NORME ATTIVITA' ANNO 2019 - Libertas

 
NORME ATTIVITA' ANNO 2019 - Libertas
NORME ATTIVITA’ ANNO 2019
NORME ATTIVITA' ANNO 2019 - Libertas
SVOLGIMENTO DEI CAMPIONATI E TROFEI
DELEGHE E TESSERE ALLENATORI

Ogni Società partecipante al Campionato, deve munire l’accompagnatore ufficiale e
l’allenatore dei moduli per la delega già predisposti e debitamente compilati dal
legale rappresentante o da chi è autorizzato a farne le veci, dalla quale risultino le
generalità ed il numero della tessera FISR.
Le deleghe devono essere presentate prima dell’inizio delle prove pista.
GESSATURE, FASCIATURE E INFORTUNI

L’atleta che si presenta in pista con ingessatura o fasciatura rigida non sarà
ammesso a gareggiare. Per postumi evidenti di infortunio o fasce di protezione
l’atleta verrà ammesso alla gara su presentazione di certificato medico che ne
autorizzi la partecipazione.

SORTEGGI PER L’ORDINE ENTRATA IN PISTA

Il sorteggio per l’ordine di entrata in pista, sarà effettuato dalla Commissione di
settore specificando il luogo, il giorno, e l’ora del sorteggio nella circolare
organizzativa della Competizione. All’atto della gara, se vi sono depennamenti, il
sorteggio rimane valido, invece, qualora per un qualsiasi errore un atleta non è stato
sorteggiato questo viene inserito come ultimo atleta partecipante nel suo gruppo.

PROVE PISTA UFFICIALI
Sono previsti solo prova pista ufficiali; prova pista non ufficiali sono a discrezione del
Presidente di Giuria ove e solo se sussistano le condizioni per poterli effettuare
Il prova pista verrà effettuato:

a) per il libero individuale da un massimo di sei atleti per le categorie Seniores,
   Junior, Jeunesse e Cadetti e di otto per le altre categorie;
b) per le coppie artistico da un massimo di quattro coppie;
c) per le coppie danza da un massimo di cinque coppie.

Il prova pista degli esercizi obbligatori da eseguire, si effettua nei 30 minuti
antecedenti l’inizio della gara, per tutti gli atleti. Prima dell’inizio del prova pista si
procede all’estrazione del cerchio da eliminare per le categorie Allievi A/B e le
categorie divisione Nazionale A/B/C/D.

In base all’ordine dell’entrata in pista è consentita, per 2 minuti, la prova ai primi 4
atleti , per i cerchi ed ai primi 5 perle boccole.
Prima dell’inizio della gara o della sua ripresa dopo un intervallo o un’ interruzione,
in base all’ordine di entrata in pista, è consentita, per due minuti, la prova pista ai
primi 4 atleti per i cerchi (1 esegue e 4 provano) ed ai rpimi 5 per le boccole (1
esegue e 5 provano).

Nelle danze obbligatorie il prova pista deve essere effettuato su base musicale per la
durata di due minuti. Nella danza libera, il prova pista durerà cinque minuti, senza
base musicale.

La durata del prova pista prima dell’esecuzione dell’esercizio libero (individuale,
coppia artistico o coppia danza) corrisponde a quella del programma da eseguire,
aumentata di due minuti.

I gruppi e quartetti effettueranno il prova pista nei tempi stabiliti dalla società
organizzatrice, al di fuori della manifestazione vera e propria; il tempo di prova pista
è di 3 minuti superiore al tempo massimo di gara per gruppo o quartetto.

Lo speaker dovrà avvisare i concorrenti quando manca un minuto alla fine della
prova
COSTUMI DI GARA
I costumi di gara devono rispettare le seguenti norme:

) i concorrenti potranno indossare un costume a loro scelta, comunque sobrio e
decoroso; per gli atleti maschi il costume non deve essere senza maniche ed è
obbligatorio indossare pantaloni lunghi; Per i costumi femminili l’uso del gonnellino
non è obbligatorio.

)qualsiasi applicazione sui costumi deve essere ben cucita in modo da non causare
danni ai pattinatori che eseguono successivamente.
) non è consentito usare oggetti accessori di qualsiasi natura che vengono
manipolati durante l’esercizio (come rose, spade, cappelli, occhiali non da vista,
bastoni, ecc.).

)non sono consentiti trucchi che coprano completamente il volto dell’atleta.
CONSEGNA DEL PROGRAMMA MUSICALE

Ogni concorrente deve provvedere a consegnare all’incaricato dell’organizzazione,
esclusivamente il C.D. contenente la registrazione musicale del suo esercizio libero e
recante, sul dorso, una targhetta con l’indicazione delle generalità dell’atleta della
società di appartenenza e della categoria. Si raccomanda ad ogni Società di tenere a
disposizione un CD di riserva per i casi di eventuali guasti o rotture.

Per i campionati e trofei nazionali le tracce musicali devono essere consegnate la
sera precedente la gara oppure inviate per posta eletronica nei tempi indicati dalla
società organizzatrice.
Solo dance:
Le tracce musicali per le danze obbligatorie sono fornite dall’organizzazione
I numeri della divisione nazionale sono forniti dalla società organizzatrice

SPEAKER
La funzione dello speaker è strettamente limitata alla diramazione di notizie ufficiali.

Altre eventuali comunicazioni dovranno essere autorizzate dal Presidente di giuria o
dal Rappresentante della Commissione di Settore e non dovranno in ogni modo
interferire con il regolare svolgimento della gara. Per ogni inizio di competizione
dovrà essere presentata la giuria e far seguire al nome dell’atleta chiamato in pista,
quello della Società di appartenenza.

L’assegnazione dei punteggio deve essere annunciata dallo Speaker nel seguente
modo:
Per i Singoli e e Coppie Artistico saranno attribuiti due punteggi:
   A: Contenuto tecnico
   B: contenuto artistico

Per le Coppie Danza, il Solo Dance Internazionale, i Gruppi e Quartetti fascia
“Agonistica” saranno attribuiti due punteggi:
   A: Contenuto del programma
   B: Presentazione
GIURIE

Le giurie saranno formate da Ufficiali di Gara qualificati, designati dagli organi
competenti, su segnalazione nominativa della Commissione di settore della Libertas.

Per i percorsi la giuria può essere formata da un presidente di giuria qualificato e da
allenatori o ex atleti
INTERRUZIONI DELLE ESECUZIONI

Se l’esecuzione di un esercizio o danza non può essere portato a termine, si
osservano le seguenti regole:

a) se l’interruzione è dovuta a malessere o infortunio del concorrete entro il primo
minuto di gara , lo stesso dovrà ripetere entro dieci minuti l’intera esecuzione senza
modificare il contenuto precedentemente proposto. Se l’interruzione si è verificata
dopo il primo minuto, lo stesso dovrà continuare il programma entro (dieci minuti
dal punto dell’interruzione. il giudizio continuerà in entrambi i casi dal momento
della avvenuta interruzione. Nel caso l’atleta non sia in grado di proseguire la gara
verrà applicato quanto previsto al punto i ).

b) se l’interruzione è dovuta ad un guasto meccanico, il Presidente di giuria, dopo
aver accertato la giustificata interruzione, permetterà al concorrente di riparare il
danno entro dieci minuti e consentirà al concorrente di ripetere l’intero esercizio se
il guasto si è verificato nel primo minuto di gara senza modificare il contenuto
precedentemente proposto. Se l’interruzione si è verificata dopo il primo minuto, lo
stesso dovrà continuare il programma entro (dieci minuti dal punto
dell’interruzione, il giudizio continuerà in entrambi i casi dal momento della
avvenuta interruzione. Nel caso l’atleta non sia in grado di proseguire la gara verrà
applicato quanto previsto al punto i ).

c) se durante l’esecuzione il costume in qualche modo diventasse pericoloso,
imbarazzante o indecente, il Presidente di giuria fermerà il concorrente il quale avrà
dieci minuti per risolvere l’inconveniente e consentirà al concorrente di ripetere
l’intero esercizio se il guasto si è verificato nel primo minuto di gara senza
modificare il contenuto precedentemente proposto. Se l’interruzione si è verificata
dopo il primo minuto, lo stesso dovrà continuare il programma entro (dieci minuti
dal punto dell’interruzione, il giudizio continuerà in entrambi i casi dal momento
della avvenuta interruzione. Nel caso l’atleta non sia in grado di proseguire la gara
verrà applicato quanto previsto al punto i ).
d) se l’interruzione è dovuta ad una qualsiasi interferenza esterna, il concorrente
ripeterà per intero il programma se l’interferenza è avvenuta entro il primo minuto,
o continuerà il programma dal punto dell’interruzione, se l’interferenza è avvenuta
dopo il primo minuto. In entrambi i casi il giudizio riprenderà dal momento
dell’avvenuta interruzione.

e) ogni qualvolta si verifichi un cattivo funzionamento dell’impianto musicale, il
Presidente di Giuria dovrà interrompere l’esecuzione. Tale interruzione è
considerata come interferenza esterna.

f) ogni qualvolta il Presidente di giuria inavvertitamente interrompe l’esecuzione di
un concorrente, è da considerarsi interferenza esterna.

g) se l’interruzione, ad insindacabile giudizio del Presidente di Giuria, non risulta
giustificata, al concorrente non è attribuito alcun punteggio.

h) durante la ripetizione del programma, di cui ai paragrafi precedenti, i giudici non
dovranno guardare o valutare la performance del concorrente fino al punto
dell’interruzione, tale momento verrà segnalato dal Presidente di Giuria con il fischio.
Durante la ripetizione il Presidente di Giuria controllerà che il concorrente esegua
l’esercizio come da programma precedente, nel caso si verifichi il contrario lo stesso

valuterà e comunicherà ai giudici l’eventuale penalizzazione o la non attribuzione di
alcun punteggio .

i) in tutti i casi in cui il concorrente non sia in grado di ricominciare o continuare il
programma, lo stesso è considerato non eseguito qualora non sia stata superata la
metà del tempo di durata del programma stabilita dalle norme, mentre in caso
contrario il punteggio è attribuito in proporzione alla parte eseguita. In tutti i casi in
cui, in base al presente articolo al concorrente non è assegnato alcun punteggio,
tale concorrente è escluso dalla classifica.

CRITERI DI VALUTAZIONE E CLASSIFICHE
Il range dei punteggi per le categorie Libertas è compreso tra 0.0 e 7.5 a seconda
del livello di difficoltà.
Le categorie federali seguono i criteri della FISR
Tutte le classifiche sono redatte con il Sistema White.
Il range dei percorsi è compreso 3.5 e 6.5 a seconda del livello di difficoltà ed è
unico; la classifica si calcola sul totale dei punteggi dei singoli giudici.

REGOLAMENTO “OBBLIGATORI" DI SINGOLO
REGOLE GENERALI
L’iscrizione nelle singole categorie è libera
Gli esercizi obbligatori delle singole categorie sono riportati in TABELLA B
Il piede di partenza è estratto all’inizio della stagione sportiva

Le categorie Pregiovanissimi, Giovanissimi A e B, Esordienti A e B, Esordienti e Allievi
regionali A e B eseguono due esercizi obbligatori in tutte le prove di campionato
come indicato nella tabella B.

Le categorie Cadetti, Jeunesse, Juniores, Seniores gli esercizi eseguono tre esercizi
obbligatori in tutte le prove di campionato come indicato nella tabella B.

Le categorie Allievi A e B, Divisione Nazionale A,B,C,D eseguono due esercizi
obbligatori ; è eliminato un cerchio . Si procede all’ estrazione del cerchio da
eseguire, prima del prova pista ufficiale in tutte le prove di campionato come
indicato nella tabella B.

REGOLAMENTO “CATEGORIA” SPECIALITÀ SINGOLO
Possono iscriversi tutti gli atleti che non gareggino per la fascia “Libertas” e
che rientrano nelle seguenti categorie di età: TABELLA C

CATEGORIE PER IL 2019
Pregiovanissimi (2012)
Giovanissimi A (2011)
Giovanissimi B (2010)
Esordienti regionali A(2009)
Esordienti regionali B (2008)

Esordienti A (2009)
Esordienti B (2008)
Allievi regionali A(2007)
Allievi regionali B (2006)
Allievi A (2007)
Allievi B (2006)
Cadetti (2004-2005)
Jeunesse (2003)
Juniores (2001-2002)
Seniores (2000 e prec.)
Divisione Nazionale A (2004-2005)
Divisione Nazionale B (2003)
Divisione Nazionale C (2001 - 2002)
Divisione Nazionale D (2000 e prec.)

Le iscrizioni alle categorie Cadetti, Jeunesse, Juniores e Seniores è INDIPENDENTE
dall'appartenenza alla categoria FISR; ciò significa che se un atleta ad esempio
appartiene per la FISR alla categoria Promozionale A, se si ritiene in grado potrà
iscriversi a gareggiare per la categoria Cadetti purché la durata del programma sia
adeguato alla categoria.Non potranno iscriversi alle categorie Promozionali atleti
che appartengono per l'anno in corso alle categorie Cadetti, Jeunesse, Juniores e
Seniores per la FISR.

DURATA DEL PROGRAMMA
Categoria Pregiovanissimi minuti 2-2.30
Categoria Giovanissimi “A” minuti 2 -2.30
Categoria Giovanissimi “B” minuti 2 -2.30
Categoria Esordienti regionali "A" minuti 2.30

Categoria Esordienti regionali "B" minuti 2.30
Categoria Esordienti “A” minuti 2.30
Categoria Esordienti “B” minuti 2.30
Categoria Allievi regionali "A"minuti 3
Categoria Allievi regionali "B" minuti 3
Categoria Allievi “A” minuti 3
Categoria Allievi “B” minuti 3
Categorie Divisione Nazionale A/B minuti 3
Categorie Divisione Nazionale C/D minuti 3,30
Per le categorie :
Cadetti
Jeunesse
Juniores
Seniores
Fare riferimento alle norme FISR

I brani musicali possono essere cantati. Tutti i programmi di gara avranno la durata,
sopra riportata per ogni categoria, con tolleranza di 10 secondi in più o in meno ad
esclusione dei Giovanissimi A e B ,Pregiovanissimi e Juniores femminile e Seniores
femminile.
DIFFICOLTÀ MASSIME ESEGUIBILI
PREGIOVANISSIMI
Potranno essere eseguiti salti non superiori ad un giro di rotazione.
Potranno essere inserite un massimo due combinazioni di salti di 2 o 3 salti.
Potranno essere inserite solo trottole verticali singole.

Dovranno inserire una serie di passi in diagonale (linea retta) con inizio da un angolo
della pista e termine all’angolo opposto, di almeno 3/4 della diagonale.

Dovranno inserire una serie di angeli su qualsiasi filo e direzione anche con cambio
di piede sui ¾ della lunghezza della pista.
CATEGORIA GIOVANISSIMI “A”
· Massimo dodici (12) salti da una (1) rotazione compreso il salto Walzer
· Massimo due (2) combinazioni di salti
·Il numero di salti nelle combinazioni non può essere superiore a tre (3)
·Lo stesso salto non può essere presentato più di tre (3) volte

· Si possono eseguire massimo 4 trottole singole. Sono permesse SOLO
trottole verticali. La stessa trottola non può essere eseguita più di due volte.

· Una (1) sequenza di passi in diagonale (linea retta) con inizio da un angolo
 della pista e termine all’angolo opposto, di almeno ¾ della diagonale.

CATEGORIA GIOVANISSIMI “B”
· Massimo dodici (12) salti da una (1) rotazione compreso il salto Walzer
· Massimo due (2) combinazioni di salti

· Il numero di salti nelle combinazioni non può essere superiore a cinque
(5) ·Lo stesso salto non può essere presentato più di tre (3) volte
· Si possono eseguire massimo 2 trottole, una delle trottole DEVE essere una
combinazione di trottole (massimo tre (3) posizioni). Sono permesse SOLO trottole
verticali e abbassate. Le due trottole devono essere diverse.

· Una (1) sequenza di passi in diagonale (linea retta) con inizio da un angolo
della pista e termine all’angolo opposto, di almeno ¾ della diagonale.
CATEGORIA ESORDIENTI “A”

· Massimo dodici (12) salti. Nei dodici (12) salti sono permessi salti da una (1)
rotazione, Axel, doppio salchow

 Massimo due (2) combinazioni di salti
 Il numero di salti nelle combinazioni non può essere superiore a cinque (5)
 E’ obbligatorio eseguire un Axel che può essere presentato anche in combinazione.

 Axel e doppio salchow non possono essere presentati più di 2 volte. Se presentati
2 volte, una deve essere in combinazione.
· Lo stesso salto da una rotazione non può essere presentato più di tre (3) volte

· Si possono eseguire massimo due (2) trottole, una delle trottole DEVE essere
 una combinazione di trottole (massimo tre (3) posizioni) e deve comprendere
 una trottola abbassata. E’ permesso eseguire sono trottole verticali, abbassate e
 ad angelo esterna indietro. Le due trottole devono essere diverse.
· Una (1) sequenza di passi in diagonale (linea retta) con inizio da un angolo
 della pista e termine all’angolo opposto, di almeno ¾ della diagonale.
CATEGORIA ESORDIENTI “B”
 · Massimo dodici (12) salti. Nei dodici (12) salti sono permessi salti da una (1)
rotazione, Axel, doppio salchow e doppio toeloop
· Massimo due (2) combinazioni di salti
· Il numero di salti nelle combinazioni non può essere superiore a cinque (5)
· E’ obbligatorio eseguire un Axel che può essere presentato anche in combinazione.

· Axel e doppi non possono essere presentati più di 2 volte. Se presentati 2 volte,
 una deve essere in combinazione.
· Lo stesso salto da una rotazione non può essere presentato più di tre (3) volte

· Nel programma, DEVE essere inserito almeno un toeloop (da una rotazione
 o doppio)

· Si possono eseguire massimo due (2) trottole, una delle trottole DEVE essere
 una combinazione di trottole (massimo tre (3) posizioni) e deve comprendere
 una trottola abbassata. E’ permesso eseguire trottole verticali, abbassate, ad
 angelo di base su qualsiasi filo. Le due trottole devono essere diverse.
· Una (1) sequenza di passi in cerchio in qualsiasi direzione, avente un diametro
  pari ad almeno ¾ della larghezza della pista.
CATEGORIA ALLIEVI “A”

• Massimo dieci (10) salti esclusi i salti di collegamento da una (1) rotazione nelle
combinazioni (doppio rittberger, doppio loop, doppio axel e tripli non sono
permessi)
· Massimo due (2) combinazioni di salti

·Il numero di salti nelle combinazioni non può essere superiore a cinque (5)
inclusi i salti di collegamento
· E’ obbligatorio eseguire un Axel che può essere presentato anche in combinazione.

· Axel e doppi non possono essere presentati più di 2 volte. Se presentati 2 volte,
  una deve essere in combinazione.
· Si possono eseguire massimo due (2) trottole, una delle trottole DEVE essere una
  combinazione di trottole (massimo quattro (4) posizioni) e deve comprendere una
  trottola abbassata. E’ permesso eseguire trottole verticali, abbassate, ad angelo di
  base su qualsiasi filo. Lo stesso tipo di trottola non può essere eseguita più di 2
  volte in tutto il programma. Le due trottole devono essere diverse.

· Una (1) sequenza di passi in diagonale (linea retta) con inizio da un angolo della
  pista e termine all’angolo opposto, di almeno ¾ della diagonale.

CATEGORIA ALLIEVI “B”

· Massimo dieci (10) salti esclusi i salti di collegamento da una (1) rotazione nelle
combinazioni (doppio axel e tripli non sono permessi)
· Massimo due (2) combinazioni di salti

· Il numero di salti nelle combinazioni non può essere superiore a cinque (5)
 inclusi i salti di collegamento
· E’ obbligatorio eseguire un Axel che può essere presentato anche in combinazione.

 · Axel e doppi non possono essere presentati più di 2 volte. Se presentati 2 volte,
  una deve essere in combinazione.
· Si possono eseguire massimo due (2) trottole, una delle trottole DEVE essere una
  combinazione di trottole (massimo quattro (4) posizioni) e deve comprendere una
  trottola abbassata. Lo stesso tipo di trottola non può essere eseguita più di 2 volte
  in tutto il programma (cioè massimo 2 rovesciate, massimo 2 tacco avanti, etc). La
  trottola Broken non è permessa. Le due trottole devono essere diverse.
· Una (1) sequenza di passi a serpentina, in diagonale o sul lato lungo della pista, per
  i
  ¾ della superficie pattinabile.
CATEGORIA ESORDIENTI REGIONALI “A”

Potranno inserire nel programma salti di una rotazione, anche in combinazione tra
loro per un massimo di due combinazioni da 2 a 5 salti.

Potranno inserire solo trottole verticali, anche in combinazione tra loro per un
massimo di due combinazioni.

Dovranno inserire una serie di passi in linea retta sulla diagonale della pista di ¾
della lunghezza della stessa.
Dovranno inserire una serie di angeli su qualsiasi filo e direzione anche con cambio
di piede della lunghezza di ¾ della pista.
CATEGORIA ESORDIENTI REGIONALI “B”

Potranno inserire nel programma salti di una rotazione, anche in combinazione tra
loro per un massimo di due combinazioni da 2 a 5 salti.
Potranno inserire l’axel esterno solo singolo (no in combinazione).

Potranno inserire trottole verticali anche in combinazione tra loro per un massimo di
due combinazioni.

Potranno inserire la trottola abbassata interna indietro solo singola (no in
combinazione).

Dovranno inserire una serie di passi in linea retta sulla diagonale della pista di ¾
della lunghezza della stessa.

Dovranno inserire una serie di angeli su qualsiasi filo e direzione anche con cambio
di piede della lunghezza di ¾ della pista.

CATEGORIA ALLIEVI REGIONALI “A”

Potranno inserire salti di una rotazione, axel esterno, anche in combinazione tra loro
per un massimo di due combinazioni da 2 a 5 salti.

Potranno inserire trottole verticali, abbassate anche in combinazione tra loro per un
massimo di 2 combinazioni.
Dovranno inserire una serie di passi tra:
- in linea retta sulla diagonale della pista (¾ della lunghezza della stessa),
- o a serpentina (minimo due lobi di ¾ della larghezza della pista)
- o a cerchio (minimo ¾ della larghezza della pista).

Dovranno inserire una serie di angeli su qualsiasi filo e direzione anche con cambio
di piede della lunghezza di ¾ della pista.
CATEGORIA ALLIEVI REGIONALI “B”

Potranno inserire salti di una rotazione, axel esterno, anche in combinazione tra loro
per un massimo di due combinazioni da 2 a 5 salti.
Potranno inserire a scelta il doppio salchow o il doppio toeloop, solo singolo (no in
combinazione).
Potranno inserire trottole verticali, abbassate anche in combinazione tra loro per un
massimo di 2 combinazioni.

Potranno inserire la trottola ad angelo esterna indietro, solo singola (no in
combinazione).
Dovranno inserire una serie di passi tra:
- in linea retta sulla diagonale della pista (¾ della lunghezza della stessa),
- o a serpentina (minimo due lobi di ¾ della larghezza della pista)
- o a cerchio (minimo ¾ della larghezza della pista).

Dovranno inserire una serie di angeli su qualsiasi filo e direzione anche con cambio
di piede della lunghezza di ¾ della pista.

DIVISIONE NAZIONALE A/B/C/D

• Potranno essere eseguiti salti con un massimo di 2 (due) rotazioni ad eccezione
delle categorie Divisione Nazionale “C” e Divisione Nazionale “D” dove è ammesso
il Doppio Axel.

-Gli elementi salti e trottole sono liberi (no doppio rittberger, no doppio loop e
trottole di alto livello per categoria Divisione Nazionale “A”, no “broken ankle” per
categorie
Divisione Nazionale B)

· Un salto doppio dello stesso tipo non potrà essere proposto nel programma per
   più di tre (3) volte comprese le combinazioni.

· Se il pattinatore presenta un salto doppio per tre(3) volte, una delle volte deve
    essere in combinazione.

· Se si eseguono più di tre (3) salti dello stesso tipo e rotazione la penalizzazione
    sarà di 0.3 decimi nel punteggio A.

· Massimo 3 combinazioni di salti, da 2 a 5 salti compresi i salti di collegamento
   (salti da una (1) rotazione)
· Dovranno inserire nel programma una serie di passi a scelta tra:
·                    linea retta sulla diagonale della pista (¾ della lunghezza
       della stessa),
   ·                    serpentina (minimo due lobi di ¾ della larghezza della pista)
   ·                    cerchio (minimo ¾ della larghezza della pista).
       · L’entrata e l’uscita delle trottole è libera.

REGOLAMENTO FASCIA “LIBERTAS” SPECIALITÀ SINGOLO

Possono iscriversi tutti gli atleti che non gareggino per la fascia “Categoria” e per la
fascia “Principianti” che rientrano nei seguenti gruppi di età divisi per livelli di
difficoltà:

IL CAMPIONE NAZIONALE DI OGNI CATEGORIE DEVE OBBLIGATORIAMENTE
PASSARE ALLA CATEGOPRIA SUCCESSIVA(ad esclusione delle categorie G)

Non è possibile iscrivere gli atleti al Campionato Nazionale Libertas 2019 in un
qualsiasi livello di difficoltà inferiore a quello dell’iscrizione al Campionato Nazionale
Libertas 2019 (possono gareggiare per lo stesso livello di difficoltà o per livelli
superiori) TABELLA C

CATEGORIE
Libertas A

A/1 2014-2013-2012

A/2 2011-2010

A/3 2009-2008

A/4 2007 e prec.

Libertas B

B/1 2013-2012-2011

B/2 2010-2009

B/3 2008 - 2007

B/4 2006 e prec.

Libertas C
C/1 2012-2011-2010

C/2 2009-2008

C/3 2007-2006

C/4 2005 e prec.

Libertas D

D/1 2011-2010-2009

D/2 2008-2007

D/3 2006-2005

D/4 2004e prec.

Libertas E

E/1 2010-2009-2008

E/2 20072006

E/3 2005-2004

E/4 2003e prec.

Libertas F

F/1 2009-2008-2007

F/2 2006-2005

F/3 2004-2003

F/4 2002 e prec.

Libertas G

G/1 2008-2007-2006

G/2 2005-2004

G/3 2003 e prec
Qualora gli iscritti di un gruppo superassero il numero di 50 verrà effettuata una
ulteriore divisione per età e non verrà fatta nessuna semifinale

PUNTEGGI MASSIMI
I punteggi massimi assegnati ad ogni livello sono i seguenti:

LIBERTAS A – B     6.0
LIBERTAS C         6.5
LIBERTAS D-E       7.0
LIBERTAS F-G       7.5

DURATA DEL PROGRAMMA

La durata del programma è la seguente con tolleranza di 10 secondi in più o in
meno per tutte le categorie:
Libertas A 2.00 – 2.30
Libertas B 2.00 – 2.30
Libertas C 2.00 – 2.30
Libertas D 2.00 – 3.00
Libertas E 2.30 – 3.00
Libertas F 2.30 – 3.00
Libertas G 2.30 – 3.00
I brani musicali possono essere anche cantati.

DIFFICOLTÀ MASSIME ESEGUIBILI
Libertas A
1 sequenza da due a tre salti Semplice con passaggi di piede con cambio filo
e/o piede tra un semplice e l’altro
1 sequenza da due a tre salti Semplice su un unico rettilineo o linea retta
2 salti Semplice singoli distribuiti ovunque
3 trottole singole tra: trottola a due piedi e trottola verticale interna indietro

Sequenza di passi occupando ¾ della pista (a scelta tra cerchio, diagonale, linea
retta) ; nella sequenza di passi è permesso inserire dei lobi
Libertas B
3 catene da due a tre con Salto Semplice, Toeloop(non aperto*), Salchow

3 salti staccati tra i suddetti salti
3 trottole singole tra: Trottola a due piedi e Trottola verticale Interna Indietro

Sequenza di passi occupando ¾ della pista (a scelta tra cerchio, diagonale, linea
retta) ; nella sequenza di passi è permesso inserire dei lobi
Libertas C
3 catene da due a tre con Salto Semplice, Toeloop(non aperto*),Salchow, Thuren

5 salti staccati tra i suddetti salti Toeloop, Salchow,Flip e Rittberg con max 3 salti
dello stesso tipo

3 trottole singole tra :Trottole verticale Interna Indietro, Trottola verticale Esterna
Indietro

Sequenza di passi occupando ¾ della pista (a scelta tra cerchio, diagonale, linea
retta) ; nella sequenza di passi è permesso inserire dei lobi
Libertas D
3 catene da due a tre con salti massimo da 1 giro
5 salti staccati tra i suddetti salti con max 3 salti dello stesso tipo.

2 trottole singole tra: Trottole verticale Interna Indietro, Trottola verticale Esterna
Indietro e 1 trottola combinata tra le suddette con un solo cambio di piede.
Sequenza di passi occupando ¾ della pista (a scelta tra cerchio, diagonale, linea
retta e serpentina con almeno due lobi) ; nella sequenza di passi è permesso
inserire dei lobi.

Libertas E
3 catene da due a cinque con salti massimo da 1 giro
5 salti staccati tra i suddetti salti con max 3 salti dello stesso tipo
3 trottole combinate tra: Trottole verticale Interna Indietro, Trottola verticale
Esterna Indietro, Trottola verticale Esterna Avanti (no saltate).
Sequenza di passi occupando ¾ della pista (a scelta tra cerchio, diagonale, linea
retta e serpentina con almeno due lobi) ; nella sequenza di passi è permesso
inserire dei lobi.

Libertas F
3 catene da due a cinque con salti massimo da 1 giro
5 salti staccati tra i suddetti salti e Axel con max 3 salti dello stesso tipo

3 trottole combinate tra: Trottole verticale Interna Indietro, Trottola verticale Esterna
Indietro, Trottola verticale Esterna Avanti, Abbassata Interna Indietro (no saltate).

Sequenza di passi occupando ¾ della pista (a scelta tra cerchio, diagonale, linea
retta e serpentina con almeno due lobi) ; nella sequenza di passi è permesso
inserire dei lobi.

Libertas G
3 catene da due a cinque con salti massimo da 1 giro e Axel

5 salti staccati tra i suddetti salti e doppio Salchow o doppio Toeloop con max 3
salti dello stesso tipo.

3 trottole tra singole e combinate : Tutte le trottole verticali e Trottola abbassata
int. Ind. e Trottola Angelo Esterna Indietro (eseguita singolarmente-la
verticalizzazione non deve superare i due giri).

Sequenza di passi occupando ¾ della pista (a scelta tra cerchio, diagonale, linea
retta e serpentina con almeno due lobi) ; nella sequenza di passi è permesso
inserire dei lobi.

Si intende catena una successione di salti dove il piede e il filo di arrivo di un salto è
lo stesso del piede di partenza del salto immediatamente successivo senza passi di
piede interposti. Una sequenza di tre Axel è da considerarsi come tre salti singoli.
Una sequenza esempio Rittberger Rittberger Rittberger + Axel è da considerarsi una
catena + un salto singolo.

*il toe loop eseguito con la rotazione anticipata in modo esasperato (il
bracciosinistro e la puntata in avanti) non è valutabile in quanto risulta essere un
salto valzer partito dal puntale e non corrisponde al numero di giri richiesto.
Elementi salti e trottole non previsti dal pacchetto di ciascun gruppo Libertas, non
verranno considerati dalla Giuria e verranno penalizzati. Per ogni elemento aggiunto
l’atleta verrà penalizzato di 3 decimi nel primo punteggio.

Con la presentazione Rollart il pattinaggio sta prendendo una certa direzione, i
programmi con passi di piedi un po’ più elaborati e pattinati bene e con passi
incrociati eseguiti in maniera corretta saranno premiati maggiormente sul secondo
punteggio.

LUTZ : Al pattinatore viene richiesto di evidenziare la pressione del filo esterno
dall’allungamento della gamba libera fino al momento della puntata. A diversificarlo dal
Flip non sarà più la sua caratteristica preparazione su un lungo bilanciato all’indietro ma
l’effettiva presenza di una pressione del filo esterno. Il salto potrà essere eseguito
infatti, con qualsiasi preparazione, direzione e in qualsiasi punto della pista.

REGOLAMENTO “SOLO DANCE”
Possono iscriversi tutti gli atleti nelle varie categorie:
Giovanissimi (Atleti nati nel 2010-2011)
Piccoli Esordienti (Atleti nati nel 2009-2008)

Divisione Nazionale:
Esordienti Nazionale (Atleti dal 10° al 11° anno)

Allievi Nazionale (Atleti dal 12° al 13° anno)

Div. Nazionale A (Atleti dal 14° al 15° anno)

Div. Nazionale B (Atleti dal 16°)

Div. Nazionale C ( Atleti dal 17° al 18°anno)

Div. Nazionale D (Atleti dal 19° anno ed oltre)

MASTER (Atleti dal 19° anno ed oltre)

Divisione Internazionale:
Esordienti (Atleti dal 10° al 11° anno)

Allievi (Atleti dal 12° al 13° anno)

Cadetti (Atleti dal 14° al 15° anno)

Jeunesse (Atleti dal 16° anno)
Junior (Atleti dal 17° al 18° anno)

Senior (Atleti dal 19° anno ed oltre)

REGOLAMENTO
DANZE OBBLIGATORIE : Le danze da eseguire per il 2019 sono quelle riportate nella
TABELLA D.
GIOVANISSIMI
2010 / 2011
Le competizioni sono composte da una danza obbligatoria e dalla danza libera
Danza Obbligatoria: Carlos Tango , due giri, eseguita singolarmente
Danza Libera: Musica libera, durata da 1:30 +o- 10 s.
Gli elementi obbligati che devono essere inseriti nella Danza Libera sono:
-Una serie di passi in linea retta max di livello 1
-I 4 turns validi per il raggiungimento del livello sono limitati a:
Cross front, tre interno, tre esterno, mohawk aperto.
I brani possono essere anche cantati
I punteggi sono a vista come la divisione internazionale.

Le prove pista per le categorie Giovanissimi sono di 2:00 minuti + 2:00 minuti con
massimo 8 atleti in pista

PICCOLI ESORDIENTI
2008 / 2009
Le competizioni sono composte da una danza obbligatoria e dalla danza libera
Danza Obbligatoria: City Blues, due giri, eseguita singolarmente
Danza Libera: Musica libera, durata da 1:30 +o- 10 s.
Gli elementi obbligati che devono essere inseriti nella Danza Libera sono:
-Una serie di passi in semicerchio max di livello 1
-I 4 turns validi per il raggiungimento del livello sono limitati a:
Cross front, tre interno, tre esterno, mohawk aperto.
-Una sequenza di travelling livello 1
I brani possono essere anche cantati

Le prove pista per le categorie Piccoli Esordienti sono di 2:00 minuti + 2:00 minuti
con massimo 8 atleti in pista.
I punteggi sono a vista come la divisione internazionale.

DANZE LIBERE

Tutte le categorie Divisione Nazionale possono eseguire facoltativamente una danza
libera, verrà per questa stilata una classifica separata dalle danze obbligatorie.
I punteggi per la danza libera sono a vista.
CATEGORIE DIVISIONE NAZIONALE (Facoltativa)
DIV. INTERNAZIONALE (Obbligatoria)
GIOVANISSIMI (Obbligatoria)
PICCOLI ESORDIENTI (Obbligatoria)

CAT. ESORDIENTI NAZIONALE
Danza Libera: Musica Libera, durata 1:30 +o- 10 sec.
Gli elementi obbligati che devono essere inseriti nella Danza Libera sono:

–Una serie di passi in semicerchio (liv. 1*)

–Una serie di travelling (liv.1)

*I tre turns sono validi al fine del conteggio
CAT. ALLIEVI NAZIONALE
Danza Libera: Musica Libera, durata 2:00 +o- 10 sec.
Gli elementi obbligati che devono essere inseriti nella Danza Libera sono:

- Una serie di passi in diagonale (liv.1)
- Una serie di passi in Serpentina (liv 1)
- Serie di travelling (liv.1)
- Sequenza Coreografica
CAT. DIVISIONE NAZIONALE A
Danza libera: Musica libera, durata da 1:30 a 2:00 +o- 10 sec.
Gli elementi obbligati che devono essere inseriti nella Danza Libera sono:

- Una serie di passi in linea retta (liv.2 massimo)
- Una serie di passi in Cerchio (liv. 2 massimo)
- Serie di travelling (liv.1)
- Sequenza Coreografica
CAT. DIVISIONE NAZIONALE B
Danza libera: Musica libera, durata da 1:30 a 2:00 +o- 10 sec.
Gli elementi obbligati che devono essere inseriti nella Danza Libera sono:

-Una serie di passi in diagonale (liv.2 massimo)
- Una serie di passi in Cerchio (liv. 2 massimo)
- Serie di travelling (liv.2 massimo)
- Sequenza di Cluster (liv.1)
- Sequenza Coreografica

CAT. DIVISIONE NAZIONALE C
Danza libera: Musica libera, durata da 1:30 a 2:00 +o- 10 sec.
Gli elementi obbligati che devono essere inseriti nella Danza Libera sono:

-Una serie di passi cerchio (liv.2 massimo)
- Una serie di passi in Linea retta (liv 2 massimo)
- Serie di travelling (liv.2 massimo)
- Sequenza di Cluster (liv.1)
- Sequenza Coreografica
CAT. DIVIONE NAZIONALE D
Danza libera: Musica libera, durata da 1:30 a 2:00 +o- 10 sec
Gli elementi obbligati che devono essere inseriti nella Danza Libera sono:
-Una serie di passi cerchio (liv.2 massimo)
-Una serie di passi in Linea retta (liv 2 massimo)
–Serie di travelling (liv.2 massimo) -

–Sequenza di Cluster (liv.1)

–- Sequenza Coreografica

CAT. MASTER
Danza libera: Musica libera, durata 2:30 +o- 10 sec
Vedi norme Fisr cat. Cadetti

Tutti i passi e le rotazioni sono permessi. Movimenti del pattinaggio individuale,
appropriati al ritmo, musica ed al carattere della danza sono permessi. E’ permesso
inginocchiarsi o sdraiarsi sulla pista soltanto all’inizio e/o alla fine del programma
per un massimo di 5 secondi. La penalizzazione per ogni violazione sarà di 0.3 decimi
sarà applicata al secondo punteggio “Contenuto Artistico”. Alcuni elementi quali tre,
arabesque, pivot, sono liberi .
Salti e trottole sono consentiti e non obbligatori con le seguenti limitazioni:
• E’ permessa massimo una trottola (lunghezza libera)

• E’ permesso massimo un salto da una rotazione

• E’ permesso massimo un piccolo salto (da ½ rotazione)

• E’ permessa la musica vocale

Un programma di danza libera che contiene un numero di salti e trottole superiore
quelle previste sarà penalizzato dalla giuria. La penalizzazione per ogni violazione
sarà di 0.2 decimi nel primo punteggio “Contenuto Tecnico”.

Penalizzazione di due (2) decimi e senza extra valutazione nel primo punteggio
“Contenuto Tecnico” per ciascun salto con più di una rotazione.

TUTTE LE DANZE LIBERE E DOVE PRESENTI STYLE DANCE, DELLA CATEGORIA
ESORDIENTI, ALLIEVI, CADETTI, JEUNESSE, JUNIOR E SENIOR DELLA DIVISIONE
INTERNAZIONALE SEGUONO LE NORME PREVISTE DAL REGOLAMENTO FISR 2019

REGOLAMENTO COPPIE DANZA E COPPIE ARTISTICO
Possono iscriversi tutti gli atleti nelle varie categorie (vedi regolamento FISR 2019).
REGOLAMENTO

Tutte le coppie effettueranno solo il programma lungo per tutto il resto valgono le
norme FISR 2019.

REGOLAMENTO “GRUPPI”

Possono iscriversi tutti gli atleti che rientrano nelle seguenti categorie di età e di
numero di partecipanti:
CATEGORIE
Le categorie sono suddivise in Fascia "Agonistica" e Fascia “Promo”

Fascia “Agonistica”: rifarsi al regolamento 2019 per i Gruppo Spettacolo della FISR
per quanto concerne la divisione delle categorie, la durata dei programmi, le
difficoltà tecniche consentite, l’abbigliamento, il materiale scenico, la giuria e i
punteggi.

Fascia “Promo”: Non possono partecipare alla Fascia “Promo” tutte quelle
formazioni che hanno gareggiato a Campionati Regionali o Italiani FISR nel 2019. Le
categorie saranno suddivise secondo il numero di atleti che formano ogni gruppo in:
Quartetti (4 atleti)
Piccoli Gruppi (da 5 a 12)
Grandi Gruppi (da 13 in su)
e per età in:
A (dal 2005 e successivi)
B (dal 2004 e precedenti)

- Per la fascia “Promo” possono partecipare atleti non compresi nelle suddette età,
quindi con età inferiore o superiore a quella della categoria nel quale viene iscritto il
gruppo, al massimo un atleta per i Piccoli Gruppi e due atleti per i Grandi Gruppi.

- Gli atleti possono gareggiare per più di un gruppo purché iscritto in differente
categoria.
- Per la fascia Agonistica e “Promo” gli atleti possono gareggiare per più di un
gruppo purché iscritto in differente categoria. Atleti che gareggiano in fascia
Agonistica possono gareggiare anche per altri gruppi in fascia “Promo” ma non nella
stessa formazione.

DURATA DEL PROGARAMMA E SCELTA MUSICALE FASCIA “PROMO”

La lunghezza del programma di gara è per le categorie Quartetti di max 3 minuti + o
- 10”, per la categoria Piccoli Gruppi max 5 minuti + o - 10”. e Grandi Gruppi max 6
minuti + o - 10”.

La scelta dei brani musicali è libera, sono quindi ammessi brani cantati ed
esclusivamente registrati su Cd.
DIFFICOLTÀ TECNICHE CONSENTITE FASCIA “PROMO”:
Nei programmi di gara possono essere inserite le difficoltà massime sotto elencate
(senza limiti di numero): salti da un giro singoli e/o in catena; trottole verticali tutti i
fili anche cambio piede; sollevamenti
di gruppo; tutti gli elementi del pattinaggio di gruppo (linee, blocchi, mulini e cerchi).

Qualora fossero riscontrati nel programma di gara elementi non consentiti non sarà
effettuata nessuna penalizzazione ma non sarà tenuto conto l’elemento non
consentito.

CRITERI DI VALUTAZIONE

Il sistema di punteggio utilizzato sarà quello da 0.0 a 10.0. Saranno assegnati due
punteggi completamente svincolati tra loro:
1° punteggio “Contenuto del programma”:
2° punteggio “Presentazione”:
Le classifiche di ogni categoria verranno redatte con il Sistema White.
ABBIGLIAMENTO:
E’ consentito ogni tipo di abbigliamento purché nei limiti del decoro.
MATERIALE SCENICO:

E’ consentito qualunque materiale purché sia portato e sistemato in pista in 20
secondi.
REGOLAMENTO FASCIA “PRINCIPIANTI”

Possono iscriversi tutti gli atleti che non gareggino per la fascia “Categoria” o per la
fascia “Libertas” e che non abbiano mai fatto gare FISR e che rientrano nei seguenti
gruppi di età divisi per livelli di apprendimento:

PERCORSO A
PERCORSO B
PERCORSO C
PERCORSO D

Le categorie sono suddivise per anni di nascita; maschi e femmine gareggiano
insieme nella stessa fascia di età e nel caso ci siano meno di 3 iscritti per fascia di età
questa verrà accorpata alla fascia precedente e/o successiva.

DURATA DEL PROGRAMMA
PERCORSO A-B-C-D 2.00 + o - 10" I brani musicali possono essere anche cantati.
DIFFICOLTÀ MASSIME ESEGUIBILI
PERCORSO A
apri e chiudi (passo catena, limoni) avanti
affondo avanti
bilanciato * con gamba piegata (egiziana, madonnina)
avanti carrellino * (piegamento, seggiolino) 1 e/o 2 piedi
avanti salto piedi uniti in verticale avanti
trottola due piedi (preparazione senza sequenza di tre)
(NO SEQUENZE DI PASSI, SI MOVIMENTI CON LE BRACCIA)
PERCORSO B

apri e chiudi (passo catena, limoni) avanti e/o indietro
piegamenti * (seggiolino, carrellino) su 1 e/o 2 piedi in avanti e/o indietro
bilanciati * con gamba avanti distesa e/o piegata (egiziana, madonnina) in avanti e/o
indietro
salti a piedi uniti in avanti e/o indietro
salto da ½ giro
trottola due piedi (preparazione senza sequenza di tre)
(NO SEQUENZE DI PASSI, SI MOVIMENTI CON LE BRACCIA)
PERCORSO C
Passo incrociato avanti e/o indietro
Piegamenti * (seggiolino, carrellino) su 1 e/o 2 piedi in avanti e/o indietro

bilanciati * con gamba avanti distesa e/o piegata (egiziana, madonnina) in avanti e/o
indietro
angeli * in avanti e/o indietro
salti a piedi uniti in avanti e/o indietro
salto da ½ giro
trottola due piedi (preparazione senza sequenza di tre)
(NO SEQUENZE DI PASSI, SI MOVIMENTI CON LE BRACCIA)
PERCORSO D
Passo incrociato avanti e/o indietro
Piegamenti * (seggiolino, carrellino) su 1 e/o 2 piedi in avanti e/o indietro

Bilanciati * con gamba avanti distesa e/o piegata (egiziana, madonnina) in avanti e/o
indietro
angeli *in avanti e/o indietro
salti a piedi uniti in avanti e/o indietro
salto da ½ giro
salto semplice singolo

trottola due piedi (preparazione senza sequenza di tre)
(NO SEQUENZE DI PASSI, SI MOVIMENTI CON LE BRACCIA)
Ogni elemento può essere ripetuto più volte.

Qualora fossero riscontrati nel programma di gara elementi non consentiti non sarà
effettuata nessuna penalizzazione ma non sarà tenuto conto l’elemento non
consentito.
*Per tutti i percorsi A/B/C/D 1 elemento, tra i suddetti, deve essere eseguito
compiendo almeno 2 lobi ed almeno un cambio di filo sullo stesso piede di
esecuzione
GIURIA
La giuria potrà essere composta da Giudici di gara qualificati e/o da allenatori e/o
atleti e/o ex-atleti maggiorenni.

CRITERIO DI ASSEGNAZIONE PUNTEGGI
Il sistema di punteggio utilizzato per i PERCORSI PRINCIPIANTI prevede un'unica
votazione comprendente il contenuto tecnico e qualità di esecuzione. TABELLE

PUNTEGGI

Il punteggio sarà assegnato agli esercizi di base, ai salti, alle trottole eseguiti. Minore
sarà il punteggio dato ad ogni difficoltà se questa viene eseguita singolarmente
mentre maggiore sarà il punteggio se eseguita in collegamento con altra difficoltà e
in base alla presentazione delle suddette difficoltà (ovvero per la precisione
dell’esecuzione e per la velocità di esecuzione delle difficoltà ma anche della
sicurezza). Non è necessario che l’atleta esegua tutte le difficoltà previste nel
proprio livello, ma il giudice dovrà tenere conto della varietà degli elementi oltre che
della qualità. Verrà sottratto a questo un decimo ad ogni caduta.

PUNTEGGI MASSIMI
I punteggi assegnati ad ogni livello sono i seguenti:
Percorso A –B     3.5 – 6.0
Percorso C –D     4.5 - 6.5
REGOLAMENTO "GIMKANA" LIBERTAS

La Gimkana ha come peculiarità quella di valutare le capacità di destrezza e di gioco
degli atleti.

La Gimkana è riservata a tutti gli atleti che non abbiano mai partecipato a
campionati o trofei nelle categorie Libertas o nei percorsi promozionali.
- Gli atleti sono suddivisi anno per anno. Gli atleti maschi e femmine gareggiano
nella stessa categoria.
- La gara è composta da un percorso a tempo da eseguire nel più breve tempo possibile
senza errori. Ogni errore comporta una penalizzazione di 3 secondi che andranno
sommati al tempo ottenuto. Il percorso è descritto in modo dettagliato per ogni
competizione e segue un tema scelto per quella competizione esempi (TABELLA E)
 - La classifica degli atleti è compilata partendo dal tempo più basso, in caso di parità
tra due o più atleti verrà data la precedenza all'atleta più giovane.

Il presente regolamento è stato aggiornato, riveduto e corretto nella parte
tecnica da:

Sig.ra Barbara Mecacci - Responsabile Nazionale Libertas Pattinaggio Artistico

Sig. Domenico Capurso - Giudice FISR e Responsabile Nazionale Libertas Giudici
Pattinaggio Artistico

In collaborazione con i tecnici federali:
Sig.ra Sara Turchetti per la specialità Fascia Libertas
Sig.ra Jessica Sagaria    per specialità Solo Dance

Sig.ra Eleonora Bertozzi per la fascia Gimkana
TABELLA A

                CATEGORIE E    FASCIA        GRUPPI         GRUPPI      COPPIE   SOLO DANCE
                OBBLIGATORI   LIBERTAS                      PROMO
                                            AGONISTI                               (no gare
                                                           LIBERTAS              facoltative)

 Classificat       Punti        Punti         Punti             Punti   Punti       Punti
     o

        1°          10            5            10                5        10         10

        2°           8            4             8                4        8           8

        3°           6            3             6                3        6           6

        4°           5            2             5                2        5           5

        5°           4            1             4                1        4           4

        6°           3            1             3                1        3           3

      Fino al        2            1             2                1        2           2
10°

  Ai restanti        1            1             1                1        1           1
classificati

* Se i partecipanti sono meno di 6 i punti saranno dimezzati.
TABELLA B
CATEGORIA                FASE PROVINCIALE E REGIONALE               FASE NAZIONALE
Pregiovanissimi          Curva Av. Est. SX                          Curva Av. Est. DX
Giovanissimi A           Curva Av. Int. DX                          Curva Av. Int. SX
Giovanissimi B           Curva av. Int. sx                          Curva Av. Int. DX

Esordienti Regionali A   Curva Av. Est. DX                          Curva Av. Int. DX
                         Curva Av. Int. DX                          Curva Ind. Est. DX
Esordienti Regionali B   Curva Av. Int. DX                          Curva Av.Est. SX
                         Curva Ind. Est. DX                         Curva Ind. Int. DX
Esordienti A             Curva Av. Est. SX                          Curva Av. Int. SX
                         Curva Ind. Int. DX                         Curva Ind. Est. DX
Esordienti B             Curva Ind. Int. DX                         Curva Ind. Est. DX
                         Tre Av. Int. SX                            Tre Av. Est. SX
Allievi Regionali A      Curva Ind. Est. DX                         Curva Av. Int. SX
                         Tre Av. Est. DX                            Tre Av. Est. SX
Allievi Regionali B      Curva Ind. Est. DX                         Tre Av. Est. SX
                         Boccola Av. Est. DX                        Boccola Av. Est. DX
Allievi A                Doppio Tre Ind. Est. DX                    Doppio Tre Ind. Int. DX
                         Contro Tre Av. Est. SX                     Contro Tre Av. Int. SX
                         Boccola Av. Est. DX                        Boccola Av. Est. DX

Allievi B                Doppio Tre Ind. Int. DX                    Esse Doppio Tre Av. Est. DX
                         Contro Tre Av. Int. SX                     Contro Tre Av. Est. SX
                         Boccola Av. Est. DX                        Boccola Av. Est. DX

Cadetti                  Controtre Av. Int. DX                      Controtre Av. Est. SX
                         Boccola Av. Int. DX                        Esse Boccola Av. Est. Dx
                         Volta Av. Est. SX                          Controvolta Av. Est. DX

Jeunesse                 Controvolta Av. Est. SX                    Controvolta Av. Int. SX
                         Boccola Ind. Int. DX                       Boccola Ind. Est. DX
                         Otto Doppio Tre Av. Est. DX                Esse Contro Tre Av. Est. DX

Juniores                 Volta av. Est. Combinata con doppo tre     Volta Av. Int. Combinta con doppio tre
                         esterno                                    int.
                         Otto Boccola Av. Est. SX                   Esse Boccola Ind. Est. DX
                         Otto Contro Tre Av. Est. DX                Otto Doppio Tre Av. Est. DX

Seniores                 Doppio 3 av . Est. Combin. Con volta       Doppio 3 av . Est. Combin. Con
                         est.e doppio 3 indietro                    controvolta est.e doppio 3 avant
                         Otto Boccola Ind. Est. DX                  Otto Boccola Av. Est. DX
                         Controtre av. Est. Comb. Con controvolta   Controtre ind. Est. Comb. Con volta
                         int. E controtre indietro                  interna e controtre av.

Divisione Nazionale A    Esse Doppio Tre Av. Est. SX                Esse Tre Av. Int. SX
                         Contro Tre Av. Int. SX                     Contro Tre Av. Est. SX
                         Boccola Av. Est. DX                        Boccola Av. Est. DX

Divisione Nazionale B    Esse Doppio Tre Av. Est. SX                Esse Tre Av. Int. SX
                         Contro Tre Av. Int. SX                     Contro Tre Av. Est. SX
                         Boccola Av. Est. DX                        Boccola Av. Int. DX

Divisione Nazionale B    Esse Doppio Tre Ind. Est. DX               Esse Doppio Tre Av. Est. Dx
Divisione Nazionale D    Contro Tre Av. Est. SX                     Contro Tre Av. Int. DX
                         Boccola Av. Int. DX                        Boccola Av. Int. DX
TABELLA C

                           Passaggi per il Campionato Nazionale Libertas 2018

2017                                                                                 2018

                                                     CATEGORIE

Pregiovanissimi                                      Giovanissimi A

Giovanissimi A                                       Giovanissimi B

Giovanissimi B                                       Esordienti A o         Esordienti Regionali

Esordienti A                                         Esordienti B o Esordienti Regionali

Esordienti B                                         Allievi A o Allievi Regionali

Allievi A                                            Allievi B o Allievi Regionali

Allievi B                                            Cadetti o Divisione Nazionale A

Cadetti - Jeunesse -Juniores - Seniores              Cadetti - Jeunesse -Juniores - Seniores o Divisione Naz.
                                                     A/B/C/D

Divisione Nazionale A/B/C/D                          Divisione Nazionale A/B/C/D

Esordienti Regionali                                 Categoria FIHP corrispondente all’Età

Allievi Regionali                                    Categoria FIHP corrispondente all’Età

Libertas A                                           Categoria FIHP corrispondente all’Età

Libertas B                                           Categoria FIHP corrispondente all’Età

Libertas C                                           Categoria FIHP corrispondente all’Età

Libertas D                                           Categoria FIHP corrispondente all’Età

Libertas E                                           Categoria FIHP corrispondente all’Età

Libertas F                                           Categoria FIHP corrispondente all’Età

Liberats G                                           Categoria FIHP corrispondente all’Età

IL CAMPIONE NAZIONALE DI OGNI CATEGORIE DEVE OBBLIGATORIAMENTE PASSARE
ALLA CATEGORIA SUCCESSIVA (ad esclusione delle categorie G)
TABELLA D

CATEGORIE                   1° DANZA             2° DANZA                DANZA FINALE           DANZA LIBERA

GIOVANISSIMI                Carlos tango          ----------------------- -------------------   2.00 min +/- 10 sec.
                                                                          -

PICCOLI ESORDIENTI          City blues            ----------------------- -------------------   2.00 min +/- 10 sec.
                                                                          -

DIV. NAZIONALE ESORDIENTI   Stright Waltz      Ritmo Blues        Carlos Tango                  Facoltativa         2,00
                            (senso antiorario) (senso antiorario)                               min. +/- 10 sec.

DIV. NAZIONALE Allievi      Balanciaga           Double cross            Progressive            Facoltativa         2,00
                                                 waltz                   tango                  min. +/- 10 sec.

DIV. NAZIONALE A            Skater March         Dutch Waltz             Swing Foxtrot          Facoltativa         2,00
                                                                                                min. +/- 10 sec.

DIV. NAZIONALE B            Academy blues        The swing waltz         Kilian                 Facoltativa         2,00
                                                                                                min. +/- 10 sec.

DIV. NAZIONALE C            Kinder Waltz         Kent tango              Keats foxtrot          Facoltativa         2,00
                                                                                                min. +/- 10 sec.

DIV. NAZIONALE D            La vista cha cha     Florinda tango          Polka tzigana          Facoltativa             2,00
                                                                                                min. +/- 10 sec.

DIV. INTERNAZIONALE
ESORDIENTI                  City Blues            La vista cha cha        -------------------   Facoltativa         2,00
                                                                         -                      min. +/- 10 sec.

DIV. INTERNAZIONALE ALLIEVI Canasta tango        Denver shuffle           -------------------   2,00 min. +/- 10 sec.
                                                                         -

CADETTI                     Tudor                Easy paso                -------------------   2.00 +/-10 sec.

JEUNESSE                    Association waltz Kilian                      -------------------   2,30 min. +/- 10 sec.
                                                                         -

JUNIORES                    Come da norme STYLE DANCE                    -------------------    3,00 min. +/- 10 sec
                            fisr 2019     2,40 min +/-10 s

SENIORES                    Come da norme STYLE DANCE                    --------------------   3,00 min. +/- 10 sec.
                            fisr 2019
                                                 2,40 min +/-10
                                                 sec.

SOLO DANCE “MASTER”         Quick step           --------------------    ------------------     2,30 min +/- 10 sec.
                                                                         --
TABELLA E

GIMKANA DEL CIRCO                  GIMKANA DEL TRENINO

ideato da Eleonora Bertozzi      Ideato da Sara Turchetti
Puoi anche leggere
DIAPOSITIVE SUCCESSIVE ... Annulla