L'aria che respiriamo - relatore: dott.sa Francesca Predicatori - ARPAV - Accademia di Agricoltura ...

 
L'aria che respiriamo - relatore: dott.sa Francesca Predicatori - ARPAV - Accademia di Agricoltura ...
L’aria che respiriamo

relatore: dott.sa Francesca Predicatori - ARPAV
L'aria che respiriamo - relatore: dott.sa Francesca Predicatori - ARPAV - Accademia di Agricoltura ...
Francesca Predicatori   ARPAV - Verona

           1. Cos’è l’inquinamento atmosferico

                 2. Cause/sorgenti
                 3. Analisi di alcuni casi specifici
L'aria che respiriamo - relatore: dott.sa Francesca Predicatori - ARPAV - Accademia di Agricoltura ...
Francesca Predicatori   ARPAV - Verona

                                         Composti
                                         biogenici

  Composti
  antropogenici
L'aria che respiriamo - relatore: dott.sa Francesca Predicatori - ARPAV - Accademia di Agricoltura ...
Francesca Predicatori   ARPAV - Verona

 L’inquinamento atmosferico:
      come lo definiamo?

                             • PM10
       • CO                  • PM2.5                        Stazione di qualità dell’aria Berlin Neukolln

       • SO2                 • benzene
       • NO2                                              < inquinanti per i quali è
                             • IPA                        prevista una soglia di legge
       • O3                  • metalli (As, Cd, Ni, Pb)
                             • Pb
L'aria che respiriamo - relatore: dott.sa Francesca Predicatori - ARPAV - Accademia di Agricoltura ...
Francesca Predicatori   ARPAV - Verona

                               Chi lo misura ?
      • ARPAV:
        Agenzia Regionale di Prevenzione e
        Protezione Ambientale Veneto

      data di nascita:
        Legge Regionale n°32 del 18 ottobre 1996
        diventa operativa il 3 ottobre 1997
L'aria che respiriamo - relatore: dott.sa Francesca Predicatori - ARPAV - Accademia di Agricoltura ...
Francesca Predicatori   ARPAV - Verona

        Come si misura?
        Strumenti automatici: dato orario, bi-orario o
        giornaliero
        Strumenti manuali: campionatori di PM10, fiale attive
        per il benzene, determinazione di IPA e metalli
L'aria che respiriamo - relatore: dott.sa Francesca Predicatori - ARPAV - Accademia di Agricoltura ...
Francesca Predicatori   ARPAV - Verona

       Rete Aria Regionale
L'aria che respiriamo - relatore: dott.sa Francesca Predicatori - ARPAV - Accademia di Agricoltura ...
Zonizzazione e rete di monitoraggio

• Zona IT0512 agglomerato di Verona:
  stazione di Borgo Milano (traffico) e
  Verona Giarol (fondo suburbano)
• Zona IT0513 bassa pianura:
 stazioni di San Bonifacio e Legnago
• Zona IT0515 prealpi:
 stazione di Bosco Chiesanuova
L'aria che respiriamo - relatore: dott.sa Francesca Predicatori - ARPAV - Accademia di Agricoltura ...
Francesca Predicatori   ARPAV - Verona

         Obbiettivi della rete di monitoraggio

           - rappresentatività per la zona di appartenenza:
            copertura uniforme del territorio e mantenimento delle
            stazioni con le serie storiche più lunghe, supplire alla
            mancanza di informazioni in particolari aree, mantenere
            punti di misura aggiuntivi dove necessario, supporto ai
            modelli di dispersione

          - Criteri di economicità

 OMOGENEITA’ DEL DATO
L'aria che respiriamo - relatore: dott.sa Francesca Predicatori - ARPAV - Accademia di Agricoltura ...
Francesca Predicatori   ARPAV - Verona

       Quando si inizia a misurare l’inquinamento
                     atmosferico ?

                    Anni 70: siti industriali

                    Anni 90: gli agglomerati urbani
Francesca Predicatori   ARPAV - Verona
Francesca Predicatori   ARPAV - Verona
Francesca Predicatori   ARPAV - Verona
Quali sono le cause
dell’inquinamento atmosferico?

       L’inizio?
Smog a Londra - 1952

Sessant'anni fa, tra il 5 e il 9 dicembre 1952 avvenne forse il più grave episodio di
inquinamento urbano della storia, noto come "the great smog" di Londra. In quel periodo, a
causa dell’inverno rigido, si consumò più carbone rispetto al normale per mantenere calde le
case; lo smog era così denso e opprimente che i residenti ricordano quel periodo con la
metafora della “zuppa di piselli”. A causa dell’eccezionale combustione di carbone si erano
accumulate nell’aria particelle di catrame, tonnellate di fuliggine e biossido di zolfo. Le stime
del periodo indicano che le concentrazioni di polveri sottili (PM10) erano circa 50 volte
superiori alla norma.
INVENTARIO DELLE EMISSIONI
 Archivio in grado di organizzare i dati relativi alle emissioni,
sia in termini di quantità sia per quanto riguarda dati accessori
    (localizzazione e caratteristiche delle sorgenti puntuali,
        fattori di emissione, indicatori delle attività, ecc.)

          Inventari a scala globale (es. UNFCCC)
           Inventari a scala europea (es. EEA)
             Inventari nazionali (es. ISPRA)

                    Inventari regionali
                   Inventari provinciali
                Inventari alla scala urbana
Motivi dello sviluppo di inventari locali

   • Impostazione di politiche locali per il risanamento della
                        qualità dell’aria
• Approfondire le stime delle emissioni su alcune tipologie di
sorgenti critiche locali (esempio: legna, traffico urbano, ecc)
• Supporto alle elaborazioni modellistiche sulla qualità dell’aria
• Verifica dell’andamento delle emissioni in seguito all’entrata
   in vigore di misure e provvedimenti per la riduzione delle
                            emissioni
     • Impostazione di politiche locali di riduzione dei gas
                         climalteranti
Cosa serve per realizzare un’inventario
  locale delle emissioni?
1. Serve un inventario affidabile (Corinair - RDL)
2. Indicatori statistici a livello locale
3. Dati produzione/consumo impianti puntuali
4. Conoscere i processi industriali/trasportistici/naturali
Francesca Predicatori   ARPAV - Verona

       Macrosettori CORINAIR:
   Macrosettore           Descrizione
           1              Combustione: Energia e Industria di Trasformazione
           2              Impianti di combustione non industriale
           3              Combustione nell’industria manifatturiera
           4              Processi produttivi (combustione senza contatto)
           5              Estr. e distrib. di combustibili fossili ed energia geotermica
           6              Uso di solventi ed altri prodotti contenenti solventi
           7              Trasporto su strada
           8              Altre sorgenti e macchinari mobili (off-road)
           9              Trattamento e smaltimento rifiuti
           10             Agricoltura
           11             Altre emissioni ed assorbimenti
Francesca Predicatori   ARPAV - Verona

– INEMAR: sviluppato da Regione Lombardia.
– Convenzione per il suo utilizzo fra 8 regioni (al 2011): Lombardia
(Regione, ARPA), Piemonte (Regione, CSI), Emilia Romagna
(Regione,ARPA), Friuli Venezia Giulia (ARPA),
Veneto (Regione, ARPA), Puglia (Regione, ARPA), Trentino Alto
Adige (Province di Trento e di Bolzano, CISMA), Marche
(Regione)
– Piani di lavoro triennali
– Collaborazione con il JRC di ISPRA e Terraria srl
– Numerosi inventari realizzati, condivisione di metodologie e dati
– Inquinanti considerati: SO2, NOx, COV, CH4, CO, CO2, N2O,
NH3,PM2.5, PM10, PTS, CO2eq, Precursori O3, Totali acidificanti,
IPA, As, Cd, Cr, Ni, Hg, Pb
Francesca Predicatori   ARPAV - Verona

  INEMAR (INventario EMissioni ARia)
  è un database realizzato per la costruzione dell’inventario
  delle emissioni in atmosfera.
  INEMAR elabora le stime raggruppando le fonti in “moduli”
  emissivi, pacchetti di calcolo che racchiudono al proprio
  interno algoritmi, fattori di emissione e dati da assegnare in
  input.

  • dati di emissione misurati (per le sorgenti puntuali più
  rilevanti)
  • stime di emissione calcolate tramite indicatori di attività e
  fattori di emissione
Francesca Predicatori   ARPAV - Verona

                    Emissioni da sorgenti diffuse
      • Emissioni stimate attraverso l’utilizzo di dati statistici

                        • Parametri di calcolo:
        – Indicatore di Attività (A): (consumi di combustibile,
       produzione di materiali, superficie coltivata, consumo di
                 materie prime, numero di capi, etc.)
   – Fattore di emissione (FE): emissione riferita all'unità di
    attività della sorgente (quantità di inquinante emesso per
  unità di combustibile consumato, per unità di superficie, etc.)
Francesca Predicatori   ARPAV - Verona

     INVENTARIO LOCALE DELLE EMISSIONI – anno 2015
Francesca Predicatori   ARPAV - Verona

           Concentrazione degli inquinanti nell’aria ambiente
Altezza di rimescolamento H mix :diminuendo il
   volume aumenta quindi concentrazione degli
   inquinanti

         • • • •
          • • • •
         • • • •• •
         • •• •                    • •• •• •• • ••
          •• • •                  • •• •• • • •            • •••• • • • ••• •
                                                                 •
           • • •                  • ••• • • •• •           •••••• ••••••••••
                                                                      •
Hmix alto (1500 m):bassa   Hmix medio (800 m): media   Hmix basso (200 m):alta
   concentrazione             concentrazione              concentrazione
55    61     68        88   104

115    107        50
inversioni registrate dal radiometro di Padova nel periodo dal 28-12-
2018 al 03-01-2019 ore 00:00. Gli istogrammi rappresentano a quali
    quote si è verificata l’inversione, la linea rossa la differenza di

        temperatura tra la sommità e la base dell’inversione

                                                      30

                                                               27
                                             57
       45
                         49        69
              69
Francesca Predicatori   ARPAV - Verona

    Inquinanti Primari
    •Benzene – C6H6
    •Monossido di carbonio - CO
    • Ossidi di azoto – NOx
    • Biossido di zolfo –SO2

                                         Inquinanti Secondari
     •IPA                                •Ozono – O3

     •As, Ni, Cd, Pb, Hg                 •PM10
Francesca Predicatori   ARPAV - Verona
SO2 + 2OH  H2SO4   NO2 + OH  HNO3
Francesca Predicatori   ARPAV - Verona

                                         DIPARTIMENTO PROVINCIALE DI VERONA
Andamento regionale

                           Andamento medie annuali di PM10 - Periodo 2005-2018
                                  Stazioni di traffico/industriali e fondo

        70

        60

        50

        40
µg/m3

        30

        20

        10

        0
             2005   2006    2007     2008         2009            2010   2011     2012          2013   2014     2015      2016   2017   2018

                               Stazioni di traffico/industriali             Stazioni di fondo             Valore limite
Andamento concentrazioni PM10 2006-
    2018 nella provincia di Verona
Andamento precipitazioni 2018 nella provincia
   di Verona – confronto con la media di
          riferimento 2003-2017

                                                                    Verona (stazione di Buttapietra)

                                300

                                                                                                             Media 2003-2017     2018
precipitazioni (mm) - mensile

                                200

                                                                        157.4

                                                                                                                                                              tot/10=92.96
                                                                                                                                               tot/10=79.02
                                                                                                                   100.6    107.6

                                100                                                             93.8
                                                       87.6                       84                    86.4

                                                               66.8

                                                                                        46.2
                                               40.2
                                       33.6
                                                                                                                                        25.4

                                 0
                                      GEN     FEB     MAR     APR      MAG      GIU    LUG     AGO     SET       OTT       NOV      DIC        tot/10
Anno 2017
        Benzo(a)pirene
         Verona Giarol

Conc.
ng/m3
San Pietro in Cariano – PM10
Anno 2008 – anno 2017
   PM10                                          Estate                   Inverno                       Media                          90°
   (µg/m3)                                                                                             annuale                      percentile
   Anno 2008                                       23                           45                            39                           73
   Anno 2017                                       19                           39                            33                           49

                              70

                              60

                              50
       concentrazione µg/m3

                                    41                           40
                                                                           38                                                       39
                                                  48
                                           46           47                          31
                              40
                                                                                              35                                                   31
                                                                                                         31         32
                              30                                                                                            29              29

                              20

                              10

                              0
                                   2004   2005   2006   2007    2008     2009      2010    2011     2012      2013       2014    2015    2016    2017

                                                               San Pietro in Cariano              fondo urbano VR
                                                               Lineare (fondo urbano VR)
IPA 2008 – 2017 San Pietro in
                     Cariano
                              media estate   media inverno   max (inverno)   min (inverno)
                                      3               3              3                3
                                (ng/m )        (ng/m )         (ng/m )         (ng/m )
Benzo(a)antracene      2008
Negrar 2017
ll problema della combustione di biomassa.
l problema della combustione di biomassa.
       Inventario regionale INEMAR 2015
      Verona, contributo al Benzo(a)pirene
l problema della combustione di biomassa.
      Inventario regionale INEMAR 2015, Verona,
   contributo del Macrosettore M02 al Benzo(a)pirene
Francesca Predicatori   ARPAV - Verona

                                                                     DIPARTIMENTO PROVINCIALE DI VERONA

     L´ozono troposferico si crea quando i gas inquinanti emessi dalle automobili,
     dalle industrie, dalle raffinerie, ecc., reagiscono in presenza della luce solare
     (smog fotochimico). Le più alte concentrazioni si rilevano infatti nei mesi più
     caldi e nelle ore di massimo irraggiamento solare (fra le ore 12 e 17). Nelle
     aree urbane o industriali (dove è forte la presenza di inquinanti) l´ozono si
     forma con grande rapidità, ma può essere trasportato da brezze anche in
     campagna e in aree verdi. L´inquinamento da ozono interessa intere regioni
     o nazioni e sono poco efficaci i provvedimenti locali o temporanei di
     limitazione del traffico e delle emissioni industriali.
Ozono andamento 2006-2018

                            n. Superamenti limite orario
                            180 µg/m3

n. superamenti max 8 ore
120 µg/m3
Ozono 2018

                                                           Verona-
O3 (g/m3)              BoscoC   Legnago   San Bonifacio
                                                            Giarol
media                     80       51           43           52
max                      184       190         190          198
N ore                    8760     8760         8760         8760
data.capture              98       98           96           98
N superamenti media
                          81       84           69           70
8h 120 g/m3 (giorni)
N superamenti dei 180
                          3         2           5            8
g/m3 (in ore)
N superamenti dei 240
                          0         0           0            0
g/m3 (in ore)
Episodi critici di ozono 2019

                                                                         OZONO (O3) fine giugno 2019
             400

             350
                                  SOGLIA DI INFORMAZIONE: 180 µg/m3
             300
                                  SOGLIA DI ALLARME: 240 µg/m3
             250
O3 (µg/m3)

             200

             150

             100

             50

              0
                   23/06/2019

                                      24/06/2019

                                                   25/06/2019

                                                                  26/06/2019

                                                                                 27/06/2019

                                                                                              28/06/2019

                                                                                                           29/06/2019

                                                                                                                        30/06/2019

                                                                                                                                         01/07/2019

                                                                                                                                                      02/07/2019

                                                                                                                                                                       03/07/2019
                                Giarol Grande               Grezzana           BoscoChiesaNuova                  Valeggio            San Bonifacio                 Legnago
Francesca Predicatori   ARPAV - Verona

                            La comunicazione
       http://www.arpa.veneto.it/bollettini/htm
Francesca Predicatori   ARPAV - Verona

      La comunicazione                      http://www.arpa.veneto.it/
       Previsioni per il PM10 e per l’ozono
       Relazioni regionali sulla qualità dell’aria
       Relazioni provinciali sulla qualità dell’aria
       Dati validati
                 http://www.arpa.veneto.it/bollettini/htm/aria_dati_validati.asp
Cosa fare?

Elaborazione –ORAR ARPAV
Relatore: Dr. ssa Francesca Predicatori Dipartimento ARPAV Verona

 Qualità dell’aria

Pianificazione del territorio
   Traffico
   Produzione energetica
   Edilizia (risparmio energetico)
   Emissioni industriali
   Sistema agricolo e zootecnico
ESEMPIO REGIONE EMILIA R.
Grazie per l’attenzione !
Puoi anche leggere
DIAPOSITIVE SUCCESSIVE ... Annulla