014)
Walser Andreas, Sänder 1, 7023 Haldenstein (dal 25.11.2014)
Casanova Lucas, Brunnmatte 3a, 5647 Oberrüti (direttore)
Rust Martin, Seeblick 5a, 6415 Arth (vicedirettore)

Ufficio di controllo
Segmüller Treuhand AG, Rothenring 22, 6015 Reussbühl

Consiglio della fondazione di previdenza
Zemp Markus, Seeberg, 5503 Schafisheim (presidente)
Annen Walter, Chollerhof, 6300 Zugo (fino al 31.12.2014)
Bucher Anton, Hauptstrasse 26, 4655 Stüsslingen (fino al 31.12.2014)
Bapst Beat, Friedheimstrasse 2, 8820 Wädenswil
Richli Josef, Im Rank 122, 6300 Zugo (fino al 31.10.2014)
Hodel Stefan, Eichwaldweg 8, 6252 Dagmersellen (dal 01.11.2014)
Schuler Margrith, Eichstrasse 26, 6330 Cham

Braunvieh Schweiz – rapporto di gestione 2014                                               7
Direzione
Casanova Lucas, Brunnmatte 3a, 5647 Oberrüti (direttore)
Rust Martin, Seeblick 5a, 6415 Arth (vicedirettore)
Elmiger Martin, Linggenstrasse 4, 6275 Ballwil (responsabile dip. servizi centrali)
Grüter Oskar, Allmendweg 13, 6330 Cham (responsabile sezione EFL/libro genealogico)
Hähni Jörg, Feldstrasse 45, 5605 Dottikon (responsabile dip. marketing/vendita)

Effettivo del personale
Al 31 dicembre 2014, su 27.5 impieghi al 100%, Braunvieh Schweiz impiegava 13 donne e 21
uomini, di cui 13 a tempo parziale. L’età media dei collaboratori interni a fine anno era di 45.5
anni: 2.5 anni in meno rispetto a fine 2013. Il ringiovanimento è dovuto a differenti
pensionamenti e l’ingaggio di nuovi collaboratori.

9 esperti DLC esterni hanno lavorato sotto contratto per Braunvieh Schweiz. Braunvieh Schweiz
ha inoltre impiegato un apprendista di commercio. Con questo ingaggio per la formazione,
Braunvieh Schweiz contribuisce a garantire la formazione di nuove leve.

8                                                     Braunvieh Schweiz – rapporto di gestione 2014
2.3 Panoramica dei principali dati
Effettivo dei membri e degli animali iscritti al libro genealogico (31.8.2014)
             538  consorzi e associazioni d’allevamento RB
               3  membri collettivi (Grigia alpina, Hinterwälder, Jersey)
           9’872  aziende attive iscritte al libro genealogico razza Bruna
             287  aziende attive iscritte al libro genealogico Grigia alpina
             195  aziende attive iscritte al libro genealogico Hinterwälder
             821  aziende attive iscritte al libro genealogico Jersey
         188’954  animali femminili iscritti al libro genealogico razza Bruna
           1’151  animali femminili iscritti al libro genealogico Grigia alpina
             869  animali femminili iscritti al libro genealogico Hinterwälder
           4’381  animali femminili iscritti al libro genealogico Jersey
             712  animali maschili iscritti al libro genealogico razza Bruna
               5  animali maschili iscritti al libro genealogico Grigia alpina
              18  animali maschili iscritti al libro genealogico Hinterwälder
              11  animali maschili iscritti al libro genealogico Jersey

Produttività lattiere (anno di controllo 2014/15)
( lattazioni standard non corrette, comprese tra 270 e 305 giorni)
         164’574     vacche con chiusura di lattazione
                      Bruna 124’991 lattazioni standard:
                        7’059 kg latte con 4.03% grasso e 3.40% proteine
                      vacche brune adulte nella regione del piano:
                        7’945 kg latte con 4.05% grasso e 3.42% proteine
                      Grigia alpina 313 lattazioni standard:
                        4’453 kg latte con 3.71% grasso e 3.22% proteine
                      Hinterwälder 136 lattazioni standard:
                        3’991 kg latte con 4.06% grasso e 3.40% proteine
                      Jersey 2’459 lattazioni standard:
                        5’641 kg latte con 5.26% grasso e 3.87% proteine

Analisi dei contenuti del latte
       1'658’336 campioni di latte per aziende iscritte al libro genealogico
         139’712 campioni di latte per terzi

Valutazione morfologica
         36’991   vacche con descrizione lineare e classificazione
            358   tori con valutazione
              1   mostre di famiglie d’allevamento maschili
              4   mostre per premi di custodia
            146   mostre di famiglie d’allevamento femminili

Marcature con certificato
        63’321     vitelli femminili (di cui 6’530 rimonte d’ingrasso)
          9’001    vitelli maschili (di cui 4’679 rimonte d’ingrasso)

Esportazione di bestiame
            80    animali di razza Bruna esportati

Braunvieh Schweiz – rapporto di gestione 2014                                     9
2.4 Partecipazioni
Braunvieh Schweiz ritira un’importante parte dei servizi da terzi. Per questo motivo presentiamo
nel rapporto di gestione le partecipazioni essenziali per gli affari giornalieri.

Comunità di lavoro degli allevatori svizzeri di bovini (ASB)
La società cooperativa ASB con sede a Zollikofen è l’organizzazione madre degli allevatori
svizzeri di bovini. Coordina i compiti delle organizzazioni d’allevamento e rappresenta gli
interessi del settore dell’allevamento bovino, in particolare nei confronti degli uffici federali.

La ASB è preseduta dal Consigliere nazionale Andreas Aebi. Fine 2014, Braunvieh Schweiz era
rappresentata nel comitato da Lucas Casanova, Philippe Gruet e Franz Winterberger.
Braunvieh Schweiz dispone di 9 dei 25 delegati.

Swissgenetics
La società cooperativa Swissgenetics con sede a Zollikofen è la principale organizzazione IA in
Svizzera e assume un importante ruolo nell’applicazione pratica dell’obiettivo zootecnico. Fine
2014, Braunvieh Schweiz era rappresentata nel comitato di Swissgenetics da Bruno Käslin e
Andreas Walser. Braunvieh Schweiz tiene una partecipazione a Swissgenetics di 24.3%

Qualitas SA
Qualitas SA con sede a Zugo è il centro di competenze dell’allevamento svizzero per i servizi
informatici e la stima dei valori genetici. Braunvieh Schweiz tiene una partecipazione del 61%
del capitale azionario ed è rappresentata nel comitato da Lucas Casanova (presidente del
comitato) e Markus Zemp.

Qualitas è responsabile per lo sviluppo e l’esecuzione della stima dei valori genetici per le tre
grandi federazioni d’allevamento e la federazione svizzera allevamento caprini.
I servizi nel campo stima dei valori genetici sono descritti nel capitolo 3.5.

Nell’anno di rapporto, Qualitas ha gestito l’informatica per Braunvieh Schweiz, swissherdbook, il
consorzio d’allevamento svizzero delle pecore da latte, la federazione svizzera allevamento
ovini e la federazione svizzera allevamento caprini con una banca dati specifica per
l’allevamento e portale internet.
Oltre a garantire l’attività quotidiana, Qualitas SA ha realizzato differenti progetti per Braunvieh
Schweiz e swissherdbook. L’introduzione del test di gestazione tramite il latte FERTALYS in
estate 2014 ha richiesto differenti adattamenti per garantire l’analisi dei campioni corretti e la
spedizione tempestiva dei risultati tramite SMS e email.

Dall’introduzione della registrazione dei dati sulla salute tramite BrunaNet nell’estate 2013, il
numero di dati è costantemente aumentato. Su BrunaNet è stata quindi sviluppata la nuova
applicazione “cifre di riferimento” che contiene differenti valutazioni statistiche e offre al gerente
aziendale la possibilità di paragonare la sua aziende con l’intera razza e con aziende simili sui
principali motivi di trattamento. Inoltre è stato sviluppato il conteggio secondo la prima diagnosi
e la registrazione dei dati sulla salute tramite BrunaNet Mobile.

Dal 2014 valgono nuove direttive per il conteggio dei contributi al libro genealogico e agli esami
funzionali con la Confederazione. I maggiori adattamenti era necessari per il conteggio dei
contributi al libro genealogico. In particolare, per gli animali con ascendenza incompleta o con
parti di sangue di differenti razze, l’attribuzione degli animali ai tre livelli LG A, B e C era molto
complessa.

Qualitas gestisce anche la tipografia per il settore dell’allevamento animale. Nell’anno di
rapporto sono stati stampati per tutti i clienti 675’000 certificati d’ascendenza, 305’000 bollettini
accompagnatori per gli esami funzionali e 386’000 figli di etichette per il controllo del latte

10                                                       Braunvieh Schweiz – rapporto di gestione 2014
Suisselab SA
Suisselab SA con sede a Zollikofen è il centro di competenze dell’allevamento svizzero per
l'analitica del latte e la diagnostica veterinaria. Braunvieh Schweiz tiene una partecipazione del
39% del capitale azionario ed fine 2014 era rappresentata nel comitato da Lucas Casanova e
Dominic Eggel. Suisselab effettua l’analisi del latte per Braunvieh Schweiz e per tutte le altre
federazioni d’allevamento. Per mandato della Confederazione e del settore lattifero, Suisselab
effettua l’esame di qualità per il latte di consumo. Il campo diagnostica veterinaria comprende la
diagnosi delle mastiti e analisi epizootiche del latte di cisterna. Nel 2014 è stato introdotto il test
di gravidanza FERTALYS. I dettagli sull’analisi dei contenuti del latte si trovano nel capitolo
3.2.1.

Braunvieh Schweiz – rapporto di gestione 2014                                                       11
3 Selezione
3.1 Gestione del libro genealogico
3.1.1 Effettivo dei membri e degli animali iscritti al libro genealogico
Lo scioglimento dei quattro CAB Schweizersholz, Valendas, Dutgien-Durisch e Brienzwiler ha
ridotto il numero di consorzi d’allevamento della razza Bruna a 538 consorzi attivi. Si
aggiungono, come membri collettivi, l’Associazione svizzera allevamento Grigia alpina,
l’Associazione svizzera allevamento Hinterwälder e l’Associazione svizzera allevamento Jersey
e dall’assemblea dei delegati 2014 l’Associazione d’allevamento di lattifere Sciaffusa. Inoltre
erano registrati 245 membri individuali. Molte di queste aziende tengono un’altra razza
principale e sono anche affiliati a Braunvieh Schweiz con i loro animali bruni o Jersey.
Il cambiamento delle strutture nell’agricoltura ha continuato ad avere degli effetti sul numero dei
membri e degli animali iscritti al libro genealogico. Poco più di 300 aziende hanno abbandonato
l’allevamento LG. Le principali cause erano la completa cessione dell’agricoltura o la cessione
della produzione di latte. Nell’anno di rapporto si sono affiliate 36 nuove aziende di una certa
grandezza. Il numero totale delle aziende LG è diminuito di 231 e conta ora 10’435 aziende. Il
numero di aziende sotto contratto di testaggio è diminuito di 217 a 5'139 aziende. Dall’altra
parte è aumentato di 139 a 410 il numero di aziende nel programma BRUNA-Tradition. La
tabella 1 presenta i dettagli sull’effettivo degli affiliati e degli animali iscritti al libro genealogico al
31.08.2014.

L’effettivo del libro genealogico è diminuito di 4’901 per raggiungere 196’101 capi alla fine di
agosto. Questa diminuzione è dovuta alla riduzione delle aziende. Il numero di animali registrati,
vale a dire le bovine di altre razze, è aumentato di 73 e conta ora 9’341 animali. L’effettivo
esatto dei membri e degli animali iscritti al libro genealogico il 31.8.2012 si trova nell’allegato
nella tabella A1. Il numero di aziende non iscritte al libro genealogico che ritirano dei servizi è
rimasto pressoché costante.
Per la prima volta dopo cinque anni, il numero di certificati d’ascendenza e di produttività per
vitelli d’allevamento è aumentato. Rispetto l’anno precedente sono stati prodotti 1099 certificati
in più. Per la razza Bruna sono stati richiesti 51’192 certificati per vitelle e 3’534 certificati per
torelli. Per la razza Grigia alpina si tratta di 411 certificati per vitelle e 143 per torelli. Gli
allevatori della razza Hinterwälder hanno ordinato dei certificati d’ascendenza e di produttività
per 319 vitelle e 141 torelli. Presso la razza Jersey sono stati ordinati 1’376 certificati per vitelle
e 95 per torelli. Il numero di certificati di rimonta d’ingrasso è diminuito di 550 certificati. Una
panoramica dettagliata sugli animali d’allevamento secondo i cantoni si trova nella tabella A2
nell’allegato.

Tabella 1: effettivo dei membri e degli animali iscritti al libro genealogico * al 31.08.2014
                                                  2014                 2013                 differenza
numero CAB / membri collettivi                    541                  545                     -4
numero aziende LG                                 10’435               10’666                  -231
       BRUNA-Test                                 5’139                5’356                   -217
       BRUNA-Tradition                            410                  271                     +139
       BRUNA-Basic                                3873                 4’042                   -169
       BRUNA-Pedigree                             1013                 997                     +16
numero aziende non LG                             694                  700                     -6
       BRUNA-Service                              684                  687                     -3
       BRUNA-Beef                                 10                   13                      -3
numero animali LG                                 196‘101              201‘065                 -4‘964
       animali femminili                          195‘355              200‘256                 -4‘901
       animali maschili                           746                  809                     -63
numero animali registrati                         9‘341                9‘268                   +73
* compreso Grigia alpina, Hinterwälder e Jersey

12                                                          Braunvieh Schweiz – rapporto di gestione 2014
3.1.2 Controlli dell’ascendenza
I controlli dell’ascendenza di Braunvieh Schweiz si svolgono in due modi differenti. Da una parte
sono effettuati dal laboratorio VHP (Dr. Van Haeringen Polygen) in Belgio con la convenzionale
analisi del DNA in base a campioni di peli. Sono state controllate circa 700 ascendenze con la
tipizzazione DNA di 900 animali. Questi controlli riguardavano principalmente tori IA, donatrici
TE, madri di tori, vitelli nati da trapianto embrionale, vitelli nati in seguito ad una doppia
inseminazione o monta effettuata con tori differenti e vitelli nati dopo una gestazione fuori della
norma. In totale sono stati scoperti 7 casi in cui l’ascendenza è risultata scorretta. Tutti i
campioni prelevati durante il mercato dei tori riproduttori di Zugo hanno mostrato
un’ascendenza corretta.

Le ascendenza sono anche controllate nell’ambito della tipizzazione SNP per la selezione
genomica effettuata da Qualitas SA. Per tutti i 2’287 animali tipizzati SNP è stato effettuato
anche un controllo dell’ascendenza. Risultati affidabili sono però solo possibili se sono
disponibili anche le tipizzazioni SNP dei genitori. Quando entrambi i genitori sono tipizzati SNP
è possibile rinunciare al tradizionale controllo dell’ascendenza dei vitelli.

3.2 Esame funzionale del latte
Nell’anno di controllo 2014/2015, tra tutte le razze gestite da Braunvieh Schweiz, sono state
raggiunte 164’574 chiusure di controllo. Si aggiungono 10’399 chiusure di altre razze non
affiliate al libro genealogico. Per la razza Bruna erano 159’886 chiusure di controllo (tabella 2).
Si tratta di una diminuzione di 4’298 chiusure rispetto l’anno precedente. Il motivo principale di
questa diminuzione risiede soprattutto nell’adattamento delle strutture nell’agricoltura e la
rispettiva diminuzione del numero di aziende o il passaggio alla tenuta di vacche madri. Il
numero di chiusure standard è diminuito di 3’355 chiusure. La produttività lattiera media per
vacca su tutte le categorie d’età e le zone di produzione è aumentata di 142 kg per raggiungere
i 7’059 kg. La razza Bruna supera così per la prima volta la soglia dei 7'000 kg di latte. Il
contenuto di grasso è diminuito di 0.03% mentre è aumentato di 0.02% il contenuto di proteine.
50% delle bovine brune si trova in zona di montagna e 24% sono alpeggiate (tabelle A3 e A4).

Il canton Turgovia, con 7’632 kg latte raggiunge la maggior produttività media su tutte le
lattazioni. Segue Ginevra con 7’591 kg e Argovia con 7’539 kg latte. I maggiori contenuti di
proteine sono stati raggiunti nei cantoni Ginevra, Friborgo e Vaud. Nei cantoni Ticino, Uri e
Grigioni, oltre 76% delle bovine sono alpeggiate. Il canton San Gallo, con 34’912 chiusure di
controllo o 22% di tutte le lattazioni, si conferma come principale cantone della razza Bruna.
La Bruna Originale ha notato un nuovo aumento di 196 chiusure standard (tabella 3). In totale
sono state raggiunte 6'207 chiusure standard. Anche la produttività lattiera della BO è
aumentata di 79 kg latte.

Le medie di razza per la Grigia alpina, la Hinterwälder e la Jersey si trovano nella tabella A5. Il
rapporto dettagliato sugli esami funzionali del latte nell'anno di controllo 2014/2015 è stato
pubblicato su razzabrunaCH n. 8/2015.

Braunvieh Schweiz – rapporto di gestione 2014                                                     13
Tabella 2: medie razza Bruna totale
carattere                                   anno di controllo
                                      2014/2015          2013/2014        differenza anno
                                                                            precedente
n. chiusure di controllo               159’886            164’184              -4’298
n. chiusure standard                   124’991            128’346              -3’355
Ø latt. standard tutte le vacche:
latte kg                                7’059               6’917              +142
grasso kg                                284                 281                +3
grasso %                                4.03                4.06               -0.03
proteine kg                              240                 234                +6
proteine %                              3.40                3.38               +0.02
PL                                        82                  80                +2
persistenza %                             83                  82                +1
int. parto-monta giorni                  125                 126                 -1
             a
Ø latte kg 4 lattazione segg. piano     7’945               7’772              +173

Tabella 3: medie razza Bruna Originale
carattere                                   anno di controllo
                                      2014/2015          2013/2014        differenza anno
                                                                            precedente
n. chiusure standard                    6’207               6’011               +196
Ø latt. standard tutte le vacche:
latte kg                                6’209               6’130               +79
grasso kg                                242                 240                +2
grasso %                                3.90                3.91               -0.01
proteine kg                              207                 203                +4
proteine %                              3.33                3.31               +0.02
PL                                        73                  73                 =
persistenza %                             84                  84                 =
int. parto-monta giorni                  115                 115                 =
             a
Ø latte kg 4 latt. segg. piano BO       7’004               6’919               +85

14                                               Braunvieh Schweiz – rapporto di gestione 2014
3.2.1 Analisi dei contenuti del latte
Nell’anno di rapporto sono stati analizzati 1'658’336 campioni di latte dalle aziende del libro
genealogico sui contenuti grasso %, proteine %, lattosio %, urea e numero di cellule. Suisselab
SA, su incarico di Braunvieh Schweiz, ha analizzato altri 139’712 campioni di latte: 93’516 per
la Federazione svizzera allevamento caprini, 41’583 per aziende non affiliate al libro
genealogico (BRUNA Service), 4’289 nell’ambito del nostro controllo superiore e 324 per altri
clienti.

200’895 campioni di latte dalle aziende del libro genealogico sono stati analizzati sul contenuto
di acetone – una leggera diminuzione rispetto l’anno precedente. Questo parametro permette di
ottenere delle indicazioni su eventuali chetosi latenti. Sono analizzati sull’acetone i primi due
campioni di latte di ogni lattazione di vacche in aziende annunciate.
Con MID – l’identificazione delle mastiti – Suisselab offre un servizio che permette di identificare
e quantificare in un test rapido del latte i principali undici agenti patogeni o gruppi di agenti
patogeni che provocano delle mastiti e pure un gene resistente alla penicillina. Gli allevatori
hanno la possibilità di far analizzare automaticamente tutti i campioni di latte con oltre 200'000
cellule/ml o di richiedere l’analisi del latte di singole bovine. Lo scorso anno sono stati analizzati
2’058 campioni di latte di bovine da aziende della razza Bruna – una diminuzione di circa 600
campioni.

Da luglio 2014, Suisselab offre il test di gravidanza Fertalys. Questo test determina le
componenti proteiche nel latte prodotte unicamente durante la gravidanza. Il test di gravidanza
può essere fatto a partire dal 60° giorno dopo il parto e dal 28° giorno dopo l’inseminazione o
monta. Nell’anno di rapporto sono stati analizzati 25'885 campioni di latte nell’ambito dell’esame
funzionale del latte per la razza Bruna. Altri 209 campioni sono stati analizzati per la
federazione svizzera allevamento caprini. 76.6% dei risultati erano “gravida”, 19.0% erano “non
gravida” e per circa 4.4% dei campioni non è stato possibile determinare con esattezza lo stato
di gravidanza e il risultato era “ripetere il test”.

3.2.2 Controllo superiore
Nel 2014, sono stati effettuati 195 controlli superiori (anno precedente 177). In 23 aziende, un
totale di 41 bovine hanno superato la soglia di tolleranza di +/-20%. Il risultato della pesatura
ordinaria del latte di questi animali è stato sostituito con quello del controllo superiore. Per 14
bovine la differenza era positiva (latte giornaliero durante il controllo superiore era maggiore di
quello della pesatura ordinaria) mentre 27 bovine hanno presentato una differenza negativa. In
6 aziende, la differenza di tutto l’effettivo ha superato la soglia di tolleranza di 10% e tutti i
risultati della pesatura ordinaria sono stati sostituiti con i risultati del controllo superiore. Sono
stati pronunciati undici avvertimenti. Motivi: non rispetto del controllo integrale, rifiuto del
controllo superiore, rapporti di parentela o di dipendenza durante il controllo del latte e
identificazione assente o insufficiente degli animali. Sono state pronunciate sanzioni contro due
aziende per delle manipolazioni intenzionali.

Braunvieh Schweiz – rapporto di gestione 2014                                                      15
3.3 Valutazione morfologica
3.3.1 Descrizione lineare e classificazione
Undici esperti hanno descritto e classificato in 844 giorni di valutazione 33’558 vacche brune in
prima lattazione, 446 vacche in seconda lattazione e 2’987 vacche in terza lattazione e seguenti
(tabella 4). I dettagli sulla distribuzione tra cantoni sono riassunti nella tabella A7 nell’allegato. In
totale sono state descritte 1’323 bovine in meno rispetto l’anno precedente. Le cifre per cantone
non possono essere paragonate direttamente poiché l’ordine delle regioni non è sempre lo
stesso. Un cantone può essere visitato una volta in dicembre e l’anno seguente in gennaio.

Tabella 4: media delle note di valutazione DLC per la razza Bruna
lattazione     numero         nota        nota        nota       nota           nota       punteggio
               vacche        telaio      bacino       arti     mammella       capezzoli      totale
 a
1               33’558        80.9        80.1        80.5         80.9          81.4         80.9
 a
2                446          85.4        84.9        84.3         85.9          85.6         85.3
 a
3 segg.         2’987         90.5        89.4        89.3         91.1          90.8         90.4

Gli esperti DLC di Braunvieh Schweiz hanno inoltre descritto e classificato 129 bovine
Hinterwälder, 45 di razza Grigia alpina e 442 bovine Jersey. Inoltre sono stati valutati 358 tori
(razza Bruna 243, Bruna Originale 77, Grigia alpina 4, Hinterwälder 25, Jersey 9).
Con una media di 77 giorni di valutazione e 3’451 animali per esperto, ne risulta una media
giornaliera di 44 animali. Per valutare i 37’965 animali, gli esperti hanno percorso 143’450 km.
Ciò equivale ad una media per esperto di 13’041 km per anno e 170 km per giorno di
valutazione.

3.3.2 Famiglie d’allevamento e premi di custodia
In aprile, sei esperti di Braunvieh Schweiz hanno valutato 146 famiglie d’allevamento femminili.
124 famiglie erano di razza Bruna, 21 di razza Bruna Originale e sei discendenze erano di
razza Jersey. 95 (65%) famiglie sono state valutate in classe A. La famiglia d’allevamento
Egochs Poldi Samba di Peter Kälin, Egg SZ, ha raggiunto, con 93 punti, il miglior risultato
realizzato ad una mostra di famiglie d’allevamento.

Contemporaneamente sono state organizzate le tradizionali famiglie d’allevamento maschili e i
premi di custodia. Gli esperti hanno potuto valutare una famiglia d’allevamento maschile (1 BO)
e quattro premi di custodia (2 RB e 2 BO).

Gli scorsi anni sono state presentati differenti premi di custodia promettenti. Ciononostante è
stato possibile valutare solo una famiglia d’allevamento maschile. Il toro BO Milan di Markus
Ackermann, Mädris-Vermol SG, ha presentato 17 vacche e 9 manze gravide. Il gruppo, con
animali d’alpeggio solidi e funzionali è stato classificato in classe B con 73 punti. Tra i quattro
premi di custodia presentati sono state notate delle differenze a livello produzione e morfologia.
Due gruppi hanno raggiunto la classe A, mentre gli altri due sono stati classificati in classe B. Il
toro RB Armani (Bruno Breitenmoser, Grub AR) e il toro BO Olmo (Martin Schrepfer, Wald ZH),
entrambi valutati con 55 punti, sono i vincitori di quest’anno.

16                                                       Braunvieh Schweiz – rapporto di gestione 2014
3.3.3 Corsi di valutazione
Fine agosto, gli esperti hanno seguito un corso di perfezionamento di tre giorni e a metà
dicembre un secondo corso di due giorni. I lavori pratici si sono concentrati soprattutto
sull’allenamento della descrizione lineare. Il corso è stato valutato mediante un esame. Oltre
all’allenamento tecnico, il corso 2014 si è concentrato sulla formazione delle competenze sociali
e personali. Un atteggiamento cordiale e sicuro degli esperti, assieme alla comunicazione
professionale, sono condizioni importanti per un corretto lavoro DLC. Come l’anno precedente,
sono stati effettuati dei controlli superiori dei programmi di mezza giornata di singoli animali con
note massime.
In marzo, a Aumont-Aubrac (Francia), è stato organizzato un corso di perfezionamento
internazionale per i capi esperti e i responsabili della valutazione degli animali a livello europeo.
Questi incontri molto interessanti e istruttivi sono dedicati alla teoria e ai lavori pratici nell’ambito
dell’armonizzazione internazionale della DLC e la standardizzazione durante la classifica e il
commento a esposizioni internazionali.

3.4 Cifre sulle inseminazioni delle organizzazioni IA
La tabella 5 propone una panoramica dell'utilizzo dei tori di razza Bruna nelle organizzazioni IA
Swissgenetics e Select Star. La quota d’inseminazione artificiale supera 93.0%. I due principali
offerenti hanno effettuato in totale 202’380 (anno precedente: 202'899) inseminazioni con tori di
razza Bruna. La parte di tori indigeni è nuovamente aumentata a oltre 86%, mentre la parte di
inseminazioni con tori di testaggio è leggermente diminuita a 14.5%. Il numero di inseminazioni
con tori BO è nuovamente aumentato e raggiunge 13% con 26’190 inseminazioni. La parte di
inseminazioni con tori da carne si mantiene ad un livello molto elevato. La parte di dosi sessate
è nuovamente aumentata da 6.4% a 7.8%.

Tabella 5: panoramica sulle inseminazioni
                  inseminazioni     parte sperma    parte tori di   inseminazioni     parte seme       parte
                       RB            importato       testaggio           BO          sessato (RB)      tori M
 Swissgenetics        168’829           8.6%           15.2%            13.1%            8.1%         40.3%
 Select Star          33‘551           40.0%           11.0%            12.2%            6.5%         38.5%
 totale               202‘380          13.8%           14.5%            13.0%            7.8%         40.0%

Le cifre d'inseminazione di Swissgenetics si riferiscono all'anno di gestione 2013/14. Delle
168’829 inseminazioni con tori RB (anno precedente 172’346), 22’089 (anno precedente
22’203) erano di tori BO. L’offerta di forti razzatori svizzeri ha portato un’elevata rata di tori
indigeni di 91.4%. Le inseminazioni con tori di testaggio si sono ridotte a 25’699, di queste,
3’517 erano con tori BO. Da notare l’aumento di circa 2% delle inseminazioni con dosi sessate
(13'670 inseminazioni). Nella lista top dei tori più utilizzati troviamo nuovamente Fantastic e
Astro, seguiti da Egal, Ippo, Virestar e Bajazzo. William OB, Held, Edual, Monti, Rico e Verabil
erano i tori BO più utilizzati,

Select Star ci ha annunciato 33’551 dosi RB vendute durante l'anno di gestione (anno
precedente 30’553) con una parte di tori indigeni di 60%. La distribuzione nelle categorie: 80%
con tori provati, 11% con tori di testaggio e 9% con tori in attesa. I tori maggiormente utilizzati
erano Jan, Nirvana, Valentino, Payssli e Alonso. Presso la razza Bruna Originale (4’101 dosi
vendute) Veri era nuovamente il toro più ricercato, seguito da Roy e Janik.

Di TGS e Sexygen non abbiamo ottenuto delle indicazioni dettagliate sulla vendita di sperma.

Braunvieh Schweiz – rapporto di gestione 2014                                                         17
3.5 Stima dei valori genetici e selezione genomica
I lavori di routine e di sviluppo nel campo della stima dei valori genetici sono effettuati dalla
filiale Qualitas SA. In questa funzione, Qualitas gestisce l’informatica con banca dati, il portale
internet e la tipografia per differenti organizzazioni svizzere d’allevamento. Qualitas è
responsabile per lo sviluppo e l’esecuzione della stima dei valori genetici e della selezione
genomica presso le organizzazioni svizzere d’allevamento di lattifere.

3.5.1 Stima dei valori genetici tradizionali
Nell’anno di rapporto sono state effettuate tre stime di routine per tori e vacche (aprile, agosto e
dicembre) per i caratteri di produttività lattiera (compresa persistenza e numero di cellule) e la
morfologia (DLC). I tori hanno pure ottenuto nuovi valori genetici per la durata d'utilizzo, la
mungibilità, la fertilità e per il decorso del parto.

Con l’annuale adattamento della base mobile in aprile, il punto di riferimento per la
rappresentazione dei valori genetici è stato adattato al progresso zootecnico. Nella popolazione
di base, che raggruppa tre annate di nascita di vacche, le bovine nate nel 2005 sono state
sostituite da quelle nate nel 2008. In questa maniera i valori genetici sono diminuiti in media di
43 kg latte, 1.7 kg grasso, 1.7 kg proteine, 0.00% grasso e 0.01% proteine. Ciò corrisponde ad
una diminuzione di 1.2 punti per il valore latte (VL).

Nei valori genetici totali e parziali dei tori, come pure per il VG decorso del parto, la base è ora
formata dai tori con anno di nascita dal 2004 al 2006. Per il la stima dei valori genetici (SVG)
durata d’utilizzo, la base è composta dalle annate i tori 2002 a 2006. I caratteri di produttività
lattiera presentano una tendenza genetica nella direzione desiderata, ma continuano a restare
sotto il livello definito nell’obiettivo zootecnico di 60 kg per anno. I grafici relativi al progresso
zootecnico dei singoli caratteri sono disponibili sul sito di Braunvieh Schweiz.

Nel 2014, oltre alle stime di routine, è stata introdotta una nuova stima del valore genetico
fertilità e sono stati adattati i valori genetici totali. La nuova stima del valore genetico fertilità,
oltre ai caratteri rata di non ritorno 56 (NR) delle vacche e intervallo d’attesta, considera anche
la rata di non ritorno delle manze e il periodo di riproduzione per vacche e manze. Come per
tutti i caratteri di fitness, le ereditabilità per i caratteri di fertilità sono molto bassi e si trovano nel
campo tra 1.5 e 6.3%. Le relazioni genetiche tra i singoli caratteri sono nettamente inferiori a 1.
Ciò mostra che i caratteri descrivono differenti aspetti della fertilità. Per offrire all’allevatore un
semplice strumento di selezione, i cinque valori genetici individuali sono stati combinati in un
indice fertilità con malore medio 100 e una deviazione standard di 12. Il paragone tra indice
fertilità e i singoli valori genetici mostra che le figlie di tori con elevato indice fertilità anno pure
dei migliori valori medi in tutti i caratteri individuali rispetto a figlie di tori con basso indice
fertilità.

Nel 2014 sono anche stati modificati i caratteri e le loro ponderazione per l’indice totale
economico (ITE) e il valore fitness (VF) dei tori. I tori BO hanno ottenuto per la prima volta un
indice totale che considera anche la produttività carnea. Per la razza Bruna, il valore genetico
ecologico è stato sostituito con il valore genetico pastura (VGP). Questo nuovo indice è uno
strumento per la selezione di una robusta bovina da foraggio grossolano con elevata efficienza
di produzione di latte. La tabella 6 presenta le ponderazioni dei caratteri negli indici totali e
parziali dei tori valide da agosto 2014.

18                                                          Braunvieh Schweiz – rapporto di gestione 2014
Tabella 6: ponderazione dei caratteri negli indici totali e parziali dei tori
carattere                              ITEtori RB       ITEtori BO        VGPtori RB           VF
quantità latte                           10%               8%               10%
quantità proteine                        27%              17%               22%
contenuto proteine                        8%               5%                8%
persistenza                               4%               3%                5%               13%
durata d’utilizzo                        10%              10%                5%               28%
n. cellule                                9%               8%                6%               25%
          1
fertilità                                15%              14%               20%               25%
flusso di latte                           4%                                 4%                4%
                    2
produttività carnea                                       20%
bacino                                                     5%
arti                                      3%               4%                4%                5%
mammella                                 10%               6%                6%
peso corporeo                                                               10%
1
   fertilità = indice dal VG RNR 56 manza, VG periodo di riproduzione manza, VG RNR 56
   vacca, VG periodo di riproduzione vacca e intervallo d’attesa
2
   produttività carnea = indice da VG carnosità vitelli da banco, VG accrescimento netto vitelli
da banco, VG carnosità animali da banco e VG accrescimento netto animali da banco

3.5.2 Stima dei valori genetici genomici
Gli scorsi anni, Braunvieh Schweiz ha integrato con successo la selezione genomica nel
programma zootecnico. Nell’anno di rapporto, ad eccezione del decorso del parto, è stato
possibile stimare e pubblicare dei valori genetici genomici per tutti i caratteri. Con ogni stima
classica dei valori genetici si stimano nuovamente gli effetti SNP. Fine 2014, per questa stima
degli effetti dei caratteri di produzione, sono stati utilizzati i valori genetici di oltre quasi 6’000
tori con un B% di almeno 65.

La base di dati dei caratteri per i quali non esistono ancora dei valori genetici Interbull è
nettamente inferiore. Questo volume inferiori di dati ha un effetto negativo sulla sicurezza e
pure sulla stabilità dei valori genetici genomici diretti. Per verificare la qualità della stima degli
effetti si sono paragonati i risultati dei singoli SNP di due valutazioni successive. Le rispettive
correlazioni si trovano in un campo tra 0.94 e 0.99. Queste cifre mostrano che ci sono alcune
modifiche, ma che le stime presentano una buona stabilità.

Pure tre volte l’anno, Interbull stima i VG Intergenomics (valori genetici genomici paragonabili a
livello internazionale). Alla fine del 2014, erano a disposizione oltre 16000 genotipi provenienti
da tutti i paesi partecipanti a Intergenomics. Sul sito internet di Braunvieh Schweiz, oltre alle
liste con i valori genetici tradizionali, sono disponibili anche differenti liste top e liste totali con i
valori genetici genomici (nazionali e Intergenomics).

Da primavera 2013, l’isolamento del DNA e la tipizzazione SNP avviene presso il laboratorio
americano Gene Seek Inc. Come chip standard si utilizza il cosiddetto chip LD (LD = low
density). Questo chip è più piccolo, ma in compenso è offerto ad un prezzo più vantaggioso. Un
altro vantaggio del chip LD sono i differenti test supplementari a disposizione come la k-caseina
o SMA. I risultati di questi test sono pubblicati su BrunaNet. Per semplificare la logistica i
campioni sono preparati per la spedizione il primo lunedì di ogni mese. A metà del mese
successivo i risultati sono inviati al proprietario e al committente. Nell’anno di rapporto,
Braunvieh Schweiz ha tipizzato di routine circa 2’200 animali con il chip LD e 440 animali con il
chip più grande (50k, HD). Si tratta di un aumento di 80% rispetto al 2013.

Braunvieh Schweiz – rapporto di gestione 2014                                                            19
Anche se la maggior parte dei campioni sono stati analizzati con il chip LD, la stima dei valori
genetici si basa ancora sui dati dei chip 50k. Per completare i circa 20'000 SNP del chip LD a
quelli dell’analisi 50k si utilizza un metodo chiamato imputazione che utilizza due fonti
d’informazione: l’ascendenza e l’intera popolazione tipizzata.
Oltre alla stima dei valori genetici, i dati delle tipizzazioni SNP possono essere utilizzati anche
per altri scopi. Nel frattempo sono conosciuti differenti aplotipi con influsso sulla fertilità,
rispettivamente sulla capacità di sopravvivenza in varie razze. Anche per la Bruna è descritto un
simile fenomeno: BH2 = Braunvieh Haplotyp 2. Animali con questo aplotipo in purezza nascono
morti o periscono poco dopo la nascita. Da autunno 2013 tutti gli animali tipizzati sono anche
testati su BH2 (test degli aplotipi) e gli animali portatori sono contrassegnati con la sigla BH2.
Dall’estate 2014 è possibile offrire la selezione genomica anche per la Bruna Originale. Grazie
alla tipizzazione mirata di animali BO e l’utilizzo di un approccio che comprende anche le
popolazioni RB e BS, è stato possibile raggiungere una precisione dei valori genetici genomici
paragonabile al livello della razza Bruna. Oltre ai lavori di routine e la menzionata introduzione
della stima dei valori genetici per la BO sono stati trattanti anche differenti progetti, per es.:
progetto di sequenziamento e analisi per l’utilizzo di genotipi di vacche per la stima dei valori
genetici genomici.

3.6 Obiettivo zootecnico e programma zootecnico
3.6.1 Obiettivo zootecnico 2016 – la longeva razza da proteine
L’obiettivo zootecnico con orizzonte 2016, definito nel 2011, continua ad essere la linea direttiva
per lo sviluppo della razza Bruna. Nel 2015 sono in corso i preparativi per la verifica e la nuova
formulazione dell’obiettivo zootecnico.
L’accento è posto sull’aumento delle produttività. In aziende con una buona base foraggiera, la
razza Bruna deve restare concorrenziale. Per il carattere quantità di latte, l’obiettivo zootecnico
si orienta quindi a questo gruppo di aziende. Per vacche adulte in zona del piano si cerca una
produttività di lattazione di 8'500 kg latte e più. Per raggiungere questo obiettivo è necessario
un annuale aumento della produttività lattiera di 100 a 200 kg. Questo elevato obiettivo
necessita un utilizzo dei tori con meno compromessi riguardo al VG latte. In concreto, i tori
d’inseminazione dovrebbero avere di media un valore genetico maggiore di +800 kg. Nell’offerta
IA è possibile trovare numerosi razzatori completi che superano questa soglia.

La razza Bruna è di casa anche nella regione di montagna o in aziende con condizioni meno
buone. Per questi casi, la Bruna Originale rappresenta una scelta interessante. L’aumento di
produttività della razza Bruna Originale dovrebbe continuare nell’ambito attuale. Il progresso
zootecnico medio per la Bruna Originale dovrebbe essere di +30 kg per anno.
L’elevato contenuto di proteine e le ottime caratteristiche di caseificazione del latte della bruna
sono importanti vantaggi della razza. Questi vantaggi rispetto alle altre razze devono essere
rafforzati. Come obiettivo si cerca un contenuto di 3.5% proteine. L’ottima durata d’utilizzo è un
altro marchio che caratterizza la razza Bruna. Questa qualità deve essere costantemente
trattata a livello zootecnico, essendo d’importanza centrale per la redditività. L’obiettivo
zootecnico prevede una carriera produttiva di 35’000 kg per animali in zona del piano
(all’uscita). L’obiettivo per la Bruna Originale è di 30’000 kg latte. Con il valore genetico durata
d’utilizzo, gli allevatori, hanno a disposizione un ausilio ideale per la selezione dei tori.
I differenti caratteri morfologici hanno una relazione diretta o indiretta con la redditività. Si tratta
di ausili per permettere ad una bovina un’elevata produttività durante molti anni. Sono da
trattare soprattutto quei caratteri che hanno una stretta relazione con la redditività. Per la razza
Bruna, la tendenza genetica in praticamente tutti i caratteri è fortemente positiva.

La Bruna Originale è allevata come razza a doppia attitudine per latte e carne. Questa attitudine
a due fini è una delle principali qualità della Bruna Originale. Gli animali BO sono quindi
particolarmente adatti per la tenuta di vacche madri o per incroci con razze da carne. Di
conseguenza, durante la DLC delle bovine BO si presta particolare attenzione alla muscolosità.

20                                                        Braunvieh Schweiz – rapporto di gestione 2014
3.6.2 Programma zootecnico
Differenti cambiamenti e novità hanno anche creato nuove possibilità nel programma
zootecnico. L’introduzione dell’indice fertilità aiuta durante la selezione mirata di bovine fertili.
Con la maggiore ponderazione nell’indice totale economico (15%) si tiene conto dell’importanza
economica della fertilità. La morfologia è ora considerata tramite gli arti e la mammella per non
favorire la selezione di vacche grandi e pesanti. Il valore genetico pastura è uno strumento di
selezione per aziende che cercano bovine di formato medio con forti caratteri di fitness. Con
l’introduzione della stima dei valori genetici per la Bruna Originale è stata posta una pietra
miliare.

In seguito alle tre stime dei valori genetici, la commissione genetica di Swissgenetics ha liberato
un totale di nove nuovi tori provati per il secondo impiego. Con Anibal e Blooming è stato
possibile classificare due tori molto utilizzati già come giovani tori genomici (Optimis). Entrambi
hanno saputo rispondere alle aspettative presentando i maggiori indici totali di tutti i tori
classificati nel 2014. Di Glenn sono stati classificati tre figli: Blooming, Gusti e Genox-Boy.
Anche di Vigor, con Vileno, è stato possibile un altro figlio dopo i quattro classificati nel 2013. I
due figli di Nesta: Nescardo e Calvin, Peter Silverstone e Elevation completano il gruppo.

Nell’anno di rapporto, Select Star ha classificato cinque nuovi tori provati per il secondo
impiego: Nesta Joe, Peter Janito, Glenn Charmeur, Zaster Chalanger e Vulkos Valido OB.

Swissgenetics ha annunciato l’acquisto di 80 torelli (dei quali 8 BO). 664 torelli RB genotipizzati
hanno formato la base di selezione (rata d’acquisto 1:9). Non tutti i tori acquistati hanno seguito
l’utilizzo di testaggio. Ulteriori selezioni sono possibili a causa della qualità del seme o dello
sviluppo dei valori genetici. I principali padri dei vitelli acquistati erano: Salomon (11), Fantastic
(10), Nelgor (7), Jenor (5), Carter (4) William OB (2).

Select Star ha acquistato 15 torelli di razza Bruna e 4 torelli BO. I principali padri erano Vasient-
P e Anibal. Otto dei torelli acquistati sono geneticamente senza corna (POC).

Per la panoramica dei tori di testaggio offerti dalle organizzazioni IA sono stati considerati i
giovani tori della seconda e terza serie della stagione zootecnica 2013/14 e la prima serie della
stagione zootecnica 2014/15. Le organizzazioni IA hanno utilizzato un totale di 67 tori di
testaggio, tra i quali 8 tori BO. Le cifre esatte sono riassunte nella tabella 7. Come lo scorso
anno, la maggior parte dei tori testati erano figli di Dally (7). Nell’utilizzo di testaggio erano
rappresentati anche figli di Einstein (6), Blooming e Payssli (4 ciascuno) e pure Ajax, Huray,
Present e Shottle (3 ciascuno). Già 18 tori di testaggio discendevano da un toro in attesa
genomico. In totale sono stati testati i figli di 27 differenti tori di razza Bruna e di 6 tori di razza
Bruna Originale. Select Star, con Donald-P, ha portato un altro toro senza corna nell’impiego di
testaggio.

Tabella 7: numero di tori di testaggio nel 2014
 OIA                         tori CH            tori importati        totale
 Swissgenetics          53          95%          3         5%           56
 Select Star            11         100%          0         0%           11
 totale                 64          96%          3         4%           67

Braunvieh Schweiz – rapporto di gestione 2014                                                         21
Puoi anche leggere
DIAPOSITIVE SUCCESSIVE ... Annulla