Il ruolo del presidente - Baggio - Cocchi - Cutro - D'Andrea - Istituto di Istruzione Superiore Faicchio - Castelvenere

 
Il ruolo del presidente - Baggio - Cocchi - Cutro - D'Andrea - Istituto di Istruzione Superiore Faicchio - Castelvenere
Il ruolo del presidente

     Baggio – Cocchi – Cutro – D’Andrea
Il ruolo del presidente - Baggio - Cocchi - Cutro - D'Andrea - Istituto di Istruzione Superiore Faicchio - Castelvenere
Il presidente
a) dirigenti scolastici in servizio II grado
b) dirigenti scolastici I grado;
c) docenti in servizio TI in con almeno dieci anni di
   servizio di ruolo,
d) dirigenti scolastici II e I ciclo collocati a riposo da non
   più di tre anni;
e) docenti II grado collocati a riposo da non più di tre
   anni.
      ELENCO REGIONALE dei PRESIDENTI presso USR
Ai sensi dell'articolo 16, comma 5, del DLgs 62/2017, il Ministero assicura
    specifiche azioni formative per il corretto svolgimento della funzione di
    presidente.
                         Baggio – Cocchi – Cutro – D’Andrea
I momenti fondamentali
OM 205/19

La/le riunioni preliminari (art. 11; 14)
La riunione di preparazione del colloquio (art.
14, comma 8; art.19, comma 5)
Il colloquio (art. 19)
La valutazione delle prove, di studenti DVA,
DSA, BES e finale (art. 14, 18, 19, 20, 21, 24)

               Baggio – Cocchi – Cutro – D’Andrea
La riunione preliminare
           17 giugno 2019 alle ore 8,30
 Definizione di tutti gli aspetti organizzativi
  (calendario e ordine delle classi) con particolare
  attenzione al credito scolastico – studenti esterni
 Eventuale presenza di docenti che hanno operato in
  ospedale o in ID se nominati commissari
 Lettura attenta del documento del CDC
 Definizione di apposita sessione destinata alla
  preparazione del colloquio

                  Baggio – Cocchi – Cutro – D’Andrea
La riunione preliminare
     17 giugno 2019 alle ore 8,30 e seguenti…
 Definizione di criteri e griglie di valutazione prove nel rispetto
  delle griglie di valutazione per la prima e la seconda prova
  scritta previste dal d.m. n.769 del 2018, declinando gli
  indicatori in descrittori di livello
 Definizione criteri attribuzione punti aggiuntivi «Ai sensi dell'
  articolo 18 comma 5 del d. 19s.62 del 2017, fermo restando il
  punteggio massimo di 100 centesimi, la commissione
  d'esame può motivatamente integrare il punteggio fino a un
  massimo di 5 punti ove il candidato abbia ottenuto un credito
  scolastico di almeno 30 punti e un risultato complessivo nelle
  prove d'esame pari ad almeno 50 punti»
                      Baggio – Cocchi – Cutro – D’Andrea
Lettura del documento
Modalità di lavoro del CDC; criteri
 valutazione
Eventuali percorsi sperimentali
Individuare percorsi
 trasversali/pluridisciplinari che possano
 definire l’avvio del colloquio
Percorsi CLIL, Cittadinanza e PCTO
Verificare situazioni BES, DSA, DVA
              Baggio – Cocchi – Cutro – D’Andrea
La riunione di preparazione del colloquio
La commissione definisce, altresì, i criteri di conduzione e di
valutazione nonché le modalità di svolgimento del colloquio,
tenendo presente quanto stabilito dal successivo art. 19.
Individuazione e predisposizione dei materiali di avvio del
colloquio (n buste n+2): testi, documenti, esperienze, progetti e
problemi attinenti alle Indicazioni nazionali per i licei e alle Linee
guida per gli istituti tecnici e professionali per favorire la
trattazione dei nodi concettuali caratterizzanti le diverse
discipline.
La scelta tiene conto del percorso didattico effettivamente
svolto, in coerenza con il documento di ciascun consiglio di
classe…
                       Baggio – Cocchi – Cutro – D’Andrea
La riunione di preparazione del colloquio
Al fine di garantire trasparenza e pari opportunità per tutti i
candidati, la commissione predispone per ogni classe, in coerenza
con il documento del consiglio di classe, un numero di buste,
contenenti i materiali di cui al comma 1, secondo periodo, pari al
numero dei candidati, aumentato almeno di due unità, così da
assicurare che anche l'ultimo candidato possa esercitare la scelta
…. Il presidente della commissione cura che le buste garantiscano
la riservatezza del materiale ivi contenuto e che le stesse siano
adeguatamente custodite.

                      Baggio – Cocchi – Cutro – D’Andrea
La riunione di preparazione del colloquio
 Definizione dei tempi delle diverse fasi (materiali; altre
  domande; PCTO, Cittadinanza, prove scritte) e del peso
  reciproco
 Individuazione delle modalità di intervento dei
  commissari e possibili domande per ciascuno dei materiali
  individuati
La scelta tiene conto del percorso didattico effettivamente
  svolto, in coerenza con il documento di ciascun consiglio di
  classe…

                   Baggio – Cocchi – Cutro – D’Andrea
La riunione di preparazione del colloquio
                     Studenti DVA, DSA, BES
A ciascun candidato la commissione sottopone i materiali di
cui all'art. 19, comma 1, secondo periodo, predisposti in
coerenza con il PEI/ il PDP, da cui prende avvio il colloquio.

Predisposizione materiali per studenti DVA, DSA, BES
oppure individuazione degli strumenti
compensativi/dispensativi più idonei, in coerenza con
il PEI, PDP – apposita verbalizzazione
                     Baggio – Cocchi – Cutro – D’Andrea
La griglia di valutazione del colloquio

 Unica griglia non data a livello nazionale
 Per analogia: unitaria e rapportata alle
  competenze e non alle fasi
 Definire indicatori e descrittori‐ livello sufficienza
 20 punti max totali

                Baggio – Cocchi – Cutro – D’Andrea
Il colloquio
 Ha la finalità di accertare il conseguimento del profilo culturale,
  educativo e professionale dello studente.
 A tal fine, la commissione propone al candidato, … di analizzare testi,
  documenti, esperienze, progetti e problemi per verificare l'acquisizione
  dei contenuti e dei metodi propri delle singole discipline, nonché la
  capacità di utilizzare le conoscenze acquisite e metterle in relazione per
  argomentare in maniera critica e personale, utilizzando anche la lingua
  straniera.
 Nell'ambito del colloquio, il candidato interno espone, inoltre, mediante
  una breve relazione e/o un elaborato multimediale, le esperienze svolte
  nell'ambito dei PCTO
 Parte del colloquio è inoltre dedicata alle attività, ai percorsi e ai progetti
  svolti nell'ambito di «Cittadinanza e Costituzione», inseriti nel percorso
  scolastico, …, illustrati nel documento del consiglio di classe e realizzati in
  coerenza con gli obiettivi del PTOF
                           Baggio – Cocchi – Cutro – D’Andrea
Il colloquio
 La commissione cura l'equilibrata articolazione e durata
  delle fasi del colloquio e il coinvolgimento delle diverse
  discipline, evitando però una rigida distinzione tra le stesse.
  Si precisa che i materiali costituiscono solo spunto di avvio
  del colloquio, che si sviluppa in una più ampia e distesa
  trattazione di carattere pluridisciplinare che possa
  esplicitare al meglio il conseguimento del profilo educativo,
  culturale e professionale dello studente
 La scelta da parte della commissione dei materiali da
  proporre al candidato ha l'obiettivo di favorire la trattazione
  dei nodi concettuali caratterizzanti le diverse discipline.

                      Baggio – Cocchi – Cutro – D’Andrea
Il colloquio
Il giorno del colloquio, il presidente, alla presenza del
candidato, prende tre buste e le sottopone allo stesso.
Il candidato sceglie una delle buste della terna.
I materiali delle buste scelte dai candidati non possono
essere riproposti in successivi colloqui.
Alla fine di ogni sessione, il presidente assicura la
conservazione e l'integrità delle buste ancora chiuse
contenenti i materiali di cui al comma 1, secondo periodo.

                    Baggio – Cocchi – Cutro – D’Andrea
Situazioni particolari
Esame studenti DVA, DSA, BES (art. 20, 21)
Riferimento: PEI, PDP, documentazione cdc
1.DVA: prove differenziate equipollenti/no con
supporto docenti sostegno
2.DSA/BES: strumenti compensativi già utilizzati

                  Baggio – Cocchi – Cutro – D’Andrea
Situazioni particolari
Esame studenti DVA, DSA, BES (art. 20, 21)
Riferimento: PEI, PDP, documentazione cdc

                          Colloquio
A ciascun candidato la commissione sottopone i
materiali di cui all'art. 19, comma 1, secondo periodo,
predisposti in coerenza con il PEI/ il PDP, da cui prende
avvio il colloquio.

                   Baggio – Cocchi – Cutro – D’Andrea
Situazioni particolari
Studenti ID e in Ospedale: (art.4 –) comma 16
I Dirigenti preposti agli Uffici scolastici regionali valutano le
   richieste di effettuazione delle prove d'esame fuori dalla sede
   scolastica di candidati degenti in luoghi di cura od ospedali,
   detenuto comunque impossibilitati a lasciare il proprio domicilio
   nel periodo dell'esame, autorizzando, ovne ravvisino
   l'opportunità, le commissioni a spostarsi anche fuori provincia o
   regione. In tali ipotesi, le prove scritte sono effettuate, di norma,
   nella sessione suppletiva.
Nei casi in cui ciò sia possibile, l'Ufficio scolastico regionale può
   autorizzare l'installazione di linee telematiche a comunicazione
   sincronica provvedendo alla relativa vigilanza.
                        Baggio – Cocchi – Cutro – D’Andrea
Situazioni particolari
 Studenti ID e in Ospedale: (art.4 comma 16)
 in relazione al periodo trascorso docenti SiO o CdC appart.
     Scrutinio ammissione
     Esame: membri esterni + interni (Sio o CdC)
     Se esterni fuori regione: scritti via telematica;
      autorizzazione al viaggio o nomina a commissione viciniore
Per quanto riguarda le prove solo in casi eccezionali,
  debitamente documentati, è possibile richiedere alla
  Struttura tecnica esami di Stato, tramite l'Ufficio scolastico
  regionale di riferimento, un apposito Plico cartaceo che, va
  ritirato presso l'Amministrazione centrale, con le modalità che
  saranno successivamente comunicate.
                      Baggio – Cocchi – Cutro – D’Andrea
Ipotesi di calendario
DATA            ATTIVITA’
Lunedì 17       Riunione preliminare congiunta
                Riunione I classe
                Riunione territoriale
Martedì 18      Riunioni preliminari I e II classe
Mercoledì 19    1 prova
Giovedì 20      2 prova – inizio correzioni I classe
Venerdì 21      Correzioni I classe – pubblicazione esiti I classe – inizio
                correzioni II classe
Sabato 22       Correzioni II classe
Lunedì 23       Riunione preparazione colloquio I classe/II classe
Martedì 24      Inizio colloqui (5 al giorno)
….              …..
                Valutazione
                      Baggio –finale
                               Cocchi –eCutro
                                         scrutinio   I classe
                                              – D’Andrea
Puoi anche leggere
DIAPOSITIVE SUCCESSIVE ... Annulla