Nido Integrato "Dott - Progetto Psicopedagogico - Nido Integrato "Dott. Mario Dolcetta"

 
Nido Integrato "Dott - Progetto Psicopedagogico - Nido Integrato "Dott. Mario Dolcetta"
!                  Nido Integrato "Dott. Mario Dolcetta"

       Nido Integrato "Dott.

       Progetto Psicopedagogico

Progetto Psicopedagogico – a.s. 2015-2016 – rivisto giugno 2015
Nido Integrato "Dott - Progetto Psicopedagogico - Nido Integrato "Dott. Mario Dolcetta"
!                                           Nido Integrato "Dott. Mario Dolcetta"

INDICE:	
  

1.	
  	
  Proge/o	
  Educa4vo	
  	
                                 	
      	
   	
      	
               pag.	
  	
  3	
  
1.1	
  La	
  Fondazione	
  Scuola	
  Materna	
  “Do/.	
  Giovanni	
  Dolce/a”	
  con	
  annesso	
  il	
  Nido	
  
	
  	
  	
  	
  	
  	
  	
  	
  Integrato	
  “Do/.	
  Mario	
  Dolce/a”	
   	
   	
      	
               	
                        pag.	
  	
  3	
  
1.2	
  Il	
  Proge/o	
  Educa4vo	
                                  	
      	
   	
      	
               	
                        pag.	
  	
  3	
  
1.3	
  Finalità	
  del	
  Nido	
  Integrato	
  “Do/.	
  Mario	
  Dolce/a”	
   	
         	
               	
                        pag.	
  	
  4	
  

2.	
  	
  	
  	
  Mission	
  Educa4va	
                 	
         	
           	
              	
              	
                  pag.	
  	
  5	
  
2.1	
  Introduzione	
                	
                 	
         	
           	
              	
              	
                  pag.	
  	
  5	
  
2.2	
  Tappe	
  is4tuzionali	
  	
                      	
         	
           	
              	
              pag.	
  	
  6	
  

3.	
  	
  	
  	
  ObieMvo	
  “Bambino”	
                	
         	
           	
              	
              	
                  pag.	
  	
  7	
  

4.	
  	
  	
  Proge/o	
  Ponte	
            	
          	
         	
           	
              	
              	
                  pag.	
  12	
  

5.	
  	
  	
  Metodo	
  di	
  lavoro	
   	
   	
      	
                        	
              	
              	
                  pag.	
  13	
  
5.2	
  L’organigramma	
  generale	
  della	
  fondazione	
                      	
              	
              	
                  pag.	
  14	
  
5.3	
  Ruoli	
  e	
  funzioni	
   	
          	
      	
                        	
              	
              	
                  pag.	
  15	
  
5.4	
  Uno	
  s4le	
  accogliente	
           	
      	
                        	
              	
              	
                  pag.	
  15	
  
5.5	
  Metodologia	
  di	
  lavoro	
          	
      	
                        	
              	
              	
                  pag.	
  16	
  
5.6	
  Formazione	
                      	
   	
      	
                        	
              	
              	
                  pag.	
  17	
  

6.	
  	
  	
  	
  In	
  servizio	
  di	
  qualità	
     	
         	
           	
              	
              	
                  pag.	
  18	
  
6.1	
  Il	
  servizio	
  offerto	
   	
                  	
         	
           	
              	
              	
                  pag.	
  18	
  
6.2	
  Condizioni	
  ambientali	
                       	
         	
           	
              	
              	
                  pag.	
  21	
  

7.	
  	
  	
  Informazione	
  genitori	
                	
         	
           	
              	
              	
                  pag.	
  22	
  

8.	
  	
  	
  Qualità	
  e	
  valutazione	
  del	
  servizio	
     	
           	
              	
              	
                  pag.	
  25	
  

9.	
  	
  	
  Rappor4	
  con	
  gli	
  uten4	
          	
         	
           	
              	
              	
                  pag.	
  26	
  

Progetto Psicopedagogico – a.s. 2015-2016 – rivisto giugno 2015
Nido Integrato "Dott - Progetto Psicopedagogico - Nido Integrato "Dott. Mario Dolcetta"
!                  Nido Integrato "Dott. Mario Dolcetta"

                 1 - PROGETTO PSICOPEDAGOGICO

1.       LA FONDAZIONE SCUOLA MATERNA “DOTT. GIOVANNI
         DOLCETTA” CON ANNESSO IL NIDO INTEGRATO “DOTT.
         MARIO DOLCETTA”

La Fondazione Scuola Materna “Dott. Giovanni Dolcetta” che gestisce la
Scuola dell’Infanzia e il Nido Integrato “Dott. Mario Dolcetta”, si prefigge lo
scopo:
“…di educare ed assistere i bambini svolgendo un’azione ispirata ad una
concezione cristiana della vita. Tale indirizzo di natura immodificabile, deve
essere accettato e perseguito dall’Amministrazione, dal personale e dai
genitori fruenti il servizio. L’ente        ha     per   scopo        primario
l’accoglimento, la         custodia    e l’educazione, anche religiosa,      di
bambini in età pre – scolare, e prioritariamente di quelli residenti nel
comune di Montecchio Maggiore, mediante attività di asilo nido,
asilo nido integrato e di scuola materna, attività tutte improntate ai principi
cristiani” (art. 3 punti 1 e 2 dello Statuto).

2.       IL PROGETTO EDUCATIVO

Il Nido, che si ispira ai valori cristiani e ai principi universalmente condivisi
della vita, della solidarietà, dell’accoglienza e della pace, considera il
Bambino nella sua dignità di persona, unica, irrepetibile e globale, e nel
rispetto dei suoi ritmi di crescita e di maturazione.
Ispirandosi a tali valori, adotta un proprio Progetto educativo didattico, nel
quale il Bambino viene posto al centro di tutta l’attività del nido inteso come
Comunità educante che si propone di soddisfare i bisogni affettivi,
relazionali, cognitivi dei bambini oltre che la loro cura.
La Scuola, che riconosce e rafforza il primato educativo della famiglia,
quale “contesto primario” che deve guidare e sostenere lo sviluppo e la
crescita globale del Bambino, persegue tali finalità:
     • la maturazione dell’identità;
     • la conquista dell’autonomia;
     • lo sviluppo delle competenze.

Progetto Psicopedagogico – a.s. 2015-2016 – rivisto giugno 2015
Nido Integrato "Dott - Progetto Psicopedagogico - Nido Integrato "Dott. Mario Dolcetta"
!                  Nido Integrato "Dott. Mario Dolcetta"

1.3      FINALITA’ DEL NIDO INTEGRATO

“Il Nido è un’istituzione educativa che si propone di soddisfare i bisogni
affettivi, relazionali, cognitivi dei bambini oltre che la loro cura e il loro
accudimento”. (Legge Regionale n. 32/1990)
L’obbiettivo principale del Nido Integrato è quello di sviluppare in modo
armonico ed integrato tutte le potenzialità del bambino:
¬ in uno spazio fisico adeguatamente strutturato ed attrezzato;
¬ con un’organizzazione che assicuri positive risposte ai bisogni dei
bambini;
¬ con un Progetto Educativo Didattico che riconosca il singolo bambino
come soggetto protagonista del suo processo evolutivo.

“L’asilo nido integrato è un servizio diurno strutturato in
modo simile ad un asilo nido; è collocato nello stesso edificio
della scuola materna e svolge attività socio educativa
mediante collegamenti integrativi con le attività della
scuola materna secondo un progetto concordato tra soggetti
gestori” (L. R. 22/2002).

Progetto Psicopedagogico – a.s. 2015-2016 – rivisto giugno 2015
Nido Integrato "Dott - Progetto Psicopedagogico - Nido Integrato "Dott. Mario Dolcetta"
!                  Nido Integrato "Dott. Mario Dolcetta"

                          2 - MISSION EDUCATIVA

1.       INTRODUZIONE

La Fondazione Scuola Materna “Dott. Giovanni Dolcetta” con annesso il
Nido Integrato “Dott. Mario Dolcetta” nell’organizzazione e gestione del nido
integrato, intende assicurare alle famiglie di Montecchio Maggiore (VI) un
sostegno adeguato nella cura educativa dei bambini in età compresa tra i 6
mesi e i 3 anni. Il “Nido Integrato” si configura come struttura che “svolge
attività psicopedagogica” e contribuisce al “pieno sviluppo fisico, psichico e
relazionale del bambino fino a tre anni di età mediante collegamenti
integrativi con l’attività della scuola materna”. Infatti, la programmazione del
nido integrato, che lo caratterizza come ambiente educativo-assistenziale,
nasce e si realizza nel contesto della scuola materna: usufruisce delle
stesse strutture generali e partecipa ad alcune specifiche attività. Ciò
nonostante si avvale di un progetto educativo didattico specifico collocato
su una linea di continuità che partendo dalla famiglia li accompagna alla
scuola dell’infanzia utilizzando arredi, sussidi e giochi specificamente
concepiti per bambini di età inferiore ai tre anni.
Questo periodo è particolarmente importante per lo sviluppo delle
competenze socio-affettive e linguistiche e per l’aprirsi alla vita di relazione
verso i coetanei e gli adulti diversi dai familiari.
E’ un’età caratterizzata da un significativo incremento dell’attività
manipolatoria e costruttiva, che si propone come fase di transizione tra
l’esperienza della vita in famiglia e quella più complessa ed organizzata ai
fini educativi, rappresentata dalla scuola dell’infanzia.
La programmazione educativa didattica, pertanto, assume come referenti
istituzionali la famiglia e la scuola dell’infanzia i cui rispettivi interventi vanno
rapportati ad un progetto comune, coerente nelle sue linee di sviluppo e
profondamente rispettoso delle caratteristiche evolutive del bambino. In
questa ottica egli diventa soggetto sociale, oggetto di attenzioni educative
qualificate, non strumentali e strumentalizzabili.
L’organizzazione dell’attività educativa muove dalle storie personali dei
bambini, dalle loro profonde esigenze, dai loro reali bisogni e si articola
sulla base di interventi ispirati a criteri di flessibilità in risposta alle necessità
dei singoli e dello stesso contesto socio-familiare in cui sono inseriti. Il nido

Progetto Psicopedagogico – a.s. 2015-2016 – rivisto giugno 2015
Nido Integrato "Dott - Progetto Psicopedagogico - Nido Integrato "Dott. Mario Dolcetta"
!                  Nido Integrato "Dott. Mario Dolcetta"
integrato diventa quindi luogo di dinamiche sociali che si concretizzano in
forme di partecipazione reale di tutti i protagonisti del progetto stesso.

La Fondazione, nei contatti con il territori, ha messo in atto una serie di
attività di presentazione del servizio che si concretizzano sia in pubblicità
cartacea, ma soprattutto inviti e riunioni rivolti a tutti quei genitori che hanno
bambini tra i 6 mesi ed i 3 anni. La Fondazione, che muove da principi
cristiani e di solidarietà sociale, è molto legata alla comunità cristiana del
paese ed anche attraverso di essa promuove il servizio che rimane
comunque aperto anche a genitori di altro credo ed altre etnie.

2.       TAPPE ISTITUZIONALI

Nell’anno 1987 viene aggiunta alla Scuola dell’Infanzia un’area riservata ai
bambini sotto i tre anni, denominata “Nido” e intitolata alla memoria del
“Dott. Mario Dolcetta”.
Negli anni 2000-2001 il “Nido” viene ampliato e riconosciuto ufficialmente
dalla Regione Veneto
Per la realizzazione del nido integrato, a livello strutturale, la Fondazione ha
suddiviso l’edificio in modo che l’ala sinistra, al piano terra, sia tutta
dedicata a tale servizio.
In tal modo il nido integrato, pur facendo strettamente parte dell’immobile,
ha un ingresso indipendente oltre ad un’area verde scoperta a lui riservata
che confina e comunica con lo spazio verde di pertinenza della scuola
dell’Infanzia.

Progetto Psicopedagogico – a.s. 2015-2016 – rivisto giugno 2015
Nido Integrato "Dott - Progetto Psicopedagogico - Nido Integrato "Dott. Mario Dolcetta"
!                  Nido Integrato "Dott. Mario Dolcetta"

3.                          - OBIETTIVO “BAMBINO”

1.   L’UTENZA

Il nido integrato accoglie fino a 34 bambini suddivisi da 6 mesi a 36 mesi,
seguiti da 4 educatrici.

Il gruppo dei piccolissimi, per il gioco e la scoperta, ha uno spazio ad esso
dedicato che garantisce una maggior protezione. Tuttavia sono molteplici le
attività che vedono tale gruppo insieme agli altri bambini come il pranzo,
l’accoglienza, il momento del sonno e le attività in giardino.
L’attività in esterno è particolarmente proposta ogni qual volta il tempo lo
permetta. I bambini si rapportano molto serenamente tra loro e con le
educatrici quando sono a contatto diretto con la natura e le loro attività
culturali, di ricerca e di scambio, risultano proficue ed intense. La giornata
dei bambini al nido prevede momenti di attività di gruppo e momenti di
attività individuale; quest’ultima è possibile perché l’ambiente è stato
organizzato con varie proposte di attività culturali cui i bambini possono
accedere in modo individuale e del tutto autonomo.

2.   ORGANIZZAZIONE DELL’ATTIVITA’

L'organizzazione dell'attività educativa al Nido Integrato Dolcetta parte dalle
storie personali dei bambini. Il nido integrato diventa quindi luogo di
dinamiche sociali tra i protagonisti: bambini, famiglie, ambiente ed
educatori.

➢ I BAMBINI
Ai bambini, sono prioritariamente riconosciuti, i seguenti diritti:
diritto alla conoscenza, alla creatività, alla conquista dell’autonomia, ad
esprimersi come credono, a sviluppare le proprie potenzialità intellettuali, a
realizzare esperienze qualificate in ambito personale e sociale.

- L’ attività primaria del bambino è il gioco. Esso sviluppa il pensiero,
l’intelligenza creativa e la manualità e se ben organizzato favorisce ordine,
concentrazione, coordinamento e indipendenza.

Ecco alcune delle attività proposte ai bambini del Nido Integrato:

Progetto Psicopedagogico – a.s. 2015-2016 – rivisto giugno 2015
Nido Integrato "Dott - Progetto Psicopedagogico - Nido Integrato "Dott. Mario Dolcetta"
!                  Nido Integrato "Dott. Mario Dolcetta"

▫   attività per l’autonomia della persona;
▫   attività reali di manipolazione con il cibo;
▫   attività con utensili imitativi;
▫   vita pratica: travasi, riordino, cura dell’ambiente ecc..
▫   attività con l’acqua;
▫   giochi all'esterno e attività di movimento;
▫   attività di manipolazione, ritaglio e incollatura;
▫   attività logico pratiche e di manipolazione;
▫   attività linguistiche e sensoriali;
▫   attività a carattere costruttivo;
▫   attività espressive musicali.

In particolare la giornata del nido integrato è caratterizzata da momenti di
routine quali accoglienza, pranzo, sonno, cambio, attività che si svolgono
secondo tempi e spazi organizzati dagli educatori al fine di accogliere il
bisogno di intimità, sicurezza, orientamento ed autonomia del bambino.
Il passaggio quotidiano da casa a Nido è un momento importante che si
cerca con varie modalità, di rendere il più sereno possibile. I tempi, gli
spazi, i giochi, le ripetizioni di rituali sono stati pensati proprio a questo
scopo. Il momento dell’accoglimento vuol suggerire la continuità tra
l’ambiente famigliare e quello del Nido, che non vuol essere un luogo dove
si passa solo frettolosamente, ma dove ci si sente bene accolti e ci si può
piacevolmente fermare.

- L’ambientamento
L’ambientamento del bambino al Nido è un momento delicato: è il primo
distacco ufficiale dalla famiglia, un passaggio di grande importanza per tutte
le persone coinvolte (bambino, la famiglia e le educatrici). E’ fondamentale
quindi, creare un continuità tra famiglia e Nido, che permetta l’adattamento
progressivo del bambino al nuovo ambiente.
Un’educatrice segue l’ambientamento e diventa figura di riferimento per il
piccolino, ma anche interlocutore dei genitori. Il tempo previsto per
l’ambientamento è indicativamente di 2 settimane, con una presenza
crescente che tuttavia si limita alla metà giornata in tutto il primo mese .
Il bambino, durante l’ambientamento, ha bisogno di poter contare su punti
di riferimento spaziali, temporali e relazionali ben precisi. Una prima
condizione importante affinché ciò si realizzi è la presenza e la disponibilità

di un genitore nelle prime due settimane di frequenza, in modo da offrire al
bambino una base sicura perché possa affidarsi alle novità. Nell’arco di

Progetto Psicopedagogico – a.s. 2015-2016 – rivisto giugno 2015
!                  Nido Integrato "Dott. Mario Dolcetta"
questo periodo il genitore passerà dall’iniziale presenza dentro la stanza al
progressivo allontanamento, restando però disponibile e reperibile.
Una seconda condizione è la gradualità dei tempi. All’inizio il bambino
resterà nel nuovo ambiente solo per poche ore, dopo alcuni giorni
consumerà i pranzo al Nido. Molto importante è comunque il rispetto dei
tempi di ambientamento del bambino.
E’ infine altresì importante che la famiglia sia soddisfatta dell’inserimento
del bambino, dell’esperienza che sta vivendo e del servizio ricevuto. E’
importante che mamma e papà siano sereni nell’affidare il proprio figlio alle
educatrici, perché questa tranquillità permette al bambino di ambientarsi più
facilmente e di iniziare serenamente la sua vita nella comunità.

- L’alimentazione
I momenti che al Nido vengono riservati all’alimentazione costituiscono
anch’essi per il bambino preziose occasione di crescita e di conquista della
propria autonomia. Il pranzo, in particolare, viene organizzato e gestito in
maniera attenta e accurata poiché i bambini possano soddisfare i propri
bisogni alimentari in un clima accogliente e sereno, sperimentando il
piacere dello stare assieme.
I pasti vengono preparati nella cucina interna alla Scuola dell’Infanzia “Dott.
Giovanni Dolcetta” che è gestita attuando il piano di autocontrollo con la
metodologia HACCP ai sensi del D.L. 155/97, e seguono un Menù
elaborato in base all’età dei bambini e approvato dall’ASL di competenza.
Una copia del Menù viene consegnata alle famiglie all’inizio della frequenza
del loro bambino al Nido Integrato. Inoltre giornalmente viene esposto il
menù in entrata del Nido ed il genitore riceve una scheda con le
informazioni riguardanti ciò che il bambino ha mangiato.

➢ LA FAMIGLIA
Il nido si offre alla famiglia come punto di riferimento, di confronto e di
consulenza per la realizzazione di un progetto educativo centrato sul
bambino. L’ispirazione cristiana della nostra Scuola ci indirizza alla
considerazione dei genitori quali “primi e principali responsabili della vita e
dell’educazione dei figli” e quindi valorizza la famiglia e      la coinvolge in
iniziative di corresponsabilità educativa nel rispetto del suo ruolo.
Il nido integrato interagisce con la famiglia attraverso:

incontri assembleari; incontri individuali con le educatrici; incontri formativi
per i genitori; feste organizzate da educatrici e genitori.

➢ L’AMBIENTE DEL NIDO INTEGRATO

Progetto Psicopedagogico – a.s. 2015-2016 – rivisto giugno 2015
!                  Nido Integrato "Dott. Mario Dolcetta"
E’ pensato per favorire, in sicurezza, l'autonomia e la socializzazione dei
bambini.
In dettaglio possiamo dire che:
    gli spazi sono suddivisi in angoli confortevoli;
    ambienti e divisori stabilmente disposti (anche se taluni spazi possono
    essere polifunzionali);
    tinte gradevoli e bene intonate.
    oggetti scelti con cura, non troppo numerosi, e tuttavia sufficienti, variati
    secondo gli interessi, mantenuti in ordine, riparati quando necessita, e
    sempre al loro posto perché sia facile ai bambini ritrovarli.

I materiali dell’ambiente del nido
I materiali per le attività infantili del Nido si diversificano a seconda delle età
e dello sviluppo evolutivo dei bambini. Essi sono presenti nelle stanze delle
attività riservate ai bambini dai 12 ai 36 mesi e sono utilizzati anche durante
l’integrazione con i più grandi.
I materiali, periodicamente, vengono cambiati per dare nuovi stimoli ai
bambini.

Gli ambienti principali del nido sono:

- La stanza da pranzo
I tavoli in legno, di colore chiaro, sono bassi, comodi, di forme diverse e
riconoscibili.
Ogni tavolo ospita 6/8 bambini.
Attorno ai tavoli ci sono seggioline basse che si distinguono in base all’ètà e
alla capacità dei bambini di restare seduti.

- La stanze dei giochi
La stanza dei giochi è suddivise in modo da offrire angoli riservati a diverse
attività; anfratti e rifugi dove distendersi e nascondersi, con cuscini di forma,
colori e dimensioni molto varie, tratti di pavimento coperti da tappeti con
sedie e tavoli, specchio grande, lavagna, contenitori con giochi ben distinti.

Il Nido Integrato offre un ampio salone per le attività motorie e due spazi:
uno per l’attività cognitiva e l’altro per l’attività espressiva.

- La stanza da letto e i bagni
La stanza da letto è dotata di letti bassi e accessibili ai bambini.

Progetto Psicopedagogico – a.s. 2015-2016 – rivisto giugno 2015
!                  Nido Integrato "Dott. Mario Dolcetta"
Per i piccolissimi sono presenti lettini di legno e una culla.

In bagno i water sono a sifone. Due fasciatoi, uno nella sezione dei piccoli e
l’altro nella sezione dei piccolissimi, sono distanti l'uno dall'altro, in modo
che vi
sia intimità tra educatrice e bambino nel momento del cambio. C’è qualche
gioco con l'acqua.

➢ LE EDUCATRICI
A parte il periodo di ambientamento, il rapporto tra i genitori e le educatrici
è costante      e     programmato: ogni mattina ed ogni sera quest’ultime
cercano di effettuare un brevissimo dialogo con ciascun genitore e
individuano un giorno in cui sono a disposizione dei genitori per più
approfonditi colloqui.
Ogni giorno viene consegnato al genitore un foglietto informativo
riguardante la giornata del proprio bambino.

    4 - PROGETTO PONTE CON LA SCUOLA DELL’INFANZIA

Il Progetto Ponte è un percorso che offre al singolo e al gruppo
proposte e strumenti per elaborare attivamente processi di
integrazione tra le esperienze del Nido e della Scuola dell’Infanzia,

Progetto Psicopedagogico – a.s. 2015-2016 – rivisto giugno 2015
!                  Nido Integrato "Dott. Mario Dolcetta"

attraverso la conoscenza dell’ambiente e delle future insegnanti, il
contatto con gli oggetti e i bambini della Scuola dell’Infanzia, la
partecipazione ad attività e giochi insieme.
La collocazione del Nido Integrato e della Scuola dell’infanzia nello
stesso edificio, è infatti una condizione che offre la possibilità di
prevedere momenti per la condivisione di ambienti e situazioni.
Nello specifico:
Ø visite programmate alle sezioni della scuola materna;
Ø giochi nel giardino della scuola materna;
Ø attività programmate con le sezioni della scuola materna e i bambini
del nido integrato.

                          5 - METODO DI LAVORO

5.1 LE RISORSE UMANE

Componenti del Nido Integrato

Progetto Psicopedagogico – a.s. 2015-2016 – rivisto giugno 2015
!                  Nido Integrato "Dott. Mario Dolcetta"

L’Equipe Educativa è composta da:
à una coordinatrice didattica che funge da consulente psicopedagogica;
à quattro educatrici in possesso dei titoli di studio specifici
(un’educatrice nominata annualmente e a rotazione svolge la mansione di
referente del Nido Integrato);

Per i servizi:
à una cuoca interna;
à personale ausiliario esterno;
à i volontari iscritti all’Associazione Volontari Fism.

Componenti della Fondazione Scuola Materna “Dott. Giovanni
Dolcetta”

à Presidente;
à Consiglio di Amministrazione;
à Segreteria;
à Comitato Genitori;

Il Consiglio di Amministrazione presieduto dal Presidente pro-tempore,
si riunisce almeno sei volte l’anno. E’ presente anche la Coordinatrice
dell’Istituto.
Il Comitato Genitori è l’organo di base, che esprime la volontà dei
Genitori dei bambini iscritti. Appoggia le iniziative promosse dalla
Scuola e ne propone di proprie. Promuove la collaborazione tra Scuola e
Famiglia, tenendo presente che la “Scuola” è del Bambino, verso il quale
va sempre rivolta la massima attenzione.

5.2 L’ORGANIGRAMMA GENERALE DELLA FONDAZIONE

                                       PRESIDENTE

Progetto Psicopedagogico – a.s. 2015-2016 – rivisto giugno 2015
!                  Nido Integrato "Dott. Mario Dolcetta"

                                Consiglio di Amministrazione

          Segreteria
                                                                           Comitato Genitori

                                                                        Coordinatrice /
                                                                          Consulente
                                    Coordinatrice

                                     Volontari iscritti
                             All’Associazione Scuole Materne
                                           Fism

       Collegio                                                            Collegio
    Docenti Scuola
     dell’Infanzia                                                      Educatrici Nido
                                         Cuoca

                            Educatrice        Educatrice          Educatrice     Educatrice

5.3 RUOLI E FUNZIONI

Progetto Psicopedagogico – a.s. 2015-2016 – rivisto giugno 2015
!                  Nido Integrato "Dott. Mario Dolcetta"
IL RUOLO DELLA COORDINATRICE DELL’ISTITUTO
Verifica e controlla il rapporto di collaborazione e interscambio tra i docenti
e tra l’istituzione e gli utenti. In qualità di coordinatrice psicopedagogica
presiede l’attività didattica e organizzativa del nido integrato monitorando
giornalmente l’attività educativa del servizio. Con le educatrici definisce il
progetto accoglienza, il progetto educativo didattico e la programmazione
annuale. Offre consulenza diretta sia per gli aspetti pedagogici che
didattici, affianca le educatrici e le insegnanti nel ruolo di maestra in caso
di breve assenza di una di queste. Effettua supervisioni e osservazioni di
rete sul campo.

IL RUOLO DEL PERSONALE EDUCATIVO
Il personale educativo conscio di ricoprire un ruolo di fondamentale
importanza, si impegna per offrire una professionalità dinamica, adatta ad
un soggetto in continua evoluzione.

IL RUOLO DEI VOLONTARI
Svolgono una attività di sostegno, in presenza del personale educativo, a
seconda della loro disponibilità (sorveglianza, custodia, ecc..)

TIROCINANTI
Per alcuni periodi dell’anno la scuola accoglie studenti e studentesse
provenienti da istituti superiori e universitari che svolgono attività di tirocinio.
Gli studenti sono sempre affiancati dal tutor della scuola.

5.4 UNO STILE ACCOGLIENTE

Le Educatrici del Nido Integrato offrono ai bambini l’ascolto dei bisogni,
delle esigenze ed il rispetto delle proprie emozioni.
Il nido inteso come spazio fisico e ambiente comune di vita quotidiana è un
punto di riferimento importante: deve essere accogliente, organizzato in
modo efficiente e funzionale, creato a misura di bambino in quanto è lui il
vero utente. Gli spazi comuni, vissuti ed amati da tutti come propri,
diventano spazio di relazione positiva con gli altri.

Progetto Psicopedagogico – a.s. 2015-2016 – rivisto giugno 2015
!                  Nido Integrato "Dott. Mario Dolcetta"
Ogni singolo bambino va responsabilizzato con piccole regole di vita
quotidiana che spaziano dall’ordine dei giochi al rispetto dei materiali e
degli ambienti e al rispetto per gli altri compagni di gioco ne vari momenti
della giornata.

5.5 METODOLOGIA DI LAVORO
- Incontri con la Coordinatrice che svolge la funzione di consulente.
Si tratta di incontri in cui la consulente indirizza e dà suggerimenti tecnici al
lavoro delle educatrici, si preoccupa della loro formazione e della
promozione della qualità del servizio, verifica le esperienze fatte e propone
nuove soluzioni.
- Incontri del Collegio delle educatrici con la presenza della Coordinatrice.
Si tratta di incontri a cadenza mensile in cui vengono definiti il programma
educativo e le note organizzative del nido integrato. In questi incontri ogni
educatrice condivide le informazioni e propone idee con il resto dell’equipe
educativa.
- Incontri con i genitori.
Il Progetto Educativo del Nido Integrato Dolcetta prevede un rapporto
continuo con le famigli dei bambini iscritti. Tale rapporto inizia il giorno
dell’iscrizione dei bambini e continua nel tempo.
Il Nido Integrato si apre alle famiglie interessate al servizio con le seguenti
modalità:
- in dicembre/gennaio: visita al nido per conoscerlo e per l’iscrizione (scuola
  aperta);
- da marzo: colloqui individuali con i genitori dei bambini frequentanti;
- in aprile: incontro tra genitori e la consulente esterna su un tema a scelta;
- in maggio: incontro con i nuovi genitori e festa di fine anno;
- in giugno: “festa del diplomino”;

- in settembre: ambientamento e colloqui;
- in ottobre: incontro con i genitori per l’elezione dei Rappresentanti di
sezione
  e la presentazione delle attività didattiche del nuovo anno scolastico;

Nell’arco dell’anno scolastico, in caso di necessità si organizzano diversi
incontri personalizzati con i genitori dei bambini in difficoltà.

5.6 FORMAZIONE

La formazione del personale educativo è finalizzata a divenire e dare il
meglio di sé. Essa si realizza su due livelli:

Progetto Psicopedagogico – a.s. 2015-2016 – rivisto giugno 2015
!                  Nido Integrato "Dott. Mario Dolcetta"
•        formazione esterna: partecipazione a corsi formativi e al
         coordinamento in rete organizzati dalla Fism di Vicenza;

•        formazione personale: studio e approfondimento mirato per
         un’interpretazione professionale del proprio ruolo;

•        la costituzione di una piccola biblioteca interna formata da libri e
         riviste riguardanti l’infanzia, per le educatrici.

Vengono inoltre svolti incontri annuali e triennali che riguardano,
rispettivamente, la sicurezza e il pronto soccorso.

                      6 - UN SERVIZIO DI QUALITA’

1.        Il SERVIZIO OFFERTO

Il Nido integrato segue indicativamente le festività del calendario scolastico
regionale:

✓FESTIVITA’ OSSERVATE

Progetto Psicopedagogico – a.s. 2015-2016 – rivisto giugno 2015
!                  Nido Integrato "Dott. Mario Dolcetta"
8 Settembre, festa del Patrono
1 Novembre, festa di Tutti i Santi
8 Dicembre, Immacolata Concezione
Festività del Santo Natale
Festività della Santa Pasqua
25 Aprile, Anniversario della Liberazione
1 Maggio, festa dei Lavoratori
2 Giugno, Festa della Repubblica

Il Calendario contenente i giorni di chiusura del servizio verrà consegnato
alle famiglie all’inizio della frequenza del loro bambino.

✓ORARIO E PERIODO DI APERTURA NIDO INTEGRATO
Il nido apre i primi giorni di Settembre e chiude il 31 Luglio:
- dal lunedì al venerdì;
- dalle ore 8.15 alle 16.00 per coloro che usufruiscono del tempo pieno;
- dalle ore 8.15 alle 13.15 o dalle ore 12.00 alle ore 17.00 per coloro che
  usufruiscono del part-time;
- è possibile chiedere il prolungamento di orario dalle 7.30 alle 8.15 e dalle
  16.00 alle 17.00/18.00;

LA GIORNATA AL NIDO
Per favorire nel bambino l’acquisizione di sicurezza e tranquillità, la giornata
al Nido è generalmente suddivisa secondo una scansione quotidiana
regolare:

❖ 07.30/09.15 à            accoglienza e gioco libero: il momento
dell’accoglienza va gestito con attenzione e delicatezza in quanto vuol
suggerire la continuità tra l’ambiente familiare e quello del Nido, dove il
bambino si sente accolto e si ferma volentieri; il rispetto dell’orario da parte
dei genitori consente alle educatrici di dedicarsi con la dovuta attenzione
all’accoglienza di ciascun bambino e quindi di iniziare con serenità la
giornata;

❖ 09.15/10.00à incontro tra bambini ed educatrici e merenda:
costituisce il primo momento di ritrovo della giornata tra tutti i bambini e le
educatrici; dopo
aver mangiato la merenda ci si intrattiene un po’ insieme cantando le
canzoni e leggendo i libretti e si fa un primo controllo dei pannolini
portandoli in bagno a seconda delle loro esigenze;

❖ 10.00/11.00 à attività di sezione/riposo per i più piccoli: in questo
tempo i bambini partecipano alle attività proposte dalle educatrici secondo

Progetto Psicopedagogico – a.s. 2015-2016 – rivisto giugno 2015
!                  Nido Integrato "Dott. Mario Dolcetta"
quanto previsto dalla Programmazione educativa; è un momento
importante in quanto rappresenta un’occasione per socializzare e per
sperimentare diversi tipi di materiali, di colori, di sensazioni, di movimenti…
in questo arco di tempo i bambini più piccoli che ne hanno necessità
possono riposare.

❖11.00/11.30 à        igiene personale e preparazione al pranzo: dopo
l’attività ci si prepara al pranzo lavando accuratamente le mani e il viso e
indossando la bavaglia;

❖ 11.30/12.00 à pranzo: il momento del pranzo, preparato nella cucina
interna alla Scuola dell’Infanzia, è parte integrante del Progetto Educativo e
tiene conto non solo degli aspetti nutrizionali, ma anche di quelli di
relazione e comunicazione tra i bambini e gli adulti; il bambino viene aiutato
ed imboccato quando necessario, ma contemporaneamente sollecitato
dalle educatrici a provare da solo, sperimentando anche attraverso tentativi
non riusciti, le sue nuove conquiste in un clima di affettuosa condivisione;

❖ 12.00/12.30 à gioco libero in salone o all’aperto: durante il gioco
libero il bambino può muoversi liberamente e scegliere i materiali e i
compagni con cui giocare; è un’occasione che facilita i processi di
esplorazione autonoma e di socializzazione con i coetanei;

❖ 12.30/13.15à        igiene personale e preparazione al riposo/1° uscita:
i bambini partecipano ad un altro momento di cura e igiene personale
durante il quale avviene il cambio del pannolino e il lavaggio delle mani e
del viso e si preparano al sonno. I bambini che frequentano a tempo part-
time vengono radunati tutti assieme e continuano a giocare in attesa
dell’arrivo dei genitori;

❖ 12.30/15.00à       riposo: rappresenta un importante momento della
giornata poiché non solo è una necessità fisiologica, ma è anche una fase
indispensabile di elaborazione e assimilazione delle esperienze vissute.
Ciascun bambino ha il suo lettino in cui si sente raccolto, protetto,
rassicurato e, se lo desidera, accompagnato da qualche oggetto portato da
casa al quale è particolarmente affezionato. Le educatrici vegliano sul
sonno dei bambini e si curano di creare all’interno della camera un clima
che permetta loro di abbandonarsi tranquillamente usando melodie sonore.

❖ 15.00/15.15 à risveglio e igiene personale: il risveglio dei bambini
avviene in maniera graduale e delicata, nel rispetto dei tempi e delle

Progetto Psicopedagogico – a.s. 2015-2016 – rivisto giugno 2015
!                  Nido Integrato "Dott. Mario Dolcetta"
esigenze di ciascuno; dopo il sonno le educatrici provvedono ad un ulteriore
momento di igiene personale e alla vestizione che progressivamente i
bambini verranno incoraggiati a fare in maniera autonoma;

❖ 15.15/15.30 à spuntino: a base di frutta e/o pane, rappresenta un
momento per ritrovarsi di nuovo tutti insieme ben riposati prima della
conclusione della giornata del Nido;
                  à gioco libero: i bambini giocano liberamente mentre
aspettano l’arrivo dei genitori. Il momento di ricongiungimento con i familiari
è particolarmente carico di emozioni e di significato sia per i bambini sia per
gli adulti ed è importante anche per lo scambio di comunicazioni ed
informazioni con le educatrici; per questo motivo chiediamo ai genitori di
essere puntuali e di rispettare le fasce orarie scelte, in modo da consentire
alle educatrici di dedicarsi a ciascuno con la dovuta attenzione, senza
disturbare i bambini che si fermano per l’uscita successiva.

❖ 15.45/16.00 à       2° uscita;

❖ 16.00/17.00-18.00 à accompagnamento al tempo prolungato, gioco
libero, 3° uscita.

RETTE
Le rette mensili di frequenza sono differenziate per i genitori con più
bambini frequentanti il nido, con più bambini frequentanti sia il nido che la
scuola materna e in base alla scelta della fascia orario: tempo part-time,
tempo pieno e prolungato.

DOCUMENTI RICHIESTI

•        Domanda di iscrizione (fornita dalla scuola);
•        Scheda personale (fornita dalla scuola);
•        Moduli sulla privacy (forniti dalla scuola);

6.2 CONDIZIONI AMBIENTALI

Gli ambienti del Nido Integrato sono puliti, accoglienti, sicuri ed accessibili
ai piccoli utenti.

Progetto Psicopedagogico – a.s. 2015-2016 – rivisto giugno 2015
!                  Nido Integrato "Dott. Mario Dolcetta"
Le condizioni di igiene e sicurezza dei locali, dei servizi e delle attrezzature
garantiscono una permanenza confortevole e sicura per i bambini e per il
personale.
Il personale esecutore si adopera per garantire la costante igiene dei servizi
della cucina e degli ambienti.

                      7 - INFORMAZIONI GENITORI
Cosa deve sapere il genitore in caso di:

Assenze per malattia:
              Per le riammissioni alla comunità è necessario il certificato
del medico curante che attesti l’idoneità alla frequenza (non la patologia per
non incorrere nella violazione della normativa della privacy) qualora
l’assenza sia superiore ai 5 giorni consecutivi (art. 42 DPR 1518/67);
ciò significa che se il bambino rientra al 6° giorno non necessita di
certificato, mentre è necessario al 7° giorno. Per “assenza” si intende la
mancata frequenza della struttura nei giorni in cui questa è aperta. Pertanto
la riammissione in comunità nel calcolo dei giorni di assenza non vengono

Progetto Psicopedagogico – a.s. 2015-2016 – rivisto giugno 2015
!                   Nido Integrato "Dott. Mario Dolcetta"
ad alcun titolo computati i giorni festivi o di chiusura della struttura (gruppo
di lavoro Conferenza delle Regioni del 09/02/1996).
I
Assenze per motivi familiari:
            Le assenze per motivi familiari devono essere comunicate in
anticipo al personale oppure nei primi giorni dell’assenza, anche
telefonicamente.

Problemi alimentari:
          In caso di intolleranze o allergie alimentari o dieta conseguente
ad una malattia, dovrà essere presentato un certificato del medico curante
indicante gli alimenti concessi e quelli proibiti;
            i genitori possono presentare richiesta di sostituzione di alimenti
per motivi religiosi.

Consegna dei bambini a persone diverse dai genitori:
         i bambini oltre che ai genitori potranno essere consegnati
solamente alle persone delegate maggiorenni. La       delega deve essere
effettuata in forma scritta su apposito modulo disponibile presso il Nido
Integrato o la segreteria della scuola dell’Infanzia.

Somministrazione farmaci:
         di norma il personale delle comunità infantili non somministra
farmaci ai bambini frequentanti. In casi particolare i farmaci
salvavita
(antiepilettici, antiasmatici, antidiabetici…) possono essere somministrati
previo accordo tra personale della comunità e genitori.

In questi casi, la necessità della somministrazione del farmaco deve essere
certificata dal medico curante che ne prescrive la posologia, la via di
somministrazione, i tempi di somministrazione e le modalità di
conservazione. Inoltre deve essere fatta richiesta autorizzata per iscritto dal
genitore o dal tutore del minore con atto di delega al Responsabile della
struttura.

Esiste nell’Ulss n. 5 un protocollo specifico in merito alla somministrazione di farmaci in orario
scolastico correlato da relativa modulistica di certificazione e richiesta.

- L’abbigliamento e il materiale da portare al Nido

Progetto Psicopedagogico – a.s. 2015-2016 – rivisto giugno 2015
!                  Nido Integrato "Dott. Mario Dolcetta"
I genitori del bambino che è inserito in una comunità sono tenuti alla cura e
all’igiene personale del proprio figlio (unghie corte, capelli puliti, biancheria
pulita).
Il bambino che frequenta il Nido Integrato deve indossare un abbigliamento
pratico e comodo che faciliti la libertà dei suoi movimenti, la progressiva
autonomia nel vestirsi e svestirsi e che renda semplici per l’educatrice i
momenti del cambio del pannolino e di igiene personale del bambino (da
evitare camicie e pantaloni con i bottoni, bretelle, cinture, salopette).
E’ da considerare, inoltre, che le attività proposte potranno essere
sporchevoli per l’uso di colori atossici, colla, altri materiali.
Nel momento in cui il bambino inizia la frequenza, avrà a disposizione un
sacchettino personalizzato in cui il genitore dovrà riporre gli indumenti di
ricambio da lasciare in dotazione al Nido nel caso il figlio avesse necessità
di essere cambiato. Sarà poi compito del genitore controllare che il
sacchettino sia sempre ben rifornito, tenendo presente l’alternarsi delle
stagioni.

Il bambino dovrà portare al Nido:

PER PICCOLI E PICCOLISSIMI:
❒ 1 cambio completo di biancheria intima e indumenti che comprenda:
body o maglietta intima, mutandine, calze, felpa, pantaloncini (da sistemare
nel sacchettino fornito dalla scuola al bambino);
❒ 1 bavaglia con elastico;
❒ 1 sacchetto di stoffa per contenere bavaglia e asciugamano;
❒ 1 asciugamano piccolo con fettuccia;
❒ pannolini per chi ne fa uso;
❒ 1 paio di babbucce invernali (con strappo);
❒ 1 biberon e senza manico (per chi ne fa uso);
❒ 1 asciugamano grande, per il lettino, da acquistare presso la scuola (per
il gruppo PICCOLI);

❒ 1 guanciale (per chi ne fa uso);
❒ 3 foto-tessera;

PER SOLI PICCOLISSIMI:
❒ 1 paio di calze antiscivolo (6-12 mesi);
❒ 1 lenzuolino per lettino con elastico;

Tutto il materiale che il bambino porta al Nido deve avere scritto il
NOME E COGNOME con pennarello indelebile o con ricamo.

Progetto Psicopedagogico – a.s. 2015-2016 – rivisto giugno 2015
!                   Nido Integrato "Dott. Mario Dolcetta"
Il Nido non è responsabile di oggetti o capi di valore indossati dal bambino
eventualmente smarriti o danneggiati.

N.B.: Il genitore è tenuto a ritirare al VENERDI’ la bavaglia e l’asciugamano
che l’educatrice metterà dentro il sacchettino e riportarli puliti OGNI
LUNEDI’ (sempre dentro il sacchettino).

- Comunicazioni giornaliere NIDO – FAMIGLIA

Il Nido ha fatto elaborare un’apposita scheda per le comunicazioni
giornaliere NIDO-FAMIGLIA in cui viene specificato quanto segue:

            La mia giornata al ...
Nome del/la Bambino/a _______________ data ________________
Ho mangiato
1° Piatto _____________ 2° Piatto ___________Contorno ________
Ho dormito     Sì _____________       No ___________________
Merenda mattino ________________________________________
_____________________________________________________
I miei bisognini                     Sì ________                  No _________
Mi occorre:                Pannolini                       Vestiario
                Camomilla                        Bavaglino
                           Crema per il sederino           Asciugamano
Come ho trascorso la giornata _____________________________________________________
Altre comunicazioni______________________________________

                                                   LE EDUCATRICI DEL NIDO

           8 – QUALITA’ E VALUTAZIONE DEL SERVIZIO

Il nido Integrato si impegna a rispettare, oltre agli standard del
Servizio sopra riportati, alcuni standard specifici definiti dai seguenti
indicatori:
ü la qualità delle condizioni e delle caratteristiche degli ambienti;
ü la qualità professionale;
ü la qualità dell’alimentazione;

Progetto Psicopedagogico – a.s. 2015-2016 – rivisto giugno 2015
!                  Nido Integrato "Dott. Mario Dolcetta"

ü la qualità nell’informazione, nella comunicazione e nella partecipazione
delle famiglie.

Al fine di misurare il grado di soddisfazione degli utenti e valutare la
qualità del servizio, il Nido Integrato effettua delle rilevazioni
annuali medianti questionari rivolti alle famiglie dei bambini e al
personale dipendente.
I dati raccolti, elaborati ed analizzati, concorrono alla redazione di una
relazione analitica dei risultati sulla base della quale vengono formulate
le conseguenti proposte di intervento nel miglioramento del Servizio.

                    9 – RAPPORTI CON GLI UTENTI

Il rapporto tra il personale addetto al servizio e gli utenti deve essere
ispirato al reciproco rispetto e alla cortesia.

Per informazioni relative alle iscrizioni e organizzativi del nido integrato
è possibile rivolgersi alla Segreteria al lunedì, martedì, mercoledì e

Progetto Psicopedagogico – a.s. 2015-2016 – rivisto giugno 2015
!                  Nido Integrato "Dott. Mario Dolcetta"

venerdì dalle ore 08.15 alle ore 09.30 e il mercoledì e il venerdì dalle
ore 12.30 alle ore 13.00 o previo appuntamento che si può fissare
chiamando il numero 0444/696189 o inviando una e-mail ad
amministrazione@scuoladolcetta.it oppure a mat.dolcetta@libero.it.

                            Con il cuore di Dio

                                    Dio non ha occhi,

Progetto Psicopedagogico – a.s. 2015-2016 – rivisto giugno 2015
!                  Nido Integrato "Dott. Mario Dolcetta"

                        ha solo i vostri occhi per contemplare
                    i vostri bambini e farsi riconoscere da loro.

                                   Dio non ha mani
                      Ha solo le vostre mani per accarezzarli,
                 e far sentire a loro il calore della sua tenerezza.

                                  Dio non ha braccia,
                   ha solo le vostre braccia per stringerli al petto
                    e far sentire il suo cuore che batte per loro.

                                  Dio non ha labbra,
                        ha solo le vostre labbra per baciarli
                  e trasmettere l’infinita dolcezza del suo amore.

                                   Dio non ha bocca,
                        ha solo la vostra bocca per sorridere
                              e comunicare la sua gioia.

                                  Dio non ha voce,
                     ha solo la vostra voce per parlare con loro
                    e dire quanto è grande il Suo amore per loro.
	
  	
  
	
  
Progetto Psicopedagogico – a.s. 2015-2016 – rivisto giugno 2015
!                  Nido Integrato "Dott. Mario Dolcetta"

           Ieri è trascorso. Domani deve ancora venire.

                            Noi abbiamo solo l’oggi.

                           Se aiutiamo i nostri figli

             ad essere ciò che dovrebbero essere oggi,

                       avranno il coraggio necessario

              per affrontare la vita con maggior amore.

                         Madre Teresa di Calcutta

Progetto Psicopedagogico – a.s. 2015-2016 – rivisto giugno 2015
Puoi anche leggere
Prossima slide ... Annulla