PAGANI - B -life N ew - Publimax

 
PAGANI - B -life N ew - Publimax
BRESCIA    e
PUBLIMAX

      li f

   - l ife
 B
          New

                                   COVER
                          TIPOLITOGRAFIA

   BRESCIA LIFE EVENTI   PAGANI
PAGANI - B -life N ew - Publimax
ATTIVITÀ FISICA
        SPORT

   STRESS PSICOFISICO
        ASTENIA
DIFFICOLTÀ NEL RECUPERO
        • studenti
       • lavoratori
        • anziani

SUPPORTO E SOSTEGNO            UN ARGINE
     AL RECUPERO
  • in traumatologia
                          ALL’AFFATICAMENTO
      • in fisiatria
    • in ortopedia
                           FISICO E CENTRALE
     • nei defedati

                                MIGLIORA
                          BENESSERE ED EFFICIENZA

                             EFFICACE SUPPORTO
                          E SOSTEGNO AL RECUPERO
PAGANI - B -life N ew - Publimax
B-LIFE ∙ EDITORIALE

                                                                           “  Si muore

              nri
                                                                           tutte le sere,

    He esson
                                                                       si rinasce tutte

      i e r - Br
                                                                    le mattine: è così.

Car t                                                                E tra le due cose
                                                                          c’è il mondo

                                                                                            ”
                                                                             dei sogni.

                    NUMERO 184, MARZO 2017

                    RINASCITA

                    Tante sono le iniziative che in questi mesi
                    hanno visto Brescia protagonista, molte in
                    corso e altrettante sono in calendario.
                    Svariati gli appuntamenti che si rivolgono al
                    mondo dello sport, della cultura e del tempo
                    libero, un modo per portare sempre più gen-
                    te in una città che purtroppo negli anni si è
                    gradualmente svuotata, assopita, ingrigita.
                    Ci auguriamo che queste iniziative portino
                    la “Leonessa” verso una nuova primavera e
                    che tutte le parti coinvolte, noi compresi,
                    facciano uno sforzo per far sì che Brescia
                    dopo le 19,30 non risulti una città sotto il
                    coprifuoco.
                    Perciò forza bresciani e forza Brescia.

                    francesco.salvetti@publimax.eu

                                                1
PAGANI - B -life N ew - Publimax
B-LIFE ∙ SOMMARIO
                COVER
             4 TIPOLITOGRAFIA PAGANI

                SPORT
             6 FILIPPO BELTRAMI.
                Un talento mondiale tutto bresciano

                SPETTACOLO
             8 CATIA E STEFY.
                “Le due api” con l’anima Cosplay

                ARTE
            11 GIRANDOLAR(T)E
               33 DOMANDE MENO UNA
            16 FRANCESCO RIZZUTO

               SPECIALE
            25 BUONA PASQUA
            30 Redazionale: JORDAN CAFÈ

               PET’S FRIEND
            36 ALVIN, gatto di famiglia

               BELLEZZA
            38 STEFANIA BATTISTEL
               Passione make-up

               FOOD & DRINK
            40 Buongustaio e gentiluomo
               ROBERTO ABBADATI

                                                      5
            42 Idee in cucina: CRESPELLE
                ASPARAGI E TALEGGIO

               BRESCIA LIFE EVENTS
            46 Golositalia & Aliment
            48 Propaganda 3
            54 Libro VU . Leopoldo Giannini
            58 Germani Driver Academy
            64 Metro Day
            68 Viaggio dei Sensi . DEEJAY CHOICE

        2
PAGANI - B -life N ew - Publimax
B-LIFE ∙ SOMMARIO

                                      BRESCIA
                                            life
                                       PUBLIMAX

                                                  ife
                                        B-l
                                                     New

   4                         6            BRESCIA LIFE EVENTI
                                                                                     COVER
                                                                            TIPOLITOGRAFIA

                                                                       PAGANI

        16                                                Editrice:
                                                         Publimax
                                                    Sede legale:
                                       Brescia Piazza Tito Speri, 5

                                          Direttore responsabile:

  8                         25
                                              Francesco Salvetti
                                 francesco.salvetti@publimax.eu

                                                        Consulente editoriale:
                                                               Massimo Boni

        36                           Coordinamento pubblicità:
                                                    Carlo Boni
                                       carlo.boni@publimax.eu

                                                                Consulenza artistica:
                                                                   Federica Cocco

   38                       46
                                                                 Hanno collaborato:
                                                                    Eleonora Raschi
                                                                     Lucia Marchesi
                                                                 Massimo Cominetti

        54
                                                                          Laura Sorlini
                                                                Emanuela Serughetti
                                                                          Silvia Marelli
                                                                     Tiziana Adamo
                                                                         Enrica Ottelli

                                                                             Stampa:
                                                                Tipolitografia Pagani

58 48                       58
                                                                        Passirano (Bs)

                                     Amministrazione Pubblicità:
                                                       PUBLIMAX
                                          Via XX Settembre, 30

        68
                                                Tel. 030 3776552
                                                 Fax 030 280323
                                                  25122 Brescia

                                         E-mail: info@publimax.eu
                                                 www.publimax.eu

   64                       69
                                                                  Supplemento a 030affari

                                        Autorizzazione Tribunale di Brescia
                                                                 N° 53/2000 del 11/11/2000

                3
PAGANI - B -life N ew - Publimax
B-LIFE ∙ COVER

                                                                                                       ARTISTI

                                                                                                                                      e l l i
                                                                                                         dei
                                                                                                                                c a p
                                                                                                                        TIPOLITOGRAFIA
                                                                                                                                PAGANI

                                                                                                                PIÙ
                                                                                                             VELOCI
                                                                                                              DELLA
Cover e servizio model Evelyn Veronica, MUA F.C., PH. Leone R. Daldosso, Art Director Federica Cocco

                                                                                                                             l u c e
                                                                                                                  Efficienza, qualità
                                                                                                                e velocità rimangono
                                                                                                                      i valori cardine
                                                                                                                  sui quali si fonda il
                                                                                                              lavoro quotidiano della
                                                                                                              Tipolitografia Pagani,
                                                                                                                   azienda bresciana
                                                                                                                     leader di settore.
PAGANI - B -life N ew - Publimax
B-LIFE ∙ COVER

                             INTERVISTA A OSCAR PAGANI
                                                  A cura di Laura Sorlini

La tipolitografia, che porta il cognome della tua
famiglia, fu fondata nel 1969 da tuo padre Attilio.
Esatto. Il fondatore è stato mio padre che, ancora oggi,
non ha perso la passione per questo lavoro tanto faticoso.
Dopo essersi formato professionalmente presso la scuola
grafica di Pavia e dopo essersi perfezionato nell’attività
di tipografo, tornato a Lumezzane, nel 1969 decide di
assecondare quella che considerava ormai una vera e
propria vocazione, aprendo una propria attività per poter
stampare in completa autonomia. Nasce così quella che
diventerà la Tipolitografia Pagani srl.

Nel tempo, però, l’azienda, oltre a consolidarsi nel
territorio, ha subito ampliamenti e cambiamenti
piuttosto rilevanti...
Inizialmente collocata nello scantinato sotto casa, in
via San Pellegrino, la tipografia era dotata di macchine
utilizzate solo per lavori di piccolo formato per il               Di recente vi siete anche dotati di macchine per la
settore commerciale. Ben presto, però, l’azienda, in               stampa digitale, per rispondere a tutte le esigenze
continua e costante crescita, acquista nuovi macchinari            della clientela in termini di qualità e rapidità di
tecnologicamente sempre più avanzati fino a raggiungere            produzione, giusto?
il parco macchine attuale, che ci consente oggi di poter           Esatto. Circa 7 mesi fa abbiamo affiancato alla tradizionale
stampare senza problemi e ai massimi livelli di qualità            tipografia anche la proposta di stampa digitale.
libri, cataloghi e depliants di ogni tipo.                         Proprio in questi giorni, inoltre, stiamo effettuando un
                                                                   ulteriore upgrade tecnologico grazie alla sostituzione
Tre aggettivi per descrivere la vostra potenzialità                di quel macchinario con uno ancora più avanzato
produttiva?                                                        tecnologicamente, che ci consentirà di “aggredire” il
Flessibile, performante e affidabile. Mi spiego meglio.            mercato just in time.
Sono orgoglioso di seguire personalmente e a tempo
pieno un’azienda all’avanguardia, flessibile e innovativa,         Spiegaci meglio…
che crede nell’importanza di poter soddisfare al meglio            La nuovissima macchina da stampa digitale permette
le esigenze, sempre più personalizzate, di ogni cliente.           la stampa di poche copie a una velocità incredibile:
Inoltre, lavorando ininterrottamente su tre turni, siamo in        passeremo dalle 50mila copie al mese a ben 500mila copie
grado di consegnare lavori in tempi record.                        al mese, andando così a coprire una fetta di mercato
L’impianto tecnologico non è assolutamente da meno,                importante. Si tratta di una versione di stampa di nicchia,
anzi: negli ultimi anni abbiamo rinnovato l’intero parco           estremamente qualitativa, per chi ha bisogno di stampare
macchine affidandoci ai migliori costruttori di macchine           fino alle 200 copie di prodotto in brevissimo tempo. A ciò
da stampa e garantendo tempi di avviamento e settaggio             si aggiunge l’inserimento di un nuovo CTP (Computer to
velocissimi.                                                       plate) che velocizza ancor di più la produzione di lastre,
                                                                   arrivando a garantire 48 lastre/ora.
Anche la Prestampa segue rigide regole qualitative
cui tieni molto... spiegaci come funziona...                       Alla soglia dei 50 anni di attività (nel 2019) la
Ho sempre creduto nell’importanza della preparazione               vostra tipografia è una delle poche che, nonostante
per ottenere un buon risultato, in ogni campo. A                   la crisi, vanta una continua e costante crescita.
maggior ragione nel settore di prestampa, dove il valore           Qual è il segreto?
dell’investimento e dello sviluppo tecnologico sono                Sicuramente l’aver scelto di fare investimenti come
strategici. Da questo punto di vista il nostro reparto             questi, che ci hanno consentito di consolidarci sul
di prestampa ne è la prova. Venite a visitarci e potrete           territorio, diventando un punto di riferimento per il
constatare di persona quanto ci teniamo a tenere alto              settore in tutto il nord Italia. Parallelamente al lavoro,
il livello di un settore sempre in continua evoluzione.            anche il fatturato è aumentato (negli ultimi tre anni
Naturalmente tutto ciò corrisponde all’intenzione di               siamo cresciuti costantemente del 7% ogni anno) e la
continuare a mantenere alto, e di migliorare sempre di             nuova sede di Passirano, dove siamo da oltre un anno, è
più, il livello qualitativo del servizio dato al cliente con       diventata logisticamente importantissima. Continueremo
prove certificate e cianografiche normalmente consegnate           su questa strada, nella speranza di festeggiare il 50esimo
nell’arco delle 24h.                                               compleanno con tutti voi!

                                            TIPOLITOGRAFIA PAGANI
                 Via Adua, N. 6 - 25050 Passirano (Bs) - Tel. +39.030 89.20.276 - www.tip-pagani.it

                                                               5
PAGANI - B -life N ew - Publimax
B-LIFE ∙ SPORT

    FILIPPO BELTRAMI

  UN TALENTO
MONDIALE TUTTO
                           e s c i a n o
                        br

             6
PAGANI - B -life N ew - Publimax
B-LIFE ∙ SPORT

    Filippo Beltrami, bresciano,
    classe 1995 inizia a pescare
    all’età di quattro anni nei fiumetti
    di Forte dei Marmi in Versilia.
    In famiglia nessuno ha questa passione, la condivisione
    per la pesca gli viene guardando un cartone animato:
    Sampei pescatore.

“   Passano gli anni e lui appena ha
    un momento libero dagli impegni
    scolastici va a pescare nei laghetti
    della nostra provincia. Inizia ad
    affinare due tecniche di pesca
    quella al colpo e l’inglese.
    Tutto questo sembra una cosa facile,
    ma richiede molta pazienza,
    attenzione e la capacità di
    cambiare esche e pasture durante

                                                      ”
    le gare se il pesce non abbocca.                                     Il sogno per il nostro atleta era entrare a far parte del
                                                                         Club Azzurro per poi poter accedere alla nazionale.

                                                                         Il sogno si avvera nel 2011, anno
                                                                         i cui entra a far parte del Club
                                                                         Azzurro e si classifica al primo
                                                                         posto come under 16. Per la
                                                                         nazionale bisogna aspettare ancora
                                                                         due anni; nel 2013 viene convocato
                                                                         e partecipa ai mondiali di pesca al
                                                                         colpo in Bretagna.
                                                                         Un’avventura straordinaria, un’emozione incredibile
                                                                         indossare quella maglia azzurra pensando di rappresentare
                                                                         l’Italia. Tutto questo è per Filippo il frutto di lavoro e
    I pescatori agonisti non uccidono mai il pesce                       sacrifici di molti anni. Purtroppo i risultati non sono stati
    pescato, durante la gara i pesci catturati vengono slamati,          quelli sperati per la nazionale italiana under 18 che si è
    messi in una nassa dentro l’acqua e dopo la pesatura al              classificata solamente al nono posto, ma il nostro atleta si
    termine della manifestazione, vengono liberati. I luoghi             è tolto però una piccola soddisfazione personale essendo
    dove Filippo svolge la sua attività sono i laghetti e i canali       stato il migliore di tutti gli italiani. Continuano le
    dei grandi fiumi come il Po e l’Arno. È in gergo un                  gare importanti negli anni successivi con risultati molto
    pescatore d’acqua dolce.                                             buoni. Nel 2014 fa parte del team italiano ai mondiali
    All’età di quattordici anni entra a far parte di una                 di Assen in Olanda, nel 2015 partecipa ai mondiali in
    società sportiva della provincia la “Pontevichese”. Qui              Serbia sfiorando per 10 grammi di pesce il podio.
    inizia ad imparare veramente come si svolge l’attività               Il 2016 è il suo miglior anno agonistico; partecipa
    agonistica di questo sport, infatti partecipa per la                 infatti ai mondiali di Coruche in Portogallo, con
    prima volta ai campionati italiani under 16. L’anno                  condizioni meteo al limite della sopportazione. Vi era una
    successivo cambia la società di appartenenza ed entra a              temperatura di 44°C e le gare tra preparazione e contest
    far parte di un team meraviglioso e glorioso di Brescia,             vero e proprio impongono di passare circa sette ore sul
    la “Leonessa”, dove instaura numerose amicizie con                   campo con uno sforzo fisico notevole. Per il nostro Filippo
    pescatori molto competenti che lo hanno aiutato a                    ne è sicuramente valsa la pena visto che ha conquistato
    crescere come persona e come sportivo. La vera attività              una medaglia di bronzo individuale e un argento a
    agonistica inizia qui grazie ad una persona molto speciale,          squadre. Nel 2017 dovrà difendere i colori dell’ Italia
    Sergio Maifredi.                                                     nei prossimi mondiali che si terranno in Irlanda.

                                                                     7
PAGANI - B -life N ew - Publimax
B-LIFE ∙ SPETTACOLO

                      CATIA E STEFY

                   “LE DUE API”
                   CON L’ANIMA
                                      o s p l a y
                                    C
PH: Gianluca Bia

                               8
B-LIFE ∙ SPETTACOLO

                    INTERVISTA ALLE CREATIVE BRESCIANE
                                                    A cura di Federica Cocco

Abbiamo fatto quattro chiacchiere
con le “Creative” Catia e Stefy
meglio conosciute come
“Le Due Api” .

                                                                                                                                   PH: Gianluca Bia
Ci fate un vostro breve identikit?
Certamente, ci conosciamo da sempre, viviamo nella realtà
Bresciana e da qualche anno abbiamo unito i nostri rispettivi
hobby e la nostra manualità diventando sarte Cosplay.

Catia raccontaci qualcosa di te...
Ho lavorato per anni nel campo della sartoria; la mia
passione e il mio hobby nella creazione di abiti Cosplay, si
sviluppano abbinando le mie capacità ad una grande fantasia
nella creazione di abiti con particolari sempre più elaborati.

E tu Stefy?
Ho frequentato vari corsi di arte pittorica prima di
avvicinarmi al mondo Cosplay, dove ho trovato un modo per
convergere nel mio hobby tutte le mie competenze, creando
con passione abiti e accessori Cosplay.

Cosa sono gli abiti Cosplay?
I costumi Cosplay indicano la pratica di rappresentare
un personaggio riconoscibile in un determinato ambito e
interpretarne il modo di agire.

I vostri abiti hanno avuto qualche riconoscimento?
Gli abiti da noi creati hanno vinto vari contest come: Anime         E a voi capita di partecipare a queste
Comics con Lana Da Legend Of Zelda, a Modena                         manifestazioni Cosplay?
con Kylo Ren, ultimamente un nostro abito si è potuto                Certo, da qualche anno partecipiamo a vari raduni in giro
ammirare nel famosissimo programma tv Italian’s got                  per l’Italia, cambiando sempre sembianze e diventando Le
Talent.                                                              Sorellastre di Cenerentola, oppure le Regine del film Il
                                                                     Cacciatore e la Regina di Ghiaccio, Biancaneve e la
                                                                     Strega, e dal film Star Wars la Regina Amidala nelle
                                                                     due versioni e molti altri..

                                                                     Voi personalmente avete vinto qualche
                                                                     riconoscimento?
                                                                     Ebbene sì, il più recente a febbraio di quest’anno dove con
                                                                     un nostro accompagnatore abbiamo partecipato e vinto
                                                                     come Miglior Original presso il Festival Del Fumetto
                                                                     di Novegro con un particolarissimo abito raffigurante due
                                                                     Giostre Umane.
PH: Mauro Lonati

                                                                     Dove vi possiamo contattare, per avere informazioni
                                                                     su questo particolarissimo mondo?
                                                                     Ci trovate su Facebook come “Le Due Api Cosplay”
                                                                     oppure su Instagram come “le_due_api”.
                                                                     Per mail all’indirizzo le.apilaboriose@yahoo.it, oppure
                                                                     telefonicamente ai numeri 347.7940419 (Stefy), e
                                                                     333.1258093 (Catia).

                                                                 9
B-LIFE ∙ CITTÀ           /A cura di Roberta Falco

                                                      SULLE PM10 E

    SULL’AMORE
PER LA    a                 i c l e t t
                       bi c
Questa me la dovete spiegare.
E non fate finta di non avere risposte.

“   Nel 2012 ho deciso di abbandonare
    l’uso dell’autovettura e dedicare
    la mia mobilità (almeno cittadina)

                         ”
    alle due ruote.

    Fu una scelta dettata: dalla rabbia (erano fastidiosi
    l’aumento di abitacoli e la diminuzione dei passeggeri);
    da una richiesta medica (il mio dottore mi aveva
    consigliato l’uso della bicicletta per ammorbidire la fascia
    sacrale) e dal buon senso (perché impiegare un’ora per
    uno spostamento, quando in bicicletta ci avrei messo 30
    minuti?).                                                              mi incalza, hai idea di quante polveri sottili incassi il tuo
    Ritenevo che così facendo avrei decisamente dato il mio                corpo? Pensa poi quando torni a casa al pomeriggio che
    contributo al risparmio energetico e alla tutela ambientale,           spingi (perché la strada, anche se non sembra, è in salita)
    mettendoci anche benefici fisici e psicologico (posso fare             e allora respiri forte e allarghi i polmoni e al pomeriggio
    certificare che da quando utilizzo la bicicletta la mia velata         la concentrazione è superiore e tu te le becchi tutte (le
    depressione si è attenuata e la mia schiena è più morbida).            polveri sottili intendo). Ribatto che alcune volte transito
    Nel tempo ho persino acquisito abitudini auto conservative             lungo la ciclabile del Mella. Che bella trovata, quella che
    che fino all’altro ieri (più per vezzo radical chic che per            corre accanto alla tangenziale? Taccio per non litigare, ma
    altro) trovavo insopportabili nelle donne: mettere i calzoni           ha ragione.
    più frequentemente, portare il caschetto rosa e i guanti a             Mi torna in un attimo la velata depressione antica (reattiva
    pois, e la fascia rifrangente la luce.                                 stavolta). Ma com’è possibile? Io paladina dell’ecologia
    Ero veramente felice e avevo anche iniziato a fare un po’              con la mia biciletta e il mio caschetto rosa, che dovrei
    di beneficenza con i soldi che stavo risparmiando.                     stare meglio di tutti quelli che viaggiano in automobile
    Poi, un bel giorno, mia figlia mi ha suggerito (in modo                e dovrei ricevere un premio per la mia scelta, mi ritrovo
    molto assertivo) la necessità di smettere l’utilizzo della             con il rischio quintuplicato di beccarmi un tumorino ai
    bicicletta e di dismettere tutti i miei propositi e successi.          polmoni. Manco me lo meritassi per comportamenti a
    Come mai? Chiedevo. Sei gelosa? Ti dà fastidio che                     rischio.
    sono una nonna sprint? (quanto si fa fatica alle volte a               Ma il punto è proprio questo: anche un comportamento
    comprendere i figli).                                                  virtuoso è a rischio. Anzi, più è virtuoso e
    Mi siedo e la ascolto con attenzione.                                  maggiore è il rischio.
    Mi dice che le PM10 (che sono le polveri sottili che ti                Ma mia figlia, che mi vuole bene, ha la risposta pronta.
    fanno venire il cancro ai polmoni) sono alle stelle, anche             Mi comanda “via internet” un splendida maschera
    se stanno nelle parti basse dell’aria, diciamo sotto i tre             antismog, fabbricata in Germania (non in Cina) con filtro
    metri e più ti avvicini al terreno e più ce ne sono. Mi dice           certificato FFP3, super filtrante anche delle PM10
    che le zone dove c’è la più alta concentrazione di queste              ed affini.
    polveri micidiali si trovano vicino alle zone trafficate               Riprendo la bicicletta e la cura antidepressiva. Sono una
    (ma va?). Mi chiede: che strada fai per andare in centro.              amazzone con caschetto rosa, guanti a pois e un perfetto
    Diamine, rispondo, transito lungo la pista ciclabile che               elmo che protegge i miei polmoni, mi appanna gli occhiali
    corre accanto alla Statale 345 detta la Triumplina. Bene,              e mi salva la vita.

                                                                     10
B-LIFE ∙ GIRANDOLAR(T)E /A cura di Lorenza Giovanelli

                                          appuntamenti
                                     marzo/aprileA
                                                     '17 IT          A L I
                        Milano. Fieramilanocity. Dal 31.03. al 2.04. MIART 2017.
                                                   www.miart.it/
                                     Per gli addetti ai lavori non è assolutamente da perdere è l’edi-
                                     zione 2017 di Miart. Di se stessa dice di essere una fiera in cui
                                     moderno e contemporaneo dialogano con continui rimandi o con echi
                                     più o meno espliciti: un’occasione per riflettere sulla continuità
                                     fra passato e presente. Tre giorni in cui l’arte contemporanea
                                     invade Milano e dalle sezioni della fiera si diffonde attraverso
                                     eventi collaterali basati sul principio della trasversalità: il
                                     mondo dell’Arte letto come terreno di scambio e comunicazione
                                     tra i saperi in quanto esperienza culturale a tuttotondo. Cuore
                                     pulsante dell’iniziativa espositiva sono come di consueto i Miar-
                                     talks, autentico forum internazionale sui temi più attuali dello
                                     scenario artistico globale. Più di 40 artisti, curatori e diret-
                                     tori di musei animeranno tre giornate di dibattiti e conversazio-
                                     ni, spaziando dall’arte all’architettura, passando per il design,
                                     l’immagine in movimento e le arti performative. Il taccuino per
                                     appunti è già il must have per il weekend del pesce d’Aprile.

Milano. Fondazione Marconi. Fino al 14.04.      FRANCO VACCARI. UNA COLLEZIONE.
                                        www.fondazionemarconi.org
                                     Ha installato una cabina per fototessere alla Biennale di Venezia in-
                                     vitando i visitatori al fai-da-te, “lasciando una traccia fotografica
                                     del loro passaggio” sulle pareti dell’Arsenale e ha realizzato un’in-
                                     tera opera mentre era in viaggio, fotografando il retro dei camion in
                                     transito da Modena a Graz dove poi la espone. Convinto che vediamo
                                     solo quello che sappiamo, per Franco Vaccari la fotografia non è mai
                                     stata mezzo di contemplazione, ma strumento per vedere ciò che non
                                     sapeva e scardinare così i suoi condizionamenti visivi. Non è un caso
                                     che compaia l’espressione tempo reale in molti dei titoli delle sue
                                     opere: esse infatti non sono mai un fatto chiuso, ma un divenire in
                                     trasformazione, aperte a imprevisti e casualità. “Una delle differenze
                                     fondamentali fra un quadro e una fotografia è che in quest’ultima ci
                                     sono informazioni involontarie, informazioni parassite, nicchie di
                                     mistero dove il rapporto fra gli elementi è in gran parte ignoto”. Le
                                     opere della collezione Marconi permettono di compiere un ampio excur-
                                     sus sulla produzione artistica di Franco Vaccari, dalle prime Visuel-
                                     le Poesie (1966), al Viaggio per un trattamento completo all’albergo
                                     diurno Cobianchi (1971), fino alle Photostrip dalla Biennale di Gwan-
                                     gju (Corea, 2010). Cortocircuiti di automatismi psichici.

        Roma. Palazzo delle Esposizioni. Fino al 18.06.      GEORG BASELITZ: EROI
                                          http://www.palazzoesposizioni.it
                                     “Sono stato messo al mondo in un ordine distrutto, in un popolo distrutto, in
                                     una società distrutta. E non volevo introdurre un nuovo ordine. Avevo visto fin
                                     troppi cosiddetti ordini”. Padre della realtà capovolta, Baselitz aveva indi-
                                     viduato il modo di oggettivare l’opera d’arte senza entrare nel dominio della
                                     pura astrazione. Con le immagini della guerra ancora nitide negli occhi, tra
                                     il 1965 e il 1966 – ventenne - realizzò i dipinti conosciuti con il titolo di
                                     Eroi, dei quali la mostra raccoglie la quasi totalità. Sono combattenti, par-
                                     tigiani, vittime della guerra, nei quali la figura dell’eroe, in un’accezione
                                     esclusivamente maschile, perde l’immagine positiva per mostrare fragilità,
                                     precarietà, contraddittorietà, persino fallimento. Colossi in uniformi lacere
                                     si stagliano, frontali su uno sfondo di macerie, feriti e vulnerabili. Il loro
                                     aspetto è marziale, ma la delicatezza che emanano è sorprendente. La natura
                                     ambigua del presente si svela così dunque, dando forma e immagine a un sentire
                                     tragico, capace di scardinare i miti del passato ma anche di compromettere
                                     l’ottimismo del miracolo economico postbellico. Perché non possiamo diventare
                                     ciò che vorremmo continuando a rimanere ciò che siamo.

                                                          11
B-LIFE ∙ GIRANDOLAR(T)E /A cura di Lorenza Giovanelli

    cose che ci PIACCIONO                                                          appuntamenti
Galleria dell’Incisione                                                         marzo/aprileA
                                                                                   '17 IT A L I
                                                                                Milano. Cardi Gallery. Fino al 23.06.
                                                                                ARMAN:    EMERSIONS.
                                                                                   www.cardigallery.com
                                                                                         Emersione. /e·mer·sió·ne/ sostantivo femmi-
Brescia. Via Bezzecca. Un premuroso drappo di vite                                       nile, uscita da un ambiente liquido, compar-
del Canada, una finestra dal sapore georgiano attra-
                                                                                         sa o riapparizione alla superficie. In astro-
                                                                                         nomia, il riapparire di un astro che era
verso cui poter sbirciare. Parquet color miele si muove
                                                                                         stato eclissato od occultato da un altro.
rapido zigzagando tra le stanze alternandosi al terraz-
                                                                                         In collaborazione con Corice Arman e l’Ar-
zo, caleidoscopico. Profumo di legno che in estate si                                    man Marital Trust, la galleria Cardi di Mi-
mescola a quello del glicine, lento e sinuoso. Un pia-                                   lano presenta per la prima volta in Italia
noforte, un divano blu, un clavicembalo, le orchidee.                                    tredici opere della serie Emersions, ideata
Le pareti sono bianche ma non vi è nulla che sia più                                     tra il 1998 e il 1999 dall’artista france-
lontano dall’idea del “white cube”, asettico spazio                                      se naturalizzato americano. Fin da ragazzo
espositivo, dimora glamour dell’arte contemporanea.                                      quando ancora viveva a Nizza, Arman aveva
Qui l’arte si respira, si guarda da vicino, senza paura.                                 già iniziato a sviluppare un nuovo modo di
Nessuna aura sacrale da genuflessione.
                                                                                         vivere il rapporto tra pittura e oggetto:
                                                               totalmente personale ed inconsueto, che vede in questa serie una delle
È così che Chiara Fasser da oltre quarant’anni vive l’ar-
                                                               sue massime espressioni. I frammenti oggettuali sembrano affiorare dal
te e ne trasmette l’essenza a chiunque varchi la soglia
                                                               fondo organico dopo un naufragio al quale hanno resistito e di cui sono
di quella che lei definisce la sua seconda casa. Quan-         testimoni oculari. “Molti lavori di questa serie fanno pensare a di-
do qualcuno le chiede come tutto è iniziato lei sorride.       sastri naturali, come colate laviche o fiumi di fango. Ma il manufatto
Parla di caso, di una “storia di famiglia” dove però non       si trova annegato in esso, come se fosse sbagliato per l’essere umano
ci sono né pittori, né galleristi ma una madre pianista,       opporsi alla natura”, così li aveva descritti lo stesso Arman. Sedie
un padre appassionato d’arte e tanti amici, loro sì ar-        e biciclette, ventilatori e annaffiatoi diventano così le tracce di un
tisti. Galeotta tuttavia pare essere stata la frequenta-       panorama umano ormai contaminato ma teso ad emergere, a riemergere
zione della Galleria dell’Incisione di Milano diretta da       anelando un ultimo agognato respiro.
Elio Palmisano, con il quale Chiara inizia a collaborare
– già mamma di due delle sue tre figlie – innamoran-
                                                                         Varese, Villa e Collezione Panza. Fino al 15.10.
dosi di quella professione così complessa che è quel-
la del gallerista. La “sua” Galleria dell’Incisione apre
                                                                          ROBERTwww.visitfai.it/villapanza/
                                                                                    WILSON, TALES
così nel 1972 nella prima sede di Palazzo Fe d’Ostiani
a Brescia per poi traslocare nel 1986 nel villino in cui                              Chi dice che il ritratto è ormai fuori
io e Chiara chiacchieriamo sotto gli sguardi scattanti                                moda? Niente selfie a questo giro: il
dei personaggi di George Grosz e di due impassibi-                                    FAI presenta a Villa e Collezione Panza
li maschere del teatro Nö giapponese che danzano                                      a Varese una mostra densa e complessa
in un’incisione di Kogyo di rara bellezza. Da sempre                                  che “Bob” Wilson ha pensato muoversi
interessata agli “artisti che hanno qualcosa da dire”                                 all’interno e all’esterno della villa,
Chiara fin dal primo giorno di vita della sua galleria ha
                                                                                      attraverso 56 dei suoi Video Portrai-
                                                                                      ts. Tableau vivant in lenta mutazione
consapevolmente deciso di non viaggiare sui binari
                                                                                      che davanti agli occhi dello spettato-
imposti dalle tendenze del mercato per addentrarsi in
                                                                                      re fanno prendere letteralmente vita
territori inediti e sconosciuti ai più o comunque decisa-                             ad un momento iconico dalla storia
mente poco “pop”. Supportata dall’esperienza acqui-                                   dell’arte e del teatro. Tra essi anche
sita durante le collaborazioni milanesi - tra cui ricorda                             l’ipnotico nucleo – inedito in Italia
con particolare affetto anche quella con la Galleria           - dedicato a Lady Gaga, metamorfica interprete delle tele di
del Levante – ma soprattutto da un gusto ed una sensi-         Ingrès e Jacques-Louis David, fino a sensuale protagonista di
bilità che difficilmente si apprendono sui banchi dell’u-      un bondage di tradizione giapponese Shibari.
niversità, Chiara ha fondato la sua galleria sulla libertà     Dall’erotismo alle storie di volpi, lupi e agnelli generati
intellettuale e la curiosità nei confronti dell’espressione
                                                               dalla penna di Italo Calvino e qui attori di una pièce te-
                                                               atrale insolita. Un’occhiata a queste campagne sa’ da dare,
creativa nelle sue molteplici forme. Si dice che il pri-
                                                               seguire il consiglio di Compare Lupo.
                                           Segue a pagina 13
                                                                           12
B-LIFE ∙ GIRANDOLAR(T)E /A cura di Lorenza Giovanelli

                                                                                                 Continua da pagina 12
                                     appuntamenti
                              marzo/aprileO
                                 '17 E S T E R
                       Londra. Victoria Miro Gallery. Fino al 18.03.
                                                                                                 mo amore non si scorda mai. Le pareti della Galleria
                                             PASSAGE/S                                           raccontano la storia di una predilezione per l’arte su
                                                                                                 carta, per il gesto spontaneo e talvolta istintivo del di-
Da Milano: 665 km - 1,20h aereo - Da Roma: 1237 km - 2h aereo           www.victoria-miro.com    segnare: segno grafico come potente sintesi dell’es-
                              Ispirato dalla sua vita peripatetica, Do Ho                        senza dell’impulso che muove alla creazione artistica.
                              Suh – artista coreano - ha a rimuginato a lungo                    Emblematici i temi scelti per le mostre inauguranti l’a-
                              sull’idea di casa - sia come struttura fisica                      pertura delle due sedi della Galleria, rispettivamente
                              che come esperienza vissuta - sui confini di
                                                                                                 l’avanguardia ungherese e le xilografie giapponesi. La
                              identità e sulle connessioni tra l’individuo e
                              il gruppo attraverso le culture globali. Repli-                    produzione grafica della Mitteleuropa e dell’Estremo
                              cando meticolosamente l’architettura dei luoghi                    Oriente sono da sempre infatti i figli prediletti di Chiara,
                              in cui ha vissuto e lavorato, come la casa della                   fil rouge mai abbandonato su cui si sono innestati a
                              sua infanzia e gli appartamenti occidentali, le                    poco a poco nuovi filoni di ricerca che tra le pareti
                              strutture in scala 1:1 di tessuto traslucido                       della Galleria hanno trovato la loro casa. Un ecosiste-
                              di Suh danno forma ai concetti di migrazione,                      ma che si manifesta in un dialogo polifonico, dove il
                              caducità e identità mutevoli. Queste idee sono
                                                                                                 medium e la cronologia passano in secondo piano
                              meglio canalizzate nei suoi Hub works dove spa-
                              zi transitori di collegamento tra stanze, come                     senza protestare troppo. E allora è così che come in
                              vestiboli e corridoi, parlano metaforicamente                      un sistema di vasi comunicanti, Dix e Klinger dialo-
del movimento tra le culture e della sottile linea tra pubblico e privato,                       gano con Gallizioli e Pericoli da poco congedati da
così come della sua vita di artista quale esperienza di un individuo che ha                      Sciammalahti, Martine Frank – compagna di una vita
saputo sviluppare radici in diversi paesi.                                                       di Cartier Bresson - e McCurry. È così che un pettiros-
“Vedo la vita come un passaggio, senza inizio o meta fissa. Abbiamo la tendenza                  so di Giorgio Griffa si posa sulla spalla della Marpessa
a concentrarci per tutto il tempo sulla destinazione dimenticandoci così di ciò
                                                                                                 imbronciata dietro l’obiettivo di Ferdinando Scianna.
che sta nel mezzo. Ma senza questi spazi di intermezzo così banali, queste zone
                                                                                                 Un dalmata boteriano viene sorpreso da Micheli guar-
grigie di così poco conto, non si può andare dal punto A al punto B”.
                                                                                                 dare la televisione mentre Erwitt immortala, sorridendo

                            Londra. Barbican Centre. Fino al 23.04.                              sotto i baffi, il “dramma” dell’insopportabile pianto del
                                                                                                 fratellino di una giovanissima signorina frangetta e fio-

                      RICHARD MOSSE. INCOMING.
                                          www.barbican.org.uk
                                                                                                 rellini. “Sono monotona” – dice Chiara, accennando
                                                                                                 alla continuità del rapporto con la maggior parte degli
Da Milano: 665 km - 1,20h aereo - Da Roma: 1237 km - 2h aereo                                    artisti esposti, con i quali ha saputo costruire nel tem-
                               Sono immagini così costantemente sotto i nostri                   po un rapporto umano che traspare dalla dedizione
                               occhi che quasi non ci toccano più, quelle dell’e-                e dalla cura poste in ogni singola mostra proposta. Si
                               sodo di milioni di migranti che fuggono alla ri-                  dice sorpresa di come si sentano a proprio agio negli
                               cerca di uno spiraglio di libertà. Ed è per questo                spazi della casa, nel giardino… tuttavia chi non lo sa-
                               che Richard Mosse ha ricercato per anni una chiave
                                                                                                 rebbe? Alcuni di loro li conosce come le sue tasche, gli
                               affinché i suoi scatti potessero arrivare là dove
                               la rappresentazione tradizionale non riesce più.                  aneddoti da raccontare non le mancano ma sta già
                               In collaborazione con il compositore Ben Frost e il               pensando alla prossima mostra dedicata ad uno degli
                               regista Trevor Tweeten, Mosse ha scelto di vivere                 artisti a cui si dice essere più legata fin dai tempi in cui
                               in prima persona quelle immagini e di registrar-                  alle vernici ci andava da visitatrice: Giuseppe Gallizio-
                               le utilizzando una tecnologia militare diversa da
                                                                                                 li. Dal 18 marzo una brezza marina soffierà dalle finestre
                               quella ad infrarossi con cui aveva raccontato la
                               violenza della Repubblica Democratica del Congo:                  della Galleria dell’Incisione per accompagnarci tra le
                               abbandonati i vermigli e i magenta per cui ce lo                  pagine dei suoi Racconti di mare. E come il mare vive
ricordavamo, qui si esprime in totale assenza di colore. È una tecnologia termo-                 delle sue fluide trasformazioni senza mai rinnegare la
grafica che rileva il calore dei corpi umani fino a 30 km di distanza il mezzo con               sua natura, lo stesso accade qui, nella Galleria dell’In-
cui ha realizzato Incoming: installazione video su tre schermi da 8 metri dove
                                                                                                 cisione, perché non esiste blu meno monotono al mon-
scorrono immagini in monocromo di una moltitudine di esseri umani, come fantasmi,
spettri dai visi cangianti di sudore, saliva, salsedine, sangue. Fiamme danzanti                 do di quello dell’acqua del mare.
come onde, mare niveo e lattiginoso: nulla pare essere ciò che sembra, il grigio
a tratti disorienta e rovescia la percezione, tutt’intorno suoni e rumori regi-                           Galleria dell’Incisione
strati a bassissima frequenza, come ovattati ma al contempo assordanti. Potente                  Via Bezzecca, 4 - 25128 Brescia - 030-304690
come un tuono ma romantico come il temporale, crudamente e disperatamente reale                          Mar-dom: dalle 17 alle 20
ma poeticamente straniante: la porta è aperta, Mosse ha trovato la chiave.
                                                                                                             www.incisione.com
                                                                            13
B-LIFE ∙ GIRANDOLAR(T)E /A cura di Lorenza Giovanelli

                                                         appuntamenti
                            marzo/aprileO
                                          ' 1 7         S T E R
                                                      E
                            Londra. Lisson Gallery. Fino al 6.05
                      NATHALIE DJURBERG E HANS BERG
Da Milano: 665 km - 1,20h aereo - Da Roma: 1237 km - 2h aereo    www.fondationbeyeler.ch
                                                  Come dimenticare il video It’s the Mother scelto da Massimiliano
                                                  Gioni come una delle opere de La Grande Madre nel 2015. La coppia
                                                  svedese Djurberg-Berg torna alla Lisson Gallery di Londra con il
                                                  suo ultimo progetto di video animazione Delights of an Undirected
                                                  Mind: un flusso di coscienza scaturito dai sogni di una giovane ra-
                                                  gazza in cui una moltitudine di personaggi dalle fattezze distorte
                                                  sono impegnati in attività che rimandano a suggestioni solo appa-
                                                  rentemente infantili. Entrare nel territorio di Nathalie è come
                                                  varcare la soglia del proprio inconscio, Eros e Thanatos si rincor-
                                                  rono, i tabù sviscerati visivamente in un sincrono perfetto tra le
                                                  immagini e la musica di Hans. Creatrice di favole per adulti, nella
                                                  tensione drammatica giocata tra humor e horror, tra perversione e
                                                  psicosi, il contesto allegorico della giovane artista rivela le
                                                  dinamiche collettive del nostro tempo, i ritmi ossessivi dell’agi-
                                                  re, le difficoltà di stabilire equilibri sereni tra uomo e natura.
                                                  Perché Cappuccetto Rosso può ancora farci paura.

                                                 Londra. Saatchi Gallery. Fino al 30.05
                       FROM SELFIE TO SELF EXPRESSION.
                                               http://www.saatchigallery.com/
Da Milano: 665 km - 1,20h aereo - Da Roma: 1237 km - 2h aereo
                                                  Pensare a Vincent van Gogh con un bastone per selfie in mano. Fosse nato in un’altra
                                                  epoca i suoi autoritratti quanti like avrebbero contato su Instagram? Migliaia, for-
                                                  se. È la risposta della Saatchi Gallery che inaugura quella che definisce “la prima
                                                  mostra al mondo” sulla storia di un’ossessione: quella di ritrarre se stessi, usando
                                                  un pennello o uno smartphone poco importa. Una retrospettiva di selfie, l’elevazione
                                                  della vanità a forma d’arte. Accanto agli autoritratti di maestri come Rembrandt,
                                                  van Gogh, Velázquez e Frida Kahlo, campeggiano le immagini della fotografa Juno
                                                  Calypso, gli autoritratti di Tracey Emin e gli autoscatti ante litteram di George
                                                  Harrison. Fino ad arrivare a oggi e a quei selfie icone dell’era digitale. Insomma,
                                                  quelli che per diventare celebri non hanno avuto bisogno di un museo ma solo della
                                                  rete. Come quello scattato da Barack Obama e David Cameron, con la ex premier danese
                                                  Helle Thorning-Schmidt, durante i funerali di Nelson Mandela. O come la foto degli
                                                  U2, sul tappeto rosso degli Oscar 2014, rovinata da un bizzarro Benedict Cumberbatch
                                                  che fa le smorfie. “Il selfie rappresenta la transizione della cultura contemporanea
                                                  verso un’era altamente digitalizzata. La mostra è uno sguardo irresistibile alla
                                                  storia e al potenziale creativo di questa forma di espressione”, così ha riassunto
                                                  lo spirito dell’iniziativa Nigel Hurst, amministratore delegato della Saatchi. E
                                                  siccome il selfie è democratico chiunque potrebbe vedere il proprio esposto. Basta
                                                  mandare le immagini al sito della galleria entro il 19 marzo. Una giuria di esperti
                                                  decreterà i vincitori. Profilo migliore e dall’alto verso il basso, mi raccomando.

                                                  Londra. Tate Modern. Fino al 11.06.
                                 WOLFGANG TILLMANS: 2017.
Da Milano: 665 km - 1,20h aereo - Da Roma: 1237 km - 2h aereo                                                                     www.tate.org.uk
                                                  Cosa ce ne facciamo del mondo in cui viviamo oggi? Wolfgang Tillmans ci offre un ampio menù di spunti
                                                  a riguardo. Per la sua prima mostra alla Tate Modern mette in carta una serie di lavori realizzati
                                                  con i media più disparati: fotografia, musica, video, proiezioni digitali. Il punto di partenza di
                                                  questa mostra è stato per Tillmans il 2003, il momento in cui il mondo – secondo lui - è cambia-
                                                  to: la guerra in Iraq e le manifestazioni contro la guerra e poi tutto il resto in una catena di
                                                  (molti sfortunati) eventi. Accanto al ritratto, al paesaggio e alla natura morta Tillmans spinge
                                                  i confini della fotografia in opere tendenti all’astratto, dalla scultura alla realtà immersiva. Da
                                                  sempre contro tutto ciò che di mainstream esista, anche in questa occasione l’artista tedesco non
                                                  si smentisce e manifesta questa sua insofferenza alle convenzioni in primis nell’allestimento. Le
                                                  fotografie sono sparse ovunque e da nessuna parte, un caos che tuttavia genera un ritmo perfetto in
                                                  un sottile gioco di anarchia visiva dove non mancano i velati richiami alla storia dell’arte di
                                                  cui Tillmans non è certo digiuno. Le sue versioni di Courbet e dello Spinario convivono con scene
                                                  da una carrozzeria e avanzi senza vita di crostacei: ricordo lontano di un banchetto afrodisiaco.
                                                  Sono pochi gli artisti in grado di destreggiarsi con stile e onestà tra il luccichio e il fango del
                                                  mondo contemporaneo; certo, Tillmans non è di primo pelo ma resta sempre un talento indiscusso.

                                                                            14
B-LIFE ∙ CITTÀ

                                     25 E 26 MARZO

                                       t t à
LE GIORNATE DEL FAI
                                in c i
Torna la primavera e con essa la                      “L’EVOLUZIONE DELL’ABITARE” - Il programma
voglia di riscoprire i luoghi della                   LE DOMUS DELL’ORTAGLIA
storia, monumenti spesso dimenticati                  Via Musei 81/b - Sabato 25 ore 10-17 ultimo ingresso ore
                                                      16.30. L’intero museo di Santa Giulia è visitabile gratuitamente
ma di grande valore.                                  in quest’occasione. Il FAI organizza visite guidate alle Domus
                                                      dell’Ortaglia e alla mostra Arnaldo Ritrovato.

“   Nel 25° compleanno del FAI la
    delegazione bresciana apre le porte
    di numerosi siti, tra domus, palazzi
                                                      DOMUS ROMANE DEL LICEO “ V.GAMBARA”
                                                      ex Convento di S.Spirito - Via Veronica Gambara, 3
                                                      Sabato 25 ore 10-18 ultimo ingresso ore 17.30
                                                      Domenica 26 ore 10-18 ultimo ingresso ore 17.30
    nobiliri, chiese, mostre spiccano anche lo

                                    ”
    Skyline 18 e la cascina Nodari.                   PALAZZO FENAROLI
                                                      Via Grazie, 19 - Sabato 25 ore 10-18 ultimo ingresso ore
                                                      17.30 - Domenica 26 ore 10-18 ultimo ingresso ore 17.30

                                                      PALAZZO BARGNANI
                                                      Corso Matteotti 8 - Sabato 25 ore 10-18 Ultimo ingresso ore
                                                      17.30 - Domenica 26 ore 10-18 Ultimo ingresso ore 17.30
                                                      Domenica alle ore 14.30 partirà da qui un tour guidato per
                                                      sordi a palazzo Fenaroli, palazzo Bargnani e Skyline 18.
                                                      Alle ore 18.30 nell’adiacente Teatro S.Carlino
                                                      nell’ambito del Festival Le X Giornate per l’arte ci sarà lo
                                                      spettacolo: Baroque Compilation.

                                                      PALAZZO LUZZAGO CANTONI MARCA DI ROSA
                                                      Via Monti, 4 Ingresso riservato agli iscritti FAI. Possibilità di
                                                      iscriversi in loco. - Sabato 25 ore 10-18 Ultimo ingresso ore
                                                      17.30 - Domenica 26 ore 10-18 Ultimo ingresso ore 17.30

                                                      PALAZZO MARTINENGO DI PADERNELLO SALVADEGO
                                                      Via Dante, 19 - Sabato 25 ore 10-16 . Domenica 26 ore 10-16.30

                                                      SKYLINE 18
                                                      Via F.lli Ugoni 36 - Sabato 25 ore 10-18 ultimo ingresso ore
                                                      17.30 - Domenica ore 10-18 ultimo ingresso ore 17.30

                                                      MOSTRA “ARNALDO RITROVATO”
                                                      via Musei 81/b - Sabato 25 ore 10-17 Ultimo ingresso ore
                                                      16.30. Inaugurazione della mostra che rimarrà aperta fino al
                                                      23 luglio 2017.

                                                      MONUMENTO ARNALDO DA BRESCIA
                                                      P.le Arnaldo - Sabato 25 ore 10-18 Ultima visita ore 17.30
                                                      Domenica 26 ore 10-18 Ultimo visita ore 17.30

                                                      Per informazioni anche sui siti visitabili in provincia:
                                                      www.agenda.comune.brescia.it

                                                 15
u n a . . .
                                                       B-LIFE ∙ DOMANDE

                33                        DOMANDE
                                                                    m e n o
PH: RIDENS.IT

                                                               Segno zodiacale?                   Numero favorito?
                                                               VERGINE ASCENDENTE ACQUARIO        17894672789
                                                               Cosa ti caratterizza?              MA PREFERISCO 17 O IL 3
                                                               LA MIA SICILIANIETÀ                Sei superstizioso?
                                                               La qualità che ami di più          COME TUTTI GLI ATTORI
                                                               nelle persone?                     Preferisci dare o ricevere?
                                                               L’ARROGANZA                        DARE MA ADESSO VORREI
                                                               Cosa ti infastidisce?              ANCHE RICEVERE
                                                               LA MALEDUCAZIONE                   Animale preferito?
                                                               In amore è meglio lasciare         ACARO, SCHERZI A PARTE AMO IL PUMA
                                                               o essere lasciati?                 Qual è la parola o la frase
                                                               ESSERE LASCIATI, PREFERIBILMENTE   che dici più spesso?
                                                               IN AEROPORTO, IN PARTENZA PER      INCREDIBILE
                                                               UNA META MERAVIGLIOSA              Hai mai barato
                                                               Il negozio dove spenderesti        a giocare a carte?
                                                               tutti i soldi di una carta di      SI TRA PARENTI
                                                               credito?                           La frase o massima
                                                               DIPENDE DI CHI È LA CARTA DI       che più ti rappresenta?
                                                               CREDITO                            AGNEDDU E SUCU E FINIU U
                                                               La città che ami di più?           VATTIU... PER TUTTI GLI ALTRI
                                                               PALERMO                            RISOTTO ALLA MILANESE
AGNEDDU E SUCU E FINIU U                                       Il tuo piatto preferito?           Un tuo difetto?

VATTIU... PER TUTTI GLI ALTRI                                  PASTA CON I RICCI DI MARE
                                                               La bevanda?
                                                                                                  AVETE DETTO RISPOSTE
                                                                                                  BREVI... DIVERSI COME TANTI
RISOTTO ALLA MILANESE                                          CHINOTTO                           Cosa volevi fare
                                                               Mare o montagna?                   da bambino?
                                                               MARE TUTTA LA VITA                 IL PRETE

FRANCESCO                                                      Film preferito?
                                                               LA MAFIA UCCIDE SOLO
                                                               D’ESTATE DI PIF
                                                                                                  Una cosa che non va
                                                                                                  in Italia?
                                                                                                  I POLITICI E LA POLITICA

RIZZUTO                                                        L’amore?
                                                               E’ BELLO, MOLTO BELLO
                                                               L’autore?
                                                                                                  La prima cosa che fai
                                                                                                  quando ti svegli?
                                                                                                  MI ALZO DAL LETTO
Vincitore del festival Nazionale del cabaret Bravo Grazie –
                                                               DIEGO GALDINO IL PRIMO             Un insegnamento
Rai Due anno 2004/2005.
                                                               CAFFÈ DEL MATTINO                  di tua madre?
In Televisione l’abbiamo visto su: Trambusto, Paramount,                                          AMA IL PROSSIMO ED EVITA DI
canale di SKY (2006),“Caffeteatro Cabaret” – Rai Due           L’autrice?
                                                                                                  LITIGARE
                                                               ORIANA FALLACI
(2006), nella fiction di Rai Due “Andata e Ritorno”, ha                                           Se ti dico “cool”
                                                               Il tuo cantante di sempre
interpretato lo scout “Geremy” (2007) e Zelig OFF Canale                                          a cosa pensi?
                                                               PINO DANIELE
5 (2007 e 2008), Central Station Commedy Central                                                  DOLCE & GABBANA
                                                               Se potessi fare una domanda
“SKY” e MTV (2008/2009), Colorado Italia 1 (2009) in                                              Se fossi il Sindaco
                                                               al genio della lampada cosa
coppia con GSM, Central Station Commedy Central “SKY”                                             di Brescia cosa faresti
                                                               chiederesti?
(2009) con il personaggio di Spongebob. Nel 2010 e                                                per prima cosa?
                                                               SERENITÀ E FELICITÀ
2011 Francesco torna a Colorado con il personaggio “Ti è                                          FINANZIEREI I TEATRI E APRI-
                                                               L’ultimo regalo che hai
                                                                                                  REI LE PORTE AL CABARET
arrivata una mael”, nel 2012 approda sul grande schermo        ricevuto?
                                                                                                  E IL PRIMO CHE FAREI ESIBIRE
nel film “Ultima spiaggia” nelle vesti del cozzaro. Nel 2013   CAPPELLO
                                                                                                  SAREBBE UN COMICO
e 2014 Zelig 1 nei panni del conducente del conduttore,        L’ultimo libro letto?              EMERGENTE SICILIANO,
l’autista.                                                     LA PARANZA DEI BAMBINI             FRANCESCO RIZZUTO

                                                                 16
©PUBLIMAX
LA RIVISTA DELLA
    TUA CITTÀ
                                              Esprimi un desiderio:
                                         www.cinematoys.it

    PROMUOVI                             “Il vero collezionista è un bambino che ha appreso

  LA TUA ATTIVITÀ
                                       la difficile arte di abitare nelle cose che ha raccolto,
                                                              senza fine”.

    IN BRESCIA                             lasciati rapire dalla fantasia,
                                                visita il sito e scopri
   E PROVINCIA                                   vantaggi e novitÀ!

     CHIAMACI!                                   CINEMATOYS . Via Ungaretti,5
                                                 25030 Castel Mella Brescia
   Tel. 030 3776552                             www.cinematoys.it
   www.publimax.eu

                      17
B-LIFE ∙ DIARIO/PH. Ag. Fotolive

                                                    day
CONVEGNI MOSTRE FESTE CULTURA NOMINE CERIMONIE MODA INAUGURAZIONI SPORT PROGETTI SOLIDARIETÀ ARTE MANIFESTAZIONI

              DAY
COMMEMORAZIONI FIERE POLITICA ECONOMIA PREMIAZIONI CONVEGNI MOSTRE FESTE CULTURA NOMINE CERIMONIE MODA INAUGURAZIONI
SPORT PROGETTI SOLIDARIETÀ ARTE MANIFESTAZIONI COMMEMORAZIONI FIERE POLITICA ECONOMIA PREMIAZIONI CONVEGNI MOSTRE FESTE
CULTURA NOMINE CERIMONIE MODA INAUGURAZIONI SPORT PROGETTI SOLIDARIETÀ ARTE MANIFESTAZIONI COMMEMORAZIONI FIERE POLITICA
ECONOMIA PREMIAZIONI CONVEGNI MOSTRE FESTE CULTURA NOMINE CERIMONIE MODA INAUGURAZIONI SPORT PROGETTI SOLIDARIETÀ
ARTE MANIFESTAZIONI COMMEMORAZIONI FIERE POLITICA ECONOMIA PREMIAZIONI CONVEGNI MOSTRE FESTE CULTURA NOMINE CERIMONIE
MODA INAUGURAZIONI SPORT PROGETTI SOLIDARIETÀ ARTE MANIFESTAZIONI COMMEMORAZIONI FIERE POLITICA ECONOMIA PREMIAZIONI

                by
CONVEGNI MOSTRE FESTE CULTURA NOMINE CERIMONIE MODA INAUGURAZIONI SPORT PROGETTI SOLIDARIETÀ ARTE MANIFESTAZIONI
COMMEMORAZIONI FIERE POLITICA ECONOMIA PREMIAZIONI CONVEGNI MOSTRE FESTE CULTURA NOMINE CERIMONIE MODA INAUGURAZIONI
SPORT PROGETTI SOLIDARIETÀ ARTE MANIFESTAZIONI COMMEMORAZIONI FIERE POLITICA ECONOMIA PREMIAZIONI CONVEGNI MOSTRE
FESTE CULTURA NOMINE CERIMONIE MODA INAUGURAZIONI SPORT PROGETTI SOLIDARIETÀ ARTE MANIFESTAZIONI COMMEMORAZIONI FIERE
POLITICA ECONOMIA PREMIAZIONI CONVEGNI MOSTRE FESTE CULTURA NOMINE CERIMONIE MODA CONVEGNI MOSTRE FESTE CULTURA
NOMINE CERIMONIE MODA INAUGURAZIONI SPORT PROGETTI SOLIDARIETÀ ARTE MANIFESTAZIONI COMMEMORAZIONI FIERE POLITICA
ECONOMIA PREMIAZIONI CONVEGNI MOSTRE FESTE CULTURA NOMINE CERIMONIE MODA INAUGURAZIONI SPORT PROGETTI SOLIDARIETÀ ARTE
MANIFESTAZIONI COMMEMORAZIONI FIERE POLITICA ECONOMIA PREMIAZIONI CONVEGNI MOSTRE FESTE CULTURA NOMINE CERIMONIE MODA
                                                                                                                             CON

                                                                             13            FEBBRAIO 2017                     COM
                                                                                                                             SPOR
                                                                                                                             CULTU
                                                                                                                             CULT

                                                                             IL FESTIVAL DELLE                               ECON
                                                                                                                             ARTE
                                                                                                                             MOD
                                                                             LUCI IN CASTELLO                                CON

                                                                                  “
                                                                                                                             COM
                                                                                      Grande affluenza di bresciani          SPOR
                                                                                      per la terza serata di “CidneOn”,      FESTE
                                                                                                                             POLIT
                                                                                      il Festival delle Luci organizzato
                                                                                                                             NOM

                                                                                                          ”
                                                                                      da «Amici del Cidneo», «Cieli          ECON
                                                                                      vibranti» e «Glow».                    MAN
CONVEGNI MOSTRE FESTE CULTURA NOMINE CERIMONIE MODA INAUGURAZIONI SPORT PROGETTI SOLIDARIETÀ ARTE MANIFESTAZIONI

         14        FEBBRAIO
COMMEMORAZIONI FIERE   POLITICA2017
                                ECONOMIA PREMIAZIONI CONVEGNI MOSTRE FESTE CULTURA NOMINE CERIMONIE MODA INAUGURAZIONI
SPORT PROGETTI SOLIDARIETÀ ARTE MANIFESTAZIONI COMMEMORAZIONI FIERE POLITICA ECONOMIA PREMIAZIONI CONVEGNI MOSTRE FESTE
CULTURA NOMINE CERIMONIE MODA INAUGURAZIONI SPORT PROGETTI SOLIDARIETÀ ARTE MANIFESTAZIONI COMMEMORAZIONI FIERE POLITICA
ECONOMIA PREMIAZIONI CONVEGNI MOSTRE FESTE CULTURA NOMINE CERIMONIE MODA INAUGURAZIONI SPORT PROGETTI SOLIDARIETÀ
        NON CHIAMATELO
ARTE MANIFESTAZIONI COMMEMORAZIONI FIERE POLITICA ECONOMIA PREMIAZIONI CONVEGNI MOSTRE FESTE CULTURA NOMINE CERIMONIE
MODA INAUGURAZIONI SPORT PROGETTI SOLIDARIETÀ ARTE MANIFESTAZIONI COMMEMORAZIONI FIERE POLITICA ECONOMIA PREMIAZIONI
        AMORE
CONVEGNI MOSTRE FESTE CULTURA NOMINE CERIMONIE MODA INAUGURAZIONI SPORT PROGETTI SOLIDARIETÀ ARTE MANIFESTAZIONI

          “
COMMEMORAZIONI FIERE POLITICA ECONOMIA PREMIAZIONI CONVEGNI MOSTRE FESTE CULTURA NOMINE CERIMONIE MODA INAUGURAZIONI
             LaSOLIDARIETÀ
SPORT PROGETTI   Camera delARTE
                              Lavoro  di Brescia COMMEMORAZIONI FIERE POLITICA ECONOMIA PREMIAZIONI CONVEGNI MOSTRE
                                  MANIFESTAZIONI
FESTE CULTURAha
              NOMINE  CERIMONIE  MODA   INAUGURAZIONI SPORT PROGETTI SOLIDARIETÀ ARTE MANIFESTAZIONI COMMEMORAZIONI FIERE
                 ospitato, nel giorno degli
POLITICA ECONOMIA PREMIAZIONI CONVEGNI MOSTRE FESTE CULTURA NOMINE CERIMONIE MODA CONVEGNI MOSTRE FESTE CULTURA
             innamorati, un convegno sulla
NOMINE CERIMONIE MODA INAUGURAZIONI SPORT PROGETTI SOLIDARIETÀ ARTE MANIFESTAZIONI COMMEMORAZIONI FIERE POLITICA

                             ”
             violenza di
ECONOMIA PREMIAZIONI      genere MOSTRE
                       CONVEGNI   e sull’impegno
                                          FESTE CULTURA NOMINE CERIMONIE MODA INAUGURAZIONI SPORT PROGETTI SOLIDARIETÀ ARTE
             a combatterla.
MANIFESTAZIONI  COMMEMORAZIONI FIERE POLITICA ECONOMIA PREMIAZIONI CONVEGNI MOSTRE FESTE CULTURA NOMINE CERIMONIE MODA
                                                                                                                             CON

                                                                             15            FEBBRAIO 2017                     COM
                                                                                                                             SPOR
                                                                                                                             CULTU
                                                                                                                             CULT

                                                                             SAN FAUSTINO
                                                                                                                             ECON
                                                                                                                             ARTE
                                                                                                                             MOD
                                                                             DA RECORD                                       CON

                                                                                  “
                                                                                                                             COM
                                                                                      Più di 600 bancarelle e olre 250mila   SPOR
                                                                                      visitatori per la fiera dei Santi      FESTE
                                                                                                                             POLIT
                                                                                      Patroni, tra via San Faustino,
                                                                                                                             NOM

                                                                                                                      ”
                                                                                      Corso Zanardelli, piazza Vittoria,     ECON
                                                                                      via Gramsci e le strade limitrofe.     MAN

                                                              18
B-LIFE ∙ DIARIO

 ZIONI
 ZIONI
  FESTE
  ITICA
                                                                                  16        FEBBRAIO 2017

  RIETÀ
MONIE
  ONIE                                                                            NUOVI LABORATORI
 ZIONI
 ZIONI                                                                            AL LICEO LEONARDO
                                                                                   “
 ZIONI
OSTRE                                                                                  Il Liceo Scientifico Leonardo ha
  FIERE                                                                                inaugurato un nuovo laboratorio
 LTURA
  TURA                                                                                 per lo studio del Cad e dell’ambito
  ITICA

                                                                                                                          ”
   ARTE
                                                                                       matematico, che ne arricchisce
MODA                                                                                   ulteriormente l’offerta formativa.
      CONVEGNI MOSTRE FESTE CULTURA NOMINE CERIMONIE MODA INAUGURAZIONI SPORT PROGETTI SOLIDARIETÀ ARTE MANIFESTAZIONI

            17
      COMMEMORAZIONI  FEBBRAIO     2017 ECONOMIA PREMIAZIONI CONVEGNI MOSTRE FESTE CULTURA NOMINE CERIMONIE MODA INAUGURAZIONI
                         FIERE POLITICA
      SPORT PROGETTI SOLIDARIETÀ ARTE MANIFESTAZIONI COMMEMORAZIONI FIERE POLITICA ECONOMIA PREMIAZIONI CONVEGNI MOSTRE FESTE
      CULTURA NOMINE CERIMONIE MODA INAUGURAZIONI SPORT PROGETTI SOLIDARIETÀ ARTE MANIFESTAZIONI COMMEMORAZIONI FIERE POLITICA

            “OLTRE GOMORRA”
      ECONOMIA PREMIAZIONI CONVEGNI MOSTRE FESTE CULTURA NOMINE CERIMONIE MODA INAUGURAZIONI SPORT PROGETTI SOLIDARIETÀ
      ARTE MANIFESTAZIONI COMMEMORAZIONI FIERE POLITICA ECONOMIA PREMIAZIONI CONVEGNI MOSTRE FESTE CULTURA NOMINE CERIMONIE
      MODA INAUGURAZIONI SPORT PROGETTI SOLIDARIETÀ ARTE MANIFESTAZIONI COMMEMORAZIONI FIERE POLITICA ECONOMIA PREMIAZIONI
            ALLA FELTRINELLI
      CONVEGNI MOSTRE FESTE CULTURA NOMINE CERIMONIE MODA INAUGURAZIONI SPORT PROGETTI SOLIDARIETÀ ARTE MANIFESTAZIONI

             “
      COMMEMORAZIONI FIERE POLITICA ECONOMIA PREMIAZIONI CONVEGNI MOSTRE FESTE CULTURA NOMINE CERIMONIE MODA INAUGURAZIONI
                Il pentito
      SPORT PROGETTI       di camorra
                      SOLIDARIETÀ   ARTE Nunzio
                                          MANIFESTAZIONI COMMEMORAZIONI FIERE POLITICA ECONOMIA PREMIAZIONI CONVEGNI MOSTRE
      FESTE CULTURA NOMINE
                Perrella  e ilCERIMONIE
                               giornalistaMODA    INAUGURAZIONI SPORT PROGETTI SOLIDARIETÀ ARTE MANIFESTAZIONI COMMEMORAZIONI FIERE
                                              Paolo
      POLITICA ECONOMIA PREMIAZIONI CONVEGNI MOSTRE FESTE CULTURA NOMINE CERIMONIE MODA CONVEGNI MOSTRE FESTE CULTURA
                Coltro hanno presentato il libro
      NOMINE CERIMONIE MODA INAUGURAZIONI SPORT PROGETTI SOLIDARIETÀ ARTE MANIFESTAZIONI COMMEMORAZIONI FIERE POLITICA

                                                   ”
      ECONOMIA“Oltre   Gomorra.
                 PREMIAZIONI        I rifiuti
                               CONVEGNI        d’Italia”
                                           MOSTRE   FESTE CULTURA NOMINE CERIMONIE MODA INAUGURAZIONI SPORT PROGETTI SOLIDARIETÀ ARTE
                alla Libreria
      MANIFESTAZIONI            Feltrinelli
                      COMMEMORAZIONI          in POLITICA
                                           FIERE  città. ECONOMIA PREMIAZIONI CONVEGNI MOSTRE FESTE CULTURA NOMINE CERIMONIE MODA
 ZIONI

                                                                                  18
 ZIONI                                                                                      FEBBRAIO 2017
  FESTE
  ITICA
  RIETÀ
MONIE
  ONIE                                                                            INAUGURATA
 ZIONI
 ZIONI                                                                            FAZI 2017
                                                                                   “
 ZIONI
OSTRE                                                                                  Al Centro Fiera del Garda di
  FIERE                                                                                Montichiari si è aperta la Fiera
 LTURA
  TURA
  ITICA
                                                                                       Agricola Zootecnica Italiana,

                                                                                                         ”
   ARTE                                                                                giunta quest’anno
MODA                                                                                   alla 89ª edizione.
      CONVEGNI MOSTRE FESTE CULTURA NOMINE CERIMONIE MODA INAUGURAZIONI SPORT PROGETTI SOLIDARIETÀ ARTE MANIFESTAZIONI

            19
      COMMEMORAZIONI     FIERE POLITICA
                      FEBBRAIO     2017 ECONOMIA PREMIAZIONI CONVEGNI MOSTRE FESTE CULTURA NOMINE CERIMONIE MODA INAUGURAZIONI
      SPORT PROGETTI SOLIDARIETÀ ARTE MANIFESTAZIONI COMMEMORAZIONI FIERE POLITICA ECONOMIA PREMIAZIONI CONVEGNI MOSTRE FESTE
      CULTURA NOMINE CERIMONIE MODA INAUGURAZIONI SPORT PROGETTI SOLIDARIETÀ ARTE MANIFESTAZIONI COMMEMORAZIONI FIERE POLITICA

            RALLY DANIEL BONARA
      ECONOMIA PREMIAZIONI CONVEGNI MOSTRE FESTE CULTURA NOMINE CERIMONIE MODA INAUGURAZIONI SPORT PROGETTI SOLIDARIETÀ
      ARTE MANIFESTAZIONI COMMEMORAZIONI FIERE POLITICA ECONOMIA PREMIAZIONI CONVEGNI MOSTRE FESTE CULTURA NOMINE CERIMONIE
      MODA INAUGURAZIONI SPORT PROGETTI SOLIDARIETÀ ARTE MANIFESTAZIONI COMMEMORAZIONI FIERE POLITICA ECONOMIA PREMIAZIONI
            A CASTREZZATO
      CONVEGNI MOSTRE FESTE CULTURA NOMINE CERIMONIE MODA INAUGURAZIONI SPORT PROGETTI SOLIDARIETÀ ARTE MANIFESTAZIONI

             “
      COMMEMORAZIONI FIERE POLITICA ECONOMIA PREMIAZIONI CONVEGNI MOSTRE FESTE CULTURA NOMINE CERIMONIE MODA INAUGURAZIONI
a               L’Autodromo
      SPORT PROGETTI            di Franciacorta
                      SOLIDARIETÀ                   ha
                                    ARTE MANIFESTAZIONI    COMMEMORAZIONI FIERE POLITICA ECONOMIA PREMIAZIONI CONVEGNI MOSTRE
      FESTE CULTURA NOMINE   CERIMONIE   MODA    INAUGURAZIONI
                ospitato la prima edizione del Rally             SPORT PROGETTI SOLIDARIETÀ ARTE MANIFESTAZIONI COMMEMORAZIONI FIERE
      POLITICA ECONOMIA PREMIAZIONI CONVEGNI MOSTRE FESTE CULTURA NOMINE CERIMONIE MODA CONVEGNI MOSTRE FESTE CULTURA
                Circuit Daniel Bonara, vinto dal
      NOMINE CERIMONIE MODA INAUGURAZIONI SPORT PROGETTI SOLIDARIETÀ ARTE MANIFESTAZIONI COMMEMORAZIONI FIERE POLITICA

                                             ”
      ECONOMIApiemontese
                 PREMIAZIONI Piero   Longhi
                              CONVEGNI        a bordo
                                          MOSTRE   FESTE CULTURA NOMINE CERIMONIE MODA INAUGURAZIONI SPORT PROGETTI SOLIDARIETÀ ARTE
                dellaCOMMEMORAZIONI
      MANIFESTAZIONI  sua Ford Fiesta WRC.FIERE POLITICA ECONOMIA PREMIAZIONI CONVEGNI MOSTRE FESTE CULTURA NOMINE CERIMONIE MODA

                                                                  19
B-LIFE ∙ DIARIO

CONVEGNI MOSTRE FESTE CULTURA NOMINE CERIMONIE MODA INAUGURAZIONI SPORT PROGETTI SOLIDARIETÀ ARTE MANIFESTAZIONI

         20        FEBBRAIO
COMMEMORAZIONI FIERE   POLITICA2017
                                ECONOMIA PREMIAZIONI CONVEGNI MOSTRE FESTE CULTURA NOMINE CERIMONIE MODA INAUGURAZIONI
SPORT PROGETTI SOLIDARIETÀ ARTE MANIFESTAZIONI COMMEMORAZIONI FIERE POLITICA ECONOMIA PREMIAZIONI CONVEGNI MOSTRE FESTE
CULTURA NOMINE CERIMONIE MODA INAUGURAZIONI SPORT PROGETTI SOLIDARIETÀ ARTE MANIFESTAZIONI COMMEMORAZIONI FIERE POLITICA

         I NUOVI ISPETTORI
ECONOMIA PREMIAZIONI CONVEGNI MOSTRE FESTE CULTURA NOMINE CERIMONIE MODA INAUGURAZIONI SPORT PROGETTI SOLIDARIETÀ
ARTE MANIFESTAZIONI COMMEMORAZIONI FIERE POLITICA ECONOMIA PREMIAZIONI CONVEGNI MOSTRE FESTE CULTURA NOMINE CERIMONIE
MODA INAUGURAZIONI SPORT PROGETTI SOLIDARIETÀ ARTE MANIFESTAZIONI COMMEMORAZIONI FIERE POLITICA ECONOMIA PREMIAZIONI
         DELLA DIFFERENZIATA
CONVEGNI MOSTRE FESTE CULTURA NOMINE CERIMONIE MODA INAUGURAZIONI SPORT PROGETTI SOLIDARIETÀ ARTE MANIFESTAZIONI

          “
COMMEMORAZIONI FIERE POLITICA ECONOMIA PREMIAZIONI CONVEGNI MOSTRE FESTE CULTURA NOMINE CERIMONIE MODA INAUGURAZIONI
             12SOLIDARIETÀ
SPORT PROGETTI  nuovi ispettori
                            ARTE ambientali    sonoCOMMEMORAZIONI FIERE POLITICA ECONOMIA PREMIAZIONI CONVEGNI MOSTRE
                                  MANIFESTAZIONI
FESTE CULTURAstati
              NOMINE  CERIMONIE
                   incaricati dalMODA
                                  Comune INAUGURAZIONI
                                             di          SPORT PROGETTI SOLIDARIETÀ ARTE MANIFESTAZIONI COMMEMORAZIONI FIERE
POLITICA ECONOMIA PREMIAZIONI CONVEGNI MOSTRE FESTE CULTURA NOMINE CERIMONIE MODA CONVEGNI MOSTRE FESTE CULTURA
             Brescia di vigilare sulla corretta
NOMINE CERIMONIE MODA INAUGURAZIONI SPORT PROGETTI SOLIDARIETÀ ARTE MANIFESTAZIONI COMMEMORAZIONI FIERE POLITICA

                                    ”
             gestione della
ECONOMIA PREMIAZIONI        raccolta
                       CONVEGNI       differenziata
                                  MOSTRE   FESTE CULTURA NOMINE CERIMONIE MODA INAUGURAZIONI SPORT PROGETTI SOLIDARIETÀ ARTE
             daCOMMEMORAZIONI
MANIFESTAZIONI  parte dei cittadini.
                                  FIERE POLITICA ECONOMIA PREMIAZIONI CONVEGNI MOSTRE FESTE CULTURA NOMINE CERIMONIE MODA
                                                                                                                              CON

                                                                               21         FEBBRAIO 2017                       COM
                                                                                                                              SPOR
                                                                                                                              CULTU

                                                                               ROMANO PRODI                                   ECON
                                                                                                                              ARTE
                                                                                                                              MOD
                                                                               AL SAN BARNABA                                 CON

                                                                                 “
                                                                                                                              COM
                                                                                     Romano Prodi ha partecipato              SPOR
                                                                                     a un convegno sull’Europa                FESTE
                                                                                     al teatro San Barnaba,                   POLIT
                                                                                                                              NOM

                                                                                                                       ”
                                                                                     nel corso del quale ha definito          ECON
                                                                                     la scissione del Pd “un suicidio”.       MAN
CONVEGNI MOSTRE FESTE CULTURA NOMINE CERIMONIE MODA INAUGURAZIONI SPORT PROGETTI SOLIDARIETÀ ARTE MANIFESTAZIONI

         22
COMMEMORAZIONI FIERE   POLITICA
                   FEBBRAIO       ECONOMIA PREMIAZIONI CONVEGNI MOSTRE FESTE CULTURA NOMINE CERIMONIE MODA INAUGURAZIONI
                                 2017
SPORT PROGETTI SOLIDARIETÀ ARTE MANIFESTAZIONI COMMEMORAZIONI FIERE POLITICA ECONOMIA PREMIAZIONI CONVEGNI MOSTRE FESTE
CULTURA NOMINE CERIMONIE MODA INAUGURAZIONI SPORT PROGETTI SOLIDARIETÀ ARTE MANIFESTAZIONI COMMEMORAZIONI FIERE POLITICA
ECONOMIA PREMIAZIONI CONVEGNI MOSTRE FESTE CULTURA NOMINE CERIMONIE MODA INAUGURAZIONI SPORT PROGETTI SOLIDARIETÀ
         LA RIQUALIFICAZIONE
ARTE MANIFESTAZIONI COMMEMORAZIONI FIERE POLITICA ECONOMIA PREMIAZIONI CONVEGNI MOSTRE FESTE CULTURA NOMINE CERIMONIE
MODA INAUGURAZIONI SPORT PROGETTI SOLIDARIETÀ ARTE MANIFESTAZIONI COMMEMORAZIONI FIERE POLITICA ECONOMIA PREMIAZIONI
         DI VIA MILANO
CONVEGNI MOSTRE FESTE CULTURA NOMINE CERIMONIE MODA INAUGURAZIONI SPORT PROGETTI SOLIDARIETÀ ARTE MANIFESTAZIONI

          “
COMMEMORAZIONI FIERE POLITICA ECONOMIA PREMIAZIONI CONVEGNI MOSTRE FESTE CULTURA NOMINE CERIMONIE MODA INAUGURAZIONI
SPORT PROGETTI
             Si SOLIDARIETÀ  ARTE MANIFESTAZIONI
                è tenuto al Teatro   Arcobaleno del COMMEMORAZIONI FIERE POLITICA ECONOMIA PREMIAZIONI CONVEGNI MOSTRE
FESTE CULTURAquartiere
              NOMINE CERIMONIE     MODA    INAUGURAZIONI
                        Fiumicello l’incontro     tra       SPORT PROGETTI SOLIDARIETÀ ARTE MANIFESTAZIONI COMMEMORAZIONI FIERE
POLITICA ECONOMIA PREMIAZIONI CONVEGNI MOSTRE FESTE CULTURA NOMINE CERIMONIE MODA CONVEGNI MOSTRE FESTE CULTURA
             il Comune
NOMINE CERIMONIE    MODA di INAUGURAZIONI
                            Brescia e i cittadini
                                                SPORT PROGETTI SOLIDARIETÀ ARTE MANIFESTAZIONI COMMEMORAZIONI FIERE POLITICA

                                             ”
             per presentare
ECONOMIA PREMIAZIONI CONVEGNI il progetto
                                    MOSTRE  diFESTE CULTURA NOMINE CERIMONIE MODA INAUGURAZIONI SPORT PROGETTI SOLIDARIETÀ ARTE
             riqualificazione
MANIFESTAZIONI  COMMEMORAZIONI  di Via  Milano.
                                    FIERE POLITICA ECONOMIA PREMIAZIONI CONVEGNI MOSTRE FESTE CULTURA NOMINE CERIMONIE MODA

                                                                                                                              CONV
                                                                                                                              CON

                                                                               23         FEBBRAIO 2017                       COM
                                                                                                                              SPOR
                                                                                                                              CULTU

                                                                               AGROFOOD LAB
                                                                                                                              ECON
                                                                                                                              ARTE
                                                                                                                              MOD
                                                                               ALL’UNIVERSITÀ                                 CONV
                                                                                                                              CON

                                                                                 “
                                                                                                                              COM
                                                                                     È stato presentato alla Facoltà          SPOR
                                                                                     di Medicina il primo                     FESTE
                                                                                                                              POLIT
                                                                                     degli otto nuovi laboratori
                                                                                                                              NOM

                                                                                                           ”
                                                                                     interdipartimentali dell’Università      ECON
                                                                                     degli Studi di Brescia.                  MAN

                                                                20
Puoi anche leggere
DIAPOSITIVE SUCCESSIVE ... Annulla