Giovanile e Under - Riunione preparatoria Campionato 2019-2020 - CSI Brescia

 
Giovanile e Under - Riunione preparatoria Campionato 2019-2020 - CSI Brescia
Riunione preparatoria
            Campionato 2019-2020
                                    STAGIONE 2018-19

   Giovanile e Under

CENTRO SPORTIVO ITALIANO COMITATO DI BRESCIA
Giovanile e Under - Riunione preparatoria Campionato 2019-2020 - CSI Brescia
Riconoscimento

Dalla stagione 2019-20 non verranno più rilasciati le tessere di riconoscimento
 triennali, quelle emesse prima di luglio 2019 resteranno valide fino alla scadenza
Per la nuova annata è possibile al momento del tesseramento caricare fotografia
 e documento ed una volata verificato dal C.S.I. stampare la tessera annuale con la
 fotografia, che sarà a tutti gli effetti valida per il riconoscimento
La stampa della tessera dovrà OBBLIGATORIAMENTE avere una fotografia
 leggibile ( deve essere riconosciuto il soggetto)
Restano sempre validi come riconoscimento i soliti documenti
Giovanile e Under - Riunione preparatoria Campionato 2019-2020 - CSI Brescia
Giovanile e Under - Riunione preparatoria Campionato 2019-2020 - CSI Brescia
Distinta elettronica
Nella nuova stagione tutte le squadre troveranno nell’area privata la
 distinta precompilata per ogni singola gara.

All’area riservata si accederà con delle credenziali che verranno inviate ai
 responsabili di ogni squadra indicati al momento dell’iscrizione.

Un giocatore inserito in distinta per una squadra non potrà essere più
 inserito in un’altra distinta della stessa categoria( Open giallo-Open verde)
Giovanile e Under - Riunione preparatoria Campionato 2019-2020 - CSI Brescia
Giovanile e Under - Riunione preparatoria Campionato 2019-2020 - CSI Brescia
Regola 3 sostituzioni
Il calciatore sostituito:
Deve uscire dal punto più vicino alla linea perimetrale
Potrà uscire dalla linea medina solo se:
L’arbitro reputa che non sia per perdere tempo e comunque sempre dopo il suo
   consenso e velocemente (di corsa)
Per ragioni di sicurezza
Giocatore infortunato esce con la barella o accompagnato da un dirigente per
   andare verso gli spogliatoi.
Applicazione Csi:
Rispetto alle scorse stagioni essendo cambi illimitati non cambia nulla per tanto il
giocatore in caso di sostituzione DOVRA’ abbandonare il terreno di gioco in
prossimità della linea mediana, in maniera VELOCE e nel caso l’arbitro riscontrasse
la volontarietà dell’atleta di perdere tempo lo stesso verrà ammonito
Giovanile e Under - Riunione preparatoria Campionato 2019-2020 - CSI Brescia
Regola 3 – I calciatori
Giovanile e Under - Riunione preparatoria Campionato 2019-2020 - CSI Brescia
Regola 3 – I calciatori
Giovanile e Under - Riunione preparatoria Campionato 2019-2020 - CSI Brescia
Regola 5 dirigenti
• Dirigenti ( allenatore, staff tecnico e panchina aggiuntiva)
• Possono essere richiamati dall’arbitro, ammoniti o espulsi.
Allenatori
Quando il responsabile dell’infrazione non viene identificato, l’arbitro
  dovrà assumere il provvedimento nei confronti dell’allenatore
Applicazione Csi:
Come noto nel Csi NON è obbligatoria la figura dell’allenatore.
Pertanto qualora il responsabile dell’infrazione non venisse identificato ed
in distinta non fosse indicato l’allenatore, il provvedimento sarà preso nei
confronti del dirigente responsabile della squadra.
Giovanile e Under - Riunione preparatoria Campionato 2019-2020 - CSI Brescia
Richiamo
Le seguenti infrazioni devono di solito comportare un richiamo (infrazioni ripetute o plateali devono essere sanzionate con
un’ammonizione o un’espulsione):
- entrare sul terreno di gioco in modo rispettoso / non aggressivo né provocatorio
- non cooperare con un ufficiale di gara, ad esempio ignorare una richiesta/istruzione dall’assistente o dal quarto ufficiale
- lieve dissenso (con parole o gesti) nei confronti di una decisione
- uscire occasionalmente dall’area tecnica senza commettere un’altra infrazione

Ammonizione
Le infrazioni passibili di ammonizione includono (ma non sono limitate a):
- non rispettare chiaramente/ripetutamente i confini della propria area tecnica
- ritardare la ripresa di gioco della propria squadra - entrare intenzionalmente nell’area tecnica avversaria (in modo non
aggressivo né provocatorio)
- dissentire con parole o gesti compreso: lanciare / calciare bottigliette o altri oggetti gesticolare mostrando chiara
mancanza di rispetto per gli ufficiali di gara (ad esempio applausi sarcastici)
- entrare nell’area di revisione
- gesticolare eccessivamente / ripetutamente per richiedere un cartellino rosso o giallo
- mostrare insistentemente il gesto per una revisione VAR (schermo TV)
- gesticolare o agire in modo provocatorio - tenere un continuo comportamento inaccettabile (comprese
ripetute infrazioni passibili di richiamo)
- mostrare mancanza di rispetto per il gioco
Le infrazioni passibili di espulsione includono (ma non sono limitate a)
- ritardare la ripresa di gioco della squadra avversaria, ad esempio trattenendo il pallone, calciandolo lontano,
ostacolando il movimento di un calciatore
- uscire intenzionalmente dall’area tecnica per mostrare dissenso o protestare nei confronti di un ufficiale di
    gara
- comportarsi in modo provocatorio
- entrare nell’area tecnica avversaria in un modo aggressivo o provocatorio
- lanciare / calciare intenzionalmente un oggetto nel terreno di gioco

Tali provvedimenti possono essere presi anche nei confronti dell’assistente di parte (anche giocatore)
Regola 8 – L’inizio e ripresa del gioco
La squadra che vince il sorteggio per mezzo di una moneta decide la
porta da attaccare nel primo periodo di gioco oppure se eseguire il calcio
d’inizio.
In base alla scelta precedente , l’altra squadra eseguirà il calcio d’inizio
  della gara o deciderà quale porta attaccare nel primo periodo
La squadra che decide quale porta attaccare nel primo periodo di gioco
  eseguirà il calcio d’inizio del secondo periodo di gioco
Applicazione Csi
Viene applicata la regola in tutta la sua formula
E’ possibile segnare una rete direttamente su calcio d’inizio ad
esclusione della categoria under 8
Regola 8 – rimessa da parte dell’arbitro
La procedura è stata cambiata poiché ormai fuori contesto evitando
che siano i giocatori a restituire il pallone agli avversari:
Il pallone viene rilasciato dall’arbitro alla squadra che l’ha toccato per
 ultimo
TUTTI i giocatori devono rimanere ad una distanza di almeno a 4 mt
La palla viene lasciata al portiere quando il gioco viene interrotto
 all’interno dell’area di rigore
Applicazione Csi
Viene applicata la regola in tutta la sua formula
Regola 9 – Pallone in gioco e non in gioco
Il pallone NON è in gioco quando tocca un ufficiale di gara e rimane sul
terreno di gioco e accade una delle seguenti situazioni:
Il pallone passa in possesso degli avversari
Una squadra comincia un’azione promettente
Viene segnata una rete
Applicazione Csi
Viene applicata la regola in tutta la sua formula
Regola 9 – Pallone in gioco e non in gioco
Il pallone è in gioco in tutti gli altri casi
quando tocca un ufficiale di gara
quando rimbalza su un palo della porta, la traversa o una bandierina
 d’angolo e rimane sul terreno di gioco.

• Spiegazione
Salvo quanto descritto nella Regola 9 punto 1 il pallone è in gioco
quando tocca un ufficiale di gara.
Regola 9 – Pallone in gioco e
        non in gioco

F.I.G.C. - Associazione Italiana Arbitri – Settore Tecnico
Regola 9 – Pallone in gioco e
        non in gioco

F.I.G.C. - Associazione Italiana Arbitri – Settore Tecnico
Regola 9 – Pallone in gioco e
        non in gioco

F.I.G.C. - Associazione Italiana Arbitri – Settore Tecnico
Regola 10 – segnatura di una rete
Una rete è segnata quando il pallone ha interamente oltrepassato la linea di
porta tra i pali e sotto la traversa, a condizione che nessuna infrazione alle
Regole del Gioco sia stata commessa dalla squadra che ha segnato la rete.

• Se il portiere lancia con le mani il pallone direttamente nella porta
  avversaria, verrà assegnato un calcio di rinvio.
Su calcio di rinvio può essere segnata una rete
Applicazione Csi
Viene applicata la regola in tutta la sua formula
Regola 12 – Falli e scorrettezze

1. CALCIO DI PUNIZIONE DIRETTO – Fallo di mano
Vecchio testo                                          Nuovo testo
Il fallo di mano implica un atto intenzionale di un    È un’infrazione se un calciatore:
calciatore che con la mano o il braccio viene a        • tocca intenzionalmente il pallone con la mano o il
contatto con il pallone.                               braccio, compreso se muove la mano o il braccio
I seguenti criteri devono essere presi in              verso il pallone
considerazione:                                        • ottiene il possesso / controllo del pallone dopo che
• il movimento della mano verso il pallone (non del    questo ha toccato le sue braccia / mani e poi:
pallone verso la mano)                                 - segna nella porta avversaria
• la distanza tra l’avversario e il pallone (pallone   - crea un’opportunità di segnare una rete
inaspettato)                                           • segna nella porta avversaria direttamente con mani /
• la posizione della mano non significa                braccia, anche se accidentalmente, compreso il
necessariamente che ci sia un’infrazione               portiere

                  F.I.G.C. - Associazione Italiana Arbitri – Settore Tecnico
Regola 12 – Falli e scorrettezze
tocca intenzionalmente il pallone con la mano o il braccio, compreso se li muove verso il pallone

                    F.I.G.C. - Associazione Italiana Arbitri – Settore Tecnico
Regola 12 – Falli e scorrettezze
tocca intenzionalmente il pallone con la mano o il braccio, compreso se li muove verso il pallone

                    F.I.G.C. - Associazione Italiana Arbitri – Settore Tecnico
Regola 12 – Falli e scorrettezze
ottiene il possesso / controllo del pallone dopo che questo ha toccato le sue braccia / mani e poi segna nella porta avversaria

                            F.I.G.C. - Associazione Italiana Arbitri – Settore Tecnico
Regola 12 – Falli e scorrettezze
ottiene il possesso / controllo del pallone dopo che questo ha toccato le sue braccia / mani e poi crea un’opportunità di segnare

                            F.I.G.C. - Associazione Italiana Arbitri – Settore Tecnico
Regola 12 – Falli e scorrettezze
ottiene il possesso / controllo del pallone dopo che questo ha toccato le sue braccia / mani e poi crea un’opportunità di segnare

                            F.I.G.C. - Associazione Italiana Arbitri – Settore Tecnico
Regola 12 – Falli e scorrettezze
segna nella porta avversaria direttamente con mani / braccia, anche se accidentalmente, compreso il portiere

                        F.I.G.C. - Associazione Italiana Arbitri – Settore Tecnico
Regola 12 – Falli e scorrettezze
1. CALCIO DI PUNIZIONE DIRETTO – Fallo di mano
Vecchio testo                                 Nuovo testo
                                              È di solito un’infrazione se un calciatore:
                                              • tocca il pallone con mani / braccia quando:
                                              - queste sono posizionate in modo innaturale
                                              aumentando lo spazio occupato dal corpo
                                              - queste sono al di sopra dell’altezza delle sue spalle
                                              (a meno che il calciatore non giochi intenzionalmente
                                              il pallone che poi tocca mani / braccia)

                                              Le suddette infrazioni si concretizzano anche se il
                                              pallone tocca mani / braccia del calciatore provenendo
                                              direttamente dalla testa o dal corpo (compresi i piedi)
                                              di un altro calciatore che è vicino

                 F.I.G.C. - Associazione Italiana Arbitri – Settore Tecnico
Regola 12 – Falli e scorrettezze
tocca il pallone con mani / braccia quando sono al di sopra dell’altezza delle sue spalle

                    F.I.G.C. - Associazione Italiana Arbitri – Settore Tecnico
Regola 12 – Falli e scorrettezze
tocca il pallone con mani / braccia quando sono al di sopra dell’altezza delle sue spalle

                    F.I.G.C. - Associazione Italiana Arbitri – Settore Tecnico
Regola 12 – Falli e scorrettezze
tocca il pallone con mani / braccia quando sono al di sopra dell’altezza delle sue spalle

                    F.I.G.C. - Associazione Italiana Arbitri – Settore Tecnico
Regola 12 – Falli e scorrettezze
1. CALCIO DI PUNIZIONE DIRETTO – Fallo di mano
Vecchio testo                                  Nuovo testo
                                               Ad eccezione delle suddette infrazioni, di solito non è
                                               un’infrazione se il pallone tocca mani / braccia del
                                               calciatore:
                                               - se proviene direttamente da testa o corpo (compresi i
                                               piedi) del calciatore stesso
                                               - se proviene direttamente da testa o corpo (compresi i
                                               piedi) di un altro calciatore che è vicino
                                               - se mani / braccia sono vicine al corpo e non si
                                               trovano in una posizione innaturale tale da aumentare
                                               lo spazio occupato dal corpo
                                               - quando un calciatore cade a terra e mani / braccia
                                               sono tra corpo e terreno per sostenere il corpo, ma
                                               non estese lateralmente o verticalmente lontane dal
                                               corpo

                 F.I.G.C. - Associazione Italiana Arbitri – Settore Tecnico
Regola 12 – Falli e scorrettezze
NON PUNIBILE = il calciatore gioca intenzionalmente il pallone che poi tocca mani / braccia

                   F.I.G.C. - Associazione Italiana Arbitri – Settore Tecnico
Regola 12 – Falli e scorrettezze
NON PUNIBILE = il calciatore gioca intenzionalmente il pallone che poi tocca mani / braccia

                   F.I.G.C. - Associazione Italiana Arbitri – Settore Tecnico
Regola 12 – Falli e scorrettezze
                      NON PUNIBILE

 F.I.G.C. - Associazione Italiana Arbitri – Settore Tecnico
Regola 12 – Falli e scorrettezze
                      NON PUNIBILE

 F.I.G.C. - Associazione Italiana Arbitri – Settore Tecnico
Regola 12 – Falli e scorrettezze
                      NON PUNIBILE

 F.I.G.C. - Associazione Italiana Arbitri – Settore Tecnico
Regola 12 – Falli e scorrettezze
                      NON PUNIBILE

 F.I.G.C. - Associazione Italiana Arbitri – Settore Tecnico
Regola 12 – Falli e scorrettezze
                      NON PUNIBILE

 F.I.G.C. - Associazione Italiana Arbitri – Settore Tecnico
Regola 12 – Falli e scorrettezze
                      NON PUNIBILE

 F.I.G.C. - Associazione Italiana Arbitri – Settore Tecnico
Regola 12 – Falli e scorrettezze
                      NON PUNIBILE

 F.I.G.C. - Associazione Italiana Arbitri – Settore Tecnico
Regola 12 – Falli e scorrettezze

 F.I.G.C. - Associazione Italiana Arbitri – Settore Tecnico
Regola 12 – Falli e scorrettezze
                      NON PUNIBILE

 F.I.G.C. - Associazione Italiana Arbitri – Settore Tecnico
Regola 12 – Falli e scorrettezze
1. CALCIO DI PUNIZIONE DIRETTO – Fallo di mano
Vecchio testo                                                 Nuovo testo
Fuori della propria area di rigore, il portiere è soggetto    Fuori della propria area di rigore, il portiere è soggetto
alle stesse restrizioni degli altri calciatori per quanto     alle stesse restrizioni degli altri calciatori per quanto
riguarda il contatto tra il pallone e la mano. All’interno    riguarda il contatto tra il pallone e la mano. Se il
della propria area di rigore, il portiere non può essere      portiere tocca il pallone con le mani / braccia
colpevole di un’infrazione relativa al contatto tra il        all’interno della propria area di rigore, quando ciò non
pallone e le mani sanzionabile con un calcio di               è consentito, verrà assegnato un calcio di punizione
punizione diretto né di qualsiasi relativo                    indiretto, ma non sarà assunto alcun provvedimento
provvedimento disciplinare, ma può essere colpevole           disciplinare.
di diverse altre infrazioni sanzionabili con un calcio di
punizione indiretto.

Spiegazione
I portieri non possono toccare con le mani il pallone nella propria area di rigore quando questo gli proviene da un
passaggio deliberato con i piedi o da una rimessa laterale effettuati da un compagno, o se lo riprendono dopo averlo
tenuto tra le mani. Se ciò avviene, deve essere assegnato un calcio di punizione indiretto ma questo e ogni altro contatto
mani / pallone “irregolare” non comporta alcun provvedimento disciplinare anche se interrompe un attacco promettente o
nega una rete o un’evidente opportunità di segnare una rete.

                     F.I.G.C. - Associazione Italiana Arbitri – Settore Tecnico
Regola 12 – Falli e scorrettezze

 F.I.G.C. - Associazione Italiana Arbitri – Settore Tecnico
Regola 12 – Falli e scorrettezze

 F.I.G.C. - Associazione Italiana Arbitri – Settore Tecnico
Regola 12 – Falli e scorrettezze

 F.I.G.C. - Associazione Italiana Arbitri – Settore Tecnico
Regola 12 – Falli e scorrettezze
Spiegazione
È necessaria una maggiore chiarezza per i falli di mano, specie in quelle occasioni in cui il contatto mano / pallone “non
intenzionale” è un’infrazione. La riscrittura segue una serie di principi:

•il calcio non accetta che una rete venga segnata con la mano / il braccio (anche se è un tocco accidentale)

•ci si aspetta che un calciatore venga sanzionato per fallo di mano se ottiene il possesso / controllo del pallone con mano /
braccio e ne trae un vantaggio importante, ad esempio segna o crea un’opportunità di segnare una rete

•è naturale per un calciatore mettere il braccio tra il corpo e il terreno per sostenersi quando sta cadendo

•avere mani / braccia sopra l’altezza delle spalle raramente è una posizione “naturale” e un calciatore si “assume un
rischio” avendo mani / braccia in quella posizione, anche quando sta scivolando

•se il pallone rimbalza su mani / braccia provenendo dal corpo del calciatore stesso, o da un altro calciatore (dell’una o
dell’altra squadra) che è vicino, spesso risulta impossibile evitare il contatto con il pallone

                       F.I.G.C. - Associazione Italiana Arbitri – Settore Tecnico
Regola 12 – Falli e scorrettezze

 3. PROVVEDIMENTI DISCIPLINARI – Ritardare la ripresa di gioco per mostrare un cartellino
 Vecchio testo                                                Nuovo testo
 Una volta che l’arbitro ha deciso di ammonire o              Una volta che l’arbitro ha deciso di ammonire o
 espellere un calciatore, il gioco non dovrà essere           espellere un calciatore, il gioco non dovrà essere
 ripreso fino a che il provvedimento sia stato                ripreso fino a che il provvedimento sia stato
 notificato                                                   notificato, a meno che la squadra avversaria non
                                                              esegua rapidamente un calcio di punizione, abbia una
                                                              chiara opportunità di segnare una rete e l’arbitro non
                                                              abbia iniziato la procedura di notifica del
                                                              provvedimento disciplinare. Il provvedimento verrà
                                                              notificato alla successiva interruzione; se l’infrazione
                                                              concerneva l’atto di negare un’evidente opportunità di
                                                              segnare una rete alla squadra avversaria, il calciatore
                                                              sarà ammonito.
Spiegazione
Talvolta, un attacco viene interrotto da un’infrazione da ammonizione o espulsione e la squadra attaccante esegue
rapidamente il calcio di punizione cosa che ripristina l’attacco “perso”; è chiaramente “ingiusto” se questo “nuovo”
attacco viene interrotto per notificare l’ammonizione o l’espulsione. Tuttavia, se l’arbitro ha distolto l’attenzione della
squadra colpevole cominciando la procedura di notifica, il calcio di punizione eseguito rapidamente non sarà considerato
valido. Se l’infrazione riguarda il negare un’evidente opportunità di segnare una rete (DOGSO), il calciatore sarà
ammonito e non espulso perché l’attacco è stato ri-avviato (come quando viene applicato il vantaggio in casi di DOGSO)

                      F.I.G.C. - Associazione Italiana Arbitri – Settore Tecnico
Regola 12 – sanzioni disciplinari
Se un attaccante viene fermato da un fallo meritevole di provvedimento
disciplinare (giallo/rosso/azzurro) e la squadra decide di effettuare una
ripresa di gioco veloce, ripristinando cosi l’opportunità di segnare una rete:
Il provvedimento disciplinare (giallo/rosso/azzurro) sarà notificato alla
  successione interruzione di gioco
Se il fallo impedisce una chiara occasione di segnare una rete il
  giocatore verrà ammonito( poiché la ripresa veloce ripristina l’azione
  d’attacco persa)
Applicazione Csi
Viene applicata la regola in tutta la sua formula includendo anche il
cartellino azzurro
Regola 12 – Falli e scorrettezze

 F.I.G.C. - Associazione Italiana Arbitri – Settore Tecnico
Regola 12 – Falli e scorrettezze

 F.I.G.C. - Associazione Italiana Arbitri – Settore Tecnico
Regola 12 – falli e scorrettezze
Un calciatore deve essere ammonito, anche se la rete non viene
convalidata se:
Si avvicina agli spettatori in un modo che causa problemi di sicurezza e/o
 per l’incolumità e/o si arrampica sulla recinzione

Applicazione Csi
Viene applicata la regola in tutta la sua formula includendo anche il
cartellino azzurro
Regola 12 – Falli e scorrettezze

 F.I.G.C. - Associazione Italiana Arbitri – Settore Tecnico
Regola 13 – Calci di punizione
2. PROCEDURA
Vecchio testo                                              Nuovo testo
Fino a che il pallone non è in gioco tutti gli avversari   Fino a che il pallone non è in gioco tutti gli avversari
devono rimanere:                                           devono rimanere:
• ad almeno 9,15 m dal pallone, salvo che si               • ad almeno 9,15 m dal pallone, salvo che si
posizionino sulla propria linea di porta tra i pali        posizionino sulla propria linea di porta tra i pali
• fuori dell’area di rigore, per i calci di punizione      • fuori dell’area di rigore, per i calci di punizione
eseguiti dall’interno dell’area di rigore avversaria       eseguiti dall’interno dell’area di rigore avversaria

                                                           Laddove tre o più calciatori della squadra difendente
                                                           formino una “barriera”, tutti i calciatori della squadra
                                                           attaccante devono rimanere ad almeno un metro dalla
                                                           “barriera” fino a che il pallone non sia in gioco

                    F.I.G.C. - Associazione Italiana Arbitri – Settore Tecnico
Fino a che il pallone non è in gioco tutti gli avversari devono rimanere:

 Nel caso di calci di punizione concessi fuori dall’area i giocatori avversari devono stare ad
  una distanza di almeno 9,15 m (calcio a 7 6 m ) dal pallone.

 Per il calcio 7 la distanza della barriera in caso di calcio di punizione in area (che sarà
  sempre indiretto) dovrà posizionarsi ad una distanza di 4 m dal pallone salvo che si
  posizionino sulla propria linea di porta tra i pali, qualora non sussistano i 4 m dal punto da
  dove viene calciata la palla

 Laddove tre o più calciatori della squadra difendente formino una barriera, tutti i calciatori
  della squadra attaccante devono rimanere ad almeno un metro dalla barriera fino a che il
  pallone non sia in gioco

 In caso di calcio di punizione nell’area della squadra difendente gli avversari dovranno
  rimanere fuori dall’area di rigore finche’ il pallone non è in gioco

Applicazione Csi
Tale normativa viene recepita

                 C.S.I. Brescia - Centro Sportivo Italiano Direzione Tecnica
Regola 13 – Calci di punizione
2. PROCEDURA
Vecchio testo                                                    Nuovo testo
Se, quando un calcio di punizione viene eseguito, un             Se, quando un calcio di punizione viene eseguito, un
avversario è più vicino al pallone rispetto alla distanza        avversario è più vicino al pallone rispetto alla distanza
prescritta, il calcio di punizione deve essere ripetuto, (…)     prescritta, il calcio di punizione deve essere ripetuto, (…)
                                                                 Se quando un calcio di punizione viene eseguito un
                                                                 calciatore della squadra attaccante si trova a meno di un
                                                                 metro dalla “barriera” formata da tre o più calciatori della
                                                                 squadra difendente, verrà assegnato un calcio di punizione
                                                                 indiretto.
Se quando un calcio di punizione viene eseguito da una           Se quando un calcio di punizione viene eseguito da una
squadra dall’interno della propria area di rigore, qualche       squadra all’interno della propria area di rigore, qualche
avversario si trova ancora all’interno di essa perché non ha     avversario si trova ancora all’interno di essa perché non ha
avuto il tempo di uscirne, l’arbitro consentirà che il gioco     avuto il tempo di uscirne, l’arbitro consentirà che il gioco
prosegua. Se un avversario che si trova nell’area di rigore      prosegua. Se un avversario che si trova nell’area di rigore
quando il calcio di punizione viene eseguito o che entra         quando il calcio di punizione viene eseguito tocca o
nell’area di rigore prima che il pallone sia in gioco, tocca o   contende il pallone prima che sia in gioco, il calcio di
contende il pallone prima che sia stato toccato da un altro      punizione dovrà essere ripetuto.
calciatore, il calcio di punizione dovrà essere ripetuto.

Spiegazione
- Conferma della ripresa di gioco se un attaccante si porta entro un metro dalla “barriera”
- Conferma della ripresa di gioco qualora un calciatore contenda il pallone in occasione di un calcio di punizione eseguito
da una squadra dall’interno della propria area di rigore

                      F.I.G.C. - Associazione Italiana Arbitri – Settore Tecnico
 Se quando un calcio di punizione viene eseguito un calciatore della squadra
  attaccante si trova a meno di un metro dalla “barriera” formata da tre o più
  calciatori della squadra difendente, verrà assegnato un calcio di punizione
  indiretto, in favore della squadra difendente.

 Se quando un calcio di punizione viene eseguito da una squadra all’interno
  della propria area di rigore, qualche avversario si trova ancora all’interno di
  essa perché non ha avuto il tempo di uscirne, l’arbitro consentirà che il gioco
  prosegua. Se un avversario che si trova nell’area di rigore quando il calcio di
  punizione viene eseguito tocca o contende il pallone prima che sia in gioco, il
  calcio di punizione dovrà essere ripetuto.

Applicazione Csi
Tale normativa viene recepita

              C.S.I. Brescia - Centro Sportivo Italiano Direzione Tecnica
Regola 14 – Il calcio di rigore
Il pallone deve essere fermo sul punto del calcio di rigore e i pali della porta, la traversa e
 la rete della porta non devono essere mossi.

Il calciatore incaricato di eseguire il calcio di rigore deve essere chiaramente identificato.

Il portiere della squadra difendente deve rimanere sulla linea di porta, all’interno dei
 pali, senza toccare la traversa, i pali o la rete della porta, facendo fronte a chi esegue il
 tiro, fino a quando il pallone è stato calciato.

Quando il pallone viene calciato, il portiere della squadra difendente deve avere almeno
 parte di un piede che tocca la linea di porta o che sia in linea con essa.

Applicazione Csi
Tale normativa viene recepita
Regola 14 – Il calcio di rigore
1. PROCEDURA
Vecchio testo                                                    Nuovo testo
                                                                 Quando il pallone viene calciato, il portiere difendente
                                                                 deve avere almeno parte di un piede che tocca la linea
                                                                 di porta o che sia in linea con essa.
Spiegazione
Ai portieri non è consentito stare davanti o dietro la linea di porta. Permettere al portiere di avere solo un piede che tocca
la linea di porta (o, se salta, che il piede sia in linea con essa) quando il calcio di rigore viene eseguito è un approccio più
pratico poiché è più facile da identificare rispetto al fatto di avere entrambi i piedi sulla linea. Poiché il calciatore che
esegue il tiro può “esitare” nella ricorsa, è ragionevole consentire che il portiere possa fare un passo nell’anticipare
l’esecuzione del calcio di rigore.

                       F.I.G.C. - Associazione Italiana Arbitri – Settore Tecnico
Regola 14 – Il calcio di rigore

F.I.G.C. - Associazione Italiana Arbitri – Settore Tecnico
Regola 14 – Il calcio di rigore

2. INFRAZIONI E SANZIONI
Vecchio testo                                               Nuovo testo
Una volta che l’arbitro emette il fischio per               Una volta che l’arbitro emette il fischio per
l’esecuzione di un calcio di rigore, il tiro deve essere    l’esecuzione di un calcio di rigore, il tiro deve essere
eseguito.                                                   eseguito; se non viene eseguito l’arbitro può
                                                            assumere provvedimenti disciplinari prima di
                                                            emettere il nuovo fischio per l’esecuzione del calcio
                                                            di rigore.

Spiegazione
Se un’infrazione viene commessa dopo che l’arbitro ha emesso il fischio per l’esecuzione di un calcio di rigore, ma il
tiro non è stato eseguito, non può essere assegnato un calcio di punizione giacché il pallone non è stato messo in
gioco; il relativo provvedimento disciplinare può invece essere assunto.

                     F.I.G.C. - Associazione Italiana Arbitri – Settore Tecnico
Regola 14 – Il calcio di rigore

F.I.G.C. - Associazione Italiana Arbitri – Settore Tecnico
Regola 15 – la rimessa dalla linea laterale
Tutti gli avversari devono stare ad almeno due metri dal punto della linea
 laterale da cui la rimessa deve essere eseguita.

Applicazione Csi
Tale normativa viene recepita
Regola 15 – La rimessa dalla
      linea laterale

F.I.G.C. - Associazione Italiana Arbitri – Settore Tecnico
Regola 16 – Il calcio di rinvio

  1. PROCEDURA
 Vecchio testo                                                  Nuovo testo
 • il pallone deve essere fermo e viene calciato da un          • il pallone deve essere fermo e viene calciato da un
 punto qualsiasi dell’area di porta da un calciatore            punto qualsiasi dell’area di porta da un calciatore
 della squadra difendente                                       della squadra difendente
 • il pallone è in gioco quando esce dall’area di rigore        • il pallone è in gioco quando viene calciato e si
 • i calciatori avversari devono restare fuori dell’area        muove chiaramente
 di rigore fino a quando il pallone non sia in gioco            • i calciatori avversari devono restare fuori dell’area
                                                                di rigore fino a quando il pallone non sia in gioco

Spiegazione
L’esperimento che prevedeva che su un calcio di rinvio il pallone è in gioco una volta che è stato calciato (e non deve
quindi uscire dall’area di rigore per essere in gioco), ha prodotto una ripresa di gioco più veloce e dinamica / costruttiva.
Ha ridotto il tempo “perso / sprecato” inclusa la tattica volta a perdere tempo messa in atto dal difensore che gioca
deliberatamente il pallone prima che sia uscito dall’area sapendo che ciò porta a far ripetere il calcio di rinvio.
Gli avversari devono rimanere fuori dall’area di rigore finché il pallone non è in gioco.

                      F.I.G.C. - Associazione Italiana Arbitri – Settore Tecnico
Regola 16 – Il calcio di rinvio

F.I.G.C. - Associazione Italiana Arbitri – Settore Tecnico
Regola 16 – Il calcio di rinvio
 2. INFRAZIONI E SANZIONI
 Vecchio testo                                                   Nuovo testo
 Se il pallone non esce dall’area di rigore o viene
 toccato da un calciatore prima di esserne uscito il
 calcio di rinvio dovrà essere ripetuto.

 (…)                                                            (…)
 Se un avversario, che si trova     CHIARIMENTO           IFABSe
                                         nell’area di rigore     delquando
                                                                      2 agosto      2019
                                                                             un calcio   di rinvio viene eseguito uno o più
 quando il calcio di rinvio viene eseguito o che entra avversari sono all’interno dell’area di rigore perché
Se   la ripresa
 nell’area di rigoreviene
                      prima eseguita
                              che il pallonerapidamente
                                                sia in gioco, e non
                                                                 un hanno
                                                                      avversario        non ha
                                                                               avuto tempo          realmente
                                                                                                di uscire,  l’arbitroavuto
                                                                                                                       lasceràil
tempo     di uscire
 tocca il pallone      dall’areaprima
                  o lo contende     di rigore,
                                          che vengal'avversario     non può
                                                      toccato proseguire          interferire
                                                                              il gioco.   Se un oavversario,
                                                                                                    impedireche   la ripresa
                                                                                                                      si trova
 da un altro calciatore, il calcio di rinvio verrà ripetuto. nell’area di rigore quando il calcio di rinvio viene
del  gioco, ma può intercettare il pallone una volta che è in gioco.
                                                                eseguito, tocca il pallone o lo contende prima che sia
Se un avversario rimane deliberatamente dentro                  in gioco, il calcioin
                                                                       o entra      di rinvio
                                                                                       area verrà    ripetuto.
                                                                                               di rigore     prima che la
ripresa
 Spiegazionedi gioco venga eseguita, questa deve essere ripetuta; non è necessario
 Per essere in linea con la modifica della Regola 16 di cui al punto precedente
assumere       alcun provvedimento disciplinare, a meno che l'infrazione non si verifichi più
 Conferma la decisione che l’arbitro deve assumere quando un avversario si trova all’interno dell’area di rigore nel
volte  (infrazione
 momento                ripetuta)
           in cui viene eseguito un calcio di rinvio.

Per analogia si applica anche ai calci di punizione eseguiti dall’interno della propria area di rigore

                       F.I.G.C. - Associazione Italiana Arbitri – Settore Tecnico
Regola 16 – Il calcio di rinvio
 2. INFRAZIONI E SANZIONI
 Vecchio testo                                                     Nuovo testo
 Se il pallone non esce dall’area di rigore o viene
 toccato da un calciatore prima di esserne uscito il
 calcio di rinvio dovrà essere ripetuto.

 (…)                                                             (…)
 Se un avversario, che si trova     CHIARIMENTO            IFABSe
                                         nell’area di rigore      delquando
                                                                       2 agosto       2019
                                                                              un calcio     di rinvio viene eseguito uno o più
 quando il calcio di rinvio viene eseguito o che entra avversari sono all’interno dell’area di rigore perché
Se   la ripresa
Portiere
 nell’area  diche    viene
                    “alza”
                rigore       eseguita
                       prima(con            rapidamente
                              che ili pallone
                                       piedi)        in gioco, ead
                                                 il pallone
                                                sia               ununhanno
                                                                 non   avversario
                                                                         compagno
                                                                                avuto temponon     ha
                                                                                             di squadra realmente
                                                                                                   di uscire,  che    diavuto
                                                                                                                l’arbitro  lasceràil
                                                                                                                          testa    /
tempo
di petto
 tocca     dilouscire
        il pallone      dall’area
                 restituisce
                   o lo contende    di rigore,
                                alprima
                                    portiere      ill'avversario
                                          che venga  quale           non con
                                                       toccatolo blocca
                                                                 proseguirepuò     interferire
                                                                                  le   mani
                                                                               il gioco.     Se e    oavversario,
                                                                                                  unpoi impedire
                                                                                                          lo rilancia la ripresa
                                                                                                                    che   si trova
 da un altro calciatore, il calcio di rinvio verrà ripetuto. nell’area di rigore quando il calcio di rinvio viene
del  gioco, ma
L’opinione          puòesperti
                 degli    intercettare
                                   tecnici il pallone
                                               e arbitraliunasulvolta  cheche
                                                                    fatto     è in gioco.
                                                                 eseguito,  tocca ciò      rientri
                                                                                    il pallone    o lonello
                                                                                                       contende"spirito"
                                                                                                                   prima che  delle
                                                                                                                                sia
Regole      è divisa; pertanto
Se un avversario                      la questione sarà
                          rimane deliberatamente                 in gioco,
                                                                 discussa
                                                              dentro       il calcio
                                                                        o entra dallaindi commissione
                                                                                          rinvio
                                                                                          area verrà     ripetuto.
                                                                                                   di rigore    tecnica
                                                                                                                 prima che   IFAB.la
Fino
ripresaad allora,
 Spiegazionedi gioco  questa    pratica
                            venga          non dovrà
                                      eseguita,              essere
                                                        questa      deve consentita
                                                                             essere né   dovrà essere
                                                                                      ripetuta;  non èpunita   - se si
                                                                                                         necessario
verifica
 Per esserel'arbitro
assumere    in linea condovrà
               alcun            ordinare
                         la modifica
                        provvedimento         che
                                     della Regola  16il dicalcio   dia rinvio
                                                           cui al punto
                                               disciplinare,                  venga
                                                                        precedente
                                                                        meno          ripetuto (ma
                                                                               che l'infrazione nonsenza  assumere
                                                                                                     si verifichi più
 Conferma la decisione che l’arbitro deve assumere quando un avversario si trova all’interno dell’area di rigore nel
alcun
volte   provvedimento
       (infrazione
 momento                       disciplinare).
                        ripetuta)
           in cui viene eseguito un calcio di rinvio.

Per analogia si applica anche ai calci di punizione eseguiti dall’interno della propria area di rigore

                       F.I.G.C. - Associazione Italiana Arbitri – Settore Tecnico
Regola 16 – Il calcio di rinvio

                                 CHIARIMENTO IFAB del 2 agosto 2019
Se la ripresa
Portiere        viene (con
          che “alza”   eseguita    rapidamente
                             i piedi)  il pallone eadununavversario
                                                           compagnonon       ha realmente
                                                                        di squadra   che diavuto
                                                                                             testa il/
tempo
di     dilouscire
   petto          dall’area
            restituisce      di rigore,ill'avversario
                         al portiere                    non con
                                          quale lo blocca    può le
                                                                  interferire o impedire
                                                                     mani e poi           la ripresa
                                                                                 lo rilancia
del gioco, ma
L’opinione     puòesperti
            degli   intercettare  il pallone
                            tecnici           unasul
                                      e arbitrali  volta cheche
                                                       fatto  è in ciò
                                                                   gioco.
                                                                       rientri nello "spirito" delle
Regole     è divisa; pertanto
Se un avversario                      la questione sarà
                          rimane deliberatamente                    discussa
                                                                 dentro          dalla
                                                                           o entra  in commissione
                                                                                        area di rigore tecnica
                                                                                                        prima cheIFAB.
                                                                                                                     la
Fino
ripresaad allora,
 Spiegazionedi gioco  questa    pratica
                            venga          non dovrà
                                      eseguita,              essere
                                                        questa      deve consentita
                                                                             essere né   dovrà essere
                                                                                      ripetuta;  non èpunita    - se si
                                                                                                          necessario
verifica
 Per esserel'arbitro
assumere    in linea condovrà
               alcun            ordinare
                         la modifica
                        provvedimento         che
                                     della Regola  16il dicalcio   dia rinvio
                                                           cui al punto
                                               disciplinare,                  venga
                                                                        precedente
                                                                        meno          ripetuto (ma
                                                                               che l'infrazione  nonsenza  assumere
                                                                                                      si verifichi più
 Conferma la decisione che l’arbitro deve assumere quando un avversario si trova all’interno dell’area di rigore nel
alcun
volte   provvedimento
       (infrazione
 momento                       disciplinare).
                        ripetuta)
           in cui viene eseguito un calcio di rinvio.

Per analogia si applica anche ai calci di punizione eseguiti dall’interno della propria area di rigore

                     F.I.G.C. - Associazione Italiana Arbitri – Settore Tecnico
Regola 16 – Il calcio di rinvio

F.I.G.C. - Associazione Italiana Arbitri – Settore Tecnico
il pallone è in gioco quando viene calciato e si muove chiaramente

i calciatori avversari devono restare fuori dell’area di rigore fino a quando il pallone non sia
in gioco

Se la ripresa viene eseguita rapidamente e un avversario non ha realmente avuto il tempo di
uscire dall’area di rigore, l'avversario non può interferire o impedire la ripresa del gioco, ma
può intercettare il pallone una volta che è in gioco.

Se un avversario rimane deliberatamente dentro o entra in area di rigore prima che la
ripresa di gioco venga eseguita, questa deve essere ripetuta; non è necessario assumere alcun
provvedimento disciplinare, a meno che l'infrazione non si verifichi più volte (infrazione
ripetuta)

Se il portiere alza la palla al compagno che con il petto o testa la ripassa al portiere per
riprenderla con le mani L’arbitro farà ribattere il calcio di rinvio senza penalizzare con sanzioni
disciplinari

                 C.S.I. Brescia - Centro Sportivo Italiano Direzione Tecnica
Cartellino azzurro
Il rientro di un calciatore dopo avere subito un espulsione temporanea (cartellino azzurro):
Il giocatore rientrerà dopo il consenso dell’arbitro, che avverrà anche con il gioco in svolgimento
come avviene quando un atleta abbandona il terreno di gioco causa un infortuno

 Durante il time out il tempo dell’espulsione temporanea verrà congelato per tanto i 2 minuti
  del time out saranno da ritenere NON scontati.

 Tra il primo e secondo tempo eventuale minutaggio da scontare verrà azzerato per tanto il
  giocatore potrà rientrare in campo alla ripresa del gioco. Compresi eventuali tempi
  supplementari

 Se al termine della gara si dovesse ricorrere ai tiri di rigore per decretare la vincitrice (es.
  passaggio del turno , finale ) anche i giocatori colpiti da sanzione di espulsione temporanea
  avranno diritto a calciarli.

                 C.S.I. Brescia - Centro Sportivo Italiano Direzione Tecnica
Time out
 Le squadre possono chiedere 1 time out per tempo della durata di 2 minuti ciascuno

 I giocatori in campo NON possono abbandonare il terreno di gioco

 Durante il time out possono essere effettuate le sostituzioni ha condizione che:
1. Deve essere avvertito l’arbitro
2. Il giocatore subentrante dovrà posizionarsi sulla linea perimetrare all’altezza del centro
   campo
3. Il giocatore sostituito deve recarsi sulla linea perimetrale di centro campo
4. La sostituzione deve essere chiara e ben visibile anche alla squadra avversaria

 Il tempo del time out non sarà considerato recupero, ma prolungamento del tempo di
  gara

               C.S.I. Brescia - Centro Sportivo Italiano Direzione Tecnica
C.S.I. Brescia - Centro Sportivo Italiano Direzione Tecnica
Puoi anche leggere