Serranda Tagliafuoco BSK-RPR - Certificato di conformità EG 0761 - CPD 0245

Serranda Tagliafuoco BSK-RPR - Certificato di conformità EG 0761 - CPD 0245

Serranda Tagliafuoco BSK-RPR - Certificato di conformità EG 0761 - CPD 0245

Ferdinand Schad KG Steigstraße 25-27 D-78600 Kolbingen Telefon 0 74 63 - 980 - 0 Telefax 0 74 63 - 980 - 200 info@schako.de www.schako.de Serranda Tagliafuoco BSK-RPR Certificato di conformità EG 0761 - CPD - 0245 Documentazione tecnica Istruzioni di montaggio e funzionamento

Serranda Tagliafuoco BSK-RPR - Certificato di conformità EG 0761 - CPD 0245

Sommario Ci riserviamo modifiche di costruzione Non accettiamo resi Serranda Tagliafuoco BSK-RPR 09/22 - 2 02.09.2012 versione: Descrizione . . 3 Garanzia di qualità . . 3 Nota per la rimozione del fumo . . 3 Nota sulla pulizia . . 3 Attenzione . . 3 Esecuzioni e dimensioni . . 4 BSK-RPR - Grandezze da 100 a 250 a 500 .

. 5 Fori per flange BSK-RPR-F . . 6 Distanze delle serrande . . 7 Uso . . 8 Note generali . . 9 Dettagli relativi al montaggio . . 9 Montaggio in / su pareti e soffitti massicci . . 9 (montaggi umido . . 9 Montaggio su pareti e soffitti massicci con telaio - (montaggio a secco . . 9 Montaggio distante da pareti e soffitti massicci (montaggio a secco . . 10 Montaggio in pareti massicce (montaggio umido . . 11 Montaggio su pareti e soffitti massicci con telaio (montaggio a secco . . 12 Montaggio in pareti divisorie leggere con struttura in metallo (F90) (montaggio bagnato . . 13 Montaggio su pareti divisorie leggere con struttura in metallo e telaio (F90) (montaggio a secco .

. 15 Montaggio in pareti divisorie leggere con sostegno in metallo (F30) - (montaggio bagnato . . 18 Montaggio su pareti divisorie leggere con struttura in metallo e telaio (a secco) (F30 . . 20 Montaggio in pareti pozzetto con struttura in metallo (F90) (montaggio bagnato . . 22 Montaggio con telaio su pareti pozzetto con struttura in metallo (F90) (montaggi a secco . . 24 Indicazioni per il montaggio . 26 Collegamento con i canali d'aria . . 26 Direzione di lancio . . 27 Distanze minime . . 27 Fissaggio del dispositivo di bloccaggio . . 28 Dati tecnici . 30 Perdita di carico e livello sonoro .

. 30 superficie libera [m . . 31 Tabella dei pesi [kg . . 32 Accessori . 33 Interruttore di finecorsa tipo ES . . 33 Interruttore di finecorsa tipo ES-Ex . . 33 Interruttore di finecorsa Easy-Eco-Tx . . 33 Servomotore elettrico con molla di ritorno ELD-BLF . . 34 Servomotore elettrico con molla di ritorno ELD-24-TL . . 36 Servomotore elettrico con ritorno a molla tipo ATEX-ELD . . 36 Magnete ad arresso / ad impulsi (24 V DC, 230, V AC . . 37 Rilevatore di fumo tipo RMS . . 37 Sistema di segnalazione e comunicazione posizione tipo EasyBus . . 37 Sistema di segnalazione e comunicazione bus tipo KOMES .

. 37 Prolunga tipo VT-RF . . 38 Particolare di montaggio Tipo EBT . . 38 Attacco flessibile Tipo FS . . 39 Attacco canale tipo RS . . 39 Griglia di sicurezza tipo ASG . . 40 Accessori collegamento a soffitto . . 40 Legenda . 40 Testo per la specifica . 41 Marchio CE . 43 Manutenzione e controllo della funzione . 44 Concessionarie all'esterno . 49 Indice delle tabelle, delle figure e dei diagrammi . 51

09/22 - 3 Ci riserviamo modifiche di costruzione Non accettiamo resi 02.09.2012 versione: Serranda Tagliafuoco BSK-RPR Descrizione Le serrande tagliafuoco sono dispositivi di chiusura posizionati in canali di ventilazione che si chiudono in caso di incendio evi- tando il propagarsi di un incendio. La serranda tagliafuoco BSK-RPR adempie alla norma DIN EN 15650, DIN EN 13501-3 e DIN EN 1366-2. Possiede il certificato di conformità EG 0761 - CPD - 0245. La classificazione secondo DIN EN 13501-3 è EI 90 (ve, ho i↔o) S. Secondo la normativa 94/9/EG, dichiarazione di conformità EPS 09 ATEX 2 153 X è ammesso l'impiego in campi a rischio di esplosione.

E’ opportuno osservare, insieme a questa documentazione, le relative norme vigenti così come le specifiche direttive contro gli incendi. Per la manutenzione e la verifica del corretto funzionamento del dispositivo, occorre che l’installatore predisponga delle aperture d’ispezione nei controsoffitti, nelle pareti, oppure direttamente nei canali di ventilazione. Queste devono essere previste in quantità e dimensioni sufficienti. Le serrande tagliafuoco devono essere collegate ai canali dell'impianto di ventilazione su entrambi i lati, o almeno su un lato. In questo caso il lato opposto deve essere collegato con una griglia di protezione in materiale incombustibile (classe A, DIN 4102).

Le serrande tagliafuoco possono essere collegate sia a canali incombustibili che combustibili. Nota per la rimozione del fumo.

POssono esser installate BKA-EN con servomotore con ritorno a molla per rimozione fumo freddo (tKanal < 72°C bzw. tUmgebung < 50°C). L'apertura/attivazione della BKA-EN dopo l'attivazione termica è coperta da una certificazione nel caso singolo. L'ap- provazione viene data dalle più alte cariche locali, a seconda del- le nazioni possono esserci discrepanze. Ad approvazione avvenuta è possibile la rimozione di fumo fino a circa una . tKanal < 140°C.

Nota sulla pulizia Attenzione! Per pulire le serrande tagliafuoco in accieio inox uti- lizzare solo i prodotti appositi. Attenzione Secondo la normativa (§14 tagliafuoco) gli impianti tecnici van- no posizionati, eretti, modificati, manutenuti in modo tale da evi- tare il propagarsi di fuoco e fumo o, in caso di incendio, permettere il salvataggio di persone e animali e agevolare i lavori per lo spegnimento dell'incendio.

La propagazione di fumo all'interno degli impianti di ventilazione e climatizzazione viene impedita efficacemente solo dalle serrande tagliafuoco con ido- nei dispositivi di attivazione elettrici o magnetici (magnete di ar- resto) in collegamento con un sistema di rilevazione fumi. Si consiglia pertanto si munire le serrande tagliafuoco di servo- comando in modo da poter essere azionate dai rilevatori di fumo. E' possibile, senza troppe spese, far pervenire, attraverso il siste- ma KOMES, un segnale di allarme, in caso di incendio, diretta- mente ai vigili del fuoco o ai responsabili. - Involucro in lamiera (Standard), opzionale (con sovrapprezzo): - Involucro in acciaio inox 1.4301 o 1.4571 - -Verniciatura Dedeland (vernice di copertura a due compo- nenti a base poliuretanica) apposta internamente e/o ester- namente all’involucro.

- Esecuzione con prese (S) o flange (F) secondo DIN EN 12220 o DIN 24154-1. - Serranda di chiusura in silicato - -La serranda soddisfa la normativa europea EN 1366-2 relati- va alla tenuta dei fumi sia caldi che freddi, grazie a speciali guarnizioni intumescenti poste su tutto il perimetro. - E' possibile che il foglio della serranda sia in posizione verti- cale o orizzontale. - dispositivo di azionamento termico con fusibile 72°C o 98°C. - opzionale (con sovrapprezzo) con dispositivo di azionamen- to elettrico o magnetico - -La posizione di montaggio è indipendente dal flusso dell’aria che attraversa la serranda.

- Impiego di max. 1000 Pa pressione di funzionamento con vstirn < 10 m/s - Impiego o collegamento di un rilevatore di fumo con certifica- zione di costruzione generale (es. rilevatore di fumo SCHAKO RMS, vedi la documentazione tecnica del rilevatore di fumo RMS), possibile in collegamento con i dispositivi elettrici o pneumatici o magnetici (magnhete di arresto) della serranda tagliafuoco. Al sistema RMS possono essere collegati dispo- sitivi solo con principio "corrente off". La propoagazione del fumo e del fuoco viene effettivamente imbedita. Si adempie alla richiesta di campione MBO. Possibile un ottimale dispo- sitivo di comunicazione e chiusura mediante sistema di co- municazione EasyBus o KOMES (vedi documentazione tecnica EasyBus KOMES).

Serranda Tagliafuoco BSK-RPR 09/22 - 4 Ci riserviamo modifiche di costruzione Non accettiamo resi 02.09.2012 versione: Esecuzioni e dimensioni BSK-RPR - Grandezze da 100 a

09/22 - 5 Ci riserviamo modifiche di costruzione Non accettiamo resi 02.09.2012 versione: Serranda Tagliafuoco BSK-RPR BSK-RPR - Grandezze da >250 a 500 BSK-RPR-S (collegamento presa) Fig. 5: Dimensioni BSK-RPR-S -Grandezza da >250 a 500 BSK-RPR-S con telaio (telaio possibile solo in esecuzione S, premontato in fabbrica, non è possibile una fornitura a parte) Fig. 6: Dimensione BSK-RPR-S con AR - grandezze da >250 a 500 BSK-RPR-F (collegamento a flangia) Fig.

7:Dimensioni BSK-RPR-F - Grandezze da >250 a 500 Dispositivo di azionamento(Pos.5) Fig. 8: Dispositivo di attivazione BSK-RPR - grandezze da >250 a 500 6 5 2 4 7 1 3 4 7 1 3 6 5 8 2 1 Involucro 2 serranda 3 Levismo 4 Dispositivo di arresto 5 Dispositivo di azionamento 6 Fusibile 7 Unità di comando. 8 con telaio 6 5 2 4 7 1 3 6

Serranda Tagliafuoco BSK-RPR 09/22 - 6 Ci riserviamo modifiche di costruzione Non accettiamo resi 02.09.2012 versione: Grandezze disponibili Tabella 1: Grandezze disponibili Fori per flange BSK-RPR-F Fig. 9: Fori flange Tabelle secondo DIN EN 12220 e DIN 24154-1 Tabella 2: Fori flange SCHAKO ASG-RF / VT-RF / FS-RF: fori flange adatti a BSK-RPR-F Guarnizione di tenuta in gomma BSK-RPR-S (opzionale) Nell'esecuzione (S) è possibile il collegamento con la guarnizio- ne di tenuta in gomma come accessorio.

FIg. 10: Guarnizione di tenuta in gomma Grandezza øD L [mm] [mm] BSK-RPR-S BSK-RPR-F 100 98 455 580 (Standard) 375 500 (Standard) 125 123 140 138 160 158 180 178 200 198 224 222 250 248 280 278 315 313 355 353 400 398 450 448 500 498 Grandezza øD [mm] øC [mm] Cerchio di fori numero dei fori øB ± 0,5 mm ø9,5 ± 0,5 mm 100 98 150 132 4 125 123 175 157 4 140 138 190 172 6 160 158 210 192 6 180 178 230 212 6 200 198 250 233 6 224 222 274 257 6 250 248 300 283 6 280 278 340 317 8 315 313 375 352 8 355 353 415 392 8 400 398 460 438 8 450 448 510 488 8 500 498 560 538 8

09/22 - 7 Ci riserviamo modifiche di costruzione Non accettiamo resi 02.09.2012 versione: Serranda Tagliafuoco BSK-RPR Distanze delle serrande Fig.11: sporgenza serranda BSK-RPR-S Tabella 3: Sporgenza serranda BSK-RPR-S Fig. 12:Sporgenza della serranda BSK-RPR-F Tabella 4: sporgenza serranda BSK-RPR-F Gran- dezza øD Lato attacchi (BS) L = 455 / 580 Lato non ispezioni (NBS) L=455 L=580 100 98 256 x 107 y 232 y 125 123 244 95 220 140 138 236 87 212 160 158 226 77 202 180 178 216 67 192 200 198 206 57 182 224 222 194 45 * 170 250 248 181 32 * 157 280 278 166 17 * 142 315 313 149 0 * 125 355 353 129 20 * y1 105 400 398 106 43 * 82 450 448 81 68 * 57 500 498 56 93 * 32 * Prolunga (VT) necessaria „a“ = 50 mm: Distanza minima tra gli angoli frontali della ser- randa aperta e della griglia di collegamento (ASG), dell'attacco flessibile (FS) o attacco a ca- nale circolare (RS).

BS NBS Gran- dezza øD Lato ispezioni (BS) L = 375 / 500 Lato non ispezioni (NBS) L=375 L=500 100 98 216 x 67 y 192 y 125 123 204 55 180 140 138 196 47 * 172 160 158 186 37 * 162 180 178 176 27 * 152 200 198 166 17 * 142 224 222 154 5 * 130 250 248 141 8 * y1 117 280 278 126 23 * 102 315 313 109 40 * 85 355 353 89 60 * 65 400 398 66 83 * 42 * 450 448 41 * 108 * 17 * 500 498 16 * 133 * 8 * y1 Prolunga (VT) necessaria BS NBS

Serranda Tagliafuoco BSK-RPR 09/22 - 8 Ci riserviamo modifiche di costruzione Non accettiamo resi 02.09.2012 versione: Uso La serranda tagliafuoco tipo BSK-RPR può essere montata secondo la seguente tabella.

Uso Montaggio Grandezza Esecuzione / materiale Spessore minimo [mm] Distanza minima tra due BSK-RPR zueinander [mm] Classe di resistenza al fuoco. PARETE massiccio in 100 - 500 Calcestruzzo 100 200 K90 ²) Cemento poroso / leggero 100 200 K90 ²) Pannelli di cartongesso secondo DIN 18163/12859 100 200 K90 ²) Muratura secondo DIN 1053 115 200 K90 ²) lontano da¹) 100 - 500 Calcestruzzo 100 200 4) K90 ²) Cemento poroso / leggero 100 200 4) K90 ²) Pannelli di cartongesso secondo DIN 18163/12859 100 200 4) K90 ²) Muratura secondo DIN 1053 115 200 4) K90 ²) su5) 100 - 500 Calcestruzzo 100 200 3) K90 ²) Cemento poroso / leggero 100 200 3) K90 ²) Pannelli di cartongesso secondo DIN 18163/12859 100 200 3) K90 ²) Muratura secondo DIN 1053 115 200 3) K90 ²) parete divisoria leggera in 100 - 250 secondo DIN 4102-4 Tab.

48 o abP corrispondente 100 200 K90 . Parete pozzetto, Knauf W 628 Tipo B 125 200 K90 . secondo DIN 4102-4 Tab. 48 o abP corrispondente 75 200 K30 . su5) 100 - 500 secondo DIN 4102-4 Tab. 48 o abP corrispondente 100 200 K90 . secondo DIN 4102-4 Tab. 48 o abP; con coperchio 6) 100 170 K90 .

Parete pozzetto, Knauf W 628 Tipo B 125 200 K90 . secondo DIN 4102-4 Tab. 48 o abP corrispondente 75 200 K30 . SOFFITTO massiccio in 100- 500 Calcestruzzo 125 55 K90 ²) Cemento poroso / leggero 125 55 K90 ²) su5) 100- 500 Calcestruzzo 125 200 K90 ²) Cemento poroso / leggero 125 200 K90 ²) 1) Montaggio solo in collegamento con canale senza apertura L 90 tra la BSK-RPR e la parete resistente al fuoco da proteggere. 2) L'oggetto di questa certificazione può essere montato anche in pareti o soffitti con classe di resistenza al fuoco minore di F90. L'oggetto della presente certifi- cazione ha la stessa resistenza al fuoco della classe K come la parete o il soffitto da proteggere.

3) Per le grandezze 100-250 è consentito il montaggio a distanza ridotta (telaio contro telaio). 4) Secondo la certificazione è consentita una distanza minima di 200 mm tra le serrande tagliafuoco. Tuttavia, per motivi costruttivi la distanza dipende dalle varie esecuzione dei pannelli di rivestimento. 5) Ammesso solo montagio con telaio 6) Al momento dell'ordine indicare lo spessore preciso della parete. Tabella 5: Utilizzo

09/22 - 9 Ci riserviamo modifiche di costruzione Non accettiamo resi 02.09.2012 versione: Serranda Tagliafuoco BSK-RPR Note generali Dettagli relativi al montaggio Montaggio in / su pareti e soffitti massicci - (montaggi umido) Grandezze da 100 a 500 Misura minima della fuga in caso di muratura completamen- te in cemento.

Montaggio della serranda tagliafuoco in intercapedini presenti o in via di costruzioni (circolari o quadrati). L'intercapedine nel soffitto va fatto in modo che la misura minima tra involucro e soffitto smin sia 40 mm. La colonna "s" va riempita con malta del gruppo II o III secondo DIN 1053 o cemento. Se la serranda ta- gliafuoco viene montata durante la realizzazione della parete, si possono evitare le fughe “s”.

Fig.13: Misura minima della fuga da riempire con malta in pareti massicce Posizione di montaggio Fig.14: montattio umido in pareti massicce Montaggio su pareti e soffitti massicci con telaio - (montaggio a secco) Grandezze da 100 a 500 Fig. 15: Motnaggio a secco in pareti massicce Fig. 16: dettaglio per il fissaggio a pareti massicce - Durante il montaggio vi è pericolo di ferirsi. Per evitare di fe- rirsi occorre indossare equipaggiamento antinfortunistic. - Le serrande tagliafuoco vanno montate in modo che forze esterni non intacchino il loro funzionamento - I rapporti di spazio vanno sufficientemente dimensionati duran- te il montaggio e l'applicazione della malta.

Inoltre garantire una buona accessibilità.

- Un trasporto o una gestione della merce non corretta può comportare danni e intaccarne il funzionamento. - Verificare il corretto funzionamento della serranda tagliafuoco prima e dopo il montaggio. - montaggio in pareti e soffitti massicci per resistenza al fuoco F90 o minore incl. pareti pozzetto, pozzetti, canali e pareti an- tincendio. - Montaggio in pareti di cemento (le fughe “s” vanno riempite con calcestruzzo del gruppo II oppure del gruppo III, malta e gesso. La dimensione minima smin è 40 mm (per apporre la malta più facilmente secondo la regola sRegel = 60 mm). Se la serranda tagliafuoco viene montata durante la realizzazione della parete, si possono evitare le fughe “s”.

La fuga dove in- serire la malta non deve essere inferiore ai 100 o 115 mm di muratura (DIN 1053) - -La distanza minima tra più serrande tagliafuoco deve essere minimo 200 mm.

- La distanza minima delle componenti portanti (parete, soffitti massicci) è min. 40 mm. *) In una muratura secondo DIN 1053 lo spessore minimo è 115 mm. - Montaggio in pareti massicce con resistenza al fuoco F90, o minori, incluse pareti pozzetto, pozzetti, canali e pareti ignifu- ghe, solo con telaio. - La distanza minima tra le serrande tagliafuoco deve essere minimo 200 mm (per le grandezze 100-250 è consentito il montaggio con distanze minori - telaio contro telaio). - La distanza minima dalle componenti portanti (parete / soffitti massicci) è min. 75 mm.

- Con l'ausilio di un perforatore viene praticata un'apertura grandezza øD+10 mm - Per il fissaggio su pareti massicce occorre impiegare materiali di fissaggio ammessi (bulloni...) Il fissaggio avviene su tutte e 4 le placchette presenti (per grandezze 100 - 160 utilizzare tutti i fori presenti, per le grandezze 180-500 utilizzare solo quelli esterni).

per pareti molto spesse * * Fascetta di fissaggio A A Fissaggio statico esecondo le disposizioni tecniche tagliafuoco a cura del cliente. Fascetta di fissaggio Sezione A (disegnato ruotato di 90°)

Serranda Tagliafuoco BSK-RPR 09/22 - 10 Ci riserviamo modifiche di costruzione Non accettiamo resi 02.09.2012 versione: Montaggio senza distanza "telaio contro telaio" Grandezze da 100 a ≤ 250 - (montaggio a Secco) Nelle grandezze da 100 a ≤ 250 è consentito il montaggio a di- stanza ridotta telaio contro telaio Fig. 17: montaggio su pareti massicce, BSK-RPR sino a 250 a 500 Nelle grandezze >250 la distanza minima tra le serrande taglia- fuoco deve essere 200 mm. Fig. 18: Montaggio secco in pareti massicce, BSK-RPR >250 - distanza minima tra loro Montaggio distante da pareti e soffitti massicci (montaggio a secco) Grandezza da 100 a 500 Fig.

19: montaggio lontano da pareti massicce - Montaggio lontano da pareti massicce con resistenza al fuoco F90 o minore incluse pareti pozzetto, pozzetti, canali e pareti ignifughe, solo con telaio.

- La serranda tagliafuoco deve essere montata all'esterno delle pareti o del soffitto. - Montaggio con canali ignifughi ciechi con una classificazione di min. L90, in lamiera d'acciaio zincata con isolamento ester- no a pannelli. - I canali ignifughi (con provata resistenza al fuoco di 90 minuti tra la serranda tagliafuoco e la parete ignifuga non vanno fatti entrare nell'intercapedine a forza. - Necessario collegamento a canali resistenti al fuoco mediante attacco flessibile sul lato sagomato della BSK-RPR (alternati- va canale di ventilazione flessibile in alluminio, o, in casi spe- ciali in accaio).

- La distanza minima tra due serrande tagliafuoco deve essere 200 mm Tuttavia, per motivi costruttivi, la dfistanza va scelta a seconda dell'esecuzione dei pannelli. - Ciò vale anche per la distanza dalle componenti portanti (pa- rete / soffitti massicci). Collegamento a parete secondo il fornitore dei cavi. 5 7 6 4 9 8 10 4 2 1 3 7

09/22 - 11 Ci riserviamo modifiche di costruzione Non accettiamo resi 02.09.2012 versione: Serranda Tagliafuoco BSK-RPR Montaggio Montaggio in pareti massicce (montaggio umido) Grandezze da 100 a 500 Montaggio con distanza ridotta Montaggio della serranda tagliafuoco in intercapedini del soffit- to già presenti o da L'intercapedine nel soffitto va fatto in modo che la misura minima tra involucro e soffitto Smin sia 40 mm.

Le fughe "s" e la parte cava tra le serrande vanno riempite con mal- ta del gruppo III Se la serranda tagliafuoco viene montata duran- te la realizzazione della parete, si possono evitare le fughe “s”. La parte cava , come detto in precedenza, va sempre riempita. Fig. 20: montaggio umido con distanza ridotta in soffitti massicci Misura minima della fuga in caso di muratura completamen- te in cemento.

Montaggio della serranda tagliafuoco in intercapedini presenti o in via di costruzioni (circolari o quadrati). L'intercapedine nel soffitto va fatto in modo che la misura minima tra involucro e soffitto Smin sia 40 mm. La colonna "s" va riempita con malta del gruppo II o III secondo DIN 1053 o cemento. Se la serranda ta- gliafuoco viene montata durante la realizzazione della parete, si possono evitare le fughe “s”. Fig. 21: misura minima della fuga da riempire di malta in soffitti massicci. - Applicare l'isolamento ignifugo a pannelli (Pos. 2) sul canale presente, secondo i dati del produttore.

Applicare l'inserto Promatec LS (Pos. 4) sul lato dove non ci sono le ispezioni. Apllicare la piastra frontale (Pos. 4) con l'apertura centrale. - Sospensioni e fissaggi (Pos. 3/6/7) dei canali e dell'isolamen- to a panneli vanno eseguiti secondo DIN 4102-4 e secondo in- dicazioni del produttore dei canali.

- Montaggio della BSK-RPR (Pos. 1) sui canali presenti in la- miera d'acciaio con l'ausilio di sospensioni ecc. - Montaggio del canale sul lato ispezioni mediante flessibile. - Allontanare gli accessori di montaggio (sospensioni ecc.) 1 Serranda Tagliafuoco BSK-RPR con telaio 2 Canali ignifughi (con resistenza al fuoco di 90 minuti). 3 Adattare la resistenza dell'inserto Promatec larghezza 60 mm, lunghezza 200 mm a seconda del canale ignifugo scelto. 4 Piastra Promatec LS 35 mm (apertura al centro della piastra = BSK-RPR øD + 10mm) 5 Spax 4,5x35 o 5,0x30 o equivalente con puleggia U. Il fissag- gio avviene su tutte e 4 le linguette presenti (per le grandezze 100-160 utilizzare tutti i fori e per le grandezze 180-500 uti- lizzare solo i fori esterni).

6 Viti a montaggio veloce 4,0x60, distanza dal margine ca. 80 mm, distanze viti a ≤ 180 mm o min. rispettivamente 2 viti per lato. 7 Profilo U, golfari, misurazione secondo statica. 8 Fissaggio con materiale tagliafuoco testato 9 Sospensione secondo DIN 4102-4 e certificazione del pro- duttore del canale. 10soffitto massiccio - Montaggio in soffitti massicci con resistenza al fuoco F90 o minore. - -Montaggio in pareti di cemento (le fughe “s” vanno riempite con calcestruzzo del gruppo II oppure del gruppo III, malta e gesso. La dimensione minima della fuga Smin è 40 mm (per apporre facilmente la malta tenere presente che in generale SRegel =60 mm).

se durante la costruzione della parete/soffitto viene montato il dispositivo di chiusura si possono non con- siderare le colonne "s".

- -La distanza minima tra più serrande tagliafuoco deve essere minimo 55 mm. - La distanza minima dalle componenti portanti (parete) è min. 40 mm.

Serranda Tagliafuoco BSK-RPR 09/22 - 12 Ci riserviamo modifiche di costruzione Non accettiamo resi 02.09.2012 versione: Montaggio Fig. 22: Montaggio su soffitti spessi (montaggio umido) Montaggio su pareti e soffitti massicci con telaio (montaggio a secco) Grandezze da 100 a 500 Fig. 23: Montaggio in soffitti massicci- (montaggio a secco) Fig. 24: dettaglio per il fissaggio a soffitti massicci - Montaggio direttamente sopra / sotto soffitti massicci con classe di resistenza F90 o minore solo con telaio.

- -La distanza minima tra più serrande tagliafuoco deve essere minimo 200 mm.

- La distanza minima delle componenti portanti (parete) è min. 75 mm. - Con l'ausilio di un perforatore viene praticata un'apertura grandezza øD+10 mm - Per il fissaggio su pareti massicce occorre impiegare materiali di fissaggio ammessi (bulloni...) Il fissaggio avviene su tutte e 4 le piastrine (per le grandezze 100 -500 utilizzare il foro centrale - o un foro - delle piastrine). sospeso verticale sospeso verticale Su soffitti spessi Fascetta di fissaggio sospeso verticale A A Fissaggio statico esecondo le disposizioni tecniche tagliafuoco a cura del cliente. Fascetta di fissaggio Sezione A (disegnato ruotato di 90°)

09/22 - 13 Ci riserviamo modifiche di costruzione Non accettiamo resi 02.09.2012 versione: Serranda Tagliafuoco BSK-RPR Montaggio in pareti divisorie leggere con struttura in metallo (F90) (montaggio bagnato) Grandezze da 100 a ≤250 Fig. 25: sostegno in metallo con le dovute modifiche (parete divisoria leggera F90, secondo DIN 4102-4 Tab.48) per BSK-RPR 100 bis 250 - ( montaggio ba- gnato) Fig. 26: montaggio bagnato in pareti divisorie leggere (F90) (BSK-RPR 100 - 250) Montaggio: - Montaggio in pareti divisorie leggere con resistenza al fuoco F90 secondo dIN 4102-4 Tab. 48 o seconmdo abP con soste- gno in metallo e rivestimento bilaterale (spessore minimo pa- rete 100 mm).

- Necessario montaggio attacco flessibile bilaterale (in alterna- tiva canale flessibile in alluminio). - Non sono ammessi sospensioni o fissaggi aggiuntivi, i dispo- sitivi ausiliari del montaggio devono essere montati dietro. - -La distanza minima tra più serrande tagliafuoco deve essere minimo 200 mm. - La distanza minima delle componenti portanti è min. 85 mm da parete e min. 75 mm da soffitti massicci. La distanza mi- nima effettiva può essere leggermente diversa da quelle de- scritte e va adattata al tipo di parete.

Indicazione per il montaggio Nota per il montaggio: nel campo di sovrapprosizione dei profili di ricambio, avvitare questi profili con dadi o viti.

Questi collegamenti servono a fissare i singoli profili di me- tallo. 5 5 5 5 6 6 6 6 5 5 5 7 - Innalzare la struttura in metallo e la parete secondo le indica- zioni del costruttore e le modifiche necessarie secondo fig. 25. - Applicazione della lana minerale (Pos. 4) secondo DIN 4102, Tab. 48 (classe A secondo DIN 4102) e Applicare la pannella- tura su entrambi i lati (Pos. 3).

- Prevedere nel rivestimento e nella lana minerale un interca- pedine per montaggio bagnato della BSK-RPR (Pos. 1) - Produzione di entrambi gli sdoppiatori (Pos. 2 davanti e die- tro). Stuccare le fughe e gli attacchi col materiale della parete - Inserire la BSK-RPR nell'intercapedine della parete (lato ispe- zioni - osservare la misura di montaggio 210 mm). Riempire uniformememte l'intercapedine perimetrale tra parete e BSK- RPR Montaggio della BSK-RPR con l'ausilio di sospensioni. - Applicare lo stucco (Pos. 8) nella fuga larga 30 mm tra l'invo- lucro della BSK-RPR e l'intercapedine della parete.

- dopo che lo stucco si è seccato, rimuovere gli accessori per il montaggio (sospensioni ecc.).

5 1 8 2 3 4 8 2 3 5 4 6

Serranda Tagliafuoco BSK-RPR 09/22 - 14 Ci riserviamo modifiche di costruzione Non accettiamo resi 02.09.2012 versione: Montaggio direttamente sotto soffitto massiccio Fig. 27: montaggio in pareti divisorie leggere (F90) direttamente sotto soffitti massicci (BSK-RPR 100 - 250) Montaggio: - Montaggio in pareti divisorie leggere con resistenza al fuoco F90 secondo dIN 4102-4 Tab. 48 o seconmdo abP con soste- gno in metallo e rivestimento bilaterale (spessore minimo pa- rete 100 mm). - Necessario montaggio attacco flessibile bilaterale (in alterna- tiva canale flessibile in alluminio).

- Non sono ammessi sospensioni o fissaggi aggiuntivi, i dispo- sitivi ausiliari del montaggio devono essere montati dietro. - Il montaggio direttamente sotto soffitti massicci va effettuato durante la costruzione della parete. - La distanza minima tra più serrande tagliafuoco deve essere minimo 200 mm. - La distanza minima delle componenti portanti è min. 85 mm da parete e min. 75 mm da soffitti massicci. La distanza mi- nima effettiva può essere leggermente diversa da quelle de- scritte e va adattata al tipo di parete.

- Innalzare la struttura in metallo e la parete secondo le indica- zioni del costruttore e le modifiche necessarie secondo fig.

25. Prima di applicare i profili UW necessari per i profili di metallo perimetrali (Pos. 5) va applicata una striscia di lana minerale nel profilo UW sul soffitto ca. 50x40 mm (Pos. 4). - Prevedere un intercapedine per il montaggio bagnato della BSK-RPR (Pos. 1) nel rivestimento e nella lana minerale. - Produrre gli sdoppiatori bilaterali (Pos. 2 davanti e dietro). Stuccare le fughe e gli attacchi col materiale della parete - Inserire la BSK-RPR nell'intercapedine della parete (lato ispe- zioni - osservare la misura di montaggio 210 mm). Riempire uniformememte l'intercapedine perimetrale tra parete e BSK- RPR Montaggio della BSK-RPR con l'ausilio di sospensioni.

- Applicare lo stucco (Pos. 8) nella fuga larga 30 mm tra l'invo- lucro della BSK-RPR e l'intercapedine della parete. - Una volta induritosi lo stucco, gli accessori di montaggio (so- spensioni ecc.) vanno rimossi.

5 1 8 2 3 4 7 4 1 Serranda Tagliafuoco tipo BSK-RPR 2 Aufdoppelung (Gipskartonplatten GKF, beidseitig je 1 x d=12,5 mm) - Primo sdoppiatore, Fissaggio: viti per montaggio veloce TN 3,5x55, a ≤ 250 mm, ovvero min. 2 viti per lato; stuccare le fughe e gli sdoppiatore con lo stesso materiale della parete. 3 Parete divisoria leggera secondo DIN 4102 parte 4, tabella 48 - Prima posizione dei pannelli, fissaggio: viti a montaggio ve- loce TN 3,5x25, a ≤ 750 mm, secondo DIN 18182; ovvero min. 2 viti per lato; stuccare le fughe tra parete e BKA-EN con lo stesso materiale della parete.

- Seconda posizione della pannellatura, fissaggio: viti a fis- saggio veloce TN 3,5x35, a ≤ 250 mm, secondo DIN 18182; ovvero min.

jedoch 2 viti per lato; le fughe tra parete e BKA- EN vanno stuccate con lo stesso materiale della parete. 4 lana minerale, esecuzione propria per parete (classe A secon- do DIN 4102, densità ≥ 100 kg/m³, punto di fusione ≥ 1000°C) 5 Profilo UW 50/40/0,6 (con parete spessore= 100 mm, per spessori maggiori occorrono profili adeguati) 6 Profilo CW 50/50/0,6 (con parete spessore= 100 mm, per spessori maggiori occorrono profili adeguati) 7 soffitto massiccio 8 Cartongesso stuccato con materiale per stuccaggio parete.

09/22 - 15 Ci riserviamo modifiche di costruzione Non accettiamo resi 02.09.2012 versione: Serranda Tagliafuoco BSK-RPR Montaggio su pareti divisorie leggere con struttura in metallo e telaio (F90) (montaggio a secco) Grandezza da 100 a 500 La situazione di montaggio rappresentata si riferisce solo alla serranda ø 250 mm. Per altre grandezze i dettagli co- struttivi sono su richiesta. Fig. 28: Scheletro di metallo con modifiche necessarie (parete divisoria leggera F90, secondo DIN 4102-4 Tab.48) per BSK-RPR con telaio (montaggio a secco) Fig. 29: Montaggio a secco con telaio su parete divisoria leggera (F90) Montaggio: - Montaggio in pareti divisorie leggere con una resistenza al fuoco F90 secondo DIN 4102-4 Tab.

48 o rispettivo sbP c on scheletro in metallo e rivestimento su entrambi i lati (spessore minimo parete 100 mm) con telaio.

- Necessario montaggio attacco flessibile bilaterale (in alterna- tiva canale flessibile in alluminio). - Non sono ammessi sospensioni o fissaggi aggiuntivi, i dispo- sitivi ausiliari del montaggio devono essere montati dietro. - -La distanza minima tra più serrande tagliafuoco deve essere minimo 200 mm. - La distanza minima dalle componenti portanti (pareti / soffitti massicci) è ninimo 75 mm. La distanza effettiva può discostarsi da quanto detto in precedenza e va adattata al tipo di parete. - E' possibile installare la BSK-RPR con telaio in un punto a pia- cimento, prestando attenzione alla distanza minima nelle pa- reti divisorie indipendentemente dai profili di metallo presenti e propri della parete.

In questo modo è possibile il montaggio di una parete rivestita prefabbricata.

Indicazione per il montaggio Nota per il montaggio: nel campo di sovrapprosizione dei profili di ricambio, avvitare questi profili con dadi o viti. Questi collegamenti servono a fissare i singoli profili di metallo. 5 5 5 5 6 6 6 6 5 5 5 5 5 7 - Innalzare la struttura in metallo e la parete secondo le indica- zioni del costruttore e le modifiche necessarie secondo fig. 28. - Applicare la lana minerale (Pos. 3) secondo DIN 4102, Tab 48 (classe A, secondo DIN 4102) e applicare i pannelle a parete bilaterali (Pos. 2) - Prevedere un intercapedine per montaggio a secco della BSK- RPR (Pos. 1) con rivestimento e lana minerale.

- Inserimento lana minerale Inserire i profili UW (Pos.5) e avvi- tare (viti a montaggio veloce TN 3,5x35) con il rivestimento a parete.

- Lana minerale nel campo di ricambio secondo le misure di ri- cambio. - Inserire la BSK-RPR con il telaio nell'intercapedine della pa- rete (a filo con la parete) Riempire uniformememte l'interca- pedine perimetrale tra parete e BSK-RPR - Il fissaggio avviene su tutte e 4 le piastrine mediante viti a montaggio veloce TN 3,5x35 e le rispettive pulegge a U (Pos. 4). (Per la grandezza 100-160 utilizzare tutti i fori presenti nelle piastrine e per le grandezze 180-500 solo quelli esterni). A 3 2 4 5 1

Serranda Tagliafuoco BSK-RPR 09/22 - 16 Ci riserviamo modifiche di costruzione Non accettiamo resi 02.09.2012 versione: Montaggio direttamente sotto soffitti massicci La situazione di montaggio rappresentata si riferisce solo alla serranda ø 250 mm.

Per altre grandezze i dettagli co- struttivi sono su richiesta Fig. 30: Montaggio a secco con telaio in pareti divisorie leggere (F90) diretta- mente sotto soffitti massicci. Montaggio: - Montaggio in pareti divisorie leggere con una resistenza al fuoco F90 secondo DIN 4102-4 Tab. 48 o rispettivo sbP c on scheletro in metallo e rivestimento su entrambi i lati (spessore minimo parete 100 mm) con telaio.

- Necessario montaggio attacco flessibile bilaterale (in alterna- tiva canale flessibile in alluminio). - Non sono ammessi sospensioni o fissaggi aggiuntivi, i dispo- sitivi ausiliari del montaggio devono essere montati dietro. - Montaggio direttamente sotto soffitti massicci con attacco a soffitto - -La distanza minima tra più serrande tagliafuoco deve essere minimo 200 mm. - La distanza minima dalle componenti portanti (pareti / soffitti massicci) è ninimo 75 mm. La distanza effettiva può discostarsi da quanto detto in precedenza e va adattata al tipo di parete. - E' possibile installare la BSK-RPR con telaio in un punto a pia- cimento, prestando attenzione alla distanza minima nelle pa- reti divisorie indipendentemente dai profili di metallo presenti e propri della parete.

In questo modo è possibile il montaggio di una parete rivestita prefabbricata.

A 3 2 4 5 1 7 - Innalzare la struttura in metallo e la parete secondo le indica- zioni del costruttore e le modifiche necessarie secondo fig. 28. - Applicare la lana minerale (Pos. 3) secondo DIN 4102, Tab 48 (classe A, secondo DIN 4102) e applicare i pannelle a parete bilaterali (Pos. 2) - Prevedere un intercapedine per montaggio a secco della BSK- RPR (Pos. 1) con rivestimento e lana minerale. - Inserimento lana minerale Inserire i profili UW (Pos.5) e avvitare (viti a montaggio veloce TN 3,5x35) con il rivestimento a parete. - Lana minerale nel campo di ricambio secondo le misure di ri- cambio.

- Inserire la BSK-RPR con il telaio nell'intercapedine della pa- rete (a filo con la parete) Riempire uniformememte l'interca- pedine perimetrale tra parete e BSK-RPR - Il fissaggio avviene su tutte e 4 le piastrine mediante viti a montaggio veloce TN 3,5x35 e le rispettive pulegge a U (Pos. 4). (Per la grandezza 100-160 utilizzare tutti i fori presenti nelle piastrine e per le grandezze 180-500 solo quelli esterni). 1 Serranda Tagliafuoco BSK-RPR con telaio 2 Parete divisoria leggera secondo DIN 4102 parte 4, tabella 48 - Prima posizione dei pannelli, fissaggio: viti a montaggio ve- loce TN 3,5x25, a ≤ 750 mm, secondo DIN 18182; ovvero min.

2 viti per lato; stuccare le fughe tra parete e BKA-EN con lo stesso materiale della parete.

- Seconda posizione della pannellatura, fissaggio: viti a fis- saggio veloce TN 3,5x35, a ≤ 250 mm, secondo DIN 18182; ovvero min. jedoch 2 viti per lato; le fughe tra parete e BKA- EN vanno stuccate con lo stesso materiale della parete. 3 lana minerale, esecuzione propria per parete (classe A secon- do DIN 4102, densità ≥ 100 kg/m³, punto di fusione ≥ 1000°C) 4 Viti a montaggio veloce TN 3,5x35 e puleggia U idonea. 5 Profilo UW 50/40/0,6 (con parete spessore= 100 mm, per spessori maggiori occorrono profili adeguati) 6 Profilo CW 50/50/0,6 (con parete spessore= 100 mm, per spessori maggiori occorrono profili adeguati) 7 soffitto massiccio

09/22 - 17 Ci riserviamo modifiche di costruzione Non accettiamo resi 02.09.2012 versione: Serranda Tagliafuoco BSK-RPR Montaggio direttamente sotto soffitti massicci con attacco a soffitto Fig. 31: scheletro in metallo con modifiche necessarie (parete divisoria leggera F90, secondo DIN 4102-4 Tab.48, con collegamento tetto) per BSK-RPR con te- laio (montaggio a secco) Fig. 32: Montaggio a secco con telaio in pareti divisorie leggere (F90) diretta- mento sotto il soffitto con collegamento a soffitto Montaggio: - Montaggio in pareti divisorie leggere con una resistenza al fuoco F90 secondo dIN 4102-4 Tab.

48 o rispettivo abP con struttura in metallo e rivestimento bilaterale (spessore mini- mo parete 100 mm) solo in collegamento con il telaio e gli ac- cessori aggiuntivi. Indicare lo spessore preciso /gli spessori precisi della parete al momento dell'ordine. - Necessario montaggio attacco flessibile bilaterale (in alterna- tiva canale flessibile in alluminio).

- Non sono ammessi sospensioni o fissaggi aggiuntivi, i dispo- sitivi ausiliari del montaggio devono essere montati dietro. - -La distanza minima tra più serrande tagliafuoco deve essere minimo 170 mm. - La distanza minima dalle componenti portanti (parete) è min. 75 mm. La distanza minima effettiva può discostarsi legger- mente dalle distanze indicate sopra e va adattata a seconda del tipo di raccordo a parete. 5 5 6 6 5 7 6 A 3 1 9 8 13 10 12 4 2 4 10 11 12 7 - Al di sotto di soffitti massicci (Pos. 7) montare delle placchet- te (Pos.2)) per il raccordo a soffitto Innalzare la struttura in metallo e la parete secondo le indicazioni del costruttore e le modifiche necessarie secondo fig.

31. In prossimità dell'at- tacco a soffitto vengono montati i cambi e i profili CW (Pos. 6) Riservare il profilo del soffitto (profilo UW) (Pos.5) in pros- simità della BSK-RPR (Pos.1) (Larghezza b = øD + 40 mm). - Inserire la lana minerale (Pos. 4) secondo DIN 4102, Tab. 48 (classe A secondo DIN 4102) e applicare i panneli (Pos. 3). Prevedere un'apertura.

- Inserire la BSK-RPR con telaio e guarnizione perimetrale intu- mescente (Pos. 12) nell'intercapedine della parete / pannello (a filo con i pannelli). - Su un lato dell'apertura di montaggio la piastra, (Pos. 8) sulla quale erano fissati due angolari di sospensione e due distan- ziali, viene montata al soffitto massiccio - Nell'apertura a parete rimasta vengono inserite 2 pezzi di lana minerale (Pos. 11). - Infine il lato ancora aperto della parete viene chiuso con la se- conda piastra che viene avvitata alla prima con i quattro di- stanziali - Effettuare un'apertura in entrambi i pannelli di lana minerale (Pos.

11).

- Inserire la BSK-RPR con telaio e guarnizione intumescente (Pos. 12) nell'intercapedine della parete / piastre (a filo con le piastre) Riempire uniformememte l'intercapedine perimetrale tra il pannello e l'involucro della BSK-RPR. - Il fissaggio avviene su tutte 4 le fascette con viti 5x25 e le pu- legge U (Pos. 13) (nelle grandezze 100-160 usare tutti i fori delle fascette di fissaggio delle fascette e nelle grandezze 180- 500 usare entrambi i fori esterni delle fascette). 1 Serranda Tagliafuoco BSK-RPR con telaio 2 Strisce per collegamento a soffitto GKF - 4 strisce con ognuna d = 12,5 mm e b = 50 mm (nelle pareti con spessore= 100 mm, per spessori maggiori la larghezza b deve essere adeguata) im Abstand von a < 200 mm mit Schrauben aufeinander verschraubt.

3 Parete divisoria leggera secondo DIN 4102 parte 4, tabella 48 - Prima posizione dei pannelli, fissaggio: viti a montaggio ve- loce TN 3,5x25, a ≤ 750 mm, secondo DIN 18182; ovvero min. 2 viti per lato; stuccare le fughe tra parete e BKA-EN con lo stesso materiale della parete. - Seconda posizione della pannellatura, fissaggio: viti a fis- saggio veloce TN 3,5x35, a ≤ 250 mm, secondo DIN 18182; ovvero min. jedoch 2 viti per lato; le fughe tra parete e BKA- EN vanno stuccate con lo stesso materiale della parete. 4 lana minerale, esecuzione propria per parete (classe A secon- do DIN 4102, densità ≥ 100 kg/m³, punto di fusione ≥ 1000°C) 5 Profilo UW 50/40/0,6 (con parete spessore= 100 mm, per spessori maggiori occorrono profili adeguati) 6 Profilo CW 50/50/0,6 (con parete spessore= 100 mm, per spessori maggiori occorrono profili adeguati)

Serranda Tagliafuoco BSK-RPR 09/22 - 18 Ci riserviamo modifiche di costruzione Non accettiamo resi 02.09.2012 versione: Montaggio in pareti divisorie leggere con sostegno in metallo (F30) - (montaggio bagnato) Grandezze da 100 a 250 Fig. 33: struttura in metallo con modifiche necessarie (parete divisoria leggera F30, secondo DIN 4102-4 Tab.48) per BSK-RPR da 100 a 250 - (montaggio ba- gnato) 7 soffitto massiccio 8 Pannello (accessorio: spessore d = 30 mm, larghezza b = øD + 120 mm, altezza h = øD + 115 mm; apertura = øD + 10 mm) 9 Angolare di sospensione (accessorio) 10Distanziale (accessorio, lunghezza a seconda dello spessore della parete).

Indicare sull'ordine lo spesore/gli spessori pre- ciso/i della parete.

11Lana minerale (classe A secondo DIN 4102, densità ≥ 100 kg/ m³, punto di fusione ≥ 1000°C, spessore d= 40 mm; Dimen- sioni larghezza b = øD + 40 mm x altezza h = øD + 25 mm; apertura= øD + 10 mm) 12Guarnizione intumescente (distanza 130 mm dal telaio) 13Viti 5x25 e pulegge U idonee (Nelle grandezze 100 - 160 uti- lizare tutti i fori presenti nelle fascette di fissaggio e nelle grandezze 180 - 500 utilizzare solo entrambi i fori esterni). - Montaggio in pareti divisorie leggere con una resistenza al fuoco F30 secondo DIN 4102-4 Tab.48 o rispettivo abP con scheletro in metallo e rivesimento bilaterale (spessore mini- mo parete 75 mm).

- Necessario montaggio attacco flessibile bilaterale (in alterna- tiva canale flessibile in alluminio). - Non sono ammessi sospensioni o fissaggi aggiuntivi, i dispo- sitivi ausiliari del montaggio devono essere montati dietro. - -La distanza minima tra più serrande tagliafuoco deve essere minimo 200 mm. - La distanza minima delle componenti portanti è min. 85 mm da parete e min. 75 mm da soffitti massicci. La distanza mi- nima effettiva può essere leggermente diversa da quelle de- scritte e va adattata al tipo di parete.

Indicazione per il montaggio Nota per il montaggio: nel campo di sovrapprosizione dei profili di ricambio, avvitare questi profili con dadi o viti.

Questi collegamenti servono a fissare i singoli profili di me- tallo. 5 5 5 5 6 6 6 6 5 5 5 7

09/22 - 19 Ci riserviamo modifiche di costruzione Non accettiamo resi 02.09.2012 versione: Serranda Tagliafuoco BSK-RPR Fig. 34: Montaggio bagnato in pareti divisorie leggere (F30) Montaggio: Montaggio direttamente sotto soffitti massicci Fig. 35: montaggio in pareti divisorie leggere (F30) direttamente sotto soffitto massiccio (BSK-RPR 100 - 250) Montaggio: - Innalzare la struttura in metallo e la parete secondo le indica- zioni del costruttore e le modifiche necessarie della fig. 33. - Applicazione della lana minerale (Pos. 4) secondo DIN 4102, Tab. 48 (classe A secondo DIN 4102) e Applicare la pannella- tura su entrambi i lati (Pos.

3).

- Prevedere nel rivestimento e nella lana minerale un interca- pedine per montaggio bagnato della BSK-RPR (Pos. 1) - Produzione di entrambi gli sdoppiatori (Pos. 2 davanti e die- tro). Stuccare le fughe e gli attacchi col materiale della parete - Inserire la BSK-RPR nell'intercapedine della parete (lato ispe- zioni - osservare la misura di montaggio 210 mm). Riempire uniformememte l'intercapedine perimetrale tra parete e BSK- RPR Montaggio della BSK-RPR con l'ausilio di sospensioni. - Applicare lo stucco (Pos. 8) nella fuga larga 30 mm tra l'invo- lucro della BSK-RPR e l'intercapedine della parete.

- dopo che lo stucco si è seccato, rimuovere gli accessori per il montaggio (sospensioni ecc.).

1 8 2 3 4 8 2 3 5 4 6 5 - Montaggio in pareti divisorie leggere con una resistenza al fuoco F30 secondo DIN 4102-4 Tab.48 o rispettivo abP con scheletro in metallo e rivesimento bilaterale (spessore mini- mo parete 75 mm). - Necessario montaggio attacco flessibile bilaterale (in alterna- tiva canale flessibile in alluminio). - Non sono ammessi sospensioni o fissaggi aggiuntivi, i dispo- sitivi ausiliari del montaggio devono essere montati dietro. - Il montaggio direttamente sotto soffitti massicci va effettuato durante la costruzione della parete.

- -La distanza minima tra più serrande tagliafuoco deve essere minimo 200 mm.

- La distanza minima delle componenti portanti è min. 85 mm da parete e min. 75 mm da soffitti massicci. La distanza mi- nima effettiva può essere leggermente diversa da quelle de- scritte e va adattata al tipo di parete. - Innalzare la struttura in metallo e la parete secondo le indica- zioni del costruttore e le modifiche necessarie della fig. 33. Prima di applicare i profili UW necessari per i profili di metallo perimetrali (Pos. 5) va applicata una striscia di lana minerale nel profilo UW sul soffitto ca. 50x40 mm (Pos. 4). - Prevedere un intercapedine per il montaggio bagnato della BSK-RPR (Pos.

1) nel rivestimento e nella lana minerale. - Produrre gli sdoppiatori bilaterali (Pos. 2 davanti e dietro). Stuccare le fughe e gli attacchi col materiale della parete - Inserire la BSK-RPR nell'intercapedine della parete (lato ispe- zioni - osservare la misura di montaggio 210 mm). Riempire uniformememte l'intercapedine perimetrale tra parete e BSK- RPR Montaggio della BSK-RPR con l'ausilio di sospensioni. - Applicare lo stucco (Pos. 8) nella fuga larga 30 mm tra l'invo- lucro della BSK-RPR e l'intercapedine della parete. - Una volta induritosi lo stucco, gli accessori di montaggio (so- spensioni ecc.) vanno rimossi.

5 8 2 3 4 7 4 1

Serranda Tagliafuoco BSK-RPR 09/22 - 20 Ci riserviamo modifiche di costruzione Non accettiamo resi 02.09.2012 versione: Montaggio su pareti divisorie leggere con struttura in metallo e telaio (a secco) (F30) Grandezza nominale da 100 a 500 La situazione di montaggio rappresentata si riferisce solo alla serranda ø 250 mm. Per altre grandezze i dettagli co- struttivi sono su richiesta. Fig.36: Sostegno in metallo con modifiche necessarie (parete divisoria leggera F30, secondo DIN 4102-4 Tab.48) per BSK-RPR con telaio (montaggio secco) 1 Serranda Tagliafuoco tipo BSK-RPR 2 Aufdoppelung (Gipskartonplatten GKF, beidseitig je 1 x d=12,5 mm) - Fissaggio: Viti a montaggio veloce TN 3,5x35, a ≤ 250 mm, min.

2 viti per lato, le fughe vanno stuccate con materiale della parete.

3 Parete divisoria leggera secondo DIN 4102 parte 4, tabella 48 - Pannellatura, fissaggio: viti montaggio veloce TN 3,5x25, a ≤ 250 mm, secondo DIN 18182; ovvero min. 2 viti per la- to, le gughe tra parete e BSK-RPR vanno stuccate con ap- posito materiale. 4 Lana minerale, esecuzione propria della parete (classe A se- condo DIN 4102) 5 Profilo UW 50/40/0,6 6 Profilo CW 50/50/0,6 7 soffitto massiccio 8 Cartongesso stuccato con materiale per stuccaggio parete. - Montaggioin pareti divisorie leggere con una resistenza al fuoco F 30 secondo DIN 4102-4 Tab. 48 o rispettivo abP con muratura in metallo e rivestimento bilaterale (spessore mini- mo parete 75 mm) con telaio.

- Necessario montaggio attacco flessibile bilaterale (in alterna- tiva canale flessibile in alluminio). - Non sono ammessi sospensioni o fissaggi aggiuntivi, i dispo- sitivi ausiliari del montaggio devono essere montati dietro. - -La distanza minima tra più serrande tagliafuoco deve essere minimo 200 mm. - La distanza minima dalle componenti portanti (pareti / soffitti massicci) è ninimo 75 mm. La distanza effettiva può discostarsi da quanto detto in precedenza e va adattata al tipo di parete. - E' possibile installare la BSK-RPR con telaio in un punto a pia- cimento, prestando attenzione alla distanza minima nelle pa- reti divisorie indipendentemente dai profili di metallo presenti e propri della parete.

In questo modo è possibile il montaggio di una parete rivestita prefabbricata.

Indicazione per il montaggio Nota per il montaggio: nel campo di sovrapprosizione dei profili di ricambio, avvitare questi profili con dadi o viti. Questi collegamenti servono a fissare i singoli profili di metallo. 5 5 5 6 6 6 6 5 5 5 5 5 7 5

09/22 - 21 Ci riserviamo modifiche di costruzione Non accettiamo resi 02.09.2012 versione: Serranda Tagliafuoco BSK-RPR Fig. 37: Montaggio a secco con telaio su una parete divisoria leggera (F30) Montaggio: Montaggio diretto sotto soffitti massicci La situazione di montaggio rappresentata si riferisce solo alla serranda ø 250 mm, per tutte le altre grandezze dettagli costruttivi su richiesta Fig.

38: montaggio a secco con telaio su parete divisoria leggera (F30) diretta- mente sotto un soffitto massiccio.

- Innalzare la struttura in metallo e la parete secondo le indica- zioni del costruttore e le modifiche necessarie secondo fig. 36. - Applicare la lana minerale (Pos. 4) secondo DIN 4102, Tab 48 (classe A, secondo DIN 4102) e applicare i pannelle a parete bilaterali (Pos. 3) - Prevedere un intercapedine per montaggio a secco della BSK- RPR (Pos. 1) con rivestimento e lana minerale. - Inserimento lana minerale Inserire i profili UW (Pos.5) e avvi- tare (viti a montaggio veloce TN 3,5x35) con il rivestimento a parete.

- Lana minerale nel campo di ricambio secondo le misure di ri- cambio.

- Inserire la BSK-RPR con telaio nell'intercapedine della parete (a filo con la parete) Riempire uniformememte l'intercapedine perimetrale tra parete e BSK-RPR. - Il fissaggio avviene su tutte e quattro le fascette presenti con viti a montaggio veloce TN 3,5x35 e puleggia U idonea (Pos. 2) (Nelle grandezze 100 - 160 utilizzare tutti i fori presenti e nelle grandezze 180 - 500 utilizzare entrambi i fori esterni del- le fascette).

A 4 3 2 5 1 - Montaggioin pareti divisorie leggere con una resistenza al fuoco F 30 secondo DIN 4102-4 Tab. 48 o rispettivo abP con muratura in metallo e rivestimento bilaterale (spessore mini- mo parete 75 mm) con telaio. - Necessario montaggio attacco flessibile bilaterale (in alterna- tiva canale flessibile in alluminio). - Non sono ammessi sospensioni o fissaggi aggiuntivi, i dispo- sitivi ausiliari del montaggio devono essere montati dietro. - Il montaggio direttamente sotto soffitti massicci va effettuato durante la costruzione della parete.

- -La distanza minima tra più serrande tagliafuoco deve essere minimo 200 mm.

- La distanza minima dalle componenti portanti (pareti / soffitti massicci) è ninimo 75 mm. La distanza effettiva può discostarsi da quanto detto in precedenza e va adattata al tipo di parete. - E' possibile installare la BSK-RPR con telaio in un punto a pia- cimento, prestando attenzione alla distanza minima nelle pa- reti divisorie indipendentemente dai profili di metallo presenti e propri della parete. In questo modo è possibile il montaggio di una parete rivestita prefabbricata.

A A 4 3 2 5 1 7

Serranda Tagliafuoco BSK-RPR 09/22 - 22 Ci riserviamo modifiche di costruzione Non accettiamo resi 02.09.2012 versione: Montaggio: Montaggio in pareti pozzetto con struttura in metal- lo (F90) (montaggio bagnato) Grandezze da 100 a 250 Fig. 39: sostegno in metallo con le modifiche necessarie (Pozzetto F90) per BSK- RPR grandezza da 100 a 250 (montaggio umido) - Innalzare la struttura in metallo e la parete secondo le indica- zioni del costruttore e le modifiche necessarie secondo fig. 36. - Applicare la lana minerale (Pos. 4) secondo DIN 4102, Tab.

48 (classe A, secondo DIN 4102) e i pannelli (Pos. 3) - Prevedere un intercapedine per montaggio a secco della BSK- RPR (Pos. 1) con rivestimento e lana minerale. - Inserimento lana minerale Inserire i profili UW (Pos.5) e avvi- tare (viti a montaggio veloce TN 3,5x35) con il rivestimento a parete.

- Lana minerale nel campo di ricambio secondo le misure di ri- cambio. - Inserire la BSK-RPR con il telaio nell'intercapedine della pa- rete (a filo con la parete) Riempire uniformememte l'interca- pedine perimetrale tra parete e BSK-RPR - Il fissaggio avviene su tutte e quattro le fascette presenti con viti a montaggio veloce TN 3,5x35 e puleggia U idonea (Pos. 2) (Nelle grandezze 100 - 160 utilizzare tutti i fori presenti e nelle grandezze 180 - 500 utilizzare entrambi i fori esterni del- le fascette).

1 Serranda Tagliafuoco BSK-RPR con telaio 2 Viti a montaggio veloce TN 3,5x35 e puleggia U idonea.

3 Parete divisoria leggera secondo DIN 4102 parte 4, tabella 48 - Pannellatura, fissaggio: viti montaggio veloce TN 3,5x25, a ≤ 250 mm, secondo DIN 18182; ovvero min. 2 viti per la- to, le gughe tra parete e BSK-RPR vanno spatolate con ap- posito materiale. 4 Lana minerale, esecuzione propria della parete (classe A se- condo DIN 4102) 5 Profilo UW 50/40/0,6 6 Profilo CW 50/50/0,6 7 soffitto massiccio - Montaggio in pareti divisorie leggere con sostegno in metallo e rivestimento unilaterale in pannelli massicci Knauf (Knauf W 628 tipo B) con classe di resistenza al fuoco F90 (spessore minimo parete 125 mm).

- Necessario montaggio attacco flessibile bilaterale (in alterna- tiva canale flessibile in alluminio). - Non sono ammessi sospensioni o fissaggi aggiuntivi, i dispo- sitivi ausiliari del montaggio devono essere montati dietro. - -La distanza minima tra più serrande tagliafuoco deve essere minimo 200 mm. - La distanza minima delle componenti portanti è min. 85 mm da parete e min. 75 mm da soffitti massicci. La distanza mi- nima effettiva può essere leggermente diversa da quelle de- scritte e va adattata al tipo di parete.

Indicazione per il montaggio Nota per il montaggio: nel campo di sovrapprosi- zione dei profili di ricambio, avvitare questi profili con dadi o viti.

Questi collegamenti servono a fis- sare i singoli profili di metallo. 7 5 5 5 6 6 5 5

09/22 - 23 Ci riserviamo modifiche di costruzione Non accettiamo resi 02.09.2012 versione: Serranda Tagliafuoco BSK-RPR Fig. 40: Pannelli e sdoppiatore (parete pozzetto F90) per BSK-RPR da 100 a 250 - (montaggio bagnato) Montaggio: Montaggio direttamente sotto soffitto massiccio Fig. 41: Montaggio umido in pareti pozzetto (F90) direttamente sotto soffitti massicci (BSK-RPR 100 - 250) Montaggio: - Innalzare la struttura in metallo e la parete secondo le indica- zioni del costruttore e le modifiche necessarie secondo fig. 39. - Applicare la pannellatura a parete (Pos. 3) e lo sdoppiatore (Pos.

2) e l'apertura di montaggio per il montaggio della BKA-EN. - Sul lato non ispezioni della BSK-RPR (Pos. 1) appliecare un contenitore (non deve e ssere avvitato cno l'involucro della BSK-RPR). Il contenitore non è necessari tecnicamente.) - Montaggio della BSK-RPR con l'ausilio di sospensioni ecc. - Inserire la BSK-RPR nell'intercapedine della parete (lato ispe- zioni - osservare la misura di montaggio 210 mm). Fuga ad anello tra il profilo perimetrale della parete e l'involucro della BSK-RPR - Stuccare con il materiale della parete (Pos. 4) Stuccare gli at- tacchi e le fughe degli sdoppiatori con lo stesso materiae della parete.

- Allontanare gli accessori di montaggio (sospensioni ecc.) 5 1 4 2 2 4 3 - Montaggio in pareti divisorie leggere con sostegno in metallo e rivestimento unilaterale in pannelli massicci Knauf (Knauf W 628 tipo B) con classe di resistenza al fuoco F90 (spessore minimo parete 125 mm). - Necessario montaggio attacco flessibile bilaterale (in alterna- tiva canale flessibile in alluminio). - Non sono ammessi sospensioni o fissaggi aggiuntivi, i dispo- sitivi ausiliari del montaggio devono essere montati dietro. - Il montaggio direttamente sotto soffitti massicci va effettuato durante la costruzione della parete.

- -La distanza minima tra più serrande tagliafuoco deve essere minimo 200 mm. - La distanza minima delle componenti portanti è min. 85 mm da parete e min. 75 mm da soffitti massicci. La distanza mi- nima effettiva può essere leggermente diversa da quelle de- scritte e va adattata al tipo di parete. - Produrre il sostegno in metallo della parete secondo le indica- zioni del produttore della parete e le modifiche necessarie se- condo disegno (Fig. 39) (montaggio del profilo UW (Pos.5) sul sodditto e applicazione dei profili UW necessari ai profili metallici in prossimità del soffitto). - Applicare la pannellatura a parete (Pos.

3) e lo sdoppiatore (Pos. 2) e l'apertura di montaggio per il montaggio della BSK-RPR. - Sul lato non ispezioni della BSK-RPR (Pos. 1) appliecare un contenitore (non deve e ssere avvitato cno l'involucro della BSK-RPR). Il contenitore non è necessari tecnicamente.) - Montaggio della BSK-RPR con l'ausilio di sospensioni ecc. - Inserire la BSK-RPR nell'intercapedine della parete (lato ispe- zioni - osservare la misura di montaggio 210 mm). Fuga ad anello tra il profilo perimetrale della parete e l'involucr della BSK-RPR der BSK-RPR gleichmäßig ausmitteln. 5 1 4 2 3 7

Serranda Tagliafuoco BSK-RPR 09/22 - 24 Ci riserviamo modifiche di costruzione Non accettiamo resi 02.09.2012 versione: Montaggio con telaio su pareti pozzetto con struttu- ra in metallo (F90) (montaggi a secco) Grandezza da 100 a 500 Fig 42: sostegno in metallo con modifiche necesarie (parete pozzetto F90) für BSK-RPR da 100 a 500 - (montaggio a secco) - Stuccare con il materiale della parete (Pos. 4) Stuccare gli at- tacchi e le fughe degli sdoppiatori con lo stesso materiae della parete. - Allontanare gli accessori di montaggio (sospensioni ecc.) 1 Serranda Tagliafuoco tipo BSK-RPR 2 Sdoppiatore (piastra Knauf massiccia, d=25 mm) - Prima posizione dello sdoppiatore, fissaggio: viti a montag- gio veloce ø 4,2x90, a ≤ 300 mm, ovvero min.

2 viti per la- to, il collegamento e le fughe dello sdoppiatore vanno vanno stuccate con materiale idoneo alla parete. - Seconda posizione dello sdoppiatore. fissaggio: viti a mon- taggio veloce ø5,1x110, a ≤ 200 mm, ovvero min. 2 viti per lato, il collegamento e le fughe dello sdoppiatore vanno vanno stuccate con materiale idoneo alla parete. 3 Parete pozzetto (Knauf W 628 Tipo B). Osservare le indicazio- ni del produttore della parete.

- Prima posizione dei pannelli, fissaggio: viti a fissaggio ve- loce TN 3,5x35, secondo DIN 18182, a ≤ 300 mm; ovvero min. 2 viti per lato. - Seconda posizione della pannellatura, fissaggio: viti a mon- taggio veloce TN 4,5x70, secondo DIN 18182, a ≤ 200 mm; ovvero min. 2 viti per lato. 4 Stuccaggio cartongesso, fuga riempita completamente di cartongesso 5 Profilo UW 75/40/0,6 - 150 Profili 6 Profilo CW 75/50/0,6 - 150 Profili 7 soffitto massiccio - Montaggio in pareti divisorie leggere con sostegno in metallo e rivestimento su di un lato in pannelli massicci Knauf (knauf W 628 tipo B) con classe di resistenza al fuoco F90 (spessore minimo (125 mm) con telaio.

- Necessario montaggio attacco flessibile bilaterale (in alterna- tiva canale flessibile in alluminio). - Non sono ammessi sospensioni o fissaggi aggiuntivi, i dispo- sitivi ausiliari del montaggio devono essere montati dietro. - -La distanza minima tra più serrande tagliafuoco deve essere minimo 200 mm. - La distanza minima dalle componenti portante (parete/soffitti massicci) è min. 75 mm. La distanza minima effettiva può di- scostarsi leggermente dalle distanze indicate sopra e va adat- tata a seconda del tipo di raccordo a parete. Indicazione per il montaggio Nota per il montaggio: nel campo di sovrapprosi- zione dei profili di ricambio, avvitare questi profili con dadi o viti.

Questi collegamenti servono a fis- sare i singoli profili di metallo.

2 5 5 5 6 6 5 5

09/22 - 25 Ci riserviamo modifiche di costruzione Non accettiamo resi 02.09.2012 versione: Serranda Tagliafuoco BSK-RPR Fig. 43: Montaggio a secco con telaio su parete pozzetto (F90) Montaggio: montaggio direttamente al di sotto di soffitti massicci Fig. 44: Montaggio a secco con telaio su parete pozzdetto (F90) direttamente sotto soffitto massiccio. Montaggio: - Innalzare la struttura in metallo e la parete secondo le indica- zioni del costruttore e le modifiche necessarie secondo fig. 42. - Applicare il telaio alla pannellatura (Pos.

3) e all'apertura di montaggio della BSK - RPR.

- Posizionare la BSK-RPR (Pos. 1) con telaio nella fessura della parete (a filo con la parete). Allineare la fuga tra i profili in me- tallo della parete della BSK-RPR. - Il fissaggio avviene su tutte e quattro le flange di montaggio con viti a montaggio veloce TN 4,5x70 e pulegge U idonee (Pos. 4). (Nelle grandezze 100 - 160 utilizare tutti i fori presen- ti nelle fascette di fissaggio e nelle grandezze 180 - 500 utiliz- zare solo entrambi i fori esterni. A 3 4 1 - Montaggio in pareti divisorie leggere con sostegno in metallo e rivestimento su di un lato in pannelli massicci Knauf (knauf W 628 tipo B) con classe di resistenza al fuoco F90 (spessore minimo (125 mm) con telaio.

- Necessario montaggio attacco flessibile bilaterale (in alterna- tiva canale flessibile in alluminio). - Non sono ammessi sospensioni o fissaggi aggiuntivi, i dispo- sitivi ausiliari del montaggio devono essere montati dietro. - -La distanza minima tra più serrande tagliafuoco deve essere minimo 200 mm. - La distanza minima dalle componenti portante (parete/soffitti massicci) è min. 75 mm. La distanza minima effettiva può di- scostarsi leggermente dalle distanze indicate sopra e va adat- tata a seconda del tipo di raccordo a parete. - Innalzare la struttura in metallo e la parete secondo le indica- zioni del costruttore e le modifiche necessarie secondo fig.

42. - Applicare il telaio alla pannellatura (Pos. 3) e all'apertura di montaggio della BSK - RPR.

- Posizionare la BSK-RPR (Pos. 1) con telaio nella fessura della parete (a filo con la parete). Allineare la fuga tra i profili in me- tallo della parete della BSK-RPR. 3 4 1 A 5

Serranda Tagliafuoco BSK-RPR 09/22 - 26 Ci riserviamo modifiche di costruzione Non accettiamo resi 02.09.2012 versione: Indicazioni per il montaggio Collegamento con i canali d'aria Le serrande tagliafuoco devono essere collegate su entrambi i lati con i canali dell'impianto o su un lato con il canale dell'im- pianto e sul lato opposto con l'attacco di una griglia in materiale incombustibile (classe A, DIN 4102).

Le serrande tagliafuoco possono essere collegate sia a canali infiammabili che ignifughi. Valgono le prescirizioni locali sugli impianti (es. LüAR) In parti- colare, anche in caso di incendio, non devono convergere forze non ammesse né sul dispositivo di chiusura, né sulle compo- nenti confinanti con l'ambiente, che possano influenzare la resi- stenza al fuoco. I compensatori necessari (attacchi flessibili) vanno eseguiti come attacchi flessibili, combustibili, in materia- le infiammabile (classe B2, secondo DIN 4102). L'attacco fles- sibile (poliestere) deve avere, montato, una lunghezza minima di lmin =100, per cui nel tipo FS-RF si ha una misura di montaggio di circa L=160 mm e nel tipo FS-RS una misura di circa L=190 mm.

In alternativa al posto dell'attacco flessibile possono esse- re collegati anche canali flessibili in alluminio. Le sospensioni vanno dimensionate e prodotte secondo DIN 4102-4. Montaggio in pareti pozzetto spsse Fig. 45: Esempio di collegamento di un canale in pareti a pozzetto massicce Con canale su un lato e griglia di protezione Fig. 46: esempio di collegamento di un canale su un lato e griglia di protezione - Il fissaggio avviene su tutte e quattro le flange di montaggio con viti a montaggio veloce TN 4,5x70 e pulegge U idonee (Pos. 4). (Nelle grandezze 100 - 160 utilizare tutti i fori presen- ti nelle fascette di fissaggio e nelle grandezze 180 - 500 utiliz- zare solo entrambi i fori esterni.

1 Serranda Tagliafuoco BSK-RPR con telaio 2 soffitto massiccio 3 Parete pozzetto (Knauf W 628 Tipo B). Osservare le indicazio- ni del produttore della parete. - Prima posizione dei pannelli, fissaggio: viti a fissaggio ve- loce TN 3,5x35, secondo DIN 18182, a ≤ 300 mm; ovvero min. 2 viti per lato. - Seconda posizione della pannellatura, fissaggio: viti a mon- taggio veloce TN 4,5x70, secondo DIN 18182, a ≤ 200 mm; ovvero min. 2 viti per lato. 4 Viti a montaggio veloce TN 4,5x70 e pulegge U idonee 5 Profilo UW 75/40/0,6 - 150 Profili 6 Profilo CW 75/50/0,6 - 150 Profili LL BK SW SR LR LL ggf.

VT BK ggf. VT ASG 1.)

09/22 - 27 Ci riserviamo modifiche di costruzione Non accettiamo resi 02.09.2012 versione: Serranda Tagliafuoco BSK-RPR bilaterale con tubi aria Fig. 47: esempio di collegamento bilaterale con canali bilaterale con attacchi flessibili e canali fig. 48: esempio di collegamento con attacco flessibile bilaterale con canali. Direzione di lancio Possibile montaggio indipendente dalla direzione di lancio. Fare si che il lancio del dispositivo di chiusura o della serranda sia omogeneo. Il lancio non deve influire sul processo di chiusura. Fig. 49: Direzione lancio, montaggio idoneo e non idoneo Distanze minime Le misure indicate sono quelle consigliate per il montaggio della BSK-RPR e possono variare di luogo in luogo.

Per poter essere utilizzata efficacemente la serranda tagliafuoco deve essere montata secondo la documentazione tecnica e le istruzioni di montaggio.

Le aperture di ispezione delle BSK-RPR non sono presenti quin- di devono essere accessibili altrimenti queste aperture di ispe- zione nei canali vicino ad esse collegate. Le aperture di ispezione devono essere liberamente accessibili, In particolare fare attenzione se min. 2 serrande tagliafuoco vengono montate una sopra o accanto all'altra o se vengono montate in prossimi- tà di componenti portanti. Fig. 50: Distanze minime da pareti, soffitti e tra BSK-RPR BK Serranda Tagliafuoco BSK-RPR ASG Griglia di chiusura Tipo ASG-RF/ASG-RS1.) VT Prolunga tipo VT-RF FS Attacco flessibile tipo FS-RF/FS-RS 2.) LL Canale di aerazione SW Parete pozzetto SR Direzione di chiusura.

LR Direzione di lancio 1.) in materiali incombustibili (classe A secondo DIN 4102). 2.) min. classe B 2 secondo DIN 4102 „>a“ = 50 mm: Distanza minima tra gli angoli frontali della serranda aperta e della griglia di collegamento (ASG-RF/RS), dell'attacco flessibile (FS-RF/RS). LL BK LL LL FS 2.) ggf. VT BK LL FS 2.) ggf. VT 1.) Distanze minime consigliate da SCHAKO a causa della manutenzione. 2.) La distanza tra la serranda tagliafuoco e la componente portante (parete/soffitto) va determinata a seconda della situazione di mon- taggio.

3.) E' consentito solo il montaggio della BSK-RPR con telaio con di- stanza minore (grandezza 100 - 250) su pareti massicce. Beim Einbau der BSK-RPR (Nenngröße 100 - 500) in massive De-- cken ist der Einbau mit verringertem Abstand (55 mm) zulässig. In altre situazioni di montaggio la distanza può aumentare. Lasciare sempre una distanza adeguata tra le componenti Montaggio in posizione non favorevole Montaggio in posizione favorevole: Lamiera forata.

Serranda Tagliafuoco BSK-RPR 09/22 - 28 Ci riserviamo modifiche di costruzione Non accettiamo resi 02.09.2012 versione: Fissaggio del dispositivo di bloccaggio Le sospensioni vanno dimensionate ed eseguite secondo DIN 4102-4.

Sospensioni e traverse a partire da una lunghezza di so- spensione I ≥ 1500 (UK soffitto grezzo, canale UK) vanno isolate con isolamento ignifugo, esecuzione secondo dati di fornitura del sistema selezionato. Esecuzione secondo i dati di produzio- ne del sistema scelto. Posizione traversa Fig. 51: lunghezza traversa Vista X Selezionare la distanza C delle guide in modo che esse siano poste il più vici- no possibile all'involucro o all'isola- mento. Il fissaggio delle aste sulle guide va effettuato nei fori di fissaggio esterni non danneggiati.

Fig. 52: particolare traversa Fissaggio diritto (dettaglio A) Fig. 53: fissaggio diritto in soffitti massicci Fissaggio con bulloni (Dettaglio B) Fig. 54: Fissaggio con bulloni in soffitti massicci I bulloni con proprietà tagliafuoco devono essere dimensionati e montati secondo le loro certificazioni e i test report. I dadi sen- za queste caratteristiche devono essere in acciaio, grandezza minima M8. La profondità minima deve essere il doppio di quel- la richiesta dalla certificazione, minimo 60 mm, carico max >/= 500 N.

Valori limite di tensione [N/mm³] secondo DIN 4102-4 in so- spensioni a seconda della classe di resistenza al fuoco.

Dipende dalla classe della resistenza al fuoco Tabella 6: Valore di tensione La misura x è: - Comando manuale ca. 75 mm - Magnete di arresto / ad impulsi ca. 75 mm. - Servomotori con ritorno a molla ca. 85 mm. - Servomotore ATEX con ritorno a molla max. 170 mm. La misura y è: - Comando manuale max. ca. 50 mm - Magnete d'arresto / ad impulsi max. ca 50 mm - Servomotori con ritorno a mlla max. ca. 50 mm - Servomotore ATEX con ritorno a molla max. 50 mm. 4 1 A B X 5 1 Z Guida 2 Puleggia DIN EN ISO 7089/7090 3 Dado esagonale DIN EN ISO 4034 4 Traversa U50 DIN 1026 bzw. Montageschiene o.ä. (Bemes- sung nach Statik beachten) 5 soffitto massiccio Uso Misurazione per la Classe di resistenza al fuoco.

L30 o L60 [N/mm²] L90 o L120 [N/mm²] Tensione tiro σ in sezioni or- dinate verticalmente 9 6 Tensione di sicurezza τ in classe di tenuta viti 4.6 se- condo DIN ISO 898-1 15 10 1 4 2 3 1 5 2 3 1 5

09/22 - 29 Ci riserviamo modifiche di costruzione Non accettiamo resi 02.09.2012 versione: Serranda Tagliafuoco BSK-RPR Tabella "pesi consentiti Fzul. [N] per sospensioni tiranti con bulloni filettati in acciaio, con resistenza al fuoco di 90 minuti Tabella 7: pesi consentiti Grandezza As x) Fzul [N] [mm²] al pezzo a coppia M8 36,6 220 440 M10 58,0 348 696 M12 84,3 506 1012 M14 115,0 690 1380 M16 157,0 942 1884 M20 245,0 1470 2940 x) Sezione tensione As nach DIN 13

Serranda Tagliafuoco BSK-RPR 09/22 - 30 Ci riserviamo modifiche di costruzione Non accettiamo resi 02.09.2012 versione: Dati tecnici Perdita di carico e livello sonoro Fruscio della corrente d'aria BSK-RPR (senza griglia di protezione di chiusura) Diagramma 1: rumorosità senza griglia di protezione Limiti dell'uso max.

1000 Pa pressione di funzionamento con vstirn ≤ 10m/s. Fruscio della corrente d'aria BSK-RPR (con griglia di protezione Typ ASG, einseitigsu di un lato) Diagramma 2: Rumorosità con griglia di protezione unilaterale Limiti dell'uso max. 1000 Pa pressione di funzionamento con vstirn ≤ 10m/s.

09/22 - 31 Ci riserviamo modifiche di costruzione Non accettiamo resi 02.09.2012 versione: Serranda Tagliafuoco BSK-RPR Irradiazione sonora Diagramma 3: irradiazione sonora Limiti dell'uso max. 1000 Pa pressione di funzionamento con vstirn ≤ 10m/s. superficie libera [m²] Tabella 8: Sezione libera [m²] grandezza nominale øD [mm] superficie libera [m²] 100 98 0,0046 125 123 0,0081 140 138 0,0107 160 158 0,0147 180 178 0,0193 200 198 0,0246 224 222 0,0317 250 248 0,0404 280 278 0,0492 315 313 0,0641 355 353 0,0836 400 398 0,1086 450 448 0,1401 500 498 0,1755

Serranda Tagliafuoco BSK-RPR 09/22 - 32 Ci riserviamo modifiche di costruzione Non accettiamo resi 02.09.2012 versione: Tabella dei pesi [kg] ¹) peso con telaio aggiuntivo Tabella 9: Tabella di peso [kg] BSK-RPR Tutti i dati sono all'incirca.

Grandezza øD [mm] L= 455 L= 580 Azionamento manuale Servomotore elettrico con molla di ritorno. Azionamento manuale Servomotore elettrico con molla di ritorno. 100 98 2,44 6,73 ¹) 3,89 8,18 ¹) 2,74 7,03 ¹) 4,19 8,48 ¹) 125 123 2,83 7,69 ¹) 4,28 9,14 ¹) 3,21 8,07 ¹) 4,66 9,52 ¹) 140 138 3,06 8,27 ¹) 4,51 9,72 ¹) 3,49 8,70 ¹) 4,94 10,15 ¹) 160 158 3,35 9,02 ¹) 4,80 10,47 ¹) 3,84 9,51 ¹) 5,29 10,96 ¹) 180 178 3,65 9,79 ¹) 5,10 11,24 ¹) 4,20 10,34 ¹) 5,65 11,79 ¹) 200 198 3,97 10,59 ¹) 5,42 12,04 ¹) 4,59 11,21 ¹) 6,04 12,66 ¹) 224 222 4,37 11,58 ¹) 5,82 13,03 ¹) 5,07 12,28 ¹) 6,52 13,73 ¹) 250 248 4,80 12,62 ¹) 6,25 14,07 ¹) 5,58 13,40 ¹) 7,03 14,85 ¹) 280 278 6,31 16,55 ¹) 7,79 18,03 ¹) 7,17 17,41 ¹) 8,65 18,89 ¹) 315 313 7,14 18,40 ¹) 8,62 19,88 ¹) 8,13 19,39 ¹) 9,61 20,87 ¹) 355 353 8,08 20,53 ¹) 9,56 22,01 ¹) 9,19 21,64 ¹) 10,67 23,12 ¹) 400 398 9,09 22,89 ¹) 10,57 24,37 ¹) 10,34 24,14 ¹) 11,82 25,62 ¹) 450 448 10,50 25,84 ¹) 11,98 27,32 ¹) 11,91 27,25 ¹) 13,39 28,73 ¹) 500 498 11,85 28,75 ¹) 13,33 30,23 ¹) 13,42 30,32 ¹) 14,90 31,80 ¹) Grandezza øD [mm] L= 375 L= 500 Azionamento manuale Servomotore elettrico con molla di ritorno.

Azionamento manuale Servomotore elettrico con molla di ritorno. 100 98 2,49 3,94 2,80 4,25 125 123 2,89 4,34 3,29 4,74 140 138 3,13 4,58 3,57 5,02 160 158 3,43 4,88 3,93 5,38 180 178 3,74 5,19 4,31 5,76 200 198 4,07 5,52 4,70 6,15 224 222 4,48 5,93 5,19 6,64 250 248 4,93 6,38 5,71 7,16 280 278 6,45 7,93 7,33 8,81 315 313 7,30 8,78 8,29 9,77 355 353 8,26 9,74 9,37 10,85 400 398 9,29 10,77 10,55 12,03 450 448 10,73 12,21 12,14 13,62 500 498 12,10 13,58 13,67 15,15

09/22 - 33 Ci riserviamo modifiche di costruzione Non accettiamo resi 02.09.2012 versione: Serranda Tagliafuoco BSK-RPR Accessori ottenibili con sovrapprezzo: Interruttore di finecorsa tipo ES Interruttore di fine corsa elettrico per indicazione di posizione "ON" e/o "OFF".

Elemento di commutazione con un'apertura e un contatto di chiusura, 4 collegamenti morsetti a vite M 3,5 per max. 2 mm². 250 V AC, Ie 6A, IP67 - con impiego di viti per cavi M 20 (a cura del cliente) possibile collegamento in reti LON at- traverso il modulo SCHAKO LON-K-OR. Per la descrizione e le schede tecniche vedi la documentazione tecnica del sistema di comunicazione KOMES.

Posizioni serranda : Figura 55: Figura interruttore di finecorsa tipo ES Interruttore di finecorsa tipo ES-Ex Interruttore di finecorsa per campi antideflagranti, II 2G Ex d IIC T6/T5 Gb, II 2D Ex tb lIIC T 80°C/ 95°C Db IP65; 250V / 6A AC15; 230V / 0,25A DC13; -20°C ≤ Ta ≤ +65°C Posizioni della serranda indicate: Figura 56: Figura interruttore finecorsa tipo ES-Ex Interruttore di finecorsa Easy-Eco-Tx Per la descrizione e le schede tecniche vedi la documentazione tecnica del sistema di comunicazione EasyBus. - Esecuzione in inox.1.4301 (V2A) bzw. 1.4571 (V4A) - Esecuzione con verniciatura dedeland (a due componenti a base poliuretanica) interna ed esterna - dispositivo di azionamento termico con fusibile 98°C (riscal- damento aria) - Interruttore di finecorsa tipo ES, interruttore di finecorsa tipo ES-Ex, Interruttore di finecorsa Easy-Eco-Tx (EasyBus) - Servomotore elettrico con ritorno a molla tipo ELD-BLF, ELD- I-B, ELD-24-TL, ATEX-ELD, Joventa - trasmissioni su richiesta - Magnete di arresto o ad impulsi (24 V DC, 230 V AC) - Sistema di rilevazione fumi RMS con abZ Nr.

Z-78.6-58. Uti- lizzabile a seconda delle dimensioni delle serrande. Per la de- scrizione e le schede tecniche vedi la documentazione tecnica del sistema di rilevazione fumo RMS.

- Sistema di segnalazione e comunicazione tipo EasyBus o KOMES. - Prolunga tipo VT-RF1.) - Componente tipo EBT 1.) - necessario per montaggio del rilevatore di fumo RMS - Attacco di raccordo tipo RS 1.) - Attacco flessibile tipo FS-RF/FS-RS; PVC (classe B2 secondo DIN 4102), Profilo in lamiera d'acciaio 2.) - Griglia di chiusura tipo ASG-RF/ASG-RS 1.) 1.) Esecuzione standard, acciaio zincato, o 1.4301 o 1.4571, verniciatu- ra in polvere (RAL 9010 / bianco) e verniciatura DD (RAL 7035 / gri- gio chiaro).

2.) Esecuzione standard in lamiera d'acciaio zincata, esecuzione mate- riale 1.4301 o 1.4571.

Tipo ES 1 Z : "CHIUSO" Tipo ES 1 A : "APERTO" tipo ES 2 : APERTO e CHIUSO Tipo ES-Ex 1 Z : "CHIUSO" Tipo ES-Ex 1 A: "APERTO" Tipo ES-Ex 2 : APERTO e CHIUSO Schema elettrico ES Figura interruttore ES 1(2) Z(A) EX

Serranda Tagliafuoco BSK-RPR 09/22 - 34 Ci riserviamo modifiche di costruzione Non accettiamo resi 02.09.2012 versione: Servomotore elettrico con molla di ritorno ELD-BLF ELD-BLF (BLF24-T-ST SO, BLF230-T SO) Fig. 57: BSK-RPR con servomotore elettrico con ritorno a molla tipo Typ ELD-BLF Schema di collegamento ELD-BLF Fig. 58: Schema di collegamento ELD-BLF Servomotori elettrici con ritorno a molla con dispositivi di atti- vazione termoelettrici BAE-72B-S. - Temperatura di attivazione 72°C opzionale 95°C (per riscalda- mento aria) - Posizione di funzionamento (serranda "ON") e tensione della molla di ritorno mediante tensione di alimentazione (230V AC, 24V AC/DC) - servomotore 24 V con prese - Dispositivo di sicurezza (serranda OFF), mediante molla inter- rompendo la tensione di alimentazione o indirizzando il dispo- sitivo di sicurezza Tf1 (temperatura ambiente) o Tf2/Tf3 (temperatura interna al canale).

Una volta indirizzati i dispo- sitivi di sicurezza della temperatura Tf1, Tf2/Tf3, la tensione di alimentazione viene interrotta per sempre, e non può essere ripristinata.

- Indicazione delle posizione della serranda mediante l'interrut- tore micro integrato (S1-S3 "CHIUSO" indica la posizione CHIUSA, S4-S6 "APERTO" indica la posizione APERTA) - Possibile funzionamento manuale e fissaggio in una posizione a piacere in assenza di correte. Lo sblocco avviene manual- mente o automaticamente una volta alimentata la corrente BLF24-T-ST SO: Versione con presa per col- legamento all'apparecchio di comunicazione e di rete BKN 230-24. Attenzione: Collegamento 24 V mediante trasformatore di sicurezza E' possibile il collegamento in paral- lelo di altri servocomandi. Rispettare i dati di potenza indicati.

Attenzione!

Attenzione: la funzione di sicurezza è garantita solo se il mo- tore è collegato alla tensione di alimentazione secondo le prescrizioni. - Possibile controllo funzionamento in loco mediante tasto di controllo BAE-72-B-S. - Parti di ricambio: dispositivo di sicurezza di temperatura Tf2/ Tf3 con piastra basamento (ZBAE72 o ZBAE 95); se ci sono altri danni ecc. deve essere cambiata l'intera unità servomo- tore-dispositivo di attivazione". - Possibile collegamento in reti LON mediante modulo SCHAKO LON-K. Per la descrizione e le schede tecniche vedi documen- tazione tecnica del KOMES.

09/22 - 35 Ci riserviamo modifiche di costruzione Non accettiamo resi 02.09.2012 versione: Serranda Tagliafuoco BSK-RPR ELD-BLF 24 (BLF24-T-ST SO) Tabella 10:dati tecnici ELD-BLF 24 ELD-BLF 230 (BLF230-T SO) Tabella 11: dati tecnici ELD-BLF 230 Dati elettrici Tensione nominale Frequenza tensione nominale AC/DC 24 V 50/60 Hz Campo di funzionamento AC 19,2...28,8 V / DC 21,6...28,8 V Consumo di potenza: dispositivo a molla 5 W @ Momento torcente dispositivo di fermo 2,5 W Dimensionamento 7 VA (Imax 5,8 A @ 5 ms) Interruttore ausiliario 2 x EPU contatto (contatto argento, dorato) 1 mA...3 A (0,5A), DC 5 V...AC 250 V Punti di contatto 5° / 80° Collegamento motore Cavo 1 m, 2 x 0,75 mm², non alogeno con presa a 3 poli Interruttore ausiliario Cavo 1 m, 6 x 0,75 mm², non alogeno con presa a 6 poli Dati di funzionamento Momento torcente motore min.

6 Nm / 90° Ritorno a molla min. 4 N m Senso di rotazione motore selezionabile mediante montaggio L / R Angolo ruotante max. 95° (incl. 5° tensione della molla) Durata . . motore 40...75 s (0...6 Nm) Ritorno a molla ∼ 20s @ -20...+50°C /max. 60s @ -30°C Livello sonoro Motore max. 45 dB(A) Ritorno a molla max. 63 dB(A) Presa asse Attacco sagomato 12 mm (10 mm con adattatore imballato) Indicatore di posizione meccanico, con indicatore Durata min. 60000 impostazioni di sicurezza Sicurezza Temperatura di funziona- mento Tf1: Temperatura canale esterna 72°C Tf2 e Tf3: Temperatura interna canale 72°C opzionale Tf2 e Tf3: Temperatura interna canale 95°C Classe di protezione IEC/EN III bassa tensione di sicurezza tipo di protezione IEC/EN IP54 in tutte le posizioni di montaggio EMV CE secondo 2004/108/EG Direttiva sulla bassa tensione CE secondo 2006/95/EG Certificazione IEC/EN testato secondo: IEC/EN 60730-1 und IEC/EN 60730-2-14 Modalità di rendimento Tipo 1.AA.B Misurazione 0,8 kV Grado di sporcizia dell'am- biente circostante 3 Temperatura ambiente Funzionamento normale -30 ...

50°C Sicurezza Si garantisce la posizione di sicurezza fino max. 75° Temperatura di magazzino -40 ... 50°C Umidità dell'ambiente cir- costante 95% u.r.., non forma condensa (§EN 60730-1) Manutenzione Manutenzione non necessaria Peso: Peso: 1,6 kg Dati elettrici Tensione nominale Frequenza tensione nominale AC 230 V 50/60 Hz Campo di funzionamento AC 198 ... 264 V Consumo di potenza: dispositivo a molla 6 W @ Momento torcente dispositivo di fermo 3 W Dimensionamento 7 VA / Imax 150 mA @ 10 ms Interruttore ausiliario 2 x EPU contatto (contatto argento, dorato) 1 mA...3 A (0,5A), DC 5 V...AC 250 V Punti di contatto 5° / 80° Collegamento motore Cavo 1 m, 2 x 0,75 mm², non alogeno Interruttore ausiliario Cavo 1 m, 6 x 0,75 mm², non alogeno Dati di funzionamento Momento torcente motore min.

6 N m Ritorno a molla min. 4 N m Senso di rotazione motore selezionabile mediante montaggio L / R Angolo ruotante max. 95° (incl. 5° tensione della molla) Durata motore 40...75 s (0...6 Nm) Ritorno a molla ∼ 20s @ -20...+50°C /max. 60s @ -30°C Livello sonoro Motore max. 45 dB(A) Ritorno a molla max. 63 dB(A) Presa asse Attacco sagomato 12 mm (10 mm con adattatore imballato) Indicatore di posizione meccanico, con indicatore Durata min. 60000 impostazioni di sicurezza Sicurezza Temperatura di funziona- mento Tf1: Temperatura canale esterna 72°C Tf2 e Tf3: Temperatura interna canale 72°C opzionale Tf2 e Tf3: Temperatura interna canale 95°C Classe di protezione IEC/EN II isolamento protettivo tipo di protezione IEC/EN IP54 in tutte le posizioni di montaggio EMV CE secondo 2004/108/EG Direttiva sulla bassa tensio- ne CE secondo 2006/95/EG Certificazione IEC/EN testato secondo: IEC/EN 60730-1 und IEC/EN 60730-2-14 Modalità di rendimento Tipo 1.AA.B Misurazione 4 kV Grado di sporcizia dell'am- biente circostante 3 Temperatura ambiente Funzionamento normale -30 ...

50°C Sicurezza Si garantisce la posizione di sicurezza fino max. 75° Temperatura di magazzino -40 ... 50°C Umidità dell'ambiente cir- costante secondo EN 60730-1 Manutenzione Manutenzione non necessaria Peso: Peso: 1,73 kg

Serranda Tagliafuoco BSK-RPR 09/22 - 36 Ci riserviamo modifiche di costruzione Non accettiamo resi 02.09.2012 versione: Servomotore elettrico con molla di ritorno ELD-24-TL Schema di collegamento ELD-24-TL (BF24TL-T-ST SO) Fig. 59: Schema di collegamento ELD-24-TL Servomotore elettrico con ritorno a molla con dispositivo di at- tivazione termoelettrica BAE-72TL Dati tecnici e altre informazioni su richiesta. Servomotore elettrico con ritorno a molla tipo ATEX-ELD ATEX-ELD-K2 (Ex Max-15-BF) Attenzione! Attenzione: la funzione di sicurezza è garantita solo se il mo- tore è collegato alla tensione di alimentazione secondo le prescrizioni.

Ulteriori dati tecnici su richiesta. - temperatura di attivazione 72°C opzionale 95°C (per ricalda- mento aria) - Tensione di alimentazione 24V AC/DC inclusa presa - Collegamento a sistemi bus LON- o Belimo MP possibile me- diante macchine di comunicazione e rete BKN230-24LON o BKN230-24MP . Trasmissioni elettriche antideflagranti con limitatore della tem- peratura di sicurezza FireSafe. - Temperatura di azionamento 72°C opzionale 95°C (per riscal- damento aria) - Posizione di funzionamento (serranda "ON") e tensione della molla di ritorno mediante tensione di alimentazione (Alimen- tazione universale 24V AC, 240V AC/DC) - Dispositivo di sicurezza (serranda OFF), mediante molla inter- rompendo la tensione di alimentazione o indirizzando il dispo- sitivo di sicurezza Tf1 (temperatura ambiente) o Tf2/Tf3 (temperatura interna al canale).

Una volta indirizzati i dispo- sitivi di sicurezza della temperatura Tf1, Tf2/Tf3, la tensione di alimentazione viene interrotta per sempre, e non può essere ripristinata.

- Segnalazione posizione finale mediante interruttore ausiliario, che si chiude con un angolo di 5° e 85° . - Possibile controllo in loco mediante tasto di controllo del sensore FireSafe

09/22 - 37 Ci riserviamo modifiche di costruzione Non accettiamo resi 02.09.2012 versione: Serranda Tagliafuoco BSK-RPR Magnete ad arresso / ad impulsi (24 V DC, 230, V AC) Fig. 60: magnete ad arresto / impulsi montato sulla BSK-RPR (figura con acces- sori opzionali) Soluzioni magnetiche Il dispositivo di attivazione viene trattenuto su un lato da un ma- gnete di arreso o ad impulsi mediante una piastrina di acorag- gio.

Sull'altro lato il dispositivo di azionamento è arrestato sui bulloni di fermo della leva manuale. Una volta attivato il magnete di arresto interrompendo il flusso di corrente, il dispositivo di at- tivazione viene attivato da una molla laterale, in modo che i bul- loni di regolazione della leva vengano rilasciati e la serranda si chiuda. L'attivazione del magnete ad impulsi avviene mediante un breve impulso di corrente che agisce rilasciando la piastra del magnete.

magnete di arresto HA-03-24 / HA-03-230 note sul cablaggio: Fig.61: Note di cablaggio del magnete di arresto HA-03-24 o HA-03-230 Principio di funzionamento I magneti di arresto sono costituiti da un sistema di arresto elet- tromagnetico. Il circuito aperto in posizione ON permette di mantenere le componenti ferromagnetiche. Il dispositivo di chiusura si chiude quando viene interrotta la tensione. Magnete ad impulsi IM-03-24 / IM-03-230 note sul cablaggio: Fig. 62: note sul cablaggio del magnete ad impulsiIM-03-24 o IM-03-230 Principio di funzionamento I magneti ad impulsi (magnete d'arresto elettrico permanente) sono costituiti da un sistema di arreso magnetico permanente per evitare che vengano eccitate componenti ferromagnetiche che, attivate, neutralizzano il campo megnetico sulla superficie di arresto permettendo una riduzione delle componenti e una ri- duzione di carico.

A causa del sistema di arresto magnetico per- manente montato, che è attivo anche quando la macchina non è alimentata da corrente, questi magneti ad impulsi (magneti di arresto) vengono preferibilmente installati, dove sono necessari lunghi tempi di arresto e la macchina viene accesa per breve tempo o occasionalmente. La chiusura del dipositivo di chiusu- ra avviene mediante una breve alimentazione (impulso). Azionamento magnetico Tempo di azionamento min. 1,5 s Per l'azionamento mediante magnete ad impulsi si può erogare per poco tempo la tensione di funzionamento.

Rilevatore di fumo tipo RMS Per la descrizione e le schede tecniche vedi la documentazione tecnica del sistema di rilevazione fumo RMS. Il rilevatore di fumo è fornibile solo con modulo relais e servomotore con ritorno a molla, magnete ad arresto / impulsi o pneumatico. Quando si utilizza il sistema di rilevazione fumi tipo RMS occor- re fare attenzione ale indicazioni aggiuntive della documentazio- ne tecnica del rilevatore di fumo perché l'uso deve essere condizionato nelle serrande tagliafuoco BSK-RPR di piccole di- mensioni. Nel circuito indicato nella documentazione tecnica del rilevatore di fumo non deve essere presente nulla che possa causare una riflessione del segnale inviato dal sensore.

La componente tipo EBT è necessaria per l'impiego dell'RMS. Sistema di segnalazione e comunicazione posizione tipo EasyBus Per la descrizione e le schede tecniche vedi la documentazione tecnica del sistema di comunicazione EasyBus. Sistema di segnalazione e comunicazione bus tipo KOMES Per la descrizione e le schede tecniche vedi documentazione tecnica del KOMES.

HA-03-230 (230V AC) HA-03-24 (24V DC) Tasto elettrico, a cura del cliente (chiudere la BK) IM-03-230 (230V AC) IM-03-24 (24V DC) Tasto elettrico, a cura del cliente (chiudere la BK)

Serranda Tagliafuoco BSK-RPR 09/22 - 38 Ci riserviamo modifiche di costruzione Non accettiamo resi 02.09.2012 versione: Prolunga tipo VT-RF Per indicazioni circa i fori delle flange vedere pag. 6 fori BSK- RPR-F. Fig. 63:prolunga tipo VT-RF Tabella 12: lunghezza della prolunga tipo VT-RF a seconda della grandezza della serranda. Particolare di montaggio Tipo EBT Fig. 64: Componente tipo EBT Tabella 13: la lunghezza della componente tipo EBT dipende dalla grandezza e dall'altezza della serranda tagliafuoco - Prolunga in lamiera d'acciaio profilata con flangia di collega- mento - per pareti/soffitti spessi , per mantenere la distanza minima amin = 50 mm dalla serranda aperta durante il montaggio della griglia di protezione e di chiusura tipo ASG, attacco flessibile tipo FS.

Grandezza øD L La misura VL dipende dalla grandezza. [mm] [mm] 100 98 160 125 123 140 138 160 158 180 178 200 198 224 222 250 248 280 278 315 313 355 353 400 398 450 448 500 498 190 - Componente in lamiera d'acciaio zincata con flangia di colle- gamento e apertura per rilevatore di fumo SCHAKO RMS-L. - Campo di impiego: Scopo: per il montaggio del rilevatore di fumo RMS - Il rilevatore di fumo deve essere montato sempre nella com- ponente EBT sulla stessa metà della serranda come il disposi- tivo di azionamento.

H L La misura L dipende dall'altezza. 200 180 225 250 275 300 325 350 375 400 450 500 550 600 650 700 750 800 210

09/22 - 39 Ci riserviamo modifiche di costruzione Non accettiamo resi 02.09.2012 versione: Serranda Tagliafuoco BSK-RPR Attacco flessibile Tipo FS FS-RF Fig. 65: attacco flessibile tipo FS-RF FS-RS Fig. 66: attacco flessibile tipo FS-RS Attacco canale tipo RS Fig. 67:Attacco circolare tipo RS - Attacco flessibile costituito da flange profilate (acciaio zincato nell'FS-RF)o senza flangia profilata (FS-RS) con elemento in- termedio elastico - rivestito su entrambi i lati in PVC, classe B2 secondo DIN 4102, con guarnizioni a tenuta saldate (clas- se di tenuta secondo DIN EN 13180 / DIN EN 1507: resistente alla temperatura da -20°C a 80°C).

Componente flessibile dell'attacco (maglia in poliestere) deve avere, montata, una lunghezza lmin = 100 mm. Di conseguenza nel tipo FS-RF si ha una misura di montaggio di ca. L=160 mmme nel tipo FS-RS una misura di montaggio di ca. L=190 mm. - L'equalizzazione di potenziale necessaria deve essere esegui- ta dal cliente secondo le direttive VDE. Non devono esserci in nessun caso reclami meccanici sulla serranda tagliafuoco. - Impiego: per evitare l'influsso di forze non ammesse su ser- rande tagliafuoco montate e componenti confinanti con am- bienti anche in caso di incendio. Valgono le prescrizioni locali sugli impianti di aerazione.

In più devono essere montati degli attacchi flessibili nelle seguenti situazioni: attacco flessibile bilaterale per il montaggio - in pareti massicce secondo DIN 1053 con dwand < 100 mm - in pareti divisorie leggere (F90 / F30) con struttura in metal- lo secondo DIN 4102-4 Tab.48 o rispettivo abP - con telaio su pareti divisorie leggere (F90/F30) con soste- gno in metallo secondo DIN 4102-4 Tab. 48 o rispettivo abP - In o su pareti pozzetto simili alle pareti divisorie leggere (f90) con scheletro in metallo e rivestimento bilaterale (pa- rete pozzetto - knaf W628 tipo B).

montaggio unilaterale - attacco flessibile. - Montaggio lontano da pareti massicce Equalizzatore di potenziale - Come alternativa degli attacchi flessibili si possono utilizzare canali flessibili in alluminio. - Gli attacchi flessibili devono essere montati chiusi. Per que- sto si può avere una riduzione della sezione libera. - Attacco circolare con lamiera di collegamento - lamiera d'ac- ciaio zincata - Campo di impiego: Per collegamento della EBT alla BSK-RPR o a canali circolari. - altre dimensioni su richiesta B x H øD 200x200 198 250x250 248 325x325 313 375x375 353 400x400 398 450x450 448 500x500 498 600x600 558 650x650 628 750x750 708 800x800 798

Serranda Tagliafuoco BSK-RPR 09/22 - 40 Ci riserviamo modifiche di costruzione Non accettiamo resi 02.09.2012 versione: Griglia di sicurezza tipo ASG ASG-RF per BSK-RPR-F Fig. 68:Griglia tipo ASG-RF ASG-RS per BSK-RPR-S Fig. 69: Griglia di chiusura tipo ASG-RS Accessori collegamento a soffitto Costituito da piastre, lana minerale incl. materiale di fissaggio e distanziali , per il montaggio della BSK-RPR in leggere pareti di- visorie F90 con sostegno in metallo e rivestimento bilaterale se- condo DIN 4102-4 Tab. 48 o rispettivo abP. Il telaio in questo caso è strettamente necessario Osservare lo spessore / gli spessori della parete e indicarli al momento dell'ordine.

Indicatore di posizione tipo MSZ Fig. 70: Indicatore tipo MSZ Legenda - Rete o bocchetta maglia ≤ 20 mm - Campo di impiego: Montaggio per canale di aerazione. - Osservare la distanza minima amin = 50 mm alla serranda aperta, e poi utilizzare la prolunga tipo VT. m ≤ 20 mm m ≤ 20 mm - Cavo in acciaio zincato (Pos.1) con morsetto a clip (Pos. 2) e indicatore di posizione (Pos. 3) in plastica, Il cavo e l'indica- tore di posizione devono essere posizionati perpendicolar- mente. - Campo di impiego: indicatore di posizione meccanico per controsoffitti (Pos. 4). Possibile impiego in ogni serranda attivata BSK-RPR con le- vismo 1 Cavo in acciaio zincato 3 Indicatore di posizione 2 Clip morsetto 4 Controsoffitto VZU (m³/h) [l/s] = Portata aria di mandata Δp (Pa) = Pressione differenziale statica LWA [dB(A)] = livello stimato di presisone acustica A vstirn (m/s) = Velocità frontale ρ (kg/m³) = Tenuta B (mm) = larghezza H (mm) = altezza min.

= minimo bzw. = respettivamente ca. = circa 3 4 2 1

09/22 - 41 Ci riserviamo modifiche di costruzione Non accettiamo resi 02.09.2012 versione: Serranda Tagliafuoco BSK-RPR Testo per la specifica La serranda tagliafuoco BSK-RPR adempie alla norma DIN EN 15650, DIN EN 13501-3 e DIN EN 1366-2. Possiede il certificato di conformità EG 0761 - CPD - 0245. La classificazione secondo DIN EN 13501-3 è EI 90 (ve, ho i↔o) S. Involucro in lamiera d'acciaio zincata con prese (esecuzione S) o flange di collegamento secondo DIN EN 12220 e DIN EN 24154-1 (esecuzione F).

Serranda intercambiabile con piastre antiattrito in materiale mi- nerale. Guarnizione Elastomer resistente all'usura, sul foglio della serranda e guarnizione sull'involucro secondo requisiti delle perdite di calore e di freddo secondo DIN EN 1366-2.

Accessori eventualmente necessari per le rispettive situazioni di montaggio (attacchi flessibili, sospensioni, traverse, ecc) sono raggruppati in posizioni separate LV. Per il collegamento a ca- nali (uni-bilaterali), direzione di lancio a piacere. Possibile collegamento di rilevatori di fumo con cerficato di omologazione generale.l Montaggio Prodotto: SCHAKO Tipo BSK-RPR Certificato di conformità EG 0761 - CPD - 0245 Dimensioni (senza indicazioni sull'ordine viene fornito il lato ispezioni de- stro, lunghezza 500 e temperatura di azionamento 72°C) Esecuzioni alternative e accessori (con sovrapprezzo) (scegliere a seconda dell'esigenza) - in pareti e soffitti massicci - con telaio su pareti e soffitti massicci (direttamente sopra/sotto) - Con telaio lontano da pareti massicce.

- con telaio su pareti divisorie leggere (F90/F30) con sostegno in metallo secondo DIN 4102-4 Tab. 48 o rispettivo abP - con telaio su pareti divisorie leggere (F90) con sostegno in metallo secondo DIN 4102-4 Tab. 48 o rispettivo abP con at- tacco a soffitto. - con telaio su pareti divisorie leggere (F90) con sostegno in metallo e rivestimento su un lato (parete pozzetto - Knauf W628 tipo B). - in pareti divisorie leggere (F90/F30) con sostegno in metallo se- condo DIN 4102-4 Tab. 48 o rispettivo abP (grandezza 100-250) - in pareti divisorie leggere (F90) c on sostegno in metallo e ri- vestimento su un lato (parete pozzetto Knauf W628 tipo B) ( grandezza 100-250).

- Montaggio con distanza ridotta: - Nella BSK-RPR con telaio (grandezze 100 - 250) è possibile, nel montaggioin pareti massicce, una distanza telaio con telaio ridotta - Nella BSK-RPR (grandezza 100-500) è possibile, nel mon- taggio a soffitti massicci, una distanza tra gli involucri di 55 mm. Diametro . mm Lunghezza: Esecuzione S 455/580 mm Esecuzione F 375/500 mm - Esecuzione in acciaio inox1.4301 (V2A) - Esecuzione in acciaio inox Nr. 1.4571 (V4A) - Involucro con verniciatura Dedeland (con soluzione a due componenti in poliuretano RAL 7035 / grigio chiaro) - verniciatura Dedeland - interna / esterna - esecuzione termica con fusibile meccanico temperatura di at- tivazione 98°C (per riscaldamento aria) - interruttore elettrico di finecorsa per indicazione ON e/p OFF, interruttore con contatto di apertura e chiusura.

- Tipo ES 1 Z : "CHIUSO" - Tipo ES 1 A : "APERTO" - Tipo ES 2 : APERTO e CHIUSO - Interruttore di finecorsa tipo ES-Ex per indicazione di posizio- ne APERTA e/o CHIUSA, impiego in campi a rischio di esplo- sione.

- Tipo ES Ex 1 Z:"CHIUSO" - Tipo ES Ex 1 A:"APERTO" - Tipo ES Ex 2: APERTO e CHIUSO - Interruttore di fine corsa tipo Easy - Eco - Tx, per collegamen- to a sistema di comunicazione EasyBus, la posizione della ser- randa viene trasmessa per radio. Necessario ricettore radio aggiuntivo Easy-Eco-Rx - Servomotore elettrico con ritorno a molla con dispositivo di azionamento termoelettrico BAE-72 (95) B-S - Temperatura di attivazione 72°C (95°C) e microinterruttore per l'indicazione delle posizioni finali della serranda (trasmis- sione 24 V incl. presa) - Tipo ELD-BLF (230V, 24V DC/AC) - Servomotore elettrico con ritorno a molla con dispositivo di attivazione termoelettrica BAE-72TL - Temperatura di attivazione 72°C (opzionale 95°C) e micropro- cessore integrato per indicare la posizione della serranda, l'at- tacco al sistema MP Bus Belimo o LON attraverso apparecchi di comunicazione.

Fornibile in tutte le dimensioni - Tipo ELD-24-TL (24V AC/DC) - Apparecchio di comunicazione BKN230-24LON per collega- mento a sistema bus LON.

- Macchina di comunicazione BKN230-24MP per collega- mento a sistema bus MP Belimo. - Trasmissione elettrica antideflagrante con ritorno a molla con dispositivo di limitazione della temperatura FireSafe. - Attivazione con temperatura interna al canale 72°C (opzio- nale: 95 °C) - Indicazione posizione finale mediante interruttore ausiliario integrato. - Tipo ATEX-ELD-K2 (alimentazione universale 24 - 240 V AC/DC) - Joventa - trasmissioni su richiesta - Magnete ad arresto / ad impulsi (24V DC, 230V AC) - Rilevatore di fumo tipo RMS-L con AbZ Nr. Z-78.6-58 - Sistema di segnalazione e comunicazione posizione tipo EasyBus - Sistema di segnalazione e comunicazione bus tipo KOMES

Serranda Tagliafuoco BSK-RPR 09/22 - 42 Ci riserviamo modifiche di costruzione Non accettiamo resi 02.09.2012 versione: Prolunga tipo VT-RF (collegamento a flange) per montaggio in pa- reti/soffitti spessi, per il mantenimento della distanza minima amin = 50 mm dalla serranda aperta in caso di montaggio di una griglia tipo ASG-RF o attacco flessibile tipo FS-RF. Prolunga in lamiera d'acciaio profilata zincata con flangia di collegamento, L=160 mm (grandezza nominale 100 - 450) L=190 mm (grandezza 500). Prodotto: SCHAKO Tipo VT-RF Dimensioni Componente tipo EBT, per montaggio del rilevatore di fumo SCHAKO RMS-L, componente in lamiera d'acciaio zincata con flange di raccordo e apertura di montaggio adatta per rilevatore di fumo RMS-L I=180 mm, (altezza da 200 a 750 mm), I=210 mm (altezza = 800 mm).

Collegamento a BSK-RPR o a canali con attacco flessibile - SCHAKO Tipo RS. Marca: SCHAKO Typ EBT Dimensioni: Attacco flessibile tipo FS -RF (collegamento a flange) costituito in flange di raccordo profilate, lamiera d'acciaio zincata, con ele- mento intermedio elastico rivestito su entrambi i lati in PVC, rete poliestere, classe B2 secondo DIN 4102, con guarnizioni saldate (grado di tenuta secondo DIN 13180/DIN EN 1507, resistente ad una temperatura da -20° a 80°). Componente flessibile dell'at- tacco (maglia in poliestere) deve avere, montata, una lunghezza lmin = 100 mm. Di conseguenza si ha una misura di montaggio di ca.

L=160 mm.

L'equalizzazione di potenziale necessaria deve essere eseguita dal cliente secondo le direttive VDE. Non devono esserci in nes- sun caso reclami meccanici sulla serranda tagliafuoco. Prodotto: SCHAKO tipo FS-RF Dimensioni Attacco flessibile tipo FS-RS (collegamento con presa) costi- tuito in flange di raccordo profilate, lamiera d'acciaio zincata, con elemento intermedio elastico rivestito su entrambi i lati in PVC, rete poliestere, classe B2 secondo DIN 4102, con guarni- zioni saldate (grado di tenuta secondo DIN 13180/DIN EN 1507, resistente ad una temperatura da -20° a 80°). Componente fles- sibile dell'attacco (maglia in poliestere) deve avere, montata, una lunghezza lmin = 100 mm.

Di conseguenza si ha una misura di montaggio di ca. L=190 mm.

L'equalizzazione di potenziale necessaria deve essere eseguita dal cliente secondo le direttive VDE. Non devono esserci in nes- sun caso reclami meccanici sulla serranda tagliafuoco. Marca: SCHAKO Tipo RS-F Dimensioni Attacco a canale tipo RS, per attacco della EBT alla BSK-RPR a canali circolai costituito da lamiera di collegamento con fori e at- tacchi, lamiera d'acciaio zincata. Prodotto: SCHAKO Tipo RS Dimensioni (B, H a seconda della grandezza della serranda): Diametro . mm - Sovrapprezzo per verniciatura protettiva interna/esterna - Verniciatura Dedelan (vernice di copertura a due compo- nenti a base poliuretanica) apposta internamente e/o ester- namente all’involucro.

- sovrapprezzo verniciatura a polvere (RAL 9010 / bianco) -in- terna/esterna- - Sovrapprezzo esecuzione: - Materiale 1.4301 (V2A) - Materiale 1.4571 (V4A) Larghezza (B . mm Altezza (H . mm - Sovrapprezzo per verniciatura protettiva interna/esterna - Verniciatura Dedelan (vernice di copertura a due compo- nenti a base poliuretanica) apposta internamente e/o ester- namente all’involucro. - sovrapprezzo verniciatura a polvere (RAL 9010 / bianco) -in- terna/esterna- - Sovrapprezzo esecuzione: - Materiale 1.4301 (V2A) - Materiale 1.4571 (V4A) Diametro . mm - Sovrapprezzo esecuzione con flangia di raccordo: - Materiale 1.4301 (V2A) - Materiale 1.4571 (V4A) Diametro .

mm Larghezza (B . mm Altezza (H . mm Diametro del canale ø (øD . mm - Sovrapprezzo per verniciatura protettiva interna. - Verniciatura Dedelan (vernice di copertura a due compo- nenti a base poliuretanica) apposta internamente e/o ester- namente all’involucro.

- sovrapprezzo verniciatura a polvere (RAL 9010 / bianco) -in- terna/esterna- - Sovrapprezzo esecuzione: - Materiale 1.4301 (V2A) - Materiale 1.4571 (V4A)

09/22 - 43 Ci riserviamo modifiche di costruzione Non accettiamo resi 02.09.2012 versione: Serranda Tagliafuoco BSK-RPR Griglia di chiusura tipo ASG-RF per il montaggio solo per col- legamento ad un lato del canale, griglia a rete o normale maglia ≤ 20 mm, osservare la distanza minima amin = 50 mm dalla ser- randa aperta, usare poi una prolunga tipo VT-RF o un elemento conduttore. Prodotto: SCHAKO Tipo ASG-RF Dimensioni Griglia di chiusura tipo ASG-RS (collegamento a presa) per il montaggio solo per collegamento ad un lato del canale, griglia a rete o normale maglia ≤ 20 mm, osservare la distanza minima amin = 50 mm dalla serranda aperta, usare poi una prolunga tipo VT-RF o un elemento conduttore.

Prodotto: SCHAKO Tipo ASG-RS Dimensioni Indicatore di posizione tipo MSZ costituito da un cavo d'acciaio zincato con morsetto a clip e indicatore di posizione in plastica. L'impiego dell'indicatore di posizione meccanico per controsof- fitti è possibile Prodotto: SCHAKO Tipo MSZ Telaio tipo ER, costituito da pannelli in silicato incl. materiale per il fissaggio e colla con base d'acqua, per il montaggio della BSK-RPR in leggere pareti divisorie F90 con sostegno in metallo e rivestimento bilaterale secondo DIN 4102-4 Tab. 48 o rispetti- vo abP. Il telaio in questo caso è strettamente necessario.

Va rispettato lo spessore preciso della parete, che va anche indicato al momento dell'ordine.

Dimensioni Marchio CE Diametro . mm - Sovrapprezzo per verniciatura protettiva interna/esterna - Verniciatura Dedelan (vernice di copertura a due compo- nenti a base poliuretanica) apposta internamente e/o ester- namente all’involucro. - sovrapprezzo verniciatura a polvere (RAL 9010 / bianco) -in- terna/esterna- - Sovrapprezzo esecuzione: - Materiale 1.4301 (V2A) - Materiale 1.4571 (V4A) Diametro . mm - Sovrapprezzo per verniciatura protettiva interna/esterna - Verniciatura Dedelan (vernice di copertura a due compo- nenti a base poliuretanica) apposta internamente e/o ester- namente all’involucro.

- sovrapprezzo verniciatura a polvere (RAL 9010 / bianco) -in- terna/esterna- - Sovrapprezzo esecuzione: - Materiale 1.4301 (V2A) - Materiale 1.4571 (V4A) Diametro . mm 0761 SCHAKO Klima-Luft Ferdinand Schad KG Weidenäcker 9 88605 Meßkirch 2012 0761-CPD-0245 EN 15650:2010 Serranda tagliafuoco (Fire Damper) Tipo / Modello (Type/version): BSK-RPR Condizioni per l'attivazione, la ricettività - Resistenza della sonda temperatura - Temperatura rilevata dalla sonda di misurazione. TEST SUPERATO Ritardo Tempo di risposta Ora di chiusura TEST SUPERATO Sicurezza funzionamento controllo ciclico 10 000 cicli TEST SUPERATO Resistenza al fuoco - Mantenimento della sezione libera - Collegamento sala E - Isolamento termico I - perdita di fumi S - resistenza meccanica(sotto E) - Sezione libera (sotto E) EI 90 (ve, ho, i↔o) S Durata del ritardo Ritardo - Sonda di misurazione termperatura Temperatura di riferimento e resistenza TEST SUPERATO Durata del ritardo Sicurezza funzionamento - Controllo del ciclo di apertura e di chiusura Ciclo di chiusura TEST SUPERATO

Serranda Tagliafuoco BSK-RPR 09/22 - 44 Ci riserviamo modifiche di costruzione Non accettiamo resi 02.09.2012 versione: Manutenzione e controllo della funzione. L'aria sporca e umida può compromettre il funzionamento della macchina. Per questo motivo, dopo la messa in funzione dell'impianto tecnico, il funzionamento di tutti i dispositivi di chiusura va controllato ogni sei mesi. Se per due controlli successivi non risulta nessun guasto, i di- spositivi di chiusura possono essere allora controllati una volta l'anno. Se vengono stipulati dei contratti per la manutenzione dell'impianto tecnico, si consiglia di includere anche il controllo del funzionamento del dispositivo di chiusura.

1. Dispositivo di azionamento manuale 1.1 Test esterno 1.1.1 Controllo a vista 1.1.2 Dispositivo manuale – chiudere il dispositivo di fermo 1.1.3 Controllo del dispositivo di arresto 1.1.4 Aprire il dispositivo di bloccaggio 1.2 Controllo interno 1.2.1 controllo a vista 1.2.2 Controllo dispositivo di attivazione BSK-RPR con comando manuale Fig. 1.1: vista laterale Fig. 1.2: vista frontale Fig. 1.3: Dispositivo di attivazione - controllare se il dispositivo di fermo è danneggiato o sporco. - Pulire il necessario.

- Tirare la puleggia (Pos. 1) sul levismo (Pos. 2), in modo da sbloccare l'arresto (in posizione aperta) del bullone di regolamento (Pos.

4) nel dispositivo di chiusura (Pos. 3). - Il levismo è attivato e viene mosso dalla forza della molla nella direzione della posizione di chiusura. Attenzione! Non toccare dentro la serranda e non toccare il levismo. Pericolo di infortunio. - Il dispositivo di bloccaggio si deve chiudere da solo - Tirare la rondella nella posizione chiusa (Pos. 1) sull leva (Pos. 2) e rilasciare.

- Il ripristino deve essere automatico - Tirare la rondella (Pos. 1) sulla leva (Pos. 2) e muoverla in direzione del dispositivo di attivazione (Pos. 3) - Il bullone di regolazione (Pos. 4) va nella direzione di atti- vazione (Pos. 3). - Il dispositivo di chiusura è di nuovo funzionante Dopo l'attivazione manuale ripetere il procedimento de- scritto al punto 1.1.2 S = Smerigliare le componenti mobili (cuscinetti) solo se non sono facilmente accessibili. - controllare se il dispositivo di fermo è danneggiato o sporco. - Pulire il necessario.

- Eseguire l'attivazione manuale come descritto al punto 1.1.2.

- Rimuovere le viti di fissaggio (2 pezzi) (Pos. 5), estrarre il dispositivo di azionamento dall'involucro. - Avvitare il dispositivo di fermo fusibile (Pos. 6) con appo- sito utensile (pinze, cacciavite, ecc.) e rimuovere il fusibile (Pos. 7). - Controllare il fusibile, se non ci sono danni evidenti, riin- stallarlo. - Rimontare e avvitare il dispositivo di attivazione 1 2 3 5 S 4 3 S 1 S 7 6 7 6 Grandezza da 100 a ≤250 Grandezza da >250 fino a 500

09/22 - 45 Ci riserviamo modifiche di costruzione Non accettiamo resi 02.09.2012 versione: Serranda Tagliafuoco BSK-RPR 2. Dispositivo di azionamento con motore elettrico con ritorno a molla 2.1 Controllo esterno 2.1.1 Controllo a vista 2.1.2 Attivazione termoelettrica - chiudere il dispositivo di chiusura 2.2 controllo interno 2.2.1 Controllo a vista BKA-EN con motore elettrico con ritorno a molla Bild 2.1: vista laterale Bild 2.2: vista frontale - controllare se il dispositivo di fermo è danneggiato o sporco. - Pulire il necessario.

- Attivare l'interruttore (Pos. 1) al dispositivo di attivazione termoelettrico (Pos.

2), in questo modo il comando con ri- torno a molla (Pos. 3) è senza corrente (in alternativa: in- terruzione della corrente a cura del clinete). - Il dispositivo di bloccaggio deve chiudersi automatica- mente, la regolazione avviene frenando il comando con ri- torno a molla. Ripetere il procedimento ad attivazione termoelettrica avve- nuta, come descritta al punto 2.1.2. - controllare se il dispositivo di fermo è danneggiato o sporco. - Pulire il necessario.

1 2 3 2 3

Serranda Tagliafuoco BSK-RPR 09/22 - 46 Ci riserviamo modifiche di costruzione Non accettiamo resi 02.09.2012 versione: 3. Dispositivo di attivazione manuale e magnete di arresto o ad impulsi. 3.1 Controllo esterno 3.1.1 Controllo a vista 3.1.2 Chiudere il comando manuale - il dispositivo di bloc- caggio 3.1.3 Controllo del dispositivo di arresto 3.1.4 Aprire il dispositivo di chiusura 3.1.5 Attivazione magnete di arresto – chiudere il dispositivo di chiusura 3.1.6 attivazione magnete ad impulsi – chiudere il dispositivo di fermo 3.2 Controllo interno 3.2.1 controllo a vista 3.2.2 Controllo dispositivo di attivazione BSK-RPR con comando manuale con magnete di arresto o ad impulsi.

Fig. 3.1: vista laterale Fig. 3.2: Vista frontale Fig. 3.3: Dispositivi di attivazione - controllare se il dispositivo di fermo è danneggiato o sporco. - Pulire il necessario. - Tirare la puleggia (Pos. 1) sul levismo (Pos. 2), in modo da sbloccare l'arresto (in posizione aperta) del bullone di regolamento (Pos. 4) nel dispositivo di chiusura (Pos. 3). - La leva è attivata e viene mossa dalla forza della molla nella direzione della posizione OFF. Attenzione! Non toccare dentro la serranda e non toccare il levismo. Pericolo di infortunio.

- Il dispositivo di fermo si deve chiudere da solo - Portare la puleggia (Pos.

1) sul levismo (Pos. 2) in posi- zione OFF e rilasciare - Il ripristino deve essere automatico - Tirare la rondella (Pos. 1) sulla leva (Pos. 2) e muoverla nella direzione della cinghia (Pos. 9) - Inserire i bulloni di regolazione (Pos. 4) nella cinghia. - Il dispositivo di chiusura è di nuovo funzionante - Togliere la corrente al magnete di arresto (Pos. 8) (opera- zione a cura del cliente), in modo rimuovere l'arresto del dispositivo di attivazione (Pos. 9) - Il levismo è attivato e viene mosso dalla forza della molla nella direzione della posizione di chiusura.

Attenzione! Non toccare dentro la serranda e non toccare il levismo. Pericolo di infortunio. - Il dispositivo di fermo si deve chiudere da solo - Alimentare il magnete ad impulsi (Pos. 8) (operazione a cura del cliente). In questo modo si sblocca il comando di attivazione (Pos. 9). - Il levismo è attivato e viene mosso dalla forza della molla nella direzione della posizione di chiusura. Attenzione! Non toccare dentro la serranda e non toccare il levismo. Pericolo di infortunio. - Il dispositivo di fermo si deve chiudere da solo Dopo l'attivazione ripetere il procedimento come descritto ai punti 3.1.2, 3.1.5 e 3.1.6 descritti, ripetere più volte - controllare se il dispositivo di fermo è danneggiato o sporco.

- Pulire il necessario.

- Eseguire il comando manuale come descritto al punto 3.1.2 - Rimuovere le viti di fissaggio (2 pezzi) (Pos. 5), estrarre il dispositivo di azionamento dall'involucro. - Avvitare il dispositivo di fermo fusibile (Pos. 6) con appo- sito utensile (pinze, cacciavite, ecc.) e rimuovere il fusibile (Pos. 7). - Controllare il fusibile, se non ci sono danni evidenti, riin- stallarlo. - Rimontare e avvitare il dispositivo di attivazione S = Smerigliare le componenti mobili (cuscinetti) solo se non sono facilmente accessibili.

8 9 1 2 3 5 S S 1 S 3 4 7 6 7 6 Grandezza da 100 a ≤250 Grandezza da >250 fino a 500

09/22 - 47 Ci riserviamo modifiche di costruzione Non accettiamo resi 02.09.2012 versione: Serranda Tagliafuoco BSK-RPR Protocollo di funzionamento Ferdinand Schad KG Steigstrasse 25-27 D-78600 Kolbingen Tel: +49- (0)7463 / 980-0 Fax: +49- (0)7463 / 980-200 E-Mail: Info@schako.de Web: www.schako.de Controllo del funzionamento della serranda tagliafuoco D.D.T. Nr _ _ Serranda tagliafuoco _ _ Certificato di conformita CE _ _ Serie _ _ Dispositivo di azionamento _ _ Questi procedimenti sono stati effet- tuati secondo quanto scritto nelle istru- zioni di montaggio e funzionamento. prima della messa in funzione prossimo controllo il: Controllo di funzionamento successivo data _ _ Controllo di funzionamento successivo data _ _ Controllo di funzionamento successivo data _ _ Controllo di funzionamento successivo data _ _ Controllo esterno Impianto _ _ Pkt _ _ Controllo interno: Impianto _ _ Pkt _ _ Controllo aggiuntivo Impianto _ _ Pkt _ _ Stuccare le Data/responsabile del controllo con guasto (vedi retro) Data/responsabile del controllo Stuccare le Data/responsabile del controllo

Serranda Tagliafuoco BSK-RPR 09/22 - 48 Ci riserviamo modifiche di costruzione Non accettiamo resi 02.09.2012 versione: Ferdinand Schad KG Steigstrasse 25-27 D-78600 Kolbingen Tel: +49- (0)7463 / 980-0 Fax: +49- (0)7463 / 980-200 E-Mail: Info@schako.de Web: www.schako.de Controllo del funzionamento della serranda tagliafuoco D.D.T. Nr _ _ Errore rilevato durante il controllo il: Inaccessibilità a causa dello sporco Vanno tolti i resti di calce Errore rilevato durante il controllo il: Errore rilevato durante il controllo il: Errore rilevato durante il controllo il:

09/22 - 49 Ci riserviamo modifiche di costruzione Non accettiamo resi 02.09.2012 versione: Serranda Tagliafuoco BSK-RPR Concessionarie all'esterno Svizzera SCHAKO Suisse SA Case Postale CH-1763 Granges-Paccot Tel.

+41 / 26 / 460 88 00 Fax: +41 / 26 / 460 88 05 schako@schako.ch www.schako.ch Francia SCHAKO SARL 16, boulevard de la croix rousse 69001 Lyon Tel. +33 / 4 / 783 49734 Fax: +33 / 4 / 783 49731 contact@schako.fr www.schako.frwww.schako.fr Spagna Luftec - SCHAKO S.L. Parque Hispanidad Panama, 6 E-50012 Zaragoza Tel. +34 / 976 / 531 999 Fax: +34 / 976 / 532 029 Zaragoza@luftec-schako.com www.luftec-schako.com Paesi Bassi SCHAKO B.V. Windmolen 5 NL - 4751 VM Oud Gastel Tel. +31 / 165 / 514223 Fax: +31 / 165 / 510194 Info@schako-nederland.nl www.schako-nederland.nl England SCHAKO Ltd. INDEX HOUSE ST GEORGES LANE ASCOT BERKSHIRE SL5 7EU Tel.

+44 / 1 / 344 636389 Fax: +44 / 1 / 344 874 658 schako.uk@btconnect.com www.schako.co.uk Irlanda Walkair Ltd. Unit 901 Western Industrial Estate Dublin 12 Tel. +353 / 1 / 4568070 Fax: +353 / 1 / 4568098 walkair@walkair.ie www.walkair.ie Lussemburgo SCHAKO S.A.R.L. 165, rue des Pommiers L-2343 Luxembourg Tel. +352 / 403 157 1 Fax: +352 / 403 157 66 info@schako.lu www.schako.lu Belgio SCHAKO S.A.R.L. 165, rue des Pommiers L-2343 Luxembourg Tel. +352 / 403 157 1 Fax: +352 / 403 157 66 info@schako.be www.schako.be Ungheria SCHAKO Kft. Tó Park 6 H-2045 Törökbálint Tel. +36 / 23 / 445670 Fax: +36 / 23 / 445679 e-mail@schako.hu www.schako.hu Repubblica Ceca SCHAKO s.r.o.

Pred skalkami II. 184/5 CZ - 10600 Praha 10-Zabehlice Tel. +42 / 02 / 727 680 43 Fax: +42 / 02 / 727 693 93 schako@volny.cz www.schako.cz Austria SCHAKO Vertriebs GmbH Mariahilfer Str. 103/2/46a A-1060 Wien Tel. +43 / 1 / 890 24 62 Fax: +43 / 1 / 890 24 62 50 info@schako.at www.schako.at Italia ERCA S.p.A. Via XXV Aprile, 17 I-20097 S. Donato Milanese-MI Tel. +39 / 02 / 51640201 Fax: +39 / 02 / 51620946 info@ercaspa.it www.ercaspa.it Serbia e Montenegro TERMOMEHANIKA d.o.o. Koste Glavinica 2 11000 BEOGRAD Tel. +381 / 11 / 369 99 93 Fax: +381 / 11 / 369 09 93 termomehanika@sbb.rs www.termomehanika.rs Grecia EUROPERSIS Odisea Androutsou 2 GR-56224 Evosmos/Tessaloniki Tel.

+30 / 310 / 685779 Fax: +30 / 310 / 757 613 info@europersis.gr www.europersis.gr Polonia BSH Klima Polska Sp. z o.o ul. Kolejowa 13, St. Iwiczna PL-05-500 Piaseczno Tel. +48 / 22 / 7371858 Fax: +48 / 22 / 7371859 biuro@bsh.pl www.bsh.pl Slovacchia SCHAKO SK s.r.o. Vajanského 1955/58 SK-921 01 Piestany Tel. +421 / 337 / 741 843 Fax: +421 / 337 / 741 843 info@schako.sk www.schako.sk Danimarca Venti AS Banevaegnet 3 DK-8362 Hornig Tel. +45 / 86 / 92 22 66 Fax: +45 / 86 / 92 22 26 info@venti.dk www.venti.dk Israele Insupco Industrial Supply Ltd. 40 Hayarkon St.

Yavne 811 00 Tel. +972 / 8 / 9420080 Fax: +972 / 8 / 9420311 insupco@netvision.net.il www.insupco.com Russia SCHAKO LLC Raketni bulv. 16, stroenie 1, RU-12916 Moscow Tel. +7495/698/6040 Fax: +7495/698/6040 sergey.polubryukhov@ scha- ko.ru www.schako.ru Svezia EXOTHERM AB Box 60036 SE-21610 Limhamn Tel. +46 / 40 / 631 61 16 Fax: +46 / 40 / 15 60 95 info@exotherm.seinfo@exo- therm.se www.exotherm.se

Serranda Tagliafuoco BSK-RPR 09/22 - 50 Ci riserviamo modifiche di costruzione Non accettiamo resi 02.09.2012 versione: Romania SCHAKO Klima Luft SRL House Business Center Office 202, 2nd Floor, Calea Bucurestilor nr.

11a Otopeni - Ilfov Tel. +40 / 0 / 21 / 207 45 53 Fax: +40 / 0 / 21 / 207 48 53 dragos.ionescu@ schakoromania.ro www.schako.ro Portogallo SCHAKO Comércio de Equipa- mentos de Climatizacao Socie- dade Unipessoal Lda. Av. Eng° Duarte Pacheco n°17/19 r/c sala 1 PT-1070-100 Lisboa Tel. +351 / 21 / 797 90 13 Fax: +351 / 21 / 797 90 41 sousa.pinto@schako.pt www.schako.pt Turchia EMO-SCHAKO Klima Havalandirma San. ve Tic. Ltd. Sti. Pursaklar Sanayi Sitesi, Kara- caören Mah.1638.Cad. No:98 TR-06145 Altindag - Ankara Tel. +90 / 312 527 16 05 Fax: +90 / 312 527 16 08 emo@emo-schako.com.tr www.emo-schako.com.tr Croazia Intel Trade DrAnte Mandica 10 - Volosko 51410 Opatija Tel.

+385 / 51 / 741 100 Fax: +385 / 51 / 701 470 ri@intel-trade.hr www.intel-trade.hr

09/22 - 51 Ci riserviamo modifiche di costruzione Non accettiamo resi 02.09.2012 versione: Serranda Tagliafuoco BSK-RPR Indice delle tabelle, delle figure e dei diagrammi Indice delle figure Fig. 1: Dimensioni BSK-RPR-S - Grandezze dae 100 a 250 a 500 . S.5 Fig. 9: Fori flange . S.6 FIg. 10: Guarnizione di tenuta in gomma . S.6 Fig.11: sporgenza serranda BSK-RPR-S . S.7 Fig. 12:Sporgenza della serranda BSK-RPR-F . S.7 Fig.13: Misura minima della fuga da riempire con malta in pareti massicce . S.9 Fig.14: montattio umido in pareti massicce . S.9 Fig. 15: Motnaggio a secco in pareti massicce .

S.9 Fig. 16: dettaglio per il fissaggio a pareti massicce . S.9 Fig. 17: montaggio su pareti massicce, BSK-RPR sino a 250 - distanza minima tra loro . S.10 Fig. 19: montaggio lontano da pareti massicce . S.10 Fig. 20: montaggio umido con distanza ridotta in soffitti massicci . S.11 Fig. 21: misura minima della fuga da riempire di malta in soffitti massicci . S.11 Fig. 22: Montaggio su soffitti spessi (montaggio umido . S.12 Fig. 23: Montaggio in soffitti massicci- (montaggio a secco . S.12 Fig. 24: dettaglio per il fissaggio a soffitti massicci . S.12 Fig. 25: sostegno in metallo con le dovute modifiche (parete divisoria leggera F90, secondo DIN 4102-4 Tab.48) per BSK-RPR 100 bis 250 - ( montaggio bagnato .

S.13 Fig. 26: montaggio bagnato in pareti divisorie leggere (F90) (BSK-RPR 100 - 250 . S.13 Fig. 27: montaggio in pareti divisorie leggere (F90) direttamente sotto soffitti massicci (BSK-RPR 100 - 250 . S.14 Fig. 28: Scheletro di metallo con modifiche necessarie (parete divisoria leggera F90, secondo DIN 4102-4 Tab.48) per BSK-RPR con telaio (montaggio a secco . S.15 Fig. 29: Montaggio a secco con telaio su parete divisoria leggera (F90 . S.15 Fig. 30: Montaggio a secco con telaio in pareti divisorie leggere (F90) direttamente sotto soffitti massicci . S.16 Fig. 31: scheletro in metallo con modifiche necessarie (parete divisoria leggera F90, secondo DIN 4102-4 Tab.48, con collegamento tetto) per BSK-RPR con telaio (montaggio a secco .

S.17 Fig. 32: Montaggio a secco con telaio in pareti divisorie leggere (F90) direttamento sotto il soffitto con collegamento a soffitto . S.17 Fig. 33: struttura in metallo con modifiche necessarie (parete divisoria leggera F30, secondo DIN 4102-4 Tab.48) per BSK-RPR da 100 a 250 - (montaggio bagnato . S.18 Fig. 34: Montaggio bagnato in pareti divisorie leggere (F30 . S.19 Fig. 35: montaggio in pareti divisorie leggere (F30) direttamente sotto soffitto massiccio (BSK-RPR 100 - 250 . S.19 Fig.36: Sostegno in metallo con modifiche necessarie (parete divisoria leggera F30, secondo DIN 4102-4 Tab.48) per BSK-RPR con telaio (montaggio secco .

S.20 Fig. 37: Montaggio a secco con telaio su una parete divisoria leggera (F30 . S.21 Fig. 38: montaggio a secco con telaio su parete divisoria leggera (F30) direttamente sotto un soffitto massiccio . S.21 Fig. 39: sostegno in metallo con le modifiche necessarie (Pozzetto F90) per BSK-RPR grandezza da 100 a 250 (montaggio umido . S.22 Fig. 40: Pannelli e sdoppiatore (parete pozzetto F90) per BSK-RPR da 100 a 250 - (montaggio bagnato . S.23 Fig. 41: Montaggio umido in pareti pozzetto (F90) direttamente sotto soffitti massicci (BSK-RPR 100 - 250 . S.23 Fig 42: sostegno in metallo con modifiche necesarie (parete pozzetto F90) für BSK-RPR da 100 a 500 - (montaggio a secco .

S.24 Fig. 43: Montaggio a secco con telaio su parete pozzetto (F90 . S.25 Fig. 44: Montaggio a secco con telaio su parete pozzdetto (F90) direttamente sotto soffitto massiccio . S.25 Fig. 45: Esempio di collegamento di un canale in pareti a pozzetto massicce . S.26 Fig. 46: esempio di collegamento di un canale su un lato e griglia di protezione . S.26 Fig. 47: esempio di collegamento bilaterale con canali . S.27 fig. 48: esempio di collegamento con attacco flessibile bilaterale con canali . S.27 Fig. 49: Direzione lancio, montaggio idoneo e non idoneo . S.27

Serranda Tagliafuoco BSK-RPR 09/22 - 52 Ci riserviamo modifiche di costruzione Non accettiamo resi 02.09.2012 versione: Fig. 50: Distanze minime da pareti, soffitti e tra BSK-RPR . S.27 Fig. 51: lunghezza traversa . S.28 Fig. 52: particolare traversa . S.28 Fig. 53: fissaggio diritto in soffitti massicci . S.28 Fig. 54: Fissaggio con bulloni in soffitti massicci . S.28 Figura 55: Figura interruttore di finecorsa tipo ES . S.33 Figura 56: Figura interruttore finecorsa tipo ES-Ex . S.33 Fig. 57: BSK-RPR con servomotore elettrico con ritorno a molla tipo Typ ELD-BLF . S.34 Fig. 58: Schema di collegamento ELD-BLF .

S.34 Fig. 59: Schema di collegamento ELD-24-TL . S.36 Fig. 60: magnete ad arresto / impulsi montato sulla BSK-RPR (figura con accessori opzionali . S.37 Fig.61: Note di cablaggio del magnete di arresto HA-03-24 o HA-03-230 . S.37 Fig. 62: note sul cablaggio del magnete ad impulsiIM-03-24 o IM-03-230 . S.37 Fig. 63:prolunga tipo VT-RF . S.38 Fig. 64: Componente tipo EBT . S.38 Fig. 65: attacco flessibile tipo FS-RF . S.39 Fig. 66: attacco flessibile tipo FS-RS . S.39 Fig. 67:Attacco circolare tipo RS . S.39 Fig. 68:Griglia tipo ASG-RF . S.40 Fig. 69: Griglia di chiusura tipo ASG-RS . S.40 Fig.

70: Indicatore tipo MSZ . S.40 Elenco delle tabelle Tabella 1: Grandezze disponibili . S.6 Tabella 2: Fori flange . S.6 Tabella 3: Sporgenza serranda BSK-RPR-S . S.7 Tabella 4: sporgenza serranda BSK-RPR-F . S.7 Tabella 5: Utilizzo . S.8 Tabella 6: Valore di tensione . S.28 Tabella 7: pesi consentiti . S.29 Tabella 8: Sezione libera [m . S.31 Tabella 9: Tabella di peso [kg] BSK-RPR . S.32 Tabella 10:dati tecnici ELD-BLF 24 . S.35 Tabella 11: dati tecnici ELD-BLF 230 . S.35 Tabella 12: lunghezza della prolunga tipo VT-RF a seconda della grandezza della serranda . S.38 Tabella 13: la lunghezza della componente tipo EBT dipende dalla grandezza e dall'altezza della serranda tagliafuoco .

S.38 Elenco dei diagrammi Diagramma 1: rumorosità senza griglia di protezione . S.30 Diagramma 2: Rumorosità con griglia di protezione unilaterale . S.30 Diagramma 3: irradiazione sonora . S.31

Puoi anche leggere