CAPITOLATO PRESTAZIONALE PER L'AFFIDAMENTO DEL FORNITURA E POSA IN OPERA DI SISTEMI DI TELECONTROLLO E DI CORPI ILLUMINANTI

 
CAPITOLATO PRESTAZIONALE PER L'AFFIDAMENTO DEL FORNITURA E POSA IN OPERA DI SISTEMI DI TELECONTROLLO E DI CORPI ILLUMINANTI
Città di Spoleto
                                                 www.comunespoleto.gov.it

                                    CAPITOLATO PRESTAZIONALE

       PER L’AFFIDAMENTO DEL FORNITURA E POSA IN OPERA DI
          SISTEMI DI TELECONTROLLO E DI CORPI ILLUMINANTI
            NEGLI IMPIANTI DI PUBBLICA ILLUMINAZIONE DEL
                         CENTRO DI SPOLETO
  Art. 1. Premessa
       La Stazione appaltante con Deliberazione di Giunta comunale 50 del 9/3/2017
  e successiva rettifica avvenuta con Deliberazione di Giunta comunale n° 183 del
  22/6/2017 ha approvato il progetto “Agenda urbana - Por Fesr 2014/2020 -
  Fornitura e posa in opera di corpi illuminanti e di sistemi di telecontrollo negli
  impianti di pubblica illuminazione del centro di Spoleto - Approvazione progetto
  tecnico di base”.
        Con il presente l’appalto questa amministrazione intende pertanto dotarsi di
  soluzioni tecnologiche per la riduzione dei consumi energetici delle reti di
  illuminazione pubblica e il supporto di servizi digitali aggiuntivi, nell’ambito del
  Programma di sviluppo urbano sostenibile “Spoleto moves”.
       Ai sensi dell'art. 34 del d.lgs. 50/2016, il presente appalto contribuisce al
  conseguimento degli obiettivi ambientali previsti dal Piano d'azione per la
  sostenibilità ambientale dei consumi attraverso l'adozione delle specifiche tecniche
  e delle condizioni contrattuali di cui al Decreto del Ministero dell'Ambiente 23
  dicembre 2013 (Supplemento ordinario alla G.U. n. 18 del 23 gennaio 2014).

  Art. 2. Oggetto dell’appalto
        L'appalto ha per oggetto la fornitura e posa in opera di corpi illuminanti con
  sistemi ad alta efficienza e basso impatto ambientale della rete di illuminazione
  stradale, nell’ambito del Programma di sviluppo urbano sostenibile “Spoleto
  moves”, di sistemi centralizzati di telecontrollo e regolazione per la gestione della
  rete di pubblica illuminazione finalizzati alla riduzione dei consumi energetici e alla
  predisposizione della rete di pubblica illuminazione per il supporto ad altri servizi in
  ottica smart grid.

         La fornitura consiste nella introduzione di sistemi centralizzati di telecontrollo
  e regolazione per la gestione della rete di pubblica illuminazione finalizzati alla
  riduzione dei consumi energetici, nella predisposizione della rete di pubblica
  illuminazione per il supporto ad altri servizi in ottica smart grid e nella sostituzione
  di corpi illuminanti con sistemi ad alta efficienza e basso impatto ambientale della
                                                                                                                     1/30
__________________________________________________________________________________________________________________
                                    Città di Spoleto – Piazza del Comune n 1 – 06049 Spoleto (PG)
                                             Telefono +39 0743.2181- Fax +39 0743.40391
                                                C.F. 00316820547 – P.I. 00315600544
                                               Sito internet: www.comunespoleto.gov.it
                               www.facebook.com/comunedispoleto;www.twitter.com/comunedispoleto
                                              PEC: comune.spoleto@postacert.umbria.it
CAPITOLATO PRESTAZIONALE PER L'AFFIDAMENTO DEL FORNITURA E POSA IN OPERA DI SISTEMI DI TELECONTROLLO E DI CORPI ILLUMINANTI
Città di Spoleto
                                                 www.comunespoleto.gov.it

  rete di illuminazione stradale in un ottica di ciclo di vita ai sensi del Piano d'azione
  per la sostenibilità ambientale dei consumi nel settore della pubblica
  amministrazione (PAN GPP) e del decreto del Ministro dell'Ambiente e della tutela
  del Territorio e del Mare 23 dicembre 2013 (Supplemento ordinario alla G.U. n. 18 del
  23 gennaio 2014).
         Il risultato finale è finalizzato al contenimento dei consumi energetici, alla
  migliore illuminazione stradale e alla predisposizione di della rete per supportare
  servizi aggiuntivi.

  Art. 3. Obiettivi
        Gli interventi sui sistemi di pubblica illuminazione dovranno conseguire il
  raggiungimento di due obiettivi principali, quali:
  • la riduzione del consumo di energia elettrica, da conseguire in misura non
  inferiore a 0,18 Gwh all’anno;
  • la predisposizione della rete di illuminazione per il supporto alla fornitura di altri
  servizi informativi (cosiddetti smart services es: accesso alla rete pubblica urbana,
  videosorveglianza, pannelli a messaggio variabile, rilevatore di inquinamento
  atmosferico, caricabatterie per veicoli elettrici, ecc.) di valore aggiunto per il
  territorio.
        Gli impianti elettrici su cui andrà fornito e posto in opera il sistema di
  telecontrollo e telegestione e installati i nuovi apparecchi luminosi sono riportati per
  esteso nell’allegato A al presente capitolato.

  3.1 Obiettivo specifico 1 - Telediagnosi e telegestione del singolo punto
  luce e predisposizione di servizi aggiuntivi
  Per il raggiungimento del primo obiettivo dovrà essere fornito e posto in opera un
  sistema di controllo e gestione da remoto ad onde convogliate per impianti di
  pubblica illuminazione con programmazione finale, sugli impianti elettrici elencati in
  tabella 1.
  Il sistema di controllo e gestione dovrà essere dotato di dispositivi che consentono il
  trasferimento di dati digitali, in modo da poter utilizzare la linea dell’illuminazione
  per una pluralità di servizi aggiuntivi.
  Le parti da installare per il corretto funzionamento del sistema sono le seguenti:
  1. dispositivo di controllo e comando lampada: dispositivo elettronico da installare
     in corrispondenza di ogni lampada. E’ in grado di diagnosticare eventuali
     malfunzionamenti della lampada, di comandare l’accensione e/o lo spegnimento

                                                                                                                     2/30
__________________________________________________________________________________________________________________
                                    Città di Spoleto – Piazza del Comune n 1 – 06049 Spoleto (PG)
                                             Telefono +39 0743.2181- Fax +39 0743.40391
                                                C.F. 00316820547 – P.I. 00315600544
                                               Sito internet: www.comunespoleto.gov.it
                               www.facebook.com/comunedispoleto;www.twitter.com/comunedispoleto
                                              PEC: comune.spoleto@postacert.umbria.it
CAPITOLATO PRESTAZIONALE PER L'AFFIDAMENTO DEL FORNITURA E POSA IN OPERA DI SISTEMI DI TELECONTROLLO E DI CORPI ILLUMINANTI
Città di Spoleto
                                                 www.comunespoleto.gov.it

       della lampada, di regolarne il flusso luminoso e di filtrare i disturbi generati dalla
       lampada.
  2. dispositivo di controllo e comando armadio: dispositivo da collocare nel quadro
     elettrico di comando che alimenta le linee d’illuminazione. E’ in grado di
     “dialogare” con i dispositivi di controllo e comando lampada grazie alle linee
     elettriche esistenti, di eseguire tutti i controlli a livello di quadro elettrico e di
     linee d’alimentazione comunicando eventuali anomalie via GPRS al supervisore
     per la gestione dei dati o, in casi di particolare gravità, direttamente al personale
     incaricato di intervenire, mediante SMS o chiamata; ricevere le istruzioni dal
     supervisore, al quale è possibile accedere in rete locale o mediante Internet, per
     l’esecuzione    di    comandi     d’accensione/spegnimento         impianti   secondo
     programmazione da orologio astronomico per programmi giornalieri, settimanali,
     annuali, nonché per l’esecuzione di comandi e controlli di attivazioni ausiliarie.

  3. unità di supervisione: è una macchina server che consente l’accesso, di 1 o più
     computer tramite Web, al software di gestione e controllo degli impianti di
     illuminazione. È in grado di visualizzare tutti i malfunzionamenti occorsi sugli
     impianti e di programmare manualmente o automaticamente l’accensione e/o lo
     spegnimento di tutte le lampade.
  In particolare si prevede l’uso del sistema di comunicazione ad onde convogliate
  che elimina la necessità di cablaggi aggiuntivi e presenta la flessibilità di attuare
  comandi in modo dinamico, in zone diverse e in orari diversi (modificabili in ogni
  momento a seconda delle necessità) per la parzializzazione degli impianti
  (spegnimento selettivo di singoli punti luminosi), e/o la riduzione del lusso luminoso
  dei medesimi.
  La telegestione deve consentire, per ogni apparecchio luminoso di operare da
  remoto i seguenti comandi:
  • ricevere da ciascun punto luminoso le informazioni sulle condizioni di stato
  (acceso / spento) e di malfunzionamento;
  • inviare a ciascun punto luminoso istruzioni per comandi di accensione/
  spegnimento;
  • inviare a ciascun punto luminoso istruzioni per comandi di funzionamento a piena
  potenza / potenza ridotta (per lampade dotate di alimentatori di potenza);
  • inviare a ciascun punto luminoso istruzioni per la regolazione graduale
  (dimmeraggio) del flusso luminoso (per lampade dotate di alimentatori elettronici
  dimmerabili).
  • ricevere da ciascun punto luminoso segnale di condensatore guasto o rifasamento
  insufficiente;
  • ricevere da ciascun punto luminoso segnale di lampada in esaurimento
  (lampeggiante);
                                                                                                                     3/30
__________________________________________________________________________________________________________________
                                    Città di Spoleto – Piazza del Comune n 1 – 06049 Spoleto (PG)
                                             Telefono +39 0743.2181- Fax +39 0743.40391
                                                C.F. 00316820547 – P.I. 00315600544
                                               Sito internet: www.comunespoleto.gov.it
                               www.facebook.com/comunedispoleto;www.twitter.com/comunedispoleto
                                              PEC: comune.spoleto@postacert.umbria.it
CAPITOLATO PRESTAZIONALE PER L'AFFIDAMENTO DEL FORNITURA E POSA IN OPERA DI SISTEMI DI TELECONTROLLO E DI CORPI ILLUMINANTI
Città di Spoleto
                                                 www.comunespoleto.gov.it

  • ricevere da ciascun punto luminoso segnale di lampada in corto circuito;
  • ricevere da ciascun punto luminoso segnale di fusibile guasto;
  • ricevere da ciascun punto luminoso segnale di assenza di corrente (circuito
  lampada non collegato).
  Il sistema dovrà essere predisposto per supportare i cosiddetti smart services (es:
  accesso alla rete pubblica urbana,videosorveglianza, pannelli a messaggio variabile,
  rilevatore di inquinamento atmosferico, caricabatterie per veicoli elettrici, WiFi,
  gestione parcheggi).
  La parzializzazione degli impianti e la riduzione del lusso luminoso rispondono
  all’esigenza di razionalizzare la risorsa energetica in quegli orari e periodi in cui
  l’afflusso di persone e veicoli è ridotto, creando benefici economici e ambientali.
  Il dispositivo elettronico dovrà essere compatibile con qualsiasi lampada (tipo,
  potenza, marca) esistente sul mercato e potrà essere installato indifferentemente
  nel pozzetto, nell’asola del palo o all’interno del corpo illuminante.
  Il dispositivo di controllo e comando dovrà comprendere un orologio astronomico
  per l’accensione e lo spegnimento al variare della stagione ed ridurre le dispersioni
  di linea per basso fattore di potenza.
  L’unità di supervisione è costituita da server virtuale operante su piattaforma
  remota che consente l’accesso tramite web browser al software di gestione e
  controllo degli impianti di illuminazione pubblica e di gestione dei quadri, ed i
  sensori eventualmente ad essi associati.
  Il software applicativo, modulare e personalizzabile è in grado di:
  - visualizzare tutti gli eventi di malfunzionamento occorsi sugli impianti, in modo
  dettagliato per ogni singolo quadro di distribuzione, linea di partenza, lampada,
  accessorio, evidenziandone la tipologia e l’orario esatto dell’evento;
  - programmare manualmente o automaticamente l’accensione / spegnimento /
  riduzione di tutte le lampade associate al singolo quadro;
  - programmare manualmente o automaticamente l’accensione / spegnimento /
  riduzione delle singole lampade in modo differenziato secondo le esigenze del
  gestore o dell’amministrazione.
  - inserire schede anagrafiche per ogni quadro e lampada dell'impianto
  - gestire tre numeri di emergenza per l'invio di allarmi via sms al manutentore o al
  server
  - effettuare l’import/export dei dati in formato Xml o Webservices
  - effettuare la gestione integrata dei servizi

                                                                                                                     4/30
__________________________________________________________________________________________________________________
                                    Città di Spoleto – Piazza del Comune n 1 – 06049 Spoleto (PG)
                                             Telefono +39 0743.2181- Fax +39 0743.40391
                                                C.F. 00316820547 – P.I. 00315600544
                                               Sito internet: www.comunespoleto.gov.it
                               www.facebook.com/comunedispoleto;www.twitter.com/comunedispoleto
                                              PEC: comune.spoleto@postacert.umbria.it
CAPITOLATO PRESTAZIONALE PER L'AFFIDAMENTO DEL FORNITURA E POSA IN OPERA DI SISTEMI DI TELECONTROLLO E DI CORPI ILLUMINANTI
Città di Spoleto
                                                 www.comunespoleto.gov.it

  Il software applicativo, è concepito per essere facilmente personalizzato alle
  esigenze del singolo gestore. Il trasferimento delle informazioni e l’invio delle
  configurazioni ai dispositivi di comando / controllo quadro elettrico deve essere
  effettuato tramite il sistema di comunicazione GPRS.
  3.1.A. Gestione da remoto tramite Rete internet
  Il server di gestione deve essere installato su piattaforma cloud. È esclusa
  l’installazione di un server fisico presso le sedi del Comune di Spoleto. Il sistema
  deve essere altamente affidabile e deve consentire di fornire prestazioni innovative
  tipiche del mondo internet.
  Il sistema di gestione non deve richiedere l'installazione di alcun hardware specifico
  per l’accesso alla piattaforma e/o ai dati. L’utilizzo di una soluzione “cloud based”
  deve permettere di operare sul sistema attraverso qualsiasi computer collegato a
  internet, tramite accesso e verifica delle credenziali degli utenti che ne hanno i
  relativi diritti.
  La connettività con i vari punti luce e i punti di controllo dei quadri e l’accessibilità
  alla piattaforma di gestione è parte integrante del servizio di fornitura del presente
  appalto, così come i necessari costi di connettività, la relativa gestione dei fornitori
  e dei provider, nonché l’accessibilità e la manutenzione della piattaforma fanno
  parte della fornitura del servizio.

  3.1.B. Connettività dati e commissioning
  La connettività per l’acquisizione dei dati dovrà essere garantita da sistemi di
  trasmissione dati puntuali tramite moduli GPRS o in alternativa tramite sistemi ad
  onde convogliate con accentramento dei dati all’interno dei quadri elettrici di
  comando e successiva trasmissione al sistema generale di gestione. Anche la
  trasmissione dei dati dal quadro al sistema di acquisizione centrale dovrà avvenire
  tramite comunicazione GPRS.
  Sono escluse in generale tecnologie di trasmissione punto-punto ad onde radio. La
  tecnologia di trasmissione ad onde radio può essere utilizzata per risolvere limitate
  aree di intervento o per risolvere situazioni particolari non altrimenti tecnicamente
  risolvibili.
  Nell’applicazione della tecnologia ad onde convogliate resta carico dell’offerente la
  progettazione esecutiva del sistema di controllo da applicare sulla quadristica
  esistente o a progetto.
  È a capo dell’offerente la messa in servizio dello stesso, con la completa
  implementazione dei dati anagrafici, planimetrici e cartografici dei corpi illuminati e
  dei quadri elettrici oggetto del controllo.

                                                                                                                     5/30
__________________________________________________________________________________________________________________
                                    Città di Spoleto – Piazza del Comune n 1 – 06049 Spoleto (PG)
                                             Telefono +39 0743.2181- Fax +39 0743.40391
                                                C.F. 00316820547 – P.I. 00315600544
                                               Sito internet: www.comunespoleto.gov.it
                               www.facebook.com/comunedispoleto;www.twitter.com/comunedispoleto
                                              PEC: comune.spoleto@postacert.umbria.it
CAPITOLATO PRESTAZIONALE PER L'AFFIDAMENTO DEL FORNITURA E POSA IN OPERA DI SISTEMI DI TELECONTROLLO E DI CORPI ILLUMINANTI
Città di Spoleto
                                                 www.comunespoleto.gov.it

  Qualsiasi intervento per la predisposizione ed installazione di filtri capacitivi per la
  pulizia del segnale o amplificatori di segnale, o qualsiasi altro dispositivo necessario
  al corretto funzionamento della connettività, da dover inserire nell’impianto in fase
  di commissioning saranno ad esclusivo onere dell’offerente. Si precisa che la
  lunghezza delle linee elettriche afferenti ai quadri sarà di volta in volta variabile,
  così come le tipologie di cavo, la posa, le connessioni etc. La lunghezza delle singole
  linee elettriche di alimentazione dei corpi illuminanti in derivazione di quadri sarà
  non superiore a 4.000 m, e di questo l’offerente dovrà tenerne conto in fase di
  offerta tecnica/tecnologica.
  Il commissioning comprende, per ogni lotto di fornitura, una sessione di
  addestramento del personale indicato dalla Stazione Appaltante, da tenersi presso
  la sede indicata dal Stazione Appaltante nell’ambito del Comune di Spoleto,
  finalizzata all’utilizzo e manutenzione del sistema della durata minima n°4 ore. Art.
  43 – Software di gestione e controllo –
  3.1.C. Software di gestione e controllo
  Il software di gestione e controllo dell’impianto di illuminazione pubblica dovrà
  essere appoggiato su un archivio dati in “cloud”, della stazione appaltante o del
  costruttore; non è ammesso un sistema che preveda l’obbligo di mantenere anche
  solo una parte dei dati su server locali.
  Il software dovrà prevedere password di accesso di diverso livello.
  Il server di gestione o piattaforma web si deve inserire in una architettura che
  consente di fornire prestazioni innovative tipiche del mondo internet. Le più
  significative riguardano la possibilità di:
  -    accedere simultaneamente da più postazioni all’archivio dati ed eventi che
       contiene le condizioni operative degli impianti (stato di funzionamento, anomalie
       presenti, interventi effettuati, ecc.);
  -    riconfigurare dinamicamente e da diverse postazioni abilitate il ciclo di
       funzionamento dell’impianto, secondo esigenze e logiche personalizzate e
       alternative;
  -    fornire supporto e assistenza da remoto al cliente;
  -    caricare/aggiornare da remoto il software applicativo gestionale al rilascio di
       nuove releases, e/o nuove funzionalità.
  -    caricare/aggiornare da remoto il software applicativo per la gestione del
       cartografico.
  Il costo relativo al software di gestione e controllo, dei suoi aggiornamenti e
  dell’hosting è compensato all’interno dei costi relativi ai singoli componenti di
  campo del sistema di gestione e controllo.

                                                                                                                     6/30
__________________________________________________________________________________________________________________
                                    Città di Spoleto – Piazza del Comune n 1 – 06049 Spoleto (PG)
                                             Telefono +39 0743.2181- Fax +39 0743.40391
                                                C.F. 00316820547 – P.I. 00315600544
                                               Sito internet: www.comunespoleto.gov.it
                               www.facebook.com/comunedispoleto;www.twitter.com/comunedispoleto
                                              PEC: comune.spoleto@postacert.umbria.it
CAPITOLATO PRESTAZIONALE PER L'AFFIDAMENTO DEL FORNITURA E POSA IN OPERA DI SISTEMI DI TELECONTROLLO E DI CORPI ILLUMINANTI
Città di Spoleto
                                                  www.comunespoleto.gov.it

  3.1.D. Caratteristiche                    del      software          di     supervisione             del     sistema   di
  telecontrollo
  Il software di controllo consente di interagire con gli impianti di illuminazione
  esterna ed i dispositivi di telecontrollo, permettendo di creare ed inviare
  configurazioni da interfaccia web e di visualizzare in tempo reale lo stato di ogni
  lampada tele controllata, gli eventi occorsi sull’impianto, le misure dei consumi e
  parametri di rete elettrica, una cartografica che mostra i punti luce ed i quadri
  evidenziandone lo stato o la distribuzione dei punti luce sulle diverse linee o altro.
  Il software garantisce la protezione all’accesso dei collegamenti remoti tramite login
  e password d'accesso, diversificate per livelli, e consente le seguenti attività:
       -    capacità di configurazioni dei quadri periferici;
       -    capacità di eseguire connessioni remote in modo automatico e manuale;
       -    possibilità di eseguire connessioni locali con le unità armadio;
       -    possibilità di generare allarmi cumulativi o singoli per l’invio di segnalazioni
            d’emergenza mediante SMS personalizzati o per email inoltrate dal server;
       -    possibilità di configurare le centraline o i singoli moduli di campo per l’invio di
            segnalazioni d’emergenza mediante SMS personalizzati o per email inoltrate
            dal server;
       -    schede anagrafiche per ogni armadio ed ogni punto luce controllato;
       -    gestione eventi per livello di gravità e per arco temporale;
       -    archivio eventi aggiornabile in modo automatico o manuale.
       -    gestione remota dei punti luce “connessi”
       -    impostazione e modifica del livello di output dei punti luce con un semplice
            clic
       -    pianificazione dei profili di funzionamento e dimmerazione tramite calendari
       -    monitoraggio dei punti luce
       -    stato effettivo del punto luce
       -    notifica automatica dei guasti sui punti luce
       -    misura del consumo energetico
       -    potenza reale e storico del consumo energetico per punto luce
  Tra le informazioni inviate dall’apparecchio “connesso” e necessarie al suo
  funzionamento e controllo remoto, troviamo:
       -    coordinate geografiche GPS (Geo localizzazione)

                                                                                                                         7/30
__________________________________________________________________________________________________________________
                                    Città di Spoleto – Piazza del Comune n 1 – 06049 Spoleto (PG)
                                             Telefono +39 0743.2181- Fax +39 0743.40391
                                                C.F. 00316820547 – P.I. 00315600544
                                               Sito internet: www.comunespoleto.gov.it
                               www.facebook.com/comunedispoleto;www.twitter.com/comunedispoleto
                                              PEC: comune.spoleto@postacert.umbria.it
CAPITOLATO PRESTAZIONALE PER L'AFFIDAMENTO DEL FORNITURA E POSA IN OPERA DI SISTEMI DI TELECONTROLLO E DI CORPI ILLUMINANTI
Città di Spoleto
                                                 www.comunespoleto.gov.it

       -    data di installazione
       -    modello apparecchio, codice e descrizione
       -    produttore
       -    potenza
       -    ottica
       -    pacchetto lumen
       -    durata di vita
       -    impostazione di regolazione
  Tra le informazioni inviate dal quadro “connesso” e necessarie al suo funzionamento
  e controllo remoto, troviamo:
     -    coordinate geografiche GPS (Geo localizzazione)
     -    data di installazione
     -    codice e descrizione
     -    numero di linee
     -    potenza complessiva
     -    profili di dimmerazione impostati
     -    stato interruttori di linee
     -    stato in interruttori generali

  Le funzioni di configurazione devono permettere di definire i seguenti parametri:
     - numero di lampade associate a ciascun quadro elettrico e loro gruppo di
        appartenenza;
     - attribuzione del numero di sistema per quadro elettrico;
     - definizione dei numeri telefonici per rinvio chiamate d’emergenza in numero
        a scelta della stazione appaltante;
     - gestione eventi con possibilità di associare a ciascun evento:
             registrazione in archivio locale;
             comando su relè d’uscita e/o su gruppo di lampade tramite quadro
                elettrico;
     - attivazione delle chiamate di emergenza in numero a scelta della stazione
        appaltante
     - impostazione del comando generale di ON-OFF lampade mediante orologio
        astronomico, secondo cicli annuali di accensione e di spegnimento seguendo
        curve preconfigurate o personalizzabili da utente;
     - impostazione di timer settimanali in numero a scelta della stazione
        appaltante per l’esecuzione di comandi ON-OFF e riduzione di flusso.

                                                                                                                     8/30
__________________________________________________________________________________________________________________
                                    Città di Spoleto – Piazza del Comune n 1 – 06049 Spoleto (PG)
                                             Telefono +39 0743.2181- Fax +39 0743.40391
                                                C.F. 00316820547 – P.I. 00315600544
                                               Sito internet: www.comunespoleto.gov.it
                               www.facebook.com/comunedispoleto;www.twitter.com/comunedispoleto
                                              PEC: comune.spoleto@postacert.umbria.it
Città di Spoleto
                                                 www.comunespoleto.gov.it

  L’unità di supervisione ha le seguenti caratteristiche minime ed è in grado di
  svolgere le seguenti funzioni:
     - connessione automatica a tutte le unità di controllo/comando quadro elettrico
         con download dei dati;
     - gestione terminali utente da amministratore di rete;
     - accesso mediante terminali utente attraverso Internet o rete locale per
         visualizzazione, scarico dei dati e configurazione delle unità di
         controllo/comando quadro elettrico;
     - visualizzazione cartografico dei guasti;
     - acquisizione di misure analogiche;
     - globali degli stati di lampada
     - gestione dei guasti

  3.1.E. Memorizzazione dati e database
  Il server di supervisione integra un database in grado di memorizzare i dati in
  maniera persistente, organizzati secondo un modello relazionale con indici univoci e
  chiavi di accesso.
  Il sistema consente, inoltre, di effettuare backup periodici dei dati rilevati sul campo
  e contenuti nel database, in maniera tale da garantire il mantenimento dello storico
  sia in locale sia su supporti informatici diversi (trasferimento via FTP su altre
  macchine, ad esempio).
  Il sistema deve consentire l’esportazione dei dati in formato XML aperto, per
  garantisce l’interazione con altri eventuali software per la gestione dei dati,
  coerente con la logica di open data.

  3.1.F. Costi di connessione e hosting
  Per le parti di impianto che necessitino di collegamenti dati via GPRS, il contratto di
  fornitura di cui al presente appalto prevede che i costi di connessione (tariffe
  telefoniche dati), così come i costi di hosting su piattaforma cloud del software di
  gestione/supervisione, siano a carico del fornitore dei componenti del sistema per
  un periodo di anni 15 (quindici), valevoli dalla data di primo avviamento delle
  singole fasi di commissioning.

  3.1.G. Assistenza
  L’assistenza comprende almeno una sessione di addestramento del personale
  indicato dalla Stazione appaltante, da tenersi presso la sede indicata dal Stazione
  appaltante nell’ambito del Comune di Spoleto, finalizzata all’utilizzo e manutenzione
  del sistema della durata minima n°4 ore.

  3.1.H. Norme speciali di misurazione

                                                                                                                     9/30
__________________________________________________________________________________________________________________
                                    Città di Spoleto – Piazza del Comune n 1 – 06049 Spoleto (PG)
                                             Telefono +39 0743.2181- Fax +39 0743.40391
                                                C.F. 00316820547 – P.I. 00315600544
                                               Sito internet: www.comunespoleto.gov.it
                               www.facebook.com/comunedispoleto;www.twitter.com/comunedispoleto
                                              PEC: comune.spoleto@postacert.umbria.it
Città di Spoleto
                                                 www.comunespoleto.gov.it

  All’atto della prima fornitura di corpi illuminanti, l’Appaltatore si impegna a fornire il
  software e la piattaforma di gestione dell’impianto di illuminazione pubblica, così
  come qualsiasi accessorio o elemento da inserire nei quadri elettrici,
  indipendentemente dal numero degli stessi ed indipendentemente dal numero
  complessivo di corpi illuminanti della singola fornitura.
  Analogamente l’Appaltatore si impegna a fornire tutti gli eventuali accessori di
  quadro elettrico per la fornitura di corpi illuminanti che non riguardano interi quadri
  di alimentazione ma solo una parte.
  Nel prezzo di ogni corpo illuminante o accessorio di controllo e gestione indicato
  nell'elenco prezzi (come ridotto in sede do offerta) è compensata la quota parte
  relativa all’accessoristica di quadro elettrico e del software di gestione e controllo.

  3.2. Obiettivo specifico 2 – Sostituzione degli apparecchi illuminanti con
  apparecchi a sorgente Led
  Le tipologie più ricorrenti nel centro storico ed in particolare negli impianti oggetto
  dell’intervento sono le seguenti:

                         Lanterna A                                                           Lanterna B

                                                                                                                     10/30
__________________________________________________________________________________________________________________
                                    Città di Spoleto – Piazza del Comune n 1 – 06049 Spoleto (PG)
                                             Telefono +39 0743.2181- Fax +39 0743.40391
                                                C.F. 00316820547 – P.I. 00315600544
                                               Sito internet: www.comunespoleto.gov.it
                               www.facebook.com/comunedispoleto;www.twitter.com/comunedispoleto
                                              PEC: comune.spoleto@postacert.umbria.it
Città di Spoleto
                                                 www.comunespoleto.gov.it

                                                                                                    Globo
                          Campana

                                                              Tabella 1

  I corpi illuminanti dovranno essere sostituiti da altri aventi sorgente Led e con
  requisiti in grado di soddisfare almeno i le Specifiche tecniche di base relative ai
  moduli Led descritte nel capitolo 4.1.3 del Decreto 23/12/2013 (Criteri ambientali
  minimi per l’acquisto di lampade a scarica ad alta intensità e moduli led per
  illuminazione pubblica, per l’acquisto di apparecchi di illuminazione per
  illuminazione pubblica e per l’affidamento del servizio di progettazione di impianti di
  illuminazione pubblica)
  Gli apparecchi dovranno altresì essere realizzati in Classe II ed essere rispondenti
  all’insieme delle norme:
  - CEI 34-21 fascicolo n. 1034 novembre 1987 e relative varianti
  - CEI 34-30 fascicolo n. 773 luglio 1986 e relative varianti” proiettori per
  illuminazione”
  - CEI 34-33 fascicolo n. 803 dicembre 1986 e relative varianti” apparecchi per
  illuminazione stradale”
  In ottemperanza alla Norma CEI 34-21 i componenti degli apparecchi di
  illuminazione dovranno essere cablati a cura del costruttore degli stessi, i quali
  pertanto dovranno essere forniti e dotati completi di lampade ed ausiliari elettrici
  rifasati. Detti componenti dovranno essere conformi alle Norme CEI di riferimento.

                                                                                                                     11/30
__________________________________________________________________________________________________________________
                                    Città di Spoleto – Piazza del Comune n 1 – 06049 Spoleto (PG)
                                             Telefono +39 0743.2181- Fax +39 0743.40391
                                                C.F. 00316820547 – P.I. 00315600544
                                               Sito internet: www.comunespoleto.gov.it
                               www.facebook.com/comunedispoleto;www.twitter.com/comunedispoleto
                                              PEC: comune.spoleto@postacert.umbria.it
Città di Spoleto
                                                 www.comunespoleto.gov.it

  Gli apparecchi di illuminazione per esterni avranno ottica stradale a luce diretta, con
  sorgenti luminose con LED di potenza. I moduli LED dovranno essere rimuovibili e
  sostituibili per manutenzione o aggiornamento. L’unità elettrica ed ogni modulo LED
  saranno equipaggiati con connettori rapidi a presa e spina ad aggancio rapido. Il
  vano contenente l’alimentazione elettrica dovrà essere realizzato in pressofusione
  d’alluminio ed accessibile senza l’uso di attrezzi (toolfree).
  La Protezione elettrica sarà di Classe II e il Grado di protezione almeno IP65.
  Il sistema di fissaggio dovrà essere in grado di garantire la possibilità di montaggio
  a testa palo, ed a sbraccio e la possibilità di regolazione tramite scala graduata
  dell'inclinazione.
  Conformità alla norma CEI 34-21 EN 60598-1
  Gli apparecchi di illuminazione dovranno altresì soddisfare i requisiti richiesti dalla
  Legge L.R. n. 20 del 28 febbraio 2005 e relativo Regolamento di attuazione n. 2 del
  5 aprile 2007. In particolare dovranno essere fornite le caratteristiche degli
  apparecchi, secondo quanto riportato nell’Allegato B (Criteri per la realizzazione dei
  progetti degli impianti di illuminazione esterna) del suddetto Regolamento.

 Si prevede la sostituzione, nelle lanterne tipo A e B, delle sorgenti al sodio alta
 pressione con sorgenti Led. La lanterna dovrà essere mantenuta inalterata nella parte
 metallica e nei vetri di protezione che dovranno essere puliti e resi trasparenti.
 Ottica asimmetrica per illuminazione stradale.
 Temperatura di colore: 3000K e CRI ≥ 70
 Classe di sicurezza fotobiologica: RG 0 (Rischio esente)
 Efficienza sorgente > LED:125 lm/W (con 525mA, Tj=85°C)
 In seguito dell’intervento di modifica dovrà essere nuovamente certificata la marcatura
 CE
 Protezione sovratensioni: tenuta all’impulso 10 / 9 kV modo differenziale / comune
 Vita gruppo ottico ((Tq=25°C): > 70.000 h L80 B20 (inclusi guasti critici)
                                               > 100.000 h L80, TM21
 Dissipatore in alluminio estruso (su ogni modulo Led)
 Gruppo ottico in policarbonato, metallizzato alta efficienza
 Schermo in vetro piano temperato

                                                                                                                     12/30
__________________________________________________________________________________________________________________
                                    Città di Spoleto – Piazza del Comune n 1 – 06049 Spoleto (PG)
                                             Telefono +39 0743.2181- Fax +39 0743.40391
                                                C.F. 00316820547 – P.I. 00315600544
                                               Sito internet: www.comunespoleto.gov.it
                               www.facebook.com/comunedispoleto;www.twitter.com/comunedispoleto
                                              PEC: comune.spoleto@postacert.umbria.it
Città di Spoleto
                                                 www.comunespoleto.gov.it

                     Lanterna tipo A                                                      Lanterna tipo B

 La tipologia Globo dovrà essere sostituita
 nella parte sferica con una di tipologia
 simile ma dotata di sorgente Led con
 vetro piano e trasparente, simile a quella
 mostrata in foto (es; Neri Light Polaris o
 similare).
 La parte metallica di sostegno, formata
 dal braccio e dalla corona, dovranno
 essere mantenute come supporto.

                                                                                                                     13/30
__________________________________________________________________________________________________________________
                                    Città di Spoleto – Piazza del Comune n 1 – 06049 Spoleto (PG)
                                             Telefono +39 0743.2181- Fax +39 0743.40391
                                                C.F. 00316820547 – P.I. 00315600544
                                               Sito internet: www.comunespoleto.gov.it
                               www.facebook.com/comunedispoleto;www.twitter.com/comunedispoleto
                                              PEC: comune.spoleto@postacert.umbria.it
Città di Spoleto
                                                 www.comunespoleto.gov.it

 La tipologia Campana dovrà essere
 sostituita con un’altra dotata di sorgente
 Led con vetro piano e trasparente, simile
 a quella mostrata in foto (es; Neri Light
 Nova o similare).

                                                             Tabella 2
  Gli apparecchi di tipologia diversa da quelle illustrate in tabella 2 devono essere
  individuati e proposti al Direttore dell'esecuzione del contratto per la valutazione e
  la eventuale accettazione, previo parere della Soprintendenza. Gli apparecchi
  individuati dovranno essere similari a quelli previsti, con sorgente Led, varialuce
  (dimmer) e migliore efficienza illuminotecnica.
  Tutte le sorgenti dovranno avere temperatura di colore compresa tra i 2.700K e i
  3.000K e manterranno una tonalità uniforme su ogni zona omogenea.
  Gli apparecchi di illuminazione saranno, come già precisato, in Classe II e pertanto
  si dovrà porre la massima cura nell’esecuzione dei collegamenti elettrici affinché in
  essi sia mantenuto il doppio isolamento.
  Le case costruttrici, importatrici o fornitrici devono certificare, tra le caratteristiche
  tecniche degli apparecchi illuminanti commercializzati, la loro rispondenza alle
  norme UNI/EN mediante certificato di conformità corredato della opportuna
  documentazione tecnica attestante tale conformità: misure fotometriche in formato
  tabellare cartaceo e informatico, certificazioni di un organismo accreditato,
  dichiarazioni di laboratori di misura di enti qualificati, nonché raccomandazioni
  d'uso e d'installazione corretta.

  3.3. Progettazione illuminotecnica
  La fornitura e posa in opera degli elementi descritti nei due Obiettivi specifici dovrà
  essere corredata da un progetto illuminotecnico e del relativo sistema di controllo.
  Detto progetto dovrà essere consegnato al Comune entro e non oltre 30 giorni
  naturali e consecutivi decorrenti dalla data di sottoscrizione del contratto ovvero

                                                                                                                     14/30
__________________________________________________________________________________________________________________
                                    Città di Spoleto – Piazza del Comune n 1 – 06049 Spoleto (PG)
                                             Telefono +39 0743.2181- Fax +39 0743.40391
                                                C.F. 00316820547 – P.I. 00315600544
                                               Sito internet: www.comunespoleto.gov.it
                               www.facebook.com/comunedispoleto;www.twitter.com/comunedispoleto
                                              PEC: comune.spoleto@postacert.umbria.it
Città di Spoleto
                                                 www.comunespoleto.gov.it

  dalla data di comunicazione di avvio delle attività da parte del RUP, a seguito
  dell'avvenuta aggiudicazione definitiva.
  Il progetto verrà consegnato al Responsabile del procedimento ai fini
  dell'ottenimento del parere della Soprintendenza e la conseguente approvazione
  della Giunta comunale.
  Il progetto illuminotecnico deve essere firmato da un tecnico abilitato.
  Il Comune si riserva la facoltà di richiedere al Fornitore di apportare al progetto
  tutte quelle variazioni necessarie all'ottenimento dell'approvazione da parte degli
  enti competenti; le suddette variazioni non danno diritto al Fornitore di alcun
  compenso ulteriore in quanto si intendono remunerate nell'importo contrattuale.
  Dovranno quindi essere forniti i seguenti elaborati seguendo le seguenti prescrizioni
  desunte dalla norma Uni 11630:
     C.4.1.1 Censimento puntuale corredato dalle più ampie informazioni
      dei singoli elementi tecnici componenti l'impianto
  Verifica dello stato di fatto e eventuale aggiornamento sulla base del reale stato di
  consistenza dell’impianto esistente con indicazione puntuale dei complessi
  illuminanti comprendenti: sorgente luminosa (informazioni minime: tipologia e
  potenza), apparecchio di illuminazione (informazioni minime: tipologia, vetro dì
  chiusura, inclinazione, rispondenza alle normative locali, stato manutentivo) e
  sostegno (informazioni minime: tipologia, materiale, verniciatura, stato
  manutentivo).
   C.4.1.3 Descrizione delle soluzioni tecniche
  Descrizione delle caratteristiche tecniche e tecnologiche di tutti i singoli elementi
  componenti il progetto illuminotecnico: apparecchi, sorgenti e sostegni.
  Indicazione degli apparecchi di illuminazione utilizzati con le relative certificazioni
  (CE, ENEC, fotobiologico, veridicità dei dati fotometrici) allegando i dati fotometrici
  dei prodotti impiegati aventi riferimenti univoci e in formato anche digitale
  utilizzabile dai più comuni software di calcolo illuminotecnico. Gli stessi devono
  essere validati circa la loro veridicità dal responsabile tecnico del laboratorio che li
  ha emessi nonché gestì e controllati in regime di qualità.
   C.4.1.4 Schede tecniche dei materiali selezionati
  Schede tecniche con le specifiche degli apparecchi di illuminazione utilizzati, relative
  certificazioni (per esempio: CE, ENEC, fotobiologico, dichiarazione di conformità alle
  Leggi regionali sull’inquinamento luminoso, curve di luminanza utilizzate, garanzia 5
  anni, ecc.) allegando i dati fotometrici dei prodotti impiegati aventi riferimenti
  univoci e in formato almeno digitale utilizzabile dai più comuni software di calcolo
  illuminotecnico. Gli stessi devono essere validati circa la loro veridicità dal
  responsabile tecnico del laboratorio che li ha emessi nonché gesti e controllati in
  regime di qualità.
                                                                                                                     15/30
__________________________________________________________________________________________________________________
                                    Città di Spoleto – Piazza del Comune n 1 – 06049 Spoleto (PG)
                                             Telefono +39 0743.2181- Fax +39 0743.40391
                                                C.F. 00316820547 – P.I. 00315600544
                                               Sito internet: www.comunespoleto.gov.it
                               www.facebook.com/comunedispoleto;www.twitter.com/comunedispoleto
                                              PEC: comune.spoleto@postacert.umbria.it
Città di Spoleto
                                                 www.comunespoleto.gov.it

   C.4.1.5 Analisi energetica definitiva
  L'analisi energetica dello stato di fatto comprende un confronto tra l’energia
  consumata presunta e quella effettivamente contabilizzata nelle bollette dell'energia
  elettrica. L'analisi energetica dello stato di progetto deve essere calcolata tendendo
  in considerazione l'effettiva potenza assorbita dall'intero sistema.
  Valutazione energetica dell'apparecchio utilizzato (Indice parametrizzato di
  efficienza dell’apparecchio illuminante IPEA >1) e dell'impianto (IPEI maggiore o
  uguale a quello corrispondente alla classe B).
      C.4.2.1 Relazione specialistica di calcolo illuminotecnico con analisi dei
       rischi
  Nella relazione dovranno essere esplicatati i parametri di ingresso utilizzali per i
  calcoli illuminotecnici quali, per esempio:
  - categorie stradali per ogni singola area di intervento;
  - categorie illuminotecnica dì ingresso;
  - analisi dei rischi con indicazione dei parametri di influenza considerati;
  - categorie illuminotecnica di progetto;
  - il tipo di manto stradale;
  - fattore di manutenzione calcolato in conformità alla pubblicazione CIE 154 [4]
  I parametri di riferimento sono indicati nelle specifiche normative di riferimento:
  UNI 11248 [6] e UNI EN 13201-2 [9].
  Le classificazioni stradali sono illustrate nel progetto preliminare.
      C.4.3.1 Rappresentazione puntuale dello stato di fatto degli impianti
       illuminotecnici (scala adeguata)
      C.4.3.2 Categorie                 funzionali          /     illuminotecniche                 di   progetto    (scala
       adeguata)
      C.4.3.3 Restituzione grafica intervento progettuale (scala adeguata)
      C.4.3.4 Schemi di dettaglio (scala adeguata)
    C.3.3.2 Dettaglio inserimento: fotosimulazioni o disegni degli elementi
     nel contesto
  Fotosimulazioni, ricostruzioni grafiche 2D o 3D, diurne / notturne che rendano in
  modo realistico la contestualizzazione degli apparecchi d’illuminazione nelle zone
  oggetto di intervento.
    C.4.4.1 Calcoli illuminotecnici nel rispetto delle norme tecniche
     specifiche applicabili esplicando il metodo di calcolo utilizzato;
     l'eventuale software utilizzato deve essere dichiarato; qualora validato,
     i riferimenti saranno anch'essi resi disponibili.
  Calcoli illuminotecnici di tutte le zone previste e per le diverse sezioni prese in
  esame. Dovranno essere esplicitati i risultati dei calcoli illuminotecnici ottenuti
                                                                                                                        16/30
__________________________________________________________________________________________________________________
                                    Città di Spoleto – Piazza del Comune n 1 – 06049 Spoleto (PG)
                                             Telefono +39 0743.2181- Fax +39 0743.40391
                                                C.F. 00316820547 – P.I. 00315600544
                                               Sito internet: www.comunespoleto.gov.it
                               www.facebook.com/comunedispoleto;www.twitter.com/comunedispoleto
                                              PEC: comune.spoleto@postacert.umbria.it
Città di Spoleto
                                                 www.comunespoleto.gov.it

  comprensivi del fattore di manutenzione assunto in relazione al tipo di apparecchio
  e di sorgente di luce alle condizioni ambientali. Occorre pertanto indicare:
  - classificazione e tipologia di strada al fine della determinazione della categoria
  illuminotecnica di ingresso e di progetto;
  - la tipologia e caratteristiche degli apparecchi illuminanti, loro posizione ed
  orientamento nei tre assi di riferimento;
  - risultati illuminotecnici ottenuti.
      C.4.5.1 Descrizione particolareggiata delle modalità di effettuazione
       della manutenzione relativa agli apparecchi di illuminazione, lampade,
       ausiliari, ecc.

  3.4. Dichiarazione di conformità

  Entro il termine utile per la posa in opera dell'oggetto della fornitura, dovranno
  essere consegnate tutte le documentazioni relative ai prodotti effettivamente
  installati (As built) e sopra richiamate.
  Entro lo stesso termine di cui sopra dovranno essere prodotte le seguenti
  dichiarazioni, oltre a quelle previste per legge:
  - Dichiarazione di conformità degli impianti secondo Legge 186 del 01/03/1968
  (Regola d'arte) con particolare riferimento alle norme CEI 64.8 V2 Sez. 714
  “Impianti di illuminazione situati all’esterno” e comprendente la dichiarazione di
  aver realizzato l'impianto in classe II di isolamento.
  - Dichiarazione di conformità dei quadri elettrici secondo Norme CEI 23.51 e CEI
  17.13/1 completa di schemi elettrici unifilari e schede tecniche.
  - Dichiarazione di conformità dell’impianto secondo l’allegato C del Regolamento
  regionale n.2/2007 di attuazione della legge regionale n. 20/2005 «Norme in
  materia di prevenzione all’inquinamento luminoso e risparmio energetico».
  3.5. Rendicontazione
  Con cadenza mensile il Fornitore dovrà presentare al Direttore dell'esecuzione una
  dettagliata rendicontazione dei materiali oggetto di appalto posti in opera.

  Art. 4. Tempi e fasi di esecuzione
  1. Tutte le attività oggetto di appalto devono essere eseguite entro e non oltre 180
  giorni (o nel termine inferiore offerto in sede di gara) decorrenti dalla data di
  sottoscrizione del contratto, ovvero dalla data di comunicazione da parte del RUP di
  avvio della fornitura in opera a seguito dell'avvenuta aggiudicazione definitiva, in
  pendenza della stipula del contratto.

                                                                                                                     17/30
__________________________________________________________________________________________________________________
                                    Città di Spoleto – Piazza del Comune n 1 – 06049 Spoleto (PG)
                                             Telefono +39 0743.2181- Fax +39 0743.40391
                                                C.F. 00316820547 – P.I. 00315600544
                                               Sito internet: www.comunespoleto.gov.it
                               www.facebook.com/comunedispoleto;www.twitter.com/comunedispoleto
                                              PEC: comune.spoleto@postacert.umbria.it
Città di Spoleto
                                                 www.comunespoleto.gov.it

  2. Il progetto illuminotecnico e del relativo sistema di controllo di cui al precedente
  art. 3.3, dovrà essere consegnato al Comune entro e non oltre 30 giorni naturali e
  consecutivi decorrenti dalla data di sottoscrizione del contratto, ovvero dalla data
  di comunicazione da parte del RUP di avvio della fornitura in opera.
  3. La fornitura e posa in opera dei corpi illuminanti e dei sistemi di telecontrollo
  oggetto di appalto, comprensiva di tutte le attività previste nel presente capitolato,
  come eventualmente integrate dall'offerta tecnica dell'Aggiudicatario, dovrà essere
  completata entro e non oltre 150 giorni complessivi (o nel termine inferiore
  offerto in sede di gara) decorrenti dalla data di comunicazione di avvio della
  fornitura in opera da parte del RUP, a seguito dell'approvazione dei documenti
  progettuali di cui al precedente comma.
  4. Nel calcolo della tempistica di cui sopra non si terrà conto del tempo occorrente
  all'ottenimento delle necessarie autorizzazioni degli enti competenti.
  5. Eventuali sospensioni dei termini sopra indicati legate a motivazioni di oggettiva
  necessità o di approvazione degli atti amministrativi, dovranno essere
  preventivamente autorizzate dal Responsabile del procedimento.
  6. L’Amministrazione committente può chiedere, con comunicazione scritta, la
  sospensione delle prestazioni per ragioni di pubblico interesse o di motivata
  opportunità; qualora la sospensione perduri per più di 180 (centottanta) giorni, il
  Fornitore può chiedere di recedere dal contratto. La sospensione, il recesso o la
  risoluzione ai sensi del presente comma non comportano indennizzi, risarcimenti, o
  altre pretese a favore del Fornitore.

  Art. 5. Importo stimato dell'appalto e Elenco prezzi unitari posto a base di
  gara - Corrispettivo e pagamenti
          1. L'importo totale ed onnicomprensivo stimato dell'appalto ammonta a
  stimati € 651.000,00 di cui euro 26.000,00 per gli oneri della sicurezza non soggetti
  a ribasso.
  L'appalto è a misura pertanto il concorrente dovrà offrire la percentuale di ribasso
  sull'elenco prezzi posto a base di gara e allegato al disciplinare (Allegato D).
  L'importo del corrispettivo sarà pertanto dato dalle quantità effettivamente fornite
  ed installate per il relativo importo unitario di cui all'elenco prezzi unitari, al netto
  della percentuale di ribasso offerta, oltre IVA ai sensi di legge.
          2. I prezzi unitari a base di gara, al netto della percentuale di ribasso offerta,
  si intendono comprensivi e compensativi del costo della progettazione, di ogni
  fornitura di materiale, della manodopera specializzata, qualificata e comune per
  l’installazione delle forniture, degli oneri imballo, carico, trasporto e scarico fino al
  luogo di destinazione, della posa in opera nonché di tutte le opere affini che, anche
  se non espressamente menzionati negli atti di gara, necessarie alla realizzazione
                                                                                                                     18/30
__________________________________________________________________________________________________________________
                                    Città di Spoleto – Piazza del Comune n 1 – 06049 Spoleto (PG)
                                             Telefono +39 0743.2181- Fax +39 0743.40391
                                                C.F. 00316820547 – P.I. 00315600544
                                               Sito internet: www.comunespoleto.gov.it
                               www.facebook.com/comunedispoleto;www.twitter.com/comunedispoleto
                                              PEC: comune.spoleto@postacert.umbria.it
Città di Spoleto
                                                 www.comunespoleto.gov.it

  del progetto illuminotecnico; detto importo deve intendersi remunerativo degli oneri
  per le eventuali riunioni che il RUP riterrà opportuno effettuare in presenza
  dell'aggiudicatario, presso il Comune di Spoleto.
      3. Il corrispettivo, come sopra calcolato, sarà erogato con le seguenti
  modalità:
          - il 5% all'approvazione del progetto illuminotecnico di cui al precedente art.
  3.3;
       - il 50% alla fornitura e posa in opera del materiale oggetto dell'appalto per un
  importo totale superiore al 50% di quello contrattuale, previa verifica della
  regolarità della stessa;
       - il restante importo a seguito dell'emissione del certificato di regolare
  esecuzione di cui al successivo art. 12.
        4. Le fatture devono pervenire in formato elettronico di cui al d.m. 3 aprile
  2013 n. 55. I pagamenti vengono disposti, entro 60 giorni dal ricevimento di idonea
  fattura, previa acquisizione del documento unico di regolarità contributiva nonché
  della verifica della regolarità delle prestazioni rese, con appositi mandati impartiti al
  tesoriere dell’ente e successivo accredito in favore dell’appaltatore sul conto
  corrente dedicato di cui all’articolo successivo.
          5. Le spese di bonifico bancario sono a carico dell'aggiudicatario.
        6. L'importo di aggiudicazione rimane fisso e invariato per tutta la durata del
  contratto di appalto e si intende comprensivo di tutti gli oneri e spese di cui al
  presente capitolato come integrato dall'offerta tecnica presentata in sede di gara
  dall'aggiudicatario.
       7. Ai sensi dell'art. 30 c. 5-bis sull’importo netto progressivo delle prestazioni
  è operata una ritenuta dello 0,50 per cento; le ritenute saranno svincolate soltanto
  in sede di liquidazione finale, dopo l'approvazione da parte della stazione appaltante
  del certificato di verifica di conformità, previo rilascio del documento unico di
  regolarità contributiva.

  Art. 6. Tracciabilità dei flussi finanziari
       1. Nell’ambito del presente appalto il Fornitore assume gli obblighi di
  tracciabilità dei flussi finanziari di cui all’art. 3 della legge 13 agosto 2010, n. 136.
        2. A tal fine, a pena della nullità assoluta del futuro contratto, dovrà
  comunicare all’Ente, per le transazioni derivanti dal presente contratto, gli estremi
  identificativi dei conti correnti dedicati, anche in via non esclusiva, alle commesse
  pubbliche nonché le generalità ed il codice fiscale delle persone delegate ad operare
  su di essi ed ogni modifica relativa ai dati comunicati.

                                                                                                                     19/30
__________________________________________________________________________________________________________________
                                    Città di Spoleto – Piazza del Comune n 1 – 06049 Spoleto (PG)
                                             Telefono +39 0743.2181- Fax +39 0743.40391
                                                C.F. 00316820547 – P.I. 00315600544
                                               Sito internet: www.comunespoleto.gov.it
                               www.facebook.com/comunedispoleto;www.twitter.com/comunedispoleto
                                              PEC: comune.spoleto@postacert.umbria.it
Città di Spoleto
                                                 www.comunespoleto.gov.it

       3. Tutti i movimenti finanziari devono essere registrati sul predetto conto
  corrente dedicato, con espressa indicazione del CIG.
        4. Il Fornitore si impegna a trasmettere alla stazione appaltante i contratti
  sottoscritti con i subappaltatori o subcontraenti a qualsiasi titolo interessate ai
  servizi affidati, nei quali dovrà essere inserita, a pena di nullità assoluta,
  un’apposita clausola con la quale ciascuno di essi assume gli obblighi di tracciabilità
  dei flussi finanziari di cui alla richiamata normativa.
        5. Lo stesso Fornitore si impegna, altresì, nel caso abbia notizia
  dell’inadempimento della propria controparte (subappaltatore o subcontraente)
  rispetto agli obblighi di tracciabilità finanziaria, a darne immediata comunicazione
  alla stazione appaltante e alla Prefettura, Ufficio territoriale del Governo della
  Provincia di Perugia.
        6. Il mancato utilizzo del bonifico bancario o postale ovvero degli altri
  strumenti idonei a consentire la piena tracciabilità delle operazioni in argomento
  costituisce causa di risoluzione del presente contratto ai sensi dell’art. 3, comma 9-
  bis, della legge n. 136/2010.

  Art. 7. Cessione del credito
        1. La cessione del credito è disciplinata dall'art. 106 c. 13 del codice; ai fini
  dell'opponibilità al Comune di Spoleto, la cessione del credito deve essere stipulate
  mediante atto pubblico o scrittura privata autenticata e deve essere notificata al
  Comune medesimo.

  Art. 8. Responsabile designato dall’aggiudicatario
         1. L’Impresa aggiudicataria deve indicare, entro 10 (dieci) giorni dal
  ricevimento della comunicazione di aggiudicazione, la persona fisica designata come
  Responsabile rappresentante dell’Impresa, che si rende disponibile in qualità di
  referente nei confronti dell’Amministrazione per tutto quanto attiene allo
  svolgimento della fornitura oggetto del presente Appalto.

  Art. 9. Deposito cauzionale
        1. A garanzia dell’esatto adempimento degli obblighi contrattuali, per il
  risarcimento di eventuali danni     derivanti dall'eventuale inadempimento delle
  obbligazioni stesse, nonché l’applicazione di penali, l’aggiudicatario dovrà
  presentare, prima della stipula del contratto o dell’avvio dell’esecuzione in
  pendenza della stipula dello stesso, la garanzia definitiva di cui all’art. 103 del
  decreto legislativo 50/2016 d’importo pari al 10% del corrispettivo contrattuale.

                                                                                                                     20/30
__________________________________________________________________________________________________________________
                                    Città di Spoleto – Piazza del Comune n 1 – 06049 Spoleto (PG)
                                             Telefono +39 0743.2181- Fax +39 0743.40391
                                                C.F. 00316820547 – P.I. 00315600544
                                               Sito internet: www.comunespoleto.gov.it
                               www.facebook.com/comunedispoleto;www.twitter.com/comunedispoleto
                                              PEC: comune.spoleto@postacert.umbria.it
Città di Spoleto
                                                 www.comunespoleto.gov.it

        2. La cauzione definitiva, se presentata mediante fidejussione bancaria o
  polizza assicurativa, dovrà prevedere espressamente la rinuncia al beneficio della
  preventiva escussione del debitore principale, l’operatività entro 15 giorni a
  semplice richiesta scritta dell’Amministrazione appaltante, la rinuncia all’eccezione
  di cui all’art. 1957 c. 2 c.c.. e dovrà mantenere la sua validità per tutta la durata
  contrattuale (compresa la sua eventuale proroga) e comunque finché non sarà data
  esplicita comunicazione di svincolo, previo accertamento del regolare svolgimento
  delle prestazioni da parte del Comune di Spoleto.
        3. In caso di decurtazione dell’ammontare della cauzione a seguito
  dell’applicazione di penalità l’aggiudicatario è obbligato a reintegrare l’importo
  originario della cauzione entro 10 giorni naturali e consecutivi dall’avvenuta
  escussione, in caso di inottemperanza, la reintegrazione si effettua a valere sul
  corrispettivo a lui spettante.
        4. La mancata costituzione della garanzia, determina la decadenza
  dell’affidamento e l’acquisizione della cauzione provvisoria da parte della stazione
  appaltante, che aggiudica l'appalto al soggetto che segue in graduatoria.
        5. Per quanto non previsto nel presente articolo si applicano le disposizioni di
  cui all’art. 103 del d.lgs. n. 50/2016.

  Art. 10. Osservanza contratti collettivi di lavoro ed ulteriori oneri
        1. L’affidatario si impegna all’osservanza, verso i dipendenti impegnati
  nell’esecuzione del servizio oggetto del presente capitolato speciale, degli obblighi
  derivanti dai Contratti Collettivi di Lavoro in vigore, degli accordi integrativi degli
  stessi, delle disposizioni legislative e regolamentari in materia di lavoro e
  assicurazioni sociali, con assunzione di tutti gli oneri relativi.
        2. Ai sensi dell'art. 5 del Protocollo di Legalità, il Comune di Spoleto verificherà
  il rispetto delle norme in materia di collocamento nonché il pagamento delle
  retribuzioni, dei contributi previdenziali ed assicurativi, delle ritenute fiscali da parte
  dell'Appaltatore e delle eventuali imprese subappaltatrici con le modalità previste
  dalle vigenti disposizioni normative. In caso di inadempienza il Comune di Spoleto si
  impegna ad attivare tempestivamente gli interventi sostitutivi previsti all’art. 30,
  commi 5 e 6, del D.Lgs. 50/2016.
        3. Inoltre ai sensi dell'art. 4 del Protocollo di Legalità l'Appaltatore dovrà
  comunicare tempestivamente al Comune di Spoleto ogni eventuale variazione dei
  dati riportati nelle visure camerali proprie e delle eventuali loro imprese
  subcontraenti e, in particolare, ogni variazione intervenuta dopo la stipula del
  contratto relativa ai soggetti che hanno la rappresentanza legale e/o
  l’amministrazione dell’impresa e al direttore tecnico.

                                                                                                                     21/30
__________________________________________________________________________________________________________________
                                    Città di Spoleto – Piazza del Comune n 1 – 06049 Spoleto (PG)
                                             Telefono +39 0743.2181- Fax +39 0743.40391
                                                C.F. 00316820547 – P.I. 00315600544
                                               Sito internet: www.comunespoleto.gov.it
                               www.facebook.com/comunedispoleto;www.twitter.com/comunedispoleto
                                              PEC: comune.spoleto@postacert.umbria.it
Puoi anche leggere
DIAPOSITIVE SUCCESSIVE ... Annulla