Presidenza del Consiglio dei Ministri - Dipartimento per le ...

 
DIAPOSITIVE SUCCESSIVE
Presidenza del Consiglio dei Ministri
                      Dipartimento della Gioventù e del Servizio civile nazionale

                                        DECRETO N. 139/2019
VISTA la legge 23 agosto 1988, n. 400, recante “Disciplina dell’attività di governo e ordinamento della
Presidenza del Consiglio dei ministri” e successive modificazioni;
VISTO il decreto legislativo 30 luglio 1999, n. 303, recante “Ordinamento della Presidenza del
Consiglio dei ministri, a norma dell’articolo 11 della legge 15 marzo 1997, n. 59” e successive
modificazioni, e in particolare l’art. 7;
VISTO il decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165 e successive modificazioni ed integrazioni;
VISTO l’art. 19 del decreto legge del 4 luglio 2006, n. 223, convertito con modificazioni dalla legge 4
agosto 2006, n. 248, che ha istituito il Fondo per le politiche giovanili;
VISTO il decreto legge 16 maggio 2008, n. 85, convertito con modificazioni nella legge 14 luglio 2008,
n. 121, che ha, tra l’altro, attribuito al Presidente del Consiglio dei ministri le funzioni di indirizzo e
coordinamento in materia di politiche giovanili;
VISTO il decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 22 novembre 2010, come modificato dal
DPCM 23 febbraio 2018, registrato dalla Corte dei Conti il 16 marzo 2018, concernente la disciplina
dell'autonomia finanziaria e contabile della Presidenza del Consiglio dei ministri;
VISTO il decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 1° ottobre 2012, come da ultimo modificato
dal d.P.C.M. 21 ottobre 2013, recante “Ordinamento delle strutture generali della Presidenza del
Consiglio di Ministri”, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 288 in data 11 dicembre 2012, e in
particolare l’art. 15;
VISTO il decreto del Ministro del lavoro e delle politiche sociali 31 agosto 2017, registrato dalla Corte
dei Conti il 19 settembre 2017, recante la “Riorganizzazione interna del Dipartimento della Gioventù e
del Servizio Civile Nazionale;
VISTI i decreti del Presidente della Repubblica in data 31 maggio 2018 di nomina del Presidente del
Consiglio dei Ministri e dei Ministri;
VISTO il decreto del Presidente della Repubblica 13 giugno 2018, registrato alla Corte dei conti in data
13 giugno 2018, n. 1348, concernente la nomina dell’on. le Vincenzo Spadafora a Sottosegretario di
Stato alla Presidenza del Consiglio dei ministri;
VISTO il decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 27 giugno 2018, con il quale le funzioni in
materia di pari opportunità, politiche giovanili e servizio civile universale sono state delegate al
Sottosegretario di Stato, onorevole Vincenzo Spadafora;
VISTO il decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 6 agosto 2018, registrato alla Corte dei Conti
in data 13 agosto 2018, n. 1676, con il quale l’incarico di Capo del Dipartimento della gioventù e del
servizio civile nazionale è stato conferito alla dott.ssa Valeria Vaccaro, dirigente I fascia dei ruoli
dirigenziali del Ministero dell’economia e delle finanze;
VISTO il Piano triennale di prevenzione della corruzione (PTPC) 2018 - 2020 della Presidenza del
Consiglio dei ministri, adottato con decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 9 febbraio 2018 e
registrato dalla Corte dei conti il 26 marzo 2018 al n. 645;
Presidenza del Consiglio dei Ministri
                      Dipartimento della Gioventù e del Servizio civile nazionale

VISTO il decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 25 maggio 2018, recante criteri e modalità
per l'individuazione del responsabile della protezione dei dati personali, mediante il quale la Presidenza
del Consiglio dei ministri esercita le funzioni di titolare del trattamento dei dati personali, ai sensi del
regolamento (UE) n. 2016/679;
VISTO il decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 19 dicembre 2018 di approvazione del
bilancio di previsione della Presidenza del Consiglio di ministri per l’anno 2019;
VISTA la legge 30 dicembre 2018, n. 145, recante “Bilancio di previsione dello Stato per l'anno
finanziario 2019 e bilancio pluriennale per il triennio 2019 – 2021”;
VISTO il decreto del Presidente del Consiglio dei ministri del 18 aprile 2017, registrato dalla Corte dei
conti il 5 maggio 2017, n. 988, con il quale al cons. Pasquale Trombaccia, dirigente I fascia dei ruoli
dirigenziali della Presidenza del Consiglio dei ministri, è stato attribuito – nell’ambito del Dipartimento
della gioventù e del servizio civile nazionale- l’incarico di Coordinatore dell’Ufficio organizzazione e
comunicazione, struttura di livello dirigenziale generale, le cui competenze sono previste all’art. 8 del
precitato D.M. 31 luglio 2012;
VISTO il decreto legislativo 18 aprile 2016, n. 50, recante: “Attuazione delle direttive 2014/23/UE,
2014/24/UE e 2014/25/UE sull’aggiudicazione dei contratti di concessione, sugli appalti pubblici e
sulle procedure d’appalto degli enti erogatori nei settori dell’acqua, dell’energia, dei trasporti e dei
servizi postali, nonché per il riordino della disciplina vigente in materia di contratti pubblici relativi a
lavori, servizi e forniture”, come modificato dal decreto legislativo 19 aprile 2017, n. 56, in particolare:
     l’articolo 29 sui principi in materia di trasparenza;
     l’articolo 30, sui principi per l'aggiudicazione e l’esecuzione di appalti e concessioni;
     l’articolo 31, riguardante ruolo e funzioni del responsabile del procedimento negli appalti e nelle
        concessioni, con particolare riguardo al comma 4;
     l’articolo 32 sulle fasi delle procedure di affidamento;
     l’articolo 80 sul possesso dei requisiti di carattere generale;

CONSIDERATO che il Governo, con l’obiettivo di restituire protagonismo ai giovani e alle politiche
ad essi dedicate, ha lavorato alla costruzione di una programmazione strategica multilivello che consiste
nel Programma nazionale giovani, composto di 3 assi di intervento principali e 2 complementari, rispetto
ai quali sono stati individuati cinque obiettivi generali da raggiungere attraverso precise azioni mirate;
CONSIDERATO che asse portante del Programma è l’Avviso pubblico interdipartimentale, che sarà
emanato dal Dipartimento della Gioventù e del Servizio civile nazionale di concerto con il Dipartimento
per le pari opportunità, finalizzato ad offrire un sostegno tecnico e finanziario a iniziative di
imprenditorialità sociale basate su proposte elaborate dai giovani per la risoluzione di alcune sfide
sociali prioritarie per la comunità giovanile;
CONSIDERATO che, per garantire la migliore qualità dei progetti proposti dai giovani dai 18 ai 35
anni, saranno erogati contenuti e servizi di pre-incubazione e di accelerazione;
RITENUTO pertanto di implementare le predette linee strategiche dell’azione politica, come illustrate
al Parlamento dall’Autorità politica (Audizione in Commissioni Congiunte I, XI e XII della Camera dei
Deputati) anche attraverso l’emanazione, nel corso del mese di marzo 2019, di un Avviso pubblico per
Presidenza del Consiglio dei Ministri
                      Dipartimento della Gioventù e del Servizio civile nazionale

l’offerta di un sostegno finanziario e tecnico ad iniziative di autoimprenditorialità sociale e coesiva,
basate su proposte progettuali elaborate dai giovani per il miglioramento delle condizioni di vita degli
stessi giovani e della collettività;
CONSIDERATA la necessità – emersa nell’ambito dell’elaborazione del citato Programma nazionale
giovani – di supportare le iniziative dei giovani che intendono partecipare al predetto Avviso pubblico
attraverso l’attivazione di un servizio di collaborazione specialistica nella formulazione di nuove
proposte progettuali, di presentazione delle domande (“fase di preincubazione”) e, nel caso di
collocamento utile nella graduatoria provvisoria, nella stesura dei progetti esecutivi e nello svolgimento
delle attività progettuali (“fase di accelerazione”);
CONSIDERATO che, data la natura peculiare dei servizi in questione, appare opportuno che gli stessi
vengano erogati, per conto del Dipartimento, da operatori economici che operano nel campo dei servizi
di supporto specialistico destinati alle start-up a vocazione sociale;
VISTA la circolare del Ministero dell’economia e delle finanze 25 agosto 2015, relativa all’obbligo per
le Amministrazioni statali di approvvigionarsi per il tramite di Consip S.p.A. nel caso di fornitura di
beni e servizi;
VISTE Linee Guida n. 4 ANAC, di attuazione del decreto legislativo 18 aprile 2016, n. 50, recanti
“Procedure per l’affidamento dei contratti pubblici di importo inferiore alle soglie di rilevanza
comunitaria, indagini di mercato e formazione e gestione degli elenchi di operatori economici”,
approvate dal Consiglio dell’Autorità con delibera n. 1097 del 26 ottobre 2016 e aggiornate al decreto
legislativo 19 aprile 2017, n. 56, con delibera dello stesso Consiglio n. 206 in data 1 marzo 2018;
RITENUTO che i servizi oggetto della presente determina a contrarre possono essere reperiti presso il
Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione (MePA), ai sensi dell’art. 7, comma 2 del decreto-
legge 7 maggio 2012, n. 59, convertito, con modificazioni, nella legge 6 luglio 2012 n. 94;
ATTESA l’urgenza di provvedere alla fornitura dei servizi in questione, al fine della relativa erogazione
ai partecipanti all’Avviso pubblico sin dalla data di apertura del periodo di presentazione delle domande
di partecipazione all’Avviso stesso;
CONSIDERATO che il criterio più idoneo per la selezione dell’operatore economico cui affidare
l’appalto in questione è quello dell’offerta economicamente più vantaggiosa, in quanto consente di
privilegiare gli aspetti qualitativi dell’offerta tecnica;

RITENUTO di determinare l’importo massimo non superabile, pari ad euro 143.000,00, al netto d’IVA,
quale base d’asta per l’affidamento dell’appalto;
Presidenza del Consiglio dei Ministri
                   Dipartimento della Gioventù e del Servizio civile nazionale

                                            DECRETA:
   E' autorizzato l’avvio di una procedura negoziata, ai sensi dell’art. 36, comma 2, lettera b) del
    decreto legislativo 18 aprile 2016 n. 50, come modificato dal decreto legislativo n. 56/2017,
    utilizzando le opportunità del Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione, per la
    selezione di un operatore economico idoneo a fornire, nell’interesse del Dipartimento e con la
    tempistica stabilita nello stipulando contratto, il servizio descritto in premessa.
   La durata del contratto sarà pari a 18 mesi, decorrenti dal verbale d’inizio delle attività;
   La spesa derivante dalla sottoscrizione del contratto, in relazione alle caratteristiche delle
    prestazioni e della durata, è quantificata in un importo massimo di euro 143.000,00
    (Centoquarantatremila/00), posto a base d’asta della procedura negoziata, al netto d’IVA.
   I soggetti potenzialmente in grado di offrire i servizi in questione saranno scelti dal RUP
    mediante Richiesta di Offerta (RdO) MePA, rivolta ad almeno 5 operatori economici, ai sensi
    dell’art. 36, comma 2 lettera b).
   Il criterio per la selezione della migliore offerta è quello “dell’offerta economicamente più
    vantaggiosa”, ai sensi dell’art. 95, comma 2), del Codice dei contratti pubblici. La Commissione
    giudicatrice, che sarà in seguito nominata, avrà a disposizione: max 70 punti per la valutazione
    della proposta tecnica e max 30 punti per l’offerta economica. L’Amministrazione si riserva il
    diritto, con delibera dipartimentale, di aggiudicare anche in presenza di una unica offerta
    validamente espressa; di non procedere all’aggiudicazione qualora nessuna offerta venga ritenuta
    idonea; di sospendere o rinnovare la procedura MePA motivatamente; di non stipulare alcun
    contratto, motivatamente, anche qualora l’aggiudicazione provvisoria della fornitura sia già
    avvenuta.
   Quale Responsabile Unico del procedimento, ai sensi dell’art. 31 del decreto legislativo n. 50 del
    2016 e s.m.i., è nominato il Dott. Angelo Trovato Spanò, dirigente di II fascia in servizio presso
    il Dipartimento della Gioventù e del Servizio civile nazionale.
   In base agli esiti della raccolta di offerte sarà selezionato l’operatore economico con il quale
    stipulare il relativo contratto. Il contratto di fornitura sarà sottoscritto dal Punto ordinante di
    Dipartimento della Gioventù e del Servizio civile nazionale.
   Il contratto sarà formalizzato, previa verifica dell’assenza di cause ostative di cui all’art. 80 del
    Codice dei contratti pubblici, attraverso contratto MePA e sarà immediatamente esecutivo perché
    non necessita di particolari forme di approvazione, ai sensi dell’art. 50, comma 7 del decreto del
    Presidente del Consiglio dei ministri 22 novembre 2010 e successive modifiche.
   In merito allo stipulando contratto, si stabiliscono le seguenti clausole essenziali a norma del
    precitato decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 22 novembre 2010:
    i. Inizio delle prestazioni contrattuali: non oltre gg. 5 dalla stipula del contratto e dalla
       sottoscrizione del verbale d’inizio attività;
    ii. Penali e risarcimento del danno: in caso di inadempimento parziale o insoddisfacente delle
        prestazioni meglio descritte nel disciplinare/capitolato posto a base della procedura
Presidenza del Consiglio dei Ministri
                       Dipartimento della Gioventù e del Servizio civile nazionale

           negoziata, dovuto a vizi, inesattezze ed irregolarità dei servizi forniti, il Dipartimento della
           Gioventù e del Servizio civile nazionale avrà facoltà di formulare rilievi, applicare penalità e
           nei casi più gravi, fermo restando il diritto al risarcimento del danno, avrà la facoltà di
           dichiarare risolto di diritto il rapporto contrattuale (Clausola risolutiva espressa);
       iii. Trasparenza: tutte le informazioni relative alla procedura in oggetto, così come disciplinate
            dal decreto legislativo 14 marzo 2013, n. 33 e successive modifiche, saranno pubblicate sul
            sito internet del Dipartimento della gioventù e del servizio civile nazionale;
       iv. Lo stipulando contratto conterrà l’impegno dell’aggiudicatario ad assumere a proprio carico
           tutti gli oneri assicurativi e previdenziali di legge;
       v. Obblighi in materia di tracciabilità dei flussi finanziari e di split payment: ai sensi dell’art. 3,
          comma 7, della legge sulla tracciabilità dei flussi finanziari, n. 136 del 2010, ricorrerà
          l’obbligo di comunicare al Dipartimento della gioventù e del servizio civile nazionale gli
          estremi identificativi del conto corrente dedicato, le generalità e il codice fiscale della
          persona delegata ad operare sul conto medesimo. Si applicano le norme in materia di
          “scissione dei pagamenti”;
       vi. Il corrispettivo sarà liquidato in ratei trimestrali, più il saldo di liquidazione finale.
           Sull’importo netto di ogni rateo sarà infatti applicata la ritenuta di garanzia pari allo 0,50% ai
           sensi dell’art. 30, comma 5bis del Codice dei contratti pubblici, da svincolare in sede di
           liquidazione finale, previo rilascio del certificato di verifica di conformità finale delle
           prestazioni dedotte in contratto.
       I pagamenti saranno eseguiti nel termine di gg. 45 dal rilascio di ciascuna fattura che non potrà in
        alcun caso essere emessa se prima il Fornitore non riceverà dal Dipartimento della Gioventù e
        del Servizio civile nazionale la comunicazione dell’avvenuta verifica di conformità dei servizi
        resi nel trimestre di riferimento. Resta fermo che senza il rilascio del certificato di conformità ai
        sensi dell’art. 102 del Codice dei contratti pubblici, non potranno essere posti a carico
        dell’Amministrazione eventuali interessi moratori per ritardato pagamento delle fatture.
       Il Punto istruttore di questo Dipartimento, per gli adempimenti connessi alle forniture tramite
        MePA, è il sig. Stefano Fofi, funzionario del Servizio Amministrazione e Bilancio.
       Lo stipulando contratto sarà finanziato a valere del capitolo 853 “Fondo per le Politiche
        Giovanili” del C.d.R. 16 del Bilancio di previsione della Presidenza del Consiglio dei ministri -
        Esercizi Finanziari 2019 e 2020.

Roma, 26/02/2019

                                                                     La Capo del Dipartimento
                                                       Digitally signed by VACCARO
                                                                     (Dott.ssa          VALERIA
                                                                               Valeria Vaccaro)
                                                       Date: 2019.02.26 18:18:01 +01:00
                                                       Reason:
                                                       Location: Roma
Puoi anche leggere
DIAPOSITIVE SUCCESSIVE ... Annulla