" Goût de France-Good France " Revue de presse

" Goût de France-Good France " Revue de presse

Goût de France-Good France » Revue de presse Service de presse et de communication Agences de presse ANSA – Chef Italia-Francia a Gout de France, evento mondiale AGI – Gastronomia : dal 16 al 19 marzo Gout de France/Good France ANSAMED – Francia celebra gastronomia con chef italiani in vista Expo ASKANEWS – Dal 16 al 19 marzo festa della gastronomia francese in Italia ANSAMED – A Roma le ‘’Giornate delal gastronimia francese in Italia’’ PPN – Enogastronomia, Goût de France/Good France : Giornate della Gastronomia francese in Italia AFP – Opération séduction de la gastronomie française ASKANEWS – All'Expo l'eccellenza gastronomica delle diverse regioni francesi ASKANEWS – Ambasciatrice di Francia : cibi più local e meno local ASKANEWS – Ambasciatrice di Francia, battaglia comune con l’Italia sulle DOP ASKANEWS – Ambasciatrice di Francia in Italia entusiasmo per Goût de France ANSA – Alimentare : Francia-Italia a confronto su territorio a tavola ANSA – Petza tra i mille chef che partecipano a Good France Quotidiens La Repubblica – Goût de France, la grande gastronomia s’incontra ai fornelli Il Messaggero – Tre giorni per ‘’gustare’’ la Francia Corriere della Sera – Goût de France per gustare i menù d’Oltralpe Sette – Gastronomia Francese La Repubblica – Guida dei ristoranti di Roma.

Dialogo con i gusti francesi Il Messaggero – Italia-Francia, asse storico in cucina Il Messaggero – Palazzo Farnese celebra il gusto Il Tempo – Per una sera si mangia francese La Stampa – E’ lo spirito di squadra l’asso di noi chef francesi Le Figaro – La gastronomie, une affaire d’Etat Le Figaro – Guillaume Gomez, la toque de l’Elysée Le Figaro – Le Tout-Rome à la table du Palais Farnèse Italia Oggi – Il pasto francese dall’Unesco all’Expo Le Monde – Italie, le match

" Goût de France-Good France " Revue de presse

Radios, télévisions et medias Radio Rai Uno – Manuale d’Europa – Entretien de Catherine Colonna Radio Colonna Goût de France evento planetario Repubblica.it – Goût de France, dal l burro al bouquet garni : ecco la festa della cucina francese Rai News 24 – Dopo le riprese di Spectre 007, Monica Bellucci si riposa a Roma "con un piatto di pasta" Rai News 24 – Luca Zingaretti per una cenetta romantica con Luisa Rep.TV –Goût de France, dal burro al bouquet garni Ambiente Europa – Un menù ispirato alla Francia Fai Informazione – Alla scoperta dei sapori della Francia Provincia Firenze.it – Scandicci : bienvenue la France Stamptoscana.it – il 19 marzo tutto il mondo mangia francese Cucina.corriere.it – di scena il gusto d’Oltralpe Food24 – Il Sole 24 Ore Gusto di Francia omaggio planetario Ansamed.it – A Roma le giornate della Gastronomia francese in Italia Ricettemania.it – A Roma le giornate della Gastronomia francese in Italia Alibionline.it – il 19 marzo mille chef in tutto il mondo celebreranno la cucina francese Vivere in Viaggio – Gusto di Francia, il mondo omaggia la cucina francese La Voce di Rovigo – Sul piatto la cucina francese Gazzetta di Parma – Parma e la Francia giovedì in tavola Portaledellanotte.com – un appuntamento da non perdere Romah24.it – L’Italia al primo posto fra i partecipanti Corriere dell’Umbria – Giornate della Gastronomia francese Aglitteringwoman.com –La cucina d’Oltralpe è servita Puntarellarossa.it – Giornate della Gastronomia francese in Italia Wordpress.com – A Milano, dalla cena con Chef Rubio Paperblog.com – dove mangiare la cucina francese in Italia Lostrillo.it – giornata Goût de France a Napoli Asa-press.com – Good France trionfa in Italia Elle.it – Goût de France Primapaginanews.it – tavola rotonda Francia-Italia il territorio a tavola Primapaginanews.it – 1000 chef, 1000 menu per 5 continenti Shoppingmilanoroma.it – il 19 marzo al Pomiroeu incontro culinario Francia-Italia Eventinews24.com – Mostra fotografica Goût de France Paviafree.it – Sapori di Francia a Vigevano Firenzepuntog.com – una cena mondiale per scoprire la cucina francese It.anygator.com – in Italia si mangia francese Portaledellanotte.com – un tocco di zenzero per questo post su Good France Affaritaliani.it – Ambasciatrice di Francia in Italia entusiasmo per Goût de France Ilmessaggero.it – il 18 marzo all’Ambasciata di Francia si incontrano cucina italiana Cronachedigusto.it – cena francese per beneficenza Milanofree.it – Arriva a Milano la cucina della Francia La Stampa Torino – Gli ambasciatori torinesi della grande cucina francese Gazzetta di Parma – cucina francese in cinque ristoranti

" Goût de France-Good France " Revue de presse

Corriere di Maremma – Giornate della Gastronomia francese Corriere dell’Umbria – Giornate della Gastronomia francese L’Unione Sarda – Chef Petza selezionato per Gout de France Il Gazzettino di Treviso – La Francia al Perché La Nuova di Venezia e Mestre – Mille chef per celebrare il cobo francese Lastampa.it – la cucina francese si celebra con una super-mostra Agrodolce.it – lezioni di cucina francese Il Mattino – Goût de France Corrieredelveneto.it – gli chef veneti omaggiano la cucina transalpina Ilgiornaledelturismo.it – Goût de France trionfa in Italia Laprovinciacr.it – burro al bouquet Ecodisavona.it – anche in Liguria Il Mattino – serata dedicata alla cucina francese Lastampa.

Valle d’Aosta – goût de France nel Nord Ovest Ansamed – Oggi nel Mediterraneo Lineadiretta24 – La cucina francese a Roma Lineadiretta24 – La cultura gastronomica francese a Roma Romapost – La cucina d’oltralpe sbarca a Roma Primapaginanews – Menu di Andrea Fusco D. Repubblica – Gusto di Francia Leggo – Goût de France Villa Bonaparte Online-news –Salvo foie gras, al via offensiva francese su gastronomia Global News – Le giornate della gastronomia francese in Italia Cibus – dove mangiare la cucina francese Ambiente Europa – Vigevano, un menu ispirato alla Francia Corriere.it – Goût de France, di scena i menù d’oltralpe Il Giornale Milano – Francia, alta gastronomia per tutti Dagospia – In questa Roma mortaccina resta solo l’ambasciata francese ad organizzare Getty Images Paris Match France 2 Télématin – Le Triporteur Le Petitjournal.com – Mission séduction accomplie pour la Gastronomie française en Italie

" Goût de France-Good France " Revue de presse

Chef Italia-Francia insieme a Gout de France, evento mondiale - ANSA Il 19 in 100 ristoranti italiani, in Ambasciata Roma chef Eliseo - ROMA - Celebrazioni dell'alta cucina francese su scala planetaria il 19 marzo, con ''Gout de France/Good France'' che vedrà la partecipazione di 1.300 ristoranti in 150 Paesi, per un evento mediatico promosso da Atout France, ente per il turismo francese. La manifestazione vede l'Italia in prima fila, con il maggiore numero di chef partecipanti, in tutto un centinaio, che hanno risposto con entusiasmo all'appello lanciato dal ministro degli Esteri Laurent Fabius e dallo chef Alain Ducasse, a pochi mesi dall'Expo di Milano dedicato alle tematiche legate alla nutrizione sostenibile e che "sarà un'occasione per pensare insieme al futuro dell'alimentazione mondiale", come ha sottolineato l'ambasciatore di Francia in Italia, Catherine Colonna, presentando l'iniziativa oggi a Palazzo Farnese.

Da Nord a Sud nomi illustri della cucina italiana del calibro di Heinz Beck, Chicco Cerea, Nadia e Giovanni Santini, i fratelli Serva, Andrea Berton, Davide Scabin, Cristina Bowerman, Giancarlo Perbellini, e il maestro pasticcere Stéphane Betmon, per citarne solo alcuni, insieme a decine di altri famosi ed emergenti si cimenteranno nell'elaborazione di piatti dell'alta cucina francese per la 'cena di gala' che si terrà in contemporanea, il 19 marzo, in un centinaio di ristoranti in 50 città italiane. ''E' interessante vedere come tanti chef si siano appropriati dei menu e ingredienti francesi e l'abbiano interpretati con espressioni le più diverse'' ha osservato.

Per Italia e Francia - ha sottolineato l'ambasciatrice Colonna - l'Expo sarà l'occasione per ribadire una visione comune, quella del rispetto del buono a tavola e dell'autentico, contro ogni tentativo di frode, imitazione e agropirateria''.

Roma ospiterà una tre giorni, dal 16 al 19 marzo, di ''Giornate della gastronomia francese in Italia'', con un ricco carnet di iniziative rivolte agli operatori ma non solo. Attiva la partecipazione di studenti dell'istituto Alberghiero e Agrario di Roma e Bergamo con colleghi parigini. Cene a 4 mani vedranno in brigata chef italiani e francesi (Jean-Paul Bostoen e Giuseppe D'Alessio; Christophe Dovergne e Andrea Quaranta; Martial Enguehard con Stefano Marzetti), a testimonianza della volontà di aprire un dialogo tra le due grandi culture gastronomiche. Mentre a Palazzo Farnese un numero ristretto di invitati avrà la fortuna di degustare la cena preparata per loro da Guillaume Gomez, lo chef dell'Eliseo presente oggi a Palazzo Farnese.

Una apparizione 'a sorpresa' che non ha consentito di saperne di più sui gusti culinari del presidente Hollande. "Il presidente e' un buongustaio e ama scoprire piatti nuovi.

Preferisco non rivelare nulla per non rischiare che gli venga servito il suo piatto preferito ovunque si sposti", si e' giustificato Gomez. (ANSA)

" Goût de France-Good France " Revue de presse

https://www.ansa.it/terraegusto/notizie/rubriche/fiereeventi/2015/03/11/che f-italia-franciainsieme-a-gout-de-franceevento-mondiale_792b5e8c-16dc-426a-b720-f32d4992217 c.html Gastronomia: dal 16 al 19 marzo Gout de France/Good France - AGI 16:39 11 MAR 2015 (AGI) - Roma, 11 mar. - Sara' Guillaume Gomez, lo chef des cuisines dell'Eliseo, il prossimo 19 marzo a Palazzo Farnese a Roma, il grande protagonista della cena di gala che celebra e conclude Gout de France/Good France, grande kermesse che si svolge contemporamente in 1300 ristoranti di 150 Paesi del mondo.

Lo ha annunciato Catherine Colonna, ambasciatrice di Francia in Italia che oggi ha presentato le giornate della gastronomia francese in Italia. La manifestazione che prende il via lunedi' prossimo, vede l'Italia al primo posto per numero di ristoranti partecipanti ed e' organizzata dall'Ambasciata di Francia in Italia, dall'Institut Francais Italia insieme ad Atout France, l'Ente per il turismo francese, su iniziativa del ministro degli Affari esteri e dello Sviluppo internazionale Laurent Fabius, con la collaborazione di Alain Ducasse. Chef francesi e italiani collaboreranno e si confronteranno su una cucina piu' sana, naturale e sostenibile.

Tematiche al centro degli stili di vita e delle proccupazioni mondiali.

Celebrare le cose buone, creare un momento di convivialita' e amicizia franco-italiana e promuovere la nostra visione della qualita' dei prodotti - ha sottolineato Catherine Colonna - sono i tre obiettivi dell'iniziativa". Fra gli chef italiani che hanno aderito alla manifestazione nomi illustri come Heinz Beck, Chicco Cerea, Nadia e Giovanni Santini, Andrea Berton, Giancarlo Perbellini, Andrea Fusco, Anthony Genovese, Roy Caceres, Angelo Troiani, Davide Scabin, Claudio Sadler, Danilo Ciavattini, Cristina Bowerman, Davide Oldani, Simone Rugiati, Valentino Marcattilii, Stefano Marzetti, Matteo Baronetto, Gennaro Esposito, i fratelli Serva, Roberto Petza.

Ma non solo grandi ristoranti, anche bistrot, antiche osterie e dimore storiche come Vecio Fritolin di Venezia, La Santeria di Roma, l'Antica Corte Pallavicina di Polesine Parmense, l'Antica Trattoria Suban di Trieste, e molti altri. Tra gli chef francesi chiamati a partecipare Jean-Paul Bostoen, "Meilleur Ouvrier de France" nel 2011 e secondo di Marc Haeberlin nel pluristellato Auberge de L'Ill, a Illhaeusern in Alsazia, che collaborera' con Giuseppe D'Alessio, chef di origini campane alla guida del ristorante La Terrasse del Sofitel Roma Villa Borghese. Christophe Dovergne, fondatore con lo chef Damien Duquesne di 750g.com noto sito di ricette francesi e internazionali, e comunita' di appassionati di cucina, a Roma collaborera' con Andrea Quaranta, il nuovo cuoco del Necci dal 1924, ristorante del Pigneto, una delle zone trendy della capitale.

(AGI) - Roma, 11 mar. - Martial Enguehard, chef parigino con oltre 40 anni di esperienza, stella Michelin e "Meilleur Ouvrier de France" nel 1991, a Roma sara' nelle cucine del ristorante Mirabelle, collocato al settimo piano dell'Hotel Splendide Royal, al fianco dello chef Stefano Marzetti. Il ristorante e cocktail bar Caffe' Propaganda, bistrot d'ambientazione e ispirazione francese situato a due passi dal Colosseo, ha invece 'prestato' lo chef patissier Stephane Betmon con le sue creazioni di patisserie per la presentazione dell'evento a Palazzo Farnese. Dal 16 al 19 marzo sono poi in programma alcuni eventi organizzati per un pubblico di appassionati, curiosi e professionisti del settore.

Il Sofitel ospitera tre masterclas, tenute da Bernard Fournier. Lunedi' 16 marzo a Palazzo Farnese, si terra' un incontro pensato appositamente per

" Goût de France-Good France " Revue de presse

importatori, distributori e grossisti italiani per far conoscere l'eccellenza francese ai ristoratori e rivenditori, in materia di vini e champagne, prodotti del mare e della terra. Nel pomeriggio di mercoledi' 18 marzo, a Villa Bonaparte - sede dell'Ambasciata di Francia presso la Santa Sede - si terra' la Tavola Rotonda "Francia-Italia. Il territorio a tavola" che affronta i temi che ruotano intorno alla gastronomia di Francia e Italia, esplorando i vari aspetti che legano cucina, economia, cultura e salute. Al tavolo dell'incontro, lo chef dell'Eliseo Guillaume Gomez e il presidente di Slow Food Foundation Piero Sardo.

Modera Luca Zanini del Corriere della Sera. Giovedi' 19 marzo, infine, Catherine Colonna aprira' le porte di Palazzo Farnese per la cena di gala ad inviti preparata da Guillaume Gomez, lo chef, trentaseienne e parigino di nascita, alla guida della prestigiosa cucina di Rue du Faubourg Saint-Honore' dal 2013. Gli ospiti potranno ammirare una mostra fotografica Gout de France prodotta da Atout France, sulle regioni francesi e le loro eccellenze gastronomiche regionali. Nel corso del 2015 inoltre, l'ambasciatrice di Francia, Catherine Colonna, ha annunciato che aprira' le cucine di Palazzo Farnese, ospitando i piatti preparati da tre chef italiani.

Tre degli chef dei ristoranti che parteciperanno a Gout de France/Good France saranno in effetti estratti a sorte la sera del 19 marzo e avranno l'opportunita' di proporre un loro menu' italiano in Ambasciata. (AGI) Red https://www.agi.it/food/notizie/gastronomia_dal_16_al_19_marzo_gout_de_fran ce_good_france_2 -201503111639-eco-rt10170

" Goût de France-Good France " Revue de presse

ANSAmed (di Séverine Kittler) (ANSAmed) - ROMA - L'Ambasciata di Francia in Italia apre le sue cucine agli chef italiani. I fortunati di questa prima assoluta saranno tre e il loro nome sarà annunciato il 19 marzo prossimo, quando verranno estratti a sorte in occasione di 'Gout de France/Good France', l'evento mondiale di celebrazione dell'alta gastronomia francese che vedrà la partecipazione di 1.300 ristoranti in 150 Paesi. Una manifestazione che vede l'Italia in prima fila, con il maggiore numero di chef partecipanti, in tutto un centinaio, che hanno risposto con entusiasmo all'appello lanciato dal ministro degli Esteri Laurent Fabius e dallo chef Alain Ducasse, a pochi mesi dall'Expo di Milano dedicata alle tematiche legate alla nutrizione e che "sarà un occasione per pensare insieme al futuro dell'alimentazione mondiale", come ha sottolineato l'ambasciatore di Francia in Italia, Catherine Colonna, presentando

" Goût de France-Good France " Revue de presse

l'iniziativa oggi a Palazzo Farnese. Da Nord a Sud nomi illustri della cucina italiana del calibro di Heinz Beck, Chicco Cerea, Nadia e Giovanni Santini, i fratelli Serva, Andrea Berton, Davide Scabin, Cristina Bowerman, Giancarlo Perbellini, e il maestro pasticcere Stéphane Betmon, per citarne solo alcuni, insieme a decine di altri famosi ed emergenti si cimenteranno nell'elaborazione di piatti dell'alta cucina francese per la 'cena di gala' che si terrà in contemporanea, il 19 marzo, in un centinaio di ristoranti in 50 città italiane. Mentre a Palazzo Farnese un numero ristretto di invitati avrà la fortuna di degustare la cena preparata per loro da Guillaume Gomez, lo chef dell'Eliseo presente oggi a Palazzo Farnese.

Una apparizione 'a sorpresa' che non ha consentito di saperne di più sui gusti culinari del presidente Hollande. "Il presidente e' un buongustaio e ama scoprire piatti nuovi. Preferisco non rivelare nulla per non rischiare che gli venga servito il suo piatto preferito ovunque si sposti", si e' giustificato Gomez.

E l'Ambasciata di Francia coglie l'occasione per organizzare a Roma, dal 16 al 19 marzo, 'Le Giornate della gastronomia francese in Italia', un momento di incontro e dialogo tra chef francesi e italiani con un ricco carnet di iniziative rivolte agli operatori ma non solo. Attiva la partecipazione di studenti dell'istituto Alberghiero e Agrario di Roma e Bergamo con colleghi parigini. "Sono molto felice di celebrare l'alta gastronomia francese, che e' stata iscritta al patrimonio universale dell'Unesco proprio quando ero ambasciatore di Francia presso l'agenzia dell'Onu, ma desideravo che questo evento non fosse unilaterale, volevo che fosse anche una occasione di dialogo, anche per affinare le nostre armi nella nostra lotta comune per difendere la qualità dei nostri prodotti di eccellenza", spiega l'ambasciatore Colonna.

Per Italia e Francia - afferma - l'Expo sarà l'occasione per ribadire una visione comune, quella del rispetto del buono a tavola e dell'autentico, contro ogni tentativo di frode, imitazione e agropirateria''.

La manifestazione, organizzata insieme all'Institut Francais Italia e Atout France, l'Ente per il Turismo francese, prevede incontri tra chef dei due paesi, sei dei quali, tre francesi e tre italiani, prepareranno cene a quattro mani in tre ristoranti della capitale. Jean-Paul Bosteon (dell'Auberge de l'Ill in Alsazia) collaborerà con Giuseppe D'Alessio (La Terrasse, del Sofitel Villa Borghese), Christophe Dovergne (fondatore del sito di ricette 750g.com) con Andrea Quaranta, cuoco del Necci dal 1924. E lo chef parigino Martial Enguehard con Stefano Marzetti al ristorante Mirabelle. Le Giornate prevedono anche due Masterclass su 'Foie Gras' e 'Menu' alla francese', incontri BtoB tra operatori del settore, e una tavola rotonda, 'Francia-Italia, il territorio a tavola'.

E non finisce qui, con 'Cucina aperta' Catherine Colonna ha deciso di aprire nel corso del 2015 le cucine di Palazzo Farnese, ospitando i piatti preparati da tre chef italiani che saranno estratti a sorte la sera del 19 marzo.(ANSAmed).

" Goût de France-Good France " Revue de presse

ASKANEWS Roma, (askanews) - Una grande festa della gastronomia francese destinata a portare la cucina d'Oltralpe e i suoi valori in olte 150 paesi, con altrettante cene di gala nelle ambasciate francesi in tutto il mondo e 1300 cene "à la française" in altrettanti ristoranti. E' "Gout de France/Good France", evento patrocinato dal governo di Parigi e dal famoso chef Alain Ducasse, che si terrà il 19 marzo e in Italia sarà il culmine delle "Giornate della gastronomia francese", con inizio il 16 marzo.

Secondo l'ambasciatrice di Francia a Roma, Catherine Colonna, sarà soprattutto un'occasione di ricordare che la Francia, come l'Italia "ama la vita" e "l'art de vivre": tanto che proprio il Belpaese è stato quello che ha risposto con più entusiasmo all'iniziativa francese: "Con l'ambasciata e i ristoranti in Italia sfioriamo il centinaio di chef che hanno aderito, e siamo ampiamente davanti agli altri, quindi bravò e merci!".

E per Francia e Italia, anche in vista dell'Expo 2015, c'è una battaglia comune da combattere sulla difesa nel mondo delle denominazioni di origine e dei prodotti di qualità.

" Goût de France-Good France " Revue de presse

I nostri paesi sono entrambi, Italia e Francia, dei grandi produttori ed esportatori nel settore agroalimentare, e abbiamo un interesse forte, un interesse comune franco-italiano, condiviso e identico, a difendere questa nostra visione e a farlo nell'ambito dell'Expo 2015 di Milano". Si terranno così Masterclass aperte al pubblico, incontri con gli chef, incontri business per importatori e distributori italiani, tavole rotonde sulla cucina dei due paesi. Il 19 marzo si terrà a Palazzo Farnese una cena di gala a inviti preparata dallo chef des cuisines dell'Eliseo, Guillaume Gomez, che ha spiegato così lo spirito dell'iniziativa e scherzato sull'amicizia/rivalità franco-italiana in cucina: "C'è sempre della rivalità, dato che i protagonisti sono uomini" ma "ciò che ci aspettiamo da una settimana della gastronomia come questa è di costruire, che ci sia uno scambio tra chef francesi e italiani, uno scambio costruttivo".

Fra gli chef romani che parteciperanno all'iniziativa del 19 marzo nei loro ristoranti vi sarà anche Giuseppe D'Alessio, alla guida del panoramico ristorante La Terrasse del Sofitel Villa Borghese, che preparerà un piatto a quattro mani con il cuoco francese Jean-Paul Bostoen, del pruristellato Auberge de l'Ill, in Alsazia. Per D'Alessio, "confrontarsi è sempre un percorso di evoluzione per lo chef; non può altro che fare bene". http://www.askanews.it/cultura/dal-16-al-19-marzo-la-festa-della-gastronomi a-francese-initalia_711355649.htm First online – Finanza imprese Scenari Tecnologie Dal 16 al 19 marzo la festa della gastronomia francese in Italia Roma, 11 marzo (askanews) - Una grande festa della gastronomia francese destinata a portare la cucina d'Oltralpe e i suoi valori in oltre 150 paesi, con altrettante cene di gala nelle ambasciate francesi in tutto il mondo e 1300 cene "à la française" in altrettanti ristoranti.

E' "Gout de France/Good France", evento patrocinato dal governo di Parigi e dal famoso chef Alain Ducasse, che si terrà il 19 marzo e in Italia sarà il culmine delle "Giornate della gastronomia francese", con inizio il 16 marzo.

Secondo l'ambasciatrice di Francia a Roma, Catherine Colonna, sarà soprattutto un'occasione di ricordare che la Francia, come l'Italia "ama la vita" e "l'art de vivre": tanto che proprio il Belpaese è stato quello che ha risposto con più entusiasmo all'iniziativa francese: "Con l'ambasciata e i ristoranti in Italia sfioriamo il centinaio di chef che hanno aderito, e siamo ampiamente davanti agli altri, quindi bravò e merci!".

E per Francia e Italia, anche in vista dell'Expo 2015, c'è una battaglia comune da combattere sulla difesa nel mondo delle denominazioni di origine e dei prodotti di qualità.

I nostri paesi sono entrambi, Italia e Francia, dei grandi produttori ed esportatori nel settore agroalimentare, e abbiamo un interesse forte, un interesse comune franco-italiano, condiviso e identico, a difendere questa nostra visione e a farlo nell'ambito dell'Expo 2015 di Milano". Si terranno così Masterclass aperte al pubblico (il 16 e 17 marzo all'Hotel Sofitel Villa Borghese di Roma), incontri con gli chef, incontri business per importatori e distributori italiani (il 17 marzo a Palazzo Franese), tavole rotonde sulla cucina dei due paesi, come quella del 18 marzo a Villa Bonaparte. Il 19 marzo si terrà a Palazzo Farnese una cena di gala ad inviti preparata dallo chef des cuisines dell'Eliseo, Guillaume Gomez, che ha spiegato così lo spirito dell'iniziativa e scherzato sulla amicizia/rivalità franco-italiana in cucina: "C'è sempre della rivalità, dato che i protagonisti sono uomini" ma "ciò che ci aspettiamo da una settimana della gastronomia come questa è di costruire, che ci sia uno scambio tra chef francesi e italiani, uno scambio costruttivo".

A Roma le 'Giornate della gastronomia francese in Italia' Dal 16/3 incontri, dibattiti e cene a 4 mani con chef due paesi 13 marzo, 13:07 (ANSAmed) - ROMA - L'Ambasciata di Francia in Italia organizza dal 16 al 19 marzo, 'Le Giornate della gastronomia francese in Italia', una quattro giorni di incontri, corsi, dibattiti e collaborazioni tra chef francesi e italiani, che prepareranno menu a quattro mani per tre serate in tre ristoranti della capitale. Jean-Paul Bosteon, dell'Auberge de l'Ill in Alsazia, collaborerà con Giuseppe D'Alessio a La Terrasse, ristorante del Sofitel Villa Borghese.

Christophe Dovergne, fondatore del sito di ricette 750g.com, con Andrea Quaranta, il nuovo cuoco del Necci dal 1924. E lo chef parigino Martial Enguehard con Stefano Marzetti al ristorante Mirabelle.

La manifestazione, organizzata insieme all'Institut Francais Italia e Atout France, l'Ente per il Turismo francese, prevede anche incontri BtoB tra operatori del settore, una tavola rotonda sul tema 'FranciaItalia, il territorio a tavola', e tre masterclass aperte al pubblico, tenute da Bernard Fournier, chef del Ristorante Da Candida di Campione d’Italia, che presenterà la preparazione di un menu francoitaliano completo (lunedì 16) e l’incontro con Christophe Dovergne, che presenterà la preparazione di un menu francese completo (martedì 17).

Le Giornate culmineranno il 19 marzo con 'cene di gala' in un centinaio di ristoranti in 50 città italiane in occasione di 'Gout de France/Good France', l'evento mondiale di celebrazione dell'alta gastronomia francese che vedrà la partecipazione di 1.300 ristoranti in 150 Paesi.

Mentre

PPN – Prima Pagina News Enogastronomia, Goût de France/Good France: Giornate della Gastronomia Francese in Italia Roma - 11 mar (Prima Pagina News) Un viaggio appassionante nella cucina francese del XXI secolo coronato da un omaggio dei più grandi chef italiani, proprio alla vigilia dell'Esposizione Universale 2015, dedicata alle tematiche che ruotano attorno alla nutrizione. La manifestazione, organizzata dall'Ambasciata di Francia in Italia e dall'Institut Français Italia insieme a Atout France, l’Ente per il Turismo Francese, su iniziativa del Ministro degli Affari esteri e dello Sviluppo Internazionale, Laurent Fabius, con la collaborazione di Alain Ducasse, prevede un incontro ed una collaborazione tra chef francesi ed italiani al fine di confrontarsi su una cucina più sana, naturale, sostenibile e cosciente, tematiche sempre più al centro degli stili di vita e delle preoccupazioni mondiali.

Per l'occasione tre chef francesi saranno invitati a Roma, dal 16 al 19 marzo, accolti da altrettanti chef della capitale, per realizzare insieme dei menu a quattro mani. Ogni sera il frutto di questa condivisione sarà servito sulle tavole dei tre ristoranti romani selezionati.Per gli chef francesi sarà una straordinaria opportunità, che permetterà loro di percorrere gli step della filiera gastronomica italiana, a partire dalle visite ai produttori locali, fino alla selezione dei prodotti del territorio nei mercati della capitale. Goût de France/Good France Le Giornate della Gastronomia Francese in Italia avranno il loro apice e termine con l'evento mondiale “Goût de France/Good France”, che si terrà il prossimo 19 marzo.

Goût de France/Good France, è l’evento mediatico lanciato in tutto il mondo da Atout France - l’Ente per il Turismo Francese. Su iniziativa del Ministro degli Affari Esteri e dello Sviluppo Internazionale, con la collaborazione dello chef Alain Ducasse, l’evento, annunciato e diffuso attraverso il web, promuove una cena mondiale con la quale si rende omaggio alla cucina francese e ai suoi valori di convivialità. Al particolare invito hanno aderito ben 1300 chef di 150 diversi paesi e, ognuno dalle cucine del proprio ristorante, il 19 marzo prossimo, daranno vita ad una grande festa della cucina, confrontandosi con i sapori della gastronomia d’oltralpe.

Diventando per una sera, i protagonisti della più vasta azione di promozione mai messa in atto dal paese di Guillaume Tirel, George Auguste Escoffier, Paul Bocuse, Alain Ducasse e .. Ratatouille, gli chef promuoveranno la cultura enogastronomica francese. Dall’alta gastronomia ai bistrot di qualità, gli chef del mondo sono stati invitati partecipare a questa grande festa con menu studiati seguendo un fil rouge uguale per tutti: ogni piatto sarà servito nel proprio locale la sera del 19 marzo. L’Italia è al primo posto tra i paesi nel mondo in cui si svolge la manifestazione per numero di ristoranti partecipanti: circa 100 hanno aderito, e, tra questi, figurano nomi illustri come Heinz Beck, Chicco Cerea, Nadia e Giovanni Santini, Andrea Berton, Giancarlo Perbellini, Andrea Fusco, Anthony Genovese, Roy Caceres, Angelo Troiani, Davide Scabin, Claudio Sadler, Danilo Ciavattini, Cristina Bowerman, Davide Oldani, Simone Rugiati, Valentino Marcattilii, Stefano Marzetti, Matteo Baronetto, Gennaro Esposito, i fratelli Serva, Roberto Petza.

Ma non solo grandi ristoranti, anche bistrot, antiche osterie e dimore storiche come Vecio Fritolin di Venezia, La Santeria di Roma, l’Antica Corte Pallavicina di Polesine Parmense, l’Antica Trattoria Suban di Trieste, e molti altri. Qui la lista completa: http://institutfrancais-italia.com/it/gout-de-france-una-cenafrancese-mondiale.

http://www.primapaginanews.it/dettaglio_articolo.asp?id=285821&ctg=9

Askanews Ambasciatrice Francia : In Italia entusiasmo per ‘’Gout de France’’ 17/03/15 Roma, (askanews) - Catherine Colonna, ambasciatrice di Francia in Italia, spiega negli studi di askanews come si svolge Gout de France/Good France, evento mondiale sulla gastronomia francese che si tiene il 19 marzo. "Abbiamo avuto una bella idea, di fare una cena mondiale e si farà giovedì 19 marzo in tutto il mondo, 150 paesi, più di 1300 chef, e 200 ambasciate e consolati generali: una cena su 'le repas a la française', di alta qualità, per celebrare il bel mangiare e la convivialità, che secondo me è una cosa importante e mancano in questo mondo un po' di convivialità, di amicizia, di gioia".

In Italia, dato che la risposta italiana alla nostra iniziativa è stata formidabile, c'è stato un grandissimo entusiasmo, ci saranno ben 100 chef italiani che faranno una cena francese, con le loro idee, il loro menu la loro creatività. Anche noi all'ambasciata faremo una grande cena, e dato che l'Italia è arrivata prima fra i paesi che partecipano, il presidente della Repubblica francese, Fr ançois Hollande, mi presta il suo chef Guillaume Gomez: una cosa eccezionale" http://www.dailymotion.com/video/x2jt319_ambasciatrice-francia-in-italia-en tusiasmo-per-gout-defrance_news

Opération séduction de la gastronomie française, 1.300 chefs aux fourneaux dans le monde AFP 20/03 01:02 Par Anne-Laure MONDESERT ATTENTION - ajoute Rome /// PARIS, 20 mars 2015 (AFP) - Les ambassadeurs en poste à Paris réunis autour d'un menu concocté par de grands chefs servi au château de Versailles: la France avait mis les petits plats dans les grands jeudi soir pour un dîner en point d'orgue d'une opération planétaire destinée à promouvoir sa gastronomie.

De Hong Kong à Rio de Janeiro en passant par Istanbul, plus de 1.300 chefs, à 85% étrangers, ont concocté un dîner "à la française" dans 150 pays.

Inspirée par les Dîners d'Epicure lancés par Auguste Escoffier en 1912, cette offensive "Goût de/Good France" a mobilisé en plus des ambassades et consulats de France, des bistrots, restaurants d'hôtel et établissements de haute gastronomie partout dans le monde, autour d'un menu à la trame préétablie.

En ce moment même, le monde entier a le plaisir de déguster la gastronomie française", s'est félicité le ministre des Affaires étrangères Laurent Fabius devant quelque 650 convives réunis à Versailles dans la Galerie des batailles célébrant l'épopée militaire de la France en 33 tableaux. "La gastronomie fait partie de l'identité de la France, au même titre que le château de Versailles", a souligné le chef de la diplomatie, également en charge de la promotion du tourisme. "La restauration, la gastronomie et plus largement le tourisme, pour la France c'est une source d'emplois considérable", a-t-il souligné.

Nous avons la chance d'être le pays à accueillir le plus grand nombre de touristes dans le monde. Lorsqu'on leur demande pourquoi ils viennent en France, c'est d'abord la gastronomie et l'oenologie qu'ils choisissent". Après des apéritifs toasts de foie gras et des gougères préparés par Marc Haeberlin et la chef japonaise Fumiko Kono, les convives ont dégusté une symphonie de tartare de saumon de Joël Robuchon, absent en raison d'un problème aux yeux.

Plus de 100.000 convives dans les restaurants - Alain Ducasse, initiateur de l'opération organisée avec le ministère des Affaires étrangères, proposait un "quinoa d'Anjou et des légumes racines", tandis que Gérald Passédat avait préparé un bar et Alain Dutournier un agneau de lait.

Au total 100.000 convives dans le monde ont dégusté un menu à la française jeudi, s'est réjoui l'ambassadeur Philippe Faure, chargé de l'organisation de cette opération. "Il y avait une forme de +french bashing+ depuis quelques années venant de la presse anglo-saxonne, nous leur disons on est quand même capables de réunir tous ces gens intéressés par la gastronomie française de par le monde, je ne vois pas qui est capable d'en faire autant!", a-t-il dit, précisant que l'opération "ne coûtait rien au budget de l'Etat" et qu'à Versailles, le repas était pris en charge par les sponsors.

On a offert 18 kg de truffe, 50 kg de bar, 5 kg de caviar... Sans de bons produits, il n'y a pas de bonne gastronomie!", a commenté Stéphane Layani, le président du marché de Rungis, qui était le fournisseur exclusif du repas. Si la presse anglo-saxonne a souvent été critique avec la gastronomie française, l'ambassadeur de Grande-Bretagne Peter Ricketts trouvait l'idée d'un tel dîner "excellente" tout en soulignant qu'il n'imaginait pas une telle initiative dans son pays.

La gastronomie n'est pas autant au centre de notre vie culturelle qu'en France. L'idée de la gastronomie comme instrument du rayonnement du pays, c'est plutôt français que britannique", commentait-il.

Dans les établissements participant à Goût de France, les menus allaient de 30 à 380 euros. Parmi eux, Akrame Benallal, chef français à la tête de deux restaurants de haute gastronomie, l'un à Paris (deux étoiles Michelin), l'autre à Hong Kong (une étoile), a proposé des menus légèrement différents, pour prendre en compte les goûts locaux, en matière d'assaisonnement notamment. A Istanbul, les produits locaux turcs (caviar d'aubergine ou turbot du Bosphore) côtoyaient les spécialités françaises d'hier ("poule au pot Henri IV") et d'aujourd'hui dans le menu proposé par le chef étoilé Olivier Pistre, au consulat de France.

Servi dans le cadre prestigieux du Palais de France, le dîner s'inspirait de ceux servis en 1867 au sultan ottoman Abdulaziz lors de son séjour à Paris à l'occasion de l'Exposition universelle et à l'impératrice Eugénie pendant sa visite à Constantinople deux ans plus tard. A Rome, au palais Farnese, siège de l'ambassade de France, quelque 160 invités dont l'actrice italienne Monica Bellucci et l'acteur italien Luca Zingaretti (le commissaire Montalbano), ont savouré jeudi soir le dîner préparé par le chef de l'Elysée Guillaume Gomez. Au menu, foie gras, risotto à la truffe, Saint-Jacques de l'Elysée et mignon de veau, le tout arrosé de côtes du Rhône ou d'Hermitage blanc et de champagne.

bur-alm/ei/mf AFP 200102 MAR 15

All'Expo l'eccellenza gastronomica delle diverse regioni francesi - ASKANEWS Roma, (askanews) - L'ambasciatrice di Francia Catherine Colonna, ospite negli studi di askanews, ci ha rivelato qualcuno dei segreti gastronomici del padiglione francese all'Expo Milano 2015: "Ci saranno perfino dei ristoranti nel padiglione francese, perché dietro la gastronomia c'è la salute, sì, ma anche il piacere e la scoperta: inviteremo a turno gli chef delle diverse regioni. Io ho un nome che ha l'aria un po' italiana ma che è originario della Corsica, dove ci sono cose meravigliose; sono nata in Touraine, adoro il formaggio di capra, abbiamo eccellenti pesci della Loira; in Bretagna, ad esempio a Cancale, ci sono ostriche magnifiche, Olivier Roellinger sposa una cucina di terra e di mare in modo eccezionale, ogni regione merita di essere scoperta.

Faremo una rotazione, non ci sarà una sola grande 'ditta' ad avere l'esclusiva del padiglione, faremo ruotare le regioni e il gusto, perché il piacere del gusto è anche la diversità: se si mangia la stessa cosa ogni giorno, è orribile. http://www.askanews.it/economia/all-expo-l-eccellenza-gastronomica-delle-di verse-regionifrancesi_711377217.htm http://www.askanews.it/economia/expo-2015-ambasciatrice-francia-cibi-piu-lo cal-menoglobal_711377180.htm http://www.askanews.it/economia/ambasciatrice-di-francia-battaglia-comune-c on-l-italia-sulledop_711376518.htm http://www.askanews.it/cultura/ambasciatrice-francia-in-italia-entusiasmo-p er-gout-defrance_711376108.htm

La Repubblica 12/03 Il Messaggero 12/03

Corriere della Sera – 13/03 SETTE – 13/03/15

La Repubblica 15/03/15

Il Messaggero – 17/03/15

Il Messaggero

Le Figaro

Le Figaro

Le Monde – 27/03/2015

RAI NEWS 24 Dopo le riprese di Spectre 007, Monica Bellucci si riposa a Roma "con un piatto di pasta" - 20 marzo 2015 - L'attrice, alla prese con l'ultimo episodio di 007 in cui interpreta la bondgirl di Daniel Craig, è stata la special guest di una serata di gala organizzata a Palazzo Farnese, sede dell'Ambasciata di Francia a Roma.

Il mio passaporto è solo italiano, sono italiana ma amo anche la Francia" ha detto. E sul suo rapporto con i fornelli: "I miei piatti piacciono solo alle mie figlie, ma preferisco mangiare piuttosto che cucinare". Se devo scegliere? "Sicuramente la pasta, ma adoro la carne francese" - See more at: http://www.rainews.it/dl/rainews/media/Dopo-le-riprese-di-Spectre-007-Monic a-Bellucci-siriposa-a-Roma-con-un-piatto-di-pasta-858ceeb8-af30-42b6-8034-2e4778eda8f6.h tml RAI NEWS 24 Luca Zingaretti per una cenetta romantica con Luisa

20 marzo 2015All'Ambasciata francese nel Palazzo Farnese di Roma si celebrano la gastronomia francese e italiana. Luca Zingaretti, ospite della serata di gala, ha dispensato consigli di cucina e ha svelato con quale piatto ha conquistato la moglie. - See more at: http://www.rainews.it/dl/rainews/media/Luca-Zingaretti-Per-una-cenetta-roma ntica-con-Luisapasta-e-fagioli-7878d8be-b9f3-436d-8477-44bf0fe9e639.html Rep.TV Gout de France, dal burro al bouquet garni: ecco la festa della cucina francese

Radios Radio Rai Uno – Manuale d’Europa. 14/03/15 A 16minutes 40 secondes 18.16 http://www.radio1.rai.it/dl/portaleRadio/media/ContentItem-3c1b9347-3cc0-43 d1-9ccf- 1afc18d2c302.html# Radio Colonna 17/03

Repubblica.it 17/03 Goût de France, dal burro al bouquet garni : ecco la festa della cucina francese

Dagospia.it – http://www.dagospia.com/rubrica-5/cafonal/questa-roma-mortaccina-resta-solo -ambasciatafrancese-organizzare-96944.htm

Getty Images Goût de France http://www.gettyimages.it/galleries/events/543326507?page=2

Paris Match

Télématin – ‘’Le Triporteur’’ – France 2 23/03/2015 à 7h55

Puoi anche leggere
Parte successiva ... Annulla