Power Point - Università del Salento

 
 
Power Point - Università del Salento
Power Point
Power Point - Università del Salento
Cos’è un ipertesto?

   L' ipertesto è un testo organizzato in modo da
consentire al fruitore di scegliere tra diversi percorsi
                       di lettura.
 La caratteristica principale dell' ipertesto è la non
                linearità della lettura.
L'ipertesto permette di accedere da un elemento ad
una molteplicità di elementi, precedenti o successivi
                      che siano.
Power Point - Università del Salento
…ipertesto…

A questo scopo sono nati strumenti, essenzialmente bottoni e
parole calde (hotwords) individuabili per il diverso colore
rispetto al corpo testuale generalmente scritto in nero, che
permettono di navigare all' interno dell' ipertesto alla ricerca
di nuove informazioni o collegamenti (links). Esistono due tipi
di ipertesto: l'ipertesto monomediale e l'ipertesto
multimediale. Quest' ultimo, detto anche ipermedia, per il
quale è indispensabile il supporto della tecnologia digitale,
presenta informazioni provenienti da più media: testi scritti,
testi orali, immagini statiche (fotografie, disegni, grafici,
dipinti, ecc...)film, suoni e musiche.
Power Point - Università del Salento
Software per creare ipertesti

 Power Point
 Html

 Editor di Html (es: Frontpage)

 Word

 Tutti i programmi che permettono di
  creare collegamenti ipertestuali
Power Point - Università del Salento
Power Point

Un programma per fare slides, cioè diapositive, che è
possibile vedere a schermo intero sul monitor o,
meglio ancora, proiettate su una parete tramite
videoproiettore. Un altro modo per denominare i file
creati con Power Point è “presentazioni”. Infatti
l’estensione di questi file, cioè quelle tre lettere dopo il
punto che fanno capire con quale programma è stato
creato o si può leggere un file, è .ppt, cioè
Presentazione di Power Point.
Power Point - Università del Salento
Dove salvare la presentazione

 È consigliabile salvare sul floppy da 3.5 pollici o su un Cd
 Rom.
 E’ necessario avere una copia della persentazione su
 supporto magnetico per poi trasferirla sul Pc della Sala Atti.
 Si può salvare con nome anche all’inizio del lavoro.
 Poi sarà semplicissimo fare dei salvataggi di sicurezza
 cliccando sull’icona con un floppy disk o salvare quando si
 chiude il programma cliccando sul Sì.
 E’ possibile salvare la presentazione anche come pagina
 Web.
Power Point - Università del Salento
Assistenza
Ogni programma di Office contiene al suo interno una specie di
manuale interattivo che può aiutare a risolvere i problemi.
1) Guida in linea – F1 - Si può accedere a questa guida
semplicemente ciccando sulla “graffetta animata”, che corrisponde
all’assistente di office, poi provare a digitare una domanda nella
casella predisposta, proprio come se si stesse dialogando con un
esperto del settore, e digitare Invio o cliccare. Da qui si accederà alla
finestra di Guida in linea di Office, che presenta sempre le tre
opzioni:
·       Sommario= una serie di libri da aprire
·         Ricerca libera, in cui rivolgere domande come all’assistente di
          Office
·       Indice, in cui gli argomenti sono presentati in ordine alfabetico

2) Guida rapida – shift+F1 – Per ottenere un aiuto riguardo ad un
particolare elemento dello schermo (es. un icona o una barra)
Power Point - Università del Salento
Creare le slides
Una volta avviato Power Point, aprendolo dal menu programmi o cliccando
sulla sua icona, si presenta una finestra che ci propone le seguenti opzioni:
Power Point - Università del Salento
Autocomposizione
Contenuto
Se dobbiamo creare una nuova presentazione
eviteremo la prima opzione (autocomposizione
contenuto) che interviene in modo troppo invadente
a determinare perfino i contenuti del nostro lavoro
(e spesso è impostata per scopi non didattici, ma
aziendali) e sceglieremo la modalità Presentazione
Vuota se sappiamo già quale immagine usare di
sfondo, altrimenti la modalità Modello.
Power Point - Università del Salento
Creazione guidata
contenuto
Modello Struttura

 La struttura è la serie ordinata di diapositive e Power
 Point ci fornisce diverse combinazioni possibili.
 Nella maggior parte dei casi risulta consigliabile crearsi
 un modello personalizzato, senza utilizzare quelli
 preconfezionati, in modo da adattarlo alle esigenze
 specifiche del nostro lavoro.
Presentazione Vuota

 Ci permette di inserire di volta in volta una
 nuova diapositiva scegliendo il Layout più
 adatto alle nostre esigenze.
Visualizzazione
La visualizzazione può essere scelta dai pulsanti
in basso a destra o dal menù “Visualizza”.

 Normale
 Sequenza diapositive
 Presentazione
 Pagina Note

Notevole il cambiamento i Power Point 2000, che ha aggiunto una visualizzazione normale
con tre frame che permettono di visualizzare contemporaneamente struttura, diapositive e
note, mentre la visualizzazione struttura che permette di osservare anche le diapositive, cosa
impossibile prima con Power Point 97. La visualizzazione Sequenza è quella migliore per fare
operazioni del tipo spostare, tagliare, copiare o cancellare una diapositiva. La visualizzazione
a tutto schermo permette di avere un anteprima della presentazione così come deve essere
mostrata alla fine del lavoro e contiene un menu di navigazione nascosto in basso a sinistra.
Presentazione vuota,
visualizzazione normale

      Elenco
      diapositive,              Diapositiva corrente
      struttura




                           Spazio per le note


Se si sceglie come layout per la prima diapositiva Vuota questo
    è l’aspetto del programma
Visualizza



Per avviare la presentazione (visualizzazione a schermo
intero) cliccare sull’icona posta in basso a sinistra,
oppure raggiungerla dal menu
Visualizza/Presentazione, da
Presentazione/Visualizza Presentazione o
schiacciando F5 sulla tastiera.
Altre visualizzazioni
Ci sono altre modalità di visualizzazione, oltre a quella Normale,
selezionabili dalla barra in basso a sinistra.




 Visualizzazione          Visualizzazione        Presentazione
 Normale                  sequenza diapositive


   Visualizzazione   Nota: se non
   struttura         compare potete
                     aggiungerlo
Esempio visualizzazione
struttura
                   pone
                   l’attenzione più
                   sul percorso
                   della
                   presentazione e
                   sul testo ma
                   riduce la
                   visione della
                   singola
                   diapositiva
Gestione delle diapositive
E’ possibile spostarsi da una diapositiva all’altra dal
menu che compare cliccando con il tasto destro del
mouse sulla diapositiva o col sinistro sulle icone in
basso a sinistra.
                                              Questo menù
Nella
                                              compare
visualizzazione a
                                              cliccando con
schermo intero,
                                              il tasto destro
questo icone sono
                                              sulla
sempre presenti in
                                              diapositiva
basso a sinistra
Barre di Power Point
                IN ALTO
                1) Barra del titolo   2) Barra dei menu
                3) Barra degli strumenti standard
                4) Barra di formattazione


                                                       A FIANCO a destra
                                                       6) Barra di scorrimento

A FIANCO in basso a sinistra
7) Pulsanti di visualizzazione
                                    IN BASSO
                                    5) Barra disegno


  Nota Bene: In Power Point 2000 le barre degli strumenti e di
  formattazione (3 e 4) sono riunite in una barra unica.
Inserire una nuova diapositiva,
scelta del Layout
Applica Modello Struttura
(1/2)

                                                                     Si può scegliere un modello
                                                                     predefinito




Tasto destro sulla slide quindi scegliere Struttura Diapositiva   Si sceglie un modello dal proprio
                                                                  PC (vedi slide successiva)
Applica Modello Struttura
(2/2)
Menù “Visualizza”
   Diverse visualizzazioni
   Schema
   Colori, gradazioni di grigio, solo bianco e
    nero
   Barre degli strumenti
   Intestazioni e piè di pagina
   Zoom
   Righello, griglia e guide
   Commenti
Menù “Modifica”
   Elimina diapositiva
   Seleziona tutto
   Annulla digitazione
   Ripeti digitazione
Sfondo e colori
E’ possibile applicare uno
sfondo alle proprie
diapositive. Dal menu
Formato selezionare la voce
Sfondo o raggiungerla
cliccando col tasto destro
del mouse sulla diapositiva.
Apparirà la seguente
finestra:
Salvare come pagina web



Salvando la presentazione
come Pagina Web si ha la
possibilità di visualizzare la
sequenza delle diapositive in
un frame laterale e di
visualizzare il lavoro come
una pagina web. Salvando in
questo      modo,     si  puo
pubblicare direttamente la
presentazione su un server
Web      ed    effettuare   la
presentazione in linea.
Menù
                    “Inserisci”
                         4. Immagini
                         5. Casella di testo
                         6. Filmati e suoni
                         7. Grafico
1. Numeri di pagina,
    Data e ora           8. Tabella
2. Commento              9. Oggetto
3. Diapositive da file   10. Collegamento
                            Ipertestuale
Torna al

      Inserisci data, ora e                                        menu
                                                                   Inserisci

      numeri di pagina
     Per aggiungere il numero di diapositiva, la data o l'ora in un punto
     qualsiasi di una singola diapositiva, scegliere Data e ora o
     Numero diapositiva dal menu Inserisci.
1.    Scegliere Intestazione e piè di pagina dal
      menu Visualizza.
2.    Per aggiungere le informazioni nelle diapositive,
      scegliere la scheda Diapositiva.
3.    Per aggiungere le informazioni nella pagina note
      e negli stampati, scegliere la scheda Note e
      stampati.
4.    Selezionare le opzioni desiderate.
5.    Per aggiungere le informazioni solo nella
      diapositiva corrente, scegliere il pulsante
      Applica.
6.    Per aggiungerle in tutte le diapositive della
      presentazione, scegliere il pulsante Applica a
      tutte.
Torna al
                                                                                      menu

Inserisci Commento                                                                    Inserisci


                                   Suggerimenti
1. Visualizzare la diapositiva     •Quando si inserisce un commento in una diapositiva, viene visualizzata la
                                   barra degli strumenti Revisioni contenente i pulsanti che consentono di
   alla quale si desidera          inserire ed eliminare commenti e di spostarsi da un commento all'altro.

   aggiungere dei commenti.        •Il commento può essere modificato cliccando sul tasto destro.


2. Scegliere Commento dal
   menu Inserisci. Verranno
   visualizzati tutti i commenti
   nascosti inseriti in
   precedenza da altri utenti.
3. Digitare i commenti, quindi
   fare clic all'esterno della
   casella gialla.
4. Spostare i commenti nella
   posizione in cui si desidera
   che vengano visualizzati.
Torna al
                                                            menu
Inserisci Diapositive da                                    Inserisci


file
Questa opzione permette di scegliere un file di
riferimento dove deve essere presente un’altra
presentazione di       Power Point, di scegliere una
diapositiva e di inserirla, senza quindi doverla copiare.


     Selezionare   Diapositive da file dal menù
    inserisci
    Inserire il percorso da seguire nella casella File,
    è più facile scegliere sfoglia di modo che il
    computer selezioni automaticamente il percorso.
Torna al
                                                            menu

 Inserisci immagine                                         Inserisci



È possibile inserire un'immagine ClipArt o un'immagine di altro
tipo della Raccolta ClipArt oppure utilizzare un'immagine o una
   foto digitalizzata importata da altri programmi e posizioni.
Inserire un’immagine dalla
     raccolta clipart
1.   Visualizzare la diapositiva in cui si desidera inserire l'immagine.
2.   Fare clic sul pulsante Inserisci ClipArt sulla barra degli
     strumenti Disegno, quindi scegliere la scheda Immagini.
3.   Selezionare la categoria desiderata.
4.   Selezionare l'immagine desiderata. Per inserire l’immagine si può
     utilizzare anche il menu di scelta rapida
5.   Quando si è terminato di utilizzare la Raccolta ClipArt, fare clic
     sul pulsante Chiudi sulla barra del titolo della Raccolta.
Nota È anche possibile trascinare un'immagine dalla Raccolta
    ClipArt nella diapositiva.
Inserire un’immagine da file
Visualizzare la diapositiva alla quale si desidera aggiungere
    un'immagine. Per inserire l'immagine in tutte le diapositive della
    presentazione, aggiungerla allo Schema diapositiva. Scegliere
    Immagine dal menu Inserisci, quindi Dal file. Individuare la
    cartella contenente l'immagine che si desidera inserire.Fare clic
    sull'immagine.
Inserire una forma
Con PowerPoint viene fornito un insieme di forme predefinite che è
possibile utilizzare all'interno delle presentazioni. Queste forme
possono essere ridimensionate, ruotate, capovolte, colorate e unite ad
altre per realizzare forme più complesse. Alcune dispongono di un
punto di regolazione che consente di modificarne la caratteristica
principale, ad esempio la dimensione della punta di una freccia. Nel
menu Forme sulla barra degli strumenti Disegno sono disponibili
varie categorie di forme, tra cui le linee, i connettori, le forme di base,
i diagrammi di flusso, le stelle e le decorazioni e i callout. La categoria
Altre forme contiene Forme presenti nella Raccolta ClipArt. Per
utilizzare una di queste forme, trascinarla dalla Raccolta ClipArt nella
diapositiva.
Per aggiungere del testo a una Forma, è sufficiente selezionare la
forma e digitare il testo desiderato. Il testo aggiunto diventa parte
della forma e verrà pertanto ruotato o capovolto insieme a essa.
Inserire una casella di testo
Per inserire testo
all’interno della
diapositive bisogna
creare delle zone
apposite. Cliccare
sull’icona Casella di
testo o raggiungere la
voce dal menu
Inserisci. Trascinare il
cursore per creare la
casella e inserire il testo
all’interno.                  Torna al
                              menu
                              Inserisci
Inserire suoni e filmati
Dal menu Inserisci si può scegliere l’opzione Filmati e audio e
selezionarli dalla raccolta del programma oppure da propri file.
Il programma chiederà se si vuole che il sonoro venga eseguito
automaticamente. Se si sceglie no sarà comunque possibile avviare
la riproduzione facendo click su di esso
Nota Bene: i file devono essere contenuti nella stessa cartella della
presentazione per velocizzare la ricerca e per evitare di perdere il
file una volta che ci si trasferisce su un altro computer. Dopo aver
inserito i file nella cartella fare il collegamento con la presentazione


                                                              Torna al
                                                              menu
                                                              Inserisci
Torna al
                                                          menu

Inserire grafici                                          Inserisci



                                  Dal menu Inserisci si può
                                  decidere di utilizzare nella
                                  presentazione anche grafici e
                                  tabelle. La gestione di entrambi
                                  è la stessa che utilizzano altri
                                  programmi Microsoft. Il foglio
                                  dati per un Grafico è quello di
                                  Microsoft Graph.




La barra dei menu si adatta alla funzione di inserimento dei
dati. E l'icona Importa File consente di importare grafici di
Excel.
Torna al
                                                                                   menu

           Inserire Tabelle                                                        Inserisci


    All'interno di PowerPoint è possibile creare una tabella in due modi: si può
    creare una tabella semplice, ad esempio contenente lo stesso numero di righe e
    di colonne, oppure si può utilizzare il pulsante Disegna tabella per creare una
    tabella più complessa, cliccando sul comando Tabella e bordi, ad esempio
    contenente celle di altezza diversa o un numero variabile di colonne per riga. Se
    si desidera disporre di strumenti di formattazione più avanzati, è inoltre sempre
    possibile inserire una tabella da word.



Inserire una tabella da Word
•    Visualizzare la diapositiva nella quale si desidera aggiungere una tabella.
•    Scegliere Oggetto dal menu Inserisci, fare clic su Crea nuovo nella finestra di dialogo
     Inserisci oggetto. Fare clic su Documento di Microsoft Word nella casella Tipo
     Oggetto quindi fare clic su OK.
•    Creare la tabella desiderata con i comandi del menu Tabella.
•    Fare clic all'esterno della tabella per tornare a PowerPoint.
Torna al
                                                      menu

Inserire Oggetto                                      Inserisci




 scegliere “inserisci” dalla barra degli strumenti
Standard
 scegliere “Oggetto” dal menù a discesa
 da qui power point dà la possibilità di scegliere di
inserire un nuovo oggetto o di inserire un file già
pronto e salvato scegliendo rispettivamente:
       - crea nuovo oggetto
       - crea da file
 si deve, infine, scegliere l’applicazione utile dalla
finestra a destra
Inserire un collegamento
ipertestuale
Collegamenti ipertestuali È possibile aggiungere un
collegamento ipertestuale a una presentazione e utilizzarlo per
passare a diverse posizioni, quali una presentazione personalizzata,
una diapositiva specifica all'interno della presentazione, una
presentazione differente, un documento di Microsoft Word o un
foglio di calcolo di Microsoft Excel oppure un indirizzo Internet,
Intranet o di posta elettronica. È possibile creare un collegamento
ipertestuale a partire da qualsiasi oggetto, inclusi il testo, le forme,
le tabelle, i grafici e le immagini. Per inserire i collegamenti
ipertestuali, fare clic sul pulsante Collegamento ipertestuale



                                                               Torna al
                                                               menu
                                                               Inserisci
Animazioni
Con Power Point è possibile animare qualsiasi oggetto
inserito nella diapositiva:


   Caselle di testo
  Grafici
  Immagini
   Tabelle
Preimpostata
1. Scegliere il menù Presentazione
2. Animazione Preimpostata

Questo tipo di animazione non permette di
scegliere l’effetto più adatta all’oggetto che si
sta animando.
Nella configurazione di default di windows
risulta disattivata, è quindi, consigliabile
scegliere un’animazione personalizzata.
Personalizzata
                 Cliccando su
                 Animazione
                 Personalizzata nel
                 menu Presentazione
                 oppure col destro su
                 un oggetto della
                 diapositiva si apre la
                 seguente finestra
                 dalla quale si
                 possono decidere le
                 animazioni sulla slide
                 corrente.
                 La parte superiore
                 della finestra
                 rappresenta gli
                 oggetti presenti e dà
                 la possibilità di
                 selezionarli.
…
1. In visualizzazione normale visualizzare la diapositiva contenente il
   testo o gli oggetti che si desidera animare.
2. Scegliere Animazione personalizzata dal menu Presentazione
   diapositive
3. Nella casella di gruppo Selezionare gli elementi a cui applicare
   l'animazione selezionare la casella di controllo accanto al testo o
   all'oggetto che si desidera animare.
4. Selezionare le opzioni desiderate dalla casella Aggiungi effetto.
5. Ripetere i passaggi 3 e 4 per ciascun oggetto che si desidera animare.
…
6.   Tasto destro sull’effetto dal menù di scelta
     rapida fare clic su Intervalli.
7.   Per modificare l'ordine di animazione, selezionare
     l'oggetto che si desidera modificare dalla casella
     Ordine animazione, quindi fare clic su una delle
     frecce per spostare l'oggetto più in alto o più in
     basso nell'elenco.
8.   Per impostare l'intervallo, selezionare l'oggetto
     ed effettuare una delle seguenti operazioni: Per
     avviare l'animazione facendo clic sul testo o
     sull'oggetto, selezionare l'opzione Con un clic del
     mouse.
9.   Per avviare l'animazione in modo automatico,
     selezionare Automaticamente, quindi immettere
     l'intervallo di secondi che dovrà trascorrere tra
     l'animazione precedente e quella corrente.
10. Per visualizzare l'anteprima delle animazioni, fare
    clic su Anteprima.
Animazione al click del
mouse
             selezionare l’oggetto
             cliccare con il tasto destro
            del mouse
             scegliere “animazione
            personalizzata”
             scegliere l’effetto che si
            desidera applicare all’oggetto
            dalla finestra “effetti”
             scegliere “animazione con
            un click del mouse” dalla
            finestra “intervalli”
Animazione automatica
           selezionare l’oggetto
           cliccare con il tasto destro
          del mouse
           scegliere “animazione
          personalizzata”
           scegliere l’effetto che si
          desidera applicare all’oggetto
          dalla finestra “effetti”
           scegliere “animazione
          automatica” dalla finestra
          “intervalli”
           è anche possibile scegliere
          dopo quanti minuti deve
          comparire l’oggetto animato
Animazione degli elenchi
 puntati
Esistono diverse possibilità di scelta per
  animare questi oggetti

   Animare tutto l’elenco
   Animare le singole voci al click del mouse
   Animare le singole voci automaticamente
Animare tutto l’elenco

 a      selezionare la casella di testo
       contenente l’elenco puntato
       cliccare con il tasto destro del mouse
 b      scegliere “animazione personalizzata”
        scegliere l’effetto che si desidera
 c     applicare all’oggetto dalla finestra
       “effetti”
        scegliere “animazione al click del
       mouse” dalla finestra “ordine e intervalli”
Animare le singole voci al
click del mouse
   a    selezionare la casella di testo
        contenente l’elenco puntato
   b   cliccare con il tasto destro del mouse

   c    scegliere “animazione personalizzata”
         scegliere l’effetto che si desidera
        applicare all’oggetto dalla finestra
        “effetti”
         scegliere “animazione al click del
        mouse” dalla finestra “ordine e intervalli”
Modificare l’oggetto dopo
      l’animazione
1.   In visualizzazione normale visualizzare la diapositiva
     alla quale si desidera aggiungere un effetto.
2.   Scegliere Animazione personalizzata dal menu
     Presentazione diapositive, quindi fare clic sulla scheda
     Effetti.
3.   Selezionare l'oggetto al quale si desidera applicare un
     effetto nella casella di gruppo selezionare gli elementi
     a cui applicare l'animazione, quindi selezionare
     Opzioni effetto e selezionare un'opzione nella casella di
     gruppo Dopo l'animazione.
4.   Ripetere la procedura per ciascun oggetto al quale si
     desidera aggiungere un effetto.
Nota Se non si seleziona un'opzione dall'elenco Dopo
    l'animazione, in base all'impostazione predefinita
    l'oggetto rimarrà sullo schermo senza subire modifiche.
Animazione dei grafici


  • Come oggetto
  • Possibilità di animare i singoli
  elementi del grafico
Es. 1: animare tutto il
90
          grafico        selezionare il grafico
                                           cliccare con il tasto destro
80
                                           del mouse
70
60                                          scegliere “animazione
50                                         personalizzata”
40
                                            scegliere l’effetto che si
30
                                           desidera applicare all’oggetto
20
                                           dalla finestra “effetti grafico”
10
 0                                          scegliere “come singolo
     1° Trim. 2° Trim. 3° Trim. 4° Trim.   oggetto” dal menù
                                           “animazione grafico”
                                            scegliere “animazione
                                           automatica” oppure
                                           “animazione al click del
                                           mouse” dalla finestra “ordine
                                           e intervalli”
Es. 2: i singoli                selezionare il grafico

            elementi del                   cliccare con il tasto destro del
                                           mouse


90
            grafico                         scegliere “animazione
                                           personalizzata”
80
70                                          scegliere l’effetto che si
                                           desidera applicare all’oggetto
60
50
40                                         dalla finestra “animazione grafico”
30
20
10
                                            scegliere “in successione”, “per
 0
     1° Trim. 2° Trim. 3° Trim. 4° Trim.
                                           categoria” o altro a seconda delle
                                           esigenze dal menù immissione
                                           elementi del grafico
                                            scegliere “animazione
                                           automatica” oppure “animazione
                                           al click del mouse” dalla finestra
                                           “ordine e intervalli”
Es. 3: cambiare tipo di
grafico
               fare doppio click
              all’interno dell’area del
              grafico
               compare una finestra di
              excel
               cliccare sull’area del
              grafico con il tasto destro
              del mouse e scegliere
              l’opzione “tipo di grafico”
               cambiare il grafico come si
              desidera
Pulsanti Azione
Pulsanti di azione     In PowerPoint sono disponibili alcuni
pulsanti di azione preimpostati, accessibili tramite il
comando Pulsanti di azione del menu Presentazione
diapositive, che è possibile inserire nella presentazione e
per cui si può definire un collegamento ipertestuale. I
pulsanti di azione contengono delle forme, quali le frecce
destra e sinistra, e possono essere utilizzati quando si
desidera includere simboli comuni per il passaggio alla
prima, all'ultima diapositiva o alla diapositiva precedente o
successiva. Questi pulsanti possono essere inseriti nelle
presentazioni continue a esecuzione automatica oppure
nelle presentazioni che si prevede di pubblicare sulla rete
Intranet della società o su Internet. In PowerPoint sono
disponibili anche alcuni pulsanti di azione per la
riproduzione di filmati o suoni.
…
Il testo che rappresenta un collegamento ipertestuale
appare sottolineato e di un colore coordinato con la
combinazione di colori. Dopo che si è fatto clic su un
collegamento ipertestuale e si è visitata la relativa
pagina, il colore del collegamento cambia in modo che sia
possibile capire quali collegamenti sono già stati
visualizzati. I collegamenti ipertestuali sono attivi solo
durante l'esecuzione della presentazione di diapositive,
non durante la fase di creazione.
Suggerimento         Se una forma contiene del testo, è
possibile impostare collegamenti ipertestuali separati per
la forma e il testo.
Diapositiva precedente e
successiva
Prima e ultima diapositiva
Altri pulsanti preimpostati


     Collegamento alla prima
     diapositiva

     Nessuna azione preimpostata


     Nessuna azione preimpostata


     Ritorna all’ultima diapositiva visualizzata
…



    Nessuna azione preimpostata


    Nessuna azione preimpostata


    Nessuna azione preimpostata
Collegamento ad un file
  Esegui Programma

Power Point offre la possibilità
di nascondere un collegamento
ad un Programma dietro
qualsiasi oggetto.


 selezionare l’oggetto
 cliccare con il tasto destro del mouse
 scegliere “impostazione azione” dal menu a discesa
 spuntare l’opzione “esegui programma”
 scegliere sfoglia per trovare percorso e nome del programma
che si intende far eseguire.
…

   A     B      C     D      E     F      G     H      I     L



   M     N      O     P      Q     R      S     T      U     V




Qualsiasi oggetto può essere usato per effettuare collegamenti
Collegamenti Ipertestuali al
     Web
Pulsanti di azione sono pulsanti preimpostati che appaiono premuti quando si fa clic su di
      essi durante una presentazione di diapositive. Se si desidera inserire gli stessi
      pulsanti di azione su tutte le diapositive, aggiungerli allo Schema diapositiva.
Effettuare una delle seguenti operazioni: Selezionare la diapositiva nella quale si desidera
      inserire un pulsante. Scegliere Schema dal menu Visualizza, quindi Diapositiva
      per inserire i pulsanti in tutte le diapositive. Scegliere Pulsanti di azione dal menu
      Presentazione diapositive, quindi selezionare il pulsante desiderato, ad esempio
      Pagina iniziale, Indietro o precedente, Avanti o successivo, Inizio, Fine
      oppure Ritorno.
      Effettuare una delle seguenti operazioni: Per inserire un pulsante con le dimensioni
      predefinite, fare clic nella diapositiva. Per modificare le dimensioni del pulsante,
      trascinare la forma nella diapositiva desiderata. Quando viene visualizzata la finestra
      di dialogo Impostazioni azione, scegliere OK per accettare il collegamento
      ipertestuale proposto nella casella di riepilogo Effettua collegamento a oppure
      specificare il collegamento desiderato.
Ordinare in pila gli oggetti
Quando vengono aggiunti a una diapositiva, gli oggetti vengono
ordinati automaticamente in pila e ciascuno di essi viene disposto su un
diverso livello. L'ordine in cui gli oggetti sono disposti può essere
osservato solo quando si sovrappongono, in quanto in tal caso
l'oggetto in primo piano coprirà parte di quelli sottostanti. Se si perde
traccia di un oggetto in pila, sarà possibile premere TAB per scorrere gli
oggetti della pila in avanti o MAIUSC+TAB per scorrere gli oggetti della
pila all'indietro fino a selezionare quello desiderato.
Gli oggetti in una pila possono essere spostati sia singolarmente che
sotto forma di gruppi. È ad esempio possibile spostare degli oggetti
verso l'alto o verso il basso di un livello alla volta oppure direttamente
in cima o in fondo alla pila in un solo passaggio. È infine possibile
sovrapporre degli oggetti per creare degli effetti particolari. Non è
necessario disegnare per primo l'oggetto che si desidera collocare in
fondo alla pila, in quanto gli oggetti possono essere riordinati anche in
un secondo momento.
Problemi relativi
all’allineamento
Gli oggetti possono essere allineati in diversi modi. È possibile
allinearli rispetto ad altri oggetti, ad esempio in base al centro
o al bordo superiore, inferiore o laterale, oppure è possibile
allinearli rispetto all'intera diapositiva, ad esempio lungo il
bordo superiore o sinistro della diapositiva. Gli oggetti possono
inoltre essere allineati utilizzando le guide, se si desidera
allinearli in una posizione particolare, oppure utilizzando la
griglia, se si desidera che vengano allineati automaticamente a
uno degli angoli che la compongono mentre vengono disegnati
o spostati.
È possibile infine disporre o distribuire gli oggetti in modo che
siano a uguale distanza l'uno dall'altro, in senso orizzontale o
verticale oppure rispetto all'intera diapositiva.
Griglia
     Ogni volta che si disegna, ridimensiona o sposta una forma o un altro
     oggetto, questo viene bloccato alle linee di una griglia invisibile. La
     griglia, definita da linee a spaziatura regolare, consente di allineare gli
     oggetti in modo più accurato. È anche possibile allineare o bloccare gli
     oggetti alle forme esistenti selezionando l'opzione Blocca sulle
     forme. Utilizzare ad esempio questa opzione quando si desidera
     disporre in pila delle forme sovrapponendole esattamente l'una
     sull'altra oppure quando si desidera fare in modo che alcune linee
     tocchino il bordo di un'altra forma.
1.   Fare clic sul pulsante Disegno sulla barra degli strumenti Disegno,
     quindi scegliere Griglia e guide e poi Blocca sulla griglia.
2.   Effettuare   una    delle   seguenti    operazioni:    Per     allineare
     automaticamente gli oggetti a una griglia, scegliere Visualizza
     griglia sullo schermo, quindi verificare che la griglia sia selezionata
     (dovrebbe apparire incassata).
3.   Per allineare automaticamente gli oggetti a una griglia con linee che
     attraversano i bordi orizzontali e verticali di altre forme, scegliere
     Blocca su altri oggetti.
Guide
1. Trascinare una guida fino a posizionarla nel punto in cui si desidera
   allineare gli oggetti. Se le guide non sono visualizzate, scegliere
   Griglia e Guide dal menu Visualizza. Selezionare Visulizza
   guide sullo schermo.
2. Trascinare ciascun oggetto accanto alla guida in modo che venga
   allineato a essa rispetto al centro o al bordo.
Transizione diapositive
1.   In visualizzazione Diapositive o Sequenza diapositive selezionare la
     diapositiva o le diapositive alle quali si desidera aggiungere una transizione.
2.   Scegliere Transizione diapositiva dal menu Presentazione diapositive.


3.   Selezionare la transizione desiderata dalla casella Effetto, quindi le altre
     opzioni desiderate.
4.   Per applicare la transizione alla diapositiva selezionata, scegliere il pulsante
     Applica.
5.   Per applicare la transizione a tutte le diapositive, scegliere il pulsante
     Applica a tutte.
6.   Ripetere la procedura per ciascuna diapositiva a cui si desidera aggiungere
     una transizione.
7.   Per controllare le transizioni, scegliere Anteprima animazione dal menu
     Presentazione diapositive.
Consigli utili

In questa sezione vi verranno forniti alcuni consigli utili per
visualizzare meglio le vostre presentazioni in Power Point:


   Migliorare la visualizzazione delle
  immagini
  Migliorare la visualizzazione del testo
Migliorare la visualizzazione
delle immagini


Riempimenti Utilizzando il pulsante Colore riempimento sulla barra degli
strumenti Disegno è possibile riempire gli oggetti con un colore a tinta
unita, una sfumatura, un motivo, una trama o un'immagine.

Bordi Per modificare lo spessore dei bordi, utilizzare il pulsante Stile
linea sulla barra degli strumenti Disegno. Utilizzare Stile tratteggio per
applicare lo stile tratteggiato o punteggiato al bordo e Colore linea per
aggiungere un colore ai bordi o rimuovere interamente i bordi.
…
Ombreggiatura Utilizzando il pulsante Ombreggiatura sulla barra degli
strumenti Disegno è possibile aggiungere profondità a un oggetto disegno
e modificare la posizione e il colore dell'ombreggiatura. Questi effetti
possono essere applicati agli oggetti disegno, alle caselle di testo e, in
numero limitato, anche alle immagini. Nota           Agli oggetti disegno è
possibile applicare un'ombreggiatura o un effetto 3D, ma non entrambi. Se
ad esempio si applica un effetto 3D a un oggetto disegno che già dispone di
un'ombreggiatura, l'ombreggiatura verrà rimossa.


                              Buongiorno!!!

       Buongiorno!!!
                                                Buongiorno!!!
                Buongiorno!!!
Migliorare la visualizzazione
del testo
• Il tipo di carattere scelto influisce sull'effetto che il proprio messaggio
avrà sui destinatari. Scegliere un tipo di carattere più formale, quale Times
New Roman, per i messaggi con un contenuto importante o destinati a
utenti tradizionalisti. Scegliere un tipo di carattere più estroso, quale Comic
Sans MS, per i messaggi meno seri.
• I tipi di carattere Serif, quali Times New Roman e Georgia, agevolano la
lettura di testi particolarmente lunghi, mentre i tipi di carattere Sans Serif,
quali Arial e Verdana, sono più chiari e fanno risaltare meglio titoli e
intestazioni.
• Per i testi da visualizzare in linea o all'interno di diapositive, utilizzare tipi
di carattere che abbiano una buona resa in tali contesti, quali Verdana,
Tahoma e Georgia che sono stati creati appositamente per la
visualizzazione in linea. Indicati per tale scopo sono anche i tipi di carattere
Arial e Times.
…
• Per una maggiore leggibilità del testo si consiglia di scegliere
colori per il tipo di carattere e lo sfondo che siano in netto
contrasto. Applicare le formattazioni grassetto e corsivo solo per le
evidenziazioni: un utilizzo eccessivo ne ridurrebbe infatti l'efficacia.
• Poiché ciascun tipo di carattere ha una propria personalità, è
importante essere coerenti. Se si modificano spesso i tipi di
carattere, il messaggio presentato al pubblico potrebbe risultare
incoerente. Cercare di non utilizzare più di tre o quattro tipi di
carattere diversi in una presentazione.
• Se la presentazione verrà eseguita su un computer diverso,
salvare i tipi di carattere, o incorporarli, nella presentazione.
Informazioni sui margini
 in Power Point
In PowerPoint non esistono margini fissi come nei programmi di elaborazione di
    testo ed è possibile collocare testo e oggetti anche sul bordo di una
    diapositiva.
È possibile allineare degli oggetti ridimensionando i relativi segnaposti su nuove
    diapositive oppure ridimensionando gli oggetti su diapositive già esistenti.
    Per semplificare l'allineamento degli oggetti, su una diapositiva è possibile
    inserire delle guide anziché dei margini.
 Allineare oggetti con altri oggetti
 Allineare oggetti orizzontalmente rispetto al centro
 Allineare oggetti rispetto al bordo destro
 Allineare oggetti rispetto al bordo superiore
 Allineare oggetti verticalmente rispetto al centro
 Allineare oggetti rispetto al bordo inferiore
Allineamento oggetti
Allineare oggetti con altri oggetti
Quando si allineano degli oggetti con altri oggetti, assicurarsi che l'opzione
     Rispetto alla diapositiva non sia selezionata. Se questa opzione è
     selezionata, gli oggetti verranno spostati in relazione alla diapositiva
     anziché agli altri oggetti.
Per deselezionare questa opzione, fare clic sul pulsante Disegno sulla barra
     degli strumenti Disegno, quindi scegliere Allinea o distribuisci. Se
     accanto all'opzione Rispetto alla diapositiva è presente un segno di
     spunta, fare clic sull'opzione per rimuovere il segno di spunta.
Allineare oggetti orizzontalmente rispetto al centro
1.   Selezionare gli oggetti che si desidera allineare.
2.   Fare clic sul pulsante Disegno sulla barra degli strumenti Disegno,
     scegliere Allinea o distribuisci, quindi Allinea al centro
     orizzontalmente.
                                                          Torna alle Informazioni sui Margini
Allineamento oggetti
rispetto ai bordi
Allineare oggetti rispetto al bordo destro Selezionare gli oggetti che si
desidera allineare. Fare clic sul pulsante Disegno sulla barra degli strumenti
Disegno, scegliere Allinea o distribuisci, quindi Allinea a destra.
Allineare oggetti rispetto al bordo superiore Selezionare gli oggetti che si
desidera allineare. Fare clic sul pulsante Disegno sulla barra degli strumenti
Disegno, scegliere Allinea o distribuisci, quindi Allinea in alto.
Allineare oggetti verticalmente rispetto al centro Selezionare gli oggetti
che si desidera allineare. Fare clic sul pulsante Disegno sulla barra degli
strumenti Disegno, scegliere Allinea o distribuisci, quindi Allinea al
centro verticalmente.
Allineare oggetti rispetto al bordo inferiore Selezionare gli oggetti che si
desidera allineare. Fare clic sul pulsante Disegno sulla barra degli strumenti
Disegno, scegliere Allinea o distribuisci, quindi Allinea in basso.

                                                   Torna alle Informazioni sui Margini
Parte successiva ... Annulla