STRATEGIE DI COMUNICAZIONE IN EMERGENZA: DUE ESPERIENZE A CONFRONTO

STRATEGIE DI COMUNICAZIONE IN EMERGENZA: DUE ESPERIENZE A CONFRONTO
Giornata di studi
   Persone, comportamenti ed emergenza. Stato dell’arte e nuovi strumenti per
                 pianificare la risposta ad eventi emergenziali
              Consorzio Universitario di Pordenone, 16 maggio 2019




STRATEGIE DI COMUNICAZIONE IN EMERGENZA:
      DUE ESPERIENZE A CONFRONTO
  Leopoldina Fortunati e Manuela Farinosi | Università degli Studi di Udine
             Stefano Zanut | Corpo Nazionale Vigili del Fuoco
STRATEGIE DI COMUNICAZIONE IN EMERGENZA: DUE ESPERIENZE A CONFRONTO
I CASI STUDIO



                            Caso 1. Teatro Verdi di                                     Pordenone
                                     Evacuazione non preannunciata
                                     339 persone coinvolte (alunni + insegnanti + accompagnatori)
                                     Post analisi con riprese video
                                     Questionario self-report strutturato


                           Caso 2. Consorzio Universitario di Pordenone
                                    Evacuazione non preannunciata
                                    69 studenti coinvolti (Gruppo sperimentale n. 53, gruppo di controllo n. 13)
                                    Post analisi con riprese video
                                    Questionario self-report strutturato




PERSONE, COMPORTAMENTI ED EMERGENZA. STATO DELL’ARTE E NUOVI          STRATEGIE DI COMUNICAZIONE IN EMERGENZA:   Leopoldina Fortunati, Manuela Farinosi                        Stefano Zanut
   STRUMENTI PER PIANIFICARE LA RISPOSTA AD EVENTI EMERGENZIALI                                                                  Università degli Studi di Udine   Corpo Nazionale Vigili del Fuoco
                      Giornata di studi - Pordenone, 16 maggio 2019         DUE ESPERIENZE A CONFRONTO
STRATEGIE DI COMUNICAZIONE IN EMERGENZA: DUE ESPERIENZE A CONFRONTO
GLI OBIETTIVI



                             Identificare qualitativamente l’interazione tra edificio
                              e persone in condizioni di emergenza
                             Osservare le dinamiche di movimento e rilevare dati
                              di tipo quali-quantitativo
                             Analizzare i comportamenti attraverso la visione di
                              riprese video e la somministrazione di questionari
                             Considerare il punto di vista delle persone coinvolte
                              attraverso la loro elaborazione dell’esperienza
                             Definire modalità per condurre esercitazioni che
                              possano rappresentare in modo credibile una
                              condizione di emergenza


PERSONE, COMPORTAMENTI ED EMERGENZA. STATO DELL’ARTE E NUOVI          STRATEGIE DI COMUNICAZIONE IN EMERGENZA:   Leopoldina Fortunati, Manuela Farinosi                        Stefano Zanut
   STRUMENTI PER PIANIFICARE LA RISPOSTA AD EVENTI EMERGENZIALI                                                                  Università degli Studi di Udine   Corpo Nazionale Vigili del Fuoco
                      Giornata di studi - Pordenone, 16 maggio 2019         DUE ESPERIENZE A CONFRONTO
STRATEGIE DI COMUNICAZIONE IN EMERGENZA: DUE ESPERIENZE A CONFRONTO
Caso 1. Le modalità di rilievo




                                                                                                        COLL.        N.       INSTALLATE PER L'OCCORRENZA
                                                                                                        Platea        4       Sì
                                                                                                        Foyer         4       Sì
                                                                                                        Foyer         5       NO (videosorveglianza teatro)
                                                                                                        Esterno       4       Sì



PERSONE, COMPORTAMENTI ED EMERGENZA. STATO DELL’ARTE E NUOVI          STRATEGIE DI COMUNICAZIONE IN EMERGENZA:    Leopoldina Fortunati, Manuela Farinosi                         Stefano Zanut
   STRUMENTI PER PIANIFICARE LA RISPOSTA AD EVENTI EMERGENZIALI                                                                    Università degli Studi di Udine   Corpo Nazionale Vigili del Fuoco
                      Giornata di studi - Pordenone, 16 maggio 2019         DUE ESPERIENZE A CONFRONTO
STRATEGIE DI COMUNICAZIONE IN EMERGENZA: DUE ESPERIENZE A CONFRONTO
PERSONE, COMPORTAMENTI ED EMERGENZA. STATO DELL’ARTE E NUOVI          STRATEGIE DI COMUNICAZIONE IN EMERGENZA:   Leopoldina Fortunati, Manuela Farinosi                        Stefano Zanut
   STRUMENTI PER PIANIFICARE LA RISPOSTA AD EVENTI EMERGENZIALI                                                                  Università degli Studi di Udine   Corpo Nazionale Vigili del Fuoco
                      Giornata di studi - Pordenone, 16 maggio 2019         DUE ESPERIENZE A CONFRONTO
STRATEGIE DI COMUNICAZIONE IN EMERGENZA: DUE ESPERIENZE A CONFRONTO
Caso 1. Interazione tra edificio e persone




                                Genere (Maschio, Femmina,
                                     Non Rilevabile)                            Totale
                                   F        M        NR
          Adulti                     27                    2           0          29
          Bambini                   150                  146          14          310
          Totale                    177                  148          14          339




PERSONE, COMPORTAMENTI ED EMERGENZA. STATO DELL’ARTE E NUOVI          STRATEGIE DI COMUNICAZIONE IN EMERGENZA:   Leopoldina Fortunati, Manuela Farinosi                        Stefano Zanut
   STRUMENTI PER PIANIFICARE LA RISPOSTA AD EVENTI EMERGENZIALI                                                                  Università degli Studi di Udine   Corpo Nazionale Vigili del Fuoco
                      Giornata di studi - Pordenone, 16 maggio 2019         DUE ESPERIENZE A CONFRONTO
STRATEGIE DI COMUNICAZIONE IN EMERGENZA: DUE ESPERIENZE A CONFRONTO
Caso 1. Interazione tra edificio e persone



                                                                                                      Ruolo dell'insegnante
                                                                                                       nell'identificazione dei percorsi e
                                                                                                       nella scelta delle uscite di sicurezza.
                                                                                                      Social affiliation
                                                                                                      Difficoltà nell’apertura di un
                                                                                                       maniglione antipanico
                                                                                                      Utilizzo dei passaggi disponibili
                                                                                                       aperti (vedi US 4)
                                                                                                      Segnaletica di sicurezza inefficace in
                                                                                                       rapporto al suo posizionamento e
                                                                                                       visibilità rispetto al percorso delle
                                                                                                       persone.



PERSONE, COMPORTAMENTI ED EMERGENZA. STATO DELL’ARTE E NUOVI          STRATEGIE DI COMUNICAZIONE IN EMERGENZA:   Leopoldina Fortunati, Manuela Farinosi                        Stefano Zanut
   STRUMENTI PER PIANIFICARE LA RISPOSTA AD EVENTI EMERGENZIALI                                                                  Università degli Studi di Udine   Corpo Nazionale Vigili del Fuoco
                      Giornata di studi - Pordenone, 16 maggio 2019         DUE ESPERIENZE A CONFRONTO
Caso 1. Analisi e rilievo delle dinamiche di movimento


                                                                                                                      ttra platea: 100 s (platea)
                                                          tpre: 22 s
                                                                                                                      ttra teatro: 118 s (teatro)




PERSONE, COMPORTAMENTI ED EMERGENZA. STATO DELL’ARTE E NUOVI          STRATEGIE DI COMUNICAZIONE IN EMERGENZA:   Leopoldina Fortunati, Manuela Farinosi                        Stefano Zanut
   STRUMENTI PER PIANIFICARE LA RISPOSTA AD EVENTI EMERGENZIALI                                                                  Università degli Studi di Udine   Corpo Nazionale Vigili del Fuoco
                      Giornata di studi - Pordenone, 16 maggio 2019         DUE ESPERIENZE A CONFRONTO
Caso 1. Teatro Verdi di Pordenone




                                                                                     Numero di                                            Flussi SFPE
                                                               Larghezza                                Flusso misurato
                                           Varco                                      persone                                               (2003)
                                                              nominale (m)                                (persone/s)
                                                                                       uscite                                            (persone/s)
                                                1                     1.2               110                      1.3                          1.2
                                                2                     1.2               15                       0.8                          1.2
                                                3                     1.8               28                       2.1                          2.0
                                                4                     1.2               63                       1.1                          1.2
                                                5                     1.2               123                      1.4                          1.2


PERSONE, COMPORTAMENTI ED EMERGENZA. STATO DELL’ARTE E NUOVI          STRATEGIE DI COMUNICAZIONE IN EMERGENZA:    Leopoldina Fortunati, Manuela Farinosi                        Stefano Zanut
   STRUMENTI PER PIANIFICARE LA RISPOSTA AD EVENTI EMERGENZIALI                                                                   Università degli Studi di Udine   Corpo Nazionale Vigili del Fuoco
                      Giornata di studi - Pordenone, 16 maggio 2019         DUE ESPERIENZE A CONFRONTO
Caso 1. Teatro Verdi di Pordenone


                  Larghezza nominale (m)                                           1.2
                  Larghezza utilizzata (m)                                         0.6
                  Larghezza di ingombro (m)                                        0.4                              Osservazione del flusso nel varco
                  SFPE (persone/s)                                                 0.4                              corrispondente all’uscita n. 4, con
                  Flusso misurato (persone/s)                                      1.1
                                                                                                                    installazione porta a due ante.

                                                                                                                    Le persone uscendo dalla platea non
                                                                                                                    hanno aperto entrambe le ante ma solo
                                                                                                                    quella di destra rispetto al verso dell’esodo.
                                                                                                                    Ciò ha causato una riduzione della
                                                                                                                    larghezza efficace del varco consentendo il
                                                                                                                    deflusso di una sola fila di persone, quindi
                                                                                                                    con una riduzione della larghezza effettiva
                                                                                                                    disponibile e considerata anche nel
                                                                                                                    progetto antincendio dell’opera.
                                                                                                                    Questo poteva costituire una criticità, non
                                                                                                                    rilevata però dai valori di deflusso misurati.




PERSONE, COMPORTAMENTI ED EMERGENZA. STATO DELL’ARTE E NUOVI          STRATEGIE DI COMUNICAZIONE IN EMERGENZA:   Leopoldina Fortunati, Manuela Farinosi                        Stefano Zanut
   STRUMENTI PER PIANIFICARE LA RISPOSTA AD EVENTI EMERGENZIALI                                                                  Università degli Studi di Udine   Corpo Nazionale Vigili del Fuoco
                      Giornata di studi - Pordenone, 16 maggio 2019         DUE ESPERIENZE A CONFRONTO
Caso 1. Un feedback di insegnanti e accompagnatori




               Acquisiti 21 questionari, 19
               dei quali compilati da
               insegnanti, 1 da personale
               ausiliario della scuola e 1 da
               un genitore presente come
               accompagnatore della classe.




PERSONE, COMPORTAMENTI ED EMERGENZA. STATO DELL’ARTE E NUOVI          STRATEGIE DI COMUNICAZIONE IN EMERGENZA:   Leopoldina Fortunati, Manuela Farinosi                        Stefano Zanut
   STRUMENTI PER PIANIFICARE LA RISPOSTA AD EVENTI EMERGENZIALI                                                                  Università degli Studi di Udine   Corpo Nazionale Vigili del Fuoco
                      Giornata di studi - Pordenone, 16 maggio 2019         DUE ESPERIENZE A CONFRONTO
Caso 1. Il feedback dai bambini
                     “Quando c’è stato l’incendio al teatro Verdi io subito ho pensato che fosse l’inizio dello spettacolo e
                     che dall’uscita di sicurezza entrassero gli attori, ma non è andata così.
                     Le maestre non avevano un’espressione di paura, ma neanche normale.
                     Più tardi vidi il personale del teatro in ansia e sentii la voce strana che non avevo sentito parlare.
                     Subito parlò in inglese e quindi non si capiva niente, tranne attention : attenzione.
                     Da quelle parole vidi le maestre recarsi verso le uscite di sicurezza e quando eravamo fuori
                     improvvisamente mi sentii al sicuro.
                     In quel momento mi venne un grande dubbio: era l’inizio dello spettacolo, o era una prova, o era
                     successo un incendio e sarebbero arrivati i vigili del fuoco a spegnere tutto con le loro mega pompe?
                     Chi lo sa, però, dopo quando era arrivato il vigile a spiegare la situazione ho dato un grande respiro di
                     sollievo e mi sono iniziata a godere lo spettacolo.
                     Grazie per questa forte emozione, ora so come comportarmi in queste occasioni.”




PERSONE, COMPORTAMENTI ED EMERGENZA. STATO DELL’ARTE E NUOVI          STRATEGIE DI COMUNICAZIONE IN EMERGENZA:   Leopoldina Fortunati, Manuela Farinosi                        Stefano Zanut
   STRUMENTI PER PIANIFICARE LA RISPOSTA AD EVENTI EMERGENZIALI                                                                  Università degli Studi di Udine   Corpo Nazionale Vigili del Fuoco
                      Giornata di studi - Pordenone, 16 maggio 2019         DUE ESPERIENZE A CONFRONTO
Caso 2. Le modalità di rilievo




            Registrazioni audiovisive (dato
                                                                                                      COLL.        N.      INSTALLATE PER L'OCCORRENZA
             oggettivo)
            Questionario self-report                                                                 Aula S4      3       Sì
             strutturato (dato soggettivo)                                                            Aula S5      3       Sì




PERSONE, COMPORTAMENTI ED EMERGENZA. STATO DELL’ARTE E NUOVI          STRATEGIE DI COMUNICAZIONE IN EMERGENZA:   Leopoldina Fortunati, Manuela Farinosi                        Stefano Zanut
   STRUMENTI PER PIANIFICARE LA RISPOSTA AD EVENTI EMERGENZIALI                                                                  Università degli Studi di Udine   Corpo Nazionale Vigili del Fuoco
                      Giornata di studi - Pordenone, 16 maggio 2019         DUE ESPERIENZE A CONFRONTO
Caso 2. Obiettivo specifico

                                                                                                 Comprendere se l’esposizione a iniziative
                                                                                                  di addestramento all’emergenza possa
                                                                                                  contribuire all’efficacia delle azioni
                                                                                                  durante l’evacuazione e quindi a
                                                                                                  comportamenti orientati alla riduzione del
                                                                                                  rischio

                                                                                                 L’esperimento ha coinvolto 2 classi di
                                                                                                  studenti: una (N=53) soggetta alle
                                                                                                  informazioni fornite dai VVF, l’altra (N=13)
                                                                                                  che, non avendo ricevuto le stesse
                                                                                                  informazioni, fungesse da campione di
                                                                                                  controllo

                                                                                                 Introduzione di un elemento di criticità:
                                                                         ATTENZIONE
                                                                                                  cartello con su scritto “Uscita inagibile”
                                                                      USCITA DI SICUREZA
                                                                      NON FUNZIONANTE             posizionato su una porta di uscita

PERSONE, COMPORTAMENTI ED EMERGENZA. STATO DELL’ARTE E NUOVI           STRATEGIE DI COMUNICAZIONE IN EMERGENZA:   Leopoldina Fortunati, Manuela Farinosi                        Stefano Zanut
   STRUMENTI PER PIANIFICARE LA RISPOSTA AD EVENTI EMERGENZIALI                                                                   Università degli Studi di Udine   Corpo Nazionale Vigili del Fuoco
                      Giornata di studi - Pordenone, 16 maggio 2019          DUE ESPERIENZE A CONFRONTO
PERSONE, COMPORTAMENTI ED EMERGENZA. STATO DELL’ARTE E NUOVI          STRATEGIE DI COMUNICAZIONE IN EMERGENZA:   Leopoldina Fortunati, Manuela Farinosi                        Stefano Zanut
   STRUMENTI PER PIANIFICARE LA RISPOSTA AD EVENTI EMERGENZIALI                                                                  Università degli Studi di Udine   Corpo Nazionale Vigili del Fuoco
                      Giornata di studi - Pordenone, 16 maggio 2019         DUE ESPERIENZE A CONFRONTO
Caso 2. Interazione tra edificio e persone

     Gruppo sperimentale: tutti si sono diretti                                                           Gruppo di controllo: tutti (tranne 1) si
     verso le porte di emergenza (61,5% uscita                                                            sono diretti verso l’uscita abituale di
     di destra, 38,5% verso l’uscita di sinistra                                                          sinistra, non utilizzando le uscite di
     segnalata come "non funzionante")                                                                    emergenza presenti in aula




                                                                        L’esposizione a informazioni preparatorie ha
                                                                        certamente permesso ai partecipanti di avere
                                                                        comportamenti di evacuazione più efficaci

PERSONE, COMPORTAMENTI ED EMERGENZA. STATO DELL’ARTE E NUOVI          STRATEGIE DI COMUNICAZIONE IN EMERGENZA:   Leopoldina Fortunati, Manuela Farinosi                        Stefano Zanut
   STRUMENTI PER PIANIFICARE LA RISPOSTA AD EVENTI EMERGENZIALI                                                                  Università degli Studi di Udine   Corpo Nazionale Vigili del Fuoco
                      Giornata di studi - Pordenone, 16 maggio 2019         DUE ESPERIENZE A CONFRONTO
Caso 2. Interazione tra edificio e persone

                                                                                                         Ruolo dei pari nell'identificazione
                                                                                                          del percorso e nella scelta delle
                                                                                                          uscite di sicurezza
                                                                                                         Social affiliation e imitazione
                                                                                                         Segnaletica di sicurezza - presente e
                                                                                                          conforme alle normative - inefficace
                                                                                                          soprattutto per il gruppo di controllo
                                                                                                         Riflessioni:
                                                                                                                 1) Uso quotidiano dell’edificio e
                                                                                                                    mappe cognitive stabili;
                                                                                                                 2) Condizioni emotive connesse
                                                                                                                    con l'evento (le persone
                                                                                                                    riescono a utilizzare meno
                                                                                                                    informazioni e restrizione del
                                                                                                                    campo percettivo)
PERSONE, COMPORTAMENTI ED EMERGENZA. STATO DELL’ARTE E NUOVI          STRATEGIE DI COMUNICAZIONE IN EMERGENZA:     Leopoldina Fortunati, Manuela Farinosi                        Stefano Zanut
   STRUMENTI PER PIANIFICARE LA RISPOSTA AD EVENTI EMERGENZIALI                                                                    Università degli Studi di Udine   Corpo Nazionale Vigili del Fuoco
                      Giornata di studi - Pordenone, 16 maggio 2019         DUE ESPERIENZE A CONFRONTO
Caso 2. Analisi e rilievo delle dinamiche di movimento

   Tempi del campione sperimentale
    significativamente superiori al gruppo di
    controllo per pre-movimento ed evacuazione
    (No differenze nel tempo di movimento),
    dovuti probabilmente ad una maggiore
    numerosità del gruppo sperimentale

   Pre-movimento: sottostima della pericolosità
    (79,6% parla con compagni, 7,5% sistema
    borsa o computer, 6% prende borsa o
    computer, 1 chiude il quaderno):
    attaccamento ai propri beni

   Differenza tra tempo effettivo e tempo
    percepito: pre-movimento 20,09 VS 86
    secondi - movimento 21 VS 105 secondi
    (scarsa affidabilità nella stima dei tempi da
    parte delle persone coinvolte)


PERSONE, COMPORTAMENTI ED EMERGENZA. STATO DELL’ARTE E NUOVI          STRATEGIE DI COMUNICAZIONE IN EMERGENZA:   Leopoldina Fortunati, Manuela Farinosi                        Stefano Zanut
   STRUMENTI PER PIANIFICARE LA RISPOSTA AD EVENTI EMERGENZIALI                                                                  Università degli Studi di Udine   Corpo Nazionale Vigili del Fuoco
                      Giornata di studi - Pordenone, 16 maggio 2019         DUE ESPERIENZE A CONFRONTO
Caso 2. Questionario self-report



                                                                                                                        Il suono della sirena è
                                                                                                                         stato riconosciuto
                                                                                                                         dall’87,9% dei
                                                                                                                         partecipanti come
                                                                                                                         segnale di allarme. Il
                                                                                                                         12,1% dei partecipanti
                                                                                                                         non l’ha riconosciuto o
                                                                                                                         ha avuto dei dubbi.

                                                                                                                        Solo il 37,9% dei
                                                                                                                         partecipanti riconosce di
                                                                                                                         aver indugiato nel
                                                                                                                         raccogliere le proprie
                                                                                                                         cose dopo aver sentito la
                                                                                                                         sirena


PERSONE, COMPORTAMENTI ED EMERGENZA. STATO DELL’ARTE E NUOVI          STRATEGIE DI COMUNICAZIONE IN EMERGENZA:   Leopoldina Fortunati, Manuela Farinosi                        Stefano Zanut
   STRUMENTI PER PIANIFICARE LA RISPOSTA AD EVENTI EMERGENZIALI                                                                  Università degli Studi di Udine   Corpo Nazionale Vigili del Fuoco
                      Giornata di studi - Pordenone, 16 maggio 2019         DUE ESPERIENZE A CONFRONTO
Caso 2. Questionario self-report - conoscenza


                 Il 62,1% ha dichiarato di conoscere il percorso da seguire per
                  raggiungere l’uscita d’emergenza, il 36,4% ha ammesso di non
                  conoscerlo e l’1,5% ha avuto incertezze.

                 Tra coloro già a conoscenza del percorso da seguire il 39,4% ha notato
                  precedentemente la segnaletica di salvataggio e antincendio, il 13,6%
                  si è basato sulla conoscenza ambientale, il 7,6% ha visto le planimetrie
                  di emergenza, un partecipante ha dichiarato di aver partecipato a
                  un’esercitazione nella medesima struttura e un soggetto ha ammesso
                  di aver agito per istinto.

                 Per coloro che non conoscevano il percorso da seguire hanno
                  funzionato altre strategie. Il 20,2% ha seguito gli altri, il 10,6% ha
                  seguito la segnaletica di salvataggio e antincendio, il 3% ha chiesto
                  indicazioni ai presenti.


PERSONE, COMPORTAMENTI ED EMERGENZA. STATO DELL’ARTE E NUOVI          STRATEGIE DI COMUNICAZIONE IN EMERGENZA:   Leopoldina Fortunati, Manuela Farinosi                        Stefano Zanut
   STRUMENTI PER PIANIFICARE LA RISPOSTA AD EVENTI EMERGENZIALI                                                                  Università degli Studi di Udine   Corpo Nazionale Vigili del Fuoco
                      Giornata di studi - Pordenone, 16 maggio 2019         DUE ESPERIENZE A CONFRONTO
Caso 2. Questionario self-report - responsabilità

                                                                                                                                                                   M            DS
                  È responsabilità delle autorità mettere in atto iniziative per fronteggiare
                                                                                                                                                              4,23           0,837
                  situazioni di emergenza che possano compromettere la salute delle persone
                  È responsabilità di ciascun individuo mettere in atto scelte e comportamenti
                  per fronteggiare situazioni di emergenza che possano compromettere la                                                                       4,21           0,985
                  propria salute
                  Le iniziative messe in campo dalle autorità locali per fronteggiare i rischi
                                                                                                                                                              3,82           0,858
                  derivanti da situazioni di emergenza sono efficaci
                  La comunità in cui vivo ha le capacità di individuare i rischi derivanti da eventi
                                                                                                                                                              3,21           0,953
                  emergenziali
                  La comunità in cui vivo è in grado di fronteggiare i rischi derivanti da eventi
                                                                                                                                                              3,08           0,900
                  emergenziali in modo efficace
                  Le scelte e i comportamenti individuali per fronteggiare i rischi derivanti da
                                                                                                                                                              3,02           1,060
                  situazioni di emergenza sono generalmente efficaci
                  Di fronte ai rischi derivanti da eventi emergenziali conviene essere fatalisti                                                              2,05           1,059


                            Tabella 3 - Medie relative alle opinioni su come vengono fronteggiate le emergenze
                            ("esprimi il tuo grado di accordo con le seguenti affermazioni")



PERSONE, COMPORTAMENTI ED EMERGENZA. STATO DELL’ARTE E NUOVI          STRATEGIE DI COMUNICAZIONE IN EMERGENZA:   Leopoldina Fortunati, Manuela Farinosi                            Stefano Zanut
   STRUMENTI PER PIANIFICARE LA RISPOSTA AD EVENTI EMERGENZIALI                                                                  Università degli Studi di Udine       Corpo Nazionale Vigili del Fuoco
                      Giornata di studi - Pordenone, 16 maggio 2019         DUE ESPERIENZE A CONFRONTO
CONCLUSIONI

                 Testare il funzionamento dei piani di emergenza con diverse modalità
                  comunicative
                 Individuare uno standard per i segnali di allarme (es: ISO 8201 - Acoustics
                  - Audible emergency evacuation signal) in modo da associare ad ogni
                  modalità un significato univoco e riconoscibile da tutti
                 Il tema dei falsi allarmi che riducono la credibilità e l’efficacia di un
                  segnale

                 Importanza dell'informazione
                 Migliorare le modalità di erogazione dell'allarme (tema della
                  multisensorialità)
                 Migliorare il segnale di allarme: il codice informativo impiegato deve
                  permettere la riconoscibilità dell'evento
                 Pianificare strategie di evacuazione in funzione delle persone presenti e
                  della loro conoscenza ambientale
                 Rinforzare la multidisciplinarità delle metodologie di ricerca


PERSONE, COMPORTAMENTI ED EMERGENZA. STATO DELL’ARTE E NUOVI          STRATEGIE DI COMUNICAZIONE IN EMERGENZA:   Leopoldina Fortunati, Manuela Farinosi                        Stefano Zanut
   STRUMENTI PER PIANIFICARE LA RISPOSTA AD EVENTI EMERGENZIALI                                                                  Università degli Studi di Udine   Corpo Nazionale Vigili del Fuoco
                      Giornata di studi - Pordenone, 16 maggio 2019         DUE ESPERIENZE A CONFRONTO
GRAZIE PER L'ATTENZIONE!
                                                                                leopoldina.fortunati@uniud.it
                                                                                  manuela.farinosi@uniud.it
                                                                                  stefano.zanut@vigilfuoco.it



                                 Carrolo, A., Zanut, S., Zuliani, A. (2006). Teatro Verdi di Pordenone: comportamenti durante un’evacuazione, PdE. Rivista di psicologia
                                  applicata all’emergenza, alla sicurezza e all’ambiente, 5: 2-4 (www.studiozuliani.net/wp-content/uploads/2015/12/PdE-n-5.pdf)
                                 Fortunati, L., Farinosi, M., Ferrin, G., Sarrica, M., Minisini, D., Zanut, S. (2018). In caso di emergenza. Strategie di comunicazione per la
                                  riduzione del rischio a 40 anni dal terremoto del Friuli. Comunicazioni sociali, 1(2): 244-263. (http://www.vitaepensiero.it/scheda-
                                  articolo_digital/manuela-farinosi-giovanni-ferrin-leopoldina-fortunati/in-caso-di-emergenza-strategie-di-comunicazioneper-la-riduzione-
                                  del-rischio-a-40-anni-dal-terremoto-del-friuli-001200_2018_0002_0246-346117.html)
                                 Minisini, D., Grimaz,S., McConnel, N., Tatano, V., Zanut, S. (2016). “Indagine sui comportamenti delle persone coinvolte in due incendi
                                  reali mediante la loro intervista”, paper presentato alla Conferenza VGR 2016 Valutazione e gestione del rischio negli insediamenti civili ed
                                  industriali, Istituto Superiore Antincendi, Roma, 13-15 settembre 2016 (http://conference.ing.unipi.it/vgr2016/images/papers/134.pdf)




PERSONE, COMPORTAMENTI ED EMERGENZA. STATO DELL’ARTE E NUOVI          STRATEGIE DI COMUNICAZIONE IN EMERGENZA:   Leopoldina Fortunati, Manuela Farinosi                        Stefano Zanut
   STRUMENTI PER PIANIFICARE LA RISPOSTA AD EVENTI EMERGENZIALI                                                                  Università degli Studi di Udine   Corpo Nazionale Vigili del Fuoco
                      Giornata di studi - Pordenone, 16 maggio 2019         DUE ESPERIENZE A CONFRONTO
Puoi anche leggere
Parte successiva ... Annulla