PIANO TRIENNALE OFFERTA FORMATIVA - Istituto Comprensivo Statale "Antonio Cesari" - IC A. Cesari

 
PIANO TRIENNALE OFFERTA FORMATIVA - Istituto Comprensivo Statale "Antonio Cesari" - IC A. Cesari
PIANO TRIENNALE
         OFFERTA FORMATIVA
Istituto Comprensivo Statale “Antonio Cesari”
  scuole dell’infanzia primarie e secondaria di Castel d’Azzano
scuole primaria e secondaria Balladoro di Povegliano Veronese

      ___________________________________________

                 Triennio 2019/20-2021/22
Il Piano Triennale dell’Offerta Formativa della scuola IC "A. CESARI" CASTEL
     D'AZZANO è stato elaborato dal collegio dei docenti nella seduta del
30/10/2019 sulla base dell’atto di indirizzo del dirigente prot. 0014133/U del
  31/10/2019 ed è stato approvato dal Consiglio di Istituto nella seduta del
                        30/10/2019 con delibera n. 15

            Annualità di riferimento dell’ultimo aggiornamento:
                                  2020/21

                           Periodo di riferimento:
                              2019/20-2021/22

                                      1
Indice                                  PTOF - 2019/20-2021/22
                                            IC "A. CESARI" CASTEL D'AZZANO

            INDICE SEZIONI PTOF

                     1.1. Analisi del contesto e dei bisogni del
                           territorio
LA SCUOLA E IL SUO
                     1.2. Caratteristiche principali della scuola
CONTESTO             1.3. Ricognizione attrezzature e
                           infrastrutture materiali

                     2.1. Priorità desunte dal RAV
                     2.2. Obiettivi formativi prioritari (art. 1,
LE SCELTE
                           comma 7 L. 107/15)
STRATEGICHE          2.3. Piano di miglioramento
                     2.4. Principali elementi di innovazione

                     3.1. Insegnamenti e quadri orario
                     3.2. Curricolo di Istituto
L'OFFERTA            3.3. Attività previste in relazione al PNSD

FORMATIVA            3.4. Valutazione degli apprendimenti
                     3.5. Azioni della Scuola per l'inclusione
                           scolastica

                     4.1. Modello organizzativo
ORGANIZZAZIONE       4.2. Organizzazione Uffici e modalità di
                           rapporto con l'utenza

                       2
Indice                   PTOF - 2019/20-2021/22
                              IC "A. CESARI" CASTEL D'AZZANO

         4.3. Reti e Convenzioni attivate
         4.4. Piano di formazione del personale
               docente
         4.5. Piano di formazione del personale
               ATA

           3
LA SCUOLA E IL                                             PTOF - 2019/20-2021/22
       SUO CONTESTO                                                   IC "A. CESARI" CASTEL D'AZZANO

            LA SCUOLA E IL SUO CONTESTO

            ANALISI DEL CONTESTO E DEI BISOGNI DEL TERRITORIO

Per effetto del dimensionamento scolastico, dall’anno scolastico 2019/2020 l’ Istituto
Comprensivo "A.Cesari" di Castel d’Azzano e "A. Balladoro" di Povegliano Veronese sono un
unico Istituto Comprensivo.

                              CASTEL D'AZZANO

                        Popolazione scolastica
Opportunità

Castel d'Azzano è un comune in continua espansione, grazie al continuo flusso di nuovi
abitanti che vi stabiliscono la propria residenza, attratti anche dalla vicinanza del suo territorio
alla città di Verona. Negli ultimi anni la realtà territoriale ha registrato un importante afflusso
di cittadini stranieri i quali, giunti come lavoratori, stanno in parte trovando le condizioni
sociali ed economiche idonee alla riformulazione del proprio progetto di vita insieme all'intero
nucleo familiare. Il livello socio economico risulta medio-alto, ma con sacche di povertà e
disagio.

Vincoli

La scuola si trova ad operare in un ambiente socio-economico e culturale eterogeneo, dove
emergono numerose situazioni di difficoltà. Si nota l'aumento di situazioni di emarginazione e
qualche fenomeno di disagio che si manifesta, da parte degli alunni, con mancanza di
impegno e di interesse o con comportamenti non sempre corretti.

                    Territorio e capitale sociale

                                                 4
LA SCUOLA E IL                                             PTOF - 2019/20-2021/22
       SUO CONTESTO                                                    IC "A. CESARI" CASTEL D'AZZANO

Opportunità

Nel settore dell'istruzione, oltre alla scuola Secondaria di 1^ grado e alle tre scuole Primarie (la
scuola "D. Alighieri" attua ormai dal 1991 il "tempo pieno"), esistono tre scuole dell'Infanzia, di
cui una statale dal 1991, ed un asilo nido privato convenzionato con il Comune. Funzionano,
gestiti dai servizi sociali, un Centro Estivo per Ragazzi e un Centro Aperto Ragazzi
pomeridiano, con sede nelle scuole, ed un Centro Diurno per interventi a favore degli alunni
svantaggiati. Nel Comune funzionano anche vari servizi rivolti ai giovani: una biblioteca
comunale , il Centro 'Informa-giovani'. Dal 2006 l'Amministrazione Comunale ha attivato uno
sportello di consulenza psicologico rivolto ai cittadini. Nel Comune operano numerose
associazioni di tipo culturale e sportivo. L'istituto, per migliorare il proprio progetto educativo
e promuovere opportunità culturali, sociali e formative, promuove le relazioni con gli Enti e le
Associazioni del territorio: - la Protezione civile per educazione alla sicurezza e alla
prevenzione dei rischi; - la Polizia Municipale per educazione stradale; - Società sportive per
attività motorie di base e propedeutiche alle discipline sportive; - Servizi sociali per interventi
mirati alla prevenzione ed alla riduzione del disagio Il Comune di Castel d'Azzano, dimostra
grande disponibilità ad affrontare insieme i problemi.

Vincoli

Le relazioni con le altre scuole del Comune sono scarse. I tentativi di migliorare la
collaborazione con le scuole dell'infanzia private non sono stati soddisfacenti. Gli edifici
scolastici necessitano spesso di interventi di manutenzione e l'Amministrazione comunale
non riesce a garantirne sempre l'esecuzione in tempi brevi. Poco significativi sono i
finanziamenti sulle progettualità.

               Risorse economiche e materiali
Opportunità

La segreteria, dove ha sede la scuola media, è collocata in una delle vie principali. Ha una
buona dotazione strumentale. Vicino ad essa si trovano la scuola dell'infanzia e la scuola
primaria a tempo pieno. Altri 2 plessi di primaria si trovano nei due quartieri principali del
Comune vicino alle due maggiori vie di collegamento alla città di Verona. Esiste un buon
servizio di autobus provinciale integrato da un servizio di trasporto comunale. Le scuole sono
in regole con le norme di sicurezza fondamentali. In un plesso scolastico l'Amministrazione

                                                 5
LA SCUOLA E IL                                               PTOF - 2019/20-2021/22
         SUO CONTESTO                                                      IC "A. CESARI" CASTEL D'AZZANO

comunale ha approvato interventi di miglioramento strutturale e in un altro sono stati messi
in atto interventi di miglioramento energetico sostenibile. L'Istituto in questi anni sta
ampliando gradualmente la propria dotazione di attrezzature tecnologiche: attualmente tutti i
plessi, in modo particolare la scuola secondaria, sono dotati di Lim e PC fissi e portatili, di
videoproiettori e di aule per laboratori di informatica. Nelle sedi sono state installate anche
impianti wifi. Esistono spazi di lettura e prestito libri in tutti i plessi. Spazi specifici per i
laboratori di arte, musica, scienze, lingue sono presenti nella scuola secondaria di primo
grado.

Vincoli

La maggior parte degli edifici scolastici risale agli anni tra i '40 e i '70; necessitano di interventi
di adeguamento strutturale antisismico e di miglioramento tecnologico impiantistico. Una
scuola primaria dell'Istituto non è dotata di palestra per cui gli alunni, per effettuare l'attività
motoria, si recano presso un'altra sede utilizzando lo scuolabus. Non esistono spazi sufficienti
per le attività di gruppo, tecnologiche e teatrali. Mancano spazi adeguati dove organizzare le
feste scolastiche.

                        POVEGLIANO VERONESE

                           Popolazione scolastica
Opportunità

Il contesto socio-economico risulta complessivamente in linea con i dati relativi alla regione
Veneto e al Nord-Est. Il rapporto studenti insegnanti è di circa un punto percentuale inferiore
a quello del Veneto. Questo consente una maggior attenzione ai processi di apprendimento
degli studenti.

Vincoli

Le dimensioni modeste dell'istituto fanno sì che, ad anni diversi, la presenza di alunni con
cittadinanza non italiana possa incidere in maniera significativa nella descrizione della
situazione socio-economica e creare disomogeneità nei dati rilevati nei diversi anni.

                                                    6
LA SCUOLA E IL                                             PTOF - 2019/20-2021/22
       SUO CONTESTO                                                    IC "A. CESARI" CASTEL D'AZZANO

                    Territorio e capitale sociale
Opportunità

Il tasso di immigrazione del comune è più basso di quello rilevato a livello regionale. Una
risorsa è l'appartenenza della scuola ad una rete finalizzata all'inclusione degli alunni con
cittadinanza non italiana. Esiste inoltre una collaborazione consolidata con una ONLUS che si
pone come obiettivo l'inclusione degli alunni in difficoltà e/o a rischio di dispersione
scolastica. Recentemente, l'ammontare delle risorse stanziate dall'amministrazione comunale
per le situazioni di disagio e' leggermente aumentato.

Vincoli

Esistono situazioni di disagio a carattere sociale e/o familiare sulle quali la possibilità di
intervento della scuola è scarsa anche se si sono messe in campo forme di collaborazione con
i servizi socio educativi del Comune formalizzate in un protocollo per la dispersione e il
disagio.

               Risorse economiche e materiali
Opportunità

Tutte le certificazioni necessarie sono state rilasciate. L'amministrazione comunale sta
procedendo alla messa in sicurezza secondo le norme anti-sismiche di tutti gli edifici scolastici
che ancora non sono a norma. Sono presenti in quasi tutte le aule LIM e PC.

Vincoli

Il collegamento internet è ottenuto tramite wireless installate con le esigue risorse
economiche della scuola, e non sempre garantisce il collegamento. Sarebbe opportuno il
cablaggio degli edifici, oltre alla presenza di assistenti tecnici informatici (figura non prevista
per gli istituti comprensivi, ma ormai indispensabile anche in queste realtà). Attualmente si
sopperisce con insegnanti dotati di buona volontà e con qualche competenza informatica
acquisita a titolo personale, i quali vengono retribuiti con somme irrisorie (FIS) rispetto al
carico di lavoro che si assumono. La strumentazione informatica è stata acquistata con
economie di anni e/o partecipando a selezioni di progetti finalizzati all'ampliamento di tali

                                                  7
LA SCUOLA E IL                                           PTOF - 2019/20-2021/22
         SUO CONTESTO                                                  IC "A. CESARI" CASTEL D'AZZANO

risorse, ma la diminuzione costante di finanziamenti a questo riservati fa temere che non si
possa in futuro sostituire la tecnologia obsoleta.

                  CARATTERISTICHE PRINCIPALI DELLA SCUOLA

                  IC "A. CESARI" CASTEL D'AZZANO (ISTITUTO PRINCIPALE)

Ordine scuola                                       ISTITUTO COMPRENSIVO

Codice                                              VRIC85900V

                                                    VIA MARCONI 76 CASTEL D'AZZANO 37060
Indirizzo
                                                    CASTEL D'AZZANO

Telefono                                            0458520813

Email                                               VRIC85900V@istruzione.it

Pec                                                 vric85900v@pec.istruzione.it

                                     "LA GIOSTRA" (PLESSO)

Ordine scuola                                       SCUOLA DELL'INFANZIA

Codice                                              VRAA85901Q

                                                    VIA ALIGHIERI 3 CASTEL D'AZZANO 37060
Indirizzo
                                                    CASTEL D'AZZANO

                                     "D.ALIGHIERI" (PLESSO)

Ordine scuola                                       SCUOLA PRIMARIA

Codice                                              VREE859011

                                                    VIA ALIGHIERI 3 CASTEL D'AZZANO 37060
Indirizzo
                                                    CASTEL D'AZZANO

Numero Classi                                       11

Totale Alunni                                       235

                                                8
LA SCUOLA E IL                                    PTOF - 2019/20-2021/22
         SUO CONTESTO                                           IC "A. CESARI" CASTEL D'AZZANO

                                  "E.SALGARI" (PLESSO)

Ordine scuola                                 SCUOLA PRIMARIA

Codice                                        VREE859022

                                              VIA ANGIOLIERI 13 CASTEL D'AZZANO 37060
Indirizzo
                                              CASTEL D'AZZANO

Numero Classi                                 9

Totale Alunni                                 183

                                  "C.COLLODI" (PLESSO)

Ordine scuola                                 SCUOLA PRIMARIA

Codice                                        VREE859033

                                              VIA GARIBALDI 1 CASTEL D'AZZANO 37060
Indirizzo
                                              CASTEL D'AZZANO

Numero Classi                                 6

Totale Alunni                                 105

                                  ANNA FRANK (PLESSO)

Ordine scuola                                 SCUOLA PRIMARIA

Codice                                        VREE859044

                                              PIAZZA IV NOVEMBRE POVEGLIANO VERONESE
Indirizzo
                                              37064 POVEGLIANO VERONESE

Numero Classi                                 16

Totale Alunni                                 319

                          CASTEL D'AZZANO - "A. CESARI" (PLESSO)

Ordine scuola                                 SCUOLA SECONDARIA I GRADO

Codice                                        VRMM85901X

                                              VIA MARCONI 76 CASTEL D'AZZANO 37060
Indirizzo
                                              CASTEL D'AZZANO

                                          9
LA SCUOLA E IL                                          PTOF - 2019/20-2021/22
         SUO CONTESTO                                                IC "A. CESARI" CASTEL D'AZZANO

Numero Classi                                       15

Totale Alunni                                       325

                             POVEGLIANO - "A.MANZONI" (PLESSO)

Ordine scuola                                       SCUOLA SECONDARIA I GRADO

Codice                                              VRMM859021

                                                    VIA C. COLOMBO 20 - 37064 POVEGLIANO
Indirizzo
                                                    VERONESE

Numero Classi                                       9

Totale Alunni                                       187

Approfondimento

         RISORSE PROFESSIONALI

         Il personale docente a tempo indeterminato è superiore all'80%.

         La distribuzione del personale è la seguente:

         docenti scuola dell'infanzia:14

         docenti scuola primaria: 83

         docenti scuola secondaria: 48

         Personale ATA: Amministrativi 8

         Personale ATA: Collaboratori scolastici 26

         Direttore dei Servizi Amministrativi: 1

         RICOGNIZIONE ATTREZZATURE E INFRASTRUTTURE MATERIALI

                                                   10
LA SCUOLA E IL                                          PTOF - 2019/20-2021/22
          SUO CONTESTO                                                 IC "A. CESARI" CASTEL D'AZZANO

Laboratori                  Con collegamento ad Internet                                             6

                            Disegno                                                                  4

                            Informatica                                                              6

                            Lingue                                                                   2

                            Musica                                                                   2

                            Scienze                                                                  1

Biblioteche                 Classica                                                                 5

Aule                        Magna                                                                    1

Strutture sportive          Palestra                                                                 5

Servizi                     Mensa

                            Scuolabus

Approfondimento

          Dotazioni tecnologiche informatiche

          Il collegamento internet è complessivamente presente in tutti i plessi ed in via di
          potenziamento. La strumentazione informatica è stata acquistata con economie di
          anni e/o partecipando a selezioni di progetti finalizzati all'ampliamento di tali risorse.

          Tutte le classi ed i laboratori delle scuole secondarie "Cesari" e "Manzoni" sono dotate
          di lavagne LIM; i laboratori informatici sono stati rinnovati nel 2018/19.

          Tutte le scuole primarie sono dotate di aula di informatica/tablet.

          Lavagne LIM sono presenti in tutte le scuole primarie, in particolare in tutte le classi

                                                 11
LA SCUOLA E IL                                            PTOF - 2019/20-2021/22
SUO CONTESTO                                                   IC "A. CESARI" CASTEL D'AZZANO

della scuola primaria "Frank"

Laboratori musicali

Il laboratorio musicale "Cesari" è dotato di strumenti leggii ed impianto di
registrazione.

Il laboratorio musicale "Manzoni" è in fase di arricchimento strumentale.

In entrambe le scuole sono presenti tastiere pesate per l'insegnamento di pianoforte.

Le scuole primarie sono dotate di strumentazione musicale di base.

Biblioteche

Tutte le scuole (infanzia, primaria, secondaria di 1° grado) sono dotate di biblioteca
gestita a livello di plesso o di classe.

Palestre

Le scuole primarie Frank, Alighieri, Salgari sono dotate di palestra; la scuola Collodi
svolge settimanalmente l'attività motoria nel vicino plesso Alighieri dove i bambini si
recano in pullman.

Le scuole secondarie sono dotate di palestra.

Laboratorio scientifico

Presente nella scuola secondaria "Cesari".

Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca Tutti i diritti riservati © 2016

SU

                                           12
LE SCELTE                                                   PTOF - 2019/20-2021/22
     STRATEGICHE                                                      IC "A. CESARI" CASTEL D'AZZANO

                   LE SCELTE STRATEGICHE

                            PRIORITÀ DESUNTE DAL RAV

Aspetti Generali

           Per migliorare i risultati di apprendimento sono definite le priorità negli ambiti delle

           prove standardizzate e delle competenze chiave di cittadinanza perché solo

           promuovendo negli studenti le competenze disciplinari, l'autonomia, la

           responsabilità e l'impegno si possono ottenere effettivamente dei miglioramenti.

           La scuola intende operare sulla condivisione tra docenti su mission e vision come

           humus che permetta di lavorare insieme per la revisione del curricolo di istituto

           come base per definire una progettualità per competenze, criteri di valutazione

           comuni, utilizzo di metodologie cooperative attive, sviluppando l'autonomia e la

           responsabilità degli alunni nell'apprendimento.

PRIORITÀ E TRAGUARDI

Risultati Nelle Prove Standardizzate Nazionali

     Priorità
     Migliorare i risultati delle prove standardizzate di italiano e matematica nella scuola
     primaria e nella scuola secondaria di 1^ grado.
     Traguardi
     Rientrare nelle medie regionali del Veneto.

Competenze Chiave Europee

                                               13
LE SCELTE                                                  PTOF - 2019/20-2021/22
    STRATEGICHE                                                     IC "A. CESARI" CASTEL D'AZZANO

     Priorità
     Sviluppo e potenziamento delle competenze sociali e civiche.
     Traguardi
     Aumentare del 10% i livelli intermedio e avanzato nella certificazione delle
     competenze sociali e civiche a fine primaria e secondaria.

     OBIETTIVI FORMATIVI PRIORITARI (ART. 1, COMMA 7 L. 107/15)

ASPETTI GENERALI

                                     La mission della scuola
    L'Istituto promuove il successo formativo degli studenti, la piena attuazione del
    riconoscimento e della garanzia della libertà e dell’uguaglianza (artt. 2 e 3 della
    Costituzione), nel rispetto delle differenze di tutti e dell’identità di ciascuno.

    Favorisce lo sviluppo delle competenze chiave di cittadinanza per l’apprendimento
    permanente definite dal Consiglio dell’Unione europea: (Raccomandazione del 22
    maggio 2018):

    a. competenza alfabetica funzionale,

    b. competenza multilinguistica,

    c. competenza matematica e competenza in scienze, tecnologie e ingegneria,

    d. competenza digitale,

    e. competenza personale, sociale e capacità di imparare ad imparare,

    f. competenza in materia di cittadinanza,

    g. competenza imprenditoriale,

    h. competenza in materia di consapevolezza ed espressione culturali.
    Promuove la formazione di cittadini consapevoli, capaci di comprendere i contesti nei

                                              14
LE SCELTE                                                  PTOF - 2019/20-2021/22
STRATEGICHE                                                     IC "A. CESARI" CASTEL D'AZZANO

quali si troveranno a vivere e operare, e di progredire nello sviluppo delle
competenze lungo tutto l’arco della vita per l’esercizio consapevole di una
cittadinanza nazionale, europea e planetaria.
L’azione della scuola si esplica attraverso la collaborazione con le famiglie (art.30
Cost).
La scuola opera nel rispetto degli obiettivi generali del processo formativo, degli
obiettivi di apprendimento e dei traguardi per lo sviluppo delle competenze definiti
dalle Indicazioni nazionali del 2012 per i campi di esperienza e per ciascuna disciplina
e dagli accordi concordatari definiti con DPR dell’11/02/2010 per la religione cattolica.
Profilo delle competenze al termine del primo ciclo di istruzione (pag. 10-11
Indicazioni 2012)
   Il profilo che segue descrive, in forma essenziale, le competenze riferite alle
discipline di insegnamento e al pieno esercizio della cittadinanza, che un ragazzo
deve mostrare di possedere al termine del primo ciclo di istruzione. Il conseguimento
delle competenze delineate nel profilo costituisce l’obiettivo generale del sistema
educativo e formativo italiano.
   Profilo delle competenze al termine del primo ciclo di istruzione
   Lo studente al termine del primo ciclo, attraverso gli apprendimenti sviluppati a
scuola, lo studio personale, le esperienze educative vissute in famiglia e nella
comunità, è in grado di iniziare ad affrontare in autonomia e con responsabilità, le
situazioni di vita tipiche della propria età, riflettendo ed esprimendo la propria
personalità in tutte le sue dimensioni.
   Ha consapevolezza delle proprie potenzialità e dei propri limiti, utilizza gli
strumenti di conoscenza per comprendere se stesso e gli altri, per riconoscere ed
apprezzare le diverse identità, le tradizioni culturali e religiose, in un’ottica di dialogo
e di rispetto reciproco. Interpreta i sistemi simbolici e culturali della società, orienta le
proprie scelte in modo consapevole, rispetta le regole condivise, collabora con gli altri
per la costruzione del bene comune esprimendo le proprie personali opinioni e
sensibilità. Si impegna per portare a compimento il lavoro iniziato da solo o insieme
ad altri.
   Dimostra una padronanza della lingua italiana tale da consentirgli di comprendere
enunciati e testi di una certa complessità, di esprimere le proprie idee, di adottare un

                                          15
LE SCELTE                                                    PTOF - 2019/20-2021/22
STRATEGICHE                                                       IC "A. CESARI" CASTEL D'AZZANO

registro linguistico appropriato alle diverse situazioni.
   Nell’incontro con persone di diverse nazionalità è in grado di esprimersi a livello
elementare in lingua inglese e di affrontare una comunicazione essenziale, in semplici
situazioni di vita quotidiana, in una seconda lingua europea.
   Utilizza la lingua inglese nell’uso delle tecnologie dell’informazione e della
comunicazione.
   Le sue conoscenze matematiche e scientifico-tecnologiche gli consentono di
analizzare dati e fatti della realtà e di verificare l’attendibilità delle analisi quantitative
e statistiche proposte da altri. Il possesso di un pensiero razionale gli consente di
affrontare problemi e situazioni sulla base di elementi certi e di avere consapevolezza
dei limiti delle affermazioni che riguardano questioni complesse che non si prestano
a spiegazioni univoche.
   Si orienta nello spazio e nel tempo dando espressione a curiosità e ricerca di
senso; osserva ed interpreta ambienti, fatti, fenomeni e produzioni artistiche.
   Ha buone competenze digitali, usa con consapevolezza le tecnologie della
comunicazione per ricercare e analizzare dati ed informazioni, per distinguere
informazioni attendibili da quelle che necessitano di approfondimento, di controllo e
di verifica e per interagire con soggetti diversi nel mondo.
   Possiede un patrimonio di conoscenze e nozioni di base ed è allo stesso tempo
capace di ricercare e di procurarsi velocemente nuove informazioni ed impegnarsi in
nuovi apprendimenti anche in modo autonomo.
   Ha cura e rispetto di sé, come presupposto di un sano e corretto stile di vita.
Assimila il senso e la necessità del rispetto della convivenza civile. Ha attenzione per
le funzioni pubbliche alle quali partecipa nelle diverse forme in cui questo può
avvenire: momenti educativi informali e non formali, esposizione pubblica del proprio
lavoro, occasioni rituali nelle comunità che frequenta, azioni di solidarietà,
manifestazioni sportive non agonistiche, volontariato, ecc.
   Dimostra originalità e spirito di iniziativa. Si assume le proprie responsabilità e
chiede aiuto quando si trova in difficoltà e sa fornire aiuto a chi lo chiede.
   In relazione alle proprie potenzialità e al proprio talento si impegna in campi
espressivi, motori ed artistici che gli sono congeniali. È disposto ad analizzare se
stesso e a misurarsi con le novità e gli imprevisti.

                                           16
LE SCELTE                                                   PTOF - 2019/20-2021/22
STRATEGICHE                                                      IC "A. CESARI" CASTEL D'AZZANO

                                       La nostra vision

Scuola di persone competenti per formare ragazze e ragazzi competenti;
Scuola aperta a tutti, per tutti, di tutti;
Scuola dell’innovazione e della ricerca;
Scuola che agisce nella trasparenza e favorisce la semplificazione amministrativa.

Scuola che promuove:

    • l’alleanza formativa e la corresponsabilità educativa tra docenti e
      genitori/tutor/delegati dei genitori;
    • la condivisione e la cooperazione tra docenti, tra plessi, tra personale docente e
      non docente, tra studenti;
    • l’autonomia, la responsabilità, l’auto-orientamento e il protagonismo degli
      studenti;
    • l’inclusione come stile di lavoro in ogni ambito organizzativo e didattico;
    • lo sviluppo delle potenzialità individuali e la valorizzazione delle eccellenze;
    • il rispetto delle regole e la consapevolezza del valore del contributo personale
      nella costruzione di una comunità scolastica e sociale efficace, efficiente,
      solidale che promuove, opera e cresce nelle legalità;
    • il benessere del personale e degli studenti;
    • l’utilizzo di metodologie educative e didattiche innovative;
    • l’attuazione di una didattica laboratoriale attraverso percorsi di apprendimento
      esperienziale anche extracurriculari pomeridiani ed estivi;
    • lo sviluppo delle competenze chiave di cittadinanza;
    • la realizzazione di ambienti di apprendimento accoglienti ed attrezzati;
    • la collaborazione con gli enti, le associazioni e le risorse del territorio.

                     Linee di sviluppo della progettualità di Istituto
Le linee di sviluppo della progettualità di Istituto sono elaborate tenendo conto della
normativa nazionale, degli indirizzi generali adottati dal Consiglio d’Istituto, delle
esigenze culturali e sociali della realtà locale. L’Istituto progetta e pone in atto attività

                                              17
LE SCELTE                                                   PTOF - 2019/20-2021/22
STRATEGICHE                                                      IC "A. CESARI" CASTEL D'AZZANO

a carattere didattico ed educativo, in coerenza con il Rapporto di autovalutazione
(RAV)ed il Piano di Miglioramento (PdM) in un’ottica pluriennale.
La progettualità di istituto viene progressivamente elaborata e modificata secondo il
ciclo della progettazione, attuazione, valutazione e miglioramento. Si lavora nei
momenti di progettazione delle attività con il coinvolgimento dei docenti in gruppi
organizzati secondo il piano delle attività facendo in modo che:
- si rafforzi il lavoro per competenze con l’attuazione di U.D.A. (Unità di
Apprendimento) in tutte le discipline per tutti i docenti;
- si promuova l’autonomia, la responsabilità ed il protagonismo degli studenti;
- le attività curricolari ed extra-curricolari previste non siano una somma di proposte,
ma si inseriscano in un quadro unitario, coerente e organico;
- si tenga conto delle proposte, coerenti con il Piano dell’offerta formativa della
scuola, formulate dagli enti locali e dalle diverse realtà istituzionali, culturali, sociali ed
economiche operanti nel territorio, nonché dagli organismi e dalle associazioni dei
genitori, da attuare in attività scolastiche ed extra-scolastiche con eventuale
flessibilità del tempo scuola e apertura pomeridiana delle scuole per l’attuazione di
attività a supporto del curricolo e di ampliamento dell’offerta formativa.

                        Ambiti di sviluppo educativo e cognitivo
La progettualità d’Istituto si prefigge per il triennio 2019-2022 di far confluire le sue
azioni educative nei seguenti ambiti:
Ambito 1: Promozione del benessere, della sicurezza e della legalità

Ambito 2: Prevenzione del disagio e promozione di attività creative e laboratoriali
                             (teatro, arte, musica)
Ambito 3: Promozione della cultura scientifica

Ambito 4: Potenziamento delle lingue

Ambito 5: Piano Nazionale Scuola Digitale

Ambito 6: Sviluppo corpo, movimento, sport

                                          18
LE SCELTE                                                 PTOF - 2019/20-2021/22
STRATEGICHE                                                       IC "A. CESARI" CASTEL D'AZZANO

Ambito 7: Innovazione didattica, metodologica e degli ambienti di apprendimento
PON 2014-20 “Per la scuola – Competenze e ambienti per l’apprendimento”

Ambito 1: Promozione del benessere, della sicurezza e della legalità
Finalità:
- sviluppare le competenze in materia di cittadinanza attiva e democratica,
promuovere la consapevolezza dei diritti e dei doveri per agire comportamenti
responsabili di rispetto delle differenze e della legalità in ogni azione a partire dalla
quotidianità della vita a scuola, sostenere l'assunzione di responsabilità e di esercizio
della solidarietà;
- prevenire e contrastare la dispersione scolastica, di ogni forma di discriminazione e
del bullismo, anche informatico;
- incrementare la motivazione e il successo scolastico;
- ridurre il numero delle assenze, delle sanzioni disciplinari;
- promuovere forme di socializzazione e di scambio, facendo percepire agli alunni la
scuola come fondamentale agenzia educativa nel contesto di vita;
- sviluppare comportamenti responsabili ispirati alla conoscenza e al rispetto della
legalità, della sostenibilità ambientale, dei beni paesaggistici, del patrimonio e delle
attività culturali;
- coinvolgere i genitori nella vita della scuola, anche attraverso la valorizzazione del
volontariato, incontri di dialogo e confronto per favorire la conoscenza reciproca, la
collaborazione, la condivisione degli obiettivi educativi individuando migliori modalità
di comunicazione.

Azioni previste:
a. formazione degli insegnanti;
b. adozione di procedure di istituto per l’ascolto, la gestione e la prevenzione delle
problematiche degli studenti;
c. spazio di ascolto psicologico per genitori e docenti e per studenti della scuola
secondaria di 1° grado;
d. attività di raccordo tra i vari ordini di scuola;

                                           19
LE SCELTE                                                   PTOF - 2019/20-2021/22
STRATEGICHE                                                      IC "A. CESARI" CASTEL D'AZZANO

e. accordi con le agenzie del territorio che possono collaborare con la scuola,
protocolli di intesa e accordi di rete e di scopo;
f. “Dai una mano alla tua scuola”: attività di volontariato a favore della scuola in
collaborazione soprattutto con i genitori; g. adesione alla rete Cittadinanza e
costituzione con capofila l’Istituto Medi di Villafranca. Particolare attenzione viene
dedicata dalla scuola alle azioni elencate di seguito.

Azioni di promozione della legalità
Promuovere attività relative alla sicurezza e legalità in collaborazione con le forze
dell'ordine e le Associazioni d'Arma al fine di:
-approfondire la conoscenza di un ramo delle forze dell’ordine;
-ricordare la vita e la storia di alcuni illustri personaggi italiani che hanno sacrificato la
propria vita per la patria, anche visitando i monumenti e le vie a loro dedicati nel
territorio comunale;
- conoscere i pericoli della rete internet e riflettere sul corretto uso delle nuove
tecnologie.

Azioni di prevenzione del bullismo e del Cyberbullismo
Aiutare i ragazzi che si trovano in difficoltà perchè oggetto di prevaricazione online,
ma anche intervenire nei confronti di chi fa un uso inadeguato della rete e dei
cellulari ascoltando eventuali problemi, fornendo consigli.
Sensibilizzare, dare informazioni ai ragazzi, ma anche ai genitori sui rischi della rete
nel subire comportamenti o atteggiamenti che danno fastidio, che umiliano, che
fanno del male e al contempo di sensibilizzare anche sul rischio che un ragazzo
potrebbe correre nel fare delle cose che lui ritiene essere solo degli scherzi o un
modo per mettersi in mostra e farsi vedere coraggiosi, ma che in realtà sono dei veri
e propri reati. La specificità di un intervento preventivo è rivolto a tutti gli alunni al
fine di un cambiamento stabile e duraturo, educando alla responsabilità e alla
capacità proattiva e positiva di soluzione dei conflitti. In questa fase è possibile
inserire un incontro con la Polizia Postale per tutti gli alunni al fine di far conoscere gli
strumenti di comunicazione/interazione in Internet, possibili rischi, l'esistenza e

                                          20
LE SCELTE                                                  PTOF - 2019/20-2021/22
STRATEGICHE                                                     IC "A. CESARI" CASTEL D'AZZANO

l'utilizzo di sistemi di controllo per la configurazione personalizzata dei computer
della scuola e di casa.
Introdurre e utilizzare strumenti di interazione e partecipazione che favoriscano la
diffusione del dibattito sulle tematiche oggetto delle attività, tramite l'utilizzo di
apposite piattaforme telematiche considerando anche le risorse didattiche messe a
disposizione delle scuole nell'ambito dell'iniziativa nazionale "Generazioni Connesse".
Sensibilizzare, informare e formare le famiglie sull'utilizzo di strumenti di parental
control che limitino l'accesso a contenuti potenzialmente pericolosi in rete.
Attuare interventi di educazione alle relazioni, alla gestione delle emozioni e dei
conflitti.
Promuovere interventi di collaborazione, tutoring aiuto reciproco.
Attuare percorsi di educazione alla convivenza civile e alla cittadinanza.
Predisporre momenti di formazione/autoformazione per i docenti sulle strategie di
gestione della classe.

Azioni di orientamento
L'attività di orientamento non è solo finalizzata alla scelta della scuola superiore, ma
si propone in primis di stimolare riflessioni e progettazioni su un futuro che sia di
qualità. In un contesto in forte evoluzione, le competenze tecniche e professionali
non sono l'unico bagaglio da acquisire, ma assumono rilevanza altre capacità, quelle
comunicative, sociali, la capacità di lavorare insieme agli altri, di prendere decisioni e
di affrontare le difficoltà con speranza e ottimismo, di perseverare nell'impegno. Con
il "Progetto Orientamento" i docenti dell'Istituto Cesari si pongono la sfida di
promuovere negli studenti lo sviluppo di abilità considerate importanti per
affrontare, con buona probabilità di successo, le richieste che il futuro presenterà a
coloro che vorranno inserirsi nei futuri contesti formativi e lavorativi. Nello specifico,
attraverso la proposta di unità di apprendimento a carattere orientativo, i docenti
stimolano negli studenti lo sviluppo di abilità argomentative e di riflessività personale,
per aiutarli a progettare i passi necessari al conseguimento dei propri obiettivi,
considerando i punti di forza acquisiti e lavorando su quelli che richiedono di essere
sviluppati. PERCORSO DI ORIENTAMENTO FORMATIVO PER GLI STUDENTI Il percorso
formativo dell'Istituto Cesari si basa sulla progettazione e realizzazione di percorsi di

                                          21
LE SCELTE                                                   PTOF - 2019/20-2021/22
STRATEGICHE                                                      IC "A. CESARI" CASTEL D'AZZANO

career education proposti del gruppo La.R.I.O.S. (Laboratorio di Ricerca ed intervento
per l'Orientamento alle Scelte) dell'Università di Padova. A partire dal secondo
quadrimestre dall'anno scolastico 2017-18, nelle classi seconde i docenti
svilupperanno la seguente unità di apprendimento: - Come presentarsi in modo
efficace: nella società attuale è sempre più importante avere relazioni positive e
costruttive all'interno di diversi contesti, far emergere i propri punti di forza, le
capacità, le aspirazioni, per trovare una soddisfazione personale, professionale e
umana. Dedicare del tempo e un certo impegno alla propria presentazione deve
diventare un obiettivo importante da perseguire. Le modalità per presentarsi in
modo efficace si possono imparare. Nelle classi terze, a partire dall'anno scolastico
2018-19 verranno proposte le seguenti unità di apprendimento:
- Dai problemi agli obiettivi e stili decisionali: in presenza di una situazione difficile,
individuare esattamente l'obiettivo e descrivere, in maniera chiara e semplice, ciò che
si vuole, aiuta a risolvere i propri problemi. A partire da una descrizione precisa e non
ambigua della situazione difficile, si procede a trasformare il problema in obiettivo e a
pensare a più ipotesi risolutive per riuscire a scegliere bene tra più possibilità. - Il
mondo del lavoro e delle professioni nella società della conoscenza e
dell'informazione globalizzata: a partire dalla lettura di testi e dalla visione di video
sul lavoro del domani, si stimola negli studenti la riflessione sul cambiamento in atto
nel mondo del lavoro, sulle capacità (tecniche e professionali da una parte e
soft/smart skill dall'altra) che occorre sviluppare per prepararsi ad affrontare ed
anticipare i possibili futuri professionali. Il futuro è almeno in parte controllabile se si
assume la responsabilità del proprio futuro.

Percorso di orientamento informativo per gli studenti
A partire dalla classe seconda, per proseguire poi nella classe terza, verranno
presentati agli studenti i percorsi di istruzione e di istruzione e formazione
professionale.
Gli studenti delle classi seconde e terze vengono introdotti alla conoscenza e
all'utilizzo della piattaforma Plan your future (www.planyourfuture.eu) per raccogliere
informazioni sulle tipologie di scuola superiore, sul mercato del lavoro, con possibilità
di visionare video e di porre domande ai consulenti nel Didablog. All'interno del

                                          22
LE SCELTE                                                  PTOF - 2019/20-2021/22
STRATEGICHE                                                     IC "A. CESARI" CASTEL D'AZZANO

percorso di orientamento delle classi terze sono previste delle uscite didattiche
presso istituti superiori per conoscere l'offerta formativa delle diverse tipologie di
scuola, attraverso la testimonianza diretta degli studenti in situazione.

Percorso di orientamento formativo e informativo per i genitori
I genitori degli alunni delle classi terze sono invitati ad un incontro, previsto nel mese
di dicembre, finalizzato sia alla conoscenza dell'offerta formativa degli istituti
superiori sia ad una riflessione, guidata da un esperto psicologo, sul ruolo e la
responsabilità genitoriale per arrivare ad una scelta consapevole e condivisa con i
figli.

Ambito 2: Prevenzione del disagio e promozione di attività creative e laboratoriali

Finalità:
- prevenire i fenomeni del disagio scolastico, potenziare l'inclusione scolastica e
garantire il diritto allo studio degli alunni, in particolare con bisogni educativi speciali,
attraverso percorsi individualizzati e personalizzati anche con il supporto e la
collaborazione dei servizi socio-sanitari ed educativi del territorio e delle associazioni
di settore;
- promuovere l’inclusione attraverso la realizzazione di iniziative che oltre a suscitare
l’interesse verso la scuola, possano integrarsi con il curricolo e rafforzare le
competenze di base, recuperare negli alunni l’interesse verso lo studio, aprire la
scuola al territorio perché diventi luogo per favorire l’inclusione di tutti gli studenti,
soprattutto i più deboli;
- favorire e migliorare i processi di apprendimento e positive relazioni attraverso
l’utilizzo di tecniche e strumenti laboratoriali;
- promuovere il protagonismo, l’autonomia, la responsabilità degli studenti;
- favorire lo sviluppo dell’autostima individuale e di gruppo attraverso la realizzazione
di un’attività condivise;
- sviluppare il lavoro cooperativo in piccoli gruppi, dei laboratori del fare, del gioco
strutturato, che consentano di esplorare campi e metodologie diverse, per approdare
a risultati più duraturi e significativi.

                                            23
LE SCELTE                                                   PTOF - 2019/20-2021/22
STRATEGICHE                                                      IC "A. CESARI" CASTEL D'AZZANO

Azioni previste:
a. individuazione e monitoraggio degli alunni con bisogni educativi speciali;
b. rilevazione difficoltà ortografiche nelle classi prime e seconde primaria;
c. attuazione di attività fonologiche nella scuola dell'infanzia;
d. predisposizione dei P.E.I. (Piani Educativi Individualizzati) e dei P.D.P. (Piani Didattici
Personalizzati utilizzando modelli e procedure organizzative di Istituto;
e. realizzazione di attività di supporto nello studio in orario pomeridiano, rivolto agli
alunni della scuola secondaria, in collaborazione con volontari competenti e
disponibili;
f. attuazione dei protocolli scuola-servizi, concordati con i Comuni di Castel d'Azzano
e Povegliano Veronese, per la realizzazione ed il coordinamento di interventi di
prevenzione del disagio, tutela e protezione dei minori.
Particolare attenzione viene dedicata dalla scuola ai corsi di strumento musicale
pomeridiani a partire dal mese di Novembre fino alla fine del mese di Aprile, tenuti
dai Docenti di musica dell’Istituto comprensivo. L'attività si svolge in orario
pomeridiano ed è dedicata all’apprendimento della musica d’assieme ed agli
strumenti: Pianoforte, Tromba, Saxofono e Violoncello. Ẻ prevista l’organizzazione di
un saggio finale nei primi giorni di maggio. La scuola mette a disposizione i quattro
docenti di musica per due ore settimanali ciascuno. Per gli alunni che si iscrivono al
secondo anno è prevista una quota di partecipazione.

Azioni a supporto degli alunni stranieri
La scuola attiva azioni in collaborazione con Associazioni ed Enti che operano a
favore dell’integrazione e partecipa alla Rete Tante Tinte. La scuola si avvale di
mediatori culturali nell’ambito di un progetto di rete a cui partecipa il Comune di
Castel d’Azzano. Si favorisce il lavoro di volontari, anche in collaborazione con il
CESTIM di Verona per l’affiancamento di alunni stranieri di recente inserimento e/o in
difficoltà nello studio. Il lavoro è coordinato da un docente Referente. Anche
utilizzando fondi specifici vengono finanziati laboratori di italiano, soprattutto volti a
facilitare l’uso del linguaggio specifico nelle materie di studio. È stata predisposta una
scheda per l’analisi conoscitiva degli alunni stranieri. Si procede periodicamente ad
un monitoraggio dei loro bisogni. La scuola può avvalersi di volontari competenti e

                                          24
LE SCELTE                                                 PTOF - 2019/20-2021/22
STRATEGICHE                                                    IC "A. CESARI" CASTEL D'AZZANO

disponibili e di studenti delle scuole superiori del territorio per azioni di supporto
degli alunni nello studio in orario pomeridiano.

Azioni a sostegno degli alunni con Bisogni Educativi Speciali
Il nostro Istituto promuove e realizza azioni per favorire l'inclusione a sostegno degli
alunni con bisogni educativi speciali, cercando di costruire una dimensione inclusiva
della scuola attraverso:
a. l’elaborazione del Piano per l’inclusione, che costituisce parte integrante del
presente Piano triennale dell'offerta formativa (PTOF);
b. la costituzione del gruppo di lavoro per l'inclusione (GLI), nominato e presieduto
dal dirigente scolastico o dal referente per l'inclusione espressamente delegato e
composto da: tre docenti curricolari (uno dell'infanzia, uno della primaria, uno della
secondaria), tre docenti di sostegno (uno dell'infanzia, uno della primaria, uno della
secondaria),l'assistente amministrativo che si occupa degli alunni con bisogni
educativi speciali, almeno uno specialista individuato dall'ULSS 9 o un assistente
sociale dei Servizi del Comune.
I compiti del GLI sono: supportare il Collegio dei docenti nella definizione e
realizzazione del Piano annuale per l'inclusione (PAI); sostenere i docenti nella stesura
dei Piani Educativi Individualizzati (PEI).
c. la costituzione del dipartimento di sostegno e dei GLO (gruppi di lavoro handicap
operativi) per ogni alunno con disabilità;
d. la partecipazione alle attività della Rete delle scuole per l'inclusione e del Centro
Territoriale di Supporto (CTS);
e. l'effettuazione di prove di competenza per la rilevazione di eventuali difficoltà di
apprendimento e per l'attuazione di misure di supporto che coinvolge le classi prime
e seconde della scuola primaria. Nei mesi di febbraio e di maggio gli insegnanti
somministrano agli alunni prove collettive di scrittura, per monitorare in modo
sistematico l’evoluzione delle competenze ed avviare tempestivamente azioni di
recupero mirato con gli alunni che ne hanno necessità.
f. per le classi prime e seconde della scuola primaria nei mesi di febbraio e maggio gli
insegnanti somministrano agli alunni prove collettive di scrittura per monitorare in
modo sistematico l’evoluzione delle competenze di letto-scrittura ed avviare

                                          25
LE SCELTE                                                  PTOF - 2019/20-2021/22
STRATEGICHE                                                     IC "A. CESARI" CASTEL D'AZZANO

tempestivamente azioni di recupero mirato con gli alunni che ne hanno necessità;
g. la predisposizione del Piano Educativo Individualizzato (P.E.I.) per ogni alunno con
disabilità in riferimento alla legge 104/92;
h. la predisposizione del Piano Didattico Personalizzato (P.D.P.) per ogni alunno con
disturbi specifici dell'apprendimento (DSA) e altri BES, in riferimento alla normativa
vigente; i. la partecipazione ad attività di formazione/autoaggiornamento per
l'acquisizione di metodologie didattiche, anche sperimentali, che possano migliorare
l'azione educativa.

Azioni di sviluppo di attività laboratoriali
a. Avvio di esperienze di base di verbalizzazione ritmica, artistica e teatrale;
b. lezioni-concerto per primaria e secondaria in cui i docenti della scuola di musica “A.
Toscanini” suonano per gli studenti spiegando le caratteristiche dei diversi strumenti;
c. “Coro della scuola” che coinvolge tutti gli studenti delle classi quinte primaria e
prime secondaria durante le attività curricolari e che si sviluppa in attività
pomeridiane integrative del curricolo;
d. pratica ritmica e strumentale sia in orario curricolare che extra-curricolare fin dalla
scuola dell’infanzia; e. concerti e performance musicali a scuola e sul territorio con la
partecipazione attiva dei ragazzi e la collaborazione di artisti e musicisti esterni;
f. partecipazione a manifestazioni, mostre e concorsi interne ed esterne alla scuola.
Azioni di istruzione domiciliare
Il servizio di istruzione domiciliare costituisce un ampliamento dell'offerta formativa
riconoscendo ai minori malati, ove necessario, il diritto-dovere dell'istruzione anche a
domicilio. Infatti, nei casi in cui il minore sia impossibilitato alla frequenza scolastica
per almeno 30 giorni a causa di malattia e sottoposto a cicli di cura periodici, è
possibile che venga seguito a casa da uno o più docenti, a seguito di uno specifico
progetto, in modo da proseguire il percorso di apprendimento e facilitare il suo
successivo reinserimento in classe. Il servizio in questione può essere erogato anche
nel caso in cui il periodo temporale, comunque non inferiore a 30 giorni, non sia
continuativo, qualora siano previsti cicli di cura ospedaliera alternati a cicli di cura
domiciliare oppure siano previsti ed autorizzati dalla struttura sanitaria eventuali
rientri a scuola durante i periodi di cura domiciliare. La nostra scuola ha elaborato

                                          26
LE SCELTE                                                   PTOF - 2019/20-2021/22
STRATEGICHE                                                      IC "A. CESARI" CASTEL D'AZZANO

una specifica procedura per l’attivazione del servizio in caso di necessità.

Ambito 3: Promozione della cultura scientifica
Finalità:
- promuovere la cultura tecnico-scientifica nella scuola attraverso la realizzazione e
l’utilizzo dei laboratori scientifici e di strumenti multimediali;
- sviluppare maggiore consapevolezza sull’importanza della scienza e della tecnologia
per la vita quotidiana e per lo sviluppo sostenibile della società;
- sviluppare consapevolezza nell’uso corretto delle tecnologie dell’informazione e
della comunicazione, degli strumenti informatici e del web;
- sostenere iniziative capaci di favorire la comunicazione con il mondo della ricerca e
della produzione;
- migliorare le competenze in matematica, scienza e tecnologia ed i risultati in
matematica, anche nelle prove INVALSI.
Azioni previste:
a. potenziamento e recupero delle competenze di base in matematica;
b. partecipazione a competizioni e progetti provinciali e nazionali (giochi matematici,
scacchi, Pigreco day, ..);
c. realizzazione di esperienze laboratoriali, produzione e pubblicazione di materiali
didattici per la diffusione delle competenze di base di matematica, scienza e
tecnologia;
d. introduzione del coding (sviluppo di procedure per la risoluzione di problemi) e
della robotica educativa;
e. predisposizione di spazi laboratoriali.

Ambito 4: Potenziamento delle lingue
Finalità:
- promuovere le competenze linguistiche, con particolare riferimento all'italiano, alla
lingua inglese e al tedesco;
- migliorare i risultati nelle prove INVALSI di italiano;
- incentivare il piacere per la lettura e per la produzione scritta;
- rinnovare le attività di insegnamento/apprendimento delle lingue rendendole più

                                          27
LE SCELTE                                                     PTOF - 2019/20-2021/22
STRATEGICHE                                                           IC "A. CESARI" CASTEL D'AZZANO

efficaci e motivanti;

Azioni previste:
a. potenziamento e recupero delle competenze di base in italiano;
b. incremento della dotazione di libri nelle biblioteche di ogni plesso;
c. realizzazione di una biblioteca digitale innovativa nel plesso della scuola secondaria
“Cesari” con previsione di apertura pomeridiana al pubblico;
d. adesione alla rete provinciale delle biblioteche scolastiche;
e. partecipazione a competizioni e progetti provinciali e nazionali per la promozione
della lettura e della scrittura (Libriadi, Adotta l’autore, lettura del quotidiano in classe,
concorso di lettura espressiva...);
f. realizzazione di esperienze laboratoriali e produzione di materiali didattici cartacei
e digitali legati alla lettura ed alla scrittura di testi e poesie;
g. svolgimento di attività di promozione delle lingue (teatro in inglese, Libriadi di
inglese, gare di grammatica, conversazione in lingua inglese con insegnanti
madrelingua in orario curricolare in partenariato con Università);
h. English summer/city camp con insegnanti madrelingua.

Ambito 5: Piano Nazionale Scuola Digitale
La scuola ha aderito al Piano Nazionale scuola digitale (PNSD) per l’innovazione della
scuola attraverso le opportunità dell’educazione digitale; ha individuato l’Animatore
digitale, il Team per l’innovazione digitale ed un gruppo di 8 docenti che
parteciperanno alla formazione per promuovere la diffusione dell’innovazione a
scuola anche attraverso l’uso delle risorse digitali.
Finalità:
- promuovere l’educazione nell’era digitale in una scuola rinnovata che diventi, anche
grazie al digitale, uno spazio aperto per l’apprendimento e metta gli studenti nelle
condizioni di sviluppare le competenze per la vita in una società complessa;
- sviluppare ambienti di apprendimento dotati di accesso alla rete, di spazi ed
ambienti per l’apprendimento che promuovano una scuola collaborativa ed aperta;
- promuovere attività di formazione del personale per l’innovazione didattica anche
attraverso l’uso del digitale;

                                            28
LE SCELTE                                                   PTOF - 2019/20-2021/22
STRATEGICHE                                                      IC "A. CESARI" CASTEL D'AZZANO

- sviluppare le competenze digitali degli studenti, con particolare attenzione
all'utilizzo critico e consapevole dei social network e dei media.
Azioni previste:
a. formazione dell’“Animatore digitale”, del “Team digitale” e del “Team per
l’innovazione”;
b. formazione/aggiornamento dei Docenti all’uso degli strumenti digitali e supporto
all’autoformazione
c. dotazione di un account personale per ogni docente e studente, per scopi didattici,
all’interno di una piattaforma di Istituto protetta. (Google Apps for Education)
d. ampliamento della dotazione tecnologica;
e. utilizzo di una didattica digitale innovativa ed inclusiva;
f. produzione di materiali digitali per l’apprendimento;
g. costituzione di un gruppo per il supporto tecnico digitale per tutte le scuole;
h. creazione di una biblioteca multimediale d’Istituto;
i. condivisione di materiali in rete attraverso la piattaforma Google Apps for
Education;
j. utilizzo dell’Atelier creativo negli ambiti musicale e scientifico nella scuola primaria e
secondaria;
k. realizzazione di una biblioteca digitale innovativa nella scuola secondaria.

Ambito 6: Sviluppo corpo, movimento, sport
Finalità:
- potenziare le competenze di base relative a corpo, movimento e sport;
- trasformare le emozioni in movimento;
- sviluppare la capacità di relazionarsi in gruppo e/o in coppia;
- comprendere le regole di convivenza sociale;
- sviluppare comportamenti ispirati ad uno stile di vita sano.
Azioni previste:
a. attività di psicomotricità per tutti i bambini della scuola dell’infanzia;
b. avvio alla pratica sportiva nella scuola secondaria attraverso il Centro Sportivo
Scolastico (CSS);
c. partecipazione a competizioni sportive interne ed esterne alla scuola;

                                          29
LE SCELTE                                                          PTOF - 2019/20-2021/22
STRATEGICHE                                                             IC "A. CESARI" CASTEL D'AZZANO

d. attività motorie organizzate con volontari specializzati e con le Associazioni
sportive del territorio;
e. partecipazione alle Olimpiadi della danza per la scuola primaria e secondaria;
f. partecipazione ad eventi sportivi e/o ad attività promossi dalle associazioni
territoriali ed extraterritoriali.

Ambito 7: Innovazione didattica, metodologica e degli ambienti di apprendimento
PON 2014-20 “Per la scuola – Competenze e ambienti per l’apprendimento”

L'Istituto ha aderito al Programma Operativo Nazionale “Per la scuola, competenze e
ambienti per l’apprendimento” 2014-2020 e ha ottenuto finanziamenti per i seguenti
progetti:

    Avviso pubblico rivolto alle Istituzioni scolastiche statali per la realizzazione, l'ampliamento o
    l'adeguamento delle infrastrutture di rete LAN/WLAN - Fondi Strutturali Europei –
    Programma Operativo Nazionale "Per la scuola – Competenze e ambienti per
    l'apprendimento" 2014-2020. - Asse II Infrastrutture per l'istruzione – Fondo Europeo di
    Sviluppo Regionale (FESR) - Obiettivo specifico – 10.8 – "Diffusione della società della
    conoscenza nel mondo della scuola e della formazione e adozione di approcci didattici
    innovativi" – Azione 10.8.1 Interventi infrastrutturali per l'innovazione tecnologica, laboratori
    di settore e per l'apprendimento delle competenze chiave.

    Fondi Strutturali Europei - Programma Operativo Nazionale "Per la Scuola - competenze e
    ambienti per l'apprendimento" 2014-2020. Avviso pubblico rivolto alle Istituzioni scolastiche
    statali per la realizzazione di ambienti digitali.

    Avviso pubblico “Progetti di inclusione sociale e lotta al disagio nonché per garantire
    l’apertura delle scuole oltre l’orario scolastico soprattutto nella aree a rischio e in quelle
    periferiche”.
    Asse I – Istruzione – Fondo Sociale Europeo (FSE).
    Obiettivo specifico 10.1. – Riduzione del fallimento formativo precoce e della dispersione
    scolastica e formativa. Azione 10.1.1 – Interventi di sostegno agli studenti caratterizzati da
    particolari fragilità, tra cui anche persone con disabilità (azioni di tutoring e mentoring,
    attività di sostegno didattico e di counselling, attività integrative, incluse quelle sportive, in
    orario extrascolastico, azioni rivolte alle famiglie di appartenenza, ecc.).

Progetto 10.8.1.A1-FESRPON-VE-2015-186 didattica digitale per l'innovazione

Progetto 10.8.1.A3-FESRPON-VE-2015-222 Aule aumentate dalla tecnologia

Progetto 10.1.1A-FSEPON-VE-2017-49 Scuola aperta per l’inclusione

                                               30
LE SCELTE                                                  PTOF - 2019/20-2021/22
    STRATEGICHE                                                     IC "A. CESARI" CASTEL D'AZZANO

    Progetto 10.2.2A-FSEPON-VE-2017-107 - Potenziamoci divertendoci insieme!

    Progetto 10.2.2A-FdRPOC-VE-2018-95 - Galateo digitale

OBIETTIVI FORMATIVI INDIVIDUATI DALLA SCUOLA

         1 ) valorizzazione e potenziamento delle competenze linguistiche, con
         particolare riferimento all'italiano nonché alla lingua inglese e ad altre lingue
         dell'Unione europea, anche mediante l'utilizzo della metodologia Content
         language integrated learning

         2 ) potenziamento delle competenze matematico-logiche e scientifiche

         3 ) potenziamento delle competenze nella pratica e nella cultura musicali,
         nell'arte e nella storia dell'arte, nel cinema, nelle tecniche e nei media di
         produzione e di diffusione delle immagini e dei suoni, anche mediante il
         coinvolgimento dei musei e degli altri istituti pubblici e privati operanti in tali
         settori

         4 ) sviluppo delle competenze in materia di cittadinanza attiva e democratica
         attraverso la valorizzazione dell'educazione interculturale e alla pace, il rispetto
         delle differenze e il dialogo tra le culture, il sostegno dell'assunzione di
         responsabilità nonché della solidarietà e della cura dei beni comuni e della
         consapevolezza dei diritti e dei doveri; potenziamento delle conoscenze in
         materia giuridica ed economico-finanziaria e di educazione
         all'autoimprenditorialità

         5 ) sviluppo di comportamenti responsabili ispirati alla conoscenza e al rispetto
         della legalità, della sostenibilità ambientale, dei beni paesaggistici, del
         patrimonio e delle attività culturali

         6 ) potenziamento delle discipline motorie e sviluppo di comportamenti ispirati
         a uno stile di vita sano, con particolare riferimento all'alimentazione,
         all'educazione fisica e allo sport, e attenzione alla tutela del diritto allo studio
         degli studenti praticanti attività sportiva agonistica

         7 ) sviluppo delle competenze digitali degli studenti, con particolare riguardo al
         pensiero computazionale, all'utilizzo critico e consapevole dei social network e

                                             31
Puoi anche leggere
DIAPOSITIVE SUCCESSIVE ... Annulla