INTER PARTNER ASSISTANCE S.A.

 
INTER PARTNER ASSISTANCE S.A.
       Compagnia di assicurazioni e riassicurazioni
         - Rappresentanza generale per l’Italia -

              “Polizza di Assistenza sanitaria”

                     Riservata agli iscritti a
                            CASAGIT
Cassa Autonoma di Assistenza Integrativa dei Giornalisti Italiani

               POLIZZA COLLETTIVA n. 34097

              Condizioni di Assicurazione

                                                           Pagina 1 di 12
Glossario

Assicurato:                il soggetto il cui interesse è protetto dall’assicurazione.
Assistenza:                l’aiuto tempestivo, in denaro o in natura, fornito all’Assicurato che
                           si trovi in difficoltà a seguito del verificarsi di un sinistro, tramite
                           la Centrale Operativa della Inter Partner Assistenza Servizi
                           S.p.A.
Centrale Operativa:         la struttura organizzativa di Inter Partner Assistenza Servizi
                            S.p.A. – Via B. Alimena, n. 111– 00173 Roma – costituita da
                            risorse umane ed attrezzature, in funzione 24 ore su 24 e tutti i
                            giorni dell'anno, che in virtù di preesistente convenzione con la
                            Società provvede a garantire il contatto telefonico con
                            l’Assicurato, organizzare gli interventi sul posto ed erogare, con
                            costi a carico della Società, le prestazioni di assistenza previste
                            in Polizza.
Contraente:                CASAGIT Cassa Autonoma di Assistenza Integrativa dei
                           Giornalisti italiani, via Marocco, 61 – 00144 ROMA.
Domicilio:                 il luogo, nel paese di origine, dove l’Assicurato ha stabilito la
                           sede principale dei suoi affari e interessi.
Day hospital:              la degenza non comportante pernottamento, ma documentata da
                           cartella clinica, presso una struttura sanitaria autorizzata avente
                           posti letto dedicati alla degenza.
Familiare:                 la persona legata da vincolo di parentela con l’Assicurato
                           (coniuge, figli, padre, madre, fratelli, sorelle, nonni, suoceri,
                           generi, nuore, cognati, zii, cugini, nipoti) e da persone con lui
                           stabilmente conviventi così come risultante dallo stato di
                           famiglia.
Inabilità temporanea (IT): la temporanea incapacità fisica, totale o parziale, di attendere
                           alle proprie occupazioni.
Infortunio:                il sinistro dovuto a causa fortuita, violenta ed esterna che
                           produca lesioni corporali obbiettivamente constatabili, le quali
                           abbiano per conseguenza la morte, un'invalidità permanente o
                           un'inabilità temporanea.
Istituto di cura:          l’istituto universitario, ospedale, casa di cura, day hospital,
                           poliambulatorio diagnostico e/o terapeutico, regolarmente
                           autorizzati per diagnosi e cure.
                           Non sono convenzionalmente considerate strutture sanitarie per
                           diagnosi e cure: gli stabilimenti termali, quelle con finalità
                           prevalentemente dietologiche, per il benessere della persona,
                           riabilitative, per convalescenza, lungo degenza o soggiorni, le
                           strutture per anziani.
Italia:                    il territorio della Repubblica Italiana, la Repubblica di San Marino
                           e lo Stato della Città del Vaticano.
Malattia:                  ogni riscontrabile alterazione dello stato di salute non dovuta ad
                           infortunio:
- improvvisa:              la malattia di acuta insorgenza di cui l’Assicurato non era a
                           conoscenza e che, comunque, non sia una manifestazione,
                           seppure improvvisa, di un precedente morbo noto all’Assicurato;
                                                                                          Pagina 2 di 12
- preesistente:     la malattia che sia l'espressione o la conseguenza diretta di
                    situazioni patologiche croniche o preesistenti alla sottoscrizione
                    dell'assicurazione.
Massimale:          la somma massima, stabilita nella Polizza, garantita dalla
                    Società in caso di sinistro.
Nucleo familiare:   l’insieme delle persone legate da vincolo coniugale, di parentela
                    o di fatto con l’Assicurato risultanti dallo Stato di Famiglia.
Paese di origine:   ai termini della presente Polizza si intende l’Italia;
Polizza:            il documento che prova il contratto di assicurazione.
Premio:             la somma dovuta dal Contraente alla Società.
Residenza:          il luogo, nel paese di origine, dove l’Assicurato ha stabilito la sua
                    dimora come risultante da certificato anagrafico.
Ricovero/degenza:   la permanenza in istituti di cura, regolarmente autorizzati per
                    l’erogazione dell’assistenza ospedaliera, che contempli almeno
                    un pernottamento, ovvero la permanenza diurna in day hospital.
Sinistro:           il verificarsi dell’evento dannoso, futuro ed incerto, per il quale è
                    prestata l’assicurazione.
Società:            INTER PARTNER ASSISTANCE S.A. Rappresentanza Generale
                    per l’Italia – Via B. Alimena 111 – 00173 Roma.

                                                                               Pagina 3 di 12
A - Informazioni sull’impresa di Assicurazione

1. Informazioni generali

Inter Partner Assistance S.A, Compagnia Internazionale di Assicurazioni e Riassicurazioni,
con sede in Belgio, 1050 Bruxelles, Avenue Louise, 166, cap. soc. € 11.702.613 al 100% AXA
Assistance, opera in Italia in regime di stabilimento.
Il contratto viene stipulato dalla Rappresentanza Generale per l’Italia con sede e direzione
Generale in Italia, Via Bernardino Alimena 111 – 00173 Roma, tel. 06 42118.1. E-mail
direzione.italia@ip-assistance.com
Inter Partner Assistance S.A., è stata autorizzata all’esercizio dell’attività assicurativa in Italia
con D.M. 19 ottobre 1993 (G.U. del 23.10.1993 n.250). Il numero di iscrizione all'Albo
Imprese di Assicurazione e Riassicurazione I.00014, Part. IVA 04673941003 – Cod. Fisc.
03420940151
Inter Partner Assistance S.A è assoggettata alla vigilanza della BNB (Banque nationale de
Belgique Boulevard de Berlaimont 14 BE-1000 Bruxelles).

B - INFORMAZIONI SUL CONTRATTO

   ART. 1. SOGGETTI ASSICURATI
   Gli associati alla cassa CASAGIT e i relativi nuclei familiari, che rientrino negli elenchi
   degli aventi diritto, così come comunicato dal Contraente alla Società.

   ART. 2. DECORRENZA E DURATA DELLE SINGOLE APPLICAZIONI
   L’efficacia della Polizza nei confronti delle singole applicazioni decorre dalle ore 24:00
   della data di messa in copertura e termina, in ogni caso, ad ogni scadenza annuale del
   presente contratto (01.06).
   La copertura assicurativa relativa alla singola applicazione è soggetta a tacito rinnovo
   annuale, salvo comunicazione scritta entro 60 giorni dalla scadenza annuale (01.06) e
   sempreché la presente polizza non sia stata disdetta ai sensi dell’Art. 5.
   In ogni caso la durata della singole applicazioni non potrà superare i 365 giorni.
   Le singole adesioni saranno inviate dalla Contraente alla Società, anche per il tramite
   dell’Intermediario.

   La copertura ha termine con effetto immediato:
       − a seguito di mancato versamento del premio;
       − in caso di cessazione della presente polizza;
       − nel momento in cui cessa l’iscrizione dell’Assicurato alla Cassa.
   In caso di cessazione anticipata della copertura il premio unico annuale anticipato verrà
   considerato acquisito dalla Società.

   ART. 3. COMUNICAZIONI PER L’OPERATIVITA’ DELL’ASSICURAZIONE
   Per la messa in copertura è necessario rientrare nell’elenco degli aventi diritto alle
   prestazioni, come comunicato dal Contraente alla Società.
   Entro il quindicesimo giorno di ogni mese nel periodo di validità della presente polizza, a
   partire dal 01.06.2012 il Contraente si impegna a comunicare alla Società il tracciato
   record, compilandolo in ogni sua parte, così come concordato nell’Allegato “Istruzione
   Invio Dati” (invio in formato elettronico).
                                                                                           Pagina 4 di 12
Il tracciato dovrà riportare i seguenti dati:
     − decorrenza della copertura dell’avente diritto
     − cognome e nome degli Assicurati
     − codice fiscale
La tempestività e l’esatta comunicazione dei dati degli Assicurati da parte del Contraente
costituisce condizione essenziale per l’operatività dell’assicurazione. In mancanza di
corresponsione del premio relativo a tali comunicazioni, il Contraente si assumerà tutti gli
oneri e le spese sostenute dalla Società per le prestazioni che la stessa abbia dovuto
erogare.

ART. 4. DICHIARAZIONI RELATIVE ALLE CIRCOSTANZE DEL RISCHIO
Le dichiarazioni inesatte o le reticenze del Contraente relative a circostanze che
influiscono sulla valutazione del rischio, possono comportare la perdita totale o parziale
del diritto all’indennizzo, nonché la stessa cessazione dell’Assicurazione, ai sensi degli
artt.1892, 1893 e 1894 C.C..

ART. 5. ALTRE ASSICURAZIONI
L’Assicurato, a parziale deroga di quanto disposto dall’art.1910 C.C., è esonerato dalla
preventiva comunicazione dell’esistenza o della successiva stipulazione di altre
assicurazioni per gli stessi rischi.
In caso di sinistro, l’Assicurato deve tuttavia darne avviso per iscritto a tutti gli assicuratori,
indicando a ciascuno il nome degli altri a norma del terzo comma dell’art.1910 C.C..

ART. 6. AGGRAVAMENTO DEL RISCHIO
Il Contraente deve dare comunicazione scritta alla Società di ogni aggravamento del
rischio. Gli aggravamenti di rischio non noti o non accettati dalla Società possono
comportare la perdita totale o parziale del diritto all’indennizzo, nonché la stessa
cessazione dell’Assicurazione ai sensi dell’art. 1898 C.C..

ART. 7. DIMINUZIONE DEL RISCHIO
Nel caso di diminuzione del rischio la Società è tenuta a ridurre il premio o le rate di
premio successivi alla comunicazione del Contraente, ai sensi dell’art. 1897 C.C.

ART. 8. RIMBORSO DELLE SOMME SPESE PER PRESTAZIONI INDEBITAMENTE
   RICEVUTE
La Società si riserva il diritto di chiedere al Contraente/Assicurato la restituzione delle
spese sostenute in seguito all’effettuazione delle prestazioni di polizza, che si accertino
non essere dovute in base a quanto previsto dal contratto o dalla legge.

ART. 9. MODALITÀ DI ACCESSO ALLA CENTRALE OPERATIVA
Per la fornitura delle prestazioni la Società si impegna a mettere a disposizione dei Clienti
la Centrale Operativa della Inter Partner Assistenza Servizi S.p.a., in funzione 24 ore su
24, accessibile tramite il Numero Verde dedicato a chiamata gratuita 800.902.908 e la
linea urbana +39 06. 42 115.548, fax 06.4818960.

ART. 10. LIMITI DI ESPOSIZIONE
I massimali indicati per le prestazioni assicurative previste in Polizza, si intendono al lordo
di qualsiasi imposta o altro onere stabilito per legge. Le eventuali spese sostenute
                                                                                         Pagina 5 di 12
direttamente dall’Assicurato per una prestazione, sempreché contemplata e
preventivamente autorizzata dalla Società, saranno rimborsate previa presentazione di
validi giustificativi (fatture, ricevute fiscali), ferme restando le eventuali esclusioni e/o
franchigie previste.

ART. 11. MANCATO UTILIZZO DELLE PRESTAZIONI / LIMITI DI RESPONSABILITÀ’
In caso di prestazioni non usufruite o usufruite solo parzialmente per scelta dell’Assicurato
o per sua negligenza, la Società non è tenuta a fornire alcun altro aiuto in alternativa o a
titolo di compensazione rispetto a quello offerto. La Società non assume responsabilità per
danni conseguenti ad un suo mancato o ritardato intervento dovuto all’intervento delle
Autorità o a causa di forza maggiore o circostanza fortuita ed imprevedibile.

ART. 12. VALUTA DI PAGAMENTO
I rimborsi vengono corrisposti in Italia in euro. Nel caso di spese sostenute in paesi non
appartenenti all’Unione Europea, il rimborso verrà calcolato al cambio rilevato dalla Banca
Centrale Europea relativo al giorno in cui l’Assicurato ha sostenuto le spese.

ART. 13. TERMINE DI PRESCRIZIONE
Il termine di prescrizione dei diritti relativi alla presente Polizza è di due anni a norma
dell’art. 2952 C.C..

ART. 14. FORO COMPETENTE
Il Foro competente è esclusivamente quello di Roma.

ART. 15. RINVIO ALLE NORME DI LEGGE
Per quanto non espressamente regolato dal presente contratto, valgono le norme dettate
in materia dalla Legge italiana.

                                                                                    Pagina 6 di 12
ART. 16. LIMITAZIONI DEL SERVIZIO – ESTENSIONE TERRITORIALE
Ferme le eventuali limitazioni territoriali previste per le singole prestazioni, l’assicurazione
è valida per i sinistri avvenuti nel Mondo intero.
Non sono comunque fornite prestazioni in quei paesi in stato di belligeranza o guerra,
anche se non dichiarata.

ART. 17. OPERATIVITA’ DELLA POLIZZA
La copertura assicurativa opera :
- mediante contatto telefonico con la Centrale Operativa 24 ore al giorno, 365 giorni
  all’anno;
- con costi a carico della Società entro il limite di 3 (tre) sinistri per Assicurato durante
  ciascun anno di validità della copertura,
- senza limite di numero di prestazioni nell’ambito del medesimo sinistro;
- entro il limite del massimale previsto per ciascun tipo di prestazione di assistenza.
Per le prestazioni di consulenza o le informazioni, qualora non fosse possibile prestare
una pronta risposta, l’Assicurato sarà richiamato entro le successive 48 (quarantotto) ore.

ART. 18. PRESTAZIONI GARANTITE

                            ASSISTENZA ALLA PERSONA

                             Assistenza medica d’urgenza

18.1   Consulto medico telefonico
La Centrale Operativa, attiva 24 ore su 24 ore, tutti i giorni dell’anno, è a disposizione
dell’Assicurato per organizzare un consulto medico telefonico in caso di urgenza
conseguente a infortunio o malattia improvvisa. Il servizio medico della Centrale
Operativa, in base alle informazioni ricevute al momento della richiesta da parte
dell’Assicurato o da persona terza, qualora lo stesso non ne sia in grado, potrà fornire:
- consigli medici di carattere generale;
- informazioni riguardanti:
reperimento dei mezzi di soccorso;
reperimento di medici generici e specialisti;
localizzazione di centri di cura generica e specialistica sia pubblici che privati;
modalità di accesso a strutture sanitarie pubbliche e private;
esistenza e reperibilità di farmaci.
La Centrale Operativa non fornirà diagnosi o prescrizioni, ma farà il possibile per mettere
rapidamente l’Assicurato in condizione di ottenere quanto necessario.

18.2   Invio di un medico o di un’ambulanza in caso di urgenza
Qualora, successivamente al consulto medico telefonico, il servizio medico della Centrale
Operativa giudichi necessaria e non rinviabile una visita medica dell’Assicurato, la
Centrale Operativa invierà un medico generico convenzionato sul posto.
                                                                                      Pagina 7 di 12
La prestazione viene fornita con costi a carico della Società.
Qualora non sia immediatamente disponibile l’invio del medico, la Società organizzerà il
trasferimento in ambulanza dell’Assicurato presso il centro di primo soccorso più vicino al
suo domicilio e senza costi a suo carico.
Resta inteso che in caso di emergenza la Centrale Operativa non potrà in alcun caso
sostituirsi agli Organismi Ufficiali di Soccorso (Servizio 118), né assumersi le eventuali
spese.

18.3   Trasferimento sanitario programmato (prestazione valida in Italia)
Previa analisi del quadro clinico da parte del servizio medico della Centrale Operativa e
d’intesa con il medico curante dell’Assicurato, la Centrale Operativa è a disposizione per
organizzare il trasporto dell’Assicurato con il mezzo ritenuto più idoneo qualora, a seguito
di infortunio o malattia, sia necessario:
• il suo trasferimento presso l’istituto di cura dove deve essere ricoverato;
• il suo trasferimento dall’istituto di cura presso cui è ricoverato ad un altro ritenuto più
attrezzato per le cure del caso;
• il suo rientro all’abitazione al momento della dimissione.
La Centrale Operativa organizzerà il trasferimento dell’Assicurato con costi a carico della
Società e con i mezzi ritenuti più idonei a suo insindacabile giudizio, mediante:
aereo di linea, classe economica, eventualmente barellato;
treno, prima classe, e, ove necessario, vagone letto;
autoambulanza senza limiti di chilometraggio o altro mezzo di trasporto.
In base alle condizioni di salute dell’Assicurato, la Centrale Operativa provvederà a fornire
la necessaria assistenza durante il trasporto con personale medico o paramedico.
Sono escluse dalla prestazione:
- le infermità o lesioni che a giudizio del servizio medico della Centrale Operativa possono
  essere curate sul posto;
- le malattie infettive, nel caso in cui il trasporto implichi violazione di norme sanitarie
  nazionali o internazionali;
- tutti i casi in cui l’Assicurato o i familiari dello stesso sottoscrivessero volontariamente le
  dimissioni contro il parere dei sanitari della struttura presso la quale fosse ricoverato;
- tutte le spese diverse da quelle indicate;

18.4   Assistenza infermieristica (prestazione valida in Italia)
Qualora l’Assicurato necessiti, nei 7 (sette) giorni successivi alla dimissione dall’istituto di
cura presso cui era ricoverato, sulla base di certificazione medica, di essere assistito
presso il proprio domicilio da personale specializzato (infermieristico o socio-
assistenziale), potrà richiedere alla Centrale Operativa il reperimento e l’invio di personale
convenzionato.
La ricerca e selezione sarà effettuata in base alla tipologia del problema dell’Assicurato al
fine di offrire la migliore soluzione possibile.
La prestazione è fornita con un preavviso di 3 (tre) giorni.
La Società terrà a proprio carico il costo della prestazione per un massimo di 3 (tre) giorni
per sinistro e 2 (due) ore per giorno.

                                                                                       Pagina 8 di 12
Assistenza sanitaria all’estero

18.5   Invio medicinali urgenti
Qualora l’Assicurato necessiti, a seguito di infortunio o malattia, di medicinali regolarmente
registrati in Italia, ma non reperibili sul luogo né sostituibili con medicinali locali ritenuti
equivalenti dal servizio medico della Centrale Operativa, la stessa provvederà al loro
reperimento e invio con il mezzo più rapido nel rispetto delle norme e delle tempistiche che
regolano il trasporto dei medicinali. Nel caso fosse necessario, la Centrale Operativa potrà
inviare un suo corrispondente che possa ritirare presso il domicilio dell’Assicurato (o altro
luogo da questi indicato) il denaro, la prescrizione e l’eventuale delega necessari
all’acquisto.
Tale prestazione è assoggettata alle vigenti norme italiane e del paese in cui si trova
l’Assicurato.
La prestazione è fornita con un preavviso di 3 (tre) giorni.
La Società terrà a proprio carico il costo della spedizione, mentre il costo dei medicinali
resta a carico dell'Assicurato.

18.6   Trasferimento/Rimpatrio sanitario
Qualora il servizio medico della Centrale Operativa consigli, a seguito di infortunio o
malattia improvvisa dell’Assicurato, il trasporto sanitario dello stesso, previa analisi del
quadro clinico e d’intesa con il medico curante sul posto, la Centrale Operativa
organizzerà:
- il trasferimento sanitario presso una struttura medica adeguata più vicina;
- il rimpatrio sanitario nel paese di origine se le sue condizioni lo permettono e lo
   richiedono;
- la necessaria assistenza durante il trasporto con personale medico o paramedico.
Il trasporto sanitario sarà effettuato con i mezzi ritenuti più idonei ad insindacabile giudizio
      della Centrale Operativa:
- aereo sanitario (entro il limite di euro 20.000,00 per sinistro);
- aereo di linea, classe economica, eventualmente barellato;
- treno prima classe e, ove necessario, vagone letto;
- autoambulanza, senza limiti di chilometraggio;
- altro mezzo di trasporto.
Sono escluse dalla prestazione:
- le infermità o lesioni che, a giudizio del servizio medico della Centrale Operativa,
      possono essere curate sul posto;
- le infermità o lesioni che non precludano all’Assicurato la continuazione del viaggio o
      del soggiorno;
- le malattie infettive, nel caso in cui il trasporto implichi violazione di norme sanitarie
      nazionali o internazionali;
- tutti i casi in cui l’Assicurato o i familiari dello stesso sottoscrivessero volontariamente
      le dimissioni contro il parere dei sanitari della struttura presso la quale fosse
      ricoverato;
- tutte le spese diverse da quelle indicate;
La Società avrà la facoltà di richiedere l’eventuale biglietto di viaggio non utilizzato per il
      rientro dell’Assicurato.

                                                                                      Pagina 9 di 12
18.7   Rientro anticipato
Qualora l’Assicurato abbia necessità di rientrare al proprio domicilio in Italia prima della
data programmata, a causa di ricovero con prognosi superiore a 7 giorni o decesso di un
familiare (coniuge/convivente more uxorio, figlio/a, fratello, sorella, genitore, suocero/a,
genero, nuora), la Centrale Operativa fornirà un biglietto di viaggio di sola andata
(ferroviario di prima classe o aereo classe economica o altro mezzo a proprio
insindacabile giudizio) entro il limite di euro 500,00 per sinistro.
L’Assicurato dovrà fornire entro 15 (quindici) giorni dal sinistro il certificato attestante
l’infortunio, la malattia improvvisa o il decesso del familiare così come il biglietto di viaggio
non utilizzato.

18.8   Viaggio di un familiare in caso di ricovero
Qualora l’Assicurato, in viaggio da solo o con minore, venga ricoverato con prognosi
superiore a 5 (cinque) giorni, la Centrale Operativa fornirà un biglietto di sola andata
(ferroviario di prima classe o aereo classe economica o altro mezzo a proprio
insindacabile giudizio) per permettere ad un familiare residente nel paese di origine di
raggiungere l’Assicurato ricoverato il prima possibile.
Sono escluse dalla prestazione le spese di soggiorno del familiare.

18.9   Interprete a disposizione
Qualora l’Assicurato venga ricoverato in un istituto di cura all’estero a seguito di infortunio
o malattia improvvisa e abbia difficoltà linguistiche a comunicare con i medici, la Centrale
Operativa provvederà ad inviare un interprete sul posto entro le successive 48
(quarantotto) ore.
La Società terrà a carico i costi dell’interprete per un massimo di 4 (quattro) ore lavorative
per sinistro.
Qualora non sia possibile organizzare l’invio dell’interprete, la Centrale Operativa
rimborserà, a seguito di presentazione dei relativi giustificativi di spesa, i costi sostenuti
entro il limite di euro 500,00 per sinistro e per periodo di assicurazione.

ART. 19. Limitazioni ed esclusioni
1) Le prestazioni non sono dovute per eventi provocati o dipendenti da:
   a) atti di guerra, servizio militare, insurrezioni, tumulti popolari, scioperi, sommosse,
      atti di terrorismo, sabotaggio, occupazioni militari, invasioni (dopo il 10° giorno
      dall’inizio delle ostilità qualora l’Assicurato risulti sorpreso mentre si trovava in un
      paese in pace alla sua partenza);
   b) eruzioni vulcaniche, terremoti, trombe d’aria, uragani, alluvioni, inondazioni,
      maremoti, fenomeni atmosferici aventi caratteristiche di calamità naturale;
   c) sviluppo comunque insorto, controllato o meno, di energia nucleare o di
      radioattività;
   d) dolo o colpa grave dell’Assicurato, compreso il suicidio o tentato suicidio;
   e) abuso di alcolici, psicofarmaci nonché uso non terapeutico di stupefacenti ed
      allucinogeni;
                                                                                      Pagina 10 di 12
f) infortuni derivanti da atti di pura temerarietà dell' Assicurato;
     g) gare automobilistiche, motociclistiche o motonautiche e relative prove ed
         allenamenti, alpinismo con scalata di rocce o accesso ai ghiacciai, salti dal
         trampolino con sci o idroscì, uso di guidoslitta o pratica di sport aerei in genere,
         pratica di pugilato, lotta, rugby, football americano, immersioni, atletica pesante,
         hockey su ghiaccio;
     h) eventi il cui accadimento sia fuori dal periodo di copertura;
     i) viaggi intrapresi dall'Assicurato nonostante il parere negativo di un medico curante
         o per sottoporsi a cure mediche o trattamenti medico-chirurgici.
2)   La Società non riconosce, e quindi non rimborsa, spese per interventi non autorizzati
     preventivamente dalla Centrale Operativa, salvo i casi verificatisi a causa di forza
     maggiore e ritenuti tali ad insindacabile giudizio della Società.
3)   La Società non si assume responsabilità per eventuali restrizioni o condizioni
     particolari stabilite dai fornitori, nonché per eventuali danni da questi provocati.
4)   Le prestazioni non sono altresì fornite in quei paesi che si trovassero in stato di
     belligeranza dichiarata o di fatto e nei territori ove sia operativo un divieto o una
     limitazione (anche temporanea) emessa da un’Autorità pubblica competente.
5)   Le prestazioni non sono altresì fornite per i viaggi estremi in zone remote raggiungibili
     solo con l’utilizzo di mezzi di soccorso speciali.
6)   Sono escluse le spese di ricerca dell'Assicurato in mare, lago, montagna o deserto.

ART. 20. OBBLIGHI IN CASO DI SINISTRO
La gestione dei sinistri e dei servizi è affidata alla struttura organizzativa di Inter Partner
Assistenza Servizi S.p. A. – Via B. Alimena, n. 111 – 00173 Roma.
In caso di sinistro o servizio l’Assicurato, o chi agisce in sua vece, dovrà contattare la
Centrale Operativa al:
                            numero verde dall’Italia 800 902 908
                          numero nero dall’estero: +39 06. 42115. 548
Nel caso in cui sia impossibile telefonare, l’Assicurato dovrà inviare un fax al numero
06.4818960.
La Centrale Operativa è in funzione 24 ore su 24 per accogliere le richieste.
Inoltre, dovrà qualificarsi come “Assicurato CASAGIT ” e comunicare:
• Polizza collettiva n. 34097
• tipo di intervento richiesto;
• nome e cognome;
• recapito telefonico.
• Codice fiscale
La denuncia dovrà essere effettuata il più presto possibile e, in ogni caso, non oltre i 3 (tre)
giorni successivi al sinistro. L’inosservanza dei suddetti termini può compromettere il diritto
alla prestazione.
A parziale deroga, resta inteso che, qualora la persona fisica titolare dei diritti derivanti dal
contratto sia nell’oggettiva e comprovata impossibilità di denunciare il sinistro entro i
termini previsti, potrà farlo non appena ne sarà in grado e comunque entro i termini di
legge (art. 2952 c.c.).
Gli interventi di assistenza devono essere di norma disposti direttamente dalla Centrale
Operativa, ovvero essere da questa espressamente autorizzati, pena la decadenza del
diritto alla prestazione di assistenza.
La Società ha facoltà di richiedere, ai fini liquidativi, ulteriore documentazione rispetto a
quella contrattualmente prevista e non perde il diritto di far valere, in qualunque momento
                                                                                      Pagina 11 di 12
ed in ogni caso, eventuali eccezioni anche se abbia iniziato la liquidazione delle
prestazioni.

ART. 21. RECLAMI
Eventuali reclami riguardanti il rapporto contrattuale o la gestione dei sinistri
preliminarmente devono essere inoltrati per iscritto (posta, fax ed e-mail)

                              Inter Partner Assistance S.A.
                           Rappresentanza Generale per l’Italia
                                  Ufficio Servizio Clienti
                        Via Bernardino Alimena 111 - 00173 Roma
                                  fax 0039.06.48.15.811
                  Indirizzo e-mail: servizio.clienti@ip-assistance.com

La compagnia gestisce il reclamo dandovi riscontro entro il termine massimo di 45 giorni
dal ricevimento del medesimo.
In conformità al disposto del Regolamento ISVAP n. 24 del 19 maggio 2008, il reclamante
potrà rivolgersi al seguente Istituto:
                              ISVAP - Servizio Tutela degli Utenti
                                     Via del Quirinale n. 21
                                          00187 Roma
                                Fax 06.42133.745 – 06.42133.353
corredando l’esposto della documentazione relativa al reclamo eventualmente trattato
dalla Compagnia e dei dati specificati all’art. 5 del predetto Regolamento, nei seguenti
casi:
-     reclami relativi all’osservanza delle disposizioni del Codice delle Assicurazioni e delle
relative norme di attuazione;
-     reclami per i quali il reclamante non si ritenga soddisfatto dell’esito del reclamo,
nonché quelli ai quali la Società non ha dato riscontro entro il termine massimo di 45
giorni decorrenti dalla data di ricezione, inclusi quelli relativi alla gestione del rapporto
contrattuale (segnatamente sotto il profilo dell’attribuzione di responsabilità, della effettività
della prestazione, della quantificazione ed erogazione delle somme dovute all’avente
diritto). In relazione alle controversie inerenti la quantificazione dei danni e l’attribuzione
della responsabilità si ricorda che permane la competenza esclusiva dell’Autorità
Giudiziaria, oltre la facoltà di ricorrere a sistemi conciliativi ove esistenti. Non rientrano
nella competenza dell’ISVAP i reclami in relazione al cui oggetto sia stata già adita
l’Autorità Giudiziaria.
Per la risoluzione delle liti transfrontaliere è possibile presentare reclamo all’ISVAP o
direttamente al sistema estero competente chiedendo l’attivazione della procedura FIN-
NET, accedendo al sito internet: http://ec.europa.eu./internalmarket/finservices-
retail/finnet/indexen.htm

Resta comunque salva la facoltà di adire direttamente l’Autorità Giudiziaria.

                                                                                       Pagina 12 di 12
Puoi anche leggere
DIAPOSITIVE SUCCESSIVE ... Annulla