La catena del valore nell'economia digitalizzata - Novembre 2018 - ODCEC Roma

 
La catena del valore nell'economia digitalizzata - Novembre 2018 - ODCEC Roma
La catena del valore nell’economia digitalizzata
Novembre 2018

                              Strictly confidential and reserved document
La catena del valore nell'economia digitalizzata - Novembre 2018 - ODCEC Roma
Agenda

          I    Il mondo digitale nel 2018
         II    Le caratteristiche chiave di un’azienda
         III   Il capitale umano nella catena del valore
         IV    Gli asset di un’azienda digitale
         V     Valutazione delle High-tech company
         VI    Focus sulle Software house
         VII   Considerazioni conclusive

                                                  Strictly confidential and reserved document   2
La catena del valore nell'economia digitalizzata - Novembre 2018 - ODCEC Roma
Il mondo digitale nel 2018
Investimenti nel mercato digitale mondiale

                                                                                                     Overview del mercato mondiale
                                                                                                     Ø   Il mondo digitale va molto oltre i meri investimenti tecnologici
 1300              $’Mld investiti per la trasformazione digitale nel 2018                               necessari a gestire i cicli di vita dell’hardware e del software.
                                                                                                         Esso rappresenta, infatti, l’intero macro universo che ruota
                                                                                                         intorno all’innovazione del business.

                                                                                                     Ø   E’ stato stimato che la spesa tecnologica mondiale per la
                                                                                                         trasformazione digitale sfiora i 1.300 $’Mld nel 2018 (in crescita
                                                                                                         del 16,8% rispetto al 2017). Nel 2019 è prevista una spesa
                                                                                                         mondiale di circa 1.700 $’Mld (con una crescita del 42% rispetto
 1700             $’Mld, previsione di spesa mondiale nel digitale nel 2019                              al 2017).

                                                                                                     Ø   Nei prossimi due anni saranno investiti 400 $’Mld nelle
                                                                                                         tecnologie mobile, cloud, big data, social media. Altri 1.300
                                                                                                         $’Mld di investimenti saranno veicolati nei settori IoT, robotica,
                                                                                                         realtà aumentata e virtuale, blockchain.

  400              $’Mld investimenti nei prossimi anni nelle tecnologie
                   mobile, cloud, big data e social media

Fonte: Rapporto IDC 2017

                                                       Strictly confidential and reserved document                                                               3
La catena del valore nell'economia digitalizzata - Novembre 2018 - ODCEC Roma
Il mondo digitale nel 2018
 Alcuni dati sulle aziende digitali italiane (1/2)

                                                                                                      Overview sulle imprese italiane
                                                                                                      Ø   Alle fine di Settembre 2017 sono circa 122.000 le imprese dei
                           n. 25.650 sono le società                                                      settori digitali registrate presso la Camera di Commercio. Tali
                           digitali con sede in Lombardia                                                 imprese svolgono principalmente le seguenti attività:

                                                                                                      §   Commercio al dettaglio di qualsiasi tipo di prodotto effettuato
                                                                                                          via Internet
                                                                                                      §   Servizi di accesso ad Internet, Internet Point o altri servizi di
                                                                                                          trasmissione dati
                                                                                                      §   Produzione di Software, consulenza informatica e attività
                                                                                                          connesse
n. 13.469 sono le società
digitali con sede nel Lazio                                                                           §   Elaborazione dei dati, Hosting , Portali Web e attività connesse

                                   n. 10.477 sono le società
                                   digitali con sede in Campania

  Fonte: Movimprese, Infocamere

                                                        Strictly confidential and reserved document                                                               4
La catena del valore nell'economia digitalizzata - Novembre 2018 - ODCEC Roma
Il mondo digitale nel 2018
Alcuni dati sulle aziende digitali italiane (2/2)

                                                                                                       Overview sulle imprese italiane
              Periodo di riferimento: gennaio-settembre 2017
                                                                                                       Ø   Il settore digitale pesa ancora troppo poco sul totale della base
                                                                                                           imprenditoriale italiana (solo circa il 2,3% al 30 settembre 2017).
                                                                                                           Tale settore ha però nei giovani una leva importante da
                                                                                                           sostenere per crescere.

                                                                                                       Ø   Tra gennaio e settembre 2017 circa il 35% delle iscrizioni totali
                                                                                                           alla Camera di Commercio sono rappresentate da Imprese
                                                                                                           digitali di soggetti al di sotto dei 35 anni di età.

                                                                                                       Ø   Il 12% è il peso che hanno le imprese «under 35» sul totale delle
                                                                                                           imprese digitali che risultano registrate alla Camera di
                                                                                                           Commercio al 30 settembre 2017

                                                                                                       Ø   Nello stesso periodo, sono state circa 6.330 le «New entry» di
                                                                                                           imprese digitali iscritte alla Camera di Commercio.

Fonte: Movimprese, Infocamere

                                                         Strictly confidential and reserved document                                                                5
La catena del valore nell'economia digitalizzata - Novembre 2018 - ODCEC Roma
Agenda

          I    Il mondo digitale nel 2018
         II    Le caratteristiche chiave di un’azienda
         III   Il capitale umano nella catena del valore
         IV    Gli asset di un’azienda digitale
         V     Valutazione delle High-tech company
         VI    Focus sulle Software house
         VII   Considerazioni conclusive

                                                  Strictly confidential and reserved document   6
La catena del valore nell'economia digitalizzata - Novembre 2018 - ODCEC Roma
Le caratteristiche chiave di un’azienda digitale: come riconoscerla?
  Driver delle strategie digitali

               DATA-CENTRIC                                                                                                                     INNOVATION
Le aziende digitali producono una mole di dati                                                                             Le strategie digitali richiedono continua innovazione, flessibilità e
enorme: bisogna saper utilizare tali dati per innovare                                                                     velocità di esecuzione. Non basta più, quindi, crescere e migliorarsi
il proprio modello di business. E’ il caso di Amazon                                                                       attraverso dei centri R&D interni e qualche collaborazione
che da retailer online è diventata una delle più grandi                                                                    universitaria, bisogna essere sempre pronti a cogliere le occasioni
realtà Big Data al mondo attraverso 4 step principali:                                                                     di crescita esogena inglobando nuove start up digitali o asset
                                                                                                                           intangibili che potrebbero rappresentare una leva strategica
• Catalogo Online: 10 volte più grande e con prezzi                                                                        distintiva. Questa è infatti la strategia applicata da colossi come
  più bassi del 10%;                                                                                                       Amazon, Facebook, Google ed Apple, I quali a prescindere dalle
• Community di blogger e acquirenti: I dati di                                                                             proprie capacità di sviluppo interne, sono sempre pronti ad
  questo network insieme all’analisi dei                                                                                   acquisire innovazioni da fuori che siano tecnologie, brevetti o
  comportamenti utente permettono un elevato                                                                               competenze. Questo è il classico modello “open innovation” ben
  grado di personalizzazione nel suggerire prodotti                                                                        noto nella Silicon Valley.
  e bundle di offerta;
• Utilizzo dati piattaforma: analizzare tali dati ha
  consentito di ottenere un’ottimo livello di
  customer care;
• Offrire servizi basati sui big data ad altre aziende:
  il più grande servizio di cloud computing e storage                                                                        VELOCITÀ E FLESSIBILITÀ
  al mondo.
                                                                                                                           Il mondo digitale richiede velocità, flessibilità e agilità a livelli
                                                                                                                           superiori rispetto ai mercati tradizionali. Ciò deve tradursi in
                                                                                                                           un modello operativo ed in un business model in grado di
                                                                                                                           adattarsi al cambiamento nel più breve tempo possibile,
                                   CUSTOMER-CENTRIC                                                                        consentendo di correggere le linee guida strategica anche in
                                                                                                                           corso d’opera. Alcuni esempi di aziende che non sono state
                    Nel mondo digitale il cliente è abituato ad un nuovo livello di                                        in grado di adeguarsi in tempo al cambiamento del mercato
                    servizio: “tutto, subito, al miglior prezzo, sempre e ovunque,                                         sono Nokia e Kodak.
                    disegnato su misura!”. La mera logica di prodotto e di prezzo
                    non è più sufficiente, e, di conseguenza, la user experience
                    diventa fondamentale.

   Fonte: Strategie di sviluppo, Il Sole 24 Ore

                                                                             Strictly confidential and reserved document                                                                  7
La catena del valore nell'economia digitalizzata - Novembre 2018 - ODCEC Roma
Le caratteristiche chiave di un’azienda digitale: la catena del valore
Come crea valore una digital company

                                             • la raccolta delle informazioni è essenziale
                                             • l'elaborazione e l'organizzazione delle informazioni sono indispensabili per creare il
                                               presupposto di esistenza di un valore
                           data collection
        Human innovation

                                           • le informazioni devono poter essere archiviate per ogni possibile successivo utilizzo
                                           • le informazioni devono essere disponibili anche per nuovi algoritmi che ne sfruttano le
                           cloud storage e potenzialità
                            data mining

                                            • le digital companies nascono per essere sistemi aperti che scambiano, non gratuitamente,
                                              le informazioni
                                            • la raccolta dati continua è un valore. le "cose" sono ormai interconnesse e producono
                           interazione con continuamente informazioni nuove che servono ad alimentare i database che quindi
                           il network - IoT inconsapevolmente si rinnovano attraverso la user experience

                                                                 Strictly confidential and reserved document                             8
La catena del valore nell'economia digitalizzata - Novembre 2018 - ODCEC Roma
Agenda

          I    Il mondo digitale nel 2018
         II    Le caratteristiche chiave di un’azienda
         III   Il capitale umano nella catena del valore
         IV    Gli asset di un’azienda digitale
         V     Valutazione delle High-tech company
         VI    Focus sulle Software house
         VII   Considerazioni conclusive

                                                  Strictly confidential and reserved document   9
La catena del valore nell'economia digitalizzata - Novembre 2018 - ODCEC Roma
Il capitale umano nella catena del valore
Capitale Umano: il collo di bottiglia
                                                                                      Principali Considerazioni
                                                                                      Ø   Lo sviluppo delle imprese nell’era digitale non passa solo dagli
                                                                                          investimenti: serviranno sempre le competenze e il know-how
                                                                                          delle persone per governare il cambiamento e favorire la
                                                                                          diffusione dei nuovi strumenti tecnologici.

                                                                                      Ø   C’è un ostacolo che rende tortuosa la strada verso la
                                                                                          realizzazione di questo destino: la scarsità di tali competenze
                                                                                          digitali. Lo sviluppo tecnologico corre più velocemente della
                                                                                          capacità del sistema di produrre risorse umane capaci di
                                                                                          implementarlo. Molte innovazioni rischiano di non avere uno
                                                                                          sviluppo

                                                                                      Ø   Moltissime aziende per acquisire competenze si affidano alle
                                                                                          università, sviluppando contest o progetti congiunti per
                                                                                          pescare i migliori talenti dell’innovazione; alternativa valida
                                                                                          risulta essere l’acquisizione di startup. Tale fenomeno definito
                                                                                          open innovation sta prendendo piede anche in Italia.

                                                                                      Ø   Non ci sono dubbi sul fatto che il mondo del lavoro cambierà
                                                                                          contestualmente alla crescente digitalizzazione e avrà di sicuro
                                                                                          bisogno di nuove figure professionali e ruoli aziendali come
                                                                                          quella del CIO (Chief Information Officer): le aziende non
                                                                                          avranno più bisogno del mero responsabile IT ma una figura di
                                                                                          raccordo tra il manager responsabile del settore finanziario e
                                                                                          l’amministratore delegato. A lui non solo spetterà il compito di
                                                                                          dirigere la rete informatica, ma dovrà gestire molte altre aree
                                                                                          strategiche per l’impresa.

                                        Strictly confidential and reserved document                                                            10
Il capitale umano nella catena del valore
Capitale Umano e Open innovation
                                                                                 Principali Considerazioni
                                                                                 Ø   L’Open Innovation è un modello per cui le aziende ricorrono a
                                                                                     risorse umane e competenze provenienti dall’esterno: è un
                                                                                     nuovo approccio strategico e culturale in base al quale le
                                                                                     imprese si affidano a idee, soluzioni, strumenti e competenze
                                                                                     tecnologiche che arrivano in particolare da startup, università,
                                                                                     istituti di ricerca, fornitori, inventori, programmatori e
                                                                                     consulenti.
                                                                                 Ø   Tale fenomeno è la dimostrazione che l’innovazione
                                                                                     soprattutto in campo digitale e lo sviluppo di asset che
                                                                                     possano portare un alto valore aggiunto in azienda sono
                                                                                     sempre legate alle competenze distintive e al know-how del
                                                                                     capitale umano: è, infatti, dalle persone che nascono le idee
                                                                                     innovative!
                                                                                 Ø   Le aziende tecnologiche, ad esempio, inglobano le start up
                                                                                     poiché devono acquisire le competenze e le idee innovative
                                                                                     che sono state frutti di «menti esterne». Le aziende che
                                                                                     rilevano la maggioranza delle quote delle nuove imprese si
                                                                                     assicurano in un colpo le tecnologie, ma anche le idee e le
                                                                                     competenze di chi le ha inventate.
                                                                                 Ø   Ad oggi data la scarsità di competenze sul mercato, le aziende
                                                                                     utilizzano gli strumenti più disparati per aggiudicarsi le poche
                                                                                     competenze disponibili: un esempio possono essere gli
                                                                                     hackathon, gare di programmazione durante le quali si chiede
                                                                                     a developer di sviluppare soluzioni digitali innovative relative
                                                                                     a un determinato settore in un arco di tempo circoscritto

                                   Strictly confidential and reserved document                                                              11
Agenda

          I    Il mondo digitale nel 2018
         II    Le caratteristiche chiave di un’azienda
         III   Il capitale umano nella catena del valore
         IV    Gli asset di un’azienda digitale
         V     Valutazione delle High-tech company
         VI    Focus sulle Software house
         VII   Considerazioni conclusive

                                                  Strictly confidential and reserved document   12
Gli asset di un’azienda digitale
                                                                                                    Principali Considerazioni
Considerazioni preliminari
                                                                                                    Ø   Ignorare il valore reale delle risorse
                                                                                                        intangibili/digitali di un azienda in sede di
                                                                                                        valutazione del valore economico è un errore
                                                                                                        abbastanza comune. In realtà spesso
                                                                                                        potrebbe esserci molto più valore legato agli
                                                                                                        asset digitali rispetto a quello che
                                                                                                        risulterebbe in prima istanza.

                                                                                                    Ø   Le risorse digitali, soprattutto quelle
                                                                                                        immateriali, rappresentano ad oggi gran
                                                                                                        parte del valore di un’impresa digitale. Il
                                                                                                        processo di valutazione di un asset digitale
                                                                                                        risulta essere uno dei processi più complicati
           Gli errori più comuni nella valorizzazione degli asset digitali                              in un’operazione di M&A.

                                                                                                    Ø   Essere in grado di vedere correttamente il
                                                                                                        quadro di insieme di una società consente al
                                                                                                        valutatore di capire con esattezza quali sono
                                                                                                        gli asset che devono essere valorizzati e di
                                                                                                        evitare di fare errori nel processo di
                                                                                                        valutazione che porterebbero ad attribuire
                                                                                                        all’azienda un valore più basso di quello
                                                                                                        reale.

                                                      Strictly confidential and reserved document                                            13
Gli asset di un’azienda digitale: big data–elemento autonomo di valore
Cenni relativi ai Big Data (1/3)
                                                                                 Principali Considerazioni
                                                                                 Ø   I database rilevano sempre di più come fonte informativa per la
                                                                                     pianificazione economico-finanziaria (business planning) e in
                                                                                     tale ambito i dati informativi assumono il rango di un asset vero
                                                                                     e proprio (bene immateriale dotato di intrinseco valore), che
                                                                                     può essere oggetto di compravendita, licenza o condivisione.

                                                                                 Ø   Il termine big data è usato per descrivere una raccolta di dati
                                                                                     molto estesa; tale raccolta di informazioni risulta sempre più un
                                                                                     fattore strategico nella competizione di mercato e nella crescita,
                                                                                     anche considerando la continua evoluzione dei modelli di
                                                                                     business e dei mercati nell’era moderna.

                                                                                 Ø   Diviene fondamentale, quindi, il processo di data mining,
                                                                                     l’insieme di tecniche che hanno per oggetto l’estrazione di un
                                                                                     sapere o di una conoscenza, a partire da grandi quantità di dati e
                                                                                     l’utilizzo scientifico, industriale o operativo di questo sapere.

                                                                                 Ø   L’analisi dei big data è un rilevante driver dell’innovazione,
                                                                                     poiché i dati sono sempre più al centro delle nuove strategie che
                                                                                     determinano l’approccio ai modelli di business più evoluti,
                                                                                     sempre più “datadriven”, guidati, cioè, dai dati di input che si
                                                                                     raccolgono e che, se tempestivamente analizzati, possono dare
                                                                                     informazioni necessarie per porre in essere proficue azioni
                                                                                     strategiche, anche in un’ottica di marketing, e incrementare la
                                                                                     produttività.

                                   Strictly confidential and reserved document                                                               14
Gli asset di un’azienda digitale
Cenni relativi ai Big Data (2/3)
                                                                         Principali Considerazioni
                                                                         Ø       Le strategie di monetizzazione dei database possono
                                                                                 essere declinate nelle seguenti fattispecie:
                                                                                 1. utilizzo dei dati per finalità interne, mantenendone
                                                                                    la proprietà e l’impiego in esclusiva;
                                                                                 2. utilizzo per agevolare l’ingresso in nuovi business,
                                                                                    anche attraverso differenziazioni di prodotto;
                                                                                 3. licenze in via esclusiva o condivisa a terzi, con
                                                                                    abbonamenti o servizi di pay per use lungo archi
                                                                                    temporali tipicamente pluriennali;
                                                                                 4. interscambio e condivisione di dati (anche con
                                                                                    partners commerciali);
                                                                                 5. vendita di prodotti premium associati alla fruibilità
                                                                                    esclusiva di dati (data vending; attraverso
                                                                                    piattaforme digitali);
                                                                                 6. messa a disposizione gratuita dei dati (con proventi
                                                                                    pubblicitari o di altra natura);
                                                                                 7. utilizzo selettivo dei dati per finalità di vertical
                                                                                    advertising (pubblicità profilata).

                                   Strictly confidential and reserved document                                                   15
Gli asset di un’azienda digitale
Cenni relativi ai Big Data (3/3)                      Principali Considerazioni
                                                      Ø     Per la valutazione economica dei database possono innanzitutto essere
                                                            utilizzati come base di partenza i più noti metodi di stima di valore degli
                                                            intangibili («Cost Approach», «Income Approach» e «Market
                                                            Approach»).
                                                      Ø     La dottrina tende, però, ad un utilizzare prevalentemente i seguenti
                                                            metodi per la valutazione dei database:
                                                      §     in caso di utilizzo indiretto del bene da parte di terzi, il metodo del «relief
                                                            from royalties»;
                                                      §     in caso di utilizzo diretto del bene, l’attualizzazione dei redditi o dei
                                                            flussi di cassa derivanti dallo sfruttamento diretto di una risorsa, oppure
                                                            l’attualizzazione dei redditi o dei flussi di cassa differenziali
                                                            (incrementali).
                                                      Ø     L’attualizzazione dei redditi o dei flussi di cassa differenziali si basa sulla
                                                            quantificazione e attualizzazione dei benefici e dei vantaggi specifici del
                                                            bene immateriale. Il reddito incrementale è ottenuto per differenza tra i
                                                            ricavi e costi relativi al bene immateriale, con attualizzazione dei flussi
                                                            differenziali e con esclusione di componenti reddituali estranei o poco
                                                            rilevanti.
                                                      Ø     Infine, l’approccio empirico, di mercato, può fornire utili indizi sul valore
                                                            degli intangibili: in questo caso la stima del valore di mercato si basa sullo
                                                            screening delle transazioni comparabili che riguardano risorse
                                                            immateriali, a titolo di vendita o licenza, utilizzando i database
                                                            internazionali oggi disponibili sul web.
                                                      Ø     L’analisi di comparabilità fra diversi database può inoltre fornire
                                                            indicazioni in merito all’eventuale plusvalore derivante da originalità.

                                   Strictly confidential and reserved document                                                   16
Gli asset di un’azienda digitale
Cenni sulla valutazione di un website
                                                                                      Principali Considerazioni
                                                                                      Ø   I siti web possono essere valutati (ovviamente con metodologie
                                                                                          diverse) per diversi scopi:
                                                                                      §   Tematiche fiscali
                                                                                      §   Due diligence finanziarie e fiscali
                                                                                      §   Arbitraggi e gestione delle controversie
                                                                                      §   Meramente ai fini del business o di una operazione di M&A

                                                                                      Ø   Le diverse metodologie di valutazione vengono scelte di volta in
                                                                                          volta sulla base delle circostanze che portano alla valutazione e
                                                                                          alla tipologia di informazioni disponibili per l’analisi.

                                                                                      Ø   Prima di iniziare una valutazione di un asset digitale, bisogna
                                                                                          innanzitutto avere molto chiaro quali siano i fattori che incidono
                                                                                          sul valore del bene stand alone o dell’impresa in generale. A
                                                                                          differenza di una tradizionale impresa industriale esistono molti
                                                                                          altri driver da considerare oltre a quelli classici (ie. Current
                                                                                          profitability, Current liabilities, Current assets, Revenues, EBITDA,
                                                                                          ecc.).
                                                                                      Ø   Questi driver sono spesso dotati di autonomo valore che non
                                                                                          emerge dalle informazioni contabili

                                        Strictly confidential and reserved document                                                                 17
Gli asset di un’azienda digitale
Cenni sulla valutazione di un brand
                                                                              Principali Considerazioni
                                                                              Ø     Allo scopo di valutare un brand, ad esempio di e-commerce, l’analisi
                                                                                    deve essere orientata principalmente a:
                                                                              §     La Qualità: i brand di alta qualità generano più profitti rispetto a quelli
                                                                                    che non vengono percepiti con tale caratteristica;
                                                                              §     Il Posizionamento: come il brand è posizionato sul mercato risulta
                                                                                    quasi essere una conseguenza della qualità che il cliente percepisce;
                                                                              §     La Comunicazione: come entrano in contatto il brand e il cliente
                                                                                    durante il processo di handover;
                                                                              §     La Long-term perspetive: quali sono i driver di crescita futuri del
                                                                                    brand;
                                                                              §     L’Internal Marketing: tutti quei servizi di customer care che
                                                                                    migliorano la user experience;
                                                                              §     La posizione di First-mover: se il brand gode o meno del vantaggio di
                                                                                    essere il pioniere di quella nicchia di mercato.
                                                                              Ø     Nella pratica non esiste un metodo di valutazione prescelto poiché:
                                                                              §     La scelta può variare in base alla fase di vita dell’azienda;
                                                                              §     Spesso non sono disponibili tutti gli elementi per effettuare la
                                                                                    valutazione in maniera oggettiva;
                                                                              §     Ci saranno sempre elementi soggettivi alla base di una valutazione.
                                                                              Ø     Gli elementi valutativi di incertezza, però, sono decisamente inferiori
                                                                                    nel mondo digital poiché esistono altri parametri come pagine
                                                                                    visualizzate, n. di visite e click, leads ecc. che possono indirizzare
                                                                                    correttamente il valutatore.

                                      Strictly confidential and reserved document                                                                   18
Agenda

          I    Il mondo digitale nel 2018
         II    Le caratteristiche chiave di un’azienda
         III   Il capitale umano nella catena del valore
         IV    Gli asset di un’azienda digitale
         V     Valutazione delle High-tech company
         VI    Focus sulle Software house
         VII   Considerazioni conclusive

                                                  Strictly confidential and reserved document   19
Valutazione delle High-tech company
Step di valutazione (1/3)
                                                                                         Principali Considerazioni
                                                                                         Ø     La valutazione fatta col DCF, sebbene possa
                                                                                               sembrare vecchia scuola, funziona nel caso delle
                                                                                               aziende digitali dove altri metodi falliscono. Nel
                                                                                               caso di aziende digitali e delle start up è difficile
                                                                                               riuscire a far partire l’analisi dalle performance
                                                                                               storiche della società; piuttosto, risulta essere più
                                                                                               corretto esaminare lo sviluppo di lungo termine
                                                                                               del mercato in cui opera la società e poi andare a
                                                                                               ritroso. In particolare, concentrarsi sulle
                                                                                               dimensioni potenziali del mercato e sulla quota di
                                                                                               mercato dell'azienda nonché sul livello di
                                                                                               rendimento del capitale che l'azienda potrebbe
                                                                                               essere in grado di ottenere.
                                                                                         Ø     L’utilizzo del DCF in questi casi può avere alcuni
                                                                                               inconvenienti: poiché le proiezioni a lungo termine
                                                                                               sono altamente incerte, è opportuno valutare
                                                                                               l'azienda ponderando i flussi sulla base dei diversi
                                                                                               scenari possibili e sulle probabilità del loro
                                                                                               verificarsi. Tali ponderazioni possono aiutare a
                                                                                               limitare e quantificare l'incertezza, ma non la
                                                                                               faranno sparire del tutto.
Fonte: «Valuing High-Tech companies», McKinsey

                                                 Strictly confidential and reserved document                                                20
Valutazione delle High-tech company
Step di valutazione (2/3)

                                                                                                                              Operating margin &
         Start from the future                                      Size the market
                                                                                                                              capital intensity
 ü   Non potendo utilizzare i dati storici            ü   Il passo successivo consiste nel                         ü   Ultimato il forecast dei ricavi, si devono
     della società a causa dell’alta volatilità           calcolare i ricavi potenziali. In primis, è                  stimare opportunamente i margini
     del settore digitale, è fondamentale                 opportuno stimare l’ampiezza del                             operativi futuri e il fabbisogno
     prevedere l’evoluzione del mercato in                mercato e il range dei potenziali clienti                    finanziario per gli investimenti.
     cui si muove l’azienda dato che                      raggiungibili dalla società.
     l'azienda si evolve contestualmente al                                                                        ü   I margini operativi attuali di società
     mercato stesso.                                  ü   Successivamente, tale stima deve                             digitali e start up sono poco indicativi dei
                                                          tradursi in un tasso di penetrazione del                     risultati di lungo periodo.
 ü   Tale previsione dovrebbe, poi, basarsi               mercato       (clienti    potenzialmente
     su driver di rendimento operativo                    interessati all’offerta).                                ü   E’ fondamentale avere una visione
     come i tassi di penetrazione del                                                                                  chiara del business model al fine di poter
     mercato, il ricavo medio per cliente, i          ü   Infine, il processo di forecasting si                        individuare realisticamente potenziali
     margini sostenibili e il rendimento del              concluderà con una stima complessiva                         comparabili sul mercato ed utilizzare le
                                                          dei     ricavi   ottenuta    attraverso                      loro marginalità per il piano.
     capitale investito. Una volta ottenuta
                                                          l’applicazione di un conversion rate ai
     tale previsione, bisogna rapportare tali                                                                      ü   Al fine di ottenere il valore dei flussi di
                                                          clienti potenzialmente interessati e il
     risultati al tempo presente.                                                                                      cassa futuri, è necessario anche stimare
                                                          calcolo dell’ammontare di ricavi per
 ü   Quindi, è necessario determinare il                  cliente.                                                     il fabbisogno di capitale. A differenza
     tempo necessario ad ottenere un                                                                                   delle società tradizionali, le digital
     andamento       normalizzato,     che                                                                             company non necessitano di grandi
     tendenzialmente per aziende digitali e                                                                            capitali per crescere. La tendenza è
     start up si attesta intorno ai 10-15                                                                              quella di stimare una percentuale fissa
     anni.                                                                                                             di capitale investito sui ricavi.

                                                  1                                                            2                                                  3

Fonte: «Valuing High-Tech companies», McKinsey

                                                                 Strictly confidential and reserved document                                                 21
Valutazione delle High-tech company
Step di valutazione (3/3)

           Return on invested                              Work back to current                                        Develop weighted
           capital (ROIC)                                  performance                                                 scenarios
  ü   Nel mondo delle Hi-tech company            ü   Dopo aver completato il forecast, è                    ü   Un modo semplice e diretto per gestire
      caratterizzato da margini operativi alti       giunto il momento di ricollegare le                        l'incertezza associata alle società ad alta
      e piccoli investimenti di capitale, il         previsioni a lungo termine alla                            crescita consiste nel fare la valutazione
      ROIC risulta tendenzialmente talmente          performance corrente della società.                        ponderando il risultato sulla base di
      elevato che non può essere ritenuto un                                                                    diversi scenari probabili. Anche lo
                                                 ü   Per fare ciò, è necessario valutare la
      indicatore significativo.                                                                                 sviluppo di pochi scenari rende le
                                                     velocità di transizione dalle prestazioni
                                                                                                                assumption più trasparenti.
  ü   Nei casi in cui il ROIC è talmente             attuali alle prestazioni future a lungo
      elevato c’è il rischio che i competitors       termine. Le stime devono essere                        ü   Per sviluppare uno scenario finale
      entrino sul mercato forzando i prezzi          coerenti possibile con le caratteristiche                  corretto, bisogna fare una stima
      verso il basso.                                del settore.                                               complessiva comprensiva di dati
                                                                                                                finanziari sia legati a previsioni
  ü   Una Hi-tech company riesce a
      difendersi e a mantenere la propria                                                                       ottimistiche       che    a     previsioni
      posizione di mercato solo se il valore                                                                    pessimistiche ponderando i risultati sulla
      percepito da quest’ultimo fosse                                                                           base delle probabilità che tali scenari si
      relativo ai beni intangibili posseduti,                                                                   verifichino effettivamente.
      con particolare riferimento al brand,
      difficilmente replicabili.

                                             4                                                          5                                                 6

Fonte: «Valuing High-Tech companies», McKinsey

                                                          Strictly confidential and reserved document                                               22
Agenda

          I    Il mondo digitale nel 2018
         II    Le caratteristiche chiave di un’azienda
         III   Il capitale umano nella catena del valore
         IV    Gli asset di un’azienda digitale
         V     Valutazione delle High-tech company
         VI    Focus sulle Software house
         VII   Considerazioni conclusive

                                                  Strictly confidential and reserved document   23
Focus sulle Software house
Aspetti contabili e fiscali

                                                                                                               Principali Considerazioni
                                                                                                               Ø     Gli aspetti contabili connessi all’iscrizione in bilancio del software
                                                                                                                     assumono un ruolo rilevante per la valutazione economica. Il loro
                                                                                                                     impatto rileva:
                                                                                                               §     sui ricavi, costi e margini economici differenziali;
                                                                                                               §     sugli accantonamenti patrimoniali (di riserve di utile, in seguito alla
                                                                                                                     destinazione a riserva del risultato d’esercizio);
                                                                                                               §     sui flussi finanziari in entrata, in uscita e netti.
                                                                                                               Ø     La disciplina contabile prevede l’allineamento dei valori contabili
                                                                                                                     iscritti a bilancio e basati sul costo al fair value. A prescindere da
                                                                                                                     quale sia criterio di iscrizione nell'attivo scelto, data la rapidità del suo
                                                                                                                     processo di obsolescenza tecnologica, è necessario effettuare alla fine
                                                                                                                     di ciascun esercizio un'analisi critica del suo utilizzo all'interno
                                                                                                                     dell'azienda e, se da essa risulta che il software non viene più
                                                                                                                     utilizzato o il suo utilizzo non è economico, procedere ad una
                                                                                                                     svalutazione straordinaria del suo valore netto contabile.
                                                                                                               Ø     Per quanto concerne gli aspetti fiscali, rileva la distinzione fra
                                                                                                                     software iscritti nella voce B.I.3. (opere dell’ingegno) o B.I.4. (licenze)
                                                                                                                     dell’attivo patrimoniale (ex art. 2424 c.c.): l’art. 103 del T.U.I.R. (Testo
                                                                                                                     Unico delle Imposte sui Redditi - D.P.R. 917/1986) per i primi dispone
                                                                                                                     un ammortamento fiscale in soli due esercizi mentre per i secondi
                                                                                                                     prevede invece che l’ammortamento fiscale segua la durata del
                                                                                                                     contratto di licenza.

Fonte: La valutazione economica del software, Il diritto industriale

                                                                       Strictly confidential and reserved document                                                                     24
Focus sulle Software house
Principali metodi di valutazione per beni intangibili (1/2)
                                                                                                               Principali Considerazioni
                                                                                                               Ø     I principali metodi – utilizzati singolarmente o in via complementare –
                                                                                                                     dalla prassi professionale per la stima del valore delle risorse
                                                                                                                     immateriali sono:
                                                                                                               1.    (determinazione dei) costi sostenuti per la realizzazione della

                                                                                           1
    (DETERMINAZIONE DEI) COSTI SOSTENUTI PER LA                                                                      risorsa immateriale o da sostenere per la sua riproduzione: secondo
        REALIZZAZIONE O DA SOSTENERE PER LA                                                                          tale metodo, il valore è determinato dalla sommatoria dei costi
                   RIPRODUZIONE                                                                                      capitalizzati, sostenuti per la sua realizzazione o da sostenere per
                                                                                                                     riprodurla;

               ATTUALIZZAZIONE DEI FLUSSI                                                                      2.    attualizzazione dei redditi o dei flussi di cassa derivanti dallo
             DERIVANTI DALLA DELLA RISORSA
                     IMMATERIALE                                           2                                         sfruttamento della risorsa immateriale: secondo tale metodo, il
                                                                                                                     valore è dato dalla sommatoria dei redditi attualizzati derivanti dallo
                                                                                                                     sfruttamento stesso della risorsa (in termini di royalties, fatturato
                                                                                                                     atteso, ecc.);
                       ATTUALIZZAZIONE
                        DELLE ROYALTIES
                          PRESUNTE
                                                                       3                                       3.    attualizzazione delle royalties presunte (o di altri ricavi), che
                                                                                                                     l’impresa pagherebbe come licenziataria o utilizzatrice se la risorsa
                                                                                                                     immateriale non fosse di proprietà;
                                                                                                               4.    attualizzazione dei redditi o dei flussi di cassa differenziali

                                                                4
                      ATTUALIZZAZIONE                                                                                (incrementali): Il reddito incrementale è ottenuto per differenza tra i
                         DEI FLUSSI                                                                                  ricavi e costi relativi al bene immateriale, con attualizzazione dei
                       INCREMENTALI                                                                                  flussi differenziali e con esclusione di componenti reddituali estranei
                                                                                                                     o poco rilevanti;
                                                                                                               5.    attualizzazione delle perdite derivanti dalla cessione della risorsa

                                                              5
                       ATTUALIZZAZIONE                                                                               immateriale: si basa sul presupposto che il venir meno della
                     PERDITE DA CESSIONE                                                                             disponibilità della risorsa immateriale è suscettibile di determinare
                          DEL BENE                                                                                   una riduzione del fatturato (giuridicamente assimilabile al "lucro
                                                                                                                     cessante").

Fonte: La valutazione economica del software, Il diritto industriale

                                                                       Strictly confidential and reserved document                                                                25
Focus sulle Software house
 Principali metodi di valutazione per beni intangibili (2/2)
                                                                                                                Principali Considerazioni
                      Software House                                                                            Ø     Dei diversi metodi va colta la complementarità nell’individuare – da
                                                                                                                      diverse angolature – i poliedrici aspetti dell’intangible oggetto di
                                                                                                                      valutazione, atti a consentire una valutazione integrata. Ad esempio:
                                                                                                                §     le royalties presunte sono anche in funzione dei redditi o flussi di
                                                                                                                      cassa incrementali che derivano dallo sfruttamento della risorsa
                                                                                                                      immateriale e che interagiscono anche con il plusvalore di mercato o i
                                                                                                                      moltiplicatori di società comparabili;
                                                                                                                §     il patrimonio incrementale deriva da un accumulo negli anni di
                                                                                                                      reddito differenziale;
                                                                                                                §     i costi di riproduzione stimano i benefici futuri e la stima autonoma
                                                                                                                      dell’avviamento differenziale media tra metodi patrimoniali e
                                                                                                                      reddituali.
                                                                                                                Ø     I diversi metodi dovrebbero in teoria portare a risultati simili, anche
                                                                                                                      se il metodo delle royalties presunte e del costo di riproduzione
                                                                                                                      tendono talora a fornire valutazioni più basse rispetto al metodo dei
                                                                                                                      redditi differenziali o alle comparazioni di mercato.

Licensee                                                           Licensee
                           Licensee

 Fonte: La valutazione economica del software, Il diritto industriale

                                                                        Strictly confidential and reserved document                                                                26
Focus sulle Software house
Il Revenue model delle Software house
                                                                                                               Principali Considerazioni
                                                                                                               Ø     Le Software house sono aziende specializzate principalmente nella
                                                                                                                     produzione di software e applicazioni. I ricavi di una software house si
                                                                                                                     riferiscono principalmente alla vendita dei software ovvero alla loro
                                                                                                                     concessione di licenza (tendenzialmente aleatori), nonché a quelli
                                                                                                                     (anche futuri) correlati con i contratti di manutenzione e assistenza
                                                                                                                     periodica alla clientela (teoricamente costanti e meno volatili).
                                                                                                               Ø     Una tendenza di recente seguita da alcune grandi società (come, ad
                                                                                                                     esempio, Adobe Systems) consiste nell’indirizzare il proprio revenue
                                                                                                                     model più verso la concessione in licenza temporanea (rinnovabile) di
                                                                                                                     pacchetti di programmi piuttosto che la vendita di singoli software
                                                                                                                     con uso perpetuo.
                                                                                                               Ø     Sempre più spesso il software è liberamente fruibile e viene
                                                                                                                     distribuito gratuitamente come nel caso delle mobile app. La ratio
                                                                                                                     economica sta nel fatto che consentono di incanalare in modo rapido
                                                                                                                     e intuitivo l’utente verso la fruizione di servizi anche a pagamento di
                                                                                                                     e-commerce (App stores) o legati a banner pubblicitari o ad altri
                                                                                                                     revenue model.
                                                                                                               Ø     La valutazione di un singolo software (stand alone), in genere da
                                                                                                                     perseguire mediante i metodi di valutazione delle risorse immateriali,
                                                                                                                     tendenzialmente si distingue dalla valutazione delle software house,
                                                                                                                     per le quali è possibile applicare i canonici metodi di valutazione delle
                                                                                                                     aziende, tenuto conto delle specificità del loro .
                                                                                                               Ø     La scalabilità fa sì che la software house che vende software
                                                                                                                     proprietario, una volta raggiunto un punto di pareggio economico in
                                                                                                                     cui i ricavi eguagliano i costi fissi sostenuti, possa a quel punto avere
                                                                                                                     ricavi ulteriori e incrementali, di fatto svincolati da costi che sono già
                                                                                                                     stati sostenuti, consentendo in tal modo di conseguire profili di
                                                                                                                     marginalità economica anche assai rilevanti.
Fonte: La valutazione economica del software, Il diritto industriale

                                                                       Strictly confidential and reserved document                                                                  27
Focus sulle Software house
Metodi di valutazione del Software (stand alone)
 Un metodo empirico che si basa sulla                                                                                 La presenza di contratti di licenza è apprezzata dagli
 determinazione delle «royalties presunte» che                                                                        investitori perché rappresentano ricavi tipicamente
 un IP owner richiederebbe a soggetti terzi per                                                                       non occasionali.
 lo sfruttamento dello stesso.
                                                                                                                       Lo sfruttamento del software è alternativamente
 Il     relief-from-royalties    method     è                                                                         legato al pagamento di: royalties periodiche, importo
 particolarmente indicato laddove si voglia                              Il metodo delle                              una tantum, utilizzo a consumo (pay per use),
 arrivare alla determinazione di un valore di
 scambio della risorsa immateriale.
                                                                       royalties presunte                             manutenzioni     periodiche,
                                                                                                                      aggiornamenti, etc.
                                                                                                                                                       supporto     tecnico,

 Il contributo di un bene immateriale in termini                                                                      La stratificazione di redditi differenziali genera un
 di margine economico alla redditività d’impresa                                                                      patrimonio incrementale, che esprime il differenziale
 può essere misurato attraverso il metodo dei                                                                         (positivo) tra valore di mercato e valore contabile
 redditi differenziali, che determina il valore                                                                       dell’azienda; trattasi di un elemento idoneo a
 della risorsa immateriale come sommatoria dei                                                                        esprimere il plusvalore (a titolo di avviamento non
 redditi differenziali che presumibilmente essa                           Il metodo del                               contabilizzato) di assets intangibili che di rado
 produrrà in futuro.                                                          reddito                                 trovano "conferma" nel loro valore contabile.

 Il software è quindi valutabile se ed in quanto                          incrementale                                E’ riconducibile, in senso lato, ai metodi reddituali,
 all’origine di tangibili benefici economici                                                                          basati su una proiezione di redditi futuri normalizzati,
 differenziali e future utilità potenziali, che si                                                                    da scontare in un orizzonte temporale predefinito (o
 estrinsecano in un premium price.                                                                                    illimitato), coerente con la vita utile attesa del
                                                                                                                      software.

 In assenza di dati disponibili sulla capacità di
                                                                                                                      L’identificazione di un costo storico di produzione, è
 reddito, un’alternativa possibile è quella del
                                                                                                                      propedeutica alla stima di un costo attuale di
 costo sostenuto per creare la risorsa e per
                                                                                                                      riproduzione, avente natura di investimento e quindi
 occupare nel mercato le posizioni raggiunte
                                                                                                                      orientato ai benefici futuri attesi e alle potenzialità di
 dallo stesso alla data di valutazione. Si tratta
                                                                                                                      ritorno economico.
 pertanto di individuare i costi più significativi :
 - costi di ricerca e sviluppo;
                                                                                                                      Nel procedimento permane comunque il limite di non
 - costi per materia prima;
 - ore lavorate;                                                       La stima del costo                             considerare la redditività dell’investimento e anche il
                                                                                                                      costo opportunità derivante dal mancato immediato
 - altri oneri accessori.
                                                                           sostenuto                                  utilizzo della risorsa immateriale.
Fonte: La valutazione economica del software, Il diritto industriale

                                                                        Strictly confidential and reserved document                                                     28
Agenda

          I    Il mondo digitale nel 2018
         II    Le caratteristiche chiave di un’azienda
         III   Il capitale umano nella catena del valore
         IV    Gli asset di un’azienda digitale
         V     Valutazione delle High-tech company
         VI    Focus sulle Software house
         VII   Considerazioni conclusive

                                                  Strictly confidential and reserved document   29
Considerazioni conclusive
Il DCF rivisitato per le aziende digitali
                                                                                         Conclusioni sul DCF
                   Metodo DCF tradizionale                                               Ø     Come ripercorso nell’arco di questa presentazione, non esiste un
                                                                                               metodo ideale di valutazione per le imprese digitali; la scelta va
                                                                                               ponderata di volta in volta sulla base della tipologia dell’asset digitale
                                                                                               oggetto d’analisi e del contesto di incertezza di riferimento.

                                                                                         Ø     In generale, però, la valutazione di un asset digitale potrebbe essere
                                                                                               paragonata in termini di «oggetto» di valutazione ad un asset
                                                                                               intangibile e per il contesto di incertezza ad una start up.

                                                                                         Ø     Nonostante la dottrina consideri il metodo del DCF come incapace di
                                                                                               apprezzare correttamente il valore degli intangibles, la dottrina
                                                                                               reputa tale metodo tendenzialmente il più adatto a valutare le digital
                                                                                               company sulla base di opportuni accorgimenti:
                                                                                         §     Utilizzo delle stime prospettiche attualizzate dell’andamento di lungo
                                                                                               periodo del mercato piuttosto che l’utilizzo delle performance
                                                                                               storiche della società;
                                                                                         §     Data la volatilità del contesto digitale, stima dei flussi di cassa sulla
                                                                                               base dei margini di aziende «mature» potenzialmente comparabili e
                                                                                               di un capitale investito (in termini percentuali) con una incidenza
                                                                                               costante sui ricavi;
                                                                                         §     Utilizzo di dati finanziari non legati ad un semplice piano industriale o
                                                                                               di sviluppo, ma ad uno o più scenari ponderati sulla base sia di
                     Metodo DCF rivisitato                                                     previsioni ottimistiche che pessimistiche scaturenti dalle variabili di
                     per le Digital company                                                    rischio individuate.

Fonte: «Valuing High-Tech companies», McKinsey

                                                 Strictly confidential and reserved document                                                                  30
Considerazioni conclusive
L’ipotesi delle Opzioni reali
                                                                                                                Conclusioni
                                                                                                                Ø     I modelli tradizionalmente utilizzati per la valutazione si basano su un
                                                                                                                      equivalente di certezza, e non considerano «l’aleatorietà del contesto
                                                                                                                      in cui si opera» come variabile critica che incide sulla creazione del
                                  Value of                                                                            valore. Un contributo del tutto innovativo alla risoluzione della
                                                                                                                      questione è stato offerto dalla teoria delle opzioni reali.
                                    real
                                  options                                                                       Ø     La teoria delle opzioni reali fornisce la struttura teorica per
                                                                                                                      immaginare le opportunità come una forma di ricchezza immateriale.
                                                                                                                       Il valore di un opzione reale, che è tanto maggiore quanto maggiore
                                                             Corporate                                          Ø
                                                                                                                      è l’incertezza che l’impresa si trova ad affrontare, accresce i flussi di
                                                              Market                                                  cassa netti attesi di un intangibile in quanto considera le opportunità
             DCF                                               Value                                                  future che quel consente di ottenere in contesti incerti come quello
           Analysis                                                                                                   digitale.
                                                                                                                Ø     La metodologia delle opzioni reali permette la redazione di un
                                                                                                                      bilancio «esteso» che consideri attività e passività anche intangibili: il
                                                                                                                      valore complessivo dell’impresa si determina, in tal modo,
                                                                                                                      considerando anche diritti potenziali in mano all’impresa che, ad
                                                                                                                      esempio, ne incrementano il totale attivo.
                                                                                                                Ø     Un bilancio «esteso» siffatto può offrire una visione più suggestiva
                                                                                                                      dell’impresa, che permette di evidenziare i punti di forza e di
                                                                                                                      debolezza inespressi e non quantificabili dalla tradizionale pratica
                                                                                                                      contabile, consentendo l’attribuzione di un valore al patrimonio
                                                                                                                      netto (ricchezza netta) diverso da quello di funzionamento.

Fonte: «Valutazione dell’impresa e opzioni reali: la visione estesa del bilancio»

                                                                        Strictly confidential and reserved document                                                                  31
Considerazioni conclusive
Spunti di riflessione sui parametri di valutazione delle Digital                                                Conclusioni
company
                                                                                                                Ø     Revenue model indefinito
                                                                                                                      Ø Soprattutto nelle fasi inziali della vita di una DC il modello di
                                                                                                                        revenues è incerto ed indefinito
                                  Value of                                                                            Ø La stima dei ricavi e dei flussi di cassa è strettamente legata ad una
                                    real                                                                                profonda analisi del business model, del mercato in termini di
                                  options                                                                               domanda potenziale e degli investimenti necessari.
                                                                                                                      Ø L’orizzonte temporale di analisi deve essere lungo. Ciò è reso tanto
                                                                                                                        più difficile quanto più innovativo è il prodotto/servizio offerto.
                                                             Corporate
                                                              Market                                            Ø     G – tasso di crescita
             DCF                                               Value                                                  Ø Stimarne uno solo è impossibile. Meglio un modello a più stadi.
           Analysis                                                                                                   Ø Il valore spesso risiede quasi integralmente nel terminal value
                                                                                                                Ø     WACC
                                                                                                                      Ø Risk free rate. Considerando il business dovremmo utilizzare uno
                                                                                                                        zero coupon bond. Quale titolo di stato? Esiste per la DC una sorta
                                                                                                                        di territorialità a cui attribuire la mancanza di rischio?
                                                                                                                      Ø Il beta. Può essere stimato il beta con il classico approccio top
                                                                                                                        down? Meglio bottom up partendo dai fondamentali
                                                                                                                      Ø Struttura finanziaria (pesi). Le digital companies si finanziano
                                                                                                                        spesso con equity prevalente e questo si deve riflettere nel wacc
                                                                                                                Ø     Premio per il rischio specifico.
                                                                                                                Ø     Probabilità di scenario. Una digital company può essere vista come un
                                                                                                                      portafoglio di opzioni reali che hanno diverse probabilità di
                                                                                                                      accadimento
Fonte: «Valutazione dell’impresa e opzioni reali: la visione estesa del bilancio»                               Ø     open innovation. Un commento a parte

                                                                        Strictly confidential and reserved document                                                                 32
Conclusioni

              Grazie per l’attenzione

                     Strictly confidential and reserved document   33
Puoi anche leggere
DIAPOSITIVE SUCCESSIVE ... Annulla