Ruolo e responsabilità dell'infermiere e il conflitto di ruolo nei GIC

Ruolo e responsabilità dell'infermiere e il conflitto di ruolo nei GIC
IL RUOLO DELL’INFERMIERE NEI GIC E
    DURANTE IL PERCORSO DI CURA

       Ruolo e responsabilità
dell’infermiere e il conflitto di ruolo
              nei GIC
          VOLPONE Chiara - SOC Oncologia asl VCO
                       Torino 2017
Ruolo e responsabilità dell'infermiere e il conflitto di ruolo nei GIC
DGR n° 26 – 10193 del 1/8/2003

         Centro Accoglienza e Servizi (CAS)

         Gruppo Interdisciplinare Cure (GIC)

quali concretizzazioni di un modo innovativo di garantire la

  continua interazione tra il Paziente e la Rete Oncologica.
Ruolo e responsabilità dell'infermiere e il conflitto di ruolo nei GIC
CAS
Centro Accoglienza Servizi
Ruolo e responsabilità dell'infermiere e il conflitto di ruolo nei GIC
Ossola             Cusio



     GIC ASL VCO



                   Verbano
Ruolo e responsabilità dell'infermiere e il conflitto di ruolo nei GIC
Infermiera del GIC



     GRUPPO
INTERDISCIPLINARE
      CURE
Ruolo e responsabilità dell'infermiere e il conflitto di ruolo nei GIC
CAS
      Regia dell’ingresso nel percorso di cura
Strutture operative collocate presso i Servizi oncologici
                     con compiti di:
Accoglienza
Informazione
Amministrativo - gestionali
Supporto al percorso
 diagnostico-terapeutico                              di
 tutti i pazienti                     oncologici.
Ruolo e responsabilità dell'infermiere e il conflitto di ruolo nei GIC
Prima visita CAS
“Il CAS garantisce un appropriato, rapido e

   coordinato percorso per la diagnosi e la

    stadiazione di ciascun tipo di tumore

migliorando l’accoglienza e la comunicazione

           con il paziente ed i suoi

  familiari/accompagnatori in un momento
                            Dipartimento Funzionale Interaziendale ed Interregionale

    particolarmente difficile e delicato.”
                               Rete Oncologica del Piemonte e della Valle d’Aosta
Ruolo e responsabilità dell'infermiere e il conflitto di ruolo nei GIC
Prima visita CAS
    Medico


            Valutazione del caso
              clinico in base al
            sospetto diagnostico
           del Medico che invia il
               paziente al CAS
             Richiesta esami di
           diagnosi e stadiazione
Ruolo e responsabilità dell'infermiere e il conflitto di ruolo nei GIC
Prima visita CAS
 Amministrativa


                    Funzioni
          amministrative-gestionali
              - Esenzione ticket
           - Prenotazione esami
                - Conservare la
         documentazione cartacea e
                  aggiornare i
           data-based informatici
Ruolo e responsabilità dell'infermiere e il conflitto di ruolo nei GIC
Prima visita CAS
                 Infermiera


       Valutazione
infermieristica seguendo
le «Linee di indirizzo per
      la valutazione
    infermieristica del
  paziente oncologico al
           CAS»
Infermiere CAS
 L’Infermiere del CAS prende in carico il pz oncologico e lo
 accompagna nelle diverse fasi del suo PDTA:


 Fase diagnostica;
 GIC – Team multidisciplinare;
 Fase terapeutica;
 Follow – up;
 Cure palliative.
CAS fatto di persone…




                  Medico Oncologo
                     Infermiere
Responsabile
                   Amministrativa
    CAS
CAS fatto di persone…




                    Assistente
Psico-Oncologa
                     Sociale
CAS fatto di persone…




Volontari
GIC
       Gruppo Interdisciplinare Cure
      Il GIC è responsabile della presa in carico
            multidisciplinare del paziente.
 Grazie all'interdisciplinarità dell'approccio clinico,
stabilisce i percorsi di cura più appropriati, attraverso
             una maggiore tempestività e
           coordinamento degli interventi
         evita la frammentazione dei percorsi
                diagnostico-terapeutici
GIC fatto di persone…
    Specialisti
     presenti        Specialisti in
Oncologo               consulenza
                     Medico internista
Chirurgo
                     Chirurgo plastico
Anatomo patologo
                     Genetista
Radiologo
                     Fisiatra
Radioterapista
                     Fisioterapista
Palliativista
                     Dietologo
Infermiere
                     Psicologo
altri…
                     Assistente sociale
GIC
            Medico di Medicina Generale
 Gestisce l'assistenza al paziente all'esordio della malattia
 Ruolo fondamentale nella riduzione dei ritardi diagnostici
 In caso di fondato sospetto di patologia oncologica il MMG è
  responsabile dell'accesso informato del paziente alla Rete
  Oncologica
 Contribuisce alla presa in carico globale
  del paziente e dei suoi familiari.
Criticità…
                  Comunicazione con i MMG
Attività organizzate dalla Rete Oncologica

Invito alle riunioni GIC

Presenza al CAS di orari degli ambulatori, numeri di telefono,
indirizzi Email dei Medici Curanti al fine di agevolare gli eventuali
contatti
Distribuire l’informativa (opuscolo….) sui servizi offerti dal CAS ai
MMG, che magari possono esporli negli ambulatori
Valorizzare il ruolo del MMG già all’inizio del percorso di cura
Infermiere del GIC
Infermiere del GIC
Infermiere del GIC
    ˮ L’Infermiere è l'operatore
  sanitario che, in possesso del
diploma universitario abilitante e
     dell'iscrizione all'albo
   professionale, è responsabile
     dell'assistenza generale
        infermieristica. ˮ
                             Decreto 14 settembre 1994, n. 739
Infermiere del GIC
             Da esecutori a Professione Intellettuale
 comma 2 dell'Articolo 1
“l'assistenza infermieristica preventiva, curativa, palliativa e
    riabilitativa, è di natura tecnica, relazionale, educativa. ”
 comma 3 dell'Articolo 1
“l'infermiere partecipa all'identificazione dei bisogni di salute della
    persona e della collettività”
“l'infermiere pianifica, gestisce e valuta l'intervento assistenziale
    infermieristico”
“garantisce la corretta applicazione delle
    prescrizioni diagnostico-terapeutiche”
“agisce sia individualmente sia in collaborazione
    con gli altri operatori sanitari e sociali”
Infermiere del GIC
Professionista che si occupa di percorsi assistenziali complessi

  Formazione ed esperienza specifiche
  Capacità relazionali
  Capacità educazionali
  Capacità comunicative
  Capacità organizzative
  Conoscenza del PDTA specifico

                  Competente
Infermiere del GIC
Infermiere al GIC
           Professionista responsabile dell’assistenza
 Facilita la comunicazione fra i vari membri del team

 In collaborazione con i Medici ed i Colleghi delle unità
  operative di ricovero o dei servizi, si assicura che i pazienti
  ricevano le cure richieste e raccoglie, durante le diverse fasi
  del percorso, le informazioni utili al monitoraggio del
  percorso assistenziale.                                  GIC
Infermiere al GIC
 E’ attento ai bisogni di assistenza del paziente e della sua
  famiglia
 Analizza i dati per definire i problemi assistenziali e
  interdisciplinari
 Concorre a definire gli obiettivi del paziente                 sul
  piano fisico, funzionale, psicologico,
  sociale e ambientale
Infermiere al GIC

 Reazione della persona alla diagnosi di cancro;
 Complicanze dell’intervento chirurgico
   - Ferita chirurgica
   - Drenaggio
   - Stomia
   - Riabilitazione respiratoria
   - Ginnastica post-operatoria
   - Educazione terapeutica
Educazione terapeutica
 gestione effetti collaterali della PCT

 gestione terapie biologiche

 gestione radioterapia

 diritti del pz oncologico

 altro…
   - riabilitazione respiratoria
   - prevenzione linfedema
   - gestione ormonoterapia
Infermiere al GIC
Costante collaborazione con i colleghi del CAS per valutare e ri-
valutare globalmente il paziente anche grazie all’utilizzo delle
Schede di Valutazione infermieristica della Rete Oncologica.
Attivazione dei servizi o specialisti in grado di rispondere ai
bisogni del paziente:
• Fisici
• Psicologici
• Sociali
Contribuire alla stesura
          del PDTA
Lettera “A” nel PDTA…è tutta nostra…
Fasi di lavoro……
 Creazione del gruppo di lavoro
 Scelta dello strumento di lavoro
 Stesura dei piani assistenziali
      Diagnostica
      Accoglienza CAS
      Chirurgia
      Oncologia
      Radioterapia
      Follow-up
      Condivisione dei lavori
PDTA – Piano assistenziale
E’ stato distinto nei seguenti punti:
1. Presa in carico del paziente nel reparto di degenza o in day hospital
2. Assistenza al paziente che deve sottoporsi a indagini diagnostiche,
  CT e/o terapie biologiche
3. Gestione delle complicanze
4. Assistenza al paziente in fase
  metastatica e/o avanzata di
  malattia
PDTA – Piano assistenziale
Per ognuna delle attività che caratterizzano il percorso è
bene analizzare le modalità specifiche di lavoro: chi fa, che
cosa, dove, quando, perché e come.

 Who: chi svolge quella singola azione
 What: il che cosa, cioè l’azione stessa
 Where: dove si svolge l’azione
 When: quando viene svolta l’azione
 Why: perché viene svolta quell’azione
 How: come viene svolta, ad esempio se esistono specifiche
 procedure da tener presenti per svolgere correttamente
 quell’azione
PDTA – Piano assistenziale
        What: il che cosa, cioè l’azione stessa

Es:   accoglienza
      anamnesi infermieristica
      informazione al pz in merito alle terapie
      valutazione patrimonio venoso
      posizionamento PICC
      ecc…
PDTA – Piano assistenziale
        Who: chi svolge quella singola azione
                I professionisti responsabili


Es:   OSS
      Infermiere
      Medico
      Fisioterapista
      ecc…
PDTA – Piano assistenziale
       Where: dove si svolge l’azione – setting

Es:   ambulatorio medico
      ambulatorio infermieristico
      camera di degenza
      domicilio del paziente
      ecc…
PDTA – Piano assistenziale
          When: quando viene svolta l’azione
             Tempistiche cliniche e organizzative
In tutte le cose la tempestività fa la differenza tra il successo ed
il fallimento.

l’azione giusta al momento sbagliato porta
una resistenza da parte degli altri che
avvertono il cattivo tempismo;

“La tempistica della decisione è
altrettanto importante quanto la
decisione che prendi.”

                               John Maxwell
PDTA – Piano assistenziale
        Why: perché viene svolta quell’azione

 Linee guida
 Standard di cura
 protocolli aggiornati
 EBM
 EBN
PDTA – Piano assistenziale
           How: come viene svolta l’azione


Es: ad esempio se esistono specifiche procedure
aziendali validate da tener presenti per svolgere
correttamente quell’azione
GIC ASL VCO
•   GIC COLON
•   GIC MAMMELLA (interaziendale con Borgomanero)
•   GIC POLMONE
•   GIC UROLOGICO
•   GIC ORL (interaziendale con Borgomanero)
•   GIC TIROIDE (interaziendale con Borgomanero)
•   GIC GINECOLOGICO
•   GIC GASTRICO (interaziendale con Borgomanero)
•   GIC DERMATOLOGICO
GIC ASL VCO
Formazione Infermiere GIC
Corsi di formazione e aggiornamento accreditati
        organizzati dalla Rete Oncologica
Formazione Infermiere GIC
Corsi di formazione e aggiornamento accreditati
        organizzati dalla Rete Oncologica
Puoi anche leggere
Parte successiva ... Annulla