STANDARD DI SORVEGLIANZA PER SISTEMI DI PAGAMENTO AL DETTAGLIO IN EURO

 
CONTINUA A LEGGERE
BANCA CENTRALE EUROPEA

                   STANDARD DI SORVEGLIANZA
          PER SISTEMI DI PAGAMENTO AL DETTAGLIO IN EURO

1     Introduzione
La sorveglianza sui sistemi di pagamento, una        sono tenuti a rispettare. Fra questi figurano,
delle attività basilari delle banche centrali, ha    ad esempio, gli standard sulla moneta elet-
l’obiettivo di garantire il regolare funziona-       tronica del 19983 e i Principi fondamentali per
mento degli stessi e di contribuire alla stabili-    sistemi di pagamento di importanza sistemica
tà finanziaria. La funzione di sorveglianza          (di seguito “Principi fondamentali”)4 definiti
dell’Eurosistema1 è riconosciuta dal Trattato        nell’ambito del G10, che sono stati adottati
che istituisce la Comunità europea (di segui-        dal Consiglio direttivo della BCE nel gennaio
to il “Trattato”) e dallo Statuto del Sistema        2001.
europeo di banche centrali (SEBC) e della
Banca centrale europea (BCE) (di seguito lo          Il presente documento verte sugli standard di
“Statuto”). L’articolo 105, paragrafo 2, del         sorveglianza applicabili ai sistemi di pagamen-
Trattato e l’articolo 3 dello Statuto stabili-       to al dettaglio in euro, nazionali e paneuro-
scono che fra “i compiti fondamentali da             pei. Esso illustra la metodologia impiegata
assolvere tramite il SEBC” figura quello di          dall’Eurosistema per determinare le diverse
“promuovere il regolare funzionamento dei            categorie di sistemi e precisa per ciascuna di
sistemi di pagamento”.                               queste gli standard di sorveglianza pertinenti.
                                                     In particolare, vengono delineati i nuovi stan-
Per l’Eurosistema, questo compito consiste           dard applicabili ai sistemi di pagamento al
nel garantire la sicurezza e l’efficienza dei        dettaglio che svolgono un ruolo preminente nel
sistemi di pagamento, nonché la sicurezza            funzionamento dell’economia. L’Eurosistema ha
degli strumenti di pagamento. Nel 2000               inoltre valutato le implicazioni dell’individua-
l’Eurosistema ha definito il proprio ruolo nel       zione e della notifica, da parte degli Stati
quadro della sorveglianza su tali sistemi me-        membri, dei sistemi di pagamento al dettaglio
diante una dichiarazione pubblica2. Esso ha          ai sensi dell’articolo 10 della direttiva con-
adottato una serie di standard minimi per la         cernente il carattere definitivo del regola-
politica di sorveglianza sui sistemi di paga-        mento nei sistemi di pagamento e nei sistemi
mento che i fornitori di servizi in tale settore     di regolamento titoli.

2     Classificazione dei sistemi di pagamento al dettaglio in euro
Nell’ambito della funzione di sorveglianza, la       namento di un sistema di pagamento al detta-
BCE e le BCN hanno stabilito una metodolo-           glio non comporti implicazioni di carattere
gia comune per la classificazione dei sistemi        sistemico, ma abbia gravi ripercussioni dovu-
di pagamento al dettaglio in euro e l’applica-       te alla particolare rilevanza del sistema per
zione degli standard pertinenti. Tali sistemi        l’economia reale, quest’ultimo deve osserva-
dovranno soddisfare un insieme armonizzato
di standard di sorveglianza a seconda del gra-       1   L’Eurosistema comprende la BCE e le banche centrali nazionali
do di perturbazione che una disfunzione al               (BCN) degli Stati membri che hanno adottato l’euro. Esso è
loro interno potrebbe generare nei mercati               governato dal Consiglio direttivo e dal Comitato esecutivo della
                                                         BCE.
finanziari e/o nell’economia in generale. Qua-       2   Cfr. Il ruolo dell’Eurosistema nella sorveglianza sui sistemi
lora il malfunzionamento di un sistema di pa-            di pagamento, pubblicato dalla Banca centrale europea nel
                                                         giugno 2000.
gamento al dettaglio rappresenti un rischio          3   Cfr. Report on electronic money, pubblicato dalla Banca
per la stabilità dei mercati finanziari, l’Eurosi-       centrale europea nell’agosto 1998.
                                                     4   Cfr. Principi fondamentali per sistemi di pagamento di im-
stema impone allo stesso il rispetto di tutti i          portanza sistemica, pubblicato dalla Banca dei regolamenti
Principi fondamentali. Laddove il malfunzio-             internazionali nel gennaio 2001 (www.bis.org).

BCE • Standard di sorveglianza per sistemi di pagamento al dettaglio in euro – risposte • Giugno 2003                       1
re un sottoinsieme di Principi fondamentali          •   Penetrazione di mercato – Nei paesi in
    (di seguito “Standard per sistemi al detta-              cui non esistono sistemi alternativi per il
    glio”). I sistemi di pagamento al dettaglio non          trattamento dei pagamenti al dettaglio, in
    appartenenti ad alcuna delle due categorie               generale non vi saranno neppure altri ca-
    devono conformarsi agli eventuali requisiti di           nali attraverso cui il pubblico possa effet-
    sorveglianza applicabili5.                               tuare questo tipo di operazioni in caso di
                                                             disfunzione del sistema operante. I volumi
                                                             gestiti da tale sistema sono solitamente
    2.1 Sistemi di pagamento al dettaglio di                 troppo elevati per potere essere assorbiti
        importanza sistemica                                 dal sistema di regolamento lordo in tempo
                                                             reale (RTGS). Una situazione analoga si
    I Principi fondamentali promuovono sistemi               verifica quando operano diversi sistemi al
    di pagamento sicuri ed efficienti e stabilisco-          dettaglio, ma la maggior parte delle tran-
    no standard che si applicano a tutti i sistemi           sazioni viene effettuata soltanto da uno di
    di pagamento di importanza sistemica (SPIS)              essi. Inoltre, gli standard tecnici per i siste-
    a livello mondiale. Secondo il rapporto sui              mi al dettaglio possono differire dai requi-
    Principi fondamentali, un sistema di pagamen-            siti applicabili ad altri sistemi di questo
    to è considerato di importanza sistemica se è            tipo o a quelli di RTGS; ne consegue che
    in grado di innescare o trasmettere turbative            sarebbe comunque impossibile sul piano
    nel sistema finanziario nazionale o internazio-          tecnico eseguire pagamenti al dettaglio,
    nale. A questo proposito, sono determinanti              anche nel caso in cui i volumi da trattare
    il valore e la natura dei pagamenti trattati. Un         non rappresentino un problema. La disfun-
    sistema di pagamento è verosimilmente di                 zione dell’unico o del principale sistema al
    importanza sistemica se possiede almeno una              dettaglio di un dato paese potrebbe minare
    delle seguenti caratteristiche: a) è l’unico             la fiducia del pubblico nel sistema stesso e
    sistema di pagamento del paese, o è il più               nella moneta. Quindi, l’assenza di soluzioni
    importante in termini di valore aggregato;               alternative per il regolamento dei paga-
    b) tratta principalmente pagamenti di elevato            menti al dettaglio e l’elevato grado di pe-
    ammontare individuale; c) è utilizzato per il            netrazione di mercato devono essere og-
    regolamento di transazioni del mercato fi-               getto di particolare attenzione. Una quota
    nanziario o per il regolamento dei saldi di              di mercato superiore al 75% dei pagamenti
    altri sistemi. Ogni SPIS deve soddisfare cia-            al dettaglio, ossia trattati attraverso siste-
    scuno dei dieci Principi fondamentali. Si con-           mi interbancari e altre infrastrutture, è
    sidera di importanza sistemica la totalità dei           considerata un elevato grado di penetra-
    sistemi di pagamento di importo rilevante                zione di mercato.
    operanti nell’area dell’euro, nonché taluni si-
    stemi al dettaglio, i quali sono pertanto tenu-      •   Rischi finanziari aggregati – Un fattore
    ti a rispettare l’intero novero dei Principi             determinante nel valutare se un sistema al
    fondamentali. Sulla scorta di un esame perio-            dettaglio sia di importanza sistemica è rap-
    dico, le banche centrali dell’Eurosistema pos-           presentato dal valore dei pagamenti da
    sono decidere che alcuni sistemi di pagamen-             esso gestiti. Il rapporto sui Principi fonda-
    to al dettaglio in euro si qualificano come              mentali attribuisce notevole rilevanza a tale
    SPIS per l’importanza sistemica che assumo-              fattore, poiché esiste una correlazione po-
    no in un determinato contesto.                           sitiva tra gli importi trattati e il grado di
                                                             rischio di credito e di liquidità: più elevato
    Nel valutare l’importanza di un sistema di               è il valore degli importi, maggiori sono le
    pagamento al dettaglio dal punto di vista si-            implicazioni di natura sistemica. Anche se
    stemico, la BCE e le BCN terranno conto dei          5   Come illustrato nella menzionata dichiarazione della BCE Il
    seguenti indicatori: penetrazione di mercato,            ruolo dell’Eurosistema nella sorveglianza sui sistemi di pa-
    rischi finanziari relativi al sistema e rischio di       gamento, le BCN possono integrare la politica comune di sorve-
                                                             glianza, descritta nel presente documento, con misure concepite
    “effetto domino”.                                        specificamente per tali sistemi al dettaglio.

2   BCE • Standard di sorveglianza per sistemi di pagamento al dettaglio in euro – risposte • Giugno 2003
in termini di valore aggregato i sistemi al           ve. Un tasso di concentrazione dell’80%
    dettaglio non sono tra i principali, essi pos-        (pari alla quota di mercato dei cinque mag-
    sono gestire transazioni di considerevole             giori operatori) è già ritenuto suscettibile
    valore aggregato che potenzialmente rive-             di creare notevoli tensioni agli altri parte-
    stono un’importanza cruciale per il siste-            cipanti. Inoltre, in un sistema di compensa-
    ma finanziario. Per determinare le implica-           zione, l’onere finanziario sostenuto dagli
    zioni di carattere sistemico, è utile raf-            operatori adempienti risulta considerevole
    frontare gli importi trattati da un sistema           se il sistema raggiunge un rapporto di com-
    di pagamento al dettaglio con quelli gestiti          pensazione basso 6 e i partecipanti deten-
    dal sistema di RTGS operante nello stesso             gono posizioni debitorie nette significati-
    paese. Per quanto riguarda l’area dell’euro           ve. Le conseguenze finanziarie di tale ina-
    tutti i sistemi di RTGS sono considerati di           dempienza sono particolarmente gravi in
    importanza sistemica (SPIS). Anche impor-             caso di ricalcolo delle operazioni. Pertan-
    ti nominali notevolmente elevati possono              to, benché i sistemi di pagamento al detta-
    costituire un’indicazione dell’importanza si-         glio regolino valori relativamente esigui ri-
    stemica. Un’attenzione particolare va per-            spetto ai sistemi di RTGS, essi devono es-
    tanto rivolta ai sistemi al dettaglio che ge-         sere valutati con attenzione nel caso in cui
    stiscono, a livello aggregato, oltre il 10%           abbiano un notevole effetto compensativo
    del valore trattato dal relativo sistema di           oppure la posizione debitoria netta di un
    RTGS oppure transazioni per un valore                 partecipante raggiunga un importo nomi-
    medio giornaliero superiore a 10 miliardi             nale considerevole. Se il rapporto di com-
    di euro.                                              pensazione di un sistema è pari o inferiore
                                                          al 10% oppure la posizione debitoria netta
•   Rischio di “effetto domino” – L’incapacità di         dei partecipanti è di almeno un miliardo di
    un partecipante a un sistema di pagamento             euro, occorre essere particolarmente vigili.
    al dettaglio di far fronte ai suoi obblighi
    può comportare gravi ripercussioni per gli        Qualora un sistema di pagamento al dettaglio
    operatori adempienti, ai quali potrebbero         in euro risulti caratterizzato da un alto grado
    essere trasmessi i problemi di un singolo         di penetrazione di mercato, da elevati rischi
    partecipante. Nella peggiore delle ipotesi,       finanziari aggregati e da un notevole rischio
    queste difficoltà potrebbero investire tutti      di “effetto domino”, esiste una forte indica-
    gli aderenti al sistema. Il rischio di “effetto   zione che esso rivesta importanza sistemica.
    domino” è più evidente in un sistema di           Oltre a questi indicatori comunemente ac-
    compensazione, ma anche in un sistema di          cettati, le banche centrali che esercitano la
    regolamento lordo in cui l’inadempienza di        sorveglianza sui sistemi al dettaglio possono
    un partecipante può causare una carenza           tenere conto delle specificità dei rispettivi
    di liquidità. Gli elementi suscettibili di        mercati dei pagamenti. Con l’integrazione
    contribuire al prodursi di tale effetto sono      del mercato dei pagamenti in euro e la realiz-
    il rapporto di concentrazione o l’effetto         zazione di un’Area unica dei pagamenti in
    compensativo di un sistema, nonché                euro (AUPE), le peculiarità nazionali che
    l’entità delle posizioni debitorie nette dei      giustificano una valutazione divergente dal
    partecipanti.                                     quadro di riferimento concordato a livello
                                                      dell’Eurosistema dovrebbero venire meno nel
    Se il partecipante con la posizione debito-       corso degli anni.
    ria più elevata all’interno di un sistema è
    inadempiente e i valori trattati nel sistema
    sono estremamente concentrati fra pochi
                                                      6   Saldo di regolamento netto in percentuale del valore lordo delle
    operatori, le conseguenze finanziarie per             transazioni. Un rapporto di compensazione basso indica un
    gli altri aderenti possono essere significati-        effetto compensativo elevato.

BCE • Standard di sorveglianza per sistemi di pagamento al dettaglio in euro – risposte • Giugno 2003                        3
2.2 Sistemi di pagamento al dettaglio               agente. In alcuni paesi tale infrastruttura non
        di particolare rilevanza                        è necessariamente organizzata in forma di
                                                        ACH, ma si basa su accordi interbancari mul-
    A parere dell’Eurosistema alcuni Principi fon-      tilaterali. Questi ultimi hanno carattere for-
    damentali sono essenziali al punto che do-          male e standardizzato, si fondano su conven-
    vrebbero essere non soltanto obbligatori per        zioni private o norme legislative, sono carat-
    gli SPIS, ma dovrebbero venire altresì osser-       terizzati da una molteplicità di aderenti e
    vati da altri sistemi di pagamento di particola-    consistono in una serie di regole comuni.
    re rilevanza nell’area dell’euro, anche se
    questi ultimi non rivestono importanza siste-       Gli standard di sorveglianza dell’Eurosistema
    mica. In tale contesto, l’Eurosistema ha            si applicheranno ai sistemi di tipo ACH e agli
    identificato gli standard che i sistemi al detta-   accordi multilaterali. Occorre operare una
    glio devono rispettare qualora svolgano un          distinzione fra queste tipologie, da una parte,
    ruolo di primo piano nel trattamento e nel          e gli accordi bilaterali e quelli “a raggiera”
    regolamento di pagamenti al dettaglio e il          (che consistono in un insieme di accordi bila-
    loro mancato funzionamento possa avere gra-         terali), dall’altra. La ragione per escludere
    vi ripercussioni economiche, nonché minare          queste ultime due categorie dall’ambito di
    la fiducia del pubblico nei sistemi di pagamen-     applicazione degli Standard per sistemi al
    to e nella moneta più in generale.                  dettaglio è che alcuni principi (in particolare
                                                        quelli sull’accesso e sull’assetto di governo)
    Il grado di rischio finanziario posto dai siste-    sono troppo generici per poter essere imme-
    mi di particolare rilevanza economica non           diatamente traslati a questi tipi di accordi. È
    presenta analogie con quello derivante dagli        tuttavia possibile che in una fase successiva
    SPIS. Per questo motivo, l’Eurosistema è giunto     l’Eurosistema formuli standard specifici al
    alla conclusione che i Principi fondamentali        riguardo, applicabili fra l’altro agli accordi di
    relativi ai rischi finanziari (principi III-VI)     corrispondenza e ai quasi-sistemi.
    non debbano avere per tali sistemi carattere
    obbligatorio. Di conseguenza, nell’individuare
    i sistemi di particolare rilevanza, i rischi        2.3 Sistemi di pagamento al dettaglio
    finanziari ad essi inerenti saranno considerati         di altra tipologia
    solo in un secondo tempo dall’Eurosistema,
    che terrà conto innanzitutto della concentra-       Vi sono altri sistemi di pagamento al dettaglio
    zione del mercato dei pagamenti al dettaglio        che non appartengono ad alcuna delle due
    e, in specie, del grado di penetrazione di          categorie descritte in precedenza. Questi
    mercato dei rispettivi sistemi. Una quota di        esercitano un minore impatto sulle infrastrut-
    mercato superiore al 25% dei pagamenti al           ture dei mercati finanziari e sull’economia
    dettaglio, cioè trattati da sistemi interbancari    reale; pertanto, non devono conformarsi ne-
    e altre infrastrutture, rappresenta un’indica-      cessariamente ai Principi fondamentali o agli
    zione della particolare rilevanza di un dato        Standard per sistemi al dettaglio, ma devono
    sistema.                                            rispettare gli eventuali requisiti di sorveglian-
                                                        za pertinenti, come ad esempio quelli con-
    I sistemi di pagamento al dettaglio in euro         cordati per gli schemi di moneta elettronica
    tenuti a osservare gli Standard per sistemi al      e quelli definiti a livello nazionale da ciascuna
    dettaglio sono quelli che forniscono servizi di     BCN.
    compensazione e di regolamento e, di nor-
    ma, si configurano come stanze di compensa-
    zione automatizzate (automated clearing house       2.4 Fasi successive
    – ACH). Nei sistemi di tipo ACH, gli ordini
    di pagamento scambiati fra le istituzioni fi-       Una volta che la BCE e le BCN avranno deter-
    nanziarie sono smistati e compensati elettro-       minato l’importanza di un sistema di pagamento
    nicamente dall’ACH e regolati dal rispettivo        al dettaglio in euro, procederanno alla sua valu-

4   BCE • Standard di sorveglianza per sistemi di pagamento al dettaglio in euro – risposte • Giugno 2003
tazione in rapporto agli standard pertinenti. I        plicazione di altri Principi fondamentali oltre
sistemi di pagamento al dettaglio di importanza        a quelli richiesti, se non della loro totalità,
sistemica saranno valutati in relazione ai Principi    qualora essi lo ritengano opportuno.
fondamentali, quelli di particolare rilevanza eco-
nomica in rapporto agli Standard per sistemi al        In vista della creazione di un’Area unica dei
dettaglio, mentre quelli di altra tipologia conti-     pagamenti in euro, in molti sistemi al detta-
nueranno a essere valutati sulla base dei requisi-     glio è in atto o è in procinto di essere avviato
ti pertinenti (ad esempio di quelli applicabili agli   un processo di consolidamento o ridefinizio-
schemi di moneta elettronica).                         ne delle infrastrutture. L’Eurosistema terrà
                                                       conto di queste modifiche strutturali nella
L’Eurosistema preciserà con chiarezza gli              valutazione di un sistema. Pertanto, dai siste-
standard che ciascun sistema al dettaglio do-          mi che stanno apportando modifiche alle loro
vrà rispettare e il grado di conformità rag-           infrastrutture l’Eurosistema esigerà il rispet-
giunto. I sistemi che non osservano piena-             to di tutti gli standard di sorveglianza perti-
mente i requisiti indicati dovranno migliorare         nenti soltanto nel medio termine. Un sistema
la propria struttura. Naturalmente l’Eurosi-           attualmente soggetto a un processo di ridefi-
stema accoglie con favore ogni iniziativa dei          nizione o prossimo alla fine del ciclo di vita
gestori tesa all’adozione di standard più rigo-        può quindi beneficiare di un periodo di esen-
rosi rispetto a quelli minimi previsti e all’ap-       zione (grandfathering) fino al 2008.

3     Applicazione degli standard ai sistemi di pagamento al dettaglio
      in euro di particolare rilevanza
Nei paragrafi seguenti, sono esposte brevemen-         •   per i sistemi al dettaglio non SPIS l’osser-
te le ragioni per cui i diversi Principi fondamen-         vanza del principio I può non implicare
tali debbano o meno essere applicati ai sistemi            necessariamente l’obbligo di richiedere un
di pagamento al dettaglio di particolare rilevan-          parere legale esterno per valutare la soli-
za economica. I principi stessi non vengono tut-           dità giuridica del sistema. Tale parere può
tavia illustrati; per un approfondimento e un’in-          anche limitarsi a indagini ad hoc;
terpretazione al riguardo, si rimanda al rappor-
to sui Principi fondamentali.                          •   per soddisfare il principio VII, il livello di
                                                           sicurezza e di affidabilità operativa nonché
                                                           i dispositivi di emergenza dei sistemi di
3.1 Principi fondamentali a cui i sistemi                  particolare rilevanza economica non devo-
    di pagamento al dettaglio devono                       no essere forzatamente gli stessi applicabi-
    conformarsi                                            li per gli SPIS.

I Principi fondamentali sono stati formulati in        In ogni caso, la competente autorità di sorve-
modo sufficientemente ampio da consentirne             glianza deve assicurare che i sistemi di parti-
l’applicazione in una vasta gamma di situazio-         colare rilevanza economica siano pienamente
ni. Pertanto, nell’ambito dei sistemi di paga-         conformi allo specifico principio fondamenta-
mento al dettaglio in euro di particolare rile-        le applicabile. In tale contesto, l’Eurosistema
vanza economica l’applicazione di alcuni di            ribadisce una delle conclusioni presentate nel
essi non richiede necessariamente la stessa            rapporto sui Principi fondamentali, segnata-
interpretazione restrittiva prevista per gli           mente che la responsabilità per il rispetto
SPIS. Prevale infatti l’orientamento secondo           degli standard pertinenti compete in primo
cui i Principi fondamentali devono essere in-          luogo al gestore del sistema. Nel verificare la
terpretati in relazione all’importanza del si-         conformità dei sistemi ai relativi standard,
stema, come illustrato dagli esempi seguenti:          l’Eurosistema adotta un approccio più ampio
                                                       rispetto a quello del gestore, volto anche a

BCE • Standard di sorveglianza per sistemi di pagamento al dettaglio in euro – risposte • Giugno 2003       5
soppesare le implicazioni derivanti per l’eco-            VIII Efficienza: il sistema è tenuto a fornire
    nomia e per il sistema finanziario nel suo                     servizi di pagamento che siano pratici per
    complesso.                                                     gli utenti ed efficienti per l’economia.
                                                                   Tutti i sistemi ritenuti di particolare ri-
    I       Base giuridica: il sistema deve avere una              levanza economica devono essere prati-
            solida base giuridica in tutte le giurisdizioni        ci per i loro utenti ed efficienti per l’eco-
            interessate.                                           nomia. Le risorse devono essere impie-
            I sistemi di pagamento al dettaglio in                 gate in maniera efficiente. Esiste
            euro ritenuti di particolare rilevanza                 tipicamente un trade-off fra la minimiz-
            economica devono avere un solido fon-                  zazione dei costi delle risorse e il con-
            damento giuridico. In assenza di regole                seguimento di altri obiettivi, quali la si-
            e procedure chiare e giuridicamente vin-               curezza. I responsabili della progetta-
            colanti, i partecipanti potrebbero, infat-             zione dei sistemi di pagamento sono
            ti, incorrere in rischi finanziari.                    tenuti a economizzare sui costi delle
                                                                   risorse, adottando un approccio prag-
    II      Cognizione dei rischi finanziari: le regole e          matico in relazione alle specifiche circo-
            le procedure del sistema devono consentire             stanze in cui opererà il sistema e tenen-
            ai partecipanti di avere una chiara cogni-             do conto dei suoi effetti sull’economia
            zione dell’impatto del sistema su ciascuno             in generale. Qualora ciò possa accre-
            dei rischi finanziari nei quali incorrono              scere nel complesso l’efficienza dei si-
            attraverso la loro partecipazione.                     stemi di pagamento al dettaglio in euro,
            I partecipanti ai sistemi di pagamento al              particolare attenzione va attribuita
            dettaglio in euro considerati di partico-              all’applicazione degli standard interna-
            lare rilevanza economica devono com-                   zionali (ad esempio SWIFT, BIC, IBAN,
            prendere i rischi ai quali la loro parteci-            IPI) nell’ambito dei sistemi al dettaglio
            pazione li espone. Essi devono avere                   nazionali, al fine di consentire il tratta-
            chiara cognizione di chi sosterrà i diver-             mento automatico integrale (straight-
            si rischi e in quale misura. Tali informa-             through processing – STP) delle transa-
            zioni saranno esplicitate in modo esau-                zioni sia interne che transfrontaliere.
            stivo dalle regole e procedure del siste-
            ma, che stabiliranno i diritti e gli obblighi     IX   Criteri di accesso: il sistema deve prevede-
            di tutte le parti coinvolte.                           re criteri di partecipazione obiettivi e pale-
                                                                   si, che consentano un accesso su base equa
    VII     Sicurezza e affidabilità operativa: il siste-          e non restrittiva.
            ma è tenuto ad assicurare un elevato gra-              Tutti i sistemi ritenuti di particolare ri-
            do di sicurezza e di affidabilità operativa e          levanza sono tenuti a prevedere criteri
            a prevedere dispositivi di emergenza per il            di partecipazione obiettivi e palesi. In
            tempestivo perfezionamento del ciclo di                generale, l’accesso deve essere libero e
            trattamento giornaliero.                               aperto, poiché criteri che incoraggiano
            Così come l’economia finanziaria fa affi-              la concorrenza tra i partecipanti pro-
            damento sui sistemi di pagamento all’in-               muovono l’efficienza e l’economicità dei
            grosso per il regolamento delle relative               servizi di pagamento. Alcune restrizioni
            transazioni, l’economia reale dipende                  all’accesso potrebbero tuttavia essere
            fortemente dalla disponibilità di sistemi              giustificate dall’esigenza di tutelare i par-
            di pagamento al dettaglio. I sistemi di                tecipanti da rischi impropri derivanti
            pagamento al dettaglio ritenuti di parti-              dalla presenza di altri soggetti.
            colare rilevanza devono quindi essere
            sicuri, affidabili dal punto di vista operati-    X    Assetto di governo: gli accordi sull’assetto
            vo e prevedere dispositivi di emergenza.               di governo del sistema devono essere

6       BCE • Standard di sorveglianza per sistemi di pagamento al dettaglio in euro – risposte • Giugno 2003
improntati all’efficacia, alla trasparenza e           giornata operativa, in modo da evitare
      alla responsabilità di rendere conto del pro-          che i partecipanti incorrano in rischi di
      prio operato.                                          credito impropri. Dato che in tale con-
      Gli accordi sull’assetto di governo dei                testo vengono di solito trattati paga-
      sistemi ritenuti di particolare rilevanza              menti di importo rilevante o pagamenti
      devono essere improntati all’efficacia,                volti a regolare transazioni dei mercati
      alla trasparenza e alla responsabilità di              finanziari, i partecipanti hanno necessità
      rendere conto del proprio operato. Essi                di sapere con urgenza, a fini di gestione
      definiscono la struttura mediante la qua-              dei rischi, se tali transazioni siano state
      le viene stabilito e conseguito il com-                regolate in maniera definitiva nel corso
      plesso degli obiettivi del sistema e                   o al termine del giorno di valuta. Nel
      attraverso cui si vigila sui risultati. Tali           caso dei pagamenti al dettaglio, anche in
      accordi devono fornire alla dirigenza gli              considerazione dell’esiguità degli impor-
      opportuni incentivi a perseguire gli                   ti trattati, i beneficiari spesso non attri-
      obiettivi, che sono nell’interesse del si-             buiscono altrettanta importanza a un
      stema, dei suoi partecipanti e del pub-                pronto regolamento definitivo. Come
      blico più in generale; essi devono assi-               spiegato in seguito, poiché l’Eurosistema
      curare che il sistema renda conto del                  non impone ai sistemi di pagamento
      proprio operato agli organi competenti                 al dettaglio in euro l’osservanza dei prin-
      e devono essere trasparenti, affinché                  cipi III e V, sarebbe incoerente esigere il
      tutte le parti interessate abbiano acces-              regolamento alla data di valuta senza
      so alle informazioni per esse rilevanti.               richiedere misure volte ad assicurare il
                                                             regolamento tempestivo in caso di ina-
                                                             dempienza di un partecipante. Non è
3.2 Altri Principi fondamentali                              pertanto necessario imporre l’obbligo
                                                             di regolamento nel giorno di valuta
I sistemi di pagamento al dettaglio in euro                  ai sistemi di pagamento al dettaglio
di particolare rilevanza economica non sono                  nell’area dell’euro.
tenuti necessariamente a conformarsi ai                      Tuttavia, se questi ultimi non assicurano
Principi fondamentali di seguito elencati.                   il regolamento definitivo alla data di va-
Tuttavia, come menzionato in precedenza,                     luta, è possibile che l’esposizione dei
l’Eurosistema accoglierebbe con favore l’ap-                 partecipanti si protragga per diversi
plicazione dell’intero novero dei principi da                giorni (ad esempio a cavallo del fine set-
parte dei gestori dei sistemi che lo ritenesse-              timana). Tale rischio può essere evitato
ro opportuno.                                                applicando ai sistemi di particolare rile-
                                                             vanza il regolamento definitivo nel gior-
IV    Pronto regolamento definitivo: il sistema              no di valuta7. Alla luce dei progressi tec-
      deve assicurare un pronto regolamento                  nologici, l’adozione di tale procedura si
      definitivo alla data di valuta, di preferenza          potrebbe giustificare sotto il profilo dei
      nel corso della giornata operativa o, al più           costi. Il regolamento alla data di valuta
      tardi, in chiusura di giornata.                        deve pertanto costituire un obiettivo
                                                             fortemente auspicabile per i sistemi di
      Obiettivo fortemente auspicabile per                   pagamento al dettaglio in euro di parti-
      i sistemi di pagamento al dettaglio in                 colare rilevanza.
      euro.
                                                      7   Per i sistemi di pagamento al dettaglio, il regolamento alla data
      Nell’ambito di uno SPIS è importante                di valuta non comporta necessariamente che esso debba avere
                                                          luogo il giorno stesso in cui l’istruzione di pagamento è stata
      che il regolamento definitivo, cioè l’ad-           immessa nel sistema. Il principio verrà comunque rispettato
      debito e l’accredito dei conti dei parte-           anche se il regolamento avviene qualche giorno dopo l’immissio-
                                                          ne del pagamento, purché l’addebito e l’accredito dei conti siano
      cipanti, abbia luogo alla stessa data di            effettuati lo stesso giorno e i partecipanti non incorrano in
      valuta, preferibilmente nel corso della             un’esposizione overnight.

BCE • Standard di sorveglianza per sistemi di pagamento al dettaglio in euro – risposte • Giugno 2003                         7
III   Gestione dei rischi finanziari: il sistema deve        propriato dotare i propri sistemi di
          prevedere procedure chiaramente definite               misure per la gestione dei rischi, esiste un
          per la gestione dei rischi di credito e di             ovvio pericolo che tali sistemi non rie-
          liquidità, le quali specifichino le responsabi-        scano a completare il regolamento nella
          lità rispettive del fornitore e dei partecipan-        giornata qualora un partecipante non sia
          ti al sistema e offrano appropriati incentivi          in grado di assolvere a tale compito. I
          a gestire e contenere tali rischi.                     gestori devono dunque valutare in che
          Le caratteristiche della gestione del ri-              modo i propri sistemi possano assicura-
          schio (ad esempio pool di titoli da forni-             re, nella misura più ampia possibile, il
          re a garanzia, limiti di indebitamento)                regolamento tempestivo dei pagamenti
          contribuiscono, ovviamente, alla sicurez-              in caso di mancato adempimento.
          za di un sistema di pagamento. Va però
          ricercato un punto di equilibrio tra si-          VI   Attività utilizzate per il regolamento: l’attività
          curezza ed efficienza. È quindi evidente               utilizzata per il regolamento deve essere, di
          che i requisiti di sicurezza dei sistemi di            preferenza, un credito nei confronti della ban-
          pagamento al dettaglio devono differire                ca centrale; ove siano impiegate altre attività,
          da quelli di elevato importo, in conside-              queste dovrebbero comportare rischi di credi-
          razione del diverso livello di rischio. I              to e di liquidità bassi o nulli.
          gestori di sistemi devono individuare gli              Il regolamento in moneta di banca cen-
          strumenti di gestione del rischio più ido-             trale non espone i partecipanti a un si-
          nei al proprio caso specifico.                         stema di pagamento al rischio di credito
                                                                 connesso con il fallimento dell’agente di
    V     Regolamento nei sistemi di compensazione               regolamento. La moneta di banca cen-
          multilaterale: un sistema di compensazione             trale è quindi l’attività più sicura per il
          multilaterale deve, come minimo, essere in             regolamento. Dato che i sistemi di
          grado di assicurare la tempestiva esecuzio-            pagamento al dettaglio non hanno di
          ne dei regolamenti giornalieri nel caso in             norma rilevanza sistemica, il grado di
          cui il partecipante con la più elevata posi-           rischio ad essi associato non sembra
          zione debitoria netta non sia in grado di              richiedere obbligatoriamente questo
          effettuare il regolamento.                             tipo di regolamento. Esso deve quindi
          Come già menzionato con riferimento                    avere carattere facoltativo; tuttavia, se
          al principio III, per ciascun sistema di               il sistema decidesse di usare moneta di
          pagamento al dettaglio occorre indivi-                 banca commerciale, l’istituto dovrebbe
          duare un equilibrio tra sicurezza ed effi-             avere uno standing adeguato.
          cienza. Se i fornitori non ritengono ap-

    4     Notifica dei sistemi di pagamento al dettaglio ai sensi
          della direttiva sul carattere definitivo del regolamento
    La direttiva sul carattere definitivo del rego-         quelli di particolare rilevanza. Esso riconosce
    lamento accresce la certezza giuridica                  che l’autorità notificante possa tenere conto
    dell’esecuzione degli ordini di trasferimento           delle peculiari circostanze nazionali allorché
    e della compensazione in caso di apertura di            decide la designazione di un sistema.
    una procedura di insolvenza nei confronti di
    un partecipante. L’Eurosistema apprezza, per-           L’Eurosistema è del parere che le caratteri-
    tanto, il fatto che tutti gli SPIS operanti             stiche specifiche dei sistemi di pagamento
    nell’area dell’euro siano stati soggetti a noti-        al dettaglio renderebbero auspicabile la noti-
    fica ai sensi della direttiva e ritiene che ciò         fica degli stessi ai sensi della direttiva sul
    sarebbe utile anche per i sistemi di pagamen-           carattere definitivo del regolamento. L’ampia
    to di importanza non sistemica, in specie per           partecipazione di operatori esteri al sistema

8    BCE • Standard di sorveglianza per sistemi di pagamento al dettaglio in euro – risposte • Giugno 2003
di pagamento può comportare particolari ri-                          traverso la notifica del sistema stesso confor-
schi giuridici, poiché l’ordinamento a cui è                         memente al disposto della direttiva citata. In
sottoposto il partecipante estero, che acceda                        questa eventualità, i diritti e gli obblighi deri-
al sistema tramite filiali o in via remota, po-                      vanti dalla partecipazione di tale soggetto, o
trebbe non essere pienamente compatibile                             ad essa connessi, sarebbero determinati dalla
con la normativa applicabile al sistema stesso.                      legge che disciplina il sistema stesso. Un altro
Ad esempio, le leggi che disciplinano le ga-                         vantaggio della notifica consiste nel fatto che,
ranzie, la compensazione, la definitività del                        quando la competente autorità amministrati-
regolamento o l’insolvenza nel paese di un                           va o giudiziaria (incluse quelle estere) emana
partecipante potrebbero differire da quelle                          un provvedimento di apertura di una proce-
applicabili al sistema di pagamento. È opinio-                       dura di insolvenza a carico di un determinato
ne dell’Eurosistema che gli effetti negativi cau-                    partecipante, il sistema ne è immediatamente
sati su un sistema dall’insolvenza di un parte-                      informato e può intervenire in modo tempe-
cipante estero potrebbero essere mitigati at-                        stivo e adeguato.

© Banca centrale europea, 2003
Indirizzo: Kaiserstrasse 29, D-60311 Francoforte sul Meno, Germania
Indirizzo postale: Postfach 16 03 19, D-60066 Francoforte sul Meno, Germania
Telefono: +49 69 1344 0, Internet: http://www.ecb.int, Fax: +49 69 1344 6000, Telex: 411 144 ecb d
Tutti i diritti riservati. È consentita la riproduzione a fini didattici e non commerciali, a condizione che venga citata la fonte.

ISSN 1725-616X (stampa)
ISSN 1725-6267 (online)

BCE • Standard di sorveglianza per sistemi di pagamento al dettaglio in euro – risposte • Giugno 2003                                 9
Puoi anche leggere