I FINANZIAMENTI BANCARI A MEDIO-LUNGO TERMINE - Le Operazioni di Impiego: Università degli Studi di Teramo - Prof. Paolo Di Antonio - UniTE

 
Le Operazioni di Impiego:
    I FINANZIAMENTI BANCARI
    A MEDIO-LUNGO TERMINE

1                Università degli Studi di Teramo - Prof. Paolo Di Antonio
Le Operazioni di Impiego:
    I Finanziamenti a Medio- Lungo Termine

                                Finanziamenti Bancari

                                                            Finanziamenti a
              Finanziamenti a
                                                             medio- lungo
               breve termine
                                                                termine

    Operazioni di
                         Operazioni di
      prestito
                          smobilizzo
     bancario

2                                        Università degli Studi di Teramo - Prof. Paolo Di Antonio
Le Operazioni di Impiego:
       I Finanziamenti a Medio- Lungo Termine

    Definizione
         9 I Finanziamenti bancari a medio- lungo termine sono contraddistinti da
            una scadenza contrattuale superiore a diciotto mesi;

        9 A differenza dei finanziamenti bancari a breve termine (destinati in
          maniera indifferenziata al finanziamento del capitale di esercizio delle
          imprese), questa tipologia è indicata come credito di scopo perché si
          rende necessario stabilire una stretta relazione tra il prestito erogato e
          l’investimento destinato ad essere finanziato;

        9 Risulta difficile delimitare il grado di rischio insito nel prestito perché
          più le scadenze sono protratte nel tempo maggiori risultano le difficoltà
          di previsione dell’andamento futuro dell’impresa affidata e, di
          conseguenza, le possibilità di errori di valutazione e rischi di perdita.

3                                         Università degli Studi di Teramo - Prof. Paolo Di Antonio
Le Operazioni di Impiego:
    I Finanziamenti a Medio- Lungo Termine

              Finanziamenti a
               medio- lungo
                  termine

                          Mutuo

                           Leasing

                           Credito al Consumo

4                        Università degli Studi di Teramo - Prof. Paolo Di Antonio
Le Operazioni di Impiego:
      I Finanziamenti a Medio- Lungo Termine

    IL MUTUO
    Definizione
    Il mutuo è quel contratto bancario in cui si prevede l’erogazione in un’unica
        soluzione di una somma di denaro a favore di un beneficiario (mutuatario)
        che si impegna a restituire l’importo preso a prestito secondo un piano di
        rimborso che stabilisce la periodicità e l’ammontare delle rate.

    Il piano di ammortamento può essere costruito secondo due procedimenti:
          9 A quote capitali costanti (ammortamento italiano), in cui la rata è
            decrescente perché composta da una quota capitale, che rimane invariata
            per tutta la durata del prestito, e una quota interessi decrescente, perchè
            calcolata sul debito residuo;
          9 A rata costante (ammortamento alla francese o progressivo), in cui la
            rata, costante per l’intero periodo, è composta da una quota capitale
            crescente e una quota interessi decrescente.

5                                          Università degli Studi di Teramo - Prof. Paolo Di Antonio
Le Operazioni di Impiego:
       I Finanziamenti a Medio- Lungo Termine

    IL MUTUO (2)
    Caratteristiche
        9 Al mutuatario è concessa la facoltà di estinzione anticipata del prestito
            decorso un certo periodo di tempo (non inferiore a dodici mesi dalla
            data di erogazione del mutuo) dietro pagamento di una penale compresa
            tra lo 0,50 e il 3% da calcolarsi sul debito residuo;
        9 È sempre richiesta una garanzia reale al fine di assicurare, in caso di
            future difficoltà finanziarie del sovvenuto, la restituzione del prestito;
        9 L’importo massimo erogabile è sempre pari all’80% del valore dei beni
            ipotecati. Il limite può essere elevato fino al 100% solo nel caso in cui
            vengano prestate garanzie integrative (pegno su titoli, fideiussioni
            bancarie, polizze fideiussorie di compagnie assicurative, ecc.);
        9 Può essere previsto un periodo di pre-ammortamento, in cui il
            mutuatario si impegna al pagamento dei soli interessi calcolati sull’intero
            debito (es. Mutuo fondiario o Mutuo SAL - Stato Avanzamento Lavori).

6                                          Università degli Studi di Teramo - Prof. Paolo Di Antonio
Le Operazioni di Impiego:
       I Finanziamenti a Medio- Lungo Termine
    IL MUTUO (3)
    Elementi di costo
        9 Tasso d’interesse, concordato tra le parti al momento della richiesta di
           mutuo e indicato dal contratto. Può essere:
             o Fisso, quando indipendentemente dalle condizioni di mercato e/o
                dalle esigenze di una o entrambe le parti, il tasso applicato rimarrà
                costante per tutta la durata del contratto,
             o Variabile, quando è previsto che il tasso si adegui al mutamento
                delle condizioni di mercato. Risulta dalla somma di due parti: un
                tasso di mercato e uno spread fisso; i parametri di riferimento più
                utilizzati sono l’Euribor, l’Eurirs, Tasso BCE.
        9 Spese notarili, relative all’atto di erogazione del mutuo e all’iscrizione
           dell’ipoteca presso la Conservatoria dei registri immobiliari;
        9 Spese di istruttoria e di perizia per la valutazione della garanzia reale;
        9 Imposta sostitutiva e premio assicurativo contro l’incendio e/o il furto
           del bene nonché sulla vita e sugli infortuni del mutuatario.

7                                          Università degli Studi di Teramo - Prof. Paolo Di Antonio
Le Operazioni di Impiego:
       I Finanziamenti a Medio- Lungo Termine

    IL MUTUO (4)
    Principali novità
         9 Allungamento della durata contrattuale del mutuo fino a 20 anni, che
            consente al mutuatario, soprattutto se di giovane età e con prospettive di
            reddito crescenti, di avere accesso alla proprietà immobiliare senza
            comprimere le spese correnti, dato il minore importo della rata;
         9 Introduzione di finanziamenti a tasso misto, che prevedono la possibilità
            per il mutuatario di cambiare una o più volte, a scadenze prestabilite, le
            modalità di calcolo degli interessi (da tasso fisso a variabile e viceversa);
         9 Previsione di un tasso d’interesse promozionale (o tasso d’ingresso), più
            basso rispetto a quelli vigenti sul mercato per un breve periodo iniziale
            al termine del quale viene applicato il tasso contrattualmente previsto
            (tasso a regime), generalmente più elevato.

8                                           Università degli Studi di Teramo - Prof. Paolo Di Antonio
Le Operazioni di Impiego:
       I Finanziamenti a Medio- Lungo Termine

    IL MUTUO (5)
    Allungamento della durata contrattuale: vantaggi per il cliente
    Esempio: Un soggetto che dispone di un reddito mensile di € 2.000 richiede un
       mutuo di € 100.000 a tasso fisso del 6,20%, con rata di ammortamento mensile
       costante (ammortamento alla francese) per l’acquisto della propria abitazione.

    R=S*            i                 DURATA      RATA mensile       ESBORSO TOTALE
                                       10 anni        € 1.120             € 134.433
             1 – (1 + i) ^-n
                                       15 anni         € 855              € 153.846
                                       20 anni         € 728              € 174.724

    L’ipotesi di un mutuo a 20 anni risulta la situazione migliore per il richiedente, in
        quanto gli consente, a fronte di un esborso complessivo maggiore, di mantenere
        una quota più elevata di reddito mensile da destinare alle spese correnti.

9                                           Università degli Studi di Teramo - Prof. Paolo Di Antonio
Le Operazioni di Impiego:
        I Finanziamenti a Medio- Lungo Termine

     IL LEASING FINANZIARIO
     Definizione
     Il leasing finanziario (o locazione finanziaria) è un contratto mediante il quale
          una società di leasing (locatore) concede ad un soggetto (locatario), a fronte
          del pagamento di canoni periodici, l’utilizzo di un bene per un certo periodo
          di tempo e la possibilità di acquistare il bene stesso al termine di tale periodo
          ad un prezzo (prezzo di riscatto) stabilito fin dall’origine.

                          Bene                     Disponibilità del Bene

          FORNITORE                      LOCATORE                            LOCATARIO

                                 Prezzo del Bene                    Canoni + Riscatto

10                                                 Università degli Studi di Teramo - Prof. Paolo Di Antonio
Le Operazioni di Impiego:
        I Finanziamenti a Medio- Lungo Termine

     IL LEASING FINANZIARIO (2)
     Funzionamento
     L’impresa utilizzatrice individua un bene di cui necessità. L’acquisto dello stesso,
        e il conseguente pagamento del fornitore, avviene però ad opera della società
        di leasing (locatore) che diviene quindi proprietaria del bene. Quest’ultimo
        viene consegnato all’impresa (locatario) che si impegna a corrispondere un
        canone periodico alla società di leasing per tutta la durata del contratto.
     Alla scadenza del contratto l’utilizzatore potrà scegliere tra tre alternative:
          9 Restituire il bene oggetto del contratto di leasing;
          9 Rinnovare il contratto, con la corresponsione di un canone più ridotto
              rispetto al precedente;
          9 Acquistare il bene stesso, mediante il pagamento di un prezzo prefissato
              alla stipula del contratto (prezzo di riscatto), diventandone proprietario.

11                                           Università degli Studi di Teramo - Prof. Paolo Di Antonio
Le Operazioni di Impiego:
        I Finanziamenti a Medio- Lungo Termine

     IL LEASING FINANZIARIO (3)
     Natura finanziaria dell’operazione
         9 Scopo del locatario è la ricerca di mezzi finanziari necessari per
            l’acquisto di un bene strumentale, che si prevede rimarrà stabilmente
            inserito nel processo produttivo dell’azienda.
         9 E’ infatti la società di leasing che acquista il bene scelto ed utilizzato
            dall’impresa che, per divenirne proprietaria, si impegna a rimborsare alla
            società di leasing il denaro che ha anticipato a fronte dell’acquisto del
            bene mediante il pagamento dei canoni convenuti e del prezzo di
            riscatto stabilito.
         9 I canoni periodici rappresentano, quindi, il rimborso del capitale
            prestato (dalla società di leasing al momento dell’acquisto del bene) e la
            remunerazione per capitale preso a prestito.

12                                         Università degli Studi di Teramo - Prof. Paolo Di Antonio
Le Operazioni di Impiego:
        I Finanziamenti a Medio- Lungo Termine

     IL LEASING FINANZIARIO (4)
     Il canone di leasing comprende
           9 Quota derivante dalla ripartizione del costo sostenuto per l’acquisto del
             bene da parte della società di leasing;
           9 Interessi sul capitale investito, la cui misura sarà commisurata ai tassi di
             impiego vigenti sul mercato;
           9 Quota destinata alla copertura degli oneri amministrativi sostenuti dalla
             società di leasing (comprese le spese di istruttoria);
           9 Premio per l’assicurazione del bene contro il furto e l’incendio;
           9 Remunerazione della società di leasing per lo svolgimento della sua
             attività.

13                                           Università degli Studi di Teramo - Prof. Paolo Di Antonio
Le Operazioni di Impiego:
        I Finanziamenti a Medio- Lungo Termine

     IL LEASING FINANZIARIO (5)
     Vantaggi per l’impresa locataria
         9 Non vengono immobilizzati i mezzi finanziari, che sarebbero necessari per
           l’acquisto dei fattori produttivi pluriennali;
         9 Nell’operazione non sono richieste particolari garanzie, dato che la proprietà del
           bene dato in locazione rimane alla società di leasing;
         9 Non vengono sostenuti costi di ammortamento;
         9 I canoni di leasing pagati dal locatario sono deducibili fiscalmente;
         9 E’ possibile prevedere dei piani finanziari personalizzati.
     Svantaggi
         9 Costo relativo al canone di locazione, in genere abbastanza elevato;
         9 Premi assicurativi che la società di leasing impone sul bene locato;
         9 Impossibilità per il locatore di usufruire dei benefici spettanti al proprietario del
           bene (deducibilità fiscale della proprietà e ammortamento anticipato)

14                                               Università degli Studi di Teramo - Prof. Paolo Di Antonio
Le Operazioni di Impiego:
        I Finanziamenti a Medio- Lungo Termine

     IL LEASING FINANZIARIO (6)
     Forme tecniche particolari
         9 Leasing immobiliare, ha per oggetto beni immobili e prevede in genere
            una durata piuttosto lunga;
         9 Leasing agevolato, caratterizzato dall’intervanto di organismi della
            pubblica amministrazione a favore imprese operanti in particolari zone
            geografiche ovvero appartenenti a specifiche categorie produttive;
         9 Leasing automobilistico, ha per oggetto autovetture e autocarri;
         9 Lease-back, si articola nella vendita di un bene da parte del proprietario
            alla società di leasing, la quale a sua volta si impegna a concederlo in
            leasing al proprietario originario;
         9 Leasing azionario, ha per oggetto azioni. Un’azienda delibera un aumento
            di capitale, che viene sottoscritto da una società di leasing. Quest’ultima
            da in locazione finanziaria i titoli, ricevendo in cambio i canoni periodici
            e alla fine del contratto il prezzo pattuito per il riscatto delle azioni.

15                                          Università degli Studi di Teramo - Prof. Paolo Di Antonio
Le Operazioni di Impiego:
        I Finanziamenti a Medio- Lungo Termine

     IL LEASING FINANZIARIO (7)
     Il leasing operativo
     E’ un accordo stipulato direttamente tra un’azienda produttrice di beni
          strumentali e l’impresa che ricorre al leasing per ottenere la disponibilità
          dello stesso, pagando all’impresa fornitrice il canone di locazione.

     Caratteristiche
         9 Il contratto non ha natura finanziaria;
         9 Non viene effettuato dalle banche o da altri intermediari finanziari;
         9 Ha per oggetto beni di ampio mercato;
         9 La volontà del locatario non è fin dall’inizio quella di acquistare il bene
             oggetto della locazione.

16                                          Università degli Studi di Teramo - Prof. Paolo Di Antonio
Le Operazioni di Impiego:
       I Finanziamenti a Medio- Lungo Termine

        LEASING OPERATIVO                                       LEASING FINANZIARIO

•    Due soggetti coinvolti: azienda che                 •   Tre soggetti coinvolti: azienda che
     produce il bene e che lo cede in leasing e              produce il bene, finanziaria che acquista il
     azienda che lo utilizza;                                bene e lo cede in leasing, azienda che
•    Oggetto: bene standardizzato;                           utilizza il bene;
•    Durata contrattuale: inferiore alla vita            •   Oggetto: bene strumentale all’attività del
     economica del bene che, pertanto, può                   locatario;
     essere nuovamente locato;                           •   Durata contrattuale: si estende nel medio-
•    Titolarità del bene, costi di installazione e           lungo termine e può coincidere con la
     manutenzione, altri rischi e oneri:                     vita economica del bene;
     rimangono a carico della società locatrice;         •   Titolarità del bene: rimane al locatore,
•    Riscatto finale del bene locato: poco                   ma tutti gli oneri e i rischi vengono
     frequente poiché il prezzo di riscatto del              assunti dal locatario;
     bene è in linea con quello di mercato.              •   Riscatto finale del bene locato: molto
                                                             frequente, il prezzo di riscatto è di molto
                                                             inferiore al valore di mercato.

17                                                   Università degli Studi di Teramo - Prof. Paolo Di Antonio
Le Operazioni di Impiego:
        I Finanziamenti a Medio- Lungo Termine

     IL CREDITO AL CONSUMO
     Definizione
          9 Con il termine credito al consumo si intende l’insieme di tutti quei
             finanziamenti accordati a soggetti diversi dalla imprese (famiglie,
             consumatori, privati), per acquistare beni mobili e servizi destinati al
             soddisfacimento di bisogni personali o famigliari eccedenti le normali
             disponibilità monetarie;
          9 Costituisce uno strumento per accrescere la capacità di acquisto attuale
             di un soggetto in previsione di future entrate, con le quali si andrà a
             rimborsare il prestito ottenuto.

18                                         Università degli Studi di Teramo - Prof. Paolo Di Antonio
Le Operazioni di Impiego:
        I Finanziamenti a Medio- Lungo Termine

     IL CREDITO AL CONSUMO (2)
     Accertamento della destinazione del prestito concesso
     − Credito al consumo finalizzato:
         9 Viene erogato per finanziare l’acquisto di specifiche categorie di beni;
         9 Il finanziatore durante il contratto verifica che la somma prestata venga
            effettivamente utilizzata per il fine dichiarato nella richiesta di
            affidamento fatta dal cliente.
     − Credito al consumo non finalizzato:
         9 Non prevede nessuna verifica sulla destinazione del prestito, anche se,
            sia pure a semplice titolo informativo, il beneficiario deve indicare la
            destinazione che intende dare alla somma ricevuta;
         9 Il finanziatore si preoccupa di verificare solamente che la restituzione
            avvenga secondo le modalità e nei tempi prestabiliti.

19                                         Università degli Studi di Teramo - Prof. Paolo Di Antonio
Le Operazioni di Impiego:
        I Finanziamenti a Medio- Lungo Termine

     IL CREDITO AL CONSUMO (3)
     Forme tecniche
     − Prestiti personali (finalizzati e non):
         9 La concessione del finanziamento è subordinata al rilascio da parte
            dell’affidato di un effetto in bianco a favore dell’istituto finanziatore per
            un importo pari all’ammontare del credito erogato, al fine di favorire
            l’eventuale recupero coattivo del credito non riscosso;
         9 La somma finanziata viene versata in un’unica soluzione al momento
            della concessione del prestito;
         9 Il rimborso delle somme erogate avviene secondo un piano di
            ammortamento che prevede rate mensili costanti;
         9 Le rate sono di norma addebitate sul conto corrente bancario del cliente
            ovvero pagate tramite bonifico bancario o bollettino su c/c postale;
         9 La scadenza è solitamente compresa tra i 24 e i 36 mesi.

20                                           Università degli Studi di Teramo - Prof. Paolo Di Antonio
Le Operazioni di Impiego:
     I Finanziamenti a Medio- Lungo Termine
 IL CREDITO AL CONSUMO (4)
 Forme tecniche
 − Prestiti rotativi:
     9 Scoperto di doppia mensilità, che attribuisce al beneficiario la possibilità di
        ottenere credito per un importo massimo pari al doppio della sua
        retribuzione mensile;
     9 Erogazione del prestito in un’unica soluzione, con rimborso determinato in
        base ad un piano di ammortamento prestabilito, e la possibilità di
        riutilizzare i fondi rimborsati dopo un certo numero di versamenti.
 − Prestito contro cessione del quinto dello stipendio:
     9 Rappresenta la forma tecnica più datata di credito al consumo;
     9 È concesso a lavoratori dipendenti;
     9 L’erogazione avviene in un’unica soluzione, mentre le rate mensili
        vengono versate direttamente dal datore di lavoro alla banca prelevando
        una quota dalla retribuzione del lavoratore, fino a completa copertura del
        prestito, degli interessi maturati e delle spese accessorie.

21                                       Università degli Studi di Teramo - Prof. Paolo Di Antonio
Le Operazioni di Impiego:
         I Finanziamenti a Medio- Lungo Termine

     ESERCIZI

     −   Un soggetto contrae con la propria banca un mutuo di € 10.000 per finanziare
         l’acquisto della propria autovettura da rimborsare in tre anni mediante rate semestrali,
         al tasso del 3% annuo. Determinate la rata periodica nel caso di ammortamento alla
         francese (o progressivo) e costruite il relativo piano di ammortamento.

     −   Un mutuo di € 45.000 è rimborsabile in 16 anni con ammortamento progressivo al
         7,5%. Pagata la settima rata, il debitore decide di estinguere anticipatamente il prestito
         pagando la penale di riscatto pari al 3% del debito residuo. Determinare la somma
         complessiva pagata dal finanziato per estinguere anticipatamente il debito.

22                                                Università degli Studi di Teramo - Prof. Paolo Di Antonio
Puoi anche leggere
DIAPOSITIVE SUCCESSIVE ... Annulla