PIANO INTERVENTI DIRITTO ALLO STUDIO A.S. 2018/2019 - (APPROVATO CON DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 38 DEL 23 LUGLIO 2018) - Comune di ...

 
PIANO INTERVENTI DIRITTO ALLO STUDIO A.S. 2018/2019 - (APPROVATO CON DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 38 DEL 23 LUGLIO 2018) - Comune di ...
PIANO INTERVENTI
  DIRITTO ALLO
     STUDIO
     A.S. 2018/2019
(APPROVATO CON DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO
     COMUNALE N. 38 DEL 23 LUGLIO 2018)
PIANO INTERVENTI DIRITTO ALLO STUDIO A.S. 2018/2019 - (APPROVATO CON DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 38 DEL 23 LUGLIO 2018) - Comune di ...
2018/2019    PIANO INTERVENTI PER IL DIRITTO ALLO STUDIO: A.S. 2018/2019

                                            INDICE
         3 Normativa
         4 Introduzione
         5 Le scuole in numeri

                                 Relazione Consuntiva
           7 Servizio di refezione scolastica
           8 Trasporto scolastico
           11 Fornitura libri
           12 Contributi alle scuole
               O Contributi al funzionamento
               O Contributi a progetti ed attività di ampliamento dell’offerta formativa
           15 Disabilità, difficoltà e inclusione
               O Polo educativo
               O Prevenzione disagio giovanile e pre adolescenti
               O Interventi formativi soggetti deboli e con disabilità
               O Progetti di sostegno ad personam per alunni con disabilità
           17 Premi di Studio comunali
           17 Proposte socio educative per l’estate
           18 Educazione per gli adulti CPIA
           19 Dote Scuola regionale
           20 Manutenzione, attrezzature ed utenze

                                  Relazione Preventiva
           22 Servizio di refezione scolastica
           24 Trasporto scolastico
           25 Fornitura libri
           26 Contributi alle scuole
               O Contributi al funzionamento
               O Contributi a progetti ed attività di ampliamento dell’offerta formativa
           29 Disabilità, difficoltà e inclusione
               O Polo educativo
               O Prevenzione disagio giovanile e pre adolescenti
               O Interventi formativi soggetti deboli e con disabilità
               O Progetti di sostegno ad personam per alunni con disabilità
           31 Premi di studio comunali
           32 Proposte socio educative per l’estate
           32 Educazione per gli adulti CPIA
           33 Dote Scuola regionale
           34 Manutenzione, attrezzature ed utenze
           35 Progetti speciali

     Considerazioni conclusive
PIANO INTERVENTI DIRITTO ALLO STUDIO A.S. 2018/2019 - (APPROVATO CON DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 38 DEL 23 LUGLIO 2018) - Comune di ...
2018/2019
             PIANO INTERVENTI PER IL DIRITTO ALLO STUDIO: A.S. 2018/2019

               PRINCIPALE NORMATIVA DI RIFERIMENTO
        -   Costituzione della Repubblica Italiana (artt. 3 e 34)
        -   D.P.R. 24/07/1977 n. 616 recante “Attuazione della delega di cui all’art. 1 della L.
            22/7/1975, n. 382”.
        -   D. Lgs n. 267/1994 “Testo Unico delle disposizioni legislative in materia di
            istruzione”
        -   L. 62/2000 “ Norme per la parità scolastica e disposizioni sul diritto allo studio”
        -   L.R. n. 19/2007 “Norme sul sistema educativo di istruzione e formazione della
            Regione Lombardia”
        -   L. 107/2015 “Riforma del sistema nazionale di istruzione e formazione e delega per
            il riordino delle disposizioni legislative vigenti” e relativi decreti attuativi tra i quali in
            particolare:
                 o Decreto Legislativo 13 aprile 2017, n. 63 recante “Effettività del diritto allo
                     studio attraverso la definizione della prestazioni in relazione ai servizi alla
                     persona, con particolare riferimento alle condizioni di disagio e ai servizi
                     strumentali, nonché potenziamento della carta dello studente, a norma
                     dell’articolo 1, commi 180 e 181, lettera f), della legge 13 luglio 2015, n. 107.
                 o Decreto Legislativo 13 aprile 2017, n. 65 recante “Istituzione del sistema
                     integrato di educazione e di istruzione dalla nascita sino a sei anni, a norma
                     dell’articolo 1, commi 180 e 181, lettera e), della legge 13 luglio 2015, n. 107.
                 o Decreto Legislativo 13 aprile 2017 n. 66 recante “Norme per la promozione
                     dell’inclusione scolastica degli studenti con disabilità, a norma dell’articolo 1,
                     commi 180 e 181, lettera c), della legge 13 luglio 2015, n. 107”.
                 o Legge 11/1/1996 n. 23 recante “Norme per l’edilizia scolastica”.
                 o Legge 5/2/1992 n. 104 recante “Legge-quadro per l’assistenza, l’integrazione
                     sociale e i diritti delle persone handicappate”
                 o Legge Regionale 6 agosto 2007, n 19 recante “Norme sul sistema educativo
                     di istruzione e formazione della Regione Lombardia” e s.m.i.

                                                                                                        3
2018/2019
            PIANO INTERVENTI PER IL DIRITTO ALLO STUDIO: A.S. 2018/2019

                                      INTRODUZIONE
      “Un bambino, un insegnante, un libro e una penna possono cambiare il
       mondo. L’istruzione è l’unica soluzione. L’istruzione è la prima cosa”

                    Malala Yousafzi - Premio Nobel per la Pace 2014

     Il Piano per il Diritto allo Studio è lo strumento di programmazione annuale attraverso il
     quale l’Amministrazione Comunale garantisce, sostiene e promuove l’azione delle
     Istituzioni Scolastiche in forte sinergia e collaborazione tra Comune, Scuole, Istituto
     Comprensivo, Realtà Territoriali, Famiglie.
     Pur non essendone attualmente prevista per legge l’adozione da parte dei Comuni (dopo
     l’abrogazione della L.R. 31 del 1980), il Piano per il Diritto allo Studio rimane uno
     strumento essenziale per pensare la scuola e creare uno spazio di riflessione
     sull’esperienza scolastica. Attraverso di esso l'Amministrazione delinea gli interventi che
     intende attivare per sostenere l'autonomia dell'istituzione scolastica, favorire il
     funzionamento della stessa e potenziare l'offerta formativa.

     La scuola è un luogo privilegiato dal quale dipende lo sviluppo del paese e la qualità della
     vita presente e futura della nostra comunità. Un importante luogo di crescita umana e
     culturale che costituisce, insieme alla famiglia, fonte primaria per l’educazione dei giovani
     con la precisa finalità di prepararli, anche culturalmente, all’inserimento pieno e maturo
     nella società.
     Per questo motivo l’Amministrazione, nell’ambito delle sue competenze, ha garantito e
     garantirà un adeguato sostegno affinché la proposta educativa della scuola risponda in
     modo appropriato alle esigenze della cittadinanza.

     L'attuale contesto storico è caratterizzato dalla sofferenza finanziaria delle Pubbliche
     Amministrazioni, da cui non si può prescindere e alla quale consegue un calo delle risorse:
     gli enti pubblici e in particolare i Comuni risultano ogni anno destinatari di provvedimenti
     penalizzanti che rendono sempre più difficile operare le giuste scelte. L’Amministrazione
     Comunale, pur non perdendo di vista la necessità di razionalizzazione della spesa,
     riconosce la centralità degli interventi comunali in ambito scolastico e la necessità di non
     rinunciare a finanziare le attività che mettono al centro dell’azione educativa gli alunni: si
     intende valorizzare la scuola come luogo di crescita e maturazione della persona
     garantendo le forme di sostegno necessarie e favorendo lo sviluppo di una realtà
     scolastica che sia centro di formazione culturale e di aggregazione sociale e che possa
     rispondere alle esigenze delle diverse fasce di età.

                                                                                                 4
2018/2019
             PIANO INTERVENTI PER IL DIRITTO ALLO STUDIO: A.S. 2018/2019

                                LE SCUOLE IN NUMERI
     Alunni iscritti nell’anno scolastico 2017-2018 e previsione per l’anno scolastico
     2018/2019:

     Si ritiene opportuno, per fornire elementi di conoscenza quantitativa della realtà scolastica
     di Valmadrera, indicare il numero di alunni iscritti relativamente all’anno scolastico 2017-
     2018:
     - Scuola Secondaria di 1° Grado “L.B. Vassena”                         classi 12     alunni 285
     - Scuola Primaria ”G. Leopardi”                                        classi 20     alunni 415
     - Scuola Primaria “Cuore Immacolato di Maria”                          classi 5      alunni 108
     - Scuola dell’Infanzia “Paolo VI”                                      sez. 6        alunni 130
     - Scuola dell’Infanzia “Collodi”                                       sez. 3         alunni 60
     - Scuola dell’Infanzia “Gavazzi”                                       sez. 3         alunni 90
     (gli alunni con residenza a Valmadrera sono n.84)
     - Centro Formazione Professionale “A. Moro”                            classi 22     alunni 295
     - ICS – Punto Educazione Adulti (CPIA)                                 corsi 11      alunni 226

     Per il prossimo anno scolastico 2018/2019 si prevedono le seguenti frequenze:
     - Scuola Secondaria di 1° Grado “L.B. Vassena”                   classi 13          alunni 289
     - Scuola Primaria ”G. Leopardi”                                  classi 20          alunni 398
     - Scuola Primaria “Cuore Immacolato di Maria”                    classi 5           alunni 108
     - Scuola dell’Infanzia “Paolo VI”                               sez. 6              alunni 115
     - Scuola dell’Infanzia “Collodi”                                sez. 3               alunni 65
     - Scuola dell’Infanzia “Gavazzi”                                sez. 3               alunni 89
     (gli alunni con residenza a Valmadrera sono n.84)
     - Centro Formazione Professionale “A. Moro”                     corsi 22            alunni 299
     - ICS – Punto Educazione Adulti (CPIA)                          corsi 10            alunni 200

                                                                                                  5
PIANO DIRITTO ALLO STUDIO: RELAZIONE CONSUNTIVA SU 2017/2018

         RELAZIONE
      CONSUNTIVA

 Anno Scolastico
             2017/2018

                                                               6
PIANO DIRITTO ALLO STUDIO: RELAZIONE CONSUNTIVA SU 2017/2018

              SERVIZIO DI REFEZIONE SCOLASTICA
Servizio refezione Scuola dell’Infanzia Statale:

Nei 10 mesi di funzionamento della scuola sono stati forniti circa n. 28.008 pasti agli alunni
e n. 3.445 pasti agli insegnanti autorizzati.
In particolare, alla Scuola dell’Infanzia “Paolo VI” di Caserta sono stati erogati n. 19.145
pasti per gli alunni e n. 2.187 pasti per gli insegnanti; invece alla Scuola dell’Infanzia
“Collodi” di Paré sono stati erogati n. 8.863 pasti per gli alunni e n. 1.258 pasti per gli
insegnanti.

Servizio refezione Scuola Primaria Statale:

Nei 9 mesi di funzionamento della scuola sono stati forniti circa n. 60.752 pasti agli alunni
e n. 3.403 pasti agli insegnanti autorizzati. Gli insegnanti hanno garantito il servizio di
assistenza a mensa, compreso nel quadro dell’orario scolastico (tempo-scuola).

Altri pasti erogati:

Nella gara di affidamento del servizio è inserita inoltre la possibilità alla ditta
concessionaria di utilizzare un punto cottura di Valmadrera per preparare pasti scolastici e
sociali trasportati a condizione che tale attività non incida con la qualità del servizio nelle
nostre scuole e dietro pagamento di royalties per la copertura dei costi di ammortamento
delle attrezzature e i consumi energetici.
Sono stati prodotti quindi pasti per il Comune di Briosco (n. 46.788 pasti) a fronte di una
“royalty” di € 0,25 per pasto (oltre IVA), per cui è previsto un introito di € 11.697 (oltre IVA).
Sono stati inoltre prodotti complessivi n. 36.749 pasti per le scuole di Civate (n.13.230
alunni n.620 insegnanti e n.128 altro personale scolastico) e Malgrate (n. 22.025 alunni e
n.746 insegnanti), come previsto dalla nuova gara di affidamento, a fronte di un importo
forfettario annuo complessivo di € 12.000,00 (oltre IVA).
Il totale complessivo degli introiti per i pasti scolastici e sociali prodotti nel punto cottura di
Valmadrera trasportati ammonta a complessivi € 23.694,50 (oltre IVA di legge).

Per l’anno 2017/2018 non è più stato attivato dalla Comunità Europea la possibilità di
richiedere un contributo sull’utilizzo dei prodotti lattiero-caseari (AGEA) presso le mense
scolastiche è pertanto è venuto a mancare tale introito presente negli anni passati.

Costi complessivi del servizio:

Il servizio ha avuto un costo complessivo di € 410.727 per circa n. 95.629 pasti, di cui circa
€ 315.941,00 rimborsati dalle famiglie direttamente alla ditta per i pasti degli alunni; circa
€. 14.063,00 sono stati rimborsati dal Ministero dell’Istruzione per i pasti degli insegnanti
autorizzati, a fronte di un costo complessivo sostenuto dal Comune per gli insegnanti di €
29.529,00.
Alla luce dei dati sopra indicati, il costo netto complessivo a carico del Comune ammonta a
circa €. 57.028,00.

                                                                                                7
PIANO DIRITTO ALLO STUDIO: RELAZIONE CONSUNTIVA SU 2017/2018

Altri elementi di rilievo:

Nel quadro del contratto di Concessione del servizio alla ditta Sodexo Italia Spa sono state
messe in opera per l’anno scolastico 2017-2018 la seguente migliorie, in particolare
presso la Scuola Primaria G. Leopardi, come parte conclusiva del contratto:
- n.1 armadio satellite caldo 20 GN 1/1 per il mantenimento delle temperature degli
alimenti.

Sono stati erogati circa n. 2.000 pasti gratuiti ad alunni individuati dai Servizi Sociali e,
sempre attraverso i Servizi sociali, sono state consegnate gratuitamente alla Caritas
parrocchiale derrate alimentari per le famiglie bisognose per circa 450 Kg; sono stati
inoltre effettuati n. 2 rinfreschi-buffet per i volontari dei servizi scolastici (Piedibus, Vigili
Volontari, Accompagnamento Autobus, Trasporti sociali, Doposcuola).

Nel corso dell’anno l’ufficio istruzione ha anche emesso/stampato su richiesta delle
famiglie, n. 189 attestazioni relative alle spese sostenute dalle famiglie stesse per le
mense scolastiche di Valmadrera, da allegare alle proprie dichiarazioni dei redditi da
presentarsi nel 2018.

                                                                                               8
PIANO DIRITTO ALLO STUDIO: RELAZIONE CONSUNTIVA SU 2017/2018

                        TRASPORTO SCOLASTICO
L’attivazione delle due linee circolari di trasporto urbano gestite da Linee Lecco in
collegamento da e per Lecco ha ormai sostituito gli autobus adibiti al solo trasporto
scolastico. Le circolari coprono la quasi totalità del territorio comunale, facendo le fermate
e gli orari di passaggio alle Scuole Primaria in coincidenza con gli orari scolastici, sia
all’entrata che all’uscita degli alunni.

Inoltre, sono attive corse da e per Lecco per gli alunni delle Scuole secondarie di 2° grado,
con diverse linee di autobus.

In quest’ottica - partendo da un’attenta analisi degli ultimi anni di funzionamento di questi
servizi e dalla proiezione sul prossimo anno scolastico - si registrano i seguenti dati:

   -   il numero degli alunni delle Scuole Primarie e Secondarie di 1° grado che utilizzano
       regolarmente le circolari urbane sono progressivamente andati a diminuire dai circa
       80 - 90 dell’a.s. 2008-2009, a circa 20 - 25 per l’a.s. 2017/2018 nella quasi totalità
       alunni della Scuola Primaria Leopardi;
   -   è invece andato ad aumentare il numero di studenti valmadreresi delle Scuole
       Secondarie di 2° grado che utilizzano i mezzi pubblici per recarsi a scuola ed
       utilizzano anche le circolari di Linee Lecco attivate negli scorsi anni che sono
       andate ad affiancare le corse delle società già esistenti.

        Incentivo al trasporto pubblico:

Si è confermato, anche per l’a.s. 2017/2018, il contributo comunale per “abbonamento
studenti”. Si è garantito, cioè, un contributo al costo dell’abbonamento studentesco ai
mezzi pubblici, sia per gli alunni della Scuola Primaria e Secondaria di 1° grado che gli
alunni valmadreresi delle Scuole Secondarie di 2° grado, fissando un massimo di 65
alunni con un contributo di € 100,00 ciascuno. Si è introdotto, come criterio di selezione
per un eventuale esubero di domande dal tetto fissato, quello dell’Isee in crescendo.
Sono stati erogati n. 58 contributi per un totale di € 5.800,00.

        Accompagnamento e sorveglianza su Circolari urbane per gli alunni
         Scuola primaria:

Nel corso dell’a.s. 2017/2018, considerato il buon lavoro svolto negli anni precedenti, è
stato nuovamente attivato tramite convenzione con l’Associazione “Centro Farmaceutico
Missionario” di Valmadrera il servizio di accompagnamento e sorveglianza a bordo delle
circolari urbane per gli alunni della Scuola Primaria. Il servizio prevede la presenza di
accompagnatori a bordo delle corse del mattino e pomeriggio in concomitanza con
l’entrata e l’uscita dalle lezioni. Del servizio hanno usufruito una media di circa venti
bambini al giorno per una spesa complessiva di € 3.600,00.

        Piedibus:

Nel corso dell’a.s. 2017/2018, pur incontrando difficoltà nel reperire accompagnatori adulti,
grazie all’impegno degli uffici comunali (Servizi Civici/Istruzione), è stato fatto ripartire dal
5 febbraio 2018 il servizio di Piedibus per gli alunni della Scuola Primaria “G. Leopardi”.

                                                                                               9
PIANO DIRITTO ALLO STUDIO: RELAZIONE CONSUNTIVA SU 2017/2018

Sono state attivate n.3 Linee individuate con i colori Verde, Rosso e Azzurro che hanno
funzionato per i viaggi di andata dal lunedì al venerdì.
Il servizio ha visto iscritti n.62 alunni e n.28 accompagnatori volontari, che si sono alternati
nei vari viaggi.
Il servizio è stato attivato anche grazie alla collaborazione con l’Associazione “Banca del
Tempo” di Valmadrera.
I buffet di Natale e quello di fine anno scolastico quali momenti di ringraziamento ai
volontari dei servizi scolastici (Piedibus, Vigili Volontari, Accompagnamento Autobus,
Trasporti sociali, Doposcuola) sono stati allestiti dalla ditta Sodexo Italia Spa, nel quadro
del vigente contratto della refezione scolastica.

                                                                                             10
PIANO DIRITTO ALLO STUDIO: RELAZIONE CONSUNTIVA SU 2017/2018

                               FORNITURA LIBRI
Per la fornitura gratuita di legge dei libri di testo per gli alunni Scuola Primaria Statale e
Paritaria di Valmadrera e per gli alunni residenti a Valmadrera ma frequentanti Scuole
Primarie con sede fuori dal territorio comunale, per l’a.s. 2017/2018 la spesa complessiva
è stata di €. 18.102,34.

                                                                                            11
PIANO DIRITTO ALLO STUDIO: RELAZIONE CONSUNTIVA SU 2017/2018

 CONTRIBUTI ALLE SCUOLE PER IL FUNZIONAMENTO
  E PER ATTIVITA’ DI AMPLIAMENTO DELL’OFFERTA
                     FORMATIVA

                        Contributi al Funzionamento

        Contributo ordinario al funzionamento all’Istituto Comprensivo
Tale contributo è stato speso per contribuire all’acquisto di materiale didattico, materiali
d’uso, di pulizia, primo soccorso e ricambi di attrezzature. Le spese rendicontate sono
ammontate a €. 18.500,00   
        Contributo ordinario al funzionamento della Scuola dell’Infanzia
         “L.Gavazzi”:

Con la Deliberazione di G.C. n. 20 del 24/03/2014, l’Amministrazione comunale
manifestava l’intento di continuare a sostenere la Scuola paritaria per i prossimi tre anni
scolastici a partire dall’a.s. 2014/2015, predisponendo una Convenzione che definiva il
contributo annuo per bambino di Valmadrera effettivamente frequentante in € 850,00.

Nell’anno scolastico 2017/2018 non si è proceduto alla stipula di una nuova convenzione
ma alla proroga della stessa per la durata di un anno; attraverso un patto in deroga la cifra
del contributo è stata fissata in euro 66.000,00 anziché venire calcolata sul numero di
alunni.
A tale contributo si è aggiunta la somma di euro 14.868,30. Sono stati infatti erogati dal
ministero i fondi relativi al Sistema educativo 0 – 6 anni – Finanziamenti ministeriali
Decreto n. 65/2017 per l’anno 2017. L’amministrazione - tra le varie opzioni possibili- ha
deciso di destinare tali fondi come “Contributo abbattimento rette” alla Scuola dell’Infanzia
“L. Gavazzi” Comunale erogando un ulteriore contributo di euro pari, come si è detto, a
14.868,30.

       Contributi a progetti ed attività di ampliamento
                    dell’offerta formativa

    Contributo per i progetti all’Istituto Comprensivo
Il totale del contributo comunale per i progetti realizzati e le visite di istruzione nonché i
trasporti per le attività sportive (sottocitati) ammonta a €. 26.040,00=, a fronte di una spesa
rendicontata da parte dell’ICS di € 26.560,00.
Di seguito i progetti realizzati durante l’a.s. 2017/2018:

       Scuola Secondaria di Primo Grado Vassena: progetto madrelingua inglese primo
       approccio; progetto madrelingua inglese consolidamento; progetto educazione alla
       legalità e corresponsabilità; progetto avviamento alla pratica sportiva.

                                                                                               12
PIANO DIRITTO ALLO STUDIO: RELAZIONE CONSUNTIVA SU 2017/2018

       Scuola Primaria Leopardi: progetto English Drama; progetto 1 2 3 Ritmo; progetto
       insieme in-cantiamo; progetto sportello di ascolto psicologico.
       Scuole dell’Infanzia: progetto psicomotorio (Scuola Collodi), progetto psicomotorio
       (Scuola Paolo VI).
       Istituto Comprensivo Statale: progetto laboratori a classi aperte.

        Trasporti per attività extra-scolastiche, integrative e sportive
Per l’Istituto Comprensivo Statale è stato stanziato un forfait di € 40,00 per classe per le
uscite didattiche concordate e € 900,00 per trasporti legati ad attività sportive.
Per i trasporti relativi alle visite d’istruzione sono stati spesi € 1.640,00, coperti dal
contributo comunale.
Per i trasporti relativi alle trasferte per attività sportive sono stati spesi € 1.500,00, di cui €
900,00 quale contributo comunale.

       Attività integrative Scuole dell’Infanzia Statali:
E’ stato realizzato il progetto di educazione psico-motoria per i bambini di quattro anni
delle Scuole dell’Infanzia di Caserta per € 2.000,00 e di Parè per € 1.000,00.
Totale € 3.000,00.

        Vigilanza Volontaria c/o Scuola Primaria:
il servizio è continuato per tutto l’anno scolastico, garantito da 15 volontari, in
collaborazione con la Polizia Municipale;

        Contributo per i progetti delle scuole della Fondazione “Mons.
           G.Parmigiani”

              Attività e progetti integrativi della Scuola Primaria “Cuore Immacolato di
                                                  Maria”:
Nel quadro del P.O.F. dell’Istituto sono stati realizzati i seguenti interventi di integrazione
alle attività didattiche: councelling psico-pedagogico per genitori e docenti; potenziamento
della lingua inglese con insegnante madrelingua; progetto di avvicinamento alle diverse
forme espressive collaborando e partecipando alle varie iniziative culturali offerte sul
territorio; progetto educativo scuola-famiglia/genitori legato al mondo dell’affettività, con il
supporto educativo specialistico per accompagnare e sostenere il percorso di crescita
degli alunni di classe quinta; potenziamento delle ore di attività sportive e informatiche;
supporto di un educatore per bambini certificati ASL e DSA;
Il contributo comunale per queste iniziative è stato di €. 8.500,00 a fronte di una spesa
complessiva rendicontata di €. 23.400,00.

            Attività e progetti integrativi del Centro di Formazione Professionale “A.
                                                Moro”:
Il CFP costituisce, oltre ad un luogo di formazione professionale per i differenti percorsi,
uno spazio importante di prevenzione al disagio giovanile e all’evasione scolastica. Inoltre
costituisce con i suoi corsi un saldo “ponte” tra il mondo della scuola e quello del lavoro.
La collaborazione con il Comune si è esplicitata anche in iniziative di formazione e
promozione alimentare e in percorsi mirati e personalizzati per studenti con difficoltà di
diversa natura. E’ stato erogato il contributo di €. 5.000,00, utilizzato per progetti di
personalizzazione del percorso formativo (P.I.P.) degli allievi con problemi di
apprendimento, attività di sostegno ad alunni con fragilità e a rischio di dispersione
                                                                                                  13
PIANO DIRITTO ALLO STUDIO: RELAZIONE CONSUNTIVA SU 2017/2018

scolastica. Inoltre, sono state co-finanziate attività innovative. Tutte le attività che fanno
capo alle esigenze di “personalizzazione” dei percorsi formativi sono state assegnate a
docenti interni e collaboratori e non vengono svolte parallelamente al normale orario di
svolgimento delle attività didattiche.

                                                                                            14
PIANO DIRITTO ALLO STUDIO: RELAZIONE CONSUNTIVA SU 2017/2018

             DISABILITÀ, DIFFICOLTÀ E INCLUSIONE

                                       Polo Educativo
Anche per l’a.s. 2017/2018 è stato proposto dai Servizi Sociali del Comune il progetto del
“Polo Educativo”. Il progetto si è rivolto a studenti della Scuola primaria e secondaria di
1° grado con proposte personalizzate di formazione e laboratoriali. L’attivazione di una
rete di comunità che vede la Parrocchia, il Comune, le Associazioni di volontariato come
attori principali è la forma con cui sono state organizzate le attività formative. Il progetto è
stato co-finanziato dalla Fondazione Cariplo con un costo complessivo di € 40.000,00 di
cui € 10.000,00 a carico del Comune.
Il servizio è stato utilizzato da n. 39 alunni.

Anche il progetto “Provo, dunque riesco” è stato attivato per i ragazzi della Scuola
secondaria di 1° grado a partire dal mese di febbraio 2017. Si sono utilizzati anche i
progetti di alternanza scuola-lavoro delle Scuole secondario di 2° grado in questo servizio.

          Prevenzione disagio giovanile e pre-adolescenti

Nell’ambito della prevenzione del disagio giovanile, il Comune in collaborazione con ICS
ha attivato il progetto “Benessere a Scuola”, la cui “fascia di attenzione” prioritaria è stata
quella pre-adolescenziale, cioè gli alunni della Scuola Secondaria di 1° grado.
Sono state realizzate attività di sostegno psicologico presso la Scuola secondaria di 1°
grado, precisamente le ore di sportello sono state 56 a cui si sono rivolti: 37 alunni, 11
docenti e 7 genitori.
Il costo a carico del Comune è stato pari a € 3.000,00.=.

        Interventi formativi soggetti deboli e con disabilità
Gli interventi si inseriscono nel quadro dell’“Accordo di Programma per servizi e interventi
innovativi – Distretto di Lecco per gli interventi formativi a favore di soggetti con disabilità e
fragilità sociali”.
Il CFPP (Centro di Formazione Professionale Polivalente) opera, nel quadro della
programmazione territoriale degli ambiti del Distretto di Lecco, come servizio di
formazione professionale dedicato alle situazioni di fragilità sociale. Il CFPP sviluppa una
specifica metodologia di lavoro attenta anche alla dimensione educativa e sociale, in
stretto rapporto con i Comuni e con la rete dei servizi socio sanitari. Per queste ragioni è
sostenuto da un concorso di risorse (Regioni, Comuni, Piano di zona). Il costo a carico del
Comune è pari a € 11.500,00=. Gli utenti coinvolti sono stati n.6.

          Progetti di sostegno educativo ad personam per
                         alunni con disabilità
Nell’anno scolastico in corso è stato garantito un supporto educativo a scuola a n. 27
alunni con disabilità, in parte sostenendo con un contributo le scuole interessate che
hanno provveduto anche alla ricerca e all’assunzione del personale educativo, e in parte
                                                                                               15
PIANO DIRITTO ALLO STUDIO: RELAZIONE CONSUNTIVA SU 2017/2018

attraverso il personale educativo previsto all’interno del contratto di co-progettazione dei
Servizi Sociali in atto con il Consorzio Consolida di Lecco. Il sostegno è stato assegnato in
misura variabile in base alle esigenze del singolo allievo e in relazione ad un progetto di
intervento personalizzato e condiviso con la scuola interessata. Durante l’anno scolastico
tutti i progetti educativi sono stati monitorati e seguiti in modo costante. La valutazione
finale condivisa da Scuola, Comune e operatori territoriali è stata sostanzialmente positiva
per tutti i progetti attivati.
I contributi ammontano a € 74.000,00.

                                                                                           16
PIANO DIRITTO ALLO STUDIO: RELAZIONE CONSUNTIVA SU 2017/2018

                     PREMI DI STUDIO COMUNALI

Sono stati assegnati tramite bando n. 10 “Contributi per il merito scolastico” di € 200,00
cadauno per un totale di € 2.000,00 a studenti meritevoli, residenti a Valmadrera e
frequentanti le Scuole Secondarie di 1° e 2° grado nell’anno scolastico 2016/2017.

  PROPOSTE SOCIO-EDUCATIVE PER L’ESTATE 2018
A seguito delle sollecitazioni pervenute da diverse famiglie valmadreresi e sulla base della
delle scorse estati, nel luglio 2018 è stata patrocinata la proposta di uno Spazio Estivo per
bambini dai 4 ai 11 anni di età. La proposta è gestita ed organizzata nella Scuola
dell’Infanzia “Paolo VI” di Caserta dalla Associazione “Airone” di Bergamo, che ha offerto
attività aggregative e ricreative qualificate a minori delle scuole elementari e materne. Lo
Spazio Estivo è rimasto aperto dal 2 luglio al 3 agosto 2018, da lunedì a venerdì con orario
continuato dalle 7.30 alle 18.00; è stato garantito anche il servizio mensa.
Alla proposta estiva del mese di luglio hanno aderito n. 42 bambini, di cui n. 36 residenti a
Valmadrera e gli altri n. 6 in altri Comuni della Provincia di Lecco.
Il costo complessivo della quota dello Spazio Estivo 2018 per tutto il mese è coperto per
intero dalle rette versate dalle famiglie, ad eccezione di alcuni bambini la cui retta è
sostenuta in modo sussidiario dai Servizi Sociali comunali.

                                                                                           17
PIANO DIRITTO ALLO STUDIO: RELAZIONE CONSUNTIVA SU 2017/2018

              EDUCAZIONE PER GLI ADULTI – CPIA
Il CPIA (Centro provinciale per l’educazione degli adulti) “Fabrizio De André” ha realizzato
corsi di alfabetizzazione per un totale di n. 226 iscritti.
La scuola “L.B. Vassena” ha sottoscritto una convenzione con il CPIA al fine di realizzare i
corsi presso le aule dell’ Istituto i sopracitati corsi e di offrire una collaborazione per il
sostegno scolastico degli alunni non italofoni della scuola secondaria 1° grado

                                                                                            18
PIANO DIRITTO ALLO STUDIO: RELAZIONE CONSUNTIVA SU 2017/2018

                       DOTE SCUOLA REGIONALE
La Regione Lombardia ha continuato l’erogazione di contributi attraverso il sistema della
“Dote Scuola” anche per l’a.s.2017/2018 come “Contributo per l’acquisto dei libri di testo e
dotazione tecnologiche” solo per gli studenti della Scuola Secondaria di 1° Grado e a quelli
delle classi 1ª e 2ª della Scuola Secondaria di 2° Grado e Centri di Formazione
Professionale. Per gli studenti frequentanti le Scuole Paritarie il contributo “Buono Scuola”
è stato destinato per tutti gli studenti dalla Scuola Primaria alla Scuola Secondaria di 2°
grado.

Questo genere di sostegno è stato erogato, sotto forma di “accredito” diretto sulla C.N.S.
(Carta Nazionale dei Servizi) del richiedente, dalla Regione Lombardia direttamente alle
famiglie che ne hanno fatto richiesta e ne hanno diritto, sempre attraverso gli uffici
comunali che si sono attivati come sportello pubblico a supporto dell’inserimento on-line
dei moduli di domanda dei cittadini. Per l’a.s. 2017/2018, il limite per aver diritto alla Dote
Scuola è stato fissato in ISEE 15.494.

Il numero di domande “Dote Scuola” elaborate tramite l’Ufficio Istruzione del Comune per
l’a.s. 2017/2018 è stato di n.70 domande complessive per il “Contributo per l’acquisto dei
libri di testo e dotazione tecnologiche” e per il “Buono Scuola”.

                                                                                            19
PIANO DIRITTO ALLO STUDIO: RELAZIONE CONSUNTIVA SU 2017/2018

       MANUTENZIONE, ATTREZZATURE ED UTENZE

Scuole dell’Infanzia “Paolo VI” e “Collodi”:
Manutenzioni: il costo complessivo degli interventi è stato di € 19.940,
Attrezzature, materiali e arredi: il costo complessivo degli acquisti è stato di € 0,00;
Utenze Infanzia “Paolo VI”: per utenze telefoniche la spesa è stata di € 519,00; per
l’elettricità di € 7.363,00; per il riscaldamento di € 17.882,00; per l’acqua di € 2.515,00.
Utenze Infanzia “Collodi”: per utenze telefoniche la spesa è stata di € 245,00; per
l’elettricità di € 6.918,00; per il riscaldamento di € 10.493,00; per l’acqua di € 1.816,00.

Scuola Primaria “Leopardi”:
Manutenzioni: il costo complessivo degli interventi è stato di €. 19.800,00;
Attrezzature, materiali e arredi: il costo complessivo degli acquisti è stato di € 191,00;
Utenze: per utenze telefoniche e linea ADSL la spesa è stata di € 649,00; per l’elettricità di
€ 32.278,00; per il riscaldamento di € 55.740,00; per l’acqua di € 6.553,00.
Pulizia palestre Paolo VI e Leopardi: € 20.900,00

Scuola Secondaria di 1° grado “L.B. Vassena”:
Manutenzioni: il costo complessivo degli interventi è stato di € 17.550,00;
Attrezzature, materiali e arredi: il costo complessivo degli acquisti è stato di € 1.060,00;
Utenze: per utenze telefoniche e linea ADSL la spesa è stata di € 1.279,00; per l’elettricità
di € 7.407,00; per il riscaldamento di € 19.330,00; per l’acqua di € 2.620,00.

Progetti speciali di manutenzione scolastica straordinaria
Scuola infanzia “Collodi” + “Micronido La Coccinella” €. 37.616 Lavori adeguamento
centrale termica; lavori di sistemazione area a giochi esterna e messa a norma
pavimentazioni anti trauma
Scuola Infanzia “Paolo VI”: € 44.432 Intervento di riqualificazione energetica mediante
sostituzione serramenti (ala vecchia)
Scuola Primaria “G. Leopardi”: €. 346.618 Avanzamento o completamento
dell’adeguamento alle normative in materia di prevenzione incendi Intervento di
riqualificazione energetica mediante sostituzione serramenti. Assistenza specialistica per
verifiche su impianto elettrico.
Scuola Secondaria di 1° grado “L.B. Vassena”: €.107.459 Completamento della
normalizzazione dell’impianto elettrico. Intervento di sostituzione dei serramenti al corpo
della palestra. Avanzamento dei lavori per adeguamento alle normative in materia di
prevenzione incendi

                                                                                               20
PIANO DIRITTO ALLO STUDIO: RELAZIONE PREVENTIVA 2018/2019

          RELAZIONE
          PREVENTIVA

     Anno Scolastico
      2018/2019

                                                            21
PIANO DIRITTO ALLO STUDIO: RELAZIONE PREVENTIVA 2018/2019

               SERVIZIO DI REFEZIONE SCOLASTICA
L’erogazione del servizio di refezione scolastica - attribuito ai Comuni dagli artt. 45 e 46 del D.P.R.
616/1977- è fondamentale al fine consentire alle scuole l’attuazione di tutte le forme di
organizzazione scolastica previste dalla normativa vigente in termini di orari. E’ importante però
precisare come la refezione scolastica non rappresenti solo un momento meramente di servizio, ma
partecipi al carattere educativo dell’intera attività scolastica, contribuendo a trasmettere agli alunni
sane abitudini alimentari, nel più ampio programma di educazione alla salute.

Le gestione del servizio di ristorazione scolastica compresa la riscossione dei corrispettivi dagli
utenti è stata affidata in concessione, a seguito di procedura di evidenza pubblica, alla ditta Sodexo.
Gli uffici dei Servizi Civici offrono all’utenza supporto nel servizio di iscrizione, nella richiesta di
agevolazioni e nella gestione dei costi residui.

Tariffe del servizio di refezione scolastica:
Per quanto riguarda i costi del pasto per le famiglie dei bambini residenti a Valmadrera, si
confermano, invariati rispetto allo scorso anno scolastico, i seguenti costi per le famiglie:

Famiglie con ISEE inferiore o pari a 7.500, costo del pasto pari a:                        €. 2,50

Famiglie con ISEE da 7.501 a 15.494, costo del pasto pari a:
Per la Scuola dell’Infanzia:                                                                €. 3,25
Per la Scuola Primaria:                                                                     €. 3,40

Famiglie con ISEE oltre i 15.494, costo del pasto pari a:
Per la Scuola dell’Infanzia:                                                                €. 3,60
Per la Scuola Primaria:                                                                     €. 3,75

Le famiglie con 3 o più figli che frequentano contemporaneamente il servizio mensa scolastica
proposto dalle Scuole dell’Infanzia e Primaria statali di Valmadrera possono                  usufruire
gratuitamente del servizio per il figlio più giovane frequentante la scuola statale di Valmadrera.
E’ importante sottolineare che, per godere delle agevolazioni sopra descritte, le famiglie non
devono avere debiti pregressi e devono presentare, agli uffici comunali competenti, opportuna
domanda, corredata dall’ISEE (Rilasciato ai sensi del DPCM n. 159 del 5.12.2013) in corso di
validità
Per gli alunni non residenti nel Comune di Valmadrera sarà applicata la tariffa di € 4,50 a pasto.

Per avere accesso al servizio di refezione scolastica 2018/2019, è necessario aver saldato eventuali
debiti relativi agli anni scolastici precedenti.

Servizio refezione Scuola dell’Infanzia Statale:
Nei 10 mesi di funzionamento della scuola si prevede la fornitura di circa n. 28.000 pasti agli alunni
e n. 3.650 pasti agli insegnanti autorizzati.

Servizio refezione Scuola Primaria Statale:
Nei 9 mesi di funzionamento della scuola si prevede la fornitura di circa n. 58.000 pasti agli alunni
e n. 3.200 pasti agli insegnanti autorizzati.

                                                                                                      22
PIANO DIRITTO ALLO STUDIO: RELAZIONE PREVENTIVA 2018/2019

Nella concessione è previsto, a favore del Comune di Valmadrera, un contributo da parte della ditta
concessionaria a copertura dei costi delle attrezzature delle cucine utilizzate anche per la produzione
di pasti scolastici per i Comuni convenzionati di Civate e Malgrate. Tale contributo è pari a €
12.000,00 per anno scolastico; a questa somma si potranno aggiungere eventuali royalties per pasti
prodotti dalla ditta per la ristorazione scolastica/sociale in altri Comuni non convenzionati.

Costi complessivi del servizio: alla luce dei dati sopra indicati, si prevede che il servizio avrà un
costo complessivo di €. 399.255 per circa n. 92.850 pasti, di cui circa €. 300.000 rimborsati dalle
famiglie direttamente alla ditta; almeno €. 14.000,00 dovrebbero essere rimborsati dal Ministero
dell’Istruzione per i pasti degli insegnanti autorizzati (a fronte di un costo complessivo sostenuto dal
Comune per gli insegnanti di circa €. 29.455,00); pertanto si prevede un costo netto di circa €.
73.255,00 a carico del Comune.

                                                                                                     23
PIANO DIRITTO ALLO STUDIO: RELAZIONE PREVENTIVA 2018/2019

                                       TRASPORTO SCOLASTICO
Per il prossimo anno scolastico l’Amministrazione comunale conferma la politica di sostegno al
trasporto scolastico e alla mobilità sostenibile per gli alunni di Valmadrera, ottimizzando le risorse
disponibili e garantendone il più ampio ed equo accesso alle famiglie degli studenti.

        Incentivo al trasporto pubblico:
       Per quanto riguarda la mobilità scolastica e per incentivare e promuovere il trasporto
       pubblico, si continuerà a proporre un contributo comunale per “abbonamento studenti”. Si
       ripropone, cioè, un contributo al costo dell’abbonamento studentesco ai mezzi pubblici, sia
       per gli alunni delle Scuole Primaria e Secondaria di 1° grado, sia agli alunni valmadreresi
       delle Scuole Secondarie di 2° grado, fissando a titolo esemplificativo un massimo di n.60
       alunni con un contributo di € 100,00 ciascuno e modulando il bando per incontrare il
       fabbisogno più ampio degli studenti. Si introduce, come criterio di selezione, per un
       eventuale numero troppo alto di domande, quello dell’ISEE in crescendo. Questo contributo
       assorbirà risorse per circa € 6.000,00.

        Accompagnamento e sorveglianza su Circolari urbane per gli alunni Scuola
           primaria
       Si ritiene necessario attivare anche per questo anno -tramite convenzione con l’Associazione
       “Centro Farmaceutico Missionario” di Valmadrera- il servizio di accompagnamento e
       sorveglianza a bordo delle circolari urbane per gli alunni della Scuola Primaria. Il servizio
       prevede la presenza di accompagnatori a bordo delle corse del mattino e pomeriggio in
       concomitanza con l’entrata e l’uscita dalle lezioni
       Il servizio costituisce un valore aggiunto, che garantisce sia maggiore sicurezza durante il
       trasporto sia può aiutare a renderlo un momento di socializzazione. Il costo complessivo del
       servizio si stima in € 4.000,00.

    Piedibus
     Si investiranno circa €. 300,00 per attività di formazione/promozione, materiali vari, ecc. per
     il rilancio e l’accompagnamento del Piedibus, confidando nell’entrata di quattro nuove classi
     prime della Scuola Primaria e nell’ormai completa armonizzazione dell’orario di entrata e
     uscita. Si cercherà di coinvolgere la Scuola Primaria stessa e un maggior numero di
     volontari e di bambini, migliorando il livello qualitativo dell’iniziativa.

                                                                                                   24
PIANO DIRITTO ALLO STUDIO: RELAZIONE PREVENTIVA 2018/2019

                                   FORNITURA LIBRI
La fornitura dei libri di testo agli alunni delle scuole primarie ha subito una sostanziale variazione a
seguito dell’introduzione della Legge Regionale n. 14/2016, in base alla quale “I comuni curano la
fornitura gratuita dei libri di testo alle famiglie degli alunni delle scuole primarie attraverso il
sistema della cedola libraria, garantendo la libera scelta del fornitore da parte delle famiglie stesse”.
Restano invece confermate le competenze relative all’adozione dei libri di testo, di pertinenza dei
collegi docenti, e quelle relative alla determinazione del prezzo massimo di copertina, fissato con
Decreto del Ministero della Pubblica Istruzione.

Per l’anno scolastico 2018/2019 si prevede un’azione di sostegno alle famiglie per i libri e i manuali
scolastici della Scuola Primaria Statale e Paritaria di Valmadrera e per gli alunni residenti a
Valmadrera ma frequentanti Scuole Primarie con sede fuori dal territorio comunale del valore
complessivo di circa € 18.500,00,

                                                                                                      25
PIANO DIRITTO ALLO STUDIO: RELAZIONE PREVENTIVA 2018/2019

 CONTRIBUTI ALLE SCUOLE PER IL FUNZIONAMENTO
  E PER ATTIVITA’ DI AMPLIAMENTO DELL’OFFERTA
                     FORMATIVA

                            Contributi al Funzionamento

        Contributo ordinario al funzionamento all’Istituto Comprensivo

Per l’Istituto Comprensivo Statale di Valmadrera, si confermano dunque per l’a.s. 2018/2019 i
contributi per supporto alle attività didattiche e integrative, che vengono adeguati tenendo in conto
l’ordine di grandezza delle spese rendicontate relative allo scorso a.s. 2017/2018. Pertanto vengono
assegnati euro 18.500,00

        Contributo ordinario al funzionamento della Scuola dell’Infanzia
         “L.Gavazzi”:

L’Amministrazione Comunale, come negli anni passati, intende continuare a sostenere il servizio
garantito dalla Scuola paritaria con un contributo annuo.

                                                                                                  26
PIANO DIRITTO ALLO STUDIO: RELAZIONE PREVENTIVA 2018/2019

            Contributi a progetti ed attività di ampliamento
                         dell’offerta formativa
Per il prossimo anno scolastico 2018/2019, sebbene i tagli del Governo abbiano interessato
pesantemente gli Enti Locali e in particolare i Comuni, questa Amministrazione vuole mantenere la
stessa attenzione prioritaria all’educazione dei suoi cittadini più giovani, stanziando come linea di
indirizzo le stesse risorse dello scorso anno scolastico, sotto forma di servizi erogati e di contributi
alle Scuole per l’ampliamento dell’offerta formativa.

Consapevoli che le minori risorse stanziate per la scuola pubblica potrebbero pesare in modo diretto
ed immediato anche sui costi di funzionamento organizzativo delle Scuole, o essere recuperati
gravando sulle famiglie, si vuole condividere la responsabilità delle scelte di allocazione prioritaria
delle risorse comunali disponibili con gli Istituti. Questi processi decisionali saranno realizzati,
sempre e comunque, in un quadro di buon funzionamento dell’Istituzione scolastica e di
progettazione condivisa con il competente Assessorato all’Istruzione e alla Cultura e i suoi uffici,
all’interno delle spese identificabili come contributi ordinari per supporto alle attività didattiche e
integrative o per progetti ed attività di ampliamento dell’offerta formativa.

Si auspica che l’autonomia scolastica consenta, come avvenuto per il 2017/2018, una forte
condivisione e collaborazione fra dirigenza scolastica e Comune nelle decisioni relative agli
investimenti e alle priorità nei progetti da realizzare, affinché le risorse comunali non svolgano un
riduttivo servizio di supplenza alle mancate risorse del Governo, ma concorrano ad una qualificata e
aggiornata integrazione dell’offerta formativa.
Nell’ottica della costante sinergia fra tutti gli operatori che si occupano dei giovani in età scolastica
e del loro benessere, si auspica in modo particolare l’ulteriore rafforzamento della collaborazione
(attuata attraverso progetti specifici) tra gli istituti scolastici e la Biblioteca Comunale, “piazza del
sapere” particolarmente votata e qualificata nell’offrire spazi ma soprattutto “contenuti”.

 “Un sentimento profondo accomuna chi è a contatto con i giovani: amiamo i ragazzi, che devono
                       essere educati a crescere, a maturare, a vivere”
                                      Vittorino Andreoli

        Istituto Comprensivo Statale di Valmadrera – attività integrative

Trasporti per attività extra-scolastiche, integrative e sportive: Per l’Istituto Comprensivo
Statale di Valmadrera è stato definito un forfait di €.40,00 per classe, per un totale di € 1.680,00, e
di un forfait massimo di €. 900,00, in relazione alle attività sportive, gestito dai responsabili delle
Scuole e presentato al Comune in fase di programmazione e di consuntivo.

Attività e progetti integrativi:

Considerato il livello delle proposte avanzate dell’ICS, il fatto che tengono conto delle esperienze e
dei progetti pregressi e che dimostrano una programmazione di medio termine, si intende
confermare la cifra erogata precedentemente.

Scuola Secondaria di Primo Grado Vassena: progetto di promozione della lettura nelle diverse
forme e linguaggi; potenziamento della lingua inglese con introduzione di un percorso di
alfabetizzazione della lingua tedesca; avviamento alla pratica sportiva; diverse proposte di
                                                                                                      27
PIANO DIRITTO ALLO STUDIO: RELAZIONE PREVENTIVA 2018/2019

educazione alla cittadinanza e Costituzione; partecipazione alla principali iniziative del territorio e
visite d’istruzione.
Scuola Primaria Leopardi: progetti che si avvalgono di esperti nel campo musicale e teatrale,
progetti di potenziamento della lingua inglese
Scuole dell’Infanzia: progetti di psicomotricità

Il contributo complessivo all’Istituto Comprensivo Statale per questi progetti per l’a.s. 2018/2019
sarà di € 23.500,00.

        Vigilanza Volontaria
Si prevede che il servizio verrà continuato presso la Scuola Primaria “Leopardi” per tutto l’a.s.
2018/2019, coordinato dalla Polizia Municipale.

        Scuola Primaria paritaria “Cuore Immacolato di Maria” - Attività
         integrative:
Secondo quanto esposto in premessa, l’allocazione delle risorse sarà l’esito di un processo che parte
dalle proposte e delle priorità della Scuola, nel quadro dell’integrazione al Piano dell’Offerta
Formativa, e si concretizzerà in termini organizzativi, gestionali ed economici, tenendo presente i
vincoli di bilancio e il fatto che alcune proposte potranno ricevere dei parziali co-finanziamenti.
Nel quadro del P.O.F. dell’Istituto si propone la realizzazione dei seguenti progetti: councelling
psico-pedagogico alle famiglie; potenziamento della lingua inglese, dell’educazione musicale,
dell’informatica e delle attività sportive; progetto educativo “scuola-famiglia-genitori”;
partecipazione ad iniziative sul territorio ed uscite didattiche.
Il Comune propone di confermare anche quest’anno una somma massima di € 8.500,00.

        Centro di Formazione Professionale “Aldo Moro” - Attività
         integrative:

Il CFP costituisce, oltre ad un luogo di formazione professionale per i differenti percorsi, uno spazio
importante di prevenzione al disagio giovanile e all’evasione scolastica e rappresenta, con i suoi
corsi, un saldo “ponte” tra il mondo della scuola e quello del lavoro.
La collaborazione con il Comune si esplicita in iniziative di formazione e promozione alimentare, in
collaborazione con la Consulta dell’Alimentazione di Valmadrera, e in percorsi mirati e
personalizzati (P.I.P.) per studenti con difficoltà di diversa natura.
Sono previsti progetti di internazionalizzazione, compresa la partecipazione alle attività del
gemellaggio con la città di Weissenhorn. L’Istituto propone l’attivazione di un progetto di
laboratorio teatrale per favorire la responsabilizzazione e l’apprendimento collaborativo degli
studenti. La scuola e partecipa ad iniziative ed eventi organizzati dal Comune.
Il comune intende confermare il contributo di €. 5.000,00,

                                                                                                          28
PIANO DIRITTO ALLO STUDIO: RELAZIONE PREVENTIVA 2018/2019

             DISABILITÀ, DIFFICOLTÀ E INCLUSIONE

                                         Polo Educativo
Con l’a.s. 2018/2019 continuerà il progetto del “Polo Educativo” in collaborazione con il CFP A.
Moro. Il progetto è rivolto a studenti della Scuola primaria e secondaria di 1° grado con proposte
personalizzate di formazione e laboratoriali. L’attivazione di una rete di comunità che vede la
Parrocchia, il Comune, le Associazioni di volontariato come attori principali è la forma con cui si
organizzeranno le attività formative.
Il progetto prevede un costo complessivo di € 40.000 a carico del Comune, non ci sarà infatti il
contributo della Fondazione Cariplo essendo scaduto in bando.
Anche il progetto “Provo, dunque riesco” per i ragazzi della Scuola secondaria di 1° grado sarà
attivato con le stesse modalità dell’anno scolastico 2017/2018 dal docente e dai volontari. Si
cercherà di attivare anche i progetti di alternanza scuola-lavoro delle Scuole secondario di 2° grado
in questo servizio.
Si prevede di coinvolgere n.40 alunni.

           Prevenzione disagio giovanile e pre-adolescenti
Nell’ambito della prevenzione del disagio giovanile, il Comune valuterà l’adesione ai nuovi
interventi sul territorio proposti dall’Ufficio di Piano, la cui “fascia di attenzione” prioritaria è
quella pre-adolescenziale, a cavallo cioè tra le Scuole Primarie e Secondarie di 1° grado.
Se la valutazione qualitativa e quantitativa del progetto sarà positiva, si potrebbe prevede una
continuità e uno sviluppo delle attività di sostegno psicologico presso la Scuola secondaria di 1°
grado (sportello psicologico e laboratori sul clima-classe nelle classi prime) e di attività
laboratoriali.
La tipologia di progetti e di iniziative dovrà essere definita in modo coordinato e sussidiario alle
decisioni dell’Assemblea distrettuale dei Sindaci e dell’Ufficio di Piano, su questa materia
Lo stanziamento previsto da parte del Comune è pari a € 3.000,00=.

         Interventi formativi soggetti deboli e con disabilità
Gli interventi si inseriscono nel quadro dell’ “Accordo di Programma per servizi e interventi
innovativi – Distretto di Lecco per gli interventi formativi a favore di soggetti con disabilità e
fragilità sociali” . Nel corso dell’anno formativo 2018/2019 si presume di coinvolgere nelle attività
di formazione otto soggetti, con un onere complessivo massimo a carico dell’Amministrazione
Comunale di circa € 12.500,00

           Progetti di sostegno educativo ad personam per
                          alunni con disabilità
Nel prossimo anno scolastico 2018/2019 si prevede di garantire un supporto educativo integrativo
all’insegnante di sostegno a scuola ad alunni con disabilità, in parte sostenendo con un contributo le
scuole interessate che hanno provveduto anche alla ricerca e alla assunzione del personale
                                                                                                   29
PIANO DIRITTO ALLO STUDIO: RELAZIONE PREVENTIVA 2018/2019

educativo, e in parte attraverso il personale educativo previsto all’interno del contratto in essere con
chi gestisce questo servizio per conto dei Servizi Sociali comunali. Il sostegno sarà assegnato in
misura variabile in base alle esigenze del singolo allievo e in relazione ad un progetto di intervento
personalizzato e condiviso con la scuola interessata, anche ai sensi della DGR 215/2005 della
Regione Lombardia, oltre naturalmente ai vincoli delle risorse in Bilancio.
Le richieste da parte delle Scuole sono in forte crescita in termini di ore, di numero di alunni e di
gravità delle situazioni certificate. Si presume che dalle Scuole, sia statali che paritarie, per l’a.s.
2018/2019 arriveranno domande per circa n. 30 minori che saranno valutate preliminarmente dagli
operatori dei competenti uffici comunali e territoriali.
Si cercherà inoltre di approfondire, a livello di Ambito distrettuale per la gestione dei Servizi
Sociali, eventuali opportunità di stanziamenti di solidarietà per questa tipologia di servizio che
tende a crescere in termini di domande delle famiglie e diminuzione dei fondi per gli insegnanti di
sostegno.
L’ipotesi è quella di riuscire a garantire risorse economiche sufficienti a dare risposte adeguato alle
situazioni più gravi per un ammontare complessivo di circa € 75.000,00.
Le eventuali economie, che dovessero verificarsi nel quadro delle attività previste nel presente
piano, saranno allocate prioritariamente a sostegno di situazioni di bisogni particolari in termini di
assistenza educativa specialistica.

                                                                                                     30
PIANO DIRITTO ALLO STUDIO: RELAZIONE PREVENTIVA 2018/2019

                       PREMI DI STUDIO COMUNALI
Assegnazione, attraverso bando, di premi di studio relative all’a.s. 2018/2019, rivolte ad alunni
meritevoli, residenti e frequentanti le scuole secondarie di 1° e 2° grado statali o paritarie: si
prevede una spesa complessiva di €. 2.000,00.
Le somme verranno erogate secondo le modalità previste dal regolamento approvato con delibera
n.143 del 28.07.2017 a seguito di pubblicazione di un avviso riservato agli studenti meritevoli
dell’a.s. appena concluso 2017/2018.

                                                                                               31
PIANO DIRITTO ALLO STUDIO: RELAZIONE PREVENTIVA 2018/2019

   PROPOSTE SOCIO-EDUCATIVE PER L’ESTATE 2019
Si vorrebbe dare continuità alla proposta di uno Spazio Estivo nel mese di luglio 2019, per bambini
della Scuola dell’Infanzia e Primaria, con attività ludico-ricreative, di integrazione sociale ed
educativo-didattiche. Le modalità di organizzazione e gestione del servizio saranno riviste e ri-
progettate anche alla luce della valutazione relativa all’estate 2018.

                EDUCAZIONE PER GLI ADULTI - CPIA
Il CPIA (Centro provinciale per l’educazione degli adulti) “Fabrizio De André” – con cui è stata
riconfermata la convenzione - realizzerà anche per l’a.s. 2018/2019 corsi di alfabetizzazione, le cui
iscrizioni si effettuano entro l’estate.
I CPIA offrono corso di alfabetizzazione (italiano) orsi di inglese, corsi di informatica ed ECDL,
conseguimento della licenza media per adulti o ragazzi che hanno interrotto gli studi

                                                                                                  32
PIANO DIRITTO ALLO STUDIO: RELAZIONE PREVENTIVA 2018/2019

                         DOTE SCUOLA REGIONALE
La Regione Lombardia ha continuato l’erogazione di contributi attraverso il sistema della “Dote
Scuola” anche per l’a.s.2018-2019 come “Contributo per l’acquisto libri di testo, dotazioni
tecnologiche e strumenti per la didattica” solo per gli studenti della Scuola Secondaria di 1° Grado e
a quelli delle classi 1ª e 2ª della Scuola Secondaria di 2° Grado e Centri di Formazione
Professionale. Per gli studenti frequentanti le Scuole Paritarie il contributo “Buono Scuola” è stato
destinato per tutti gli studenti dalla Scuola Primaria alla Scuola Secondaria di 2° grado.
La Regione ha radicalmente modificato l’iter procedurale e il sistema informatico per la
presentazione delle domanda anche tramite supporto del Comune.
Questo genere di sostegno viene erogato dalla Regione Lombardia direttamente alle famiglie che ne
hanno fatto richiesta e ne hanno diritto tramite accredito diretto sulla C.N.S. del richiedente, mentre
gli uffici comunali sono incaricati dal bando della Regione di svolgere funzione di supporto
nell’inserimento on-line dei moduli di domanda da parte dei cittadini e di fornire informazioni
relative al sistema Dote Scuola.
Per l’a.s.2018/2019, il limite per aver diritto alla Dote Scuola è rimasto invariato in ISEE pari o non
superiore a € 15.494.
Il numero di domande “Dote Scuola” elaborate tramite i nostri uffici per l’a.s. 2018/2019 è stato di
n.51 domande per il “Contributo per l’acquisto libri di testo, dotazioni tecnologiche e strumenti
didattici” e per il “Buono Scuola”;

                                                                                                    33
Puoi anche leggere
Prossima slide ... Annulla