DOCUMENTO DI REGISTRAZIONE

 
S.p.A. - Sede: Piazza Gaudenzio Sella, 1 - 13900 BIELLA (BI) -
                           Capitale Sociale e Riserve Euro 528.959.788 - Codice ABI 3268 -
                           Iscritta nel Reg. Impr. C.C.I.A.A. di Biella - Cod. FISC. e P. IVA
                           02224410023 - Aderente al Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi e
                           al Fondo Nazionale di Garanzia- Iscritta all’Albo delle Banche e dei
                           Gruppi Bancari - Soggetta all’attività di direzione e coordinamento di
                           Banca Sella Holding S.p.A.

DOCUMENTO DI REGISTRAZIONE
depositato presso la CONSOB in data 05 agosto 2013, a seguito di approvazione comunicata con
                          nota n. 0066110/13 del 01 agosto 2013

                                                             di

                        BANCA SELLA S.p.A.
Il presente documento, unitamente ai suoi eventuali supplementi e ai documenti incorporati mediante
riferimento, costituisce un documento di registrazione (il “Documento di Registrazione”) dell’emittente Banca
Sella S.p.A. (l'Emittente o la Banca) ai fini della Direttiva 2003/71/CE (la “Direttiva Prospetto”), ed è redatto
in conformità all’articolo 14 del Regolamento 809/2004/CE e della delibera CONSOB n. 11971 del 14 maggio
1999, così come successivamente modificati ed integrati. Esso contiene informazioni sull’Emittente, in quanto
emittente di una o più serie di strumenti finanziari (gli “Strumenti Finanziari”).
Il Documento di Registrazione, assieme alla documentazione predisposta per l'offerta degli strumenti finanziari
di volta in volta emessi, redatta in conformità alla Direttiva, i.e. la nota informativa sugli strumenti finanziari (la
Nota Informativa), la nota di sintesi (la Nota di Sintesi), i vari eventuali avvisi nonché la documentazione
indicata come inclusa mediante riferimento nei medesimi, costituisce un prospetto ai sensi e per gli effetti della
Direttiva.
Ai fini di un'informativa completa sulla Banca e sull'offerta di strumenti finanziari, il presente Documento di
Registrazione deve essere letto congiuntamente alla rilevante nota informativa (la “Nota Informativa”), alla
nota di sintesi (la “Nota di Sintesi”), ai supplementi ed alle eventuali condizioni definitive (le “Condizioni
Definitive”), nonché alla documentazione ed alle informazioni indicate come incluse mediante riferimento nei
medesimi, come di volta in volta modificate ed aggiornate.
Si veda inoltre il Capitolo "Fattori di Rischio" nel Documento di Registrazione e nella rilevante Nota
Informativa per l'esame dei fattori di rischio che devono essere presi in considerazione con riferimento alla
Banca ed ai tipi di strumenti finanziari di volta in volta rilevanti.
L'adempimento di pubblicazione del Documento di Registrazione non comporta alcun giudizio della
CONSOB sull'opportunità dell'investimento proposto e sul merito dei dati e delle notizie allo stesso
relativi.
Il presente Documento di Registrazione, unitamente agli altri documenti che costituiscono il Prospetto,
sono messi a disposizione del pubblico ed una copia cartacea di tale documentazione sarà consegnata
gratuitamente agli investitori che ne facciano richiesta presso la sede sociale dell’Emittente in Piazza
Gaudenzio Sella, 1 - Biella e presso le filiali dei Collocatori che verranno specificate nelle relative
Condizioni Definitive e sono altresì consultabili sul sito internet dell’Emittente www.sella.it.

                                                                                                                     1
INDICE

  1. PERSONE RESPONSABILI.......................................................................................................................... 4
     1.1        Persone responsabili del Documento di Registrazione.................................................................... 4
     1.2        Dichiarazione di responsabilità ....................................................................................................... 4
  2. REVISORI LEGALI DEI CONTI .................................................................................................................. 5
     2.1        Nome e indirizzo dei revisori dell’Emittente .................................................................................. 5
  3. FATTORI DI RISCHIO.................................................................................................................................. 6
     3.1 FATTORI DI RISCHIO RELATIVI ALL’EMITTENTE ........................................................................ 6
Rischio relativo al deterioramento della qualità del credito .................................................................................... 7
Rischio di liquidità .................................................................................................................................................. 8
Rischio operativo .................................................................................................................................................... 8
Rischio di rating ...................................................................................................................................................... 8
All’Emittente non è stato assegnato alcun livello di rating da parte di alcuna agenzia di rating. ........................... 8
L’assenza di tale informazione sintetica circa la capacità dell’Emittente di adempiere le proprie obbligazioni
potrebbe rendere difficoltosa la valutazione da parte dell’investitore circa la solvibilità dell’Emittente al
momento della sottoscrizione di un titolo da esso emesso. ..................................................................................... 8
     3.2 Informazioni finanziarie selezionate ......................................................................................................... 8
  4. INFORMAZIONI SULL 'EMITTENTE ...................................................................................................... 11
     4.1. Storia ed evoluzione dell’Emittente ....................................................................................................... 11
        4.1.1. Denominazione legale e commerciale dell’ Emittente .................................................................... 11
        4.1.2. Luogo di registrazione dell'Emittente e suo numero di registrazione.............................................. 11
        4.1.3. Data di costituzione e durata dell’Emittente ................................................................................... 11
        4.1.4. Domicilio e forma giuridica dell'Emittente, legislazione in base alla quale opera, paese di
        costituzione, nonché indirizzo e numero di telefono della sede sociale .................................................... 11
        4.1.5 Qualsiasi fatto recente verificatosi nella vita dell’Emittente sostanzialmente rilevante per la
        valutazione della sua solvibilità ................................................................................................................ 11
  5. PANORAMICA DELLE ATTIVITA' .......................................................................................................... 12
     5.1. Principali attività .................................................................................................................................... 12
        5.1.1 Breve descrizione delle principali attività dell’Emittente con indicazione delle principali categorie
        di prodotti venduti e/o servizi prestati....................................................................................................... 12
        5.1.2 Indicazione dei nuovi prodotti e/o delle nuove attività, se significativi ........................................... 12
        5.1.3 Principali mercati ............................................................................................................................. 12
        5.1.4 Base di qualsiasi dichiarazione formulata dall’Emittente nel presente Documento di Registrazione
        riguardo la sua posizione concorrenziale .................................................................................................. 13
  6. STRUTTURA ORGANIZZATIVA ............................................................................................................. 13
     6.1 Descrizione della struttura organizzativa del gruppo di cui fa parte l’Emittente e posizione che
     l’Emittente vi occupa .................................................................................................................................... 13
     6.2. Dipendenza del Gruppo da altri soggetti ................................................................................................ 15
  7. INFORMAZIONI SULLE TENDENZE PREVISTE................................................................................... 15
     7.1 Cambiamenti negativi sostanziali delle prospettive dell'Emittente dalla data dell’ultimo bilancio
     sottoposto a revisione e pubblicato ............................................................................................................... 15
     7.2 Informazioni su tendenze, incertezze, richieste, impegni o fatti noti ...................................................... 15
  8 . PREVISIONE E STIME DEGLI UTILI...................................................................................................... 15
  9. ORGANI DI AMMINISTRAZIONE, DI DIREZIONE E DI VIGILANZA................................................ 15
     9.1 Nome, indirizzo e funzioni presso l’Emittente del membri del Consiglio di Amministrazione, del
     Collegio Sindacale e della Direzione Generale ............................................................................................. 15
        9.1.1 Nome, indirizzo e funzioni presso l’Emittente dei membri del Consiglio di Amministrazione....... 15
        9.1.2 Collegio Sindacale ........................................................................................................................... 17
        9.1.3 Direzione Generale........................................................................................................................... 18
     9.2. Conflitti di interesse degli organi di amministrazione, di direzione e di vigilanza ................................ 18
  10. PRINCIPALI AZIONISTI .......................................................................................................................... 19
     10.1 Informazioni relative agli assetti proprietari ......................................................................................... 19
     10.2. Accordi che possono determinare una variazione dell’assetto di controllo dell’Emittente.................. 19
  11. INFORMAZIONI FINANZIARIE RIGUARDANTI LE ATTIVITA’ E LE PASSIVITA', LA
  SITUAZIONE FINANZIARIA E I PROFITTI E LE PERDITE DELL'EMITTENTE ................................... 19
     11.1 Informazioni finanziarie relative agli esercizi passati ........................................................................... 19
     11.2 Bilanci ................................................................................................................................................... 20
     11.3. Revisione delle informazioni finanziarie annuali relative agli esercizi passati .................................... 20
     11.4 Data delle ultime informazioni finanziarie............................................................................................ 20
     11.5 Informazioni finanziarie infrannuali e altre informazioni finanziarie ................................................... 20
     11.6 Procedimenti giudiziari e arbitrali......................................................................................................... 20
     11.7 Cambiamenti significativi nella situazione finanziaria o commerciale dell’Emittente ......................... 21
  12.CONTRATTI IMPORTANTI...................................................................................................................... 21

                                                                                                                                                                        2
13. INFORMAZIONI PROVENIENTI DA TERZI, PARERI DI ESPERTI E DICHIARAZIONE DI
INTERESSI....................................................................................................................................................... 21
  13.1 Relazioni e pareri di esperti................................................................................................................... 21
  13.2 Informazioni provenienti da terzi.......................................................................................................... 21
14. DOCUMENTI ACCESSIBILI AL PUBBLICO......................................................................................... 21

                                                                                                                                                                 3
1. PERSONE RESPONSABILI

1.1 Persone responsabili del Documento di Registrazione

La responsabilità per le informazioni contenute nel presente Documento di Registrazione è assunta da Banca
Sella S.p.A., con sede sociale e direzione generale in Biella, Piazza Gaudenzio Sella, 1, rappresentata legalmente
da Maurizio Sella, in qualità di Presidente del Consiglio di Amministrazione, munito dei necessari poteri.

1.2 Dichiarazione di responsabilità

Banca Sella S.p.A., con sede sociale e direzione generale in Biella, Piazza Gaudenzio Sella, 1, avendo adottato
tutta la ragionevole diligenza a tale scopo, attesta che le informazioni contenute nel Documento di Registrazione
sono, per quanto a propria conoscenza, conformi ai fatti e non presentano omissioni tali da alterarne il senso.

                                                                                                                4
2. REVISORI LEGALI DEI CONTI

2.1 Nome e indirizzo dei revisori dell’Emittente

L’Assemblea degli azionisti dell’Emittente in data 02/05/2012 ha deliberato di confermare l’incarico, fino al
bilancio relativo all’esercizio 2019, per la revisione del bilancio d’esercizio individuale dell’Emittente, nonché
per la revisione limitata della relazione semestrale, alla società Deloitte & Touche S.p.A. (la “Società di
Revisione”), con sede legale in Milano, Via Tortona, 25, iscritta nel Registro delle Imprese presso la C.C.I.A.A.
di Milano, al n. 03049560166.

La Società di Revisione ha espresso un giudizio senza rilievi con apposite relazioni per i bilanci d’esercizio
dell’Emittente relativi agli esercizi 2011 e 2012; le relazioni della Società di Revisione sono incluse nei fascicoli
del bilancio d’esercizio messi gratuitamente a disposizione del pubblico come indicato nel successivo paragrafo
14 “Documenti accessibili al pubblico” a cui si rinvia.

                                                                                                                   5
FATTORI DI RISCHIO

3. FATTORI DI RISCHIO
3.1 FATTORI DI RISCHIO RELATIVI ALL’EMITTENTE

Si invitano i potenziali investitori a leggere attentamente il presente paragrafo, che descrive i fattori di
rischio, prima di qualsiasi decisione sull’investimento, al fine di comprendere i rischi collegati
all’Emittente e di ottenere un migliore apprezzamento delle capacità dell’Emittente di adempiere alle
obbligazioni relative agli strumenti finanziari offerti che potranno essere emessi dall’Emittente e descritti
nella Nota Informativa ad essi relativa. L’Emittente ritiene che i seguenti fattori potrebbero influire sulla
capacità dell’Emittente stesso di adempiere ai propri obblighi derivanti dagli strumenti finanziari emessi
nei confronti degli investitori.

Gli investitori sono altresì invitati a valutare gli specifici fattori di rischio connessi agli strumenti
finanziari stessi. Di conseguenza, i presenti fattori di rischio devono essere letti congiuntamente, oltre che
alle altre informazioni contenute nel Documento di Registrazione, anche ai fattori di rischio relativi ai
titoli offerti ed indicati nella relativa Nota Informativa.

Avvertenza - Assenza di benchmark
Si richiama l’attenzione dell’investitore sulla circostanza che per l’Emittente non è possibile determinare un
valore di credit spread (inteso come differenza tra il rendimento di una obbligazione plain vanilla di propria
emissione e il tasso interest swap su durata corrispondente) atto a consentire un ulteriore apprezzamento
della rischiosità dell’Emittente.

Rischio di credito
L’Emittente è esposto ai tradizionali rischi relativi all’attività creditizia. Pertanto, l’inadempimento da parte dei
clienti ai contratti stipulati ed alle proprie obbligazioni, ovvero l’eventuale mancata o non corretta informazione
da parte degli stessi in merito alla rispettiva posizione finanziaria e creditizia, potrebbero avere effetti negativi
sulla situazione economica, patrimoniale e/o finanziaria dell’Emittente.
Più in generale, le controparti potrebbero non adempiere alle rispettive obbligazioni nei confronti dell’Emittente
a causa di fallimento, assenza di liquidità, malfunzionamento operativo o per altre ragioni. Il fallimento di un
importante partecipante del mercato, o addirittura timori di un inadempimento da parte dello stesso, potrebbero
causare ingenti problemi di liquidità, perdite o inadempimenti da parte di altri istituti, i quali a loro volta
potrebbero influenzare negativamente l’Emittente. L’Emittente è inoltre soggetto al rischio, in certe circostanze,
che alcuni dei suoi crediti nei confronti di terze parti non siano esigibili. Inoltre, una diminuzione del merito di
credito dei terzi di cui l’Emittente detiene titoli od obbligazioni potrebbe comportare perdite e/o influenzare
negativamente la capacità dell’Emittente di vincolare nuovamente o utilizzare in modo diverso tali titoli od
obbligazioni a fini di liquidità. Una significativa diminuzione nel merito di credito delle controparti
dell’Emittente potrebbe pertanto avere un impatto negativo sui risultati dell’Emittente stesso. Mentre in molti
casi l’Emittente può richiedere ulteriori garanzie a controparti che si trovino in difficoltà finanziarie, potrebbero
sorgere delle contestazioni in merito all’ammontare della garanzia che l’Emittente ha diritto di ricevere e al
valore delle attività oggetto di garanzia. Livelli di inadempimento, diminuzioni e contestazioni in relazione a
controparti sulla valutazione della garanzia aumentano significativamente in periodi di tensioni e illiquidità di
mercato.

Con effetti giuridici a partire dal 01/10/2012 Banca Sella S.p.A. ha incorporato la società Banca Sella Nord Est
Bovio Calderari S.p.A, società del Gruppo Banca Sella.
Gli effetti contabili dell’operazione hanno avuto efficacia retroattiva a partire dal 01/01/2012.
Al 31 dicembre 2012 le risultanze contabili e gestionali contenute nel bilancio di Banca Sella S.p.A. includono
quindi l’apporto di Banca Sella Nord Est Bovio Calderari.

Relativamente al rischio sovrano si segnala che Banca Sella ha in essere investimenti su titoli emessi dallo Stato
italiano per le cui informazioni si rinvia al successivo paragrafo “Rischio di mercato”.

                                                                                                                   6
FATTORI DI RISCHIO

Si segnala infine che il coefficiente patrimoniale relativo al Core Tier 1 Ratio del Gruppo Banca Sella è risultato
pari a 7,80% al 31.12.2012 rispetto al 7,51% alla data del 31.12.2011.
Tali dati sono reperibili sul bilancio consolidato del Gruppo Banca Sella al 31.12.2012 redatto dalla Capogruppo
Banca Sella Hlding e disponibile sul sito internet www.gruppobancasella.it.
Al fine di perseguire l’obiettivo di rafforzamento patrimoniale del Gruppo, in vista dell’entrata in vigore di
Basilea 3, si evidenzia che la Capogruppo da alcuni anni ha avviato un piano di capital management in
attuazione del quale nel corso del 2013 è stata effettuata la cessione di numero 26 sportelli di Banca Sella Spa
situati nell’area del Nord Est e la cessione della controllata svizzera Sella Bank Ag.
Inoltre è in corso di realizzazione un aumento di capitale di Banca Sella Holding Spa fino ad un massimo di 23
milioni di euro.
Peraltro si ritiene che la posizione finanziaria dell’Emittente alla data del presente Documento di Registrazione
sia tale da garantire l’adempimento nei confronti degli investitori degli obblighi derivanti dall’emissione di
propri strumenti finanziari.

Rischio relativo al deterioramento della qualità del credito
Si segnala che al 31 dicembre 2012 sono presenti partite anomale lorde pari a 794,5 milioni di Euro (pari
al 10,10 % del totale impieghi lordi verso clientela). A fronte di tale stock di partite anomale lorde sono presenti
alla medesima data accantonamenti prudenziali nel relativo fondo pari al 42,36 % delle stesse per un importo
complessivo di 336,6 milioni di Euro.

Per quanto riguarda sia la distribuzione delle esposizioni creditizie per portafogli di appartenenza e per qualità
creditizia (valori lordi e netti) che la composizione degli impieghi per grado di rischio al 31 dicembre 2012, si
rinvia alle rispettive tabelle a pag. 152 del fascicolo di bilancio 2012.

Rischi connessi con la crisi economico/finanziaria generale
La capacità reddituale e la solvibilità dell’Emittente sono influenzati dalla situazione economica generale e dalla
dinamica dei mercati finanziari, ed, in particolare, dalla solidità e dalle prospettive di crescita delle economie
del/i Paese/i in cui la Banca opera, inclusa la sua/loro affidabilità creditizia. Al riguardo, assumono rilevanza
significativa l’andamento di fattori quali, le aspettative e la fiducia degli investitori, il livello e la volatilità dei
tassi di interesse a breve e lungo termine, i tassi di cambio, la liquidità dei mercati finanziari, la disponibilità e il
costo del capitale, la sostenibilità del debito sovrano, i redditi delle famiglie e la spesa dei consumatori, i livelli
di disoccupazione, l’inflazione e i prezzi delle abitazioni.
Tutti i suddetti fattori, in particolar modo in periodi di crisi economico/finanziaria, potrebbero condurre
l’Emittente a subire perdite, incrementi dei costi di finanziamento, riduzioni del valore delle attività detenute,
con un potenziale impatto negativo sulla liquidità della Banca e sulla sua stessa solidità patrimoniale.

Rischio di mercato
Si definisce rischio di mercato il rischio di perdite di valore degli strumenti finanziari detenuti dall’Emittente per
effetto dei movimenti delle variabili di mercato (a titolo esemplificativo ma non esaustivo, tassi di interesse,
prezzi dei titoli, tassi di cambio) che potrebbero generare un deterioramento della solidità patrimoniale
dell’Emittente.
L’Emittente è quindi esposto a potenziali cambiamenti nel valore degli strumenti finanziari, dovuti a fluttuazioni
di tassi di interesse, dei tassi di cambi e di valute, nei prezzi dei mercati azionari e delle materie prime e degli
spread di credito, e/o altri rischi. Tali fluttuazioni potrebbero essere generate da cambiamenti nel generale
andamento dell’economia, dalla propensione all’investimento degli investitori, da politiche monetarie e fiscali,
dalla liquidità dei mercati su scala globale, dalla disponibilità e costo dei capitali, da interventi delle agenzie di
rating, da eventi politici a livello sia locale sia internazionale e da conflitti bellici e atti di terrorismo.

Si segnala che al 31/12/2012 Banca Sella registra un’esposizione verso titoli di debito emessi da Stati sovrani
pari a nominali Euro 776 milioni, interamente rappresentati da Titoli di Stato italiani denominati in euro.
Per ulteriori informazioni sull’esposizione della Banca relativamente agli investimenti in titoli emessi da stati
sovrani, si rimanda alla Nota Integrativa – Parte B “Informazioni sullo Stato Patrimoniale” (pagine 92, 95 e 97)
del bilancio di esercizio al 31.12.2012 incluso mediante riferimento al presente documento di Registrazione e
messo a disposizione del pubblico secondo le modalità indicate al paragrafo 14 del presente documento.

                                                                                                                       7
FATTORI DI RISCHIO

Rischio di liquidità
Per “rischio di liquidità” si intende il rischio connesso alla possibilità che l’Emittente non riesca a far fronte ai
propri impegni di pagamento quando essi giungono a scadenza.
La liquidità dell’Emittente potrebbe essere danneggiata dall’incapacità di accedere ai mercati dei capitali
attraverso emissioni di titoli di debito (garantiti e non), dall’incapacità di vendere determinate attività o riscattare
i propri investimenti, da imprevisti flussi di cassa in uscita ovvero dall’obbligo di prestare maggiori garanzie.
Questa situazione potrebbe insorgere a causa di circostanze indipendenti dal controllo dell’Emittente, come una
generale turbativa di mercato o un problema operativo che colpisca l’Emittente o terze parti o anche dalla
percezione, tra i partecipanti al mercato, che l’Emittente o altri partecipanti del mercato stiano avendo un
maggiore rischio di liquidità. La crisi di liquidità e la perdita di fiducia nelle istituzioni finanziarie possono
aumentare i costi di finanziamento dell’Emittente e limitare il suo accesso ad alcune delle sue tradizionali fonti
di liquidità.

Rischio operativo
Il rischio operativo è definito dalla Banca d’Italia come il rischio di subire perdite derivanti dall’inadeguatezza o
dalla disfunzione di procedure, risorse umane e sistemi interni, oppure da eventi esogeni. Rientrano in tale
tipologia le perdite derivanti da frodi, errori umani, interruzione dell’operatività, indisponibilità dei sistemi,
inadempienze contrattuali, catastrofi naturali ed i rischi legali mentre sono esclusi quelli strategici e di
reputazione. I rischi operativi si differenziano dai rischi di credito e di mercato perché non vengono assunti
dall’Emittente sulla base di scelte strategiche, ma sono insiti nella sua operatività ed ovunque presenti.
L’Emittente attesta che alla data del presente Documento di Registrazione le strategie di mitigazione e
contenimento del rischio operativo poste in essere sono tali da limitarne i possibili effetti negativi e non si ritiene
che possano avere impatti significativi sulla sua solvibilità.

Rischio di rating
All’Emittente non è stato assegnato alcun livello di rating da parte di alcuna agenzia di rating.
L’assenza di tale informazione sintetica circa la capacità dell’Emittente di adempiere le proprie obbligazioni
potrebbe rendere difficoltosa la valutazione da parte dell’investitore circa la solvibilità dell’Emittente al
momento della sottoscrizione di un titolo da esso emesso.

3.2 Informazioni finanziarie selezionate

Si riporta di seguito una sintesi degli indicatori patrimoniali ed economici di Banca Sella.
A partire dal 01/10/2012 ha avuto effetti giuridici la fusione per incorporazione di Banca Sella Nord Est Bovio
Calderari in Banca Sella i cui effetti contabili hanno avuto efficacia retroattiva a partire dal 01/01/2012.
I dati di bilancio di Banca Sella al 31/12/2012 incorporano pertanto gli effetti della fusione a partire dall’
01/01/2012. Tuttavia, non essendo disponibile un bilancio unitario di Banca Sella e Banca Sella Nord Est Bovio
Calderari al 31/12/2011, nelle tabelle di seguito esposte si riporta il dato aggregato di Banca Sella e Banca Sella
Nord Est Bovio Calderari al 31/12/2011 a seguito di elaborazioni contabili effettuate dall’Emittente. Si precisa
che i dati individuali di Banca Sella e di Banca Sella Nord Est Bovio Calderari al 31/12/2011 provengono dai
rispettivi bilanci approvati e sottoposti alla relativa revisione contabile.

                                                                                                                      8
Tabella 1: Patrimonio di vigilanza e coefficienti patrimoniali

                                                                          31/12/2012         31/12/2011

              Total Capital Ratio                                             17,96%          17,65%
              Tier 1 Capital Ratio                                            11,26%          11,21%
              Core Tier 1 Ratio                                               11,26%          11,21%
              Importo attività ponderate per il rischio (milioni di €)        4.316,4          4.330,6
              Patrimonio di Vigilanza (milioni di €), di cui:                  775,2              764,5
                     Patrimonio di base (milioni di €)                          486               485,2
                     Patrimonio supplementare (milioni di €)                   290,1              281,4

Tabella 2: Principali indicatori di rischiosità creditizia (%)

                                                                      31/12/2012        31/12/2011

               Sofferenze lorde / impieghi lordi (clientela)              5,89%             5,10%
               Sofferenze nette / impieghi netti (clientela)              2,49%             1,96%
               Rapporto di copertura delle sofferenze lorde              59,75%            63,21%
               Partite anomale lorde / impieghi lordi (clientela)        10,10%             9,26%
               Partite anomale nette / impieghi netti (clientela)         6,11%             5,67%
               Rapporto di copertura delle partite anomale
                                                                         42,36%            41,36%
               lorde
               Sofferenze nette / Patrimonio netto                       35,06%            27,54%

Tabella 3: Impieghi classificati come “grandi rischi”

                                                                 Grandi rischi / Impieghi netti

                                                     Banca Sella                      Banca Sella Nord Est Bovio
                                                                                              Calderari
31/12/2011                                             50,18%                                  42,50%
31/12/2012                                             40,56%                                      /

Si precisa che sono considerati come “grandi rischi” le singole esposizioni di importo pari o superiore al 10% del
patrimonio di vigilanza.

Tabella 4: Indicatori di Liquidità

                Loan to Deposit Ratio          Liquidity Coverage Ratio                 Net Stable Funding Ratio
                   (Banca Sella)                  (Dato consolidato)                       (Dato consolidato)

31/12/2011              82,4%                             75,1%                                   105,2%
31/12/2012              87,2%                            181,8%                                   110,3%

Si precisa che i dati riferiti al Liquidity Coverage Ratio (indicatore di liquidità di breve termine) e al Net Stable
Funding Ratio (indicatore di liquidità strutturale) sono calcolati considerando le società del Gruppo Banca Sella
a prevalente attività finanziaria (Banca Sella Holding, Banca Sella, Banca Patrimoni Sella & C., Consel e Biella
Leasing) e tenuto conto che la gestione della liquidità è accentrata presso la Capogruppo Banca Sella Holding e
che tali dati non sono pertanto calcolati a livello delle singole banche del Gruppo.
Entrambi gli indicatori rientrano nel perimetro di Basilea 3, il cui impianto normativo troverà applicazione a
partire da 01 gennaio 2014. In particolare per il Liquidity Coverage Ratio è previsto un requisito minimo del

                                                                                                                   9
60% a partire dal 01 gennaio 2015 che sarà progressivamente elevato al 100% mentre per il Net Stable Funding
Ratio sussiste un requisito minimo attualmemente previsto pari al 100% e che sarà operativo a partire dal 01
gennaio 2018.
Si evidenzia infine che il dato relativo al Loan to Deposit Ratio (rapporto tra Impieghi per cassa e Raccolta
diretta) è calcolato, con riferimento al 31/12/2011, aggregando i dati di Banca Sella e Banca Sella Nord Est
Bovio Calderari in quanto come prima precisato, non è disponibile, alla medesima data, un bilancio unitario
riferito a Banca Sella e all’incorporata Banca Sella Nord Est Bovio Calderari.

Tabella 5: Principali dati di conto economico (milioni di €)

                                                    31/12/2012        31/12/2011           Var %
                                                                                         2012/2011
                   Margine d’interesse                 200,6             207,8             - 3,4%
                   Margine di intermediazione          371,7             359,7             + 3,3%
                   Risultato netto della gestione
                                                       272,4             269,1             +1,2%
                   finanziaria
                   Costi operativi                     255,5             243,7             +4,8%
                   Utile dell’operatività
                   corrente al lordo delle              16,8               25,4            -33,8%
                   imposte
                   Utile Netto                           7                   6,6            +6%

La contrazione del margine di interesse è dovuta in prevalenza ad una riduzione dei volumi degli impieghi
congiuntamente ad un calo dei tassi di mercato.
La sensibile differenza tra il margine di intermediazione e il risultato netto della gestione finanziaria è
riconducibile all’incidenza delle rettifiche di valore nette per deterioramento di crediti, che al 31/12/2012 si sono
attestate a 98,5 milioni di euro. Il contesto di crisi generalizzata e di difficoltà delle famiglie e delle imprese ha
fatto sì che le rettifiche di valore abbiano ancora inciso significativamente sul risultato dell’esercizio.
Nell’ambito dei costi operativi sono altresì compresi accantonamenti per rischi ed oneri per totali 4 milioni di
euro, in aumento rispetto al 2011, per la gran parte stanziati a fronte di rischi operativi.
Il risultato netto è stato influenzato positivamente dall'iscrizione in Bilancio degli importi, pari a circa 7 milioni
di euro, delle istanze relative al diritto al rimborso per deducibilità dall'IRES dell'IRAP relativa alle spese per il
personale, previsto per i periodi d'imposta 2007 - 2011.

Tabella 6: Principali dati di stato patrimoniale (milioni di €)

                                                               31/12/2012            31/12/2011

                    Raccolta diretta (inclusi PCT passivi)         8.994,4             9.423,5
                    Raccolta indiretta                            11.116,3             11.341,9
                    Attività finanziarie                           872,3                726,2
                    Impieghi per cassa                             7.629,5             7.404,3
                    Totale attivo                                  9.919,8             10.572,7
                    Patrimonio netto                               532,3                519,6

L’aumento del patrimonio netto di Banca Sella dal 31/12/2011 al 31/12/2012 è conseguente all’incorporazione di
Banca Sella Nord Est Bovio Calderari.
Si riporta inoltre il dato relativo al Capitale Sociale che si riferisce a Banca Sella pre e post fusione . Il dato al 31
dicembre 2011 non comprende l’apporto di capitale di Banca Sella Nord Est Bovio Calderari in quanto
quest’ultimo non risultava sommabile al Capitale di Banca Sella SpA tenuto conto del rapporto di concambio
fissato tra le rispettive azioni.
Al riguardo si fa presente che il capitale sociale di Banca Sella Nord Est Bovio Calderari al 31/12/2011 era pari a
30,5 milioni di euro e che 18 milioni di euro sono confluiti nel Fondo Sovrapprezzo azioni compreso nel
patrimonio netto della Banca al 31/12/2012.

                                                     Banca Sella                              Banca Sella
                                                     31/12/2012                               31/12/2011
Capitale sociale                                        281,6                                    269,1

                                                                                                                      10
4. INFORMAZIONI SULL 'EMITTENTE

4.1. Storia ed evoluzione dell’Emittente

L’Emittente trae origine da una banca costituita nel 1886 da alcuni membri della famiglia Sella come società in
accomandita semplice e con la ragione sociale “Gaudenzio Sella & C.”. Nel tempo tale società è divenuta una
società per azioni ed ha assunto il nome di “Banca Sella S.p.A.”.
Nel settembre 2005 è stata costituita la società Sella Distribuzione S.p.A alla quale il 1 gennaio 2006 è stata
conferita la rete distributiva della Banca Sella S.p.A.. La banca conferente ha assunto la denominazione di Sella
Holding Banca S.p.A, modificata con decorrenza 31 marzo 2008 in Banca Sella Holding S.p.A., mentre la Sella
Distribuzione S.p.A. ha modificato la propria ragione sociale in Banca Sella S.p.A..
Con effetti giuridici al 30 maggio 2011, Banca Sella S.p.A. ha incorporato le società Banca Sella Sud Arditi
Galati S.p.A. e Sella Servizi Bancari S.C.p.A. ed ha acquisito, dalla capogruppo Banca Sella Holding S.p.A., il
ramo d’azienda specializzato nella gestione dei sistemi di pagamento e dei rapporti con i clienti.
Con effetti giuridici a partire dal 01/10/2012 Banca Sella S.p.A. ha incorporato la società Banca Sella Nord Est
Bovio Calderari S.p.A, società del Gruppo Banca Sella.
Con effetti giuridici a partire dal 10 giugno 2013 Banca Sella S.p.A. ha ceduto alla Cassa di Risparmio di
Bolzano SpA il ramo d’azienda costituito da 26 sportelli bancari delle province di Trento, Bolzano e Belluno e
dell’Ufficio Private Banking di Trento.

4.1.1. Denominazione legale e commerciale dell’ Emittente

La denominazione legale dell'Emittente è Banca Sella S.p.A.. La denominazione commerciale dell’Emittente
coincide con la sua denominazione legale.

4.1.2. Luogo di registrazione dell'Emittente e suo numero di registrazione

L’Emittente è iscritto al Registro delle Imprese di Biella al n. 02224410023. L’Emittente è inoltre iscritto
all'Albo delle Banche detenuto dalla Banca d’Italia al numero meccanografico 5626 e appartiene al Gruppo
Bancario Banca Sella iscritto all'Albo dei Gruppi Bancari con il numero 03311.8.

4.1.3. Data di costituzione e durata dell’Emittente

L'Emittente è una società per azioni costituita per atto del notaio Massimo Ghirlanda (repertorio n.124330/18265
del 8 settembre 2005) con la denominazione di Sella Distribuzione S.p.A..
In data 24 ottobre 2005, con atto del notaio Massimo Ghirlanda (repertorio n.124738), Sella Distribuzione S.p.A.
ha variato la propria ragione sociale in Banca Sella Distribuzione S.p.A..
In data 29 dicembre 2005 con atto del notaio Massimo Ghirlanda (repertorio n.125645) l’Emittente ha
ulteriormente variato la propria ragione sociale in Banca Sella S.p.A..
La durata dell'Emittente è fissata, ai sensi dell'art. 3 dello Statuto, sino al 31 dicembre 2075 e potrà essere
prorogata per deliberazione dell’Assemblea degli azionisti.

4.1.4. Domicilio e forma giuridica dell'Emittente, legislazione in base alla quale opera, paese di
costituzione, nonché indirizzo e numero di telefono della sede sociale

La sede sociale dell’Emittente è in Biella, Piazza Gaudenzio Sella, 1 ed il numero di telefono è +39 015 35011
(telefax +39 015 351767, sito Internet www.sella.it).
L’Emittente è stato costituito in Italia. L’Emittente è registrato come società per azioni ai sensi del diritto
italiano.
Nello svolgimento delle proprie attività bancarie, l’Emittente è soggetto alla vigilanza della Banca d’Italia ed è
soggetto alle leggi e regolamenti italiani.

4.1.5 Qualsiasi fatto recente verificatosi nella vita dell’Emittente sostanzialmente rilevante per la
valutazione della sua solvibilità

Con effetti giuridici a partire dal 01/10/2012 Banca Sella S.p.A. ha incorporato la società Banca Sella Nord Est
Bovio Calderari S.p.A, società del Gruppo Banca Sella.
Gli effetti contabili dell’operazione hanno avuto efficacia retroattiva a partire dal 01/01/2012.
Al 31 dicembre 2012 le risultanze contabili e gestionali contenute nel bilancio di Banca Sella S.p.A includono
quindi l’apporto di Banca Sella Nord Est Bovio Calderari .

                                                                                                               11
Per le informazioni relative alla situazione economica e finanziaria dell’ Emittente si rimanda al paragrafo 3.2
dove sono riporati i dati finanziari relativi alla medesima, nonché al bilancio di esercizio incorporato mediante
riferimento al presente Documento di Registrazione e messo a disposizione del pubblico come indicato nel
successivo paragrafo 14 “Documenti accessibili al pubblico” cui si fa rinvio.

5. PANORAMICA DELLE ATTIVITA'

5.1. Principali attività

5.1.1 Breve descrizione delle principali attività dell’Emittente con indicazione delle principali categorie di
prodotti venduti e/o servizi prestati

L’Emittente offre, direttamente o con l’ausilio di società del Gruppo Banca Sella, un’ampia gamma di servizi e
prodotti finanziari e bancari tra cui servizi di gestione del risparmio e private banking, servizi di erogazione del
credito, servizi di negoziazione e amministrazione titoli, servizi di pagamento.
Si riportano i principali prodotti e servizi erogati:

  RACCOLTA DEL RISPARMIO                 SERVIZI DI INVESTIMENTO               ALTRI SERVIZI

       *conti correntie depositi a           *negoziazione       per   conto      *rilascio carte di credito e
       risparmio ordinari e vincolati        proprio                              debito

       *obbligazioni di propria              *collocamento            senza       *sviluppo e gestione dei
       emissione e pronti contro             assunzione a fermo né                servizi di incasso con carta di
       termine                               assunzione di garanzia nei           credito e altri strumenti per le
                                             confronti dell’emittente             transazioni di commercio
       *fondi        e        gestioni                                            elettronico
       patrimoniali,       previdenza        *gestione di portafogli
       complementare                                                              *servizi di internet banking
                                             *ricezione e trasmissione di         per privati ed imprese
       *custodia e amministrazione           ordini
       di valori mobiliari                                                        *ATM per operazioni ed
                                             *consulenza in materia di            informazioni sul conto 24/24
  SERVIZI CREDITIZI                          investimenti
                                                                                  *POS        per    effettuare
       *erogazione crediti personali     SERVIZI ASSICURATIVI                     pagamenti di beni o servizi
       e ipotecari a breve, medio e                                               presso fornitore utilizzando
       lungo termine                         *distribuzione di prodotti           carte di pagamento
                                             assicurativi nelle categorie
       *leasing     finanziario    di        risparmio,    protezione   e         *progettazione e sviluppo di
       autovetture,      strumentale,        investimento                         prodotti    informatici     e
       immobiliare,     nautico     e                                             fornitura      di     servizi
       fotovoltaico                          *offerta polizze unit linked         amministrativi

                                                                                  *servizi e sistemi di supporto
                                                                                  ai business principali e alla
                                                                                  governance

5.1.2 Indicazione dei nuovi prodotti e/o delle nuove attività, se significativi

L’Emittente non ha nuovi prodotti e/o nuove attività da indicare.

5.1.3 Principali mercati

La rete distributiva di Banca Sella S.p.A. comprende, alla data del presente Documento di Registrazione, 297
succursali dislocate nelle regioni Abruzzo, Campania, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Liguria,
Lombardia, Marche, Molise, Piemonte, Puglia, Sardegna, Sicilia, Toscana, Valle d'Aosta e Veneto.

La distribuzione delle succursali per provincia è la seguente:

                                                                                                                     12
Provincia         N° di succursali        Provincia           N° di succursali
                Agrigento                     4                Modena                    11
                Alessandria                   5             Monza e Brianza               1
                Aosta                         6                 Napoli                    4
                Arezzo                        2                 Novara                    2
                Ascoli Piceno                 3              Olbia-Tempio                 1
                Asti                         1                 Palermo                   12
                Avellino                      2                  Pavia                    3
                Bari                         4                  Padova                    1
                Barletta-Andria-             3                  Pistoia                   1
                Trani
                Benevento                      1                Ragusa                    1
                Biella                        37                 Roma                    15
                Bologna                        3                Salerno                   7
                Brescia                        1                 Sassari                 1
                Brindisi                       4                Savona                   1
                Cagliari                       1                  Siena                   2
                Campobasso                     1                Siracusa                 1
                Caserta                        1                Taranto                  3
                Catania                        2                Teramo                   1
                Cuneo                          7                 Torino                  74
                Ferrara                        1                Trapani                  1
                Firenze                        3                Treviso                   4
                Foggia                         1                 Udine                    1
                Genova                         4                 Varese                  2
                Grosseto                       3                Vercelli                 9
                Imperia                        3                Vicenza                   2
                Latina                         1                Verona                   6
                Lecce                         14
                Macerata                      2
                Milano                        10

                Totale                                                                   297

Il numero delle Succursali e la corrispondente distribuzione sul territorio alla data del presente Documento di
Registrazione é stato influenzato sia dalla fusione per incorporazione di Banca Sella Nord Est Bovio Calderari,
sia dalla successiva cessione degli sportelli delle province di Trento, Bolzano e Belluno alla Cassa di Risparmio
di Bolzano S.p.A.

Al 31/12/2012 il numero dei dipendenti dell’Emittente era pari a 2.996 e, alla data del presente Documento di
Registrazione, risulta ridotto di 93 unità a seguito della cessione degli sportelli delle province di Trento, Bolzano
e Belluno alla Cassa di Risparmio di Bolzano S.p.A.

5.1.4 Base di qualsiasi dichiarazione formulata dall’Emittente nel presente Documento di Registrazione
riguardo la sua posizione concorrenziale

Il presente Documento di Registrazione non contiene dichiarazioni dell’Emittente in merito alla propria
posizione concorrenziale.

6. STRUTTURA ORGANIZZATIVA

6.1 Descrizione della struttura organizzativa del gruppo di cui fa parte l’Emittente e posizione che
l’Emittente vi occupa

L’Emittente è società parte del Gruppo Banca Sella ed è soggetta all’attività di direzione e coordinamento della
capogruppo Banca Sella Holding; è controllata direttamente al 92,44% del proprio capitale sociale dalla
medesima.
Nell’ambito del Gruppo Banca Sella l’Emittente si configura quale “Banca Rete” destinata a svolgere il ruolo di
banca commerciale.

Si riporta qui di seguito la struttura del Gruppo Banca Sella alla data del presente Documento di Registrazione.

                                                                                                                  13
BANCA SELLA
                                                          23,67%

                                                                                HOLDING S.P.A.

                               100%
                        FINANZIARIA
                         2010 S.P.A.

                                                                                         92,44%                74,31%                                    99,19%                      66,97%              93,80%
                                                                                   BANCA SELLA                 BANCA                            BIELLA LEASING                                       SELLA GESTIONI
                                                                                                           PATRIMONI SELLA                                                   CONSEL S.P.A.
                                                                                      S.P.A.                  & C S.P.A.                              S.P.A.                                            SGR S.P.A.
                                                                                                                                                                                                    0,90%

                                                                                                                                                     88,00%                          89,79%

                                                                                                                                               SELFID S.P.A.                 EASY NOLO S.P.A.
                                        SELLA SYNERGY INDIA
                                                LTD
SELIR S.R.L.                                        99,99%
               99,90%                                                                                                   66,67%                      100,00%
                                                                                                                                               IMMOBILIARE
                                                                                                           FAMILY ADVISORY
                                                                                                                                               LANIFICIO
                                                                                                           SIM   SELLA   &                                                                           ENERSEL S.p.A.
                                                                                                                                               MAURIZIO SELLA
                                                                                                           PARTNERS
                                                                                                                                               S.P.A.
               76,33%
                                                                                                                                                   100,00%                           10,00%
     MIRET S.A.                                                                                                                                IMMOBILIARE
                                                                                                                                                                                 MARS 2600 S.r.l.
                                                                                                                                               SELLA S.P.A.

                                                                                                   3,44%

                  90%                                                                100,00%                                                         93,75%                                                96,40%
                                                                                                                                                                                                    SELLA      CAPITAL
 SELVIMM DUE S.A.                                                                 SELLA LIFE LTD            CBA VITA S.P.A.                      BROSEL S.P.A.                                      MANAGEMENT
                                           HI-MTF SIM S.P.A.                                                                     84,95%                                                     2,50%   SGR S.P.A.
                                                                                                                                                                                                      In liquidazione

                                           MARTIN MAUREL
                                                                                  INCHIARO
                                       SELLA BANQUE PRIVEE                        ASSICURAZIONI                                                   S.C.P. VDP 1
                                                                                  S.P.A.
                                               MONACO SAM

                        Società del Gruppo Banca Sella
                                                                                                                                                                                            8,18%

                           Società controllate, ma non inserite nel perimetro
                        del Gruppo Banca Sella
                                                                                                           Società veicolo per la cartolarizzazione consolidata integralmente,
                           Società collegate                                                               ma non inserita nel perimetro del Gruppo Banca Sella

                                                                                                                                                                                                                         14
6.2. Dipendenza del Gruppo da altri soggetti

L’Emittente è controllata da Banca Sella Holding S.p.A., che opera in qualità di capogruppo svolgendo le attività di
direzione e coordinamento previste dalla normativa di vigilanza. L'Emittente svolge, nell’ambito del Gruppo Banca
Sella, il ruolo di banca commerciale.

7. INFORMAZIONI SULLE TENDENZE PREVISTE

7.1 Cambiamenti negativi sostanziali delle prospettive dell'Emittente dalla data dell’ultimo bilancio sottoposto a
revisione e pubblicato

L’emittente attesta che dal 31/12/2012, data dell’ultimo bilancio annuale dell’Emittente sottoposto a revisione contabile
e pubblicato, non si sono verificati sostanziali cambiamenti negativi delle prospettive dell’Emittente.

7.2 Informazioni su tendenze, incertezze, richieste, impegni o fatti noti

Il 10 giugno 2013 ha avuto efficacia giuridica l’atto di cessione del ramo aziendale di Banca Sella S.p.A., costituito da
26 succursali site nelle province di Trento, Bolzano e Belluno e dell’Ufficio Private Banking di Trento, alla Cassa di
Risparmio di Bolzano S.p.A.
L’operazione è stata realizzata con l’obiettivo di realizzare una razionalizzazione della rete distributiva di Banca Sella e
di favorire un rafforzamento patrimoniale per la Banca ed il Gruppo.

8 . PREVISIONE E STIME DEGLI UTILI

Il presente Documento di Registrazione non include previsioni o stime degli utili.

9. ORGANI DI AMMINISTRAZIONE, DI DIREZIONE E DI VIGILANZA

9.1 Nome, indirizzo e funzioni presso l’Emittente del membri del Consiglio di Amministrazione, del Collegio
Sindacale e della Direzione Generale

9.1.1 Nome, indirizzo e funzioni presso l’Emittente dei membri del Consiglio di Amministrazione

L’Emittente adotta il sistema di amministrazione tradizionale di cui all’articolo 2380, primo comma, del Codice Civile.
Il Consiglio di Amministrazione di Banca Sella S.p.A. può essere composto da un minimo di 5 ad un massimo di 18
membri.
I componenti del Consiglio di Amministrazione in carica alla data del Documento di Registrazione, che resteranno in
carica fino alla data dell’assemblea convocata per approvare il bilancio dell’esercizio 2013, e l’elenco delle principali
attività da essi esercitate non per conto dell’Emittente, ove ritenute significative con riferimento all’attività
dell’Emittente sono indicati nella seguente tabella:

       Nome               Carica ricoperta         Principali attività esercitate non per conto dell’Emittente, ove
                         presso l’Emittente            significative con riferimento all’attività dell’Emittente
                                                  PRESIDENTE BANCA PATRIMONI SELLA & C. S.p.A.
                                                  PRESIDENTE FINANZIARIA 1900 S.p.A
                                                  PRESIDENTE FINANZIARIA 2006 S.p.A
                                                  PRESIDENTE E ACCOMANDATARIO MAURIZIO SELLA S.A.P.A
                                                  PRESIDENTE SELBAN S.p.A
  Maurizio Sella              Presidente          PRESIDENTE BANCA SELLA HOLDING S.p.A
                                                  CONSIGLIERE SOFISE S.p.A
                                                  CONSIGLIERE BUZZI UNICEM S.p.A.
                                                  CONSIGLIERE FININD S.p.A
                                                  CONSIGLIERE COMPAGNIE FINANCIERE MARTIN MAUREL S.A.

                                                  VICE PRESIDENTE FINANZIARIA 1900 S.p.A.
                                                  VICE PRESIDENTE SELIM S.p.A.
   Franco Sella            Vice Presidente        VICE PRESIDENTE SELLA GESTIONI SOCIETA' DI GESTIONE DEL RISPARMIO S.p.A.
                                                  VICE PRESIDENTE BANCA SELLA HOLDING S.p.A.
                                                  ACCOMANDATARIO MAURIZIO SELLA S.A.P.A.
                                                  VICE PRESIDENTE SOFISE S.p.A.
                                                                                                                             15
PRESIDENTE CBA VITA SPA
                                      VICE PRESIDENTE FINANZIARIA 2006 S.p.A.
                                      CONSIGLIERE SELIM S.p.A.
                                      AMMINISTRATORE DELEGATO E DIRETTORE GENERALE BANCA SELLA HOLDING
   Pietro Sella      Amministratore   S.p.A
                                      CONSIGLIERE SOFISE S.p.A.
                                      CONSIGLIERE BORSA ITALIANA S.p.A.
                                      VICE PRESIDENTE E ACCOMANDATARIO MAURIZIO SELLA S.A.P.A.

 Elisabetta Galati   Amministratore           -

  Luigi Gargiulo     Amministratore           -

 Sergio Margarita    Amministratore       -

Antonio Papagno      Amministratore   CONSIGLIERE BIELLA LEASING S.p.A..

Ferdinando Parente   Amministratore   -

  Paolo Tosolini     Amministratore   -

                                      SINDACO EFFETTIVO FINANZIARIA 1900 S.p.A.
 Giovanni Rosso      Amministratore   CONSIGLIERE SELIM S.p.A.
                                      CONSIGLIERE SOFISE S.p.A.

                                      CONSIGLIERE BIELLA LEASING S.p.A.
  Carlo Santini      Amministratore   PRESIDENTE SORGENTE SGR S.p.A.

                                      DIRETTORE GENERALE E AMMINISTRATORE DELEGATO BANCA PATRIMONI
                                      SELLA & C. S.p.A
                                      CONSIGLIERE FINANZIARIA 1900 S.p.A.
                                      CONSIGLIERE SELFID S.p.A.
                                      CONSIGLIERE SELIM S.p.A.
  Federico Sella     Amministratore   CONSIGLIERE BANCA SELLA HOLDING S.p.A.
                                      CONSIGLIERE FININD S.p.A.
                                      CONSIGLIERE MARTIN MAUREL SELLA BANQUE PRIVEE – MONACO S.A.M.
                                      ACCOMANDATARIO MAURIZIO SELLA S.A.P.A.
                                      VICEPRESIDENTE FAMILY ADVISORY SELLA & PARTNERS SIM S.p.A..

                                      VICE PRESIDENTE BIELLA LEASING S.p.A.
 Sebastiano Sella    Amministratore   VICEPRESIDENTE E ACCOMANDATARIO MAURIZIO SELLA S.A.P.A.
                                      CONSIGLIERE BANCA SELLA HOLDING S.p.A.

                                                                                                         16
CONSIGLIERE BANCA PATRIMONI SELLA & C. S.p.A.
                                                  VICEPRESIDENTE SELFID S.p.A.

 Giulio Seracca
                           Amministratore         -
Guerrieri Arditi di
  Castelvetere
                                                  CONSIGLIERE BIELLA LEASING S.p.A.
Silvana Terragnolo         Amministratore         CONSIGLIERE CONSEL S.p.A.

                                                  -
  Andrea Vicari            Amministratore

                                                  CONSIGLIERE BANCA PATRIMONI SELLA & C. S.p.A.
                                                  VICE PRESIDENTE CONSEL S.p.A.
   Attilio Viola           Amministratore         CONSIGLIERE SELBAN S.p.A.
                                                  CONDIRETTORE GENERALE BANCA SELLA HOLDING S.p.A.
                                                  PRESIDENTE FINANZIARIA 2010 S.p.A.

Tutti i membri del Consiglio di Amministrazione risultano in possesso dei requisiti di professionalità e di onorabilità
previsti dalle vigenti disposizioni normative e regolamentari.

Tutti i membri del Consiglio di Amministrazione ai fini della carica svolta, sono domiciliati presso la sede sociale
dell'Emittente.

9.1.2 Collegio Sindacale

La seguente tabella riporta l’elenco dei membri del Collegio Sindacale dell’Emittente in carica alla data del Documento
di Registrazione, che resteranno in carica fino alla data dell’assemblea convocata per approvare il bilancio dell’esercizio
2013, e le principali attività da essi esercitate non per conto dell’Emittente, ove ritenute significative con riferimento
all’attività dell’Emittente alla data del presente Documento di Registrazione.

      Nome                Carica ricoperta            Principali attività esercitate non per conto dell’Emittente, ove
                         presso l’Emittente               significative con riferimento all’attività dell’Emittente
                                                  SINDACO EFFETTIVO BANCA SELLA HOLDING S.p.A.
                                                  PRESIDENTE DEL COLLEGIO SINDACALE JUVENTUS F.C. S.p.A.
                                                  SINDACO EFFETTIVO FIAT INDUSTRIAL S.p.A.
                                                  SINDACO EFFETTIVO EXOR S.p.A.
                                                  PRESIDENTE DEL COLLEGIO SINDACALE FIAT AUTO S.p.A.
                                                  PRESIDENTE DEL COLLEGIO SINDACALE FIAT PARTECIPAZIONI S.p.A.
   Paolo Piccatti             Presidente          PRESIDENTE DEL COLLEGIO SINDACALE SPI S.p.A.
                                                  PRESIDENTE DEL COLLEGIO SINDACALE FPT INDUSTRIAL S.p.A.
                                                  SINDACO EFFETTIVO GIOVANNI AGNELLI E C. SOCIETA' IN ACCOMANDITA PER
                                                  AZIONI
                                                  SINDACO EFFETTIVO IVECO S.p.A.
                                                  SINDACO EFFETTIVO SOCIETA’ ITALIANA PER IL GAS – ITALGAS S.p.A.

                                                  SINDACO EFFETTIVO SELLA CAPITAL MANAGEMENT SOCIETA' DI GESTIONE DEL
                                                  RISPARMIO SOCIETA' PER AZIONI - IN LIQUIDAZIONE
                                                  SINDACO EFFETTIVO COMPAGNIA DI BANCHE E ASSICURAZIONI PER LE
 Riccardo Foglia                                  ASSICURAZIONI SULLA VITA SPA
                           Sindaco Effettivo      SINDACO EFFETTIVO SELFID S.p.A.
    Taverna                                       SINDACO EFFETTIVO FINANZIARIA 2010 S.p.A.
                                                  PRESIDENTE DEL COLLEGIO SINDACALE GESTIMM S.p.A.
                                                  SINDACO EFFETTIVO SELFID S.p.A.
                                                  PRESIDENTE COLLEGIO SINFACALE GESTIMM S.p.A.

                                                  SINDACO EFFETTIVO BROSEL S.p.A.
                                                  PRESIDENTE DEL COLLEGIO SINDACALE LANIFICIO TOLLEGNO S.p.A.
                                                  SINDACO EFFETTIVO SELLA GESTIONI SGR S.p.A.
                                                  SINDACO EFFETTIVO ESAYNOLO S.p.A.
 Vincenzo Rizzo            Sindaco Effettivo      SINDACO EFFETTIVO BIELLA LEASING S.p.A.
                                                  SINDACO EFFETTIVO FINANZIARIA 2006 S.p.A.
                                                  PRESIDENTE DEL COLLEGIO SINDACALE FILATURA DI CERVINIA S.p.A.
                                                  PRESIDENTE DEL COLLEGIO SINDACALE FINANZIARIA 2006 S.p.A.
                                                  PRESIDENTE DEL COLLEGIO SINDACALE TESSITURA DI CREVACUORE S.p.A.

    Daniele Frè          Sindaco Supplente        SINDACO EFFETTIVO IMMOBILIARE SELLA S.p.A.
                                                  PRESIDENTE DEL COLLEGIO SINDACALE FINANZIARIA 2010 S.p.A.

                                                                                                                         17
SINDACO EFFETTIVO JV2 CAPITAL S.p.A.
                                                   SINDACO EFFETTIVO BANCA SELLA HOLDING S.p.A.
                                                   PRESIDENTE DEL COLLEGIO SINDACALE SELLA CAPITAL MANAGEMENT SOCIETA' DI
                                                   GESTIONE DEL RISPARMIO SOCIETA' PER AZIONI IN LIQUIDAZIONE ED IN FORMA
                                                   ABBREVIATA SELLA CAPITAL MANAGEMENT S.G.R. S.p.A. IN LIQUIDAZIONE
                                                   PRESIDENTE DEL COLLEGIO SINDACALE TECNOMECCANICA S.r.l.
                                                   PRESIDENTE DEL COLLEGIO SINDACALE TECNOMECCANICA S.p.A.
                                                   SINDACO EFFETTIVO HI-MTF SOCIETA’ PER INTERMEDIAZIONE MOBILIARE S.p.A.

                                                   PRESIDENTE DEL COLLEGIO SINDACALE G.B.I. S.p.A.
                                                   PRESIDENTE DEL COLLEGIO SINDACALE B.C. FOAM S.p.A.;
                                                   PRESIDENTE DEL COLLEGIO SINDACALE BEACOM S.p.A.
 Michela Rayneri          Sindaco Supplente        PRESIDENTE DEL COLLEGIO SINDACALE MEDIA CORPORATION S.r.l.
                                                   PRESIDENTE DEL COLLEGIO SINDACALE SAM EDITORIALE S.r.l.
                                                   PRESIDENTE DEL COLLEGIO SINDACALE BOCCIA D’ORO S.r.l.

Tutti i membri del Collegio sindacale risultano in possesso dei requisiti di professionalità e di onorabilità previsti dalle
vigenti disposizioni normative e regolamentari.

Tutti i membri del Collegio sindacale dell’Emittente sono iscritti nel registro dei revisori contabili istituito presso il
Ministero della Giustizia e, ai fini della carica svolta, sono domiciliati presso la sede sociale dell'Emittente.

9.1.3 Direzione Generale

La seguente tabella riporta l’elenco dei Direttori Generali dell’Emittente in carica alla data del Documento di
Registrazione e le principali attività da essi esercitate non per conto dell’Emittente, ove ritenute significative con
riferimento all’attività dell’Emittente, alla data del presente Documento di Registrazione.

       Nome                Carica ricoperta            Principali attività esercitate non per conto dell’Emittente, ove
                          presso l’Emittente               significative con riferimento all’attività dell’Emittente
                                                   CONSIGLIERE IMMOBILIARE LANIFICIO MAURIZIO SELLA S.P.A.;
 Donato Valz Gen          Direttore Generale       CONSIGLIERE IMMOBILIARE SELLA S.P.A..

                                                   -
 Viviana Barbera        Condirettore Generale

 Claudio Musiari        Condirettore Generale      CONSIGLIERE FAMILY ADVISORY SELLA & PARTNERS SIM S.P.A..
                                                   CONSIGLIERE CBA VITA S.p.A;
                                                   CONSIGLIERE CONSEL S.p.A.
Giorgio De Donno            Vice Direttore
                              Generale

Tutti i membri della Direzione Generale dell’Emittente, ai fini della carica svolta, sono domiciliati presso la sede sociale
dell’Emittente.

9.2. Conflitti di interesse degli organi di amministrazione, di direzione e di vigilanza

Alla data del Documento di Registrazione, e per quanto a conoscenza dell’Emittente, nessun membro del Consiglio di
Amministrazione o del Collegio Sindacale dell’Emittente è portatore di interessi in conflitto con gli obblighi derivanti
dalla carica o dalla qualifica ricoperta all’interno dell’Emittente, salvo quelli eventualmente inerenti le operazioni
sottoposte ai competenti organi dell’Emittente, in stretta osservanza della normativa vigente. I componenti degli organi
di amministrazione, direzione e vigilanza dell’Emittente sono, infatti, tenuti all’adempimento delle disposizioni di
seguito richiamate volte a disciplinare fattispecie rilevanti sotto il profilo della sussistenza di un interesse specifico al
perfezionamento di un’operazione:
-        articolo 136 del TUB (obbligazioni degli esponenti bancari) impone l’adozione di una particolare procedura
         autorizzativa nel caso in cui una banca contragga obbligazioni di qualsiasi natura o compia atti di
         compravendita, direttamente o indirettamente, con i rispettivi esponenti aziendali o nel caso di operazioni di
         finanziamento con gli stessi;
-        articolo 2391 del Codice Civile (interessi degli amministratori).
-        Circolare 263 di Banca d’Italia - Titolo V – Capitolo 5 (Attività di rischio e conflitti d’interesse nei confronti di
         soggetti collegati) mira a presidiare il rischio che la vicinanza di taluni soggetti ai centri decisionali della banca
         possa compromettere l’oggettività e l’imparzialità delle decisioni relative alla concessione di finanziamenti e

                                                                                                                            18
Puoi anche leggere
DIAPOSITIVE SUCCESSIVE ... Annulla