MUTUO IPOTECARIO A CONSUMATORI - IMMOBILI NON RESIDENZIALI INFORMAZIONI SULLA BANCA

 
 
MUTUO IPOTECARIO A CONSUMATORI - IMMOBILI NON RESIDENZIALI INFORMAZIONI SULLA BANCA
BANCO DI SARDEGNA S.p.A. - FOGLIO INFORMATIVO (D.Lgs. 385/93 ART. 116)
                    SEZIONE 1.12.00 - MUTUI IPOTECARI A CONSUMATORI – IMMOBILI NON RESIDENZIALI
                                             AGGIORNAMENTO AL 01/03/2019

  MUTUO IPOTECARIO A CONSUMATORI – IMMOBILI NON RESIDENZIALI


                                              INFORMAZIONI SULLA BANCA

Banco di Sardegna S.p.A.
Società per Azioni con sede legale in Cagliari, viale Bonaria, 33
Sede Amministrativa, Domicilio Fiscale e Direzione Generale in Sassari, Piazzetta Banco di Sardegna, 1
Telefono 079/226000 (centralino) – Fax 079/226015
Sito internet www.bancosardegna.it
Numero di iscrizione all’Albo delle Banche presso la Banca d’Italia 5169- ABI 1015.7
Codice Fiscale e Numero di Iscrizione al Registro delle Imprese di Cagliari 01564560900
Società appartenente al Gruppo Iva BPER Banca Partita Iva 03830780361
Gruppo bancario BPER Banca S.p.A. - 5387.6
Aderente al Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi Aderente al conciliatore Bancario Finanziario-Associazione per
la soluzione delle controversie bancarie, finanziarie e societarie Aderente all’Arbitro Bancario Finanziario
La Banca è soggetta alla vigilanza della Banca d’Italia


                                                  CHE COS’E’ IL MUTUO

Il mutuo è un finanziamento a medio-lungo termine. In genere la sua durata va da un minimo di 5 a un massimo di 30
anni.
Di solito viene richiesto per acquistare, ristrutturare, costruire un immobile o per liquidità. Può servire anche per sostituire
o rifinanziare mutui già ottenuti per le stesse finalità.
Il cliente rimborsa il mutuo con il pagamento periodico di rate, comprensive di capitale e interessi, secondo un tasso che
può essere variabile, fisso, misto o di due tipi. Le rate possono essere mensili o semestrali.




                                             I TIPI DI MUTUO E I LORO RISCHI

Mutuo a tasso fisso

Rimangono fissi per tutta la durata del mutuo sia il tasso di interesse sia l’importo delle singole rate (salvo eventuali
riduzioni del tasso applicato nel periodo iniziale).
Lo svantaggio è non poter sfruttare eventuali riduzioni dei tassi di mercato.
Il tasso fisso è consigliabile a chi vuole essere certo, sin dal momento della firma del contratto, della misura del tasso,
degli importi delle singole rate e dell’ammontare complessivo del debito da restituire, indipendentemente dalla variazione
delle condizioni di mercato.

Mutuo a tasso fisso iniziale denominato “Mutuo aperto”

E’ un finanziamento a tasso misto. Offre la possibilità di pagare, per i primi 3 anni, un tasso fisso predeterminato e di
decidere, al terzo anno di ammortamento, di continuare ad applicare al finanziamento un tasso fisso (rideterminato al
terzo anno) o di passare al tasso variabile. Nel caso in cui il cliente non eserciti l’opzione entro il termine
contrattualmente stabilito, il mutuo, dopo i primi 3 anni, sarà automaticamente rideterminato a tasso variabile.
Il tasso fisso iniziale è consigliabile a chi vuole essere certo, sin dal momento della firma del contratto, per i tre anni
successivi, della misura del tasso e degli importi delle singole rate, indipendentemente dalla variazione delle condizioni
di mercato intervenute nel periodo considerato.
Vantaggi e svantaggi sono alternativamente quelli tipici del mutuo a tasso fisso e a tasso variabile.

Mutuo a tasso variabile

Rispetto al tasso stabilito al momento della stipula, il tasso di interesse può variare, periodicamente, secondo
l’andamento del parametro di indicizzazione fissato nel contratto (Euribor 6m 360 oppure tasso BCE).
Il rischio principale è l’aumento imprevedibile e consistente dell’importo delle rate.
Il tasso variabile è consigliabile a chi vuole un tasso sempre in linea con l’andamento del mercato e può sostenere
eventuali aumenti dell’importo delle rate.



                                                                        MUTUO IPOTECARIO A CONSUMATORI Pagina 1 di 33
BANCO DI SARDEGNA S.p.A. - FOGLIO INFORMATIVO (D.Lgs. 385/93 ART. 116)
                   SEZIONE 1.12.00 - MUTUI IPOTECARI A CONSUMATORI – IMMOBILI NON RESIDENZIALI
                                            AGGIORNAMENTO AL 01/03/2019


Mutuo Blindato (a tasso variabile con tasso minimo e tasso massimo)

Rispetto al tasso iniziale di stipula, il tasso di interesse può variare, periodicamente, secondo l’andamento del parametro
di indicizzazione ma con un limite minimo e massimo fissati nel contratto .
Il rischio dell’aumento imprevedibile dell’importo delle rate è ridotto dalla previsione contrattuale del tetto massimo del
tasso applicabile all’operazione, così come le eventuali riduzioni del tasso di mercato comporteranno una riduzione
dell’importo delle rate nei limiti del tasso minimo fissato contrattualmente.

Mutuo Stabile a rata costante

Rispetto al tasso iniziale di stipula, il tasso di interesse può variare, periodicamente, secondo l’andamento del parametro
di indicizzazione fissato nel contratto, mentre l’importo della rata, determinato alla stipula, rimane costante salvo il caso
in appresso specificato:
      •    In caso di aumento dei tassi si avrà un allungamento della durata del mutuo fino ad un massimo di 10
           anni rispetto alla durata originaria. Pertanto eccezionalmente, qualora la durata massima del mutuo
           non sia sufficiente a dilazionare l’aumento del tasso di riferimento, potrà verificarsi un aumento della
           rata.
Adatto a chi vuole avere la certezza dell’importo della rata, pur scegliendo un mutuo a tasso variabile.
Il rischio principale è l’aumento imprevedibile del numero delle rate, nel caso in cui il tasso di interesse aumenti in modo
consistente.


Rischi specifici legati alla tipologia di contratto
Tra i principali rischi, vanno tenuti presenti:
• per i mutui che prevedono l’applicazione di un tasso variabile soggetto alle oscillazioni del parametro applicato:
        il tasso applicato potrà aumentare rispetto a quello di stipula e comportare un aumento dell’importo della rata;
        nel caso sia pattuito un tasso minimo (floor), il tasso non scenderà al di sotto della soglia pattuita;
        nel caso sia pattuito un tasso massimo (cap) il tasso non salirà al di sopra della soglia pattuita;
• per i mutui che prevedono l’applicazione di un tasso fisso, l’operazione non potrà beneficiare di eventuali fluttuazioni
   al ribasso dei tassi.

Per saperne di più:
La Guida pratica ”Comperare una casa. Il mutuo ipotecario in parole Semplici, che aiuta a orientarsi nella scelta, è
disponibile sul sito www.bancaditalia.it, presso tutte le filiali e sul sito della banca www.bancosardegna.it.




Caratteristiche specifiche del MUTUO IPOTECARIO A CONSUMATORI – IMMOBILI NON RESIDENZIALI

                                                   Il “Mutuo Ipotecario a Consumatori” è rivolto a clienti consumatori
                                                   (parte mutuataria), ed è un finanziamento a medio o lungo termine
                                                   destinato a finanziare l’acquisto, la costruzione, la ristrutturazione di
                                                   immobili non residenziali, la cui destinazione quindi sia produttiva (ad
                                                   esempio, locali ad uso commerciale) e non residenziale.

                                                   Il “Mutuo Ipotecario a Consumatori” può essere richiesto anche per
                                                   liquidità (destinato a finanziare generiche esigenze di spesa da parte
               A chi è rivolto                     di persone fisiche).
                                                   L’immobile oggetto di ipoteca ha destinazione produttiva e non
                                                   residenziale.
                                                   Il consumatore può anche trasferire, senza penali o oneri di qualsiasi
                                                   natura, il finanziamento da un’altra banca.

                                                   Il Mutuo con surrogazione, in particolare, realizza l’istituto della
                                                   “portabilità” consentendo al debitore, ai sensi dell’art. 1202 codice
                                                   civile, di surrogare, ovvero sostituire, il mutuante/creditore (Banca

                                                                      MUTUO IPOTECARIO A CONSUMATORI Pagina 2 di 33
BANCO DI SARDEGNA S.p.A. - FOGLIO INFORMATIVO (D.Lgs. 385/93 ART. 116)
                 SEZIONE 1.12.00 - MUTUI IPOTECARI A CONSUMATORI – IMMOBILI NON RESIDENZIALI
                                          AGGIORNAMENTO AL 01/03/2019

                                              Passiva) che ha erogato inizialmente il vecchio mutuo, con una nuova
                                              Banca (Banca Attiva) con la quale il debitore contrae un nuovo
                                              mutuo.
                                              Il capitale erogato dalla nuova Banca viene destinato dalla stessa alla
                                              chiusura del mutuo preesistente (mutuo di scopo).
                                              Ai sensi dell’art. 120-quater DLGS n. 385/1993, la nuova Banca
                                              contraente subentra nelle garanzie accessorie al credito surrogato.
                                              La Legge, inoltre, prevede la nullità di ogni patto, anche posteriore
                                              alla stipulazione del contratto, con il quale si impedisca o si renda
                                              oneroso per il debitore l’esercizio di detta facoltà di surrogazione; la
                                              Banca, pertanto, non impone al debitore, penali od oneri di qualsiasi
                                              natura (comprese spese per l’istruttoria, accertamenti catastali e
                                              spese notarili).
                                              La surrogazione non comporta il venir meno dei benefici fiscali di cui
                                              godeva il finanziamento preesistente.
                                              Al fine di perfezionare la surrogazione, il nuovo mutuante (nuova
                                              Banca contraente), acquisirà le informazioni necessarie relative al
                                              mutuo in essere presso l’Istituto originario, in particolare in merito
                                              all’ammontare del debito residuo. Tali informazioni saranno messe a
                                              disposizione tempestivamente al cliente, previa opportuna richiesta.


         Cosa fare per attivarlo              Rivolgersi a qualsiasi filiale della Banca

                                              Il Mutuo Ipotecario a Consumatori è un mutuo stipulato sotto forma
                                              di "atto pubblico" ed è garantito da ipoteca su un bene immobile non
                                              residenziale. Eventualmente, può essere assistito da altre garanzie
                                              reali e/o personali, rilasciate da parte dei soggetti finanziati o di terzi,
                                              e/o da cessioni di crediti.
                                              In particolare, con il Mutuo per surrogazione la Banca Attiva subentra
         Altri aspetti importanti
                                              nella garanzia ipotecaria relativa al credito surrogato.

                                              Il cliente (parte mutuataria) rimborsa il mutuo con il pagamento
                                              periodico di rate, comprensive di capitale ed interessi, calcolati con
                                              riferimento ad un tasso variabile, fisso o misto. Le rate possono
                                              essere semestrali (aventi scadenza il 31 dicembre o il 30 giugno di
                                              ogni anno) o mensili.


                                              Filiali della Banca          e/o    all’apposita    sezione      del    sito
A chi rivolgersi per ulteriori informazioni
                                              www.bancosardegna.it




                                                                 MUTUO IPOTECARIO A CONSUMATORI Pagina 3 di 33
BANCO DI SARDEGNA S.p.A. - FOGLIO INFORMATIVO (D.Lgs. 385/93 ART. 116)
                   SEZIONE 1.12.00 - MUTUI IPOTECARI A CONSUMATORI – IMMOBILI NON RESIDENZIALI
                                            AGGIORNAMENTO AL 01/03/2019




                                        PRINCIPALI CONDIZIONI ECONOMICHE


                         QUANTO PUÒ COSTARE IL MUTUO IPOTECARIO A CONSUMATORI
                                            A TASSO FISSO

                                         Tasso Annuo Effettivo Globale (TAEG)
 Per acquisto, costruzione,
                                Per surrogazione
 ristrutturazione e liquidità

           4,58%                       4,50%            Calcolato senza includere il premio delle polizze assicurative
                                                        abbinabili facoltativamente al finanziamento.

                                                        Calcolato includendo anche il premio assicurativo annuo di €
                                                        200,00 stimato per la componente “fabbricato” (c.d.
           4,90%                       4,82%            incendio/scoppio) della polizza “Tutela Attività New” fornita da
                                                        Arca Assicurazioni S.p.A. (per ogni anno di ammortamento), per
                                                        un valore di ricostruzione a nuovo dell’immobile di € 220.000,00

                                                        Calcolato includendo anche il premio assicurativo annuo di €
                                                        200,00 stimato per la componente “fabbricato” (c.d.
                                                        incendio/scoppio) della polizza “Tutela Attività New”, fornita da
           5,72%                       5,62%            Arca Assicurazioni S.p.A., per un valore di ricostruzione a nuovo
                                                        dell’immobile di € 220.000,00 ed il premio della polizza
                                                        temporanea caso morte “Salva mutuo formula annua” di €
                                                        455,32 (importo stimato in relazione ad un Cliente uomo o
                                                        donna di 40 anni), fornita da Arca Vita S.p.A.

Gli esempi di TAEG sopra riportati sono riferiti ad un mutuo di € 170.000,00, avente durata di 360 mesi con rata mensile,
ed includono, oltre ai premi delle polizze assicurative facoltative ove considerate:

    •    Per i mutui per acquisto, costruzione, ristrutturazione e liquidità: € 850,00 per spese di istruttoria, € 425,00 per
         imposta sostitutiva, € 254,16 per spese di perizia, € 1,00 per spese di incasso singola rata ed € 0,90 per l’invio
         dell’informativa periodica. Viene applicato un tasso fisso del 4,400%.

         Oltre al TAEG possono esserci altri costi, quali le spese per il notaio e l’iscrizione dell’ipoteca ed
         eventuali penali.

    •    Per i mutui per surrogazione: € 1,00 per spese di incasso singola rata ed € 0,90 per l’invio dell’informativa
         periodica. Viene applicato un tasso fisso del 4,400%.



                    VOCI                                                     COSTI
                                     Per i mutui destinati all’acquisto:
                                         -   Pari all'80% del valore dell'immobile, corrispondente al minore tra il
                                             valore di perizia e il valore di compravendita
                                     Per i mutui destinati alla costruzione, ristrutturazione:
                                         -   Pari all'80% del costo delle opere da eseguire sugli stessi risultanti da
           Importo finanziabile              perizia
                                     Per i mutui di liquidità:
                                         -   Pari al 60% del valore di perizia se l’immobile oggetto d’ipoteca è ad uso
                                             commerciale
                                         -   Pari al 50% del valore di stima se l’immobile oggetto d’ipoteca è di altra
                                             tipologia (es: capannoni industriali, alberghi, laboratori artigianali)


                                                                      MUTUO IPOTECARIO A CONSUMATORI Pagina 4 di 33
BANCO DI SARDEGNA S.p.A. - FOGLIO INFORMATIVO (D.Lgs. 385/93 ART. 116)
                             SEZIONE 1.12.00 - MUTUI IPOTECARI A CONSUMATORI – IMMOBILI NON RESIDENZIALI
                                                      AGGIORNAMENTO AL 01/03/2019


                                            Per i mutui per acquisto, costruzione, ristrutturazione e liquidità l’importo del
                                            finanziamento non potrà essere inferiore ad € 40.000.

                                            In caso di finalità portabilità tramite surroga, l'importo massimo finanziabile è pari al
                                            debito residuo del finanziamento da estinguere, per come risultante dalla
                                            dichiarazione rilasciata dalla Banca creditrice originaria, e comunque non superiore
                                            all'80% del valore dell'immobile, corrispondente al minore tra il valore di perizia e il
                                            valore di compravendita (e comunque non inferiore ad € 50.000,00).
                                            Per i mutui destinati all’ acquisto, costruzione, ristrutturazione:
                                                 -    Minima 60 mesi, massima 360 mesi comprensiva di un eventuale periodo
                                                      di preammortamento, comunque non superiore a 36 mesi.
                                            Per i mutui di liquidità:
                    Durata                       -    Minima 60 mesi e massima 180 mesi
                                            Limiti di età:
                                            La somma risultante dalla durata del mutuo e dell’età del mutuatario non deve
                                            essere superiore a 75 anni; per i mutui cointestati, il limite massimo di 75 anni viene
                                            calcolato sull’età del richiedente più anziano

                                                                     Per durata inferiore o uguale a 30 anni
                    Tasso di interesse
                    nominale su base              Per acquisto, costruzione,
                                                                                                 Per surrogazione
                    annua                         ristrutturazione o liquidità

                                                            4,40 %                                    4,40 %
                    Parametro di
            TASSI




                                                                                  Non previsto
                    riferimento
                    Spread                                                        Non previsto

                    Tasso di interesse di   Se previsto preammortamento, corrisponde al tasso di interesse nominale annuo del
                    preammortamento         mutuo.

                                            Maggiorazione di 2,000 punti sul tasso nominale su base annua vigente il giorno
                    Tasso di mora
                                            della scadenza della rata insoluta.

                    Tasso di interesse
                    nominale su base                                                  5,40
                    annua
TASSO SAL




                    Parametro di
                                                                                  Non previsto
                    riferimento

                    Spread                                                        Non previsto




                                                                             MUTUO IPOTECARIO A CONSUMATORI Pagina 5 di 33
BANCO DI SARDEGNA S.p.A. - FOGLIO INFORMATIVO (D.Lgs. 385/93 ART. 116)
                    SEZIONE 1.12.00 - MUTUI IPOTECARI A CONSUMATORI – IMMOBILI NON RESIDENZIALI
                                             AGGIORNAMENTO AL 01/03/2019



                          QUANTO PUÒ COSTARE IL MUTUO IPOTECARIO A CONSUMATORI
                                  A TASSO FISSO INIZIALE – MUTUO APERTO

                                        Tasso Annuo Effettivo Globale (TAEG)

 Per acquisto, costruzione,
                                Per surrogazione
 ristrutturazione e liquidità

            3,32%                       3,23%             Calcolato senza includere il premio delle polizze assicurative
                                                          abbinabili facoltativamente al finanziamento

                                                          Calcolato includendo anche il premio assicurativo annuo di €
                                                          200,00 stimato per la componente “fabbricato” (c.d.
            3,60%                       3,51%             incendio/scoppio) della polizza “Tutela Attività New” fornita da
                                                          Arca Assicurazioni S.p.A. (per ogni anno di ammortamento),
                                                          per un valore di ricostruzione a nuovo dell’immobile di €
                                                          220.000,00

                                                          Calcolato includendo anche il premio assicurativo annuo di €
                                                          200,00 stimato per la componente “fabbricato” (c.d.
                                                          incendio/scoppio) della polizza “Tutela Attività New”, fornita
            4,14%                      4,04%              da Arca Assicurazioni S.p.A., per un valore di ricostruzione a
                                                          nuovo dell’immobile di € 220.000,00 ed il premio della polizza
                                                          temporanea caso morte “Salva mutuo formula annua” di €
                                                          348,42 (importo stimato in relazione ad un Cliente uomo o
                                                          donna di 40 anni), fornita da Arca Vita S.p.A.
Gli esempi di TAEG sopra riportati, per mutuo a tasso fisso iniziale per 3 anni, sono riferiti ad un mutuo di € 170.000,00
avente durata di 300 mesi con rata mensile ed includono, oltre ai premi delle polizze assicurative facoltative ove
considerate:
     • Per i mutui per acquisto, costruzione, ristrutturazione e liquidità: € 850,00 per spese di istruttoria, € 425,00 per
        imposta sostitutiva, € 254,16 per spese di perizia, € 1,00 per spese di incasso singola rata, ed € 0,90 per l’invio
        dell’informativa periodica. Viene applicato un tasso fisso del 2,800% per i primi 3 anni e un tasso del 3,30%
        (Euribor 6/m 360 rilevato il 25/02/2019 , maggiorato dello spread del 3,30 e comunque non inferiore al 3,30) per
        l’opzione al tasso variabile.
        Oltre al TAEG possono esserci altri costi, quali le spese per il notaio e l’iscrizione dell’ipoteca ed eventuali penali.

    •    Per i mutui per surrogazione: € 1,00 per spese di incasso singola rata, ed € 0,90 per l’invio dell’informativa
         periodica. Viene applicato un tasso fisso del 2,800% per i primi 3 anni e un tasso del 3,30% (Euribor 6/m 360
         rilevato 25/02/2019 maggiorato dello spread del 3,30%, e comunque non inferiore al 3,30%) per l’opzione al tasso
         variabile.
Per i finanziamenti a tasso variabile il TAEG ha un valore meramente indicativo, in quanto può subire variazioni determinate
dall’andamento del parametro di indicizzazione.

                      VOCI                                                     COSTI
                                      Per i mutui destinati all’acquisto:
                                           -   Pari all'80% del valore dell'immobile, corrispondente al minore tra il valore
                                               di perizia e il valore di compravendita
                                      Per i mutui destinati alla costruzione, ristrutturazione:
                                           -   Pari all'80% del costo delle opere da eseguire sugli stessi risultanti da perizia
                                      Per i mutui di liquidità:
              Importo finanziabile         -   Pari al 60% del valore di perizia se l’immobile oggetto d’ipoteca è ad uso
                                               commerciale
                                           -   Pari al 50% del valore di stima se l’immobile oggetto d’ipoteca è di altra
                                               tipologia (es: capannoni industriali, alberghi, laboratori artigianali)
                                      Per i mutui per acquisto, costruzione, ristrutturazione e liquidità l’importo del
                                      finanziamento non potrà essere inferiore ad € 40.000.



                                                                      MUTUO IPOTECARIO A CONSUMATORI Pagina 6 di 33
BANCO DI SARDEGNA S.p.A. - FOGLIO INFORMATIVO (D.Lgs. 385/93 ART. 116)
                                                                          SEZIONE 1.12.00 - MUTUI IPOTECARI A CONSUMATORI – IMMOBILI NON RESIDENZIALI
                                                                                                   AGGIORNAMENTO AL 01/03/2019

                                                                                              In caso di finalità portabilità tramite surroga, l'importo massimo finanziabile è pari al
                                                                                              debito residuo del finanziamento da estinguere, per come risultante dalla
                                                                                              dichiarazione rilasciata dalla Banca creditrice originaria, e comunque non superiore
                                                                                              all'80% del valore dell'immobile, corrispondente al minore tra il valore di perizia e il
                                                                                              valore di compravendita (e comunque non inferiore ad € 50.000,00).

                                                                                              Per i mutui destinati all’ acquisto, costruzione, ristrutturazione:
                                                                                                  -    Minima 60 mesi, massima 300 mesi comprensiva di un eventuale periodo di
                                                                                                        preammortamento, comunque non superiore a 36 mesi.
                                                                                              Per i mutui di liquidità:
                                                                     Durata                       -    Minima 60 mesi e massima 180 mesi
                                                                                              Limiti di età:
                                                                                              La somma risultante dalla durata del mutuo e dell’età del mutuatario non deve essere
                                                                                              superiore a 75 anni; per i mutui cointestati, il limite massimo di 75 anni viene calcolato
                                                                                              sull’età del richiedente più anziano


                                                                                                                       Per durata inferiore o uguale a 25 anni
preammortamento e per i primi




                                                                     Tasso di interesse
TASSO iniziale (valido per i l




                                                                     nominale annuo                  Per acquisto, costruzione,
                                                                                                                                                    Per surrogazione
                                                                     (tasso fisso iniziale)          ristrutturazione o liquidità
3 anni di ammortamento




                                                                                                              2,800 %                                   2,800 %

                                                                     Parametro di
                                                                                                                                     Non previsto
                                                                     riferimento

                                                                     Spread                                                          Non previsto
                                                                     Tasso di interesse
                                                                                              Se previsto preammortamento, corrisponde al tasso di interesse nominale annuo del
                                                                     di
                                                                                              mutuo.
                                                                     preammortamento
          Opzione




                                                                     Il Cliente, almeno 60 giorni prima della scadenza dell’ultimo semestre regolato a tasso fisso, potrà optare per
                                                                     il mantenimento del tasso fisso, rideterminato sulla base della quotazione del parametro vigente al termine
                                                                     del periodo, fino alla scadenza del finanziamento. Qualora non effettui alcuna scelta, il piano di
                                                                     ammortamento viene trasformato in tasso variabile fino alla scadenza del finanziamento.
                                                                     Parametro di
                                                                                              Euribor 6 mesi 360 rilevato il quart’ultimo giorno lavorativo dei mesi di giugno e
                TASSO valido per i successivi anni di ammortamento




                                                                     indicizzazione
                                                                     (tasso variabile         dicembre per i mutui a rata semestrale.
                                                                     dopo periodo             Euribor 6 mesi 360 rilevato il quart’ultimo giorno lavorativo di ogni mese per i mutui
                                                                     iniziale a tasso         con rata mensile.
                                                                     fisso)
                                                                                                                  Per durata inferiore o uguale a 25 anni
                                                                     Spread        (tasso
                                                                     variabile       dopo           Per acquisto, costruzione
                                                                     periodo iniziale a                                                           Per surrogazione
                                                                                                     ristrutturazione, liquidità
                                                                     tasso fisso) e tasso
                                                                     minimo
                                                                                                              3,30%                                     3,30%
                                                                     Parametro di
                                                                     riferimento (tasso
                                                                                              IRS (Interest Rate Swap) lettera (2, 7, 12, 15 e 20 anni), rilevato il quart’ultimo giorno
                                                                     fisso in caso di
                                                                                              lavorativo dei mesi di giugno e dicembre.
                                                                     esercizio
                                                                     dell’opzione)
                                                                     Spread (tasso fisso            Per acquisto, costruzione,
                                                                                                                                                    Per surrogazione
                                                                     dopo          periodo          ristrutturazione o liquidità
                                                                     iniziale   a     tasso
                                                                                                              3,90 %                                     3,90%
                                                                     fisso)
                                                                                              Maggiorazione di 2,000 punti sul tasso nominale su base annua vigente il giorno della
                                                                     Tasso di mora
                                                                                              scadenza della rata insoluta.


                                                                                                                               MUTUO IPOTECARIO A CONSUMATORI Pagina 7 di 33
BANCO DI SARDEGNA S.p.A. - FOGLIO INFORMATIVO (D.Lgs. 385/93 ART. 116)
                SEZIONE 1.12.00 - MUTUI IPOTECARI A CONSUMATORI – IMMOBILI NON RESIDENZIALI
                                         AGGIORNAMENTO AL 01/03/2019




            Tasso di interesse
            nominale su base                                         3,80
            annua
TASSO SAL




            Parametro di
                                 Non previsto
            riferimento
            Spread               Non previsto




                                                            MUTUO IPOTECARIO A CONSUMATORI Pagina 8 di 33
BANCO DI SARDEGNA S.p.A. - FOGLIO INFORMATIVO (D.Lgs. 385/93 ART. 116)
                     SEZIONE 1.12.00 - MUTUI IPOTECARI A CONSUMATORI – IMMOBILI NON RESIDENZIALI
                                              AGGIORNAMENTO AL 01/03/2019



                          QUANTO PUÒ COSTARE IL MUTUO IPOTECARIO A CONSUMATORI
                                  A TASSO VARIABILE INDICIZZATO EURIBOR


                                          Tasso Annuo Effettivo Globale (TAEG)

 Per acquisto, costruzione
                                    Per surrogazione
 ristrutturazione e liquidità

            3,12%                         3,05%              Calcolato senza includere il premio delle polizze assicurative
                                                             abbinabili facoltativamente al finanziamento.

                                                             Calcolato includendo anche il premio assicurativo annuo di €
                                                             200,00 stimato per la componente “fabbricato” (c.d.
            3,42%                         3,34%              incendio/scoppio) della polizza “Tutela Attività New” fornita da
                                                             Arca Assicurazioni S.p.A. (per ogni anno di ammortamento),
                                                             per un valore di ricostruzione a nuovo dell’immobile di €
                                                             220.000,00

                                                             Calcolato includendo anche il premio assicurativo annuo di €
                                                             200,00 stimato per la componente “fabbricato” (c.d.
                                                             incendio/scoppio) della polizza “Tutela Attività New”, fornita
             4,16%                        4,07 %             da Arca Assicurazioni S.p.A., per un valore di ricostruzione a
                                                             nuovo dell’immobile di € 220.000,00 ed il premio della polizza
                                                             temporanea caso morte “Salva mutuo formula annua” di €
                                                             455,32 (importo stimato in relazione ad un Cliente uomo o
                                                             donna di 40 anni), fornita da Arca Vita S.p.A..

Gli esempi di TAEG sopra riportati sono riferiti ad un mutuo di euro 170.000,00, avente durata di 360 mesi con rata
mensile, ed includono, oltre ai premi delle polizze assicurative facoltative ove considerate:
     • Per i mutui per acquisto, costruzione, ristrutturazione e liquidità: € 850,00 per spese di istruttoria, € 425,00 per
         imposta sostitutiva, € 254,16 per spese di perizia, € 1,00 per spese di incasso singola rata ed € 0,90 per l’invio
         dell’informativa periodica. Viene applicato un tasso variabile del 3,00% (Euribor 6/m 360 rilevato il 25/02/2019,
         maggiorato dello spread del 3,00% p.p.e comunque non inferiore al 3,00).

           Oltre al TAEG possono esserci altri costi, quali le spese per il notaio e l’iscrizione dell’ipoteca ed eventuali
           penali.

    •     Per i mutui per surrogazione: € 1,00 per incasso rata (per ogni singola rata) ed € 0,90 per l’invio dell’informativa
          periodica. Viene applicato un tasso variabile del 3,00% (Euribor 6/m 360 rilevato il 25/02/2019, maggiorato
          dello spread del 3,00% p.p. e comunque non inferiore al 3,00%).

Per i finanziamenti a tasso variabile il TAEG ha un valore meramente indicativo, in quanto può subire variazioni
determinate dall’andamento del parametro di indicizzazione.


                 VOCI                                                          COSTI
                                    Per i mutui destinati all’acquisto:
                                        -   Pari all'80% del valore dell'immobile, corrispondente al minore tra il valore
                                            di perizia e il valore di compravendita
                                    Per i mutui destinati alla costruzione, ristrutturazione:
        Importo finanziabile            -   Pari all'80% del costo delle opere da eseguire sugli stessi risultanti da perizia
                                    Per i mutui di liquidità:
                                        -   Pari al 60% del valore di perizia se l’immobile oggetto d’ipoteca è ad uso
                                            commerciale
                                        -   Pari al 50% del valore di stima se l’immobile oggetto d’ipoteca è di altra
                                            tipologia (es: capannoni industriali, alberghi, laboratori artigianali)

                                                                         MUTUO IPOTECARIO A CONSUMATORI Pagina 9 di 33
BANCO DI SARDEGNA S.p.A. - FOGLIO INFORMATIVO (D.Lgs. 385/93 ART. 116)
                     SEZIONE 1.12.00 - MUTUI IPOTECARI A CONSUMATORI – IMMOBILI NON RESIDENZIALI
                                              AGGIORNAMENTO AL 01/03/2019


                                  Per i mutui per acquisto, costruzione, ristrutturazione e liquidità l’importo del
                                  finanziamento non potrà essere inferiore ad € 40.000.

                                  In caso di finalità portabilità tramite surroga, l'importo massimo finanziabile è pari al
                                  debito residuo del finanziamento da estinguere, per come risultante dalla dichiarazione
                                  rilasciata dalla Banca creditrice originaria, e comunque non superiore all'80% del valore
                                  dell'immobile, corrispondente al minore tra il valore di perizia e il valore di
                                  compravendita (e comunque non inferiore ad € 50.000,00).
                                  Per i mutui destinati all’ acquisto, costruzione, ristrutturazione:
                                        -   Minima 60 mesi, massima 360 mesi comprensiva di un eventuale periodo di
                                            preammortamento, comunque non superiore a 36 mesi.
                                  Per i mutui di liquidità:
         Durata                         -   Minima 60 mesi e massima 180 mesi
                                  Limiti di età:
                                  La somma risultante dalla durata del mutuo e dell’età del mutuatario non deve essere
                                  superiore a 75 anni; per i mutui cointestati, il limite massimo di 75 anni viene calcolato
                                  sull’età del richiedente più anziano

                                  Pari al valore del parametro di indicizzazione maggiorato dello spread e
                                  comunque non inferiore al tasso minimo.
                                                       Per durata inferiore o uguale a 30 anni

                                    Per acquisto, costruzione, ristrutturazione, liquidità            Per surrogazione

                                                                                   Tasso                                Tasso
                                                            Spread       tasso   interesse   Spread         Tasso     interesse
         Tasso di interesse                      Valore
                                   parametro                annuo       minimo   nominale    annuo          minimo    nominale
         nominale su base annua                   (%)
                                                             (p.p.)       (%)      annuo      (p.p.)         (%)        annuo
                                                                                    (%)                                  (%)
                                    Euribor
                                                   -0,230
                                    6m/360                  3,00     3,00         3,00       3,00      3,00        3,00
                                    mensile
                                  Il tasso di interesse nominale annuo è calcolato sulla base del parametro vigente alla
                                  data di pubblicazione ed è suscettibile di variazione in funzione del valore al momento
                                  della stipula.
 TASSI




                                  Euribor 6 mesi 360 rilevato il quart’ultimo giorno lavorativo dei mesi di giugno e
         Parametro di             dicembre per i mutui con rata semestrale;
         indicizzazione (tasso
         variabile)               Euribor 6 mesi 360 rilevato il quart’ultimo giorno lavorativo di ogni mese per i mutui
                                  con rata mensile.

                                                           Per durata inferiore o uguale a 30 anni
         Spread e tasso minimo                   Per acquisto, costruzione
         (tasso variabile)                                                                   Per surrogazione
                                                 ristrutturazione, liquidità
                                                           3,000                                    3,000

         Tasso di interesse di    Pari al valore del parametro di indicizzazione, rilevato al momento della stipula del
         preammortamento          contratto, maggiorato dello spread e comunque non inferiore al tasso minimo.

                                  Maggiorazione di 2,000 punti sul tasso nominale su base annua vigente il giorno della
         Tasso di mora
                                  scadenza della rata insoluta.

                                  Pari al valore del parametro di indicizzazione maggiorato dello spread e comunque non
TASSI
S.A.L




         Tasso di interesse       inferiore al tasso minimo.
         nominale su base annua
                                                               Per costruzione o ristrutturazione


                                                                       MUTUO IPOTECARIO A CONSUMATORI Pagina 10 di 33
BANCO DI SARDEGNA S.p.A. - FOGLIO INFORMATIVO (D.Lgs. 385/93 ART. 116)
            SEZIONE 1.12.00 - MUTUI IPOTECARI A CONSUMATORI – IMMOBILI NON RESIDENZIALI
                                     AGGIORNAMENTO AL 01/03/2019

                                 parametro           Valore      Spread         tasso        Tasso interesse
                                                      (%)      annuo (p.p.)    minimo%      nominale annuo %

                          Euribor 6m/360 mensile      -0,230       4,00           4,00             4,00
                         Euribor 6 mesi 360 rilevato il quart’ultimo giorno lavorativo dei mesi di giugno e
                         dicembre per i mutui con rata semestrale.
Parametro di
indicizzazione S.A.L.
                         Euribor 6 mesi 360 rilevato il quart’ultimo giorno lavorativo di ogni mese per i mutui
                         con rata mensile.

Spread massimo e                                 Per costruzione o ristrutturazione
Tasso minimo (tasso
variabile)                                                     4,00




                                                           MUTUO IPOTECARIO A CONSUMATORI Pagina 11 di 33
BANCO DI SARDEGNA S.p.A. - FOGLIO INFORMATIVO (D.Lgs. 385/93 ART. 116)
                   SEZIONE 1.12.00 - MUTUI IPOTECARI A CONSUMATORI – IMMOBILI NON RESIDENZIALI
                                            AGGIORNAMENTO AL 01/03/2019


                           QUANTO PUÒ COSTARE IL MUTUO IPOTECARIO A CONSUMATORI
                                          A TASSO VARIABILE BCE

                                          Tasso Annuo Effettivo Globale (TAEG)
 Per acquisto, costruzione      Per surrogazione
 ristrutturazione e liquidità

           3,02%                       2,95%              Calcolato senza includere il premio delle polizze assicurative
                                                          abbinabili facoltativamente al finanziamento

                                                          Calcolato includendo anche il premio assicurativo annuo di €
                                                          200,00 stimato per la componente “fabbricato” (c.d.
           3,32%                       3,24%              incendio/scoppio) della polizza “Tutela Attività New” fornita da
                                                          Arca Assicurazioni S.p.A. (per ogni anno di ammortamento), per
                                                          un valore di ricostruzione a nuovo dell’immobile di € 220.000,00

                                                          Calcolato includendo anche il premio assicurativo annuo di €
                                                          200,00 stimato per la componente “fabbricato” (c.d.
                                                          incendio/scoppio) della polizza “Tutela Attività New”, fornita da
           4,05%                       3,96%              Arca Assicurazioni S.p.A., per un valore di ricostruzione a nuovo
                                                          dell’immobile di € 220.000,00 ed il premio della polizza
                                                          temporanea caso morte “Salva mutuo formula annua” di €
                                                          455,32 (importo stimato in relazione ad un Cliente uomo o
                                                          donna di 40 anni), fornita da Arca Vita S.p.A.

Gli esempi di TAEG sopra riportati sono riferiti ad un mutuo di € 170.000,00, avente durata di 360 mesi con rata mensile,
ed includono, oltre ai premi delle polizze assicurative facoltative ove considerate:

    •    Per i mutui per acquisto, costruzione e ristrutturazione: euro 850,00 per spese di istruttoria, euro 425,00 per
         imposta sostitutiva, euro 254,16 per spese di perizia, euro 1,00 per spese di incasso singola rata ed € 0,90 per
         l’invio dell’informativa periodica. Viene applicato un tasso variabile del 2,90 (B.C.E. rilevato il 16/03/16, maggiorato
         dello spread del 2,90 p.p., e comunque non inferiore al 2,90).

         Oltre il TAEG possono esserci altri costi, quali le spese per il notaio, l’iscrizione dell’ipoteca ed eventuali penali.

    •    Per i mutui per surrogazione: € 1,00 per spese di incasso singola rata ed € 0,90 per l’invio dell’informativa
         periodica. Viene applicato un tasso variabile del 2,90 (B.C.E. rilevato il 16/03/16, maggiorato dello spread pari a
         2,90 p.p., e comunque non inferiore al 2,90).

Per i mutui a tasso variabile il TAEG ha un valore meramente indicativo, in quanto può subire variazioni determinate
dall’andamento del parametro di indicizzazione.


                   VOCI                                                         COSTI
                                     Per i mutui destinati all’acquisto:
                                          -   Pari all'80% del valore dell'immobile, corrispondente al minore tra il valore di
                                              perizia e il valore di compravendita
                                     Per i mutui destinati alla costruzione, ristrutturazione:
                                          -   Pari all'80% del costo delle opere da eseguire sugli stessi risultanti da perizia
                                     Per i mutui di liquidità:
         Importo finanziabile             -   Pari al 60% del valore di perizia se l’immobile oggetto d’ipoteca è ad uso
                                              commerciale
                                          -   Pari al 50% del valore di stima se l’immobile oggetto d’ipoteca è di altra
                                              tipologia (es: capannoni industriali, alberghi, laboratori artigianali)
                                     Per i mutui per acquisto, costruzione, ristrutturazione e liquidità l’importo del
                                     finanziamento non potrà essere inferiore ad € 40.000.


                                                                       MUTUO IPOTECARIO A CONSUMATORI Pagina 12 di 33
BANCO DI SARDEGNA S.p.A. - FOGLIO INFORMATIVO (D.Lgs. 385/93 ART. 116)
                       SEZIONE 1.12.00 - MUTUI IPOTECARI A CONSUMATORI – IMMOBILI NON RESIDENZIALI
                                                AGGIORNAMENTO AL 01/03/2019

                                      In caso di finalità portabilità tramite surroga, l'importo massimo finanziabile è pari al
                                      debito residuo del finanziamento da estinguere, per come risultante dalla dichiarazione
                                      rilasciata dalla Banca creditrice originaria, e comunque non superiore all'80% del valore
                                      dell'immobile, corrispondente al minore tra il valore di perizia e il valore di
                                      compravendita (e comunque non inferiore ad € 50.000,00).
                                      Per i mutui destinati all’ acquisto, costruzione, ristrutturazione:
                                            -   Minima 60 mesi, massima 360 mesi comprensiva di un eventuale periodo di
                                                preammortamento, comunque non superiore a 36 mesi.
                                      Per i mutui di liquidità:
              Durata                        -   Minima 60 mesi e massima 180 mesi
                                      Limiti di età:
                                      La somma risultante dalla durata del mutuo e dell’età del mutuatario non deve essere
                                      superiore a 75 anni; per i mutui cointestati, il limite massimo di 75 anni viene calcolato
                                      sull’età del richiedente più anziano
                                      Pari al valore del parametro di indicizzazione maggiorato dello spread e
                                      comunque non inferiore al tasso minimo.
                                                          Per durata inferiore o uguale a 30 anni
                                       Parametro          Per acquisto, costruzione,
                                                                                                        Per surrogazione
                                         BCE               ristrutturazione e liquidità
                                                                                    Tasso                              Tasso
              Tasso di interesse                                      Tasso                   Spread      Tasso
                                                       Spread                     interesse                          Interesse
              nominale su base                                       minimo                   annuo       minim
                                                     annuo (p.p)                   nominale                          nominale
                                                                        (%)                    (p.p.)     o (%)
              annua                                                                 annuo                            annuo (%)
                                          0,00          2,90          2,90         2,90        2,90        2,90            2,90

                                      Il tasso di interesse nominale annuo è calcolato sulla base del parametro vigente alla
TASSI




                                      data di pubblicazione ed è suscettibile di variazione in funzione del valore al momento
                                      della stipula.

              Parametro di            Tasso di interesse sulle operazioni di rifinanziamento principale determinato tempo per
              indicizzazione (tasso   tempo dal Consiglio direttivo della Banca Centrale Europea
              variabile)              (Tasso di riferimento Bce).

              Spread e Tasso           Per acquisto, costruzione, ristrutturazione                Per surrogazione
              minimo       (tasso                      e liquidità
              variabile)                                  2,90                                             2,90

              Tasso di interesse di   Pari al valore del parametro di indicizzazione rilevato al momento della stipula del
              preammortamento         contratto maggiorato dello spread e comunque non inferiore al tasso minimo.

                                      Maggiorazione di 2,000 punti sul tasso nominale su base annua vigente il giorno della
              Tasso di mora
                                      scadenza della rata insoluta.

                                      Pari al valore del parametro di indicizzazione maggiorato dello spread e comunque non
                                      inferiore al tasso minimo
                                        Parametro       Per, costruzione o ristrutturazione
              Tasso di interesse          BCE
              nominale                                Spread      Tasso           Tasso
                                                      annuo       minimo        interesse
TASSO S.A.L




              annuo
                                                       (p.p)       (%)          nominale
                                                                                annuo (%)
                                          0,00         3,90        3,90            3,90

              Parametro di            Tasso di interesse sulle operazioni di rifinanziamento principale determinato tempo per
              indicizzazione          tempo dal Consiglio Direttivo della Banca Centrale Europea (Tasso di riferimento BCE).

              Spread massimo e                                     Per costruzione o ristrutturazione
              Tasso minimo (tasso
              variabile)                                                           3,90




                                                                        MUTUO IPOTECARIO A CONSUMATORI Pagina 13 di 33
BANCO DI SARDEGNA S.p.A. - FOGLIO INFORMATIVO (D.Lgs. 385/93 ART. 116)
                   SEZIONE 1.12.00 - MUTUI IPOTECARI A CONSUMATORI – IMMOBILI NON RESIDENZIALI
                                            AGGIORNAMENTO AL 01/03/2019



    QUANTO PUÒ COSTARE IL MUTUO IPOTECARIO A CONSUMATORI A TASSO VARIABILE INDICIZZATO
                           EURIBOR CON TASSO MINIMO E MASSIMO
                                     MUTUO BLINDATO


                                         Tasso Annuo Effettivo Globale (TAEG)

 Per acquisto, costruzione
                               Per surrogazione
 ristrutturazione, liquidità

           3,76%                     3,67%             Calcolato senza includere il premio delle polizze assicurative
                                                       abbinabili facoltativamente al finanziamento

                                                       Calcolato includendo anche il premio assicurativo annuo di €
                                                       200,00 stimato per la componente “fabbricato” (c.d.
           4,05%                     3,96%             incendio/scoppio) della polizza “Tutela Attività New” fornita da
                                                       Arca Assicurazioni S.p.A. (per ogni anno di ammortamento), per
                                                       un valore di ricostruzione a nuovo dell’immobile di € 220.000,00

                                                       Calcolato includendo anche il premio assicurativo annuo di €
                                                       200,00 stimato per la componente “fabbricato” (c.d.
                                                       incendio/scoppio) della polizza “Tutela Attività New”, fornita da
           4,60%                     4,50%             Arca Assicurazioni S.p.A., per un valore di ricostruzione a nuovo
                                                       dell’immobile di € 220.000,00 ed il premio della polizza
                                                       temporanea caso morte “Salva mutuo formula annua” di € 348,42
                                                       (importo stimato in relazione ad un Cliente uomo o donna di 40
                                                       anni), fornita da Arca Vita S.p.A.

Gli esempi di TAEG sopra riportati sono riferiti ad un mutuo di € 170.000,00, avente durata di 300 mesi con rata
mensile ed include, oltre ai premi delle polizze assicurative facoltative ove considerate:

    •   Per i mutui per acquisto, costruzione ristrutturazione e liquidità: € 850,00 per spese di istruttoria, € 425,00 per
        imposta sostitutiva, € 254,16 per spese di perizia, € 1,00 per spese di incasso singola rata ed € 0,90 annuali per
        l’invio dell’informativa periodica. Viene applicato un tasso variabile del 3,60% (Euribor 6/m 360 rilevato il
        25/02/2019, maggiorato dello spread pari a 3,60 p.p., e comunque non inferiore al 3,60).

        Oltre al TAEG possono esserci altri costi, quali le spese per il notaio, l’iscrizione dell’ipoteca ed eventuali penali.

    •   Per i mutui per surrogazione: € 1,00 per incasso rata (per ogni singola rata) ed € 0,90 per l’invio dell’informativa
        periodica. Viene applicato un tasso variabile del 3,60% (Euribor 6/m 360 rilevato il 25/02/2019, maggiorato
        dello spread pari a 3,60 p.p., e comunque non inferiore al 3,60).

Per i mutui a tasso variabile il TAEG ha un valore meramente indicativo, in quanto può subire variazioni
determinate dall’andamento del parametro di indicizzazione.


              VOCI                                                          COSTI
                                Per i mutui destinati all’acquisto:
                                    -   Pari all'80% del valore dell'immobile, corrispondente al minore tra il valore di
                                        perizia e il valore di compravendita
                                Per i mutui destinati alla costruzione, ristrutturazione:
     Importo finanziabile           -   Pari all'80% del costo delle opere da eseguire sugli stessi risultanti da perizia
                                Per i mutui di liquidità:
                                    -   Pari al 60% del valore di perizia se l’immobile oggetto d’ipoteca è ad uso
                                        commerciale
                                    -   Pari al 50% del valore di stima se l’immobile oggetto d’ipoteca è di altra tipologia
                                        (es: capannoni industriali, alberghi, laboratori artigianali)

                                                                      MUTUO IPOTECARIO A CONSUMATORI Pagina 14 di 33
BANCO DI SARDEGNA S.p.A. - FOGLIO INFORMATIVO (D.Lgs. 385/93 ART. 116)
                     SEZIONE 1.12.00 - MUTUI IPOTECARI A CONSUMATORI – IMMOBILI NON RESIDENZIALI
                                              AGGIORNAMENTO AL 01/03/2019


                                Per i mutui per acquisto, costruzione, ristrutturazione e liquidità l’importo del
                                finanziamento non potrà essere inferiore ad € 40.000.

                                In caso di finalità portabilità tramite surroga, l'importo massimo finanziabile è pari al
                                debito residuo del finanziamento da estinguere, per come risultante dalla dichiarazione
                                rilasciata dalla Banca creditrice originaria, e comunque non superiore all'80% del valore
                                dell'immobile, corrispondente al minore tra il valore di perizia e il valore di compravendita
                                (e comunque non inferiore ad € 50.000,00).
                                Per i mutui destinati all’ acquisto, costruzione, ristrutturazione:
                                      -   Minima 60 mesi, massima 300 mesi comprensiva di un eventuale periodo di
                                          preammortamento, comunque non superiore a 36 mesi.
                                Per i mutui di liquidità:
        Durata                        -   Minima 60 mesi e massima 180 mesi

                                Limiti di età:
                                La somma risultante dalla durata del mutuo e dell’età del mutuatario non deve essere
                                superiore a 75 anni; per i mutui cointestati, il limite massimo di 75 anni viene calcolato
                                sull’età del richiedente più anziano
                                Pari al valore del parametro di indicizzazione maggiorato dello spread e comunque
                                non inferiore al tasso minimo.

                                                         Per durata inferiore o uguale a 25 anni


                                   Per acquisto, costruzione, ristrutturazione, liquidità            Per surrogazione

        Tasso di interesse                                                        Tasso                               Tasso
        nominale su base                                    Spread    tasso     interesse   Spread      Tasso       interesse
                                                Valore
        annua                    parametro                  annuo     minimo    nominale    annuo       minimo      nominale
                                                 (%)
                                                             (p.p.)    (%)        annuo      (p.p.)      (%)          annuo
                                                                                   (%)                                 (%)
                                 Euribor
                                 6m/360         -0,230       3,60      3,60        3,60       3,60       3,60         3,60
                                 mensile
TASSI




                                Il tasso di interesse nominale annuo è calcolato sulla base del parametro vigente alla data
                                di pubblicazione ed è suscettibile di variazione in funzione del valore al momento della
                                stipula.

                                Euribor 6 mesi 360 rilevato il quart’ultimo giorno lavorativo dei mesi di giugno e
        Parametro di            dicembre per i mutui con rata semestrale;
        indicizzazione          Euribor 6 mesi 360 rilevato il quart’ultimo giorno lavorativo di ogni mese per i mutui con
                                rata mensile.

                                  Per acquisto, costruzione, ristrutturazione
        Spread e tasso                                                                       Per surrogazione
                                                  e liquidità
        minimo (tasso
        variabile)
                                                     3,60                                             3,60

        Tasso di interesse di   Pari al valore del parametro di indicizzazione, rilevato al momento della stipula del
        preammortamento         contratto, maggiorato dello spread e comunque non inferiore al tasso minimo.

        Tasso massimo           6,50%

                                Maggiorazione di 2,000 punti sul tasso nominale su base annua vigente il giorno della
        Tasso di mora
                                scadenza della rata insoluta.




                                                                      MUTUO IPOTECARIO A CONSUMATORI Pagina 15 di 33
BANCO DI SARDEGNA S.p.A. - FOGLIO INFORMATIVO (D.Lgs. 385/93 ART. 116)
                           SEZIONE 1.12.00 - MUTUI IPOTECARI A CONSUMATORI – IMMOBILI NON RESIDENZIALI
                                                    AGGIORNAMENTO AL 01/03/2019


                                     Pari al valore del parametro di indicizzazione maggiorato dello spread e comunque
                                     non inferiore al tasso minimo.


                                                    Per costruzione o ristrutturazione
              Tasso di interesse       parametro    Valore     Spread        tasso         Tasso
              nominale annuo                         (%)       annuo        minimo       interesse
                                                                (p.p.)        (%)        nominale
TASSO S.A.L




                                                                                           annuo
                                                                                            (%)
                                        Euribor
                                        6m/360      -0,230     4,600        4,600         4,600
                                        mensile
                                     Euribor 6 mesi 360 rilevato il quart’ultimo giorno lavorativo dei mesi di giugno e
              Parametro di
                                     dicembre.
              indicizzazione
                                     Euribor 6 mesi 360 rilevato il quart’ultimo giorno lavorativo di ogni mese.

              Spread massimo e                                  Per costruzione o ristrutturazione
              Tasso minimo (tasso
              variabile)                                                      4,600




                                                                        MUTUO IPOTECARIO A CONSUMATORI Pagina 16 di 33
BANCO DI SARDEGNA S.p.A. - FOGLIO INFORMATIVO (D.Lgs. 385/93 ART. 116)
                   SEZIONE 1.12.00 - MUTUI IPOTECARI A CONSUMATORI – IMMOBILI NON RESIDENZIALI
                                            AGGIORNAMENTO AL 01/03/2019


                            QUANTO PUÒ COSTARE IL MUTUO IPOTECARIO A CONSUMATORI
                                               MUTUO STABILE


                                         Tasso Annuo Effettivo Globale (TAEG)

 Per acquisto e liquidità      Per surrogazione

           3,47%                     3,36%           Calcolato senza includere il premio delle polizze assicurative
                                                     abbinabili facoltativamente al finanziamento

                                                     Calcolato includendo anche il premio assicurativo annuo di € 200,00
                                                     stimato per la componente “fabbricato” (c.d. incendio/scoppio) della
           3,75%                     3,64%           polizza “Tutela Attività New” fornita da Arca Assicurazioni S.p.A.
                                                     (per ogni anno di ammortamento), per un valore di ricostruzione a
                                                     nuovo dell’immobile di € 220.000,00

                                                     Calcolato includendo anche il premio assicurativo annuo di € 200,00
                                                     stimato per la componente “fabbricato” (c.d. incendio/scoppio) della
                                                     polizza “Tutela Attività New”, fornita da Arca Assicurazioni S.p.A.,
           4,14%                     4,03%           per un valore di ricostruzione a nuovo dell’immobile di € 220.000,00
                                                     ed il premio della polizza temporanea caso morte “Salva mutuo
                                                     formula annua” di € 268,76 (importo stimato in relazione ad un
                                                     Cliente uomo o donna di 40 anni), fornita da Arca Vita S.p.A.

Gli esempi di TAEG sopra riportati sono riferiti ad un mutuo di € 170.000,00, avente durata di 240 mesi con rata mensile,
ed include, oltre ai premi delle polizze assicurative facoltative ove considerate:
 •    Per i mutui per acquisto e liquidità: € 850,00 per spese di istruttoria, € 425,00 per imposta sostitutiva, € 254,16 per
      spese di perizia, € 1,00 per spese di incasso singola rata ed € 0,90 annuali per l’invio dell’informativa periodica.
      Viene applicato un tasso variabile del 3,30% (Euribor 6/m 360 rilevato il 25/02/2019, maggiorato dello spread pari
      a 3,30 p.p., e comunque non inferiore al 3,30).

     Oltre al TAEG possono esserci altri costi, quali le spese per il notaio, l’iscrizione dell’ipoteca ed eventuali penali.

 •    Per i mutui per surrogazione: € 1,00 per spese di incasso singola rata ed € 0,90 per l’invio dell’informativa
      periodica. Viene applicato un tasso variabile del 3,30% (Euribor 6/m 360 rilevato il 25/02/2019, maggiorato dello
      spread pari a 3,30 p.p., e comunque non inferiore al 3,30).

Per i mutui a tasso variabile il TAEG ha un valore meramente indicativo, in quanto può subire variazioni
determinate dall’andamento del parametro di indicizzazione.

               VOCI                                                          COSTI
                                  Per i mutui destinati all’acquisto:
                                      -   Pari all'80% del valore dell'immobile, corrispondente al minore tra il valore di
                                          perizia e il valore di compravendita
                                  Per i mutui di liquidità:
                                      -   Pari al 60% del valore di perizia se l’immobile oggetto d’ipoteca è ad uso
                                          commerciale
                                      -   Pari al 50% del valore di stima se l’immobile oggetto d’ipoteca è di altra
     Importo finanziabile                 tipologia (es: capannoni industriali, alberghi, laboratori artigianali)

                                  Per i mutui per acquisto e liquidità l’importo del finanziamento non potrà essere
                                  inferiore ad € 40.000.

                                  In caso di finalità portabilità tramite surroga, l'importo massimo finanziabile è pari al
                                  debito residuo del finanziamento da estinguere, per come risultante dalla dichiarazione
                                  rilasciata dalla Banca creditrice originaria, e comunque non superiore all'80% del valore
                                  dell'immobile, corrispondente al minore tra il valore di perizia e il valore di


                                                                      MUTUO IPOTECARIO A CONSUMATORI Pagina 17 di 33
BANCO DI SARDEGNA S.p.A. - FOGLIO INFORMATIVO (D.Lgs. 385/93 ART. 116)
                     SEZIONE 1.12.00 - MUTUI IPOTECARI A CONSUMATORI – IMMOBILI NON RESIDENZIALI
                                              AGGIORNAMENTO AL 01/03/2019

                                 compravendita (e comunque non inferiore ad € 50.000,00).
                                 Per i mutui destinati all’ acquisto, durata Iniziale:
                                     -   minima 60 mesi, massima 240 mesi comprensiva di un eventuale periodo di
                                         preammortamento, comunque non superiore a 1 mese.
                                 Per i mutui di liquidità, durata iniziale:
                                     -   minima 60 mesi e massima 180 mesi
        Durata
                                 Complessiva : al massimo 120 mesi in più della durata iniziale.

                                 Limiti di età:
                                 La somma risultante dalla durata del mutuo e dell’età del mutuatario non deve essere
                                 superiore a 75 anni; per i mutui cointestati, il limite massimo di 75 anni viene calcolato
                                 sull’età del richiedente più anziano
                                 Pari al valore del parametro di indicizzazione maggiorato dello spread e
                                 comunque non inferiore al tasso minimo.

                                                          Per durata inferiore o uguale a 20 anni

                                                  Per acquisto e liquidità                           Per surrogazione

                                                                                   Tasso                            Tasso
        Tasso di interesse                                Spread        tasso    interesse   Spread      Tasso    interesse
                                                Valore
        nominale su base annua     parametro              annuo         minimo   nominale    annuo       minimo   nominale
                                                 (%)
                                                           (p.p.)        (%)       annuo      (p.p.)      (%)       annuo
                                                                                    (%)                              (%)
                                   Euribor       -0,230      3,30        3,30      3,30       3,30        3,30      3,30
                                   6m/360

                                 Il tasso di interesse nominale annuo è calcolato sulla base del parametro vigente alla
                                 data di pubblicazione ed è suscettibile di variazione in funzione del valore al momento
TASSI




                                 della stipula.

        Parametro di
                                 Euribor 6 mesi 360 rilevato il quart’ultimo giorno lavorativo di ogni mese.
        indicizzazione



                                             Per acquisto e liquidità                        Per surrogazione
        Spread e tasso minimo
        (tasso variabile)                             3,30                                             3,30




        Tasso di interesse di    Pari al valore del parametro di indicizzazione, rilevato al momento della stipula del
        preammortamento          contratto, maggiorato dello spread e comunque non inferiore al tasso minimo.

                                 Maggiorazione di 2,000 punti sul tasso nominale su base annua vigente il giorno della
        Tasso di mora
                                 scadenza della rata insoluta.




                                                                        MUTUO IPOTECARIO A CONSUMATORI Pagina 18 di 33
BANCO DI SARDEGNA S.p.A. - FOGLIO INFORMATIVO (D.Lgs. 385/93 ART. 116)
                                              SEZIONE 1.12.00 - MUTUI IPOTECARI A CONSUMATORI – IMMOBILI NON RESIDENZIALI
                                                                       AGGIORNAMENTO AL 01/03/2019



PRINCIPALI CONDIZIONI ECONOMICHE

                                              VOCI                                                        COSTI
                                                                                                             •    0,50% dell’importo del mutuo, con un minimo di
                                                                                                                  Euro 700,00 per acquisto, costruzione,
                                                                                                                  ristrutturazione/restauro di immobili, acquisto di
                                              Istruttoria                                                         immobili non residenziali, liquidità

                                                                                                             •    per surrogazione: € 0,00



                                              PERIZIA TECNICA CRIF SERVICE S.p.A.
                                              Nel caso di immobili abitativi singoli già ultimati,
                                              con domanda di agibilità presentata, la perizia è           254,16 Euro (Iva inclusa)
                                              fornita dalla società Crif Service S.p.A. I relativi        Per surrogazione: Esente ai sensi dell’art 120-quater DLGS
                                              costi sono dovuti dalla parte mutuataria al perito          n.385/1993
                                              incaricato alla conclusione della perizia



                                              PERIZIA TECNICA EFFETTUATA DALLA                            Per surrogazione: Esente ai sensi dell’art 120-quater DLGS
                                              BANCA                                                       n.385/1993
                                              Al di fuori dei casi in cui la perizia tecnica è fornita
                                              da Crif Services S.p.A. oppure in caso di                          Importo mutuo                 Costo perizia
                                              aggiornamenti e verifiche di perizie effettuate dai            fino a € 100.000,00                            € 250,00
                                              Consulenti Tecnici d’Ufficio (C-T.U.) nominati dai             fino a € 250.000,00                            € 450,00
         Spese per la stipula del contratto




                                              tribunali, il servizio verrà fornito dall’Ufficio Perizie      fino a € 500.000,00                            € 800,00
                                              della banca al costo di:                                       fino a € 1.000.000,00                        € 1.000,00
                                                                                                             fino a € 2.500.000,00                        € 1.600,00
                                                                                                             fino a € 5.000.000,00                        € 2.500,00
 SPESE




                                                                                                             fino a € 10.000.000,00                       € 5.000,00
                                                                                                             Oltre € 10.000.000,00                        € 8.000,00

                                                                                                          Rimborso spese da concordare preventivamente con
                                              SOPRALLUOGHI FUORI DALL’USUALE                              l’Ufficio Perizie della Banca.
                                              OPERATIVITÀ DELLA BANCA                                     Per surrogazione: Esente ai sensi dell’art 120-quater
                                                                                                          DLGS n.385/1993
                                              PERIZIE PER IMMOBILI CON
                                                                                                          Importo da concordarsi preventivamente con l’Ufficio
                                              PARTICOLARI CARATTERISTICHE
                                                                                                          Perizie della Banca
                                              (TIPOLOGICHE, DIMENSIONALI, ECC.) O
                                                                                                          Per surrogazione: Esente ai sensi dell’art 120-quater
                                              PER STIME INERENTI PIÙ IMMOBILI
                                                                                                          DLGS n.385/1993
                                              (VALUTAZIONI COMPLESSE, ECC.)
                                                                                                          € 200,00
                                              VERIFICA/VISTO PERIZIA REDATTA DA
                                                                                                          Per surrogazione: Esente ai sensi dell’art 120-quater
                                              TECNICO ESTERNO E/O DI PARTE
                                                                                                          DLGS n.385/1993
                                                                                                          € 200,00
                                              AGGIORNAMENTO PERIZIA DOPO DATA
                                                                                                          Per surrogazione: Esente ai sensi dell’art 120-quater
                                              STESURA
                                                                                                          DLGS n.385/1993
                                              PERIZIA TECNICA EFFETTUATA DALLA
                                              BANCA SOPRALLUOGO PER                                       fino a 10 unità immobiliari                       € 200,00
                                              EROGAZIONI A STATO AVANZAMENTO                              oltre 10 unità immobiliari                        € 380,00
                                              LAVORI
                                              COMMISSIONE PER INTERMEDIARI DEL                            Da regolarsi col mediatore creditizio incaricato, nella
                                              CREDITO A CARICO DEL CLIENTE                                misura del 3,000%
                                              CONSEGNA DI COPIA COMPLETA DEL
                                              TESTO CONTRATTUALE IDONEO PER LA                            Spesa applicata in misura non superiore a quanto
                                              STIPULA, SU RICHIESTA DEL CLIENTE                           previsto per le spese istruttoria.
                                              (PREVENTIVA ALL’ACCORDO SULLA                               Per surrogazione: 0,00 euro
                                              DATA DI STIPULA



                                                                                                            MUTUO IPOTECARIO A CONSUMATORI Pagina 19 di 33
BANCO DI SARDEGNA S.p.A. - FOGLIO INFORMATIVO (D.Lgs. 385/93 ART. 116)
                                     SEZIONE 1.12.00 - MUTUI IPOTECARI A CONSUMATORI – IMMOBILI NON RESIDENZIALI
                                                              AGGIORNAMENTO AL 01/03/2019

                                     CONSEGNA DI COPIA COMPLETA DEL
                                     TESTO CONTRATTUALE IDONEO PER LA
                                     STIPULA, SU RICHIESTA DEL CLIENTE        €     0,00
                                     (SUCCESSIVA ALL’ACCORDO SULLA
                                     DATA DI STIPULA)
                                     CONSEGNA DELLO SCHEMA DI
                                     CONTRATTO PRIVO DELLE CONDIZIONI
                                     ECONOMICHE; DI UN PREVENTIVO
                                                                              €     0,00
                                     CONTENENTE LE CONDIZIONI
                                     ECONOMICHE BASATE SULLE
                                     INFORMAZIONI FORNITE DAL CLIENTE.
                                     SPESE PER LA GESTIONE DEL RAPPORTO
                                     GESTIONE PRATICA                         0,00 Euro
                                     INCASSO RATA                             1,00 euro
                                     INVIO COMUNICAZIONI
                                     RECUPERO SPESE PER INVIO
                                     COMUNICAZIONI PERIODICHE                 0,90 Euro
                                     CARTACEE
                                     RECUPERO SPESE PER INVIO
                                                                              0,00 Euro
                                     COMUNICAZIONI PERIODICHE ON LINE
                                     RECUPERO SPESE PER INVIO
                                                                              0,75 Euro
                                     QUIETANZA (IN FORMA CARTACEA)
                                     INVIO SOLLECITO DI PAGAMENTO (IN
                                                                              5,00 Euro
                                     FORMA CARTACEA)
                                     VARIAZIONE /RESTRIZIONE IPOTECA O
                                                                              0,100% sul valore liberato/ipotecato con un minimo di
Spese per la gestione del rapporto




                                     SOSTITUZIONE (SPESA
                                                                              200,00 Euro
                                     AMMINISTRATIVA)
                                                                              Singola 250,00 Euro
                                     VARIAZIONI/RESTRIZIONE IPOTECA O
                                                                              Multipla 250,00 Euro
                                     SOSTITUZIONE (SPESA PERIZIA)
                                                                              Per ogni unità abitativa oltre la decima 0,00 Euro
                                     CANCELLAZIONE IPOTECA CON ATTO
                                     NOTARILE AI SENSI DELL’ART 2882 COD.     200,00 Euro
                                     CIV.
                                     CANCELLAZIONE IPOTECA AI SENSI               0,00 Euro
                                     DELL’ART. 40 BIS D.LGS. N. 385/1993
                                     RINNOVAZIONE IPOTECARIA                  200,00 Euro
                                     FRAZIONAMENTO IPOTECA MUTUI
                                                                              250,00 Euro
                                     (SPESA AMMINISTRATIVA)
                                     FRAZIONAMENTO IPOTECA MUTUI:
                                     (SPESA DI PERIZIA)
                                     FINO A 10 UNITÀ                            300,00 Euro
                                     DA 11 A 50 UNITÀ                           800,00 Euro
                                     OLTRE 50 UNITÀ                           1.200,00 Euro
                                     SPESE PER OGNI SINGOLA
                                                                                  150,00 Euro
                                     EROGAZIONE A SAL
                                     SPESA A CARICO DELL’ACCOLLANTE
                                                                                  300,00 Euro
                                     NEL CASO DI ACCOLLO DEL MUTUO
                                     CERTIFICAZIONE COMPETENZE                     10,00 Euro
                                     VARIAZIONI CONTRATTUALI DI
                                                                                    0,00 euro
                                     QUALSIASI NATURA




                                                                                  MUTUO IPOTECARIO A CONSUMATORI Pagina 20 di 33
BANCO DI SARDEGNA S.p.A. - FOGLIO INFORMATIVO (D.Lgs. 385/93 ART. 116)
                                   SEZIONE 1.12.00 - MUTUI IPOTECARI A CONSUMATORI – IMMOBILI NON RESIDENZIALI
                                                            AGGIORNAMENTO AL 01/03/2019

                                                                             Non applicabile qualora il finanziamento sia finalizzato
                                                                             all’acquisto/ristrutturazione dell’immobile adibito allo
                                                                             svolgimento dell’attività economica o professionale da
                                                                             parte della persona fisica.
                                                                             Qualora l’immobile non sia destinato allo svolgimento
                                                                             dell’attività economica o professionale da parte della
                                                                             persona fisica, il cliente ha la facoltà di rimborsare
                                   COMPENSO OMNICOMPRENSIVO PER
                                                                             anzitempo il mutuo, in tutto o in parte, pagando alla
                                   ESTINZIONE ANTICIPATA TOTALE O
                                                                             Banca il capitale, gli interessi maturati dalla data
                                   PARZIALE
                                                                             dell’ultima rata corrisposta e un compenso
                                                                             onnicomprensivo determinato in misura percentuale
                                                                             secondo le seguenti modalità:

                                                                             Mutuo a tasso variabile: 1%
                                                                             Mutuo a tasso fisso: 2%
                                                                             del capitale rimborsato anticipatamente




                        Tipo piano di ammortamento                           Piano di ammortamento francese
       AMMORTAMENTO




                        Tipologia di rata                                    Rata costante
          PIANO DI




                                                                            Mensile con scadenza ultimo giorno del mese.
                        Periodicità delle rate ammortamento/preammortamento Semestrale, con scadenza l'ultimo giorno del semestre
                                                                            solare
ALTRE CARATTERISTICHE




                        Calcolo interessi ammortamento                       Commerciale (360 g.g)
  DEL FINANZIAMENTO




                        Calcolo interessi preammortamento                    Commerciale (360 g.g)

                        Calcolo interessi di mora                            Anno civile 365/365 (366 su bisestile))

                        Periodicità invio rendiconto                         Annuale

                        Periodicità invio documento di sintesi               Annuale




                                                                               MUTUO IPOTECARIO A CONSUMATORI Pagina 21 di 33
Puoi anche leggere
Parte successiva ... Annulla