Valutazione di efficacia ambientale e monitoraggio dei progetti - Silvia Brini con la collaborazione di Roberto Bridda, Massimiliano Bultrini ...

 
Valutazione di efficacia ambientale e monitoraggio dei progetti - Silvia Brini con la collaborazione di Roberto Bridda, Massimiliano Bultrini ...
Valutazione di efficacia ambientale e
monitoraggio dei progetti

Silvia Brini
con la collaborazione di Roberto Bridda, Massimiliano Bultrini, Marco Faticanti
ISPRA – Dipartimento Valutazione, Controlli e Sostenibilità Ambientale
Valutazione di efficacia ambientale e monitoraggio dei progetti - Silvia Brini con la collaborazione di Roberto Bridda, Massimiliano Bultrini ...
VALUTAZIONE DI EFFICACIA AMBIENTALE E MONITORAGGIO DEI PROGETTI

                                                                                             Emissioni di PM10 primario nelle 73 aree urbane: emissioni totali 2012 e variazione percentuale rispetto al
                                                                                             2000

Traffico veicolare e riscaldamento domestico rappresentano
le principali sorgenti responsabili in città dell’immissione di
particolato primario e dei precursori del particolato
secondario

    •   Emissioni da riscaldamento domestico: molto rilevante –
        difficile da stimare

    •   Emissioni industriali: in genere non predominante ad
        eccezione di siti industriali (Terni, Taranto)

    •   Emissioni da traffico su strada: media 27%, fino al 50%
        nelle grandi città

    •   Emissioni in calo in quasi tutte le città

                     SVILUPPO DI MODELLI E STRUMENTI PER LA GESTIONE DELLA MOBILITÀ URBANA SOSTENIBILE - 1° Tavolo Tecnico – 20 marzo 2018, Roma                                                   2
Valutazione di efficacia ambientale e monitoraggio dei progetti - Silvia Brini con la collaborazione di Roberto Bridda, Massimiliano Bultrini ...
VALUTAZIONE DI EFFICACIA AMBIENTALE E MONITORAGGIO DEI PROGETTI

Emissioni di NOx in 73 aree urbane: emissioni totali 2012 e variazione
percentuale rispetto al 2000

•fonte principale: trasporti stradali;
•in 57 città (su 73) le emissioni da trasporto sono superiori al
50% del totale per la singola area urbana;
• NOx anche precursori del materiale particolato;
• in alcune città, fonte principale è l’industria (Taranto, Brindisi) o
le attività portuali (Livorno, Napoli e Savona).

•A livello nazionale, emissioni NOX mostrano trend decrescente
(1990 – 2012), da 2,025Gg a 844Gg con decremento pari al 58%
dal 1990 e pari al 41% dal 2000;
• emissioni da trasporto su strada (principale fonte di NOx con una
quota pari a circa il 50% del totale nel 2012) si riducono del 44%
tra il 2000 e il 2012;
•altre riduzioni importanti dalla combustione per la produzione di
energia e nell’industria (circa 58% e 46% rispettivamente);
• settori riscaldamento e gestione dei rifiuti mostrano incrementi
nelle emissioni di NOX pari al 22% e al 4% rispetto al 2000 ma
mentre il primo pesa per il 9% del totale il secondo conta solo per
lo 0,5%.

                          SVILUPPO DI MODELLI E STRUMENTI PER LA GESTIONE DELLA MOBILITÀ URBANA SOSTENIBILE - 1° Tavolo Tecnico – 20 marzo 2018, Roma   3
Valutazione di efficacia ambientale e monitoraggio dei progetti - Silvia Brini con la collaborazione di Roberto Bridda, Massimiliano Bultrini ...
VALUTAZIONE DI EFFICACIA AMBIENTALE E MONITORAGGIO DEI PROGETTI

                                                                                                                     QUALITÀ DELL’ARIA
                                                                         PM10 (2016)
                                                                          mancato rispetto del valore limite giornaliero del PM10 in
                                                                           33 aree urbane su 102 con dati disponibili (l’agglomerato
                                                                           di Milano contiene i comuni di Monza e Como e figura
                                                                           come una singola area urbana).

                                                                         PM10 (I sem 2017)
                                                                          Il valore limite giornaliero del PM10, nel primo semestre
                                                                           del 2017 è superato in 18 aree urbane mentre in 35 aree
                                                                           urbane è stato registrato un numero di giorni di
                                                                           superamento dei 50 µg/m³, tra 10 e 35

                                                                         OZONO (2016)
                                                                          L’OLT è superato in 80 aree urbane su 91.
                                                                          in 38 aree urbane (per lo più nel Nord Italia) si è
                                                                           registrato un numero di giorni di superamento dell’OLT
                                                                           superiore a 25.

                                                                         OZONO (I sem 2017)
                                                                          L’OLT è superato in 84 aree urbane su 96.
                                                                          in 65 aree urbane si è registrato un numero di giorni di
                                                                           superamento dell’OLT superiore a 25.

             SVILUPPO DI MODELLI E STRUMENTI PER LA GESTIONE DELLA MOBILITÀ URBANA SOSTENIBILE - 1° Tavolo Tecnico – 20 marzo 2018, Roma   4
Valutazione di efficacia ambientale e monitoraggio dei progetti - Silvia Brini con la collaborazione di Roberto Bridda, Massimiliano Bultrini ...
VALUTAZIONE DI EFFICACIA AMBIENTALE E MONITORAGGIO DEI PROGETTI

1. IL TRASPORTO PUBBLICO LOCALE E MOBILITÀ                                         2. ANALISI DEL PARCO VEICOLARE
   SOSTENIBILE NELLE CITTÀ ITALIANE
  1.1. Domanda TPL                                                                      2.1. Parco autovetture completo
  1.2. Disponibilità di mezzi pubblici                                                  2.2. Parco autovetture (settore privati)
  1.3. Densità delle fermate del TPL                                                    2.3. Parco auto suddiviso per standard emissivo (settore privati)
  1.4. Rete Tranviaria e della metropolitana                                            2.4. Parco auto con standard emissivo ≥ Euro 4 (settore privati)
  1.5. Estensione delle piste ciclabili                                                 2.5. Parco autovetture suddiviso per alimentazione (settore privati)
  1.6. Disponibilità di aree pedonali                                                   2.6. Parco auto suddiviso per fascia di cilindrata (settore privati)
  1.7. Superficie delle ZTL                                                             2.7. Parco motocicli
  1.8. Disponibilità parcheggi a pagamento su strada e                                  2.8. Parco motocicli suddiviso per standard emissivo
  parcheggi di scambio                                                                  2.9. Parco veicoli commerciali leggeri (LDV) fino a 3,5 t
  1.9 Pianificazione della mobilità urbana sostenibile

                  SVILUPPO DI MODELLI E STRUMENTI PER LA GESTIONE DELLA MOBILITÀ URBANA SOSTENIBILE - 1° Tavolo Tecnico – 20 marzo 2018, Roma                  5
Valutazione di efficacia ambientale e monitoraggio dei progetti - Silvia Brini con la collaborazione di Roberto Bridda, Massimiliano Bultrini ...
VALUTAZIONE DI EFFICACIA AMBIENTALE E MONITORAGGIO DEI PROGETTI
1. IL TRASPORTO PUBBLICO LOCALE

             1.1. Domanda TPL – Anni 2011-2015

                                                                                              Il valore dell’indicatore della domanda di trasporto
                                                                                              pubblico locale nei Comuni capoluogo di provincia
                                                                                              è circa il 14% in meno rispetto al 2011.

                                                                                              Nel 2015 i Comuni con i valori più alti sono Venezia
                                                                                              con 760,2 passeggeri trasportati per abitante,
                                                                                              Milano (442,6) e Roma (412,3).

             SVILUPPO DI MODELLI E STRUMENTI PER LA GESTIONE DELLA MOBILITÀ URBANA SOSTENIBILE - 1° Tavolo Tecnico – 20 marzo 2018, Roma       6
Valutazione di efficacia ambientale e monitoraggio dei progetti - Silvia Brini con la collaborazione di Roberto Bridda, Massimiliano Bultrini ...
VALUTAZIONE DI EFFICACIA AMBIENTALE E MONITORAGGIO DEI PROGETTI
1. IL TRASPORTO PUBBLICO LOCALE

      1.2. Disponibilità di mezzi pubblici – Anni 2011-2015

                                                                                               Analogamente, decresce la disponibilità dei mezzi
                                                                                               pubblici nel 2015 rispetto al 2011; per gli autobus
                                                                                               una riduzione di circa il 13%.

                                                                                               Per le altre modalità di trasporto si rileva
                                                                                               sostanzialmente una certa stabilità del dato.

              SVILUPPO DI MODELLI E STRUMENTI PER LA GESTIONE DELLA MOBILITÀ URBANA SOSTENIBILE - 1° Tavolo Tecnico – 20 marzo 2018, Roma      7
Valutazione di efficacia ambientale e monitoraggio dei progetti - Silvia Brini con la collaborazione di Roberto Bridda, Massimiliano Bultrini ...
VALUTAZIONE DI EFFICACIA AMBIENTALE E MONITORAGGIO DEI PROGETTI
1. IL TRASPORTO PUBBLICO LOCALE

      1.3. Densità delle fermate del TPL – Anni 2011-2015

                                                                                              Per la densità delle fermate non si rilevano nel
                                                                                              2015 complessivamente variazioni di rilievo.

                                                                                              Rispetto al 2014 in aumento il valore per la metro
                                                                                              (+7%).

             SVILUPPO DI MODELLI E STRUMENTI PER LA GESTIONE DELLA MOBILITÀ URBANA SOSTENIBILE - 1° Tavolo Tecnico – 20 marzo 2018, Roma     8
Valutazione di efficacia ambientale e monitoraggio dei progetti - Silvia Brini con la collaborazione di Roberto Bridda, Massimiliano Bultrini ...
VALUTAZIONE DI EFFICACIA AMBIENTALE E MONITORAGGIO DEI PROGETTI
1. IL TRASPORTO PUBBLICO LOCALE

   1.4. Rete Tranviaria e della metropolitana – Anni 2011-2015

                                                                                               Continua la crescita delle reti infrastrutturali per le
                                                                                               reti tranviarie e della metropolitana.

                                                                                               Nel 2015 per la metro si rileva un incremento
                                                                                               complessivo del 5,8% dovuto soprattutto ai lavori di
                                                                                               estensione della rete a Roma (+10,9%) e Milano
                                                                                               (+10,2%).

                                                                                               Di minore entità è l’aumento complessivo della rete
                                                                                               tranviaria (+0,1%).

                                                                                                 A titolo di esempio in Italia si stima che in ambito
                                                                                                 urbano il trasporto pubblico è responsabile solo di
                                                                                                 circa il 10% delle emissioni di ossidi di azoto

              SVILUPPO DI MODELLI E STRUMENTI PER LA GESTIONE DELLA MOBILITÀ URBANA SOSTENIBILE - 1° Tavolo Tecnico – 20 marzo 2018, Roma          9
Valutazione di efficacia ambientale e monitoraggio dei progetti - Silvia Brini con la collaborazione di Roberto Bridda, Massimiliano Bultrini ...
VALUTAZIONE DI EFFICACIA AMBIENTALE E MONITORAGGIO DEI PROGETTI
1. MOBILITÀ SOSTENIBILE

      1.6. Estensione delle piste ciclabili – Anni 2008-2015

                                                                                               Aumenta nel 2015 l’estensione delle piste ciclabili
                                                                                               proseguendo un trend già in atto dal 2008.

                                                                                               Per il complesso dei 116 Comuni capoluogo nel
                                                                                               2015 si rileva un incremento rispetto al 2014 del
                                                                                               +3,4% (rispetto al 2008 l’aumento è di oltre il 47%).
                                                                                               Solo il 10% dei Comuni, localizzati prevalentemente
                                                                                               al Sud, ne è sprovvisto.

                                                                                               Nel 2015 il Comune con la maggiore disponibilità di
                                                                                               piste ciclabili è Roma con 240 km, seguita da Reggio
                                                                                               Emilia con 225 km.

              SVILUPPO DI MODELLI E STRUMENTI PER LA GESTIONE DELLA MOBILITÀ URBANA SOSTENIBILE - 1° Tavolo Tecnico – 20 marzo 2018, Roma       10
VALUTAZIONE DI EFFICACIA AMBIENTALE E MONITORAGGIO DEI PROGETTI
1. MOBILITÀ SOSTENIBILE

      1.7. Disponibilità di aree pedonali – Anni 2008-2015

                                                                                               Continua nel 2015 anche la crescita per le aree
                                                                                               pedonali, con una disponibilità nel 2015 di 38,1 m2
                                                                                               per 100 abitanti nel complesso dei Comuni
                                                                                               capoluogo.

                                                                                               Il Comune che registra il maggior valore è Venezia
                                                                                               con una disponibilità di poco oltre i 500 m2 seguito
                                                                                               da Verbania con 220 m2 e Cagliari con 124 m2 .

                                                                                               Tra i grandi Comuni Firenze è quella con il valore
                                                                                               più elevato (104 m2) mentre il Comune di Roma si
                                                                                               ferma a circa 17 m2.

              SVILUPPO DI MODELLI E STRUMENTI PER LA GESTIONE DELLA MOBILITÀ URBANA SOSTENIBILE - 1° Tavolo Tecnico – 20 marzo 2018, Roma      11
VALUTAZIONE DI EFFICACIA AMBIENTALE E MONITORAGGIO DEI PROGETTI
1. MOBILITÀ SOSTENIBILE

           1.8. Superficie delle ZTL – Anni 2008-2015

                                                                                               Aumenta nel 2015 la superficie delle Zone a
                                                                                               Traffico Limitato (ZTL) seguendo un trend già in
                                                                                               atto da alcuni anni.

                                                                                               Rispetto al 2014 la crescita complessiva si attesta a
                                                                                               +1%, mentre rispetto al 2008 l’incremento è stato
                                                                                               del 5,1%.

                                                                                               Nel 2015 i Comuni capoluogo che mostrano
                                                                                               un’estensione più marcata sono Milano con poco
                                                                                               più di 9 km2, Roma con 5,8 km2, Bergamo 5,7 km2 e
                                                                                               Firenze con 5,1 km2.

              SVILUPPO DI MODELLI E STRUMENTI PER LA GESTIONE DELLA MOBILITÀ URBANA SOSTENIBILE - 1° Tavolo Tecnico – 20 marzo 2018, Roma       12
VALUTAZIONE DI EFFICACIA AMBIENTALE E MONITORAGGIO DEI PROGETTI
1. IL TRASPORTO PUBBLICO LOCALE E MOBILITÀ SOSTENIBILE NELLE CITTÀ ITALIANE

      1.9. Disponibilità parcheggi a pagamento su strada e                                     Continua il trend di crescita per gli stalli di sosta a
            parcheggi di scambio – Anni 2008-2015                                              pagamento su strada e per quelli di scambio nel
                                                                                               complesso dei Comuni capoluogo.
                                                                                               Nel 2015 per gli stalli a pagamento su strada le
                                                                                               città con il valore dell’indicatore più elevato
                                                                                               risultano essere Pisa con 198,8 stalli per 1.000
                                                                                               autovetture circolanti, a seguire Pavia e La Spezia
                                                                                               con 181,4 e 180,7. Roma registra un valore di 43,3
                                                                                               stalli di sosta. Nel 2015 aumento di circa il 20%
                                                                                               rispetto al 2008.
                                                                                               I parcheggi di scambio, presenti solo nel 59% di
                                                                                               tutti i Comuni capoluogo di provincia, hanno
                                                                                               maggior disponibilità i Comuni di Vercelli e Lodi
                                                                                               rispettivamente con 102,2 e 91,7 stalli per 1.000
                                                                                               autovetture circolanti. A Roma risultano 8,8 stalli di
                                                                                               scambio per 1.000 autovetture circolanti. Nel 2015
                                                                                               aumento del 33% rispetto al 2008.

              SVILUPPO DI MODELLI E STRUMENTI PER LA GESTIONE DELLA MOBILITÀ URBANA SOSTENIBILE - 1° Tavolo Tecnico – 20 marzo 2018, Roma         13
VALUTAZIONE DI EFFICACIA AMBIENTALE E MONITORAGGIO DEI PROGETTI
1. IL TRASPORTO PUBBLICO LOCALE E MOBILITÀ SOSTENIBILE NELLE CITTÀ ITALIANE

   1.10. Pianificazione della mobilità urbana sostenibile - 2017

                                                                                                Nei 119 Comuni esaminati nel XIII Rapporto sulle
                                                                                                aree urbane (2017):

                                                                                                 104 Comuni hanno approvato o adottato il Piano
                                                                                                Urbano del Traffico (PUT)

                                                                                                 44 Comuni hanno adottato il Piano Urbano della
                                                                                                Mobilità (PUM)

                                                                                                 10 Comuni hanno adottato il Piano Urbano della
                                                                                                Mobilità Sostenibile (PUMS)

               SVILUPPO DI MODELLI E STRUMENTI PER LA GESTIONE DELLA MOBILITÀ URBANA SOSTENIBILE - 1° Tavolo Tecnico – 20 marzo 2018, Roma   14
VALUTAZIONE DI EFFICACIA AMBIENTALE E MONITORAGGIO DEI PROGETTI
1. IL TRASPORTO PUBBLICO LOCALE E MOBILITÀ SOSTENIBILE NELLE CITTÀ ITALIANE

   1.10. Pianificazione della mobilità urbana sostenibile - 2017

                                                                                                Nei 119 Comuni esaminati nel XIII Rapporto sulle
                                                                                                aree urbane (2017):

                                                                                                 104 Comuni hanno approvato o adottato il Piano
                                                                                                Urbano del Traffico (PUT)

                                                                                                 44 Comuni hanno adottato il Piano Urbano della
                                                                                                Mobilità (PUM)

                                                                                                 10 Comuni hanno adottato il Piano Urbano della
                                                                                                Mobilità Sostenibile (PUMS)

               SVILUPPO DI MODELLI E STRUMENTI PER LA GESTIONE DELLA MOBILITÀ URBANA SOSTENIBILE - 1° Tavolo Tecnico – 20 marzo 2018, Roma   15
VALUTAZIONE DI EFFICACIA AMBIENTALE E MONITORAGGIO DEI PROGETTI

                                                                                                                                                                                                                        EVOLUZIONE DEL NUMERO DI VEICOLI IN ITALIA
                                                                                                                                                                                                                                                  dal 1921 al 2005
          50
          45                             ITALIA
                                                                                                                                                                 1,2
                                                                                                                                                           1.200.000
                                       altri veicoli
          40
                                       automobili                                                                                                          1.000.000
                                                                                                                                                                 1,0                                          BariBARI
                                                                                                                                                                                                                   Veicoli totali
          35                                                                                                                                                                                                     totale veicoli
                                                                                                                                                                                                              Bari Autovetture
                                                                                                                                                                0,8
                                                                                                                                                            800.000
                                                                                                                                                                                                                 automobili
milioni

          30

                                                                                                                                                             milioni
          25                                                                                                                                                    0,6
                                                                                                                                                            600.000

          20                                                                                                                                                    0,4
                                                                                                                                                            400.000

          15
                                                                                                                                                                0,2
                                                                                                                                                            200.000

          10
                                                                                                                                                                           0

                                                                                                                                                                                   1921
                                                                                                                                                                                             1933
                                                                                                                                                                                                       1946
                                                                                                                                                                                                                 1956
                                                                                                                                                                                                                           1966
                                                                                                                                                                                                                                     1975
                                                                                                                                                                                                                                               1979
                                                                                                                                                                                                                                                         1981
                                                                                                                                                                                                                                                                   1983
                                                                                                                                                                                                                                                                             1985
                                                                                                                                                                                                                                                                                       1987
                                                                                                                                                                                                                                                                                                 1989
                                                                                                                                                                                                                                                                                                           1991
                                                                                                                                                                                                                                                                                                                     1993
                                                                                                                                                                                                                                                                                                                               1995
                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                         1997
                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                   1999
                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                             2001
                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                       2003
                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                 2005
          5
                                                         1979
                                                                1981
                                                                       1983
                                                                              1985
                                                                                     1987
                                                                                            1989
                                                                                                   1991
                                                                                                          1993
                                                                                                                 1995
                                                                                                                        1997
                                                                                                                               1999
                                                                                                                                      2001
                                                                                                                                             2003
                                                                                                                                                    2005
               1921
                      1933
                             1946
                                    1956
                                           1966
                                                  1975

                                                                                                                                                                 4,0
                                                                                                                                                            4.000.000

                                                                                                                                                                 3,5
                                                                                                                                                            3.500.000                                                ROMA
                                                                                                                                                                                                                  Roma Veicoli totali
                                                                                                                                                                 3,0
                                                                                                                                                            3.000.000                                                   totale veicoli
                                                                                                                                                                                                                  Roma Autovetture
                                                                                                                                                                                                                   automobili
                                                                                                                                                                 2,5
                                                                                                                                                            2.500.000

                                                                                                                                                                 milioni
                  A Roma, nel 2016, si concentra il 16% del                                                                                                      2,0
                                                                                                                                                            2.000.000

                  parco veicolare di tutti i Comuni e risulta                                                                                                    1,5
                                                                                                                                                            1.500.000

                  essere il triplo rispetto al parco veicolare del                                                                                               1,0
                                                                                                                                                            1.000.000

                  Comune di Milano                                                                                                                                  0,5
                                                                                                                                                                 500.000

                                                                                                                                                                               0

                                                                                                                                                                                      1921
                                                                                                                                                                                                1933
                                                                                                                                                                                                          1946
                                                                                                                                                                                                                    1956
                                                                                                                                                                                                                              1966
                                                                                                                                                                                                                                        1975
                                                                                                                                                                                                                                                  1979
                                                                                                                                                                                                                                                            1981
                                                                                                                                                                                                                                                                      1983
                                                                                                                                                                                                                                                                                1985
                                                                                                                                                                                                                                                                                          1987
                                                                                                                                                                                                                                                                                                    1989
                                                                                                                                                                                                                                                                                                              1991
                                                                                                                                                                                                                                                                                                                        1993
                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                  1995
                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                            1997
                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                      1999
                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                2001
                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                          2003
                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                    2005
                                                         SVILUPPO DI MODELLI E STRUMENTI PER LA GESTIONE DELLA MOBILITÀ URBANA SOSTENIBILE - 1° Tavolo Tecnico – 20 marzo 2018, Roma                                                                                                                                                                                                       16
VALUTAZIONE DI EFFICACIA AMBIENTALE E MONITORAGGIO DEI PROGETTI
2. ANALISI DEL PARCO VEICOLARE

    2.2. Parco autovetture (settore privati) – Anni 2012-2016

                                                                                               Il parco autovetture (settore privati) per i Comuni
                                                                                               analizzati nel 2016 rispetto all’anno precedente
                                                                                               mostra un incremento complessivo dello 0,5%
                                                                                               rispetto al 2012.

                                                                                               I Comuni con i maggiori incrementi nel 2016
                                                                                               rispetto all’anno precedente sono Roma con 8.762
                                                                                               autovetture, Napoli con 4.010 e Palermo con 2.394.

              SVILUPPO DI MODELLI E STRUMENTI PER LA GESTIONE DELLA MOBILITÀ URBANA SOSTENIBILE - 1° Tavolo Tecnico – 20 marzo 2018, Roma     17
VALUTAZIONE DI EFFICACIA AMBIENTALE E MONITORAGGIO DEI PROGETTI
2. ANALISI DEL PARCO VEICOLARE

        2.3. Parco auto suddiviso per standard emissivo
                 (settore privati) – Anno 2016
                                                                                              Nel complesso dei 119 Comuni studiati:

                                                                                               a Napoli si ha la quota più alta (28,3%) di auto
                                                                                              Euro 0 intestate a privati, seguita da Catania con il
                                                                                              21,1%, contro il 5,4% di Belluno ed il 5,6% di Pesaro
                                                                                              (media nazionale del 10,1%);

                                                                                               in 104 Comuni, su 119, le classi Euro ≥ 4
                                                                                              rappresentano più del 50% del parco auto.

             SVILUPPO DI MODELLI E STRUMENTI PER LA GESTIONE DELLA MOBILITÀ URBANA SOSTENIBILE - 1° Tavolo Tecnico – 20 marzo 2018, Roma       18
VALUTAZIONE DI EFFICACIA AMBIENTALE E MONITORAGGIO DEI PROGETTI
2. ANALISI DEL PARCO VEICOLARE

         2.4. Parco auto con standard emissivo ≥ Euro 4
                (settore privati) – Anni 2011-2016

                                                                                               L’analisi del parco auto in base alle direttive
                                                                                               europee antinquinamento mostra che, nel periodo
                                                                                               2011-2016, il parco auto con standard emissivo
                                                                                               meno impattante (≥ Euro 4) ha un trend di crescita
                                                                                               costante.

              SVILUPPO DI MODELLI E STRUMENTI PER LA GESTIONE DELLA MOBILITÀ URBANA SOSTENIBILE - 1° Tavolo Tecnico – 20 marzo 2018, Roma    19
VALUTAZIONE DI EFFICACIA AMBIENTALE E MONITORAGGIO DEI PROGETTI
2. ANALISI DEL PARCO VEICOLARE

          2.5. Parco auto suddiviso per alimentazione
               (settore privati) – Anni 2012-2016
                                                                                              Nei 119 Comuni il numero di auto alimentate a
                                                                                              benzina mostra un trend in diminuzione nel
                                                                                              periodo 2012-2016 (-7,8% pari a 465.724
                                                                                              autovetture) a favore delle auto alimentate a
                                                                                              gasolio (+10% pari a 341.377 veicoli).

                                                                                              Nello stesso periodo si osserva un aumento del
                                                                                              parco auto a GPL del 18% pari a 97.358 unità
                                                                                              mentre il parco delle auto alimentate a metano
                                                                                              cresce del 21%.

             SVILUPPO DI MODELLI E STRUMENTI PER LA GESTIONE DELLA MOBILITÀ URBANA SOSTENIBILE - 1° Tavolo Tecnico – 20 marzo 2018, Roma   20
VALUTAZIONE DI EFFICACIA AMBIENTALE E MONITORAGGIO DEI PROGETTI
2. ANALISI DEL PARCO VEICOLARE

        2.6. Parco auto suddiviso per fascia di cilindrata
               (settore privati) – Anni 2012-2016
                                                                                               Nel periodo 2012-2016 il parco auto relativo ai 119
                                                                                               Comuni registra nel suo complesso una certa
                                                                                               stabilità per quello che riguarda la fascia di
                                                                                               cilindrata fino a 1.400 cc, mentre per la fascia
                                                                                               1.401-2.000 cc si rileva un aumento del 3,2%. Per le
                                                                                               auto di fascia superiore oltre 2.000 cc si evidenzia
                                                                                               una flessione (-6,1%) corrispondente ad oltre 37
                                                                                               mila autovetture.

                                                                                               Nel 2016 a livello comunale si distinguono per la
                                                                                               maggior consistenza di auto di fascia alta i Comuni
                                                                                               di Roma e Milano che si attestano rispettivamente
                                                                                               su 90.918 e 48.702 autovetture.

              SVILUPPO DI MODELLI E STRUMENTI PER LA GESTIONE DELLA MOBILITÀ URBANA SOSTENIBILE - 1° Tavolo Tecnico – 20 marzo 2018, Roma      21
VALUTAZIONE DI EFFICACIA AMBIENTALE E MONITORAGGIO DEI PROGETTI
2. ANALISI DEL PARCO VEICOLARE

            2.7. Parco motocicli – Anni 2012-2016

                                                                                              Nel complesso dei 119 Comuni studiati si rileva nel
                                                                                              2016 un incremento del parco motocicli di 19.387
                                                                                              unità rispetto al 2014 (punto più in basso del
                                                                                              quinquennio considerato)

                                                                                              Nel 2016 Roma, come precedentemente osservato
                                                                                              anche negli anni precedenti, è risultato il Comune
                                                                                              con il maggior numero di motocicli pari a 394.871
                                                                                              unità.

             SVILUPPO DI MODELLI E STRUMENTI PER LA GESTIONE DELLA MOBILITÀ URBANA SOSTENIBILE - 1° Tavolo Tecnico – 20 marzo 2018, Roma     22
VALUTAZIONE DI EFFICACIA AMBIENTALE E MONITORAGGIO DEI PROGETTI
2. ANALISI DEL PARCO VEICOLARE

                       2.8. Parco motocicli
       suddiviso per standard emissivo – Anni 2012-2016
                                                                                               Nel campione dei Comuni si assiste nel periodo
                                                                                               2012-2016 ad una crescita del parco motocicli con
                                                                                               lo standard emissivo Euro 3 e ad una graduale
                                                                                               decrescita degli Euro 0. Rispetto al 2012 la crescita
                                                                                               registrata degli Euro 3 è stata del 23%.

                                                                                               Considerando la suddivisione per fasce di cilindrata
                                                                                               (fino a 125 cc, da 126 a 250 cc, da 251 a 750 cc e
                                                                                               oltre 750 cc; dati non mostrati) nel 2016 il parco
                                                                                               motocicli è suddiviso in modo omogeneo nelle
                                                                                               prime tre fasce corrispondenti al 27-32% del parco
                                                                                               complessivo, mentre l’ultima fascia corrisponde ad
                                                                                               una quota del 12%.

              SVILUPPO DI MODELLI E STRUMENTI PER LA GESTIONE DELLA MOBILITÀ URBANA SOSTENIBILE - 1° Tavolo Tecnico – 20 marzo 2018, Roma       23
VALUTAZIONE DI EFFICACIA AMBIENTALE E MONITORAGGIO DEI PROGETTI
2. ANALISI DEL PARCO VEICOLARE

          2.9. Parco veicoli commerciali leggeri (LDV)
                 fino a 3,5 t – Anni 2012-2016
                                                                                              Il parco veicoli commerciali leggeri LDV (Light Duty
                                                                                              Vehicles) tra il 2012 e il 2016 mostra un progressivo
                                                                                              rinnovo (il 10% in meno) per quanto riguarda lo
                                                                                              standard       emissivo      Euro     0.    Crescono
                                                                                              progressivamente le quote con standard emissivi
                                                                                              meno impattanti.

                                                                                              Nel 2016 Roma ha il parco più numeroso con
                                                                                              classificazione Euro 0, pari a 17.750 veicoli, quasi il
                                                                                              doppio rispetto a Napoli con 8.943 veicoli.

             SVILUPPO DI MODELLI E STRUMENTI PER LA GESTIONE DELLA MOBILITÀ URBANA SOSTENIBILE - 1° Tavolo Tecnico – 20 marzo 2018, Roma         24
VALUTAZIONE DI EFFICACIA AMBIENTALE E MONITORAGGIO DEI PROGETTI
INCIDENTI STRADALI CHE COINVOLGONO UTENTI VULNERABILI

    Utenti vulnerabili morti e feriti (variazione % 2015-2016)

                                                                                        Nel complesso dei 119 Comuni:

                                                                                         Pedoni, ciclisti e motociclisti sono gli utenti più
                                                                                        esposti,
                                                                                         56,4% dei morti e dei feriti del totale nazionale,
                                                                                         in 26 Comuni il numero di morti e feriti registrato tra
                                                                                        gli utenti deboli della strada ha costituito più del 50%
                                                                                        del numero totale delle vittime e degli infortunati,
                                                                                         Firenze è il Comune con il valore più alto (80,1%),
                                                                                         Enna è il Comune con il valore più basso (8,5%) e
                                                                                        con la diminuzione maggiore, pari al 58,3% rispetto al
                                                                                        2015,
                                                                                         Gorizia è il Comune dove la percentuale è
                                                                                        aumentata di più (79,1%).

              SVILUPPO DI MODELLI E STRUMENTI PER LA GESTIONE DELLA MOBILITÀ URBANA SOSTENIBILE - 1° Tavolo Tecnico – 20 marzo 2018, Roma    25
PROGRAMMA SPERIMENTALE NAZIONALE DI MOBILITÀ SOSTENIBILE CASA-SCUOLA E CASA-LAVORO

                        DISTRIBUZIONE GEOGRAFICA DEI PROGETTI                                                          MACROCATEGORIE DI INTERVENTI

                              NUMERO        ISTANZE EE.LL.   ISTANZE EE.LL.             1. SERVIZI DI MOBILITÀ CONDIVISA
   AREA GEOGRAFICA                                                                       1.1 Car sharing
                              ISTANZE          SINGOLI         ASSOCIATI
                                                                                         1.2 Bike sharing
   NORD Ovest                    19               8               11
                                                                                         1.3 Scooter sharing
      Liguria                     2               1               1                      1.4 Car pooling
      Lombardia                  12               5               7                     2. OPERE PER L’INTEGRAZIONE MODALE
      Piemonte                    5               2               3                      2.1 Parcheggi
   NORD Est                      22              15               7                      2.2 Ciclostazioni
      Emilia Romagna             11               9               2                     3. PERCORSI CICLABILI E PEDONALI
      Friuli Venezia Giulia       1               1                                      3.1 Percorsi pedonali
                                                                                         3.2 Percorsi ciclabili
      Trentino Alto Adige         2               1               1
                                                                                         3.3 Percorsi ciclopedonali
      Veneto                      8               4               4                     4. SERVIZI DI ACCOMPAGNAMENTO A SCUOLA A PIEDI O IN BICICLETTA
    CENTRO                       20               8               12                     4.1 Pedibus / Bicibus
      Lazio                       6               2               4                     5. MODERAZIONE DEL TRAFFICO
      Marche                      5               2               3                      5.1 ZTL, Zone 30 e Traffic Calming
      Toscana                     8               3               5                     6. SISTEMI INTELLIGENTI DI TRASPORTO (ITS)
      Umbria                      1               1                                      6.1 Sistemi per l'infomobilità e per il controllo/gestione della mobilità
                                                                                        7. AZIONI DI MOBILITY MANAGEMENT
    SUD                          14               7                7
                                                                                         7.1 Attività dei mobility manager
      Abruzzo                     3               1                2
                                                                                         7.2 Formazione per i mobility manager
      Calabria                    2               1                1                    8. AGEVOLAZIONI E INCENTIVI
      Campania                    2               1                1                     8.1 Buoni mobilità e agevolazioni tariffarie
      Puglia                      7               4                3                     8.2 Incentivi acquisto beni
    ISOLE                         7               4                3                    9. SERVIZI DI TRASPORTO COLLETTIVO
      Sardegna                    2               2                                      9.1 Servizi di trasporto pubblico locale
                                                                                         9.2 Servizi di trasporto a chiamata / taxi collettivo
      Sicilia                     5               2               3
                                                                                         9.3 Servizi scuolabus / servizi di trasporto aziendale
                  TOTALE         82              42               40

                      SVILUPPO DI MODELLI E STRUMENTI PER LA GESTIONE DELLA MOBILITÀ URBANA SOSTENIBILE - 1° Tavolo Tecnico – 20 marzo 2018, Roma                    26
Puoi anche leggere
Prossima slide ... Annulla