CARTA DEI SERVIZI ZENITH COOPERATIVA SOCIALE

 
CARTA DEI SERVIZI ZENITH COOPERATIVA SOCIALE
CARTA DEI SERVIZI
         ZENITH COOPERATIVA SOCIALE

Rev.02           31-08-2012           1
LA COPERATIVA SOCIALE ZENITH E I SUOI SERVIZI ............................................................................................................................. 4

I NUMERI DELLA COPERATIVA SOCIALE ZENITH ................................................................................................................................. 7

GLI ENTI DI GOVERNO ........................................................................................................................................................................ 10

CERTIFICAZIONI .................................................................................................................................................................................. 10

TUTELA DEI CLIENTI E DEGLI UTENTI – CODICE ETICO ....................................................................................................................... 12

PRINCIPI GENERALI DEL MODELLO ORGANIZZATIVO....................................................................................................................... 13

POLITICA PER LA QUALITÁ E CODICE ETICO ...................................................................................................................................... 14

I PRINCIPI FONDAMENTALI DEL MODELLO ORGANIZZATIVO ......................................................................................................... 14

SERVIZI RESIDENZIALI DI AUTONOMIA-SUPPORTO ALL’AUTONOMIA PER LA CITTÀ DI TORINO................................................... 15

CENTRI DI SALUTE MENTALE ASL TO 2 ............................................................................................................................................... 19

COMUNITÀ TERAPEUTICHE RIABILITATIVE ....................................................................................................................................... 22

CENTRIO DIURNO ASL TO 2 ................................................................................................................................................................ 25

GRUPPI APPARTAMENTO ................................................................................................................................................................... 28

SERVIZIO EDUCATIVO E ASSISTENZIALE SVOLTO IN COLLABORAZIONE CON IL SERVIZIO SOCIALE ASL TO 2 ............................... 28

Rev.02                                                                              31-08-2012                                                                                                    2
DAY HOSPITAL ASL TO 2 ............................................................................................... ERRORE. IL SEGNALIBRO NON È DEFINITO.

ATTIVITA’ ASSISTENZIALI PRESSO PSICHIATRICO DI DIAGNOSI E CURA .......................................................................................... 33

SERVIZIO DI EDUCATIVA TERRITORIALE AFFERENTE I CSM DI VIA SAN SECONDO 29/BIS – VIA LOMBROSO 16 ............................ 37

PROGETTO “PROMETEO” ..................................................................................................................................................................... 40

GRUPPO APPARTAMENTO MAMMA-BIMBO “SCOOBY DOO” ............................................................................................................ 47

Rev.02                                                                          31-08-2012                                                                                                3
LA COOPERATIVA SOCIALE ZENITH E I SUOI SERVIZI

Zenith Società Cooperativa Sociale si occupa della progettazione ed erogazione di servizi educativo-riabilitativi, assistenziali e socio-sanitari, in
regime residenziale, semiresidenziale e domiciliare, verso soggetti con patologie psichiatriche e soggetti disabili; della progettazione ed
erogazione di servizi di inserimento lavorativo di soggetti svantaggiati; della erogazione di servizi educativo-assistenziali.
Opera in un'ottica di collaborazione con i servizi sociali e sanitari del territorio in conformità del piano Socio-Sanitario Nazionale e
assistenziale regionale e con le linee programmatiche degli Enti Locali.

La storia
La Cooperativa viene costituita nel luglio del 1996 da un gruppo di educatori professionali al lavoro nell’ambito di progetti del Dipartimento di
Salute Mentale dell’ASL 1 di Torino e della Neuropsichiatria Infantile dell’ASL 1 di Torino.
Inizialmente, forte dell’esperienza dei suoi soci in ambito psichiatrico e dell’handicap psicomotorio, la Cooperativa ha fornito appoggio
educativo a pazienti segnalati da psichiatri, Organizzazioni o famiglie contattate privatamente. Dal 1998 Zenith gestisce un laboratorio protetto
di valutazione e avviamento al lavoro per pazienti psichiatrici in convenzione con l’Azienda Sanitaria Locale TO 1.
Nell’anno 1999 Zenith ottiene dalla Città di Torino la gestione dei servizi di Convivenze guidate, rivolti a soggetti disabili intellettivi di grado
medio-lieve, a seguito di aggiudicazione di gara d’appalto. Tali servizi, attualmente denominati “servizi di autonomia”, vengono ad oggi gestiti
da Zenith in regime di accreditamento, unitamente ai servizi di supporto all’ autonomia erogati presso il domicilio dell’utenza.
 Nel maggio dell’anno 1999 la Cooperativa si convenziona con l’Azienda Sanitaria Locale 3 di Torino per un progetto educativo di nascita e
sviluppo dei Gruppi appartamento per pazienti psicotici o con disturbi di personalità provenienti dall’area comunitaria, in collaborazione con
personale infermieristico e medico.
Da settembre 2004 la Cooperativa gestisce un progetto finalizzato al miglioramento dell’integrazione tra servizi formali ed informali di cura
dei pazienti psichiatrici gravi, gestito in regime di appalto con l’ Azienda Sanitaria Locale TO 2. Il progetto prevede la gestione educativa, in
collaborazione con il personale medico ed infermieristico dell’ASL, nell’ambito dei servizi di riferimento.
A seguito di aggiudicazione di gara d’appalto, Zenith gestisce a partire da aprile 2006, i servizi di educativa territoriale e i gruppi appartamento
rivolti a pazienti psichiatrici in carico al Dipartimento di salute Mentale dell’ Azienda Sanitaria Locale TO 1.
Dall’anno 2010 la Cooperativa collabora con l’Associazione Evoluzione Self Help per la gestione di tre servizi di tipo residenziale rivolti a
pazienti psichiatrici e, in un caso, a nuclei familiari mamma-bimbo. La titolarità dei servizi è dell’Associazione, gli aspetti organizzativi e
gestionali nella conduzione dei servizi è affidata a personale Zenith.

Rev.02                                                          31-08-2012                                                                         4
È stato recentemente avviato il “Progetto Prometeo” rivolto al mercato privato. La sua realizzazione consiste nell’erogazione di interventi
territoriali di supporto educativo e assistenziale rivolti a utenza privata che necessita di supporto nel proprio ambiente di vita (pazienti
psichiatrici in abitazione propria, anziani, nuclei famigliari con minori problematici). La tipologia e la frequenza delle prestazioni offerte
vengono pianificate e progettate con i diretti interessati e le loro famiglie in risposta ai bisogni e alle attese specifici emergenti.
Le attività di lavoro prevedono procedure e protocolli che accompagnano il progetto dalla fase di conoscenza e di lettura dei bisogni,
all’individuazione del personale qualificato da impiegare, al monitoraggio e alla verifica del percorso in itinere, al coordinamento delle attività
in tutte le fasi di realizzazione del progetto.

Attività svolte

AREA DISABILI

Ente committente: Comune di Torino
Bacino di utenza: disabili intellettivi medio-lievi
Servizi erogati:
    Servizio residenziale di autonomia maschile sito in via Massena, 11 Torino
    Servizio di autonomia maschile ad alta prestazione sito in via Mezzenile, 1 Torino
    Servizio di autonomia femminile ad alta prestazione sito in c.so Francia, 163 Torino
    Servizi di supporto all’ autonomia, rivolti ad utenti residenti nella Città di Torino e in carico ai Servizi sociali
    Organizzazione e gestione di soggiorni estivi aperti al territorio cittadino

AREA PSICHIATRIA

1. Ente committente: A.S.L. TO 1
   Bacino di utenza:pazienti psichiatrici
   Servizi erogati:
          Laboratorio protetto di valutazione e avviamento al lavoro
          Servizio di educativa territoriale afferente ai Centri di Salute mentale di via San Secondo 29/bis –via Lombroso, 16 Torino, in
             collaborazione con il personale medico e infermieristico A.S.L.

Rev.02                                                           31-08-2012                                                                      5
 Servizi di educativa territoriale, gruppi appartamento, attività diurne afferenti al Centro di salute Mentale di via Montevideo, 46
           Torino, in collaborazione con il personale medico e infermieristico A.S.L.

2. Ente committente: A.S.L. TO 2
   Bacino di utenza:pazienti psichiatrici
   Servizi erogati: gestione educativa-assistenziale di servizi residenziali, semi-residenziali e diurni, in collaborazione con il personale medico e
   infermieristico A.S.L, nello specifico:
         11 Gruppi appartamento siti sul territorio dell’ASL TO 2
         Tre Comunità terapeutiche riabilitative di tipo B di cui due site in c.so Vigevano 58/60, una in c.so Brin, 5 Torino
         Centro diurno riabilitativo sito in via Sostegno, 33 Torino
         Quattro Centri di salute mentale: via C. Massaia, 11; c.so Toscana, 151; c.so Lecce, 43 ; c.so Francia73, Torino
         Day hospital “Il Nodo” sito in via Strabella, 78 Torino
         Servizio educativo e assistenziale svolto in collaborazione con il Servizio Sociale sito in via Strabella, 201 Torino

3. Ente committente: Associazione Evoluzione Self Help
   Bacino di utenza:pazienti psichiatrici
   Servizio erogato: prestazioni di tipo educativo e assistenziale
           Gruppo appartamento sito in via Sospello, 163 Torino
           Casa di accoglienza temporanea notturna sita in via Galliari, 12 Torino

AREA MADRI CON FIGLI IN CONDIZIONE DI FRAGILITA’

Ente committente: Associazione Evoluzione Self Help
Bacino di utenza: donne o madri con figli in condizioni di fragilità
Servizio erogato: accoglienza temporanea e supporto educativo
            Gruppo appartamento mamma-bimbo sito in via Tiziano, 36 Torino

Rev.02                                                          31-08-2012                                                                         6
“PROGETTO PROMETEO”

A chi è rivolto: clienti privati
Bacino di utenza: utenza privata che necessita di supporto nel proprio ambiente di vita (pazienti psichiatrici in abitazione propria, anziani,
nuclei famigliari con minori problematici).
Servizio erogato: intervento territoriale di supporto educativo e assistenziale

I NUMERI DELLA COOPERATIVA SOCIALE ZENITH

Nelle pagine da 8 a 11 sono descritti i servizi a cui si riferiscono gli impegni di qualità oggetto della Carta dei Servizi e per ognuno viene
presentata la tabella di epilogo dei principali impegni.
Per conoscere il miglioramento continuativo delle prestazioni e i risultati delle Indagini sulla Qualità percepita dai Clienti della Cooperativa
Sociale Zenith si può consultare il sito internet www.coopeartivazenith.it oppure richiederli via email al seguente indirizzo
cooperativazenith@cooperativazenith.it

                        Comuni/                Indirizzi di             Numero         Numero di   Orario del servizio     Personale      Ore di
                        Circoscrizioni/A.S     riferimento              Utenti         Servizi     tipo                    Zenith         servizio
                        .L. serviti                                     serviti        attivi                              occupato       erogato
“Servizi residenziali   Territorio Comune di   Via Ma sena, 11          5 x via        3           Fascia diurna 7 gg su   Educatori      Massena: h 56
di autonomia”           Torino                 Via Mezzenile, 1         Massena                    7                       -6 full time   sett. x 52 sett.
Comune di Torino                               C.so Francia, 163        4 x via                                            -2 part time   Mezzenile-
                                                                        Mezzenile-                                         O.S.S.         Francia
                                                                        c.so Francia                                       -1 full time   educatori: h 69
                                                                                                                           -1 part time   x 52 sett.
                                                                                                                                          OSS: h 29 sett.
                                                                                                                                          x 52 sett.

Rev.02                                                             31-08-2012                                                                            7
“Servizi semi-           Territorio Comune di     Domicilio degli           10             6               Fascia diurna dal       Educatori       h 97 sett. X 52
residenziali di          Torino                   assistiti                                                lunedì al venerdi’      -3 full time    sett.
supporto                                                                                                                           -2 part time
all’autonomia”
Comune di Torino
“Centri di Salute        Quartieri Lucento,       - via C.Massaia 11;
                                                                            In base alle   4               Lun-ven: h 9:00-13:00   Educatori       h 228 sett. x 52
Mentale”                 Vallette, Madonna di     c.so Toscana, 151;
                                                                            prese in                       14.00-17:00             -3 full time    sett.
ASL TO 2                                                                    carico dei                                             -5 part time
                         campagna, San            c.so Lecce, 47; c.so
                                                                            CSM
                         Donato,                  Francia, 73
                         Campidoglio.
“Comunità                Territorio Dip. Salute   C.so Vigevano, 58/60      60 (20 x 3     3               24 h su 24              Educatori       h 244 x 52
                         Mentale ASL TO 2         (II-III piano)            comunità)                      Educatori: h 8:00-      -15 full time   settimane (x
terapeutiche
                                                  C.so Brin, 5                                             20:00                   -7 part time    ciascuna
riabilitative”                                                                                             Infermieri: h 20:00-    Infermieri      comunità)
ASL TO 2                                                                                                   8.00                    -7 full time
Attività                 Territorio Dip. Salute   Via Strabella, 201        - X attività   2 (1 di         Lun.-ven.               Educatori       Educatori: h 76
educative.assistenzi     Mentale ASL TO 2                                   educative:/    educativa       Educatori: h 8:00-      2 full time     sett. x 52 sett.
ali afferenti                                                               - Assistenza   c.o. Ufficio    20:00                   1 part time     O.S.S. h 196 x
”Servizio sociale”                                                          domiciliare:   s.sociale, 1    O.S.S. h 8:00-22:00     O.S.S.          52 sett.
                                                                            35             presso il                               5 full time
ASL TO 2
                                                                                           domicilio dei                           1 part time
                                                                                           pazienti)
                         Territorio Dip. Salute   -Via Borgaro, 69          Circa 450      2               Lunedì: 14:00-17:00     Educatori       h 252 sett. x 52
“Centro diurno           Mentale ASL TO 2         -Centro Attività                                         Mart.-ven: h 9:00-      4 full time     sett.
riabilitativo”                                    Terapeutiche, c.so                                       17:00                   3 part time
ASL TO 2                                          Francia, 332                                                                     Tecnici
                                                                                                                                   4 part time
Day Hospital “Il         Territorio Dip. Salute   Via Strabella, 78         > 12 < = 18    1               Lun.-ven:               Educatori       Educatori: h
nodo”                    Mentale ASL TO 2                                                                  h 9:00-17:00            3 full time     152 sett. x 52
ASL TO 2                                                                                                   Sabato: h 8:00-14:00    2 part time     sett.
                                                                                                                                   O.S.S.          O.S.S. h 38
                                                                                                                                   1 full time     sett. x 52 sett.
Attività assistenziali   Regione Piemonte         C.so Svizzera, 164        Max 14         1               Lunedì-domenica         O.S.S.          h 112 sett. x
c/o “Servizio            Extra-regionale          c/o Osp. Amedeo di                                       h 7:00-23:00            5 part time     52 sett.
Psichiatrico                                      Savoia
di Diagnosi
e Cura” ASL TO 2

Rev.02                                                                 31-08-2012                                                                                 8
“Gruppi                  Territorio Dip. Salute    11 appartamenti sul       36              11             7 gg su 7, da 2 a 5 ore    Educatori      h 318 sett. x 52
appartamento”            Mentale ASL TO 2          DSM ASL TO 2                                             giornaliere, in            6 full time    sett.
ASL TO 2                                                                                                    relazione alla capacità    4 part time
                                                                                                            di accoglienza degli       Colf
                                                                                                            appartamenti               2 part time

 Servizio di             Territorio afferente i    Domicilo dei pazienti     Circa 90        c/o 2 Centri   Lun.-ven. h 9:00-17:00     Educatori      h 304 sett. x
educativa                CSM di via San                                                      di Salute                                 5 full time    52 sett.
territoriale afferente   Secondo 29/bis – via                                                Mentale                                   6 part time
“ Centri di Salute       Lombroso 16
Mentale” D.S.M.
NORD ASL TO 1
G. appartamento,                                   -CSM via Montevideo       In              6 gruppi       -Educativa territ. e       Educatori      H 320 sett. x 52
educativa                                          45                        Territoriale:   appartament    attività ambul.            2 full time    sett.
territoriale, attività                             -Appartamenti: via        25              o              Lun.-ven. h 9:00-17:00     11 part time
diurne afferenti                                   Ventimiglia, 76; C.so     GA 27                          -Gruppi appartamento:
                                                   Rosselli 105/10; via                                     fascia diurna variabile
“Centro di Salute
                         Territorio afferente il   Pizzorno, 3;                                             dal lun. al sabato.
Mentale” DSM SUD         CSM di via                via Tunisi, 118                                          Copertura domenica x
ASL TO 1                 Montevideo,45             -x l’educ. Territoriale                                  GA in via P. Tommaso
                                                   il domicilio dei                                         e via Verntimiglia
                                                   pazienti
“Progetto                Territorio della          Sede Zenith: via          Tutti coloro    /              Dipendente dalla           Educatori      Educatori: /
Prometeo” rivolto a      Provincia di Torino       Bellardi, 39              che ne                         domanda espressa           In base alle   Colf: /
clienti privati                                                              fanno                          con disponibilità diurna   richieste
                                                                             domanda e                      e notturna 7 gg su 7       del
                                                                             che                                                       momento
                                                                             rientrano                                                 Colf
                                                                             nei requisiti                                             In base alle
                                                                             previsti dal                                              richieste
                                                                             progetto                                                  del
                                                                                                                                       momento
“G. appartamento         Territorio del            Via Tiziano, 36           6               1              Lun-sabato                 Educatori      h 40 sett. x 52
mamma-bimbo “            Comune di Torino                                                                   nella fascia diurna        3 part time    sett.
Assoc. Evoluzione
Self Help
“Casa temporanea         Territorio                Via Galliari, 12          8               1              7 gg su 7 h 18:00-9:00     ADEST          h 105 sett. x 52
di accoglienza           ASL TO 1                                                                                                      5 part time    sett.
notturna”                ASL TO 2
Ass. .Evol. Self Help

Rev.02                                                                 31-08-2012                                                                                       9
“Gruppo                 Territorio            Via Sospello, 163        3          1              Lun-sabato              Educatori     h 19 sett. x 52
appartamento”           ASL TO 1                                                                 nella fascia diurna     1 part time   sett.
Assoc. Evoluzione       ASL TO 2
Self Help

GLI ENTI DI GOVERNO
Sono costituiti da:

Assemblea dei Soci
Consiglio d’Amministrazione
Presidente
Vice Presidente
Collegio Sindacale

Ogni servizio operativo prevede una struttura organizzativa costituita da:
Coordinatore servizi
Referente Educativo
Addetti (educatori, operatori socio sanitari, infermieri, colf)

Le rispettive competenze ed autorità sono definite nello Statuto, nel Regolamento Interno, nel Manuale per la Qualità.

CERTIFICAZIONI
Zenith sviluppa e mantiene i sistemi gestionali che consentono di meglio soddisfare le esigenze dei clienti, degli utenti e della collettività.
Questi sistemi sono costituiti da strumenti di pianificazione, controllo e documentazione occorrenti a prevenire i problemi e a migliorare i
risultati.
La Direzione ha sviluppato un modello organizzativo che garantisca il rispetto delle norme, onestà ed imparzialità nella gestione dell’operatività
quotidiana; correttezza nella gestione societaria e nell’impiego delle risorse; trasparenza e completezza dell’informazione; tracciabilità delle
operazioni; riservatezza delle informazioni e dei dati; prevenzione e gestione dei conflitti d’interesse; valorizzazione delle risorse umane; spirito
di servizio e responsabilità sociale, attenzione al territorio; qualità, sicurezza e controllo dei servizi erogati.

Rev.02                                                            31-08-2012                                                                         10
Rev.02   31-08-2012   11
TUTELA DEI CLIENTI E DEGLI UTENTI

Qualunque suggerimento, segnalazione positiva o negativa, reclamo può essere inoltrato alla Cooperativa Sociale Zenith in uno dei seguenti
modi:
        Telefonando al Numero 011 6989801;
        scrivendo alla Cooperativa Sociale Zenith, FILO DIRETTO CON LA CLIENTELA – Via Bellardi, 39 (TO) tel/fax 011-6989801
        via e-mail all'indirizzo filodirettoclienti@cooperativazenith.it
È importante indicare sempre il proprio nome e indirizzo e precisare le circostanze dei fatti (esempio, data, fatti e servizio interessato).
La Cooperativa Sociale Zenith garantisce una risposta scritta ad ogni reclamo entro dieci giorni lavorativi e un’eventuale risposta più dettagliata
entro venti giorni lavorativi.

RECAPITI UTILI PER IL PUBBLICO

Sito internet: www.cooperativazenith.it
Email per segnalazioni: filodirettoclienti@cooperativazenith.it.
Indirizzo postale: Cooperativa Sociale Zenith - Via Bellardi,39 (TO)
Tel/fax 011-6989801 – Operatori dal lunedì al venerdì (chiuso festivi) orario 9,00 – 17,00

Rev.02                                                           31-08-2012                                                                      12
PRINCIPI GENERALI DEL MODELLO ORGANIZZATIVO

I principi che hanno ispirato la costituzione della Cooperativa Sociale Zenith sono descritti nello STATUTO, nel REGOLAMENTO. La
Cooperativa adotta al suo interno e nelle relazioni con l’esterno un modello organizzativo che declina i valori e le regole comportamentali per
le quali si impegna nell’esercizio della propria attività, determina le responsabilità etico sociali dei “portatori d’interesse” (Organi Sociali, Soci,
Dipendenti, Collaboratori, Consulenti, Fornitori, Clienti, Pubblica Amministrazione) nei confronti dell’ente e viceversa, sia in termini di
principi generali sia in termini di condotte attese.
L’effettività delle disposizioni contenute nel modello organizzativo adottato è assicurata sia dal corpo di regole formalmente documentate
contenute nel Sistema Qualità, sia dal regime disciplinare.
La Cooperativa Sociale Zenith si è dotata di un modello organizzativo che contempla formalmente il corpo di regole per risultare conforme
alle prescrizioni contenute nella norma ISO 9001, nella legge 231/01, nella legge 196/03, nella legge 81/08.

Rev.02                                                          31-08-2012                                                                          13
POLITICA PER LA QUALITÁ E DOCUMENTI SOCIALI

La Direzione esprime il proprio impegno per lo sviluppo ed attuazione del modello organizzativo e per il suo miglioramento continuo:
        Comunicando all’intera organizzazione i principi, la politica, gli obiettivi e le strategie per la qualità attraverso riunioni verbalizzate e
         comunicazioni scritte;
        Comunicando all’intera organizzazione l’importanza di ottemperare ai requisiti dei clienti ed a quelli cogenti applicabili;
        diffondendola sia attraverso il Regolamento e lo Statuto, sia in sede di Riesame della Direzione che attraverso documenti a se stanti.
        Identificando obiettivi organizzativi e per la qualità, identificando opportuni indicatori per consentirne a tutti i responsabili gestori dei
         processi un opportuno periodico monitoraggio;Formalizzando la politica che si impegna ad adottare e perseguire per la qualità e per la
         gestione dell’organizzazione, documentandola e
        Eseguendo periodici riesami al fine di controllare la coerenza fra obiettivi determinati e strategie applicate, disponibilità di risorse e
         risultati ottenuti, l’adeguatezza del modello per la gestione aziendale e per la qualità messo in atto.

I PRINCIPI FONDAMENTALI DEL MODELLO ORGANIZZATIVO

ATTENZIONE AL TERRITORIO E INTEGRAZIONE SOCIALE DEI CITTADINI
Consapevole degli effetti della propria attività sul contesto di riferimento, sullo sviluppo economico e sociale e sul benessere generale della
collettività pone di conseguenza attenzione, nel proprio operato, a contemperare tali interessi.

RISPETTO DELL’ESSERE UMANO E VALORIZZAZIONE DELLA PERSONA
Riconosce la centralità delle Risorse Umane e l’importanza di stabilire e mantenere relazioni basate sulla lealtà e sulla fiducia reciproca,
valorizzando quanto possibile le aspirazioni e le capacità del singolo. Ritiene di primaria importanza l’informazione e la formazione continua
dei propri collaboratori e crede nella valorizzazione delle competenze distintive quale strumento per servizi efficaci ed efficienti ad alto valore
aggiunto per gli utenti ed i clienti.

Rev.02                                                           31-08-2012                                                                        14
UGUAGLIANZA A IMPARZIALITÀ
Eroga i propri servizi a tutti, senza distinzioni di sesso, razza, lingua, religione, opinioni, capacità fisica, sviluppando particolare attenzione alle
fasce più deboli e disagiate.

CONTINUITÀ
Consapevole degli effetti delle proprie attività sul contesto di riferimento opera nell’intento di garantire un servizio regolare che eviti
interruzioni e disagi sia ai clienti che agli utenti.

PARTECIPAZIONE
Confronto con la clientela, e con sue rappresentanze organizzate, sui problemi inerenti il servizio. Periodica raccolta di valutazioni della sua
qualità.

EFIFICIENZA E EFFICACIA
Aumento del valore del servizio, sintesi tra capacità di soddisfare i clienti ed economicità di erogazione del servizio.

I SERVIZI EROGATI

SERVIZI DI AUTONOMIA-SUPPORTO ALL’AUTONOMIA ACCREDITATI CON LA CITTÀ DI TORINO
I Servizi di autonomia sono rivolti a soggetti adulti con disabilità intellettiva di grado medio-lieve in possesso di discrete autonomie nella gestione della vita
quotidiana.
I presidi di questa tipologia presenti sul territorio cittadino sono:
        servizio di autonomia maschile sito in via Massena, 11 Torino aperto 365 giorni all’anno con copertura di personale educativo limitata ad alcune
         fasce orarie della giornata
        servizio di autonomia maschile ad alta prestazione sito in via Mezzenile, 1 Torino aperto 365 giorni all’anno con copertura educativa e assistenziale
         in orario 9:00-20:00
        servizio di autonomia femminile ad alta prestazione sito in corso Francia 163, Torino; aperto 365 giorni all’anno con copertura di personale
         educativa e assistenziale in orario 9:00-20:00

Rev.02                                                                  31-08-2012                                                                             15
    servizi di supporto all’autonomia con intervento presso il domicilio dell’utenza in cui il servizio reso è di natura esclusivamente educativa e
         finalizzato al supporto nella conduzione di una vita autonoma; l’entità dell’intervento, espresso in numero di ore erogate settimanali, varia da caso a
         caso in virtù dei bisogni emergenti e degli obiettivi del progetto educativo.
In tutti i servizi sopra elencati l’équipe educativa garantisce un servizio di reperibilità telefonica attivo 24 ore su 24 per la gestione delle emergenze di cui
possono usufruire sia gli ospiti dei servizi di autonomia che le persone seguite in supporto all’autonomia.
La titolarità delle persone prese in carico è dell’educativa territoriale handicap delle differenti Circoscrizioni cittadine; la gestione dei servizi e la progettualità
educativa messa in campo dagli operatori di Zenith prevede un lavoro condiviso con l’Ente pubblico di monitoraggio e di scambio costanti nel tempo sulle
differenti prese in carico.
Nella gestione dei servizi erogati lavorano due differenti équipe, di cui una (Servizi di autonomia) dotata di personale esclusivamente educativo, e l'altra
(Servizi di autonomia ad alta prestazione) anche con personale assistenziale.

I principi attuati per l’erogazione dei servizi
L'obiettivo primario del servizio è di analizzare i bisogni delle persone prese in carico, calibrando l'intervento a partire dalle competenze, abilità e autonomie
esistenti. Il riconoscimento delle capacità orienta tutto il processo di servizio, che viene negoziato con la persona e, se possibile, con i soggetti che
rappresentano il suo “mondo di riferimento” (familiari, tutori, amici). Il lavoro educativo si pone come obiettivo generale il raggiungimento della massima
autonomia possibile per i singoli soggetti e segue un approccio orientato alla globalità della persona, al riconoscimento della sua unicità e specificità.
Descrizione e informazione sui servizi che la cooperativa svolge nei Servizi di autonomia e di supporto all’autonomia
L’intervento educativo prevede il supporto degli ospiti in tutti gli aspetti del percorso di autonomia, connotandosi come azione di monitoraggio,
affiancamento e sostegno. Gli ospiti svolgono direttamente o, laddove presente, con l’ausilio del personale assistenziale, tutte le attività concernenti la
gestione del ‘sistema casa’ e della propria persona, svolgendo tutti gli impegni richiesti, oltre a quello lavorativo.
     In sintesi le attività svolte con e per l’utenza riguardano le seguenti aree:

   Cura di sé e dell’igiene personale
   Gestione sanitaria
   Gestione economica
   Gestione del tempo libero
   Gestione della casa
   Organizzazione di soggiorni estivi e vacanze
   Rapporti con i datori di lavoro

Rev.02                                                                  31-08-2012                                                                                   16
 Rapporti con la famiglia
 Rapporti con risorse esterne presenti sul territorio
 Rapporti con i servizi sociali
 Gestione di laboratori mirati
Per ciascun soggetto preso in carico viene elaborato e periodicamente verificato un progetto educativo in cui vengono declinati obiettivi mirati. Il progetto
viene condiviso con l’educativa territoriale di riferimento e con la persona coinvolta.
Si organizzano soggiorni estivi per gli utenti, tenendo conto dei periodi di ferie a disposizione degli stessi; i soggiorni possono essere aperti al territorio
cittadino. L’obiettivo dei soggiorni è quello di far trascorrere un periodo di vacanza ai partecipanti, permettendo loro di allargare la rete amicale in caso di
partecipazione alla vacanza anche di persone esterne al servizio.

Standard di qualità dei servizi erogati
Il monitoraggio della qualità erogata avviene per mezzo di un controllo di processo, integrato al sistema operativo, che consente di apportare, in tempi
brevi, gli eventuali correttivi sia in termini quantitativi che qualitativi. Per rilevare la soddisfazione e il grado di qualità che percepiscono i cittadini fruitori
dei servizi, la cooperativa svolge annualmente indagini attraverso questionari di gradimento e riunioni periodiche con i medici, le equipe, i familiari, gli
educatori di territorio, etc.

                                                                                                                                              IMPEGNI 2012

                                                        -Frequenza dei contatti con la rete di riferimento su base annua (famiglia, - = > 1 incontro al mese
                                                        educatori di territorio, riferimenti lavorativi, medici specialisti,etc.)

                                                        - Produzione dei progetti educativi individuali a periodo di osservazione        -100% entro 6 mesi
LIVELLO ATTENZIONE AI BISOGNI DEL concluso                                                                                               dall’inserimento
CLIENTE

                                                        -frequenza riunione ospiti
                                                                                                                                         -settimanale

Rev.02                                                                 31-08-2012                                                                                  17
- semestrale/annuale
                                       -frequenza verifica obiettivi dei progetti educativi individuali

MONITORAGGIO     SULLE   PRESE     IN -% PEI condivisi con l'Educatore Territoriale                                      -100%
CARICO                                 - N° incontri di verifica con l’educatore di territorio                           = > 1 all’anno

                                       - N° relazioni di aggiornamento prodotte
                                                                                                                         = > 1 all’anno

                                                                                                                         - ore erogate = ore
                                                                                                                         programmate
CAPACITA'   DI   CONTROLLO       DEL -Valutazione qualitativa e quantitativa dell’attività educativa e assistenziale di -disservizi/reclami gestiti=
SERVIZIO                               ogni operatore                                                                    disservizi-reclami emersi
                                                                                                                         -turn over del personale <
                                                                                                                         20% su base annua

                                       Frequenza verifica operatori da parte del referente                               -verifiche annuali

COMPETENZE DEL PERSONALE
                                       N° ore di formazione-supervisione al gruppo di lavoro                               = h 2 x 10 incontri annui

LIVELLO QUALITA' PERCEPITO             N. reclami pervenuti anche attraverso interviste con responsabili dei servizi
                                                                                                                                     < =1

                                                                                                                         --Aggiornamento
                                                                                                                         informativo e costante del
                                                                                                                         Responsabile     per    la
                                                                                                                         sicurezza di Zenith ai
SICUREZZA DEI SERVIZI                  -applicazione di quanto previsto dal D. lgs 81/2008 in materia di sicurezza
                                                                                                                         lavoratori
                                                                                                                         -Sopralluoghi        annuali
                                                                                                                         presso le strutture in cui
                                                                                                                         viene erogato il servizio

Rev.02                                                  31-08-2012                                                                                   18
SERVIZI GESTITI IN REGIME DI APPALTO CON L’ ASL TO 2

CENTRI DI SALUTE MENTALE
I servizi di riabilitazione sono destinati all’accoglienza di persone che soffrono di qualsiasi tipo di disagio psichico. L’ équipe di lavoro è caratterizzata da un
alto livello di integrazione tra risorse messe in campo dall’Ente pubblico e dalla Cooperativa Zenith; ne fanno parte educatori professionali, medici
psichiatri, infermieri e psicologi.
I Centri di salute Mentale afferenti al Dipartimento di Salute Mentale di ASL TO 2 in cui è prevista la figura dell’educatore a fianco del personale medico ed
infermieristico dell’ASL sono quattro:
        Ambulatorio di via Cardinal Massaia 11
        Ambulatorio di c.so Toscana, 151
        Ambulatorio di corso Lecce, 47
        Ambulatorio di corso Francia, 73
Gli ambulatori sono aperti tutto l’anno dal lunedì al venerdì in orario 9:00-13:00       14:00-17:00 e si rivolgono a tutta l’utenza territoriale dei quartieri
Lucento, Vallette, Madonna di Campagna, San Donato, Campidoglio,Parella.

I principi attuati per l’erogazione dei servizi
Principio fondante è la realizzazione di progetti individuali volti al miglioramento delle condizioni di vita dei soggetti che presentano problemi psichici. Per
questo sono svolte due fondamentali funzioni:la consultazione e il trattamento.
La consultazione o trattamento a breve termine consiste nell’accoglienza dell’utenza e prevede il filtro e la decodifica delle richieste. Il trattamento,
successivo alla presa in carico del paziente, coincide con la fase in cui l’educatore professionale, attraverso la comunicazione, l’empatia e il “fare con” dà il via
ad un processo di riabilitazione. Poiché la riabilitazione è la riacquisizione non solo di abilità e capacità ma anche del potere della propria intenzionalità e
decisionalità, l’educatore si inserisce nella vita del paziente come un agente che favorisce il cambiamento, dando senso e significato ad un processo
interrotto dalla patologia.

Descrizione e informazione sui servizi che la cooperativa svolge nei Centri di Salute Mentale
Fase di consultazione: è il lavoro di segreteria che consiste nell’accoglimento dell’utenza, nella consulenza telefonica, nel passaggio-filtro di informazioni
tra membri dell’équipe e vari servizi del territorio e nella gestione degli appuntamenti medici e psicologici. Inoltre, gli operatori di base svolgono la
fondamentale funzione del primo accoglimento dell’utenza coniugando la domanda del paziente e la risorsa del servizio.
Fase di trattamento: è la presa in carico effettiva del paziente attraverso un lavoro programmato di micro-équipe che nello specifico professionale
dell’educatore consiste nella realizzazione del progetto educativo individuale e nella costruzione di una rete di servizi socio-sanitari di supporto al paziente e

Rev.02                                                                31-08-2012                                                                                  19
al nucleo familiare. Questo tipo di lavoro con l’utenza si svolge attraverso una relazione costante e continuativa in ambulatorio, a domicilio o sul
territorio, che può prevedere anche accompagnamenti e momenti risocializzanti.

Standard di qualità dei servizi erogati

Il monitoraggio della qualità erogata avviene per mezzo di un controllo di processo, integrato al sistema operativo, che consente di apportare, in tempi
brevi, gli eventuali correttivi sia in termini quantitativi che qualitativi. Per rilevare la soddisfazione e il grado di qualità che percepiscono i cittadini fruitori
dei servizi, la cooperativa svolge annualmente indagini attraverso questionari di gradimento e riunioni periodiche con i medici, le équipes, i responsabili di
servizio, etc.

                                                                                                                                                IMPEGNI 2012

LIVELLO ATTENZIONE AI BISOGNI DEL -tempi di assegnazione dei casi/prima accoglienza                                                          -15gg
CLIENTE                           -frequenza delle riunioni d’équipe multi-professionali                                                     -settimanali

                                                       -aggiornamento delle “cartelle operatori di base” per i pazienti in carico            almeno 80% delle
MONITORAGGIO SULLE PRESE IN
                                                                                                                                             cartelle aggiornate nei
CARICO                                                                                                                                       tempi previsti

                                                       -assegnazione controllata dei casi presi in carico dal personale educativo dei -rispetto dei parametri
                                                       CSM e dalla committenza                                                        stabiliti dal CSM x
                                                                                                                                      l’assegnazione     dei
                                                                                                                                      casi

CAPACITA' DI CONTROLLO DEL                                                                                                                   - ore erogate = ore
SERVIZIO                                                                                                                                     programmate
                                                                                                                                             -disservizi/reclami
                                                       -Valutazione qualitativa e quantitativa dell’attività educativa di ogni operatore     gestiti = disservizi-
                                                                                                                                             reclami emersi
                                                                                                                                             -turn    over   del
                                                                                                                                             personale < 20% su
                                                                                                                                             base annua

Rev.02                                                                 31-08-2012                                                                                  20
-verifiche annuali
                             -Frequenza verifica operatori da parte del referente
                                                                                                             -rispetto del piano di
                                                                                                             formazione
COMPETENZE DEL PERSONALE
                             N° ore di formazione-supervisione al gruppo di lavoro                           = h 2 x 10 incontri
                                                                                                             annui

LIVELLO QUALITA' PERCEPITO   N. reclami pervenuti anche attraverso interviste con responsabili dei servizi            < =1

                                                                                                             -Aggiornamento
                                                                                                             informativo e costante
                                                                                                             del Responsabile per
                                                                                                             la sicurezza di Zenith
SICUREZZA DEI SERVIZI        -applicazione di quanto previsto dal D. lgs 81/2008 in materia di sicurezza     ai lavoratori
                                                                                                             -Sopralluoghi annuali
                                                                                                             presso le strutture in
                                                                                                             cui viene erogato il
                                                                                                             servizio

Rev.02                                      31-08-2012                                                                            21
COMUNITÀ TERAPEUTICHE RIABILITATIVE
L’area comunitaria prevede la presenza sul territorio di 3 comunità terapeutiche – riabilitative di tipo B adulti rivolte a pazienti psichiatrici . Le tre comunità
prevedono una copertura sulle 24 ore per 365 giorni all’anno. Inoltre, è previsto un servizio comprensivo di mensa su 4 pasti, lavanderia, pulizia di tutti i
locali, servizio di manutenzione. In merito alle attività svolte per ogni singolo ospite viene redatto e monitorato un P.E.I. (progetto educativo individuale).
Ciascuna struttura comunitaria ospita un numero massimo di 20 pazienti; l’équipe è di tipo multidisciplinare e prevede il lavoro integrato di educatori
professionali, infermieri professionali, infermieri per la copertura notturna del servizio, una psicologa, un medico responsabile.

I principi attuati per l’erogazione dei servizi
I principi attuati nel lavoro con i pazienti psichiatrici ospiti dell’area comunitaria trovano fondamento ed espressione nel perseguimento di una qualità
della vita soddisfacente, nel riconoscimento della tutela dei diritti e della dignità personale e nel superamento di ogni forma di situazione emarginante,
principi a cui tende il lavoro degli operatori centrato sul recupero educativo, lavorativo e sociale degli ospiti.
Conseguentemente, le finalità educative mirano all’autonomia personale a più livelli dei soggetti, al mantenimento-miglioramento della rete formale e
informale (famiglia, amicizie, riferimenti istituzionali e lavorativi), al miglioramento delle capacità relazionali tese a favorire una maggiore integrazione
sociale.

Descrizione e informazione sui servizi che la cooperativa svolge nell’area comunitaria
Le attività presenti all’interno delle strutture comunitarie sono:
        supporto nella cura di sé
        supervisione nell’assunzione quotidiana delle terapie
        accompagnamenti sul territorio in merito a questioni burocratiche e sanitarie
        monitoraggio della condizione psicofisica e gestione di eventuali diete in presenza di particolari patologie (sindrome metabolica, diabete,
         ipertensione, cardiopatie)
        sostegno nella gestione del denaro
        organizzazione di uscite sul territorio e di soggiorni estivi in località marine e montane
        organizzazione di gruppi strutturati con cadenze periodiche quali: psicoterapia di gruppo, gruppo social skill training, gruppo rilassamento, riunione
         d’équipe con ospiti, gruppo ginnastica dolce, atelier di arteterapia, gruppo decoupage, gruppo cinema, gruppo ippoterapia, gruppo danzaterapia,
         gruppo lettura giornali, gruppo cucina.

Rev.02                                                                31-08-2012                                                                                22
Ulteriori attività di gruppo sono organizzate in collaborazione con il Centro diurno del DSM: attività sportive, laboratori per attività artigianali, rivolte al
benessere, alle attività a contatto con la natura come il giardinaggio, ed alla vita di comunità. In merito agli aspetti progettuali e lavorativi gli educatori
curano i rapporti con assistenti sociali, referenti lavorativi, medici del CSM, case di cura.

Standard di qualità dei servizi erogati
Il monitoraggio della qualità erogata avviene per mezzo di un controllo di processo, integrato al sistema operativo, che consente di apportare, in tempi
brevi, gli eventuali correttivi sia in termini quantitativi che qualitativi. Per rilevare la soddisfazione e il grado di qualità che percepiscono i cittadini fruitori
dei servizi, la cooperativa svolge annualmente indagini attraverso questionari di gradimento e riunioni periodiche con i medici, le equipe, i familiari, gli
assistenti sociali, etc.

                                                                                                                                                IMPEGNI 2012

                                                        frequenza colloqui documentati con il medico e l’educatore                                    mensile
LIVELLO ATTENZIONE AI BISOGNI DEL
CLIENTE
                                                        frequenza riunioni d’equipe                                                                 settimanale

                                                        frequenza registrazioni stato ospiti
N° ore di formazione-supervisione al gruppo di lavoro                           = h 2 x 10 incontri annui

                                                                                                                       < =1
LIVELLO QUALITA' PERCEPITO   N. reclami pervenuti anche attraverso interviste con responsabili dei servizi

                                                                                                             -Aggiornamento
                                                                                                             informativo e costante
                                                                                                             del Responsabile per la
                                                                                                             sicurezza di Zenith ai
SICUREZZA DEI SERVIZI        -applicazione di quanto previsto dal D. lgs 81/2008 in materia di sicurezza
                                                                                                             lavoratori
                                                                                                             -Sopralluoghi     annuali
                                                                                                             presso le strutture in cui
                                                                                                             viene erogato il servizio

Rev.02                                      31-08-2012                                                                             24
CENTRO DIURNO

Il Centro Diurno è rivolto a tutti i pazienti del Dipartimento di Salute Mentale dell’A.S.L. TO 2 inviati dai propri medici psichiatri di riferimento degli
ambulatori. Ha attualmente sede in via Sostegno, 33.
Alcuni gruppi strutturati si tengono presso la sede del Centro Attività Territoriali sito in corso Francia, 332 oppure sul territorio cittadino.
La segreteria e l’accoglienza sono aperte il lunedì dalle h 14 alle 17:00, dal martedì al venerdì in orario 9:00-17:00
L’equipe è di tipo multi-professionale ed è composta da un medico psichiatra responsabile del servizio, Infermieri professionali di cui un referente,
psicologi, educatori Professionali di cui un referente, tecnici per le attività di danzaterapia, musicoterapia, ceramica e attività artistiche manuali.

I principi attuati per l’erogazione del servizio
È luogo di riabilitazione previsto dalla Legge obiettivo sulla salute mentale che svolge sostanzialmente la funzione di negoziazione tra sociale e sanitario e la
funzione di istituzione psichiatrica in quanto luogo in cui si avvia un processo di elaborazione e di trasformazione attraverso la cura. Da tale presupposto si
evince quanto una struttura come il Centro Diurno sia importante nella vita dei suoi fruitori in quanto facente funzione di “palestra” per il rientro nel
mondo esterno, luogo tutelato ma di sperimentazione del sé, in cui, un’eventuale altra “caduta” assume carattere di percorso e non di fallimento personale
o del progetto.

Descrizione e informazione sul servizio che la cooperativa svolge nel Centro diurno
Le attività del Centro sono:
        risocializzanti
        sportive risocializzanti
        laboratori (alcuni propedeutici al lavoro)
        attività espressive artistiche
        attività corporee
        attività espressive terapeutiche ( ad es. musicoterapica, danzaterapia, etc.)
        attività riabilitative culturali

Rev.02                                                                 31-08-2012                                                                             25
Standard di qualità dei servizi erogati
Il monitoraggio della qualità erogata avviene per mezzo di un controllo di processo, integrato al sistema operativo, che consente di apportare, in tempi
brevi, gli eventuali correttivi sia in termini quantitativi che qualitativi. Per rilevare la soddisfazione e il grado di qualità che percepiscono i cittadini fruitori
dei servizi, la cooperativa svolge annualmente indagini attraverso questionari di gradimento e riunioni periodiche con i medici, le equipe, i familiari, gli
assistenti sociali, etc.

                                                                                                                                                IMPEGNI 2012

                                                                                                                                              “scheda
                                                       - raccolta dati anamnestici dei pazienti inviati al servizio                          presentazione casi” x
LIVELLO DI ATTENZIONE AI BISOGNI                                                                                                             ciascun paziente
DEL CLIENTE                                                                                                                                  compilata entro
                                                                                                                                             l’inserimento

                                                       -media presenze del paziente alle attività assegnategli
                                                                                                                                             = > 60%

                                                       -frequenza aggiornamento cartelle cliniche
                                                                                                                                             semestrale

                                                                                                                                             => annuale
                                                       -frequenza contatti con i curanti

MONITORAGGIO              SULLE       PRESE       IN
CARICO                                                 -verifica obiettivi educativi                                                         Semestrale/annuale (a
                                                                                                                                             seconda dell’attività)

                                                                                                                                             mensile
                                                       Frequenza verifica dei dati rintracciabili dalla “schede rilevazione presenze” per
                                                       l’accoglienza

CAPACITA'          DI     CONTROLLO             DEL                                                                                            - ore erogate = ore
SERVIZIO                                               -Valutazione qualitativa e quantitativa dell’attività educativa e assistenziale di ogni programmate
                                                       operatore
                                                                                                                                               -turn over del
                                                                                                                                               personale < 20% su
                                                                                                                                               base annua

Rev.02                                                                  31-08-2012                                                                                   26
-frequenza verifica operatori da parte del referente                                  -annuale

COMPETENZE DEL PERSONALE
                             N° ore di formazione-supervisione al gruppo di lavoro                           = h 2 x 10 incontri
                                                                                                             annui

                             % questionari con punteggio medio > del 80% del punteggio massimo                       100%
LIVELLO QUALITA' PERCEPITO
                             N. reclami pervenuti anche attraverso interviste con responsabili dei servizi           < =1

                                                                                                             -Aggiornamento
                                                                                                             informativo e costante
                                                                                                             del Responsabile per
                                                                                                             la sicurezza di Zenith
SICUREZZA DEI SERVIZI        -applicazione di quanto previsto dal D. lgs 81/2008 in materia di sicurezza     ai lavoratori
                                                                                                             -Sopralluoghi annuali
                                                                                                             presso le strutture in
                                                                                                             cui viene erogato il
                                                                                                             servizio

Rev.02                                       31-08-2012                                                                          27
SERVIZIO EDUCATIVO E ASSISTENZIALE SVOLTO IN COLLABORAZIONE CON IL SERVIZIO SOCIALE ASL TO 2

L’Ufficio del Servizio sociale afferente al Dipartimento di Salute Mentale ASL TO 2 sito in via Strabella, 203 è rivolto a agli utenti in carico al DSM segnalati
dai medici curanti degli ambulatori. Il servizio viene reso tutto l’anno dal lunedì al venerdì in orario compreso tra le h 8:00 e le h 20:00 per il personale
educativo e in orario compreso tra le h 8:00 e le h 22:00 per il personale assistenziale. La sede non è aperta al pubblico in quanto utilizzata unicamente nel
lavoro per l’utenza. Il lavoro con l’utenza viene svolto presso gli ambulatori di competenza o presso la sede in cui il paziente lavora o viene inserito per
tirocini formativi. L’équipe di lavoro è di tipo multidisciplinare e prevede il lavoro integrato di assistenti sociali, di educatori professionali ed operatori
socio-sanitari.
Il Dipartimento di Salute Mentale dell’ASL TO 2 di Torino è l’unica realtà della provincia a disporre di educatori che si avvalgono di percorsi di valutazione
delle persone in carico al servizio finalizzati all’avviamento e al supporto di tirocini e inserimenti lavorativi.
Gli operatori socio-sanitari si occupano di assistenza presso il domicilio su mandato dei medici di riferimento degli assistiti.

I principi attuati per l’erogazione del servizio

Il supporto educativo e la guida alla riacquisizione delle capacità personali e lavorative, la sensibilizzazione e mediazione con l’ambiente
esterno sono il fondamento dell’intervento degli educatori. Questa importante funzione educativa si colloca tra l’intervento curativo/riabilitativo dei
servizi sanitari e il mondo esterno di cui il paziente deve riconoscere ed accettare le regole, superando la posizione di “assistito” e relazionandosi con gli altri
su un piano di parità e di riconoscimento delle rispettive capacità.
Il sostegno domiciliare facilita la gestione della quotidianità nell’ ambiente di vita della persona assistita e fornisce a domicilio del paziente quei servizi e
quegli strumenti che contribuiscono al mantenimento del massimo livello di benessere, salute e funzione.

Descrizione e informazioni sui servizi che la cooperativa svolge nell’ Ufficio del servizio sociale
I servizi educativi svolti in collaborazione con il servizio sociale si esplicano come di seguito:
Area lavoro:
               progetti specifici di inserimento al lavoro,
               tirocini finalizzati all’assunzione,
               tirocini osservativi/formativi,
               avvio a corsi di formazione pre-professionale.
                L’inserimento lavorativo comprende anche l’attività di tutoring rivolta ai pazienti che é finalizzata al mantenimento del posto di lavoro può

Rev.02                                                                 31-08-2012                                                                                28
essere rivolto solo al paziente o rivolto sia al paziente che al datore o ai colleghi di lavoro.
Area formazione:
Prevede l’attivazione di percorsi rivolti a:
             Pazienti appartenenti alla fascia più debole, i quali prima di accedere a fonti di lavoro che richiedono capacità produttiva e autonomia
                 individuale, devono necessariamente compiere un percorso graduale mirato al recupero della capacità lavorativa perduta;
             Pazienti che non si sono mai sperimentati in contesti lavorativi e che necessitano di una formazione mirata che consenta loro di
                 sperimentarsi ed acquisire capacità relazionali e/o professionali.
Area volontariato:
Il Servizio è finalizzato alla collaborazione con associazioni di volontariato per il supporto alle attività educative e assistenziali, quali:
              Accompagnamento a visite e commissioni varie;
              Gestione del tempo libero con attività ludico-ricreativo;
              Visite domiciliari per contrastare l’isolamento
Area domiciliarità:
Il servizio ha lo scopo di recuperare/mantenere nei pazienti l’autosufficienza residua attraverso il sostegno diretto alla cura della persona, del suo ambiente
domestico e al mantenimento/costruzione della rete sociale. Gli ambiti di intervento previsti sono pertanto i seguenti:
              Prestazioni di cura igienico-sanitaria di semplice attuazione (ad es. igiene personale, misurazione della pressione sanguigna, monitoraggio
                  sull’assunzione della terapia);
              Cura dell’ambiente domestico;
              Acquisto di generi alimentari e di prima necessità
              Preparazione dei pasti
              Disbrigo di pratiche amministrative
              Accompagnamento a visite
              Supporto nella gestione della rete relazionale

Standard di qualità dei servizi erogati
Il monitoraggio della qualità erogata avviene per mezzo di un controllo di processo, integrato al sistema operativo, che consente di apportare, in tempi
brevi, gli eventuali correttivi sia in termini quantitativi che qualitativi. Per rilevare la soddisfazione e il grado di qualità che percepiscono i cittadini fruitori
dei servizi, la cooperativa svolge annualmente indagini attraverso questionari di gradimento e riunioni periodiche con i medici, le equipe, gli assistenti
sociali, etc.

Rev.02                                                                 31-08-2012                                                                                  29
IMPEGNI 2012

LIVELLO DI ATTENZIONE AI BIUSOGNI Tempi di attesa per l’avvio di progetti approvati dal                     70%
                                              -n° obiettivi raggiunti/ n. dei progetti avviati

                                              % turn over                                                  -turn over del personale < 20% su base annua

                                              Frequenza verifica operatori da parte del referente          -annuale

COMPETENZE DEL PERSONALE
                                              N° ore di formazione-supervisione al gruppo di lavoro        = h 2 x 10 incontri annui

LIVELLO QUALITA' PERCEPITO                    N.reclami pervenuti e gestiti
DAY HOSPITAL “IL NODO”

Il Day Hospital è una struttura territoriale dedicata ad accogliere persone adulte seguite dal Dipartimento di Salute Mentale in situazioni di subacuzie che
provengono dal proprio domicilio, dal Servizio Psichiatrico di Diagnosi e Cura, dalle Case di Cura, dai Gruppi Appartamento e dalle Comunità. Il periodo di
ricovero può variare dalle due alle quattro settimane.
L’équipe che opera presso il Day Hospital è di tipo multi-professionale e prevede la presenza di educatori professionali e di un operatore O.S.S. che lavora in
stretta collaborazione con personale ASL, nello specifico con il medico psichiatra responsabile del servizio, infermieri professionali, psicologi, eventuali
tirocinanti con differenti profili professionali.
Il Day hospital “Il Nodo” è sito in via Stradella, 78 Torino. Il servizio è aperto dal lunedì al venerdì in orario 9:00-17:00, il sabato dalle h 8:00 alle h 14:00.

I principi attuati per l’erogazione del servizio

Nell’ambito del DSM il Day hospital è un luogo che mantiene i contatti con tutti gli altri servizi del Dipartimento in quanto i pazienti sono
inviati dai medici degli ambulatori, dell’SPDC, dei Gruppi Appartamento, delle Comunità e sono frequenti i contatti con il Centro Diurno e il
Servizio Sociale e risulta dunque fondamentale una condivisione del progetto sul paziente ed una restituzione del percorso svolto in Day
Hospital. In tale contesto l’obiettivo del servizio è quello di aiutare il paziente ad affrontare i periodi critici successivi o in alternativa ad un
ricovero in SPDC o in Casa di cura, monitorare i cambi di terapia, favorire l’aggancio terapeutico presso i servizi del DSM, fornire ricoveri “di
sollievo” per le famiglie o per altri servizi. Il Day Hospital consente un periodo di cura intensivo a breve termine durante il quale si promuove il
coinvolgimento attivo del paziente al proprio percorso di cura.

Descrizione e informazioni sui servizi che la cooperativa svolge nell’ Ufficio del servizio sociale
L’educatore professionale in Day hospital segue l’accoglienza del paziente, l’osservazione sul funzionamento del paziente, i momenti e le attività informali,
le attività strutturate, i momenti di colloquio con il medico o quelli informali. La peculiarità del lavoro educativo in Day hospital consiste in una capacità di
motivare il paziente alla frequenza e di individuare e valutare le aree di funzionamento del paziente.
L’Operatore Socio Sanitario si occupa della parte alberghiera del servizio ed è di supporto all’educatore per le competenze educative e all’infermiere per le
competenze sanitarie.

Standard di qualità dei servizi erogati
Il monitoraggio della qualità erogata avviene per mezzo di un controllo di processo, integrato al sistema operativo, che consente di apportare, in tempi
brevi, gli eventuali correttivi sia in termini quantitativi che qualitativi. Per rilevare la soddisfazione e il grado di qualità che percepiscono i cittadini fruitori

Rev.02                                                                 31-08-2012                                                                                  31
dei servizi, la cooperativa svolge annualmente indagini attraverso questionari di gradimento e riunioni periodiche con i medici, le equipe, i familiari, gli
assistenti sociali, etc.

                                                                                                                                           IMPEGNI 2012
                                                    frequenza presenze del paziente alle attività del day hospital                       Valutazione qualitativa

MONITORAGGIO SULLE PRESE IN                         partecipazione alle “riunioni ospiti”
                                                                                                                                                 -100%
CARICO
                                                                                                                                         -100%             ”foglio
                                                    assunzione delle terapie                                                             assunzione      terapie”
                                                                                                                                         compilati

                                                                                                                                           - riunioni d’équipe
CAPACITA’ DI CONTROLLO DEL                                                                                                                 multidisciplinari con
                                                    -Valutazione qualitativa delle attività educative e assistenziali svolte presso il Day frequenza settimanale
SERVIZIO                                            hospital
                                                                                                                                           -turn      over    del
                                                                                                                                           personale < 20% su
                                                                                                                                           base annua

                                                    -frequenza verifica operatori da parte del referente                                        -annuale

COMPETENZE DEL PERSONALE
                                                    N° ore di formazione-supervisione al gruppo di lavoro                                = h 2 x 10 incontri
                                                                                                                                         annui
LIVELLO QUALITA' PERCEPITO
                                                    N. di reclami pervenuti anche attraverso interviste con responsabili dei servizi
ATTIVITA’ ASSISTENZIALI PRESSO SERVIZIO PSICHIATRICO DI DIAGNOSI E CURA

E’ rivolto a tutte le persone inviate dal Dipartimento Emergenza e Accettazione dell’Ospedale Maria Vittoria.
Le attività di natura assistenziale presso il reparto vengono erogate da Operatori Socio Sanitari attraverso un lavoro strettamente integrato con quello del
personale ASL (responsabile infermieristico, medici, OSS, ausiliari).
Il reparto SPDC in cui è impiegato personale Zenith è afferente all’Ospedale Amedeo di Savoia sito in Corso Svizzera, 164 Torino.
L’attività è svolta presso il reparto con una copertura del servizio 7 giorni su 7 per 365 giorni all’anno, sviluppata su due turni (h 7:00-14:30, 14:00-22:30).

Descrizione e informazione sui servizi che la cooperativa svolge nell’ SPDC

Le attività svolte dagli operatori socio sanitari all’interno del reparto con i ricoverati sono:
              cura dell’igiene
              attività risocializzanti e ricreative
              collaborazione nella distribuzione dei pasti
              accompagnamento dei pazienti in altri reparti (per esami e visite da effettuare)
              partecipazione ai gruppi terapeutici
              supporto agli infermieri nella somministrazione dei farmaci e monitoraggio dei parametri vitali

Standard di qualità dei servizi erogati

Il monitoraggio della qualità erogata avviene per mezzo di un controllo di processo, integrato al sistema operativo, che consente di apportare, in tempi
brevi, gli eventuali correttivi sia in termini quantitativi che qualitativi. Per rilevare la soddisfazione e il grado di qualità percepita la Cooperativa svolge
annualmente indagini attraverso questionari di gradimento/interviste e riunioni periodiche con il caposala del reparto.

Rev.02                                                              31-08-2012                                                                               33
IMPEGNI 2012

                                                                                                                               -quaderno consegne
MONITORAGGIO     SULLE   PRESE    IN -passaggio di consegne con l’infermiere                                                   compilato ad ogni
CARICO                                                                                                                         cambio turno

                                       - incontro con medici e infermieri                                                      -quotidiani

                                                                                                                               -turn    over  del
                                       -valutazione qualitativa e quantitativa delle attività assistenziali svolte presso il
                                                                                                                               personale < 20% su
                                       reparto
                                                                                                                               base annua
                                                                                                                               -disservizi/reclami
CAPACITA’   DI   CONTROLLO       DEL                                                                                           gestiti=disservizi/recl
SERVIZIO                                                                                                                       ami emersi

                                                                                                                                    -quotidiano
                                       -frequenza incontri equipe multi-disciplinare durante il periodo di degenza

COMPETENZE DEL PERSONALE               -frequenza verifica operatori da parte del referente                                           -annuale

LIVELLO QUALITA' PERCEPITO             N. di reclami pervenuti anche attraverso interviste con responsabili dei servizi
Puoi anche leggere
DIAPOSITIVE SUCCESSIVE ... Annulla