Le molestie sessuali sul lavoro nell'ordinamento italiano e in Francia, Germania e Spagna - Senato

 
DIAPOSITIVE SUCCESSIVE
Le molestie sessuali sul lavoro nell'ordinamento italiano e in Francia, Germania e Spagna - Senato
N. 131 - settembre 2019

Le molestie sessuali sul lavoro nell'ordinamento italiano e
in Francia, Germania e Spagna

1. Le molestie sessuali sul lavoro nell'or-                        discriminazioni costituite da "quei comporta-
   dinamento italiano                                              menti indesiderati a connotazione sessuale,
                                                                   espressi in forma fisica, verbale o non verbale,
1.a. Cenni di diritto civile                                       aventi lo scopo o l'effetto di violare la dignità
                                                                   di una lavoratrice o di un lavoratore e di creare
L'articolo 2087 c.c. prevede un generale ob-                       un clima intimidatorio, ostile, degradante,
bligo di sicurezza sul lavoro, imponendo                           umiliante o offensivo". Questa parificazione è
all'imprenditore di adottare tutte le misure ne-                   funzionale all'estensione alle molestie della
cessarie per proteggere non solo l'integrità fi-                   disciplina e della tutela previste per le discri-
sica, ma anche il benessere psicologico del la-                    minazioni, in modo particolare, per quanto ri-
voratore. In attuazione di questo generale ob-                     guarda i meccanismi processuali e sanziona-
bligo il decreto legislativo 9 aprile 2008, n.                     tori1.
81, Testo unico in materia di salute e sicu-                       Recentemente, la legge 27 dicembre 2017, n.
rezza nei luoghi di lavoro, all'articolo 28, ha                    205 (Bilancio di previsione dello Stato per
collocato, fra i rischi lavorativi oggetto della                   l'anno finanziario 2018 e bilancio pluriennale
valutazione che ogni datore di lavoro è obbli-                     per il triennio 2018-2020) ha modificato l'ar-
gato ad effettuare, quelli "riguardanti gruppi                     ticolo 26, inserendovi due nuovi commi. La
di lavoratori esposti a rischi particolari, tra cui                prima nuova disposizione (comma 3-bis) pre-
(...) quelli riguardanti le lavoratrici in stato di                vede una specifica tutela per chi agisce in giu-
gravidanza (…), nonché quelli connessi alle                        dizio per aver subito una molestia o molestia
differenze di genere".                                             sessuale in azienda. Si prevede che la lavora-
L'articolo 26 del decreto legislativo 11 aprile                    trice o il lavoratore che agisce in giudizio per
2006, n. 198 (c.d. codice delle pari opportu-                      la dichiarazione delle discriminazioni per mo-
nità tra uomo e donna) sancisce poi una equi-                      lestia o molestia sessuale sul luogo di lavoro
parazione tra molestie sessuali e discrimina-                      non può essere: sanzionato, demansionato, li-
zioni di genere (Cass. civ. Sez. lavoro, Sen-                      cenziato, trasferito o sottoposto ad altra mi-
tenza 15 novembre 2016, n. 23286). Le mole-                        sura organizzativa avente effetti negativi, di-
stie sessuali sono, infatti, identificate come                     retti o indiretti, sulle condizioni di lavoro se
                                                                   tale misura è la conseguenza della denuncia
1
  In particolare l'equiparazione tra molestie sessuali e discri-   di ricordare che, secondo la giurisprudenza (Cassazione,
minazioni di genere è considerata estesa anche al regime           sez. Lavoro, Sentenza 20 luglio – 15 novembre 2016, n.
probatorio previsto dall'art. 40 del codice delle pari oppor-      23286), per dimostrare le molestie sessuali del datore di la-
tunità, secondo cui qualora il ricorrente fornisca elementi di     voro, il giudice potrebbe basarsi anche sulle conferme di al-
fatto (desunti anche da dati di carattere statistico) idonei a     tre lavoratrici che abbiano subito lo stesso “trattamento”, ri-
fondare la presunzione dell'esistenza di atti, patti o compor-     tenendo in tal caso raggiunta la prova.
tamenti discriminatori, l'onere della prova spetta al conve-
nuto che deve dimostrarne l'insussistenza. E' appena il caso
NOTA BREVE: Le molestie sessuali sul lavoro
Servizio Studi del Senato

stessa. L’eventuale licenziamento ritorsivo o         sessuali sul lavoro sono state, a seconda della
discriminatorio nei confronti della lavora-           gravità e delle modalità dei comportamenti
trice o del lavoratore denunciante è nullo e          molesti, sussunte in vari reati.
questi ha diritto non già al risarcimento del         Più in generale è necessario ricordare che secondo
danno, ma alla reintegra sul posto di lavoro.         la dottrina (Manzini) molestia è ogni attività che
Allo stesso modo sono nulli anche il muta-            alteri dolorosamente o fastidiosamente l'equili-
mento di mansioni nonché qualsiasi altra mi-          brio psico-fisico normale di una persona. Tale de-
sura ritorsiva o discriminatoria adottata nei         finizione dottrinale del concetto di molestia è
                                                      stata peraltro ripresa dalla giurisprudenza (Cass.,
confronti del denunciante.
                                                      sez. I, Sentenza 24 marzo 2005, n. 19718), se-
Questa tutela non è garantita - precisa sempre        condo cui tale elemento è costituito da tutto ciò
il comma 3-bis - nei casi in cui sia accertata,       che altera dolosamente, fastidiosamente e impor-
anche con sentenza di primo grado, la respon-         tunamente lo stato psichico di una persona, con
sabilità penale del denunciante per i reati di        azione durevole o momentanea; non è necessario
calunnia o diffamazione ovvero l’infonda-             che tale condotta integri (anche) un serio attentato
tezza della denuncia.                                 al bene della integrità morale della persona of-
Relativamente alla distinzione tra le ipotesi della   fesa.
«calunnia» e quella della «infondatezza della de-
nuncia» si deve rilevare come la calunnia scatti      Nei casi di molestie più gravi, concretizzatisi
solo in caso di malafede, ossia nel caso in cui chi   in toccamenti di zone erogene (si vedano a ti-
agisce ben conosce l’altrui innocenza; l’infonda-     tolo esemplificativo Cass., sez. III, Sentenza
tezza invece sembra voler richiamare le ipotesi di    27 marzo 2014, n. 36704; Cass., sez. III, Sen-
assenza totale di condizioni che rendano credibile
                                                      tenza 26 settembre 2013, n. 42871), la giuri-
la denuncia stessa.
                                                      sprudenza ha ritenuto integrato il reato di vio-
Il nuovo comma 3-ter dell'articolo 26 del co-
                                                      lenza sessuale di cui all'articolo 609-bis c.p..
dice delle pari opportunità precisa come ob-
                                                      In giurisprudenza si è altresì affermato che tra
bligo del datore di lavoro, ai sensi del ricor-
                                                      i casi di minore gravità di cui all'articolo 609
dato articolo 2087 c.c., sia quello di assicurare
                                                      bis, ultimo comma, possono annoverarsi com-
condizioni di lavoro tali da garantire l’inte-
                                                      portamenti di molestia sessuale consistenti in
grità fisica e morale e la dignità dei lavoratori,
                                                      atti concludenti, mentre sono da considerarsi
anche concordando con le organizzazioni sin-
                                                      esclusi quei comportamenti che si risolvono,
dacali dei lavoratori le iniziative, di natura in-
                                                      ad esempio, in ossessivi corteggiamenti o in
formativa e formativa, più opportune al fine
                                                      assillanti proposte, ove "lo sfondo sessuale"
di prevenire il fenomeno delle molestie ses-
                                                      costituisce soltanto un motivo e non un ele-
suali nei luoghi di lavoro. Aggiunge, inoltre,
                                                      mento della condotta (Cass., sez. III, Sentenza
che le imprese, i sindacati, i datori di lavoro e
                                                      15 novembre 1996, n. 1040).
i lavoratori e le lavoratrici si impegnano ad as-
sicurare il mantenimento nei luoghi di lavoro
                                                      Nel caso invece in cui la molestia sul lavoro
di un ambiente di lavoro in cui sia rispettata la
                                                      si sia concretizzata nel ricattare la lavoratrice,
dignità di ognuno e siano favorite le relazioni
                                                      ponendola ripetutamente di fronte alla scelta
interpersonali, basate su princìpi di egua-
                                                      tra il sottomettersi alle avances e il perdere il
glianza e di reciproca correttezza.
                                                      posto di lavoro, è stato ritenuto integrato il
                                                      reato di violenza privata.
1.b. Profili penalistici
                                                      Secondo la giurisprudenza, ai fini della configu-
                                                      rabilità del delitto di violenza privata, non è ri-
Per quanto riguarda il profilo penale l'ordina-       chiesta una minaccia verbale o esplicita, essendo
mento italiano non prevede una fattispecie            sufficiente un qualsiasi comportamento od at-
ad hoc. A livello giurisprudenziale le molestie       teggiamento, sia verso il soggetto passivo, sia

   settembre 2019
NOTA BREVE: Le molestie sessuali sul lavoro
                                                                                     Servizio Studi del Senato

verso altri, idoneo ad incutere timore ed a su-         della dipendente la quale può testimoniare in
scitare la preoccupazione di subire un danno            favore di sé stessa. Se però la sua esperienza
ingiusto, finalizzato ad ottenere che, mediante         “negativa” è confermata dalla testimonianza
tale intimidazione, il soggetto passivo sia indotto     di altre dipendenti, cui è stato riservato lo
a fare, tollerare od omettere qualcosa (Cass., sez.     stesso trattamento di avances, la responsabi-
V, Sentenza 24 febbraio 2017, n. 29261)
                                                        lità del datore di lavoro si presume. Sempre
E' appena il caso di ricordare che, sempre secondo
la giurisprudenza, integra il reato di "tentata"        secondo la Cassazione la rinuncia della dipen-
violenza privata, la condotta del datore di lavoro      dente a un sicuro posto di lavoro può conside-
che convochi la dipendente - rientrata al lavoro        rarsi un comportamento concludente tale da
dopo un periodo di astensione obbligatoria per          confermare le molestie sessuali sul luogo di
maternità - in un locale fatiscente e le prospetti di   lavoro.
farla lavorare in un luogo degradato ed in condi-
zioni invivibili nel caso di mancata accettazione       2. Elementi di diritto comparato
delle condizioni imposte dalla società preordinate
ad ottenere contro la sua volontà le dimissioni o il    2.a. Francia
prolungamento del periodo di allontanamento dal
lavoro mediante l'astensione facoltativa post-par-      L’ordinamento francese con riferimento al
tum (Cass., sez. V, Sentenza 30 aprile 2012, n.
                                                        mondo del lavoro, riconosce due tipi di mo-
36332).
                                                        lestie:
Il datore di lavoro - è importante ricordare -          - l’harcèlement moral, caratterizzato dalle
può essere responsabile anche nel caso in cui           azioni che hanno per oggetto o per effetto una
le molestie sessuali siano commesse da altri            degradazione delle condizioni di lavoro, su-
soggetti come i superiori gerarchici della di-          scettibile di ledere i diritti e la dignità della
pendente. In tal caso, però, la sua responsabi-         persona, di alterare la sua salute psichica, di
lità è solo civile e limitata al risarcimento del       comprometterne l’avvenire professionale;
danno ovvero alla summenzionata reintegra-              - l’harcèlement sexuel, che concerne le azioni
zione nel posto di lavoro. Qualora invece do-           che hanno per scopo di ottenere favori ses-
losamente il datore di lavoro non adotti prov-          suali da una persona con abuso dell’autorità
vedimenti a tutela del lavoratore molestato, è          conferita dalle proprie funzioni.
configurabile in capo al medesimo un con-
corso nel reato e si rientra nella responsabilità       Le molestie morali, harcelèment moral, sono
penale.                                                 vietate dall’art. L 122-49 del Code du travail
Nell’ipotesi invece in cui l’autore delle mole-         e punite dall’articolo 222-33 -2 del Code pé-
stie sessuali sia proprio il datore di lavoro,          nal con due anni di reclusione e 30.000 euro
questi si renderà, oltre che inadempiente agli          di ammenda.
obblighi contrattuali, responsabile penal-              Le molestie sessuali, harcèlement sexuel,
mente e, quindi, sarà tenuto a risarcire non            sono - in generale e non solo nel mondo del
solo il danno biologico, ma anche il danno              lavoro - proibite dall’articolo L 122-46 del
morale patito dal dipendente.                           Code du travail e punite dall' articolo 222-33
Sul piano probatorio, la lavoratrice può utiliz-        del code pénal. Sempre il Code du travail
zare, come prova, le registrazioni acquisite            all'articolo L1153-1 precisa che le molestie
sull’ambiente di lavoro. Il giudice però può            sessuali sono costituite da parole o atti ripetuti
arrivare a una sentenza di condanna del datore          contro una persona, senza contatto fisico, al
anche sulla base delle semplici dichiarazioni           fine di ottenere per se stessi o un terzo un atto
                                                        di natura sessuale o di danneggiare la dignità

                                                                                       settembre 2019
NOTA BREVE: Le molestie sessuali sul lavoro
Servizio Studi del Senato

o l'integrità fisica o mentale della vittima. Il                       precarietà della sua situazione econo-
datore di lavoro è tenuto, ai sensi dell' articolo                     mica o sociale è evidente o nota all'au-
L.1153-5 del Code du travail, ad adottare tutte                        tore;
le misure necessarie a prevenire, porre fine e                        da più persone che agiscono come au-
sanzionare i fenomeni di molestie sessuali sul                         tori o complici;
luogo di lavoro.                                                      utilizzando un servizio di comunica-
In tutti i luoghi di lavoro, i lavoratori2 devono es-                  zione pubblico online o tramite un sup-
sere informati sulla normativa anti molestie ses-                      porto digitale o elettronico;
suali e in particolare sul contenuto dell'articolo                    in presenza di un minore;
222-33 del codice penale, nonché delle possibili
azioni civili e penali esercitabili.                                  da un ascendente o da qualsiasi altra
Tornando al profilo strettamente penale l' ar-                         persona che abbia un'autorità di diritto
ticolo 222-33 del code pénal, come da ultimo                           o di fatto sulla vittima.
modificato dalla legge n°2018-703 del 3 ago-
                                                                   E' opportuno ricordare che l'articolo 222-33
sto 2018, punisce - in generale e non solo con                     del codice penale, oltre ad aver subìto nel
riguardo al mondo del lavoro - chiunque (an-                       corso dell'ultimo decennio una serie di modi-
che più persone) impone ripetutamente osser-                       fiche legislative, è stato colpito anche da una
vazioni o comportamenti a connotazione ses-                        declaratoria di incostituzionalità per difetto
suale o sessisti che sono offensivi per la di-                     di determinatezza della fattispecie di reato ivi
gnità a causa del loro carattere degradante o                      contemplata. Prima delle modifiche legisla-
umiliante o crea una situazione intimidatoria,                     tive del 2012 e del 2018 l'articolo 222-33 si
ostile o offensiva. Costituisce molestia ses-                      limitava a vietare il fatto di colui che "molesta
suale altresì il fatto, anche se non reiterato, di                 altri al fine di ottenere favori di natura ses-
usare qualsiasi forma di grave pressione per                       suale". Il Conseil ha ritenuto la formulazione
ottenere un atto di natura sessuale a vantaggio                    delle molestie sessuali troppo generica, indi-
                                                                   cando come necessaria la descrizione di qual-
proprio o di un terzo. Tali condotte sono pu-
                                                                   che ulteriore profilo concernente la natura, le
nite con due anni di reclusione e una multa                        modalità o le circostanze della condotta vie-
di 30.000 €. Le pene sono aumentate a tre                          tata.
anni di reclusione e 45.000 € di multa quando                      Sono previste sanzioni interdittive anche
i fatti sono commessi:                                             per gli enti ritenuti responsabili di mole-
     da una persona che abusa dell'autorità                       stie perpetrate dai propri preposti e dipen-
         conferitagli dalle sue funzioni;                          denti nell’esercizio dell’attività aziendale
     ai danni di un minore di quindici anni;                      a norma dell’articolo 222-33-1 del Code
     ai danni di una persona la cui partico-                      pénal.
         lare vulnerabilità, dovuta all' età, ad
         una malattia, infermità, disabilità fisica                Per l’attuazione di una serie di misure contro
         o mentale o gravidanza, sia evidente o                    le violenze sulle donne, il Governo francese
         nota all'autore;                                          ha inoltre adottato, in successione, cinque
     su una persona la cui particolare vulne-                     Piani d’azione triennali.
         rabilità o dipendenza derivante dalla                     Con il quinto e più recente piano, il Plan de
                                                                   mobilisation et de lutte contre toutes les vio-
                                                                   lences faites aux femmes 2017-2019, sono
                                                                   stati destinati più di 125 milioni di euro per

2
  La disposizione fa riferimento ai soggetti di cui all'articolo
L1153-2 e cioè: "Aucun salarié, aucune personne en forma-
tion ou en stage, aucun candidat à un recrutement, à un
stage ou à une formation en entreprise ...".

    settembre 2019
NOTA BREVE: Le molestie sessuali sul lavoro
                                                                                  Servizio Studi del Senato

   finanziare le misure di contrasto previste nel    reato [sessuale] partecipando ad un gruppo di
   triennio 2017-2019. Il Piano dedica, tra le al-   persone il quale induca [letteralmente:
   tre, spazio alle molestie e violenze sessuali     spinga/pressioni] un'altra persona alla com-
   commessi sui mezzi di trasporto, nei luoghi di    missione di un reato [sessuale]”, a patto che
   lavoro e nello sport.                             tali condotte non integrino già di per sé un di-
                                                     verso reato più gravemente punito.
2.b. Germania
                                                     Per quanto concerne le specifiche molestie
                                                     sessuali compiute sul lavoro, esse non sono
Il 10 novembre 2016 è entrata in vigore la           considerate in modo autonomo, salvo che
nuova disciplina dei “Delitti contro la libertà      esse, in sede interpretativa, non si considerino
sessuale” (Codice penale, §§ 174 e ss.), frutto      riconducibili ai casi "di maggiore gravità" per
delle modifiche apportate dalla Cinquante-           i quali il citato articolo 184 i/2 prevede un ag-
sima legge di modifica del codice penale -           gravamento di pena.
Rafforzamento della tutela dell’autodetermi-
nazione sessuale (Fünfzigstes Gesetz zur Än-         2.c. Spagna
derung des Strafgesetzbuches - Verbesserung
des Schutzes der sexuellen Selbstbestim-             Le molestie sessuali sono punite ai sensi
mung), del 4 novembre 2016.                          dell'articolo 184 del Còdigo penal. La dispo-
Con l'intervento normativo in questione è            sizione sanziona sia le molestie sessuali com-
stato introdotto in particolare il principio del     piute sul lavoro, che quelle perpetrate in am-
“No significa no” (“Nein heißt Nein”), in            bito a livello educativo.
virtù del quale, ai fini della configurazione        Più nel dettaglio l'articolo punisce con la pena
della fattispecie penale, è sufficiente che vi sia   della reclusione da tre a cinque mesi o una
il diniego della vittima all'atto sessuale.          multa da sei a 10 mesi chiunque chieda pre-
Più nel dettaglio l'intervento legislativo oltre     stazioni di tipo sessuale, per sé stesso o per
ad aver introdotto nel codice le fattispecie cri-    altri, in maniera reiterata ed abituale, nel con-
minose di aggressione ed abuso sessuale (§           testo di una prestazione lavorativa, di insegna-
177 e ss. StGB), ha previsto i due nuovi de-         mento o di servizio, mediante il proposito di-
litti di “Molestie sessuali” (§§ 184i/1 e            retto o meno di produrre alla vittima una si-
184i/2 StGB). L’articolo 184i del codice pe-         tuazione di grave intimidazione, ostile o umi-
nale prevede il reato di molestie sessuali. In       liante. Il reato richiede che la molestia sia con-
particolare, il comma 1 prevede la reclusione        siderata continua e abituale e, in ogni caso,
fino a 2 anni (in alternativa alla multa) per        che causi alla vittima una situazione obiettiva
chiunque “molesti un'altra persona toccandola        o umiliante o una situazione intimidatoria.
fisicamente in maniera sessualmente conno-           La pena è aggravata (reclusione da cinque a
tata”. Nei casi più gravi, il comma 2 prevede        sette mesi o una multa da 10 a 14 mesi) se
una pena da 3 mesi a 5 anni (come esempio            l'autore del reato ha commesso l'atto in co-
di particolare gravità viene indicata la com-        stanza di un rapporto di lavoro, di insegna-
missione del fatto da parte di una pluralità di      mento o di superiorità gerarchica, o con la mi-
persone).                                            naccia espressa o tacita di causare alla vittima
L’articolo 184 j sancisce la punibilità degli        un male correlato alle legittime aspettative
atti sessuali commessi in gruppo. In partico-        che potrebbe avere nell'ambito lavorativo o
lare, si prevede la reclusione fino a due anni       educativo. Ulteriori aumenti di pena sono pre-
(o in alternativa una multa) a carico di chiun-      visti quando le suddette condotte sono perpe-
que “contribuisca alla commissione di un             trate ai danni di una vittima particolarmente

                                                                                    settembre 2019
NOTA BREVE: Le molestie sessuali sul lavoro
Servizio Studi del Senato

vulnerabile, in ragione della sua età, malattia
o situazione.
Quando le molestie sul posto di lavoro o in
ambito educativo non sono di natura stretta-
mente sessuale, trova applicazione il reato di
molestie sul posto di lavoro (articolo 173).
Il codice penale spagnolo disciplina in un
unico articolo sia le condotte consistenti
nell'inflizione di trattamenti degradanti anche
sul lavoro sia le varie forme di maltrattamento
commesse in ambito familiare.
Più nel dettaglio l'articolo 173, comma 1, pu-
nisce con la pena detentiva da sei mesi a due
anni chiunque:
      imponga un trattamento degradante a
         un'altra persona, compromettendo
         gravemente la sua integrità morale;
      compia, nel contesto di qualsiasi rap-
         porto di lavoro o di servizio civile e
         sfruttando il rapporto di superiorità,
         ripetutamente atti ostili o umilianti
         che, senza diventare trattamenti de-
         gradanti, comportano gravi molestie
         nei confronti della vittima;
      commetta ripetutamente atti ostili o
         umilianti che, senza diventare un trat-
         tamento degradante, sono intesi a pre-
         venire il godimento legittimo dell'al-
         loggio.

I commi successivi disciplinano il reato di
maltrattamenti in ambito domestico-fami-            L’ultima nota breve:
liare..                                             La sentenza della Corte costitu-
                                                    zionale n. 195 del 2019, con par-
                                                    ticolare riferimento all'illegitti-
                                                    mità dei poteri del prefetto sugli
                    a cura di Carmen Andreuccioli   enti locali introdotti con il DL
                                                    113/2018 (sicurezza pubblica)
                                                    (Doc. VII, n. 56) (n. 130 - ago-
                                                    sto 2019)

                                                    nota breve
                                                    sintesi di argomenti di attualità
                                                    del Servizio Studi del Senato

                                                    I testi sono disponibili alla pa-
                                                    gina:
                                                    http://www.senato.it – leggi e
                                                    documenti – dossier di docu-
                                                    mentazione. Servizio studi –
                                                    note brevi

                                                    www.senato.it

   settembre 2019
Puoi anche leggere
DIAPOSITIVE SUCCESSIVE ... Annulla