PROGETTO CL@SSI 2.0 Data: Settembre 2013

 
PROGETTO CL@SSI 2.0

     Data: Settembre 2013

       ITC “ALDO MORO – SUTRI”
Contesto (1 di 2)
L’iniziativa Cl@ssi 2.0 si inquadra in un progetto più ampio “Piano Nazionale
Scuola Digitale” (PNSD) che comprende una pluralità di azioni coordinate,
finalizzate a creare ambienti di apprendimento nuovi ed innovativi, in cui

• il concetto tradizionale di classe risulti modificato e arricchito da dotazioni
tecnologiche

• si sperimentino la trasformazione dei modelli e dell’organizzazione e
l’utilizzo di nuovi contenuti, materiali e strumenti.

Azioni guida del PNSD
•   l’azione LIM in classe,
•   l’azione Cl@ssi 2.0,
•   l’azione Editoria Digitale
•   l’azione Scuol@ 2.0.

                                 Valutazione d’Istituto 2007-2008
                                                                                    2
Contesto (2 di 2)
  L’azione Cl@ssi 2.0 è una iniziativa che coinvolge attualmente un discreto
numero di classi su tutto il territorio nazionale e ha richiesto ai partecipanti di
elaborare un progetto di modifica dell’ambiente di apprendimento, fondato sulla
cosiddetta Idea 2.0.
  L’azione Cl@ssi 2.0 coinvolge un intero consiglio di classe con l’obiettivo
prioritario di innovare, nelle forme e nei modi ritenuti più opportuni e
consonanti con il contesto socio culturale specifico, il modo di fare scuola.
  L’idea 2.0 è il cuore dell’iniziativa e contiene l’esplicitazione delle intenzioni
pedagogico didattiche da sperimentare.
  Non si vuole fare didattica con le nuove tecnologie, ma utilizzare
le nuove tecnologie per costruire una didattica partecipata,
consapevole e che favorisca l’acquisizione di quelle competenze
analitiche, decisionali e progettuali    delle quali non si può
prescindere nel mondo moderno.

                              Valutazione d’Istituto 2007-2008
                                                                                   3
Finalità del progetto (1 di 2)
  Rispetto al Soggetto che apprende:
• Facilitare il confronto con i saperi e la loro rielaborazione
• Apprendere attraverso modalità didattiche mediate dalle ICT
• Promuovere un approccio al sapere multimodale, collaborativo e attivo
• Promuovere      l’apprendimento          attraverso        l’utilizzo   di   linguaggi
multimediali
• Saper utilizzare il computer e altre tecnologie per comunicare e
instaurare rapporti collaborativi
• Favorire l’inclusione/integrazione colmando lo svantaggio con gli
strumenti tecnologici compensativi più adatti ai D.S.A.

                          Valutazione d’Istituto 2007-2008
                                                                                     4
Finalità del progetto (2 di 2)
  Rispetto alle Discipline:
• creare attraverso le ICT maggiori opportunità di effettuare collegamenti
interdisciplinari, di smontare e rimontare i saperi, di superare la linearità
a favore di percorsi reticolari

  Rispetto al Soggetto che insegna/professionalità:
• aumentare le competenze digitali dei docenti tali da permettere
l’introduzione di nuovi approcci metodologici e nuove modalità didattiche
mediate dalle ICT

                         Valutazione d’Istituto 2007-2008
                                                                          5
Obiettivi (1 di 2)
• valorizzare gli apprendimenti informali
• aumentare il livello di attenzione e di partecipazione degli alunni alle
attività
• favorire l’inclusione
• perfezionare/acquisire un metodo di studio
• individualizzare gli interventi didattici
• Potenziare l'interdisciplinarità
• Potenziare il lavoro di gruppo e il cooperative learning
• Colmare lo svantaggio mettendo in campo gli strumenti tecnologici
compensativi più adatti ai D.S.A.
• Favorire l'accesso alle risorse culturali della rete.
• Favorire la cooperazione telematica

                           Valutazione d’Istituto 2007-2008
                                                                       6
Obiettivi (2 di 2)
• Sperimentare nuovi contesti d’apprendimento
• Dotare lo spazio aula di attrezzature tecnologiche per la didattica
• Coinvolgere tutte le discipline e tutti i docenti della classe
• Toccare gli aspetti strutturali del fare scuola (trasmissione –
costruzione delle conoscenze)
• Sperimentare nuovi modi di rappresentare la conoscenza e nuovi
linguaggi (libri e contenuti digitali, e-learnig,..)
• Proporre un ambiente di apprendimento piu”attraente” per gli studenti
perché più vicino al loro mondo
• Prevenire abbandono e insuccesso valorizzando il naturale interesse
degli alunni verso le TIC
• Rendere gli studenti creativi nella costruzione delle conoscenze
• Innovare l’approccio alle discipline;

                            Valutazione d’Istituto 2007-2008
                                                                        7
Risorse strumentali HW (1 di 2)
Attrezzature dell’aula didattica:

• n. 1 LIM multi touch (4 tocchi): la LIM è utilizzabile indifferentemente con
le dita e con I pennarelli. La tecnologia “multi touch” permette a due utenti (2
alunni o 1 insegnante e 1 alunno) di lavorare contemporaneamente e
indipendentemente sulla superficie della lavagna

• n.1 video proiettore integrato;

• n. 1 NOTEBOOK per il docente

• n. 20 NOTEBOOK gli alunni : La scelta di acquistare un PC per ogni
studente e non uno ogni 2 o 3 è dettata dalla considerazione che non tutte le
attività possono essere effettuate in modo efficace a coppie o in gruppo;
spesso è necessario un uso esclusivo della risorsa PC, per esempio per
effettuare test valutativi o esercitazioni di laboratorio individuali. L’assetto
dell’aula deve essere comunque flessibile e consentire di modificare la
disposizione dei banchi a seconda delle attività richieste: lavoro di
gruppo o lavoro individuale

                               Valutazione d’Istituto 2007-2008
                                                                                   8
Risorse strumentali HW (2 di 2)
• n.1 stampante multifunzione

• n.1 router Wireless per realizzare una LAN all’interno dell’aula senza fili

• n. 1 armadio porta notebook con sistema integrato per la ricarica degli
stessi

• n. 1 Proxy server e relativo software di rete per effettuare una
navigazione protetta ed efficiente da parte di tutti i PC dell’aula che si
collegano ad Internet

• Strumenti per la documentazione (hard-disk esterni, masterizzatori);

• Accessori (cuffie, casse…);

• Strumenti per la documentazione digitale (macchine fotografiche,
videocamere, registratori digitali)

• Strumenti per il lavoro in classe (tavolette grafiche, chiavette usb,..)

                               Valutazione d’Istituto 2007-2008
                                                                                9
Risorse strumentali SW

• software di gestione della LIM, tipo SMART NOTEBOOK (su tutti i PC)
• software di gestione aula didattica (sul PC del docente)
• software didattici (su tutti i PC)
• materiali multimediali a corredo dei libri di testo (su tutti i PC)

                              Valutazione d’Istituto 2007-2008
                                                                        10
Requisiti del software di gestione aula didattica (1 di 2)

• possibilità di accendere e connettere con un solo clic tutti i computer
delle classe per risparmiare tempo all’inizio della lezione e disconnettere e
spengere tutti i computer della classe alla fine della lezione;

• registrazione dei dati relativi alla frequenza e alla cronologia
dell’attività di ciascun studente per quanto riguarda internet, le applicazioni,
la messaggistica e la digitazione sulla tastiera;

• possibilità di bloccare l’accesso a specifici siti web e applicazioni per
evitare che gli alunni durante la lezione possano distrarsi collegandosi a siti di
non interesse didattico;

• possibilità di bloccare l’uso del mouse e della tastiera per precludere
agli alunni l’uso del computer;

• avvio delle applicazioni e dei siti web per gli alunni

                               Valutazione d’Istituto 2007-2008
                                                                                     11
Requisiti del software di gestione aula didattica (2 di 2)

• monitoraggio in tempo reale dell’attività degli alunni con possibilità di
visualizzare il desktop di ogni singolo computer per verificare i progressi o per
controllare eventuali attività non consentite nel corso della lezione

• utilizzo del desktop per mostrare agli alunni un video o del materiale o
per commentare il lavoro di un altro alunno mostrando la schermata al resto
della classe;

• Condivisione dei contenuti con gli alunni;

• Gestione e controllo dell’accesso alla stampante

                              Valutazione d’Istituto 2007-2008
                                                                                    12
Principali funzioni tecnologiche utilizzabili in un ambiente di
apprendimento (1 di 3)

Utilizzo della LIM Utilizzo della LIM sia come strumento per la lezione che per
                   l’acquisizione del materiale
Utilizzo di e-     Utilizzo degli e-book disponibili con supporti visivi
book
Uso di            Accessi a siti web per aggiungere, modificare o cancellare i
applicazioni      contenuti (wiki,), blog, contenuti digitali o altro
web 2.0
Creazione o uso Creazione di siti wiki con raccolta di documenti ipertestuali il
di siti web wiki cui aggiornamento è aperto a tutti gli utenti con lo scopo di
                 condividere, scambiare, immagazzinare e ottimizzare le
                 informazioni in modo collaborativo
Uso di Learnig    Uso       Learnig Objects            per creare presentazioni di
Objects           lezioni/esercitazioni, o per         ricostruire percorsi intrapresi in
                  classe
Banche dati       Sono risorse o repertori d’informazioni di vario tipo (in formato
d’informazioni    testo o multimediale)

                           Valutazione d’Istituto 2007-2008
                                                                                     13
Principali funzioni tecnologiche utilizzabili in un ambiente di
apprendimento (2 di 3)

Blocchi per la Sono strumenti per l’elaborazione, la manipolazione, l’archiviazione
raccolta di    di dati e testi quali block notes elettronici, editor per il trattamento
simboli        di testi e d’immagini
Phenomenaria Software per la simulazione in 3D di ambienti vari quali ad esempio
               l’acquario, l’orto botanico, il compostaggio, il laboratorio di chimica
               o di biologia, …)
Sw per           Software di navigazione attraverso percorsi personalizzati alla
l’esplorazione   ricerca di informazioni multimediali, alunni e docenti possono
e la ricerca     collegarsi    attraverso Internet a banche dati    per reperire
ipermediale in   informazioni (contenuti vari, lezioni,…)
rete
Uso di           un’attività che stimola gli studenti a compiere ricerche di informazioni su
software per     uno specifico argomento e a svolgere determinati compiti; il suo ambiente
web quest        è costituito da uno scenario, dalla descrizione dei compiti e dalle risorse; le
                 finalità sono quelle di far acquisire capacità di ricerca in rete, di selezione
                 del materiale e della sua utilizzazione in ambiente adatto. Si tratta di una
                 modalità di lavoro fortemente connotata dal lavoro cooperativo e da
                 strategie di problem solving.
                               Valutazione d’Istituto 2007-2008
                                                                                           14
Principali funzioni tecnologiche utilizzabili in un ambiente di
apprendimento (3 di 3)

 Uso di piattaforme   software specifici che permettono di discutere su temi
 per le attività a    concordati (come i forum), di progettare e realizzare prodotti
 distanza             in modalità on line con la classe o tra più classi (esempio
                      sistemi liberi di e learnign tipo Moodle per la didattica a
                      distanza)
 Comunicazione        Utilizzo della piattaforma per la comunicazione scuola-casa,
 scuola-casa          per l’ascolto/visualizzazione di lezioni, esercitazioni…
 Comunicazione in     Comunicazione in rete e/o scambio di materiali con altre
 rete con altre       realtà scolastiche
 realtà

                           Valutazione d’Istituto 2007-2008
                                                                                15
Principali prodotti realizzabili (1 di 2)
 • mappe concettuali
 • mappe mentali,
 • elaborati multimediali
 • web-quest (problem solving su argomenti specifici)
 • lavori di ricerca anche mediante le risorse presenti in rete
 • biblioteca virtuale

 • attività di laboratorio delle varie discipline con
 visualizzazione di attività pratiche

 • archivi con lezioni ed esercitazioni varie;

 • quaderni digitali come raccolta di lezioni

                             Valutazione d’Istituto 2007-2008
                                                                  16
Principali prodotti realizzabili (2 di 2)

•creazione di siti

•verifiche ed esercitazioni on line

•visione in 3D di monumenti e siti storici,

•uso di software specifici per le varie discipline come GeoGebra per
lo studio dell’algebra e della geometria in modo dinamico, per il
disegno , per editare brani audio e musicali,..

•Collaborazione a distanza (con altre Cl@ssi 2.0 e/o tra pari)

                           Valutazione d’Istituto 2007-2008
                                                                       17
Metodi

Lavoro       individuale:         Per promuovere riflessione, concentrazione, espressione,
rappresentazione, interiorizzazione, memorizzazione. Per favorire tale modalità ogni singolo alunno
svolgerà esercizi, attività di consolidamento, autovalutazione o verifiche sia in classe che a casa
secondo modalità flessibili di gestione della classe e delle ICT
Lavoro a coppie:          È la prima forma di cooperazione tra alunni che si aiutano reciprocamente
attraverso il peer to peer , il tutoring e svolgono compiti o ricerche affiancati utilizzando i netbook e
altre risorse disponibili
Lavoro per piccoli gruppi:                    Per promuovere dialettica, condivisione, visione multipla,
cognizione emozione, capacità critica, e argomentativi. Attraverso il piccolo gruppo si possono
attuare esperienze di cooperative learning o di gruppi di livello per il recupero. Il lavoro per gruppi
sarà facilitato dall’utilizzo postazioni di lavoro che potranno “dialogare”
Lavoro a classe intera             Per promuovere apprendimento collettivo,visione condivisa, scambio
di opinioni allargato. Attraverso momenti di lavoro allargati all’intera classe si possono effettuare
circle time o lezioni frontali. In questi casi è indispensabile uno strumento quale la LIM per poter
catalizzare l’attenzione degli alunni su un tema comune.
Lavoro in videoconferenza Per promuovere l’incontro di intelligenze “connesse”
Discussione e collaborazione “virtuale” allargata a classi al di fuori del contesto scuola, partner in
progetti comuni o legate ad un singolo interesse.

                                      Valutazione d’Istituto 2007-2008
                                                                                                            18
Risorse umane
• docenti del Consiglio di Classe 1A SUTRI
• 20 alunni
• funzione strumentale “Innovazione tecnologica” (supporto tecnologico)

Risorse finanziarie

• finanziamento del MIUR di 14.611 euro
• 1.000 euro Comune
• Fondo d’istituto per attività funzionali all’insegnamento

Impegno previsto
• n. 4 CdC supplementari da 1h (Ottobre- Febbraio- Marzo – Giugno)
• Attività aggiuntive
     • progettazione attività didattica di ogni disciplina
     • ruoli di responsabilità all’interno del progetto

                               Valutazione d’Istituto 2007-2008
                                                                          19
Il percorso didattico dell’Istituto (1 di 6)
FASE 1 - IDEAZIONE DEL PROGETTO                             Settembre- Ottobre 2013
Attività

presentazione dell’Idea 2.0 al CdC
Analisi dei bisogni per le ICT ( analisi della
situazione di partenza sulle abitudini/abilità
informatiche degli alunni, predisposizione
questionario, somministrazione e sintesi
risultati)
Progettazione di un’attività interdisciplinare
(individuazione di uno o più docenti che si
occupano di proporre idee e argomenti per un
lavoro interdisciplinare che coinvolga il maggior
numero di discipline)
Progettazione spazio classe (ripensare lo
spazio classe in funzione dell’innovazione
didattica e tecnologica , progettare uno spazio
più funzionale e che meglio si adatti alle varie
esigenze didattiche ed educative
                              Valutazione d’Istituto 2007-2008
                                                                                  20
Il percorso didattico dell’Istituto (2 di 6)
FASE 1 - IDEAZIONE DEL PROGETTO                               Settembre- Ottobre 2013
Incontri con l’Ente Locale (presentazione del
progetto, predisposizione delle connessioni ad
alta velocità, fondi, richiesta arredi…..)
Individuazione di una metodologia comune
e di pratiche condivise tra docenti
(comunicazione fra docenti del CdC /scuola o
famiglie, eventuale uso pomeridiano della
piattaforma, procedure di documentazione….)

Definizione di un calendario di incontri

Schede di progettazione disciplinare
(elaborazione di schede di progettazione
disciplinare con attività previste, obiettivi e
tecnologia/strumenti impiegabili, tempi di
attuazione. Ogni docente presenta un’ipotesi
di lavoro disciplinare in cui sono evidenziate
quelle attività da attuare con l’utilizzo delle
nuove tecnologie)               Valutazione d’Istituto 2007-2008
                                                                                    21
Il percorso didattico dell’Istituto (3 di 6)
FASE 1 - IDEAZIONE DEL PROGETTO                                Settembre- Ottobre 2013
Individuazione di figure responsabili

          Coordinatore dei lavori della classe
           Supporto tecnologico e assistenza
              Referente della documentazione
     Referente valutazione alunni (analisi dei
 prodotti realizzati, analisi dei risultati di profitto
   e di comportamento, osservazioni in itinere,
 somministrazione di interviste semistrutturate,
                confronto con classi parallele …)
Referente valutazione efficacia ed efficienza
progetto (indicatori, risultati attesi e modalità di
                                           verifica)
       ………………………………………………

                                 Valutazione d’Istituto 2007-2008
                                                                                     22
Il percorso didattico dell’Istituto (4 di 6)
FASE 2 – Programmazione annuale                            Ottobre- Novembre 2013
Segnalazione di necessità di materiale
tecnologico HW/SW
Scouting tecnologico (Osservazione di
prodotti in circolazione e raccolta di
informazioni, individuazione dei prod. software
che rispondono alle esigenze doc.)
Esame delle proposte di lavoro
interdisciplinare e scelta
Stesura della programmazione di classe

Presentazione del progetto e
coinvolgimento delle famiglie degli alunni

                             Valutazione d’Istituto 2007-2008
                                                                                23
Il percorso didattico dell’Istituto (5 di 6)
FASE 2 – Programmazione annuale                                Ottobre- Novembre 2013
Individuazione di una metodologia comune
e di pratiche condivise nella classe (uso della
rete per le informazioni/comunicazioni di classe
al fine di evitare il cartaceo e consolidare nuove
prassi operative, distribuzione di alcuni compiti
ricorrenti tra gli alunni, definizione delle regole e
dei ruoli all’interno del gruppo classe.,
eventuale uso pomeridiano della piattaforma da
parte degli alunni, ….)
……………………………………………………….

                                Valutazione d’Istituto 2007-2008
                                                                                   24
Il percorso didattico dell’Istituto (6 di 6)
FASE 3 – Acquisto del materiale                          Novembre - Dicembre 2013
Definizione della lista della spesa ed
acquisto del materiale

FASE 4 – Predisposizione e formazione                     Dicembre - Febbraio 2014
Consegna del materiale, installazione delle
componenti HW e SW, inserimento di dati…
Sperimentazione dei programmi e delle
attività

 FASE 5– Attuazione                                            Marzo - Giugno 2014
 Realizzazione del lavoro interdisciplinare

 Valutazione efficacia/efficienza del progetto

 Stesura documentazione
                            Valutazione d’Istituto 2007-2008
                                                                                     25
Siti utili (1 di 3)

http://cmap.ihmc.us/download

http://www.exelearning.it/
http://simquest.nl/

http://www.webquest.it/

http://www.wikivideo.it/                                     È un’enciclopedia on line gratuita, dove condividere
                                                             conoscenze e saperi con gli altri utenti della Rete,
                                                             proprio come Wikipedia. Solo che qui, invece di
                                                             schede testuali, si trovano video di ogni natura e
                                                             argomento. È WikiVideo, una piattaforma in cui gli
                                                             internauti possono caricare materiale realizzato con il
                                                             proprio
                                                             cellulare, webcam o fotocamera, dove è possibile creare
                                                             videocorsi on line utilizzando, per esempio, un software
                                                             come CamStudio, oppure dove si possono inserire
                                                             risorse esterne come i video di YouTube o audio e video
                                                             in formato podcast.

http://www.dipity.com/duepuntozero/personal/                 consente di costruire le linee del tempo on line

I audiolibri                                                 Sito della Rai in cui reperire libri letti da speaker
                                                             qualificati

https://bubbl.us/                                            Programma online che consente di creare mappe mentali

                                   Valutazione d’Istituto 2007-2008
                                                                                                                     26
Siti utili (2 di 3)

PolilabKids                          Piattaforma realizzata dal Politecnico di Milano, ricche di materiali multimediali
                                     completi di test di autoverifica degli apprendimenti

http://www.scuole.vda.it/classi20/   Dal portale Scuol@digitale è possibile accedere a un archivio pubblico nel quale
                                     sono depositati materiali didattici gratuiti, prodotti dai docenti valdostani che utilizzano
                                     le TIC; - tre sezioni che consentono di attingere alle risorse di progetti:Classe digitale
                                     LIM, ITC&DSA, Classe 2.0 TABLET; - un’area riservata per partecipare al FORUM
                                     delle community e per contattare i membri dei gruppi di lavoro; - WebEcole Apps,
                                     l’ambiente dove le comunità di pratica possono collaborare, condividere informazioni
                                     e depositare materiali in progress; Moodle, la piattaforma per e-learning

Animoto e Photostory                 per creare animazioni e slide show

Google maps                          per i dati georeferenziati
Mindomo e xMind                      per la creazione di mappe mentali
CMap                                 per la creazione di mappe concettuali

Blogger e Wordpress                  per la creazione di blog che affiancano le attività quotidiane
Wikispaces,                          per la creazione condivisa di testi

Googlesites,                         per la creazione di siti

Google docs                          per mettere a punto verifiche online

Chartle                              Per creare grafici

                                       Valutazione d’Istituto 2007-2008
                                                                                                                          27
Siti utili (3 di 3)

Google Earth          per la visione in 3D monumenti e siti storici

Edistorm              per le attività di brainstorming

Audacity              per editare brani audio e musicali

eXelearning           per la realizzazione di ebook, tutorial e oggetti interattivi
Geogebra              Geometria interattiva, algebra, statistica e analisi matematica

                        Valutazione d’Istituto 2007-2008
                                                                                        28
Puoi anche leggere
DIAPOSITIVE SUCCESSIVE ... Annulla