COMUNE DI PORTO MANTOVANO - Deliberazioni

 
COMUNE DI PORTO MANTOVANO
                                                       PROVINCIA DI MANTOVA
                                                      SETTORE AMMINISTRATIVO
                                                            PERSONALE

                                                                                    DETERMINAZIONE N. 901
                                                                                             del 29/12/2016

           OGGETTO: TRATTATIVA DIRETTA PER L'AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI
                   CONSULENZA DEL LAVORO, BUSTE PAGA, ADEMPIMENTI
                   PREVIDENZIALI E FISCALI, PRATICHE PREVIDENZIALI, 2017-2019, IN
                   SINTEL CON PUBLIKA SERVIZI SRL.

                                         LA RESPONSABILE DEL SETTORE
           visti:
           - il D.P.C.M. del 28-12-2011;
           - il Bilancio di previsione finanziario 2016/2018, approvato con deliberazione di Consiglio
           Comunale n. 47 del 20.05.2016 e successive modifiche;
           - la deliberazione di Giunta Comunale di approvazione del Piano Esecutivo di Gestione parte
           contabile n. 61 del 24,05,2016 modificata con delibera G.C n. 97 del 05/08/2016 e la delibera di
           G.C. n. 75 del 17/06/2016 di approvazione del PEG piano della performance
           - il decreto legislativo 18 agosto 2000, n. 267;
           - l'articolo 3 della legge 136/2010, in tema di tracciabilità di flussi finanziari;
           - il decreto legislativo Decreto legislativo 18 aprile 2016, n. 50 e in particolare:
                · l’articolo 30, sui principi per l'aggiudicazione e l’esecuzione di appalti e concessioni sugli
                appalti di forniture e servizi sotto la soglia comunitaria;
                · l’articolo 35 sulle soglie di rilevanza comunitaria e metodi di calcolo del valore stimato degli
                appalti;
                · l’articolo 36 sui contratti sotto soglia;
                · l’articolo 32 sulle fasi delle procedure di affidamento, che al comma 2 prescrive l’adozione di
                apposita preventiva determinazione per la stipulazione del contratto indicante il fine che con lo
                stesso si intende perseguire, il suo oggetto, la forma e le clausole ritenute essenziali, i criteri di
                selezione degli operatori economici e delle offerte, in conformità alle vigenti norme in materia,
                e le ragioni che ne sono alla base;
                · l’articolo 33 sui controlli sugli atti delle procedure di affidamento;
                · l’articolo 95 sui criteri di aggiudicazione;
                · l’articolo 80 sui motivi di esclusione;
                · l’articolo 29 sui principi in materia di trasparenza;
           - il decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81 in materia di tutela della salute e sicurezza nei luoghi di
           lavoro e, in particolare, l'articolo 26, comma 3, il quale prevede che deve essere elaborato e allegato
           ai contratti d'appalto o d'opera un documento unico di valutazione dei rischi da interferenze
           (DUVRI), che indichi le misure adottate per eliminare o, ove ciò non sia possibile, ridurre al
           minimo i rischi da interferenze;
           - la determinazione dell'Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture
           n. 3 del 5 marzo 2008, la quale - con riferimento all'articolo 7 del D. Lgs. 626/1994, come
           modificato dall'articolo 3 della legge 3 agosto 2007 n. 123, e successivamente riprodotto nel citato
           articolo 26 comma 3 del D. Lgs. 81/2008 – ha escluso la necessità di predisporre il DUVRI e la
           conseguente stima dei costi della sicurezza relativi a rischi da interferenze, per i servizi per i quali
           non è prevista l’esecuzione all’interno della stazione appaltante, intendendo per “interno” tutti i

Copia informatica per consultazione
locali/luoghi messi a disposizione dalla stazione appaltante per l’espletamento del servizio, anche
           non sede dei propri uffici;
           - l’art. 38 del dlgs 50/2016 in tema di qualificazione della stazione appaltante, che non è ancora
           vigente e nel caso di specie, trattandosi di affidamento di importo inferiore ai 40.000 euro, trova
           applicazione quanto prevede l’articolo 37, comma 1, del d.lgs 50/2016, ai sensi del quale “Le
           stazioni appaltanti, fermi restando gli obblighi di utilizzo di strumenti di acquisto e di negoziazione,
           anche telematici, previsti dalle vigenti disposizioni in materia di contenimento della spesa, possono
           procedere direttamente e autonomamente all’acquisizione di forniture e servizi di importo inferiore
           a 40.000 euro e di lavori di importo inferiore a 150.000 euro, nonché attraverso l’effettuazione di
           ordini a valere su strumenti di acquisto messi a disposizione dalle centrali di committenza ”;
           - l’articolo 1 comma 510 della legge 28 dicembre 2015, n. 208 in merito all’obbligo di
           approvvigionarsi attraverso le convenzioni di cui all'articolo 26 della legge 23 dicembre 1999, n.
           488, stipulate da Consip SpA, ovvero dalle centrali di committenza regionali,
           - l’articolo 1, comma 450, della legge 296/2006 in merito all’obbligo per gli acquisti di beni e
           servizi di importo pari o superiore a 1.000 euro e al di sotto della soglia di rilievo comunitario, di
           far ricorso al mercato elettronico della pubblica amministrazione ovvero ad altri mercati elettronici
           istituiti ai sensi dell’articolo 328 ovvero al sistema telematico messo a disposizione dalla centrale
           regionale di riferimento per lo svolgimento delle relative procedure;
           - le linee guida Anac approvate con delibera 1097 del 26/10/2016 in merito alle procedure per
           l’affidamento dei contratti pubblici di importo inferiore alle soglie di rilevanza comunitaria,
           indagini di mercato e formazione e gestione degli elenchi di operatori economici;

           dato atto che il Comune di Porto Mantovano intende affidare il servizio di consulenza del lavoro,
           elaborazione buste paga e adempimenti previdenziali, fiscali e contabili conseguenti, nonché
           l’elaborazione di pratiche previdenziali e pensionistiche, PA04 e/o pratiche passweb INPS;

           preso atto che ai sensi dell’art. 11 comma 9 del d.l. 98/2011 convertito in L 135/2012, al fine di
           razionalizzare i servizi di pagamento delle retribuzioni, le amministrazioni pubbliche stipulano
           convenzioni con il Ministero dell'economia e delle finanze - Dipartimento dell'amministrazione
           generale, del personale e dei servizi per la fruizione dei servizi di cui al citato comma, ovvero
           utilizzano i parametri di qualità e di prezzo previsti nel decreto di cui al quinto periodo del citato
           comma per l'acquisizione dei medesimi servizi sul mercato di riferimento (il D.M. del 06.07.2012
           ha fissato i prezzi da prevedere in convenzione per l’espletamento del servizio di cui trattasi);

           considerato che:
           - l’adesione alla Convenzione con il MEF è per la durata di anni 4;
           - per il servizio base offerto dal MEF (servizi di gestione, elaborazione e distribuzione del cedolino
           stipendiale e connessi adempimenti previsti dalla normativa vigente: servizi solo in parte
           coincidenti con quanto attualmente affidato esternamente) il costo a carico di questo Ente è di €
           2,80 (fascia A fino a 100 amministrati come da D.M. 6/7/2002) per cedolino elaborato, ma nella
           convenzione viene specificato:
              o che il caricamento dei dati deve essere effettuato dall’Ente anche mediante software (da
                   acquistare con costi a carico dell’Ente per interfacciare il sistema del Mef con il sistema in
                   uso presso l’Ente);
              o che è necessario dotarsi di un referente tecnico amministrativo e di un referente tecnico
                   informatico di cui questo Ente è sprovvisto anche in dotazione organica;
              o che le date entro le quali inviare le variabili mensili sono fisse e non modificabili;
           - per il servizio base offerto dal MEF si fa riferimento ai soli dipendenti, mentre l’Ente necessita di
           gestire anche gli amministratori (sindaco e assessori), i consiglieri comunali, alcuni componenti del
           Collegio dei Revisori, i lavoratori socialmente utili, i componenti degli uffici di sezione in periodi
           elettorali (Presidenti di seggio, scrutatori, Ufficio centrale elettorale, ecc), eventuali incarichi
           occasionali ecc.

Copia informatica per consultazione
- questo Ente affida esternamente, oltre all’elaborazione dei cedolini per le figure sopra citate,
           anche le previsioni di spesa di personale, le modificazioni di spesa di personale che possono
           intervenire in corso d’anno (nuovi part time, modificazioni del trattamento accessorio del
           personale,ecc), l’elaborazione della Certificazione Unica anche in corso d’anno (ad esempio per
           dipendenti cessati), apertura e chiusura posizioni Inail, comunicazioni obbligatorie al centro per
           l’impiego, comunicazioni con l’agenzia delle entrate e con l’INPS, supporto operativo per la
           risoluzione di problematiche sul personale di natura previdenziale, fiscale, tabelle economiche del
           conto annuale, supporto nella compilazione del questionario Siquel per la Corte dei Conti, cedoloni
           riepilogativi anche in corso d’anno, recupero contributi erroneamente versati (es su CFL), report
           contenente dati utili per mandati e reversali, file per la corretta imputazione a bilancio delle spese
           mensili,
           - il servizio con il Mef non assicura la correttezza dei dati, in quanto resta in capo agli enti
           convenzionati la responsabilità e il trattamento degli stessi;

           rilevato pertanto che il servizio offerto dal Mef non corrisponde alle esigenze di questa
           amministrazione e che pertanto si intende acquisire sul mercato il servizio di consulenza del lavoro
           ai sensi dell’articolo 1 della Legge n. 12 del 11/1/1979 che dispone che tutti gli adempimenti in
           materia di lavoro, previdenza e assistenza sociale dei lavoratori dipendenti, quando non sono curati
           dal datore di lavoro direttamente o a mezzo di propri dipendenti, non possono essere assunti se non
           da coloro che siano iscritti all’albo dei consulenti del lavoro nonché da coloro, fra gli altri, che
           siano iscritti negli albi dei dottori commercialisti, i quali in tal caso sono tenuti darne
           comunicazione agli ispettorati del lavoro delle province nel cui ambito territoriale intendono
           svolgere gli adempimenti in parola;

           rilevato altresì che questo Ente intende affidare esternamente anche la trasmissione all’Agenzia
           delle Entrate delle certificazioni relative a tutti i redditi gestiti con il software contabile di questo
           Comune ai sensi del D.Lgs. n. 175/2014;

           considerato che:
           - questo Ente non dispone delle risorse umane necessarie allo svolgimento del servizio in parola,
           stante la carenza organica dell’Ente, l’assenza di preparazione specifica in materia dell’ufficio
           personale dovuta anche alla esternalizzazione del servizio da molti anni e la continua evoluzione
           normativa, nonché la mancanza di software per l’elaborazione tecnica dei prodotti oggetto di
           appalto;
           - il servizio di elaborazione buste paga e pratiche previdenziali, gestito da Publika srl, con sede in
           Volta Mantovana (MN) codice fiscale 02213820208, è in scadenza al 31/12/2016 e che si rende
           necessario trovare un nuovo fornitore;
           - con determinazione n. 772 del 16/12/2016, successivamente modificata con determina n. 774 del
           16/12/2016, è stato disposto di contrattare per l’affidamento del servizio di consulenza del lavoro,
           buste paga, adempimenti previdenziali e fiscali, pratiche previdenziali mediante utilizzo della
           piattaforma Sintel ex art. 36 comma 2 lett a) del D.LGS. 50/2016, con invito a più fornitori
           accreditati con codice cpv 7920000-6 ;
           - gli operatori economici invitati alla procedura non hanno partecipato alla stessa, che, dunque, è
           andata deserta;

           considerato peraltro che uno degli operatori economici invitati (Publika Servizi srl con sede in
           Viadana, codice fiscale 02476850207) ha evidenziato che il prezzo a base d’asta è inferiore al mercato,
           come da comunicazione pervenuta al prot. 24299 del 27/12/2016, dimostrando comunque un interesse
           alla richiesta formulata dal Comune;

           ritenuto pertanto di:

Copia informatica per consultazione
- modificare le prestazioni richieste limitatamente alla eliminazione della sistemazione delle posizioni
           warning ed errori bloccanti nel portale inps riferiti agli anni di gestione antecedenti al 2017 e alla
           riduzione delle giornate di formazione previste per i dipendenti dell’ufficio personale;
           - riapprovare il nuovo capitolato tecnico con le prestazioni variate come da allegato;

           stabilito di procedere mediante affidamento diretto ai sensi del citato articolo 36, comma 2, lett. a)
           del d.lgs 50/2016 in considerazione del fatto che la procedura mediante invito in Sintel a più
           operatori è andata deserta;

           atteso che, in data 28/12/2016 è stato ottenuto un nuovo cig Z5D1CC02B2 per la presente
           trattativa diretta, mentre il cig Z581C89F98 ottenuto mediante il sistema SmartCig modalità
           semplificata (SmartCig) è stato annullato;
                                                        DETERMINA
                1. di dare atto che la procedura in Sintel indetta con determina a contrattare n. 772 del
                    16/12/2016, modificata con determina n. 774 del 16/12/2016, è andata deserta;
                2. di indire con urgenza trattativa diretta mediante Sintel ai sensi dell’art. 36 comma 2, lett. a)
                    del D.Lgs 18.04.2016 n° 50, per l’affidamento del servizio di consulenza del lavoro -
                    elaborazione stipendi e relativi adempimenti fiscali, previdenziali e contabili, pratiche
                    pensionistiche e previdenziali dell’importo presunto annuo dell’appalto pari ed Euro
                    5.000,00 (IVA esclusa), per la durata di anni tre e quindi per complessivi € 15.000,00
                    (quindicimila/00) iva esclusa, con PUBLIKA SERVIZI SRL, accreditata in Sintel al codice
                    pv 7920000-6;
                3. di stabilire che:
                    - il contratto che si andrà a stipulare ha come fine il servizio di "consulenza del lavoro -
                    elaborazione stipendi e relativi adempimenti fiscali, previdenziali e contabili, pratiche
                    pensionistiche e previdenziali”;
                    - l'oggetto del contratto è: "il servizio di consulenza del lavoro - elaborazione stipendi e
                    relativi adempimenti fiscali, previdenziali e contabili, pratiche pensionistiche e
                    previdenziali " per la durata di anni tre, a partire dalla data effettiva di avvio del servizio;
                    - la forma è: scrittura privata;
                    - le clausole ritenute essenziali sono contenute nel capitolato tecnico d'appalto allegato al
                    presente atto;
                    - all'affidamento del servizio si provvederà mediante procedura ai sensi dell’art. 36 comma
                    2 lett. a) del D.lgs. 50/2016 mediante invito all’operatore economico accreditato in Sintel
                    società Publika Servizi srl, con sede in Viadana, via Marconi 9/A, 46019, c.f. e partita iva
                    02476850207;
                    - di stabilire il corrispettivo a base della trattativa diretta in euro 5.000,00 annui e così
                    complessivi 15.000,00 per il triennio 2017-2019, oltre iva, con offerta che non potrà
                    superare il prezzo a base d’asta;
                    - di nominare, a termini del disposto di cui all'art. 31 del D.Lgs. n. 50/2016, responsabile
                    unico del procedimento (RUP) relativo all'affidamento del servizio di che trattasi, Sara
                    Badari Ufficio del personale;
                4. di dare atto che la spesa di € 5.000,00 annua oltre Iva 22% e cassa previdenziale 4% e così
                    euro 6.344,00 al codice di bilancio 104516172 INCARICHI ESTERNI PER GESTIONE
                    STIPENDI del bilancio di previsione 2016 – 2018, per l’annualità 2017 e per l’annualità
                    2018, è stata assunta con determina 772 del 16/12/2016, mentre per il 2019 si provvederà
                    all’impegno con successivo atto per € 6.344,00.

              Lì, 29/12/2016                                             LA RESPONSABILE DI SETTORE
                                                                                BADARI SARA
                                                                             (Sottoscritto digitalmente ai sensi
                                                                            dell'art. 21 D.Lgs n 82/2005 e s.m.i.)

Copia informatica per consultazione
Copia informatica per consultazione
CAPITOLATO TECNICO/DISCIPLINARE
         Codice CPV principale: 7920000-6.
         CIG: Z5D1CC02B2

         ART. 1 - OGGETTO
         Oggetto della presente procedura di appalto è il servizio relativo alla consulenza del lavoro,
         all’elaborazione delle buste paga ed ai conseguenti adempimenti previdenziali e fiscali, nonché
         l’elaborazione delle pratiche previdenziali in favore del Comune di Porto Mantovano.

         La quantità di personale orientativamente da gestire mensilmente viene quantificato in media
         in 48/50 cedolini.

         ART. 2 – DURATA
         Il servizio oggetto della presente procedura avrà la durata di 3 anni a partire dalla data di
         effettivo avvio del servizio ad esclusione delle attività preliminari necessarie all'avvio
         dell'appalto successivamente illustrate.

         ART. 3 - IMPORTO
         L’importo annuo dei servizi oggetto dell’appalto è pari ed Euro 5.000,00. Pertanto, l’importo
         complessivo per la durata di 3 anni è pari ad Euro 15.000,00 (quindicimila/00) IVA esclusa.
         Sono ammesse solo offerte pari alla base d’asta o al ribasso.

         ART. 4 – PRESTAZIONI OGGETTO DEL SERVIZIO
         I servizi oggetto dell’appalto riguardano i seguenti prodotti/prestazioni:

         ADEMPIMENTI MENSILI
         1) Elaborazione mensile degli stipendi delle seguenti categorie di personale:
                a)Dipendenti del Comune secondo il CCNL del Personale Comparto Regioni Autonomie
                Locali (dipendenti a tempo indeterminato e determinato, compresa ogni forma di lavoro
                flessibile, posizioni organizzative) o eventuali nuove categorie ad essi assimilati per
                novità normativa;
                b)Segretario Comunale secondo il Contratto Nazionale Segretari Comunali e Provinciali;
                c)Altri percettori di redditi assimilati a lavoro dipendente (Amministratori – Sindaco e
                Assessori; consiglieri comunali per l’erogazione annuale dei gettoni di presenza al
                consiglio comunale, ed ogni altra tipologia di lavoratori assimilati ex art 50 del TUIR);
                d)Lavoratori socialmente utili/collaboratori/incaricati occasionali/co.co.co ecc.
                e)Eredi
         2) Creazione mensile dei seguenti elaborati:
                - prospetto riepilogativo suddiviso per codici di bilancio e riportante gli impegni di spesa
                che evidenzi:
                 compensi lordi;
                 imponibili fiscali e previdenziali;
                 contributi a carico dipendente;
                 contributi a carico ente;
                - modello F24EP per il versamento delle ritenute IRPEF relative alle buste paga
                elaborate, nonché per il versamento dei contributi previdenziali e assistenziali
                INPS/INPDAP;
                - prospetti per la contabilità nei quali sono indicati i dati per l’emissione dei mandati e
                delle reversali sia per i codici di bilancio sia per le partite di giro;
                - file che consenta il passaggio automatico dell’elaborazione stipendi sul software di
                contabilità dell’Ente secondo il tracciato record fornito dal Comune;

                                                                                                          1

Copia informatica per consultazione
- file formato excel denominato “FINADS” esaminato mensilmente dalla ragioneria di
                questo comune per il passaggio dell’elaborazione stipendi sul software di contabilità
                dell’Ente
                - su richiesta e comunicazione dei dati da parte del Comune, inserimento in busta paga
                delle situazioni delle ferie personali dei dipendenti;
                - invio mensile DMA e UNIEMENS;
                - file prospetti relativi al versamento di tutti gli oneri previdenziali, fiscali e sindacali
                (prospetto addizionali, prospetto IRPEF, dettaglio contributi per intervento, F24EP, file
                singole voci per intervento, imputazione missioni, imputazione lavoro straordinario, lista
                F24, elenco degli importi NETTI (per il cassiere) in ordine alfabetico, prospetto delle
                ritenute per la compilazione delle REVERSALI, riepilogo mensile per la compilazione dei
                MANDATI, file con tutti i cedolini per archiviazione, file .csv per upload Fondo PERSEO,
                riepilogo trattenute sindacali suddivise per sigla sindacale, riepilogo voci valorizzate con
                dettaglio dipendenti, eventuali prospetti necessari);
                - lettura e disamina degli atti e dei documenti trasmessi dall’Ente (es. residenza,
                modalità di accredito, deleghe sindacali, malattia, congedi, prestiti Inps o analoghi, …)
                con conseguente aggiornamento cedolino/busta paga o prospetti a carico del gestore
                come descritti nel presente documento.
                Unitamente alla busta paga dovranno essere trasmessi tutti i prospetti ai fini del
                versamento di tutti gli oneri previdenziali e fiscali.
                Il cedolino e gli altri documenti personali (es. CU) dovranno essere trasmessi, sotto
                forma di file in formato leggibile mediante software gratuito (es. pdf) allegato ad un
                messaggio di posta elettronica, a ciascun dipendente/amministratore all’indirizzo di
                posta elettronica personale comunicato dall’Ente. Per l’effettuazione del servizio in
                parola l’affidatario è il soggetto responsabile del servizio informatico di gestione del
                trattamento economico del personale del Comune. Per gli utenti sprovvisti di posta
                elettronica personale, il gestore trasmette via mail i cedolini all’Ente.
                Il cedolino deve essere inviato almeno il giorno precedente la data di accreditamento
                dello stipendio.
                Risulta pertanto indispensabile la garanzia di dialogo, senza oneri a carico dell’Ente, tra
                procedura paghe e tutte le singole procedure di contabilità dell'ufficio ragioneria
                dell'ente (attualmente software ADS Gruppo Finmatica di Bologna CFA Contabilità
                armonizzata)

         ELABORAZIONI EXTRA MENSILI
              - cedolini per consiglieri comunali, componenti del Collegio dei Revisori, componenti
              degli uffici di sezione o altri soggetti in periodi elettorali laddove necessario, ogni altro
              cedolino che in corso d’anno si rendesse necessario elaborare.
              - modelli Certificazione Unica per i dati provenienti dalla gestione delle buste paga (sia
              annuale che in corso d’anno dietro richiesta del dipendente), con invio telematico
              all’Agenzia delle Entrate su richiesta dell’ente; predisposizione delle CU per i soggetti
              non gestiti direttamente nella procedura paghe sulla base delle informazioni fornite
              dall'ente. Le CU dovranno essere integrate con le anagrafiche di personale, che pur non
              percependo compensi gestiti direttamente nella procedura paghe, vanno inseriti ai fini
              dell’assicurazione INAIL;
              - autoliquidazione Inail. Il Servizio Personale provvederà a comunicare all’Affidatario
              tutti i dati necessari (anticipi pagati ecc.) per l’autoliquidazione on line. I dati relativi a
              polizze o voci di rischio particolari riguardanti personale che non viene pagato dal
              Comune, ma solo coperto da assicurazione INAIL, saranno trasmessi alla ditta
              appaltatrice dal Servizio Personale, ai fini della quantificazione del premio. L’Affidatario
              entro 10 giorni prima della scadenza del versamento dell’onere derivante, dovrà far
              pervenire al Servizio Personale, fac - simile del mod. F24EP con i dati necessari alla
              liquidazione del premio dovuto da ogni singolo ente e invio telematico dello stesso;
              - modello 770 (semplificato e ordinario) compreso invio telematico, per i dati
              provenienti dalla gestione delle buste paga e per i dati relativi agli occasionali,
              professionisti e contributi comunicati dall’Ente. Per quanto i quadri del modello non
                                                                                                           2

Copia informatica per consultazione
afferenti alle informazioni gestite direttamente nella procedura paghe l’Affidatario si
                impegna, senza oneri aggiuntivi, su richiesta dell'ente, ad eseguire in tempo utile, la
                conversione ed il caricamento dei dati rilevati dalla procedura utilizzata dall'ufficio
                Ragioneria. L’Affidatario dovrà inoltre provvedere al completamento dei quadri del
                modello concernenti i versamenti fiscali, dietro consegna del materiale cartaceo o
                informatico da parte dell'Ente. L’Affidatario, a conclusione del lavoro, dovrà trasmettere,
                in qualità di intermediario, i modelli 770 semplificato e ordinario all’Agenzia delle
                Entrate e darne comunicazione al Comune;
                - riepiloghi annuali: entro il 28 febbraio dell’anno successivo dovrà essere trasmesso
                all’Ente un “cedolone” riepilogativo contenente i riepiloghi annuali per ciascun
                dipendente e per ciascuna voce di spesa e di indennità;
                - tabelle economiche (es tab. 12, 13 e 14) nonché dati economici previsti nella
                Relazione al Conto annuale e Conto annuale, inerenti i dati elaborati/trattati dal gestore
                nel corso dell’anno precedente. Collaborazione per le ulteriori tabelle, con eventuale
                caricamento on line del conto annuale su richiesta dell’Ente. I dati economici dovranno
                pervenire almeno un mese prima della scadenza del termine per la redazione del conto
                annuale;
                - carichi di famiglia, assegni nucleo familiare, detrazioni e relativi moduli mediante
                trasmissione per posta elettronica come per i cedolini mensili;
                - denunce infortuni sul lavoro;
                - gestione conguagli fiscali per dipendenti cessati;
                - adempimenti per Corte dei Conti inerenti dati economici del personale;
                - dati per la denuncia annuale Irap con l’indicazione degli imponibili, dell’imposta e dei
                versamenti;
                - adempimenti relativi alla completa gestione dei conguagli per l’assistenza fiscale mod.
                730;
                - file stampe relative a singole voci paga (es. ore lavoro straordinario e relativi importi)
                pagati in un periodo (es. semestre) suddiviso per singolo dipendente;
                - su richiesta dell’Ente dovranno essere trasmessi entro 5 giorni dalla richiesta i
                prospetti, anche in formato excel o calc, contenenti la previsione della spesa di
                personale (dettaglio delle singole Voci stipendiali compreso oneri previdenziali ed
                assistenziali ed IRAP, dettaglio del personale raggruppato per codifica di bilancio) da
                allegare al bilancio di previsione, agli equilibri di bilancio , all’assestamento generale di
                bilancio, a ogni variazione di bilancio in corso d’anno, da adeguare ad ogni richiesta
                dell’Ente in relazione alle modifiche delle spesa previste/intervenute nell’anno;
                - su richiesta dell’Ente dovranno essere elaborate entro 5 giorni dalla richiesta le
                previsioni di spesa per assunzioni/mobilità/convenzioni con altri enti/distacchi/comandi
                ecc. in corso d’anno, modificazioni della spesa per modifiche del rapporto di lavoro (es.
                part time, ecc), assegni nucleo familiare, modificazioni della spesa derivanti da
                modifiche normative, spesa per indennità di comparto, per progressioni economiche
                orizzontali, ecc.;
                - dichiarazione disabili;
                - comunicazioni in Sintesi;
                - sistemazione delle posizioni Warning e Errori bloccanti nel portale Inps relativi alle
                annualità gestite ed inserimento delle correzioni relative agli anni precedenti con i dati
                forniti dall’Ente.

            Nel servizio richiesto è compreso il supporto tecnico di prima risoluzione dei problemi sia
            riguardo gli aspetti giuridici che economici e previdenziali del personale.

            L’affidatario dovrà effettuare nel primo anno di attività due giornate di formazione della
            durata di almeno 4 ore ciascuna presso la sede del Comune di Porto Mantovano o presso la
            propria sede legale o operativa se localizzata nella provincia di Mantova su pratiche
            previdenziali e/o passweb.

                                                                                                           3

Copia informatica per consultazione
ALTRI ADEMPIMENTI SU RICHIESTA DELL’ENTE
            Su richiesta dell’Ente devono essere elaborate, fino a 15 pratiche annue, entro 10 giorni dal
            ricevimento dei dati, le pratiche seguenti per i dipendenti ed ex dipendenti dell’Ente,
            indipendentemente dalla durata del periodo di servizio:
            - PAssWeb: controllo e completamento posizioni assicurative individuali; certificazione e
            validazione posizione passweb;
            - Pratiche pensionistiche complete;
            - modello liquidazione IPS
            - aggiornamento pratiche
            - Riliquidazione pratiche pensione e TFS/TFR;
            - TFR1 E TFR2 per dipendenti a tempo determinato e indeterminato
            - PA04 e/o 350P, 350/P foglio aggiunto;
            - Proiezione stima assegno pensione

         Tutte le denunce riferite all’anno precedente l’inizio del servizio oggetto dell’appalto sono a
         carico della ditta affidataria.
         Sono compresi gli adempimenti relativi alle materie oggetto della procedura richiesti da
         successive disposizioni normative, e/o connessi al rinnovo CCNL comparto EE.LL.
         Sono compresi gli adempimenti connessi alla notifica di cartelle esattoriali e di avvisi ECA
         relativi agli anni di vigenza del contratto e agli anni precedenti all'affidamento del servizio. Per
         adempimento s'intende la presentazione di documentazioni ed istanze atte alla definizione e/o
         annullamento della richiesta pervenuta dall'Ente accertatore.

         Consulenza del lavoro per le materie attinenti l’oggetto del servizio, con particolare riferimento
         agli aggiornamenti legislativi e normativi in materia di contrattualistica del personale degli Enti
         locali, previdenza, trattamento economico del personale, disposizioni fiscali, contabilità e spesa
         degli Enti Locali.

         ART. 5       – MODALITÀ          DI    SVOLGIMENTO DEL SERVIZIO ED                     OBBLIGHI
         DELL’AFFIDATARIO
               a)l’Affidatario dovrà assicurare il reperimento telefonico di un operatore in grado di
               fornire di dare risposte su tutte le problematiche oggetto del servizio, tutti i giorni dal
               lunedì al venerdì dalle ore 8,30 alle ore 12,30 e dalle 14,30 alle 17,00;
               b)l’Affidatario s’impegna a garantire la stabilità e continuità del servizio nonché a
               mantenere gli opportuni contatti con gli uffici competenti dell’Amministrazione;
               c) i prodotti di cui all’art. 4 dovranno essere consegnati alle scadenze richieste
               dall’Amministrazione. In particolare per gli adempimenti mensili: Entro i primi otto
               giorni del mese il Comune provvede a trasmettere le comunicazioni che incidono sulle
               variabili mensili da inserire negli stipendi. Per il mese di dicembre, tale termine è ridotto
               ai primi cinque giorni dello stesso mese, per elaborazione della tredicesima
               contestualmente al cedolino mensile. Entro i tre giorni successivi l’affidatario trasmette
               il prospetto per la liquidazione del lavoro straordinario e delle missioni del personale
               dipendente. Entro il 15 del mese vengono elaborati e trasmessi al Comune di Porto
               Mantovano i prospetti, dati, file, versamenti ecc. per permettere, nei tre giorni
               successivi, il controllo e il perfezionamento o la correzione dei eventuali errori. Entro il
               termine del diciottesimo giorno del mese stesso vengono completati tutti gli elaborati di
               cui sopra. Per il mese di dicembre, tale termine è anticipato al decimo giorno del mese
               stesso.
               Per gli adempimenti extramensili, ove non altrimenti previsto: entro sette giorni prima
               della scadenza dei termini previsti dalla normativa vigente per Modelli Certificazione
               Unica per i dati provenienti dalla gestione delle buste paga; Gestione adempimenti
               fiscali e previdenziali.
               Entro 10 giorni dalla scadenza dei termini previsti dalla normativa vigente:
               - Autoliquidazioni INAIL;
               - Modello 770 compreso invio telematico.
                                                                                                           4

Copia informatica per consultazione
d) l’affidatario si impegna a sostenere le spese necessarie relative all'eventuale
                attivazione di supporti e collegamenti informatici occorrenti per la gestione delle attività
                affidate e di tutte le spese per il mantenimento degli stessi per tutta la durata
                contrattuale;
                e) l’appaltatore si obbliga a manlevare il Comune da azioni per risarcimento danni e/o
                addebiti INPS o altri Enti che l’Ente dovesse subire in conseguenza di errori commessi
                dal gestore nella gestione del servizio affidato;
                f) l’appaltatore aggiudicatario con la sottoscrizione del presente disciplinare attesta che
                i corrispettivi dei servizi previsti nella convenzione base del MEF (€ 2,80 a cedolino)
                sono superiori a quelli applicati per i medesimi servizi dall’appaltatore stesso nei
                confronti del Comune di Porto Mantovano.
                g)l’Affidatario dovrà infine consentire la possibilità di export dei dati conservati in
                archivio tramite stampe parametriche e file acquisibili tramite procedure excel od open
                source.

         ART. 6 – RECUPERO E CARICAMENTO DATI
         L’Affidatario dovrà provvedere con ogni onere a suo carico al recupero e caricamento dei dati
         presenti nei file utilizzati attualmente per l’elaborazione stipendi.

         ART. 7 - OBBLIGHI DELLA DITTA PER LE BANCHE DATI
         L’Affidatario, alla conclusione del servizio, si impegna a consegnare le banche dati formate nel
         corso della gestione all’Amministrazione destinataria senza onere alcuno, in formato aperto o
         in database opensource, con descrizione completa delle relazioni e dei campi delle tabelle
         utilizzate e delle query SQL standard necessarie per una completa lettura dei dati.

         ART. 8 – PERSONALE
         Il personale dell’Affidatario impiegato per lo svolgimento delle attività oggetto del presente
         affidamento agirà sotto la diretta ed esclusiva responsabilità dell’Affidatario medesimo.

         ART. 9 - RISERVATEZZA
         L’Affidatario e i suoi dipendenti e/o collaboratori sono vincolati dal segreto d’ufficio; pertanto le
         notizie e le informazioni conosciute in dipendenza dell’esecuzione delle attività affidate non
         potranno in alcun modo comunicate o divulgate a terzi.

         ART. 10 - RESPONSABILITÀ
         L’Affidatario è responsabile della compilazione dei documenti relativi allo svolgimento del
         servizio e dovrà provvedere al risarcimento del danno in caso di multe/oneri che dovessero
         essere applicati per eventuali ritardi, errori di compilazioni, mancanze di dati o pagamenti.

         ART. 11 – POLIZZA ASSICURATIVA
         La Ditta aggiudicataria sarà tenuta a stipulare apposita polizza di responsabilità civile
         professionale con un massimale unico di capitale annuo assicurato di € 100.000,00 per
         eventuali danni a persone e/o a cose, che possa cagionare all’Amministrazione, nel corso ed a
         causa dell’esecuzione della fornitura. Detta polizza dovrà essere prodotta all’atto della
         stipulazione del contratto.

         ART. 12– PAGAMENTI
         Il pagamento avverrà con cadenza trimestrale entro 30 dal ricevimento della fattura elettronica
         mediante accredito su conto corrente bancario debitamente comunicato all’Amministrazione.
         L’Amministrazione effettuerà il pagamento dopo aver accertato il regolare prestato servizio e
         previa esibizione della documentazione attestante il versamento dei contribuiti assicurativi e
         previdenziali.

         ART. 13 – TRACCIABILITÀ DEI FLUSSI FINANZIARI

                                                                                                            5

Copia informatica per consultazione
L’Affidatario del servizio assume tutti gli obblighi di tracciabilità dei flussi finanziari di cui all’art.
         3 della legge n. 136/2010 e con la firma del contratto si impegna a comunicare
         all’Amministrazione gli estremi identificativi del conto corrente dedicato all’appalto e dei
         nominativi, dati anagrafici e codice fiscale delle persone che possono agire sul conto
         medesimo.

         ART. 14 – CESSIONE DEL CREDITO
         Ai sensi dell’articolo 1260 comma 2 del codice civile è esclusa qualunque cessione di crediti
         senza preventiva autorizzazione scritta da parte dell’Amministrazione.

         ART. 15 – ESECUZIONE DEL CONTRATTO
         La prestazione oggetto del presente contratto sarà gestita dal Responsabile del settore
         Amministrativo del Comune.
         L’Affidatario è tenuto a conformarsi a tutte le direttive dallo stesso impartite nel corso
         dell’appalto nei tempi e modi che saranno definiti negli atti adottati dallo stesso.

         ART. 16 - VERIFICHE E CONTROLLI SULLO SVOLGIMENTO DEL SERVIZIO
         L’Amministrazione si riserva di effettuare verifiche e controlli circa la perfetta osservanza da
         parte dell’Affidatario stesso di tutte le disposizioni contenute nel presente Capitolato ed in
         modo specifico controlli di rispondenze e qualità.
         Qualora dal controllo qualitativo e/o quantitativo il servizio dovesse risultare non conforme al
         Capitolato o al contratto, l’aggiudicatario dovrà provvedere tempestivamente ad eliminare le
         disfunzioni rilevate. Nei casi di particolare grave recidiva, si procederà alla contestazione e
         all’applicazione di quanto previsto nel competente articolo.

         ART. 17 – DIVIETO DI CESSIONE DEL CONTRATTO
         È fatto assoluto divieto all’Affidatario di cedere, sotto qualunque forma, in tutto o anche solo in
         parte, il contratto d’appalto a pena di nullità.
         Sono fatti salvi i casi di cui all’art. 106 comma 1, lett. d) n. 2 del D .lgs. n. 50/2016.
         (all'aggiudicatario iniziale succede, per causa di morte o per contratto, anche a seguito di
         ristrutturazioni societarie, comprese rilevazioni, fusioni, scissioni, acquisizione o insolvenza, un
         altro operatore economico che soddisfi i criteri di selezione qualitativa stabiliti inizialmente,
         purché ciò non implichi altre modifiche sostanziali al contratto e non sia finalizzato ad eludere
         l'applicazione del presente codice).

         ART. 18 – DIVIETO SUBAPPALTO
         È fatto assoluto divieto di subappaltare i servizi oggetto del presente appalto.

         ART. 19 – CONTESTAZIONI E PENALI
         Per l’inottemperanza delle prescrizioni contrattuali relativamente a ritardi o errori
         nell’adempimento delle prestazioni si applicano la seguenti penali:
                 per ogni giorno di ritardo rispetto ai tempi da osservare per la presentazione della
                 documentazione oggetto del servizio, qualora sia da computarsi a sua colpa,
                 l’Affidatario sarà tenuto al pagamento di una penale giornaliera pari a € 150,00, cifra
                 aumentata a € 250,00 a partire dal quinto giorno;
                 per ogni altro inadempimento contrattuale, sarà dovuta una penale pari a € 100.

         L’infrazione dovrà essere contestata, ai fini dell’applicazione della penale, entro 5 giorni solari
         dal fatto cui si riferisce. All’Affidatario è concesso un ulteriore termine di 15 giorni solari per la
         presentazione delle controdeduzioni. Trascorso tale termine, ove le giustificazioni addotte siano
         valutate negativamente, saranno applicate le suddette penali.
         Le penali saranno detratte dagli importi delle fatture non ancora liquidate.

         ART. 20 – RISOLUZIONE e/o RECESSO

                                                                                                                  6

Copia informatica per consultazione
Oltre a quanto genericamente previsto dall’art. 1453 c.c per i casi di inadempimento alle
         obbligazioni contrattuali, l’Amministrazione si riserva di risolvere il contratto, ai sensi dell’art.
         1456 c.c., nei seguenti casi:
                        -interruzione del servizio;
                        -sottoposizione dell’Affidatario alle procedure derivanti da insolvenza;
                        -cessione del contratto o subappalto;
                        -perdita anche di uno solo dei requisiti di partecipazione;
                        -applicazione della quinta penalità.
         Al Comune di Porto Mantovano è attribuita la facoltà di recedere dal contratto in caso di
         stipulazione di convenzione con altri Enti per la gestione del servizio oggetto del presente
         disciplinare mediante personale dipendente di altro Ente o del Comune di Porto Mantovano o
         comunque in caso di reinternalizzazione del servizio. Il recesso avviene mediante formale
         comunicazione trasmessa per raccomandata o posta elettronica certificata al gestore, nel
         rispetto del termine di preavviso di giorni 90. Non è dovuto all’appaltatore alcun risarcimento
         per il recesso anticipato avvenuto nel rispetto del menzionato termine di preavviso.

         Art. 21 - ATTI SUCCESSIVI ALLA SCADENZA CONTRATTUALE
         Alla scadenza contrattuale, l’affidatario continuerà la gestione di tutte le attività residuali,
         oggetto del contratto, riferita agli anni di propria competenza, fino alla conclusione di ogni
         attività connessa e conseguente.

         ART. 22 – SPESE CONTRATTUALI
         Le spese contrattuali dipendenti e conseguenti sono a carico dell’Affidatario.

         ART. 23 – FORO COMPETENTE
         Il foro competente per tutte le controversie che dovessero insorgere nell’esecuzione e
         nell’interpretazione del contratto sarà esclusivamente quello di Mantova.

         ART. 24 – TUTELA DEI DATI PERSONALI
         Ai fini di cui all’articolo 29 del Codice in materia di protezione dei dati personali (D.Lgs.
         30/06/2003 n. 196), l’Affidatario assume la qualifica di “responsabile del trattamento”.
         L’Affidatario dichiara di essere consapevole che i dati che tratterà nello svolgimento del servizio
         di cui all’oggetto sono dati personali anche sensibili e, come tali, sono soggetti al Codice per la
         protezione dei dati personali.
         L’Affidatario si impegna a nominare i soggetti incaricati dei trattamenti; si impegna inoltre ad
         adottare idonee misure di sicurezza e a relazionare annualmente in proposito, in particolare
         informando immediatamente l’Amministrazione in caso di situazioni anomale o emergenze.

                                                                                                            7

Copia informatica per consultazione
AUTOCERTIFICAZIONE/DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI ATTO DI NOTORIETA’
         AI SENSI DEL D.P.R N. 445/2000

         Spett. Comune di Porto Mantovano

         OGGETTO: dichiarazione sostitutiva di certificazione per l’affidamento del servizio di consulenza del
         lavoro, elaborazione buste paga e adempimenti previdenziali, fiscali e contabili conseguenti, pratiche
         previdenziali e pensionistiche. Inesistenza cause di esclusione di cui all’art. 80 d.lgs. 50/2016 e
         tracciabilità flussi finanziari di cui alla L. 136/2010.

         Il sottoscritto _________________________ nato il __________a _____________________ domiciliato per
         la carica presso la sede societaria ove appresso, in qualità di rappresentante legale dell’Operatore
         economico denominato _____________________________________________________

         con sede in _______________________Via_________________________________________ _________

         codice fiscale n____________________partita IVA n ____________________________________________

         telefono__________________ pec_____________________ mail___________________

         ai sensi degli articoli 46 e 47 del DPR 28 dicembre 2000 n.445, consapevole delle sanzioni penali previste
         dall'articolo 76 del medesimo DPR 445/2000, per le ipotesi di falsità in atti e dichiarazioni mendaci ivi
         indicate,
                                                            DICHIARA:
             - il pieno rispetto di ogni condizione dell’art. 80 d.lgs. 50/2016
             - il pieno rispetto dell’art. 53 comma 16 ter del d.lgs. 165/2001
             - di non essere incorsi in divieti a contrattare con la pubblica amministrazione ai sensi della
                  normativa vigente;
                                                            DICHIARA
         che l’operatore economico risulta iscritto:
            nel registro delle imprese della camera di commercio di __________________ per attività oggetto del
         servizio
           non e’ iscritto nel registro delle imprese della camera di commercio in quanto non sussiste l’obbligo

         che l’operatore economico __________________________in qualità di _____________________ risulta
         iscritto
            all’Albo dei Consulenti del Lavoro di ________________________al numero_____
            all’Albo dei commercialisti di ______________ al numero______________ e di aver comunicato lo
         svolgimento delle attività di cui all’art. 1 L. 12 del 11/1/1979 agli ispettorati del lavoro di
         __________________

         in merito ai requisiti di capacità tecnica e professionale:
         di aver eseguito, negli ultimi tre esercizi (2014-2015-2016), regolarmente e con buon esito, almeno 1
                 contratto per servizi analoghi eseguiti a favore di un Comune o una Provincia, e che i suddetti
                 servizi sono stati espletati senza che si siano verificate inadempienze gravi
                      Periodo          Committente         Oggetto del contratto       n° cedolini/mese

Copia informatica per consultazione
di essere in possesso di idonea Assicurazione RC professionale specifica per l'attività oggetto della
         presente procedura avente un massimale di ………………
         (o, in alternativa)
         □di impegnarsi a produrre prima dell'inizio del servizio Assicurazione RC professionale specifica per
                      l'attività oggetto della presente procedura avente un massimale di …………………………

                                                               DICHIARA

         l'attivazione del conto corrente dedicato alla gestione dei movimenti finanziari relativi all'appalto/ agli
         appalti / commesse pubbliche a far data dal            presso la Banca

           ______________________________________ / Poste Italiane spa ______________________________

          oppure

          □       l'esistenza del conto corrente dedicato alla gestione dei movimenti finanziari relativi all'appalto /

          agli appalti / commesse pubbliche a far data dal _____________________ , presso la Banca

           ______________________________________ / Poste Italiane spa ______________________________

          i seguenti dati identificativi del conto corrente:

          Sigla          Numeri di   CIN        ABI                CAB                        N. CONTO CORRENTE
          internaz.      controllo

          ISTITUTO BANCARIO:

          FILIALE/SEDE DI : ____

          INTESTATARIO: ______

          CODICE FISCALE:

          i seguenti dati identificativi dei soggetti (persone fisiche) che per l'impresa saranno delegati ad operare sul
          conto corrente dedicato:

          Sig. _________________________________ nato a __________________________ il ________________

          residente in ________________________ via __________________________________________ n. ____

          codice fiscale __________________________________ , in qualità di ____________________________

         Si precisa che la presente comunicazione si riferisce:

         □ a tutti gli appalti/commesse pubbliche poste in essere con Codesta Amministrazione

Copia informatica per consultazione
□ all'appalto/commessa: _____________________________________________________
                                                    DICHIARA

         a) ll proprio numero di matricola o iscrizione INPS è …… ……………sede di …
             ll proprio numero di matricola o iscrizione INAIL è ……………sede di…
             ll proprio numero di matricola o iscrizione alla Cassa Edile è …………….. sede di ……………………
         b) che gli adempimenti periodici relativi ai versamenti contributivi sono in regola
         c) che non esistono inadempienze in atto e rettifiche notificate, non contestate o non pagate ovvero, che è
         stata conseguita procedura in sanatoria, positivamente definita con atto dell’ente interessato del quale si
         forniscono gli estremi…………………………………………………..
         d) di essere edotto degli obblighi derivanti dal codice di comportamento adottato dalla stazione
         appaltante approvato con deliberazione di Giunta del Comune di Porto Mantovano n. 7 del 31/1/2014
         e si impegna, in caso di aggiudicazione, ad osservare e a far osservare ai propri dipendenti e
         collaboratori il suddetto codice, pena la risoluzione del contratto;
         e) che il corrispettivo previsto per le prestazioni di elaborazione del cedolino di cui al decreto ministeriale
         6/7/2002 non è superiore a € 2,80 a cedolino;
         attesta di essere informato, ai sensi e per gli effetti dell’art. 13 del D.lgs. 196/2003, che i dati personali
         raccolti saranno trattati, anche con strumenti informatici, esclusivamente nell’ambito del procedimento per
         il quale la presente dichiarazione viene resa.

         Il sottoscrittore si impegna a comunicare nei termini previsti dalla norma eventuali eventi modificativi
         riguardanti la presente dichiarazione

         DATA

         FIRMA DEL DICHIARANTE

         ____________________________________

Copia informatica per consultazione
COMUNE DI PORTO MANTOVANO
                                                  PROVINCIA DI MANTOVA
                                Area Servizi Finanziari Settore Ragioneria – Finanze – Bilancio

         DETERMINAZIONE N. 901 / 2016 (PERSONALE)

         OGGETTO: TRATTATIVA DIRETTA PER L'AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI CONSULENZA
         DEL LAVORO, BUSTE PAGA, ADEMPIMENTI PREVIDENZIALI E FISCALI, PRATICHE
         PREVIDENZIALI, 2017-2019, IN SINTEL CON PUBLIKA SERVIZI SRL - CIG

         UFFICIO RAGIONERIA
         Si attesta la copertura finanziaria dell’impegno di spesa assunto con la presente determinazione per
         cui la stessa diviene esecutiva con l’apposizione del visto di regolarità contabile ai sensi del comma 4
         dell’art. 151 , del D.Lgs. 18/08/2000 , N ° 267 TESTO UNICO delle leggi sull’ordinamento degli
         enti locali
         in data 30/12/2016

           Importo        Capitolo             Oggetto            Numero            Anno             Tipo
          6.344,00     104516172/0       TRATTATIVA      151                   2017            Impegno
                                         DIRETTA PER
                                         L'AFFIDAMENTO
                                         DEL SERVIZIO DI
                                         CONSULENZA
                                         DEL LAVORO,
                                         BUSTE PAGA,
                                         ADEMPIMENTI
                                         PREVIDENZIALI
                                         E FISCALI,
                                         PRATICHE
                                         PREVID
          6.344,00     104516172/0       TRATTATIVA      13                    2018            Impegno
                                         DIRETTA PER
                                         L'AFFIDAMENTO
                                         DEL SERVIZIO DI
                                         CONSULENZA
                                         DEL LAVORO,
                                         BUSTE PAGA,
                                         ADEMPIMENTI
                                         PREVIDENZIALI
                                         E FISCALI,
                                         PRATICHE

Copia informatica per consultazione
PREVID

         Lì, 30/12/2016                         LA RESPONSABILE DEL SETTORE
                                               RAGIONERIA – FINANZE – BILANCIO
                                                        MARASTONI NADIA
                                                  (Sottoscritto digitalmente ai sensi
                                                 dell'art. 21 D.Lgs n 82/2005 e s.m.i.)

Copia informatica per consultazione
Puoi anche leggere
DIAPOSITIVE SUCCESSIVE ... Annulla