LE IMPORTAZIONI DEI PRODOTTI DI ACQUACOLTURA NELL'UE

LE IMPORTAZIONI DEI PRODOTTI DI ACQUACOLTURA NELL'UE
LE IMPORTAZIONI DEI PRODOTTI DI
ACQUACOLTURA NELL’UE

I principali flussi commerciali nell’Unione Europea e in Italia



                                      Convegno «Qualità e sicurezza dei
                                      prodotti d’acquacoltura: regolamenti,
                                      controlli e flussi commerciali»
                                      Roma, 24 ottobre 2011
LE IMPORTAZIONI DEI PRODOTTI DI ACQUACOLTURA NELL'UE
1

www.ismea.it
LE IMPORTAZIONI DEI PRODOTTI DI ACQUACOLTURA NELL'UE
DOMANDA MONDIALE

       La Fao stima per il 2011 un consumo pro capite mondiale di prodotti ittici pari a 17,4 kg, in costante
       crescita. Attualmente il pesce fornisce il 15,7% delle proteine animali consumate dalla popolazione
       mondiale e il 6,1% delle proteine totali.

               Consumo pro-capite (Kg) di prodotti ittici




                 * I dati relativi al 2009, 2010 e 2011 sono stime e sono tratti da Fao, Food Outlook June 2011.
                 Fonte: Elaborazioni Ismea su dati FAO Yearbook Fishery and Aquacolture Statistics 2008
www.ismea.it
LE IMPORTAZIONI DEI PRODOTTI DI ACQUACOLTURA NELL'UE
UTILIZZAZIONE E CONSUMO PRO CAPITE


          Nell’ultimo decennio, la quota di prodotti ittici destinata al consumo umano è aumentata di
          circa 5 punti percentuali, fino a oltrepassare l’81%. La Fao prevede che tale quota raggiungerà
          l’84% nel 2020, anno in cui il consumo pro capite di pesce toccherà i 17,9 kg.




                Fonte: OECD-FAO Agricoltural Outlook 2011
www.ismea.it
LE IMPORTAZIONI DEI PRODOTTI DI ACQUACOLTURA NELL'UE
RUOLO DELL’ACQUACOLTURA NEL
                             CONSUMO DI PESCE
     Risulta in constante aumento la quota di pesce per il consumo umano proveniente dall’acquacoltura
     (48% il dato stimato nel 2010), mentre scende il contributo della pesca. Nel 2015, la Fao prevede
     che per la prima volta il contributo dell’acquacoltura al consumo umano supererà quello della pesca
     fino a raggiungere il 54% nel 2020.




               Fonte: OECD-FAO Agricoltural Outlook 2011
www.ismea.it
LE IMPORTAZIONI DEI PRODOTTI DI ACQUACOLTURA NELL'UE
RUOLO DELL’ACQUACOLTURA NELLA
                     PRODUZIONE ITTICA MONDIALE
      La dinamica produttiva dell’ultimo decennio è negativa per la pesca (-4,9% dal 2000 al 2009),
      mentre l’acquacoltura continua a crescere in modo sorprendente (+71,8% nello stesso periodo).
      Secondo stime Fao, nel biennio 2010-11 la pesca è di fatto stabile, mentre l’acquacoltura cresce
      ancora. Attualmente, con oltre 60 milioni di t., l’acquacoltura incide per il 40,5% sul totale prodotto.


               Acquacoltura e catture mondiali di pesci, molluschi e crostacei1 (mln t)




               1) è esclusa la produzione di mammiferi acquatici, perle, coralli, spugne e piante acquatiche. * I dati
               relativi al 2010 e al 2011 sono stime. Fonte: Elaborazioni Ismea su dati Fao.
www.ismea.it
LE IMPORTAZIONI DEI PRODOTTI DI ACQUACOLTURA NELL'UE
RUOLO DEI PVS NELLA PRODUZIONE
                       DELL’ACQUACOLTURA
        Oltre il 90% della produzione dell’acquacoltura proviene dai pvs, primo fra tutti la Cina (62,5%
        nel 2009). Seguono India (6,8%), Vietnam (4,6%), Indonesia (3,1%), Thailandia (2,5%),
        Bangladesh (1,9%). Primo paese europeo la Norvegia (1,9%), primo paese sudamericano il
        Cile (1,4%).

                                                                                         (milioni di tonnellate)




               1) è esclusa la produzione di mammiferi acquatici, perle, coralli, spugne e piante acquatiche.
               Fonte: Elaborazioni Ismea su dati Fao.
www.ismea.it
LE IMPORTAZIONI DEI PRODOTTI DI ACQUACOLTURA NELL'UE
PROIEZIONI SULLA PRODUZIONE
                                   MONDIALE ITTICA
               Nel 2011, la produzione ittica raggiungerà il nuovo record dei 149 milioni di t. Nei prossimi
               anni, le proiezioni indicano un ulteriore aumento della produzione, che raggiungerà i 164
               milioni di t nel 2020. Stabili le catture, sarà l’acquacoltura a contribuire alla crescita, anche se
               a un tasso inferiore al decennio precedente. La quota sul totale prodotto sarà pari al 45%.

                  Tasso di crescita medio annuo della produzione mondiale di pesce (%)




                   Fonte: OECD-FAO Agricoltural Outlook 2011
www.ismea.it
LE IMPORTAZIONI DEI PRODOTTI DI ACQUACOLTURA NELL'UE
CONSUMI ITTICI NELL’UE

          Il consumo di pesce nell’Ue ha raggiunto i 22 kg pro capite e incide per il 10% sul consumo
          mondiale di pesce (14% è la quota dell’intera Europa). Due terzi del consumi mondiali sono
          concentrati in Asia e la Cina da sola assorbe poco meno di un terzo. Lo sviluppo demografico
          ed economico spiega l’elevato incremento della domanda, soprattutto nei pvs, dove però il
          consumo pro capite si posiziona a livelli mediamente più bassi di quelli dei ps.

               Consumo pro-capite (Kg) di prodotti della pesca e dell'acquacoltura

                                                                                            26,5 kg



                                                                                            22,0 kg

                                                                                            16,9 kg




                Fonte: Elaborazioni Ismea su dati Fao, Food Balance Sheets
www.ismea.it
LE IMPORTAZIONI DEI PRODOTTI DI ACQUACOLTURA NELL'UE
PRODUZIONE COMUNITARIA

           A fronte di una domanda in aumento, la produzione ittica comunitaria accusa a partire dagli
           anni ’90 una chiara flessione e nell’ultimo decennio (1999-09) vi contribuisce anche
           l’acquacoltura (-10,5% nel complesso, -1,1% come media annua).

               Acquacoltura e catture comunitarie di pesci, molluschi e crostacei1 (mln di t)




                1) è esclusa la produzione di mammiferi acquatici, perle, coralli, spugne e piante acquatiche.
                Fonte: Elaborazioni Ismea su dati Fao

www.ismea.it
PRODUZIONE COMUNITARIA

           La produzione ittica, 6,4 milioni di t nel 2009, risulta composta per l’80% da prodotto pescato
           e il restante 20% da allevato (poco meno di 1,3 milioni di t). Mitili, trote iridee, orate e spigole
           incidono per circa due terzi sulla produzione in acquacoltura. Spagna, Francia, Regno Unito,
           Italia e Grecia sono i principali produttori in acquacoltura (producono il 75% del totale Ue).

               Produzione comunitaria di pesci, molluschi e crostacei1 (000 di t)




                  1) è esclusa la produzione di mammiferi acquatici, perle, coralli, spugne e piante acquatiche.
                  Fonte: Elaborazioni Ismea su dati Fao
www.ismea.it
INDIVIDUAZIONE DEI PRODOTTI “ALLEVATI” E
                             “ALLEVATI E PESCATI”
  Prodotti esclusivamente o quasi esclusivamente allevati su base mondiale (2009):
           Pangasio (il 98,5% allevato in acque dolci – Vietnam)
           Trote (il 98,9% allevato – Cile, Turchia, Norvegia, Iran, Italia, Francia, Danimarca, ecc.)
           Mitili o cozze (il 94,7% allevato in mare – Cina, Thailandia, Spagna, Cile, Nuova Zelanda)
           Orate (il 94,6% allevato – Grecia, Turchia, Spagna, Italia, Egitto)
           Spigole (il 90,5% allevato – Turchia, Grecia, Spagna, Italia, Egitto)
           Carpe, anguille, ostriche ecc.
               Fatto 100 l’import totale di prodotti allevati dei 27 paesi Ue, il 44% proviene da paesi extra-Ue.

  Prodotti sia allevati che pescati su base mondiale (2009):
           Salmoni (il salmone atlantico – salmo salar - è allevato; i salmoni del pacifico –
              oncorhynchus keta, oncorhynchus gorbusha, oncorhynchus nerka – sono pescati). Il 60%
              circa è allevato (Norvegia, Cile, Regno Unito, Canada)
           Gamberi, gamberetti e mazzancolle (ad esempio, il Penaeus vannamei - mazzancolla
              tropicale - è solamente allevato; il Penaeus monodon – gambero gigante indopacifico - è per
              il 78% circa allevato; il Pandalus borealis – gamberetto boreale - è pescato; il Penaeus
              merguiensis – mazzancolla indopacifica - è sia pescato che allevato; il Penaeus chinensis -
              mazzancolla del pacifico - è prevalentemente pescato; ecc.). Il 52% circa è allevato.
           Vongole, ecc.
           Fatto 100 l’import totale di tali prodotti dei 27 paesi Ue, il 60% proviene da paesi extra-Ue.

www.ismea.it
BILANCIA COMMERCIALE
                      COMUNITARIA (scambi extra-Ue)
                                                                       peso %      var %      t.v.m.a.
                 Ue 27
                                                         2010           2010      '10/'09     '00-'10

                 IMPORT Extra Ue (000 t)                      5.016       100,0        1,9           3,6
                  - Allevati                                    289         5,8      282,0          25,9
 54,6%
del totale         - Allevati - Pangasio                         81         1,6        6,3          15,6
 import
  Ue27            - Allevati e pescati                         1.431       28,5       -12,4          6,8
                  - Pescati                                    3.296       65,7        2,6           1,9

                 EXPORT Extra Ue (000 t)                      1.640       100,0        8,7           1,6
 26,2%
                  - Allevati                                     21         1,3       12,2           3,6
del totale
 export           - Allevati e pescati                          182        11,1        9,3           8,0
  Ue27
                  - Pescati                                    1.436       87,6        8,5           1,0
                 SALDO Extra Ue (000 t)                       -3.377                  -1,1           4,6
                 GRADO DI COPERTURA
                 IMPORT. Extra Ue "allevati"                     7,3                 -70,6         -13,6
                 (X/M*100)
                 GRADO DI COPERTURA
                                                               32,7                    6,6          -1,9
                 IMPORT. Extra Ue (X/M*100)
                 Fonte: Elaborazioni Ismea su dati Eurostat
  www.ismea.it
IMPORTAZIONI COMUNITARIE DI
                           PRODOTTI ALLEVATI
    Ue 27: Importazioni extra-Ue di prodotti "allevati" e "allevati e pescati” (tonnellate, 2010)
      Prodotti "allevati": prodotti esclusivamente o                     Prodotti "allevati e pescati": prodotti sia
     quasi esclusivamente allevati su base mondiale                       pescati che allevati su base mondiale

5,8%                                                             28,5%




                                Pangasio 73%                                                         Salmoni 46%
                                  Mitili 15%                                                           Gamberi e
                                 Trote 5,5%                                                        gamberetti 21,8%
                                Spigole 3,5%                                                       Mazzancolle 21,4%
                                 Orate 1,5%                                                            = 89,2%
                                  = 98,5%




                      * Cappesante e altri pettinidi congelati, secchi, salati o in salamoia. ** Gamberi e gamberetti,
www.ismea.it          escluso i congelati. Fonte: Elaborazioni Ismea su dati Eurostat
IMPORTAZIONI COMUNITARIE PER
                    PAESE DI PROVENIENZA
 Ue 27: Importazioni extra-Ue di prodotti "allevati" e "allevati e pescati", per paese di
 provenienza (tonnellate, 2010)




               Nota: nei riquadri è indicata la % sul totale import Extra-Ue di prodotti rispettivamente "allevati"
               e "allevati e pescati".
               Fonte: Elaborazioni Ismea su dati Eurostat

www.ismea.it
IMPORTAZIONI COMUNITARIE di
                         “prodotti allevati”
Composizione % delle importazioni extra-Ue in volume di prodotti "allevati“ ( 2010)




                 Fonte: Elaborazioni Ismea su dati Eurostat
  www.ismea.it
IMPORTAZIONI COMUNITARIE di
                       prodotti “allevati e pescati”
Composizione % delle importazioni extra-Ue in volume di prodotti "allevati e pescati” (2010)




                   Fonte: Elaborazioni Ismea su dati Eurostat
    www.ismea.it
IMPORTAZIONI COMUNITARIE:
                         i principali fornitori
   Importazioni di prodotti "allevati" e "allevati e pescati" dal Vietnam (tonnellate, 2010)




               Fonte: Elaborazioni Ismea su dati Eurostat
www.ismea.it
IMPORTAZIONI COMUNITARIE:
                          i principali fornitori
      Importazioni di prodotti "allevati" e "allevati e pescati" dal Cile (tonnellate, 2010)




                Fonte: Elaborazioni Ismea su dati Eurostat
www.ismea.it
IMPORTAZIONI COMUNITARIE:
                         i principali fornitori
  Importazioni di prodotti "allevati" e "allevati e pescati" dalla Turchia (tonnellate, 2010)




               Fonte: Elaborazioni Ismea su dati Eurostat
www.ismea.it
IMPORTAZIONI COMUNITARIE:
                          i principali fornitori
Importazioni di prodotti "allevati" e "allevati e pescati" dalla Nuova Zelanda (tonnellate, 2010)




                Fonte: Elaborazioni Ismea su dati Eurostat
 www.ismea.it
IMPORTAZIONI COMUNITARIE:
                         i principali fornitori
 Importazioni di prodotti "allevati" e "allevati e pescati" dalla Norvegia (tonnellate, 2010)




               Fonte: Elaborazioni Ismea su dati Eurostat
www.ismea.it
IMPORTAZIONI COMUNITARIE:
                          i principali fornitori
     Importazioni di prodotti "allevati" e "allevati e pescati" dalla Cina (tonnellate, 2010)




                Fonte: Elaborazioni Ismea su dati Eurostat
www.ismea.it
IMPORTAZIONI COMUNITARIE:
                         i principali fornitori
   Importazioni di prodotti "allevati" e "allevati e pescati" dall’Ecuador (tonnellate, 2010)




               Fonte: Elaborazioni Ismea su dati Eurostat
www.ismea.it
IMPORTAZIONI COMUNITARIE:
                         i principali fornitori
Importazioni di prodotti "allevati" e "allevati e pescati" dalla Thailandia (tonnellate, 2010)




               Fonte: Elaborazioni Ismea su dati Eurostat
www.ismea.it
IMPORTAZIONI PAESI UE 27

 Incidenza % di importazioni extra-Ue sul totale delle importazioni in volume, per i paesi
      comunitari con la maggiore incidenza di importazioni extracomunitarie (2000).
                                                                             Incidenza extra-Ue:
                                                                                      Allevati - 44%
                                                                            Pescati e allevati - 60%
                                                                                       Pescati - 53%
                                                                                   Totale - 54,6%




               Fonte: Elaborazioni Ismea su dati Eurostat
www.ismea.it
2

www.ismea.it
PRODUZIONE E SCAMBI NAZIONALI DI
                      PESCI, MOLLUSCHI E CROSTACEI1
        Negli ultimi dieci anni cala la produzione ittica italiana (-3,4% in media ogni anno). Tale dinamica,
        seppure con una domanda interna non particolarmente dinamica e in lieve calo negli ultimi tre anni,
        determina un continuo ricorso al mercato estero e un progressivo peggioramento del disavanzo della
        bilancia commerciale (nel 2010, pari a oltre 800 mila tonnellate per un deficit di 3,4 miliardi di euro).

                                                                          peso %           var %           t.v.m.a.
               Italia
                                                          2010             2010            '10/'09         '01-'10

               PRODUZIONE2 (000 t)                             464           100,0               -2,3             -3,4
                 Pesca marittima                                 232             49,9             -4,5                -5,1
                 Acquacoltura                                    232             50,1              0,0                -1,2

               IMPORT (000 t)                                  939           100,0                2,3                 2,4
                 - Prodotti ittici freschi                       199             21,2              2,0                3,2
                 - Prodotti ittici lavorati                      740             78,8              2,4                2,2
               EXPORT (000 t)                                  135           100,0                0,4                 0,2
                 - Prodotti ittici freschi                        71             52,5              6,5                0,1
                 - Prodotti ittici lavorati                       64             47,5             -5,6                0,4
               SALDO (000 t)                                  -804                                2,6                 2,8
               SALDO NORMALIZZATO (%)                        -74,9

                  1) è esclusa la produzione di mammiferi acquatici, perle, coralli, spugne e piante acquatiche. 2)
                  i dati 2010 sono provvisori. Fonte: Elaborazioni su dati: Irepa per la pesca nel Mediterraneo,
                  Istat per la pesca oceanica, API per l'acquacoltura e Istat per il commercio estero
www.ismea.it
BILANCIO DI APPROVVIGIONAMENTO

 Produzione, importazioni ed esportazioni di             Principali indicatori economici del settore
 prodotti ittici (2000=100, dati su quantità)            ittico (%, calcolati sulle quantità)




Fonte: elaborazione Ismea su dati Mipaaf-Irepa,           Fonte: elaborazione Ismea su dati Mipaaf-Irepa,
Api, Istat                                                Api, Istat

               In Italia, il fabbisogno di prodotti ittici è in larga parte soddisfatto dalle importazioni. Il
               grado di autoapprovvigionamento passa dal 53% del 2000 al 37% del 2010; la
               propensione all’import cresce dal 58% al 74%.
www.ismea.it
BILANCIA COMMERCIALE ITTICA

           Le importazioni di prodotti “allevati” e “allevati e pescati” hanno inciso nel 2010 per il 27%
           sulle importazioni complessive italiane, mostrando comunque nell’ultimo decennio tassi di
           crescita nettamente più elevati di quelli registrati dalle importazioni di prodotti pescati.

                                                            000 t        Peso %      var %      t.v.m.a.
               Italia
                                                            2010          2010      '10/'09     '01-'10

               Esportazioni                                    135         100,0         0,4          0,2
               - Prodotti allevati                                  20       14,7        29,7         0,1
               - Prodotti pescati e allevati                        30       22,0         3,2         -0,3
               - Prodotti pescati                                   85       63,3        -5,4         0,4

               Importazioni                                    939         100,0         2,3          2,4
               - Prodotti allevati                              105          11,2        18,6         5,1
               - Prodotti pescati e allevati                    148          15,8        -6,4         4,9
               - Prodotti pescati                               686          73,1         2,2         1,6

               Saldo                                           -804                      2,6          2,8
               Saldo normalizzato (%)                         -74,9                      0,6          0,7
                  Fonte: Elaborazioni Ismea su dati Istat
www.ismea.it
IMPORTAZIONI DI PESCI, MOLLUSCHI E
                          CROSTACEI ALLEVATI
           Tra le importazioni di prodotti “allevati” prevalgono quelle provenienti dai paesi comunitari, ma
           nell’ultimo decennio sono cresciute molto di più le importazioni provenienti dai paesi extra-Ue.
           Analoghe dinamiche emergono tra le importazioni di prodotti “allevati e pescati”.



                                                       t            Inc. %            var %      t.v.m.a.
                                                     2010       2000      2010       '10/'09     '01-'10
               Prodotti "allevati"                  104.748      100,0     100,0         18,6          5,1

                 - Ue 27                               79.085      92,0       75,5         8,5          3,4

                 - Paesi terzi                         25.663       8,0       24,5        66,9         15,8

               Prodotti "allevati e pescati"        148.262      100,0     100,0          -6,4         4,9

                 - Ue 27                               78.090      58,9       52,7         0,7          3,2

                 - Paesi terzi                         70.172      41,1       47,3       -13,3          7,0


                   Fonte: Elaborazioni Ismea su dati Istat
www.ismea.it
SCAMBI NAZIONALI:
                                     I PAESI FORNITORI
                  Importazioni di pesci, molluschi e crostacei (t) "allevati"




                                  Prodotti quasi                           Prodotti vivi, freschi
                                   sempre vivi,                            o refrigerati solo da
                                     freschi o                              Turchia e Croazia
                                    refrigerati




               Fonte: Elaborazioni Ismea su dati Istat




www.ismea.it
SCAMBI NAZIONALI:
                                       I PAESI FORNITORI
               Importazioni di pesci, molluschi e crostacei (t) "allevati e pescati"




                                Prodotti lavorati                                      Prodotti
                                tranne che dalla                                       lavorati
                                     Svezia




                 Fonte: Elaborazioni Ismea su dati Istat




www.ismea.it
I PRINCIPALI PRODOTTI IMPORTATI

Prodotti esclusivamente o quasi esclusivamente allevati:
 Mitili o cozze (66,1% vivi, freschi o refrigerati)
 Spigole (95,8% fresche o refrigerate)
 Orate (100% fresche o refrigerate)
 Pangasio (100% filetti congelati)
 Ostriche (100% vive, fresche o refrigerate)
 Anguille, trote e carpe

Fatto 100 l’import totale di prodotti allevati, il 24,5% proviene da paesi extra-Ue. Quasi tutti i prodotti
    mostrano importazioni in aumento nell’ultimo decennio.

Prodotti sia pescati che allevati:
 Mazzancolle (100% congelate)
 Salmoni (51,8% freschi o refrigerati, 27,8% affumicati)
 Gamberi e gamberetti (92,5% congelati, preparazioni e conserve)

Fatto 100 l’import totale di prodotti pescati e allevati, il 47,3% proviene da paesi extra-Ue. Importazioni
    di salmoni e mazzancolle in aumento nell’ultimo decennio.



www.ismea.it
SCAMBI NAZIONALI:
                i principali prodotti importati (1)
       Importazioni (t) di “Mazzancolle congelate" per paese di provenienza




                Nota: nei riquadri è riportata la % di prodotto importata da ciascun paese nel 2010.
                Fonte: Elaborazioni Ismea su dati Istat



www.ismea.it
SCAMBI NAZIONALI:
                i principali prodotti importati (2)
       Importazioni (t) di "Gamberi e gamberetti congelati" per paese di provenienza




                Nota: nei riquadri è riportata la % di prodotto importata da ciascun paese nel 2010.
                Fonte: Elaborazioni Ismea su dati Istat



www.ismea.it
SCAMBI NAZIONALI:
                 i principali prodotti importati (3)
       Importazioni (t) di "Mitili o cozze vivi, freschi e refrigerati" per paese di
       provenienza




                Nota: nei riquadri è riportata la % di prodotto importata da ciascun paese nel 2010.
                Fonte: Elaborazioni Ismea su dati Istat



www.ismea.it
SCAMBI NAZIONALI:
                i principali prodotti importati (4)
       Importazioni (t) di "Orate fresche e refrigerate" per paese di provenienza




                Nota: nei riquadri è riportata la % di prodotto importata da ciascun paese nel 2010.
                Fonte: Elaborazioni Ismea su dati Istat



www.ismea.it
SCAMBI NAZIONALI:
                i principali prodotti importati (5)
       Importazioni (t) di "Spigole fresche e refrigerate" per paese di provenienza




                Nota: nei riquadri è riportata la % di prodotto importata da ciascun paese nel 2010.
                Fonte: Elaborazioni Ismea su dati Istat



www.ismea.it
SCAMBI NAZIONALI:
                 i principali prodotti importati (6)
       Importazioni (t) di "Salmoni freschi e refrigerati" per paese di provenienza




                Nota: nei riquadri è riportata la % di prodotto importata da ciascun paese nel 2010.
                Fonte: Elaborazioni Ismea su dati Istat



www.ismea.it
SCAMBI NAZIONALI:
                 i principali prodotti importati (7)
       Importazioni (t) di "Filetti di pangasio congelati" per paese di provenienza




                Nota: nei riquadri è riportata la % di prodotto importata da ciascun paese nel 2010.
                Fonte: Elaborazioni Ismea su dati Istat



www.ismea.it
SCAMBI NAZIONALI:
                 i principali prodotti importati (8)
       Importazioni (t) di "Salmoni affumicati (filetti inclusi)" per paese di provenienza




                Nota: nei riquadri è riportata la % di prodotto importata da ciascun paese nel 2010.
                Fonte: Elaborazioni Ismea su dati Istat



www.ismea.it
3

www.ismea.it
LOCALIZZAZIONE DEI BUYER
          Per indagare sul sistema degli approvvigionamenti dei prodotti ittici, sono stati intervistati quindici
          buyer del fresco, delle più importanti catene distributive, operanti nelle seguenti province (cinque
          nella sola provincia di Milano):

                     Milano                                                          Vicenza




                                                                                           Modena



         Pistoia, Livorno, Grosseto
                                                                                          Ascoli Piceno




                                                                                            Bari Andria Trani
                          Roma




                                       Caserta                                            Catanzaro



www.ismea.it
CATEGORIE DI PRODOTTI ITTICI
                              TRATTATI
     Fra i 15 buyer del fresco intervistati si è rilevato che:

                tutti acquistano il fresco sfuso, il decongelato e il secco/salato (in particolare,
                 baccalà e stoccafisso);
                12 su 15 acquistano il fresco confezionato dalle aziende produttrici;
                solo 2 buyer acquistano il congelato sfuso.

               In linea generale, il decongelato che si trova presso i punti di vendita non è altro che il
                   prodotto acquistato congelato e scongelato successivamente.

               Oltre il 75% del volume d’affari complessivo relativo ai prodotti ittici è generato dal
                   prodotto fresco; seguono il decongelato (10% circa) e il secco/salato (6%).

               Il volume d’affari relativo ai prodotti ittici ha una incidenza media sul volume d’affari
                   totale della catena compresa fra l’1% (caso in cui l’introduzione dell’ittico è recente)
                   e il 4-4,5%.




www.ismea.it
LE 5-10 SPECIE FRESCHE PIU’ IMPORTANTI
                              IN TERMINI DI FATTURATO


     Tra le prime 5-10 specie fresche più importanti in termini di fatturato, sono state indicati:

                  le orate e le spigole allevate (da tutti e 15 i buyer);
                  le vongole, veraci e lupini (da tutti e 15 i buyer);
                  le alici e/o il pesce azzurro in generale (14 buyer);
                  il salmone, anche in tranci e in filetti (12 buyer);
                  i filetti di persico (11 buyer);
                  i mitili o cozze (11 buyer).

               Altri prodotti prevalentemente trattati dai buyer sono: il pesce spada e il tonno (in filetti e
                   tranci), le seppie, i polpi, i calamari, le mazzancolle (anche precotte), i merluzzi, ecc.




www.ismea.it
LE PRINCIPALI SPECIE FRESCHE

               Le più importanti specie fresche trattate dai buyer (in termini di fatturato)




                Fonte: Ismea                                                         15 rispondenti su 15




www.ismea.it
IL BANCO DEL PESCE E IL NUMERO DI
                               REFERENZE
   In linea generale, nel banco di vendita assistita si trovano in media dalle 50 alle 70 referenze, di cui:
              25-35 referenze sono fresche pescate;
              10-20 referenze sono fresche allevate;
              8-10 referenze sono decongelate.

                Composizione del banco del pesce in termini di referenze


                                                                                            precotto/
                                                                                                         altro
                                                                                              cotto

                                                                                               secco/salato

                                                                                               dec. allev.
                                    pescato                                allevato

                                                                                              decongelato
                                                                                                pescato



               Fonte: Ismea
www.ismea.it
I PRODOTTI PESCATI E ALLEVATI NELLE
                     VENDITE DEI BUYER INTERVISTATI
     Fatto 100 il volume di vendita dell’ittico fresco sfuso, i prodotti trattati dai buyer sono per lo più
     allevati (lo è il 55,3%) con una prevalenza del prodotto estero (32,1%); il prodotto estero prevale
     anche nel pescato fresco; nel decongelato, predomina il prodotto pescato estero (84,5% sul totale
     decongelato trattato).
               Ripartizione % delle principali categorie trattate: fresco e decongelato




               Fonte: Ismea


www.ismea.it
GRAZIE PER LA
 VOSTRA ATTENZIONE

                     Area MERCATI
Francesca Carbonari (f.carbonari@ismea.it – 0685568559)
          Chiara Bambini (c.bambini@ismea.it)
          Sabrina Navarra (s.navarra@ismea.it)
                      www.ismea.it
Parte successiva ... Annulla