2019 Fondo di garanzia LPP

 
2019
Rapporto di gestione

                         Fondo di garanzia LPP
Indice

                                 		 Breve retrospettiva                                     4

                                    1   Sussidi                                             6

                                    2   Prestazioni in caso d’insolvenza                    8

                                    3   Riserva del fondo                                  15

                                    4   Controlli sull’affiliazione dei datori di lavoro   16

                                    5   Fondo di garanzia del Liechtenstein                16

                                    6   Ufficio centrale del 2° pilastro                   16

                                    7   Organismo di collegamento                          18

                                    8   Sull’attività degli organi                         20

                                    9   Investimenti                                       22

                                   10   Ricorsi                                            22

                                   11   Legislazione                                       22

                                   12   Commento sul conto annuale                         23

                                   13   Conto annuale in cifre                             24

                                   14   Appendice al conto annuale                         26

                                   15   Rapporto dell’Ufficio di revisione                 33

Design: www.neidhart-grafik.ch
Breve retrospettiva

    Grazie a un eccellente 2019 sul fronte degli investi-       esame l’Ufficio di direzione ha elaborato circa 65 000
    menti, gli istituti di previdenza sono riusciti a mi-       pratiche concernenti gli averi per i quali si sono persi
    gliorare ulteriormente la loro situazione finanziaria.      i contatti con i titolari. In circa il 75 % dei casi si è
    Considerato il livello sempre molto basso dei tassi         riusciti a trovare almeno un avere attribuibile alla per-
    d’interesse, tuttavia, per gli anni a venire occorrerà      sona corrispondente. Nel complesso gli averi associati
    fare i conti con ricavi complessivamente inferiori. Vista   sono stati oltre 93 000. Il motivo di tale impennata è
    l’elevata aliquota di conversione del 6.8 % prescritta      da attribuire all’obbligo generale di notifica degli averi
    dalla legge e tuttora applicata, la questione dell’am-      previdenziali, in vigore da tre anni. Circa il 15 % (anno
    montare delle prestazioni e del loro finanziamento          precedente 12 %) delle domande è provenuto da tri-
    continuerà a rappresentare una criticità per gli istituti   bunali e avvocati nell’ambito di procedure di divorzio.
    di previdenza.                                              In virtù dell’obbligo generale di notifica degli averi
                                                                previdenziali, introdotto a inizio 2017 con il progetto
    Nonostante un nuovo record di pratiche evase, che           relativo al conguaglio della previdenza professiona-
    hanno raggiunto quota 4 185, e il continuo aumento          le in caso di divorzio, nell’anno in esame gli istituti
    degli obblighi relativi a rendite assunti, le prestazioni   hanno dovuto notificare per la terza volta all’Ufficio
    in caso d’insolvenza hanno nuovamente subito una            centrale tutte le persone con un avere di previdenza.
    lieve flessione generale, attestandosi nel 2019 a 68.2      Per notificare i dati è stato messo a disposizione un
    milioni di CHF. L’anno scorso aveva anche risentito, in     apposito portale elettronico. Nell’anno in esame, 1 644
    particolare, del rafforzamento degli accantonamenti         istituti hanno notificato 7.3 milioni di persone con un
    per le prestazioni di rendita in seguito alla riduzio-      avere di previdenza.
    ne del tasso d’interesse tecnico. La maggior parte di
    esse, per un ammontare di 58.3 milioni di CHF, è sta-       Gli averi non rivendicati entro 10 anni dall’età ordina-
    ta erogata ancora una volta alle casse pensioni nel         ria di pensionamento devono essere trasferiti al Fon-
    caso di fondazioni collettive e comuni e dell’istituto      do di garanzia (averi dimenticati). A fine 2019 il Fondo
    collettore.                                                 di garanzia amministrava ben 21 600 averi dimenticati
                                                                appartenenti a persone di età superiore a 75 anni, per
    L’anno in esame si è chiuso per il Fondo di garanzia        un totale di 141.3 milioni di CHF. La ricerca attiva dei
    con un risultato finanziario estremamente soddisfa-         soggetti aventi diritto a conti dimenticati ha portato,
    cente, pari a 135.6 milioni di CHF, a fronte di un ren-     nel corso dell’anno in esame, a 581 versamenti per un
    dimento del capitale investito dell’11.62 % (anno pre-      ammontare di 4.9 milioni di CHF.
    cedente –3.23 %). Le spese per l’amministrazione del
    patrimonio (compresi i valori di spesa TER) ammonta-        Anche nel 2019 è leggermente aumentato, salendo a
    no come lo scorso anno allo 0.13 %. Il conto economico      quota 8 949, il numero di domande inoltrate all’Orga-
    del Fondo di garanzia ha chiuso con un avanzo di 96.1       nismo di collegamento con gli Stati membri dell’Unio-
    milioni di CHF (anno precedente –93.8 milioni di CHF).      ne europea e dell’AELS per l’accertamento della situa-
    Al 31 dicembre 2019 la riserva del fondo è aumentata        zione assicurativa ai fini del versamento in contanti
    da 578.7 a 674.8 milioni di CHF.                            degli averi di previdenza in caso di uscita definitiva
                                                                dalla Svizzera. Un terzo delle richieste riguarda trasfe-
    Nel maggio 2019 la Commissione di alta vigilanza del-       rimenti in Portogallo.
    la previdenza professionale (CAV PP) ha approvato, su
    richiesta del Consiglio di fondazione, i tassi di premio
    del Fondo di garanzia per l’anno di calcolo 2020 fis-
    sando allo 0.12 % l’aliquota per i sussidi per struttura
    d’età sfavorevole e allo 0.005 % l’aliquota per il finan-
    ziamento delle prestazioni in caso d’insolvenza e per
    tutte le altre incombenze.

    Le domande all’Ufficio centrale del 2° pilastro hanno
    registrato un aumento anche nel 2019. Nell’ambito di
    questa funzione, il Fondo di garanzia è un ufficio di
    riferimento importante per le persone con domande
    concernenti la previdenza professionale. Nell’anno in

4   Breve retrospettiva
Indici                                                            2019       2018

                                                                     CHF        CHF
                                                                (in MLN)   (in MLN)

Contributi per insolvenze / altro                                 41.5        40.1

Insolvenze
Prestazioni per casi d’insolvenza                                  68.2       59.1
Adeg. basi attuar. obblighi relativi a rendite (incl. ROV)            0       11.4
Rimborsi da casi d’insolvenza                                     –11.3       –4.1
Insolvenze nette                                                   56.9       66.4

Contributi per sussidi                                           154.7      148.5
Sussidi in caso di struttura d’età sfavorevole                   158.2      152.3

Amministrazione
Spese amministrative interne                                        8.7        8.3
Costi esterni (spese di giudizio, IT, ecc.)                         1.6        0.7

Patrimonio
Investimenti patrimoniali                                         1 269      1 182
Utili patrimoniali                                                135.6      –39.9
Utile deposito titoli                                           11.62 %    –3.23 %
Spese per l’amministrazione del patrimonio
(incl. spese TER degli investimenti collettivi)                  0.13 %     0.13 %
Riserva del fondo                                                674.8      578.7

Tasso di premio (conteggio nell’anno successivo)
per sussidi                                                      0.12 %       0.1 %
per insolvenze                                                  0.005 %    0.005 %

Insolvenze (numero di casi)                                       4 185      3 712
di cui insolvenze di fondazioni                                       4          5

Rendite
Rendite versate (numero di casi)                                  1 905      1 981
Accantonamento per prestazioni di rendita (in milioni di CHF)     361.8      379.6
Tasso d’interesse tecnico (LPP 2015, TG)                          1.5 %      1.5 %

Richieste Ufficio centrale 2° pilastro
Domande trattate                                                 65 237     61 406
Averi associati                                                  93 438     84 882

Averi dimenticati
Contatto di possibili titolari (numero di casi)                   1 144      2 696
Averi amministrati dal Fondo di garanzia (numero di averi)       21 646     19 233
Ammontare degli averi amministrati (milioni di CHF)               141.3      123.1

Richieste Organismo di collegamento                               8 949      8 396

Istituti di previdenza affiliati 	
registrati secondo la LPP                       1 473 1 558
altri, soggetti alla legge sul libero passaggio   363   380
Totale Istituti di previdenza affiliati                          1 836      1 938

Istituti di libero passaggio con obbligo di notifica                 66         66

                                                                             Indici   5
1            Sussidi

     1.1	
         Valutazione statistica dei conteggi                       conteggio. Il termine per la presentazione dei conteg-
    		   dei contributi e dei sussidi                              gi per l’anno d’esercizio 2019 è fissato a metà 2020.

    La statistica comprende tutti i conteggi evasi entro la        Per l’anno di calcolo 2018 sono attualmente ancora
    fine di marzo 2020, ripartiti per gli anni di calcolo dal      in sospeso nove conteggi. Per i conteggi degli istituti
    1987 al 2018. Il conto d’esercizio (p. 24) comprende gli       di previdenza più grandi è previsto il versamento di
    effettivi conteggi dei contributi e dei sussidi dell’anno      acconti. Al Fondo di garanzia non ne deriva così alcun
    civile. Questi ultimi possono afferire a vari periodi di       danno.

                       Salari coordinati                                                                        Sussidi per
    Anno                secondo la LPP            Averi di vecchiaia                 Contributo             struttura d’età
    di calcolo                  pro rata                        LPP                     sussidi                sfavorevole

    1987              55 512 515 168               6 434 706 577                  111 023 750                 17 000 752
    1988              59 051 604 491               6 844 659 961                  118 103 214                 18 719 711
    1989              62 787 049 511               7 258 872 015                  125 574 105                 20 453 338
    1990              68 574 088 153               7 917 468 059                   27 429 660                 22 041 180
    1991              73 866 307 037               8 498 202 518                   29 546 509                 24 595 502
    1992              78 647 784 406               9 100 820 062                   31 459 132                 27 163 574
    1993              79 698 687 381               9 271 459 865                   31 879 453                 29 751 932
    1994              80 735 713 851               9 418 407 853                   32 294 301                 30 741 858
    1995              82 545 873 122               9 656 399 223                   33 018 319                 34 123 565
    1996              83 529 328 534               9 773 192 443                   33 411 727                 36 095 246
    1997              83 373 049 644               9 816 411 893                   50 023 839                 39 310 244
    1998              84 080 585 679               9 942 095 261                   84 080 587                 41 993 133
    1999              86 184 502 282              10 231 838 347                   86 184 503                 46 665 018
    2000              88 895 449 288              10 561 698 228                   44 447 725                 51 019 448
    2001              93 476 808 271              11 163 402 991                   46 738 404                 58 327 917
    2002              96 150 597 900              11 511 388 048                   48 075 299                 63 605 724
    2003              97 403 806 496              11 726 848 784                   58 442 283                 68 294 481
    2004              98 396 033 321              11 911 629 248                   59 037 622                 72 792 052
    2005             109 094 660 755              12 985 767 616                   76 366 262                 70 032 708
    2006             112 692 610 984              13 435 794 747                   78 884 828                 75 749 628
    2007             117 885 031 364              14 084 447 925                   82 519 522                 82 981 765
    2008             123 014 503 750              14 705 309 202                   86 110 153                 86 448 102
    2009             127 175 151 728              15 270 677 389                   89 022 606                 92 860 103
    2010             129 013 135 170              15 564 862 139                   90 309 195                 98 043 929
    2011             134 261 718 580              16 239 035 146                   93 983 203               104 780 089
    2012             137 700 299 469              16 711 393 630                   96 390 210               113 061 587
    2013             140 705 329 200              17 120 732 995                  112 564 264               120 304 540
    2014             143 674 293 135              17 544 909 115                  114 939 434               126 963 883
    2015             146 487 650 256              17 927 560 964                  117 190 120               134 328 318
    2016             148 501 752 529              18 240 516 178                  118 801 402               145 891 864
    2017             150 924 918 712              18 580 167 982                  150 924 920               154 356 621
    2018             152 236 521 469              18 778 595 600                  152 236 523               156 843 653

6   Sussidi
1.2	
     Conteggio dei contributi e delle                        Nell’anno di calcolo 2018 è stato applicato per la se-
		 prestazioni per sussidi e indennizzi                      conda volta il nuovo tasso di premio per i sussidi di
		   (art. 15 OFG)                                           0.1 % dei salari coordinati pro rata secondo LPP. I con-
                                                             tributi conteggiati finora sono pari a un importo di
Le prestazioni per sussidi erogate dal Fondo di ga-          152.2 milioni di CHF. A fronte di questi contributi vi
ranzia per struttura d’età sfavorevole sono aumentate        sono sussidi per 156.8 milioni di CHF. Va inoltre consi-
costantemente eccetto nel 2005. Per l’anno di calcolo        derato che anche le spese che dal 2005 il Fondo di ga-
2018 tali prestazioni si attestano a circa 157 milioni di    ranzia deve risarcire alle casse di compensazione AVS
CHF. Le cause sono da ricercare nell’aumento generale        e all’istituto collettore per i controlli sull’affiliazione
delle basi delle prestazioni (cifre di riferimento della     previsti dalla LPP devono essere finanziate mediante
previdenza professionale), nell’invecchiamento della         i contributi degli istituti di previdenza registrati. Le
società e nell’incremento dei sussidi conteggiati per        uscite da coprire con il contributo per sussidi aumen-
datore di lavoro da parte degli istituti di previdenza.      tano così di circa 8 milioni di CHF. Poiché si prevede un
                                                             ulteriore incremento dei sussidi anche per gli anni a
I sussidi per struttura d’età sfavorevole possono es-        venire, il tasso relativo all’anno di calcolo 2019 è stato
sere richiesti direttamente dagli istituti di previdenza     aumentato allo 0.12 %.
solo qualora tutti gli effettivi del personale di un da-
tore di lavoro siano affiliati all’istituto di previdenza.
L’Ufficio di direzione controlla le richieste di sussidi.
Se necessario si apportano delle correzioni e si ri-
vendicano i sussidi corrisposti in eccesso negli anni
precedenti. Per l’anno di calcolo 2018 le correzioni a
favore del Fondo di garanzia sono state pari ad un im-
porto netto di 705 000 CHF. Nell’anno in esame si sono
nuovamente dovuti correggere, nel caso di un istituto
di previdenza di un’associazione, i sussidi degli ultimi
cinque anni corrisposti a lavoratori indipendenti per
un totale di 2.2 milioni di CHF.

Ai sensi dell’art. 58 cpv. 5 LPP, i lavoratori indipenden-
ti hanno diritto a percepire sovvenzioni soltanto se
si assicurano volontariamente alla LPP subito dopo
aver avviato l’attività lucrativa indipendente. Per poter
rivendicare le sovvenzioni di cui all’art. 58 cpv. 3 LPP,
inoltre, va considerato tutto il personale assicurato
alla LPP di un datore di lavoro. Se gli indipendenti
si avvalgono di impiegati, il sussidio va calcolato te-
nendo conto di tali risorse. Alla luce delle omissioni
riscontrate, è stata inviata un’apposita comunicazione
a tutte le casse associative e le fondazioni collettive
relativamente al conteggio delle sovvenzioni per gli
indipendenti. Al momento si stanno valutando le ri-
sposte e, se necessario, si richiederanno ulteriori de-
lucidazioni. Sulla base dei riscontri ricevuti si presume
che occorrerà apportare ulteriori correzioni ai conteg-
gi delle sovvenzioni.

                                                                                                                 Sussidi   7
2            Prestazioni in caso d’insolvenza

    2.1	
        Conteggio dei contributi per
    		 le prestazioni in caso d’insolvenza
    		 e altre prestazioni (art. 16 OFG)

    I contributi per prestazioni in caso d’insolvenza e per      CHF riguardano i 363 istituti assoggettati alla legge
    altre prestazioni sono calcolati in base alle prestazioni    sul libero passaggio e non registrati secondo l’art. 48
    d’uscita regolamentari di tutti gli assicurati e all’im-     LPP.
    porto moltiplicato per dieci di tutte le rendite con-
    formemente a quanto indicato nel conto d’esercizio.          Dall’anno 2000 sono stati conteggiati i seguenti con-
    Sono soggetti all’obbligo di conteggio non solo gli          tributi per prestazioni in caso d’insolvenza e per altre
    istituti di previdenza registrati secondo l’art. 48 LPP,     prestazioni (contributi per anno di calcolo in rapporto
    bensì tutti gli istituti che erogano prestazioni regola-     alle prestazioni in caso d’insolvenza in tale anno):
    mentari. In questo caso, tenendo conto degli adegua-
    menti dei tassi di premio, i contributi incassati sono
    aumentati continuamente.

    Per l’anno di calcolo 2018, gli istituti di previdenza
    che hanno conteggiato contributi per insolvenze e
    altre prestazioni sono stati 1 850. In questo numero
    sono inclusi gli istituti di previdenza del Principato
    del Liechtenstein. Per l’anno di calcolo 2018 è stato
    applicato per la quinta volta il tasso di premio basso
    pari allo 0.005 % delle prestazioni d’uscita e rendite.
    Complessivamente sono stati conteggiati contributi
    per 41.1 milioni di CHF. Di questi contributi, 981 000

                            Somma delle
    Anno              prestazioni d’uscita      Somma delle                               Contributo   Prestazioni in caso
    di calcolo             regolamentari      rendite correnti   Tasso di premio          insolvenze   d’insolvenza nette

    2000              263 313 763 536        15 748 267 438                0.03        126 241 918           76 905 304
    2001              274 875 623 951        16 871 056 145                0.03        133 075 856           77 894 556
    2002              289 468 529 042        17 748 747 519                0.03        140 086 754         101 435 915
    2003              298 584 296 153        18 485 341 391                0.04        193 375 084           93 109 857
    2004              307 659 841 689        19 443 508 945                0.04        200 837 972         116 241 113
    2005              320 535 637 194        20 249 820 365                0.03        156 910 153           59 575 867
    2006              334 229 803 544        21 027 795 248                0.03        163 352 328           75 913 437
    2007              351 800 790 695        22 077 932 495                0.02        114 516 022           36 090 718
    2008              366 749 427 849        22 864 268 508                0.02        119 078 423           51 686 345
    2009              377 687 602 593        23 563 915 052                0.02        122 665 350           17 906 248
    2010              391 243 199 957        24 248 884 108                0.02        126 746 329           55 704 573
    2011              407 430 013 762        24 888 840 338                0.01         65 631 841           59 735 631
    2012              421 180 742 124        25 582 604 422                0.01         67 700 679           44 093 370
    2013              437 975 960 215        26 264 036 856                0.01         70 061 632           66 826 712
    2014              458 229 991 285        27 022 779 389              0.005          36 422 890         103 856 742
    2015              478 830 927 656        27 665 835 149              0.005          37 774 464         127 572 863
    2016              497 247 880 791        28 309 376 529              0.005          39 017 083           79 996 523
    2017              514 578 802 651        29 016 087 659              0.005          40 236 985          53 858 518
    2018              530 893 836 578        29 741 143 477              0.005          41 104 797          66 357 605

8   Prestazioni in caso d’insolvenza
2.2	
     Statistica dei casi d’insolvenza evasi                  prevede un nuovo calo delle prestazioni. Il numero di
                                                             pratiche delle istituzioni collettive e comuni, invece,
                                                             è rimasto relativamente costante rispetto agli ultimi
                                                             anni. Con 2 082 casi evasi, negli scorsi 12 mesi si è regi-
Escludendo l’incremento degli obblighi relativi a ren-       strata un’impennata anche per queste istituzioni, che
dite a seguito dell’adeguamento delle basi attuariali        hanno assistito a un aumento di 126 pratiche rispetto
dell’anno scorso, le prestazioni in caso d’insolvenza        all’anno prima (cfr. anche fig. 1).
sono aumentate rispetto ai 59.1 milioni di CHF del
2018, attestandosi nel 2019 a quota 68.2 milioni di          La quota di prestazioni extraobbligatorie è lievemente
CHF. Tenendo conto dell’adeguamento degli obblighi           aumentata da 3.6 a 4.3 milioni di CHF, in linea con
relativi a rendite e dei 11.3 milioni di CHF di flussi       l’andamento generale delle prestazioni in caso di in-
di ritorno, le prestazioni nette risultano pari a 56.9       solvenza, pur non superando ancora il 13.8 % delle
milioni di CHF (anno precedente 66.4 milioni di CHF).        prestazioni complessive garantite alle istituzioni col-
                                                             lettive e comuni. Sono soprattutto gli assicurati dei
Come l’anno scorso, la maggior parte delle presta-           rami d’attività con salari bassi, nell’ambito delle pre-
zioni è stata erogata per richieste concernenti cas-         stazioni minime LPP, a beneficiare delle prestazioni
se pensioni interessate dal fallimento del datore di         del Fondo di garanzia. Anche le prestazioni garantite
lavoro. Con 4 181 pratiche evase, in quest’ambito si         tramite l’istituto collettore riguardano gli stessi rami
è ancora nettamente superato il record assoluto di           d’attività. Tuttavia, per circa un quarto dei dossier eva-
3 707 dell’ultimo anno. Mentre si sono resi necessari        si delle istituzioni collettive e comuni non si è trattato
soltanto due versamenti supplementari minori a un            di garantire solo le prestazioni LPP. Le prestazioni nel
istituto di previdenza insolvente, le prestazioni per gli    settore sovraobbligatorio sono limitate al salario as-
obblighi relativi a rendite hanno nuovamente subito          sicurato fino a una volta e mezza l’importo limite su-
un netto aumento rispetto all’anno precedente in se-         periore LPP (art. 56 cpv. 2 LPP; 126 900 CHF per l’anno
guito all’assunzione di nuovi obblighi dalla ASCOOP e        2019). Questo limite è stato applicato in singoli casi
dalla Fondazione per la previdenza del personale di          per garantire le prestazioni.
Schmid Telecom, per un totale di 9.9 milioni di CHF
(per maggiori informazioni su questi casi vedasi il ca-      La statistica per ramo d’attività (fig. 4) indica che oltre
pitolo 2.3).                                                 la metà delle richieste riguarda il settore edile e la
                                                             ristorazione. Il settore della ristorazione presenta le
Hanno segnato un ulteriore aumento i casi dell’isti-         prestazioni più basse garantite per caso (fig. 5). Resta
tuto collettore per i quali è stata pronunciata una de-      elevato il numero di casi in cui le procedure di falli-
cisione, mentre le prestazioni garantite al medesimo         mento contro il datore di lavoro sono state sospese
sono calate di 0.7 milioni di CHF. Alla luce del fatto       per mancanza di attivi. In circa il 54 % dei casi con
che l’istituto collettore è riuscito a eliminare buona       prestazioni del Fondo di garanzia non è stata svolta
parte delle proprie pendenze, per gli anni a venire si       alcuna procedura di fallimento (fig. 6).

                                                                 Numero        Anno             Somma              Anno
               Tipo di casi                                      di casi precedente           garantita      precedente

               Collettivi di assicurati                           2 082        1 956        31 418 264       25 477 524
               di cui extraobbligatori                              652          560         4 338 588        3 584 845
               Fondazioni                                             2            4           164 248        5 526 404
               Istituto collettore                                2 099        1 751        26 728 748       27 427 356
               Totale versamenti                                  4 183       3 711        58 311 260       58 431 284

               Assunzione di nuovi
               obblighi relativi a rendite                             2           1         8 233 509          246 610
               Costituzione della riserva per fluttuazioni
               di valore per l’assunzione di rendite                                         1 646 119          363 494
               Adeguamento basi attuariali per obblighi
               relativi a rendite (incl. costituzione di riserve per
               fluttuazione di valore)                                                                0      11 372 366
               Prestazioni in caso d’insolvenza lorde             4 185       3 712        68 190 888       70 413 754

               ./. Rimborsi da
               liquidazioni                                                               –11 247 303        –4 056 149
               Prestazioni in caso d’insolvenza nette                                      56 943 585       66 357 605

                                                                                         Prestazioni in caso d’insolvenza   9
Fig. 1                                                         n Totale richieste evase
     Casi d’insolvenza                                              n Istituzione di più datori di lavoro
     (numero di dossier)                                               (art. 56 cpv. 3 LPP)
                                                                    n Istituto collettore LPP

     Fig. 2                                                         n Prestazioni
     Casi d’insolvenza (prestazioni e rimborsi                      n Rimborsi
     in milioni di CHF)

                           2008 Friderici 7.8 MLN CHF                          2015 ACSMS 59.1 MLN CHF, Fortius 20 MLN CHF

                           2010 Rentnerkasse ASCOOP 30 MLN CHF,                2016	Giovanola 21.3 MLN CHF / IGP-BVG-Stiftung
                                Ostschweizer Rentnerpensionskasse                    12.3 MLN CHF / Charles Veillon 8.7 MLN CHF
                                11 MLN CHF
                                                                               2017 Ziegler Papier 9.4 MLN CHF
                           2011 PK-FIV 1.5 MLN CHF
                                                                               2018 Schmid Telecom 4 MLN CHF
                           2013 SwissTex 5.8 MLN CHF
                                                                               2019 Schmid Telecom 6.6 milioni di CHF,
                           2014 IGP-BVG-Stiftung 41.7 MLN CHF                       ASCOOP 3 milioni di CHF

10   Prestazioni in caso d’insolvenza
Fig. 3                                                                n Istituzione di più datori di lavoro
Casi d’insolvenza (prestazioni in base al tipo di istituto              (art. 56 cpv. 3 LPP)
di previdenza in milioni di CHF)                                      n Istituto collettore LPP
                                                                      n Insolvenze di fondazioni

Fig. 4
Casi d’insolvenza 2019 di istituzioni collettive e comuni
incl. istituto collettore (statistica per ramo d’attività)

                                 Sanità / pulizia

                                       Diversi               Fiduciario / collocamento

                                  Trasporti
                                                                                   Ristorazione
                        Automobilistici

                      Servizi

                                                                                               Costruzioni
                  Commercio al dettaglio

                                                 Elettricità / industria meccanica / tessili

                                                                                                     Prestazioni in caso d’insolvenza   11
Fig. 5
     Casi d’insolvenza 2019 di istituzioni collettive e comuni
     incl. istituto collettore (somma in CHF erogata in media
     per ramo d’attività)

                          1 Ristorazione                4 Commercio al dettaglio   7 Fiduciario        10 Stampa / carta
                          2 Costruzioni                 5 Servizi                  8 Trasporti         11 Sanità
                          3 Elettricità /               6 Automobilistico          9 Mediazione
                            industria meccanica                                      di lavoro

     Fig. 6
     Casi d’insolvenza 2019
     (tipo di esecuzione forzata)

                                         Scioglimento d’ufficio                       Procedura
                                                                    Diversi           ordinaria di fallimento
                     Trasferimento definitivo all’estero

                               Pignoramento

                                                                                                  Procedura
                                                                                                  sommaria di fallimento

                               Sospensione della procedura di fallimento per mancanza di attivi

12   Prestazioni in caso d’insolvenza
2.3	
     Casi singoli                                             2.4	
                                                                  Responsabilità

Dopo che l’anno scorso si era già dovuto erogare alla        Nel caso ACSMS di Friburgo, in data 18 luglio 2019 il
Fondazione per la previdenza del personale della so-         Fondo di garanzia ha promosso un’azione in materia di
cietà Schmid Telecom AG un anticipo di 4 milioni di          responsabilità nei confronti dei membri del Consiglio
CHF per il trasferimento degli averi d’uscita pendenti,      di fondazione, dell’ufficio di revisione e della perita
nell’anno in esame le prestazioni in caso d’insolvenza       in materia di previdenza. L’ingente danno subito in
sono aumentate nella fattispecie di ulteriori 6.6 mi-        questa fattispecie è dovuto a investimenti effettuati
lioni di CHF con l’assunzione degli obblighi di rendi-       dalla Fondazione a partire dal 2008 in un fondo delle
ta, raggiungendo quota 10.6 milioni di CHF. Il danno         Isole Vergini britanniche, senza che essa si fosse pre-
definitivo rimane tuttora da quantificare, non essendo       cedentemente accertata delle attività d’investimento
ancora concluso il realizzo delle garanzie sugli immo-       di tale fondo.
bili. Dovendo prevedere nel complesso un disavanzo di
notevole entità, occorrerà accertare le relative respon-     Con sentenza del 2 maggio 2019, il Tribunale delle as-
sabilità.                                                    sicurazioni sociali di Zurigo ha condannato i consiglie-
                                                             ri di fondazione di Provitas a un risarcimento danni
Per quanto concerne la ASCOOP, si è riusciti a raggiun-      pari a oltre 5 milioni di CHF. La sentenza è passata in
gere un accordo con l’ultimo datore di lavoro rimanente      giudicato. Dopo il rifiuto dell’assicurazione di respon-
in merito al trasferimento al Fondo di garanzia degli ob-    sabilità civile del Consiglio di fondazione di coprire le
blighi relativi a rendite e al finanziamento dell’importo    prestazioni oggetto del caso, nel dicembre del 2019
mancante. Tale trasferimento ha generato, nell’anno in       il Fondo di garanzia ha ricevuto dalla Giudicatura di
esame, prestazioni in caso d’insolvenza per 3.3 milioni      pace di Lucerna l’autorizzazione a sporgere querela
di CHF, sebbene il datore di lavoro si sia impegnato a       nei confronti dell’assicurazione.
coprire il disavanzo in seno alla ASCOOP per un am-
montare di circa 2.2 milioni di CHF. La differenza rispet-   Nella vertenza First Swiss Pension Fund la fondazio-
to al valore contabile registrata nel Fondo di garanzia      ne rivendica nei confronti della Confederazione una
è dovuta alle minori basi attuariali e alle riserve per      serie di responsabilità derivanti dall’attività di vigi-
fluttuazioni di valore, che devono essere costituite in      lanza di quest’ultima. Dopo che il Tribunale federale,
via supplementare in caso di ripresa di un effettivo di      con sentenza del 21 novembre 2018 (2C_245/2018),
beneficiari di rendite.                                      aveva stabilito la non sussistenza della perenzione, il
                                                             Tribunale amministrativo federale, con decisione del
Nel caso della fondazione collettiva Stylos sono stati       27 novembre 2019, ha respinto l’azione per l’assenza
effettuati due versamenti supplementari per 0.16 mi-         di un profilo di responsabilità nell’operato dell’organo
lioni di CHF a garanzia di ulteriori averi previdenziali.    di vigilanza e per mancanza di un nesso di causalità.
Alla luce dei pagamenti erogati negli ultimi tre anni e      Contro di essa la fondazione ha presentato ricorso di-
del subentro negli obblighi relativi a rendite, in questo    nanzi al Tribunale federale.
caso gli anticipi ammontano a circa 5.6 milioni di CHF.
                                                             Con sentenza del 14 febbraio 2018 il Tribunale am-
Nel 2019 i rimborsi degli acconti versati, pari a 11.3 mi-   ministrativo federale ha accolto il ricorso di Agrisano
lioni di CHF, sono nettamente aumentati rispetto alla        Pencas contro il rifiuto di garantire le prestazioni di
somma del 2018 (4.1 milioni di CHF). Questi rimborsi         una ex direttrice in seguito ad abuso. Con sentenza
sono derivati dai ricavi dell’alienazione dei valori pa-     del 4 marzo 2019 il Tribunale federale ha respinto
trimoniali degli istituti di previdenza in liquidazione      il ricorso del Fondo di garanzia, sostenendo che ai
nonché dai dividendi introitati a posteriori nel quadro      superstiti non può essere contestato un eventuale
delle procedure fallimentari dei datori di lavoro. Impor-    comportamento abusivo dell’assicurato deceduto, a
ti maggiori sono stati rimborsati, nel corso dell’anno       prescindere dal fatto che abbiano adito o meno l’ere-
in esame, dalla Fondazione ACSMS, dalla Fondazione           dità di quest’ultimo, per cui nei loro confronti non è
per la previdenza del personale del gruppo Lötscher          possibile negare le prestazioni in seguito ad abuso ai
e dall’istituto collettore LPP. Nei rimborsi sono con-       sensi dell’art. 56 cpv. 5 LPP.
templati anche i risultati dell’esercizio delle pretese in
materia di responsabilità nei confronti dei soggetti a       Quanto alle richieste per collettivi di assicurati, in 334
cui è imputabile una colpa per l’insolvenza dell’istituto    casi sono state rifiutate, per motivi di abuso, presta-
di previdenza. In tale contesto sono stati effettuati ul-    zioni per 3.3 milioni di CHF. Un rifiuto delle prestazio-
teriori rimborsi nel caso d’insolvenza della fondazione      ni si applica principalmente alle richieste presentate
First Swiss.                                                 dall’istituto collettore se per esempio quest’ultimo è

                                                                                        Prestazioni in caso d’insolvenza   13
stato costretto ad assicurare d’ufficio, in modo retro-
     attivo e per un periodo di diversi anni, il titolare di
     una Sagl che non ha mai versato i contributi per l’as-
     sicurazione della previdenza professionale. Sono state
     inoltre rifiutate pretese per casi d’insolvenza per circa
     1.3 milioni di CHF (mancanza dei requisiti per la con-
     cessione delle prestazioni e sovrapposizioni di tempi
     assicurativi di diversi istituti di previdenza). In due
     casi, per aver adottato misure d’incasso insufficienti,
     è stata applicata una deduzione complessiva di 43 000
     CHF sulle prestazioni garantite.

      2.5	
          Obblighi relativi a rendite
     		   del Fondo di garanzia

     Le basi attuariali per il calcolo dei capitali di previden-
     za in seno al Fondo di garanzia sono rimaste invariate
     nel corso dell’anno in esame. Con la CAV PP è stato
     concordato che la direttiva tecnica 5 (FRP) della Ca-
     mera svizzera degli esperti di casse pensioni, ormai
     dichiarata di obbligatorietà generale, non è diretta-
     mente applicabile per il Fondo di garanzia. La perita
     in materia di previdenza professionale opera sulla
     base dell’art. 7 cpv. 2 OFG. La verifica è limitata alle
     rendite, senza bisogno di effettuare una valutazione
     del rischio che includa il conto delle insolvenze e la
     riserva del fondo.

     Gli obblighi relativi a rendite del Fondo di garanzia,
     calcolati adottando i criteri delle tavole generazionali
     LPP 2015 e un tasso d’interesse tecnico dell’1.5 %, am-
     montavano per la fine del 2019 a 361.8 milioni di CHF.
     In tale valore sono incluse le rendite della ASCOOP
     (2.7 milioni di CHF) e della Fondazione per la previ-
     denza del personale di Schmid Telecom (5.5 milioni di
     CHF) assunte nel 2019. Senza considerare casi parti-
     colari (nuovi obblighi relativi a rendite), il risultato del
     rischio è stato positivo anche nel 2019 e ammonta a
     2.8 milioni di CHF.

     Nel dicembre 2019 il Fondo di garanzia versava una
     rendita a 1 905 persone: 1 093 rendite di vecchiaia,
     177 rendite d’invalidità, 572 rendite per coniugi e 63
     rendite per figli.

     Per determinare la rendita di vecchiaia che sostituisce
     la rendita d’invalidità temporanea si applica la media
     non ponderata delle aliquote di conversione regola-
     mentari degli istituti di previdenza rilevata ogni anno
     dalla Commissione di alta vigilanza della previdenza
     professionale (CAV PP). Per i pensionamenti nell’anno
     2020, secondo la media rilevata nel 2019, l’aliquota di
     conversione è fissata al 5.7 %.

14   Prestazioni in caso d’insolvenza
3         Riserva del fondo

I compiti svolti dal Fondo di garanzia sono fondamen-       solvenza, che dall’anno di calcolo 2004 è sceso dallo
talmente finanziati secondo il sistema di ripartizione      0.04 % all’attuale 0.005 % delle prestazioni di libero
dei costi. Mentre le uscite per i sussidi possono essere    passaggio e delle prestazioni di rendita moltiplicate
stimate con buona approssimazione, quelle per i casi        per dieci. L’ultima riduzione del tasso di premio allo
d’insolvenza risultano più difficili da calcolare per via   0.005 % per l’anno di calcolo 2014 è stata effettuata
dei casi d’insolvenza di fondazioni. Le prestazioni in      sebbene, secondo le stime, i contributi incassati non
caso d’insolvenza possono presentare forti variazioni       permetteranno più di coprire le prestazioni in caso
di anno in anno (cfr. fig. 2, p. 10). Affinché queste va-   d’insolvenza. L’obiettivo di un tasso di premio così
riazioni non incidano direttamente sui tassi di premio,     basso è quello di riuscire a ridurre la riserva del fondo.
il Fondo di garanzia dispone di una riserva. Occorre
inoltre tener presente che il Fondo di garanzia si vede     Nell’anno in esame il tasso di premio, pari allo 0.005 %,
confrontato con il fatto che il tempo che intercorre        è divenuto per la quinta volta effettivo sul fronte delle
tra gli adeguamenti dei contributi e l’aumento delle        entrate. Le entrate scaturite da questo tasso, pari a
entrate è piuttosto lungo e può richiedere fino a due       41.5 milioni di CHF, si sono rivelate nuovamente infe-
anni. Questa componente temporale, necessaria per           riori alle prestazioni in caso d’insolvenza pari a 56.9
equilibrare la situazione finanziaria, è un motivo in       milioni di CHF. Grazie al risultato positivo degli inve-
più a favore di una riserva. Nel caso in cui la riserva     stimenti patrimoniali, pari a 135.6 milioni di CHF, si è
del fondo non dovesse essere sufficiente, la Confede-       comunque registrata un’eccedenza in tutti i comparti.
razione può, basandosi sull’art. 59 cpv. 4 LPP, conce-      La riserva del fondo è cresciuta di 96.1 milioni di CHF
dere al Fondo di garanzia prestiti per fronteggiare le      attestandosi, a fine 2019, a quota 674.8 milioni di CHF
carenze di liquidità.                                       e quindi ben al di sopra del target fissato dal Consiglio
                                                            di fondazione.
La riserva del fondo è aumentata marcatamente negli
anni dal 2001 al 2014. Grazie all’evoluzione positiva
della riserva, è stato possibile ridurre continuamen-
te il tasso di premio per le prestazioni in caso d’in-

Fig. 7
Andamento della riserva del fondo

                                                                                                     Riserva del fondo   15
4         Indennizzo alle casse di compensazione AVS e
               all’istituto collettore per i controlli sull’affiliazione
               dei datori di lavoro e la ricerca degli indirizzi
               dei titolari di averi dimenticati

     Le casse di compensazione AVS verificano se i datori di              Nell’anno in esame, il Fondo di garanzia ha versato
     lavoro registrati presso di loro sono affiliati a un isti-           alle casse di compensazione AVS per i controlli sull’af-
     tuto di previdenza. In caso di risoluzione dei contratti             filiazione circa 7.3 milioni di CHF, una cifra pari a quel-
     di affiliazione con istituzioni collettive e comuni, l’isti-         la dell’anno precedente, mentre per i controlli sulla
     tuto collettore LPP controlla la riaffiliazione di queste            riaffiliazione (visto l’art. 56 cpv. 1 lett. h LPP) sono stati
     casse pensioni. Dal 2005 il Fondo di garanzia inden-                 annunciati costi per l’istituto collettore LPP nell’ordi-
     nizza gli uffici preposti a svolgere questi compiti. La              ne di 1.3 milioni di CHF (anno precedente 1.1 milioni
     procedura e la base dell’indennizzo per il conteggio                 di CHF).
     delle casse di compensazione con il Fondo di garanzia
     sono stabilite dall’Ufficio federale delle assicurazioni
     sociali.

     5         Adempimento dei compiti come Fondo di garanzia
               per istituti di previdenza del Liechtenstein

     In base all’accordo tra il Consiglio federale svizzero e il          Il numero degli istituti di previdenza del Liechtenstein
     Principato del Liechtenstein, dal 2007 il Fondo di ga-               affiliati al Fondo di garanzia è sceso di una unità a
     ranzia garantisce le prestazioni legali e regolamentari              quota 14. È la dodicesima volta che questi istituti ef-
     di istituti di previdenza insolventi del Liechtenstein               fettuano i conteggi dei contributi con il Fondo di ga-
     e adempie ai compiti previsti nell’ambito dell’Ufficio               ranzia. Nel 2019 sono state garantite prestazioni per
     centrale del 2° pilastro. La garanzia vale solo per le               112 700 CHF a due fondazioni collettive del Liechten-
     persone soggette all’obbligo di versamento dei con-                  stein per 12 collettivi di assicurati interessati dall’in-
     tributi AVS nel Liechtenstein. Gli istituti di previdenza            solvenza del datore di lavoro. Il Fondo di garanzia è
     del Liechtenstein sono affiliati al Fondo di garanzia                informato periodicamente dall’Autorità di sorveglian-
     svizzero alle stesse condizioni valide per gli istituti di           za dei mercati finanziari del Liechtenstein (FMA) sulla
     previdenza svizzeri. Il Fondo di garanzia è soggetto                 situazione degli istituti di previdenza.
     inoltre esclusivamente al diritto svizzero e alla vigi-
     lanza delle autorità svizzere.

     6         Ufficio centrale del 2° pilastro

      6.1	
          Domande pervenute e loro disbrigo                               Secondo l’art. 24a LFLP gli istituti di previdenza e di
                                                                          libero passaggio sono tenuti a notificare all’Ufficio
                                                                          centrale nel mese di gennaio i nomi dei titolari de-
     Da metà 1999, sono oltre 655 000 le persone che                      gli averi di previdenza gestiti nel dicembre dell’anno
     hanno inoltrato all’Ufficio centrale una domanda                     precedente. Per le notifiche viene messo a disposizio-
     concernente gli averi della previdenza professionale.                ne un portale elettronico, sul quale vengono caricati
     Nell’anno d’esercizio 2019 sono state trattate 65 237                i dati tramite un accesso protetto con una struttura
     domande, un numero ancora una volta superiore a                      predefinita. L’anno scorso 1 644 istituti avevano no-
     quello dell’anno precedente (61 406). Sono ulterior-                 tificato in tutto 7.3 milioni di persone in possesso,
     mente aumentate, in particolare, le domande di tri-                  a dicembre 2018, di un avere di previdenza. Gli altri
     bunali e avvocati relative a procedure di divorzio.                  circa 150 istituti di previdenza aderenti al Fondo di
                                                                          garanzia erogano esclusivamente prestazioni di ren-

16   Controlli sull’affiliazione dei datori di lavoro / Fondo di garanzia del Liechtenstein / Ufficio centrale del 2° pilastro
dita o sono in stato di liquidazione e non sottostanno       Fig. 8
pertanto all’obbligo di notifica.                            Oltre che dagli assicurati, le domande vengono spesso presen-
                                                             tate anche dai giudici del divorzio e da altre istanze in diritto di
                                                             ricevere informazioni ai sensi dell’art. 86a LPP.
I dati raccolti sono confrontati dall’Ufficio centrale con
le domande inoltrate. Qualora venisse accertata una
                                                                        Superstiti (1 %)         Patronati (1 %)
concordanza tra una domanda e una segnalazione di
                                                             Prestatori di servizi
conto, il richiedente e l’istituto che gestisce il conto     (12 %)
sono informati sui risultati dell’indagine condotta. Le
parti regolano successivamente il trasferimento dell’
avere in conformità a quanto previsto dalle disposi-
zioni di legge.
                                                                                                                              Persone
Fino a metà gennaio 2020 l’Ufficio centrale è riusci-                                                                         (49 %)
                                                              Autorità
to a individuare per 326 000 richiedenti un totale di           (22 %)
529 000 possibili concordanze tra domande ed averi
della previdenza professionale segnalati. La percen-
tuale delle domande per le quali è stato possibile ab-
binare almeno un conto è stata, come lo scorso anno,                  Avvocati
circa del 75 %. Nell’ultimo anno, il numero di averi as-                 (5 %)
sociati è salito da 84 882 a 93 438 (esclusi gli averi di-                           Tribunali (10 %)
menticati). Oltre che dagli assicurati, le domande ven-
gono spesso presentate anche dai giudici del divorzio
e da altre istanze in diritto di ricevere informazioni ai    Svizzera una rendita di vecchiaia derivante dalla previ-
sensi dell’art. 86a LPP.                                     denza statale (1° pilastro) possono essere reperiti tra-
                                                             mite le competenti casse di compensazione. Pertanto
                                                             le casse di compensazione AVS ricevono regolarmente
 6.2	
     Averi dimenticati                                       i nominativi delle persone con averi di previdenza alle
                                                             quali versano una rendita, affinché si possano confron-
                                                             tare e associare gli indirizzi. Attualmente è in corso la
Sono definiti averi dimenticati della previdenza pro-        preparazione di una ricerca degli indirizzi per le fasce
fessionale gli averi non rivendicati appartenenti a          d’età successive.
persone in età di pensionamento. L’Ufficio centrale è
attivamente impegnato nella ricerca dei titolari di que-     Secondo l’art. 41 cpv. 3 LPP, gli istituti di libero passag-
sti averi. Gli indirizzi delle persone che riscuotono in     gio sono tenuti a trasferire al Fondo di garanzia tutti

Fig. 9                                                       n Domande
Domande ed averi associati per anno                          n Averi associati
(incl. averi dimenticati)

                                                                                               Ufficio centrale del 2° pilastro     17
gli averi non rivendicati entro dieci anni dall’età ordi-      previdenza agli aventi diritto. Il titolo decade soltanto
     naria di pensionamento. Il Fondo di garanzia soddisfa          nel momento in cui l’assicurato compie o avrebbe com-
     le pretese relative agli averi trasferiti fino a quando la     piuto i 100 anni d’età. Fino ad allora, le persone con
     persona assicurata compie o avrebbe compiuto i 100             averi dimenticati vengono cercate attivamente. Nel
     anni. Successivamente le pretese vanno in prescrizione         2019 sono stati versati 581 averi per un totale di 4.9
     (art. 41 cpv. 4 e 5 LPP). Gli averi non rivendicati sono       milioni di CHF (2018: 127 averi per oltre 1.1 milioni di
     impiegati dal Fondo di garanzia per finanziare l’Ufficio       CHF). In caso di decesso dell’assicurato, il versamento
     centrale del 2° pilastro (art. 12a OFG).                       viene riconosciuto ai beneficiari. Qualora invece la per-
                                                                    sona fosse deceduta soltanto dopo aver raggiunto l’età
     Fino a fine 2019 sono stati trasferiti al Fondo di garan-      di pensionamento ordinaria e da allora non avesse più
     zia complessivamente 23 525 averi provenienti da 68            esercitato un’attività lucrativa, oppure se la persona
     istituti. La maggior parte degli averi proviene dall’isti-     fosse persino deceduta oltre cinque anni dopo l’età di
     tuto collettore. A fine 2019 il Fondo di garanzia gestiva      pensionamento ordinaria, gli averi avrebbero dovuto
     21 646 averi per complessivi 141.3 milioni di CHF. Gli         essere percepiti dalla medesima quando era ancora in
     averi sono remunerati con il tasso d’interesse applica-        vita. In tal caso, gli averi vengono pertanto versati nella
     to dall’istituto collettore per i conti di libero passaggio.   massa ereditaria.
     Come sempre, il Fondo di garanzia versa gli averi di

     7         Organismo di collegamento

     Dalla metà del 2002 il Fondo di garanzia funge anche           Dal 1° giugno 2007, 66 590 persone hanno inoltrato
     da Organismo di collegamento con gli Stati membri              al Fondo di garanzia LPP una richiesta per l’accerta-
     dell’UE e dell’AELS per il settore della previdenza pro-       mento dell’obbligo di assicurazione sociale in uno
     fessionale. Nell’ambito dell’Accordo sulla libera circo-       Stato dell’UE o dell’AELS. Nel 2019 il numero di richie-
     lazione delle persone tra gli Stati dell’Unione europea        ste presentate ammontava a 8 949 (anno precedente
     e la Svizzera, il 1° giugno 2007 sono entrate in vigore        8 396). Per 368 richieste non è stato necessario un ac-
     disposizioni restrittive in merito al versamento in con-       certamento dell’obbligo d’assicurazione sociale, poi-
     tanti degli averi di previdenza in caso di uscita defini-      ché le persone si erano trasferite in uno Stato terzo o
     tiva dalla Svizzera. Il Regno Unito è uscito dall’UE il 31     avevano superato i 59 o 60 anni d’età e quindi hanno
     gennaio 2020. L’Accordo di uscita prevede un periodo           potuto riscuotere i loro averi sotto forma di capitale
     transitorio fino al termine del 2020, durante il quale         di vecchiaia. In 8 352 casi (anno precedente 7 462) l’Or-
     rimarrà in vigore il diritto comunitario in materia di         ganismo di collegamento ha ricevuto il risultato degli
     coordinamento dei regimi di sicurezza sociale. Il ver-         accertamenti delle autorità estere. 5 801 persone non
     samento in contanti degli averi LPP in caso di trasferi-       erano assicurate obbligatoriamente e hanno potuto
     mento definitivo nel Regno Unito continuerà pertanto           così ricevere in contanti anche la parte obbligatoria
     a essere possibile soltanto in assenza di obbligo d’as-        della loro prestazione di libero passaggio. Per 2 551
     sicurazione sociale.                                           richieste la parte obbligatoria della prestazione di li-
                                                                    bero passaggio è stata bloccata in Svizzera a causa
     Le persone che lasciano la Svizzera per trasferirsi            dell’assoggettamento dei richiedenti all’assicurazio-
     nell’UE o nell’AELS possono presentare all’Organismo           ne sociale nel Paese in cui si sono trasferiti. A fine
     di collegamento un formulario di richiesta per l’ac-           2019 risultavano pendenti 428 richieste poiché la
     certamento dell’obbligo di assicurazione sociale nel           documentazione necessaria per il disbrigo delle pra-
     proprio Paese. L’Organismo di collegamento inoltra le          tiche non era stata presentata in modo completo. Nel
     richieste ai competenti uffici esteri che accertano, per       2019 la percentuale di domande da parte di persone
     una determinata data di riferimento, se le persone ri-         trasferitesi in Portogallo ha subito un lieve aumento,
     chiedenti sono o meno soggette alle assicurazioni so-          attestandosi al 37 %.
     ciali. Per la Francia l’accertamento avviene tramite la
     persona richiedente. Non appena l’Organismo di colle-          Nell’UE, per le persone con periodi assicurativi in più
     gamento ha ricevuto il risultato dell’accertamento, ne         Paesi vige, in caso di esigibilità delle prestazioni, una
     informa sia il richiedente sia gli istituti di previdenza      speciale procedura d’accertamento per il coordina-
     professionale.                                                 mento delle assicurazioni dei Paesi interessati. In vir-
                                                                    tù degli accordi bilaterali, anche la Svizzera partecipa

18   Ufficio centrale del 2° pilastro / Organismo di collegamento
Fig. 10                                                                                           n Domande pervenute
Richieste pervenute all’Organismo di collegamento                                                 n Richieste evase

Fig. 11
Ripartizione per Paese di destinazione delle richieste
pervenute

                                             Altri (8 %)   Austria (2 %)

                            Ungheria (3 %)
                                                                             Germania (13 %)

                           Polonia (3 %)

                                                                                           Spagna (6 %)

                                                                                           Francia (11 %)

            Portogallo (37 %)
                                                                                      Gran Bretagna (3 %)

                                                                           Italia (14 %)

                                                                                                 Organismo di collegamento   19
a questa procedura in cui è coinvolta in primo luogo        interessato. Nell’anno in esame l’Organismo di colle-
     l’AVS. Sporadicamente viene però coinvolto anche il         gamento ha risposto a 109 (anno precedente 109) co-
     Fondo di garanzia. In questo caso, i dati delle persone     siddetti formulari E (E 210 Comunicazione sull’appro-
     interessate vengono confrontati con le segnalazioni         vazione risp. sul rifiuto di rendita) provenienti dall’UE.
     dei conti dell’Ufficio centrale del 2° pilastro. In caso
     di concordanza, i formulari sono inoltrati all’istituto

     8         Sull’attività degli organi

      8.1      Consiglio di fondazione                           tenuta una seduta con la partecipazione del Controllo
                                                                 federale delle finanze (CFF). Nel regolamento sull’in-
                                                                 dennizzo dei membri è stato rivisto leggermente al
     Nell’agosto del 2019 il Consiglio di fondazione ha          rialzo l’indennizzo per i consiglieri che non esercitano
     eletto come nuovi consiglieri il signor Thomas Bauer        il loro ruolo in seno al Consiglio di fondazione nell’am-
     (Travail.Suisse), che succede a Matthias Kuert Killer       bito della propria attività professionale principale. Per
     dimessosi a marzo, e il signor Pascal Charmillot (Am-       quanto concerne la strategia d’investimento, il mar-
     ministrazione delle finanze del Cantone Giura) in so-       gine di fluttuazione inferiore della liquidità è stato
     stituzione della signora Nadia Frances Borowski Ub-         abbassato allo 0 %.
     ben, ritiratasi già nel 2018. A fine 2019 si sono dimessi
     dal Consiglio di fondazione i signori Martin Kaiser         Nel corso dell’anno in esame il Consiglio di fondazione
     (Unione svizzera degli imprenditori), quale presidente,     ha formulato un parere in merito al disegno di legge
     e Olivier Sandoz (Fédération des Entreprises Roman-         federale sul sistema nazionale di consultazione degli
     des). Nell’ambito del rinnovo integrale per il periodo      indirizzi delle persone fisiche (legge sul servizio degli
     2020 – 2024 sono stati eletti quali nuovi membri del        indirizzi, LSI), elaborato dal Consiglio federale. L’acces-
     Consiglio di fondazione i signori Frédéric Pittet (Unio-    so previsto a un sistema informatico di portata nazio-
     ne svizzera degli imprenditori) e Luc Abbé-Decarroux        nale consentirà al Fondo di garanzia di semplificare
     (Fédération des Entreprises Romandes). Tutti gli altri      notevolmente la propria ricerca di persone che, supe-
     consiglieri candidatisi alla rielezione sono stati con-     rata l’età di pensionamento ordinaria, dispongono di
     fermati dal Consiglio federale. A settembre il Consiglio    un avere di previdenza. Il Fondo di garanzia è pertanto
     di fondazione ha nominato la signora Gabriela Medici        favorevole alla proposta di un registro degli indirizzi
     (Unione sindacale svizzera) quale sua vicepresidente        gestito a livello centrale dalla Confederazione.
     in sostituzione di Matthias Kuert Killer. A dicembre
     il signor Henrique Schneider (Unione svizzera arti e        L’Ufficio di direzione ha informato il Consiglio di fon-
     mestieri) è succeduto a Martin Kaiser nel ruolo di pre-     dazione durante le sue tre sedute nonché per mezzo
     sidente del Consiglio di fondazione.                        di tre rapporti intermedi sull’attuale stato dei lavori
                                                                 nelle singole sfere di competenza. Nel corso dell’an-
     Nella sua seduta annuale ordinaria del 22 marzo 2019,       no in esame sono stati oggetto di disamina, in parti-
     il Consiglio di fondazione ha approvato il conto an-        colare, il versamento nella massa ereditaria di averi
     nuale e il rapporto annuale 2018. Il Consiglio di fon-      di libero passaggio gestiti dal Fondo di garanzia nel
     dazione ha inoltre deciso i tassi di premio 2020 per        caso in cui i titolari dei conti fossero deceduti dopo
     il conteggio con il Fondo di garanzia, sottoponendoli       il raggiungimento dell’età di pensionamento ordina-
     poi all’attenzione della Commissione di alta vigilanza      ria e non sussistesse più alcuna attività lavorativa, la
     della previdenza professionale. Ha chiesto di mante-        posizione del Fondo di garanzia nella procedura di ri-
     nere i tassi dello 0.12 % per i sussidi e dello 0.005 %     corso promosso da Allianz contro il rifiuto di garantire
     per le prestazioni in caso d’insolvenza e le altre in-      le prestazioni in seguito ad abuso e la procedura di
     combenze. Nel maggio 2019 la Commissione di alta            controllo dei sussidi ai lavoratori indipendenti. Nell’ot-
     vigilanza ha approvato i tassi di premio proposti.          tobre 2019 il Consiglio di fondazione ha organizzato
                                                                 insieme al Comitato direttivo un evento di formazione
     A fine 2019 il Consiglio di fondazione ha lasciato il       dedicato ai compiti del Fondo di garanzia.
     tasso d’interesse tecnico per la determinazione dei ca-
     pitali di previdenza dei beneficiari di rendite invariato
     all’1.5 % (LPP 2015 TG). Con la CAV PP, l’autorità che
     esercita la vigilanza diretta sul Fondo di garanzia, si è

20   Sull’attività degli organi
8.2	
     Comitato direttivo (CD)                                     degli averi della previdenza professionale, è svolto
                                                                 correntemente in collaborazione con i Paesi interes-
                                                                 sati. Il Fondo di garanzia, quale Ufficio centrale del
Il CD è l’istanza gerente dell’Unione delle associazioni         2° pilastro e Organismo di collegamento, è l’ufficio di
di categoria per la gestione del Fondo di garanzia. Ga-          riferimento per molte persone con domande di carat-
rantisce la consulenza tecnica dell’Ufficio di gestione          tere generale concernenti la previdenza professionale.
e ne determina le modalità operative. Tra i suoi com-            Ogni anno sono ben 25 000 le richieste d’informazioni
piti principali rientra la verifica dell’attività dell’Ufficio   giunte tramite il sito del Fondo di garanzia a cui viene
di gestione, e la base per attuarla è costituita dalla           fornita risposta per e-mail. Settimanalmente l’Ufficio
presentazione regolare da parte dell’Ufficio di gestio-          di gestione risponde inoltre ad oltre 800 richieste te-
ne di una relazione su: contributi, casi d’insolvenza in         lefoniche.
corso e attività svolte dall’Ufficio centrale e dall’Or-
ganismo di collegamento. Il CD provvede inoltre ogni             A causa degli elevati carichi di lavoro presso l’Ufficio
anno all’accettazione del conto annuale, del rappor-             centrale del 2° pilastro e l’Organismo di collegamento,
to di gestione e del rapporto di revisione e al rinvio           nel 2019 i rispettivi team hanno dovuto essere ulte-
degli atti all’attenzione del Consiglio di fondazione.           riormente ampliati.
Approva il budget dell’Ufficio di gestione e propone
al Consiglio di fondazione i tassi di premio dei diversi
ambiti di funzioni.

Nel 2019 il CD si è riunito in quattro sedute ordinarie,
durante le quali ha preparato le attività del Consiglio
di fondazione. Si è occupato dello svolgimento dei
controlli sull’affiliazione dei datori di lavoro da parte
delle casse di compensazione e dei controlli di riaffi-
liazione da parte del istituto collettore. In diversi casi
il CD ha deciso sulla procedura da adottare in mate-
ria di responsabilità e di altri procedimenti giudiziari
nell’ambito di liquidazioni. Altri argomenti hanno ri-
guardato la correzione dei conteggi relativi ai sussidi
per i lavoratori indipendenti, la prassi del Fondo di
garanzia in materia di lotta agli abusi nei casi di insol-
venza, l’iter di liquidazione degli istituti di previdenza
insolventi e il rapporto tra copertura assicurativa e
disavanzo in un istituto di previdenza.

 8.3      Ufficio di gestione

L’Ufficio di gestione prepara le attività del Consiglio
di fondazione e del Comitato direttivo e attua le deci-
sioni. Al fine dell’assolvimento dei compiti affidati al
Fondo di garanzia, l’Ufficio di gestione è in regolare
contatto con gli istituti affiliati al Fondo di garanzia e
le diverse autorità di vigilanza. Per quanto concerne
l’ambito delle insolvenze, l’Ufficio di gestione segue
attentamente le procedure di liquidazione degli isti-
tuti di previdenza che implicano il versamento di pre-
stazioni da parte del Fondo di garanzia e provvede ad
accertare se esistono delle responsabilità per i danni
causati. Per il disbrigo dei dossier per insolvenze è
spesso necessario effettuare degli accertamenti con
l’istituto di previdenza e, se necessario, si provvede a
confrontare i salari assicurati con i dati delle casse di
compensazione AVS.

L’accertamento dell’obbligo di assicurazione sociale in
caso di trasferimento in un Paese dell’UE o dell’AELS,
condizione necessaria per il pagamento in contanti

                                                                                                  Sull’attività degli organi   21
9         Investimenti

     I principi della politica d’investimento del Fondo di        te. Gli investimenti sono effettuati esclusivamente nel-
     garanzia si basano su uno studio di Asset Liability Ma-      le seguenti categorie principali: liquidità, obbligazioni,
     nagement (ALM) del 2015. Nel 2017 si era proceduto a         azioni e immobili. c-alm AG è il consulente del Fondo
     un lieve adeguamento della strategia d’investimento,         di garanzia in materia di investimenti. PPCmetrics AG
     mentre l’anno scorso si è abbassato il margine di flut-      funge da Investment Controller.
     tuazione inferiore della liquidità allo 0 % onde limitare
     gli interessi negativi. Gli investimenti con ponderazione    Gli investimenti del Fondo di garanzia sono ammini-
     sul capitale sono attuati nell’ambito di una strategia       strati dalla ZKB. Il rendimento conseguito è stato del
     globale, composta a sua volta da due strategie parzia-       11.62 % (benchmark 12.24 %) e le spese per l’ammini-
     li per i due settori riserva del fondo nonché capitali       strazione del patrimonio ammontano allo 0.13 % de-
     per rendite e averi dimenticati. L’obiettivo perseguito è    gli investimenti patrimoniali. Ulteriori informazioni in
     quello di attuare una strategia d’investimento sempli-       merito agli investimenti sono riportate nell’appendice
     ce, principalmente passiva e possibilmente convenien-        al conto annuale.

     10        Ricorsi

     Con atto dispositivo del 26 settembre 2016, il Fondo di      previdenza professionale. Così a giugno 2017 l’assicura-
     garanzia ha respinto una richiesta di garanzia di pre-       ta ha avviato un’azione giudiziaria davanti al Tribunale
     stazioni in caso di decesso della Agrisano Pencas. La        amministrativo del Cantone di Vaud per chiedere il ri-
     garanzia è stata rifiutata adducendo la responsabilità       pristino dei versamenti. Dal suo punto di vista, il Fondo
     della direttrice per il disavanzo registrato da Agrisano     di garanzia deve continuare a versare la rendita intera
     e la risultante possibilità di compensazione. Il ricorso     sulla base dell’invalidità professionale assicurata. Il
     presentato da Agrisano Pencas contro questa decisione        Tribunale amministrativo ha respinto l’azione giudizia-
     è stato accolto nel 2018 dal Tribunale amministrativo        ria con decisione del 6 novembre 2018. Contro di essa
     federale e, a seguito di ricorso da parte del Fondo di       l’assicurata ha presentato ricorso dinanzi al Tribunale
     garanzia, anche dal Tribunale federale con sentenza          federale, ma anche quest’ultimo l’ha respinta con sen-
     del 4 marzo 2019 (9C_277/2018). Secondo il Tribuna-          tenza dell’11 giugno 2019 (9C_866/2018).
     le federale, ai superstiti non può essere contestato
     un eventuale comportamento abusivo dell’assicurato           In data 23 agosto 2019 la Fondazione collettiva LPP di
     deceduto, a prescindere dal fatto che abbiano adito o        Allianz ha presentato ricorso dinanzi al Tribunale am-
     meno l’eredita di quest’ultimo.                              ministrativo federale contro una decisione del Fondo di
                                                                  garanzia, secondo cui a due dirigenti era stata negata
     Nel caso di un’assicurata, in seguito alla cessazione del-   la garanzia delle prestazioni in seguito al prolungato
     le prestazioni dell’AI dovuta al completo recupero della     mancato versamento dei contributi. Allianz si oppone a
     capacità lavorativa, anche il Fondo di garanzia a mag-       tale rifiuto di garantire le prestazioni. Il procedimento è
     gio 2017 ha sospeso i versamenti della rendita della         pendente dinanzi al Tribunale amministrativo federale.

     11        Legislazione

     Nel corso dell’anno in esame il Fondo di garanzia ha for-    care notevolmente la propria ricerca di persone che,
     mulato una presa di posizione in merito al disegno di        superata l’età di pensionamento ordinaria, dispongono
     legge federale sul sistema nazionale di consultazione        di un avere di previdenza. Il Fondo di garanzia è pertan-
     degli indirizzi delle persone fisiche (Legge sul servizio    to favorevole alla proposta di un registro degli indirizzi
     degli indirizzi, LSI), elaborato dal Consiglio federale.     gestito a livello centrale dalla Confederazione.
     L’accesso previsto a un sistema informatico di portata
     nazionale consentirà al Fondo di garanzia di semplifi-

22   Investimenti / Ricorsi / Legislazione
Puoi anche leggere
DIAPOSITIVE SUCCESSIVE ... Annulla